Vai al commento

[Octillerink 2021] Kiskeym


Kiskeym
 Condividi

Post raccomandati

 

Una breve premessa

 

Ok, mettiamo subito in chiaro una cosa: non so disegnare. Davvero, non avevo mai preso in mano una matita prima d’ora. Ho fatto fatica addirittura a trovarla, una matita! Quindi se avete un animo sensibile vi consiglio di andarvene da qui e di distruggere il dispositivo elettronico da cui state visualizzando questa discussione: ormai è infetto e potreste morire di crepacuore da un momento all’altro.

 

Se al contrario siete dei temerai e avete deciso di restare… beh, non posso salvare tutti.

Questi “disegni” che pubblicherò man mano nel corso del mese sono schizzi molto brutti che si ricollegano a doppio filo alla narrativa del Kiskeymverse che potete leggere nella bacheca personale del mio profilo.

In particolare il racconto di prefazione è strettamente collegato a questo elaborato scritto ai tempi di Harmonia Houses.

Mi permetterò di spingere un po’ sull’acceleratore con la connessione alle storie precedenti visto che non si tratta di un contest vero e proprio. Nella libertà che mi viene concessa, questa mi piace considerarla un'appendice.

 

Non dovete leggere tutto, potete semplicemente guardare gli orrori e farvi due risate, ma ci tenevo a fare le cose in un certo modo anche in un campo come quello del disegno in cui ho le abilità di un fagiolo morto. D'altronde, anche se non so quello che sto facendo, ciò non significa che non ci metterò impegno. Tutt'altro: proprio perché non so nulla di disegno, il livello di cura da parte mia deve essere il quadruplo rispetto al normale!

- E.

 

Prefazione narrativa - Dov’ero finito?

 

Spoiler

Oggi sono tornato ad Harmonia dopo molto tempo. In questi ultimi mesi sono stato parecchio occupato e il mio capitale non è cresciuto di un centesimo. Mi deludo da solo…

Certo, certo: avevo delle cose importanti da fare, ombre su cui gettar luce. D’altronde, la conoscenza è potere e il potere è denaro!

 

Dopo la chiusura di Harmonia Houses avevo un bel po’ di domande che mi frullavano per la testa. Ero stato controllato per settimane da un tiramisù alle fragole e non avevo imparato proprio nulla sulla magia! I ricordi di quei giorni, a dirla tutta, sono ancora molto confusi.

Per questo decisi di partire in cerca di risposte. Non di certo perché la mia ex moglie era stufa che vivessi nel suo scantinato… per chi mi avete preso?!

Comunque sia, un bel giorno decisi di sgusciare via dall’unica finestra del mio buio domicilio e mi diressi verso la regione di Sinnoh.

 

Perché proprio a Sinnoh, dite? Dovete sapere che nel periodo in cui avevo assunto la mia forma dolciaria era stato rinvenuto dalla Casata dei Corvoscuro un manoscritto, conservato in ottime condizioni e redatto nella nostra lingua, che raccontava uno spaccato di vita di un certo “Kiscake”.

Nome curioso, considerando che era proprio quello adottato dal mio alter ego alla crema. Ma ancora più fuori luogo era la menzione nel racconto della “Turner Ball”, un artefatto sviluppato per la prima volta proprio in quelle settimane dai Corvoscuro.

Una datazione magica al radiocarbonio ha confermato che il documento risale a svariate centinaia di anni fa. Non che prenda in così grande considerazione una cronologia ricavata dalla reazione chimica di code di rana con lingue di leocorno, ma c’era senza dubbio qualcosa che non tornava.

Ecco perché decisi di recarmi al Percorso 222 della regione di Sinnoh, dove il racconto sembrava essere ambientato.

 

Il viaggio non è stato molto movimentato. Per fortuna sono un Haunter, ed essere incorporei ha i suoi vantaggi: mi sono intrufolato clandestinamente nella stiva del primo aereo che mi è capitato sotto tiro e così ho evitato di pagare il biglietto.

Sì, forse avrei dovuto fare prima qualche controllo visto che il mezzo era diretto a Hoenn e mi sono dovuto sorbire qualche centinaio di chilometri fluttuando. C'est la vie!

 

Arrivato alla vicina Arenipoli chiesi un po’ in giro agli abitanti del luogo e dopo qualche ora riuscii a individuare il mio obiettivo: la sede centrale della Donfan S.p.A., il maggiore centro di produzione di pneumatici dell’intero emisfero boreale, si ergeva in tutta la sua anti-esteticità di fronte a me, oscurando il bel paesaggio costiero della città con le sue ciminiere a forma di proboscide.

Decisi di ignorare il pessimo gusto architettonico della struttura ed entrai. Domandai al ragazzo della reception di poter incontrare il direttore. Lui si spaventò, perché ero uno spettro parlante, e chiamò la Divisione Acchiappafantasmi della Polizia Internazionale.

Mi portarono in una prigione di massima sicurezza per creature paranormali, ma riuscii a mettere in atto un’evasione di massa grazie all’aiuto di un pirocineta, di un Rattata mutante e di un cantante lirico che era finito lì per errore.

Per circa tre mesi mi ritrovai nel bel mezzo di una causa legale di portata internazionale. L’Interpol esigeva la pena di morte per ognuno dei criminali evasi, e non importava quante volte facessi loro notare che in qualità di fantasma ero già morto: erano inamovibili. Il caso si risolse quando Paolo - il cantante - fu colto da una crisi di nervi e, ripreso in mondovisione, si cimentò in un sentito discorso sul decadimento morale della classe dirigente a discapito dei meno fortunati.

Il giudice si commosse, tutti furono assolti e alcuni produttori dei Pokéstar Studios decisero di acquistare i diritti per una serie tv sulla vicenda. Paolo recitò come attore protagonista, ma la fama lo condusse sulla cattiva strada. Rovinato dalla droga e indebitato fino al midollo, ora è agli arresti domiciliari dopo una tentata rapina in banca.

Mh, sto divagando… però forse adesso capite perché mi sono assentato così a lungo.

 

Il punto della questione è che tornai a piede libero e decisi di fare un secondo tentativo ad Arenipoli. Questa volta mi feci furbo e mi materializzai direttamente nell’ufficio del direttore della Donfan.

Il ragazzone, insolitamente giovane per essere a capo di uno dei più importanti conglomerati industriali del mondo, impallidì appena mi vide. Poi svenne.

Passarono esattamente trentaquattro minuti e dodici secondi prima che riprendesse conoscenza. Ero molto annoiato, per questo ho contato i ticchettii dell’orologio da trecento milioni di dollari al suo polso. Se solo non passassi attraverso gli oggetti a quest’ora sarei un ladro molto molto ricco…

In ogni caso, quando riaprì gli occhi si dimostrò un po’ più disponibile nei miei confronti. Forse aveva capito che non ero ostile, o più plausibilmente era ancora molto stordito.

“Doroteo”, diceva di chiamarsi. Non c’erano più molti dubbi, ma quando tirò fuori il suo Luxray da un’autentica Turner Ball ebbi la conferma definitiva: si trattava dello stesso ragazzo del manoscritto!

 

Doroteo sembrò sorpreso quando gli feci il nome di Kiscake. Mi confermò di aver conosciuto quel bizzarro figuro circa sette anni fa e che proprio quell’incontrò segnò una svolta nella sua vita e nella sua carriera. Il Luxray che catturò quel giorno gli fu sempre accanto e lo aiutò a superare ogni difficoltà. Nel giro di un paio d’anni ereditò l’azienda del padre e divenne il sesto uomo più ricco del mondo. Tsk, tutta fortuna…

Comunque, non gli dissi mai del racconto pluricentenario che esponeva con mostruosa accuratezza uno scorcio della sua vita… o che il suo pokémon fosse stato catturato da una tecnologia che all’epoca non sarebbe dovuta esistere… o che quella tecnologia gli era stata data da qualcuno che si spaccia per una fusione tra me stesso e un tiramisù… o che le ciminiere a forma di proboscide sono schifosamente pacchiane.

Insomma, non gli dissi nulla di tutto questo casino. Gli avrebbe soltanto mandato in pappa il cervello, e io so bene che quando sei a capo di un’attività l’ultima cosa che vuoi è qualcuno che ti parli di paradossi temporali. Mi limitai a chiedergli se sapesse dove fosse andato Kiscake.

“Quando ci separammo sembrava diretto verso la Riva Valore, a ovest del Percorso 222. Non ci metterei la mano sul fuoco ma credo che stesse blaterando qualcosa su una certa fonte.”

Una risposta puntuale, più di quanto potessi sperare. Soddisfatto delle informazioni ricavate, scattai fuori a tutta velocità e mi diressi alla riva. Ripensandoci, forse avrei dovuto salutare…

 

Quando giunsi sulle rive del Lago Valore mi resi conto di non sapere esattamente cosa fare. Mi balenò in testa il pensiero che forse sapere che quel tizio fosse stato qui sette anni fa e che stesse cercando una fonte vicino uno specchio d’acqua non fosse poi un’informazione così fruttuosa.

Mi sbagliavo di grosso: borbottare tra me e me la parola “fonte” sperando che la soluzione scendesse miracolosamente dal cielo attirò l’attenzione di una vecchia megera, bassa e brutta, che passava di lì per caso. Era veramente molto molto brutta, accidenti!

“Cerchi la fonte, giovincello?” Mi chiese. Non mi piace parlare male degli anziani, ma era brutta. Però… ehi, se il fato vuole davvero assistermi mandandomi una guida chi sono io per dire di no?
La nonnetta mi spiegò che poco più a nord vi era una via nascosta che conduceva a un antico santuario. Gli anziani chiamavano quel luogo Sentiero Fonte.

Che il fantomatico Kiscake del racconto si fosse diretto lì? C’era un solo modo per scoprirlo.

 

Mi fiondai tra gli alberi del Percorso 214, a nord del lago, e in un battibaleno raggiunsi il sentiero segreto. È solo raccontandovi questa storia che mi rendo conto di non aver salutato neanche la vecchietta. Oh beh, era brutta.

Il santuario era una tipica costruzione antica, di quelle che puoi vedere nei libri di storia dell’arte delle scuole superiori. Era stato costruito all’interno di una grotta, e aveva… i mattoni… e… i gradini. Cosa? Mi piacerebbe descriverlo meglio, ma non sono un architetto, ok?!

Il posto all’interno era pieno di trappole di ogni tipo, tra spuntoni e frecce avvelenate e la sua struttura labirintica era stata chiaramente concepita per far perdere l’orientamento a chiunque osasse mettervi piede. In che razza di posto mi aveva portato quella squilibrata?

Naturalmente passai attraverso tutti i tranelli senza riportare un graffio. Essere un fantasma è molto conveniente. Se questa fosse una storia di fantasia, vi direi che l’autore sta usando un po’ troppo la mia incorporeità per arrivare alla fine del racconto, che questa è un’art gallery e la parte di prefazione narrativa sta già uscendo un po’ troppo lunga… Eh?

 

Passai molto tempo in quel labirinto. Sicuramente più di un quarto d’ora. Iniziavo a scocciarmi di stare al gioco, quindi attraversai il pavimento e mi risparmiai i vari enigmi ambientali, fino ad arrivare ai sotterranei più profondi del santuario.

In quella buia stanza non sembravano esserci entrate o uscite. Probabilmente era un piano segreto a cui nessuno aveva avuto accesso da moltissimo tempo.

Su una delle pareti vi erano delle bellissime raffigurazioni, incise nella pietra.

La testimonianza di un uomo del passato che voleva raccontare la sua storia e quella della sua gente.

 

 

 

“Art” Gallery - Ciclo del veggente

 

Ora che sono tornato ad Harmonia posso aggiornarvi sulle scoperte che ho fatto in quei sotterranei. Purtroppo non ho potuto scattare foto delle antiche incisioni: la stanza era molto buia e le fotocamere mi passano attraverso.

Però ho provato a fare dei disegni! Ho utilizzato una speciale penna spirituale, ma non so usarla molto bene e per questo il risultato finale lascia molto a desiderare. Non è perché non so disegnare, in realtà sono bravissimo! Sul serio!

Mh… vi lascio alle mie ricostruzioni. Riporterò anche le iscrizioni che accompagnavano ogni raffigurazione, adattati direttamente dall'Unown. Vi risparmio la fatica di dover tradurre da voi, ringraziatemi.

 

Nota: Non so per quale motivo, ma i disegni sembrano rovinarsi un po' se visualizzati da mobile. Ecco, ci tengo a precisare che quelle strane macchie bianche che vedete dal vostro telefono non sono intenzionali. Accendete il pc, e che cavolo!

 

5] - Sotterranei

 

img063.png

 

"Solo.

Schernito dal mio sangue, vagabondo per le acque.

La persi, piansi.

E quindi in questa cripta incido."

 

Questa era una vera incisione che ho trovato nei sotterranei della Grotta Ritorno. Credo che l'autore si sia raffigurato intento a osservare quanto aveva creato. Penso anche che stesse usando un Bronzor al posto di un piatto di ceramica, che poveraccio!

Non ho idea di cosa voglia dire, comunque.

 

6] - Bellezza

 

 

2.png

 

"Uomini e creature magiche.

Eguali porgevano il capo, ammaliati,

alla Gran Regina dalle fattezze irreali.

Ella erse le alte mura

e prospere furono le messi,

dell'ormai fu regno di Cri."

 

L'unica cosa che ho capito da questa incisione è che quel Karrablast non sembra molto interessato alla regina. Piccolo!

 

Appendice: Perché quel Karrablast sembra così arrabbiato?

Spoiler

 

Non se ne parla nelle raffigurazioni, ma ho consultato un esperto e mi ha confermato che c'è una storia dietro.

Il padre di quel Karrablast era arruolato nell'esercito del regno. Era l'Escavalier più forte che si fosse mai visto, un guerriero in grado di fronteggiare da solo intere legioni nemiche. Un giorno però cadde vittima di un agguato e venne ucciso.

Il capitano di brigata, un Falinks solitario, fu l'unico a salvarsi. Stando alla sua versione la sua squadra era stata attaccata da alcuni banditi nel cuore dei boschi. Il piccolo Karrablast non credette mai a quella favoletta. Suo padre era stato fatto fuori dai suoi stessi compagni perché troppo forte, ne era sicuro!

Gli anni passarono ma il piccolo Karrablast non placò mai la sua sete di verità. Fu scaltro: condusse una vita tranquilla, senza mai far troppo rumore, e a sedici anni si arruolò nell'esercito del regno. Agli occhi di tutti sembrava un soldato modello, ma in gran segreto stava organizzando una rivolta. Reietti e dubbiosi accrebbero le fila della sua unità sovversiva e prima di accorgersene erano più di cento.

A Karrablast non restava che intrufolarsi a palazzo: la regina, che mai aveva mosso un dito per far venire alla luce la verità su suo padre, doveva essere deposta. Tutti i tasselli erano al loro posto.

Sfortunatamente quel giorno passò di lì un Pidgeot e Karrablast venne pappato in un sol boccone. Gli altri rivoltosi confessarono i loro crimini e si diedero all'agricoltura dei campi di riso.

 

 

8] - Evento

 

img066.jpg

 

"In un piccolo borgo ignoto al mondo,

vi era un tempo una vestale.

Non poteva né vedere né sentire,

ma alle antiche divinità

rivolgeva preghiere silenziose.

La devozione della fragile creatura fu infine accolta

e Colui che porta il Sacro Occhio apparve.

La vestale ascese a nuova forma.

E sedette sul trono del regno di Cri."

 

Una volta ho conosciuto una persona sorda e cieca allo stesso tempo. Vivere così deve fare davvero schifo, ma gli altri tre sensi devono acuirsi in maniera incredibile. Per il resto, roba religiosa. Non ne capisco molto.  

 

10] - Dimenticato

 

File-4.png

 

"La vestale ascese a nuova forma.

E incoronò se stessa Gran Regina.

Cavalieri e popolani si prostrarono,

la loro essenza sigillata.

Dimenticarono anche il proprio nome,

scrutando l'occhio rosso della creatura." 

 

Si dice che Uxie possa cancellare i ricordi di chi lo incontra. Se avessi un potere del genere mi farei prestare un sacco di soldi sempre dalla stessa persona e diverrei miliardario. 

 

11] - Argento 

 

File-5.png

 

"Le menti tutte si prostrano

al volere della Gran Regina.

Uomini e creature magiche

giorno e notte lavorarono 

nelle buie miniere d'argento.

Ed ella si arricchì, e il regno divenne prospero."

 

Purtroppo la qualità dell'immagine si è persa un po' e sembra più nera di quanto dovrebbe. Ma ehi, è una caverna buia, che vuoi vedere?

 

12] - Cubo

 

File-6.png

 

"Le miniere d'argento resero prospero il regno,

ma gemme segrete vennero gelosamente custodite

dalle mani fredde della Gran Regina.

Ella aveva un fidato consigliere,

una volpe umana dalla mente sopraffina.

Con il suo potere furono forgiati dalle gemme

tredici artefatti dall'inaudito potere."

 

Oggi non avevo molto da commentare, ma quel cubo ha un'aria vagamente familiare.

 

15] - Linguaccia

 

File-7.png

 

"Colui che porta il Sacro Occhio

aveva reso la vestale una monarca.

Ella era ora in grado di vedere e di sentire,

e di piegare menti e comandare eserciti.

Ma il suo vero volto venne deturpato.

Una creatura orribile si celava 

dietro la pelle della Gran Regina".

 

Beh, questa non me l'aspettavo. Per la secondo volta viene nominato questo "Sacro Occhio": che diavolo significherà?

 

16] - Futuro

 

File-8.png

 

"La Gran Regina aveva assunto fattezze deformi.

Anelava alla bellezza perduta.

Un uomo, uno studioso, aveva un dono.

Di scrutare eventi ancora non avvenuti.

Vide in sogno un presagio di morte.

Provò ad avvertire i suoi compatrioti.

Li mise in guardia dal loro monarca.

Ma nessuno ascoltò."

 

Quello sulla testa dovrebbe essere un Natu, ma Natu frontalmente è una palla e non si capisce.

 

17] - Passato

 

File-9.png

 

"Lo studioso aveva un dono.

Quando egli era ancora in fasce

uno spirito benevolo gli apparve in sogno.

Passato, presente e futuro si intrecciarono

agli occhi cauti del veggente."

 

Oggi non avevo tempo per disegnare, quindi è peggio del solito. 

 

18] - Oro

 

File-10.png

 

"Il consigliere volpino forgiò con la sua mente

tredici artefatti da gemme segrete.

Dodici cubi d'argento consegnati ad altrettanti cavalieri,

capostipiti delle Vie del Denaro.

Un cubo d'oro, figlio di una forza proveniente dalle stelle

e nascosto nelle segrete del castello

in attesa che la Gran Regina ritrovi la bellezza perduta."

 

Qui c'è ciccia importante. Mi chiedo se quel vecchio che mi accudì quando ero ancora un Charmander conoscesse la storia dietro del Dodici Vie del Denaro. 

 

22] - Porto

 

File-11.png

 

"L'uomo che poteva scrutare il futuro

tentò invano di avvertirli del complotto.

Gli abitanti di Cri lo schernirono,

la Gran Regina ne ordinò l'esilio,

ed egli partì per mare."

 

Ieri mi sono scordato di postare, quindi domani dovrò inventarmi un modo per inserire il miele nella storia. Oh noes... 

 

23] - Miele

 

File-12.png

"L'uomo partì per mare.

Per anni vagò senza alcuna meta.

Trovò la pace infine,

nella lontana terra di Hisui.

E dimenticò ogni male e ogni congiura"

 

Vedete? C'è un Combee e un albero del miele, quindi il disegno è in tema. 

 

24] - Estinto

 

File-13.png

 

"La Gran Regina convocò le Vie del Denaro.

I dodici cavalieri offrirono i loro artefatti

a Colui che porta il Sacro Occhio.

Il cubo d'oro della Regina risuonò.

Il regno di Cri si estinse in un battito di ciglia

e apparve uno squarcio nel cielo."

 

Oh beh, rip.

 

25] - Venticinque

 

File-14.png

 

"Lo squarcio si aprì nel cielo.

Dodici, le bestie che giunsero

bramose di sangue.

Dodici, i cavalieri del regno

ascesi a forma demoniaca.

Uno, Colui che porta il Sacro Occhio

che strappa il tessuto del mondo.

Della misera regina nessuno seppe più nulla."

 

Grazie a chiunque abbia ideato il design della Ultracreature che non è per nulla incasinato e contorto da disegnare.

 

26] - Tipo Spettro

 

File-15.png

 

"Le bestie bramose di sangue vagarono per il mondo,

portatrici di morte e pestilenza.

La terra di Hisui fu invasa e saccheggiata

dalla malvagia Legione dei Morti.

L'uomo che poteva scrutare nel tempo,

privato della ritrovata quiete,

sconfisse il mostro e lo vincolò alla Roccianima.

Egli decise ancora una volta di partire,

vagabondo per il mondo alla ricerca delle bestie.

Fuggiva da visioni sventurate."

 

A quanto pare Spiritomb secondo queste incisioni è un'Ultracreatura. Non so quanto possa avere senso, non la scrivo di certo io questa roba.

 

27] - Piramide

 

File-16.png

 

"L'uomo vagò per il mondo,

in cerca delle bestie bramose di sangue.

Diverse caddero per sua mano

e per quella del suo compagno alato.

In un lontano paese desertico,

una figura oscura osservava distante."

 

Qui il veggente non c'è perché sta indossando un antico artefatto che lo rende invisibile, almeno così ho letto. Non è perché non ho fatto in tempo a disegnarlo. 

 

28] - Villa

File-17.png

"L'uomo vagò per il mondo,

e sconfisse numerose bestie bramose di sangue.

Un intero anno trascorse.

Infine egli trovò l'amore

in una nobildonna della bella Kalos .

Ritrovata la sua quiete,

per la prima volta non si sentiva solo"

 

Cinque minuti e scoccava la mezzanotte. Per un pelo!

 

29] - Sfortuna

 

File-18.png

 

"L'uomo trovò l'amore nella regione di Kalos,

ma un ombra maligna osservava lontana.

Il Primo Cavaliere delle Vie del Denaro

venne oscurato in una forma caotica,

dal calore rassicurante del Sacro Occhio.

Il demone attaccò la nobildonna,

corrompendo l'essenza della sua anima.

Putridi vermi le deturparono il viso,

i suoi capelli sbiancarono,

e la sua mente si spezzò.

Priva di giudizio e lancinante di dolore,

la donna attaccò l'amato."

 

Perché qualcuno qua pensa che facciamo gli happy ending. :look:

 

??] - Silenzio

 

//

 

"La donna attaccò l'amato,

urlava per il dolore lancinante.

Egli non fece nulla.

Graffi e morsi gli sfregiarono il volto.

Egli non fece nulla.

Stringhe oscure gli perforarono la spalla.

Egli non fece nulla.

La donna provò a soffocarlo.

Egli reagì.

Non desiderava morire.

Pose fine alla vita dell'amata.

E pianse."

 

Non c'erano raffigurazioni che accompagnavano questa iscrizione. Ma si potevano notare dei solchi netti, come se l'autore avesse provato a incidere qualcosa senza riuscirci. 

 

 

30] - Mummia 

 

File-19.png

 

"La donna infine spirò,

e l'influenza del cavaliere caotico svanì.

L'uomo che poteva scrutare il futuro

non riuscì a prevedere un dolore così grande.

Colui che porta il Sacro Occhio 

sfugge alla trama del destino.

Ma l'uomo non si diede per vinto.

Creò un sarcofago incantato

e il corpo dell'amata venne congelato nel tempo.

Ancora oggi ella attende di essere risvegliata."

 

H A P P Y  E N D I N G.

 

31] - Distorto

 

File-20.png

 

"Solo.

Schernito dal mio sangue, vagabondo per le acque.

La persi, piansi.

E quindi in questa cripta incido.

Nella mia vecchia Hisui.

Ma ho un sentore.

Qualcosa di diabolico striscia

in questa grotta vacua.

Non mi resta più tempo.

A te, che hai letto: salvala."

 

E con quest'ultima raffigurazione, questa storia volge al suo termine. Sembra che l'autore delle incisioni non fosse altro che il nostro veggente. Forse la Grotta Ritorno non era proprio il luogo più sicuro per l'arte rupestre, ecco.

Ma... dopo tutto questo... non ho scoperto assolutamente nulla sul Kiscake fasullo! È stata tutta una perdita di tempo?! Nooooooooooooooooooo!

 

Fin...?

Modificato da Kiskeym

whRlunW.png.79d5fe59abed942dbe0631d079fae4b3.png    TAkxp06.png

 

Guardate che belle targhette che ha fatto @SeanFrost :cuore:

650813188_Targhettacampione.png.9f5ff1aa682f018baefe7533e889b1b2.png   467828670_Targhettacercatore.png.41199a62e3a21dab602ae20a427fffc9.png

 

Link al commento
Condividi su altre piattaforme

volevo la lore da te...e la lore ho avuto...sono una espeon felice XD 

ksXi5yt.png.d72976744985b9600e2a3b86f1651d07.pngHpf3AQJ.jpg.93b9d15fb16f0ef90261743491866646.jpg.98e0bba49ce3d87b9ca564fcb4bcb644.jpg

TEAM 0 RULES...J0IN THE P0KECLUB TEAM 0 

1tizwJ2-1.png.4f5ed349c903c95bfdc1574320a2d709.png

UNIC0 PREMIO VINTO IN UN GDR FIN ORA...DOVEVO RIMETTERLO XD

espi.gif.896b8952e3c969e3168c3f1ae3ff3f8c.gif.15df7e8a181539a2023a846925e0933d.gifespon gif by @SlowHandBoy0...ditemi perche si chiama cosi please XD 

 

 

 

download.jpeg-454.jpg.d1562206b44766e4da99dcfd46b76995.jpg @Alemat è mio rivale e mi frega i pikachu ma ora è contento che è stato citato XD 

 

 

ragalino by @Porygatto (visitate la sua gallery) 

IjNK5WX
 

PfszeYn.png

quanto carino pikachu che imita lotad

Sprite by @Vale (visitate la sua gallery) 

 

fiocco amico da usare.jpg

Link al commento
Condividi su altre piattaforme

6] - Bellezza

 

2.png

 

"Uomini e creature magiche.

Eguali porgevano il capo, ammaliati,

alla Gran Regina dalle fattezze irreali.

Ella erse le alte mura

e prospere furono le messi,

dell'ormai fu regno di Cri."

 

L'unica cosa che ho capito da questa incisione è che quel Karrablast non sembra molto interessato alla regina. Piccolo!

whRlunW.png.79d5fe59abed942dbe0631d079fae4b3.png    TAkxp06.png

 

Guardate che belle targhette che ha fatto @SeanFrost :cuore:

650813188_Targhettacampione.png.9f5ff1aa682f018baefe7533e889b1b2.png   467828670_Targhettacercatore.png.41199a62e3a21dab602ae20a427fffc9.png

 

Link al commento
Condividi su altre piattaforme