Vai al commento






Il bonus di PokéPoints per ogni post aumenta! Scopri di più nel nostro annuncio!


sonoale

Utente
  • Messaggi

    41
  • Punti Fedeltà

  • Iscrizione

  • Ultima visita

  • Feedback

    0%
  • PokéPoints

    PP 21.50

Informazioni su sonoale

  • Grado
    Dal Centro Pokémon
  • Compleanno 26/03/1996

Informazioni del Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Pokémon Preferito
    Ninetales

Codici Amico

  • Codice Amico 3DS
    1178 0500 7626

Visitatori recenti del profilo

1.522 visite profilo
  1. @Combo entra in chat!

  2. 1- la pagina non è disponibile. 2- Ma avrebbero avuto meno poteri, con la riforma gli unici a poter dare la fiducia al governo e a poter approvare le leggi sarebbero stati i deputati, di cui avremmo potuto continuare a votarne i componenti. Solo per qualche eccezione ci sarebbe voluto l'ok del senato, ma molto brevemente, avrebbe senso ribadire questo punto se il senato avesse avuto lo stesso potere che ha tuttora. 3- certo che diminuirebbe la spesa, meno stipendi da pagare = meno spesa, addirittura gli avrebbero levato anche l'indennità aggiuntiva, quindi no doppio stipendio. 4- "sicuramente" non è un'argomentazione valida, il manifesto parla al riguardo di ridare le competenze che ora hanno le regioni e province allo stato, "trasporti e infrastrutture strategiche e di rilievo nazionale,energia, la sicurezza sul lavoro, la ricerca scientifica e la protezione civile" queste materie erano, prima che diventassero di competenza regionale e provinciale, già dello stato. 5- come ho già detto, la politica non rientra nei miei interessi, non seguii a suo tempo questa vicenda, ma comunque, non credo sia di rilevanza, dato che a conti fatti a mio avviso fino ad ora Renzi è stato il minore dei "mali", anzi, non riesco proprio a capire l'accanimento generale nei confronti di questo personaggio, e i dati parlano chiaro a riguardo, l'Italia ha avuto una crescita non indifferente e molte delle leggi approvate durante questi anni secondo me non sono così sbagliate. Purtroppo ciò che ho potuto constatare è che si sta perdendo il significato di meritocrazia ed uno pretende di avere un lavoro ed uno stipendio non avendo competenze e meriti, in pratica si vorrebbe il comunismo, dove lo stato imbocca con il cucchiaio il cittadino, dandogli però il minimo indispensabile per vivere. Questo a mio avviso non deve essere un traguardo, bisogna puntare più in alto, non limitarsi a sopravvivere ma a vivere! 6- perché credi che sarebbe potuto accadere ciò?
  3. 1- Dov’è scritto che il CNEL non si può abolire? Lo CNEL è un organo di rilievo costituzionale, ha il compito di proporre iniziative legislative e funge da “consulente” del governo. A differenza degli ORGANI COSTITUZIONALI, la SOPPRESSIONE di tale organo è prevista mediante una legge di revisione della costituzione ovvero, il referendum che c’è stato pochi giorni fa. quindi ricapitolando: ORGANI COSTITUZIONALI — non si toccano ORGANI DI RILIEVO COSTITUZIONALI — si toccano 2- potresti definire meglio questo punto? La riforma parla della diminuzione dei senatori facendoci “allineare” ai paesi europei, or ora, siamo il paese con più parlamentari. 3- Verrebbero diminuite le competenze del senato, di conseguenza, con minori compiti è giustificato se non doveroso dimezzarne anche il numero, e ciò porta ad un risparmio economico certamente non irrilevante. 4- detto ciò incollo quì l’articolo V : La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo; adegua i principi ed i metodi della sua legislazione alle esigenze dell'autonomia e del decentramento. non vi è scritto nulla riguardo la sua immodificabilità. Con la riforma si sarebbe diminuito lo stipendio dei consiglieri regionali, che sarebbe diventato uguale a quello di un sindaco. L’attuale situazione è frutto di una riforma approvata nel 2001, quindi si può benissimo tornare a “prima del 2001” 5- non rispondo a questo visto che non mi sembra un possibile “motivo del no”. L’unica cosa che voglio sottolineare è : cosa intendi con "Renzi non è stato votato dal popolo?” Noi possiamo votare i deputati, e i senatori a 25 anni, votare una persona che ricopra il ruolo che ha (o che aveva? ) Renzi non è previsto dalla nostra costituzione, ergo non è di nostra competenza. 6- Non so cosa intendi con questa affermazione, ma se intendi che l’Italia avrebbe potuto strizzare l’occhio agli altri stati europei, divenendo più competitiva, si probabilmente è così. Detto questo, il mio intento è solamente quello di instaurare un dibattito amichevole, non dico: chi ha votato no è stupido, chi ha votato si è intelligente, ognuno ha le sue motivazioni, però mi dispiace vedere l’Italia arrancare, questo paese potrebbe essere il migliore, ma forse proprio per questo motivo spesso si prendono sottogamba molte cose. Non penso che se avesse vinto il “si” l’Italia sarebbe divenuta regina e imperatrice sovrana del mondo, questo non lo penso, magari non sarebbe cambiato nulla, ma provare a cambiare per quanto difficile esso sia, a volte può essere sinonimo di coraggio. Ora ripeto, io non sono un esperto di politica, non ne sono interessato, esistono i politici proprio per fare politica, le mie ambizioni sono altre, però credo che a volte bisognerebbe essere più oggettivi. Sono aperto nel limite delle mie competenze ad un dibattito, purché sia privo di insulti.
  4. Salve ragazzi, premetto che tra i miei interessi, la politica non ricopre posti privilegiati ma ero comunque interessato, in quanto (purtroppo) cittadino italiano, a sentire, e provare a capire, le ragioni del "no"; C'è qualcuno che sappia argomentarle tirando in ballo valide motivazioni? Vi ringrazio.

×
×
  • Crea...

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.