Vai al commento

Si avvisano gli utenti che in vista dell'uscita del secondo DLC di Pokémon Spada e Scudo, ogni contenuto spoiler dovrà essere discusso con l'apposito tag esclusivamente nella sezione dedicata fino al 30 ottobre









Darki

[Lascia un Commento] Seconda Prova

Recommended Posts

Ant2.png

 

Bentornati alla seconda edizione di Lascia un Commento! Ora che la fase delle iscrizioni è terminata e i giudizi presi, ci teniamo a dire di aver avuto molta difficoltà a decretare i migliori: tutti i commenti erano ben scritti e pensati! 

Ma tale è la natura di una competizione e purtroppo solamente 12 utenti potranno proseguire nell'iniziativa. Andiamo a vedere chi sono (in ordine di iscrizione):

 

 

 

D'ora in poi, la gara continuerà con ulteriori prove a eliminazione diretta. Ad ogni prova saranno eliminati alcuni utenti, fino ad arrivare a incoronare il miglior commentatore di Pokémon Millennium.

Seconda Prova

Il tema di questa seconda prova sarà..

Regioni.jpg

 

Espansione del Mondo Pokémon

Se foste a capo del design di una regione Pokémon e doveste scegliere l'ambientazione, a quale Nazione del mondo vi ispirereste e perché?

 

 

Rispondendo a questa domanda, vi invitiamo a commentare in questo topic. Passeranno alla terza fase solamente 8 partecipanti!
Avete tempo fino alle 23:59 del 18/10/2020 per inviare qui il vostro commento. Tutti gli altri post non attinenti saranno cancellati dal topic. Il commento dovrà seguire le regole già elencate nel regolamento già esplicitato in precedenza.

I vostri lavori verranno come sempre giudicati da @Alexina, @Dott.ssa_Drapion, @LightRay e dal sottoscritto.

Per qualsiasi domanda, non esitate a contattarci sul topic apposito!

 

Buon lavoro a tutti!


You don't stop playing because you grow old, you grow old because you stop playing.

        MGbSX3n.png         

 Grazie a Chube per la propic ♥        Grazie a Marcin e Vale per la targhetta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme


10 ore fa, Darki ha scritto:

Espansione del Mondo Pokémon

Se foste a capo del design di una regione Pokémon e doveste scegliere l'ambientazione, a quale Nazione del mondo vi ispirereste e perché?

 

1487229295_chine14(1).thumb.gif.526dce8bfad49623f6d71e7763b0c06b.gif

La Cina.

Nonostante io non condivida nulla con esso, conosco veramente poco e nulla delle loro storia, cultura e religioni, so comunque che è un posto pieno di paesaggi fantastici.

Tutti abbiamo un amico, che per altro nemmeno sappiamo come sia lì però c'è, su Facebook che condivide sempre contenuti strani, come i due lupi dentro di noi, che frutta sei, come saraì tra 50 anni, il buongiornissimo Kaffè, il buon Lunedì ti auguro una giornata fantastica (che se lavori o studi il buon lunedì non esiste proprio), però a volte capita, raramente, che condivida contenuti interessanti, un notte mi è capitata, al posto di vedere gli africani che fanno la piscina coi bastoni una serie di immagini dei posti naturali più belli al mondo e alcuni stavano in Cina. Avendo anche studiato come geometra, ero già a conoscenza dei bellissimi grattacieli nelle grandi metropoli cinesi, quindi alcuni posti già li conoscevo, altri invece scoperti oggi, altri ancora per ovvie ragioni completamente inventati.

 

Città=1,2,3,4,5,6,7,8,9,10,11

Monti=13-18,14 

Centrale elettrica=16 

Lega Pokemon=15

Parco lotta/zona speciale =12

Evento= 17 

Linea viola= Muraglia 

Zona arancio= Terre Selvagge 

 

~Il protagonista partirà dal punto uno, un paesino di campagna immerso completamente nella natura, come in ogni gioco ci saranno giusto 2 casette, ispirato alla città di Yunnan.

~Una volta iniziata l'avventura andremo dritti verso la prossima città, non possiamo accedere alla 9 vista la zona montuosa, quindi si dovrà prendere il sentiero normale con un bosco alla fine, superato quest'ultimo arriveremo alla città (2), che si ispira a quella di Guilin.

