Vai al commento

Nintendo esce dal mercato brasiliano


Pokéscout
 Condividi

Post raccomandati

Nintendo ha annunciato di voler uscire dal mercato brasiliano. Tutti i prodotti distribuiti da Nintendo non verranno più venduti in Brasile. Il motivo di questa decisione è dovuto alle ingenti tasse doganali applicate ai prodotti del settore videoludico.


Le console di Nintendo, così come quelle delle altre compagnie concorrenti, vengono vendute a prezzi molto più alti rispetto a quelli applicati nel resto del mondo. Il Wii U viene venduto al prezzo di 1899 R$ (Real brasiliani), equivalenti a circa 620 €. Grosse difficoltà  anche per Playstation 4, che viene venduta a più di 1300 euro, di cui quasi il 70% sono esclusivamente tasse.


Nintendo in Brasile


Per diminuire i prezzi di vendita, Nintendo dovrebbe produrre le console direttamente in Brasile così da evitare le tasse di importazione. Tuttavia, Nintendo non ha preso in considerazione questa opzione perché attualmente insostenibile. La società  continuerà  comunque a monitorare il mercato brasiliano per valutare un possibile rientro in futuro.


La distribuzione dei prodotti Nintendo non cesserà  in nessun altro paese dell'America Latina.

Link al commento
Condividi su altre piattaforme

ma tipo, i brasiliani parlano portoghese no ? allora basta che li comprino dall'E-bay/Amazon Portoghese... 


 


Inb4 speriamo che i politici italiani non leggano questo articolo altrimenti ci ritroviamo nella stessa situazione (però seriamente wtf 400 e più euro di tasse ?)


Link al commento
Condividi su altre piattaforme

ma tipo, i brasiliani parlano portoghese no ? allora basta che li comprino dall'E-bay/Amazon Portoghese... 

 

Inb4 speriamo che i politici italiani non leggano questo articolo altrimenti ci ritroviamo nella stessa situazione (però seriamente wtf 400 e più euro di tasse ?)

Zitto,ovengono a leggerlo sul serio XD

Link al commento
Condividi su altre piattaforme