Bambole novembre 2017
Contest di scrittura
Chromatic

Pena di morte

89 messaggi in questa discussione

Premetto che non sono sicuro non ci siano altre discussioni attive su questo argomento,quindi avvisatemi in tal caso...

 

L'idea mi è venuta dopo un messaggio di @KnightOfMercy nel topic sulle unpopular opinions (creato da @Teogreninja,che taggo per sicurezza), in cui spiegava che non era sfavorevole alla pena capitale.

 

A mio parere, la pena di morte potrebbe tranquillamente esserci in uno Stato di diritto,come l'Italia.

Essa,peró, non deve venire usata come punizione esemplare per comuni ladri o assassini perché non servirebbe a niente difatti, come si è potuto vedere nei secoli scorsi,la pena di morte non ha fatto diminuire furti o assassinii/ecc.

 

Questo tipo di pena andrebbe attuata contro quella "persona" (ormai non si può più chiamare "persona") che potrebbe avere una potente influenza anche dietro una cella ,come i capi mafiosi, oppure verso gente che non merita di vivere,di respirare ,come qualcuno condannato a più ergastoli, quindi si parla di serial killer (decine e decine di vittime), stupratori seriali (decine di vittime,magari anche qualche bambino,per variare un po')...

Questa ultima categoria di bestie  non ha il diritto a niente,neanche alla vita,possono solo essere uccise.

 

La pena di morte è giusta se attuata nel modo giusto e con buonsenso,insomma,e come vi ho spiegato,bisognerebbe che sia attuata solo verso bestie,che oggi verrebbero condannate a ergastoli.

 

Poi al giorno d'oggi penso che le pene siano troppo basse in generale, ci sono stupratori cui danno loro massimo 10 anni,assassini non condannati all'ergastolo, insomma, si tende sempre a diminuire la pena,quando invece si dovrebbe aumentare...ma questo è un altro discorso.

 

E voi cosa ne pensate?Pro o contro la pena di morte?

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Papalepapale...

per me la pena di morte serve a poco, soprattutto per quegli individui che passerebbero effettivamente la vita in carcere... penso si farebbe un favore nei loro confronti, premettendo che gli si infligga una morte rapida e indolore 

Trovo comunque impossibile che per certe persone ci sia una speranza di redimersi e ci sarebbe da far passargli l'inferno in terra (peccato che la tortura è da poco diventata reato in Italia)

In definitiva dovrebbero vivere per soffrire...

P.S. sono troppo ignorante per rifarmi alla legge o al vecchio Cesare u.u

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Pensavo di essere l'unica favorevole alla pena di morte. Mi guardano sempre come una svitata quando lo dico :look: Sento le solite frasi: "Eh, ma non puoi metterti al livello di Dio e decidere se uno può vivere o no. Sei peggio dell'assassino!". Secondo me non è così. 

A parte che in Italia l'ergastolo potrebbe anche non esistere, tanto non se lo fa nessuno (addirittura danno i permessi premio agli ergastolani, che puntualmente scappano; episodio successo anche di recente). Sarei a favore per le stesse "persone" da te citate. Non chiamarle bestie, ti prego, così offendi gli animali, che sono sicuramente meglio di questi esseri. Quindi sì, sono pro, ma solo per casi estremi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
10 minuti fa, Giuls92 ha scritto:

Pensavo di essere l'unica favorevole alla pena di morte. Mi guardano sempre come una svitata quando lo dico :look: Sento le solite frasi: "Eh, ma non puoi metterti al livello di Dio e decidere se uno può vivere o no. Sei peggio dell'assassino!". Secondo me non è così. 

A parte che in Italia l'ergastolo potrebbe anche non esistere, tanto non se lo fa nessuno (addirittura danno i permessi premio agli ergastolani, che puntualmente scappano; episodio successo anche di recente). Sarei a favore per le stesse "persone" da te citate. Non chiamarle bestie, ti prego, così offendi gli animali, che sono sicuramente meglio di questi esseri. Quindi sì, sono pro, ma solo per casi estremi.

giuls  nesuno a dirito in questo mondo di togliere la vita a una persona anche se a comeso  un crimine grave tutti anno dirito alla vita in questo mondo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Pro,in alcuni paesi viene quasi fatto un divo chi ammazza(vedi OJ Simpson o l'attore principale dei Robinson Bill Cosby che narcotizzava e violentava le donne,Roman Polanski che violentò una tredicenne)come é successo qualche volta negli Stati Uniti.La violenza almeno qui in Italia é crescente,ormai buttano acidi addosso alla gente,seviziano,stuprano,uccidono e sarebbe ora di mettere un freno a tutto questo per evitare che rimangano impuniti i trasgressori,perché a conti fatti ci rimette meno il delinquente che la persona onesta che subisce di tutto prima dai delinquenti e poi dallo Stato incapace di fare delle regole che tutelino chi é vittima(parere personale).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Io onestamente avrei paura di dare un potere così Grande agli organi giudiziari. Non penso che la pena di morte sia stata tolta Perchè inefficace, ma perché il potere di decidere della vita e della morte di una persona ,se messo nelle mani sbagliate, comporterebbe conseguenze davvero Disastrose.

Modificato da TheDarkCharizard

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Assolutamente CONTRO.

Ho capito che uccidere è un crimine, ma lo è anche la pena di morte, che quelli che condannano si credono "la giustizia" invece sono anche loro assassini e fanno peccato (Non che sia religioso, ma è comunque peccato). Per me si dovrebbero cagionare in una piccola cella di un carcere di massima sicurezza... Ma tutte le vite si rispettano, che poi lui non l'abbia rispettata chissene frega, non si deve far del male a nessuno (Serial Killer, Stupratori Seriali,...). La pena di morte è uno dei tanti motivi per cui io odio con tutto il mio cuore gli Stati Uniti d'America ed è l'unico per cui detesto il Giappone (Come tutte le altre nazioni che l'hanno adottata, ma ho fatto due esempi)...

 

Sapete chi se la merita ?

NESSUNO AL MONDO

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Io penso la stessa cosa... il problema è che sarebbe un controsenso (se una persona uccide delle persone, il giudice decide di ucciderlo conseguentemente il giudice ha commesso lo stesso reato) però siccome fanno uscire i serial killer di prigione perchè meritano una morte dignitosa a sto punto meglio la pena di morte e fine

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
1 ora fa, Giuls92 ha scritto:

Pensavo di essere l'unica favorevole alla pena di morte. Mi guardano sempre come una svitata quando lo dico :look: Sento le solite frasi: "Eh, ma non puoi metterti al livello di Dio e decidere se uno può vivere o no. Sei peggio dell'assassino!". Secondo me non è così. 

A parte che in Italia l'ergastolo potrebbe anche non esistere, tanto non se lo fa nessuno (addirittura danno i permessi premio agli ergastolani, che puntualmente scappano; episodio successo anche di recente). Sarei a favore per le stesse "persone" da te citate. Non chiamarle bestie, ti prego, così offendi gli animali, che sono sicuramente meglio di questi esseri. Quindi sì, sono pro, ma solo per casi estremi.

"Se lo uccidi ti metti allo stesso livello dell'assassino e bla bla bla"

Sì hai ragione,le bestie sono molto meglio...

 

1 ora fa, TheWorld98 ha scritto:

Papalepapale...

per me la pena di morte serve a poco, soprattutto per quegli individui che passerebbero effettivamente la vita in carcere... penso si farebbe un favore nei loro confronti, premettendo che gli si infligga una morte rapida e indolore 

Trovo comunque impossibile che per certe persone ci sia una speranza di redimersi e ci sarebbe da far passargli l'inferno in terra (peccato che la tortura è da poco diventata reato in Italia)

In definitiva dovrebbero vivere per soffrire...

P.S. sono troppo ignorante per rifarmi alla legge o al vecchio Cesare u.u

Se pensi a gente che stupra e ammazza bambini,la tortura sarebbe giusta...eh sì,solo per il piacere di vederlo soffrire.

Il carcere non è fatto per redimersi,la maggior parte delle persone rinchiuse non capiscono i loro errori,come  sostengono molti,ma solo per punire.

10 minuti fa, Denisghost17 ha scritto:

Io penso la stessa cosa... il problema è che sarebbe un controsenso (se una persona uccide delle persone, il giudice decide di ucciderlo conseguentemente il giudice ha commesso lo stesso reato) però siccome fanno uscire i serial killer di prigione perchè meritano una morte dignitosa a sto punto meglio la pena di morte e fine

Morte dignitosa?Dopo che hai ammazzato un sacco di persone?Hai solo il diritto di essere bastonato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

In linea di massima ciò che dici è condivisibile, ma inattuabile.

Chi è che decide quando una persona "merita" la pena di morte etichettandola come bestia? Inoltre il considerare "non persone" dei criminali (per quanto responsabili di atti atroci) è totalmente incostituzionale e va ad intaccare quegli articoli che godono di Immunità da Revisione Costituzionale [Art. 2 e 3], ossia che è impossibile modificare.

Nota bene: questo non vuol dire che la tua idea sia immorale o sbagliata, sto solo constatando che non sia fattibile in Italia [senza un colpo di stato XD].

 

Inoltre personalmente mi trovo contraria alla pena di morte, semplicemente perché in questo modo si evita una pena prolungata al soggetto e, come dici, di certo non serve a ridurre la criminalità generale. Che servano pene esponenzialmente più severe però siamo assolutamente d'accordo.

Modificato da K.L.Y.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

per alcuni versi potrei essere favorevole, per altri meno...

Anche se ci fosse la pena di morte in Italia, non so se cambierebbe qualcosa effetivamente....vedi che molti criminali sono già liberi, o ai domiciliari oppure si fanno dare per matti e la gente si fa anche intenerire a volte...la preocupazione è che qui è piu facile che venga giustiziato una persona innocente piuttosto che un assassino!

Per quanto riguarda la pena di morte in altri paesi c'è da farsi alcune domande:

Mi riporterà indietro la persona scomparsa una volta giustiziato l'agressione? darà davvero quella soddisfazione di giustizia? 

Forse per certa gente può anche essere così, ma anche giustiziandolo, non potrà cambiare le cose!

L'unca cosa è che se fosse giustiziato, non sarebbe  piu in circolazione, e non potrebbe far male a nessun altro...ma purtroppo il mondo è pieno di atrocità, di ogni tipo :/ 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Fav.

 

Però per gli stupratori, i pedofili, e in generale chi fa qualcosa di male ai bambini non darei la pena di morte, ma infliggerei loro pesanti torture fino alla fine dei loro giorni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
31 minuti fa, K.L.Y. ha scritto:

In linea di massima ciò che dici è condivisibile, ma inattuabile.

Chi è che decide quando una persona "merita" la pena di morte etichettandola come bestia? Inoltre il considerare "non persone" dei criminali (per quanto responsabili di atti atroci) è totalmente incostituzionale e va ad intaccare quegli articoli che godono di Immunità Costituzionale [Art. 2 e 3], ossia che è impossibile modificare.

Nota bene: questo non vuol dire che la tua idea sia immorale o sbagliata, sto solo constatando che non sia fattibile in Italia [senza un colpo di stato XD].

 

Inoltre personalmente mi trovo contraria alla pena di morte, semplicemente perché in questo modo si evita una pena prolungata al soggetto e, come dici, di certo non serve a ridurre la criminalità generale. Che servano pene esponenzialmente più severe però siamo assolutamente d'accordo.

Hai detto molte cose corrette e dato un opinione rispettabile,però mi piacerebbe chiedere a chi fa le leggi quando queste vengono attuate e quando c'é la cosiddetta giustizia.Quasi mai,aggiungerei.E lo stato nemmeno risarcisce le persone colpite dalla violenza perpetrata da altri,anzi fanno vantare più diritti ai criminali rispetto a chi subisce le violenze.Quindi affermo che non ci sono leggi e nemmeno giustizia...Poi che le prigioni nostrane siano sovraffollate vengono usate spesso come scusa dalle forze dell'ordine,ma se per caso non paghi una bolletta a momenti ti danno l'ergastolo o ti trattano come un criminale,bella roba...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Avevo intenzione anche io di aprire questo topic ma non l'ho mai fatto, good job Chromatic.

Io sono pro, ma oltre che pena di morte io metterei anche la pena di tortura, ma di torture ininterrotte lunghe anni che sono molto dolorose e che ti ammazzano all'ultimo, di questo c'è bisogno.

Ho visto in un video di Quby dove si parlava di un uomo che per 24 anni ha tenuto nascosta la figlia portandole del cibo ogni tre giorni e stuprandola ogni sera. Ora, non so quanto sia attendibile come fonte, ma quest'uomo che alla fine ha avuto l'ergastolo secondo voi cosa si sarebbe meritato?

 

1 ora fa, Denisghost17 ha scritto:

il problema è che sarebbe un controsenso (se una persona uccide delle persone, il giudice decide di ucciderlo conseguentemente il giudice ha commesso lo stesso reato) 

Purtroppo per far funzionare la società ci vuole dell'ipocrisia.

Messa sotto quest'ottica anche il carcere sarebbe vietato visto che equivarrebbe al sequestro di persona. :P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Grazie del tag @Chromatic e non credo serva ma lo dico, sono pro. Sono pro perché la gente che ha commesso dei reati gravi deve morire il più presto possibile, perché almeno secondo me quello che bisogna fare è renere il paese più sicuro, non lasciarlo in vita per "torturarlo", quello mi sembra abbastanza inutile. Prima si elimina e meglio è. Poi nel caso dell'Italia sappiamo tutti che puoi uccidere e rubare cosa vuoi ma tanto alla fine esci.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
11 minuti fa, Fenrir ha scritto:

Hai detto molte cose corrette e dato un opinione rispettabile,però mi piacerebbe chiedere a chi fa le leggi quando queste vengono attuate e quando c'é la cosiddetta giustizia.Quasi mai,aggiungerei.E lo stato nemmeno risarcisce le persone colpite dalla violenza perpetrata da altri,anzi fanno vantare più diritti ai criminali rispetto a chi subisce le violenze.Quindi affermo che non ci sono leggi e nemmeno giustizia...Poi che le prigioni nostrane siano sovraffollate vengono usate spesso come scusa dalle forze dell'ordine,ma se per caso non paghi una bolletta a momenti ti danno l'ergastolo o ti trattano come un criminale,bella roba...

Le leggi in linea di massima vengono rispettate, altrimenti saremmo nell'anarchia assoluta (e non è così). Che spesso queste leggi non funzionino come dovrebbero è tutt'altro discorso. Per farti un esempio tutti coloro che ricevono l'ergastolo ma che riescono in un modo o nell'altro a scontare la propria pena [e riferendoci a fatti recenti sappiamo tutti di chi si sta parlando] non infrangono la legge in alcun modo (non in questi frangenti almeno). È proprio una specifica legge che lo permette. È immorale? Probabilmente sì, dipende dalla morale della persona. Ma è "giusto", inteso come permesso per vie legali. Non facciamo l'errore di confondere giustizia con etica e morale.

Poi quasi tutte le leggi possono essere modificate (ad esclusione di quei pochi articoli che godono di immunità), non siamo fermi ai primi esperimenti dittatoriali. :th_sisi:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
2 minuti fa, K.L.Y. ha scritto:

Le leggi in linea di massima vengono rispettate, altrimenti saremmo nell'anarchia assoluta (e non è così). Che spesso queste leggi non funzionino come dovrebbero è tutt'altro discorso. Per farti un esempio tutti coloro che ricevono l'ergastolo ma che riescono in un modo o nell'altro a scontare la propria pena [e riferendoci a fatti recenti sappiamo tutti di chi si sta parlando] non infrangono la legge in alcun modo (non in questi frangenti almeno). È proprio una specifica legge che lo permette. È immorale? Probabilmente sì, dipende dalla morale della persona. Ma è "giusto", inteso come permesso per vie legali. Non facciamo l'errore di confondere giustizia con etica e morale.

Poi quasi tutte le leggi possono essere modificate (ad esclusione di quei pochi articoli che godono di immunità), non siamo fermi ai primi esperimenti dittatoriali. :th_sisi:

Beh,le leggi vengono rispettate dalle persone oneste,i delinquenti la vìolano in continuazione ma alla fine chi paga sempre é l'onesto,non il criminale.Stalkeri?Fa niente,poi quando la persona viene uccisa viene bollato come delitto"inaspettato",poi ci sono i giudici che"interpretano"la legge a modo loro(ci sono troppi interpreti per i miei gusti...)e alla fine il criminale la passa liscia come troppo spesso accade.Ci vorrebbero leggi ma non le fanno,e quindi alla fine rimaniamo come al solito a parlare di ciò che potrebbe esserci ma non c'é,purtroppo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Mi trovo d'accordo con @Chromatic sul fatto di usare sapientemente la pena di morte e soprattutto quando si è certi del colpevole. Molti anni fa sono rimasto colpito da un episodio di un telefilm (mi pare Cold Case) dove veniva condannato alla pena capitale un uomo che poi sarebbe risultato innocente; pensavo "va be', è solo un telefilm, ci sta", invece poi cercando ho scoperto che alcuni dati del 2014 riportano che negli USA un condannato su 25 è risultato poi innocente. E questa è una cosa che non dovrebbe accadere mai, perché tutti noi, per chissà quali motivi, potremmo ritrovarci a subire un'ingiusta condanna. Non so se la pena di morte dovrebbe essere utilizzata, ma se così fosse solo per i casi riportati da Chromatic e di cui si sa con certezza l'identità del colpevole. Per i criminali "di poco conto" (quindi non serial killer, eccetera) proporrei invece "prigioni" come quelle che ci sono in Norvegia, dato che ormai si sa che le nostre prigioni non servono a redimere ma solo a punire, difatti il tasso di recidiva è altissimo (in Italia è circa 89%, in Norvegia sul 20%). Tuttavia non voto pro perché magari in qualche modo le prigioni di tipo norvegese potrebbero riuscire a redimere persino i serial killer più incalliti, ma non avendo dati alla mano su questo non posso esprimermi. In ogni caso, la cosa più sensata che mi venga in mente al momento è che una "bestia", come definita da Chromatic, meriti la pena di morte, però se afflitta da gravi problemi psichici credo si dovrebbe tentare di riportarla in salute. Poi boh, ripeto che non avendo dati alla mano non saprei proprio se possa essere una cosa fattibile o meno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)
49 minuti fa, Fenrir ha scritto:

Beh,le leggi vengono rispettate dalle persone oneste,i delinquenti la vìolano in continuazione ma alla fine chi paga sempre é l'onesto,non il criminale.Stalkeri?Fa niente,poi quando la persona viene uccisa viene bollato come delitto"inaspettato",poi ci sono i giudici che"interpretano"la legge a modo loro(ci sono troppi interpreti per i miei gusti...)e alla fine il criminale la passa liscia come troppo spesso accade.Ci vorrebbero leggi ma non le fanno,e quindi alla fine rimaniamo come al solito a parlare di ciò che potrebbe esserci ma non c'é,purtroppo

Aspetta, all'inizio mi sono espressa malissimo: intendevo che le leggi vengono in linea di massima applicate in modo corretto, non alludevo ad una fantomatica assenza di criminalità. 

 

L'onesto ci rimetterà sempre, dopo un omicidio non si può far ritornare indietro la vittima. Lo scopo di questo tipo di leggi è evitare che il colpevole si ripeta, non vendicare le vittime. 

 

Non so a cosa tu ti riferisca quando affermi che i giudici interpretano la legge. A meno che non ci sia corruzione ciò è impossibile, interpretare le leggi ad cazzum è illegale in Italia. Noi adottiamo il sistema di diritto continentale (come mezzo mondo del resto)... sicuro di non vivere in Inghilterra? :look:

 

Non è così semplice creare e approvare nuove leggi. Il processo di revisione costituzionale è lungo e tedioso a partire soltanto dall'ideazione di una Riforma Costituzionale decente. Un po' il problema di qualsiasi sistema affogato nella burocrazia (ma anch'essa ha i suoi indubbi vantaggi). Però non pensiamo che sia tutto così semplice...

 

45 minuti fa, PatrickCosimi ha scritto:

Io la pena di morte la darei a chi maltratta e  uccide per divertimento gli animali ( vedi la storia del cane Angelo) 

Questo è esattamente il tipo di degenerazioni che scaturirebbero dal permettere in modo arbitrario di decidere a chi dare la pena di morte. Condanniamo anche chi butta le cicche per strada danneggiando l'ambiente e uccidendo di conseguenza le balene?

 

Modificato da K.L.Y.
Errori di battitura.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)
36 minuti fa, K.L.Y. ha scritto:

 

 

Questo è esattamente il tipo di degenerazioni che scaturirebbero dal permettere in modo arbitrario di decidere a chi dare la pena di morte. Condanniamo anche chi butta le cicche per strada danneggiando l'ambiente e uccidendo di conseguenza le balene?

 

Dopo questa risposta di vergogno ancora di + di far parte della razza umana... io darei la mia vita per salvare piu animali possibili , eh tu dirai ma sono solo animali gne gne gne io ti risponderei : gli animali non si odiano tra razze diverse , non si uccidono per divertimento o litigi ,  non ti tradiscono o pugnalano alle spalle, non rubano o truffano... allora chi è meglio noi o loro? Poi sul fatto delle cicche e dell'ambiente  scherza pure ti voglio vedere quando l'inquinamento continuo aprirà ancor di + un certo "buco" che è nell'ozono , ridi ridi 

Modificato da PatrickCosimi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
1 minuto fa, PatrickCosimi ha scritto:

Dopo questa risposta di vergogno ancora di + di far parte della razza umana... io darei la mia vita per salvare piu animali possibili , eh tu dirai ma sono solo animali gne gne gne io ti risponderei : gli animali non si odiano tra razze diverse , non si uccidono per divertimento o litigi ,  non ti tradiscono o pugnalano alle spalle... allora chi è meglio noi o loro? Poi sul fatto delle cicche e dell'ambiente  scherza pure ti voglio vedere quando l'inquinamento continuo aprirà ancor di + un certo "buco" che è nell'ozono , ridi ridi

 

Calma calma, non c'è bisogno di arrabbiarsi così. La pena di morte in questo caso sarebbe esagerata. Per quelli basterebbero anni di galera. Sono farabutti della peggior specie, io personalmente li sbatterei in cella e butterei la chiave (a prescindere: chi tortura, ammazza per divertimento, ecc.). Gli animali non hanno il libero arbitrio, noi sì, è questa la grossa differenza: possiamo scegliere se fare del male o no. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
5 minuti fa, PatrickCosimi ha scritto:

Dopo questa risposta di vergogno ancora di + di far parte della razza umana... io darei la mia vita per salvare piu animali possibili , eh tu dirai ma sono solo animali gne gne gne io ti risponderei : gli animali non si odiano tra razze diverse , non si uccidono per divertimento o litigi ,  non ti tradiscono o pugnalano alle spalle, non rubano o truffano... allora chi è meglio noi o loro? Poi sul fatto delle cicche e dell'ambiente  scherza pure ti voglio vedere quando l'inquinamento continuo aprirà ancor di + un certo "buco" che è nell'ozono , ridi ridi 

Oltre al fatto che ci sono animali che uccidono per il gusto di farlo, che bullizzano i propri simili, che stuprano i più deboli del gruppo o addirittura le prede prima di divorarle; persino i gatti spesso giocano con le prede e ne aumentano l'agonia per divertimento e poi non le mangiano neppure. Ma oltre tutto ciò, visto che non è un dibattito biologico: evidenziami dove ho promosso la violenza sugli animali e l'inquinamento. Ti rispondo in anticipo: da nessuna parte. Entrambi sono reati gravissimi ed entrambi sono giustamente condannati e puniti. Ma la pena di morte in questi casi è una degenerazione degna di una dittatura della peggior specie. E non mi riferisco più alla totale incostituzionalità della cosa (anche, ci mancherebbe), ma soprattutto alla sua immoralità o moralità estremista distorta che dir si voglia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Crea un account o accedi per commentare

E' necessario essere iscritto a Pokémon Millennium per poter commentare

Crea adesso un account

Registra un nuovo account nella nostro forum. E' semplice!

Crea un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui!

Accedi adesso


  • Utenti nella discussione   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.