~Qua non possiamo ancora prendere la strada sulla catena montuosa (13), quindi classico sentiero, ci si butta magari dentro qualcosa tipo la scuola pokemon e arriviamo alla 3° città, ma anche metropoli che prende spunto da Hong Kong e in questa cittò si trovera la prima palestra. Questa città possiede anche un area portuale, dove se andate a vedere il film nuovo di pokemon, vi verrà dato insieme al biglietto del cinema un codice, una volta inserito potrete sbloccare l'evento inedito per il nuovo pokemon misterioso che si trova su quell'isola (17), il film per ragioni sconosciute per alcuni ma per altre ovvie non verrà trasmesso in Europa quindi cavoli vostri.

~ Ora possiamo potremo passare attraverso una parte della catena montuosa, preso spunto dalle Zhangjiajie, ora non potremo andare verso la città n.8, quindi l'unica destinazione sarà la città n.4, qui sarà presente la seconda palestra, questo luogo molto simile ad Hangzou.

~Sconfitto quest'ultimo andremo verso sempre verso nord città n 5, che è praticamente un villaggio sull'acqua (pure Venezia ci hanno copiato, scherzo non so quale è nata prima) , preso spunto da Zhujiajiao (distretto di Shangai villaggi sull'acqua), anche qui sarà presente una palestra ma non potremo affrontarla a causa dei poteri forti.

~ Il sentiero si divide in due, non possiamo andare diretti nella prossima metropoli (6) perchè non c'è la corrente, quindi si va alla centrale (16), qui si affronta il solito team cattivo, conosceremo il capopalestra della prossima città che ci ringrazierà per aver salvato la città mentre lui era a chissà fare cosa, quindi libero il percorso andremo verso la metropoli (6)

~Questa seconda metropoli è ispirata a Pechino, qui si potrà affrontare il capopalestra, vedremo per la prima volta questa imponente muraglia che divide la citta con le famose Terre selvaggie, il portone d'ingresso è proprio a confine delle città ( muraglia cinese di Pechino)

~Esplorate le terre selvagge quanto volete, poi dritti verso la prossima meta, il sentiero sarà molto paludoso, visto che non viene mai curato perchè la prossima sarà una città fantasma. Poche persone vivono qui, a causa delle varie leggende create, un cimitero (classico ambiente per i pokemon spettro) e il capopalestra, battuto questo si avranno 5 medaglie. Città inventata.

~Torniamo indietro ora si potrà sfidare la palestra della città n.5, otterremo surf, potremo navigare un po in mare, e raggiungere i vari porti delle città (3,5,7), scordatevi di raggiungere l'isola 17 perchè i limiti li faccio io e il film dovete andare a vederlo.

~Tornando ancora indietro ora potremo esplorare buona parte delle catene montuose (13), e andiamo verso la prossima tappa (8), città a piedi della catena montuosa, dove vi è presente il museo storico (qui si revitalizzano i fossili), altra palestra, città ispirata a Lintong district.

~Andiamo avanti superiamo la catena montuosa (18) che non è altro che la continuazione di quella precedente (13), per arrivare alla città (9) dove sarà presente il settimo capopalestra, città sulle montagne come quella di Yushu.

~Scendendo dai vari tornanti di montagna possiamo tornare alla città di partenza, oppure possiamo andare verso un piccolo paesino (11) a riva di un lago gigantesco, possiamo anche navigarlo per raggiungere una grotta polare, preso spunto dal lago di Qinghai, ci sarà giusto qualche casetta dove vivono con un pò di veterani a fine carriera e uno di questi è il classico insegnamosse. 

~Tornando indietro ora potremo scendere anche dall'ultimo dirupo e raggiungere l'ultima città (10), anche questa città inventata, dove sarà presente l'ultimo capopalestra.

~Tutte le medaglie in nostro possesso, andremo per la battaglia finale contro l'organizzazione malvagia, andiamo verso una piccola città (12) dove è presente un grandissimo palazzo, che è anche il loro covo. Qui saremmo annulleremo i piano di un organizzazione malvagia grazie vari aiuti e cattureremo il leggendario. Una volta fatto tutto questa zona diventerà il futuro parco lotta ed è ispirata a Lhasa.

