Vai al commento
Contest di Fotografia

Iniziative autunnali

Darken

[Darken]Pokémos[Commenti e personaggi]

Recommended Posts

Spoiler

Come al solito non perdo l'occasione per sottolineare quanto attendessi di buttarmi sul nuovissimo capitolo!

A dir la verità diventa sempre più difficile riuscire a ricordare alcuni eventi della storia perché il tempo tra cui leggo i vari capitoli si sta un po' dilagando e ovviamente gli anni passano, quindi mi sto accorgendo di avere dei vuoti non indifferenti (probabilmente pure più grandi di quel che penso). Sarebbe interessante fare una rilettura alla fine per poter fare un super mega commentone finale, in vista di qualcosa del genere, nel caso avvenga, beh tieniti pronto ;)

Cooooomunque, bando alle ciance. Torniamo a Pokémos e torniamo al Gruppo dei nostri beniamini che continuano il loro viaggio nell'impervia e maestosa Draghia. Non sono due aggettivi che vanno tanto insieme, ma penso siano utili per descrivere la realtà del Paese. Dagli stessi commenti di Bagon apprendiamo infatti che la situazione politica, come del resto immaginavamo, non è delle migliori e la guerra civile anche qui sta causando molti problemi. Con molta probabilità addirittura mi azzarderei ad aggiungere che Draghia è il Paese che più si associa all'immagine della guerra, dello scontro. Una realtà così dura e caratterizzata dalla feroce guerra civile in corso che impressiona non poco. Fa tenerezza il discorso di Bagon, lui vorrebbe semplicemente un po' di stabilità e di pace, ma proprio lì sembra che sia qualcosa di utopico e irraggiungibile. Mi chiedo dunque se il pensiero di Draak a proposito sarà destinato a restare solo un pensiero di un ottimista, o se un certo manipolo di pokémon arriverà a cambiare veramente le sorti di Pokémos intera. 

 

La questione della Dominanza è qualcosa da non sottovalutare, alla fine si tratta di un istinto che ha un effetto molto forte su chi lo sente e Draak potrebbe decidere di restare lì e non seguire più il Gruppo.  Personalmente io credo che nonostante l'invito di Bagon, lui continui a seguire il Gruppo perché ha iniziato questa missione e penso si senta motivato ad andare avanti anche per supportare i suoi compagni. Se invece mi sbaglio e deciderà di restare a Draghia ora, allora mi auguro perlomeno che sappia svolgere comunque un ruolo importante nelle vicende geopolitiche interne ed esterne del Paese. La sua figura non si può certo sprecare mandandolo a giocare ad acchiapparello dietro a Bagon.

Eelektross sembra che finalmente si sia accorto della situazione sospetta che riguarda Riolu e quindi con questo possiamo tirare un sospiro di sollievo. Mi fido abbastanza di lui, sono sicuro sarà capace di elaborare un piano di overpredict che sorprenderà gli inseguitori. Paradossalmente mi fido più di quello che si fida Raichu, eppure non sono io che ho fisicamente viaggiato con lui.

Mi chiedo come reagirà Riolu quando saprà la verità su quei due suoi amati insegnanti e compagni di merende. Come minimo dovrebbe lasciare il Gruppo e recarsi in qualche monastero buddhista per diventare un monaco e cercare di espiare così le sue colpe in questa vita o in quella successiva. 

A parte gli scherzi, vorrei capire che cosa succederà quando si troverà di fronte alla realtà dei fatti e come oserà affrontare Eelektross sull'argomento (e soprattutto sarà interessante la risposta dell'anguilla elettrica).

Comunque, nonostante il gesto di Raichu possa essere inteso come troppo magnanime, è perlomeno servito a posticipare di un minimo l'attacco della squadra dei cacciatori di taglie. Questo ovviamente non era calcolato da Raichu, ma indirettamente ha avuto un effetto anche sulla squadra degli inseguitori che valuta questa presenza come una seccatura e non vede l'ora che il Gruppo se ne liberi.

La Valle di Nyla dev'essere qualcosa di incredibilmente poetico e suggestivo da ammirare, uno dei posti più incredibili di Pokémos. Chiederei ai membri del Gruppo di fare un selfie e di allegarlo al prossimo capitolo così da poter avere un'idea visiva della maestosità del luogo.

La storia che c'è dietro è parecchio triste e si tratta di un racconto in cui il lieto fine non sembra contemplato. La loro relazione d'amore parte già con la promessa di una situazione complicata. Si tratta di pokémon diversissimi tra di loro sia per aspetto, sia per la posizione "sociale" che hanno nell'Universo. Nyla è un dio, è un Loro, uno dei più importanti, se non il più dopo Arceus stesso, il miglior amico del creatore dell'universo. Draak è una pokémon comune che però possiede tanto coraggio e tanta curiosità che la porta ad avvicinarsi a quel gigantesco bestione che tutti ammirava da lontano. 

Il grande sacrificio che ha compiuto per amore è tanto lodevole e anche struggente, un gesto tanto romantico. La coppia gode qualche anno di felicità in cui possono brevemente stare uniti dopo le frequenti divisioni passate. 

Tutto è bene quel che finisce bene? Non proprio... L'ignoranza e l'avidità di potere del popolo si manifesta e la pace e la tranquillità duramente conquistata dalla coppia viene nuovamente minacciata e questa volta in maniera irreparabile: Draak perde la vita tentando di proteggere il suo caro dalla violenza cieca della sua stessa gente. L'ira funesta di Nyla si scatena e monta su tutte le furie facendo un bordello. Tutto ciò purtroppo non lo salva da quel memento mori in parte anticipato dall'invito alla cautela lanciato da Arceus nel momento in cui Nyla decise di rinunciare ai suoi privilegi. E' come se Arceus, nonostante amasse tanto il suo miglior amico, al punto da concedergli di tenere la sua forma sacra sulla Terra, sia disposto ad accogliere, per la sua felicità, la sua richiesta fondata sull'amore, un amore che anche Nyla finalmente scopre per un essere mortale. Arceus in quel momento oltre a percepire i sentimenti dell'amico, credo che avverta anche la minaccia e la tragica fine del pokémon e cerca di proteggerlo mettendolo in guardia del pericolo, ma è consapevole che nonostante l'onnipotenza, sia di fatto impotente perché non può scongiurare la sorte che sa toccherà al suo amico. Non può che lasciarlo andare e lasciarlo libero, libero di amare e libero di vivere. Arceus dimostra di non tenere a tutti i costi a sé in maniera egoistica il suo amico, impedendogli di sposarsi. Ma, sapendo tutto quello che gli sarebbe successo, ha voluto comunque lasciarlo libero e questo passaggio mi ha colpito molto.

Nyla stesso perisce in battaglia e spira. Arceus è costernato. Sapeva sarebbe successo, ma è comunque afflitto dall'avvenuta realizzazione dell'evento. Arceus stava per arrivare a eliminare con le sue sacre "zampe" il prodotto della sua creazione, ma in questo caso è ancora l'amico che lo ferma e lo influenza per un'ultima volta in modo molto determinante: gli prega di perdonare il mondo e limitarsi a punire i colpevoli. Penso che la punizione sia stata necessaria. Probabilmente Arceus non è stato neanche troppo severo con quei pokémon. Penso avrebbe persino potuto riservare loro delle pene e sofferenze peggiori. Comunque sia, il racconto narrato dal buon e sempre sveglio Abra si conclude con un'immagine tanto poetica come struggente, quella dell'unione raggiunta alla morte tra i due amanti, quest'abbraccio dell'anima che trasforma metafisicamente il corpo di Draak nella corrente acquosa che avrebbe generato la cascata da cui nasce a sua volta il Draak, il grandissimo fiume che abbiamo incontrato fino a qui e che da qui apparentemente ha origine e d'altra parte abbiamo il teschio di Nyla che diviene il punto di partenza del fiume, la sua conca nella quale è contenuta la fonte che ha ancora tanto da piangere prima di esaurire il suo corso.

Così sentimentale, così toccante, ma pure così poetica (mi permetto di ripetere ancora). Un'immagine molto suggestiva. Storia originale, complimenti!

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme


Inviato (modificato)

Ciao a tutti, dopo tantissimo tempo ho riniziato a leggere Pokemos e mi sta piacendo molto anche se devo fare delle critiche, molto soggettive. 
Metto sotto spoiler la prima:

 

Spoiler

Sono arrivato alla morte del re Alakazam X per cui viene accusato il neoevoluto figlio minore Alakazam. Quest'ultimo minacciato dal generale Gallade confessa il suo delitto, ma senza accennare al coinvolgimento del generale. L'ho trovata un po' forzata questa cosa, primo perché trovo difficile che creda alle parole di chi lo ha tradito cinque minuti prima e secondo perché trovo assurdo che non utilizzino obbligatoriamente la telepatia in dei processi: non ha molto senso che per l'utilizzo della telepatia in un processo si richieda il consenso del processato: se uno è colpevole e viene condannato che gli cambia se usano o meno la telepatia?

 

Ultima cosa...quando sveli un po' le identità dei generali dell'organizzazione e il destino a cui sono andati incontro i leggendari? I misteri e i segreti creano suspence e costringono piacevolemte il lettore a continuare a leggere, ma se rimangono troppo a lungo nascosti, il lettore si annoia, io la penso così.

 

 

A parte queste critiche, ti faccio tanti complimenti, Darken, perché è una figata questa storia!!!

Modificato da DarthMizu

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
On 17/4/2018 at 23:38, ROnJO ha scritto:
  Nascondi contenuto

Come al solito non perdo l'occasione per sottolineare quanto attendessi di buttarmi sul nuovissimo capitolo! Mi fa molto piacere.

A dir la verità diventa sempre più difficile riuscire a ricordare alcuni eventi della storia perché il tempo tra cui leggo i vari capitoli si sta un po' dilagando e ovviamente gli anni passano, quindi mi sto accorgendo di avere dei vuoti non indifferenti (probabilmente pure più grandi di quel che penso). Sarebbe interessante fare una rilettura alla fine per poter fare un super mega commentone finale, in vista di qualcosa del genere, nel caso avvenga, beh tieniti pronto ;) Sfortunatamente è vero, il tempo tra i capitoli è diventato molto lungo e dispiace moltissimo anche a me. So quanto sia difficile seguire una storia mensile, e vorrei poter scrivere con più frequenza. Ma non ho il tempo. Adesso sono sotto esami, quindi devo studiare a tutto spiano, ma spero che passato questo periodo riuscirò a liberarmi.

Cooooomunque, bando alle ciance. Torniamo a Pokémos e torniamo al Gruppo dei nostri beniamini che continuano il loro viaggio nell'impervia e maestosa Draghia. Non sono due aggettivi che vanno tanto insieme, ma penso siano utili per descrivere la realtà del Paese. Dagli stessi commenti di Bagon apprendiamo infatti che la situazione politica, come del resto immaginavamo, non è delle migliori e la guerra civile anche qui sta causando molti problemi. Con molta probabilità addirittura mi azzarderei ad aggiungere che Draghia è il Paese che più si associa all'immagine della guerra, dello scontro. Una realtà così dura e caratterizzata dalla feroce guerra civile in corso che impressiona non poco. Fa tenerezza il discorso di Bagon, lui vorrebbe semplicemente un po' di stabilità e di pace, ma proprio lì sembra che sia qualcosa di utopico e irraggiungibile. Mi chiedo dunque se il pensiero di Draak a proposito sarà destinato a restare solo un pensiero di un ottimista, o se un certo manipolo di pokémon arriverà a cambiare veramente le sorti di Pokémos intera. Vedremo, vedremo, sicuramente Bagon non sbaglia a sperare nella pace per il suo paese.

 

La questione della Dominanza è qualcosa da non sottovalutare, alla fine si tratta di un istinto che ha un effetto molto forte su chi lo sente e Draak potrebbe decidere di restare lì e non seguire più il Gruppo.  Personalmente io credo che nonostante l'invito di Bagon, lui continui a seguire il Gruppo perché ha iniziato questa missione e penso si senta motivato ad andare avanti anche per supportare i suoi compagni. Se invece mi sbaglio e deciderà di restare a Draghia ora, allora mi auguro perlomeno che sappia svolgere comunque un ruolo importante nelle vicende geopolitiche interne ed esterne del Paese. La sua figura non si può certo sprecare mandandolo a giocare ad acchiapparello dietro a Bagon. E fu così che cominciò una saga di trenta capitoli sulla grande partita ad acchiapperella di Draak e Bagon.

Eelektross sembra che finalmente si sia accorto della situazione sospetta che riguarda Riolu e quindi con questo possiamo tirare un sospiro di sollievo. Mi fido abbastanza di lui, sono sicuro sarà capace di elaborare un piano di overpredict che sorprenderà gli inseguitori. Paradossalmente mi fido più di quello che si fida Raichu, eppure non sono io che ho fisicamente viaggiato con lui. Il fatto è che Raichu ha due immagini molto contrastanti su chi è Eelektross. Da una parte è quello con cui ha viaggiato e combattuto. Dall'altra, è il boss del crimine di Elettria.

Mi chiedo come reagirà Riolu quando saprà la verità su quei due suoi amati insegnanti e compagni di merende. Come minimo dovrebbe lasciare il Gruppo e recarsi in qualche monastero buddhista per diventare un monaco e cercare di espiare così le sue colpe in questa vita o in quella successiva. Poveretto, è quello per cui mi dispiace di più.

A parte gli scherzi, vorrei capire che cosa succederà quando si troverà di fronte alla realtà dei fatti e come oserà affrontare Eelektross sull'argomento (e soprattutto sarà interessante la risposta dell'anguilla elettrica). Ecco mi dispiace soprattutto perché dovrà affrontare Eelektross.

Comunque, nonostante il gesto di Raichu possa essere inteso come troppo magnanime, è perlomeno servito a posticipare di un minimo l'attacco della squadra dei cacciatori di taglie. Questo ovviamente non era calcolato da Raichu, ma indirettamente ha avuto un effetto anche sulla squadra degli inseguitori che valuta questa presenza come una seccatura e non vede l'ora che il Gruppo se ne liberi.Già, alla fine ha aiutato un po'.

La Valle di Nyla dev'essere qualcosa di incredibilmente poetico e suggestivo da ammirare, uno dei posti più incredibili di Pokémos. Chiederei ai membri del Gruppo di fare un selfie e di allegarlo al prossimo capitolo così da poter avere un'idea visiva della maestosità del luogo. Se fossi capace un minimo di usare photoshop ci proverei anche.

La storia che c'è dietro è parecchio triste e si tratta di un racconto in cui il lieto fine non sembra contemplato. La loro relazione d'amore parte già con la promessa di una situazione complicata. Si tratta di pokémon diversissimi tra di loro sia per aspetto, sia per la posizione "sociale" che hanno nell'Universo. Nyla è un dio, è un Loro, uno dei più importanti, se non il più dopo Arceus stesso, il miglior amico del creatore dell'universo. Draak è una pokémon comune che però possiede tanto coraggio e tanta curiosità che la porta ad avvicinarsi a quel gigantesco bestione che tutti ammirava da lontano. 

Il grande sacrificio che ha compiuto per amore è tanto lodevole e anche struggente, un gesto tanto romantico. La coppia gode qualche anno di felicità in cui possono brevemente stare uniti dopo le frequenti divisioni passate. 

Tutto è bene quel che finisce bene? Non proprio... L'ignoranza e l'avidità di potere del popolo si manifesta e la pace e la tranquillità duramente conquistata dalla coppia viene nuovamente minacciata e questa volta in maniera irreparabile: Draak perde la vita tentando di proteggere il suo caro dalla violenza cieca della sua stessa gente. L'ira funesta di Nyla si scatena e monta su tutte le furie facendo un bordello. Tutto ciò purtroppo non lo salva da quel memento mori in parte anticipato dall'invito alla cautela lanciato da Arceus nel momento in cui Nyla decise di rinunciare ai suoi privilegi. E' come se Arceus, nonostante amasse tanto il suo miglior amico, al punto da concedergli di tenere la sua forma sacra sulla Terra, sia disposto ad accogliere, per la sua felicità, la sua richiesta fondata sull'amore, un amore che anche Nyla finalmente scopre per un essere mortale. Arceus in quel momento oltre a percepire i sentimenti dell'amico, credo che avverta anche la minaccia e la tragica fine del pokémon e cerca di proteggerlo mettendolo in guardia del pericolo, ma è consapevole che nonostante l'onnipotenza, sia di fatto impotente perché non può scongiurare la sorte che sa toccherà al suo amico. Non può che lasciarlo andare e lasciarlo libero, libero di amare e libero di vivere. Arceus dimostra di non tenere a tutti i costi a sé in maniera egoistica il suo amico, impedendogli di sposarsi. Ma, sapendo tutto quello che gli sarebbe successo, ha voluto comunque lasciarlo libero e questo passaggio mi ha colpito molto.

Nyla stesso perisce in battaglia e spira. Arceus è costernato. Sapeva sarebbe successo, ma è comunque afflitto dall'avvenuta realizzazione dell'evento. Arceus stava per arrivare a eliminare con le sue sacre "zampe" il prodotto della sua creazione, ma in questo caso è ancora l'amico che lo ferma e lo influenza per un'ultima volta in modo molto determinante: gli prega di perdonare il mondo e limitarsi a punire i colpevoli. Penso che la punizione sia stata necessaria. Probabilmente Arceus non è stato neanche troppo severo con quei pokémon. Penso avrebbe persino potuto riservare loro delle pene e sofferenze peggiori. Comunque sia, il racconto narrato dal buon e sempre sveglio Abra si conclude con un'immagine tanto poetica come struggente, quella dell'unione raggiunta alla morte tra i due amanti, quest'abbraccio dell'anima che trasforma metafisicamente il corpo di Draak nella corrente acquosa che avrebbe generato la cascata da cui nasce a sua volta il Draak, il grandissimo fiume che abbiamo incontrato fino a qui e che da qui apparentemente ha origine e d'altra parte abbiamo il teschio di Nyla che diviene il punto di partenza del fiume, la sua conca nella quale è contenuta la fonte che ha ancora tanto da piangere prima di esaurire il suo corso.

Così sentimentale, così toccante, ma pure così poetica (mi permetto di ripetere ancora). Un'immagine molto suggestiva. Storia originale, complimenti! Boh non so che fare a parte ringraziarti. Davvero, questa analisi è perfetta.

 

 

 

On 8/5/2018 at 17:54, DarthMizu ha scritto:

Ciao a tutti, dopo tantissimo tempo ho riniziato a leggere Pokemos e mi sta piacendo molto anche se devo fare delle critiche, molto soggettive. 
Metto sotto spoiler la prima:

 

  Nascondi contenuto

Sono arrivato alla morte del re Alakazam X per cui viene accusato il neoevoluto figlio minore Alakazam. Quest'ultimo minacciato dal generale Gallade confessa il suo delitto, ma senza accennare al coinvolgimento del generale. L'ho trovata un po' forzata questa cosa, primo perché trovo difficile che creda alle parole di chi lo ha tradito cinque minuti prima e secondo perché trovo assurdo che non utilizzino obbligatoriamente la telepatia in dei processi: non ha molto senso che per l'utilizzo della telepatia in un processo si richieda il consenso del processato: se uno è colpevole e viene condannato che gli cambia se usano o meno la telepatia? Penso di averlo spiegato nella storia, ma non è facile leggere la mente di un Pokémon Psico, perché loro possono controllarla. In pratica è il motivo per cui possono giocare a Pokér pur leggendosi la mente a vicenda: possono sia proteggere i propri pensieri, sia trasmettere ricordi falsi. Senza il consenso dell'imputato quindi non si può leggere la mente del bersaglio, perché si rischia di vedere delle menzogne.

 

Ultima cosa...quando sveli un po' le identità dei generali dell'organizzazione e il destino a cui sono andati incontro i leggendari? I misteri e i segreti creano suspence e costringono piacevolemte il lettore a continuare a leggere, ma se rimangono troppo a lungo nascosti, il lettore si annoia, io la penso così. Lo si sta facendo, con i Generali a questo punto della storia dovremmo averne oltre la metà rivelati, e il destino dei Leggendari... beh, non voglio fare spoiler ;) 

 

 

A parte queste critiche, ti faccio tanti complimenti, Darken, perché è una figata questa storia!!! Grazie mille!

 

On 10/5/2018 at 16:24, DarthMizu ha scritto:

Ma si può avere una mappa completa di Pokemos? :) Sfortunatamente al momento no, proverò a procurarmela.

 

On 14/4/2018 at 20:03, pokemario ha scritto:
  Nascondi contenuto

Finalmente Elektross si è accorto che sono pedinati; "Gliscor è sospetto perché è Gliscor" mi piace questo ragionamento XD Eh già ahah

Comunque Drak sembra avere la dominanza per Draghia, mi chiedo se deciderà di restare o meno Vedremo, in fin dei conti la Dominanza è qualcosa di forte, non del tutto controllabile.

La storia era molto commovente, mi chiedo se avrà una qualche importanza nella trama, comunque l'ho apprezzata molto Grazie, ci tenevo molto a scriverla.

 

 

On 14/4/2018 at 01:09, Zarxiel ha scritto:

commento, perché è giusto che lo faccio.

  Nascondi contenuto

e dopo quattrocentosettantaduemilaeducentoventordici anni e mezzo ecco che FINALMENTE si sono accorti che dei brutti signori li inseguono.

ed il bravo Eelektross giustamente sospetta Riolu per i suoi comportamenti, ma mette in lista anche Gliscor perché altrimenti gli pareva brutto escluderlo.

"O è Riolu o Gliscor"

"Perché?"

"*megaspiegone di tutto ciò di strano che ha fatto Riolu*"

"Ma... Gliscor?"

"Mi sembrava brutto non metterlo nella lista dei sospetti" Beh GLliscor è pur sempre un ex-capitano dell'Organizzazione.

 

MA CHE STORIA TRISTE E'? ODDIO, MI SONO MESSO A PIANGERE D:  Beh mi dispiace, ma mi fa anche piacere perché era quello l'intento.

 

 

Cosa è successo a Pokémos? Niente, e intendo finirlo.

Cosa è successo a Darken? Niente, sta solo studiando per gli esami.

Quando torna Pokémos? Conto di farlo tornare presto.

Non potevi scrivere Pokémos invece della Magna? Fondamentalmente questo pezzo della Magna Opera era quasi finito, l'ho solo completato, riletto e postato per farvi avere qualcosa.

Quando finisce Pokémos? Spero di riuscire a riprendere presto un regime regolare, e da lì conto di andare avanti non stop. Ma fino a metà giugno - inizio luglio dobbiamo stringere i denti (il cap per l'anniversario però lo posto, giuro).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
16 ore fa, Darken ha scritto:

 

 

 

 

 

Cosa è successo a Pokémos? Niente, e intendo finirlo.

Cosa è successo a Darken? Niente, sta solo studiando per gli esami.

Quando torna Pokémos? Conto di farlo tornare presto.

Non potevi scrivere Pokémos invece della Magna? Fondamentalmente questo pezzo della Magna Opera era quasi finito, l'ho solo completato, riletto e postato per farvi avere qualcosa.

Quando finisce Pokémos? Spero di riuscire a riprendere presto un regime regolare, e da lì conto di andare avanti non stop. Ma fino a metà giugno - inizio luglio dobbiamo stringere i denti (il cap per l'anniversario però lo posto, giuro).

Grazie delle risposte :) Io non ho furia, tanto sono indietrissimo con i capitoli, credo di averne ancora parecchi da recuperare :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Ah na domanda, ma le Genealogie cosa e dove sono?

 

No ok, ho più di una domanda, perché ho iniziato a leggere la Magna Opera:

 

1- il capitolo sul periodo di unificazione di Elettria è estremamente dettagliato , ma ti sei ispirato a qualcosa di già scritto??

2 -E perché nella mappa a inizio topic ci sono i nomi in inglese?

 

Cmq la mossa di Luxray che utilizza nel torneo a Fireduke city, il fulminartigli, dovrebbe essere una mossa introdotta ufficialmente..è assurdo che non ci sia ancora.

Modificato da DarthMizu

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Spoiler
On 23/5/2018 at 22:33, Darken ha scritto:

Cosa è successo a Pokémos? Niente, e intendo finirlo.

Cosa è successo a Darken? Niente, sta solo studiando per gli esami.

Quando torna Pokémos? Conto di farlo tornare presto.

Non potevi scrivere Pokémos invece della Magna? Fondamentalmente questo pezzo della Magna Opera era quasi finito, l'ho solo completato, riletto e postato per farvi avere qualcosa.

Quando finisce Pokémos? Spero di riuscire a riprendere presto un regime regolare, e da lì conto di andare avanti non stop. Ma fino a metà giugno - inizio luglio dobbiamo stringere i denti (il cap per l'anniversario però lo posto, giuro).

Beh gli impegni universitari sono duri. Ogni tanto mi chiedo se ci siano notizie di Pokémos ed entro su Millennium a controllare, quando ce ne sono sono entusiasta di leggerle. Capiamo bene la situazione perché inventare una storia e poi porla bene per iscritto non è certo qualcosa di molto semplice che possono fare tutti quanti. Penso che sia normale prendersi delle pause o comunque avere dei periodi che procedono più lentamente (specie con la serie principale). ""How do you answer these charges...

...Martin?"

 

A parte questo, bando alle ciance e vediamo qualche controconsiderazione: 

On 23/5/2018 at 22:33, Darken ha scritto:

E fu così che cominciò una saga di trenta capitoli sulla grande partita ad acchiapperella di Draak e Bagon.

Dai, questa saga potrebbe aprire un nuovo spin-off in collaborazione con? Non so, chiama qualche casa editrice e senti cosa dicono.

On 23/5/2018 at 22:33, Darken ha scritto:

 Ecco mi dispiace soprattutto perché dovrà affrontare Eelektross.

Io dico che è una conseguenza che non si può evitare. Mi dispiace un po' se gli farà la paternale, ma in questo caso se la merita.

On 23/5/2018 at 22:33, Darken ha scritto:

Se fossi capace un minimo di usare photoshop ci proverei anche.

Same.

On 23/5/2018 at 22:33, Darken ha scritto:

Boh non so che fare a parte ringraziarti. Davvero, questa analisi è perfetta.

Grazie per la gentilezza. Contento che abbia apprezzato.

 

Per quanto riguarda questa nuova sessione sulla Magna Opera, farò giusto qualche intervento su un paio di cose carine che ho letto. Ho preso due righe di appunti per evitare di dimenticarmi qualcosa.

Innanzitutto si va quindi ad aprire una piccola (relativamente piccola) parentesi (hai notato che ho aperto una parentesi e poi ora pure un'altra:P? Coincidenze?) sull'epoca coloniale britann-. ehm, intendevo su  quella della storia di Laghia. Non so come mai ma la prima associazione che ho fatto è stata quella tra Laghia  la Gran Bretagna, per quanto, di contro, il Regno Unito del Buio avrebbe potuto attirarmi verso quella direzione invece. Ma non saprei, non mi ha ispirato allo stesso modo. Però mi piace quel nome (Regno Unito del Buio).

Quest'epoca coloniale è un po' come tutte quelle che conosciamo e abbiamo avuto modo di conoscere ampiamente nella nostra storia. Sappiamo quanto forte sia la violenza impiegata e quanta sofferenza essa generi. La conquista e l'imposizione per via armata oppure per via culturale sono due modalità distinte di operare per colonizzare nuovi popoli. Onestamente, credo che in questo caso si possa fare riferimento solamente a una forma di colonizzazione e controllo di tipo prevalentemente militare, non sono state messe in atto riforme particolari per ricostruire il pensiero delle popolazioni vinte secondo la prospettiva del colonizzatore. Probabilmente non se ne sentiva la necessità, o forse anche più probabilmente non ce n'è stato il tempo visto che l'impero ha avuto vita molto breve. In ogni caso ciò non toglie che i popoli conquistati abbiano comunque sofferto e che abbiano patito la dominazione straniera. Ci sono state figure misteriose e perse nei meandri della storia che sono riuscite a rovesciare questi grandi e potenti imperatori e far sgretolare i sogni di gloria di una Nazione forse un pochino esuberante.

Palpitoad è semplicemente un tiranno. Un ex-militare che ha scaricato la sua stanchezza, per la lunga vita passata nei combattimenti, nel gestire il suo piccolo regno, anzi impero. Non ho niente di personale contro di lui ma non riesco tanto a immaginarlo come imperatore perché è un pokémon abbastanza ridicolo a mio parere (esteticamente). Ha un visino da monellino, ma non riesco proprio a vederlo come sovrano.

Sto ancora pensando alla sorte di quel povero sfigato che si stava allenando in mezzo al mare e tutto all'improvviso si vede piombare una nave addosso. Chissà qual è stato il suo ultimo pensiero. Immagino abbia qualcosa a che fare con Kyogre.

C'è un commento interessante nella descrizione di un'azione bellica dove si nota che si dice che in passato il Draak fosse più profondo e questo avesse consentito il passaggio delle navi. Io credo sia un dettaglio interessante alla luce delle nuove rivelazioni e dei miti che abbiamo scoperto di "recente" nella storia principale. Penso sia coerente che fosse più profondo perché ben si sposerebbe con l'idea di un teschio dal quale in passato ci fossero più lacrime che dovevano scendere e quindi che ci fosse più da piangere, come se col passare del tempo questa sofferenza piano piano si affievolisce.

Nonostante il contesto coloniale devo dire che Malamar I, detto il Grande, è stato un bravo pokémon. L'impero con lui è fiorito e avrebbe continuato a farlo se non fosse stato per quella brutta malattia che ha stroncato così bruscamente la sua carriera. (Sembra uno dei tanti giovani ragazzi che si lamentano dell'impossibilità di continuare la loro carriera calcistica a causa di un brutto infortunio).

Penso che sia giusto che piano piano, le varie parti formanti l'Impero si siano ribellate e abbiano opposto sempre più resistenza fino a portare alla sua disintegrazione. Laghia ha fatto i conti senza l'oste, credeva di poter tenere in piedi un impero così vasto, ma ha commesso un errore dietro l'altro e la moltitudine dei nemici che si è fatta ha annientato questa possibilità. Si tratta della giusta rivincita per la violenza coloniale subita. (Per quanto violenza non giustifica altra violenza).

E poi ultima considerazione lampo su Delibird che, per cautela metto sotto un altro spoiler non si sa mai qualcuno non l'abbia ancora letto/visto:

Spoiler

giustamente essendo ghiaccio finisce come Jon Snow ammazzato a tradimento da un gruppo di suoi alleati o comunque alle sue dipendenze. 

. Con lui crolla definitivamente l'Impero di Laghia che ha vissuto qualche momento di gloria specie con Malamar I, ma che in generale non è stato così significativo se non nella relazione tra i vari Stati limitrofi. 

Questo è tutto per oggi.

Alla prossima.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Spoiler

Palpitoad nonostante non si sia mai evoluto ha dato un grande contributo al suo paese, conquistando Alvearia e dando inizio all'Impero, che ha raggiunto il suo massimo splendore con Malamar ma poi ha cominciato il declino con Golduck ed è crollato totalmente con Delibird, per il quale non centra nulla l'assenza del tipo acqua come dicono i malelingue (Malamar lo dimostra)semplicemente non era all'altezza evidentemente

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
1 minuto fa, pokemario ha scritto:
  Nascondi contenuto

Palpitoad nonostante non si sia mai evoluto ha dato un grande contributo al suo paese, conquistando Alvearia e dando inizio all'Impero, che ha raggiunto il suo massimo splendore con Malamar ma poi ha cominciato il declino con Golduck ed è crollato totalmente con Delibird, per il quale non centra nulla l'assenza del tipo acqua come dicono i malelingue (Malamar lo dimostra)semplicemente non era all'altezza evidentemente

  

piccola nota, nella beta di 2° gen, Delibird doveva essere Ghiaccio/Acqua, DARKEN KNOW THAT!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
On 25/5/2018 at 11:23, DarthMizu ha scritto:

Ah na domanda, ma le Genealogie cosa e dove sono?

 

No ok, ho più di una domanda, perché ho iniziato a leggere la Magna Opera:

 

1- il capitolo sul periodo di unificazione di Elettria è estremamente dettagliato , ma ti sei ispirato a qualcosa di già scritto??

2 -E perché nella mappa a inizio topic ci sono i nomi in inglese?

 

Cmq la mossa di Luxray che utilizza nel torneo a Fireduke city, il fulminartigli, dovrebbe essere una mossa introdotta ufficialmente..è assurdo che non ci sia ancora.

Quel capitolo non è ispirato a nulla di particolare ahah, probabilmente in mezzo c'è la base della Conquista di Aegon I, ma non è basata su di esso in nessun modo particolare.

I nomi in inglese li mise chi fece la mappa, Ashura, quindi li mise in inglese.

Concordissimo sul Fulminartigli, infatti l'ho messa ahah.

 

On 30/5/2018 at 17:23, ROnJO ha scritto:
  Nascondi contenuto

Beh gli impegni universitari sono duri. Ogni tanto mi chiedo se ci siano notizie di Pokémos ed entro su Millennium a controllare, quando ce ne sono sono entusiasta di leggerle. Capiamo bene la situazione perché inventare una storia e poi porla bene per iscritto non è certo qualcosa di molto semplice che possono fare tutti quanti. Penso che sia normale prendersi delle pause o comunque avere dei periodi che procedono più lentamente (specie con la serie principale). ""How do you answer these charges...

...Martin?"

 

A parte questo, bando alle ciance e vediamo qualche controconsiderazione: 

Dai, questa saga potrebbe aprire un nuovo spin-off in collaborazione con? Non so, chiama qualche casa editrice e senti cosa dicono.

Io dico che è una conseguenza che non si può evitare. Mi dispiace un po' se gli farà la paternale, ma in questo caso se la merita.

Same.

Grazie per la gentilezza. Contento che abbia apprezzato.

 

Per quanto riguarda questa nuova sessione sulla Magna Opera, farò giusto qualche intervento su un paio di cose carine che ho letto. Ho preso due righe di appunti per evitare di dimenticarmi qualcosa.

Innanzitutto si va quindi ad aprire una piccola (relativamente piccola) parentesi (hai notato che ho aperto una parentesi e poi ora pure un'altra:P? Coincidenze?) sull'epoca coloniale britann-. ehm, intendevo su  quella della storia di Laghia. Non so come mai ma la prima associazione che ho fatto è stata quella tra Laghia  la Gran Bretagna, per quanto, di contro, il Regno Unito del Buio avrebbe potuto attirarmi verso quella direzione invece. Ma non saprei, non mi ha ispirato allo stesso modo. Però mi piace quel nome (Regno Unito del Buio). Sinceramente penso che dietro l'Impero di Laghia ci sia più l'Impero Romano, con la questione dell'imperatore semi divino. Ma diciamo che in effetti il grande impero marino britannico si presta altrettanto bene.

Quest'epoca coloniale è un po' come tutte quelle che conosciamo e abbiamo avuto modo di conoscere ampiamente nella nostra storia. Sappiamo quanto forte sia la violenza impiegata e quanta sofferenza essa generi. La conquista e l'imposizione per via armata oppure per via culturale sono due modalità distinte di operare per colonizzare nuovi popoli. Onestamente, credo che in questo caso si possa fare riferimento solamente a una forma di colonizzazione e controllo di tipo prevalentemente militare, non sono state messe in atto riforme particolari per ricostruire il pensiero delle popolazioni vinte secondo la prospettiva del colonizzatore. Probabilmente non se ne sentiva la necessità, o forse anche più probabilmente non ce n'è stato il tempo visto che l'impero ha avuto vita molto breve. In ogni caso ciò non toglie che i popoli conquistati abbiano comunque sofferto e che abbiano patito la dominazione straniera. Ci sono state figure misteriose e perse nei meandri della storia che sono riuscite a rovesciare questi grandi e potenti imperatori e far sgretolare i sogni di gloria di una Nazione forse un pochino esuberante. Diciamo che probabilmente, fossero passati altri trent'anni, Alvearia sarebbe stata forse più assimilata. Ma ci sarebbe voluta un po' più fortuna e un po' più abilità da parte degli Imperatori (o meglio, ci sarebbero voluti Imperatori con entrambe, e non solo una delle due).

Palpitoad è semplicemente un tiranno. Un ex-militare che ha scaricato la sua stanchezza, per la lunga vita passata nei combattimenti, nel gestire il suo piccolo regno, anzi impero. Non ho niente di personale contro di lui ma non riesco tanto a immaginarlo come imperatore perché è un pokémon abbastanza ridicolo a mio parere (esteticamente). Ha un visino da monellino, ma non riesco proprio a vederlo come sovrano. Eh, in effetti fa strano vedere Palpitoad imperatore, ma d'altronde è lì apposta ahah.

Sto ancora pensando alla sorte di quel povero sfigato che si stava allenando in mezzo al mare e tutto all'improvviso si vede piombare una nave addosso. Chissà qual è stato il suo ultimo pensiero. Immagino abbia qualcosa a che fare con Kyogre. Sicuramente.

C'è un commento interessante nella descrizione di un'azione bellica dove si nota che si dice che in passato il Draak fosse più profondo e questo avesse consentito il passaggio delle navi. Io credo sia un dettaglio interessante alla luce delle nuove rivelazioni e dei miti che abbiamo scoperto di "recente" nella storia principale. Penso sia coerente che fosse più profondo perché ben si sposerebbe con l'idea di un teschio dal quale in passato ci fossero più lacrime che dovevano scendere e quindi che ci fosse più da piangere, come se col passare del tempo questa sofferenza piano piano si affievolisce. Potrebbe darsi, ma non voglio confermare o smentire la cosa.

Nonostante il contesto coloniale devo dire che Malamar I, detto il Grande, è stato un bravo pokémon. L'impero con lui è fiorito e avrebbe continuato a farlo se non fosse stato per quella brutta malattia che ha stroncato così bruscamente la sua carriera. (Sembra uno dei tanti giovani ragazzi che si lamentano dell'impossibilità di continuare la loro carriera calcistica a causa di un brutto infortunio). Eh già, Malamar è stato il miglior candidato a rendere l'Impero unito per davvero.

Penso che sia giusto che piano piano, le varie parti formanti l'Impero si siano ribellate e abbiano opposto sempre più resistenza fino a portare alla sua disintegrazione. Laghia ha fatto i conti senza l'oste, credeva di poter tenere in piedi un impero così vasto, ma ha commesso un errore dietro l'altro e la moltitudine dei nemici che si è fatta ha annientato questa possibilità. Si tratta della giusta rivincita per la violenza coloniale subita. (Per quanto violenza non giustifica altra violenza). Concordo, ma come ho detto penso che Laghia abbia avuto onestamente una possibilità con Malamar e Golduck, se solo non fossero stati scontrati.

E poi ultima considerazione lampo su Delibird che, per cautela metto sotto un altro spoiler non si sa mai qualcuno non l'abbia ancora letto/visto:

  Nascondi contenuto

giustamente essendo ghiaccio finisce come Jon Snow ammazzato a tradimento da un gruppo di suoi alleati o comunque alle sue dipendenze. 

. Con lui crolla definitivamente l'Impero di Laghia che ha vissuto qualche momento di gloria specie con Malamar I, ma che in generale non è stato così significativo se non nella relazione tra i vari Stati limitrofi. Già, ma i ricordi dell'Impero hanno ancora effetto su alcuni paesi.

Questo è tutto per oggi.

Alla prossima.

 

 

On 15/6/2018 at 16:23, pokemario ha scritto:
  Nascondi contenuto

Palpitoad nonostante non si sia mai evoluto ha dato un grande contributo al suo paese, conquistando Alvearia e dando inizio all'Impero, che ha raggiunto il suo massimo splendore con Malamar ma poi ha cominciato il declino con Golduck ed è crollato totalmente con Delibird, per il quale non centra nulla l'assenza del tipo acqua come dicono i malelingue (Malamar lo dimostra)semplicemente non era all'altezza evidentemente Oh quello sicuramente. Delibird ha ereditato l'Impero nel momento peggiore. C'era ben poco che potesse fare, anche se avesse usato il massimo delle proprie forze.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)
Spoiler

Complimenti per un nuovo anno passato a scrivere Pokémos! Congratulazioni e buon compleanno alla storia!

Il Gruppo si rimette in marcia lasciandosi dietro la poetica valle di Nyla, forse accompagnato da lontano da un nuovo membro(?). Non ho capito bene se lui sia una spia alleata con il gatto e la volpe, o se sia il piccolino da cui essi vogliono prendere informazioni, deduco lo scopriremo presto. Per quanto riguarda la scelta del compagno, devo dire che non mi dispiace Bagon anche se forse Shelgon mi piace già di più. Salamence sarebbe molto bello ma temo ci vorrà un po' troppo per averlo nel Gruppo (se mai si unirà. Infatti non so come la prenderà Eelektross). 

Come al solito ci sono i capitani dell'Org. che preparano una strategia per fermare il Gruppo. Sta volta i capitani responsabili saranno due, ma non ho ancora capito a chi ci si potrebbe riferire. Gono potrebbe riferirsi a Dragonair o Dragonite, chissà. Dell'altro non si hanno ancora info, tanto meno del Generale. Si conosce invece l'identità del terzo capitano, quello che ha un ruolo predominante rispetto agli altri due: appartiene alla specie dei Goodra (e tra l'altro non è chiamato con un soprannome, ma con il nome tipico della specie). Non è proprio tra i draghi che mi incute più timore o mi sembra più minaccioso, però meglio non giudicare mai dalle apparenze, vero Vivillon?

Oltre al suo aspetto conosciamo anche le sue prossime mosse (recarsi ad Aeria in soccorso dell'Org. che ha subito quella sonora sconfitta a seguito della brillante strategia di M'Pharos) e anche la sua folle ideologia che oscilla tra il razzismo (tipi forti, tipi deboli, tipi da sterminare, dominanza della tipologia drago) e desideri di conquista, potere e assassinio (con ovvi risvolti di tradimento e insubordinazione). Tutti questi sono solo dettagli, d'altronde come ricorda Florges a uno dei capitani, l'Org. è divisa tra idealisti e criminali, quindi è normale che anche quello abbia qualche rotella fuori posto. Sinceramente sono molto più affascinato e interessato dalla figura di Florges che da quella di Goodra. Penso che i Folletti, quando e soprattutto se mai arriverà il tempo prospettato caldamente da Goodra, sapranno difendersi bene dalla minaccia drago. E comunque i draghi devono stare attenti anche ai Ghiaccio, non si dimentichino che anche i Ghiaccio sono un  bel problema.

L'Ansa di Giratina, posto alquanto misterioso e funesto. E' una specie di Triangolo delle Bermuda in cui non solo si disperdono le navi, ma i pirati diventano proprio pazzi e sono così confusi da colpirsi da soli. Probabilmente c'è l'influsso di qualche potente pokémon che li stordisce con qualche attacco insolito, perché altrimenti non mi so spiegare il modo assurdo di comportarsi dei pokémon che appaiono come spiritati e completamente fuori di sé. 

E' un fenomeno ancora misterioso che va studiato. Non so se effettivamente sia colpa di Giratina, come il nome del luogo sembra richiamare, so solo che questa anomalia richiede una spiegazione razionale.

Molto brutta la situazione in cui si sono cacciati i nostri pirati preferiti della saga. Stanno subendo un brutto agguato e rischiano di perdere grossa parte della loro potenza offensiva per colpa del colpo di scena di cui sono rimasti vittime. Le grotte ingrandite, l'assalto laterale di un numero cospicuo di imbarcazioni, la probabile presenza di un boss della Fratellanza contro cui si giocherà un combattimento arduo e cos'altro? Sì! Un posto infernale che fa venire i brividi a uno dei capitani pirata più intrepidi dei mari: Crult.

Mi è piaciuto questo racconto sul passato di Rose e su come abbia conosciuto Crult, sulla loro attività insieme, anche sull'episodio della spettrale e tragica perdita di numerose navi e pokémon in un incidente ancora misterioso. Un racconto sul trauma più forte che ha condizionato Crult e sul come, una volta abbandonatolo, si sia separato da Rose e unito alla Fratellanza. Era il pezzo che aspettavamo da tempo di mettere per completare il puzzle sul passato di Crult e su come si abbia conosciuto Rose e si fosse unito alla Fratellanza.

In fervente attesa di prossimi sviluppi su Pokémos! 

Sono sicuro che riuscirai bene a sviluppare questo centinaio di capitoli che ti separano da concludere un'opera così maestosa e avvincente come Pokémos. Continuerò a tifare per te e, quando sarà possibile, apportare il mio contributo come posso. 

Ancora tanti auguri a Pokémos!:love:.

 

 

Modificato da ROnJO

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
On 11/7/2018 at 12:01, bellysdrummo ha scritto:
  Nascondi contenuto

Complimenti per un nuovo anno passato a scrivere Pokémos! Congratulazioni e buon compleanno alla storia! In ritardo di mesi, ma grazie.

Il Gruppo si rimette in marcia lasciandosi dietro la poetica valle di Nyla, forse accompagnato da lontano da un nuovo membro(?). Non ho capito bene se lui sia una spia alleata con il gatto e la volpe, o se sia il piccolino da cui essi vogliono prendere informazioni, deduco lo scopriremo presto. Per quanto riguarda la scelta del compagno, devo dire che non mi dispiace Bagon anche se forse Shelgon mi piace già di più. Salamence sarebbe molto bello ma temo ci vorrà un po' troppo per averlo nel Gruppo (se mai si unirà. Infatti non so come la prenderà Eelektross). Vedremo presto (e lo dico davvero), presto.

Come al solito ci sono i capitani dell'Org. che preparano una strategia per fermare il Gruppo. Sta volta i capitani responsabili saranno due, ma non ho ancora capito a chi ci si potrebbe riferire. Gono potrebbe riferirsi a Dragonair o Dragonite, chissà. Dell'altro non si hanno ancora info, tanto meno del Generale. Si conosce invece l'identità del terzo capitano, quello che ha un ruolo predominante rispetto agli altri due: appartiene alla specie dei Goodra (e tra l'altro non è chiamato con un soprannome, ma con il nome tipico della specie). Non è proprio tra i draghi che mi incute più timore o mi sembra più minaccioso, però meglio non giudicare mai dalle apparenze, vero Vivillon? Eh già, a Pokémos capitano cose veramente bizzarre quando si parla di chi è cattivo e si deve temere.

Oltre al suo aspetto conosciamo anche le sue prossime mosse (recarsi ad Aeria in soccorso dell'Org. che ha subito quella sonora sconfitta a seguito della brillante strategia di M'Pharos) e anche la sua folle ideologia che oscilla tra il razzismo (tipi forti, tipi deboli, tipi da sterminare, dominanza della tipologia drago) e desideri di conquista, potere e assassinio (con ovvi risvolti di tradimento e insubordinazione). Tutti questi sono solo dettagli, d'altronde come ricorda Florges a uno dei capitani, l'Org. è divisa tra idealisti e criminali, quindi è normale che anche quello abbia qualche rotella fuori posto. Sinceramente sono molto più affascinato e interessato dalla figura di Florges che da quella di Goodra. Penso che i Folletti, quando e soprattutto se mai arriverà il tempo prospettato caldamente da Goodra, sapranno difendersi bene dalla minaccia drago. E comunque i draghi devono stare attenti anche ai Ghiaccio, non si dimentichino che anche i Ghiaccio sono un  bel problema. D'altra parte però i Ghiaccio non sono immuni al Drago e mosse come Fuoco e Roccia sono abbastanza diffuse tra i Pokémon Drago.

L'Ansa di Giratina, posto alquanto misterioso e funesto. E' una specie di Triangolo delle Bermuda in cui non solo si disperdono le navi, ma i pirati diventano proprio pazzi e sono così confusi da colpirsi da soli. Probabilmente c'è l'influsso di qualche potente pokémon che li stordisce con qualche attacco insolito, perché altrimenti non mi so spiegare il modo assurdo di comportarsi dei pokémon che appaiono come spiritati e completamente fuori di sé. Sicuramente, qualche influenza malvagia si trova in quelle montagne. Chissà di chi.

E' un fenomeno ancora misterioso che va studiato. Non so se effettivamente sia colpa di Giratina, come il nome del luogo sembra richiamare, so solo che questa anomalia richiede una spiegazione razionale.

Molto brutta la situazione in cui si sono cacciati i nostri pirati preferiti della saga. Stanno subendo un brutto agguato e rischiano di perdere grossa parte della loro potenza offensiva per colpa del colpo di scena di cui sono rimasti vittime. Le grotte ingrandite, l'assalto laterale di un numero cospicuo di imbarcazioni, la probabile presenza di un boss della Fratellanza contro cui si giocherà un combattimento arduo e cos'altro? Sì! Un posto infernale che fa venire i brividi a uno dei capitani pirata più intrepidi dei mari: Crult. Dei fiumi direi XD. Ma sì, non è una bella situazione.

Mi è piaciuto questo racconto sul passato di Rose e su come abbia conosciuto Crult, sulla loro attività insieme, anche sull'episodio della spettrale e tragica perdita di numerose navi e pokémon in un incidente ancora misterioso. Un racconto sul trauma più forte che ha condizionato Crult e sul come, una volta abbandonatolo, si sia separato da Rose e unito alla Fratellanza. Era il pezzo che aspettavamo da tempo di mettere per completare il puzzle sul passato di Crult e su come si abbia conosciuto Rose e si fosse unito alla Fratellanza. Eh già. Questo è un pezzo molto importante. Anche i prossimi capitoli non scherzano.

In fervente attesa di prossimi sviluppi su Pokémos! 

Sono sicuro che riuscirai bene a sviluppare questo centinaio di capitoli che ti separano da concludere un'opera così maestosa e avvincente come Pokémos. Continuerò a tifare per te e, quando sarà possibile, apportare il mio contributo come posso. 

Ancora tanti auguri a Pokémos!:love:.

 

 

 

Nota importante. Questi mesi in cui non ho potuto scrivere Pokémos per motivi vari (vacanze, esami, impegni e dulcis in fundo il PC rotto) mi hanno aperto gli occhi su quanto ci tengo a veder completata questa fanfiction. Farò del mio meglio per portarla a compimento come ho sempre voluto, dovessi dedicarmici ogni giorno. Perciò restate sintonizzati, perché d'ora in poi si parte a tutto gas.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
13 ore fa, Darken ha scritto:

 

Nota importante. Questi mesi in cui non ho potuto scrivere Pokémos per motivi vari (vacanze, esami, impegni e dulcis in fundo il PC rotto) mi hanno aperto gli occhi su quanto ci tengo a veder completata questa fanfiction. Farò del mio meglio per portarla a compimento come ho sempre voluto, dovessi dedicarmici ogni giorno. Perciò restate sintonizzati, perché d'ora in poi si parte a tutto gas.

Evvai!!!! Bene, ottima notizia!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Spoiler

Tonriamo con un capitolo interamente dedicato ai pirati

Interessante la tecnica do Furret per affondare le navi, molto utile e pericolosa per i nemici

Chandelur può essere un avversario pericoloso visto che bisogna combatterlo senza guardarlo, ma a quanto a pare ha un punto debole, c'è da capire quale

Vedremo come si evolveranno le cose

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Darken, complimenti per la scena della

Spoiler

riunione dei Pirati in cui Rose insieme a Wamps e altri capitani si ribella alla Fratellanza ormai corrotta!!

Mi è piaciuta molto!!! :)

 

Oddio, sono arrivato al capitolo per il terzo anniversario di Pokemos!!!! Ma quindi sono 5 anni che lo stai scrivendo!!??!! Sei fantastico, bravo, ti ci stai mettendo tutto per completare quest'opera, meriti tutti i miei complimenti. Spero riuscirai a finirlo, perché voglio assolutamente vedere cosa succederà!!!! :)

Modificato da DarthMizu

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Molto belli i capitolo 175 e 176, quando si apprende della storia di uno dei Loro e del suo custode. Complimenti, @Darken!!!

Cmq credo di aver capito qual è il pokemon che si nasconde sotto il terrorpanno e comanda l'organizzazione :yeah::XD:

 

Modificato da DarthMizu

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
3 ore fa, DarthMizu ha scritto:

Molto belli i capitolo 175 e 176, quando si apprende della storia di uno dei Loro e del suo custode. Complimenti, @Darken!!!

Cmq credo di aver capito qual è il pokemon che si nasconde sotto il terrorpanno e comanda l'organizzazione :yeah::XD:

 

Puoi dirmi la tua idea? Tanto ai trattano di teorie non è che fai spoiler

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Finalemente sono apparsi i primi pokemon di settima, sono contento, li aspettavo :)

 

20 ore fa, pokemario ha scritto:

Puoi dirmi la tua idea? Tanto ai trattano di teorie non è che fai spoiler

No spoiler non lo faccio, non sono arrivato ancora al punto in cui viene svelato.
Secondo me, ci sono due possibili pokemon (e una terza opzione): Mewtwo e Deoxys, oppure un pokemon che non esiste visto che nella mitologia di Pokemos appaiono dei nomi che non esistono nel mondo pokemon. Vuoi sapere cosa mi fa pensare ai due leggendari?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Crea un account o accedi per commentare

E' necessario essere iscritto a Pokémon Millennium per poter commentare

Crea adesso un account

Registra un nuovo account nella nostro forum. E' semplice!

Crea un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui!

Accedi adesso

  • Utenti nella discussione   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.