Vai al commento






Recommended Posts

jYVmiXW.png

 

Bentornati ragazzi a questo nuovo gioco di Pokémon: Satoshi's Castle!

 

Incontri a Galar

 

So che avete passato anche voi le ultime settimane a riguardarvi in loop il trailer di Pokémon Spada e Pokémon Scudo uscito lo scorso mese, non mentite. L'attesa si fa sentire, c'è così tanta curiosità e sappiamo così poco! I fan si stanno divertendo molto a fantasticare su questi curiosi titoli, tra falsi leak sulle nuove meccaniche di gioco, speculazioni sulla trama e fakemon intriganti... Ma c'è una cosa che viene poco considerata dai fan: i personaggi. In pochi si sono chiesti come sarà il professore a questo giro, a cosa si ispirerà il team avversario o chi potremmo incontrare durante il nostro viaggio.

Oggi vi chiediamo di immaginare e descrivere un personaggio in cui il protagonista si imbatterà durante l'esplorazione di Galar. Potrà ricoprire un ruolo a cui siamo già abituati, come quello di campione o di capopalestra, o potete immaginarne uno nuovo: un musicista in viaggio, un insegnante, il cugino della mamma del rivale... l'importante è che abbia rilevanza all'interno del gioco e non sia limitato ad una comparsa.

 

Regolamento:

 

  • L'utente dovrà inventare un personaggio in viaggio o abitante la regione di Galar, con cui il giocatore avrà modo di interagire più volte durante la sua avventura. Questo andrà descritto nelle sue varie caratteristiche fisiche e caratteriali, insieme al ruolo che ricoprirà. Non è necessario intervenga durante la trama dei leggendari e degli antagonisti di turno, può benissimo essere relegato ad una feature secondaria o ad avversario nelle lotte Pokémon;
  • È necessario seguire il seguente schema:

    Nome: *Inserire il nome del personaggio*
    Ruolo: (Capopalestra, Superquattro, Rivale...)
    Aspetto fisico: *Descrivere la fisicità e l'abbigliamento del personaggio*
    Carattere e comportamento: *Descrivere carattere e abitudini del vostro personaggio*
    Incontri con il protagonista: *Immaginare una o più situazioni in cui protagonista e personaggio si incontrano, il genere di rapporto che si crea e gli eventi che si verificano in quel momento del gioco*
    Altre note: (Facoltativo) *Qui potete scrivere cosa vi ha ispirato ed eventuali dettagli aggiuntivi*
     
  • Dopo l'invio non è consentita alcuna modifica e/o integrazione della risposta. In caso si voglia correggere qualche errore di battitura, grammaticale o simili, bisogna prima chiedere il permesso via messaggio privato a Porygon-Z;
  • Il proprio lavoro deve essere inviato entro e non oltre le ore 23:59 del giorno 24/03/2019;
  • Inviando la risposta l'utente dichiarerà di aver letto e compreso tutte le regole di questo gioco.
     

In caso abbiate bisogno di qualche dritta basterà taggare Porygon-Z (utilizzando la @) tramite la seguente discussione o mediante Messaggio Privato.

 

Buon lavoro a tutti!

 

banner_header_programma.png

Questa iniziativa fa parte del Programma Fedeltà

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme


Nome: Viser Van Pelt
Ruolo: Il Saggio Dormiente
Aspetto fisico: 
Anziano di bassa statura con una lunghissima barba raccolta in una treccia e sopracciglia folte. Indossa una lunga tunica di colore cremisi con un cappuccio che ne rivela appena il volto. Porta una corda d’orata legata alla vita dalla quale pende una misteriosa ball con raffigurato un drago stilizzato.
Carattere e comportamento: Estremamente schivo, non si conoscono le sue abitudini. Viene perlopiù ritenuto una leggenda. 
Incontri con il protagonista: Il nostro protagonista, alla fine dell’avventura principale, dovrà affrontare e catturare quattro grandi pokemon leggendari tutti tipo drago, ma con caratteristiche molto diverse tra loro. Alla vigilia della prima sfiga il protagonista verrà inaspettatamente raggiunto da Viser Van Pelt, il quale, congratulandosi per i risultati ottenuti fino a quel momento, gli svelerà di essere stato l’unico prima di lui ad aver catturato e poi allenato i Quattro Draghi. Il Saggio Dormiente quindi introdurrà la prima sfida al protagonista, narrando cripticamente le caratteristiche del Leggendario e TUTTE le informazioni per catturarlo. Starà al protagonista (noi) leggere tra le righe della narrazione e capire che trucchi utilizzare.

