Vai al commento
Bambole di maggio

Zarxiel

Pokédex Completo

Recommended Posts

Inviato (modificato)

Prima Generazione (Kanto)

Bulbasaur

200px-Artwork001.png

Spoiler

Bulbasaur (noto come Pokémon Seme) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Erba/Veleno che vive nei campi erbosi e nelle foreste della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Nonostante non siano minacciosi come altre creature, i Bulbasaur sono comunque Pokémon molto obbedienti e al tempo stesso forti contro molti tipi di avversari, anche quelli contro cui sarebbero svantaggiati. E' consigliabile approfittare ora del loro carattere giocoso, visto che questo matura insieme al bulbo quando sboccerà!

Prima che il guscio dell'uovo si indurisca, i genitori impiantano un seme della loro stessa pianta parassitaria e prima ancora della nascita, il Bulbasaur deve combattere per impedire alla pianta sul dorso di avere il sopravvento. Quando nascono, la pianta è ancora nel suo stadio infantile e non è di alcun problema, visto che i Bulbasaur possono ancora correre e stare sulle zampe posteriori, ma quando si evolvono questo non è più possibile. Anche se tale pianta risulta essere enormemente utile per questa specie, i Bulbasaur ne sono comunque vincolati, specialmente durante il primo mese di vita, dal momento che a quel punto la pianta sarà  più sviluppata rispetto al suo ospite, quindi finché Bulbasaur non cresce abbastanza da poter cacciare per conto proprio, è costretto ad usare la pianta parassita come unica fonte di sostentamento. Anche quando diventano indipendenti la pianta viene sfruttata per il proprio nutrimento e l'assorbimento d'energia solare, ciò permette sia ad essa che all'ospite di crescere in modo equilibrato; la fioritura della pianta viene quindi considerata l'evoluzione di Bulbasaur.

E' interessante notare che la famiglia evolutiva dei Bulbasaur dipende molto dalla loro pianta parassitaria per poter attaccare e usare altre tecniche di combattimento, ciò rende tale organismo più una pianta simbiotica anziché una parassitaria; essa inoltre sembra sapere quando l'ospite necessita di apprendere una determinata mossa, per esempio: alcuni esemplari hanno sviluppato la pianta in modo tale da produrre semi instabili che possono essere sparati per eseguire la mossa Semebomba. Tuttavia l'evoluzione è essenziale per la sopravvivenza, visto che in natura un Bulbasaur non può apprendere Solarraggio se non si evolve in Ivysaur, che a sua volta non può apprendere Petalodanza se non si evolve in Venusaur. Questo è un fatto molto importante che deve essere tenuto bene a mente dagli allenatori. 

Anche se non sono molto forti dal punto di vista offensivo o difensivo come Charmander e Squirtle rispettivamente, i Bulbasaur restano comunque combattenti abili in grado di usufruire di mosse davvero fastidiose come Sonnifero Velenpolvere per poter abbattere gli avversari. Con un cuore generoso e una lealtà  senza pari, i Bulbasaur possono dimostrarsi tra i migliori compagni che un allenatore possa desiderare. Anche se non apprezzate molto i Pokémon Erba, questa specie può illuminarvi la giornata, anche se gestire questo Pokémon significa dover curare anche la sua pianta!

Ivysaur

200px-Artwork002.png

Spoiler

Ivysaur (noto come Pokémon Seme) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Erba/Veleno che vive nei campi erbosi e nelle foreste della regione di Kanto. Nonostante abbiano una mobilità  inferiore rispetto alla loro pre-evoluzione Bulbasaur, gli Ivysaur sono comunque ottimi combattenti capaci di sfruttare l'aumento di peso ottenuto per eseguire attacchi fisici e ravvicinati più potenti in battaglia. Quando si combatte contro questi Pokémon è importante osservare sempre la pianta sul dorso: visto che finalmente è sbocciata potrebbero attaccarvi con un Solarraggio in qualsiasi istante!

Quando i Bulbasaur sviluppano la pianta parassita che hanno sul dorso, raggiungendo quindi l'età  intermedia, essa sboccia. Dopo questo evento, i Bulbasaur si irrobustiscono in modo da sostenere la pianta, dato che sia il loro busto che le loro zampe si fanno molto più robuste diventando degli Ivysaur; ciò non solo permette loro di non sentire minimamente il peso della pianta, ma anche di sfruttare potenti attacchi quali Riduttore e Sdoppiatore. L'unico inconveniente dell'evoluzione è che sebbene sopportino il peso della pianta, essa impedisce loro di muoversi rapidamente o di reggersi sulle zampe posteriori.

Con l'evoluzione le radici della pianta iniziano a radicarsi più a fondo nell'ospite, questo permette di trasferire il nutrimento con più facilità , di conseguenza gli Ivysaur per compensare ciò devono assorbire un quantità  maggiore di luce solare, che con lo sviluppo della pianta può anche essere usata come fonte d'attacco primario; ciò è dovuto per al fatto che la pianta è ora in grado di immagazzinare una grande quantità  d'energia per breve tempo e rilasciarla come un raggio di calore (per essere più precisi d'energia termica); questa capacità  è possibile grazie ad una mutazione delle cellule della pianta che permette di convogliare tutta l'energia in un unico punto, potendo eseguire quindi Solarraggio. Quando il fiore matura completamente, rilascia un aroma dolcissimo nel raggio di 75 metri circa, questo odore serve per innescare una reazione chimica negli Ivysaur facendoli evolvere in Venusaur.

Nonostante la mobilità  limitata, gli Ivysaur sono compagni fedeli in grado di annientare con facilità  Pokémon Roccia, Terra e Acqua, il che è molto utile per gli allenatori più giovani. Certo, eseguire il loro attacco più forte potrebbe richiedere più tempo, ma state certi che questi rettili sono tutt'altro che deboli, specie quando possono sfruttare gli ardenti raggi solari. Se ritenete che questi Pokémon siano forti, aspettate quando si evolvono in Venusaur: non saranno in grado di muoversi molto, ma vedrete che con questi Pokémon non dovrete temere alcun avversario, eccetto i Pokémon Fuoco!

Venusaur

VenusaurMega Venusaur

Spoiler

Venusaur (noto come Pokémon Seme) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Erba/Veleno che vive nei campi erbosi e nelle foreste della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Rinomati per la grande forza fisica e il loro potente Solarraggio, i Venusaur sono creature pericolose che non pensano due volte prima di schiacciare l'avversario con la loro enorme mole. Potrebbero non essere tra i Pokémon con la più alta potenza offensiva, ma riescono ad immagazzinare talmente tanta energia solare che un loro Solarragio può incenerire anche un piccolo parco; l'unica cosa che può sconfiggere questi bruti sono potenti Pokémon Fuocoe non sempre sono sufficienti!

Quando la pianta degli Ivysaur sboccia completamente, rilascia un dolcissimo aroma che può essere percepito fino a 75 metri di distanza circa; questo odore va ad intaccare il cervello degli Ivysaur, scatenando una reazione chimica che aumenta i loro ormoni della crescita a livelli astronomici, facendo crescere e irrobustire non solo il Pokémon stesso, ma anche la pianta parassitaria in pochissimo tempo, diventando finalmente dei Venusaur. A causa dell'enorme crescita della pianta, ora i Venusaur non possono correre e devono passare moltissimo tempo ad assorbire la luce solare per sopravvivere; tecnicamente ciò dovrebbe lasciarli più esposti agli attacchi, ma non è così, perché la pianta produce in continuazione un odore molto dolce che riesce a calmare persone e Pokémon nei dintorni (motivo per cui riescono ad usare la mossa Profumino, la quale risulta più efficace se usata dopo un temporale), diminuendo quindi l'aggressività  degli avversari; come se non bastasse la loro enorme mole riesce a scoraggiare moltissimi predatori e sono pochi i Pokémon così stolti da avvicinarsi a loro, visto che sono anche in grado di usare le temibili mosse Sdoppiatore, Petalodanza e Fiortempesta. Dato che la pianta è ormai completamente matura, essa può produrre massicce quantità  di polveri e spore con cui possono sfruttare le mosse Sonniferoe Velenpolvere talmente bene da immergerci gli avversari, tuttavia ciò può risultare pericoloso per gli allenatori che non possiedono adeguate protezioni

Con la maturazione della propria pianta parassitaria, i Venusaur risultano essere i Pokémon Erba non leggendari più pericolosi di tutti, questo è dovuto al fatto che non solo la pianta può assorbire la luce solare, ma anche la pelle dei Venusaur stessi, potendo assorbire quantità  incredibili di energia solare, di conseguenza, un solo Venusaur completamente carico può eseguire un Solarraggio talmente potente da incenerire un piccolo parco (gli esemplari più grandi possono anche causare addirittura più danni); per assorbire tanta energia richiedono solo una giornata, due al massimo se completamente sani, ecco perché il Solarraggio dei Venusaur è il più potente che esista, tanto da causare danni ingenti persino contro i PokémonAcciaio. Tutto ciò deve essere tenuto bene a mente quando si affronta un Venusaur, insieme ad altri due fattori: primo, durante l'estate i Venusaur tendono ad essere più forti, quindi è il periodo in cui il loro Solarraggio raggiunge l'apice. Secondo, la potenza dei loro attacchi spesso dipende dalla salute della pianta: più i colori sono vivaci, più la pianta è in salute.

Si è scoperto che Venusaur è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Venusaurite esso si può MegaEvolvere; essa causa una reazione chimica che va ad influenzare i loro organi fino a far crescere la pianta più del normale, ciò causa a sua volta la crescita del Venusaur stesso, che ottiene una quantità  maggiore di liane e zampe talmente robuste da sopportare l'enorme aumento di peso. Oltre ad essere aumentato di dimensioni, la pianta permette la nascita di un fiore sulla fronte dei MegaVenusaur, fortunatamente però il loro carattere rimane invariato e controllarli è dunque abbastanza facile. Statisticamente parlando, lo sviluppo fisico causa un moderato aumento della forza fisica, dell'attacco speciale e difesa speciale, mentre la loro resistenza fisica viene incrementata incredibilmente, ciò li rende i Pokémon Erba (esclusi i leggendari) con la maggior difesa speciale. Altro cambiamento dovuto alla MegaEvoluzione è lo sviluppo di tessuto grasso in tutto il corpo, specialmente negli altri, questo è uno dei motivi principali dell'aumento della loro resistenza fisica, ma li aiuta anche ad isolare il corpo dalle temperature più calde o gelide, conferendo loro l'abilità Grassospesso. Nonostante offensivamente non cambino molto dalla loro controparte normale, come altre MegaEvoluzioni, almeno sono protetti contro due delle più grandi debolezze dei Pokémon Erba, rendendoli combattenti eccezionali.

Anche se ottenerne uno è molto difficile, i Venusaur sono esseri pericolosi che ogni specialista Erba vorrebbe avere. Con la possibilità  di resistere molto bene ai danni e ad altri problemi, state certi che qualsiasi battaglia contro questi titani sarà  uno scontro molto sudato. I Pokémon Fuoco sono gli unici che hanno buone speranze di sconfiggerli, ma se riuscite a modificare il clima in vostro favore potete gestire tranquillamente anche questa eventualità ; certo, l'intensa luce solare potenzia gli attacchi Fuoco, ma rendono il Solarraggio di questi Pokémon una vera arma di distruzione nelle mani di qualsiasi allenatore!

Charmander

200px-Artwork004.png

Spoiler

Charmander (noto come Pokémon Lucertola) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive nei pressi dei vulcani e nelle montagne scoscese della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Carini in aspetto, ma pericolosi in battaglia, i Charmander sono Pokémon esuberanti, che possono però insegnare molto ai giovani allenatori riguardo alle capacità  del tipo Fuoco. Anche se non sono esseri crudeli, si consiglia di stare attenti quando se ne affronta uno, altrimenti potrebbe sfoderare la sua Ira di Drago!

La parte iconica dei Charmander (e delle sue evoluzioni) è la coda che brucia vivacemente per tutta la durata della loro vita. Questa fiamma serve per il funzionamento degli organi di combustione dei Charmander che risultano complessi; all'interno questi esseri hanno delle complesse camere di combustione in cui va a finire tutto il cibo mangiato attraverso la bocca, luogo dove vengono rilasciati i principali attacchi Fuoco; purtroppo però queste camere servono principalmente a mantenere caldo il corpo dei Charmander e della sua linea evolutiva e nel caso in cui la fiamma nella coda dovesse spegnersi completamente, le camere si raffredderebbero causando la morte per la temperatura troppo bassa del corpo; per questo motivo la fiamma nella coda serve come principale misuratore di salute di questi Pokémon: più è calda e luminosa e più il Pokémon è in salute. La fiamma non solo indica lo stato di salute, ma anche di potenza ed emozioni di questi Pokémon: quando arde molto allora il Pokémon è infuriato, ma la cosa più importante per un allenatore è non lasciare che la fiamma si indebolisca troppo, se essa viene colpita da dell'acqua, essa inizierà  a rilasciare del fumo, quando ciò accade è pericoloso avventurarsi in luoghi umidi per i Charmander, ecco perché vivono nei pressi di vulcani molto caldi e montagne dal clima più secco.

A differenza delle sue evoluzioni, i Charmander sono molto docili e giocherelloni, di solito sono obbedienti ed eseguono senza problemi gli ordini del proprio allenatore, anche se il loro allenatore fosse crudele o stupido, per questo sono usati come Pokémon iniziali nella regione di Kanto e sono diventati molto popolari tra gli allenatori in cerca di vere sfide. Nonostante possano usare potenti tecniche di tipo Fuoco, non sono molto adatti a combattere contro Pokémon d'Acqua o di Roccia, rendendo le prime palestre per accedere alla Lega Pokémon di Kanto davvero molto ardue, ma la loro potenza può facilmente superare anche i più grandi ostacoli. Anche se i Charmander sono molto amichevoli con umani e Pokémon, le loro evoluzioni non hanno questo carattere, come tale è consigliabile che gli allenatori si assicurino che i loro Charmander li rispettino sia come amici che come allenatori prima che essi si evolvano, altrimenti si rischia di avere grossi problemi in futuro.

Nonostante il loro aspetto docile e la loro natura giocosa, i Charmander sono potenti creature che devono essere affrontate con cautela in qualsiasi situazione. Con grandi capacità  offensive e potenti abilità  che crescono con la sua ira, sconfiggere questi starter di Fuoco può risultare difficile se non si ha un Pokémon di tipo avvantaggiato. Se mai doveste perdervi in una bufera di neve, non esitate a chiamare il vostro Charmander: stare in una grotta con lui e ascoltando il crepitio della sua coda è una sensazione meravigliosa!

Charmeleon

200px-Artwork005.png

Spoiler

Charmeleon (noto come Pokémon Fiamma) è un Pokémon eccezionalmente raro che vive nei pressi dei vulcani e nelle montagne scoscese della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Senza dubbio brutali e pericolosi per i loro nemici, i Charmeleon sfruttano i loro artigli e la loro possente coda per attaccare. Essi sono ben diversi dalla loro pre-evoluzione, quindi non bisogna mai sottovalutarli. Se non si riesce a sopportare il calore della loro coda, è consigliabile allontanarsi, specialmente se siete il loro allenatore!

Proprio come i Charmander, i Charmeleon hanno nel corpo delle camere di combustione dipendenti della loro coda, oltre a questo, la coda ha altre tre funzioni: misurare la loro potenza, la loro salute e il loro stato d'animo, ma a differenza dei Charmander, i Charmeleon possono sfruttare le loro camere di combustione in modo più conveniente, rendendoli quindi in grado di usare abilità  di Fuoco superiori; per questo motivo le loro fiamme sono più calde e brillanti di quelle dei Charmander (non è raro infatti che nella notte vengano confuse per stelle in ambienti montani). Volendo un Charmeleon può sfruttare la fiamma per aumentare le temperatura della zona circostante rendendola insopportabile per la maggior parte delle forme di vita, per assicurarsi inoltre che i nemici non si avvicinino, tendono ad oscillare la coda in modo che essi siano titubanti ad usare attacchi fisici (ciò conferisce un altro vantaggio nei Charmeleon che invece tendono ad usare attacchi a lunga distanza), tuttavia i Charmeleon possono sfruttare anche la loro forza fisica per attaccare i nemici con i loro affilati artigli, oppure sfruttare la loro coda, ma raramente ciò viene fatto, in quanto essa possiede la fiamma che li mantiene in vita, lasciandola quindi troppo scoperta.

La differenza principale che hanno con la loro pre-evoluzione giocosa, è che i Charmeleon sono combattenti brutali che vogliono solo vincere, infatti useranno qualsiasi tattica possibile pur di ottenere la vittoria, anche se questo signifisse disobbedire al proprio allenatore; questo problema si verifica spesso tra gli allenatori che hanno un Charmeleon, questo perché non si sono legati adeguatamente prima dell'evoluzione. Siccome si esaltano per le loro vittorie, accade anche che dopo una battaglia si mettano a cercare Pokémon selvatici con cui poter fare una breve battaglia, ma fortunatamente non uccidono gli avversari. Quando vengono sconfitti, si infuriano a tal punto che la fiamma della loro coda ottiene una colorazione bluastra, ciò può causare la perdita di controllo delle camere di combustione, causando continui sputi di fuoco incontrollati e potrebbe risultare estremamente pericoloso, specialmente durante le lotte multiple in cui potrebbero ferire perfino i suoi compagni, quindi è meglio non usarli in questi tipi di battaglie se non estremamente necessario.

Violenti e difficili da controllare, i Charmeleon sono senza dubbio bestie minacciose che risultano la più grande sfida per gli allenatori più giovani. Per gli allenatori esperti controllarli, come il resto della loro squadra, non è affatto un problema, ma il loro comportamento da infuriati può risultare comunque imprevedibile. Nei peggiori dei casi in cui controllarli risulta impossibile, l'unica soluzione è lo scambio: se non si riesce a stabilire un legame, dopo la loro ultima evoluzione, potranno risultare un tremendo pericolo, sia per l'allenatore che per i suoi Pokémon!

Charizard

006 Charizard006 Charizard Mega X006 Charizard Mega Y

Spoiler

Charizard (noto come Pokémon Fiamma) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco/Volante che vive nei pressi dei vulcani e nelle montagne scoscese della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Possedendo una grande quantità di attacchi e la sorprendente capacità di volare nei cieli (paragonabile solo a Pokémon Fuoco leggendari come Moltres e Ho-Oh), i Charizard sono giustamente noti come tra i Pokémon Fuoco più potenti attualmente conosciuti. Anche se non hanno la forza fisica o l'attacco speciale come altri Pokémon, non si può negare che il loro fuoco sia potente come pochi altri elementi!

Proprio come le sue pre-evoluzioni, la coda dei Charizard (che serve per alimentare gli organi noti come camere di combustione) può essere usata come misuratore per la loro potenza, la loro salute e il loro stato emotivo. Come per l'evoluzione da Charmander a Charmeleon, anche l'evoluzione da Charmeleon a Charizard ha potenziato le camere di combustione, rendendo la fiamma della loro coda ancora più calda e luminosa: la grandezza della fiamma aumenterà  con il passare degli anni. Come i Charmeleon, anche i Charizard hanno la peculiarità  di avere la coda tendente al bluastro quando sono infuriati; ma a differenza dei Charmeleon, essi hanno un controllo maggiore sui loro poteri, di conseguenza non sputeranno fiamme incontrollate. Le fiamme di un Charizard possono raggiungere una temperatura tale da incenerire gran parte dei Pokémon più piccoli e giovani, incluse le sue pre-evoluzioni; naturalmente i Charizard sono protetti da queste fiammate estremamente calde, perché la parte interna del loro corpo è ignifugo: le fiammate potrebbero anche fondere la roccia, per questo possono essere pericolosi addirittura per i Pokémon d'Acqua più deboli. Fortunatamente in natura non risultano problematici, in quanto tendono ad affrontare solamente i loro simili nelle montagne scoscese, ma può capitare che viaggino per boschi e foreste in cerca di cibo, quando esso scarseggia, quindi a causa della loro potenza di tipo Fuoco, non è raro che possano creare accidentalmente degli incendi con una singola fiammata. Nonostante tutti questi rischi, gli allenatori possono stare tranquilli: i Charizard non affrontano mai avversari più deboli di loro, altrimenti c'è il serio rischio che un Chairzard bruci un'intera città  solo per una lotta contro un Rattata.

Ciò che rende veramente incredibili i Chairzard, tuttavia, è la loro capacità  di volare superiore a qualsiasi altro Pokémon Fuoco comune (infatti possono raggiungere fino ai 1400 metri d'altezza volando), ciò non solo consente loro ad usare mosse di tipo Volante, ma anche un grande vantaggio per trovare luoghi dove poter nidificare; visto che i loro cuccioli sono estremamente sensibili ad ambienti umidi, questo metodo risulta molto efficace qualora il clima dovesse mutare. Grazie alla loro capacità  di volare, i Charizard ottengono grandi vantaggi (tra cui l'immunità  alla Terra, che prima era una loro grande debolezza) e possono incenerire gli avversari dall'alto senza problemi, possono anche evitare attacchi nemici rimanendo ad un'altezza troppo elevata per poi attaccare e infliggere brutti colpi al nemico. Non si è certi come i Charizard sviluppino le ali così rapidamente con l'evoluzione, ma sembra che sia dovuto ad un risveglio di geni draconici nel loro DNA, ciò spiegherebbe perché possono apprendere mosse come Dragartigli naturalmente, inoltre lo sviluppo degli artigli può consentire loro di apprendere altri attacchi come Ombrartigli, tale mossa in combinazione con la loro capacità  di volare può risultare estremamente devastante e molte mosse che non potrebbero apprendere prima dell'evoluzione, quali: Attacco d'Ala (che apprendono appena evoluti), OndacaldaEterelama e Fuococarica.

Si è scoperto che i Charizard sono tra i 46 Pokémon in grado di subire una MegaEvoluzione, ma a differenza di tutti questi altri Pokémon (eccetto Mewtwo), i Charizard possiedono ben due distinte MegaEvoluzioni. Il perché di questo curioso fenomeno è tutt'ora sotto studio, ma sembra che questo sia dovuto al loro versatile ruolo, sia come attaccanti fisici che come attaccanti speciali in battaglia. Se un Charizard è in possesso di una Charizardite X, allora si MegaEvolverà  in MegaCharizard X. In questa forma, la creatura subirà  una notevole mutazione nel colore della pigmentazione delle ali e della pelle, mentre la fiamma della coda otterrà  un colore blu così come quelle nella bocca. In questo stato la muscolatura di Charizard risulta molto più sviluppata e gli artigli sono duri come la pietra, permettendogli di lacerare gran parte dei materiali senza fatica, ma può risultare un problema per un Charizard adattarsi a questi cambiamenti. In termini di statistiche, l'attacco speciale è incrementato, la resistenza è senza dubbio superiore, ma la forza fisica è sviluppata in maniera drastica, rendendo MegaCharizard X assieme alla sua controparte MegaCharizard Y, i Pokémon Fuoco non leggendari più potenti conosciuti fino ad ora. Considerando la muscolatura potenziata, gli artigli induriti e le statistiche incrementate, MegaCharizard X è molto più potente dei Charizard comuni; inoltre vengono classificati con l'abilità  Unghiedure, ma non è tutto: curiosamente tale mutazione risveglia completamente i geni draconici di queste creature, ciò causa una riduzione della capacità  di volo, ma in compenso può ora sfruttare l'energia draconica in battaglia, venendo classificato quindi anziché Fuoco/Volante come Fuoco/Drago. S'ipotizza che tale MegaEvoluzione sia innaturale e forzata (infatti si crede che le Charizardite X siano in realtà  artificiali), ma nonostante ciò rimane un terribile avversario sia in combattimento ravvicinato che in quello a distanza.

Se invece un Charizard dispone della Charizardite Y, esso potrà  MegaEvolversi in MegaCharizard Y. In questa forma i poteri naturali della specie sono enormemente incrementati, consentendo a questa bestia draconica di volare così velocemente da risultare impareggiabile perfino per molti Pokémon Volanti. Con questa mutazione, MegaCharizard Y è uno dei Pokémon Fuoco più potenti in assoluto, inoltre date le ridotte mutazioni, controllarlo non sarà  più difficile di un comune Charizard. Statisticamente MegaCharizard Y risulta essere fisicamente più forte, la resistenza speciale è ben maggiore e l'attacco speciale è drasticamente superiore e, come già  detto, assieme a MegaCharizard X, è il Pokémon Fuoco non leggendario più potente conosciuto e anche il Pokémon Volante non leggendario più potente conosciuto, ma non è finita in quanto è noto per essere il Pokémon Fuoco non leggendario con la difesa speciale più alta e il Pokémon Volante con l'attacco speciale più alto (escludendo i leggendari MegaEvoluti). La MegaEvoluzione consente a MegaCharizard Y di generare una grande quantità  di radiazioni termiche che colpiscono tutto il campo di battaglia riscaldandolo, tale calore è paragonabile ad una calda giornata soleggiata, per questo è classificato con l'abilità  Siccità . Si ritiene che questa sia la vera MegaEvoluzione naturale dei Charizard dato che le mutazioni fisiche sono ben minori, ma ciò li rende comunque potenti rettili che solo gli avversari più resistenti possono sopravvivere contro di lui.

Incredibilmente veloci e potenti, i Charizard sono creature magnifiche che possono facilmente sconfiggere i loro avversari con intense vampate di fuoco da cui difficilmente potranno fuggire. Anche se risultano essere i Pokémon iniziali di Kanto più difficili da controllare, hanno un potere immenso paragonabile a ben pochi; se volete una buona motivazione per avere un Pokémon Fuoco simile, basta pensare che gli specialisti ColeotteroErbaGhiaccio ed Acciaio non avranno speranze di fronte ad una simile bestia, bisogna trovare il coraggio per poter affrontare queste bestie conosciutissime di nome Charizard!

Squirtle

200px-Artwork007.png

Spoiler

Squirtle (noto come Pokémon Tartaghina) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Acqua che vive negli stagni, nei laghi e nei percorsi vicino al mare della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Nonostante non siano tra i migliori combattenti offensivi, gli Squirtle sono creature energiche che possono rivelarsi ottimi compagni per i giovani allenatori che stanno cercando un Pokémon non troppo debole e allo stesso tempo non molto difficile da allenare. Ovviamente esistono Pokémon Acqua più forti, ma non si può negare che siano creature adorabili, a patto che non vengano provocati, altrimenti vi attaccheranno con un Pistolacqua dritto in faccia!

Appena nati, gli Squirtle hanno un guscio molto morbido e vulnerabile, questo rappresenta il periodo più difficile per la loro sopravvivenza; fortunatamente questi si induriscono con una rapidità  eccezionale, tanto che in un'ora circa sono già  molto resistenti, permettendo loro di ritirare il corpo e di respingere gli attacchi nemici senza alcun problema. Il guscio, oltre a dare protezione sia contro gli attacchi fisici che speciali, conferisce anche un grande vantaggio nel nuoto, questo è dovuto alla forma arrotondata e alle scanalature sulla superficie che limitano la resistenza dell'acqua durante il nuoto, riuscendo a raggiungere velocità  impressionanti (addirittura molti scienziati ritengono che sarebbero più lenti senza il guscio). Come ogni altra tartaruga, ovviamente, il guscio è permanentemente attaccato al corpo e nel caso di danni leggeri essi guariscono con il tempo, ma i danni gravi, sebbene pure questi guariscano, possono causare lesioni interne irreparabili.

Quando minacciati, gli Squirtle ritirano gli arti e la testa dentro il guscio per poi attaccare con bolle ad alta pressione o potenti getti d'acqua. L'attacco Pistolacqua degli Squirtle è diventato iconico a causa della loro estrema precisione e potenza, ma c'è un piccolo difetto, infatti a causa della loro anatomia possono apprendere solo attacchi Acqua basici, tanto da risultare l'unica famiglia evolutiva in grado di apprendere Bolla ma non Bollaraggio. Nonostante tutto, gli Squirtle mantengono un carattere molto giocoso e legano molto facilmente sia con altre specie che con gli umani stessi, ecco perché sono considerati tra i migliori Pokémon per i giovani allenatori, ma questa loro fiducia negli umani li porta anche a sviluppare un carattere aggressivo nel caso di maltrattamento: sono infatti registrate alcune aggressioni da parte di Squirtle maltrattati o abbandonati dagli umani.

Carini ed energici, gli Squirtle sono senza dubbio esseri meravigliosi che possono dare molta esperienza agli allenatori più inesperti in poco tempo. Sebbene non siano forti o veloci come Bulbasaur o Charmander, la resistenza degli Squirtle permette loro di resistere anche ad avversari molto più forti. Allenare una di queste tartarughe per uno specialista Acqua è un gioco da ragazzi; anche se possono sembrare deboli confrontati ad altri Pokémon, una volta evoluti sono pochi coloro che raggiungono un potenziale combattivo come il loro!

Wartortle

200px-Artwork008.png

Spoiler

Wartortle (noto come Pokémon Tartaruga) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Acqua che vive negli stagni, nei laghi e nei percorsi vicino al mare della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Considerati dei simboli di longevità, i Wartortle sono creature resistenti in grado di mettere in difficoltà  parecchi nemici con l'uso delle mosse Pistolacqua e Morso. Nonostante non abbiano la potenza pura dei Blastoise, queste tartarughe sono comunque combattenti di tutto rispetto!

Solitamente è facile legare con un Wartortle sebbene siano predatori attivi, visto che tendono a mangiare piccoli Pokémon acquatici ed alghe, ma sono comunque creature molto apprezzate e sono pochissime le persone che le disprezzano. Siccome rappresentano lo stadio intermedio degli Squirtle, hanno un guscio più grande, ciò rende più difficoltoso per loro camminare sulla terraferma e vivono principalmente in acqua, in cui sfruttano le orecchie e le coda per migliorare le loro capacità  di nuoto, permettendo loro di raggiungere velocità  elevatissime. Ma eccetto questo il loro comportamento ed abitudini sono identici a quelli degli Squirtle, ritirando testa e arti nel guscio per poi attaccare se minacciati, sebbene la grande coda sia difficile da nascondere e tenda a rimanere un pochino fuori dal guscio anche quando retratta.

Mentre solitamente i Pokémon in natura hanno un'età  media per evolversi se non allenati, i Wartortle non ne hanno una prestabilita e possono rimanere in questo stadio per molto più a lungo del previsto prima di diventare dei Blastoise; questo è dovuto alla loro lunghissima durata vitale. I Wartortle producono un enzima che rigenera all'infinito i tessuti danneggiati e le cellule senza che essi si riproducano; questo tipo di enzima tende a smettere di essere prodotto una volta raggiunto lo stadio adulto, quindi in natura un Wartortlepuò vivere centinaia se non addirittura migliaia di anni, visto che alcuni miti popolari dicono che possono vivere fino ad un massimo di 10.000 anni. Gli esemplari allenati spesso vengono fatti evolvere molto prima del tempo, riducendo enormemente la loro durata vitale, mentre quelli in natura impiegano addirittura secoli per farlo. Stimare l'età  di un Wartortle è davvero difficile dato che i tessuti si rigenerano rapidamente, ma molti ricercatori usano le cicatrici e i graffi sul guscio per dedurne l'età : più è vecchio un Wartortle e più segni ha il suo guscio, di solito; gli esemplari più vecchi iniziano ad avere anche alghe sul guscio; altro segno di invecchiamento è la coda, il cui pelo tende a diventare più scuro, per questo motivo essa è considerata un simbolo di longevità  e del loro habitat stesso.

Gentili e socievoli, i Wartortle si dimostrano dei compagni fedeli nei confronti del proprio allenatore dando il tutto e per tutto durante le battaglie. Potendo contare su ottime capacità  offensive e difensive e su un Morso che lascia il segno, state certi che non verrete delusi in nessuna battaglia da queste tartarughe. Se siete dei combattenti, il vostro Wartortle accetterà  l'evoluzione prematura a cuor leggero anche se ciò significa ridurre la loro durata vitale, ma se invece volete solo un compagno che rimanga con voi tutta la vita, allora non è necessario mettere fratta alla loro crescita!

Blastoise

200px-Artwork009.png210px-Artwork009-Mega.png

Spoiler

Blastoise (noto come Pokémon Crostaceo) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Acqua che vive negli stagni, nei laghi e nei percorsi vicino al mare della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Famosi per i loro imponenti cannoni ad acqua montati sulla schiena, con i quali possono distruggere o schiacciare i nemici sia di terra che non. Non importa quanto potente sia il vostro Pokèmon, sottovalutare questi titani è un errore gravissimo; anche se non molto veloci state certi che con un loro colpo possono scaraventare via anche un autocarro!

Per poter massimizzare la loro potenza combattiva e assorbire una quantità  immensa d'acqua, i Wartortle giunti allo stadio adulto cambiano completamente la propria anatomia: anziché usare la bocca per sparare getti d'acqua, sviluppano due tubi organici composti da biometallo, i quali spuntano dietro le spalle; questi organi sono comunemente chiamati "cannoni" e non si sa con certezza a cosa servissero in origine. Dato che i cannoni sono lontani da qualsiasi tessuto molle e non sono collegati al sistema respiratorio, i Blastoisepossono pompare enormi quantità  d'acqua a velocità  impressionanti senza causare nessun danno interno al loro corpo, superando la potenza di fuoco di qualsiasi altro Pokémon Acqua comune. Un colpo alla massima potenza di un Blastoise possiede una pressione e una velocità  tale da poter perforare senza alcuna difficoltà  una lastra d'acciaio spessa diversi centimetri, dunque anche gli avversari con armature blindate non si salvano da queste enormi tartarughe; non c'è dunque da stupirsi se il loro attacco Idropompa è quello più potente mai registrato fino ad ora. Altra caratteristiche è che questi cannoni possono ruotare, per questo motivo i loro colpi sono tanto precisi, riuscendo a centrare bersagli piccolissimi anche a 50 metri di distanza; la cosa è così sorprendente che in antichità , data la scarsa conoscenza sulla loro anatomia, si credeva che esercitassero un qualche tipo di potere magico. Altra capacità  degna di nota è che possono apprendere Cannonflash, rendendoli di conseguenza i Pokémon Acqua senza vantaggio di tipo più pericolosi contro i Pokémon Ghiaccio.

Nonostante le varie abilità , i Blastoise devono affrontare un grande problema: l'eccessivo peso. I Wartortle mentre sono in fase di evoluzione aumentano molto la loro massa in modo da poter sopportare il contraccolpo dei cannoni, ma ciò non è sufficiente, ecco perché i Blastoise tendano a conficcare i piedi sul terreno, ovvero per poter sopportare il rinculo delle loro potenti armi. Ciò tuttavia va ad ostacolare le loro capacità  di nuoto, anche se sono comunque capaci di nuotare senza difficoltà . Questo problema tuttavia ha altri vantaggi in lotta, visto che ora possono sfruttare il loro peso per schiacciare letteralmente i loro nemici, specialmente quelli contro cui i loro proiettili sono inutili o poco efficaci, ciò consente ai Blastoise anche di apprendere numerose nuove mosse tramite MT, le quali sono precluse ai Wartortle, come ad esempio Terremoto o Battiterra, potendo affrontare una varietà  ben più ampia di avversari.

Si è scoperto che Blastoise è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Blastoisite esso si può MegaEvolvere; questa mutazione costringe i due cannoni gemelli a fondersi in un unico enorme cannone, inoltre ne sviluppano due più piccoli sugli arti superiori. Con questa forma i Blastoise ottengono un grosso potenziamento alle loro capacità  offensive e nella loro forza, ma il loro carattere e comportamento rimangono invariati, quindi controllarli è molto facile. L'enorme cannone combina la potenza dei precedenti due aumentando notevolmente la potenza degli attacchi, i quali possono addirittura colpire bersagli lontani 6 miglia di distanza, un record così impressionante da essere registrato nei guinness dei primati. Statisticamente parlando questa forma aumenta leggermente la loro difesa speciale, moderatamente la loro forza fisica ed enormemente l'attacco speciale; come se non bastasse, la potenza del grosso cannone è tale che rafforza qualsiasi attacco che deriva da esso, motivo per cui sono classificati con l'abilità  Megalancio. Nonostante la loro velocità  sia identica a quella dei normali Blastoise, la potenza offensiva e la resistenza sono tali da permettere loro di distruggere qualsiasi cosa abbiano sul loro cammino, risultando compagni di squadra perfetti.

Terribilmente potenti e pericolosi in battaglia, sono in grado di sottomettere qualsiasi avversario osi sfidarli. Essendo i Pokémon starter con la maggiore difesa speciale e il Pokémon con il più potente attacco Idropompa (secondo solo alla sua MegaEvoluzione), state certi che qualsiasi allenatore aggiunga questi titani nel proprio team, ne otterrà  un vantaggio enorme. Non c'è da stupirsi se sono tra i Pokémon più ricercati da parte degli specialisti Acqua, dato che hanno un potere offensivo a dir poco devastante!

Caterpie

180px-Artwork010.png

Spoiler

Caterpie (noto come Pokémon Baco) è un Pokémon comune di tipo Coleottero che vive nelle foreste e nei campi erbosi delle regioni di KantoJohtoUnimaKalos, Alola e nel Bosco Disegnato del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Spesso ignorati in favore di combattenti più forti, i Caterpie sono comunque Pokémon interessanti che possono dare agli allenatori più giovani un'ottima spinta, visto che si evolvono molto rapidamente. Anche se non si vuole catturare uno di questi insetti, è meglio non spaventarli, altrimenti verrete sopraffatti da un odore terribile per almeno un paio d'ore!

Come ogni altro bruco, anche i Caterpie trascorrono quasi tutto il loro ciclo vitale a cercare cibo e ad evitare i predatori. Essi sono delle vere macchine del consumo, visto che divorano foglie più grandi di loro in pochissimi secondi; spesso un Caterpie finisce per mangiare una quantità  di foglie che raggiunge il suo stesso peso in un solo giorno. Crescendo cambiano la pelle, il che è molto utile visto che le pelli scartate servono per distrarre i predatori e sono ricche di nutrimento, ma anche se non vengono mangiate risultano essere ottime per la concimazione del terreno e ciò va tutto a favore dei Caterpie. Purtroppo questi Pokémon non hanno molti modi per difendersi e sono quindi costretti ad arrampicarsi sugli alberi sfruttando le ventose sulle zampe per poter nascondersi. Una volta che un Caterpie ha raggiunto una certa età  o che ha immagazzinato abbastanza energia, inizierà  ad usare Millebave su se stesso per ricoprirsi in un involucro indurito, ciò lo porta ad evolversi in Metapod.

A differenza delle loro controparti Weedle, i Caterpie non rilasciano alcun veleno e l'unico attacco che possono contare per difendersi prima dell'evoluzione è Azione, ma l'attacco è una strategia poco usata da loro, essi infatti, se minacciati, tenteranno tattiche più difensive, come nascondersi tra le foglie del loro stesso colore, un meccanismo di difesa che funziona anche contro i predatori più intelligenti; se questo non bastasse tenteranno di intimidire il nemico con le macchie attorno agli occhi per sembrare minacciosi, ma questa è una strategia che funziona solo verso i predatori più piccoli e giovani. Nel caso in cui nessuna delle due strategie avesse successo, i Caterpie possono sfruttare un'arma segreta in grado di scacciare orde intere di predatori, ovvero un odore terribile: quando un nemico è troppo vicino a loro, i Caterpie rilasciano un odore nauseante dalle antenne rosse e nonostante le ridotte dimensioni di questi Pokémon, questo terribile odore persiste nelle narici di chi lo ha sentito per circa due ore; questa strategia, assieme alla loro possibilità  di usare Millebave, spiega alla perfezione come fanno ad essere in gran numero in natura, nonostante la mancanza di veleno.

Potrebbero non essere i Pokémon più desiderati, ma i Caterpie possono diventare combattenti potenti quando completamente evoluti e se allenati a dovere. Sebbene ora come ora non possano fare quasi nulla, con l'allenamento e stando attenti agli avversari contro cui li mandate, vedrete che questi piccoli insetti un giorno diventeranno dei bellissimi Butterfree. Cercate di mantenere il vostro Caterpie molto attivo prima che si evolva in Metapod, in caso contrario perderà  completamente la mobilità  e l'unica cosa che potrà  fare è usare Rafforzatore, il che significa che non potrà  mai vincere!

Metapod

200px-Artwork011.png

Spoiler

Metapod (noto come Pokémon Bozzolo) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Coleottero che vive nelle foreste e nei campi erbosi delle regioni di Kanto, Johto, Unima, Kalos, Alola e nel Bosco Disegnato del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Generalmente stanno fermi e sono incapaci di attaccare l'avversario il più delle volte, i Metapod sono creature pazienti che rimangono ferme ad attendere la loro evoluzione, anche se ciò li potrebbe rendere facili prede. Sebbene non siano tra i Pokémon più resistenti, essi possono indurire il guscio fino a resistere a colpi critici e addirittura all'impatto di un piccolo meteorite!

Una volta che i Caterpie raggiungono una certa età  o diventano abbastanza forti essi subiscono una metamorfosi e usano Millebave per ricoprire il proprio corpo formando un guscio resistentissimo, ciò rappresenta la loro evoluzione in Metapod. Sebbene ormai non possano quasi più muoversi, i Metapod riescono ancora a vedere tramite una parte di membrana che agisce come fotorecettore (queste due zone sono spesso scambiate per un paio di occhi), oltre al fatto che percepiscono anche le vibrazioni sonore. Ovviamente il guscio non dispone di muscoli e i movimenti che riescono a fare sono solo grazie a come si muove il Pokémon all'interno, fatto sta che per difendersi possono contare quasi esclusivamente sulla resistenza sfruttando la mossa Rafforzatore. Con il tempo il guscio creato dai Caterpie diventa resistente quasi quanto una lastra di metallo, anche se mantiene proprietà  ancora abbastanza flessibili (va notato che durante le prime ore dopo l'evoluzione il guscio dei Metapod è molto morbido e vulnerabile). E' quasi impossibile che predatori sprovvisti di artigli o becchi riescano a penetrare un Metapod, anche perché loro reagiscono spruzzando della seta tramite dei fori microscopici presenti nella parte esterna del guscio, va inoltre notato che il Rafforzatore dei Metapod è diverso da quello degli altri Pokémon visto che agisce istantaneamente, ciò permette loro di sopravvivere anche alla morsa di un Pinsir, ciò scoraggia moltissimo gli uccelli che prediligono ignorare i Metapod per cercare una preda più abbordabile, tuttavia, Pokémon provvisti di grossi pungiglioni (come i Beedrill) riescono a penetrare il guscio dei Metapod vista la loro composizione fibrosa, se fortunati questo può causare un evoluzione precoce del Butterfree nel caso in cui lo sviluppo sia quasi completo, ma se così non fosse, tale assalto può significare la morte del Pokémon.

I Metapod dispongono di un notevole vantaggio rispetto alla loro controparte, Kakuna, mentre essi tendono ad ereditare la mossa Velenospina del loro stadio da Weedle, un Metapod se ben addestrato prima dell'evoluzione può muoversi e usare ancora l'attacco Azione, questo perché il Pokémon all'interno ha appreso a flettere i muscoli in modo tale da saltare, potendo muoversi in modo simile ai fagioli salterini. Gli esemplari che ancora riescono a muoversi tendono a spostarsi da ramo a ramo, in questo modo, ma tale movimento può essere molto pericoloso, visto che la caduta da un ramo può causare la morte del Pokémon se esso dovesse subire gravi danni. Questo movimento improvvisato può essere utile anche per sfuggire ai predatori nascondendosi tra le foglie, come facevano quando erano dei Caterpie, ma se scoperti, non potendo più rilasciare un odore pungente, possono solo attaccare con Azione se scoperti per poi darsi alla fuga.

Certamente non sono tra gli esseri più potenti o emozionanti, ma i Metapod sono comunque bozzoli incredibilmente resistenti in grado di resistere in modo sorprendente a varie sfide. Potrebbe essere noioso e stressante dover gestire un Pokémon simile, ma se desiderate un Butterfree, vedrete che tutto ciò ne varrà  sicuramente la pena, anche perché quando allenati impiegano pochissimo tempo per evolversi, ma se vi piace il vostro Metapod, allora approfittatene per giocare al celebre sport Football Metapod (la versione Unimiana)!

Butterfree

200px-Artwork012.png

Spoiler

Butterfree (noto come Pokémon Farfalla) è un Pokémon non molto comune di tipo Coleottero/Volante che vive nelle foreste e nei campi erbosi delle regioni di Kanto, Johto, Unima, Kalos, Alola e nel Bosco Disegnato del Settipelago, anche se raramente lo si è visto nella regione di Sinnoh. Molto apprezzati dai giovani allenatori e dai Pigliamosche, perché possono apprendere limitati attacchi Psico e per poter infliggere facilmente problemi di stato. I Butterfree sono considerati tra gli insetti più classici che meglio rappresentano i loro pregi e i loro difetti. Di certo non sono tra i combattenti più resistenti e non sono adatti ai combattimenti ravvicinati anche perché hanno una scarsa forza fisica, ma se non siete protetti contro le alterazioni di stato o agli attacchi basati sul vento, allora troverete queste belle farfalle degli avversari ostici quando sbattono le ali!

I Butterfree si distinguono dalle altre farfalle perché riescono a produrre miele in modo molto simile alle api per poi usarlo come fonte di cibo. Questi Pokémon possiedono nervi sensoriali molto sensibili nella loro testa, tanto che possono sentire un fiore che sboccia a chilometri di distanza; quando trovano i fiori adatti, i Butterfree raccolgono il polline nei peli delle loro grandi zampe per poi tornare al nido e mescolarlo con la loro saliva, producendo un miele semi-dolce a bassa viscosità , ma a causa di queste caratteristiche non è molto apprezzato a differenza di quello che viene creato dalle api (ovvero i Beedrill e i Combee), il che è una cosa positiva visto che così è molto raro che qualcuno voglia rubare il miele dei Butterfree, importante per nutrire i Caterpie appena nati che dopo tre giorni perderanno interesse nel miele per iniziare a nutrirsi di foglie. I Butterfree, a differenza della loro pre-evoluzione Caterpie, non mangiano quasi nulla, eccezion fatta per un pochino di miele prodotto da loro stessi, solo lo stretto necessario per sopravvivere. Durante l'inverno è difficile vedere questi Pokémon visto che, come per gli uccelli, tendono a migrare a sud.

In netto contrasto con le loro pre-evoluzioni, i Butterfree non devono preoccuparsi molto degli attacchi di predatori, dal momento che le loro ali possono rilasciare una polvere tossica per difendersi, oltre al fatto che possono usare alcune mosse Psico e tecniche in grado di infliggere alterazioni di stato, con cui si proteggono dai predatori e non solo, visto che tali abilità  li rendono combattenti degni di qualsiasi combattimento. Le ali dei Butterfree assomigliano molto a quelle dei Venomoth, infatti entrambi i Pokémon hanno delle scaglie velenose che ricoprono le proprie ali e che si staccano se sbattute con forza sufficiente; quando ingerite o inalate, queste entrano in circolazione nel corpo avversario causando effetti diversi che dipendono dalla mossa usata: Sonnifero, Velenpolvere e Paralizzante, tutte mosse che apprendono molto rapidamente dopo l'evoluzione, inoltre con il tempo possono anche imparare ad usare le ali per manipolare il vento come Ventargenteo oppure sviluppano altri tipi di polveri come la Polverabbia. Queste polveri tossiche non sono utili solo in battaglia, ma anche per proteggersi dai Pokémon Acqua, visto che danno alle loro ali proprietà  idrorepellenti, riuscendo a mantenere le ali asciutte in qualsiasi situazione, in quanto in realtà  l'acqua non fa nemmeno in tempo a toccare la vera superficie delle ali; ciò è essenziale per la sopravvivenza dei Butterfree, visto che possono volare e raccogliere il polline anche durante la pioggia dei periodi primaverili.

Nonostante non siano molto pericolosi in quanto non infliggono mai danni gravi, i Butterfree però risultano essere Pokémon molto versatili che possono tornare utili specialmente per gli allenatori più giovani per infliggere facilmente alterazioni di stato. Per molti sono solo delle grosse farfalle, ma per i Pigliamosche o altri specialisti Coleottero, i Butterfree sono insetti molto potenti, che possono dimostrare ciò che sono realmente in grado di fare i Coleotteri. Se doveste incontrare questi bellissime farfalle in natura, non minacciatele: potrebbero difendersi usando le loro polveri tossiche e mandarvi all'ospedale, sebbene non siano mortali, vi servirà  almeno una settimana di trattamento prima che gli effetti svaniscano del tutto!

Weedle

200px-Artwork013.png

Spoiler

Weedle (noto come Pokémon Millepiedi) è un Pokémon comune di tipo Coleottero/Veleno che vive in zone forestali delle regioni di KantoJohto, Unima, Kalos e nel Bosco Disegnato del Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn, Sinnoh ed Alola. Per alcuni potrebbero essere solo cibo per uccelli, ma in realtà  i Weedle sono esseri pericolosi che possono mostrare agli allenatori più giovani gli sgradevoli effetti dell'avvelenamento sui Pokémon. Se siete dei Pigliamosche, la cattura di uno di questi Pokémon è d'obbligo, ma è logico che è meglio rimanere a debita distanza dai loro pungiglioni!

Come molti altri insetti, i Weedle passano una vita tranquilla nel loro habitat naturale, nutrendosi solo delle foglie che trovano sul loro cammino, ma mentre i Caterpie si nutrono di qualsiasi tipo di foglia, i Weedle sono schizzinosi e rifiutano di mangiare quelle di alcuni tipi di piante, questo perché è proprio la loro dieta a permettere la produzione del veleno. Fortunatamente iWeedle possiedono un grosso naso che, come si può intuire, ha un olfatto finissimo, il che è molto utile per trovare facilmente le foglie di cui si nutrono, anche se sono sommerse da cumuli di altre foglie. Un Weedle tende a consumare una quantità  di foglie al giorno pari al suo peso, così da ottenere energia per l'evoluzione, un Weedle non allenato infatti si evolve dopo un tempo massimale di 7 mesi (che ovviamente può essere ridotto astronomicamente con l'allenamento), tuttavia va notato che molti di loro non riescono a sopravvivere abbastanza a lungo, in quanto catturati e divorati spesso dai Pidgeotto o dai Fearow.

Fisicamente parlando, i Weedle sono più deboli dei Caterpie e non sono in grado di slanciare il loro corpo per usare l'attacco Azione, ma in compenso hanno qualcosa di meglio: un pungiglione velenoso su entrambe le estremità  del corpo; sebbene l'attacco Velenospina sia noto per essere tra le tecniche più deboli in assoluto, può risultare una minaccia perché ha la possibilità  di avvelenare il bersaglio, rendendoli pericolosi verso i Pokémon selvatici che non hanno possibilità  di curarsi da questi effetti, specie se attaccati dai Weedle che sono progettati per avvelenare con facilità . Questa specie ha dei colori molto evidenti per far capire ai predatori la loro natura velenosa e scoraggiarli, almeno inizialmente. Siccome i Weedle non dispongono di una grande velocità  di movimento, sono molto vulnerabili ad imboscate e attacchi dall'alto (sebbene il loro corpo è ricoperto di peli finissimi che aiutano a rilevare i movimenti circostanti), di conseguenza le loro tattiche difensive sono totalmente inutili contro predatori aerei che abbiano un minimo d'intelligenza. Va notato che i Weedle risultano essere ostici per i viaggiatori, visto che rimangono sotto le pile di foglie a mangiare e se calpestati accidentalmente non esitano ad iniettare del veleno al colpevole, è dunque altamente consigliato portarsi degli Antidoti quando ci si avventura nelle foreste (o almeno delle bacche che curano l'avvelenamento), ma se non le avete, non preoccupatevi, in genere c'è una farmacia o un Centro Pokémon vicino alle foreste.

Anche se per la maggior parte degli allenatori sono creature deboli e insignificanti, i Weedle sono visti di buon occhio dagli allenatori alle prime armi, specie quelli che vogliono specializzarsi nel tipo Coleottero o Veleno. Nonostante non abbiano la forza necessaria per essere delle minacce contro molti avversari, state certi che ogni vostro rivale farà di tutto pur di evitare i loro pungiglioni velenosi. Va ricordato di non usare mai un Weedle contro un Pokémon Acciaio: sebbene questi piccoli vermi possano risultare pericolosi in determinate circostanze, non c'è alcuna possibilità  che vincano contro un avversario simile!

Kakuna

200px-Artwork014.png

Spoiler

Kakuna (noto come Pokémon Bozzolo) è un Pokémon relativamente comune di tipo Coleottero/Veleno che vive nelle zone forestali delle regioni di Kanto, Johto, Unima, Kalos e nel Bosco Disegnato del Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn, Sinnoh ed Alola. Quasi del tutto innocui, ma comunque temuti, i Kakuna sono creature che rimangono quasi completamente immobili ad attendere l'evoluzione, cosa che li rende bersagli facili durante le lotte. Ciò non significa che sono indifesi: avvicinandosi troppo ad uno di loro si può scoprire qual è la loro spaventosa arma difensiva!

Proprio come i Caterpie, i Weedle ricoprono il proprio corpo con la seta creando un guscio che rappresenta la loro evoluzione nello stadio pupale noto come Kakuna, da cui poi riemergeranno nella loro forma adulta. I Kakuna solitamente rimangono nascosti sotto le foglie o tra i rami per evitare i predatori, spesso sono in grossi gruppi in modo da scoraggiare i nemici in caso vengano scoperti, non tanto per i Kakuna in sé, ma perché se tutti loro dovessero evolversi in quel momento, lo sventurato si ritroverebbe assalito da uno sciame di Beedrill, per questo sono spesso ignorati dai predatori. All'interno di questi Pokémon, l'ex-Weedle sta maturando, cambiando completamente la sua struttura fisica, è interessante notare inoltre che appena evoluti il guscio dei Kakuna risulta essere molto morbido per poi indurirsi gradualmente con il tempo; quando sono vicini all'evoluzione, i Kakuna iniziano a produrre energia termica facendo tornare il loro guscio morbido, se infatti un Kakuna è caldo, significa che si evolverà  da un momento all'altro.

In questo stadio i Kakuna non si muovono quasi per niente e solitamente si difendono solo usando Rafforzatore per indurirsi, ma se un predatore è così stolto da avvicinarsi troppo, Kakuna può muoversi leggermente per pungerlo con la parte inferiore del corpo rilasciando del veleno, ma nonostante ciò la loro forza fisica è inferiore rispetto a quella dei Weedle, quindi rimane una forma di difesa alquanto scarsa sia in natura che in battaglia.

Di per sé i Kakuna non sono nulla di speciale, ma finché riescono a sopravvivere e a rimanere intatti, la loro vita cambierà  completamente una volta raggiunto lo stadio adulto. Perfino i Pigliamosche potrebbero trovare scomodo far combattere questi bozzoli, visto che l'unico modo che hanno per attaccare è usare Velenospina, ma non preoccupatevi, presto avrete un potente Beedrill con cui potrete avere la rivincita verso coloro che vi hanno sconfitto!

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Beedrill

200px-Artwork015.png200px-Artwork015-Mega.png

Spoiler

Beedrill (noto come Pokémon Velenape) è un Pokémon non molto comune di tipo Coleottero/Veleno che vive nelle zone forestali delle regioni di Kanto, Johto, Unima, Kalos e nel Bosco Disegnato del Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn, Sinnoh ed Alola. Sebbene spesso ignorati in favore di altri Coleotteri più forti, i Beedrill rimangono creature pericolose, specialmente per gli allenatori più giovani, a causa dei loro potenti veleni, i forti attacchi e l'elevata velocità . Se si è attaccati da un unico Beedrill, allora è facile gestirlo e trarsi in salvo, ma se si viene attaccati da un intero sciame, allora la cosa è diversa!

I Beedrill sono adatti allo scontro già  appena usciti dal bozzolo, in quanto apprendono immediatamente l'attacco Furia e con il tempo apprendono altri attacchi simili che si adattano al loro stile di combattimento. Non avendo un'elevata forza fisica, solitamente adottano strategie mordi e fuggi in modo anche da scoraggiare i predatori e chiunque invada il loro territorio, attaccando con i grossi pungiglioni che possiedono nelle zampe anteriori e nell'addome con una velocità  impressionante. Il modo in cui i Beedrill combattono è molto semplice: prima usano i pungiglioni nelle zampe per ferire il nemico con Doppio Ago (una mossa che possono apprendere naturalmente solo loro e gli Escavalier) e poi usano il pungiglione dell'addome per finirlo. Nonostante tutti e tre i pungiglioni secernono il veleno, è quello dell'addome a contenere le dosi più concentrate (e quindi più pericolose), venendo quindi usato solo quando necessario, questo vuol dire che mentre tutti i pungiglioni possono essere usati per infliggere Velenospina, solo quello dell'addome è abbastanza potente per eseguire Velenpuntura. Quando cacciano, solitamente usano solo il veleno dei pungiglioni degli arti, in quanto il veleno che possiedono è sufficiente per tramortire o uccidere la preda per consentirne il trasporto fino al nido, quindi solo i predatori e le persone devono preoccuparsi di essere colpiti dal pungiglione dell'addome, che sarebbe la vera forza di questi insetti.

A differenza dei Combee, i Beedrill non vivono in dei veri vivai, in quanto non esiste alcuna regina nelle loro colonie, ma questa specie vive civilmente con i loro simili aiutandosi a vicenda per sostenere tutti, come per esempio la ricerca di cibo, la protezione del territorio o per la riproduzione, le uniche volte in cui i Beedrill collaborano con un'altra specie è quando c'è un alveare di Vespiquen nelle vicinanze, in quanto con la collaborazione tra i Beedrill e i Combee spesso beneficiano entrambe le specie. Altra cosa che li distingue dai Combee è il fatto che non si nutrono del nettare dei fiori, ma di carne, anche se tendono comunque a raccogliere del nettare in modo da produrre del miele per i Weedle appena nati e quindi troppo deboli per essere autonomi. L'unica cosa che li accomuna con i Combee è che sono terribilmente territoriali: se qualcuno invade il loro territorio, considereranno l'atto come un pericolo per lo sciame, rendendoli molto pericolosi per i viaggiatori che non conoscono la zona; quando un Beedrill scova la presenza di un intruso rilascia un feromone che attira altri Beedrill a sé per attaccare l'invasore ed essi a loro volta rilasciano lo stesso feromone, formando un effetto a catena che attira l'intero sciame della foresta per attaccare in massa l'intruso. E' molto raro che i viaggiatori ne escano illesi, molti hanno riportato ferite gravi, altri invece hanno subito una dose così massiccia di veleno da morire il giorno dopo, è quindi altamente consigliato l'uso di Repellenti quando si attraversa una foresta, altrimenti correte il rischio di fuggire per la vostra vita.

Si è scoperto che Beedrill è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Beedrillite esso si può MegaEvolvere, come mai ciò sia possibile è davvero un mistero, visto che per ora non è stata riscontrata nessuna specie con un ciclo vitale molto corto ad avere un'energia sufficiente per questa trasformazione, tuttavia, la MegaEvoluzione causa una mutazione massiccia nei Beedrill, rendendoli sprovvisti di arti con cui aggrapparsi, sostituendo quelli inferiori con ulteriori zampe provviste di pungiglione, oltre al fatto che i pungiglioni degli arti superiori si allungano e quello dell'addome diventa più forte. I MegaBeedrill risultano essere molto più aggressivi della loro controparte normale andando ad attaccare con assalti brutali, uno sciame di tali Pokémon infatti potrebbe avere la meglio perfino su uno specialista Acciaio. Siccome il pungiglione dell'addome è rinforzato, ora è impossibile rimuoverlo dal corpo, limitando molto i MegaBeedrill nell'uso degli attacchi a distanza, sebbene questo non sia un problema, visto che i Beedrill in natura non imparano nessun attacco speciale. Similmente ai Pokémon Veleno più pericolosi ed avanzati, i MegaBeedrill possiedono due tipi di veleno: il primo è prodotto dai pungiglioni delle zampe che sarebbe una tossina paralizzante ad azione rapida che ha effetto perfino su un uomo adulto, il pungiglione dell'addome invece produce una neurotossina che in certi casi può risultare addirittura mortale, ma è facilmente guaribile se la vittima viene soccorsa all'istante, anche se la cosa può risultare complessa qualora la vittima sia anche paralizzata. Fortunatamente questi Pokémon sono ancora facili da allenare ed è semplicissimo sopprimere la loro aggressività , specialmente quando si combatte contro altri allenatori. Statisticamente parlando, visto che non possono più lanciare il loro pungiglione per attaccare a distanza, i MegaBeedrill hanno una riduzione nell'attacco speciale, ma in compenso sono potenziati in fatto di mobilità  e combattimento, avendo una forza fisica catastroficamente superiore e una velocità  mostruosamente più elevata, ciò li rende automaticamente i Pokémon Veleno più veloci e con la maggiore forza fisica in assoluto. E' interessante notare poi che l'aumento di aggressività  rende qualsiasi attacco che usufruisce di una loro parte del corpo più potente del normale, per questo motivo sono classificati con l'abilità  Adattabilità  e riescono a contrastare qualsiasi avversario con attacchi Coleottero e/o Veleno senza che esso possa contrattaccare.

Pur non essendo tra i migliori Pokémon nei combattimenti professionali, i Beedrill rimangono combattenti potenti in grado di infliggere danni spaventosi, specialmente assieme allo sciame. Potendo contare sulle mosse Doppio Ago e Velenpuntura, sicuramente riusciranno a lasciare il segno contro qualsiasi nemico non corazzato, ma molti sostengono che i Beedrill possano diventare tra i migliori combattenti se addestrati nella maniera corretta. Se siete un Pigliamosche in cerca di una grande potenza offensiva, queste api velenose fanno al caso vostro, oltre al fatto che con uno di questi Pokémon potete vagare per le foreste sconosciute senza alcun timore!

Pidgey

Artwork016.png

Spoiler

Pidgey (noto come Pokémon Uccellino) è un Pokémon comune di tipo Normale/Volante che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Kalos e nel Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn, Unima ed Alola. Anche se sono deboli e si feriscono facilmente in battaglia, i Pidgey sono uccelli molto rapidi che possono facilmente tenere a bada i nemici nonostante le piccole dimensioni, tramite la mossa Turbosabbia prima di attaccarli. Sebbene siano utili solo per gli allenatori alle prime armi, con il tempo e l'allenamento possono diventare combattenti davvero portentosi, l'importante è che stiano lontani da avversari che possano compromettere la loro precisione nel colpire!
I Pidgey sono molto simili ad altri uccelli sia dal punto di vista anatomico che da quello comportamentale, quindi è difficile dire con chi siano imparentati, ma quando raggiungono lo stadio adulto, evolvendosi in Pidgeot, tendono a distaccarsi dagli altri visto che inizieranno a cacciare pesci, ma ora come ora, a causa delle ridotte dimensioni, questa dieta è fuori dalla loro portata, quindi sia i Pidgey che i Pidgeotto si nutrono principalmente di piccoli Pokémon Coleottero. E' interessante notare che anche i Pidgey più giovani se dovessero allontanarsi molto dal nido saprebbero come tornare indietro, indipendentemente dalla loro posizione, il che è molto utile quando devono cacciare nelle foreste per trovare del cibo per poi tornare al nido, visto che raramente nidificano in questi luoghi a causa dei predatori (a meno che non siano accompagnati da Pidgeotto o Pidgeot).
Nonostante la ferocia delle loro evoluzioni, i Pidgey tendono ad essere molto docili e raramente combattono in natura, a meno che non si tratti di una questione di vita o di morte e trovarli all'aperto non è molto facile, visto che sono soliti rimanere nascosti fra gli alberi e l'erba alta. Se minacciati, questi uccelli possono sfruttare le loro piccole, ma potenti ali per alzare un polverone contro l'aggressore, in questo modo, sfruttando Turbosabbia, riescono non solo a compromettere la vista del nemico, ma anche a trovare il tempo per scappare; come se non bastasse, questa tecnica è abbastanza forte da far uscire i piccoli insetti allo scoperto, dando così ai Pidgey un'arma efficace nella caccia. Nel caso in cui non riescano a sfuggire al nemico, allora cercheranno di sconfiggerlo attaccandolo corpo a corpo con Azioneoppure a distanza con Raffica, quando però le ali di un Pidgey sono abbastanza forti da poter sfruttare anche la mossa Turbine, gli allenatori devono vedere ciò come un buon segno, perché significa che il loro Pidgey è prossimo all'evoluzione.
Sebbene insignificanti per gli allenatori con un po' di esperienza, i Pidgey restano combattenti ottimi per quelli alle prime armi e che vogliono stringere subito un legame con i propri compagni. Anche se ora potrebbero non avere molte capacità interessanti, con il tempo e l'allenamento avrete dei combattenti davvero formidabili. E' consigliabile non averne più di uno: certo non sono molto rumorosi, ma per la quantità di cibo che mangiano e per quanto sporcano, possono rivelarsi abbastanza problematici!

Pidgeotto

Artwork017.png

Spoiler

Pidgeotto (noto come Pokémon Uccello) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Normale/Volante che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Kalos e nel Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn, Unima ed Alola. Anche se non versatili come altri uccelli, i Pidgeotto restano creature molto potenti in grado di lacerare la carne dell'avversario sfruttando i loro artigli affilati come rasoi o danneggiandoli a distanza con Raffica. Potrebbero non essere nulla se confrontati con cosa diventano più tardi, ma quelli che sono rimasti delusi dalle abilità del proprio Pidgey potranno rifarsi un'opinione una volta diventati questi feroci predatori; non usatelo se il vostro avversario usa un piccolo Coleottero, altrimenti farà di tutto pur di mangiarselo!
Differentemente dalla loro docile pre-evoluzione, i Pidgeotto sono predatori feroci, in grado di percorrere grandi distanze pur di trovare le prede; inoltre sono anche molto territoriali e non esiteranno un istante ad attaccare chiunque osi avvicinarsi troppo al loro nido. In natura i Pidgeotto combattono usando principalmente i loro artigli con cui possono facilmente lacerare la carne (anche se sono inutili perfino contro le armature più deboli). In certi casi useranno il becco per attaccare come segno di avvertimento o, se strettamente necessario, lo spazzeranno via con Turbine. In battaglia questi uccelli si basano soprattutto sulle mosse Azione ed Attacco d'Ala per gli scontri corpo a corpo, mentre per quelli a distanza sfruttano Raffica, oppure possono addirittura usufruire dell'attacco Tornado (come la loro evoluzione Pidgeot) sebbene questa tecnica sia piuttosto debole.
Normalmente i Pidgeotto vivono da soli e rivendicano una zona abbastanza grande di foreste o campi come loro territorio. Hanno un'ottima vista che consente loro di individuare le prede anche a grandi distanze, riuscendo anche ad attaccare all'improvviso i Pokémon Coleotteri più piccoli (che costituiscono la loro dieta principale). Ogni giorno un Pidgeotto tende a volare in cerchio pur di trovare una preda, una volta individuata l'attacca in picchiata usando gli affilati artigli colpendola in zone precise per ucciderla all'istante, basti pensare che uno di essi riesce addirittura ad uccidere un Exeggcute con poca difficoltà (che sebbene non siano insetti sono molto apprezzati da questi uccelli a causa del loro sapore e contenuto nutrizionale), che normalmente altri uccelli trovano difficili da uccidere; come se non bastasse, uno solo di questi rapaci può percorrere una distanza di 100 km pur di trovare un pasto, anche se dovessero farlo più volte in un giorno, ma raramente ciò capita, dal momento che le loro prede principali sono i comunissimi Caterpie e Weedle.
Nonostante non imparino molti attacchi potenti prima dell'evoluzione, i Pidgeotto restano combattenti potenti che possono fare molto più di un qualsiasi Pidgey. Possedendo artigli affilati in grado di combattere a distanza ravvicinata e potendo usare Turbine per spazzare via i nemici più fastidiosi, non c'è da stupirsi se quasi tutti gli Avicoltori di Kanto e Johto ne hanno uno, anche perché Pidgeot è anche uno degli uccelli comuni più forti in circolazione. L'importante è non infastidirli: nessuno vuole essere colpito dai loro artigli dopo un Danzadipiume, perché il dolore è assicurato!

Pidgeot

Artwork018.pngArtwork018-Mega.png

Spoiler

Pidgeot (noto come Pokémon Uccello) è un Pokémon relativamente raro di tipo Normale/Volante che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Kalos e nel Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn, Unima ed Alola. Adorati dagli Avicoltori per il loro aspetto e dagli allenatori professionisti per la loro incredibile velocità, i Pidgeot sono uccelli magnifici le cui abilità vanno ben oltre quelle delle loro pre-evoluzioni in modo che siano più pericolosi, ma allo stesso tempo spettacolari. Cavalcare uno di questi volatili è un'esperienza unica, ma è necessario essere ben preparati dal momento che possono superare la velocità del suono come nulla fosse; il lato positivo è che semmai doveste cadere non ci metterebbero nulla per riprendervi e salvarvi!
Similmente ai Pidgeotto, i Pidgeot sono predatori attivi in grado di vedere la preda anche a mille metri di distanza grazie alla loro vista incredibile, ciò conferisce loro un vantaggio negli attacchi a sorpresa dall'alto anche contro altri uccelli. Sebbene questi Pokémon facciano ancora affidamento sui loro affilati artigli per gli scontri corpo a corpo, questi sono abbastanza inutili contro avversari che dispongono di corazze, anche quelle più deboli. Nonostante tutto si differenziano parecchio dalla loro pre-evoluzione, dal momento che non sono più territoriali dato che non mangiano più insetti, ma pesci, infatti i Pidgeot adorano la grassa, ma tenera carne di Magikarp, che riescono a pescare in fiumi e laghi con poca fatica, quindi è davvero raro che un Pidgeot si metta ad inseguire qualcuno per combatterlo, invece in natura lottano solo contro chi si avvicina troppo a loro. Anche se avvistare un Pidgeot non è tanto raro, catturarlo o solo riuscire ad avvicinarsi è quasi impossibile dato che possono volare ad una velocità Mach 2, ovvero due volte la velocità del suono e possono farlo senza alcun effetto negativo, ciò è dovuto al loro piumaggio che crea una sorta di protezione d'aria, il quale non solo riduce la resistenza dell'aria, ma evita anche che crei un attrito tale da ferirli, il che è molto utile per gli allenatori, infatti i Pidgeot sono i migliori uccelli cavalcabili, non solo per l'eccezionale velocità, ma anche perché la protezione d'aria creata dal piumaggio protegge anche chiunque ne cavalchi uno, tuttavia non è raro che le prime volte a causa dell'alta velocità si venga colti da nausea ed addirittura svenimento, con cui un allenatore può addirittura cadere dal Pokémon.
Ciò che gli allenatori, soprattutto gli Avicoltori, adorano dei Pidgeot è il loro piumaggio, questo perché diversamente dalle piume di altri uccelli, quelle dei Pidgeot sono rivestite da una patina che le rende brillanti alla luce, tanto da farli apparire quasi abbaglianti quando il sole è alto. Sebbene sia proprio questa sostanza a creare la protezione che consente a questi uccelli di volare a velocità impensabili, a causa del suo effetto estetico ha reso anche i Pidgeot molto popolari tra gli allenatori, in particolare per il piumaggio che hanno sulla testa. Queste creature hanno appreso anche ad usare tale effetto secondario a proprio vantaggio, tanto che per intimidire i nemici si espongono alla luce in modo che la brillantezza porti anche i predatori più temuti ad allontanarsi. Ovviamente la loro magnificenza non sta solo nell'aspetto, infatti i muscoli pettorali sono tanto forti da consentire loro di sbattere le ali con una velocità ed una forza sorprendente, tanto che volendo possono usarle per creare potenti raffiche con cui spazzare via i nemici più piccoli e con il tempo e l'allenamento possono addirittura sfruttare tale tecnica per usare l'attacco Tifone.
Si è scoperto che Pidgeot è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Pidgeotite esso si può MegaEvolvere; anatomicamente rimangono invariati, tuttavia la mutazione li rende combattenti estremamente pericolosi e potenti, infatti diventano più grandi e le piume ottengono colori più brillanti, specialmente quelle sulla testa, pare tuttavia che ciò non abbia a che fare con le loro nuove abilità e si è teorizzato che aiuti solamente durante l'accoppiamento (anche se tale teoria sembra improbabile dato che tale forma è solo temporanea) o forse per intimidire maggiormente gli avversari, il che è più probabile visto che rispecchia l'atteggiamento più aggressivo rispetto ai normali Pidgeot, tanto che attaccano qualsiasi cosa si avvicini al loro territorio senza alcun preavviso. I muscoli delle ali sono più forti, permettendo a questi uccelli di volare fra gli uragani come se nulla fosse e possono addirittura spazzare via un avversario di grossa taglia con facilità prima di colpire. Fortunatamente allenare un MegaPidgeot è facile come con la loro controparte normale, sebbene sia sempre raccomandata una cautela maggiore. Statisticamente parlando, nonostante lo sviluppo dei muscoli, sono gli attacchi speciali ad essere molto più forti, mentre quelli fisici hanno la stessa potenza di prima (il perché è tutt'ora sotto studio), di conseguenza la loro resistenza fisica e speciale è leggermente migliorata, la loro velocità è superiore e i loro attacchi speciali sono catastroficamente più potenti, tanto da renderli i Pokémon Normali con il maggior attacco speciale (assieme ai Porygon-Z e ai Drampa); come se non bastasse, l'aumento d'aggressività li porta ad attaccare temerariamente qualsiasi avversario, al punto che riescono a colpire sempre i nemici, sebbene non schivino mai i colpi dei nemici, per questo sono classificati con l'abilità Nullodifesa, complessivamente questo non è un grande vantaggio, tuttavia rende il loro attacco Tifone a dir poco devastante.
Nonostante tutte le loro abilità, non sono né gli uccelli più veloci né i più forti, tuttavia i Pidgeot restano combattenti eccezionali e capaci di sostenere moltissime sfide. Potendo contare sull'Attacco d'Ala più forte esistente, Tifone e sulla particolare tecnica Speculmossa, state certi che si dimostreranno compagni eccellenti, specialmente se ben allenati. Ricordatevi solo di cavalcare questi uccelli da Mach 2 solo se siete davvero in forma: potrete essere anche gli allenatori più esperti, ma potreste sempre cadere come un barile!

Rattata

Artwork019.pngArtwork019-Alola.png

Spoiler

Rattata (noto come il Pokémon Topo) è un Pokémon comune di tipo Normale (Buio/Normale nella regione di Alola) che vive in campi erbosi, zone urbane e molti altri luoghi delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Nonostante siano popolari sia tra gli allenatori alle prime armi che come Pokémon domestici, i Rattata sono considerati molto fastidiosi in quanto possono vivere ovunque, basta che ci sia del cibo. Non saranno in grado di arrecare molti danni, ma se siete diventati allenatori da poco è meglio non sottovalutarli, altrimenti a causa della vostra imprudenza, potreste scoprire quanto può far male un loro Iperzanna!
Come la famiglia evolutiva dei Bidoof e altri roditori, i Rattata possiedono incisivi molto affilati che crescono costantemente per tutta la vita, di conseguenza devono rosicchiare continuamente oggetti in modo da ridurre le dimensioni degli incisivi in modo che restino gestibili, così facendo riescono anche ad appiattire l'estremità rendendo le zanne simili a delle lame in grado di tagliare la carne e causare non pochi danni, tuttavia come molti altri Pokémon Normali allo stadio base, sono abbastanza inutili contro avversari che dispongono di una corazza. Nonostante tutto, l'Iperzanna dei Rattata è particolarmente temibile, in quanto non esiste nessun altro Pokémon in grado di apprenderlo in tenera età.
I Rattata sono creature davvero toste, capaci di sopravvivere ovunque, ciò è dovuto al fatto che il loro sistema digestivo è fatto in modo che possano letteralmente mangiare qualsiasi cosa senza problemi, tra cui la colla o addirittura sottoprodotti di altri Pokémon. Una volta trovato l'habitat adeguato, un Rattata ci costruisce il nido e se trova un partner possono già iniziare a procreare nonostante non siano allo stadio adulto; una sola coppia di Rattata può infatti generare in media 40 figli. Inizialmente i Rattata furono classificati come Pokémon Ratto, a causa della loro capacità di procreare a velocità sorprendenti e per la forma degli incisivi, in seguito ad alcune analisi approfondite sul loro codice genetico, si è scoperto che sono parenti molto prossimi di alcuni topi e furono riclassificati come Pokémon Topo. Molti considerano questa specie come dei parassiti a causa dei danni che provocano rosicchiando oggetti o perché mangiano cibo altrui, di conseguenza quando vengono scoperti dentro delle abitazioni vengono sterminati, in quanto ormai si sono probabilmente già moltiplicati; tuttavia questi Pokémon oltre ad essere rapidi nel muoversi, sono anche intelligenti ed è molto raro che diventino vittime delle comuni trappole per topi, quindi spesso si è costretti ad usare costosi gas tossici o potenti veleni da mettere nel loro cibo; di notte rimangono sempre in allerta anche quando dormono, al primo rumore anomalo si allontanano immediatamente dalla zona, il che li rende piuttosto ostici da catturare visto che prediligono scappare anziché combattere.

E' noto che i Rattata sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste sottospecie sono classificate di tipo Buio/Normale e hanno perso le loro più comuni abilità, ovvero Fugafacile e Dentistretti, sviluppando invece Voracità o in casi rarissimi Grassospesso (mentre Tuttafretta è molto più comune come abilità rispetto alla variante normale), tuttavia in battaglia sono rimasti invariati rispetto alla loro controparte normale, sia in termini di statistiche che di mosse. Queste creature un tempo vagavano per la regione di Alola in massa, il loro incontrollabile numero ha messo in seria difficoltà anche le città più grandi, nelle quali vi era gran parte dei loro nidi. Per poter controllare la loro popolazione, i nativi della regione hanno importato gli Yungoos in modo che potessero dar loro la caccia ed i risultati sono stati notevoli, dal momento che gli Yungoos sono numerosi in quasi tutta Alola. La popolazione dei Rattata di Alola ha raggiunto un numero gestibile, impedendo loro di moltiplicarsi in maniera esagerata e alla fine sono diventati totalmente incolumi, spostandosi anche in ambienti più rurali, migliorando la vita dei cittadini. Per potersi adattare a queste nuove creature che minacciavano il loro territorio, i Rattata e i Raticate della regione di Alola hanno cambiato radicalmente il loro stile di vita diventando completamente notturni e si sono spostati principalmente in campagna; come risultato di questo drastico cambiamento, anche il loro aspetto fisico e le loro capacità sono cambiate, motivo per cui sono ora classificati di tipo Buio primario (dal momento che possono incanalare una quantità decisamente maggiore d'energia negativa), mentre la loro pelliccia ha ottenuto una colorazione nera che li aiuta a nascondersi di notte. I nidi dei Rattata di Alola sono composti da circa dieci membri, spesso guidati da un Raticate di Alola che agisce come principale difensore del nido; i Rattata invece hanno il ruolo di raccoglitori di cibo. Proprio come la loro variante normale, queste creature hanno uno sviluppato senso dell'olfatto con cui riescono a fiutare deliziosi cibi freschi sia fuori che dentro ambienti urbani, sebbene non siano schizzinosi nel caso in cui il cibo non sia fresco. Queste creature non sono più forti delle loro controparti normali statisticamente parlando, ma possono rivelarsi più ostici dal momento che sono anche di tipo Buio, motivo per cui riescono a sfruttare meglio le mosse Morso e Sgranocchio, rendendoli una minaccia maggiore di quanto non sembri. L'unico problema è che essendo notturni, questi Pokémon si evolvono solo di notte, ma è solo un piccolo prezzo da pagare pur di migliorare queste varianti regionali e massimizzare la potenza dei loro attacchi Buio.
Sebbene possano sembrare inutili in battaglia, i Rattata possono causare danni considerevoli ai nemici sprovvisti di corazza sfruttando i robusti incisivi e la loro grande velocità. Certamente non potranno mai causare danni davvero gravi, ma finché combatterete avversari del loro stesso livello, non dovrebbero esserci problemi ad allenarne uno. E' bene educarli sin da subito e stare in buoni rapporti, altrimenti una volta evoluti potrebbero rosicchiarvi casa e causarvi molti problemi!

Raticate

Artwork020.png20940b_9ee240e30e2146a581e9bd4ddc98cf65~mv2.pngArtwork020-Alola.png

Spoiler

Raticate (noto come Pokémon Topo) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Normale (Buio/Normale nella regione di Alola) che vive in campi erbosi, zone urbane e molti altri luoghi delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Solitamente ignorati in favore di creature più forti, i Raticate sono comunque roditori feroci in grado di mettere in difficoltà chiunque sia sprovvisto di protezione contro i loro incisivi terribilmente taglienti. A differenza dei Rattata, questi grossi roditori possono dare problemi anche ai nemici corazzati con Iperzanna, quindi bisogna sempre stare attenti, specialmente quando attaccati da Superzanna!
Come i Rattata, i Raticate sono roditori molto rapidi che nidificano ovunque ci sia del cibo, che sia pane, formaggio o alimenti non commestibili per altre creature come ossa o colla, tuttavia sono anche predatori attivi e non si fanno problemi ad uccidere roditori più piccoli, con l'unico scopo di accaparrarsi tutto il cibo disponibile. A causa delle loro grandi dimensioni, un Raticate difficilmente riesce a nascondersi, ma questo raramente è un problema, inoltre si riproducono più lentamente dei Rattata, questo sembra essere dovuto al fatto che spendono quasi tutto il tempo a procurare cibo. Come i Rattata, anche i Raticate inizialmente furono classificati come Pokémon Ratto, ciò per via dei loro incisivi e le zampe palmate (che li aiutano nel nuoto), ma grazie alle recenti analisi sul loro codice genetico, si è scoperto che sono in realtà dei topi e sono stati di conseguenza riclassificati come Pokémon Topo. I baffi di questi roditori, sebbene simili a quelli dei Rattata, non sono più usati per rilevare i movimenti circostanti, ma per tenere in equilibrio il corpo a causa degli enormi incisivi; se tagliati, un Raticate farà fatica a muoversi per due settimane, ovvero finché non ricrescono.
Come con i Rattata, gli incisivi dei Raticate crescono costantemente costringendo questi topi a rosicchiare in continuazione al fine di ridurne le dimensioni; purtroppo però questi crescono più rapidamente e sono più robusti rendendo più difficoltoso limarli, ecco perché nella stra grande maggioranza dei casi occupano tutta l'ampiezza della bocca, ma nonostante ciò sono in grado di spezzare ossa, rendendoli minacce considerevoli in battaglia grazie alle mosse Iperzanna e il più temibile Superzanna, come se non bastasse, possono anche sfruttare la tecnica Danzaspada per incrementare i danni dei loro attacchi fisici, ma è la mossa Superzanna che più deve preoccupare gli allenatori, visto che tale attacco può infliggere danni gravissimi al nemico, in media riducendo le loro possibilità di continuare a combattere di metà, indipendentemente da quanto siano corazzati, potendo mettere in difficoltà addirittura nemici molto più grandi o forti di loro, inoltre quando combattono tendono a mostrare le zanne per intimidire l'avversario, motivo per cui apprendono Visotruce appena evoluti. Gestirli come Pokémon domestici è ancora più difficile, perché prima di tutto è facile che si dimostrino aggressivi nei confronti degli ospiti e poi, a causa della crescita degli incisivi, tendono a masticare ogni cosa, come il legno, la pietra e addirittura le pareti e le fondamenta della casa, alcuni riescono addirittura a masticare mattoni e cemento riducendoli a polvere in poche ore, il che li rende molto dannosi in città, basta infatti una piccola infestazione di Raticate e in poco tempo potranno far crollare un palazzo. Non è necessario dire che le trappole e i metodi tradizionali sono assolutamente inutili quando si deve sterminare un'infestazione di Raticate, l'unico modo è adoperare mezzi davvero brutali, non a caso esistono sterminatori specializzati proprio contro i Raticate, che costruiscono le migliori trappole al fine di eliminare questi intelligenti e rapidi roditori nel modo più efficiente possibile.

E' noto che i Raticate sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste sottospecie sono classificate di tipo Buio/Normale e hanno perso le loro più comuni abilità, ovvero Fugafacile e Dentistretti, sviluppando invece Voracità o in casi rarissimi Grassospesso (mentre Tuttafretta è molto più comune come abilità rispetto alla variante normale), statisticamente invece sono un po’ diversi, infatti hanno le loro capacità offensive lievemente minori e sono moderatamente più lenti, ciò però è compensato da un lieve aumento della loro resistenza complessiva e da una vitalità moderatamente maggiore. Queste creature hanno imparato ad apprezzare il gusto della frutta fresca ed ingredienti di alta classe come conseguenza del fatto che vivono in ambienti urbani, ciò rende la loro dieta più ricca di calorie, motivo per cui sono più grassi delle loro controparti normali. Essi sono soliti immagazzinare grandi quantità di cibo nei loro nidi e capeggiare decine di Rattata di Alola, i quali escono per procurare cibo per tutto il nido. I nidi dei Raticate di Alola sono dei veri e propri territori, perciò membri di nidi diversi non vanno d'accordo ed è comune che avvengano lotte fra loro per dispute territoriali. Nonostante il loro comportamento avido e la mancanza di cura che hanno per i membri più giovani della loro famiglia, i Raticate sono molto apprezzati da moltissimi chef, dal momento che le loro abitudini alimentari li rendono ottimi assaggiatori per valutare cibi ed ingredienti, per questo non è raro vedere degli chef accompagnati da un Raticate di Alola per assaggiare degli ingredienti appena comprati, in modo da giudicarne la freschezza e la qualità per creare nuove ricette; ecco perché i ristoranti di Alola con dei Raticate sono solitamente quelli più raccomandati, visto che significa che il cibo da loro cucinato è di gradimento da questi roditori buongustai di alta classe. E' interessante notare che un Raticate di Alola è uno dei due Pokémon Dominanti che si possono potenzialmente affrontare durante il Giro delle Isole a Mele Mele: questo esemplare affronta qualsiasi sfidante si presenti di notte per la prova di tipo Normale.
Anche se non sono forti abbastanza per affrontare la maggior parte dei Pokémon completamente evoluti da soli, i Raticate restano però creature feroci che non si faranno problemi ad affrontare chiunque, indipendentemente dalle dimensioni o dalla potenza. Se non si affronta uno Spettro, di certo un Raticate può anche tornare utile, potendo infatti infliggere danni considerevoli grazie agli imponenti incisivi, tuttavia è consigliabile sostituirli con Pokémon Normali più resistenti e veloci: il loro Superzanna è inutile se non riescono ad attaccare l'avversario prima di andare al tappeto!

Spearow

Artwork021.png

Spoiler

Spearow (noto come Pokémon Uccellino) è un Pokémon comune di tipo Normale/Volante che vive nei campi erbosi, foreste e zone montane delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, Kalos, Alola e nel Settipelago. Non sono certo tra le creature più robuste, tuttavia gli Spearow sono uccelli feroci che faranno di tutto pur di proteggere il loro territorio, anche quando non c'è speranza di vittoria per loro. Non saranno in grado di lottare in modo decente, ma almeno possono essere buoni Pokémon per gli allenatori alle prime armi, grazie alla loro forza fisica e velocità; l'importante è non farli infuriare in natura, o verrete attaccati da un intero stormo!
Gli Spearow sono Pokémon semplici come i Pidgey che si nutrono principalmente di piccoli insetti che trovano nell'erba alta, scovandoli spazzandoli via con le ali, in lotta però possono sfruttare queste raffiche per molto più, visto che è proprio grazie ad esse se riescono a sopravvivere in natura. Differentemente dai docili Pidgey, gli Spearow sono feroci e sorvolano il loro territorio al fine di assicurarsi che nessuno lo invada. I muscoli delle loro ali non sono molto sviluppati, quindi possono volare solo a pochi metri da terra e basta poco per farli stancare, per questo tendono ad essere rapidi quando volano per cercare del cibo o vigilare sul territorio, per poi colpire qualsiasi invasore, sebbene da soli raramente riescano a proteggerlo per via dei loro deboli attacchi. Ciò che li rende davvero pericolosi in natura è che attaccano in grandi stormi, infatti appena uno nota un intruso, con un richiamo attirerà tutti gli altri membri dello stormo in pochissimi secondi; certo, essere colpiti da un solo Spearow non è molto dannoso a causa dei loro tozzi e corti becchi, ma quando si parla di decine allora la cosa inizia a farsi seria.
Gli Spearow sono molto limitati in fatto di attacchi, infatti tra le poche mosse offensive che apprendono ci sono Beccata, Aeroassalto e poche altre, tuttavia poco dopo l'evoluzione in Fearow potranno usufruire di Speculmossa, un attacco che possiedono tutti gli uccelli comuni (eccetto Chatot), ciò è un enorme vantaggio dato che la possono imparare prima di molti altri uccelli, dando loro anche la possibilità di affrontare nemici più forti, ecco perché gli Spearow generalmente sono preferiti rispetto agli altri uccelli più comuni; purtroppo però gli Spearow possono impararla solo se la loro evoluzione viene leggermente ritardata, nel caso ciò dovesse accadere, allora potranno usufruirne addirittura prima dei Fearow, certo, ciò non li rende migliori rispetto ad altri combattenti, ma può comunque risultare utile per gli allenatori che cercano un buon volatile.
Nonostante non siano versatili, gli Spearow restano combattenti feroci, che possono addirittura mettere in seria difficoltà i combattenti più inesperti in lotta. Potendo contare su Aeroassalto e in alcuni casi anche su Speculmossa, state certi che fra i giovani allenatori sono davvero pochi quelli che hanno abbastanza esperienza per contrastare queste tecniche, dimostrandosi compagni degni, specialmente se ben allenati. Si consiglia di assicurarsi la loro piena fiducia ed obbedienza prima dell'evoluzione, altrimenti con il loro carattere e crescita del becco potreste aver bisogno di alcune cure mediche!

Fearow

Artwork022.png

Spoiler

Fearow (noto come Pokémon Becco) è un Pokémon non molto comune di tipo Normale/Volante che vive nei campi erbosi, foreste e zone montane delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, Kalos, Alola e nel Settipelago. Dall'aspetto minaccioso e difficili da abbattere, nonostante non abbiano un vero vantaggio di tipo, i Fearow sono uccelli potenti, non tanto per la loro potenza complessiva che risulta mediocre, ma per i loro attacchi distruttivi e l'incredibile precisione. Sebbene non siano in grado di resistere a molti attacchi superefficaci, affrontarli da vicino è sempre un rischio e farlo, spesso potrebbe dimostrarvi il motivo per cui sono considerati maestri nell'uso di Perforbecco!
Differentemente dalla loro pre-evoluzione, i Fearow sono molto abili nel volo grazie alle grandi dimensioni delle loro ali, per questo possono volare per ore senza mai stancarsi, ciò permette a questa specie di decollare con un unico battito d'ali e di tenere sotto controllo un'area maggiore, infatti il loro territorio è molto più ampio rispetto a quello degli Spearow. Inoltre, i Fearow non vivono in stormi, ma tendono a stare per conto proprio, ciò tuttavia non significa che siano meno pericolosi, ma al contrario, infatti sanno difendersi molto bene da soli sfruttando il lungo e affilato becco. Anche la loro dieta è cambiata: anziché nutrirsi di insetti, i Fearow prediligono nutrirsi di piccoli mammiferi o in alcuni casi di pesci, sfruttando il loro becco per pescarli senza doversi immergere. Ci sono state volte in cui questi uccelli hanno attaccato dei bambini quando infastiditi da loro o scambiati per delle prede (ciò è causato dal fatto che come gli Spearow non possono vedere i colori, confondendoli con altri Pokémon); fortunatamente ciò è molto raro, dal momento che i Fearow tendono a vivere molto lontano da luoghi abitati dagli umani.
Nonostante siano molto limitati gli attacchi che possono apprendere, i Fearow sono nettamente più forti rispetto agli Spearow, non solo per le superiori capacità di volo, ma anche per le loro capacità offensive; mentre gli Spearow hanno un becco corto e tozzo, quello dei Fearow è lungo quasi quanto il collo e la testa assieme e anche robusto, nonostante sia sottile, di conseguenza possono ora colpire i nemici con una precisione e una potenza superiore a quella di qualsiasi Spearow (oltre a permettere loro di apprendere l'attacco Spennata); inoltre, grazie alla forma appuntita del becco, possono infliggere danni davvero devastanti, nonostante la loro forza fisica non sia poi così elevata, tanto che sono considerati maestri del Perforbecco, seppure esistano molti uccelli più forti, ciò è dovuto al modo in cui usano tale attacco, infatti mentre altri Pokémon usano questa mossa roteando a mò di trapano per compensare la forma ridotta del becco, i Fearow invece avendolo molto lungo lo usano slanciandosi con tutto il corpo, volando prima molto in alto per poi scendere in picchiata ed eseguire un affondo distruttivo roteando con tutto il corpo; le grandi ali inoltre permettono loro di stabilizzare la traiettoria e difficilmente mancano il bersaglio. Grazie al modo unico con cui eseguono Perforbecco, i Fearow possono trapassare la corazza dei nemici con molta facilità, una vera impresa per gli altri uccelli, senza contare che possono addirittura apprendere Giravvita, attacco che pochi altri Pokémon possono conoscere. Nel complesso quindi, i Fearow sono delle vere minacce in battaglia e non devono mai essere sottovalutati, in nessuna circostanza.
Pur non essendo tra i Pokémon Volanti più forti, i Fearow restano uccelli feroci in grado di penetrare anche le più forti difese nemiche. Disponendo degli attacchi Perforbecco e Giravvita e potendo contare su una grande mobilità, non c'è da stupirsi se siano così forti e si debba stare molto attenti quando si affronta uno di questi uccelli. Se mai voleste farvi un giro, ricordatevi di comprarvi delle cinture apposite per sicurezza, ma è sempre meglio non farlo combattere quando lo cavalcate, certo le cinture vi salveranno, ma nulla vi proteggerà dalla nausea dovuta agli attacchi!

Ekans

Artwork023.png

Spoiler

Ekans (noto come Pokémon Serpente) è un Pokémon relativamente comune di tipo Veleno che vive nei campi erbosi delle regioni di Kanto, JohtoKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Sebbene non siano abbastanza forti per fare altro se non minacciare gli avversari più grandi, gli Ekans sono sempre dei serpenti feroci in grado di attaccare con forza sorprendente anche quando appena nati. Nonostante non siano in grado di sferrare potenti morsi fino all'evoluzione, non provate ad avvicinarvi a loro, altrimenti scoprirete quanto possano essere letali i loro attacchi Velenospina ed Acido!
Gli Ekans e gli Arbok possono essere considerati sia serpenti a sonagli che cobra, ciò perché tendono a cambiare man mano che invecchiano in modo tale da soddisfare le loro capacità combattive durante una determinata età. Gli Ekans, essendo serpenti a sonagli possono scoraggiare i nemici producendo un suono metallico dalla punta della coda, gli Arbok invece sono dei cobra e la loro fisionomia consente di spaventare più facilmente i nemici, ma in entrambi gli stadi vivono in modo simile. Gli Ekans e gli Arbok sono molti piccoli appena nati o appena evoluti, ma crescono rapidamente con il passare del tempo, tanto che un Arbok adulto può raggiungere una lunghezza di tre metri e mezzo. Entrambi vivono in gruppo nei campi erbosi e sebbene i loro colori dovrebbero renderli facilmente distinguibili, i loro riflessi e i movimenti silenziosi riescono a nasconderli perfettamente. Di giorno sono soliti cacciare qualsiasi cosa possa essere una preda, di notte invece si arrotolano attorno agli alberi in modo da essere fuori dalla portata della maggior parte dei predatori. Dal momento che gli Ekans e gli Arbok hanno una visione termica, sono attratti da oggetti caldi e che si muovono velocemente, tanto che non è difficile che alcuni si avvicinino a dei bambini scambiandoli per prede o anche durante un picnic a causa del cibo. Infine, entrambi sfruttano la lingua per percepire i cambiamenti climatici e gli spostamenti d'aria in modo da individuare eventuali prede nascoste.
Anche in tenera età, gli Ekans possono attaccare ferocemente i nemici, tuttavia possono usare gli attacchi Veleno in maniera decente solo dopo l'evoluzione, questo perché nonostante possano apprendere Morso, le zanne sono troppo piccole e non riescono ad iniettare dosi particolarmente pericolose di veleno o ad afferrare le prede, ecco perché prediligono nutrirsi di uova, le quali possono essere afferrate senza problemi, quindi le uova di Pidgey e Spearow costituiscono la loro principale dieta, dato che sono facilmente reperibili. Di conseguenza, anche se sono feroci non bisogna preoccuparsi dei loro Velenospina, visto che la quantità di veleno è minima e apprendono Acido solo quando vicini all'evoluzione. Si raccomanda tuttavia di stare comunque attenti, dal momento che sono soliti anche cacciare sfruttando Avvolgibotta, con la quale possono addirittura spezzare un arto umano.
Anche se non sono molto forti, gli Ekans restano serpenti pericolosi che però possono risultare compagni interessanti per gli allenatori più giovani. Anche se non hanno la potenza di altri Pokémon Veleno, con un po' di allenamento vedrete che diventeranno combattenti di tutto rispetto. Fortunatamente non dovrete aspettare molto prima che si evolvano in Arbok e possano sfruttare il proprio veleno, ricordatevi però di avere sempre almeno un paio di Antidoti a portata di mano, nel caso il vostro Pokémon vi morda senza alcuna ragione!

Arbok

Artwork024.png

Spoiler

Arbok (noto come Pokémon Cobra) è un Pokémon non molto comune di tipo Veleno che vive nei campi erbosi delle regioni di Kanto, JohtoKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Nonostante non siano tra i più potenti Pokémon Veleno, gli Arbok restano creature pericolose che possono rendere le battaglie difficili per molti allenatori. Sebbene i disegni sul petto servano solo per spaventare o intimidire i nemici più suscettibili, una volta che si sono avvolti non c'è più nulla da fare!

Gli Ekans e gli Arbok possono essere considerati sia serpenti a sonagli che cobra, ciò perché tendono a cambiare man mano che invecchiano in modo tale da soddisfare le loro capacità combattive durante una determinata età. Gli Ekans, essendo serpenti a sonagli possono scoraggiare i nemici producendo un suono metallico dalla punta della coda, gli Arbok invece sono dei cobra e la loro fisionomia consente di spaventare più facilmente i nemici, ma in entrambi gli stadi vivono in modo simile. Gli Ekans e gli Arbok sono molti piccoli appena nati o appena evoluti, ma crescono rapidamente con il passare del tempo, tanto che un Arbok adulto può raggiungere una lunghezza di tre metri e mezzo. Entrambi vivono in gruppo nei campi erbosi e sebbene i loro colori dovrebbero renderli facilmente distinguibili, i loro riflessi e i movimenti silenziosi riescono a nasconderli perfettamente. Di giorno sono soliti cacciare qualsiasi cosa possa essere una preda, di notte invece si arrotolano attorno agli alberi in modo da essere fuori dalla portata della maggior parte dei predatori. Dal momento che gli Ekans e gli Arbok hanno una visione termica, sono attratti da oggetti caldi e che si muovono velocemente, tanto che non è difficile che alcuni si avvicinino a dei bambini scambiandoli per prede o anche durante un picnic a causa del cibo. Infine, entrambi sfruttano la lingua per percepire i cambiamenti climatici e gli spostamenti d'aria in modo da individuare eventuali prede nascoste.

Con l'evoluzione in Arbok, questi Pokémon sono finalmente in grado di usare il proprio veleno attraverso l'attacco Morso per arrecare molti più danni agli avversari, tanto che si rischia addirittura di avere ferite molto gravi, ciò permette loro di apprendere nuovi attacchi come Sgranocchio, Gelodenti, Fulmindenti e Rogodenti. Siccome non sono molto forti, gli Arbok per combattere fanno affidamento sui disegni che hanno sul loro ampio petto, espandendolo rapidamente per incutere timore negli avversari più deboli, di solito ciò è inutile contro i nemici più forti, ma contro i più deboli essi fuggiranno immediatamente (anche se gli Arbok hanno l'abitudine di inseguirli per finirli), solo a quel punto questi cobra avvolgeranno le prede per stritolarle; curiosamente infatti, nonostante il loro veleno sia abbastanza forte da uccidere le loro vittime, preferiscono usare il loro lungo e robusto corpo per stritolarle, visto che sarebbero in grado di compromettere addirittura una sbarra in acciaio. E' noto inoltre che il disegno degli Arbok varia a seconda della loro regione d'origine e per il momento sono stati confermati ben sei diversi disegni a livello globale. Dal momento che non possono usare attacchi Velenoparticolarmente potenti fino ad una certa età, gli Arbok tendono a diventare cacciatori intelligenti ed intraprendenti, tanto che in battaglia è davvero difficile sfuggire al loro Avvolgibotta, in più sfruttano il loro disegno per usare la mossa Sguardo Feroce, rendendoli minacce considerevoli per gli allenatori meno esperti.
Irritabili con facilità e pericolosi verso qualsiasi creatura non corazzata, gli Arbok sono indubbiamente bestie feroci che compensano le poche abilità con una feroce e perfida capacità nello stritolare i nemici. Potrebbero non riuscire a sconfiggere gli allenatori più esperti o Pokémon forti negli attacchi a distanza, ma per gli allenatori più giovani che vogliono dare problemi nei loro nemici, questi cobra si dimostreranno sicuramente utili anche quando appena evoluti, basta che stiate attenti al loro morso e abbiate modo di contrastare il loro veleno... nonostante ciò, la cicatrice che vi lasceranno rimarrà per il resto della vostra vita!

Pikachu

20940b_e03178d9cb594be2b9a220f80c6957d1~mv2.png20940b_0fceaefe4d5848a2af3db0782ab563fd~mv2_d_1280_1280_s_2.png20940b_5ef5f6680da64a45ae28d50f7b667693~mv2_d_1280_1280_s_2.png20940b_e4aa50fb750241ff9c6ef55ffc2c4e6a~mv2_d_1280_1280_s_2.pngArtwork025-Unima.png20940b_954d3f81b1494812afe7dbe6b71bee1f~mv2.png20940b_5edca4069d66461996ace12d272cb2f0~mv2.pngArtwork025-Compagni.png

Spoiler

Pikachu (noto come Pokémon Topo) è un Pokémon non molto comune di tipo Elettro che vive nelle pianure erbose e nelle foreste delle regioni di KantoJohtoSinnohKalos, Alola e in gran parte dell'Asia. Amati da molti per il loro aspetto carino e la loro natura giocosa, i Pikachu sono rapidi roditori che apprendono ad usare i loro poteri elettrici per devastare gli avversari in battaglia. Non si sà  il motivo per cui questi Pokémon siano così popolari in praticamente tutto il globo, ma molti vorrebbero usarne uno in battaglia almeno una volta. Anche se potrebbero non apparire pericolosi, un loro attacco vi farebbe senza dubbio urlare dal dolore!

Pikachu, come molti altri roditori, hanno delle sacche nelle loro guance, ma esse servono ad immagazzinare l'elettricità , inoltre pur non sembrando, essi possono lanciare una scarica elettrica ad una velocità  fulminea e siccome sono piccoli e senza altre armi per difendersi, non si fanno problemi ad usare i loro poteri se minacciati o irritati. E' consigliabile mantenere una certa distanza da loro se mai doveste affrontarne uno, specialmente se le guance iniziano ad emanare delle scintille. Cosa interessante dei Pikachu è che tendono ad usare l'elettricità  per esaminare oggetti nuovi, ma ciò potrebbe essere pericoloso nel caso in cui l'oggetto in questione sia un Pokémon mimetizzato che potrebbe non gradire il gesto. L'energia elettrica nei Pikachu viene rinnovata ogni volta che dormono, tuttavia se mai dovesse caricarne troppa potrebbero risvegliarsi intontiti e folgorare per sbaglio se stessi e oggetti attorno. Oltre ad usare l'elettricità  per esaminare gli oggetti, i Pikachu spesso rizzano la loro coda formata da sensibilissimi peli per monitorare eventuali variazioni nel campo elettromagnetico della zona, ma ciò è pericoloso durante i temporali siccome essendo perfetti conduttori elettrici potrebbero attirare dei fulmini. E' altamente consigliato non toccare mai la coda di un Pikachu, avendo peli molto sensibili è una cosa che testano e risponderanno mordendo la mano del trasgressore.