~Quindi dopo ben 3 giorni dall'inizio del vostro viaggio, abbiamo 8 medaglie, sconfitto un organizzazione criminale, salvato il modo da varie catastrofi, catturato il leggendario che controlla chissà cosa e questo a soli 10 anni, quindi con tutti diritti acquistati, possiamo finalmente accendere all'ultimo pezzo della catena montuosa (14), chiamata anche via vittoria accessibile solo presentando le 8 medaglie per via del pericolo, dato che qua la montagna va scalata all'esterno, su pericolosi assi in legno, questo monte è ispirato alla montagna Hua.

~ Superato il monte in sola mezza giornata, siam giunti finalmente alla lega pokemon (15) che prende spunto dalla Giant Pagoda.

 

~ In caso mi arrivi un bonifico da parte di Game Freak, nella parte in alto a sinistra ci faccio un dlc, ovviamente per nulla scontato, giusto qualche leggendario random e qualche tana per farlo completamente uguale a quelle delle terre selvagge, possono anche essere collegate in caso buttiamo giu un pezzo di muraglia (in quel punto non ci dovrebbe nemmeno essere ma dettagli) quindi è abbastanza facile come cosa.

 

 


XfpL81g.png

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Mi era piaciuta molto l'ambientazione europea di X e Y ma credo si possa continuare su quella strada andando a toccare lo stile di molte altre città europee. Ovviamente l'Italia sarebbe un'ottima scelta vista la varietà di stili che coesistono nel nostro paese, ma sarebbe anche molto complicata da rendere al meglio in un unico gioco (se il gioco si svolgesse in Italia e ci fosse solo il Colosseo sarebbe deludente...persino la mia stessa città vicino a Torino unisce un enorme parco naturale, un tempo riserva di caccia del re, con un ambiente cittadino e, nella stessa città di Torino si passa dal barocco al museo Egizio... Figurarsi se le città fossero tante). 

Al contrario l'Austria, con il suo stile imperiale che impregna tutte le città più importanti della nazione, potrebbe diventare la scelta perfetta per un unico gioco pokemon.

Le grandi città con larghe strade e quei caratteristici tetti colorati di verde, pieni di disegni e monumenti con cupole tondeggianti (chi ha mai visto il commissario Rex sa chi cosa parlo, ma anche dal vivo tutte le città austriache in cui sono stato hanno questo stile, non solo Vienna) sarebbero il luogo perfetto per un'esplorazione diversa dal solito che punta sulle città più che sulle zone circostanti per scoprire segreti, bande criminali e più in generale osservare un mondo in cui pokemon e umani coesistono (questa volta in un mondo più artificiale e quindi probabilmente più vicino al nostro e più pieno di grimer e altri pokemon simili). 

Sarebbe anche un'ottima occasione per educare sulla musica classica con qualche pezzo di Mozart e pokemon che vanno d'accordo con la musica ce ne sono a bizzeffe... Una competizione musicale potrebbe essere così integrata nel gioco senza forzature. 

Ma non finirebbe qui. Per arrivare in alcune città tipo Salisburgo (città della musica appunto) sarebbe necessario scegliere se scalare montagne, attraversare fiumi o passare dalle miniere, che nel gioco sarebbero path alternativi durante la storia che permetterebbero al nostro rivale di scegliere il percorso più forte (in caso di selezione di difficoltà elevata) o il percorso più debole (in caso di difficoltà bassa), sboccabili completamente dopo la lega per l'esplorazione totale. Tali percorsi dovrebbero essere strutturati per un'esplorazione pre e post lega in modo da non renderli troppo semplici dopo la lega. 

L'aggiunta di Npc unici per ogni percorso con quest uniche potrebbe essere un'occasione per influenzare ricompense ottenute più in là nel gioco o anche solo aiuti inaspettati contro il team di criminali di turno. 