Finita la narrazione Viser Van Pelt ci donerà uno stano strumento, all’interno del quale troveremo le ball giuste per catturare il Leggendario. Prenderà poi la sua misteriosa ball dalla cintura per liberare il Drago che apparirà di fronte al protagonista per l’inizio della sfida. Poi svanirà per ripresentarsi poi alla vigilia di tutte le altre tre sfide con nuove narrazioni, Informazioni per la cattura, nuovi strumenti contenenti le ball giuste per l’occasione e per liberare il pokemon in questione.

Alla fine delle quattro prove riapparirà per l’ultima volta, congratulandosi con il protagonista e mentre ci si aspetterebbe un’ultima sfida da parte sua…lui ridacchierà pronunciando sagge frasi…per poi riprendersi i Quattro Draghi…facendoli rientrare nella sua misteriosa ball.

Altre note: Così...perché mi andava!!! :XD:
 


2855FAEE-C10E-41E1-B4F3-C589A79F1DAB.png

 

                                        Grazie @Arock2 :amore:!!!!!!!!

 

     

                                      Y5libMw.png

 

                                     Grazie @Porygon-Z :amore:!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Nome:
Hernest. (Non ha una correlazione storica o roba del genere mi serviva solo un nome bello da sentire e che non fosse facilmente dimenticabile.)

Ruolo: 
Ex capo del "Team Tesla"

Aspetto fisico :
Ha una corporatura molto grossa, è di carnagione scura ed è calvo. Ha una folta barba nera, gli occhi verdi e un naso leggermente all'insù. Indossa sempre una giacca nera, un berretto con visiera nero, dei jeans blu scuro e delle classiche scarpe da ginnastica grigie. Ha circa cinquant 'anni. Ed è alto pressappoco 1 metro e 90.

Carattere e comportamento:
È caratterialmente molto orgoglioso e non accetta un no come risposta.È testardo e determinato a far cambiare idea al figlio, (l'attuale capo del Team Tesla) riguardo all'usare il potere del pokémon leggendario per porre fine alla rivoluzione che ha creato tante disparità sociali.

Incontri con il protagonista :
In 5 parti della storia :

1) poco dopo  aver ottenuto il nostro pokémon starter mentre discute animatamente con un personaggio in quel momento a noi sconosciuto (che scopriremo durante la storia essere suo figlio) . Ma in questo caso non nota il giocatore e va via senza sfidarlo. 2) La seconda volta lo incontreremo all'uscita della stazione ferroviaria nella parte bassa della regione : Stavolta sarà visibilmente nervoso, ci noterà e dicendo : "Ehi tu! Lottiamo! se sconfiggo una mezza tacca come te. Mi calmerò! " ci sfiderà. Dopo la sconfitta invece dirà :"Sei più forte di quanto sembri. Ti terrò bene a mente!" . 3) lo incontreremo per la terz'ultima volta nella città al centro di Galar : la città degli ingranaggi per intenderci. Qui ci sfiderà per la seconda volta . E quando lo avremo battuto, piuttosto tristemente, ci rivelerà che quello è il suo luogo di nascita e anche quello di suo figlio. 4) La quarta volta lo incontreremo nella città fortificata vicina all'inizio dell'area innevata. E qui ci rivelerà  che suo figlio è il nuovo comandante  del Team Tesla e che lo vuole fermare. Infine se ne andrà senza sfidarci. 5) Lo incontreremo per l'ultima volta (durante la storia principale) nella città più a nord di galar che è visibilmente la più industrializzata. Qui ci dirà che il figlio ha appena preso possesso della Lega Pokémon, che lui ha provato a convincerlo con una lotta a fermare tutta quella follia ma ha perso. E ci dirà infine :" Fermalo tu per me. Metti fine a questo scempio! Non voglio che quello che ho provato a fare io in passato succeda per mano di mio figlio nel presente. " Lo incontreremo infine varie volte dopo la storia principale.

 

Altre note: Mi è venuto in mente il Team Tesla perché mi serviva un nome di grande impatto tipo Team Plasma o Idro o Rocket e non potevo sfigurare con Team Ingranaggio Arrugginito. Poi ho pensato al personaggio e mi è saltato in mente il tipo basso e corpulento vice capo del Team Magma e mi son detto : "Perché no? "
La storia dietro al personaggio invece è un po' un casino quindi la metto sotto Spoiler.

Spoiler

È molto orgoglioso e sa farsi rispettare perché crebbe in una Galar in piena rivoluzione industriale, quando le disparità sociali erano immense. Per fronteggiare questo problema quindi creò il Team Tesla volendo usare il potere del Pokémon leggendario per porre fine alla rivoluzione. Ma proprio quando il piano stava per compiersi decise di fermarsi capendo che quello non era il modo giusto di risolvere il problema. Anni dopo questa storia suo figlio, l'attuale capo del Team, Tesla decise di riprendere l'idea del padre e non ascoltando le proteste di quest'ultimo fuggì di casa per attuare il vecchio piano.

P.S. ---> Buona fortuna a tutti gli altri partecipanti. E che vinca il personaggio migliore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Nome: Bolt Railroad

 

Ruolo: Ingegnere e Imprenditore, protagonista di una sorta di trama secondaria.

 

Aspetto Fisico: Bolt è un uomo sulla quarantina, con capelli corvini striati di grigio e occhi castani. Pur non essendo molto alto possiede una grossa stazza per via del suo fisico muscoloso.

è solito indossare per la maggior parte del tempo una salopette in jeans con resistenti bretelle in grado di reggere più o meno all'intenso lavoro fisico che è solito compiere Bolt, una camicia a quadri e un cappellino sportivo con visiera.

Abbastanza spesso è possibile sentire quest'uomo emanare un intenso odore di olio e fumo a causa del lavoro che è solito svolgere.

 

Carattere e Comportamento: Bolt è un uomo abbastanza gioviale e allegro, ma anche burbero quando qualcosa lo infastidisce o non va come vorrebbe lui. Per via del suo apparente carattere, del suo stile di abbigliamento e del suo fisico si potrebbe pensare che non si tratti altro di un uomo tutto muscoli e niente cervello, ma una volta che si ha avuto l'occasione di conoscerlo meglio e più a fondo è possibile comprendere come in realtà sia un uomo molto intelligente e abile in ciò che fa.

Grazie al suo carattere, alla sua passione in ciò che fa e alla sua abilità nell'allenare pokémon è in grado di coinvolgere uomini e pokémon in tutto ciò che fa, insegnando loro le basi pratiche e teoriche del mestiere in cui è spesso indaffarato oppure una parte della storia della regione di Galar(per lo più quella legata ai trasporti e all'evoluzione tecnologica).

Pur avendo ottenuto successo in ambito lavorativo grazie alla sua passione e alla sua bravura non è in grado di condurre la vita d'ufficio che richiede la sua posizione e per questo è solito incaricare la sua migliore amica e socia di guidare l'azienda mentre lui viaggia per la regione di Galar per poter lavorare direttamente sul campo.

Durante le lotte pokémon all'apparenza può sembrare un tipo di allenatore poco riflessivo o avventato, ma in realtà dietro a questa apparenza si nasconde una grande abilità strategica in grado di passare inosservata ai suoi avversari e di conseguenza, la maggior parte delle volte, portarlo a vincere senza neanche il bisogno di far scendere in campo tutti i suoi pokémon.

 

Incontri con il protagonista: Il protagonista durante il suo viaggio per la regione di Galar incontrerà Bolt Railroad nella prima stazione ferroviaria in cui si recherà. L'uomo sarà impegnato nell'ammirare un treno a vapore fotografandolo ed elogiandolo ad alta voce. Quando il protagonista si avvicinerà al treno, l'uomo si rivolgerà ad esso chiedendogli se sia interessato a viaggiare con il bolide che si trova davanti a loro. A risposta affermativa l'uomo si accingerà brevemente nel spiegare come funziona il convoglio e quali tratte percorra abitualmente, riuscendo a usare parole facilmente comprensibili anche da un ragazzino come il protagonista. Dopodiché chiederà al protagonista di salire a bordo e godersi il viaggio in treno mentre lui si accingerà a guidarlo come macchinista. Giunto al capolinea e scesi dal treno il protagonista e Bolt verranno raggiunti da una donna sulla quarantina che rimprovererà l'uomo perché sparito senza dire nulla per l'ennesima volta rischiando di danneggiare gli interessi dell'azienda per cui lavorano. La donna si presenterà come una dei proprietari della compagnia ferroviaria locale e spiegherà come Bolt è solito scappare dall'ufficio per girovagare per Galar e fare i suoi comodi. Quando l'uomo cercherà di scusarsi spiegando cosa stava facendo la donna saluta il protagonista e trascina via Bolt per riportarlo in ufficio. Le volte successive in cui il protagonista lo incontrerà, l'uomo sarà sempre in fuga dalla sua collega di lavoro e impegnato da solo o in compagnia dei suoi pokémon in diverse attività legate ai treni(qualche volta lo si incontrerà come macchinista di qualche convoglio, altre volte lo si incontrerà come meccanico impegnato nel riparare qualche locomotiva, poche volte sarà impegnato nell'ammirare l'architettura di qualche stazione o la bellezza/il funzionamento di qualche treno). Verso metà avventura, quando arriverà nei pressi di una delle più grandi città di Galar, il protagonista si imbatterà ancora una volta in Bolt, ma questa volta sarà in grado di assistere alla sua bravura come allenatore di pokémon esperto nei tipi Acciaio, Fuoco ed Elettro mentre con poco sforzo sconfigge un gruppo di malviventi che avevano cercato di aggredirlo e vandalizzare una stazione facendo scappare tutti i viaggiatori presenti sul posto. Bolt, una volta che i vandali saranno fuggiti con la coda tra le gambe, spiegherà al protagonista come essi fossero stati assoldati da qualcuno che li aveva pagati per vandalizzare la stazione e impedire ai treni di viaggiare. Dopo aver sfidato il protagonista in una lotta pokémon e aver compreso le sue abilità di allenatore chiederà al ragazzo di tenere gli occhi aperti e di comunicargli se vedrà qualcosa di strano quando visiterà le stazioni di Galar o viaggerà in treno. Da quel momento il protagonista sarà coinvolto in una storia di spionaggio industriale ai danni della compagnia ferroviaria locale cercando di impedire che un gruppo di avidi imprenditori possa raggiungere i suoi loschi scopi direttamente sul campo, sconfiggendo eventuali scagnozzi e indagando quando possibile e nel limite delle sue possibilità mentre Bolt e la sua collega saranno impegnati nello spazzare via i piani economico-industriali e i sabotaggi meccanici dei loro aggressori. Dopo aver sconfitto definitivamente gli imprenditori e fatti arrestare dalla polizia locale, dopo aver incontrato altre volte Bolt e averlo affrontato in battaglie pokémon o aiutato con qualche commissione(quest secondarie di sorta), il protagonista scoprirà che Bolt Railroad, in realtà, è l'altro proprietario della compagnia ferroviaria locale e che la donna incontrata varie volte in passato non è altro che la sua socia e migliora amica fin da quando erano bambini. Una volta che il protagonista avrà scoperto tutto ciò e avrà approfondito ancora un pò la conoscenza di Bolt, come ringraziamento per l'aiuto datogli contro i nemici e i sabotatori della sua azienda, l'uomo consentirà al ragazzo di viaggiare in treno mentre lui guiderà quest'ultimo verso luoghi che solitamente non rientrano nei normali itinerari ferroviari locali.

 

Altre Note: Oltre a rappresentare il protagonista di una sorta di trama secondaria basata sulla ferrovia e i treni di Galar, Bolt Railroad, sarà anche colui che, dopo che il protagonista sarà diventato un ottimo allenatore pokémon in grado di raggiungere la gloria negli annali di Galar(non so se ci sarà effettivamente la Lega Pokémon o meno), gli consentirà di visitare luoghi solitamente non raggiungibili in altri modi che non usando il treno(sarà in pratica qualcuno che aiuterà il protagonista ad esplorare in lungo e in largo la regione nel post-Lega o dopo la fine della storia principale).


My TSV --> Pokemon Y= 2832; Pokemon AlphaSapphire= 2515; Pokemon Luna= 1219; Pokemon UltraSole=0426;

 

Per l'aiuto nel ridimensionare ed adattare/rielaborare il mio Avater e la mia immagine di copertina, ringrazio vivamente il buon Chube/Yato!

 

E4sYqZM.gif?1                                         DvnaGJU.png?1

 

Gif creata da Spighetta! <3                                                                       Icon creata da @Peter_Pan per la mia partecipazione

                                                                                                                   all'iniziativa ufficiale di SMD, qui sul forum!

Zw80S9t.jpg?1

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Nome: Lewis (nome completo sconosciuto)

Ruolo: Ex-Capopalestra di tipo vario, ora nomade in cerca di risposte.

Aspetto fisico: Uomo dall'età di 26 anni. Alto 1,90. Peso 87 kg. Ha delle lentiggini scure nonostante la pelle tendente al color rosa pallido. Porta la maggior parte delle volte 2 o 3 maglioni di lana (in base alle circostanze, lui si ammala abbastanza spesso) anche se abita in un luogo principalmente mite. Indossa anche delle lenti spesse e infrangibili (ha 5 gradi persi per occhio) e non ha le prestazioni adatte per fare determinati sport.

Descrizione del personaggio: Generalmente una persona calma ma diventa un chiacchierone quando gli interessa un certo argomento. Si mostra piuttosto impacciato durante la vita quotidiana, anche mentre sorseggia del thé nero e biscotti a forma di Passimian con all'interno marmellata di Baccamora. Ama i gatti e vorrebbe averne uno di razza non tanto pregiata con cui passare del tempo e la vita. Quando lotta e accende il suo animo, si dimostra un grande stratega ma ciononostante ha una fiducia reciproca con i suoi Pokémon dall'aspetto esotico e dal tipo peculiare. Nutre un certo interesse per i numerosi cerchi nel grano che sono stati avvistati nella Regione di Galar.

Incontro con il protagonista: Rick (il protagonista) pronto per partire con il suo starter di fiducia, trova un signore disteso per terra sulla strada della prima città, privo di sensi. Dalla targhetta della valigia dell'uomo si capisce che si chiama Lewis ma non tutto il nome viene visualizzato. Prima di rimettersi in viaggio l'uomo viene portato nel centro Pokémon più vicino. Ripreso conoscenza, Rick si domanda per quale motivo si trovasse in quelle condizioni e l'uomo gli rispose che probabilmente avesse avuto un malore improvvisa a causa della sua condizione (rivelandosi poi una malattia incurabile, comunque trattabile) e si porta appresso delle pillole contro quest'ultima per alleviare i dolori. Lewis ringrazia il giocatore con una strana Bacca che aveva trovato in giro in una regione non molto lontana: la Baccacia (storpiatura della Bacca e dell'albero di Acacia). Essa ha un potere che aumenta in modo propizio la fiducia tra lui e il suo Pokémon. Rick sentii che presto o tardi lo avrebbe incontrato e che un giorno si sarebbero affrontati.

Altre note: Mmmmh.. ad essere onesti penso che così possa andare bene, se nel caso la mia storia possa interessarvi posso provare a fare un continuo ^^

 

Chi vinca il personaggio migliore!


Y5libMw.png

 

Link delle discussioni: (in aggiornamento)

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

 

NomeSir Locolms
Ruolo: Tecnicamente é un NPC,  ma é molto rilevante per la storia é sfiderà il protagonista varie volte, quindi potremmo vederlo come un rivale. 
Aspetto fisico: Alto e magro, il che lo fa sembrare ancora più alto. Indossa un cappello da cacciatore e un cappotto. 

Inoltre: «[...] il suo sguardo era acuto e penetrante; e il naso sottile aquilino conferiva alla sua espressione un'aria vigile e decisa. Il mento era prominente e squadrato, tipico dell'uomo d'azione. Le mani, invariabilmente macchiate d'inchiostro e di scoloriture provocate dagli acidi, possedevano un tocco straordinariamente delicato[...].»
Carattere e comportamento: Apparentemente si comporta in modo insensato, con vizi e fissazioni tutti suoi, ma quando entra in azione é impeccabile. 

Limita le sue conoscenze solo all'utile. 

(Fan sfegatato di Detective Pikachu) 
Incontri con il protagonista: Spesso, soprattutto quando ci si avvicina al team malvagio di turno. Quando non investiga si allena sfidando il protagonista. 
Altre note: Il personaggio a cui mi sono ispirato é abbastanza palese.

Il suo team DEVE contenere un Alakazam.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Nome: Lód

 

Ruolo: Campione Lega/ fratello maggiore protagonista

 

Aspetto fisico: Lód ha ormai circa 20 anni, è un ragazzo albino, dalla carnagione molto chiara, i capelli biondi e gli occhi azzurri, sull’avambraccio sinistro ha un tatuaggio che rappresenta la costellazione dell’orsa minore. Indossa un golfino azzurro che porta con le maniche arrotolate al gomito, pantaloni sportivi blu scuro, e scarpe da ginnastica. In vita porta un marsupio calato lateralmente sul fianco sinistro, contenente al suo interno bacche e cibo per Pokemon.

 

Carattere e comportamento: Lód è una persona gentile, sempre disposto ad aiutare gli altri, ha iniziato il suo percorso con i pokemon osservando di nascosto il professore locale, da esso ha imparato i segreti per instaurare un bel rapporto con i propri mostriciattoli. Ha però un rapporto di amore/odio con suo fratello minore, tenendolo molto spesso a distanza e denigrandolo quando ne trovi l’occasione; in segreto però lo ammira e si comporta in maniera scontrosa con lui con la convinzione che ciò possa farlo crescere.

 

Incontri con il protagonista: Il primo “incontro” si verifica alla partenza del personaggio giocante, dopo che il protagonista ha effettuato la scelta dello starter torna dalla madre per salutarla ed incamminarsi per il suo viaggio, cerca di salutare anche il fratello, ma questo rimane chiuso in camera e non gli risponde. Il personaggio esce di casa, si può notare Lód affacciato alla finestra che lo guarda sorridendo.

Si ritrovano dopo che il protagonista avrà affrontato il rivale e perso (Sconfitta scriptata contro squadra molto più in avanti con i livelli) Lód sarà combattuto tra il consolarlo come dovrebbe fare un fratello maggiore e deriderlo come farebbe di solito, alla fine sceglie di dargli una mano, accompagnandolo al centro Pokemon senza proferire parola, per poi lasciarlo lì dicendo “Non fare come da bambino che appena finivi a terra piangevi per una mezza giornata, rialzati e continua a correre, la strada è ancora lunga, e non ti permetterò di fermarti ora.”

Si incontrano per la terza volta davanti alle porte della lega prima che il giocatore possa entrare, Lód lo saluta e si congratula con lui per aver raggiunto quel punto del percorso, avvertendolo che però la strada è ancora lunga e che non sarà facile vincere una volta oltrepassato quell’ingresso.

Dopo che il protagonista avrà battuto la lega, quindi vinto contro Lód ci sarà un momento di ricongiungimento fraterno.

 

Altre note: Mi sono chiesto perché il personaggio giocante sia sempre figlio unico, ho scelto di pensare ad un ipotetico fratello maggiore che abbia intrapreso il percorso della sconfitta delle palestre qualche anno prima e sia riuscito a raggiungere la vetta diventando campione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Nome: Larry Von Rice 

 

Ruolo: Lavoratore alla ruota panoramica che c'è in questa città

 

Aspetto fisico: È un ragazzo alto, capelli corti castani, occhi marroni. Quando lavora indossa una divisa da lavoro azzurra, con un cappello anch'esso azzurro, ma lo incontreremo anche al di fuori del suo lavoro e in quel caso indosserà una felpa grigia e nera, pantaloni alla pescatora neri, un paio di scarpe rosso e blu e un borsello in cui tiene le Pokeball e tutto quello che è utile per l'avventura. 

 

Carattere e comportamento: Larry è una persona talvolta gentile quando è di buon umore ma non si farebbe scrupoli in caso di pericolo a scappare e abbandonare tutti in caso di pericolo pur di mettersi in salvo. È un amante delle leggende metropolitane e per questo spesso litiga con suo padre, il quale vorrebbe che suo figlio ereditasse la ruota panoramica, che è da generazioni di proprietà della famiglia di Larry, mentre quest'ultimo vorrebbe partire all'avventura. 

 

Incontri con il protagonista: 

Il protagonista incontrerà per la prima volta Larry mentre è in pausa lavoro, quindi nella città dove c'è la ruota panoramica, e durante la pausa deciderà di lottare col giocatore per "sfogarsi". 

Il secondo incontro avverrà nei pressi della città innevata, in giro si è appena diffusa una leggenda di un Pokémon di quale chiunque osi toccare una delle sue code verrà maledetto, perciò Larry si sta dirigendo verso la grotta che c'è vicino alla città, dove pare esserci questo Pokémon, invece incontrerà il protagonista lungo il tragitto e deciderà di sfidarlo. Dopo la sconfitta decide di non essere ancora all'altezza e decide di non avventurarsi nella grotta, per il momento.

Il terzo ed ultimo incontro avverrà mentre il giocatore si incammina verso la lega quando Larry lo fermerà e lo sfiderà, dopodiché dirà al giocatore che finalmente ha deciso di avventurarsi il quella grotta per vedere se la leggenda è vera o meno. 

Dopo che il giocatore avrà completato la lega, durante i titoli di coda si vedrà per un'ultima volta Larry insieme al suo Pokémon Gardevoir, arrivati in fondo alla grotta dove incontreranno il Pokémon della leggenda che pare essere vera: Ninetales. Larry oserà toccare una delle code e mentre il Pokémon sta per lanciare la maledizione, Gardevoir si mette in mezzo e prende su di sé la maledizione mentre Larry scappa, anche se la grotta inizia a crollare quindi con molta probabilità non riuscirà a uscire dalla grotta e verrà maledetto anche lui. In quel momento la scena termina e si torna ai titoli di coda. 

Prima del terzo evento e al di fuori dei primi due, il giocatore potrà incontrare sempre Larry presso la ruota panoramica mentre la domenica, che è il suo giorno libero, presso qualche stadio dove potrà essere sfidato. 

 

Altre note: 

Ultimamente ho rimesso mano a Pokémon Mystery Dungeon Squadra Blu, e mi sono sempre chiesto quale poteva essere il passato dei protagonisti che ogni volta si ritrovano transformati in Pokémon e che non si ricordano nulla del proprio passato, penso si sia ormai capito a chi mi sono ispirato, a Gengar, il capo del Team Perfidia che su, che ok non sarà il protagonista ma è pur sempre un umano transformato in Pokémon. Se non sbaglio comunque lui si ricorda del passato e del fatto che abbandonò Gardevoir ma in fondo, come per il protagonista,(di cui invece si sa solo che è diventato Pokémon per adempiere la sua missione) non si sa nient'altro del loro passato. 


Nick su Showdown: DarkDarkrai11 

 

PokéLeague

 

Medaglie conquistate: Vecchia League 

Spoiler

Q6rWu4m.png Medaglia Ala da Aikon03

wbsb5R0.png Medaglia Ardore da Deku

Medaglie conquistate: Pokéleague

Spoiler

b3Zb4ub_d.jpg?maxwidth=640&shape=thumb&f Medaglia (fantasmino) Inky da Green 

Il mio mercatino: 

ezgif.com-resize_4.gif

 

axT2XHh.png

Banner by @Althura 

dj3wd9l.png

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Nome: Alisée

 

Ruolo: Rivale (quest secondaria)

 

Aspetto fisico: Alisée è una ragazza sulla ventina, dal fisico esile e atletico. Il volto è incorniciato di capelli corvini lisci come seta, che porta corti alla nuca con due ciocche ai lati del viso.

Lo sguardo sicuro in occhi verde giada e il sorriso sfrontato tradiscono scaltrezza e confidenza nelle proprie capacità.

E' solita indossare una giacchetta di pelle nera corta su una maglietta bianca, calzoni scuri attillati e stivaletti. Ha un cappuccio che alza sul capo quando intende passare inosservata.

Possiede il tatuaggio di una spada e uno scudo sull'avambraccio destro.

E' nativa della regione di Kalos.

 

Carattere e comportamento: preparatasi duramente per affrontare la sua personale missione in Galar, Alisée considera irrinunciabile portare a termine gli obiettivi che si è prefissata.

Per nulla incline a compromessi, reagisce con veemenza e dinamismo a qualsiasi intrusione nel suo operato; tuttavia, trovandosi in una regione straniera e non fidandosi di nessuno, è molto più incline a una rapida fuga o a nascondersi piuttosto che battersi apertamente.

Schiva e ombrosa, è solita pianificare attentamente ogni mossa e agire lontana da occhi indiscreti, privilegiando furtività e inganno, caratteristiche riflesse nel suo stile di lotta con i Pokémon.

Tende a una leggera isteria quando messa alle strette o sorpresa da difficoltà inaspettate.

Pur detestando la cucina tipica di Galar, ha scoperto una passione per i tortini alla Baccabosco, frutto sconosciuto in Kalos.

 

Incontri con il protagonista: il/la protagonista incontrerà per la prima volta Alisée su una solitaria collina verdeggiante, sotto la pioggia, mentre è intenta a dissotterrare e trafugare ninnoli metallici con l'aiuto dei suoi due Pokémon, Frogadier e Quilladin. Si renderà conto in quel momento di aver già notato, in altri luoghi, la stessa ragazza in incognito.

L'avvicinarsi del giocatore innescherà la reazione furiosa di Alisée, ma non ci sarà tempo per la lotta: verranno infatti allertati di un pericolo incombente dall'improvvisa paura dei loro Pokémon. Decine di impronte, umane e non, iniziano ad apparire nel fango, tutt'intorno, circondando gradualmente i due personaggi, mentre sussurri e strane melodie portate dal vento sembrano risuonare nell'aria.

I due dovranno usare tutta la propria pazienza e cautela per evadere, senza movimenti bruschi, il fenomeno paranormale.

Scampato il pericolo Alisée si darà alla fuga, ma non prima di profondersi in una sfuriata verso il/la giovane rivale.

 

Il giocatore incontrerà nuovamente Alisée in altre aree remote della regione o in alcune città, dando il via, a seconda dei casi, a un inseguimento, una lotta o, nei Terreni Sacri come la collina, a un evento paranormale che li obbligherà a collaborare.

Raccogliendo volta a volta le necessarie informazioni, il/la protagonista scoprirà che Alisée è una ex collegiale di Kalos che ha dedicato i suoi studi alla leggendaria Grande Guerra, l'evento bellico che ha contrapposto le due regioni in tempi ormai lontani, e che la sua missione è quella di recuperare gli amuleti appartenuti a soldati e Pokémon delle legioni di Kalos caduti in battaglie dimenticate.

Il fatto che i siti delle antiche battaglie siano ancora abitati da presenze inquiete e potenti Pokémon Spettro è un pericolo tangibile che i due personaggi non potranno sottovalutare, e che in alcuni casi susciterà in entrambi visioni del passato e dei momenti più terribili di quegli scontri.

L'intento di Alisée, tuttavia, non è il furto delle reliquie: il suo desiderio è quello di restituire pace ai caduti di Kalos riportando i loro talismani identificativi a casa, nella loro terra natale.

L'intero gioco sarà ammantato dalle leggende e dagli sfocati ricordi della Guerra, ma solo la quest dedicata ad Alisée approfondisce davvero quegli eventi, dando loro la dimensione tragica e grandiosa che meritano.

 

Altre note: spetterà al giocatore la decisione, alla fine dell'elaborata quest, se sfidare e battere Alisée per impedirle di tornare in Kalos con gli amuleti raccolti, o se lasciarla andare per compiere il suo destino.

La decisione presa influenzerà profondamente la trama della futura espansione dedicata a Pokémon Spada e Pokémon Scudo.

 



 

 

Le doll di CR7 e ALEXIS are real! (credits to Woolookyu!) --->o90X0eY.pngJ6JOhJA.png<--- 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme