Vai al commento


Pokémon HOME, ecco quanto costerà il servizio premium e cosa potremo fare


MicheleFerracci
 Condividi

Post raccomandati

11 minuti fa, gameplayer ha scritto:

 

Sarà perché sono laureato in giurisprudenza, ma considero ingiusto ciò che è lesivo di situazioni tutelate dalla legge. La scelta del prezzo, da parte di un privato che vende un bene o presta un servizio privato, è anzi tutelata dalla legge. Game Freak può scegliere il prezzo che preferisce, tanto è vero che lo ha fatto, e il mercato dice che alcuni utenti lo acquisteranno e altri no, in piena libertà. Possiamo definire la scelta solo come immorale, ma se la morale servisse a qualcosa, la legge non esisterebbe.

 

Non credo sia mai stato detto che ciò che fanno TPCi e GF sia illegale, anzi.

 

Si tratta di fare delle critiche a dei servizi offerti che secondo me non valgono, per la serie di motivi spiegati sopra, il prezzo di 16 euro.

Non è nulla di eclatante e viene fatto spesso nel mondo dei videogiochi (basti pensare all'episodio di EA con Star Wars Battlefront)

 

Se non si critica ciò che va criticato e si accetta ad occhi chiusi tutta questa frammentazione dei contenuti e dei servizi tra qualche anno arriveremo al punto in cui si dovranno spendere 200 euro per qualcosa che facevi con 40.

(Preciso che in questo mio discorso non rientrano i DLC, che trovo un passo in avanti rispetto al terzo titolo)

You don't stop playing because you grow old, you grow old because you stop playing.

Link al commento
Condividi su altre piattaforme

Dunque, oltre il "sono dei ladri", vediamo come si può gestire la cosa al meglio:

-Comprare subito un mese di home, che costa 3€.

-Importare subito da USUM (e let's go) a swsh, TUTTO il possibile, o almeno tutto quello che è utile. Ditto perfetti, hidden ability, 0IV..

-Riempire l'unico box gratuito di home con pkmn al momento non importabili, leggendari, o comunque a cui si tiene particolarmente.

 

A livello competitivo sono abbastanza sicuro che tutto quello che sarà legale usare, sarà ottenibile anche senza home.

 

Per i giocatori con livng dex o collezioni di shiny da importare, mi dispiace, gli sviluppatori vi vogliono male.

 

 

Modificato da RENTZ91
Link al commento
Condividi su altre piattaforme

12 ore fa, Darki ha scritto:

Non credo sia mai stato detto che ciò che fanno TPCi e GF sia illegale, anzi.

 

Si tratta di fare delle critiche a dei servizi offerti che secondo me non valgono, per la serie di motivi spiegati sopra, il prezzo di 16 euro.

Non è nulla di eclatante e viene fatto spesso nel mondo dei videogiochi (basti pensare all'episodio di EA con Star Wars Battlefront)

 

Se non si critica ciò che va criticato e si accetta ad occhi chiusi tutta questa frammentazione dei contenuti e dei servizi tra qualche anno arriveremo al punto in cui si dovranno spendere 200 euro per qualcosa che facevi con 40.

(Preciso che in questo mio discorso non rientrano i DLC, che trovo un passo in avanti rispetto al terzo titolo)

Concordo,anche perchè creano un offerta che ha avuto un certo successo prima com Microsoft e poi con Sony,ovvio che provino anche loro a guadagnarci qualcosa,poi se una cosa va male è un altro discorso.Io mi ricordo di quando leggevo dei commenti che volevano implementate più cose,ne hanno aggiunte alcune,era ovvio che avrebbero alzato i prezzi,ma è anche vero come dici tu che il servizio offerto non merita tutti quei soldi(quantificando,perchè ad alcuni va pure bene,e come dicevo io più indietro varia da persona a persona,c’è chi compra solo contenuti relativi a pokemon,tralasciando il resto,ma questo è un altro discorso),e dopo aver dato un mio parere,condivisibile o meno,ho optato per l’abbandono del brand.Ed è una cosa che non rimpiango,ma comunque aggiungo un commento con piacere anche perchè sono molto sereno nell’attimo in cui vado a farlo,e anche perchè mi dedico ad altri titoli quando possibile.Non è mica la fine del mondo.

Link al commento
Condividi su altre piattaforme

Ma ripeto ragazzi

Vi state lamentando tutti come dei forsennati, urlando allo scandalo. Ora, per coerenza, nessuno di voi dovrebbe acquistare il servizio Home, visto il polverone che state sollevando, o sbaglio? 

 

Hanno scelto di fare così. O accetti e sei disposto a spendere per usare un servizio, oppure decidi di non spendere e di non utilizzarlo, non sei mica obbligato. 

 

Però, vorrei vedere quanti di quelli che si continuano a lamentare decideranno effettivamente di non pagare l'abbonamento a Home, sono curioso 

Link al commento
Condividi su altre piattaforme

Capisco benissimo che dover pagare servizi che prima erano gratuiti può dar fastidio, ma sono scelte aziendali, e se non vanno bene, non si assecondano.

 

Mi fa strano che fino a ieri il Pokedex Nazionale sembrava qualcosa di irrinunciabile, che influiva o determinava la valutazione del titolo, e che valesse più di ogni altra cosa. Ed ora non vale 16€ all'anno.

26-wallpaper-anime-romantis-full-hd-tach

 

Targhetta3.png Targhetta4.png

 

projectxtakart.png

Link al commento
Condividi su altre piattaforme

23 ore fa, Darki ha scritto:

Non credo sia mai stato detto che ciò che fanno TPCi e GF sia illegale, anzi.

 

Si tratta di fare delle critiche a dei servizi offerti che secondo me non valgono, per la serie di motivi spiegati sopra, il prezzo di 16 euro.

Non è nulla di eclatante e viene fatto spesso nel mondo dei videogiochi (basti pensare all'episodio di EA con Star Wars Battlefront)

 

Se non si critica ciò che va criticato e si accetta ad occhi chiusi tutta questa frammentazione dei contenuti e dei servizi tra qualche anno arriveremo al punto in cui si dovranno spendere 200 euro per qualcosa che facevi con 40.

(Preciso che in questo mio discorso non rientrano i DLC, che trovo un passo in avanti rispetto al terzo titolo)

 

Forse sei troppo giovane per sapere che, nello scorso millennio, i giochi costavano molto meno. L'inflazione non può essere combattuta neanche astenendosi dall'acquisto. L'aumento dei prezzi imposti dai singoli produttori sì, ma ci sono e ci saranno sempre utenti (e giocatori in particolare) disposti a pagare, e anche volentieri, un prezzo oggettivamente superiore al valore intrinseco del bene, ma necessario per godere di un'utilità ineguagliabile.

Link al commento
Condividi su altre piattaforme