E a proposito del team di criminali, non ne inventerei uno nuovo, il team Rocket (ossia la classica mafia) sono già di per sé un team feroce che sfrutta i pokemon a proprio vantaggio per vile denaro, non penso ci sia nulla di peggio. Anche a voler cambiare nome la sostanza deve rimanere la stessa. Le varie città poi sarebbero perfette per nascondere i loro loschi traffici di pokemon (e di spartiti musicali) quindi non si potrebbe far di meglio.

Sono così convinto della bontà dell'idea che affiderei la lega stessa al team rocket (riprendendo l'idea di una palestra affidata a Giovanni dei primi giochi) almeno al primo round in cui la storia arriverà al suo climax proprio alla lega. Dopo essere diventati campione una volta la lega cambierebbe faccia eleggendo a campioni allenatori onesti che, proprio per la fiducia ricevuta, si allenerebbero in modo da superare i precedenti campioni. 

La location della lega dovrebbe essere l'interno di una montagna, quindi non più via vittoria - >lega ma lega all'interno della via vittoria, con un sistema di trasporto sboccabile dopo averla raggiunta una volta. In contrasto con il resto del gioco dove le città la fanno da padrone il finale del gioco sarà completamente all'interno di un monte.

E per una volta anche la città di partenza sarà enorme tanto che prima di ricevere il primo pokemon potremo perderci tra le vie e le varie case con attività di tutti i generi.


shop_item_img-175.pngshop_item_img-253.pngshop_item_img-34.pngshop_item_img-52.jpg

 

shop_item_img-198.pngshop_item_img-165.pngshop_item_img-64.pngshop_item_img-40.png

 

 

shop_item_img-41.pngshop_item_img-216.pngshop_item_img-149.pngshop_item_img-182.png

 

 

shop_item_img-199.pngshop_item_img-122.pngshop_item_img-26.jpgshop_item_img-53.png

 

 

shop_item_img-30.pngshop_item_img-54.pngshop_item_img-55.pngshop_item_img-141.png

 

 

shop_item_img-256.pngshop_item_img-254.pngshop_item_img-261.pngshop_item_img-262.png

 

 

shop_item_img-234.pngshop_item_img-266.pngshop_item_img-267.pngshop_item_img-268.png

 

 

shop_item_img-269.pngrchhxxx_2014_10_10_1736.pngshop_item_img-258.pngshop_item_img-99.png

 

 

shop_item_img-17.jpgshop_item_img-281.pngshop_item_img-163.pngshop_item_img-203.png

 

 

shop_item_img-201.pngshop_item_img-202.pngshop_item_img-166.pngshop_item_img-162.png

 

 

 

 

 

Sono un collezionista appassionato di shiny casuali, rng, pokemon evento ecc...

Mi diverto in tutte le generazioni tranne la 5-7-8 mai in multiplayer.

Contattatemi solo se volete imparare a fare RNG su emulatore su 1-2-3-4-6 generazione.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Ho visto che purtroppo già qualcun altro ha scelto la mia stessa nazione, ma il mio lavoro era quasi pronto e non ce l’avrei fatta a ricominciare da capo. Inoltre rimane comunque il mio pensiero, e cambiarlo sarebbe stato falso. Per fortuna prendo la cosa da una prospettiva diversa. A quanto ho capito non si chiede di progettare una regione Pokémon, ma si chiede il perché di una determinata scelta.

 

La risposta a questa domanda può essere più complicata di quel che sembra. La traccia chiede di immedesimarci nel designer addetto all’ideazione di una regione Pokémon. Potrebbe significare semplicemente di descrivere quale nazione ci piacerebbe veder trasportata nel mondo Pokémon, ed in questo caso, dipendesse da me, l’antica Grecia sarebbe il soggetto ideale. Una popolazione ricca di cultura, mitologia, storia…  se si guarda agli antichi eserciti di Atene e Sparta, al il mito di Teseo e del Minotauro ed agli Dei residenti nell’Olimpo, le ispirazioni certamente non mancherebbero. Ma se fossi realmente a capo del design di una regione, vedrei le cose da un altro punto di vista.

 

Sarei alle dipendenze di un’azienda che deve prima di tutto trarre profitto dalle proprie idee. Quindi mi impegnerei nel ragionare in un ottica molto più aziendale. Il mio pensiero, in quanto membro del team di Game Freak, si focalizzerebbe sulle basi che il mio gruppo ha posto nell’ultimo arco di tempo, e sugli obbiettivi che grazie ad esse può raggiungere. C’è una nazione particolare di cui si è parlato negli scorsi anni, che si sta avvicinando a Nintendo, e che dal punto di vista imprenditoriale, più di tutte le altre, riesce a far convergere le esigenze economiche con un’idea artistica che resta comunque di grande spessore: la Cina.

 

La Cina è ovviamente un Paese con un’economia dal grande impatto internazionale. Una vera superpotenza. Dal punto di vista di un team che sviluppa  videogiochi, rappresenta un mercato crescente, che garantirebbe introiti consistenti e fama a livello di immagine. Il mercato cinese ultimamente è diventato un punto di sbocco per le aziende di tutto il mondo, grazie alle sue tecnologie innovative e la possibilità di sperimentare nuove strade, più di quello che concedono attualmente altri continenti. Game Freak lo sa bene, e conosce anche le numerose insidie che si possono incontrare nell’approcciarsi ad un territorio così chiuso nelle proprie convinzioni. Nonostante ciò la posta in gioco è allettante, e in questi anni sono stati fatti buoni passi avanti. Una regione ispirata alla Cina potrebbe essere in grado di garantire finalmente un’apertura definitiva, ed un accordo commerciale conveniente per ambo le parti.

 

Fino all’uscita di  Pokémon X ed Y i rapporti tra il team di Tokyo e la Cina erano tutt’altro che idilliaci, di conseguenza quest’ultima non era mai stata presa in considerazione dal brand Pokémon, e ne mancava completamente del supporto. Nel 2014 una petizione di 10.000 persone chiedeva a Nintendo di rendere disponibile una localizzazione dei giochi in lingua cinese. “Comprendiamo il fatto che ci siano state difficoltà nel localizzare i videogiochi Pokémon in cinese nel corso degli anni. Tuttavia, con il passare del tempo, la maggior parte degli ostacoli si dissolvono ed è l'occasione ideale per sviluppare il pieno potenziale della regione della Grande Cina”. Con questi presupposti si è arrivati per la prima volta ad una completa traduzione in lingua cinese di un titolo Pokémon, con Sole e Luna. Prima d’allora solo Taiwan ed Hong Kong avevano accesso liberamente ai videogiochi della serie, ma in questo modo, un primo passo di avvicinamento era stato fatto. In passato il governo cinese era stato ostico nei confronti di alcuni prodotti di Game Freak, e lo stesso Pokémon GO, che aveva avuto un successo mondiale, era invece stato proibito all’interno dei confini nazionali. Ritenuto inizialmente un pericolo per la sicurezza del Paese, fu in seguito approvato tramite un accordo tra Niantic e NetEase, azienda produttrice locale di app e software.

Un principio di chiarimento, si direbbe. Ma sono due i segnali fondamentali che hanno fatto intendere quanto realmente Game Freak sia interessata ad una collaborazione con la Cina, ed entrambi sono avvenuti di recente.

 

  • Il primo è stato definito Big Project. L’annuncio di Pokémon Unite non ha per nulla entusiasmato i fan storici del mondo Pokémon, e l’appellativo “Big Projec"” è sembrato più che mai fuori posto. Ma dal punto di vista degli sviluppatori, si tratta davvero di un progetto di enorme importanza.  Nintendo ha stretto un accordo con la holding cinese di Tencent (colosso che racchiude diverse attività informatiche) per portare la console Switch in Cina, con la stessa Tencent interessata in prima persona a produrre il nuovo gioco sfruttando il franchise Pokémon. L’affare è di una caratura talmente ampia che vi è stato dedicato un intero Pokémon Present esclusivo, e visto che in oriente il modello di gioco su base mobile è piuttosto apprezzato, un successo potrebbe consentire a Pokémon di conquistare anche quella fetta di pubblico
  • Il secondo sta nel fatto che a settembre Game Freak abbia voluto cambiare nome sociale nei suoi studi cinesi, per rendere il nominativo meno “straniero” e più digeribile alla popolazione locale. Segno della volontà di tenersi buoni i nuovi possibili cilenti

 

Mi sono soffermato soprattutto sulla motivazione della scelta di una località perché penso che al giorno d’oggi le aziende prendano decisioni guardando in primis alle ragioni economiche. Ma una volta scelta l’ispirazione, bisogna metterla in pratica. Come creare una Cina in salsa Pokémon?

 

Da escludere in maniera assoluta ogni possibile riferimento politico. La Cina in questo frangente è molto sensibile e può causare seri problemi per un rapporto futuro. Andrei a pescare dal passato, ma in una maniera astratta e concettuale più che incentrandosi sulla vera e propria tradizione cinese. Un fatto accaduto di recente, ha dimostrato che se si vuole trattare le leggende cinesi, bisogna farlo in modo preciso, e non mescolarlo con altri elementi che le potrebbero contaminare. Il film live action Disney Mulan infatti, ha provato a prendere elementi culturali cinesi, e fonderli con una visione disneyana. Ma il risultato ha portato ad un compromesso insoddisfacente. Quello che doveva essere un prodotto creato per strizzare l’occhio alla Cina, ha invece scatenato le ire di numerosi fan. In pratica adotterei alcuni simboli dell’architettura e della mitologia, ma senza approfondire più di tanto le storie che sono state tramandate.

 

È risaputo che Pokémon possieda delle sue caratteristiche peculiari, e per forza di cose rischierebbero di influenzare le culture a cui si ispira. Perciò prenderei solamente i tratti estetici e le atmosfere che la cultura cinese emana, e le trasmetterei ad una popolazione creata ex novo. Tale regione non rivisiterebbe in modo tangibile la Cina, ma ne assorbirebbe solamente alcuni elementi ricorrenti. I nuovi fan riconoscerebbero quindi dei tratti a loro familiari, ma non si sentirebbero toccati nel profondo, né violati della loro cultura.

Simboli come il drago potrebbero essere inseriti per dare forma ad un ipotetico leggendario, oppure come stemma di una casata o del team malvagio. Mi stuzzica l’idea di utilizzare la Muraglia Cinese per inserire a livello di trama un conflitto in atto con un’altra regione, e grazie ad essa si proteggerebbero dalle invasioni nemiche. Infine l’esercito di terracotta: le statue potrebbero essere poste in una grotta ricca di enigmi, al cui interno si nasconde un Pokémon misterioso caduto in un sonno profondo.

 

Fra i tratti geografici che utilizzerei per la stesura della regione, ci sarebbe senz’altro la vastità della nazione: avere un grande territorio, comprendente deserti, pianure e zone montuose, sarebbe un ottimo punto di partenza per posizionare diverse tipologie di Pokémon nell’habitat a loro più congeniale. Nella zona centrale si estenderebbe una lunga ed arida distesa rocciosa, nella quale la presenza di piccoli villaggi rurali la farebbero da padrone. Nel punto più centrale di questa valle, posizionerei un equivalente dell’altopiano del Tibet, in cui sulla cima sarebbe posta una struttura gestita dai più grandi monaci allenatori di Pokémon. Una sorta di Torre Lotta.

 

Intorno alla zona centrale si svilupperebbe la vita cittadina. Come una cornice si districherebbero le città che l’allenatore dovrà percorrere per ottenere le medaglie. Al nord si troverebbero pianure verdeggianti costellate da fiumi e laghi, si potrebbe sfruttare la frequente presenza dei classici cortili interni cinesi per caratterizzare le ville colorate estese in maniera verticale. Ai lati si potrebbero utilizzare elementi naturali per dare un tocco di vivacità alle città: zone portuali, città fredde con presenza di ghiacciai, canyon, ecc…

 

A sud posizionerei le città industriali, composte da fitti palazzi e fabbriche in continuo fermento, che confluiscono tutte verso un’unica via: la Lega Pokémon.

 

L’edificio prenderebbe i tratti della famosissima Città Proibita di Pechino. Essa mantiene il suo stato misterioso e la sua imponenza ben si sposa con la sede della più importante manifestazione Pokémon.

Spoiler

850copertinagugong.jpg

 


XZWB2Yg.pngGrimmsnarl Shrite sprite from Home

 

rsz-c6wgz5m.png

                                                     By @Taka

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme