Vai al commento




Kenforcer

Utente
  • Messaggi

    367
  • Punti Fedeltà

  • Iscrizione

  • Ultima visita

  • PokéPoints

    PP 13.98
  • Feedback

    100%

Informazioni su Kenforcer

  • Grado
    Tizio esistente
  • Compleanno 12 settembre

Informazioni di Contatto

  • Instagram
    No
  • Facebook
    Nope
  • Twitter
    Nope
  • Tumblr
    No
  • deviantART
    Non so disegnare ma vorrei imparare
  • Sito Web
    No

Informazioni del Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Città
    A casa mia
  • Pokémon Preferito
    Greninja

Visitatori recenti del profilo

3.061 visite profilo
  1. Arrivo in ritardo,come al solito
  2. Non hai avuto neanche uno spoiler ? @evilespeon
  3. C) una forma galar,ce ne sono di belle! Occhio a non far usare roba pericolosa ai pikachu eh
  4. Grazie a tutti,mi dispiace per la poca partecipazione all'iniziativa ma la pigrizia,come detto sopra,prevale su tutto. Grazie per il premio,anche se non c'è stata molta competizione... Se fate altro taggatemi
  5. Nice,ma non mi interessano i premi perciò lascio la possibilità di vittoria ad altri e taggo gente @Dani. @MoonlightUmbreon @Arpad122 @Alone @Mana @Vangel @Fef3cz
  6. Oddio ricordo questa discussione,ci passavo molto tempo un anno fa circa,ora è un po morta nel dubbio risvegliamola Nop,sono le 11 meno venti... L'USDM si è spoilerato tutto ciò che poteva su pokemon spada e scudo
  7. Kenforcer

    Giveaway random

    Si può chiudere
  8. LA FORESTA DELL'ORRORE "Stupido di quello stupido d'un carrozziere," pensava Antonio facendo su e giù lungo la fiancata della sua vecchia Citroen Visa, rimasta ferma a bordo strada dopo che il paraurti, staccandosi dal supporto sinistro, aveva spaccato sospensione e ruota. In cinquant'anni che guidava sulle peggio strade di campagna non gli era mai capitato un disastro del genere. E sì che quello stupido d'uno stupido del carrozziere l'aveva messo a posto, il paraurti della Visa, dopo che era finito in un fosso durante l'acquazzone della settimana precedente. E un acquazzone, guardò il cielo che andava scurendo tra nubi e sera incipiente, era di sicuro in arrivo. Intorno non c'era che il bosco e qualche scorcio di campagna. Non sapeva se andarsene a piedi, con le sue gambe malconce, o aspettare che passasse qualcuno. Era poi già la seconda volta che, muovendosi accanto alla macchina, gli sembrava che qualcosa fosse passato molto velocemente nel riflesso dei finestrini.Decise di tirare fuori dallo zaino la pokeball del suo Golurk,compagno d'avventure che lo aveva affiancato da quando era ancora un golett e da quando Antonio aveva solo 10 anni.Fece uscire Golurk dalla pokeball e, utilizzando volo si innalzò in aria.Notó una capanna nel bosco, decise che dato che era l'unico luogo al sicuro dall'imminente pioggia si sarebbe fermato lì per la notte.Faceva freddo,allora tentò di creare un fuocherello con un bastone ed una pietra,quando però sentí un sibilo che gli gelò il sangue. Dev'essere un arbok pensò,ma la cosa non lo rassicurava affatto. Pensò di far uscire Golurk dalla pokeball ma la capanna era troppo piccola, così la scelta ricadde su Marowak.Anche se non si avvertiva più nessun suono anche marowak avvertiva la presenza di qualcosa e si guardava intorno indeciso. Improvvisamente si udì di nuovo il sibilo,questa volta accompagnato da un ticchettio inquietante. Antonio era spaventato a morte e marowak non aveva più la sua solita aria da duro.Si sentì il rumore di passi allora Antonio decise di richiamare marowak nella pokeball e di nascondersi nell'armadio.Qualcosa entró nella capanna,era un uomo,o almeno lo sembrava.Era magro e molto alto,indossava una specie di smoking e dei pantaloni neri,come se fosse pronto per una cerimonia importante.Ma la cosa più spaventosa era la testa : Non aveva faccia,era completamente bianco in volto e dal capo si levava un fumo bianco,come se fosse in continua evaporazione.Antonio cercava di trattenere il respiro,non poteva credere a ciò che stesse accadendo,sentiva la pokeball di golurk agitarsi nello zaino. La creatura aprì un cassetto e tirò fuori uno strano apparecchio,simile ad una lampadina. Nel frattempo la pioggia batteva forte sul tetto della capanna e Antonio aveva tirato fuori dallo zaino la pokeball di golurk,in caso di pericolo non avrebbe avuto altra scelta che tirarlo fuori. La creatura cliccò un tasto sulla lampadina e si accese,creando un bagliore bluastro. Con orrore di Antonio,la creatura parlò,aveva una voce raschiata e profonda e una s da serpente "Tu penssssi che io non ti veda ,sssciocco umano,ho visssto la tua auto sssai,non avresssti dovuto addentrarti nel mio bosssco,il tuo cadavere rimarrà in quessssta capanna" Antonio,preso dal panico,aprí l'armadio e tirò la pokeball di golurk. Golurk alzò le mani a pugno e distrusse il tetto della capanna. La creatura scattò improvvisamente,e cominciò a girare velocemente intorno a golurk,che tentava di colpirla con i suoi pugni. Neanche un pugno andò a segno,la creatura era troppo veloce, infatti non camminava più,ma fluttuava. Dopo vari giri della creatura intorno a golurk,il pokemon cominciava a gemere e dare segni di stanchezza,la creatura se ne accorse e si fermò improvvisamente. Si libró più in alto e sul volto bianco apparvero degli occhi rossi e una sorriso con denti aguzzi macchiati di sangue. Si illuminò di un aura rossa e saettò contro golurk. Golurk alzò le braccia, cominciò ad illuminarsi di viola e la creatura si bloccò improvvisamente.L'aura rossa venne sostituita dalla stessa aura violacea di golurk. La creatura gemette e cadde a terra,golurk fece lo stesso,sfinito. Golurk aveva utilizzato maledizione,una mossa che non aveva mai appreso. "Golurk!" Urlò Antonio avvicinandosi al pokemon. "Golurk,rispondimi!" Supplicò. Si girò a guardare la creatura,che in quel momento cominciava a sprofondare nel terreno. "Golurk! Perché l'hai fatto!?" Disse in tono affranto Antonio. Gli vennero in mente tutti i bei momenti che aveva passato con golurk,da quando era ancora un golett e l'aveva trovato in una grotta,al freddo. Gli si riempirono gli occhi di lacrime,mentre abbracciava il corpo dell'amico. Golurk emise un ultimo gemito ed un piccolo bagliore...era finita. Antonio non voleva andarsene,lasciando golurk lì,non lo avrebbe mai fatto. Qualche giorno dopo,Antonio venne ritrovato morto,ancora abbracciato al Pokemon. Vennero sepolti insieme e la pokeball di marowak venne portata ad un centro pokemon. Da allora,non ci sono più notizie della creatura,ma si pensa che non sia ancora morta.

×
×
  • Crea...

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.