Vai al commento
Iniziative invernali 2019

Contest di Grafica

Sala d'onore


Contenuti popolari

Visualizzazione di contenuti con la più alta reputazione su 09/05/2015 in tutte le aree

  1. 4 punti
    trovo sempre curioso come su forum come pm qualunque cosa faccia nintendo sia vista come positiva quando quello che è successo è semplicemente nintendo che cede alla sua storica posizione contro il mobile sotto la pressione degli azionisti. e non è un bene. continuate a sbavare sulle menate da PR di iwata btw, via così!
  2. 2 punti
    Zebstrika94

    Cosa state ascoltando?

    >https://www.youtube.com/watch?v=ybC6UDWEJJ4
  3. 2 punti
    mew

    Il primo gioco mobile Nintendo verrà  rilasciato entro la fine del 2015!

    Nintendo a cosa ti sei ridotta...
  4. 2 punti
    Combo

    Le migliori immagini (e gif) Pokémon!

    Gligar Gliscor Banette (da notare Koffing LOL) Pumpkaboo e Gourgeist
  5. 2 punti
    Roman

    [Roman] Art Gallery di Roman

    WAIFUUUUUU
  6. 1 punto
    Chube

    [Chube] Flow

    Accetto di buon grado richieste grafiche di ogni tipo e di spriting. Desidererei sempre i crediti, non mi importa dove. La mia esperienza è relativamente poca, accetto consigli ma lmao, anche insulti. Forse. E' vietato prendere lavori senza il mio permesso. E' vietato spacciare i miei lavori per vostri. Sono sempre graditi Mi Piace e commenti! /fuggw
  7. 1 punto
    Zarxiel

    [Zarxiel] Pokémon Ghost (NON COMMENTARE)

    I commenti scriveteli qui: http://www.pokemonmillennium.net/forum/topic/81482-commenti-fanfiction-pok%C3%A9mon-raziel/ ARCO DI KANTO Capitolo 1: L'Inizio dell'Avventura Biancavilla, ore 21:30. Il laboratorio di Oak era ben in ordine, vi era una libreria molto vasta; da poco aveva finalmente terminato di catalogare ogni Pokémon presente nella regione di Kanto. Aveva appena letto una lettera di un suo amico, il Dottor Fuji. Egli gli diede delle informazioni riguardanti un suo progetto che serviva a dimostrare finalmente l'esistenza di un Pokémon ritenuto solo una favola e chiese ad Oak di inserire i dati di questo Pokémon e del suo "progetto" nel Pokédex. Oak rimase in silenzio per qualche istante e poi decise di inserirli. Avrebbe potuto eliminarli in un aggiornamento futuro, se necessario. Dopo mesi di lavoro, infatti, i suoi scienziati gli diedero le informazioni necessarie di ogni singolo Pokémon di Kanto, ma ora era necessario controllare se tutti i dati raccolti erano giusti. Prese il telefono e un'agenda e iniziò a telefonare a delle persone. Terminate le chiamate posò il telefono, mentre i dati dei tre Pokédex sul tavolo venivano caricati a dovere. In un cassetto semi aperto vi erano altri Pokédex, ma senza memoria. Poco prima che Oak stesse per spegnere il computer, sentì bussare. "Avanti" disse il professore. Dalla porta entrò un uomo sulla cinquantina, capelli grigi barba corta, ma ben vestito, apparentemente un uomo importante. "Dunque non ti ricordi di me?", secondi di silenzio... "Il tuo stato non è migliorato molto vedo, mio zio è il Dottor. Fuji." Oak si alzò. "Perdonami santo cielo, ma con questa amnesia per me è un vero problema tirare avanti, faccio addirittura fatica a ricordare il nome di mio nipote... emh... Arceus santo... come si chiama?" disse mettendosi una mano sulla fronte. "Blu!", disse l'uomo interrompendolo. "Sì, giusto! Comunque, potrei sapere il motivo della tua visita?". L’uomo si fece avanti: "Mi sono sempre opposto all'idea di mandare giovani in giro per la regione con i Pokémon, ma..." Silenzio. "Sì?", disse Oak incuriosito. "Mio figlio, ormai ha 16 anni e so bene che a quest'età la legge permette di diventare allenatori, quindi volevo chiederti di permettere a mio figlio di-", fu interrotto all'istante. "IMPOSSIBILE!" Fu sorpreso da quella risposta e rimase quasi impietrito. L'uomo si alzò dicendo: "Per quale motivo?" Oak rimase in silenzio e guardò le tre Ball sul tavolo. "Sono già stati scelti i tre che seguiranno questo viaggio." L'uomo rise, suscitando la curiosità di Oak. "Bulbasaur, Charmander e Squirtle? Mio figlio si rifiuterà di usare quei Pokémon, lo conosco troppo bene, ma questo...", da una tasca prese una Poké Ball e la lanciò ad Oak che la prese al volo. "Non sono un esperto in materia, ma credo che quello sarebbe l'unico Pokémon di questa regione che mio figlio accetterebbe di usare. Ma se preferisci infrangere i sogni di un giovane, non sarò io a impedirtelo...", se ne stava andando, ma poi Oak lo fermò: "Domani alle otto, puntuale", l'uomo se ne andò. Oak prese un Pokédex vuoto dal cassetto e lo collegò al computer. Lavandonia, ore 6:30. "Signorino, Signorino", furono le prime parole che udii quella mattina. Vicino al mio letto c'era il maggiordomo Matt, controllai la sveglia a forma di teschio che avevo sul comodino. Dannazione, non erano nemmeno le sette. "Matt, che diavolo fai? Lo sai che non voglio essere svegliato prima delle 10:13." Rimase immobile. "Chiedo scusa signorino Raziel, ma sono stati gli ordini di suo padre. Ha detto di portarla a Biancavilla, è molto importante." Risi. "A Biancavilla? Per vedere quelli della mia età diventare allenatori al posto mio? No grazie..." e mi rimisi a letto. "Credo che lei avrà una gradevole sorpresa." Mi alzai nuovamente. "Molto bene esci che mi devo vestire." Appena uscito da camera mia andai in bagno e mi specchiai: ero un ragazzo magro, dalla pelle pallida e capelli neri, un aspetto più che adeguato se volevo diventare uno specialista Spettro un giorno. Quando uscii dal bagno mi tolsi il pigiama e mi vestii con abiti scuri, quasi tutti neri; uscii di casa e Matt era già nella limousine. Mi misi sul sedile dietro. Appena chiusi lo sportello, Matt fece partire la macchina. Eravamo già fuori da Lavandonia alle ore sette e dopo poco meno di un'ora di viaggio eravamo arrivati a Biancavilla, davanti al laboratorio del Professor Oak. Appena scesi, Matt mi diede 1300 PokéDollari. Sicuramente mio padre gli ha dato quei soldi per darli a me. Ma perché? "Signorino, dovrei lasciarla qui, ma sono certo che si troverà benissimo. Per qualsiasi problema mi chiami al cellulare.", detto questo se ne andò. Davvero insolito. Entrai nel laboratorio, osservai un attimo il mio cellulare per vedere la foto di mio fratello minore prima che iniziasse ad aiutare mio padre a lavoro, nello sfondo potevo vedere l'acquario di casa dove prima teneva il suo Dratini dal bizzarro colore fucsia.. Lì vi erano il Professor Oak assieme a tre ragazzi, apparentemente della mia età , sicuramente i "prescelti" per completare l'ultima invenzione del Professore. Il primo mi parve di riconoscerlo, l'avevo già visto in televisione assieme ad Oak. Sì, era Blu, suo nipote, il ragazzo più scontato che Oak avrebbe scelto; gli altri due non li avevo mai visti, probabilmente erano abitanti di Biancavilla a differenza di me. Il ragazzo aveva un corpo snello con capelli arruffati e di colore castano, occhi azzurri, vestito abbastanza bene, la ragazza invece indossava vestiti quasi da maschiaccio, ma mantenendo comunque un aspetto estremamente femminile e delicato, con un fisico davvero attraente ed invidiabile ed una pelle chiarissima, e capelli sul castano-biondo che arrivavano quasi alle spalle ed occhi verdi da cucciola. Quando mi vide, Oak disse con aria soddisfatta: "Ecco il quarto, bene allora ci siamo tutti. Perdonami, non ricordo il tuo nome.", mi avvicinai sorpreso e risposi: "Raziel". Oak si mise a ridere: "Raziel, ma certo, perdonami, permettimi di presentarti mio nipote Blu e altri due giovani che proprio come te stanno per diventare allenatori: Draconix e Giuls". Fui sorpreso dal fatto che mi aveva considerato uno dei "nuovi allenatori" che avrebbero partecipato all'esperimento. Il Professore tuttavia soffriva di amnesia, quindi forse si era sbagliato, ma decisi di assecondare la cosa per non sembrare scortese: "La ringrazio, ma vede... Bulbasaur, Charmander e Squirtle non fanno per me... prediligo usare Pokémon, come dire... più adatti a me." Sorrise. Anche gli altri sorrisero, tranne Blu, che rimase serio. "Non preoccuparti", mi disse, "Ho previsto tutto. Ragazzi scegliete il vostro mentre io consegno lo starter di Raziel." Da una tasca prese una quarta Ball. Rimasi davvero sorpreso. "Questo è il tuo compagno Raziel. Sono sicuro che sarà di tuo gradimento!" Esitai solo un istante ma poi, come gli altri, presi la Poké Ball e spinsi il pulsante. Il Pokémon che ne uscì era stupefacente: una testa nera galleggiante di materiale gassoso, con una bocca con due canini ben visibili, enormi occhi bianchi e con il corpo circondato da gas viola. Era un Gastly, un Pokémon che amavo moltissimo. Ero felicissimo della cosa, poi una voce interruppe quel bellissimo momento: "Hey! Mezzatacca!". Mi voltai. Era Blu, al suo fianco c'era uno Squirtle. "Permettimi di essere il tuo primo avversario!", me lo disse con un'arroganza tale da darmi odio. I nostri Pokémon erano già fuori dalle Poké Ball, quindi la lotta iniziò all'istante. Il suo Squirtle venne addosso a Gastly all'istante mentre Blu gli ordinò di usare Azione. Rimase sorpreso nel vedere la sua piccola tartaruga passare attraverso il corpo del mio spettro, senza che questo subisse alcun danno. Gli dissi di usare Stordiraggio. Guardò Squirtle dritto negli occhi ed iniziò a barcollare e a reagire pochissimo, ogni tanto cadeva facendosi del male da solo; Blu rimase sconvolto. Fu allora che dissi a Gastly di attaccarlo con Leccata o Ombra Notturna ripetutamente, visto che il suo Pokémon non poteva far quasi nulla. Alla fine lo ritirò nella Poké Ball, consapevole di non poter far altro. Aveva una certa ira dentro di sé, lo si poteva intuire dallo sguardo. "Dai Blu non te la prendere, lui studia paranormale e Spettri sin da bambino, è normale che sappia già usare Gastly così bene", rimasi sorpreso che il Professore si ricordasse di questo, considerando la sua malattia. Oppure ha solo provato ad indovinare e ci ha azzeccato. Notai che Draconix aveva con sé Charmander, mentre Giuls Bulbasaur. "Molto bene ragazzi, potete andare ora ed iniziare il vostro viaggio." Prima di andarmene mi ricordai di una cosa: "Mi scusi professore, ma il Pokédex?", si mise a ridere e disse: "Scusate ragazzi, me ne ero dimenticato." Prese le piccole enciclopedie e ne diede una a ciascuno di noi, poi ci salutò di nuovo. Blu se ne andò subito, mentre Draconix e Giuls mi fecero i complimenti per la mia lotta; sembravano persone davvero molto simpatiche, ma ciascuno di noi andò per la propria strada. Prima di incamminarmi però decisi di far uscire Gastly, di sicuro lui prediligeva stare all'aria aperta, anche se era giorno. Finalmente la mia grande avventura ebbe inizio. Squadra: Box: N/D Pokémon visti: 4 Medaglie di Kanto: /
  8. 1 punto
    Little Donphan

    XY - Furie Volanti da oggi disponibile in Italia!

    Da oggi, 6 maggio 2015, è finalmente disponibile in tutta Italia la sesta espansione del Gioco di Carte Collezionabili Pokémon della serie XY: Furie Volanti. XY - Furie Volanti conterrà 108 carte, più due carte segrete, non numerate.  L’espansione è basata sui Pokémon della regione di Hoenn e introduce delle nuove megaevoluzioni e tre nuovi Tratti Antichi che iniziano con la lettera Δ Delta. I Pokémon-EX presenti sono Thundurus-EX, Gallade-EX, M Gallade-EX, Latios-EX, M Latios-EX, Rayquaza-EX di tipo Drago, M Rayquaza-EX di tipo Drago, Hydreigon-EX, Rayquaza-EX di tipo Incolore, M Rayquaza-EX di tipo Incolore e Shaymin-EX. Tutte queste carte, fatta eccezione per Rayquaza-EX di tipo Drago e M Rayquaza-EX di tipo Drago, sono presenti nella loro versione con illustrazione estesa. I mazzi tematici si chiameranno Bagliore Artico e Folgore Lucente, e si baseranno rispettivamente su Articuno e Zapdos. Il sito ufficiale Pokémon è stato aggiornato, inserendo anche un minisito dedicato a questa nuova espansione. L'espansione è stata rilasciata oggi anche negli altri paesi europei e in America.
  9. 1 punto
    Pokéscout

    Nintendo torna in verde: risultati finanziari positivi nel 2014!

    Durante il consueto briefing finanziario trimestrale di Nintendo svoltosi oggi, 8 maggio 2015, il presidente Satoru Iwata ha illustrato gli ultimi dati di vendita della società . Oltre ai dati trimestrali, Satoru Iwata ha mostrato i dati complessivi dell'anno fiscale 2014 iniziato il 1° aprile 2014 e conclusosi il 31 marzo 2015. Per la prima volta in quattro anni, le entrate dell'azienda sono tornate in attivo registrando un utile di 24,77 miliardi di yen (183,8 milioni di euro). Il risultato è stato ottenuto grazie ad alcune scelte vincenti tra cui il restyling del Nintendo 3DS, l'introduzione degli amiibo e l'uscita degli attesi remake di Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha. Ultima ma non meno importante, la scelta di debuttare nel mondo dei videogiochi mobile grazie alla collaborazione con l'azienda giapponese DeNA. Nonostante la vendita di console della famiglia Nintendo 3DS sia diminuita del 28% rispetto all'anno fiscale precedente, i videogiochi godono di ottima salute. Solo nell'ultimo anno, Pokémon X e Pokémon Y hanno venduto 1,59 milioni di copie raggiungendo un totale di 13,85 milioni. Ottimi anche i risultati di Pokémon Rubino Omega e Pokémon Zaffiro Alpha che hanno totalizzato 9,94 milioni di copie vendute fino al 31 marzo 2015, ad un soffio dalla soglia dei 10 milioni. Super Smash Bros. per Nintendo 3DS e Wii U hanno venduto rispettivamente 6,75 e 3,65 milioni di copie in pochi mesi, mentre The Legend of Zelda: Majora’s Mask 3D ha raggiunto 2,03 milioni di copie. Iwata ha inoltre segnalato che alcuni giochi usciti nei precedenti anni fiscali tra cui Mario Kart 7 (2011), New Super Mario Bros. 2 e Animal Crossing: New Leaf (2012) continuano a vendere molto bene: più di un milione di copie ciascuno nell'anno fiscale appena concluso.
  10. 1 punto
    PeterPan

    [Peter Pan Art Gallery] Sentirsi liberi di creare con ogni mezzo!

    Già già !!! Dolcissimo! *^* <3333
  11. 1 punto
    Eneru

    Le migliori immagini (e gif) Pokémon!

  12. 1 punto
    Aldragon

    Annunciata la distribuzione di Dragonite in America!

    Prima fanno la spilla di Dragonite nel pack speciale del TCG, poi fanno questo evento... Qualcuno ai piani alti si è appassionato di questo Pokémon? XD Poi non metteranno comunque MDragonite e commenteranno con "Abbiamo avuto un blocco creativo, trololol"
  13. 1 punto
    Wonder

    Album Fotografico di Pokémon Millennium - Le nostre foto

    fermatelo
  14. 1 punto
    Arion

    Le migliori immagini (e gif) Pokémon!

  15. 1 punto
    Porygon-Z

    [Vale] Event Horizon

    E' senza dubbio il fakemon più carino che abbia mai visto!
  16. 1 punto
    Darken

    [Darken]Pokémos[Part 1-*]

    CAPITOLO 127: ALLENARE LE CAPACITÀ
  17. 1 punto
    Paracetamolo

    Canzone che adorate ma vergognate ad ammetterlo?

    La mia terapia ogni volta che sto giù È un po' imbarazzante, ma queste cose sono la mia infanzia e le amo da morire!! :°D >https://www.youtube.com/watch?v=pCfFhdFQyl0 E non può mancare "In fondo al mar" >https://www.youtube.com/watch?v=9pYPZO-ypp0
  18. 1 punto
    Kait

    Canzone che adorate ma vergognate ad ammetterlo?

    [spoiler]https://www.youtube.com/watch?v=CcCw1ggftuQ
  19. 1 punto
    Antares

    Canzone che adorate ma vergognate ad ammetterlo?

    Ne ho altre anche se non le ricorderò mai tutte. >https://www.youtube.com/watch?v=XbGs_qK2PQA
  20. 1 punto
    Martyny

    Canzone che adorate ma vergognate ad ammetterlo?

    Okay visto che sono ancora viva ma ho voglia di morire elenco altre canzoni: Stardust Chiara e Mika Acqua e Sale Adriano Celentano e Mina Specchi Riflessi Adriano Celentano e Mina
  21. 1 punto
    Visitatore

    Canzone che adorate ma vergognate ad ammetterlo?

    Non penso arriverò mai a QUEI livelli io. ... ... >https://www.youtube.com/watch?v=t1MYYHwqx54 TU SEI CON ME, CON ME!!!! SEI AMORE SEI AMORE SARAI!
  22. 1 punto
    The_Toy_Master

    Canzone che adorate ma vergognate ad ammetterlo?

    Altra perla di vergogna: >https://www.youtube.com/watch?v=gbrbUfYSt0E
  23. 1 punto
    Arion

    Canzone che adorate ma vergognate ad ammetterlo?

    https://youtu.be/0ch6jrP8uSE https://youtu.be/6OuXMIKPuak https://youtu.be/luY7H-LFncY https://youtu.be/QRN3xnxF3w4 e soooprattutto ;https://www.youtube.com/watch?v=HUiZKt2_j-8
  24. 1 punto
    Roman

    [Roman] Art Gallery di Roman

    [stock]
  25. 1 punto
    Zarxiel

    [Zarxiel] Pokémon Ghost (NON COMMENTARE)

    Capitolo 2: Partecipare alla Lega Pokémon Uscii subito da Biancavilla attraversando il primo percorso verdeggiante della regione, chiamato proprio "Percorso 1", pensa te la fantasia. Come immaginavo, vagare in quei percorsi non fu nulla di difficoltoso, per così dire, considerando che incontravo solo Rattata e Pidgey. Non potevano toccare Gastly, sebbene rimasi sorpreso che gli attacchi Raffica dei Pidgey avessero effetto, ma purtroppo neanche Gastly poteva toccare loro, avendo solo mosse Spettro. Fui costretto ad ignorarli e a proseguire nella mia strada. Dopo una decina di minuti di camminata arrivai a Smeraldopoli. La cittadina era un posto abbastanza tranquillo con poche case, un laghetto e un grosso edificio che mi incuriosì non poco. Tuttavia pensai che la prima cosa da fare era portare Gastly al Centro Pokémon. Certo non era ferito gravemente, ma quell'ora del giorno lo stancava, non essendo abituato alla luce del sole. Come dargli torto, era uno Spettro. Era abbastanza titubante a stare con degli estranei, ma alla fine non fece storie. Mentre Gastly era nelle mani dell'infermiera, decisi di farmi un giro in città . Mi diressi subito verso il grande edificio. Notai che sul portone era appeso un cartello con su scritto: "Chiuso, il Capopalestra è via per affari importanti". Compresi che quella doveva essere una Palestra Pokémon. Strano, non avevo mai sentito parlare di una Palestra a Smeraldopoli. "Sorpreso di vedere questa Palestra, immagino." Mi voltai: era un vecchietto, gracile con poca barba sul viso, capelli bianchi che ormai coprivano solo le tempie e la nuca, si reggeva con un bastone e indossava scarpe marroni in cuoio, pantaloni larghi, una camicia bianca e una giacca marrone. "Come scusi?", risposi io. Lui fece un lieve sorriso. "Beh! Il Capopalestra di Smeraldopoli non si fa mai vedere in faccia e quando esce si fa scortare dai suoi apprendisti. A differenza degli altri Capipalestra lui non fa mai trasmettere le sue lotte in televisione, nessuno sa nulla di lui e sono pochissimi gli allenatori che lo hanno sconfitto. Un peccato però, ha chiuso la Palestra pochi giorni fa. Se solo tu fossi arrivato un po’ prima..." Mi incuriosii molto. "Dimmi giovanotto, hai per caso intenzione di partecipare alla Lega? Quante medaglie hai recuperato?". Sorrisi, era un vecchietto molto simpatico e disponibile. "Ho iniziato il mio viaggio da pochissimo, da neanche un'ora a dire la verità ." Il vecchietto sembrò felice di saperlo. "Permettimi allora che io ti mostri come catturare dei Pokémon, guarda laggiù! Su quell'albero c'è un Weedle", mi voltai e vidi il viscido Pokémon. I vermi mi facevano abbastanza impressione. Il vecchietto lanciò una Poké Ball e quella disgustosa larva fu catturata. "Ahahah! Ho avuto più fortuna che altro... normalmente un Pokémon va indebolito." Feci un lieve sorriso. "La ringrazio, ma vede, io voglio diventare uno specialista Spettro... magari il migliore del mondo se possibile, quindi non voglio catturare nessun Pokémon che non appartenga a quel tipo." L'uomo rimase in silenzio per un paio di secondi. "Capisco, una vera impresa considerando la scarsa quantità di Spettri a Kanto, ma con determinazione e impegno sono sicuro che ci riuscirai. E' giusto che gli allenatori usino i Pokémon che più stanno loro a cuore." Fui colpito da quella frase. "La ringrazio signore, ma ora devo ritirare il mio Gastly dal Centro Pokémon" e me ne andai. Tornai al Centro Pokémon dove Gastly mi aspettava. Vedendomi, si avvicinò subito a me; cercai di accarezzarlo tenendo il volto lontano da lui per evitare di respirare i gas tossici. Rimasi un po’ deluso nello scoprire che la mia mano attraversava il suo corpo gassoso, ma sembrava che gli piacesse che lo accarezzassi o almeno che ci provassi. Ringraziai e me ne andai; fuori, Gastly rimase nuovamente infastidito dalla luce, ma nulla di grave. Uscii dalla città per dirigermi verso la prossima. Durante il mio cammino arrivai al Bosco Smeraldo. Siccome i verdi alberi coprivano la luce, Gastly sembrava più rilassato; lungo quel verdeggiante percorso decisi di allenarmi con lui. Fortunatamente li c'erano non solo Pidgey e Spearow, ma anche Caterpie, Metapod, Weedle e Pikachu, Pokémon con cui era facile allenarsi. Lungo la strada affrontai anche parecchi Pigliamosche che usavano solo Coleotteri del posto e una Pupa, che usò un Nidoran♀‚ e un Nidoran♂. Considerando che quelli che affrontavo erano tutti di tipo Coleottero o Veleno, non avevo problemi visto che Gastly era resistente ai loro attacchi, solo i Pikachu mi diedero qualche difficoltà , ma nulla di così problematico. Dopo circa un'oretta scarsa di allenamenti e cammino nel bosco, uscii e mi ritrovai a Plumbeopoli. Lì avrei ottenuto la mia prima medaglia. Era una cittadina piccola e tranquilla e decisi di far riposare Gastly dopo tutto quell'allenamento, quindi andai al Centro Pokémon. Nel frattempo andai a farmi un giretto; notai un grosso museo e quindi vi feci una visita. Fra i vari reperti archeologici vidi i fossili di due Pokémon, Kabutops e Aerodactyl. Mi domandavo se nel Pokédex solo i loro fossili bastassero a registrarli e rimasi sorpreso nello scoprire che effettivamente i loro dati erano presenti. Dopo aver osservato altri reperti decisi di andarmene. Tornai al Centro Pokémon, ripresi Gastly e ringraziai l'infermiera. Poi mi diressi subito alla Palestra, ma pensai che per il momento fosse meglio tenere Gastly nella Poké Ball. Ricordavo bene chi fosse il Capopalestra: Brock. Come tutti i Capipalestra della regione (o almeno quelli che conoscevo e probabilmente anche quelli del resto del mondo o quasi), era specializzato in un tipo, in questo caso il tipo Roccia. La cosa non mi faceva né caldo né freddo, a dire il vero. Entrai nella struttura che sembrava fatta da enormi macigni. L'assistente di Brock mi venne incontro e mi diede alcune informazioni basilari su Brock, tutte cose che già sapevo. Il percorso del luogo era terroso, con delle grosse rocce a decorare la stanza. Prima di affrontare il Capopalestra decisi di affrontare il suo unico apprendista. Era un Campeggiatore, non fu molto difficile batterlo, usò solo un paio di Geodude. Entrambi conoscevano solo Azione come mossa e siccome Gastly ne era immune non ebbi il minimo problema a sconfiggerlo. Ora era il turno di Brock. Era un ragazzo sulla ventina con occhi a mandorla, capelli castani dritti e vestito molto semplice con felpa e jeans. Si avvicinò a me, sembrava felice di vedermi: "Immagino che tu sia il mio nuovo sfidante". Feci cenno di sì con la testa. "Ti spiacerebbe dirmi quante medaglie hai conquistato fino ad ora?" Rimasi in silenzio un attimo, poi risposi: "Nessuna... ho iniziato oggi il mio viaggio a dire il vero..." Mi diede una pacca amichevole sulle spalle. "Non importa, useremo due Pokémon a testa", disse avvicinandosi a un macchinario poco distante. "Ne ho solo uno" risposi. Lui si voltò. "E come mai?", disse con voce calma. "Ho intenzione di diventare uno specialista di-" Mi interruppe subito dicendo: "Ho capito, preferisci fare una sfida uno contro uno?", feci no con la testa. "Preferisco un due contro uno... so che sono in svantaggio così, ma non potrò mai essere un buon allenatore se non lo faccio." Sorrise. "Mi piace il tuo stile, come saprai le telecamere sul soffitto registreranno la lotta e questa andrà in TV, mentre lo schermo mostrerà lo stato dei Pokémon che useremo", mi disse puntando con il dito le telecamere e lo schermo. "Tutte le Palestre hanno quelle telecamere e quello schermo, anche la Lega Pokémon. Eccetto la Palestra di Smeraldopoli, che non ha telecamere, le loro lotte non sono mai trasmesse in televisione.", detto questo, aprì il macchinario collegato ad un computer, scrisse una password e si aprì una sorta di cassaforte con dentro alcune Poké Ball, ne prese due e chiuse tutto. "Com'è che ti chiami?". Risposi senza alcun problema: "Raziel", fu allora che lui sorrise. "Allora che inizi la lotta!" Brock mandò subito in campo il suo primo Pokémon, un Geodude. Naturalmente io mandai Gastly, appena lo vide fece una piccola smorfia, come se si trovasse in svantaggio, forse non aveva attacchi per colpire il mio Gastly? Non mi feci molti scrupoli, Gastly usò immediatamente Stordiraggio, confondendo Geodude facendolo guardare nei suoi occhi che avevano preso un colorito arancione per breve tempo. Brock gli diceva di usare sempre Ricciolscudo e ogni volta Geodude rimase in una posizione a palla tenendosi le mani per resistere agli attacchi. Continuai ad attaccare con Leccata e Ombra Notturna, ma Geodude continuò a usare Ricciolscudo, diventando quindi sempre più resistente a Leccata. Decisi quindi di usare solo Ombra Notturna. Ogni tanto Geodude falliva perché barcollava per la confusione, facendosi male, ma quando l'effetto finiva facevo usare a Gastly nuovamente Stordiraggio. Alla fine Geodude venne sconfitto. Non avevo compreso ancora la sua strategia. Se non poteva attaccare perché allora ha deciso di farci perdere tutto quel tempo? Brock ritirò Geodude ormai esausto e mandò il suo Pokémon migliore, Onix: un Pokémon enorme, simile ad un gigantesco serpente di pietra. Brock a quel punto rise, disse di usare Stridio, in questo modo avrebbe ridotto la possibilità di Gastly di difendersi, ma non aveva senso. Anche se io continuavo ad attaccare e a confonderlo, lui insisteva ad usare Stridio. Che razza di strategia era? Poi all'improvviso si mise a dirgli di fare Azione, cosa ancora più illogica. Onix passava semplicemente attraverso Gastly, senza fargli il minimo danno, la cosa continuò per molto tempo. Fu a quel punto che dopo lunghi minuti di lotta notai che Gastly era troppo stanco per usare qualsiasi tipo di mossa, ed anche Onix sembrava sfinito. Avevo capito la sua strategia: aveva fatto durare Geodude il più a lungo possibile in modo che Gastly si stancasse e con Onix avesse le sue difese indebolite. Quando un Pokémon è troppo stanco per usare le sue mosse può usare solo la mossa Scontro. Purtroppo quella mossa seppur considerata di tipo Normale può colpire gli Spettri. Avrei dovuto capirlo subito, ma Onix era stanco e debole, forse ci sarei riuscito. Ordinai a Gastly di attaccare con Scontro e Brock fece lo stesso: il primo ad essere colpito avrebbe perso. Rimasi sorpreso nello scoprire che avevo vinto. Gastly era gassoso e molto veloce, mentre Onix era troppo pesante e lento. Era K.O. sull'enorme arena di sabbia e roccia. Brock si congratulò applaudendo e mi diede la mia prima medaglia, la Medaglia Sasso. "Sei stato grande. Purtroppo non mi aspettavo che tu ti volessi specializzare sul tipo Spettro. I Pokémon che uso con i principianti non conoscono molte mosse. Ho fatto quello che ho potuto, ma ho perso. I miei complimenti, sono certo che farai molta strada." Ringraziai e me ne andai. Dopo aver fatto riposare Gastly, ripartii per la prossima città . Lungo la strada vidi altri Pokémon come Sandshrew e Jigglypuff, ma preferii evitare questi ultimi essendo Normali. Alla fine arrivai all'entrata per il Monte Luna, lì vi era anche un Centro Pokémon, quindi entrai e riposai al suo interno. Un uomo con un Magikarp in mano si avvicinò a me offrendomelo per dei soldi, mi sembrava un furto. Rifiutai dicendogli che usavo solo Spettri; rimase un po’ deluso, ma non gli diedi tanto peso. Dopo aver lasciato Gastly all'infermiera accesi la televisione. Al telegiornale parlavano di un'organizzazione criminale, il Team Rocket, che aveva colpito a Celestopoli. Ironia della sorte sarei dovuto andare proprio lì. Squadra: Box: N/D Pokémon visti: 20 Medaglie di Kanto:
Questa classifica è impostata su Roma/GMT+01:00













×

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.