Di solito vivono in gruppi di medie dimensioni nelle foreste dove crescono molte bacche, le quali fanno parte della dieta principale di questa specie e ne mangiano in quantità  abbandonanti, inoltre essendo creature intelligenti, tendono ad arrostire le bacche con piccole scariche elettriche rendendole più commestibili; quando un Pikachu carbonizza delle bacche, significa che ancora non ha appreso come controllare appieno le sue capacità . E' interessante notare che quando grandi gruppi di Pikachu si riuniscono generano delle tempeste elettromagnetiche, ma è un evento estremamente raro. Essi sono molto protettivi verso il loro branco e se un membro di esso viene minacciato, altri membri del gruppo saranno sempre pronti a combattere per difenderlo, mentre se un Pikachu dovesse essere stanco o il cuore si fosse fermato, altri esemplari useranno la loro elettricità  per ricaricarlo o rianimarlo. Esiste un oggetto davvero curioso che ha un effetto interessante sui Pikachu:si tratta di sfere lucenti molto rare e vengono trovate solo assieme a dei Pikachu; vista la loro rarità  molti allenatori e collezionisti ne vorrebbero almeno una. Questa sfera, nota come Elettropalla, riesce a raddoppiare la forza fisica e l'attacco speciale dei Pikachu rendendoli molto potenti e distruttivi, inoltre se un Pikachu femmina con tale oggetto partorisce un Pichu, esso potrà  usare la mossa Locomovolt. Ironicamente sembra che tutti i Raichu possiedano un'energia naturale che replichi quasi tutti gli effetti dell'Elettropalla senza averne realmente una, motivo per cui tali oggetti funzionano solo sui Pikachu, ma il funzionamento di questi oggetti è ancora un mistero.

E' interessante infine notare che oltre ai comuni Pikachu esistenti in natura, esistono anche due varianti di Pikachu che si distinguono dagli altri a causa delle loro caratteristiche speciali. Nella regione di Kalos è stata allevata una sottospecie di Pikachu nota come Pikachu Cosplay, variante esclusivamente femminile e che si differenzia a causa della macchia nera sulla punta della coda a cuore; questi hanno la capacità unica di apprendere mosse particolari durante e fuori dai combattimenti che dipendono dall'abbigliamento tipico da loro usato nelle Gare Pokémon. Per la virtù Classe vi è l'abbigliamento Rockstar con cui può apprendere Meteorpugno, per la virtù Bellezza vi è l'abbigliamento Damigella con cui può apprendere Scagliagelo, per la virtù Grazia vi è l'abbigliamento Confetto con cui può apprendere Assorbibacio, per la virtù Acume vi è l'abbigliamento Scienziata con cui può apprendere Campo Elettrico e per la virtù Grinta vi è l'abbigliamento Wrestler con cui può apprendere Schiacciatuffo. Attualmente è un segreto commerciale il come questa sottospecie riesca ad avere abilità tanto diverse, motivo per cui tale variante è distribuita esclusivamente ai coordinatori della regione di Hoenn, ma ciò può renderli delle forze combattive da non sottovalutare, specie per le gare in cui sono specializzati. Inoltre vi è anche una sottospecie speciale di Pikachu catalogata proprio come forma nota proprio per indossare regolarmente dei berretti sia per l'accoppiamento che per un puro gusto estetico personale, non si è certi da dove provengano questi berretti, ma si differenziano dai normali Pikachu in quanto sono gli unici a reagire all'Ashpikacium Z e di conseguenza gli unici in grado di usare Iperfulmine, che sebbene non sia potente quanto Super Pikaboom, mossa che qualsiasi Pikachu può usare tramite il Pikacium Z, ha un'alta probabilità di infliggere un danno critico, rendendola un'arma devastante che pochi si possono aspettare da bestiole tanto piccole.

Giocosi di natura e molto più veloci di quel che sembrano, i Pikachu sono creature adorabili e molte ragazze farebbero di tutto per averne uno, anche perché tutti vorrebbero un essere così carino in grado di fulminare gli avversari con facilità . Anche se esistono molti altri Pokémon Elettro senza dubbio più potenti, i Pikachu sono ottimi anche per gli allenatori più giovani, motivo per cui raramente vengono distribuiti come starter. Non c'è da stupirsi se molti allenatori (specialmente a Sinnoh) vanno pazzi per questi giocosi e teneri roditori, ma bisogna stare attenti a non farli arrabbiare, altrimenti gli avversari non saranno gli unici a subire un potente Fulmine!

Raichu

200px-Artwork026.pngArtwork026-Alola.png

Spoiler

Raichu (noto come Pokémon Topo) è un Pokémon relativamente raro di tipo Elettro (Elettro/Psico nella regione di Alola) che vive nelle pianure erbose e nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Kalos, Alola e in gran parte dell'Asia. Relativamente aggressivi e spesso pericolosi anche solo toccandoli, i Raichu sono potenti creature in grado di sottomettere altri Pokémon Elettro con un semplice Fulmine. Gli allenatori di Pikachu dovrebbero considerare l'idea di far evolvere il proprio Pokémon se mai riescano ad ottenere una Pietratuono: anche se non sono amichevoli come i Pikachu, possono comunque usare elettricità allo stato puro!

Proprio come i Pikachu, i Raichu hanno delle sacche nelle guance in cui immagazzinano e rilasciano energia elettrica, ma l'energia prodotta dai Raichu è così potente che devono usare la loro coda per scaricarne in parte sul terreno (ciò gli dà  anche una maggiore resistenza ad attacchi elettrici nemici). Quando sono carichi al massimo un loro attacco può arrivare fino ai 100.000 volt, anche se tali cariche non sono proprio ad alta tensione possono causare danni alla maggior parte dei nemici e spesso farli svenire. La grande quantità  di elettricità  che hanno dentro di loro li costringe a farla fluire per tutto il corpo, motivo per cui al buio la loro pelliccia tende ad illuminarsi, inoltre quando sono carichi al massimo solo toccandoli si riceve una scossa tale da far svenire uno Snorlax. Nonostante tutto i Raichu possono esaurire l'energia elettrica, ma a differenza dei Pikachu nei quali si rinnova dormendo, essi devono assorbire più elettricità  rizzando la coda per assorbire l'elettricità  statica nell'aria.

Raichu hanno una particolarità  che potrebbe risultare sia un difetto che un pregio in battaglia: siccome il loro corpo è fatto in modo tale da consentire loro di usare grandi quantità  di energia elettrica, normalmente ciò potrebbe causare seri danni al corpo, ma quando iniziano ad usare molta elettricità , essa stimola il cervello in modo tale da rilasciare più adrenalina nel corpo, permettendo loro di resistere alla loro stessa elettricità , ciò però li rende più feroci e aggressivi in lotta; fortunatamente quando ciò accade non è difficile capirlo siccome le orecchie iniziano a emanare scintille, inoltre conficcheranno la coda sul terreno per scaricare parte dell'energia in eccesso; ecco perché quando su un luogo ci sono molti segni di bruciatura sul terreno significa che ci sono dei Raichu.

E' noto che i Raichu sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Elettro/Psico, ed hanno l'abilità Codasurf, totalmente unica in questi Pokémon; come se non bastasse apprendono la tecnica Psichico non appena si evolvono e possono anche imparare la mossa Velociscambio, hanno anche un attacco speciale ed una difesa speciale leggermente superiori ed una forza e resistenza fisica leggermente inferiori. Comparati alla loro controparte normale, la prima differenza che salta all'occhio guardando un Raichu di Alola sono i loro poteri psichici, sfortunatamente non si è ancora del tutto certi sul come li abbiano sviluppati e perché solo nella regione di Alola, anche se secondo alcuni ricercatori ciò potrebbe essere dovuto alla loro dieta unica che hanno a disposizione esclusivamente in questa regione, alcuni abitanti della regione infatti scherzano dicendo che sono cambiati a forza di mangiare dolci e frittelle. Indipendentemente da ciò, queste creature hanno la singolare abilità di controllare l'elettricità non solo attraverso il loro corpo, ma anche tramite la psicocinesi, tanto che tendono a caricare la loro coda anche d'energia psichica sia per attaccare che per spostarsi in aria come se stessero surfando. Seppure continuino ad immagazzinare elettricità sulle guance proprio come la loro variante normale, si è anche scoperto che se strofinate, queste rilasciano un profumo dolce, un possibile sottoprodotto dovuto ai loro poteri psichici. E' interessante notare che i Raichu di Alola sono tra le pochissime specie ad avere una Mossa Z peculiare, ovvero Elettrosurf Folgorante, che non solo si rivela essere un attacco devastante, ma causa paralisi nei nemici che non vengono sconfitti da questa tecnica. Fortunatamente i Raichu di Alola non sono neanche lontanamente irritabili come le loro varianti normali e sono animali perfettamente sicuri con cui giocare sia sull'acqua che sulla terraferma, a patto che non sentiate risentimento nell'essere meno abili di loro nel cavalcare le onde.

Anche se i Raichu non sono molto comuni nei tornei mondiali in confronto ad altri Pokémon Elettro, rimangono comunque creature pericolose che possono sconfiggere con facilità  i loro avversari, specie se sottovalutano le loro abilità. Avendo abilità  elettriche straordinarie in grado di incutere il terrore in qualsiasi Pokémon Acqua e Volante, sono sicuramente esseri molto utili. Si sconsiglia assolutamente di usarli contro Pokémon Terra: nonostante possano usare anche potenti mosse fisiche, contro questi avversari i Raichu non saranno altro che semplici roditori innocui!

Sandshrew

Artwork027.png20940b_5ef1c234c3264d0091d94c3cf5fccd06~mv2.png

Spoiler

Sandshrew (noto come Pokémon Topo) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Terra  (Ghiaccio/Acciaio nella regione di Alola) che vive nelle pianure erbose, in zone desertiche e nelle cime delle montagne ghiacciate delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Unima, Kalos, AlolaAuros e altre regioni nel Nord e Sud America, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Tenaci e resistenti per natura, i Sandshrew sono simpatici cugini alla lontana di alcuni dei roditori più conosciuti, che però si sono adattati a vivere in ambienti aridi alla perfezione. Anche se non sembrano molto pericolosi, state certi che possono risultare molto resistenti una volta che si sono appallottolati, e senza attacchi Acqua o Erba, sconfiggerli poi può essere complicato!
La pelle dei Sandshrew è progettata per trattenere l'acqua con la massima efficienza, permettendo loro di vivere alla perfezione negli ambienti più aridi, senza dover bere quasi per niente, ciò però li rende vulnerabili all'idratazione e quindi agli attacchi Acqua o anche alla normalissima acqua, motivo per cui sono classificati come Pokémon Terra. Per questo motivo si costruiscono tane profonde e lontane da qualsiasi fonte d'acqua, e fatte in modo da evitare facilmente le inondazioni, motivo per cui i deserti sono habitat molto attraenti per questa specie, visto che la sabbia è utile non solo per accecare i nemici, ma anche per assorbire grandi quantità d'acqua in modo rapido ed efficace, portandoli addirittura a cospargere il loro corpo con essa per resistere all'umidità, per questo durante le notti fredde non è difficile vedere delle gocce di rugiada che scendono dal loro corpo, l'unico problema è che così non possono proteggersi dal calore, a differenza della loro evoluzione Sandslash, per questo escono solo per cacciare, preferendo tuttavia rimanere nelle vicinanze della tana e sbucando solo quando una preda è abbastanza vicina da essere catturata.
Visto che la pelle dei Sandshrew è molto spessa e resistente essendo loro dei pangolini, hanno una resistenza fisica davvero elevata considerando le loro ridotte dimensioni, inoltre questa loro pelle è molto flessibile, il che la rende perfetta per assorbire gli urti più violenti, per questo quando vogliono difendersi si appallottolano in sfere quasi perfette, potendolo fare ad una velocità incredibile a causa di un riflesso nervoso, riuscendo addirittura ad incassare i più forti attacchi fisici. Dal momento che la loro pelle è molto elastica e può ammortizzare gli urti, possono addirittura cadere da grandi altezze e rimbalzare come fossero delle palle di gomma, anche se questo meccanismo di difesa è stato sviluppato per meglio sopravvivere nei deserti, risultando efficaci anche nelle zone montane. Questa loro tecnica difensiva è anche pericolosa in battaglia, visto che avversari bipedi potrebbero afferrarli ed usarli come fossero palloni da basket; il rischio più grande però non sono i danni, ma il fatto che potrebbero ritrovarsi disorientati, cosa che gli allenatori devono tenere bene a mente, visti i limiti fisici che hanno questi Pokémon.

E' noto che i Sandshrew sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Ghiaccio/Acciaio e possiedono l'abilità Mantelneve anziché Sabbiavelo o in casi rarissimi Spalaneve anziché Remasabbia, inoltre possono apprendere le mosse Pazienza, Polneve, Palla Gelo, Ferrartigli, Ferroscudo, Metaltestata, Grandine e Bora al posto di Turbosabbia, Velenospina, Rotolamento, Magnitudo, Sabbiotomba, Fossa, Terrempesta e Terremoto; la loro resistenza complessiva è anche leggermente minore, mentre l'attacco speciale è leggermente maggiore. Anche se in passato i Sandshrew di Alola abitavano nei deserti come nelle altre regioni, le comuni eruzioni vulcaniche li hanno portati a migrare dal deserto fino alle vette delle montagne di Alola, costringendoli ad adattarsi al clima freddo e pungente di questo nuovo habitat. Per poter sopravvivere alle basse temperature di montagna, queste creature hanno sviluppato una pelle spessa e dura come l'acciaio ed un guscio di ghiaccio per isolarsi dal freddo e per mantenere la temperatura corporea stabile, motivo per cui sono stati riclassificati di tipo Ghiaccio/Acciaio. Questo guscio non solo li protegge dal freddo, ma anche dagli attacchi dei nemici e permette loro di nascondersi, tuttavia il maggiore peso rende più difficoltoso per loro appallottolarsi come la loro variante normale; questo peso aggiuntivo rende anche più complicato il solo camminare, cosa che però è compensata dai loro artigli, anch'essi cambiati per poter camminare e scavare nel ghiaccio senza scivolare. Quando si sentono in pericolo, come ultima risorsa scivolano sul ghiaccio sulla pancia come fossero dischi da hockey, tanto che esiste una tradizione ad Alola dove durante le feste si fanno scivolare i Sandshrew lungo una lunga lastra di ghiaccio per vedere chi arriva più lontano. Sebbene non siano versatili come la loro controparte normale, queste creature sono parecchio resistenti e possono facilmente vivere senza problemi, peccato che siano tra i cibi preferiti degli Weavile in natura. L'unico vero problema per gli allenatori è che con questo nuovo stile di vita non si evolvono più in condizioni normali, i Sandshrew di Alola infatti si evolvono solo tramite le radiazioni di una Pietragelo, una pietra evolutiva che si trova solo nella regione di Alola, anche se l'aumento di potenza che ricevono compensa la fatica nel trovare uno di questi minerali.
Anche se non sono molto veloci e non possono infliggere molti danni, i Sandshrew restano creature molto interessanti che possono rivelarsi compagni perfetti per i giovani allenatori. Con una pelle molto resistente e una tenacia che li porta ad attaccare i loro nemici con i piccoli artigli, state certi che questi abitanti del deserto possono combattere decentemente se ben allenati. Se conoscete qualcuno che ama il deserto, potreste considerare l'idea di regalargli uno di questi Pokémon, a patto che non sia un patito del basket, in quel caso potranno rivelarsi dei compagni perfetti!

Sandslash

Artwork028.png20940b_57b0addce4084723add25b008cae5316~mv2.png

Spoiler

Sandslash (noto come Pokémon Topo) è un Pokémon non molto comune di tipo Terra (Ghiaccio/Acciaio nella regione di Alola) che vive nelle pianure erbose, nelle zone desertiche e nelle cime delle montagne ghiacciate delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Unima, Kalos, AlolaAuros e altre regioni  nel Nord e Sud America, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Resistenti ed astuti oltre ogni immaginazione, i Sandslash sono creature subdole che abbattono gli avversari tramite il loro dorso spinato per poi farli a pezzi con gli affilati artigli. Se volete affrontare questi Pokémon spinosi, assicuratevi di averne uno con una resistente corazza, altrimenti vi ritroverete il vostro Pokémon ridotto ad un puntaspilli!
Quando i Sandshrew si evolvono, la loro pelle s'indurisce e si spezza, creando una serie di aculei affilati simili a delle squame che ricoprono il dorso di questi pangolini. Anche se questi aculei sono duri come la pietra, sono comunque organici e tendono a cadere una volta all'anno per poi ricrescere. Nonostante il cambiamento, possono ancora appallottolarsi per difendersi, ma la presenza degli aculei li aiuta a prevenire eventuali danni interni dovuti al rimbalzo e li rende pericolosi anche solo toccandoli; questi aculei, oltre ad offrire una protezione fisica, servono anche per proteggerli dalle alte temperature, impedendo ai Sandslash di avere colpi di caldo durante le giornate più roventi. Possiedono addirittura un maggiore controllo del proprio sistema muscolare interno, ciò permette loro di muoversi liberamente anche quando appallottolati, potendo addirittura colpire i loro nemici anche in questa posizione, oltre a garantire una maggiore velocità di movimento; proprio a causa dei loro rapidi movimenti, possono lasciare detriti e sabbia dietro di loro, creando addirittura minuscole tempeste di sabbia con cui accecano e danneggiano i loro avversari, riuscendo a scoraggiare anche i nemici più ostici.
Oltre agli aculei sul dorso, i Sandslash sviluppano anche lunghi artigli, rendendoli avversari ancora più temibili, in battaglia infatti sono soliti usarli per colpire i nemici più violentemente una volta che essi sono stati storditi con gli aculei dorsali. Grazie alla forma ricurva di questi, sono in grado di lacerare facilmente la carne ed infliggere gravi danni a qualsiasi avversario non corazzato, motivo per cui apprendono Tritartigli non appena evoluti. Come se non bastasse, la loro forma li rende perfetti per permettere a questi Pokémon di arrampicarsi sugli alberi, rendendoli ancora più pericolosi in zone boschive, infatti grazie alla copertura garantita dalle foglie, possono attaccare furtivamente buttandosi contro il nemico da un ramo conficcando i loro aculei nella carne dell'avversario. In pratica però gli artigli sono stati sviluppati principalmente per scavare grosse tane, visto che con questa forma spostano facilmente la sabbia, sfortunatamente sono molto rigidi e se applicata molta forza possono spezzarsi, per questo quando scavano stanno attenti se incontrano rocce o oggetti molto duri che potrebbero ostruire la loro strada; inoltre i loro artigli, se spezzati, possono ricrescere dopo circa 24 ore.

E' noto che i Sandslash sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Ghiaccio/Acciaio e possiedono l'abilità Mantelneve anziché Sabbiavelo o in casi rarissimi Spalaneve anziché Remasabbia, inoltre possono apprendere le mosse Gelolancia (che apprendono appena evoluti), Metalscoppio e Scagliagelo; la loro resistenza complessiva è anche leggermente minore, mentre l'attacco speciale è moderatamente maggiore. Dopo aver esposto un Sandshrew di Alola alle radiazioni di una Pietragelo, il guscio placcato di ghiaccio arrotondato che ricopre la pelle di queste creature cresce fino a diventare una serie di massicci aculei di ghiaccio tagliente sulle loro spalle, che servono sia per mimetizzarsi che come mortale arma offensiva, dal momento che gli aculei possono facilmente penetrare la carne causando ferite gravissime e profonde che spesso richiedono serie attenzioni mediche per essere curate. Questi Pokémon solitamente sono abbastanza pacifici e in genere prediligono nascondersi dagli attacchi dei predatori, sotterrandosi nella neve lasciando solo gli aculei visibili così da difendersi nel caso in cui il camuffamento fallisse. Proprio come la loro pre-evoluzione, la corazza e le spine di ghiaccio rendono difficile spostarsi tramite le zampe e anche appallottolarsi, in compenso però hanno enormi artigli con cui riescono a farsi strada tra la neve ed il ghiaccio del loro habitat naturale. E' curioso notare che i polveroni di neve che causano durante gli scavi sono spesso considerati magnifici dagli abitanti di Alola, tanto che è popolare fotografarli, purtroppo però, visto che i Sandslash vivono sulle cime delle montagne di Alola, dove è facile perdersi e sono dunque considerati luoghi pericolosi, è spesso vietato ai civili andare in queste zone senza dei permessi ufficiali. Come con i normali Sandslash, anche quelli di Alola per gli accoppiamenti sono soliti combattersi fra loro per dimostrarsi più forti, è dunque consigliato evitarli durante queste battaglie, visto che i loro aculei possono anche causare dei lievi congelamenti ed è saggio tenersi alla larga da essi.
Di sicuro non gradiscono vivere vicino all'acqua, ma di certo i Sandslash sono avversari tosti in grado di fare a pezzi qualsiasi nemico senza corazza come nulla fosse. Anche se hanno limitate mosse Terra, possono comunque farsi strada tra i loro avversari, lacerandoli con poca difficoltà. Se mai ne voleste catturare uno, non fatelo durante la stagione degli amori: poche cose sono peggiori nel farsi attaccare da un branco di palle spinate senzienti!

Nidoran♀

Artwork029.png

Spoiler

Nidoran♀ (noto come Pokémon Velenago) è un Pokémon comune di tipo Veleno che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Sinnoh ed Unima. Anche se piccoli e apparentemente indifesi, i Nidoran♀ sono piccole creature feroci in grado di infliggere brutte ferite se non si sta attenti. Se siete allevatori e vorreste crescere un potente Pokémon, è meglio darsi da fare con loro, visto che una volta evoluti non potrete più farli accoppiare!
La famiglia evolutiva dei Nidoran è molto particolare, dal momento che i maschi e le femmine prendono dei percorsi evolutivi diversi e sono incapaci di procreare in cattività. Questi Pokémon rappresentano l'esempio più estremo di dimorfismo sessuale attualmente conosciuto, dato che le differenze di sesso non si limitano solo all'estetica, ma anche alla loro anatomia e struttura fisica, così come le mosse che apprendono e il carattere. Le femmine tendono ad essere più protettive e calme, che attaccano solo quando strettamente necessario, inoltre gli attacchi che usano dipendono da artigli e morsi e le mosse esclusive di questo sesso sono: Ruggito, Graffio, Colpocoda, Sfuriate, Morso, Sgranocchio e Velenodenti. I maschi di Nidoran d'altra parte sono molto più aggressivi e non si fanno problemi ad attaccare qualsiasi cosa si avvicini a loro, quindi sfruttano al massimo il proprio corno con attacchi come Velenpuntura o Perforcorno ed ulteriori mosse esclusive sono: Fulmisguardo, Beccata, Focalenergia, Furia ed Incornata. Queste loro differenze verranno accentuate con l'evoluzione fino a quando raggiungono lo stadio adulto, ma la cosa più strana è che le femmine dopo l'evoluzione saranno incapaci di riprodursi con qualsiasi specie di Pokémon. Sembra che nelle regioni di Kanto e Johto per molto tempo si ebbe una sovrappopolazione di Nidoran, quindi quasi come uno sviluppo naturale le evoluzioni delle femmine sono diventate sterili in modo da contenere il proprio numero, ciò non ha compromesso però i loro istinti naturali, visto che i Nidoqueen e i Nidoking ancora oggi eseguono i normali riti d'amore e tendono sempre ad essere protettivi verso gli involucri biologici dove si sviluppa il piccolo fino alla nascita.
Mentre i Nidoran♀ sono più piccole rispetto alla loro controparte maschile e hanno una forza fisica inferiore, sono in genere considerate più pericolose per gli allenatori e per i Pokémon più piccoli. Oltre a poter attaccare con Graffio sfruttando gli affilati artigli, dispongono anche di un corno cavo che secerne un potente veleno, il quale viene rilasciato non appena entra in contatto con qualsiasi cosa; sebbene questo possa essere piccolo e poco efficace per scontri diretti, una sola goccia del suo veleno può essere mortale per le creature più piccole. Per questo motivo è meglio tenersi alla larga dai loro attacchi diretti, ma non potranno fare nulla contro attaccanti a distanza. Anche se ai Nidoran♀ non piace combattere e cercano di evitare lo scontro ad ogni costo, non esiteranno a lottare con tutta la loro forza se mai dovessero sentirsi in pericolo.
Anche se le loro dimensioni non li rendono minacce considerevoli, i Nidoran♀ restano creature davvero forti che possono combattere con una tenacia sorprendente in lotta. Seppure possano apprendere pochi attacchi davvero utili, finché potrete combattere da vicino il nemico non avrete da preoccuparvi, inoltre non dovrete attendere molto per l'evoluzione, ma è sempre meglio avere degli Antidoti a portata di mano, nel caso in cui doveste litigare dopo o durante una battaglia!

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Nidorina

Artwork030.png

Spoiler

Nidorina (noto come Pokémon Velenago) è un Pokémon relativamente comune di tipo Veleno che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Sinnoh ed Unima. Nonostante non appaiano minacciosi come i Nidorino, i Nidorina restano creature potenti in grado di affrontare i loro avversari sfruttando gli aculei velenosi. Anche se non hanno una grande forza fisica, potendo adattarsi ad uno stile di combattimento semi-difensivo, non è un grande problema, ma se volete allenarli per insegnare loro alcune tecniche diversificate non sarebbe una brutta idea!

La famiglia evolutiva dei Nidoran è molto particolare, dal momento che i maschi e le femmine prendono dei percorsi evolutivi diversi e sono incapaci di procreare in cattività. Questi Pokémon rappresentano l'esempio più estremo di dimorfismo sessuale attualmente conosciuto, dato che le differenze di sesso non si limitano solo all'estetica, ma anche alla loro anatomia e struttura fisica, così come le mosse che apprendono e il carattere. Le femmine tendono ad essere più protettive e calme, che attaccano solo quando strettamente necessario, inoltre gli attacchi che usano dipendono da artigli e morsi e le mosse esclusive di questo sesso sono: Ruggito, Graffio, Colpocoda, Sfuriate, Morso, Sgranocchio e Velenodenti. I maschi di Nidoran d'altra parte sono molto più aggressivi e non si fanno problemi ad attaccare qualsiasi cosa si avvicini a loro, quindi sfruttano al massimo il proprio corno con attacchi come Velenpuntura o Perforcorno ed ulteriori mosse esclusive sono: Fulmisguardo, Beccata, Focalenergia, Furia ed Incornata. Queste loro differenze verranno accentuate con l'evoluzione fino a quando raggiungono lo stadio adulto, ma la cosa più strana è che le femmine dopo l'evoluzione saranno incapaci di riprodursi con qualsiasi specie di Pokémon. Sembra che nelle regioni di Kanto e Johto per molto tempo si ebbe una sovrappopolazione di Nidoran, quindi quasi come uno sviluppo naturale le evoluzioni delle femmine sono diventate sterili in modo da contenere il proprio numero, ciò non ha compromesso però i loro istinti naturali, visto che i Nidoqueen e i Nidoking ancora oggi eseguono i normali riti d'amore e tendono sempre ad essere protettivi verso gli involucri biologici dove si sviluppa il piccolo fino alla nascita.

I Nidorina sono solitamente creature calme e tranquille e raramente attaccano gli altri, preferendo trascorrere le giornate in pace per conto proprio o assieme ai loro simili, questo perché i loro aculei tossici non sono ancora abbastanza sviluppati per permettere loro di combattere decentemente. Sebbene gli aculei che hanno siano inalterati dall'evoluzione, il veleno è più potente di prima, tuttavia questi Pokémon prediligono attaccare con morsi e artigli, usando gli aculei solo se strettamente necessario. Quando non combattono ritraggono gli aculei in modo da evitare di avvelenare qualcuno per sbaglio, infatti questa specie non porta rancore verso gli altri e in natura attacca solo se minacciata o in pericolo, solo in quel caso estendono il più possibile gli aculei per difendersi. Nonostante siano sterili, sono note per aiutare i Nidoran♀ a proteggere i cuccioli, arrivando addirittura a masticare il cibo per loro fino a quando la madre non sarà abbastanza cresciuta da poterlo fare da sola. Seppure il loro istinto materno inizi già a farsi più forte, queste creature restano pericolose, tanto da poter sconfiggere facilmente vari avversari nonostante le ridotte dimensioni e anche se non possono vincere aiuteranno i loro simili emettendo un urlo ultrasonico in grado di stordire i nemici per alcuni istanti, sufficiente a consentire la fuga.
Anche se non hanno molto da offrire in battaglia eccetto le mosse che conoscono, i Nidorina restano creature fedeli che possono essere trasformate addirittura in Pokémon domestici, se ben allenate. Sebbene non abbiano accesso a molti forti attacchi offensivi come la controparte maschile Nidorino, il vostro avversario imparerà comunque che non sono esseri da sottovalutare. E' consigliato usare una Pietralunare al più presto su di loro, visto che questi goffi mammiferi in battaglia non possono migliorare più di tanto in questo stadio!

Nidoqueen

Artwork031.png

Spoiler

Nidoqueen (noto come Pokémon Trapano) è un Pokémon raro di tipo Veleno/Terra che vive nei campi erbosi e nelle zone montane delle regioni di Kanto, Johto e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Sinnoh ed Unima. Sebbene non siano imponenti come la loro controparte maschile, i Nidoqueen restano bestie mostruose in grado di rivelarsi una seria minaccia per qualsiasi allenatore. Nonostante siano di buon cuore ed è difficile che si arrabbino, se mai dovesse succedere, saprete cosa significa essere schiacciati e scaraventati a terra da questi Pokémon!
I Nidoqueen e i Nidoking sono l'esempio più estremo di dimorfismo sessuale esistente in natura (motivo per cui come le loro pre-evoluzioni, sono considerati specie diverse), le loro abilità combattive e perfino il carattere sono così diversi da non sembrare nemmeno che siano correlati. Nel caso dei Nidoqueen, per via delle grandi quantità di estrogeni nel corpo, le loro caratteristiche femminili sono particolarmente accentuate, ciò le rende anche molto più calme, ma comunque brutali se provocate. I Nidoking d'altra parte non hanno quasi per niente l'estrogeno nel corpo, tuttavia il loro sangue contiene elevate concentrazioni di testosterone, il che li rende brutali ed aggressivi, e in certe circostanze possono essere addirittura mortali in battaglia. Statisticamente pure sono differenti e per ciò combattono in modo diverso, senza contare che non li si vede mai nello stesso posto, eccezion fatta durante la stagione degli amori (sebbene i Nidoqueen siano sterili). Nonostante tutto, gli attacchi da parte loro sono pochissimi e i pochi casi registrati sono successi solo sugli esemplari appena evoluti; inoltre, a causa delle loro differenze anatomiche rispetto alle loro pre-evoluzioni, amano il combattimento. Anche se entrambe le specie possono apprendere Insidia e Geoforza, il corpo corazzato dei Nidoqueen permette loro di usare Corposcontro e Troppoforte, mentre l'immensa forza fisica e le enormi corna dei Nidoking consente loro di imparare Colpo e Megacorno. Fuori dalla lotta, i Nidoqueen sono relativamente facili da accudire e sono quindi preferite dagli allenatori, nonostante l'impossibilità di accoppiarsi; i Nidoking invece sono molto pericolosi addirittura per il loro stesso allenatore e per le persone vicino a lui, motivo per cui in alcuni tornei ufficiali sono vietati, tranne per gli allenatori più famosi ed esperti. Entrambi i Pokémon hanno capacità combattive molto bilanciate e possono dare enormi vantaggi per qualsiasi allenatore.
I Nidoqueen, nonostante il loro aspetto imponente, sono creature molto calme di solito ed è facile relazionare con loro anche allo stato brado, ma è sempre meglio avvicinarsi con cautela. Quando un Nidorina si evolve, non solo sviluppa gli aculei nel corpo, ma anche una corazza squamosa che permette loro di combattere in modo migliore (oltre a conferire proprietà tipiche dei Pokémon Terra). Quando agitati, le squame iniziano ad irrigidirsi formando piccolissimi bordi taglienti e toccarli fisicamente in questo stato può portare a tagliarsi la pelle, se non protetti. La corazza squamosa è molto efficace per proteggerli da moltissimi attacchi, tuttavia viene sostituita tutti gli anni, motivo per cui la sua efficienza è ottima anche negli esemplari più vecchi. Nonostante siano sterili come i Nidorina, i Nidoqueen hanno dimostrato di avere un istinto materno naturale che le porta a proteggere i Nidorina e Nidoran♀ scavando tane sotterranee con il loro grosso corpo per loro. Se mai la loro "famiglia" venisse minacciata, allora useranno le corna per combattere l'intruso e proteggere la tana senza alcuna esitazione; quando sono nel bel mezzo di questi scontri è quindi importante stare lontani da loro, visto che per proteggere la tana tendono ad attaccare chiunque le si avvicini. Nel complesso i Nidoqueen sono possenti bestie in grado di avere la meglio su moltissimi avversari o su chiunque sia così stolto da minacciare qualcuno a cui tengono; sia come sia, è sempre meglio avere la massima cautela con questi Pokémon.
Se volete un Pokémon calmo, con un istinto materno o con una grande resistenza e forza fisica, allora i Nidoqueen fanno al caso vostro. Potendo contare sui devastanti attacchi Corposcontro e Troppoforte, di sicuro non solo si riveleranno combattenti eccezionali, ma anche perfette guardie del corpo per qualsiasi allenatore. E' consigliabile che non facciate crescere i vostri Pokémon troppo attaccati alla vostra Nidoqueen, altrimenti in uno scontro potrebbe mettersi di mezzo per proteggerlo!

Nidoran♂

Artwork032.png

Spoiler

Nidoran♂ (noto come Pokémon Velenago) è un Pokémon comune di tipo Veleno che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Sinnoh ed Unima. Apparentemente indifesi, i Nidoran♂ sono piccole creature feroci in grado di infliggere brutte ferite se non si sta attenti. Se siete allevatori e vorreste crescere un potente Pokémon, è meglio darsi da fare con loro, visto che una volta evoluti non si fanno problemi con la specie con cui si accoppiano!

La famiglia evolutiva dei Nidoran è molto particolare, dal momento che i maschi e le femmine prendono dei percorsi evolutivi diversi e sono incapaci di procreare in cattività. Questi Pokémon rappresentano l'esempio più estremo di dimorfismo sessuale attualmente conosciuto, dato che le differenze di sesso non si limitano solo all'estetica, ma anche alla loro anatomia e struttura fisica, così come le mosse che apprendono e il carattere. Le femmine tendono ad essere più protettive e calme, che attaccano solo quando strettamente necessario, inoltre gli attacchi che usano dipendono da artigli e morsi e le mosse esclusive di questo sesso sono: Ruggito, Graffio, Colpocoda, Sfuriate, Morso, Sgranocchio e Velenodenti. I maschi di Nidoran d'altra parte sono molto più aggressivi e non si fanno problemi ad attaccare qualsiasi cosa si avvicini a loro, quindi sfruttano al massimo il proprio corno con attacchi come Velenpuntura o Perforcorno ed ulteriori mosse esclusive sono: Fulmisguardo, Beccata,Focalenergia, Furia ed Incornata. Queste loro differenze verranno accentuate con l'evoluzione fino a quando raggiungono lo stadio adulto, ma la cosa più strana è che le femmine dopo l'evoluzione saranno incapaci di riprodursi con qualsiasi specie di Pokémon. Sembra che nelle regioni di Kanto e Johto per molto tempo si ebbe una sovrappopolazione di Nidoran, quindi quasi come uno sviluppo naturale le evoluzioni delle femmine sono diventate sterili in modo da contenere il proprio numero, ciò non ha compromesso però i loro istinti naturali, visto che i Nidoqueen e i Nidoking ancora oggi eseguono i normali riti d'amore e tendono sempre ad essere protettivi verso gli involucri biologici dove si sviluppa il piccolo fino alla nascita.

Nonostante le dimensioni, i Nidoran♂ sono molto più feroci e pericolosi dei Nidoran♀ e sono noti anche per il grosso corno che hanno sulla fronte, infatti differentemente dai Nidoran♀, i Nidoran♂ attaccano qualsiasi cosa si avvicini a loro o anche che stia nel loro campo visivo. Il corno di questi Pokémon è più lungo ed appuntito rispetto a quello delle loro controparti femminili; inoltre secerne un veleno non appena entra in contatto con un oggetto solido e a causa della sua forma, non è difficile che riesca a penetrare addirittura la corazza del nemico. Solitamente per gli allenatori è facile capire quanto è efficace il loro veleno, visto che varia da esemplare e dalla situazione; più i loro aculei sono lunghi ed alzati, più il veleno è potente. Per difendersi in natura i Nidoran♂ hanno anche sviluppato una sorprendente muscolatura alla base delle orecchie, con cui possono ruotarle e muoverle in modo eccezionale per captare i suoni circostanti grazie al loro finissimo udito, riuscendo addirittura a prevedere l'arrivo di un predatore lontanissimo, ciò rende i Nidoran♂ più difficili da essere visti allo stato brado, curiosamente però questa loro abitudine va in contrasto con la loro natura aggressiva, la quale sembra quasi inutile in molti casi.
Anche se non sono resistenti come le loro controparti femminili, i Nidoran♂ restano creature davvero forti che possono combattere con una tenacia sorprendente in lotta. Seppure possano apprendere pochi attacchi davvero utili, finché potrete combattere da vicino il nemico non avrete da preoccuparvi; inoltre non dovrete attendere molto per l'evoluzione, ma è sempre meglio avere degli Antidoti a portata di mano, nel caso in cui doveste litigare dopo o durante una battaglia!

Nidorino

Artwork033.png

Spoiler

Nidorino (noto come Pokémon Velenago) è un Pokémon relativamente comune di tipo Veleno che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Sinnoh ed Unima. Estremamente aggressivi e difficili da sconfiggere senza l'uso di attacchi a distanza, i Nidorino sono creature facilmente irritabili che non esiteranno a perforare qualsiasi cosa con il loro corno velenoso. Solo perché non sono tra le creature più amichevoli però, non significa che non possano essere degli ottimi alleati, ma state attenti ogni volta che vi avvicinate a loro: non si sa mai cosa passi nella loro testa!

La famiglia evolutiva dei Nidoran è molto particolare, dal momento che i maschi e le femmine prendono dei percorsi evolutivi diversi e sono incapaci di procreare in cattività. Questi Pokémon rappresentano l'esempio più estremo di dimorfismo sessuale attualmente conosciuto, dato che le differenze di sesso non si limitano solo all'estetica, ma anche alla loro anatomia e struttura fisica, così come le mosse che apprendono e il carattere. Le femmine tendono ad essere più protettive e calme, che attaccano solo quando strettamente necessario, inoltre gli attacchi che usano dipendono da artigli e morsi e le mosse esclusive di questo sesso sono: Ruggito, Graffio, Colpocoda, Sfuriate, Morso, Sgranocchio e Velenodenti. I maschi di Nidoran d'altra parte sono molto più aggressivi e non si fanno problemi ad attaccare qualsiasi cosa si avvicini a loro, quindi sfruttano al massimo il proprio corno con attacchi come Velenpuntura o Perforcorno ed ulteriori mosse esclusive sono: Fulmisguardo, Beccata,Focalenergia, Furia ed Incornata. Queste loro differenze verranno accentuate con l'evoluzione fino a quando raggiungono lo stadio adulto, ma la cosa più strana è che le femmine dopo l'evoluzione saranno incapaci di riprodursi con qualsiasi specie di Pokémon. Sembra che nelle regioni di Kanto e Johto per molto tempo si ebbe una sovrappopolazione di Nidoran, quindi quasi come uno sviluppo naturale le evoluzioni delle femmine sono diventate sterili in modo da contenere il proprio numero, ciò non ha compromesso però i loro istinti naturali, visto che i Nidoqueen e i Nidoking ancora oggi eseguono i normali riti d'amore e tendono sempre ad essere protettivi verso gli involucri biologici dove si sviluppa il piccolo fino alla nascita.

Differentemente dalla ben più calma e tranquilla controparte femminile, i Nidorino sono bestie aggressive che attaccano qualsiasi cosa ritengano una minaccia; purtroppo allo stato brado, qualsiasi cosa vedano o sentano è per loro un pericolo. Proprio come la loro pre-evoluzione, i Nidorino hanno un udito molto sviluppato, con cui riescono a percepire suoni lontanissimi e a rivelare la presenza di eventuali predatori, tuttavia sono davvero poche le specie che osano attaccare questi Pokémon. Il loro corno è la loro arma principale e con l'evoluzione esso è diventato molto più duro, tanto che possono addirittura perforare le corazze più resistenti con poca fatica, il che permette ad esso di rilasciare il veleno in seguito all'urto iniettando una dose letale di veleno nella vittima. Purtroppo i Nidorino sono aggressività pura e non sono quindi tra i combattenti più intelligenti, preferendo caricare i nemici senza pensare alle conseguenze, motivo per cui è necessario allenarli parecchio per adattarsi, anche se la cosa tende a peggiorare con l'evoluzione.
Nonostante non abbiano molto da offrire in battaglia eccetto le mosse che conoscono, i Nidorino restano Pokémon brutali che possono essere trasformati in ottimi combattenti, se ben allenati. Sebbene non abbiano accesso a molte tecniche difensive come la controparte femminile Nidorina, il vostro avversario imparerà comunque a temere queste feroci bestie. E' consigliato usare una Pietralunare al più presto su di loro, visto che questi goffi mammiferi in battaglia non possono migliorare più di tanto in questo stadio!

Nidoking

20940b_9519263073c64d9da603c769c486c024~mv2.png

Spoiler

Nidoking (noto come Pokémon Trapano) è un Pokémon raro di tipo Veleno/Terra che vive nei campi erbosi e nelle zone montane delle regioni di Kanto, Johto e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Sinnoh ed Unima. Nonostante non abbiano il cuore compassionevole dei Nidoqueen, i Nidoking sono bestie aggressive in grado di schiacciare letteralmente qualsiasi avversario sprovvisto di corazza senza fatica. Sebbene non siano tra i combattenti più forti in assoluto, solo uno stolto sottovaluterebbe questi esseri sapendo che possono spaccare le ossa con la loro coda massiccia!

I Nidoqueen e i Nidoking sono l'esempio più estremo di dimorfismo sessuale esistente in natura (motivo per cui come le loro pre-evoluzioni, sono considerati specie diverse), le loro abilità combattive e perfino il carattere sono così diversi da non sembrare nemmeno che siano correlati. Nel caso dei Nidoqueen, per via delle grandi quantità di estrogeni nel corpo, le loro caratteristiche femminili sono particolarmente accentuate, ciò le rende anche molto più calme, ma comunque brutali se provocate. I Nidoking d'altra parte non hanno quasi per niente l'estrogeno nel corpo, tuttavia il loro sangue contiene elevate concentrazioni di testosterone, il che li rende brutali ed aggressivi, e in certe circostanze possono essere addirittura mortali in battaglia. Statisticamente pure sono differenti e per ciò combattono in modo diverso, senza contare che non li si vede mai nello stesso posto, eccezion fatta durante la stagione degli amori (sebbene i Nidoqueen siano sterili). Nonostante tutto, gli attacchi da parte loro sono pochissimi e i pochi casi registrati sono successi solo sugli esemplari appena evoluti; inoltre, a causa delle loro differenze anatomiche rispetto alle loro pre-evoluzioni, amano il combattimento. Anche se entrambe le specie possono apprendere Insidia e Geoforza, il corpo corazzato dei Nidoqueen permette loro di usare Corposcontro e Troppoforte, mentre l'immensa forza fisica e le enormi corna dei Nidoking consente loro di imparare Colpo e Megacorno. Fuori dalla lotta, i Nidoqueen sono relativamente facili da accudire e sono quindi preferite dagli allenatori, nonostante l'impossibilità di accoppiarsi; i Nidoking invece sono molto pericolosi addirittura per il loro stesso allenatore e per le persone vicino a lui, motivo per cui in alcuni tornei ufficiali sono vietati, tranne per gli allenatori più famosi ed esperti. Entrambi i Pokémon hanno capacità combattive molto bilanciate e possono dare enormi vantaggi per qualsiasi allenatore.

Se i Nidorino sono considerati aggressività pura, allora i Nidoking possono essere visti come rabbia pura, inoltre sono tra le creature più pericolose sia per gli umani che per i Pokémon. A causa di un difetto genetico, le ghiandole surrenali dei Nidoking li porta a rilasciare quantità eccessive di adrenalina in ogni momento, il che li rende costantemente aggressivi ed infuriati; basta un nulla per scatenarli e quando ciò accade fermarli è quasi impossibile. Ciò rende i Nidoking avversari pericolosi da affrontare in ogni momento. La corazza squamosa che hanno sviluppato con l'evoluzione non solo concede caratteristiche tipiche dei Pokémon Terra e una grande resistenza ai colpi nemici, ma potenzia anche i loro attacchi fisici, rendendo il loro attacco Colpo particolarmente devastante, specie per gli avversari senza corazza. Il loro corno ora è ancora più resistente e può perforare facilmente qualsiasi materiale, rilasciando anche un liquido tossico non appena subisce un urto; tale veleno è estremamente letale e sono necessari Antidoti per la cura, ma la loro arma più distruttiva è anche quella che gli allenatori tendono a sottovalutare: la coda; le ossa che la compongono sono molto piccole rispetto alle dimensioni effettive della coda (anche se sono estremamente resistenti), il motivo per cui è così grossa è per via della grande quantità di muscoli e per la corazza che la riveste, il che la rende così forte da piegare una torre radiotrasmittente o addirittura spezzare un palo della luce come fosse un fiammifero, per questo motivo i Nidoking tendono ad usare la coda sia per combattere che per cacciare le prede, solitamente stritolandole con essa fino a spaccare la gabbia toracica portandole alla morte (di solito perché le costole hanno perforato gli organi interni); ciò ha portato i Nidoking ad essere vietati nei tornei ufficiali, eccezion fatta per gli allenatori più esperti e capaci a livello mondiale, questo perché nonostante statisticamente non siano tra i più forti Pokémon esistenti, i loro colpi possono uccidere i Pokémon avversari, tanto che è sempre raccomandato affrontarli usando attacchi a distanza.
Nonostante non siano tra i Pokémon Veleno o Terra più potenti in circolazione, i Nidoking restano dei bruti potentissimi in grado di causare danni devastanti all'avversario senza la minima esitazione. Sono tuttavia molto temuti dagli allenatori a causa della loro ferocia e potenza distruttiva, ma se imparate a controllare la loro rabbia e a calmarla in qualche modo, vedrete che si riveleranno tra i combattenti più fedeli. E' sempre meglio mettersi ad una distanza di sicurezza quando combattono: a causa dei loro livelli di adrenalina, non è difficile che colpiscano per sbaglio anche il loro stesso allenatore mentre attaccano!

Clefairy

200px-Artwork035.png
 

Spoiler

Clefairy (noto come Pokémon Fata) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Folletto che vive nei campi erbosi e nelle montagne delle regioni di KantoJohtoSinnohUnima ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Molto più rari dei Pokémon standard e desiderati da molti per il loro aspetto carino e la loro natura affettuosa, i Clefairy possono rivelarsi delle vere sorprese in battaglia, specialmente se ben allenati. Anche se non sono molto forti fisicamente e impiegano molto tempo per apprendere forti attacchi, conviene stare bene attenti quando questi Pokémon usano la mossa Meteorpugno o peggio ancora... Metronomo!

E' credenza comune che la famiglia evolutiva dei Cleffa provenga dalla Luna o addirittura da un altro pianeta, ma non esiste alcuna prova che sostenga questa teoria, anzi, ci sono molti punti che sostengono il contrario. Esistono dei frammenti rocciosi ancora oggi provenienti dal proto-pianeta Theia (esso, schiantandosi con il nostro pianeta prima che si formasse, permise la sua attuale forma e cosenti la creazione della Luna), oggi note come Pietrelunari, sono le pietre evolutive più rare e sono molto legate a questi Pokémon. Per molti queste pietre non hanno alcun valore, ma per la famiglia evolutiva dei Cleffa è molto importante (specialmente per i Clefairy) infatti esse ne consentono l'evoluzione in Clefable, principale motivo per cui sono diventate popolari, non solo per l'aspetto incredibilmente carino di questi ultimi, ma anche per la loro straordinaria rarità . A differenza della maggioranza delle evoluzioni dovute alle pietre, questa non è un'evoluzione forzata: Clefable è il vero stadio adulto, quindi i Clefairy prima o poi nella loro vita faranno di tutto per evolversi. E' interessante notare che in natura solo i Clefable si riproducono, questo perché è lo stadio più intelligente e maturo rispetto agli altri due, di conseguenza l'evoluzione in Clefable è un rito di passaggio essenziale per loro ed è il motivo per cui adorano la Luna e altri Pokémon extraterrestri: non perché sono loro stessi extraterrestri, ma perché le Pietrelunari sono fondamentali per loro ed esse non hanno avuto origine nel nostro pianeta, di conseguenza adorano ogni cosa che sia al di fuori di questo mondo. Come funzionino le loro abilità  è ancora un mistero, ci sono molti studi a riguardo e molti scienziati sperano di scoprire di più su queste creature timide (anche se sono secoli che vengono studiate).

Sia i Clefairy che i Clefable sono associati alla Luna, non solo a causa dell'importanza che hanno per loro le Pietrelunari per l'evoluzione, ma perché essi l'adorano letteralmente, infatti durante le notti di Luna piena è possibile vedere questi Pokémon danzare e giocare come fosse una commemorazione; gli spettatori di questi riti sostengono di essere stati pervasi da una grande sensazione di gioia, probabilmente dovuta alla loro tenerezza. Quando inizia a sorgere il sole, si ritirano nelle caverne montane in cui abitano per poi riprendere le loro normali abitudini. Sebbene i Clefairy e i Clefable abbiano moltissimi comportamenti uguali, ci sono alcuni di essi che li differenziano: i Clefairy sono noti per galleggiare per brevi secondi nell'aria durante le notti di Luna piena, come fossero delle fate (da qui il soprannome Pokémon Fata), ma non possono levitare per molto tempo o a volontà  (sembra che ci sia una reazione in loro scatenata dalla luce lunare, ma come funziona è tutt'ora un mistero). Seconda grande differenza è che sono considerati ancora troppo immaturi per accoppiarsi in natura, ma questo non è un comportamento strano, considerando che anche le persone agiscono in questo modo (almeno in tempi moderni). Altra differenza è che i Clefable non possono apprendere ulteriori mosse dopo l'evoluzione (tratto comune tra molti Pokémon che si evolvono tramite le pietre evolutive), di conseguenza passano molto tempo della loro vita come Clefairy finché non apprendono attacchi utili per la loro sopravvivenza. I Clefairy inoltre assieme alla famiglia evolutiva dei Beldum, sono gli unici Pokémon in grado di apprendere Meteorpugno naturalmente, nonostante la potenza di questa mossa non sia un granché. Tra tutte le mosse che possono apprendere però i Clefairy sono famosi per la mossa Metronomo, mossa dai poteri ignoti che riesce a replicare gli effetti delle MT ed MN prodotte dalla Silph S.P.A. (anche se poi dimenticano come utilizzare la mossa non appena viene sferrata) gli effetti della mossa sono sconosciuti in quanto possono apprendere una mossa casuale; si suppone che il movimento delle dita riesca in qualche modo a incrementare l'attività  cerebrale consentendo l'apprendimento di determinate tecniche, ma nemmeno loro sanno cosa apprenderanno, fortunatamente però, avendo basse statistiche i danni sono molto limitati ed è per questo che vedere un Clefairy in un torneo professionista è quasi impossibile.

Sebbene possiedano abilità  del tutto fuori dal comune, i Clefairy sono certamente esseri molto interessanti, ma per poterne avere uno bisogna spendere molto tempo e denaro. Se mai avrete la fortuna di vederne uno, preparatevi a tutto: anche se sono deboli, se usano Metronomo forse la vostra strategia può andare a farsi friggere... potrebbero usare una mossa inutile come Splash, così come potrebbero usare un attacco devastante come Iper Raggio o Esplosione!

Clefable

200px-Artwork036.png

Spoiler

Clefable (noto come Pokémon Fata) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Folletto che vive nei campi erbosi e nelle montagne delle regioni di KantoJohtoSinnohUnima ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Questi Pokémon sono così rari da essere superati in questo campo solo dai leggendari, i Clefable sono splendide creature dall'aspetto e dal carattere grazioso; per poterne avere un esemplare è necessario essere in possesso di un rarissimo Clefairy e l'altrettanto rara Pietralunare, ma è l'unico modo considerando che trovare un Clefable selvatico è meno probabile di trovare il Sacro Graal!

E' credenza comune che la famiglia evolutiva dei Cleffa provenga dalla Luna o addirittura da un altro pianeta, ma non esiste alcuna prova che sostenga questa teoria, anzi, ci sono molti punti che sostengono il contrario. Esistono dei frammenti rocciosi ancora oggi provenienti dal proto-pianeta Theia (esso, schiantandosi con il nostro pianeta prima che si formasse, permise la sua attuale forma e cosenti la creazione della Luna), oggi note come Pietrelunari, sono le pietre evolutive più rare e sono molto legate a questi Pokémon. Per molti queste pietre non hanno alcun valore, ma per la famiglia evolutiva dei Cleffa è molto importante (specialmente per i Clefairy) infatti esse ne consentono l'evoluzione in Clefable, principale motivo per cui sono diventate popolari, non solo per l'aspetto incredibilmente carino di questi ultimi, ma anche per la loro straordinaria rarità . A differenza della maggioranza delle evoluzioni dovute alle pietre, questa non è un'evoluzione forzata: Clefable è il vero stadio adulto, quindi i Clefairy prima o poi nella loro vita faranno di tutto per evolversi. E' interessante notare che in natura solo i Clefable si riproducono, questo perché è lo stadio più intelligente e maturo rispetto agli altri due, di conseguenza l'evoluzione in Clefable è un rito di passaggio essenziale per loro ed è il motivo per cui adorano la Luna e altri Pokémon extraterrestri: non perché sono loro stessi extraterrestri, ma perché le Pietrelunari sono fondamentali per loro ed esse non hanno avuto origine nel nostro pianeta, di conseguenza adorano ogni cosa che sia al di fuori di questo mondo. Come funzionino le loro abilità  è ancora un mistero, ci sono molti studi a riguardo e molti scienziati sperano di scoprire di più su queste creature timide (anche se sono secoli che vengono studiate).

Sia i Clefairy che i Clefable sono associati alla Luna, non solo a causa dell'importanza che hanno per loro le Pietrelunari per l'evoluzione, ma perché essi l'adorano letteralmente, infatti durante le notti di Luna piena è possibile vedere questi Pokémon danzare e giocare come fosse una commemorazione; gli spettatori di questi riti sostengono di essere stati pervasi da una grande sensazione di gioia, probabilmente dovuta alla loro tenerezza. Quando inizia a sorgere il sole, si ritirano nelle caverne montane in cui abitano per poi riprendere le loro normali abitudini. Sebbene i Clefairy e i Clefable abbiano moltissimi comportamenti uguali, ci sono alcuni di essi che li differenziano: la prima cosa che li differenzia è il fatto che i Clefairy per levitare per alcuni secondi necessitano di assorbire la luce lunare, mentre i Clafable non ne hanno veramente bisogno e volendo possono anche camminare per brevissimo tempo sopra l'acqua, perciò se mai aveste la fortuna di vederne uno, esso potrebbe passeggiare su alcuni laghetti montani durante la Luna piena. Altra cosa che li differenzia è che solo i Clefable in natura possono riprodursi e visti i pochi esemplari in circolazione questo spiegherebbe il perché sono così rari. I Clefable inoltre non possono apprendere ulteriori mosse dopo l'evoluzione, ecco perché solo ai Clefairy capaci di difendersi autonomamente dai predatori è permessa l'evoluzione. Ultima cosa che li rende diversi è la loro natura più timorosa verso gli umani, infatti sembrano avere una certa paura di loro, forse causata da alcuni avvenimenti passati o per la vendita di Pietrelunari al mercato nero, depredando queste amabili creature e riescono a nascondersi così bene grazie al loro udito finissimo, potendo addirittura sentire cadere un ago da quasi un chilometro di distanza, ciò consente loro di sfuggire ai predatori (e anche dagli umani) con estrema facilità , considerando che non sono ottimi combattenti; ciò li rende anche molto sensibili al rumore ed è per questo che non vivono mai nelle grotte che producono grandi echi o con Pokémon rumorosi.

Anche se le persone che sono riuscite a vedere un Clefable in natura sono molto poche, nessuna di esse può negare che siano creature meravigliose che suscitano la curiosità  di allenatori e scienziati di tutto il mondo. Sebbene è improbabile che siano organismi alieni come molti sostengono, sono comunque esseri misteriosi. Se riuscirete ad averne uno di certo non potrete farvene molto in battaglia, ma avere un essere con così tanta grazia e così raro, di certo ne vale la pena!

Vulpix

200px-Artwork037.png20940b_f36d0e9621024d8aae5dc86e5d0292b7~mv2.png

Spoiler

Vulpix (noto come Pokémon Volpe) è un Pokémon relativamente comune di tipo Fuoco (Ghiaccio nella regione di Alola) che vive in campi erbosi, monti e nella cima dei monti ghiacciati delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, SinnohUnima ed Alola. Sia la loro bellezza che i loro poteri unici sono molto apprezzati, i Vulpix tuttavia sfidano le leggi naturali a causa dei loro poteri spettrali e delle loro capacità  pyrocinetiche avanzate. Se mai foste interessati a un Pokémon Fuoco con capacità  occulte per confondere l'avversario, allora queste volpi fanno al caso vostro; anche se non molto potenti, l'avversario ci penserà  due volte prima di attaccare una volta sotto l'effetto della mossa Rancore.

Appena nati i Vulpix hanno una sola coda coperta da finissimo pelo bianco come le neve. Con il passare del tempo e delle esperienze fatte tra compagni e familiari, la coda si divide in sei e il pelo cambia di colore diventando di un bellissimo arancione brillante con la punta arricciata; queste code simboleggiano bellezza regale e servono anche per tener lontani i predatori. I Vulpix sono creature ingannevoli che usano la loro bellezza per attrarre o distrarre i nemici o le prede, usando prima un atteggiamento cortese e poi attivando i loro organi di combustione per finirli. I Vulpix sono creature molto intelligenti e abbastanza facili da allenare, perciò sono ottimi per coloro che vogliono specializzarsi nel tipo Fuoco, ma riuscire a catturarne uno non è facile; quando un Vulpix sa di non poter vincere contro un certo avversario si finge ferito per poi scappare, grazie a questa tattica, i Vulpix hanno ben pochi predatori naturali.

Essendo di tipo Fuoco, loro hanno un organo di combustione interno (anche se sono carini e coccolosi devono ogni tanto sputare delle fiammate per impedire che il corpo si riscaldi troppo durante le giornate calde), ma non solo: i Vulpix e i Ninetales possono generare del fuoco sfruttando la pyrocinesi, questa capacità  consente loro di generare fonti di fuoco tramite poteri psichici, capacità  che normalmente hanno solo i Pokémon Psico e Spettro e che funziona sfruttando il proprio controllo mentale sull'ambiente circostante, ciò suggerisce che il cervello dei Vulpix e dei Ninetales sia molto più sviluppato di quanto possa sembrare. Oltre ad apprendere Fuocofatuo e Rancore per indebolire il nemico (rendendoli quindi gli unici non Spettri a poter apprendere queste due mosse insieme), i Vulpix e i Ninetales possono apprendere anche parecchie mosse Psico tra cui Esclusiva ed Extrasenso, capacità  che normalmente i Pokémon Fuoco non hanno. Questi poteri non risultano essere una scoperta recente e si crede che le leggende delle kitsune siano nate proprio grazie ai Vulpix e ai Ninetales, specialmente questi ultimi molto noti per la lunga vita e per la capacità  di infliggere maledizioni.

E' noto che i Vulpix sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Ghiaccio e possiedono l'abilità Mantelneve anziché Fuocardore o in casi rarissimi Scendineve anziché Siccità; inoltre possono apprendere le mosse Geloscheggia, Ventogelato, Nebbia, Raggiaurora, Geloraggio, Bora e Purogelo al posto di Braciere, Attacco Rapido, Ruotafuoco, Fuocofatuo, Pirolancio, Lanciafiamme, Fuocobomba e Marchiatura. Queste creature furono importate dai turisti ad Alola molto tempo fa, ma temendo di danneggiare o sovrappopolare habitat di altre specie Pokémon, i Vulpix sono migrati sulla cima delle montagne innevate della regione. Nel corso del tempo la loro anatomia è mutata per potersi adattare a questo nuovo ambiente e sono stati riclassificati di tipo Ghiaccio puro, sebbene in potenza siano rimasti uguali, le loro abilità e capacità combattive sono state totalmente stravolte, ma la loro natura e comportamento sono rimasti pressoché identici. Essi vivono in zone innevate in gruppi dai due ai cinque membri, il loro alito è anche in grado di congelare oggetti fisici dal momento che ha una temperatura di circa -50°C (anche se ciò non scoraggia i loro predatori, i Weavile). A causa di questi cambiamenti, ora questi Pokémon non sopportano più gli ambienti caldi e se sentono caldo creeranno frammenti di ghiaccio con le code per raffreddare l'aria circostante. Queste creature sono anche molto apprezzate dagli anziani di Alola per la loro morbida e limpida pelliccia, motivo per cui vengono chiamati "Ke'oke'o", proprio in riferimento al loro manto senza alcuna macchia, tanto simile alla neve. I Vulpix di Alola fortunatamente sono facili da allenare e apprendono molte mosse, ma se gli allenatori vogliono sfruttare al meglio il loro potenziale, dovranno cercare una Pietragelo nelle vette della regione, dal momento che solo questi minerali possono scaturirne l'evoluzione.

Popolari tra i coordinatori e gli allenatori, i Vulpix sono Pokémon Fuoco duri da battere se nelle mani di un allenatore esperto. I loro poteri unici, normalmente in possesso solo a creature molto più avanzate ed intelligenti, senza dubbio li rendono Pokémon Fuoco fuori dal comune. Basta stare attenti a come li si tratta: adorano che gli si accarezzi il pelo, ma non tirategli mai la coda, altrimenti dopo l'evoluzione si vendicheranno in modo terribile, neanche uno sciamano poi potrà  curarvi dai loro sortilegi!

Ninetales

200px-Artwork038.png20940b_cb028f4cc58548109ee566b3ccde6288~mv2.png

Spoiler

Ninetales (noto come Pokémon Volpe) è un raro Pokémon di tipo Fuoco (Ghiaccio/Folletto nella regione di Alola) che vive in campi erbosi, monti e nella cima dei monti ghiacciati delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, SinnohUnima ed Alola. Eccezionalmente intelligenti e con misteriosi poteri, i Ninetales sono creature magnifiche che nonostante vivano nel mondo reale sono collegate a quello spirituale, l'uso di poteri metafisici di questo genere è una capacità  che hanno pochissime creature biologiche. Se avete intenzione di allenare una di queste bellezze fiammeggianti, allora state attenti alle loro code, se venite colpiti da una di esse, il vostro sangue verrà  maledetto colpendo anche i vostri discendenti per generazioni!

Quando esposti alle radiazioni di una Pietrafocaia, le code dei Vulpix crescono rapidamente, diventando lunghissime e nove in totale. Avvolti da una pelliccia di una bellezza con pochissimi rivali, i Ninetales conservano molti più segreti di quanto non sembri. Nonostante siano esseri viventi e biologici, i Ninetales hanno poteri mistici paragonabili agli Spettri, come lanciare potenti maledizioni. I Ninetales sono creature tranquille e non amano combattere (anche se curiosamente possono apprendere Congiura a differenza dei Vulpix), ma non si fanno troppi problemi nel lanciare le maledizioni contro chi sia così stupido da afferrare o tirargli una delle code. Molti scienziati sono scettici riguardo a questi poteri, ma nonostante ciò sono stati registrati numerosi casi di maledizioni da parte dei Ninetales in tutto il mondo; sembra che queste maledizioni inoltre durino finché un Ninetales è in vita e secondo dei miti vivrebbero fino a 1000 anni; pare che sia per questo che le maledizioni vengono trasmesse da padre a figlio per generazioni, ma la cosa peggiore è che queste maledizioni variano a seconda del malcapitato, rendendo estremamente difficile determinarne le origini. Secondo i miti, le code di Ninetales sono la reincarnazione di nove potenti maghi che si sono uniti per crearle, ciò sembra dare a ciascuna coda un potere unico ed arcano, questo spiegherebbe perché le maledizioni tendono a variare. Le spiegazioni riguardo a queste maledizioni probabilmente non verranno mai alla luce siccome i Ninetales hanno molto in comune con gli Spettri.

Essendo di tipo Fuoco, loro hanno un organo di combustione interno (anche se sono carini e coccolosi devono ogni tanto sputare delle fiammate per impedire che il corpo si riscaldi troppo durante le giornate calde), ma non solo: i Vulpix e i Ninetales possono generare del fuoco sfruttando la pyrocinesi, questa capacità  consente loro di generare fonti di fuoco tramite poteri psichici, capacità  che normalmente hanno solo i Pokémon Psico e Spettro e che funziona sfruttando il proprio controllo mentale sull'ambiente circostante, ciò suggerisce che il cervello dei Vulpix e dei Ninetales sia molto più sviluppato di quanto possa sembrare. Oltre ad apprendere Fuocofatuo e Rancore per indebolire il nemico (rendendoli quindi gli unici non Spettri a poter apprendere queste due mosse insieme), i Vulpix e i Ninetales possono apprendere anche parecchie mosse Psico tra cui Esclusiva ed Extrasenso, capacità  che normalmente i Pokémon Fuoco non hanno. Questi poteri non risultano essere una scoperta recente e si crede che le leggende delle kitsune siano nate proprio grazie ai Vulpix e ai Ninetales, specialmente questi ultimi molto noti per la lunga vita e per la capacità  di infliggere maledizioni.

E' noto che i Ninetales sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Ghiaccio/Folletto e possiedono l'abilità Mantelneve anziché Fuocardore o in casi rarissimi Scendineve anziché Siccità, purtroppo però non apprendono nessuna nuova mossa naturalmente, eccezion fatta di Magibrillio (che apprendono appena evoluti), inoltre hanno una velocità leggermente inferiore, ma una forza fisica un pochino maggiore. Mentre i Vulpix di Alola si trovano facilmente in qualsiasi montagna innevata di Alola, i Ninetales di Alola vivono solo in cima ad un monte specifico, il quale è considerato un luogo sacro dai nativi della regione. Differentemente dalla loro controparte normale, i Ninetales di Alola sono incredibilmente calmi e gentili, e sono sempre disponibili ad aiutare i viandanti che si perdono o rischiano di morire nei luoghi ghiacciati dove vivono questi Pokémon, tanto che in tempi antichi erano considerati le incarnazioni di una potente divinità, prima che venisse alla luce che fossero solo una variante regionale di una specie presente in quasi tutto il globo. Ciò è dovuto alle loro abilità anche se, differentemente dalle loro varianti normali, i poteri psicocinetici di queste bestie sono così elevati da manifestarsi sottoforma di forza fatata, motivo per cui queste magnifiche creature sono classificate con il tipo Folletto secondario non appena evoluti. Anche se sono gentili verso la stragrande maggioranza dei viaggiatori, attaccano con grande aggressività chiunque osi minacciare il loro habitat, usando le loro abilità per creare cristalli di ghiaccio dalla pelliccia delle loro code per bloccare le aggressioni avversarie, congelando i nemici istantaneamente, oppure creando pietre di ghiaccio che sparano come proiettili con una forza tale da danneggiare una roccia. Sebbene non abbiano un tipo molto convenzionale, i Ninetales di Alola restano potenti bestie che dovrete temere nel caso in cui osiate minacciare il loro dominio.

Potrebbero risultare un problema per gli allenatori più bramosi quelle code splendide, tuttavia i Ninetales sono potenti avversari che possono sfruttare i loro attacchi e le loro abilità  uniche. Molto usato dagli specialisti Fuoco anche per i loro poteri Psico e la loro resistenza, queste bizzarre volpi possono risultare un degno avversario e se la cavano anche abbastanza nel combattimento ravvicinato. Raramente risultano un problema per gli allenatori se li si tratta bene; state attenti però se non trattate questa bellezza come merita, potreste ritrovarvi con un figlio con un naso a banana (o peggio)!

Jigglypuff

200px-Artwork039.png

Spoiler

Jigglypuff (noto come Pokémon Pallone) è un Pokémon relativamente raro di tipo Normale/Folletto che vive nei campi erbosi delle regioni di KantoJohtoHoennSinnohUnimaKalos ed Alola. Adorati tra le ragazze per la loro tenerezza e le loro dolci ninnananne, i Jigglypuff sono comunque esseri interessanti che dimostrano che non è necessaria la forza bruta per diventare forti in lotta, infatti sono molto pochi i Pokémon immuni al sonno o che possono reagire in questo stato, oltre al fatto che ciò scatenerebbe la furia dei Jigglypuff che inizieranno a schiaffeggiare i loro avversari addormentati!

Sebbene i Jigglypuff possiedano una pelle ed organi molto elastici come la loro pre-evoluzione, queste caratteristiche sono usate solo come armi secondarie, ma quando usano le mosse Rotolamento e Vortexpalla tendono ad irrigidirsi; questa loro pelle permette loro di immagazzinare una notevole quantità  d'aria per aumentare il loro volume fino a cinque volte quando arrabbiati, ma non avendo un controllo adeguato su di essa basta il minimo contatto per farli sgonfiare.

La mossa che più ha reso famosi i Jigglypuff è senza dubbio Canto, tuttavia questa tecnica funziona circa il 55% delle volte, ma ciò non è un problema siccome di solito con loro ha maggiore efficacia, ciò è dovuto a due fattori primari: il primo riguarda i loro enormi occhi con cui riescono a dare sicurezza nel nemico grazie al loro aspetto adorabile, il nemico di conseguenza osserverà  Jigglypuff dritto in faccia. Similmente agli Exploud, inoltre, i Jigglypuff possono manipolare le loro corde vocali e quindi adattare la loro voce a seconda dell'avversario, ma queste alterazioni non servono per far più rumore e danneggiare il nemico, bensì per ottenere toni più calmi per far dormire i nemici; recenti ricerche hanno mostrato che le onde sonore dei Jigglypuff sono estremamente simili ai moderni apparecchi sonori per far dormire le persone, ma come funzioni esattamente il processo di manipolazione delle corde vocali non è ancora chiaro. E' sorprendente tuttavia vedere gli avversari addormentarsi dopo pochi secondi di ascolto, normalmente un Jigglypuff può cantare fino a un minuto o due al massimo, ma necessitano poi di almeno mezz'ora di riposo. Se dovessero affrontare nemici immuni al sonno e dovessero cominciare a cantare per più volte consecutive o per troppo tempo, potrebbe essere pericoloso, in quanto un Jigglypuff mentre canta non respira, quindi corrono un serio rischio per la propria vita.

Di solito i Jigglypuff rimangono offesi quando le persone si addormentano con le loro canzoni, sebbene questa tecnica sia stata sviluppata per sfuggire ai predatori (anche se non è molto efficace considerando la loro bassa resistenza). Quando un Jigglypuff canta lo fa con orgoglio, se gli spettatori si addormentano non esiterà  ad attaccare con Doppiasberla oppure far loro un torto imbarazzante. Qualsiasi allenatore deve prendere precauzioni per questo problema, almeno finché non si evolvono e diventano meno suscettibili.

Anche se non sono Pokémon molto forti, i Jigglypuff rimangono combattenti decenti che possono vincere molte battaglie usando la loro voce e il loro aspetto adorabile. Normalmente non sopravvivono a molti predatori, ma alcuni esemplari riescono a tener testa anche a quelli più feroci e pericolosi senza problemi. Si consiglia di non viziarli troppo e di non farli esibire ad un pubblico, altrimenti la loro furia sarebbe immane!

Wigglytuff

200px-Artwork040.png

Spoiler

Wigglytuff (noto come Pokémon Pallone) è un Pokémon raro di tipo Normale/Folletto che vive nei campi erbosi delle regioni di KantoJohtoHoennSinnohUnimaKalos ed Alola. Anche se il loro aspetto adorabile potrebbe non farli apparire come delle minacce, i Wigglytuff sono comunque creature orgogliose, che si vendicheranno se dovessero essere insultati o sottovalutati. Sebbene la loro pelle sia molto morbida ed elastica, è meglio non punzecchiarli molto, altrimenti verrete colpiti da un potente Corposcontro!

Vederli in natura è insolito, vista la rarità  delle Pietrelunari, ma sono abbastanza popolari tra le famiglie più ricche a causa della loro pelliccia; in realtà  però essa è composta da uno strato di peli molto corti, ma grazie all'elasticità  della pelle, il pelo risulta essere molto morbido e caldo, di conseguenza molti stilisti trovano che la loro pelliccia sia il miglior tipo di tessuto utilizzabile che si trovi in natura, ma essendo estremamente delicato lavorarlo è quasi impossibile. E' interessante notare che toccandola, difficilmente si potrà  staccare le mani da tanta morbidezza, ma ciò potrebbe irritare il Wigglytuff. Altro tratto molto interessante dei Wigglytuff sono i loro grandi occhi, che non servono solo per inquadrare il nemico e farlo concentrare su di loro (sebbene non usino la mossa Canto comunemente come la loro pre-evoluzione), infatti il ruolo principale di questi enormi occhi spalancati è ben diverso: sebbene gli umani li trovano adorabili, essi incutono un certo terrore nei predatori più piccoli e scoraggia quelli più grandi, un effetto simile agli occhi dei neonati, le cui proporzioni sono diverse dagli umani adulti. Gli occhi dei Wigglytuff inoltre sono ricorperti da uno strato di lacrime che consente loro di mantenerli puliti costantemente, potendo tenerli aperti per ore senza dover sbattere le palpebre.

La prima arma difensiva dei Wigglytuff è il gonfiamento: avendo pieno controllo sull'elasticità  della pelle e degli organi loro possono immagazzinare enormi quantità  d'aria che andranno a gonfiare i loro polmoni in maniera incredibile, ciò causerà  un enorme aumento di volume nel loro corpo per poter spaventare i nemici. Di solito i Wigglytuff per non causare lesioni o danni al corpo tendono solo a raddoppiare o triplicare il loro volume, ma ci sono stati casi in cui si sono gonfiati al punto di diventare alti quasi quanto una casa. Secondo alcune ricerche infatti sembra che le proprietà  elastiche siano così elevate che la loro pelle può estendersi fino a diventare spessa quanto una cellula, un pensiero raccapricciante per molti allenatori a causa di tutti i problemi che potrebbero andare incontro a tale eventualità . Volendo i Wigglytuff possono usare questa loro capacità  per usare mosse fisiche molto potenti come Corposcontro oppure Carineria (mossa inaccessibile per le loro pre-evoluzioni). Di solito quando attaccano tendono a sfruttare il peso del corpo e si gonfiano in modo da controbilanciarsi a seconda dell'attacco usato. Qualsiasi allenatore deve tener conto degli eventuali problemi che potrebbero causare quando il proprio Wigglytuff si gonfia, specie quando iniziano a rimbalzare senza controllo.

Non avranno la forza, la resistenza o la velocità  degne di molti altri Pokémon, ma la loro vitalità  e la loro forza di volontà  li rendono comunque avversari formidabili, considerando infatti che sono i Folletti con maggior vitalità  in assoluto; potendo inoltre essere sia adorabili che spaventosi e avendo la possibilità  di usare Corposcontro con una potenza sorprendente, i Wigglytuff possono farsi valere anche nei tornei mondiali. E' consigliabile non far arrabbiare uno di questi Pokémon allo stato brado: anche se l'idea di vederli gonfiare a dismisura può essere divertente, è meglio non farlo quando state vicini a loro o se non avete protezioni, altrimenti scoprirete come ci si sente ad essere un insetto schiacciato da un pallone da calcio!

Zubat

Artwork041.png

Spoiler

Zubat (noto come Pokémon Pipistrello) è un Pokémon comune di tipo Veleno/Volante che vive nelle grotte scure e nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Unima, Kalos, AlolaAuros e nel Settipelago. Anche se sono ciechi e fisicamente deboli in confronto ad altre creature, gli Zubat restano creature tenaci che possono attaccare ferocemente i nemici con le zanne e gli ultrasuoni. Sebbene non abbiano molte capacità offensive, finché non vi danno fastidio le loro grida e la fastidiosa tecnica Ultrasuono, vedrete che si riveleranno comunque ottimi partner, ma non portateli troppo fuori, se ci tenete alla loro salute!
La famiglia di Zubat è composta da particolari pipistrelli che si nutrono di sangue; anche se occasionalmente possono cibarsi di piccoli insetti e, nel caso dei Golbat, di piccoli roditori, la loro dieta è composta principalmente dal liquido rosso che scorre negli esseri viventi, che si procurano perforando la pelle della vittima con le loro affilate zanne, per questo motivo gli Zubat appena nati già conoscono l'attacco Sanguisuga. Questi Pokémon sono noti per vivere in grandissimo numero nelle grotte di qualsiasi tipo, ma non perché sono notturni come molti pensano; gli Zubat infatti sono estremamente sensibili alla luce solare rispetto alle loro evoluzioni, ciò è dovuto alla loro pelle sottile ed esposizioni prolungate al sole possono portarli ad avere bruciature, per questo gli Zubat, i Golbat e i Crobat rimangono nelle grotte di giorno ed escono solo di notte, ma di solito questa routine tende a cambiare in base allo stadio evolutivo (i Golbat e i Crobat infatti sono molto più resistenti alla luce solare rispetto agli Zubat). Come altri pipistrelli, questi Pokémon fanno uso dell'ecolocazione per muoversi agevolmente nel buio individuando gli ostacoli, ma gli Zubat sono quelli che ne fanno più uso, mentre i Crobat tendono ad usarla per evitare gli ostacoli quando volano ad alta velocità, i Golbat invece usano questa tecnica solo per attaccare con Supersuono per confondere i nemici.
Dal momento che il loro corpo è molto fragile e possono ferirsi facilmente, gli Zubat restano all'interno delle grotte ed è raro che escano, inoltre la loro esistenza perpetua nel buio ha impedito il completo sviluppo di un naso e i loro occhi sono coperti da un sottile lembo di pelle, quindi gli Zubat sono ciechi ed incapaci di percepire gli odori, portandoli ad essere totalmente dipendenti dell'ecolocazione per sopravvivere. Per muoversi agevolmente, gli Zubat emanano in continuazione urla ultrasoniche per creare echi con cui mappano mentalmente tutta la zona circostante, ciò rende la mossa Ultrasuono di questa specie particolarmente fastidiosa, visto che dura molto più del dovuto e può anche causare mal di testa negli allenatori. Nonostante l'aspetto, gli Zubat sono creature indifese e sono facili prede per i predatori più astuti, ma una volta evoluti otterranno finalmente la vista, riuscendo ad evitare questi problemi (sebbene continuino ad essere incapaci di sentire gli odori). E' interessante notare che può capitare che degli Zubat non riescano a tornare nei loro nidi prima dell'alba, quindi se mai doveste vedere alcuni di loro che si riparano dal sole sotto i cornicioni delle case, non spaventatevi, anche perché in quel modo possono sfuggire ai predatori.
Anche se deboli e da molti considerati solamente fastidiosi, gli Zubat restano creature turbolente in grado di mettere in difficoltà gli avversari più deboli, dal momento che possono apprendere anche attacchi Spettro, Coleottero, Buio e Volante oltre al loro classico e fastidioso Supersuono, il che permette a questi piccoli pipistrelli di causare parecchi problemi ai loro nemici. Se mai doveste essere attaccati da uno stormo di Zubat, non c'è nulla di cui preoccuparsi... ma uno stormo di Golbat è tutta un'altra storia!

Golbat

Artwork042.png

Spoiler

Golbat (noto come Pokémon Pipistrello) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Veleno/Volante che vive nelle grotte scure e nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Unima, Kalos, AlolaAuros e del Settipelago. Assetati di sangue e impossibili da sconfiggere se avete paura dei pipistrelli, i Golbat sono bestie feroci che godono nel succhiare i fluidi vitali delle proprie prede, sia in natura che in battaglia. Anche se in combattimento non sono molto pericolosi e quindi non è necessario preoccuparsi molto, è sempre meglio non sottovalutare questi pipistrelli vampiro; abbassate la guardia e non esiteranno ad attaccarvi alla gola, anche se poi voleranno con più fatica!

La famiglia di Zubat è composta da particolari pipistrelli che si nutrono di sangue; anche se occasionalmente possono cibarsi di piccoli insetti e, nel caso dei Golbat, di piccoli roditori, la loro dieta è composta principalmente dal liquido rosso che scorre negli esseri viventi, che si procurano perforando la pelle della vittima con le loro affilate zanne, per questo motivo gli Zubat appena nati già conoscono l'attacco Sanguisuga. Questi Pokémon sono noti per vivere in grandissimo numero nelle grotte di qualsiasi tipo, ma non perché sono notturni come molti pensano; gli Zubat infatti sono estremamente sensibili alla luce solare rispetto alle loro evoluzioni, ciò è dovuto alla loro pelle sottile ed esposizioni prolungate al sole possono portarli ad avere bruciature, per questo gli Zubat, i Golbat e i Crobat rimangono nelle grotte di giorno ed escono solo di notte, ma di solito questa routine tende a cambiare in base allo stadio evolutivo (i Golbat e i Crobat infatti sono molto più resistenti alla luce solare rispetto agli Zubat). Come altri pipistrelli, questi Pokémon fanno uso dell'ecolocazione per muoversi agevolmente nel buio individuando gli ostacoli, ma gli Zubat sono quelli che ne fanno più uso, mentre i Crobat tendono ad usarla per evitare gli ostacoli quando volano ad alta velocità, i Golbat invece usano questa tecnica solo per attaccare con Supersuono per confondere i nemici.

In termini di terrore, i Golbat sono senza dubbio i più terrificanti nella loro famiglia evolutiva e sono forse anche tra le creature più spaventose che un allenatore alle prime armi possa incontrare. Essendo pipistrelli vampiro, i Golbat si nutrono principalmente di sangue, questa specie adora il sapore di questo liquido al punto da poterne bere più di 300 ml alla volta, motivo per cui sono spesso letali per i Pokémon più piccoli. I Golbat sono molto più feroci e pericolosi degli Zubat, visto che con l'evoluzione il lembo di pelle che ricopriva i loro occhi è svanito permettendo loro di orientarsi con la vista ottica senza dover dipendere totalmente dall'ecolocazione per spostarsi, tuttavia la loro è ben più sviluppata rispetto a quella degli Zubat, motivo per cui a differenza di questi ultimi, i Golbat e i Crobat possono apprendere Stridio. Questi pipistrelli trascorrono gran parte, se non addirittura tutta la notte, in cerca di prede volando indisturbati; quando individuano l'obiettivo gli piombano addosso per perforargli la pelle con le piccole, ma affilate zanne per berne il sangue grazie a dei fori posizionati poco sopra la base delle zanne, inoltre sono in grado di perforare la pelle di qualsiasi creatura non corazzata indistintamente, il che vuol dire che possono anche attaccare gli umani; normalmente ciò non sarebbe un problema, tuttavia loro sono così ghiotti di sangue che tendono a berlo fino a quando non sono più in grado di berne, tanto che diventano talmente pesanti che difficilmente riescono a volare, ma visto che le loro vittime rimangono stordite, raramente ciò è un problema. Anche se con il tempo possono apprendere Velenodenti, questa specie ha un set di mosse molto limitate e tende a fare affidamento su Supersuono per combattere, quindi non sono assolutamente adatti per i combattimenti professionali.
Anche se non hanno molte capacità offensive, i Golbat restano creature feroci che possono rivelarsi delle vere minacce per gli allenatori medi che raramente hanno accesso a Pokémon avvantaggiati di tipo su di loro. Difficilmente riuscirete a renderli combattenti decenti, ma con l'allenamento e l'uso di qualche MT, questi pipistrelli insignificanti potrebbero essere trasformati in demoni terrificanti in battaglia. Se volete spendere tempo con loro e curarli adeguatamente, la cosa torna a vostro vantaggio: due ali sono utili, ma quattro sono senza dubbio meglio!

Oddish

200px-Artwork043.png

Spoiler

Oddish (noto come Pokémon Malerba) è un Pokémon comune di tipo Erba/Veleno che vive nei campi erbosi, nelle foreste e nelle giungle delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Kalos e nel Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Sebbene deboli e inadatti alle lotte durature, gli Oddish restano creature interessanti e rappresentano la specie che più si avvicina alle piante comuni, risultando essere l'anello di collegamento tra le piante e i Pokémon veri e propri. E' consigliabile non disturbare o cercare queste creature durante il giorno, non tanto perché sono rari nelle ore diurne, ma perché se sradicati tendono ad emettere delle urla così forti da assordarvi per circa un'ora!

Gli Oddish sono creature notturne e rimangono sotterrate durante il giorno, questo perché sono molto sensibili al sole e rischiano di bruciare se esposti per troppe ore alla luce solare. Quando sono sotto terra l'unica parte esposta sono le foglie, il che permette di mimetizzarsi alla perfezione tra le altre piante, cosa molto utile visto che parecchi erbivori li ritengono deliziosi; inoltre, anche in questo stato dormiente possono eseguire la fotosintesi e assorbire nutrimento e acqua dal terreno sfruttando le due radici che possiedono (quando emergono, queste vengono usate come fossero piedi), in pratica si comportano come fossero delle comuni piante, ciò è dovuto al fatto che il loro "cervello" e sistema nervoso rimangono disattivati. Anche in queste condizioni gli Oddish sono molto sensibili al tatto e se estratti a forza si risvegliano, in tal caso urlano in modo tale da stordire anche le creature più grandi, dando loro tempo per scappare e rintanarsi in un'altra zona, ciò accade principalmente perché la gente non riesce a distinguerli dalle comuni erbacce, ma gli osservatori più attenti possono notare che le foglie degli Oddish tendono ad essere più brillanti.

Il nutrimento principale degli Oddish è la luce lunare, come riescano ad assorbirla non è ancora del tutto chiaro, ma alcune ricerche hanno dimostrato che viene usata per poter capire quando è notte e quando è giorno. Esistono casi in cui gli Oddish ritardano la propria evoluzione in Gloom, causando problemi nell'apprendimento della mossa Petalodanza, ma in compenso possono imparare Forza Lunare. Prima che gli allenatori diventassero molto comuni si credeva che gli Oddish non fossero correlati ai Gloom, Vileplume o ai Bellossom, quindi essi erano classificati nel genere Oddium, mentre gli altri al genere Rafflesia; con l'avvento del Pokédex, si è scoperto che in realtà  gli Oddish rappresentano lo stadio infantile e quindi gli altri furono riclassificati. Durante la notte sono famosi per vagare per circa 300 metri rilasciando semi lungo il percorso, per poi nuovamente rintanarsi, prima che sorga il sole, in una zona dove il terreno è ricco di nutrimento; sembra che questo movimento continuo durante la notte sia dovuto ad una forma di sopravvivenza, in quanto molti esemplari diventano nutrimento per i loro predatori, ma continuano a prosperare grazie alla grande quantità  di semi che vengono rilasciati e visto che l'unico attacco fisico che apprendono in natura è Dononaturale, non hanno altri modi di difendersi. Botanici e biologi di tutto il mondo studiano questa specie per cercare di capire quanto tempo hanno impiegato le piante ad evolversi fino a diventare simili ad altri organismi.

Anche se molto limitati in battaglia e poco versatili, gli Oddish restano creature interessanti in grado di infliggere alterazioni di stato ed eseguire attacchi parassitari quali Assorbimento e Megassorbimento. Da soli non hanno una grande utilità , ma in una lotta multipla potrebbero rivelarsi ottimi supporti grazie alle loro strane abilità . Se combattete di giorno, cercate di concludere in fretta, fortunatamente però l'abilità  Clorofilla consente loro di eseguire la fotosintesi e di lottare più rapidamente!

Gloom

Gloom.png

Spoiler

Gloom (noto come Pokémon Malerba) è un Pokémon non molto comune di tipo Erba/Veleno che vive nei campi erbosi, nelle foreste e nelle giungle delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Kalos e del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Seppure limitati sia dal punto di vista offensivo che difensivo, i Gloom restano ottimi combattenti in grado di sottomettere i nemici con un odore di marciume. Pochi considerano di prendere queste bizzarre piante, ma in realtà  hanno ottime capacità, d'altronde, chi altri potrebbe far svenire gli avversari solo con il proprio odore?!

A differenza degli Oddish, il corpo dei Gloom riesce a sopportare la luce solare, quindi possono vagare sia durante le ore diurne che quelle notturne. Visto che ora riescono a sopravvivere più facilmente, non hanno bisogno di vagare per spargere semi e le radici ormai risultano inutilizzabili anche per assorbire l'acqua dal terreno, di conseguenza questi Pokémon riescono a trarre nutrimento tramite la fotosintesi e bevendo acqua tramite la bocca (che viene poi trasportata rapidamente in tutto il corpo). Ormai non possono più nascondersi sotterrandosi, vista la forma e il colorito ottenuto dalle foglie e al grosso fiore che cresce al centro, ma ciò non è un problema, visto che è proprio grazie ad esso che possono apprendere Fiortempesta, mossa inaccessibile agli Oddish. I Gloom, anziché scappare, secernono un odore nauseante dal fiore in via di sviluppo: se qualcuno si trova troppo vicino, l'odore sarà  tale da causare svenimento, nel peggiore dei casi addirittura amnesia temporanea al risveglio, rendendola un'ottima arma difensiva. Va notato che siccome l'odore è creato a causa del polline, loro possono controllarlo molto bene e quindi gli allenatori che hanno un forte legame con il proprio Gloom non devono preoccuparsi di proteggersi da esso.

E' credenza comune che il pessimo odore dei Gloom provenga dal fiore, in realtà  esso è prodotto dal liquido che secernono dalla bocca molto simile a bava, quando in realtà  è un tipo di miele che viene prodotto mescolando l'acqua con il loro polline. Questa sostanza è essenziale per la loro sopravvivenza, visto che quando c'è poco nutrimento in giro sfruttano il miele per attrarre gli insetti più piccoli e mangiarli (cosa dovuta al fatto che il miele dei Gloom e più viscoso di quello comune), mentre le loro radici non sono abbastanza forti da assorbire nutrimento. Quando si sentono minacciati, la quantità  di miele prodotto è ben superiore, facendo loro produrre un odore sempre più nauseante per difendersi; il motivo di questo fetore è il loro stesso polline, che già  per conto suo ha un odore poco gradevole; questa caratteristica risulta ottima per distrarre i nemici durante le battaglie prolungate. Il perché gli allenatori non hanno problemi ad allenare questi Pokémon è che quando si sentono al sicuro questo odore è quasi impercettibile, tranne durante le giornate ventose, che potrebbero trasportare la puzza. Si è scoperto solo di recente che circa lo 0,1% delle persone in tutto il mondo è immune agli effetti dell'odore dei Gloom, ma come ciò sia possibile è tutt'ora sotto studio.

Nonostante non siano in grado di sferrare molti attacchi convenzionali, l'odore che secernono è sufficiente per stordire i nemici abbastanza da rendere queste piante molto pericolose. Avendo a disposizione molte mosse che infliggono alterazioni di stato e attacchi potenti come Petalodanza e Gigassorbimento, non c'è da stupirsi se sono tra i Pokémon più comuni tra gli specialisti Erba. Se non possedete Pokémon artificiali o con un senso dell'olfatto debole o addirittura inesistente, sconfiggere questi fiori maleodoranti potrebbe essere difficile. Ai primi tempi è consigliabile portarvi protezioni per il naso, altrimenti finirete come i Pokémon del vostro avversario!

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Vileplume

Vileplume.png

Spoiler

Vileplume (noto come Pokémon Fiore) è un Pokémon raro di tipo Erba/Veleno che vive nei campi erbosi, nelle foreste e nelle giungle delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Kalos e nel Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Nonostante non siano tra le piante più adatte allo spostamento, i Vileplume sono creature molto pericolose in grado di scatenare una forte reazione allergica in qualsiasi persona o Pokémon nelle vicinanze. Sebbene non siano in grado di affrontare una grande varietà  di avversari, state certi che sono pochi gli avversari con un sistema respiratorio in grado di sopportare le abilità di questi bizzarri fiori!

Anche se tecnicamente i Gloom rappresentano già uno stadio semi-adulto della specie, possono tuttavia evolversi ancora se esposti alle radiazioni di una pietra evolutiva; la mutazione varia a seconda della pietra usata: se vengono esposti alle radiazioni di una Pietrafoglia (o aspettate anni che crescano e maturino da soli), il fiore di Gloom crescerà rapidamente maturando e diventando molto più grosso, esso risulta essere molto simile ai Rafflesia (infatti con la scoperta che gli Oddish sono il loro stadio infantile si è scoperto che hanno un codice genetico molto simile), l'unica cosa in cui si differenziano è che i Vileplume non possono assorbire nutrimento tramite le radici visto che troppo deboli e usate solo come piedi, dovendo di conseguenza basarsi solo sulla fotosintesi, tuttavia ciò non è un problema visto che poche ore di fotosintesi riescono a sostenerli per una giornata intera, siccome risultano essere il membro della famiglia di Oddish con maggiori capacità di assorbire la luce (tanto da poter apprendere Solarraggio naturalmente). L'inconveniente di questa evoluzione sono le dimensioni del fiore che risulta troppo grande e pesante per consentire a queste piante di muoversi rapidamente, in compenso però risultano ottime per proteggersi dagli attacchi nemici.

Proprio come i Gloom, i Vileplume dispongono di un polline molto pericoloso, non solo in battaglia, ma anche fuori. Spesso i Vileplume tendono a rilasciare grandi quantità di polline sbattendo i petali del fiore (cosa anche abbastanza disgustosa visto il suono viscido prodotto); questo polline ha proprietà altamente tossiche che possono indurre persone totalmente sane ad avere gravi sintomi di allergia a polline, nei casi più gravi può portare paralisi polmonare e di conseguenza la morte se non trattato alla svelta (questo perché i polmoni si riempiono di muco fino ad intasarli, facendo morire la vittima di soffocamento). Ciò rende i Vileplume piante altamente pericolose, tuttavia, sembra che il polline possieda alcune proprietà curative se rilasciato in quantità  molto basse (ecco perché possono apprendere Aromaterapia), ma siccome ne spargono quantità enormi, finiscono per uccidere qualsiasi creatura troppo vicina a loro; le tossine di questo polline inoltre colorano l'area circostante di giallastro. In battaglia gli effetti possono variare da avvelenamento vero e proprio a paralisi. Le differenze tra il fiore dei Vileplume e dei Rafflesia sono davvero poche, quindi solo i botanici più esperti sanno distinguere un Rafflesia da un Vileplume rintanato; questa somiglianza causa un centinaio di vittime ogni anno, quasi tutte però avevano un'allergia da polline già  per conto loro.

Nonostante non abbiano un grande potenziale offensivo, difensivo e di velocità, i Vileplume sono creature molto pericolose in grado di sopraffare chiunque sia così stolto da avvicinarsi a loro quando rilasciano il polline tossico. Potendo contare su potenti mosse come Petalodanza e Solarraggio, state certi che sconfiggere queste bizzarre piante non è affatto semplice senza l'aiuto di un Pokémon Fuoco; basta che non vi concentriate a bruciare il polline, altrimenti ne approfitteranno per attaccarvi direttamente!

Paras

200px-Artwork046.png

Spoiler

Paras (noto come Pokémon Fungo) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Coleottero/Erba che vive nelle grotte e nelle foreste delle regioni di KantoJohto ed Alola, anche se raramente è stato visto nelle regioni di HoennSinnoh ed Unima. Sebbene i Paras, come altri insetti, dovrebbero avere una vita semplice e tranquilla, i funghi sul loro dorso complicano le cose rendendo la loro vita più facile o difficile a seconda delle circostanze, cosa che a sua volta rende l'allenamento facile e difficile a seconda della situazione per gli allenatori. Gli allenatori più giovani devono stare molto attenti a questi strani insetti: anche se timidi e deboli a moltissimi tipi, sono pochi gli avversari totalmente immuni alla loro tecnica Spora!

Appena nato un Paras, i genitori lo cospargono di spore di un fungo parassita noto come tochukaso. Queste spore, proprio come l'ospite, crescono e maturano fino a formare i funghi distintivi dei Paras, i quali traggono nutrimento dall'esoscheletro e dagli organi interni del proprio ospite, oltre al fatto che sembrano avere un certo controllo sul suo sistema nervoso, infatti sono proprio i funghi a guidare i Paras alla ricerca di cibo e di una tana fresca ed umida, ciò li porta anche ad essere molto diffidenti da qualsiasi creatura che non appartenga alla loro specie. Solitamente per nutrirsi i Paras succhiano nutrimento dalla corteccia o dalle radici degli alberi, i quali contengono abbastanza sostanze nutritive da sostenere sia il Paras che i funghi.

L'unico vero vantaggio che i Paras hanno ottenuto grazie ai funghi, è l'uso di mosse Erba o tipiche di Pokémon di questo tipo come Paralizzante, VelenpolvereSporaGigassorbimento e Aromaterapia, tuttavia loro tendono ad apprendere soprattutto attacchi fisici in quanto sono più adatti al combattimento ravvicinato, sembra infatti che un Paras potrebbe sopravvivere a lungo anche senza l'uso delle mosse Paralizzante e Spora e che quindi potrebbero prosperare anche senza i funghi. Ciò ha portato molti scienziati a credere che in passato i Paras non avessero i funghi e che solo durante un'esposizione casuale di uno di loro ha portato poi al fatto che le generazioni future fossero infette; l'epidemia fu molto rapida visto che il corpo di un Paras non è progettato per combattere organismi parassitari, ciò spiegherebbe anche perché nessuno ha mai visto un Parasect senza il suo fungo caratteristico, in quanto l'evoluzione non è lo sviluppo di un Paras, bensì dei funghi parassiti con cui è stato infettato. Sembra che un Parasect riesca a sopravvivere nonostante la grave infezione a causa di alcune proprietà  curative dei funghi tochukaso, una caratteristica dei funghi che ha portato collezionisti ed erboristi a cacciare i Paras, ma nel caso degli erboristi, avendo a cuore l'incolumità  dei Pokémon, si limitano a prendere solo uno dei due funghi, così che l'altro, rilasciando altre spore, può permettere la crescita di un suo sostituto, se invece vengono presi entrambi non è possibile farne ricrescere di nuovi a meno che il Paras non sia molto giovane, permettendo lo sviluppo dei nuovi funghi.

Sebbene non siano i combattenti più forti in circolazione, i Paras rimangono esseri molto interessanti che possono insegnare agli allenatori a stare in guardia sia verso gli assalti fisici che le alterazioni di stato. La loro natura timida potrebbe rendere difficoltosa la ricerca di un esemplare di questa specie, ma se siete specialisti Erba o Coleottero, di certo non vedrete l'ora di mettere le mani su una così affascinante creatura. E' consigliabile non affezionarsi troppo al proprio Paras, perché una volta evoluto non proverà  più alcuna emozione o personalità !

Parasect

200px-Artwork047.png

Spoiler

Parasect (noto come Pokémon Fungo) è un Pokémon non molto comune di tipo Coleottero/Erba che vive nelle grotte e nelle foreste delle regioni di KantoJohto ed Alola, anche se raramente è stato visto nelle regioni di HoennSinnoh ed Unima. Anche se non sembrano molto pericolosi, i Parasect sono creature in grado di devastare l'avversario con facilità  sfruttando le spore velenose del loro fungo. Oltre ad avere varie debolezze di tipo, i Parasect non possono pensare per conto proprio, infatti è il fungo ad escogitare le strategie per sopravvivere e non l'ospite, questo significa che è meglio stare bene attenti durante le battaglie!

Quando un Paras matura raggiungendo lo stadio adulto, i funghi tochukaso che hanno sul dorso mutano e iniziano a soggiogare completamente il loro sistema nervoso, in questo processo i due funghi si uniscono in un unico grosso fungo, ciò influisce sullo sviluppo dei Paras che anziché raggiungere lo stadio adulto, mutano in modo grottesco diventando delle larve di cicale deformi, mentre il fungo raggiunge dimensioni ridicolmente troppo elevate, diventando più grosso dell'ospite stesso. Visto che ormai il sistema nervoso del Pokémon è totalmente sotto il controllo del fungo, i Parasect non sono altro che una sorta di zombi (stato descritto alla perfezione dai loro occhi totalmente vuoti), ciò rappresenterebbe l'evoluzione in Parasect, nella quale il Pokémon non può più liberarsi del fungo senza morire nel processo.

Siccome i Parasect sono controllati dal fungo e non possono più prendere decisioni, essi vivono in zone scure ed umide per il benessere del fungo, ma continuano a nutrirsi succhiando i liquidi dai tronchi o dalle radici degli alberi, tuttavia essendo molto più grossi, ora necessitano di più nutrimento, potendo anche causare danni abbastanza gravi negli alberi; va considerato anche che i Parasect agiscono come una sorta di mente alveare, infatti quando devono mangiare si radunano tutti nello stesso albero e ciò potrebbe ucciderlo, se ciò accade loro semplicemente si spostano nell'albero più vicino, ciò dimostra che i Parasect non possono nemmeno compiere indipendentemente le azioni più semplici per la loro sopravvivenza. Quando depongono delle uova, i Parasect sono terribilmente vigili su di esse, in modo che appena schiuse rilascino delle spore sui nascituri per permettere che questi funghi continuino ad esistere nei loro discendenti. Le spore di un Parasect sono molto diverse da quelle di un Paras, in battaglia infatti risultano essere molto più pericolose e nocive; delle ricerche hanno mostrato che più è grosso il fungo e più veleno contengono le loro spore, ma nonostante ciò continuano a mantenere le proprietà  medicinali tipiche del tochukaso, motivo per cui le loro spore sono un ingrediente molto importante per i medicinali prodotti in Asia, specialmente in "Cina". L'unico momento in cui i Parasect hanno la possibilità  di agire indipendentemente è in battaglia, dove possono anche usufruire delle nuove spore velenose del fungo per eseguire attacchi preclusi ai Paras, come Velenocroce.

Sebbene non abbiano molta intelligenza o personalità , i Parasect rimangono esseri pericolosi in grado di causare gravi danni a qualsiasi forma di vita sfruttando le spore velenose del loro fungo parassita. Nonostante abbiano un grandissimo svantaggio di tipo, i Parasect sono comunque ottimi combattenti in grado di sopraffare avversari vari, anche se in realtà  se riescono a vincere è solo grazie al fungo. Molti specialisti Erba e Coleottero bramano di allenare una creatura simile, ma bisogna sempre mantenerli in ambienti umidi, perché se non soddisfatti potrebbero rispondere lanciandovi delle spore!

Venonat

200px-Artwork048.png

Spoiler

Venonat (noto come Pokémon Insetto) è un Pokémon relativamente comune di tipo Coleottero/Veleno che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto, Unima e nel Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn e Sinnoh. Sebbene siano insetti apparentemente inutili in battaglia, in realtà  i Venonat sono creature ingannevoli, in grado di mettere in difficoltà  gli allenatori più giovani sfruttando alcune mosse Psico e della polvere tossica. Nonostante non possano sfruttare le capacità  tipiche dei Pokémon del loro tipo fino ad una certa età  o dopo un buon allenamento, questi Pokémon possono comunque risultare molto utili quando si è sperduti nella nebbia o in un luogo buio; fatevi guidare dal vostro Venonat e vi riporterà  a casa sani e salvi!

I Venonat sono insetti molto semplici che durante il giorno si nascondono in luoghi bui per uscire solo di notte per nutrirsi di alcuni insetti più piccoli. Nonostante le loro piccole zampe rendano il movimento difficoltoso, i Venonat sono molto intuitivi e riescono a rintracciare la preda grazie ai grossi occhi che, come per altri insetti, sono composti che consentono di percepire anche gli spostamenti più insignificanti, purtroppo però non riescono a percepire la profondità ; fortunatamente i loro occhi sono rivestiti da una membrana rifrangente che consente la percezione della profondità  senza compromettere la capacità  di individuare i minimi spostamenti, per questo spesso hanno una precisione superiore alla norma. Altra capacità  interessante è che possono vedere sia tramite la luce che tramite le vibrazioni, così facendo il cervello riesce a individuare qualsiasi oggetto e creatura solo grazie a semplicissime vibrazioni, ciò rende i Venonat dei veri e propri radar, permettendo loro di orientarsi tranquillamente anche in mezzo alla nebbia o in luoghi terribilmente bui. Nonostante tutto, i Venonat hanno un istinto primordiale che li attrae alle fonti di luce, sembra che ciò sia dovuto al fatto che la luce sovraccarichi il loro nervo ottico spingendo il cervello ad attirarlo a questa luce, questo è molto utile per chi vuole catturare o scacciare i Venonat, ma in gran numero questa strategia potrebbe ritorcervisi contro. Capacità  molto interessante dei Venonat è quella di concentrare la luce negli occhi per poi rifletterla usando una versione personalizzata dell'attacco Psicoraggio (con l'avanzare dell'età  possono anche sviluppare Psichico), un'abilità  molto rara tra i Pokémon del loro tipo.

I Venonat hanno una difesa molto scarsa visto che non possiedono armature naturali, ma hanno un altro tipo di difesa che rende pericoloso avvicinarsi a loro senza una protezione al veleno. I peli che ricoprono il corpo dei Venonat sono stati progettati per essere un'arma difensiva, anche se normalmente sono morbidi e vellutati, se spaventati possono irrigidirsi riuscendo addirittura a perforare la pelle; altra forma di difesa che hanno sviluppato è la secrezione di un liquido velenoso attraverso i pori del loro corpo che si secca rapidamente, in modo che scuotendo il corpo possano usare le mosse Velenpolvere, Sonnifero e Paralizzante, rendendoli tra i pochi insetti sprovvisti di ali in grado di usare le polveri, ciò li rende davvero ostici se non combattuti a distanza di sicurezza, cosa che sarà  ancora più pericolosa una volta che si evolvono e apprendono a volare, ma fino ad allora, finché state lontani da questi insetti, difficilmente riescono a colpirvi con le loro polveri.

Anche se non hanno una grande forza offensiva, i Venonat sono esseri intraprendenti che pur non potendo infliggere gravi danni, sono in grado di apprendere molte mosse fastidiose che faranno accapponare la pelle agli allenatori più giovani. E' necessario attendere un pochino prima che raggiungano lo stadio adulto, ma ogni specialista Coleottero e Veleno vorrebbe sfruttare le loro abilità  una volta maturati. E' importante ricordare che nonostante il loro aspetto morbido e coccoloso, è meglio non abbracciare questi insetti tossici, se si vogliono evitare alcuni effetti sgradevoli!

Venomoth

200px-Artwork049.png

Spoiler

Venomoth (noto come Pokémon Velentarma) è un Pokémon relativamente raro di tipo Coleottero/Veleno che vive nei campi erbosi, nelle foreste e nelle grotte delle regioni di Kanto, Johto, Unima e nel Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn e Sinnoh. Anche se potrebbero non sembrare pericolosi in battaglia, i Venomoth sono dei veri mostri tossici che rilasciano polveri altamente velenose contro chiunque si azzardi ad affrontarli.Seppure avete Pokémon con delle immunità , non cantate vittoria, questi insetti troveranno un modo per mettervi in difficoltà , sia per avvelenamento, per paralisi o altro!

Proprio come i Venonat, i Venomoth trascorrono la loro vita in modo semplice, nascondendosi durante il giorno per uscire solo di notte per nutrirsi di insetti più piccoli. Come per altri insetti, i loro occhi sono composti, il che consente loro di percepire anche gli spostamenti più insignificanti, purtroppo però non riescono a percepire la profondità ; fortunatamente i loro occhi sono rivestiti da una membrana rifrangente che consente la percezione della profondità  senza compromettere la capacità  di individuare i minimi spostamenti, per questo spesso hanno una precisione superiore alla norma. Altra capacità  interessante è che possono vedere sia tramite la luce che tramite le vibrazioni, così facendo il cervello riesce a individuare qualsiasi oggetto e creatura solo grazie a semplicissime vibrazioni, ciò rende i Venomoth dei veri e propri radar, permettendo loro di orientarsi tranquillamente anche in mezzo alla nebbia o in luoghi terribilmente bui. Nonostante tutto, i Venomoth hanno un istinto primordiale che li attrae alle fonti di luce, sembra che ciò sia dovuto al fatto che la luce sovraccarichi il loro nervo ottico spingendo il cervello ad attirarlo a questa luce, questo è molto utile per chi vuole catturare o scacciare i Venomoth, ma in gran numero questa strategia potrebbe ritorcervisi contro. Capacità  molto interessante dei Venomoth è quella di concentrare la luce negli occhi per poi rifletterla usando una versione personalizzata degli attacchi Confusione, Psicoraggio e Psichico, un'abilità  molto rara tra i Pokémon del loro tipo.

I Venomoth sono molto famosi per essere tra i Coleotteri più dipendenti al loro veleno, esso infatti viene usato spesso in battaglia per causare alterazioni di stato al nemico, per questo sono considerati tra i Pokémon più ostici, potendo paralizzare o avvelenare con estrema facilità  qualsiasi avversario. Le sottili, ma robuste ali dei Venomoth, sono ricoperte da uno strato di scaglie velenose che si polverizzano e si staccano (similmente alla forfora) quando vengono sbattute con una certa forza, in modo da poter causare avvelenamento o altre alterazioni di stato, queste scaglie poi ricrescono con estrema rapidità , ma non creano problemi nell'uso di attacchi basati sul vento (ovvero Raffica e Ventargenteo); quando rilasciano le loro polveri, l'aria circostante si colora di viola, è interessante notare però che i Venomoth sono molto intelligenti e possono usare due tipi di veleni diversi, entrambi i tipi si dissolvono al contatto con la pelle per poi entrare nella circolazione sanguigna della preda: il primo tipo di veleno si può distinguere dal suo colorito più chiaro che è una sostanza paralizzante, il secondo invece, che è di colore molto più scuro, è una sostanza velenosa, queste due polveri possono essere mischiate per indurre la vittima a dormire. Questo significa che un Venomoth in base al nemico può paralizzarlo, avvelenarlo o addormentarlo, rendendo totalmente inutile l'immunità  ad uno o due di questi stati, in quanto possono sempre usarne uno a cui non si è immuni, per questo sono avversari terribili negli scontri ravvicinati ed è consigliato affrontarli a distanza di sicurezza, come se non bastasse con l'evoluzione possono apprendere nuove mosse molto forti (come Ronzio ed Eledanza).

Nonostante non abbiano una grande forza fisica e possono essere facilmente gestiti dagli allenatori più esperti, i Venomoth rimangono dei mostri nei combattimenti tattici in grado di sfruttare le alterazioni di stato per mettere in ginocchio qualsiasi avversario per poi finirlo. Oltre a poter apprendere vari attacchi speciali potenti e con la possibilità  di usare polveri tossiche in grado di causare problemi perfino ai Pokémon Veleno, non ci vuole un genio per capire che queste falene sono delle vere armi da guerra nelle mani della persona giusta. E' consigliabile evitare assolutamente questi Pokémon nel caso si soffra di allergia da polline, finché rimanete a debita distanza non dovrebbero dare problemi, ma avvicinarsi troppo potrebbe scatenare la vostra allergia!

Diglett

20940b_2cda616525314cb0a9bec88aab58b304~mv2.png20940b_95ed278eb1b1450687475dc201ef4f3a~mv2.png

Spoiler

Diglett (noto come Pokémon Talpa) è un Pokémon non molto comune di tipo Terra (Terra/Acciaio nella regione di Alolache vive nelle caverne e nelle zone con terreno fertile delle regioni di Kanto, SinnohKalos ed Alola anche se raramente è stato visto nelle regioni di Johto ed Hoenn. Anche se molto deboli e vulnerabili ai danni, i Diglett restano creature adorabili che possono superare in astuzia molti avversari in lotta con i loro sorprendenti riflessi. Seppure incapaci di infliggere o subire molti danni, di sicuro saranno in grado di mettere in difficoltà i nemici con un frustrante Acchiappa la Talpa!
I Diglett sono creature sotterranee che spendono quasi tutta la loro vita sotto terra nelle zone con terreni fertili ed asciutti. La loro pelle è molto sottile e delicata, tanto che vengono subito riscaldati quando esposti alla luce solare, ciò però significa che possono morire se esposti al sole per oltre due ore, per questo motivo espongono solo la testa in superficie, lasciando il resto del corpo sotto terra. Nonostante l'uso di scanner e altri attrezzi per scoprire com'è fatta la parte inferiore del loro corpo, ancora oggi nessuno sa dare una risposta concreta a questo quesito, l'unica cosa certa è che hanno le zampe. Comunque sia il loro aspetto, i Diglett sono molto agili, in grado di scavare tunnel a velocità inimmaginabili nonostante le piccole dimensioni, senza contare che sbucano e si rintanano di continuo per stancare i predatori, ed è proprio questo loro comportamento ad aver dato ispirazione al famoso gioco "Acchiappa la Talpa", titolo adatto visto che i Diglett sono proprio delle talpe. Purtroppo questa loro velocità è utile solo sulla difensiva, visto che non sono in grado di causare molti danni, dunque neanche per i giovani allenatori difficilmente possono rivelarsi combattenti utili.
Nonostante la loro debolezza, i Diglett sono molto comuni nelle aziende agricole di tutta Kanto, in quanto svolgono un compito molto importante, ovvero la lavorazione del terreno. Dal momento che si muovono scavando nel terreno, lasciano dietro di loro del terriccio più morbido, facilitando di conseguenza la coltivazione e la crescita di piantagioni, rendendo questa specie essenziale per gli alimenti nelle regioni in cui vivono, ed è proprio questo ad aver salvato la specie, visto che sono considerati fastidiosi a causa dei danni delle fondamenta di molti edifici causati dai loro deboli Magnitudo. Altra cosa che bisogna ricordarsi è che loro si nutrono di radici, quindi è possibile che usarli per l'agricoltura li porti anche a danneggiare le pianta mangiando le loro radici, uccidendole prima che siano completamente cresciute; fortunatamente però quasi tutti gli agricoltori lo sanno e proteggono le loro piantagioni con reti metalliche per evitare che i Diglett possano raggiungerle. Ma l'opera più nota dei Diglett e dei Dugtrio è la Grotta Diglett, un enorme tunnel nella regione di Kanto creato proprio da queste creature, le quali sono anche le uniche che lo abitano.

E' noto che i Diglett sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Terra/Acciaio e possiedono la peculiare abilità Boccolidoro anziché Trappoarena, inoltre possono apprendere le mosse Ferrartigli e Metaltestata al posto di Graffio e Lacerazione; la loro velocità è minimamente minore, mentre la loro resistenza fisica è minimamente superiore. Anche se complessivamente lo stile di vita dei Diglett di Alola è molto simile a quello della loro variante normale, tanto da essere anch'essi usati dagli agricoltori di Alola per aiutare nella coltivazione, in risposta agli ambienti vulcanici presenti nelle isole, queste creature hanno sviluppato un sottile strato di materiale metallico sotto la loro pelle che serve per riflettere il calore sprigionato dal magma sotterraneo (motivo per cui sono in parte classificati di tipo Acciaio) e possiedono tre peli sulla sommità del capo formati da filamenti metallici presenti nel terreno locale. Questi peli sono rivestiti da cellule sensoriali con le quali i Diglett possono lasciare i peli fuori dal terreno per rilevare i movimenti in superficie, una funzione vitale anche per prevedere attività magmatica ed imminenti eruzioni, salvandoli da un destino a dir poco macabro. I Diglett di Alola si sono adattati anche per poter esprimere i loro sentimenti muovendo i loro peli in un certo modo. Dagli studi compiuti finora sembra che quando si rizzano sono arrabbiati, quando oscillano sono di buon umore, quando ondeggiano significa che sono in allerta e quando si afflosciano significa che si sentono soli o tristi. Anche se sempre deboli, questo adattamento conferisce ad alcuni Diglett di Alola l'abilità Boccolidoro, con cui riescono a rallentare qualsiasi Pokémon li attacchi direttamente, in questo modo possono contrattaccare più facilmente o fuggire del tutto dallo scontro.
Potrebbero non essere in grado di resistere a lungo in battaglia, ma restano esseri molto agili, capaci di colpire i nemici con attacchi deboli. Solo dopo l'evoluzione possono avere accesso ad attacchi Terra ben più potenti, ma non cercate di colpirli con un martello: anche se ciò vi ricorda i vostri giochi d'infanzia, i Diglett potrebbero vendicarsi scavando intorno a voi per farvi cadere!

Dugtrio

 Sugimori 051.pngArtwork051-Alola.png

Spoiler

Dugtrio (noto come Pokémon Talpa) è un Pokémon relativamente raro di tipo Terra (Terra/Acciaio nella regione di Alola) che vive nelle caverne e nelle zone con terreno fertile delle regioni di Kanto, SinnohKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Johto ed Hoenn. Anche se non proprio adatti per i combattimenti prolungati, i Dugtrio restano creature minacciose in grado di far sprofondare i loro avversari prima che possano colpire. Seppure incapaci di sopportare molti danni, questi Pokémon possono scavare tunnel con una velocità inimmaginabile!
Dal momento che i Diglett sono molto deboli ai combattimenti, sono costretti a scappare il più delle volte, per questo motivo ad un certo punto della loro vita, i Diglett subiscono una mutazione che li porta a clonarsi fino ad avere tre corpi e a fonderli tra loro, formando Dugtrio. Dal momento che ogni corpo di Dugtrio è identico a quello di un Diglett, ognuno di essi agisce in modo distinto, sebbene pensino come un unico essere, dato che il loro sistema nervoso è collegato... o almeno è ciò che viene teorizzato dai ricercatori. Come per i Diglett, anche loro sembrano avere delle zampe, inoltre continuano ad avere una sottile pelle che li rende sensibili alla luce solare, per questo rimangono in superficie solo per pochissimi minuti, ma ciò non è un problema dal momento che si nutrono di radici e si spostano sotto terra evitando il pericolo di venire attaccati; preferiscono comunque scappare anziché combattere, vista la loro velocità nello scavare tunnel, di conseguenza non hanno predatori naturali, dato che nessuno pensa che valga la pena cacciarli, vista la fatica per catturarne uno.
Come i Diglett, anche i Dugtrio sono famosi per le loro abilità nello scavare, infatti sono in grado addirittura di muoversi più velocemente dei Diglett nonostante siano più grandi, questo perché muovendo alternativamente le teste, riescono ad ammorbidire il terreno circostante, potendo scavare tunnel più facilmente ad una velocità impressionante, senza contare che nonostante la sottile pelle, possono raggiungere anche i 100 km di profondità, ma a causa della pressione non possono andare oltre. Scavare a velocità così elevate, può portare gruppi di Dugtrio a causare parecchi problemi alle persone in superficie, visto che generano terremoti, fortunatamente però questi sono più deboli dei terremoti naturali, ma ciò può renderli avversari tosti, dato che possono usare Terremoto a velocità sbalorditive, sebbene sia più debole di quello usato da altri Pokémon e non risulti particolarmente pericoloso contro avversari resistenti. La loro nuova forma fisica ed agilità però consentono loro di usare nuove tecniche come Tripletta, Sabbiotomba, Nottesfera ed Aracampo; nonostante tutti questi vantaggi in più rispetto ai Diglett, è difficile usarli per i lavori nei campi visto che potrebbero danneggiare accidentalmente il terreno. L'opera più nota dei Diglett e dei Dugtrio è la Grotta Diglett, un enorme tunnel nella regione di Kanto creato proprio da queste creature, le quali sono anche le uniche che lo abitano.

E' noto che i Dugtrio sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Terra/Acciaio e possiedono la peculiare abilità Boccolidoro anziché Trappoarena, inoltre possono apprendere le mosse Ferrartigli e Metaltestata al posto di Graffio e Lacerazione; la loro velocità è leggermente minore, mentre la loro resistenza fisica è leggermente superiore. Proprio come i Diglett di Alola, si possono distinguere dalla loro variante normale dai peli che hanno in testa, anche se ora si sono sviluppati in lunghe ciocche di metallo dorato che li aiuta sia a proteggersi dal calore sotterraneo che per sondare la superficie mentre sono sottoterra. I peli mantengono la loro flessibilità anche dopo l'evoluzione, ma sono molto più resistenti e forti e continuano a crescere per tutta la loro vita. E' interessante notare che nella regione di Alola, i Dugtrio di Alola sono venerati come le incarnazioni di un'antica divinità donna della terra e sono trattati con grande riverenza nella cultura locale, tanto che i nativi sono soliti inginocchiarsi ed inchinarsi quando ne vedono uno sbucare fuori dalla tana. Queste loro credenze sono prese così seriamente che molti credono che chiunque tagli una loro ciocca riceverà una punizione divina, per questo non è raro vedere dei turisti che fanno ritorno per restituire i capelli che hanno preso per timore di questa maledizione. Alcuni superstiziosi credono addirittura che questi Pokémon emergano solo quando un' eruzione vulcanica è imminente, per questo scappano alla vista di questi esseri; quest'ultima credenza non è infondata, dal momento che usano i loro peli per rilevare i movimenti del sottosuolo potendo prevedere eruzioni imminenti, e quando emergono in massa, allora c'è motivo di entrare nel panico. Nonostante tutto i Dugtrio di Alola sono combattenti niente male e i migliori Pokémon sotterranei della regione, sebbene siano comunque tra i Pokémon completamente evoluti che un allenatore possa avere.
Vederli in qualche torneo ufficiale potrebbe essere difficile, ma nonostante i loro limiti, i Dugtrio restano combattenti di tutto rispetto che compensano la scarsa vitalità e resistenza con la grande velocità in qualsiasi terreno, tanto da essere i Pokémon Terra più veloci in assoluto assieme ad Arceus, permettendo loro di sfruttare le loro mosse Terra in maniera totalmente singolare, tanto da sconfiggere pure nemici più grandi di loro. Cercate solo di non farli girovagare in città, visto che poi potrebbero causare accidentalmente non solo danni alle strade, ma anche agli edifici circostanti!

Meowth

20940b_5793908f1e4043bda0afb0352a452ef4~mv2.pngArtwork052-Alola.png

Spoiler

Meowth (noto come Pokémon Graffimiao) è un Pokémon comune di tipo Normale (Buio nella regione di Alola) che vive nei campi erbosi e nelle zone urbane delle regioni di Kanto, Johto, Alola e nel Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn e Sinnoh. Subdoli e ossessionati dagli oggetti luccicanti, i Meowth sono creature astute e faranno di tutto pur di mettere le zampe su questi tesori, che siano monete o altro. Se siete a corto di soldi, sarebbe una buona idea catturare uno di questi felini, visto che combattendo potrebbero darvi un piccolo guadagno!
I Meowth sono principalmente notturni e durante il giorno di rado fanno qualcosa al di fuori del dormire, ma una volta che il sole tramonta, vagano incessantemente in cerca di oggetti luccicanti o rotondi; sembra infatti che il loro cervello trovi le forme arrotondate molto gradevoli e una volta che trovano qualcosa con tale forma iniziano a giocarci finché non si addormentano sfiniti, lo stesso vale per gli oggetti che brillano, ma il motivo di questa ossessione è un altro, visto che loro li preferiscono addirittura più del cibo. Anche se la loro ossessione psicologica per gli oggetti luccicanti non è ancora del tutto compresa, sembra abbia a che vedere con il minerale simile ad una moneta che possiedono sulla fronte sin dalla nascita, questo infatti altro non è che oro biologico infuso di energia elettromagnetica e quando un Meowth trova anche solo una moneta in buono stato, la reazione del cervello permette alla moneta sulla testa di emanare una proprio luminescenza. Proprio per questo loro comportamento i Meowth sono noti come "gatti ladri", infatti ritraendo con attenzione i loro artigli, possono muoversi senza fare alcun rumore, riuscendo ad infiltrarsi addirittura nelle zone più sorvegliate senza farsi scoprire, addirittura i sensori di movimento sono inutili, in quanto si muovono in modo così rapido che non riescono a rilevarli. Se si vuole essere certi di catturare un Meowth, usate del pesce o dell'erba gatta, visto che condividono le debolezze di altri piccoli felini.
I Meowth sono noti per essere l'unica specie di Pokémon in grado di generare soldi dal nulla, o almeno questa è la credenza popolare. Il loro attacco peculiare, noto come Giornopaga, sebbene sia debole permette ai Meowth di attaccare i loro nemici e portare guadagno ai propri allenatori, questo se la tecnica colpisce il nemico (ma dato che pochi si aspettano di venire attaccati da una raffica di monete, raramente falliscono nel centrare il bersaglio). Come funziona esattamente questa bizzarra mossa non è del tutto chiaro, ma pare che l'energia elettromagnetica generata dalla moneta che hanno sulla fronte possa essere amplificata al punto tale da attirare oggetti metallici presenti nell'area, riuscendo a colpire il nemico con una vera e propria raffica di metallo, specialmente monete. Anche se la quantità di monete attirate dipende dalla potenza e dall'età del Meowth, la possibilità di ricavare del denaro praticamente dal nulla è un sogno divenuto realtà per molti allenatori. Purtroppo tale tecnica può essere appresa solo se il loro sviluppo ed evoluzione viene ritardato, e visto che statisticamente parlando sono deboli in tutto eccetto che in velocità, ciò potrebbe rendere la loro evoluzione più difficoltosa in futuro. C'è da considerare che le monete attirate non sono molte di solito e conviene usare questa abilità solo in luoghi senza altri allenatori, ma se siete allenatori con un Meowth con Giornopaga in cerca di soldi e disponete di un Monetamuleto o di un Fortunaroma con cui amplificarne l'effetto, potreste ricavarne un bel profitto.

E' noto che i Meowth sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Buio e rarissimi esemplari hanno l'abilità Paura anziché Agitazione, inoltre possono apprendere la mossa Neropulsar, con il tempo; la loro forza fisica è leggermente minore, mentre l'attacco speciale è leggermente superiore. I Meowth non sono originari della regione di Alola e secoli prima furono importati dalle famiglie nobili di Alola come animali da compagnia; solo le più potenti casate nobili ed eventualmente il loro personale riuscivano ad ottenere questi felini. A causa delle costanti coccole che ricevevano dalla famiglia reale, il comportamento di questi esseri è cambiato molto diventando estremamente egoisti ed orgogliosi, tanto che perfino il loro aspetto è cambiato per riflettere questi cambiamenti, ad iniziare dalla pelliccia di colore blu scuro. Col tempo la monarchia ad Alola scomparve nell'era moderna ed i loro animali da compagnia furono rilasciati in natura diventando Pokémon selvatici, dove si sono accoppiati fino a formare la popolazione che ancora oggi esiste nella regione. Ora vivono intorno alle aree urbane, e ancora oggi queste creature sono arroganti e disprezzano la sporcizia o qualsiasi altra cosa urti il loro ego ed il loro senso d'orgoglio. Se la medaglietta che hanno sulla fronte dovesse sporcarsi, questi felini esploderanno d'ira attaccando con ferocia qualsiasi cosa capiti loro a tiro. Ciò può rendere difficoltoso l'allenamento con questi Pokémon, ma se degli allenatori vogliono farne buon uso dovranno trattarli come meglio possono, visto che solo una volta stretto uno stretto legame d'amicizia possono evolversi.
Anche se per molti è visto solo come un combattente mediocre, i Meowth restano creature interessanti che possono aiutare gli allenatori al verde a ricavare qualcosa. Sebbene sia necessario ritardare la loro evoluzione per sfruttare la loro tecnica Giornopaga, vedrete che il vantaggio è garantito, sia per il guadagno personale che per cogliere l'avversario alla sprovvista. Se davvero vi annoiate e volete spendere del tempo ad insegnare al vostro Meowth alcuni trucchetti, potreste fare delle cose davvero interessanti e chissà, magari potrebbe addirittura imparare a parlare!

Persian

Artwork053.pngFile:Persian Alola.png

Spoiler

Persian (noto come Pokémon Nobilgatto) è un Pokémon relativamente raro di tipo Normale (Buio nella regione di Alola) che vive nei campi erbosi e nelle zone urbane delle regioni di Kanto, Johto, Alola e nel Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn e Sinnoh. Di bell'aspetto e dai movimenti eleganti, i Persian sono Pokémon di lusso al punto tale da essere preferiti addirittura ai Glameow. Se pensate di poter allenare uno di questi irascibili felini, ma se poi vi attaccano con Sfuriate perché non gli avete dato da mangiare in tempo, la colpa sarà solo vostra!
I Persian sono molto adorati da parte dei collezionisti e degli allenatori che bramano i Pokémon più belli, dato che si muovono in modo elegante e possiedono una pelliccia morbidissima, tanto che in passato erano veri e propri simboli di nobiltà quando ancora c'erano gli imperatori nelle regioni Asiatiche. Essi sembrano incarnare la regalità stessa, visti i loro comportamenti, infatti ovunque vadano guardano chiunque dall'alto in basso e come se non bastasse sono anche molto difficili da allenare, dato che i Persian obbediscono solo agli allenatori che ritengono degni e che li curano adeguatamente, il che spinge molti specialisti Normali ad averne uno, ma la cosa più interessante è la loro gemma rossa: non si sa perché un Meowth con l'evoluzione abbandoni la propria moneta e inizi a sviluppare una gemma sulla fronte, ma alcuni esperti credono che la sua utilità sia puramente estetica, eppure ricerche più accurate sembrano suggerire che questa permetta ai Persian di sfruttare nuove abilità in lotta come Gemmoforza; sebbene perdano la capacità di apprendere Giornopaga, questo non è un problema, visto che ormai hanno completamente perso la loro ossessione per gli oggetti brillanti (anche se quella per gli oggetti rotondi l'hanno mantenuta).
Nonostante la loro popolarità, i Persian sono Pokémon molto volubili e non esiteranno a scagliarsi contro chiunque li infastidisca. Nonostante tutto possono sfruttare mosse come Rapidscambio o Carineria per mettere in difficoltà i nemici (entrambe tecniche inaccessibili ai Meowth). Non ci vuole molto a far arrabbiare un Persian ed è facile capire quando hanno intenzione di attaccare, visto che di solito alzano la coda come segnale d'avvertimento, ma bisogna comunque avere riflessi e una velocità incredibile per evitare le artigliate di questi gatti e per un uomo riuscirci è quasi impossibile, dal momento che la loro rapidità è davvero sorprendente e quando si muovono non fanno alcun rumore, riuscendo addirittura a colpire senza preavviso sia le prede che gli umani stessi. Il loro temperamento ha reso questi gatti parecchio popolari anche fra i leader di alcune organizzazioni criminali, visto che loro non solo tendono a trattare i loro Persian talmente bene da viziarli, ma così facendo questi proteggeranno i loro padroni con una ferocia inaudita se minacciati, infatti i loro artigli possono perforare alcuni materiali come la plastica con estrema facilità, rendendoli più economici ed efficienti di una guardia del corpo. Una loro abilità che pochi conoscono, ma che gli allenatori più esperti sfruttano in battaglia per scovare gli avversari ed attaccarli senza preavviso con Attacco Rapido, riguarda i baffi dei Persian: essi infatti agiscono come dei sensori in grado di percepire anche i minimi spostamenti d'aria con cui rivelano la presenza dei nemici nascosti. Questo è possibile perché i loro baffi hanno cellule neurali, tuttavia se afferrati causeranno un sovraccarico tale da inibire temporaneamente le loro ghiandole surrenali, rendendo il Persian docile e calmo, ciò può essere usato in battaglia per contrastare questi felini.

E' noto che i Persian sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Buio e hanno l'abilità Foltopelo anziché Scioltezza o in rarissimi esemplari Paura invece di Agitazione, inoltre possono apprendere le mosse Neropulsar e Spintone; la loro forza fisica è leggermente minore, mentre l'attacco speciale è leggermente superiore. Proprio come la loro variante normale, queste creature sono molto orgogliose, più del normale a dire il vero, e sono molto intelligenti, specie per ottenere ciò che vogliono, per questo si affezionano ai loro allenatori solo quando essi sanno prendersi cura di loro ed è anche per questo che è difficile riuscire ad usarli come adeguati Pokémon da battaglia. Il viso tondo di Persian di Alola, il quale può sembrare buffo per alcuni, nella regione di Alola è visto come un simbolo di ricchezza ed è ritenuto di grande bellezza. La gemma azzurra e la pelliccia blu scuro sono visti di buon occhio tra i ricchi e i collezionisti, dato che la loro pelliccia è più morbida del velluto ed ha una lucentezza tale da incantare chiunque la guardi. Purtroppo per i turisti, queste creature sono molto protette a causa del loro aspetto distintivo e dei severi controlli sono necessari per consentire l'esportazione dalla loro regione d'origine, anche se il loro comportamento li rende Pokémon con cui difficilmente si può andare d'accordo. Nonostante questi Pokémon siano considerati raffinati, quando combattono si basano su strategie subdole, sfruttando tattiche sleali, attaccando il nemico alle spalle (specie per avere ciò che vogliono), ingannando e usando qualsiasi sporco trucco pur di vincere, tuttavia la loro personalità altezzosa li porta spesso a sottovalutare l'avversario, lasciandoli spesso scoperti ai contrattacchi nemici, per questo è difficile allenarli e farsi obbedire in battaglia senza impiegare tempo ed esperienza con loro.
Nonostante non siano tra i combattenti più forti, restano comunque molto versatili, dal momento che possono contare su un ottimo mix di attacchi Normale e Buio per abbattere i loro avversari senza aiuti esterni. Sebbene sia consigliato usare dei Pokémon più controllabili, se pensate di riuscire a sfruttare la loro ferocia a vostro vantaggio, allora fatevi avanti. State attenti quando qualcuno si avvicina ad uno di loro: anche se amano le coccole come ogni altro gatto, ricordatevi che il loro temperamento potrebbe portarli anche ad aggredire dei bambini!

Psyduck

200px-Artwork054.png

Spoiler

Psyduck (noto come Pokémon Papero) è un Pokémon relativamente comune di tipo Acqua che vive negli stagni d'acqua dolce, nei laghi, nei fiumi tropicali, in alcune fonti d'acqua salata e nelle riserve naturali delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, Kalos ed Alola. Deboli se confrontati ad altri Pokémon Acqua e difficili da farli combattere, gli Psyduck sono creature bizzarre che tuttavia hanno grandi poteri quando sono sotto stress, ma eccetto in questi momenti, non aspettatevi che possano avere un grande controllo sulle loro abilità  fino all'evoluzione; fino ad allora, ciò non fa altro che dar loro un terribile mal di testa!

Gli Psyduck sono creature semplici che si nutrono solo di alghe e di insetti e raramente abbandonano il loro habitat in natura, indipendentemente dalla situazione. Generalmente sono calmi ed è difficile che si arrabbino, il che li rende ottimi per gli allenatori più giovani, tuttavia non eccellono nella lotta, quindi usarli in battaglia in modo ottimale è davvero difficile; c'è da dire però che sono Pokémon molto apprezzati a causa della loro bizzarria che li rendono paragonabili ai personaggi di un cartone animato, quindi sono comuni anche solo come compagni o come Pokémon domestici.

Gli Psyduck hanno poteri assolutamente unici tra i Pokémon Acqua puri, visto che nonostante tutto possono esercitare poteri psichici di una certa misura, l'unico problema è che non riescono a controllarli. Nel cervello degli Psyduck vi è una zona di cellule ipersensibili che sono le responsabili di dare accesso alle mosse di tipo Psico, permettendo agli Psyduck di usare mosse come Mirabilzona, Confusione o Cozzata Zen, ma per una strana ragione queste cellule rimangono per lo più inattive e stimolano le zone cerebrali che causano dolore, motivo per cui gli Psyduck sono soggetti a continue emicranie. Con l'aumento del dolore, aumenta anche l'attività  elettrica del cervello fino a riattivare le cellule responsabili per i poteri psichici per un breve periodo di tempo, solo in queste circostanze gli Psyduck possono usare le loro abilità , tuttavia lo sforzo è tale che una volta che le cellule tornano inattive gli Psyduck non si ricordano di nulla e non è mai stato avvistato nessun esemplare che sembrasse ricordare di aver usato poteri psichici; di conseguenza non potranno mai usare queste abilità  volontariamente, ma solo accidentalmente. Per anni le capacità  di questa specie sono rimaste avvolte nel mistero, questo finché non fu analizzato a fondo il cervello degli Psyduck, ora finalmente sappiamo le risposte a molti quesiti passati: tra le varie scoperte, una delle più interessanti è che quando le cellule psichiche sono attive, tutto il resto del cervello entra in uno stato di stasi e c'è un'attività  elettrica minima per permettere a questi Pokémon di rimanere in vita; questo stato è stato rinvenuto solo in persone soggette da sonni profondi o da coma, ma il motivo per cui ciò accade non è ancora chiaro; questo spiega per quale motivo dopo l'uso dei loro poteri, a distanza di circa cinque minuti si può notare che questi Pokémon rimangono confusi e sconcertati, spesso cercando di ricordare cos'è successo negli ultimi minuti, visto che il loro cervello in quello stato è fisicamente impossibilitato a ricordare qualcosa. Altra scoperta che si è fatta è che alcuni esemplari possono esercitare una capacità  psichica in grado di stabilizzare la temperatura circostante o addirittura bloccare le condizioni meteo e sono di conseguenza classificati con l'abilità  Antimeteo.

Nonostante possano sembrare innocui, gli Psyduck spesso si rivelano essere una vera minaccia quando si attivano i loro poteri. Considerati più fastidiosi che utili in lotta, gli specialisti Acqua tendono comunque ad allenare questi Pokémon all'inizio della loro carriera tentando d'intensificare il loro mal di testa, senza far loro del male, ma una volta evoluti, tutto sarà  più facile. Fino ad allora, divertitevi a vedere questi bizzarri paperi con il mal di testa che guardano perplessi il campo dopo l'utilizzo delle loro abilità!

Golduck

200px-Artwork055.png

Spoiler

Golduck (noto come Pokémon Papero) è un Pokémon non molto comune di tipo Acqua che vive negli stagni d'acqua dolce, nei laghi, nei fiumi tropicali, in alcune fonti d'acqua salata e nelle riserve naturali delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, Kalos ed Alola. Rinomati per la loro velocità  nel nuoto e per gli enormi poteri nascosti, senza dubbio i Golduck sono creature davvero affascinanti in grado di sorprendere qualsiasi avversario con i loro poteri psichici. Certamente non sono tra i Pokémon Acqua più forti, ma di sicuro possono tener testa a molti avversari grazie all'elemento sorpresa. Se pensate di fare una gare di nuoto con questi bizzarri paperi, lasciate perdere: è fisicamente impossibile che voi possiate vincere!

Anche se apparentemente non sono nulla di che, i Golduck sono i Pokémon più veloci in assoluto nel nuoto, tanto che perfino in antichità  erano rinomati per questa loro abilità ; ciò è dovuto alla loro pelle costituita appositamente per ridurre al minimo la resistenza dell'acqua e alla loro forma aerodinamica, la cosa è ulteriormente aiutata dalle zampa palmate, questa capacità  permette loro anche di usare la mossa Acquagetto (che è preclusa alla loro pre-evoluzione). Negli ultimi anni si sta cercando di creare navi e velivoli ispirandosi all'anatomia di questa specie, visto che la loro velocità  ha anche fatto in modo che non abbiano nessun predatore naturale. A differenza di ciò che si può pensare, i Golduck non si spostano spesso, ma prediligono oziare e mangiare insetti e alghe, se però venissero sfidati in una gara di nuoto o in una battaglia daranno il meglio di se pur di vincere, oppure se vedono qualcuno in difficoltà , infatti sono stati registrati casi in cui dei naufraghi furono salvati da dei Golduck. Qualche tempo fa, questi Pokémon furono scambiati per dei Kappa durante la notte, in alcune foto venute male in cui furono ritratti questi paperi; molti furono convinti che fosse la prova dell'esistenza dei Kappa, ciò diede origine al mito di queste creature nelle regioni Asiatiche, ma questo fraintendimento è dovuto al fatto che i Golduck non si fanno problemi ad avvicinarsi all'uomo (caratteristica molto rara tra i Pokémon Acqua), tanto che talvolta si recano in zone urbane.

Oltre ad avere abilità  di nuoto impareggiabili, i Golduck sono molto apprezzati dagli specialisti Acqua per un'altra capacità : appena uno Psyduck raggiunge lo stadio adulto diventando un Golduck, ottiene il pieno controllo sui suoi poteri psichici, potendo di conseguenza usarli a piacimento. Ora quindi possono usare attacchi come Confusione o Cozzata Zen senza doversi preoccupare di vuoti di memoria o mal di testa, rimuovendo ogni svantaggio della loro pre-evoluzione e mantenendo ogni vantaggio. Per poter canalizzare i poteri psichici del loro cervello all'esterno sfruttano la gemma rossa che hanno sviluppato sulla fronte, in quanto agisce come una lente focalizzatrice per l'energia psichica; quando ciò accade, essa inizia a brillare, se ciò dovesse succedere mentre nuotano, allora state attenti, perché significa che stanno per sferrare una potente Cozzata Zen, che potrebbe addirittura sfondare lo scafo di una nave, il che deve essere tenuto bene a mente da parte degli sfidanti.

Anche se hanno una natura abbastanza amichevole, state certi che sono combattenti feroci e difficili da sconfiggere se affrontati nel loro habitat naturale. Oltre ad essere gli unici Pokémon Acqua in grado di apprendere la mossa Mirabilzona naturalmente (assieme alla pre-evoluzione Psyduck), alcuni esemplari hanno anche l'abilità  Antimeteo con cui riescono a causare vari problemi agli avversari. E' altamente consigliato non affrontarli in acqua se non si dispone di un vantaggio di tipo: una loro Cozzata Zen in un simile ambiente può far vedere le stelle anche ai Pokémon più resistenti!

Mankey

Sugimori 056.png

Spoiler

Mankey (noto come Pokémon Suinpanzè) è un Pokémon relativamente comune di tipo Lotta che vive nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto ed Alola, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn, Sinnoh ed Unima. Facilmente irritabili e difficili da calmare, i Mankey sono anche creature giocose che possono rivelarsi grandi compagni finché hanno ciò che vogliono. E' sempre meglio mantenere le distanze per evitare che si arrabbino per qualcosa, e se mai dovesse accadere... buona fortuna!
I Mankey sono primati abbastanza semplici che si distinguono dai loro simili per il muso da maiale, motivo per cui (assieme alla loro evoluzione Primeape), sono classificati come Pokémon Suinpanzè. I Mankey di solito vivono in colonie abbastanza grandi nelle foreste e raramente si allontanano da esse per qualsiasi motivo, quindi per un allenatore può essere difficile catturarne uno senza prima confrontarsi con tutto il gruppetto. Questi Pokémon mangiano poca o addirittura nessun tipo carne, preferendo una dieta basata su frutta e noci e raramente mostrano delle preferenze; finché possono raggiungere il cibo o aprirlo, i Mankey lo consumeranno senza fare storie, l'unica eccezione sono le castagne, che i Mankey amano e si metteranno a combattere pur di mangiarle. Purtroppo non riuscendo ad aprirle nel modo giusto, sono costretti a sbucciarle sfruttando le pietre, rischiando di danneggiare il loro prezioso interno e a causa della loro natura testarda, spesso si arrabbiano quando ciò accade, tanto che tale cibo è più una frustrazione per loro che un piacere.
Ciò che rende i Mankey (e di conseguenza la loro evoluzione Primeape) diversi dagli altri primati è il loro temperamento estremamente volubile. Come mantenerli calmi nessuno lo sa con certezza e bisogna sperare che nessun Mankey si arrabbi scatenando l'intera colonia, la quale balzerà addosso al povero malcapitato che si trova nelle vicinanze, infatti l'elenco di cose che fanno arrabbiare i Mankey sarebbe infinito. Sebbene sia facile capire quando iniziano ad innervosirsi, visto che cominciano a tremare e a respirare più affannosamente, ciò è quasi inutile visto che calmarli sarebbe un problema. Ci sono due cose che rendono queste scimmie particolarmente pericolose: i Mankey dimenticano ogni cosa quando arrabbiati e attaccano chiunque indistintamente, che sia un amico, un nemico o anche un passante che stava lì per caso. In secondo luogo la loro rabbia è contagiosa e se solo un Mankey si arrabbia, l'intera colonia farà lo stesso iniziando ad attaccare ogni cosa le capiti a tiro. Quindi gli allenatori devono essere estremamente cauti se provano a catturare un Mankey selvatico, se vogliono evitare di combattere contro l'intera colonia. Molti ritengono che ciò sia dovuto ad uno squilibrio ormonale che li porta a produrre più adrenalina del normale, ma ogni test fatto fino ad ora si è rivelato inconcludente.
Anche se difficili da controllare e prevedere, i Mankey restano agili combattenti che possono senza dubbio colpire duro quando arrabbiati. Nonostante non siano abbastanza resistenti da combattere a lungo, con la loro velocità e una combinazione ben scelta di mosse per colpire i nemici, queste scimmie potranno rivelarsi combattenti di tutto rispetto. Attenti ad usarli in battaglie multiple: se poco poco si arrabbiano, non esiteranno a colpire i loro stessi alleati o addirittura gli allenatori stessi!

Primeape

Artwork057.png

Spoiler

Primeape (noto come Pokémon Suinpanzè) è un Pokémon non molto comune di tipo Lotta che vive nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto ed Alola, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn, Sinnoh ed Unima. Estremamente irritabili e pericolosi da avere attorno, i Primeape sono bestie temperamentali che raramente sentono qualcosa al di fuori della rabbia nella loro vita quotidiana. Nonostante non siano tra i più potenti Pokémon Lotta, non si può negare che sono avversari difficili da sconfiggere; d'altronde, cosa vi aspettavate da una scimmia che si arrabbia non appena nota qualcuno nelle vicinanze?!
Proprio come la loro pre-evoluzione, i Primeape hanno un temperamento estremamente volubile, quasi impossibile da controllare e l'evoluzione non ha fatto altro che aumentare questo problema. I Primeape infatti non vivono in colonie per il semplice fatto che non sopportano la presenza di altre creature, ma il perché non è del tutto chiaro, infatti basta solo che scoprano che qualcuno li osserva per scatenarli e portarli ad attaccare brutalmente l'osservatore; addirittura quando qualcuno gli si avvicina mentre dormono potrebbero svegliarsi ed inseguire il malcapitato mezzi addormentati. Ma fra le cose che più li fanno infuriare, nulla supera il contatto visivo, basti pensare che chiunque osi guardarli negli occhi verrà inseguito e pestato al punto da ricevere gravi danni o addirittura lesioni a volte fatali, scappare non farà altro che farli arrabbiare di più, e anche combatterli ha lo stesso effetto e l'unico modo per farli calmare è quando sono soli senza alcun altro Pokémon o persona sul loro campo visivo. Tutto ciò si può notare anche nelle abilità combattive, infatti mentre i Mankey apprendono Supplica, i Primeape al suo posto imparano Lancio. Quindi è ovvio che osservare un Primeape calmo è quasi impossibile oltre ad essere estremamente pericoloso.
In lotta questa loro rabbia incontrollabile è sia un vantaggio che uno svantaggio. Quando arrabbiati, la circolazione sanguigna aumenta notevolmente, aumentando quindi l'attività muscolare e dunque le loro abilità combattive, tuttavia ciò causa anche un maggiore afflusso di sangue nel cervello, il quale non riceverà ossigeno a sufficienza portandoli a non ragionare correttamente, quindi più sono arrabbiati e meno sono intelligenti. Sebbene ciò permetta ad i Primeape non solo di usare l'attacco Ira con più potenza rispetto ai Mankey, ma addirittura di qualsiasi Pokémon esistente, li rende anche difficili da allenare, visto che si basano solo sulla forza bruta e l'istinto anziché attenersi alle tattiche dell'allenatore, di conseguenza bisogna apprendere ad usare questa loro rabbia nel modo migliore, pur sapendo che ciò significa che le loro capacità intellettuali andranno scemando, specie quando usano un attacco Ira a piena potenza, con cui possono abbattere anche avversari più grossi.
Con un'agilità di tutto rispetto ed un temperamento unico nel suo genere, i Primeape sono senza dubbio creature feroci in grado di rivelarsi delle minacce anche per gli avversari più forti. Anche se la loro rabbia può essere sfruttata in battaglia, controllarli è quasi impossibile e potrebbero prendere decisioni spontanee all'improvviso, rendendoli Pokémon difficili da allenare e usare correttamente. Sarebbe però una buona idea insegnare loro tra le più forti mosse Lotta per combattere, ma non perdete tempo ad ideare strategie, visto che le vostre tattiche entrano in un orecchio ed escono dall'altro!

 

Growlithe

200px-Artwork058.png

Spoiler

Growlithe (noto come Pokémon Cagnolino) è un Pokémon relativamente comune di tipo Fuoco che vive nelle pianure erbose delle regioni di Kanto, Johto, Unima, Alola e "Cina", anche se raramente è stato visto nelle regioni di HoennSinnoh. Conosciuti per essere obbedienti combattenti e fedeli compagni, i Growlithe sono comuni tra i giovani allenatori, non solo perché sono facili da catturare, ma anche per le loro doti combattive. E' saggio non sottovalutare mai questi Pokémon; anche se può non sembrare, questi cuccioli durante una lotta possono prendere letteralmente a morsi il nemico!

Quando si parla di fedeltà , nessun Pokémon può battere questi cuccioli in tale virtù; anche se da selvatici ovviamente sono aggressivi e territoriali verso potenziali minacce, diventano estremamente docili dopo la cattura. Il motivo di questo cambio di comportamento è stato molto discusso, ma sembra che sia dovuto a semplici istinti naturali: loro infatti non solo saranno docili, ma anche molto protettivi verso i loro allenatori e amici dell'allenatore contro sconosciuti e nemici, quando infatti vede una possibile minaccia per il suo allenatore inizia ad abbaiare, se ciò non funziona morde il nemico. Essendo estremamente obbedienti, i Growlithe possono anche non reagire verso gli sconosciuti se l'allenatore gli ordina di stare fermo, inoltre tale fedeltà  li rende molto facili da allenare (altro motivo della loro popolarità ), hanno poi un coraggio incredibile e affronteranno qualsiasi battaglia senza alcun timore per quanto grosso o forte possa essere il nemico; questo, unito al fatto che Growlithe è di tipo Fuoco, lo rende tra i migliori Pokémon Fuoco di tutto il mondo.

Per tutte le loro qualità , i Growlithe sono anche addestrati nell'unità  di polizia K-9, infatti l'80% dei Growlithe importati sono addestrati in questa unità  poliziesca. Anche se più costosi rispetto ad altri Pokémon come cani poliziotto, nel K-9 non è raro che vengano addestrati altre specie come sostituti tra cui Houndour, Spinarak e Stunky, ma quello che rende i Growlithe così efficienti è il loro grandioso senso dell'olfatto: quando un Growlithe odora qualcosa non dimenticherà  mai quell'odore e la sua origine, rendendoli ottimi per monitorare i criminali, trovare droghe nascoste, scoprire cadaveri e molto altro. L'olfatto dei Growlithe è così sviluppato che riescono a notare anche le piccole variazioni dell'odore naturale del nemico riuscendo addirittura a capire il loro stato d'animo, rendendoli di conseguenza anche ottimi elementi per interrogatori, infatti nelle stazioni di polizia ogni giorno ci sarà  un Growlithe ad assistere agli interrogatori.

Affidabili, fedeli ed obbedienti... quando si tratta di trovare un vero compagno per tutta la vita, farete fatica a trovarne uno migliore di Growlithe. Con un morso portentoso, i Growlithe risultano essere ottimi combattenti e che possono bruciare i loro nemici prima che essi abbiano la possibilità  di attaccare. Se volete questo Pokémon Fuoco per avere un amico fedele o solo per la vostra collezione, esso sarà  con voi fino alla fine. Quando c'è un intruso assicuratevi di avere abiti ignifughi prima che esso possa attaccare!

Arcanine

200px-Artwork059.png

Spoiler

Arcanine (noto come Pokémon Leggenda) è un Pokémon raro di tipo Fuoco che vive nelle pianure erbose delle regioni di Kanto, Johto, UnimaAlola e "Cina", anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn Sinnoh. Ammirati per il loro aspetto regale e magnifico, gli Arcanine sono combattenti eccellenti che devastano i loro nemici con attacchi di Fuoco e la loro rapidità , come testimonia la loro mossa Extrarapido. Sarà  necessario una rara Pietrafocaia per averne uno, ma se desiderate una bestia fedele al vostro fianco, allora questo Pokémon fa al caso vostro!

Nell'antica "Cina", gli Arcanine erano considerati Pokémon leggendari per la loro grande rarità  in natura e per il fatto che le Pietrefocaie quasi non esistevano in "Cina", solo nei tempi moderni queste pietre divennero diffuse e così scoprirono che gli Arcanine si evolvono dai Growlithe una volta esposti alle radiazioni di una Pietrafocaia. Grazie al loro aspetto e la maestosa criniera, vengono rispettati da tutti, perfino i loro latrati sono così magnifici che la gente non può fare a meno di ascoltarli e rilassarsi. Nonostante tutto, non si sa per certo come si comportino in natura, vista la loro rarità , quindi non si è certi se gli Arcanine vivano con i Growlithe o meno; come se non bastasse il governo "cinese" ha proibito l'entrata di qualunque umano negli habitat naturali degli Arcanine, risultando dunque ancora più difficile studiarli nel loro ambiente naturale; in altre parti del mondo invece tendono ad abituarsi ad altri habitat e ciò complica maggiormente il compito di studiare i loro comportamenti nella loro dimora naturale.

La cosa più impressionante degli Arcanine è la loro incredibile velocità : anche se statisticamente la loro velocità  in battaglia non è nulla di impressionante, sfruttando la mossa Extrarapido possono correre molto più velocemente del normale. Corrono così velocemente che sembra quasi che riescano a volare, infatti usando Extrarapido per 24 ore è stato stimato che possono percorrere ben 6200 miglia, questa caratteristica è sempre stata la più importante per la civiltà  "cinese", ecco perché sono sempre raffigurati mentre corrono e vederne uno è segno di buona sorte; anche oggi molte persone considerano l'avvistamento di un Arcanine come un evento che porta buona fortuna, ma naturalmente le persone più razionali non credono a questi tipi di superstizioni. Questo mito è dovuto al fatto che gli Arcanine tendono ad essere molto cauti e quindi raramente si fanno vedere in giro, questo perché sono anche cacciati per le loro criniere. Riescono ad apprendere molte mosse fisiche potenti per sopraffare i loro avversari (come ad esempio Fulmindenti, mossa devastante che nemmeno i Growlithe possono apprendere) e varie mosse di Fuoco, rendendolo un avversario temutissimo da coloro che non sono protetti dal calore naturalmente.

Gli Arcanine sono creature maestose, magnifiche e regali, di certo non sono da meno in battaglia. Sono in grado di apprendere numerose mosse di Fuoco e la mossa Extrarapido per finire rapidamente il nemico, di certo qualsiasi avversario ci penserà  più di una volta prima di affrontare questo Pokémon a testa alta. Se siete allenatori che amano i Pokémon Fuoco o semplicemente Pokémon forti, si consiglia di avere sempre con voi un Growlithe ben allenato, non si può mai sapere quando potreste incontrare una Pietrafocaia per far evolvere il vostro cagnolino in una maestosa bestia!

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Poliwag

200px-Sugimori_060.png

Spoiler

Poliwag (noto come Pokémon Girino) è un Pokémon comune di tipo Acqua che vive nei corpi d'acqua dolce e in alcune zone oceaniche delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, Kalos, Alola e del Settipelago. Anche se incapaci di combattere in modo adeguato, i Poliwag hanno un altro tipo di vantaggio, visto che possono sfruttare le zampe per muovesi rapidamente anche sulla terra, vantaggio che non tutti i Pokémon Acqua più giovani possiedono. Se non avete delle Sveglie o delle Baccastagne, allora è meglio non combattere contro questi girini se siete allenatori da poco, in caso contrario vi ritroverete il vostro Pokémon addormentato senza che ve ne accorgiate!

I Poliwag rappresentano un tipo di girino che non sempre raggiunge il suo vero stadio adulto; il motivo di ciò non è del tutto chiaro, apparentemente dovrebbe essere per proteggersi meglio dai predatori, visto che nello stato attuale non hanno molte capacità  offensive o difensive; come se non bastasse, non nascono in grandi numeri, quindi la sopravvivenza dalla specie non deriva nemmeno da questo. La maggioranza dei Poliwag in natura tende ad arrivare fino allo stadio di Poliwhirl, senza però riuscire mai a svilupparsi oltre in modo naturale a causa di mutazioni avvenute con il tempo, ciò ha permesso a questa specie di sviluppare dei polmoni e delle zampe appena nati, in questo modo possono scappare dai predatori semplicemente andando sulla terraferma; anche se sono giovani, tendono ad essere goffi a terra, quindi preferiscono rimanere in acqua per quasi tutto il tempo durante questo stadio, ma anche così risultano essere molto veloci per essere dei Pokémon Acqua allo stadio infantile, il che dà  un enorme vantaggio agli allenatori più giovani.

I Poliwag, essendo dei girini, hanno una pelle molto delicata di colore nera, tuttavia in certi punti questa pelle è trasparente; curiosamente questa ottiene una colorazione blu a causa di una sostanza oleosa che producono per proteggersi dai raggi UV e per mantenere il corpo umido. La pancia di questi Pokémon (dove la pelle è più sottile), presenta un motivo spiraleggiante che altro non è che la parte più esterna dell'intestino dei Poliwag, ma sono poche le persone che sanno di questo fatto; questa spirale tende ad avere un colore più brillante dopo che questi girini hanno mangiato. Per molto tempo si è posta la domanda del motivo per cui l'intestino di questi Pokémon sia visibile: la ragione sembra essere che tale motivo causa una sensazione di disagio e sembra produrre un tipo di energia elettromagnetica molto debole con la quale possono usare Ipnosi sfruttando la forma a spirale, riuscendo a mettere non solo i loro predatori naturali a dormire, ma anche un uomo adulto. Anche se piccoli e deboli, difficilmente un predatore riesce ad uccidere un Poliwag dato che la loro pelle è estremamente elastica, tanto da non essere tagliata nemmeno da un coltello o dalle fauci di un predatore. Osservando esemplari di varie regioni si è scoperto che l'orientamento della spirale cambia a seconda di dove sono nati rispetto all'equatore: gli esemplari nati nell'emisfero settentrionale hanno l'intestino in senso antiorario, mentre quelli nati nell'emisfero meridionale hanno l'intestino in senso orario, ma non tutti seguono questa regola e molti ricercatori si sono chiesti il motivo di ciò.

Certamente non sono i combattenti migliori, ma i Poliwag restano creature veloci e possono ottenere comunque un vantaggio in lotta se riescono a mettere a dormire i nemici. Sebbene farli combattere in ambienti secchi o lontani dall'acqua possa creare dei problemi, state certi che con l'allenamento un giorno diverranno lottatori di tutto rispetto. State attenti contro chi li fate combattere: solo perché la loro pelle è resistente ai tagli, forti colpi possono essere comunque fatali...dopotutto sono pur sempre girini!

Poliwhirl

200px-Artwork061.png

Spoiler

Poliwhirl (noto come Pokémon Girino) è un Pokèmon relativamente comune di tipo Acqua che vive nei corpi d'acqua dolce e in alcune zone oceaniche delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, Kalos, Alola e del Settipelago. Anche se pacifici e apparentemente ingenui, i Poliwhirl sono forti creature in grado di arrecare molti danni grazie all'uso di potenti attacchi fisici. Anche se non sono abili nell'uso di attacchi speciali e non hanno un grande repertorio di mosse, conviene non sottovalutare questi girini, visto che un loro Corposcontro è molto doloroso!

I Poliwhirl sono molto diversi dalle altre rane, visto che sebbene non siano nello stadio adulto, la maggior parte degli esemplari tende a rimanere in questo stadio in natura, siccome necessitano di un elemento esterno per svilupparsi completamente. Come altre rane, possono vivere sia nell'acqua che sulla terra, ma a causa della loro pelle sottile prediligono stare in acqua, tuttavia sono molto abili nella lotta grazie allo sviluppo delle braccia (che vengono usate per sferrare attacchi fisici), oltre al fatto che il loro corpo può sopportare più colpi rispetto alla loro pre-evoluzione Poliwag, inoltre, nonostante l'aggiunta di peso, la loro velocità  resta invariata e in più le zampe ora conferiscono un'agilità  sulla terra pari a quella che hanno in acqua. Per mantenere la pelle umida e proteggerla dai raggi UV, questi Pokémon producono una sostanza oleosa, che oltre a dare tali protezioni li rendono anche scivolosi, quindi afferrarli è davvero difficile per i predatori.

Proprio come i Poliwag, i Poliwhirl hanno una pelle nera che è più sottile sulla pancia, rivelando la parte più esterna del loro intestino; inoltre la loro pelle ottiene una colorazione blu a causa della sostanza oleosa che producono. Mentre il modello dello stomaco dei Poliwag varia a seconda della zona, visto che gli esemplari hanno lo stomaco nel senso antiorario nell'emisfero settentrionale e orario in quello meridionale, i Poliwhirl non hanno variazioni, ma l'uso rimane lo stesso di quello della pre-evoluzione, infatti esso serve per creare un senso di disagio nel nemico per poi produrre deboli onde elettromagnetiche che fanno addormentare anche un uomo adulto; i Poliwhirl sfruttano questa tecnica più frequentemente e in modo più efficace, dato che possono manipolare il loro intestino per farlo ondeggiare leggermente aumentando il senso di disagio e potendo far addormentare i nemici con più facilità , dando loro maggiori possibilità  di sopravvivenza; altra cosa che fanno è produrre un tipo di liquido sulla pancia che serve a rendere il loro intestino il più visibile possibile, oltre a mantenere la loro pancia disgustosamente chiara e liscia.

Non sono certo tra le creature più pericolose che esistano, ma questi girini sono comunque avversari potenti e non vanno sottovalutati. Ricordatevi di usarli solo in ambienti con acqua nei dintorni, visto che nei deserti possono fare davvero poco, anche se difficilmente avranno problemi di salute. Il problema più grande nell'avere un Poliwhirl è decidere in cosa farlo evolvere: una rana rumorosa o un girino pompato?!

Poliwrath

Sugimori 062.png

Spoiler

Poliwrath (noto come Pokémon Girino) è un Pokémon raro di tipo Acqua/Lotta che vive nei corpi d'acqua dolce e in alcune zone oceaniche delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, Kalos, Alola e del Settipelago. Incredibilmente potenti e difficili da sconfiggere nei combattimenti ravvicinati, i Poliwrath sono combattenti formidabili in grado di fare a pezzi qualsiasi avversario prima che esso abbia l'occasione di difendersi. Potrebbero non apparire minacciosi in un primo momento, ma sono pochi i Pokémon in grado di combattere in modo così efficiente sia a terra che in acqua come questi enormi girini!

Quando un Poliwhirl viene esposto alle radiazioni di una Pietraidrica, esso subisce un drastico aumento di dimensioni diventando molto più muscoloso, adattandosi di conseguenza perfettamente alla vita sulla terra. Nonostante questo cambiamento, la loro pelle rimane comunque sottile, per questo continuano a rilasciare un liquido che li rende umidi e li protegge dai raggi UV, oltre a rendere il loro intestino ben visibile per l'uso della tecnica Ipnosi, anche se ora la usano molto più di rado, visto che si basano principalmente sull'uso della forza bruta per combattere. Similmente alla famiglia evolutiva dei Machop, i Poliwrath possono rigenerare rapidamente i tessuti muscolari e ossei danneggiati, permettendo loro di conseguenza di compiere azioni e sforzi altrimenti impossibili senza stancarsi. Anche se anatomicamente hanno poco in comune con i Pokémon Lotta, la massa muscolare è tale da consentire loro di apprendere varie mosse Lotta, motivo per cui sono classificati in parte con questo tipo; tra le mosse che possono apprendere c'è Sottomissione (che solo loro, Pinsir e la famiglia evolutiva di Machop possono apprendere naturalmente), Dinamipugno e Ribaltiro (mossa esclusiva dei Poliwrath e dei Throh). L'attacco Dinamipugno è particolarmente famoso in questa specie, dal momento che grazie all'uso della limitatissima energia psichica prodotta dal loro cervello possono usare la tecnica Leggimente con cui trasformano una mossa altamente imprecisa ad una mossa infallibile, rendendoli combattenti davvero pericolosi in qualsiasi circostanza; l'unico svantaggio che hanno è che l'enorme aumento di peso li rende più lenti delle loro pre-evoluzioni, dando un certo vantaggio agli avversari più veloci.

Nonostante i Poliwrath vivano principalmente sulla terraferma che in acqua, rimangono nuotatori eccezionali, tanto che nessun nuotatore umano potrebbe mai sconfiggere uno di questi Pokémon, il che è interessante perché sebbene non possiedano una coda o delle zampe palmate che aiutino il nuoto, i loro grossi arti riescono a spostare ingenti quantità  d'acqua con cui possono muoversi ed è proprio grazie a questi Pokémon che l'uomo ha ideato stili di nuoto come quella a rana. Un solo Poliwrath sarebbe capace di attraversare l'"Oceano Pacifico" a nuoto senza il benché minimo sforzo, ciò è dovuto a come è formato il loro tessuto muscolare, il quale previene crampi muscolari, per non parlare della pelle di queste creature che non solo impedisce all'acqua di fare resistenza, ma assorbe l'ossigeno, permettendo ai Poliwrath di nuotare moltissimo prima di fermarsi per recuperare fiato. Ci sono stati rarissimi casi in cui si sono visti dei Poliwrath correre a velocità  tali da camminare sopra l'acqua per pochi secondi, un'abilità  davvero impressionante.

Alcuni potrebbero dire che i girini sono creature fragili, indipendentemente dalle loro dimensioni, ma chiunque dica ciò sembra non conoscere i Poliwrath. Molto popolari sia tra gli specialisti Acqua che tra quelli Lotta per via delle loro incredibili abilità  nel combattimento e per la grande resistenza, non c'è da stupirsi quindi se con un po' di allenamento e l'uso di alcune MT e/o MN, questi Pokémon possono diventare ottimi combattenti in qualsiasi torneo. Se vi ritrovate a combattere contro questi mastodontici girini, allora è meglio che abbiate Pokémon in grado di schivare i loro colpi, ma l'arma migliore contro di loro sono gli avversari in grado di volare!

Abra

200px-Artwork063.png

Spoiler

Abra (noto come Pokémon Psico) è un Pokémon non molto comune di tipo Psico che vive nei campi erbosi, nelle pianure e nelle grotte delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Anche se singolarmente sono indifesi, gli Abra sono piccole e subdole creature che possono causare moltissimi problemi agli allenatori per via delle loro avanzate capacità  di teletrasporto e alla loro impressionante capacità  di calcolo. E' molto difficile che combattano in natura, infatti per quale motivo dovrebbero combattere quando possono svanire senza nemmeno aprire gli occhi?!

Gli Abra rappresentano un potere troppo grande per poter essere gestito da una mente non del tutto sviluppata, infatti appena nati già  possiedono grandi capacità  psichiche che superano quelle di molti altri Pokémon Psico, ma il loro cervello non è ancora sviluppato abbastanza per sfruttare pienamente questa abilità , di conseguenza usare queste capacità  causa un drenaggio troppo elevato di energia che non potrebbero rigenerare del tutto e quindi si stancano con estrema facilità , motivo per cui dormono 18 ore al giorno, mantenendo la loro mente in uno stato REM costante, ma una volta che il loro cervello è abbastanza sviluppato, allora significa che presto si evolveranno in Kadabra. Visto che rimanere svegli sarebbe molto dannoso per queste creature, esse possono esercitare una forma di auto ipnosi in modo da poter dormire anche in ambienti con rumori assordanti senza il minimo problema, riuscendo addirittura ad aggirare gli effetti di Affannoseme senza nessun motivo specifico.

Anche mentre dormono gli Abra rimangono avversari ostici ed è difficile avvicinarsi ad uno di essi a causa delle loro capacità  psichiche. Perfino in stato REM infatti gli Abra possono percepire la presenza avversaria usando i poteri psichici per individuare l'attività  elettrica nello spazio circostante, riuscendo a capire i movimenti del nemico, anche se loro non riescono a coordinare i propri. Siccome non possono usare ancora le proprie capacità  per attaccare, hanno un solo modo per difendersi anche quando dormono: il Teletrasporto. Nonostante i limiti di questi Pokémon le loro capacità  di Teletrasporto sono superiori a quelle di qualsiasi altro Pokémon, infatti possono usare tale tecnica senza alcun limite e non solo: mentre normalmente alcuni Pokémon hanno bisogno di conoscere determinate zone per teletrasportarsi, gli Abra possono farlo anche in zone totalmente ignote. Fino all'evoluzione questa è la loro unica forma di difesa contro predatori, nemici e allenatori, almeno finché non si evolvono e possono utilizzare nuove capacità .

Sebbene non abbiano la minima abilità  combattiva in natura, gli Abra rimangono creature incredibili che hanno portato all'esasperazione un numero immane di allenatori. Considerando che nonostante il loro attuale stato abbiano una potenza offensiva speciale sorprendente e che riescono a combattere anche quando dormono, questi Pokémon sono considerati i Pokémon base di qualsiasi futuro allenatore che intenda specializzarsi nel tipo Psico. Conviene tenere a bada il proprio Abra e non farlo sentire in pericolo: potrebbe sembrare divertente farsi teletrasportare a caso, ma non se vi ritrovate all'improvviso ai bordi di un dirupo senza nessuna ragione!

Kadabra

200px-Artwork064.png

Spoiler

Kadabra (noto come Pokémon Psico) è un Pokémon relativamente raro di tipo Psico che vive nei campi erbosi, nelle pianure e nelle grotte delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Kalos ed Alola, anche se raramente è stato viso nella regione di Unima. Incredibilmente potenti e abili nella manipolazione psichica, i Kadabra sono dei maestri sensitivi che usano i loro impressionanti poteri per sconfiggere qualsiasi avversario, indipendentemente dalla forma o dalle dimensioni. Se siete dei principianti e volete subito dei forti combattenti in squadra, valutate la possibilità  di avere una di queste bizzarre bestie, ma state attenti che non perdano il loro cucchiaio, altrimenti potranno fare ben poco!

Quando un Abra si evolve in Kadabra, ottiene il totale controllo sulle proprie abilità  psichiche, ciò ne amplia notevolmente le abilità  combattive, cambiando completamente anche lo stile di vita. Ora i Kadabra possono apprendere varie mosse come ad esempio Confusione o Cinèsi (mossa esclusiva di Kadabra ed Alakazam), ma nonostante gli immensi poteri, i Kadabra non riescono a contenerli del tutto e richiedono dell'aiuto per poterlo fare, motivo per cui portano sempre con loro un cucchiaio d'argento, un comunissimo cucchiaio infuso di energia psichica, rendendolo di conseguenza un canale perfetto per tale energia, per questo i Kadabra ne fanno uso in battaglia. I Kadabra, proiettando la propria energia psichica attraverso questi cucchiai, possono non solo controllare i loro poteri, ma anche amplificarli a livelli impressionanti, rendendoli avversari temibili in qualsiasi scontro; senza di essi, la potenza complessiva di un Kadabra è ridotta a quasi la metà , tuttavia possono sostituirli con altri cucchiai, ma imbrigliarli nuovamente d'energia psichica richiede un grande sforzo; qualsiasi allenatore deve tener bene a mente questo, perché se il cucchiaio viene perduto o distrutto durante la battaglia, può rivelarsi pericoloso per il Kadabra. Il motivo per cui essi scelgano come oggetto sempre e solo dei cucchiai è tutt'ora un mistero, ma secondo una leggenda metropolitana un ragazzo, sperimentando i poteri psichici tramite un cucchiaio, è diventato il primo Kadabra; ovviamente tale leggenda è falsa, ma molti sostengono che essi abbiano iniziato ad usarli perché con il passare degli anni gli allenatori li hanno aiutati facendo usare loro dei cucchiai fino a che la specie intera non ha deciso di utilizzarli.

Quando un Kadabra non riesce ad avere il pieno controllo dei suoi poteri, inizia a generare onde alfa ogni volta che tenta di usare le sue capacità , il motivo per cui riescono a produrre quantità  così massicce di queste onde è un mistero in quanto sembrano essere scollegati dai loro poteri, ma ci sono vari studi dietro questa loro abilità  nella speranza di scoprire qualcosa in più sui poteri psichici, tuttavia tali onde sono dannose per la salute, dal momento che anche solo stare loro vicino a queste onde provoca dolorosi mal di testa, hanno un effetto negativo anche su apparecchi elettronici, causando interferenza, statico nei televisori o addirittura facendo impazzire gli orologi; questo è il motivo principale per cui i Kadabra sono disprezzati così tanto da chiunque non sia un allenatore e viva vicino al loro habitat naturale, visto che spesso possono causare problemi in città . Gli effetti di queste onde alfa non fanno altro che aumentare più un Kadabra cerca di usare i propri poteri senza un cucchiaio, ampliando i problemi elettronici e i mal di testa. Nonostante questo problema, allenarne uno è una grande soddisfazione, ma bisogna stare attenti ai propri apparecchi elettronici.

Sebbene il controllo delle loro abilità  non sia ancora all'apice, i Kadabra rimangono esseri potenti che possono tener testa con facilità  a svariati nemici. Avendo a disposizione un'enorme quantità  di attacchi Psico e avendo un'offensiva speciale davvero elevata, non è difficile capire perché questi siano i Pokémon più comunemente usati dai Sensitivi. Se si possiede un Kadabra è consigliabile usare una meridiana per sicurezza: nel caso abbiano problemi con le loro abilità , il vostro orologio potrebbe causarvi varie confusioni!

Alakazam

200px-Artwork065.png220px-Artwork065-Mega.png

Spoiler

Alakazam (noto come Pokémon Psico) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Psico che vive nei campi erbosi, nelle pianure e nelle grotte delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Con un potere straordinario e capacità  psichiche che superano quelle di qualsiasi altro normale Pokémon Psico, gli Alakazam sono creature devastanti in grado di schiacciare l'opposizione sfruttando le proprie abilità  psichiche ed intelletto. Per qualsiasi avversario che non disponga di un'elevata forza fisica o di un'enorme resistenza ad attacchi speciali, sconfiggere questi Pokémon sarà  veramente difficile, perché andare contro un esperto maestro extrasensoriale è veramente pericoloso!

Quando un Kadabra viene esposto a determinati campi d'energia (come quelli prodotti dalle macchine di scambio), essi crescono rapidamente sia fisicamente che mentalmente, infatti il loro cervello aumenta di volume dando loro il pieno controllo su qualsiasi capacità  psichica; in questo stadio sono conosciuti come Alakazam. A differenza di moltissime altre creature, il cervello degli Alakazam continua a crescere perché le loro cellule cerebrali si replicano di continuo dando loro un QI di circa 5000 e una memoria impressionante, tanto che riescono a ricordare qualsiasi momento di tutta la loro vita, ovviamente ciò è un enorme vantaggio in battaglia, visto che con il tempo possono ricordare qualsiasi tecnica, strategia e mossa usati dagli avversari passati in modo da sapere come comportarsi nelle lotte future, di conseguenza per poter sconfiggere un Alakazam è necessario usare una tattica che lui non abbia mai visto. Siccome hanno una capacità  di calcolo impressionante, possono capire e prevedere le strategie nemiche e di conseguenza cambierà  la propria per contrastare quella nemica. Dal momento che il loro cervello continua a svilupparsi, negli Alakazam più anziani inizia ad esserci qualche problema fisico, visto che la crescita cerebrale causa un deterioramento dei muscoli, rendendoli molto deboli fino a fare fatica perfino per muoversi, fortunatamente questo non è un grande problema siccome con l'avanzare dell'età  iniziano a far muovere il loro corpo utilizzando i loro poteri psichici; questo è il motivo principale per cui pochi anni dopo l'evoluzione il loro corpo si riduce a pelle ed ossa rendendoli estremamente vulnerabili a qualsiasi attacco fisico (nonostante abbiano una resistenza fisica superiore a quella dei Kadabra), ma almeno riescono comunque a contrastare avversari fisici sfruttando la loro velocità  e i loro potentissimi attacchi speciali.

Grazie al controllo sulle proprie abilità  e alla loro intelligenza, gli Alakazam sono esperti nell'usare qualsiasi tecnica psichica avanzata, tra cui: telecinesi, psicocinesi, pyrocinesi, criocinesi e fulgurcinesi e quindi possono avere un notevole vantaggio di tipo in battaglia siccome si possono adattare con facilità  a praticamente ogni nemico. Altra capacità  interessante degli Alakazam è quella di potenziare ulteriormente i propri sensi chiudendo gli occhi per concentrarsi, questa mossa conosciuta come Calmamente va a sostituire la mossa Giocodiruolo che imparano i Kadabra; molti studi si sono aperti per scoprire fino a che punto i loro poteri psichici possono arrivare e sembra che gli Alakazam più potenti possano addirittura sollevare palazzi di 7 piani fino a due metri d'altezza circa. Proprio come i Kadabra, anche gli Alakazam utilizzano i cucchiai d'argento per poter canalizzare la propria energia psichica, ma ci sono due cose che differenziano i Kadabra dagli Alakazam in questo caso: la prima è che gli Alakazam ne devono usare due per poter usare appieno i loro poteri, la seconda è che mentre i Kadabra usano cucchiai veri, gli Alakazam li creano sfruttando l'energia psichica, quindi se perduti possono essere rimpiazzati con maggiore facilità  anche durante una battaglia.

Si è scoperto che Alakazam è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di un'Alakazamite esso si può MegaEvolvere; in questo stato gli Alakazam riescono a usare poteri che possiedono solo i Meditite e i Medicham, quindi ora riescono addirittura a sopravvivere senza cibo, potendo infatti nutrirsi con l'energia psichica prodotta dal loro stesso corpo che viene a sua volta usata per potenziare le proprie capacità  psichiche. In questa forma gli Alakazam raggiungono un perpetuo stato di pace che consente loro di levitare a mezz'aria meditando, ciò causa anche una crescita dei loro baffi fino a diventare una fluente barba, i cucchiai psichici usati invece aumentano di numero. I MegaAlakazam possiedono poteri psichici tali che solo il leggendario Mewtwo riesce a superare; statisticamente parlando questi poteri psichici li rendono molto più forti, infatti la loro resistenza fisica è moderatamente superiore, la velocità  è molto migliore, mentre l'attacco speciale è criticamente più alto arrivando ad avere quindi l'attacco speciale e la velocità  più alta di tutti i Pokémon Psico, escludendo solo i leggendari. E' interessante notare che i MegaAlakazam sfruttano le loro abilità  per autocancellarsi la memoria su come usare la loro abilità  biologica per poi leggere la mente avversaria e apprendere la loro, per questo sono classificati con l'abilità  Traccia. Sebbene la loro resistenza fisica sia molto bassa, difficilmente un avversario riuscirà  a colpire questi potenti Pokémon per primi.

Anche se ovviamente sono tra i peggiori Pokémon fisici, gli Alakazam possono comunque sconfiggere moltissimi avversari senza nemmeno usare i loro veri poteri; essendo inoltre i Pokémon Psico non leggendari e non MegaEvoluti con la velocità  più alta, tra gli esseri più intelligenti del mondo e maestri di qualsiasi tecnica psichica, certamente qualsiasi allenatore abbastanza inesperto che osa sottovalutare questi esseri se ne pentirà  per il resto della vita. Se volete sconfiggerli, usate potenti combattenti fisici, altrimenti vedrete i vostri Pokémon colpiti, bruciati, congelati, sollevati e scaraventati senza nessuna ragione apparente in pochissimo tempo!

Machop

Artwork066.png

  Nascondi contenuto

Machop (noto come Pokémon Megaforza) è un Pokémon comune di tipo Lotta che vive nei pressi delle grotte e in zone montane delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Le loro ridotte dimensioni potrebbero trarre in inganno, in quanto i Machop possiedono una forza tale da far sembrare deboli altri Pokémon Lotta non evoluti. Sebbene non possano apprendere mosse molto versatili, quando riescono a sollevare un Graveler poco dopo la nascita, capite già che non è un problema!
I membri della famiglia evolutiva di Machop sono molto famosi per l'enorme forza fisica e per le capacità combattive impressionanti. I Machop non fanno eccezione e sono pronti a combattere duramente appena nati che già conoscono Colpo Basso e Fulmisguardo. Mentre altri Pokémon simili devono riposarsi per evitare di avere strappi muscolari, i Machop e le loro evoluzioni possono combattere ed allenarsi per giorni senza mai riposarsi, questo perché il loro tessuto muscolare ed osseo si rigenera rapidamente, ciò è dovuto al loro organismo che filtra i metaboliti che causano sovra affaticamento, evitando quindi danni ai muscoli troppo gravi. Anche se sono molto intelligenti e sanno come usare i propri muscoli al meglio, non si ritireranno nemmeno se subiscono gravi danni a causa di un attacco diretto. Il loro corpo è anche ricoperto di muscoli dalla testa ai piedi e il tessuto grasso è quasi inesistente (come si può notare dalle costole ben visibili attraverso la pelle), ed è per questo che possono sollevare tranquillamente un uomo adulto di 100 chili senza il minimo sforzo. Sono però molto ossessionati dall'allenamento e iniziano a turbarsi se non riescono ad allenarsi per almeno due ore al giorno usando Geodude o Graveler per fare sollevamento pesi.
Ciò che rende i Machop così interessanti non solo per gli allenatori, ma anche per i lottatori professionisti, è il fatto che queste creature sono sia molto forti che intelligenti, tanto che riescono facilmente ad apprendere nuove tecniche combattive o modi per allenarsi e saranno ben felici di spendere il loro tempo nel provare qualcosa di cui non erano a conoscenza. Questo li rende perfetti per gli istruttori che vorrebbero provare nuovi insegnamenti sui propri allievi sul ring prima di provarlo su di loro, tanto che sono diventati comuni in questo settore. Sembra che la loro voglia di apprendere nuove tecniche sia radicata proprio nei loro geni, visto che non è raro che qualche esemplare selvatico si rechi nei pressi dei dojo per imparare qualcosa, addirittura ci sono stati rarissimi casi in cui i Machop hanno raggiunto Unima per imparare nuovi attacchi, ed è buffo pensare che un Pokémon simile riesca a nascondersi nelle navi. Sia come sia i Machop sono indubbiamente esseri affascinanti pronti sia ad imparare nuove tecniche che per difendere un compagno in difficoltà. E' altamente raccomandato però tenerli d'occhio quando si avvicinano all'evoluzione, visto che i Machoke potrebbero essere preoccupanti se si avvicinano troppo.
Sebbene le loro piccole dimensioni possano farli apparire deboli, i Machop sono creature ingannevolmente potenti che possono sconfiggere gli avversari più deboli senza la minima difficoltà. Ci potrebbe volere del tempo prima che riescano ad apprendere attacchi davvero potenti, ma più li farete allenare e più sarete lieti dei risultati ottenuti; non sfidatene uno per provare la vostra forza però: anche se siete il doppio o anche il triplo di loro, non impiegheranno molto a sollevarvi e a scagliarvi via!

Machoke

Artwork067.png

Spoiler

Machoke (noto come Pokémon Megaforza) è un Pokémon non molto comune di tipo Lotta che vive nei pressi delle grotte e in zone montane delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Enormemente potenti e pericolosi anche quando hanno una buona giornata, i Machoke sono creature impressionanti che possono facilmente abbattere avversari di qualsiasi genere con la loro imponenza e forza fisica. Nonostante non siano proprio bravi ad incassare i colpi e non riescano a resistere molto contro gli attacchi speciali, tutto ciò è ampiamente compensato dalla loro forza fisica... ma non rimuovetegli la cintura, altrimenti perdere una battaglia sarà l'ultimo dei vostri problemi!
Come per i Machop, i Machoke sono in grado di far lavorare in continuazione i propri muscoli senza che essi necessitino di riposarsi, questo perché il loro tessuto muscolare e scheletrico si rigenera rapidamente riparando all'istante qualsiasi danno dovuto al sovraffaticamento e filtrano i metaboliti che possono compromettere il funzionamento dei muscoli; purtroppo però hanno talmente tanti muscoli che fanno fatica a controllarli. Quando un Machop si evolve cambia la loro chimica del cervello in modo da permettere al corpo di produrre sostanze per incrementare lo sviluppo della massa muscolare senza ripercussioni sulla salute, tuttavia non sono in grado di controllare questa produzione, cosa che si può notare dagli enormi muscoli delle braccia i quali sono duri come l'acciaio e possono respingere addirittura proiettili di piccolo calibro. Se ciò viene lasciato stare, la salute di Machoke e di quelli attorno a lui potrebbe essere a rischio, visto che le terminazioni nervose dei Machoke non sono sufficienti per controllare con tanta precisione i loro movimenti e potrebbero distruggere un muro in cemento accidentalmente. Per evitare questi problemi, hanno sviluppato una "cintura" organica che serve a controllare le loro funzioni motorie, questa infatti rilascia delle tossine che alterano la capacità dei muscoli senza danneggiare il Pokémon in alcun modo; molti potrebbero inoltre pensare che sia una grande coincidenza che queste assomiglino così tanto alle cinture dei campioni di lotta, in realtà quelle cinture sono ispirate proprio a questo organo dei Machoke. Fatto sta che rimuoverla è un rischio per la sicurezza del Pokémon e di chiunque gli stia attorno, fortunatamente nessuno è mai stato così stupido da farlo.
Anche se hanno una forza molto superiore a quella che possono gestire perfino se non dovessero allenarsi, i Machoke restano combattenti così forti da abbattere la maggior parte degli avversari con facilità, avendo addirittura una forza superiore a quella dei migliori lottatori di sumo; non c'è da stupirsi quindi se riescono a trainare veicoli per grandi distanze senza stancarsi o provare dolore. C'è anche da notare che apprendono rapidamente ogni mossa, tecnica e attacco proprio come la loro pre-evoluzione, tutto ciò ha reso questa specie famosa in tutto il mondo per aiutare le persone con vari lavori, come le imprese edili o di demolizione o anche nei servizi di trasporto, sostituendo addirittura gli autocarri per lo spostamento di veicoli, dimostrandosi sempre disponibili per qualsiasi richiesta venga loro fatta. Ciò però non è dovuto alla loro generosità, ma dalla vanità, infatti adorano guardarsi allo specchio e fanno vari lavori vedendoli come delle prove di forza, il che è anche buffo. In lotta tuttavia sono molto modesti e cercano di limitare la propria forza contro gli avversari più deboli per evitare di causare troppi danni, ecco perché sono considerati tra i migliori compagni che un allenatore possa desiderare.
Sebbene dal punto di vista offensivo possano essere considerati limitati visto che apprendono quasi solo attacchi Lotta, i Machoke restano esseri pericolosi in grado di rivelarsi minacce considerevoli in battaglia. Con una forza fisica così elevata che nemmeno loro riescono a gestire ed un mix di tecniche devastanti per la lotta, senza dubbio sono perfetti per gli allenatori medi che vogliono un buon attaccante fisico. Se volete aumentare la loro brutalità, allora farli evolvere non è una brutta idea, ma non saranno più così inclini all'apprendimento e potrebbero far del male agli altri senza volerlo!

Machamp

Sugimori 068.png

Spoiler

Machamp (noto come Pokémon Megaforza) è un Pokémon raro di tipo Lotta che vive nei pressi delle grotte e in zone montane delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Potenti oltre ogni immaginazione e terrificanti in battaglia, i Machamp sono combattenti eccezionali in grado di abbattere con facilità quasi ogni avversario. Potrebbero non essere i migliori nell'ideare una tattica prima di agire, ma finché avrete questi titani dalla vostra parte, c'è praticamente nulla che non possano sconfiggere nelle lotte corpo a corpo e anche se non riescono a sconfiggere il nemico, di sicuro i danni che avranno inflitto non se li dimenticheranno tanto presto!
Normalmente i Machoke non sono in grado di evolversi, ma quando esposti a determinati campi magnetici (come quelli prodotti dalle macchine di scambio), i loro geni mutano rapidamente provocando l'evoluzione. La creatura che ne deriva, Machamp, è molto più pericolosa di qualsiasi Machoke, visto che sviluppa un ulteriore paio di braccia. Avendo in totale quattro braccia, i Machamp hanno una forza fisica notevolmente superiore e una possibilità di devastazione incredibile (senza contare che possono apprendere la mossa Bodyguard); come si può immaginare, questi non hanno il pieno controllo su tutti gli arti e non sviluppano nuove terminazioni nervose, invece quelle delle braccia precedenti vengono condivise in parti uguali per controllare il nuovo paio; il risultato è che possono combattere con un'efficacia senza precedenti, ma fanno fatica a muovere anche un solo braccio con precisione, in un certo senso ciò è positivo in battaglia, visto che muovendo un braccio, il cervello farà muovere quello inferiore o superiore in maniera simile e possono usare questo difetto per colpire ripetutamente l'avversario ad una velocità incredibile, tanto che hanno addirittura difficoltà a fermarsi. Fortunatamente è facile scappare dai loro attacchi, ma c'è da ricordarsi che in pochi secondi possono sferrare ben 1000 pugni circa quando sono al massimo della velocità. Quando la loro forza non è sufficiente per vincere, allora afferreranno il nemico per sbatterlo a terra e finirli con la loro forza, inutile dire che la cosa può essere disastrosa se nelle vicinanze di un precipizio o di un lago. Per fortuna mantengono la "cintura" organica che limita la loro potenza e che avevano quando erano Machoke, ma la rimozione di questo organo può rendere un Machamp assolutamente pericoloso da gestire.
Purtroppo l'evoluzione dei Machamp, oltre alla forza fisica, non migliora nient'altro, visto che ora la sovrapproduzione di adrenalina li porta ad essere molto più aggressivi in battaglia e anche difficili da allenare, perché tendono ad agire d'istinto anziché ragionare prima di colpire, inoltre la loro capacità di manovra nelle lotte corpo a corpo è inferiore a quella dai Machoke a causa del loro sistema nervoso impreciso. Certo, possono sollevare anche un enorme masso con un unico braccio come se nulla fosse, ma se si tratta di fare azioni delicate o precise come allacciarsi le scarpe o afferrare un piccolo oggetto o Pokémon, le loro braccia si aggroviglieranno fra loro, causando frustrazione nel Pokémon; di conseguenza l'evoluzione è utile solo dal punto di vista combattivo e contro avversari particolarmente intelligenti la sola forza bruta non basta. Sia come sia, restano Pokémon fedeli sempre pronti ad obbedire al proprio allenatore, specie quelli che vogliono allenarli duramente per superare questi loro problemi di "delicatezza".
Non saranno certo adatti per fare qualche gioco divertente o per lavori di precisione, tuttavia i Machamp restano macchine da guerra in grado di prendere a pugni qualsiasi cosa. Potrebbe volerci del tempo prima che si abituino a muoversi con la loro nuova anatomia, ma una volta che ci avranno preso la mano potranno sfruttare i loro difetti a proprio vantaggio in lotta, anche per devastare gli avversari più resistenti. Se volete un Pokémon in grado di colpire con una forza inimmaginabile, questi colossi fanno al caso vostro, e se combatteranno con tutta la loro forza, il vostro avversario potrebbe anche non riconoscere il proprio Pokémon a fine battaglia!

Bellsprout

200px-Artwork069.png

Spoiler

Bellsprout (noto come Pokémon Fiore) è un Pokémon comune di tipo Erba/Veleno che vive nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Kalos, del Settipelago e del "Brasile", anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Sebbene siano fragili, i Bellsprout sono potenti piante in grado di infliggere gravi danni con attacchi fisici e speciali nonostante la tenera età ; ciò li ha resi popolari tra gli allenatori più giovani. Anche se siete degli esperti, potreste riscontrare dei problemi a sconfiggerli visto che tendono a schivare buona parte degli attacchi!

La famiglia evolutiva dei Bellsprout è imparentata con le piante carnivore in generale (nonostante i Bellsprout abbiano ottenuto il soprannome di "Pokémon Fiore", anche se hanno poco in comune con questi), di conseguenza preferiscono zone calde ed umide. Anziché ricavare energia dalla fotosintesi, questi Pokémon la ricavano divorando altre forme di vita, ovvero gli insetti. Siccome i Bellsprout non possono contare sull'odore per attirare la preda, sfruttano delle liane (che normalmente rimangono nascoste) per catturarla, ma solitamente le usano per attaccare qualsiasi cosa si muova; la velocità  con cui queste liane vengono estratte è tale da risultare difficile da vedere ad occhio nudo, quindi riescono a legare la preda e ad ingoiarla, per poi essere digerita da degli acidi gastrici talmente forti da sciogliere addirittura il ferro.

A differenza delle loro evoluzioni, i Bellsprout possiedono corpi molto flessibili e radici come molte altre piante. Siccome non sono adatti ad affrontare gli insetti più grandi, spesso devono affidarsi alle radici per nutrirsi di acqua dal terreno, quindi non è raro vedere dei Bellsprout impiantati nel terreno, ma siccome impiegano circa 30 secondi per sradicarsi, diventano facili prede; per rimediare a questo, i loro corpi molto flessibili permettono loro di contorcersi in modo tale da evitare molti attacchi e non solo: a causa dell'elasticità  del loro tessuto, possono assorbire l'impatto del nemico e colpirli con il doppio della forza. Caratteristica interessante è che quando sono completamente radicati possono scaricare l'elettricità  a terra, diventando totalmente immuni agli attacchi Elettro, ma solo in questo stato, altrimenti possono scaricare solo una piccola parte di essa. Fatto sta che se ben allenati un giorno possono diventare ottimi combattenti anche per un torneo; certo, perdono alcuni vantaggi che possiedono con l'evoluzione, ma ne ottengono di migliori.

Anche se deboli e inadatti ai combattimenti duraturi, i Bellsprout restano combattenti interessanti che possono sfruttare il proprio corpo per sfuggire a quasi ogni tipo di attacco. Anche se più deboli delle loro evoluzioni, se allenati sin da giovani da un esperto tattico possono diventare avversari terribili in grado di sbaragliare chiunque cerchi di usare solo la forza bruta. Se ne doveste affrontare uno, mandate subito il vostro Pokémon più forte per sconfiggerlo in fretta ed evitare brutte sorprese!

Weepinbell

200px-Artwork070.png

Spoiler

Weepinbell (noto come Pokémon Moschivoro) è un Pokémon non molto comune di tipo Erba/Veleno che vive nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Kalos, del Settipelago e del "Brasile", anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Sebbene non siano assolutamente agili o flessibili come i Bellsprout, i Weepinbell sono creature potenti in grado di causare ingenti danni agli avversari con Foglielama, oppure infliggendo alterazioni di stato o usando potenti attacchi speciali. Anche se non sono veloci, questo raramente si rivela un problema, anche perché quando puoi dissolvere tutto ciò che vuoi a cosa ti serve la velocità ?!

Proprio come i Bellsprout, anche i Weepinebell sono strettamente imparentati con le piante carnivore e preferiscono di conseguenza vivere in zone calde ed umide. A differenza dei Bellsprout, i Weepinbell non possiedono radici e devono quindi contare sulla loro natura predatoria per sopravvivere; dato che non sono ancora abbastanza sviluppati da poter rilasciare un odore in grado di attirare la preda, devono contare sui propri riflessi: quando un Weepinbell individua qualcosa che possa sembrare una potenziale preda, rilascia Velenpolvere contro di lei in modo da indebolirla ed ingoiarla intera; se risulta troppo grande, viene fatta a pezzi con Foglielama in modo che sia più facile mangiarla per poi venire dissolta dagli acidi gastrici, quelli prodotti dagli Weepinbell sono talmente potenti da poter sciogliere qualsiasi materiale, questo liquido prodotto rientra tra le dieci sostanze più acide esistenti, solo l'acido prodotto da Pokémon Veleno più potenti li supera,come i Victreebel o gli Swalot. Fortunatamente la pelle degli Weepinbell è protetta grazie ad un'altra sostanza che neutralizza l'acido.

Il motivo per cui i Bellsprout perdono moltissima della loro mobilità  quando si evolvono in Weepinbell non è del tutto chiaro, ma è possibile che sia dovuto al fatto che mentre i Weepinebll e i Victreebel tendono a vivere in colonie, i Bellsprout sono più indipendenti; tuttavia questa mobilità  limitata spesso ha portato parecchi problemi agli allenatori. L'unica parte che rimane del torso dei Bellsprout è un piccolo, ma robusto gambo che permette a questi Pokémon di restare appesi ai rami, cosa molto utile durante la notte affinché possano sfuggire ai predatori, tuttavia questo può essere rimosso facilmente se applicata una certa forza. Si tiene a ricordare che è consigliabile tenere il proprio Weepinbell dentro la Poké Ball durante la notte: essendo Pokèmon diurni, difficilmente rimangono svegli durante le ore notturne e se non sorvegliati possono diventare facili vittime dei predatori, riuscire a svegliarli poi è davvero difficile, anche se la loro vita è in pericolo.

Nonostante la loro limitata mobilità , i Weepinbell sono piante interessanti in grado di sfruttare le mosse in modo davvero ottimo per combattere sia con l'uso di attacchi fisici che con alterazioni di stato come la paralisi, riuscendo a causare problemi anche agli allenatori più esperti. Anche se possono sembrare innocui, è meglio stare alla larga dagli esemplari selvatici: se mai avessero fame possono magiare qualsiasi cosa gli capiti a tiro, questo vale anche per la vostra testa!

Victreebel

200px-Artwork071.png

Spoiler

Victreebel (noto come Pokémon Moschivoro) è un Pokémon raro di tipo Erba/Veleno che vive nelle foreste delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Kalos, del Settipelago e del "Brasile", anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Facilmente irritabili ed inclini a divorare ogni cosa capiti loro a tiro, i Victreebel sono creature astute in grado di usare vari trucchi per attirare le prede e trarle in trappola; cercate di non farvi imbrogliare: basta fare un passo falso per diventare cibo per queste piante!

I Victreebel, così come le loro pre-evoluzioni, sono imparentati con le comuni piante carnivore, di conseguenza tendono a vivere in ambienti caldi ed umidi. Anche se sono rari gli esemplari selvatici, corre voce che esista una grossa colonia di queste piante nelle foreste "Brasiliane", ciò potrebbe tranquillamente essere vero, visto che questi ambienti sono assolutamente perfetti per questi Pokémon, ma ogni esploratore che ha cercato di portare prove concrete non è più tornato (anche se questo era immaginabile). I Victreebel risultano essere predatori pazienti che non cacciano attivamente le proprie prede come le pre-evoluzioni, ma semplicemente attendono che esse si avvicinino a loro grazie all'acido da loro prodotto, composto da delle miscele di sostanze chimiche che producono un odore molto simile al miele, il quale attrae parecchi Coleotteri (specialmente gli insetti), facendoli letteralmente immergere nell'acido. Contro le prede più intelligenti, invece, usano il lungo gambo fingendo di essere una preda, in questo modo attirano la vittima abbastanza vicino da divorarla. Qualunque sia il metodo da loro usato, il risultato sarà  il medesimo: la preda verrà  inghiottita per venire poi dissolta da un acido terribilmente potente (tanto che solo i Victreebel stessi sono immuni ai suoi effetti), questo significa che anche le prede più grosse vengono digerite in una giornata al massimo, dissolvendo carne, ossa, corazze e quant'altro per trasformarle in un brodo ricco di sostanze nutritive. Tramite alcune ricerche si è scoperta una cosa raccapricciante: le prede ancora vive che si dimenano all'interno di questi Pokémon rendono il profumo da loro prodotto più intenso e attraente per le prede.

Dal momento che anatomicamente sono perfetti per la caccia passiva, non hanno bisogno degli attacchi fisici o delle mosse di stato come le loro pre-evoluzioni, il che può rendere davvero difficile allenarli se non catturati quando sono ancora dei Bellsprout; in compenso però ottengono accesso a mosse precluse alle loro pre-evoluzioni: oltre a poter usufruire di Accumulo, Introenergia e Sfoghenergia, sono anche in grado di usare mosse come Verdebufera, Vorticerba e Fendifoglia, rendendoli combattenti pericolosi sia in battaglie ravvicinate che in quelle a distanza. L'unico problema è che non possiedono una grande varietà  di mosse, motivo per cui è difficile che riescano a contrastare mosse a cui sono deboli.

Nonostante le loro limitazioni, i Victreebel restano combattenti pericolosi che devono essere affrontati con la massima cautela. Potreste impiegare del tempo per averne uno, visto che necessita di una Pietrafoglia, ma se desiderate un Pokémon Erba forte sia con gli attacchi fisici che con quelli speciali, allora ne varrà  sicuramente la pena. Ricordatevi di dar loro spesso da mangiare: solo perché siete il loro allenatore non significa che non siate nel menu quando sono affamati!

Tentacool

200px-Artwork072.png

Spoiler

Tentacool (noto come Pokémon Medusa) è un Pokémon comune di tipo Acqua/Veleno che vive nei mari caldi e poco profondi di tutto il mondo. Temuti da marinai e pescatori per via dei loro tentacoli velenosi e per la capacità  di mimetizzarsi nell'acqua, i Tentacool sono creature interessanti che possono dare parecchi problemi agli attaccanti speciali. Sebbene non siano in grado di arrecare molti danni o di sopportare numerosi colpi, se cercate una creatura marina in grado di avvelenare avversari multipli, difficilmente troverete un Pokémon più competente e frustrante in questo campo al di fuori di essi!

Similmente alle meduse, i Tentacool sono organismi unici in grado di sopravvivere senza l'ausilio di altri esseri viventi, inoltre hanno dimostrato di avere un intelletto sorprendente che va a superare quello di moltissimi pesci. Solitamente questi Pokémon si fanno trasportare dalle correnti marine calde e quando una preda si avvicina a loro usano i due tentacoli velenosi per afferrarla, colpirla con Velenospina per ucciderla e mangiarsela, ma questa tecnica funziona solo sulle prede più piccole, tuttavia, crescendo imparano nuove mosse come Acido e Acidobomba per penetrare le corazze nemiche, in modo che possano cacciare più facilmente. Altra cosa che li accomuna con le meduse è che il loro corpo è formato quasi interamente d'acqua, costringendoli a non uscire mai dall'acqua se vogliono sopravvivere; anche se possono respirare l'aria, un esemplare spiaggiato può seccarsi nel giro di un'ora, al massimo due, se soccorsi rapidamente è possibile curarli semplicemente ributtandoli nell'acqua salata. I motivi principali per cui sono tanto temuti da pescatori e marinai sono due, che tuttavia gli allenatori ignorano pur di allenare questi calamari: la loro colorazione permette a questi Pokémon di mimetizzarsi alla perfezione in acqua, l'unica cosa che si può notare sono i grossi occhi rossi; il secondo motivo è la loro diffusione, visto che si trovano praticamente in tutti i mari caldi a centinaia, quindi è assolutamente impossibile navigare senza incontrarne almeno uno.

Tratto molto interessante nei Tentacool è che hanno ben due tipi di occhi, i cui scopi sono completamente diversi: quelli bianchi sono i loro occhi primari e sono situati nella parte inferiore del corpo, sono usati per vedere le creature e gli ostacoli che hanno attorno (in pratica funzionano come i nostri occhi), mentre i tre occhi rossi posizionati nella parte superiore del corpo, invece, vedono gli organismi attorno tramite la visione termica. Entrambi i tipi di occhi sono essenziali per questa specie (anche se quelli a visione termica sembrano essere usati principalmente per permettere loro di vedere nelle acque più torbide), ma il fatto che una creatura simile possa usare due visioni diverse contemporaneamente è davvero sorprendente. Altra abilità  degli occhi rossi è quella di immagazzinare la luce per poi rilasciarla sotto forma di raggi d'energia, ciò è dovuto alla formazione cristallina degli occhi, con cui possono focalizzare e lanciare questi attacchi con grande precisione; tali raggi non sono dannosi verso gli esseri viventi, ma possono causare danni ad oggetti, tanto che possono addirittura perforare una parete di cartongesso. Il motivo per cui abbiano questa capacità  è ignoto, ma è possibile che sia usata per uccidere prede protette da un guscio (quali Shellder e Clamperl), i quali sono protetti dai loro tentacoli velenosi.

Non sono certo le creature più potenti del mare, ma i Tentacool restano Pokémon pericolosi che possono causare abbastanza danni con i tentacoli velenosi se non si presta attenzione. Avendo a disposizione una buona dose di attacchi Veleno e di un Bollaraggio dalla potenza tale da proteggerli contro i Pokémon Terra, di certo questi calamari possono diventare combattenti di tutto rispetto se siete disposti ad investire del tempo per allenarli. Se avete un amico che ama questi tipi di Pokémon, allora fatelo nuotare insieme a loro: vedere questi Pokémon con i bellissimi occhi rossi simili a gemme vicino a voi è uno spettacolo e, anche se mortali, difficilmente attaccano l'uomo!

Tentacruel

073 Tentacruel

Spoiler

Tentacruel (noto come Pokémon Medusa) è un Pokémon non molto comune di tipo Acqua/Veleno che vive nei mari caldi e poco profondi di tutto il mondo. Temuti per i loro tentacoli velenosi e quasi inevitabili, i Tentacruel sono creature terribilmente brutali che avvelenano, soffocano e divorano qualsiasi preda si avvicini a loro, anche se non hanno fame. Questi enormi calamari potrebbero non essere tra i migliori combattenti fisici, ma se non si sta attenti si può scoprire nel peggiore dei modi come abbiano ottenuto il soprannome di "Gangster del Mare"!

Proprio come i Tentacool, i Tentacruel hanno alcune caratteristiche in comune con le meduse, sebbene non lo siano affatto; si differenziano anche più della loro pre-evoluzione, visto che non si fanno trasportare dalle correnti calde, ma cacciano attivamente. Normalmente è possibile vedere fino a 14 tentacoli nei Tentacruel, ma in realtà  ne hanno un totale di 80, tuttavia quasi tutti vengono tenuti nascosti in quanto inutili ai fini della battaglia e possono invece solo creare problemi nel Pokémon, poiché sono difficili da gestire tutti insieme, ma quando cacciano possono usare tutti i loro tentacoli per creare una rete vivente formata da tentacoli velenosi con cui filtrano l'acqua per intrappolare le prede. Quando catturano qualcosa la divorano intera per poi farla sciogliere dai potenti acidi gastrici, questo significa che volendo potrebbero anche prendere 80 prede alla volta, addirittura anche creature più grandi di loro, senza problemi; quando ciò accade usano il loro enorme becco per schiacciarla a morte tramite l'attacco Strizzata. Altra capacità  che li rende ancora più pericolosi è il fatto che possono usare l'acqua del loro corpo per aumentare l'elasticità  dei loro tentacoli, i quali possono effettivamente allungarsi a livelli inimmaginabili, il che permette loro di catturare le prede più grandi o più lontane con molta facilità ; può anche accadere che i Tentacruel rilascino il veleno dei loro tentacoli per mischiarlo all'inchiostro con cui poi creano una sostanza fangosa e altamente tossica, con questa tecnica possono usare la mossa Fangonda (che solo la loro famiglia evolutiva e quella dei Grimer possono apprendere in natura).

Proprio come i Tentacool, anche i Tentacruel hanno due tipi diversi di occhi: quelli bianchi sono a visione a colori, mentre quelli rossi a visione termica, inoltre la formazione cristallina degli occhi rossi permette loro di assorbire la luce per rilasciare un raggio di fotoni in grado di danneggiare le strutture solide (come ad esempio le pareti) con poca difficoltà , ma l'utilizzo principale di questi occhi è per comunicare con i Tentacool o altri Tentacruel, infatti essi possono assorbire la luce solare per poi usarla in modo da creare delle luci ad intermittenza con cui trasmettono vari messaggi ai loro simili, anche se ogni creatura che dispone di occhi può vedere queste luci e se capace può anche interpretarle. Ad occhio umano, queste luci potrebbero non sembrare nulla di speciale, ma se vengono viste tramite dei visori termici, si può vedere che possono creare una varietà  di messaggi davvero stupefacente: questi segnali possono variare per indicare zone con una grande quantità  di prede, posti pericolosi o addirittura tramettere le proprie emozioni. Mentre le luci dei Tentacool sono poco dannose, quelle dei Tentacruel sono ben più pericolose e possono essere usate per creare anche ultrasuoni con cui confondere gli avversari, anche se tale tecnica risulta efficace soprattutto in acqua; grazie a queste abilità  possono addirittura usare una forma unica di Riflettipo (motivo per cui tale mossa è inaccessibile ai Tentacool). Altra capacità  sorprendente è l'uso della mossa Sciagura: anche se tale mossa sarebbe accessibile ai Tentacool (sebbene gli esemplari in grado di usarla siano molto rari), i Tentacruel, possono essere considerati (assieme ai Vulpix e ai Tentacool), gli unici Pokémon non Spettro in grado di apprendere tale mossa naturalmente; il motivo per cui siano in grado di usare tale capacità  è sotto studio, ma è ovvio che combinarla con le loro abilità  velenose la rende a dir poco devastante.

Anche se non sono versatili come molti allenatori vorrebbero, i Tentacruel restano creature terribilmente pericolose e che ogni allenatore o marinaio deve temere. Con capacità  difensive di tutto rispetto e la possibilità  di apprendere mosse Veleno che altri possono solo sognarsi, state certi che qualsiasi Nuotatore o altri specialisti Acqua vorrebbero avere questi bizzarri calamari per aggiungere un po' di veleno nel proprio team. Ricordatevi di non avvicinarvi mai a loro quando mangiano e che anche sulla terraferma non siete al sicuro: anche se non possono resistere fuori dall'acqua per più di due ore, i loro tentacoli possono afferrare qualsiasi cosa con facilità , voi inclusi!

Geodude

074 Geodude20940b_de7ebe5fe7a44105a77c6dbc9749806d~mv2.webp

Spoiler

Geodude (noto come Pokémon Roccia) è un Pokémon comune di tipo Roccia/Terra (Roccia/Elettro nella regione di Alola) che vive nelle zone montane e nelle grotte delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Unima, Kalos ed Alola. Spesso disprezzati dagli allenatori per quanto sono comuni e per la difficoltà di sconfiggerli a causa della loro resistenza, i Geodude sono comunque creature fedeli che possono causare non pochi problemi al vostro avversario in battaglia, se ben allenati. Certo, non saranno molti veloci, né tantomeno in grado di colpire decentemente con attacchi speciali (per non parlare della resistenza ad essi), ma quando si tratta di usare il proprio peso per colpire o di mimetizzarsi fra la rocce, poche altre creature possono eguagliare queste rocce viventi!
La famiglia evolutiva dei Geodude ancora oggi rappresenta un mistero per la scienza moderna, in quanto hanno del tessuto organico nella parte interna del corpo, ma il loro corpo è formato quasi interamente da roccia e sebbene ci siano altre specie con proprietà simili, i Geodude sono così affascinanti perché sono molto comuni in molte regioni dell'Asia e alcune in Nord America (anche se in quest'ultimo caso è dovuto perché importati dall'uomo), ciò normalmente non dovrebbe essere un problema, se non fosse che i Geodude assomiglino in tutto e per tutto a delle rocce vere e proprie quando non si muovono e distinguerli è quasi impossibile, dal momento che tengono le braccia raggomitolate, finché non si sentono minacciati. Quando dormono sono soliti seppellire per metà il proprio corpo, in modo che così non vengano attaccati dai predatori, il che causa difficoltà agli allenatori o ai viaggiatori che tendono a calpestarli per sbaglio, scatenando la furia del Pokémon in questione e inizieranno ad inseguire il colpevole finché non si calmeranno. Ciò rappresenta un serio problema per chiunque viaggi in zone montane o in grotte.
Avendo un corpo tondeggiante, i Geodude sono soliti spostarsi rotolando in terreni pianeggianti e in pendii, cosa che fanno spesso la mattina quando vanno alla ricerca di rocce e muschio di cui si nutrono, ma rialzarsi poi non è così semplice. Sebbene i Geodude possano sfruttare il magnetismo per levitare per brevissimo tempo, ciò non è sufficiente a proteggerli dagli attacchi Terra e quindi non possono nemmeno spostarsi rapidamente senza usare i pendii, per questo la specie ha sviluppato le braccia, in modo da usarle per camminare o per arrampicarsi sulle rocce in maniera simile all'uomo, quando non riescono a levitare, ciò garantisce loro un grande vantaggio in battaglia, visto che così facendo estendono la portata del loro attacco Sassata oltre i limiti che la loro stazza permetterebbe (ciò li aiuta anche a colpire i passanti che li calpestano per sbaglio). Differentemente dalle evoluzioni, i Geodude non sono capaci di riparare il proprio corpo, ecco perché con il tempo diventano sempre più lisci e tondi a causa degli agenti atmosferici e dell'erosione; fortunatamente, visto che si evolvono abbastanza presto, è quasi impossibile che ciò raggiunga livelli tali da diventare preoccupante, senza contare che la loro forma tonda li rende più facili da afferrare, tanto che non è raro che alcuni li lancino pensando siano semplici rocce, portandoli ad attaccare i responsabili, ecco perché sono visti in cattiva luce da molte persone.

E' noto che i Geodude sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Roccia/Elettro e hanno l'abilità Magnetismo anziché Testadura o in rarissimi esemplari Pellelettro invece di Sabbiavelo; inoltre possono apprendere le mosse Sottocarica, Scintilla, Tuonopugno e Scarica al posto di Fangata, Magnitudo, Battiterra e Terremoto. Differentemente dalle normali varianti di Geodude pesantemente sporche di fango e polvere, i Geodude di Alola possiedono grandi concentrazioni di minerali magnetici nei loro corpi, causati dalle rocce magmatiche e dal suolo ricchi di metalli, di conseguenza il loro corpo è naturalmente magnetizzato, motivo per cui sono classificati con il tipo secondario Elettro anziché Terra. I materiali magnetici sono soliti aderirsi alla superficie del loro corpo attratti dal loro magnetismo interno, che è più forte, formando spesso agglomerati cristallini su alcune parti del corpo. Entrare in contatto con questi Pokémon è sconsigliato, visto che al loro interno scorre energia elettrica; chiunque li calpesti sentirà un distintivo rumore metallico dovuto alla rottura di alcuni minerali, i quali rilasceranno una scarica elettrica che fulminerà chiunque li abbia calpestati. Fortunatamente questo meccanismo è utile per evitare comportamenti molesti, dal momento che chiunque lo faccia con cattiveria poi farà attenzione a non ripeterlo mai più. Anche se non sono tra i combattenti più forti, queste rocce viventi restano comunque molto utili in battaglia e possono anche apprendere alcune mosse Terra tramite MT, quindi la loro versatilità potrà essere un ottimo punto a favore durante le lotte.
Anche se faticano a spostarsi e risultano poco versatili, i Geodude restano creature dal cuore duro pronti ad abbattere chiunque sia così stupido da sottovalutarli in battaglia. Potrebbe bastare un unico attacco Acqua o Erba per metterli fuori combattimento, ma finché non combattete contro Pokémon simili, non dovreste trovare problemi a sfruttare le loro abilità. Quando finalmente si evolveranno in Graveler, non aspettatevi un miglioramento, visto che potreste rischiare solo che vi salti addosso!

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Graveler

075 Graveler20940b_0281c571bca54a81b4b7daaf49ff3491~mv2.webp

Spoiler

Graveler (noto come Pokémon Roccia) è un Pokémon relativamente comune di tipo Roccia/Terra (Roccia/Elettro nella regione di Alola) che vive nelle zone montane e nelle grotte delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, UnimaKalos e Alola. Anche se non sono robusti come altri Pokémon Roccia, i Graveler restano esseri potenti che non si faranno problemi a rotolare sopra chiunque sia così incauto da rimanere sul loro cammino. Sebbene non riescano a resistere agli attacchi speciali e non siano molto veloci, quando si parla di usare la forza bruta, questi mostri rocciosi possono mettere in seria difficoltà qualsiasi allenatore nella media!
A causa della loro massa e dimensioni maggiori, i Graveler perdono la capacità di levitare non appena i Geodude si evolvono, questo perché ormai fanno affidamento sulle gambe per spostarsi, ma come ci si può aspettare, ciò non è un grande miglioramento nella loro velocità, quindi per spostarsi usano un metodo molto semplice: rotolano, basti pensare che possono rannicchiarsi e rotolare nelle pianure sfruttando il loro peso, come se fossero in pendenza; quando invece rotolano su un piano inclinato, non si fermeranno fino a che non incontreranno un grosso ostacolo, visto che sono incapaci di cambiare direzione, ma in circostanze normali sono ancora in grado di fermarsi usando gli arti, di solito però continuano a rotolare schiacciando qualsiasi cosa sia sul loro cammino con noncuranza. Tutto ciò porta il loro corpo a scheggiarsi o a spaccarsi in certe zone, fortunatamente però sono in grado di rigenerarsi mangiando rocce e in natura sono pericolosi solo quando decidono di rotolare.
I Graveler si nutrono di rocce di qualsiasi dimensioni per rigenerare eventuali danni e per crescere, inoltre amano mangiarle in grandi quantità, ma non sono sufficienti per permettere loro di sopravvivere, il che ha senso considerando che sono in parte composti da parti organiche. Per integrare la loro dieta mangiano principalmente rocce ricoperte di muschio, in particolare quelle vicino alle scogliere, dove c'è molta umidità, per questo hanno sviluppato un secondo paio di braccia, in modo da poter raggiungere le pietre nelle zone più strette delle scogliere, mentre con le altre si tiene ancorato per non cadere. Nonostante ciò non incrementi molto le loro capacità offensive, questi Pokémon sono comunque in grado di mettere in difficoltà parecchi allenatori intermedi. E' interessante notare che per avere accesso alle pietre che tanto amano, sono soliti usare i loro corpi per arare le zone attorno a scogliere o montagne per crearsi un nido, il che è importante, dato che spendono quasi tutto il loro tempo ad arrampicarsi per cercare del cibo, che mangiano a quintali ogni giorno (ma solo parte di esso viene rielaborato in materiale roccioso che viene poi espulso all'esterno), poi rotolano verso il basso per ricominciare daccapo; questo li rende facili da individuare a vista e quando rotolano è ancora più facile a causa del frastuono causato quando sbattono contro massi ed alberi.

E' noto che i Graveler sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Roccia/Elettro e hanno l'abilità Magnetismo anziché Testadura o in rarissimi esemplari Pellelettro invece di Sabbiavelo; inoltre possono apprendere le mosse Sottocarica, Scintilla, Tuonopugno e Scarica al posto di Fangata, Magnitudo, Battiterra e Terremoto. Proprio come la loro pre-evoluzione, i Graveler di Alola contengono grandi concentrazioni di minerali magnetici nel loro corpo che garantiscono loro proprietà del tipo Elettro, per questo possono essere più pericolosi da maneggiare sia dentro che fuori una battaglia rispetto alla loro variante normale. Nel caso dei Graveler di Alola, anziché nutrirsi del muschio che la loro controparte normale ama divorare, il loro cibo preferito è un minerale particolare noto come dravite, mangiandone addirittura mezza tonnellata ogni settimana, ma la cosa incredibile è che in realtà non ne hanno bisogno, visto che il loro corpo non riesce a smaltirla, quindi sembra semplicemente che amino il suo sapore. Dal momento che il loro corpo non riesce a gestire questo materiale, può accadere che emergano in superficie grossi cristalli di dravite accumulati allo stato solido, apparendo come strane escrescenze che fuoriescono dal corpo. Queste creature sono anche molto territoriali riguardo ai depositi di minerali, tanto da combattere tra loro se dovessero trovare depositi abbastanza grandi. Questa è sia una buona che una cattiva cosa, perché mentre i cristalli che crescono sul corpo rendono difficile per loro rotolare per attaccarsi l'un l'altro, eliminando dunque uno dei più grandi pericoli dovuti proprio alla loro variante normale, i campi elettromagnetici da loro generati se entrano in contatto violentemente con quelli di un loro simile creano una potente scarica di luce ed un’esplosione tonante che paralizzerà entrambi. Per questo motivo è consigliabile per qualsiasi essere umano stare alla larga da questi Pokémon quando sono in atto certi scontri: anche se sono spettacoli magnifici da vedere, c'è un alto rischio che possano causare cecità e folgorazione a causa delle scariche elettriche, per questo sono estremamente pericolosi e bisogna evitarli ad ogni costo.
Anche se non hanno capacità offensive o difensive così elevate da essere considerati delle minacce per allenatori esperti, i Graveler restano comunque creature pericolose che causano giustamente paura negli allenatori più inesperti ed incauti. Con accesso a molti attacchi RocciaTerra, oltre alle temibili tecniche Autodistruzione ed Esplosione, questi esseri rocciosi sono difficili da abbattere senza attacchi speciali. Se volete però che usino tutto il loro potenziale, allora avete bisogno di far scambio con un amico, altrimenti non riuscirete a farci molto e anche se alcuni potrebbero avere dei dubbi nel farlo, vedrete che i mostri che ne verranno fuori vi soddisferanno ampiamente!

Golem

Artwork076.png20940b_5f5f76c44c584a3a9c8662b3b3a3f726~mv2.webp

Spoiler

Golem (noto come Pokémon Megatone) è un Pokémon raro di tipo Roccia/Terra (Roccia/Elettro nella regione di Alola) che vive nelle zone montane, nei pressi di crateri vulcanici e nelle grotte delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Unima, Kalos ed Alola. Anche se come le pre-evoluzioni sono incapaci di sopportare gli attacchi speciali, i Golem restano colossi mostruosi in grado di schiacciare chiunque con il loro imponente corpo e l'enorme resistenza fisica. Potrebbero non essere molto socievoli, ma sapendo che neppure la dinamite può scalfire la loro corazza, difficilmente qualcuno può avere la meglio contro di loro usando solo attacchi fisici!
I Graveler normalmente non sono più in grado di evolversi e sono dunque considerati lo stadio adulto della specie, ma quando esposti a determinati campi magnetici (come quelli prodotti dalle macchine di scambio), i componenti organici del loro organismo prendono il sopravvento e diventano creature totalmente diverse, note come Golem. Anziché avere un corpo composto quasi interamente da roccia, i Golem sono totalmente organici, disponendo però di un guscio fatto di spesse lastre di pietra, le quali sono resistenti ad attacchi fisici, urti e addirittura alla dinamite, tanto da non subire neppure un graffio dalle esplosioni. Ciò li rende estremamente pericolosi e sono così resistenti che perfino un Machamp si ritroverebbe in difficoltà, visto che i suoi colpi non sono sufficienti a batterlo. Differentemente dall'aspetto però, il guscio in realtà è solo un esoscheletro che i Golem cambiano ogni anno per poter crescere e sebbene questa crescita sia quasi minima, la resistenza e pressione del guscio non consentirebbe al corpo di eseguirla. Curiosamente una volta che un Golem si strappa il guscio dal corpo, esso diventa estremamente fragile e basta solo toccarlo per farlo sbriciolare, probabilmente ciò è un meccanismo di difesa per impedire ad altri Pokémon di usare tale armatura contro i Golem stessi. Quando sono senza guscio, è possibile vedere la loro morbida e bianca pelle sottostante e quello è l'unico momento in cui sono realmente vulnerabili; in pochi minuti però il corpo già produce un nuovo guscio con le stesse proprietà fisiche di quello vecchio.
Proprio come i Graveler, i Golem fanno fatica a camminare e preferiscono spostarsi rotolando alla massima velocità possibile, cosa che riescono a fare dandosi uno slancio con l'aiuto del peso corporeo. Sempre come la loro pre-evoluzione, non hanno un totale controllo mentre rotolano, visto che non possono cambiare direzione, diventando parecchio pericolosi, basti pensare che è possibile vedere le tracce dei loro movimenti di quando sono scesi dalle montagne. Ormai sono state prese misure di sicurezza con delle scanalature attorno al loro habitat, in modo che non si allontanino troppo e che non causino problemi a zone abitate, nonostante siano Pokémon difficili da vedere in natura. Curiosamente i Golem sono incapaci di apprendere Rotolamento naturalmente come le loro pre-evoluzioni, in compenso però sono in grado di imparare Rulloduro, mossa che solo loro, la famiglia evolutiva di Venipede e i Guzzlord possono imparare, inoltre possono sfruttare l'enorme peso corporeo per eseguire l'attacco Pesobomba. Altra cosa degna di nota è che differentemente dai Graveler, i Golem usano le mosse Autodistruzione ed Esplosione anche quando non combattono, spesso per cercare di fermarsi infatti fanno esplodere il guscio, visto che tanto non subiscono danni poi così gravi e si riprendono subito dall'urto dell'attacco.

E' noto che i Golem sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Roccia/Elettro e hanno l'abilità Magnetismo anziché Testadura o in rarissimi esemplari Pellelettro invece di Sabbiavelo; inoltre possono apprendere le mosse Sottocarica, Scintilla, Tuonopugno e Scarica al posto di Fangata, Magnitudo, Battiterra e Terremoto. I minerali magnetici che costituiscono gran parte del corpo dei Golem di Alola causano l'attrazione di minerali magnetici sulla superficie del loro guscio e della loro faccia, formando escrescenze minerarie distintive sul loro corpo. Ciò che rende l'elettricità prodotta dai Golem di Alola così interessante è lo sviluppo di una sorta di cannone-catapulta sulla loro schiena: sebbene questo impedisca loro di rotolare abilmente come la loro variante normale, ciò viene compensato dalla potenza di fuoco di questo dispositivo, con cui possono sparare massi elettricamente carichi in battaglia. Non si è ancora certi del perché abbiano sviluppato un simile sistema di difesa, ma si suppone sia per una maggiore efficienza nel proteggere il proprio territorio, infatti non si preoccupano della compagnia come i Graveler di Alola e proteggono ciò che appartiene a loro spaventando i nemici con quest'arma prima ancora che questi possano avvicinarsi alle loro risorse alimentari o al loro sito di nidificazione. I proiettili sparati da queste armi generano una massiccia esplosione elettromagnetica, quindi anche se dovessero sbagliare la traiettoria, l'energia elettrica rilasciata è tale da scaricarsi lungo il percorso, potendo causare intorpidimento o anche svenimento alle creature nelle vicinanze. Purtroppo il tempo necessario per caricare elettricamente un masso richiede molto più tempo di quanto non sembri; per risolvere questo problema i Golem di Alola possono anche afferrare un Geodude di Alola e spararlo, ma a loro non importa, visto che il loro corpo è abbastanza solido e resistente da poter resistere ad violenti impatti contro qualsiasi superficie, anche quando lanciati ad alta velocità. Quindi i Golem di Alola potrebbero non avere le stesse abilità delle loro varianti normali, ma possono senza dubbio usare strategie offensive a dir poco brutali per farsi valere in battaglia.
Difficili da danneggiare e ancora di  più da fermare quando iniziano a rotolare, i Golem sono delle vere e proprie unità di demolizione naturali, in grado di devastare qualsiasi cosa si pari loro davanti. Nonostante le mosse che apprendono siano limitate, con qualche MT e un allenamento adeguato, vedrete che diventeranno dei combattenti quasi invincibili che solo gli attacchi speciali possono contrastare. Se siete in gita nei pressi di qualche montagna e sentite forti rumori che si avvicinano provenienti dalla montagna stessa, allontanatevi o uscite delle scanalature di sicurezza: potrebbe essere una di queste bestie, e trovarsene una addosso non è proprio salutare!

Ponyta

200px-Artwork077.png

Spoiler

Ponyta (noto come Pokémon Cavalfuoco) è un Pokémon relativamente comune di tipo Fuoco che vive nei campi erbosi e nelle zone vulcaniche delle regioni di Kanto, Johto e Sinnoh, nel Monte Brace e nella Via Vulcanica del Settipelago, anche se raramente lo si è visto nella regione di Unima. Incredibilmente veloci e molto forti in battaglia, i Ponyta sono impressionanti bestie da soma che superano in velocità , potenza e adattabilità  la gran parte dei Pokémon Fuoco; anche se dovessero affrontare un avversario più forte in termini di tipo, non c'è da preoccuparsi: Ponyta può rimontare alla grande e, se l'avversario è così stupido da avvicinarsi al vostro Ponyta, potrebbe imparare cosa significa essere calpestato da zoccoli duri come il diamante nel modo più doloroso possibile!

Essendo cavalli, sono molto deboli appena nati e non riescono a camminare o stare in piedi per lunghi periodi di tempo, tuttavia in poco tempo impareranno a correre e a stare dietro ai loro genitori. Circa un'ora dopo la nascita, la criniera e la coda spuntano magnificamente, esse sono formate da vapori chimici che vengono emanati da delle chiazze sulla pelle le quali si infiammano al contatto con l'aria. Nonostante le dimensioni e la loro tenera età , i Ponyta possono correre molto velocemente, rendendoli Pokémon ottimi per gli specialisti di Fuoco più giovani e temerari. Grazie al loro corpo snello, i Ponyta possono compiere grandi balzi mentre galoppano riuscendo a saltare sopra intere abitazioni in certi casi; si dice che tali balzi consentano loro di superare anche monumenti come la Torre Prisma di Luminopoli, ma si trattano solo di esagerazioni. I Ponyta imparano a saltare in natura, infatti tendono a saltare grandi fasci d'erba e fanno ciò ogni giorno per migliorarsi; questo comportamento non è presente nella maggioranza dei Ponyta in cattività , ma possono essere abituati a fare questi esercizi facilmente. Mentre in circostanze normali un grosso salto potrebbe rompere le ossa delle loro zampe, i Ponyta sono protetti da questi inconvenienti dai loro zoccoli che sono circa 10 volte più duri del diamante e agiscono come potenti ammortizzatori. Non è mai una buona idea spaventare un Ponyta, in quanto per lo spavento potrebbero sferrare un potente calcio o calpestarvi e quindi uccidervi.

Non è difficile capire per quale motivo i Ponyta e i Rapidash vengano usati in tutto il mondo per fare gare di cavalli; nel mondo inoltre esistono moltissimi addestratori di cavalli che appunto addestrano Ponyta e Rapidash in quanto molto veloci, tale addestramento è per prepararli a queste gare; tuttavia raramente questi addestratori di cavalli sono anche veri allenatori Pokémon, poiché risulta già  difficile prendersi cura di tutti i loro Ponyta e Rapidash. Queste creature da corsa d'élite risultano essere molto difficilei da cavalcare, più di quanto possa sembrare, specialmente per via della loro natura di Pokémon Fuoco. Per prima cosa la persona che deve cavalcare il Pokémon deve avere la sua fiducia in modo che abbassi i propri vapori chimici per non bruciare lui o la sella, ma in modo da sembrare sempre maestosi, in caso contrario le fiamme potrebbero infliggere una grave ustione al fantino. Altra caratteristica fondamentale è che i fantini devono riuscire a tenere calmi i loro Ponyta o Rapidash in qualsiasi situazione anche quando arrabbiati o spaventati, altrimenti rischiano di ustionare il loro fantino. Questi fattori assieme ad altri troppo numerosi da elencare, rendono i fantini di questi Pokémon persone degne di tutto il nostro rispetto. Negli ultimi tempi il numero di fantini è diminuito in tutto il mondo rendendo questo sport meno praticato.

Potrebbero non sembrare pericolosi in battaglia, ma di certo non si può negare che i Ponyta siano potenti Pokémon capaci di arrecare molti danni agli avversari meno preparati. I Ponyta risultano essere i Pokémon non evoluti più potenti in assoluto e possiedono una grande quantità  di mosse di Fuoco; difficilmente riuscirete a trovare un Pokémon così giovane e al contempo così forte che con l'evoluzione lo diventerà  ancora di più. Se vi ritenete degni di cavalcare questo Pokémon allora provateci, ma non lamentatevi se quello che otterrete sarà  un'ustione!

Rapidash

200px-Artwork078.png

Spoiler

Rapidash (noto come Pokémon Cavalfuoco) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco che vive nei campi erbosi e nelle zone vulcaniche delle regioni di Kanto, Johto e Sinnoh, nel Monte Brace e nella Via Vulcanica del Settipelago, anche se raramente lo si è visto nella regione di Unima. Dall'aspetto meraviglioso, ma devastanti in battaglia, i Rapidash sono combattenti eccezionali, una combinazione perfetta di muscoli e bellezza oltre al fatto che si adattano a qualsiasi campo di battaglia. Anche se l'avversario è avvantaggiato in fatto di tipo, questo non è molto rassicurante, dopo tutto a che serve la forza fisica o una difesa di ferro quando il nemico non può nemmeno raggiungerti!?

Anche se i Rapidash hanno un carattere calmo e spendono quasi tutto il tempo a galoppare nel loro habitat naturale, sono molto competitivi e continueranno a galoppare se vedono qualcosa di più veloce di loro, avendo complessi di superiorità ; se non riescono a superare quello che scoprono essere più veloci di loro, continueranno ad allenarsi, ma si tratta comunque di Pokémon molto veloci, basti pensare che possono raggiungere i 150 km/h riuscendo dunque a superare gran parte dei loro avversari. Quando corrono si può vedere la loro coda e la loro criniera aumentare di volume a causa della grande quantità  d'aria, ciò li rende ancora più belli, ma al contempo anche più pericolosi, in quanto rischiano di incendiare oggetti vicini. Quando corrono al massimo delle loro capacità , gli zoccoli a malapena toccano il terreno a causa dello slancio, di certo questo fatto è molto interessante, ciò può risultare molto pericoloso nel caso abbiano una zampa ferita o dovessero inciampare, in quanto rischiano di ferirsi gravemente (questo spiega anche il motivo per cui a differenza della loro pre-evoluzione non usino Azione, bensì Attacco Rapido, che risulta essere molto più sicuro per loro), fortunatamente tali incidenti sono rari e sono ancora più rari quelli che causano danni permanenti. Una delle cose più interessanti dei Rapidash è che hanno un'accelerazione superiore a quella di qualsiasi altra creatura conosciuta, riuscendo a raggiungere la velocità  massima a soli 10 passi, ciò è usata anche come efficace tattica difensiva, siccome un avversario per quanto potente sia non può far nulla se non riesce a colpire il bersaglio. Altra cosa degna di nota è il corno dei Rapidash presente sulla loro fronte: questo corno non è presente nella loro pre-evoluzione già  da subito risulta essere una pericolosa arma già  dal momento in cui viene appresa la mossa Furia, inoltre a differenza di tutti gli altri Pokémon Fuoco, i Rapidash possono apprendere Velenpuntura e Megacorno; si crede che siano proprio i Rapidash a causa del loro corno che sia nata la mitologia dell'unicorno.

Non è difficile capire per quale motivo i Ponyta e i Rapidash vengano usati in tutto il mondo per fare gare di cavalli; nel mondo inoltre esistono moltissimi addestratori di cavalli che appunto addestrano Ponyta e Rapidash in quanto molto veloci, tale addestramento è per prepararli a queste gare; tuttavia raramente questi addestratori di cavalli sono anche veri allenatori Pokémon, poiché risulta già  difficile prendersi cura di tutti i loro Ponyta Rapidash. Queste creature da corsa d'élite risultano essere molto difficilei da cavalcare, più di quanto possa sembrare, specialmente per via della loro natura di Pokémon Fuoco. Per prima cosa la persona che deve cavalcare il Pokémon deve avere la sua fiducia in modo che abbassi i propri vapori chimici per non bruciare lui o la sella, ma in modo da sembrare sempre maestosi, in caso contrario le fiamme potrebbero infliggere una grave ustione al fantino. Altra caratteristica fondamentale è che i fantini devono riuscire a tenere calmi i loro Ponyta o Rapidash in qualsiasi situazione anche quando arrabbiati o spaventati, altrimenti rischiano di ustionare il loro fantino. Questi fattori assieme ad altri troppo numerosi da elencare, rendono i fantini di questi Pokémon persone degne di tutto il nostro rispetto. Negli ultimi tempi il numero di fantini è diminuito in tutto il mondo rendendo questo sport meno praticato.

Che li apprezziate per il loro aspetto, agilità  o i potenti attacchi, i Rapidash sono Pokémon ammirevoli che ogni specialista Fuoco vorrebbe; già  con la loro velocità  naturale, se potenziata da Fuococarica, di sicuro possono distruggere qualsiasi difesa e potete scommettere la vostra stessa fattoria che possono fare a pezzi qualsiasi Pokémon Erba, Coleottero, Ghiaccio o Acciaio. Se vi sentite davvero coraggiosi e volete essere ammirati dai vostri amici, allora tentate di cavalcarne uno, ma assicuratevi di stare ben saldi o la vostra vita potrebbe essere più breve del previsto!

Slowpoke

200px-Artwork079.png

Spoiler

Slowpoke (noto come Pokémon Ronfone) è un Pokémon relativamente comune di tipo Acqua/Psico che vive nei pressi di laghi, stagni e coste marine di tutto il mondo. Spesso derisi per la loro stupidità  e il loro stile di vita monotono, gli Slowpoke sono creature sottovalutate che possono combattere decentemente se ne hanno la possibilità . Se preferite non usarlo per combattere, potreste sempre tenerlo come Pokémon domestico: oltre a non causare danni possono essere dei compagni divertenti!

Gli Slowpoke con il tempo hanno ottenuto una reputazione negativa a causa della loro lentezza e stupidità , ma in realtà  il loro cervello è molto complesso e sviluppato, motivo per cui possono usare poteri psichici e sono di conseguenza classificati in parte come Pokémon Psico; il motivo del loro comportamento è che non riescono a stimolare il proprio encefalo in modo adeguato per via di una malattia genetica, essa infatti indebolisce il sistema nervoso rendendo quindi difficile la trasmissione di impulsi nervosi, ecco perché non possono avere una vita attiva e impiegano del tempo per sentire il dolore, in media un segnale impiega circa 5 secondi prima di raggiungere il cervello; questo potrebbe essere visto come un vantaggio in battaglia, ma il problema è che ostacola qualsiasi altra funzione cerebrale, rendendo difficoltoso anche pensare e concentrarsi. Purtroppo gli Slowpoke non sono adatti a sopravvivere in natura, l'unico motivo per cui non si sono estinti è perché non hanno alcun predatore naturale.

Fortunatamente questi problemi hanno conferito due grandi vantaggi agli Slowpoke: il metabolismo molto lento e la pesca. La coda degli Slowpoke produce una sostanza che sebbene non possa nutrire alcun Pokémon, il suo odore dolce riesce ad attirare le prede (sopratutto i pesci), quindi per procurarsi il cibo semplicemente immergono la coda in acqua e attendono che una preda la morda, spesso però a causa dell'incapacità  di concentrarsi si dimenticano per quale motivo hanno immerso la coda e se lo ricordano solo quando la preda in questione la morde, ma potrebbero rendersene conto di averla presa dopo un giorno e quindi rimangono lì ad attendere per giornate intere, la sostanza dolciastra tuttavia invoglia la preda a rimanere attaccata alla coda per giorni anche se appunto non dà  alcun nutrimento, ciò tuttavia stimola gli Slowpoke sempre di più alla pesca. E' interessante notare che è quasi impossibile vedere uno Slowpoke mettersi in cerca di cibo sulla terra ferma, questo accade solo quando uno Slowpoke abbastanza anziano o potente viene morso da uno Shellder, causandone una rapida evoluzione.

Gli Slowpoke sono creature davvero spassose, anche se guardarle a lungo può essere noioso, ma queste strane creature purtroppo hanno una cattiva reputazione immeritata. Anche se molti ritengono che siano inutili in lotta, possono sorprendere gli avversari con un potente attacco Confusione, tuttavia è consigliabile attendere l'evoluzione se lo si vuole usare in modo migliore in lotta, in quanto li rende più intelligenti e attivi in battaglia!

Slowbro

200px-Artwork080.png200px-Artwork080-Mega.png

Spoiler

Slowbro (noto come il Pokémon Paguro) è un Pokémon relativamente raro di tipo Acqua/Psico che vive nei pressi di stagni, laghi e coste marine di tutto il mondo. Oltre a non essere stupidi come la loro pre-evoluzione, gli Slowbro sono anche forti combattenti potendo infatti sfruttare sia attacchi fisici che speciali. Anche se non avete voglia di allenarne uno, è sempre bello possederlo visto che non è facile avere due Pokémon al prezzo di uno!

Sebbene sembri assurdo, pare che gli Shellder siano necessari per gli Slowpoke, ma difficilmente queste due specie si incontrano (questo perché gli Shellder vivono nei fondali e raramente vanno a caccia), tuttavia se uno Slowpoke di una certa età  o con un certa esperienza riesce a farsi mordere la coda da uno di questi molluschi entrambi cambiano e si uniscono per diventare uno Slowbro. La sostanza prodotta dalla coda degli Slowpoke è molto apprezzata dagli Shellder, tuttavia alcuni esemplari possono secernere un tipo che causa orribili mutazioni agli Shellder rendendoli molto più minacciosi del normale, eppure si rifiuteranno in qualsiasi circostanza di separarsi dall'ospite diventando quindi un "aggiunta" permanente; in situazioni molto rare, se applicata una forza considerevole, è possibile staccare lo Shellder permettendogli di tornare alla sua normale forma e causando una de-evoluzione da parte dello Slowbro. Tale evoluzione causa vari cambiamenti negli Slowbro, soprattutto nelle statistiche (anche se quelle difensive sono dovute a causa dello Shellder); altra cosa interessante è che usano lo Shellder per proteggersi come fosse uno scudo (motivo per cui possono apprendere Ritirata appena evoluti, dando loro il soprannome di Pokémon Paguro). La saliva di uno Shellder mischiata con la sostanza degli Slowpoke può creare una potente tossina che passa attraverso le ferite sulla coda causata dal morso, questa tossina ripara parte del sistema nervoso, rendendo gli Slowbro più intelligenti e permettendo loro di percepire il dolore in maniera normale. Il legame tra questi due Pokémon facilita la vita ad entrambi ed è un ulteriore motivo per cui non vogliono separarsi. E' importante ricordarsi che è impossibile causare l'evoluzione di uno Slowpoke troppo presto: anche se uno Shellder dovesse mordere la coda di uno Slowpoke, questo non si evolverà , in quanto un processo che deve avvenire naturalmente.

A causa dello Shellder, gli Slowbro non possono più sfruttare la coda per pescare, di conseguenza sono costretti a cacciare attivamente per potersi procurare del cibo, il che risulta essere difficile inizialmente, tuttavia grazie alla postura e alle nuove abilità , la caccia è ora possibile per questa specie; è interessante notare inoltre che gli Slowbro non procurano il cibo solo per loro, ma gli avanzi vengono dati anche allo Shellder. Potendo sfruttare le zampe anteriori, ora gli Slowbro possono apprendere molte nuove mosse, tra cui Breccia (solo tramite MT), una mossa che gli Slowpoke non possono assolutamente apprendere. Gli Shellder in questa condizione sviluppano un carattere molto impaziente, se infatti lo Slowbro non farà  nulla per un po' di tempo, esso verrà  morso, iniettando quindi un'ulteriore dose di tossine, in questo modo lo Slowbro sarà  stimolato intellettualmente, potendo prendere decisioni con maggiore facilità .

Si è scoperto che Slowbro è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Slowbroite esso si può MegaEvolvere; questa trasformazione a dire il vero non ha quasi alcun effetto su Slowbro, ma sullo Shellder, facendolo diventare una cosa del tutto diversa da ogni creatura osservata in natura: l'energia della MegaEvoluzione infatti colpirà  quasi esclusivamente lo Shellder causando una crescita mostruosa, tanto da inghiottire quasi completamente l'ospite proteggendolo con il proprio corpo. Sebbene in questa condizione impedisca agli Slowbro di muoversi, questa mutazione causa un unico cambiamento nello Slowbro, infatti i muscoli e i tendini della coda verranno rafforzati ed elasticizzati in modo tale da consentire, tramite l'uso di alcuni poteri psichici, lo spostamento usando la coda per saltare. Il corpo dello Shellder in questo stato diventa molto più duro assomigliando di conseguenza ad una sorta di armatura biologica, tanto che la sua resistenza è paragonabile a quella di un Cloyster. Queste sono le uniche mutazioni, ma anche se poche risultano essere davvero interessanti in cui il ruolo di ospite e simbionte si inverte; c'è anche da notare che l'effetto delle tossine dello Shellder ora sono notevolmente superiori, causando un notevole miglioramento nel sistema nervoso e il modo di pensare dei MegaSlowbro influenzandone anche le statistiche, infatti il loro attacco speciale è considerevolmente migliore, mentre il corpo dello Shellder facendo sì che questi Pokémon siano mostruosamente più resistenti fisicamente, rendendoli di conseguenza assieme ai Cloyster i Pokémon Acqua più resistenti fisicamente, primato che viene mantenuto anche tra i Pokémon Psico. Ultima cosa da considerare è che la resistenza dello Shellder impedisce danni aggiuntivi dovuti a colpi critici, motivo per cui sono classificati con l'abilità  Guscioscudo.

Anche se per molti allenatori gli Slowbro sono troppo lenti, rimangono comunque ottimi combattenti, specie contro Pokémon Lotta o Veleno potendo infatti contare sui loro poteri psichici. Sicuramente sarà  difficile che riescano a vincere dei concorsi di bellezza o mostrare un intelletto sorprendente, ma queste adorabili creature meritano di essere rispettate. Anche se può sembrare dannoso quel minaccioso Shellder sulla coda, in realtà  agli Slowbro ciò non infastidisce affatto, ma al contrario, è probabile che nessun'altra creatura possa sopportare una condizione simile!

Magnemite

200px-Artwork081.png

Spoiler

Magnemite (noto come Pokémon Magnete) è un Pokémon relativamente comune di tipo Elettro/Acciaio che vive dentro e nelle vicinanze delle centrali elettriche o altre fonti di energia elettrica nelle regioni di KantoJohtoHoennSinnohSettipelagoUnima ed Alola . Anche se potrebbero sembrare deboli, in realtà  i Magnemite sono potenti creature che possono facilmente folgorare i loro nemici. Se mai doveste allenarne uno, tenetelo lontano da centrali elettriche attive: forse uno potrebbe non creare problemi, ma se mai dovesse attirarne altri, allora saranno guai seri!

La famiglia evolutiva dei Magnemite ha un'origine davvero ricca ed interessante essendo i primissimi Pokémon artificiali moderni e anche quelli più conosciuti. Prima ancora del lavoro di Nikola Tesla, pochissime persone tentarono di creare Pokémon artificialmente, almeno senza usare enormi macchinari, rendendo l'essere troppo grande per consentirgli di essere autonomo. Quando Nikola Tesla fece nascere il suo motore, venne creata rapidamente la bobina di Tesla; tale invenzione sconvolse l'umanità  e cambiò la tecnologia moderna dell'epoca in pochissimo tempo. Un gruppo di ricerca sconosciuto iniziò a fare degli esperimenti con le bobine di Tesla per poter creare qualcosa di incredibile. Utilizzando la corrente alternata, riuscirono a permettere un flusso di energia elettrica senza l'ausilio di cavi elettrici, creando un motore asincrono il quale permise il flusso di un'enorme quantità  d'energia in un oggetto molto piccolo. Con l'utilizzo della bobina di Tesla riuscirono a far fluire in sincronia correnti ad alta e bassa tensione: la bassa avrebbe permesso di trasformare l'energia in raffiche elettriche all'interno della macchina, mentre quella alta funzionamenti complessi che avrebbero arrecato danni gravi in creature biologiche. Per anni lavorarono duramente su questo progetto e così nacque il primo Pokémon artificiale moderno: Magnemite. Anche se l'attuale design dei Magnemite sembra molto rozzo, questo è dovuto ai pochissimi cambiamenti che furono fatti a questi Pokémon con il passare degli anni, risultando quindi identici esteticamente ai loro antenati. La loro creazione fu possibile grazie alle correnti alternate che potevano essere usate anche in macchinari molto piccoli, il motore asincrono invece è ciò che dà  potenza a tutto il corpo, mentre la bobina di Tesla serve per trasferire l'energia ad alta tensione senza effetti negativi. Inutile dire che il gruppo di ricerca era esaltato da tale creazione e nonostante la parte più difficile del lavoro fu tecnicamente fatta da Tesla, esso si rifiutò di considerare sua tale creazione e decise di lasciare il merito al gruppo di ricerca. Nonostante ciò Tesla riuscì a permettere la creazione in massa di queste creature che furono spesso usate per esperimenti sull'energia elettrica. Inizialmente Tesla aveva erroneamente classificato questi esseri come Elettro puro, ma siccome venne scoperto il tipo Acciaio, esso e la sua evoluzione furono riclassificati come Elettro/Acciaio.

Magnemite possono generare campi elettromagnetici attorno al loro corpo, ciò serve per poter levitare siccome questo campo tende a respingere il magnetismo del pianeta; tuttavia non possono alzarsi molto da terra, motivo per cui non sono in grado di proteggersi da attacchi Terra, ma accelerando la rotazione dei magneti riescono ad incrementare la potenza del magnetismo, riuscendo a levitare più in alto e a proteggersi da questi attacchi (tale tecnica è nota come Magnetascesa); tale tecnica però gli consente anche di attirare oggetti metallici anche a 300 metri di distanza, ciò è dovuto all'energia elettrica al loro interno (che viene anche convertita in energia ad alta tensione che consente loro l'utilizzo della mossa Tuononda), ma siccome devono ricaricarsi ogni tanto, non è raro vedere dei Magnemite attorno a fonti elettriche; di solito questo non è un problema, visto che il loro corpo ha bisogno di pochissima energia per funzionare alla perfezione, ma quando sono in tanti, la cosa diventa problematica, ecco perché alcuni li considerano dei parassiti (anche se il motivo per cui sono spesso in gruppo è per facilitare l'evoluzione); a loro non importa da dove viene l'energia elettrica, infatti possono assorbirla anche dalle prese delle case, ma in questi casi non creano alcun problema. Per poter allenare un Magnemite è necessario ricaricarli costantemente, altrimenti smetteranno di levitare per poi spegnersi per sempre, ecco perché è una grande responsabilità  averne uno, ma come dimostra anche il loro attacco speciale, impiegano molto tempo prima di scaricarsi.

Anche se non sono i migliori Pokémon per arrecare danni, i Magnemite rimangono esseri molto forti che possono dare parecchi problemi agli allenatori più giovani, soprattutto se possiedono Pokémon Acqua o Volante, i quali non scorderanno in fretta le loro scosse. Potrebbe essere fastidioso fermarsi ogni tanto in una centrale elettrica per ricaricare il proprio Magnemite, ma facendolo costantemente non si dovrebbero avere problemi, però è sempre meglio farlo di giorno con il permesso dei proprietari, altrimenti potreste passare grossi guai se si venisse beccati a farlo durante la notte di nascosto!

Magneton

200px-Artwork082.png

Spoiler

Magneton (noto come Pokémon Calamita) è un Pokémon relativamente raro di tipo Elettro/Acciaio che vive dentro e nelle vicinanze delle centrali elettriche o altre fonti di energia elettrica nelle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh, Settipelago, Unima ed Alola. Tre volte più potenti ed elettrizzanti della loro pre-evoluzione, i Magneton sono creature sorprendentemente forti che possono arrecare danni devastanti a qualsiasi stolto che osi sottovalutarli. Anche se a prima vista potrebbero non sembrare nulla di impressionante, ci ripenserete quando la vostra città  avrà  un blackout per colpa loro e dei loro fulmini. Questi trio possono mostrare livelli di elettricità  davvero impensabili!

La famiglia evolutiva dei Magnemite ha un'origine davvero ricca ed interessante essendo i primissimi Pokémon artificiali moderni e anche quelli più conosciuti. Prima ancora del lavoro di Nikola Tesla, pochissime persone tentarono di creare Pokémon artificialmente, almeno senza usare enormi macchinari, rendendo l'essere troppo grande per consentirgli di essere autonomo. Quando Nikola Tesla fece nascere il suo motore, venne creata rapidamente la bobina di Tesla; tale invenzione sconvolse l'umanità  e cambiò la tecnologia moderna dell'epoca in pochissimo tempo. Un gruppo di ricerca sconosciuto iniziò a fare degli esperimenti con le bobine di Tesla per poter creare qualcosa di incredibile. Utilizzando la corrente alternata, riuscirono a permettere un flusso di energia elettrica senza l'ausilio di cavi elettrici, creando un motore asincrono il quale permise il flusso di un'enorme quantità  d'energia in un oggetto molto piccolo. Con l'utilizzo della bobina di Tesla riuscirono a far fluire in sincronia correnti ad alta e bassa tensione: la bassa avrebbe permesso di trasformare l'energia in raffiche elettriche all'interno della macchina, mentre quella alta funzionamenti complessi che avrebbero arrecato danni gravi in creature biologiche. Per anni lavorarono duramente su questo progetto e così nacque il primo Pokémon artificiale moderno: Magnemite. Anche se l'attuale design dei Magnemite sembra molto rozzo, questo è dovuto ai pochissimi cambiamenti che furono fatti a questi Pokémon con il passare degli anni, risultando quindi identici esteticamente ai loro antenati. La loro creazione fu possibile grazie alle correnti alternate che potevano essere usate anche in macchinari molto piccoli, il motore asincrono invece è ciò che dà  potenza a tutto il corpo, mentre la bobina di Tesla serve per trasferire l'energia ad alta tensione senza effetti negativi. Inutile dire che il gruppo di ricerca era esaltato da tale creazione e nonostante la parte più difficile del lavoro fu tecnicamente fatta da Tesla, esso si rifiutò di considerare sua tale creazione e decise di lasciare il merito al gruppo di ricerca. Nonostante ciò Tesla riuscì a permettere la creazione in massa di queste creature che furono spesso usate per esperimenti sull'energia elettrica. Inizialmente Tesla aveva erroneamente classificato questi esseri come Elettro puro, ma siccome venne scoperto il tipo Acciaio, esso e la sua evoluzione furono riclassificati come Elettro/Acciaio.

Magnemite si possono evolvere in due modi, ma per entrambi devono essere abbastanza forti e aver ottenuto molta esperienza in lotta, se ciò accade allora potranno replicare il loro corpo ben due volte tramite materiali metallici attorno per poi unirsi a questi, oppure unendosi con altri due Magnemite nelle vicinanze (indipendentemente dal livello di potere degli altri due). L'unione dei tre campi elettromagnetici impedisce loro di creare tempeste elettriche casuali, ma ciò serve sopratutto per rendere impossibile la loro separazione; l'unione inoltre consente loro di combinare i loro poteri, di conseguenza saranno in grado di usare la mossa Tripletta Campo Elettrico (quest'ultima può essere appresa anche dai Magnezone). Mentre i Magnemite sono abbastanza innocui, i Magneton sono molto pericolosi per gli allenatori, questo perché il loro forte campo elettromagnetico ha ben due effetti negativi: qualsiasi oggetto meccanico non specializzato contro di loro verrà  letteralmente fritto se si trova nelle sue vicinanze. Altro effetto è che il campo elettromagnetico reagisce agli atomi che ci sono attorno aumentando la temperatura di circa 15° C nel raggio di un chilometro circa, quindi la loro presenza potrebbe trasformare un posto verdeggiante in uno sterile deserto nel giro di un'ora, siccome possono far evaporare l'acqua con facilità . Quindi i Magneton sono delle vere minacce, sia per le macchine che per gli esseri viventi, ecco perché molte città  sono munite di allarmi e sirene in modo da avvertire i cittadini nel caso in cui queste creature dovessero avvicinarsi, anche se questo è un evento estremamente raro e appaiono in sciami solo in enormi centrali elettriche avanzatissime dove i danni che possono fare sono pochi (la loro presenza in questi luoghi è dovuta alla loro dipendenza all'energia elettrica per poter sopravvivere). Quando molti Magneton sono vicini tra loro, i loro campi elettromagnetici combinati sono così potenti da poter destabilizzare completamente i segnali di qualsiasi torre radio; anche stare molto vicino a queste creature è pericoloso, siccome i loro campi possono disturbare le onde cerebrali causando forti dolori alle orecchie. Queste macchine tuttavia sono estremamente potenti in battaglia e possono essere usate dagli allenatori che già  sanno come prevenire ogni problema da loro causato, anche se poterne avere uno è molto difficile e quindi vengono usati da pochi. Una piccola curiosità  su di loro: tecnicamente il loro peso sarebbe tre volte quello di un Magnemite, ma a causa dei campi elettromagnetici, il loro peso è maggiore di quello che dovrebbe essere, anche se non può essere misurato con precisione a causa dei disturbi elettronici da loro prodotti, quindi ogni unità  peserebbe circa il 333,33% in più di quel che dovrebbe, ecco perché pesano circa 10 volte più della loro pre-evoluzione.

Anche se sono tra i Pokémon Elettro più pericolosi esistenti, i Magneton rimangono combattenti devastanti che possono ridurre in cenere quasi ogni loro nemico. Se mai vorreste usarne uno, si consiglia l'uso di tappi per le orecchie e indumenti in gomma e naturalmente mantenersi a distanza da loro, altrimenti una semplice folgorazione sarà  l'ultimo dei vostri problemi. State attenti a quali centrali vorreste usare per ricaricarli, non tutti i proprietari vedono di buon occhio questi esseri!

Farfetch'd

Artwork083.png

Spoiler

Farfetch'd (noto come Pokémon Selvanatra) è un Pokémon relativamente raro di tipo Normale/Volante che vive nei pressi delle paludi e delle foreste delle regioni di Kanto, Johto e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Sinnoh ed Unima. Unici per il loro uso combattivo dei porri, i Farfetch'd sono uccelli affascinanti che purtroppo rischiano l'estinzione a causa dell'uomo, tuttavia ci sono ancora zone dove è possibile trovarli. Potrebbero non essere molto forti, ma senza dubbio potranno causare parecchi problemi agli allenatori più giovani e non fatevi ingannare: farsi colpire da un porro in testa è più doloroso di quanto possa sembrare!
Come i Marowak usano un osso come arma, così i Farfetch'd sfruttano sempre un porro per poter attaccare i nemici, anche se a dire il vero alcuni di essi usano altre piante, ma la più comunemente usata è senza alcun dubbio il porro; ovviamente quelli che usano piante diverse avranno anche alcune differenze nello stile di lotta, tuttavia non è raro vedere un Farfetch'd intento a scegliere che tipo di pianta usare per aumentare la propria efficienza. Porro o meno, la loro arma viene usata praticamente per tutto: per difendersi, attaccare, marchiare il territorio e per costruire il proprio nido, quindi senza non possono fare nulla ed è per questo che la scelta della pianta è essenziale per la loro sopravvivenza e faranno di tutto pur di proteggerla, sfruttando potenti attacchi come Nottesferza o Velenpuntura, attacchi rari tra gli uccelli. Sebbene in un primo momento possano sembrare innocui, la loro abilità nel maneggiare questa curiosa arma è paragonabile a quella di uno spadaccino, tanto che possono addirittura tagliare la carne o incrinare le corazze nonostante siano solo piante. La loro potenza è aumentata se sono armati con un porro particolare noto semplicemente come Gambo, questo infatti è molto più resistente delle altre piante usate dai Ferfetch'd e hanno un'alta probabilità di causare colpi più forti del previsto. Fatto sta che le armi di tutti i Farfetch'd sono commestibili, in modo che in casi estremi possano sopravvivere mangiandole per poi cercare una nuova arma da usare.
I Farfetch'd oggi sono a rischio estinzione a causa dell'uomo, negli ultimi decenni infatti sono stati cacciati fino all'esasperazione, ciò perché i Farfetch'd hanno un ottimo sapore quando arrostiti assieme alla loro arma, tanto che prima erano sempre usati come piatti principali durante i banchetti e le feste più lussuose nelle regioni Asiatiche; nell'ultimo decennio però a causa del drastico calo nella popolazione di Farfetch'd, il consumo della carne di questi uccelli e la loro relativa caccia divenne illegale in tutto il mondo, visto che se non fosse entrata in vigore questa legge, oggi la specie sarebbe estinta. Attualmente ci sono molti Allevapokémon che crescono i Ferfetch'd in modo da correggere gli errori commessi dall'umanità in passato e anche se il numero di questi Pokémon sta aumentando, è necessario ancora molto lavoro prima che questa specie non sia più a rischio.
Nonostante le statistiche mediocri, i Farfetch'd possono combattere molto bene contro molti avversari, sfruttando il loro porro e i loro attacchi per tener loro testa. Se non volete usarli per combattere, ma volete averne uno per il loro comportamento unico e la loro rarità, accomodatevi; l'importante è che non vi vengano strane idee: questi uccelli sanno come difendersi, se solo vi venisse in mente di addentarli!

Doduo

Artwork084.png

Spoiler

Doduo (noto come Pokémon Biuccello) è un Pokémon relativamente comune di tipo Normale/Volante che vive nelle pianure erbose e nelle savane delle regioni di Kanto, Johto e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Sinnoh ed Unima. Sebbene non siano intimidatori come altri Pokémon Volanti, i Doduo sono creature incredibilmente bizzarre che possono insegnare agli allenatori più giovani come coordinare gli attacchi in battaglia. Non saranno abbastanza intelligenti da usare attacchi complessi, ma di sicuro potranno mostrare che due teste sono meglio di una!
I Doduo e la loro evoluzione Dodrio, sono degli struzzi che hanno subito delle mutazioni genetiche al punto che ciascun esemplare ha più teste; come ciò sia accaduto non è del tutto chiaro, ma dal momento che non esistono Doduo o Dodrio che possiedono una sola testa, si suppone che questi esemplari si siano estinti del tutto in natura. Questa loro peculiarità li ha resi combattenti unici, sebbene siano limitati in abilità e sembra che le teste dei Doduo non siano altro che dei cloni tra di loro, visto che studiandole a parte sono identiche in tutto e per tutto (ma ci sono rari casi in cui si differenziano). Per coordinare i loro movimenti, i Doduo dispongono di limitate capacità telepatiche in modo da sincronizzarsi perfettamente, come se possedessero un unico cervello anziché due. Nonostante ciò, non possono attaccare entrambe allo stesso tempo, visto che in battaglia una combatte e l'altra rimane vigile osservando gli attacchi del nemico o stando attenta all'arrivo di potenziali predatori; in natura inoltre si limitano solo ad usare attacchi semplici al fine di sopravvivere.
Le ali dei Doduo sono molto piccole (tanto da essere difficili da vedere) e sono quindi inadatte al volo, tuttavia sono classificati comunque come Pokémon Volanti perché grazie all'uso delle zampe sviluppate, possono compiere balzi tali da sembrare che volino, esse infatti sostituiscono perfettamente le ali degli altri uccelli, visto che sono usate per correre a velocità impressionanti: se in pericolo o inseguiti da un predatore possono arrivare addirittura a 100 km/h, purtroppo per loro si stancano molto facilmente e devono riposarsi ogni 30 secondi quando corrono al massimo della velocità, come se non bastasse, la potenza delle loro zampe è tale da lasciare impronte ben visibili, il che li rende pasti facili per i predatori più ostinati.
Anche se non sono i combattenti migliori in circolazione, i Doduo sono creature in grado di dimostrare fino a che punto la natura può spingersi. Avendo due teste e capacità decenti in lotta, con l'allenamento possono dimostrarsi ancora più temibili. Non abituatevi troppo alla loro coordinazione: con l'evoluzione le cose potrebbero peggiorare!

Dodrio

Artwork085.png

Spoiler

Dodrio (noto come Pokémon Triuccello) è un Pokémon relativamente raro di tipo Normale/Volante che vive nelle pianure erbose e nelle savane delle regioni di Kanto, Johto e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Sinnoh ed Unima. Oltre ad essere talmente bizzarri che pochi allenatori riescono a gestirli, i Dodrio sono anche uccelli feroci in grado di tener testa perfino agli avversari corazzati. Se ci tenete a non farvi male, è meglio non avvicinarsi mai ad uno di loro, anche perché con tutte le teste che guardano in una direzione diversa è difficile prenderli di sorpresa e se cercate di rincorrerli, beh, lasciate stare!
I Dodrio sono senza alcun dubbio più bizzarri dei Doduo e hanno una potenza che non dev'essere sottovalutata, specialmente dagli allenatori intermedi. Quando un Doduo raggiunge lo stadio adulto, una delle due teste si divide e il resto del corpo muta di conseguenza, ciò è dovuto all'attivazione di un gene di clonazione che causa anche lo sviluppo fisico nel Pokémon anche negli organi interni; la creatura che ne emerge è nota come Dodrio ed è più potente di qualsiasi Doduo, visto che possiede tre teste anziché due. Sebbene così i Dodrio siano incapaci di apprendere Doppiosmash, a meno che l'evoluzione di un Doduo non venga ritardata, i Dodrio possono imparare attacchi totalmente nuovi come Tripletta e Spennata. Differentemente dai Doduo, i Dodrio non possiedono capacità telepatiche con cui comunicare con le teste, tuttavia la mutazione ha permesso lo sviluppo di una fitta rete nervosa nella parte superiore del torso che collega i cervelli delle tre teste, così facendo potranno coordinare alla perfezione i loro movimenti e sebbene non possano leggere il pensiero dei compagni, possono comunque capirne le idee e le strategie; oltre al combattimento, ciò serve anche per sopprimere la fame, infatti quando afflitti da essa tendono a litigare con qualsiasi essere, incluse le altre teste, ma quando una sola di essa dovesse mangiare, anche le altre si sentono soddisfatte, facendole calmare. In breve, questi nervi permettono la coordinazione dei movimenti e servono per ideare attacchi così complessi da confondere addirittura un Doduo. C'è da ricordarsi che nel caso le tre teste dovessero elaborare strategie troppo a lungo, il sistema nervoso verrà sovraccaricato, causando una temporanea paralisi nel Pokémon. Altro fatto interessante è che differentemente dai Doduo, ogni testa è predominata da un sentimento specifico: gioia, tristezza e rabbia, il che li porta spesso a discutere per motivi insensati e futili, l'unica cosa su cui sono d'accordo è la sorveglianza notturna, infatti mentre le altre due dormono, una testa rimane sveglia a turno per rivelare eventuali predatori, di giorno invece le teste vengono disposte a triangolo in modo da poter vedere eventuali pericoli in ogni direzione.
Oltre ad avere tre teste, i Dodrio si differenziano dai Doduo per possedere anche tre cuori e tre paia di polmoni, altra conseguenza della mutazione avvenuta durante l'evoluzione e nonostante le zampe più sviluppate e i movimenti più rapidi in battaglia, i Dodrio possono raggiungere al massimo una velocità di 60 km/h (alcuni esemplari però arrivano ad 80 km/h), rendendoli più lenti dei Doduo nel correre, questo perché devono regolare la propria respirazione e permettere alla circolazione dei tre sistemi circolatori di funzionare senza arrecare problemi all'organismo, in caso causerebbero un'emorragia interna; in compenso però, le tre paia di polmoni permettono ai Dodrio di correre per moltissimo tempo senza stancarsi, anche per ore, quindi catturarli per i predatori è molto più difficile, il che li rende i migliori corridori terrestri (secondi solo ai Rapidash), potendo anche arrivare alla loro massima velocità in tempi molto più brevi rispetto ai Doduo.
Nonostante non abbiano una grande resistenza o capacità offensive speciali, i Dodrio restano combattenti di tutto rispetto, riuscendo a tener testa a qualsiasi avversario inferiore, specialmente se ha una sola testa. Avendo a disposizione mosse come Perforbecco e Tripletta e avendo un temperamento che li rende sempre più aggressivi, state certi che si dimostreranno avversari ostici in qualsiasi situazione. Prima di farli partecipare a dei tornei, assicuratevi di allenarli in modo che non litighino con le altre teste, altrimenti faranno assai poco contro l'avversario!

Seel

200px-Artwork086.png

Spoiler

Seel (noto come Pokémon Otaria) è un Pokémon non molto comune di tipo Acqua che vive nei corpi d'acqua fredda delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, Alola, nella Grotta Gelata del Settipelago e nei mari artici, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Dall'aspetto carino e dal carattere amichevole, nonostante il loro habitat, i Seel sono creature interessanti che nuotano ovunque indipendentemente dal luogo o dai Pokémon presenti, a patto che la temperatura sia fredda. E' praticamente impossibile vederli in zone tropicali, ma ciò è un bene, visto che un branco di foche allegre che attaccano con Raggiaurora potrebbe causare non pochi guai!

Molti Pokémon marini vivono in ambienti freddi perché il loro corpo si è adattato a temperature rigide, ma i Seel e i Dewgong sono tra i pochi di essi che realmente amano il freddo; il motivo preciso non è del tutto chiaro, ma sembra che si siano adattati ad acque talmente fredde che nessun altro mammifero potrebbe sopravvivere, una caratteristica che condividono solamente con la famiglia evolutiva degli Spheal, ecco perché sia i Seel che i Dewgong sono più attivi quando la temperatura scende. Sembra che riescano a resistere alle temperature più rigide grazie al loro grasso compatto, alla pelle spessa e alla leggera pelliccia che ricopre il loro corpo (la quale è bianca celestina nei Seel e bianca immacolata nei Dewgong), tutte queste caratteristiche riescono ad isolare e proteggere gli organi interni di questi Pokémon, permettendo loro di sopportare senza problemi temperature attorno ai -40° C; come se non bastasse il loro corpo è in grado di assorbire una grande quantità  di energia termica con cui riescono a resistere nelle acque più gelide per due giorni prima di uscirne (anche se solitamente rimangono sopra i ghiacciai o gli iceberg senza difficoltà ). Sebbene loro si spostino molto di rado dal loro ambiente, sono nuotatori eccezionali grazie alle potenti code che sfruttano per darsi la spinta: i Seel risultano essere più lenti siccome la coda causa della resistenza che hanno nell'acqua, anche se in compenso hanno più manovrabilità , d'altro canto i Dewgong sono molto più snelli e quindi nuotano molto più rapidamente, potendo raggiungere i 15 km/h.

Sia i Seel che i Dewgong sono predatori eccezionali che si nutrono di pesce senza distinzione, quindi qualsiasi pesce che trovano nel territorio loro lo cacciano; seppure questa specie sia in grado di chiudere le narici durante le immersioni per evitare perdite d'aria inutili, sono comunque costretti a ritornare in superficie abbastanza frequentemente, ma tendono a cercare zone con molti pesci e se per caso del ghiaccio ostruisce la via, lo spaccano con il corno senza problemi, permettendo loro di riemergere anche dove la superficie è bloccata da grosse lastre di gelo. Quando non sono a caccia, queste creature marine tendono a riposarsi in acque poco profonde dove sono abbastanza protetti (nel caso dei Seel) o nei ghiacciai (nel caso di entrambi); quando lo fanno non è raro che a causa della foschia o durante le tempeste vengano scambiati da marinai e pescatori per delle sirene, tuttavia si può notare subito che si tratta solo di un'illusione ottica non appena il clima o la nebbia tornano alla normalità . Nonostante i Seel e i Dewgong siano molto simili, hanno delle differenze, per esempio i Seel sono classificati come Pokémon Acqua puri in quanto non sono in grado di usare le mosse Ghiaccio con la stessa efficacia dei Dewgong, ma in compenso sono molto più facili da allenare e obbediscono quasi sempre al proprio allenatore anche se appena catturati, di conseguenza sono ottimi per coloro che vogliono specializzarsi nel tipo Acqua o Ghiaccio e portare dell'equilibrio nel proprio team, anche se non potranno fare molto fino all'evoluzione.

Potrebbero sembrare troppo ingenui e spensierati per essere dei combattenti, ma i Seel possono dimostrarsi delle vere potenze sia nella lotta ravvicinata con Bottintesta, che in quella a distanza con Raggiaurora. Sebbene non riescano ad usare al meglio gli attacchi Ghiaccio e non eccellono in resistenza fino all'evoluzione, con l'impegno e l'allenamento questi simpatici mammiferi possono diventare delle vere potenze nei tornei ufficiali. Si raccomanda solo agli allenatori più resistenti al freddo di allenare questi Pokémon, in caso contrario uno di voi due avrà  bisogno di cure mediche a causa della temperatura sfavorevole!

Dewgong

200px-Artwork087.png

Spoiler

Dewgong (noto come Pokémon Otaria) è un Pokémon relativamente raro di tipo Acqua/Ghiaccio che vive nei corpi d'acqua fredda delle regioni di KantoJohtoSinnohUnima, Alola, nella Grotta Gelata del Settipelago e nei mari artici, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Amati dagli specialisti Acqua e Ghiaccio per il loro aspetto elegante e il controllo sul freddo, i Dewgong sono potenti combattenti in grado di congelare l'avversario con poca fatica. Sebbene siano estremamente limitati fuori dall'acqua, come moltissimi pesci, non è un problema, visto che possono attaccare a distanza anche con attacchi come Purogelo!

Molti Pokémon marini vivono in ambienti freddi perché il loro corpo si è adattato a temperature rigide, ma i Seel e i Dewgong sono tra i pochi di essi che realmente amano il freddo; il motivo preciso non è del tutto chiaro, ma sembra che si siano adattati ad acque talmente fredde che nessun altro mammifero potrebbe sopravvivere, una caratteristica che condividono solamente con la famiglia evolutiva degli Spheal, ecco perché sia i Seel che i Dewgong sono più attivi quando la temperatura scende. Sembra che riescano a resistere alle temperature più rigide grazie al loro grasso compatto, alla pelle spessa e alla leggera pelliccia che ricopre il loro corpo (la quale è bianca celestina nei Seel e bianca immacolata nei Dewgong), tutte queste caratteristiche riescono ad isolare e proteggere gli organi interni di questi Pokémon, permettendo loro di sopportare senza problemi temperature attorno ai -40° C; come se non bastasse il loro corpo è in grado di assorbire una grande quantità  di energia termica con cui riescono a resistere nelle acque più gelide per due giorni prima di uscirne (anche se solitamente rimangono sopra i ghiacciai o gli iceberg senza difficoltà). Sebbene loro si spostino molto di rado dal loro ambiente, sono nuotatori eccezionali grazie alle potenti code che sfruttano per darsi la spinta: i Seel risultano essere più lenti siccome la coda causa della resistenza che hanno nell'acqua, anche se in compenso hanno più manovrabilità, d'altro canto i Dewgong sono molto più snelli e quindi nuotano molto più rapidamente, potendo raggiungere i 15 km/h.

Sia i Seel che i Dewgong sono predatori eccezionali che si nutrono di pesce senza distinzione, quindi qualsiasi pesce che trovano nel territorio loro lo cacciano; seppure questa specie sia in grado di chiudere le narici durante le immersioni per evitare perdite d'aria inutili, sono comunque costretti a ritornare in superficie abbastanza frequentemente, ma tendono a cercare zone con molti pesci e se per caso del ghiaccio ostruisce la via, lo spaccano con il corno senza problemi, permettendo loro di riemergere anche dove la superficie è bloccata da grosse lastre di gelo. Quando non sono a caccia, queste creature marine tendono a riposarsi in acque poco profonde dove sono abbastanza protetti (nel caso dei Seel) o nei ghiacciai (nel caso di entrambi); quando lo fanno non è raro che a causa della foschia o durante le tempeste vengano scambiati da marinai e pescatori per delle sirene, tuttavia si può notare subito che si tratta solo di un'illusione ottica non appena il clima o la nebbia tornano alla normalità. Nonostante i Seel e i Dewgong siano molto simili, ci sono cose che li distinguono, per esempio i Dewgong sono predatori molto più efficienti dei Seel, specialmente nelle acque più gelide, inoltre i Seel tendono ad apprendere molte più mosse Acqua, incluso Zampillo che apprendono in tenera età, quando invece i Dewgong riescono a sviluppare molte più mosse Ghiaccio ed altre, come ad esempio Segnoraggio (cosa dovuta allo sviluppo cerebrale), per questo motivo i Dewgong sono classificati in parte come Pokémon Ghiaccio, a differenza dei Seel che sono Pokémon Acqua puri; questo cambiamento è dovuto ovviamente al fatto che vivono in acque molto fredde, ciò purtroppo causa più debolezze nei Dewgong rispetto ai Seel, ma nonostante ciò sono esseri molto forti in grado di sfruttare potenti mosse Ghiaccio, tra cui la temibile mossa Purogelo non appena evoluti. Oltre ad essere temuti predatori, i Dewgong sono anche perfetti per eludere a loro volta predatori più grandi, in quanto la pelliccia bianca garantisce loro di mimetizzarsi tra la neve e il ghiaccio.

Ovviamente non sono tra i Pokémon Acqua o Ghiaccio più potenti, ma i Dewgong sono combattenti davvero formidabili che apprendono Purogelo prima di qualsiasi altra specie conosciuta. Anche se riescono a sopportare il calore abbastanza facilmente, sono comunque molto limitati nelle battaglia sulla terraferma, ma finché riescono a tenere d'occhio il loro avversario, non avranno alcun problema in lotta. Sebbene siano molto amichevoli e giocosi, è bene non giocare con loro nel loro ambiente naturale o potreste morire prima di quanto non crediate!

Grimer

Artwork088.pngArtwork088-Alola.png

Spoiler

Grimer (noto come Pokémon Melma) è un Pokémon relativamente comune di tipo Veleno (Veleno/Buio nella regione di Alola) che vive nei pressi delle fabbrica, in zone urbane ed edifici abbandonati delle regioni di Kanto, Hoenn, Unima ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Nonostante siano più tossici di quello che sembrano e pericolosi per chiunque abbia un sistema immunitario compromesso, i Grimer sono creature amichevoli che apprezzano la compagnia di altre creature, anche se spesso la cosa non è reciproca. Anche se emanano un cattivo odore e possono eseguire mosse Veleno pericolose, questi esseri possono essere perfetti cani da guardia, nel caso in cui non vogliate un cane vero, dopotutto, quanti ladri vorrebbero entrare in una casa sorvegliata da un ammasso di fango vivente?!
La vera origine dietro l'esistenza dei Grimer fu oggetto di vari dibattiti negli ultimi decenni, ciò ha portato a varie discussioni e conclusioni errate. Alcuni sostenevano che i Grimer si sono originati dai fanghi presenti negli ambienti marini e nei corpi d'acqua dolce che sono stati esposti a radiazioni lunari, altri hanno ipotizzato un'origine più artificiale considerandoli delle armi biologiche. Recenti prove hanno finalmente dimostrato che i Grimer sono di origine completamente organica e sono dei ceppi mutati di amebe comuni, le quali si sono sviluppate per sopravvivere in ambienti estremamente tossici, ciò ha permesso che enormi quantità di queste creature potessero agglomerarsi fra loro; di conseguenza i Grimer altro non sono che ammassi di fango animati e manipolati per assumere qualsiasi forma e dimensione. Dal momento che gli organismi che compongono questi Pokémon prosperano in zone tossiche, dove spesso c'è del fango, queste creature amano vivere nelle fogne e nei pressi di fabbriche che rilasciano rifiuti tossici che usano per formare il loro corpo. Spesso la loro composizione è così nociva da compromettere la crescita di vegetazione ovunque essi striscino per mesi, ciò significa che non solo i Grimer rilasciano un odore tutt'altro che piacevole, ma possono auto-replicarsi creando nuovi Grimer se pezzi di loro si staccano e con il tempo riescono ad aumentare di volume creando addirittura nuove tossine grazie all'unione di altri pezzi. Tutto ciò ha reso questa specie una seria minaccia per le zone urbane di alcune regioni Asiatiche, visto che a causa loro ci sono stati almeno due episodi di blackout in quanto si sono infiltrati in alcune centrali elettriche provocando malfunzionamenti nei macchinari mentre erano alla ricerca dei rifiuti tossici di cui si nutrono.
Nonostante la loro disgustosa composizione, i Grimer sono tra i Pokémon più amichevoli che un allenatore potrebbe trovare in natura, anche perché sembrano essere attratti dagli umani, specialmente i bambini. Non si sa perché abbiano questa preferenza, ma s'ipotizza che essendo loro più inesperti ed amichevoli rispetto agli adulti, non sapendo della reale composizione dei Grimer non si fanno problemi a giocare o stringere amicizia con loro; fortunatamente toccare un Grimer raramente è pericoloso, visto che il loro corpo è rivestito da una sottile pellicola che li protegge dal calore e sono molto rari gli esemplari che possono avvelenare solamente con il contatto fisico, ciò però non vale per la loro evoluzione, quindi i Grimer sono sia una benedizione che una maledizione per chiunque ne voglia uno come Pokémon domestico. Anche se facili da allenare e dal comportamento amichevole, i Grimer impiegano parecchio tempo per apprendere gli attacchi Veleno naturalmente, e farli combattere può risultare difficile fino ad allora, tuttavia hanno una buona vitalità e forza fisica e riescono a combattere sfruttando l'attacco Botta fino ad allora.

E' noto che i Grimer sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Veleno/Buio e sono molto più comuni esemplari con l'abilità Velentocco, altri invece hanno l'abilità Voracità o in esemplari rarissimi Forza Chimica; inoltre possono apprendere le mosse Morso, Acidobomba, Velenodenti, Privazione e Sgranocchio al posto di Fangosberla, Fango, Pantanobomba, Fangobomba e Fangonda. Quando la regione di Alola iniziò ad industrializzarsi, dichiarò che la quantità totale di rifiuti prodotta in base giornaliera era troppa per essere gestita e i cittadini non sapevano più dove mettere la spazzatura. Anche se riluttanti, i cittadini alla fine decisero di importare i Grimer dall'Asia al fine di ripulire il disastro e rimuovere tutti i rifiuti, cosa che ha anche portato alla nascita di Trubbish in alcune isole. Dato che queste creature erano abituate a cibarsi solo di fango e sostanze simili, con questa nuova dieta la composizione del loro corpo cambiò drasticamente fino a che non erano composti prevalentemente da rifiuti organici e altri rifiuti diluiti dal denso fango, per questo motivo hanno perso la capacità di apprendere naturalmente mosse di tipo Veleno legate al fango, ma in compenso per motivi non del tutto chiari, hanno iniziato ad apprendere mosse Buio, perciò sono stati classificati come tipo Buio secondario. C'è da notare inoltre che il contatto diretto con il loro corpo non è più pericoloso grazie ai cristalli che si formano in bocca (motivo per cui possono apprendere mosse legate ai morsi); in questo questi cristalli sono enormi grumi di tossine residue cristallizzate dai rifiuti divorati e se rotti possono rilasciare un letale gas tossico. Dunque non sono considerati parassiti dal momento che non diffondono alcuna malattia differentemente dalla loro variante normale, ma è comunque consigliabile tenere sempre sotto controllo i Grimer di Alola, dando loro da mangiare la spazzatura di cui vanno tanto ghiotti. Oggi oltre un centinaio di esemplari vengono adoperati dai servizi di smaltimento rifiuti e dalle stazioni di riciclaggio presenti in tutte le isole, senza la necessità di erigere nessuna discarica.
Nonostante non siano le creature più affascinanti o sopportabili da avere vicino, i Grimer sono comunque organismi potenti che possono fare buon uso del loro corpo tossico per combattere. Difficilmente gli allenatori ne vogliono avere uno, anche solo per provarli, ma considerando il loro habitat, possono combattere in maniera senza dubbio superiore a quella di moltissimi altri giovani Pokémon Veleno. State attenti se ne prendete uno per vostro figlio: inizialmente eccetto emanare un odore sgradevole, possono sembrare esseri giocosi e divertenti, ma una volta evoluti in Muk, la cosa potrebbe diventare pericolosa!

Muk

Sugimori 089.png20940b_00a6d97e6a3b423a8070a1f990408080~mv2.png

Spoiler

Muk (noto come Pokémon Melma) è un Pokémon relativamente raro di tipo Veleno (Veleno/Buio nella regione di Alola) che vive nei pressi delle fabbriche, in zone urbane ed edifici abbandonati delle regioni di Kanto, HoennUnima ed Alola anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Mentre i Grimer sono amichevoli verso le persone e non danno molto fastidio, i Muk sono l'esatto opposto e assieme agli Weezing sono i Pokémon più pericolosi che gli specialisti Erba possano mai affrontare (ma anche per ogni altro allenatore). Anche se non sono così grandi e pesano come i normali Grimer, non sottovalutateli: fateli arrabbiare e vi annegheranno nel loro stesso fango, cosa che neppure i Grimer erano in grado di fare!
Quando le colonie di amebe che compongono il Grimer aumentano fino a raggiungere il limite del fango che formano il Pokémon, questo inizia a comprendere le nozioni più complesse, come rabbia e solitudine, il che scatena l'evoluzione in Muk. Anche se la quantità di fango è la medesima di quella della pre-evoluzione, questo è più malleabile e flessibile permettendo addirittura a questi Pokémon di galleggiare in acqua, ciò inoltre aumenta la concentrazione di tossine nel loro corpo al punto che i Muk possono addirittura essere mortali, forse addirittura più nocivi dei gas tossici rilasciati dagli Weezing. Differentemente dai Grimer, i Muk non possiedono una pellicola che ricopre il loro corpo garantendo protezione dalle loro tossine, questo perché non più vulnerabili al calore tanto che amano le calde estati, motivo per cui toccarli il più delle volte può causare una forte nausea, perfino il terreno su cui strisciano non è più al sicuro, visto che la terra diverrebbe sterile al punto che per più di tre anni non crescerebbe più nulla. Fortunatamente le tossine più pericolose e mortali sono contenute all'interno del loro corpo, ma se mai una parte del loro corpo dovesse separarsi, essa potrebbe essere rilasciata; una sola goccia può rendere uno stagno in una rancida pozza incapace di sostenere la vita. I Muk inoltre emettono un fetore molto più intenso di quello dei Grimer (specialmente in estate) e dal momento che amano nutrirsi di rifiuti tossici, è facile trovarli nei pressi di fabbriche o centrali elettriche e la loro presenza è ben evidente.
Ciò che rende i Muk veramente pericolosi è il loro odio verso le altre forme di vita, al punto che sono incuranti di qualsiasi cosa; pare che le esperienze passate abbiano portato questa specie a provare disprezzo verso le altre specie, tanto che neanche si preoccupano delle piante o dei Pokémon che accidentalmente o volontariamente uccidono con il loro veleno e controllarli in battaglia è spesso difficile. Alcuni sospettano che in realtà, dal momento che l'alta concentrazione di tossine che hanno nel corpo li ha portati a perdere il senso dell'olfatto, loro neanche si rendano conto di quanto siano pericolosi, ciò ha portato parecchie città a tentare di sterminare questi Pokémon ovunque ci siano dei Grimer, dato che sono i responsabili di molte zone inquinante del 20° secolo, la regione di Kanto in particolare ancora combatte per sterminare i Muk selvatici che contaminano alcune città. Alcune cittadine ospitano senza problemi i Muk, dal momento che ripuliscono la zona divorando la spazzatura per strada, ma nella stragrande maggioranza dei casi la gente ha paura della minaccia che rappresentano. Fortunatamente moltissimi esemplari di Muk selvatici sono morti negli ultimi anni, ciò è dovuto all'avvento di deterrenti e combustione dei rifiuti diminuendo la quantità di rifiuti rilasciati dalle fabbriche. L'ultima grande epidemia di Muk è avvenuta all'inizio del 1990: in questo incidente, noto come "La Grande Epidemia di Muk a Kanto", furono scoperti centinaia di Muk negli impianti sotterranei della regione dove venivano trattati i rifiuti abbandonati; quando l'uomo ha scoperto la loro tana si sono avventati contro tutta la regione causando distruzione. Quasi tutti gli esemplari furono distrutti o uccisi e solo qualche decina riuscì a salvarsi nascondendosi o venendo catturati dagli allenatori, fatto sta che i danni di quell'incidente non sono stati del tutto risolti e ancora oggi la gente preferisce tacere su quell'evento.

E' noto che i Muk sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Veleno/Buio e sono molto più comuni esemplari con l'abilità Velentocco, altri invece hanno l'abilità Voracità o in esemplari rarissimi Forza Chimica, inoltre possono apprendere le mosse Morso, Acidobomba, Velenodenti, Privazione e Sgranocchio al posto di Fangosberla, Fango, Pantanobomba, Fangobomba e Fangonda. Proprio come la loro variante normale, i Muk di Alola sono insaziabili divoratori di rifiuti con un appetito tale da divorare qualsiasi cosa se mai dovessero soffrire la fame; si crede che questo loro comportamento sia dovuto all'incapacità di controllare le proprie tossine interne, dal momento che la loro dieta composta da rifiuti di ogni tipo ha portato alla creazione di nuove tossine per la specie che non solo conferiscono loro un immenso potere, ma potrebbero anche innescare lievi episodi psicotici nel caso in cui dovessero sentire fame. E' interessante notare che i cristalli tossici che prima si formavano solo in bocca, ora ricoprono un'area più vasta del loro corpo, ma il gas all'interno di essi è sempre di una tossicità letale e combattere contro di loro è più pericoloso che contro un normale Muk, dal momento che questi cristalli non sono incollati stabilmente e possono staccarsi facilmente, potendo creare pericoli mortali in battaglia, ecco perché sono in pochi ad avere il coraggio anche solo di avvicinarsi a loro durante la lotta. Nonostante questi problemi, i Muk di Alola sono più rispettati che temuti dagli abitanti della regione a causa di tre fattori: per prima cosa il materiale che divorano cambia ogni giorno, causando alterazioni al loro fango anziché produrre materiali di scarto, ciò non solo conferisce loro attributi del tipo Buio, ma anche una colorazione accattivante ed in continuo mutamento. Seconda cosa, differentemente dai normali Muk, i Muk di Alola riescono a contenere le proprie tossine al proprio interno con uno spesso biostrato che ricopre il loro corpo fluido, quindi li si può toccare senza alcun rischio, nemmeno quello che possano sprigionare cattivi odori. Terza cosa, ed anche più interessante, questi bestioni sono tranquilli e gentili ed è rarissimo che causino qualche problema all’uomo o ad altri Pokémon, eccetto quando stanno morendo di fame, cosa che accade solo se non mangiano da parecchio tempo, a quel punto possono anche divorare mobili o altro, ma questo è un piccolo inconveniente, considerando gli enormi benefici che queste creature forniscono.
Temuti per la loro forza fisica e per il devastante arsenale di mosse Veleno che possiedono, i Muk sono senza dubbio creature feroci in grado di trasformare una foresta in uno sterile deserto semplicemente passandoci attraverso. Con una sorprendente resistenza agli attacchi speciali, accesso al devastante attacco Sporcolancio e con un corpo così nocivo che solo un folle oserebbe toccarlo, state certi che questi ammassi fangosi sono le peggiori cose che vi possano capitare in un vicolo buio. Se mai aveste voglia di prenderne uno, prendetevi a schiaffi e dopo essere sicuri di non avere qualche problema mentale e che possiate gestirli senza compromettere la loro salute, allora potete decidere se prenderne uno o meno!

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Shellder

200px-Artwork090.png

Spoiler

Shellder (noto come Pokémon Bivalve) è un Pokémon comune di tipo Acqua che vive sulle spiagge e nelle profondità  marine di tutto il mondo. Per molti sono creature troppo sciocche per essere prese seriamente, tuttavia gli Shellder possono sopportare una grande quantità  di attacchi fisici senza problemi, anche se la loro forza fisica e resistenza speciale lasciano a desiderare, ma se siete alla ricerca di un robusto Pokémon Acqua, difficilmente troverete qualcuno di più adatto di questi frutti di mare; non insultateli però se vi fanno la linguaccia, perché queste povere creature non possono farne a meno!

Gli Shellder sono creature semplici che vivono sui fondali marini o sulle coste, dove è più facile trovare del cibo. La parte interna degli Shellder è molto molle e può essere facilmente danneggiata dagli attacchi o da forti pressioni, quindi devono affidarsi dalle conchiglie per proteggere il corpo e sopravvivere. Essi si nutrono sia filtrando acqua o cacciando piccoli Pokémon, ma visto che l'unico modo che hanno per muoversi è aprire e chiudere in continuazione le conchiglie, i loro attacchi devono essere furtivi; spesso sfruttano la loro lingua per scavare piccole tane sotto la sabbia, a quel punto si sotterrano lasciando solo la lingua esposta, la quale dispone di milioni di sensori che la rendono molto sensibile ed è tramite essa che sanno la consistenza, il sapore e altre caratteristiche di qualsiasi cosa gli passi sopra, anche perché è super sensibile al tatto e se toccata numerose volte crea un sovraccarico dei sensori che li confonde, ma quando una potenziale preda ci passa sopra, essa viene intrappolata e ingoiata dallo Shellder, che poi si sotterrerà  nuovamente. Questa tattica è molto efficace e anche se dormono possono svegliarsi all'istante appena individuata la preda, motivo per cui non patiscono mai la fame. Se minacciati da predatori, gli Shellder si chiuderanno dentro le conchiglie per molto tempo ed aprirli contro la loro volontà  è quasi impossibile, visto che la corazza è formata da carbonato di calcio, risultando più duro del diamante; tuttavia la protezione è quasi inutile se vengono attaccati quando aperti, per questo stanno molto attenti durante i combattimenti ravvicinati. Altra abilità  nota è quella di creare delle bellissime perle tramite la sabbia da loro catturata: questa specie le produce abbastanza comunemente, attirando moltissimi collezionisti che li catturano solo per questo, fortunatamente nessuno degli esemplari viene mai maltrattato o ferito, ma vengono rilasciati subito dopo aver ottenuto l'oggetto.

Sebbene già  di per sé siano creature molto affascinanti, gli Shellder svolgono anche un importante compito per l'evoluzione di un'altra specie: Slowpoke. Come è risaputo, la coda degli Slowpoke produce una sostanza dolciastra che attira i pesci e altri piccoli Pokémon; più cresce o diventa forte uno Slowpoke e più la sostanza diventa dolce, fino a quando non lo è abbastanza da attirare addirittura gli Shellder, ma siccome essa è altamente tossica per la specie, causa in loro una deformazione e una crescita improvvisa che impedisce loro anche di chiudere il guscio e per sopravvivere devono contare sui resti dei pasti degli Slowpoke, in compenso però questi ultimi si evolvono in Slowbro, rendendoli più forti e intelligenti, e diventando per giunta un Pokémon unico. Una cosa simile si verifica anche con l'evoluzione in Slowking, l'unica differenza è che si attaccano alla Roccia di Re e non alla coda (anche se gli Shellder saranno invogliati solo se lo Slowpoke viene esposto a determinate radiazioni quando indossa l'oggetto). Questa evoluzione influisce sulla mente del Pokémon in modo più diretto. Nel caso in cui si riesca a staccare lo Shellder, esso può tornare alla sua forma normale nel giro di pochi giorni, ma rimarranno più vulnerabili di prima.

Senza dubbio non sono tra i Pokémon offensivi più adatti, ma finché non devono affrontare attaccanti speciali, gli Shellder possono facilmente sopportare moltissimi danni fisici. Da soli non sono molto utili, ma se avete uno Slowpoke o una Pietraidrica, allora potrete trasformarli in qualcosa di più interessante; sebbene così perdano il loro aspetto simpatico, state certi che diverranno molto più forti con l'evoluzione o possono aiutare altri Pokémon ad innescarla!

Cloyster

200px-Artwork091.png

Spoiler

Cloyster (noto come Pokémon Bivalve) è un Pokémon raro di tipo Acqua/Ghiaccio che vive tra le coste e nelle profondità  oceaniche di tutto il mondo. Corazzato come pochi e praticamente invincibili senza l'uso di attacchi speciali, i Cloyster sono creature resistentissime che non vengono scalfite né da un proiettile né dall'impatto di un potente colpo fisico. Certamente non sono tra le creature più aperte quando si tratta di socializzare, ma finché avrete uno di questi molluschi dalla vostra parte, state certi che potrete infliggere danni ingenti contro chiunque osi mettersi contro di voi. E' consigliabile non sbirciare troppo al loro interno o potrebbero innervosirsi e usare Tenaglia!

L'evoluzione in Cloyster può essere accelerata in maniera incredibile tramite le radiazioni di una Pietraidrica, ma normalmente gli Shellder riescono ad evolversi dopo molti anni che vivono nelle profondità  marine, infatti le bassissime temperature e la grande pressione esercitata dall'acqua riesce a temprare e rafforzare le loro conchiglie, ciò causa una crescita di questa corazza naturale che a sua volta permette la crescita dell'organismo interno, dando origine a Cloyster. Come risultato di questa mutazione, le conchiglie di Cloyster sono eccezionalmente resistenti e normalmente è impossibile romperle o incrinarle, inoltre il loro habitat in ambienti freddi li porta a sviluppare una corazza di acqua marina congelata attorno alla parte esterna delle conchiglie, per questo motivo sono classificati in parte come Pokémon Ghiaccio. A differenza degli Shellder, i Cloyster non necessitano di cacciare prede, in quanto riescono a filtrare l'acqua e a nutrirsi di plancton, inoltre riescono a sopravvivere alla perfezione anche al di fuori dell'acqua salata. Va considerato che sebbene dispongano di conchiglie dure come il diamante e di una perla nera resistentissima, le parti interne e molli del loro corpo sono estremamente vulnerabili, per questo in battaglia tendono a tenere le conchiglie chiuse tranne quando attaccano con Tenaglia, questo può risultare un problema per l'avversario, visto che il sistema muscolare che permette il movimento delle due conchiglie è talmente forte da impedire perfino ad un Machamp di aprirle, a causa di questo (e del fatto che una volta morti i muscoli si irrigidiscono e chiudono le conchiglie definitivamente) è tutt'ora sconosciuto come sia fatta la parte più interna dei Cloyster ed è difficile riuscire a scoprirla anche negli esemplari viventi, visto che riescono a spostarsi anche quando sono chiusi, è quindi probabile che non scopriremo mai come è fatta l'anatomia completa di questa specie.

Oltre ad avere una resistenza fisica impressionante, i Cloyster dispongono anche di una discreta forza bruta e possono addirittura combattere a distanza, in quanto riescono ad usare frammenti del loro guscio come fossero proiettili letali. In natura, solitamente i Cloyster si stazionano in zone con forti correnti marittime in modo da massimizzare la quantità  di plancton di cui si nutrono, questo comportamento porta a sviluppare il loro guscio in modo da avere spuntoni affilati da cui crescono diramazioni semi-permanenti e anziché spostarsi usando le conchiglie per nuotare, loro semplicemente espellono acqua da una fessura nell'attaccatura della parte posteriore delle conchiglie, se però concentrano quest'acqua nelle punte riescono a spezzare le diramazioni e ad usarle come fossero proiettili in grado di perforare la carne con poca fatica; a differenza della credenza popolare, i Cloyster non usano questi frammenti solo a scopo difensivo (come l'uso delle mosse Punte o Fielepunte), ma anche a scopo offensivo per usare attacchi come Sparalance, va inoltre considerato che i Cloyster sono i Pokémon che riescono a sfruttare l'attacco Sparalance più potente in assoluto, non solo per via della potenza esercitata, ma anche perché alcuni esemplari riescono a sparare vari proiettili simultaneamente e sono quindi classificati con l'abilità  Abillegame, ciò può rendere i Cloyster delle armi devastanti in grado di sconfiggere l'avversario a distanza prima ancora che esso abbia la possibilità  di avvicinarsi. Se ottengono una spinta abbastanza potente, questi molluschi potrebbero anche compiere dei balzi fuori dall'acqua che sfruttano per usare l'attacco Scagliagelo e considerando che per eseguire questa mossa sfruttano le punte del guscio indistruttibili, non è difficile capire perché arrechino molti danni e farli diventare una minaccia considerevole. Pokémon che usano potenti attacchi speciali, d'altro canto, potrebbero riuscire facilmente a sconfiggere i Cloyster, ma è difficile che riescano a colpire prima che loro possano sparare frammenti del loro guscio.

Cloyster non saranno tra i Pokémon più veloci o potenti, ma sono dei veri e propri incubi difensivi che possono annientare nemici da lontano o da vicino con temibili combinazioni di PunteFielepunteSparalance e Scagliagelo; ovviamente non sono adatti a tattiche puramente offensive, ma essendo i Pokémon Acqua con la più alta resistenza fisica in assoluto (assieme ai MegaSlowbro), state certi che queste bestie corazzate possono ridurre molti avversari in polvere. Se siete specialisti Acqua alla ricerca di ottimi combattenti difensivi, difficilmente troverete qualcosa di meglio di questi molluschi. Non provate a nascondere oggetti di valore al loro interno pensando che saranno al sicuro, perché non li riprenderete più, neanche dopo una battaglia movimentata!

Gastly

200px-Artwork092.png

Spoiler

Gastly (noto come Pokémon Gas) è un comune Pokémon di tipo Spettro/Veleno che vive nei palazzi abbandonati, nelle foreste e nei cimiteri delle regioni di KantoJohtoSinnohKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Essi sono spesso temuti dagli allenatori più giovani a causa del loro volto spaventoso e dalle potenti tossine, sono avversari ingannevoli e spesso si rivelano avversari più difficili da sconfiggere di quel che sembrano. Anche se non possono ferire agli altri fisicamente o fare del male in altro modo è consigliabile tenere una certa distanza da loro, infatti si consiglia di affrontarli ad una certa distanza per evitare di respirare il fumo prodotto da questi spiriti!

Anche se la maggior parte degli Spettri riesce a creare una forma fisica per manifestarsi nel nostro mondo, i Gastly e gli Haunter mantengono questa forma fisica al minimo per poter usare al massimo i loro poteri spirituali, infatti il corpo di un Gastly o di un Haunter è formato dal 95% di gas quasi invisibile e dall'odore dolciastro mentre il restante 5% è composto dalle anime degli individui che sono morti avvelenati dallo stesso gas e da elementi metallici pesanti che sono stati magnetizzati per facilitare la levitazione, ecco perché la famiglia evolutiva di Gastly ha la capacità di levitare. Siccome non devono sostenere una grande forma fisica i Gastly e gli Haunter possono facilmente passare attraverso gli oggetti forzando i loro atomi attraverso l'oggetto da attraversare, anche se spesso lo smontaggio molecolare risulta un processo difficile e spesso quasi impossibile per i Gastly è un processo semplice facilitato anche dalla loro energia spirituale. A causa di questa fisicità ridotta i Gastly e gli Haunter hanno una resistenza e una forza fisica estremamente bassa, ma in compenso sono molto veloci ed hanno un attacco speciale molto elevato per Pokémon come loro. Essi tendono ad essere estremamente deboli, questo è dovuto al fatto che la sua forma fisica è estremamente debole e anche un lieve vento riesce a smontare le molecole di un Gastly che rimane in questo stato per circa cinque secondi. Per questo motivo non è difficile vederli dentro abitazioni o addirittura in grossi gruppi per rendere la loro forma fisica più stabile sotto i cornicioni durante le tempeste.

Siccome questi Spettri non possono arrecare molto danno fisicamente hanno sviluppato grandi poteri spirituali e psichici per poter manipolare brutalmente l'avversario. La famiglia evolutiva di Gastly è molto famosa in quanto è la specie di Pokémon che impara in tenera età la mossa Mangiasogni (solo gli Spiritomb la apprendono in un età ancora più precoce) e quindi sono Pokémon che sfruttano questo attacco benissimo, questo non c'è da stupirsi considerando che la famiglia evolutiva dei Gastly si nutre di sogni e paura, ma è comunque strabiliante considerando che questa devastante mossa viene appresa da loro anche se non sono di tipo Psico. I Gastly sono noti anche per la loro capacità  di creare illusioni per poter confondere i loro avversari, queste illusioni possono variare ad illusioni pacifiche che servono per calmare il nemico o in veri e propri incubi che possono letteralmente portare il nemico alla morte, tuttavia questa capacità  di solito la possiedono solo i Gastly di una certa età quindi gli allenatori non devono preoccuparsi più di tanto. La cosa che rende tuttavia questo tipo di Pokémon molto pericoloso è il loro stesso corpo il cui 95% è formato da gas, questo gas è intriso di energia spirituale allo stato puro ed essendo un materiale i cui esseri viventi non sono abituati a respirare i risultati sono estremamente tossici, quando un Gastly avvolge la preda con il suo corpo il gas tossico e spirituale del suo corpo penetra nella pelle del nemico e va ad intaccare il sistema nervoso che gli provoca uno shock tossico, perfino Pokémon massicci come un Donphan adulto dopo due secondi sviene a causa del gas e quindi i Pokémon più piccoli rischiano seriamente la morte con esso, quindi grazie ad esso un Gastly può finire rapidamente uno scontro se il suo obiettivo è quello di uccidere il nemico. Loro si rivelano avversari temibili e mortali per qualunque Pokémon non si protetto da un'armatura naturale (come i Pokémon Acciaio).

Anche se i Gastly possono sembrare solo un ammasso di aria calda (che in un certo senso è cosi) essi sono creature feroci se provocate e possono sopraffare facilmente gli allenatori più giovani e inesperti non abituati ai loro attacchi speciali e alle loro abilità ingannevoli. Se sei un Medium e quindi in contatto con l'oltretomba o anche un normale allenatore che vuole potenti Pokémon offensivi allora non devi perdere l'occasione di catturare questa creatura spettrale. Si consiglia di non essere troppo emotivi con questo Pokémon, se voi vorreste un abbraccio da lui, ma è altamente improbabile che vi sentirete meglio dopo averglielo dato...o forse non sentirete proprio nulla!

Haunter

200px-Artwork093.png

Spoiler

Haunter (noto come Pokémon Gas) è un Pokémon non molto comune di tipo Spettro/Veleno che vive nei palazzi abbandonati, nelle foreste e nei cimiteri delle regioni di KantoJohtoSinnohKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Esso è temuto da molti a causa dei suoi trucchi subdoli e della sua lingua paralizzante, gli Haunter sono spiriti oscuri con un elevato attacco speciale, anche se non è in grado di resistere ad assalti diretti, tuttavia ci vuole un gran coraggio per avvicinarsi ad uno di questi Pokémon, nel caso tu lo abbia saprai cosa significa farsi leccare letteralmente l'anima!

Anche se la maggior parte degli Spettri riesce a creare una forma fisica per manifestarsi nel nostro mondo, i Gastly e gli Haunter mantengono questa forma fisica al minimo per poter usare al massimo i loro poteri spirituali, infatti il corpo di un Gastly o di un Haunter è formato dal formato dal 95% di gas quasi invisibile e dall'odore dolciastro mentre il restante 5% è composto dalle anime degli individui che sono morti avvelenati dallo stesso gas e da elementi metallici pesanti che sono stati magnetizzati per facilitare la levitazione, ecco perché la famiglia evolutiva di Gastly ha la capacità di levitare. Siccome non devono sostenere una grande forma fisica i Gastly e gli Haunter possono facilmente passare attraverso gli oggetti forzando i loro atomi attraverso l'oggetto da attraversare, anche se spesso lo smontaggio molecolare risulta un processo difficile e spesso quasi impossibile per i Gastly è un processo semplice facilitato anche dalla loro energia spirituale. A causa di questa fisicità ridotta i Gastly e gli Haunter hanno una resistenza e una forza fisica estremamente bassa, ma in compenso sono molto veloci ed hanno un attacco speciale molto elevato per Pokémon come loro. Gli Haunter hanno un leggero vantaggio rispetto ai Gastly, infatti loro hanno una struttura atomica più stabile senza compromettere la loro intangibilità , ciò conferisce loro forza fisica, resistenza e mobilità maggiori, inoltre essendo più stabili possono usare molti più attacchi fisici rispetto ai Gastly (come ad esempio Pugnodombra) rendendoli più versatili in battaglia.

Gli Haunter hanno anche la capacità di usare la mossa Mangiasogni che gli consente di nutrirsi con energia spirituale, anche se hanno perso la capacità  di manipolare il loro corpo come una nuvola di gas, questo corpo più stabile consente loro di assorbire l'energia molto più in fretta, infatti usando la loro lingua per l'attacco Leccata che riesce a far filtrare l'energia spirituale direttamente dalla vittima. La lingua di un Haunter ha la stessa composizione del gas tossico di un Gastly, ma siccome ormai la sua forma è semi-fisica l'attacco risulta più letale, anche se loro a volte leccano anche come segno di amicizia sperando che tale gesto aumenti l'affinità. Se la vittima è a portata di mano, un Haunter la leccherà  all'istante con la lingua gassosa iniziando dal torso fino alla faccia in modo da garantire che le tossine si spargano per tutto il corpo per massimizzarne l'effetto della leccata, permettendo cosi all'Haunter di assorbire una maggiore quantità di energia spirituale garantita anche dalle tossine che intaccano il sistema nervoso paralizzando la vittima dai brividi che potrebbe causare anche la morte. Fortunatamente gli Haunter non sono bravi a nascondere le loro intenzioni quando sono malvagie, quindi se si ha un minimo di buon senso bisogna stare alla larga da loro per evitare un destino a dir poco macabro, tuttavia bisogna stare attenti perché un semplice tocco di un Haunter può riprodurre gli stessi effetti anche se in scala molto ridotta, ma può risultare comunque pericoloso, specialmente dalla loro natura burlona che tende a spaventare la gente toccando una spalla di una persona da dietro. Se si vuole evitare di incontrare un Haunter bisogna stare alla larga da luoghi bui di giorno e non andare in giro di notte siccome loro sono notturni e odiano la luce del sole.

Anche se non sono tra i migliori Pokémon per resistere ai danni o per durare per lotte lunghe, gli Haunter potrebbero risultare feroci e quindi gli allenatori devono stare attenti ad evitarli, specialmente quelli selvatici. Se si subisce una Leccata si andrà  incontro a forti brividi e pessimi malori che potrebbero essere davvero pericolosi da affrontare per alcuni allenatori, di certo questi demoni spettrali non sono adatti ai deboli di cuore. Se volete uno di questi mostri gassosi per colpire duro e rapidamente allora fatevi avanti, tuttavia è meglio non catturarne uno molto affettuoso o la vostra amicizia potrebbe durare meno del previsto!

Gengar

200px-Artwork094.png220px-094MGengar.png

Spoiler

Gengar (noto come Pokémon Ombra) è un raro Pokémon di tipo Spettro/Veleno che vive nei palazzi abbandonati, nelle foreste e nei cimiteri delle regioni di KantoJohtoSinnohKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Spaventoso a vedersi e malvagio in ogni modo immaginabile, i Gengar sono spiriti voraci che amano nascondersi nelle ombre altrui per rubarne l'energia spirituale e nel contempo spaventarne il proprietario. Anche se non è affatto resistente per le battaglie, risulta essere molto furtivo e quindi puoi star certo che se lo incontri non smetterai di sognartelo la notte cosi presto!

Quando un Haunter è esposto a determinati campi energetici, come quelli emessi nei dispositivi per lo scambio, il corpo gassoso si ricompone in una forma che sia molecolarmente stabile e abbastanza fisica, in modo da poter alterare le proprietà fisiche e le abilità in battaglia. Questa stabilizzazione rende Gengar una creatura di terra priva della precedente capacità di galleggiare in aria, tuttavia avendo il corpo composto dagli stessi elementi, può ancora levitare per un periodo di tempo limitato. Il cambiamento impedisce a Gengar di poter infondere nel nemico le proprie tossine nella carne della vittima, tuttavia in cambio ha ottenuto grandi capacità offensive e difensive oltre al fatto di essere diventato molto più veloce del suo stadio precedente. Ma per il resto le sue capacità e attacchi rimangono invariati. Siccome ormai non è più possibile attaccare o assorbire energia manipolando il proprio corpo, i Gengar sfruttano sopratutto la mossa Mangiasogni per poter nutrirsi di energia, ma possono usare anche la paura per poter assorbire energia o nei casi più disperati lanciare una Maledizione (il che risulta anche parecchio doloroso anche per Gengar stesso, ma ne trae un grande vantaggio se la maledizione dura a lungo). Le persone vedono i Gengar in due modi differenti nella nostra società moderna, alcuni li vedono solo come mostri e niente di più, ma certi allenatori vedono i Gengar come Pokémon amichevoli una volta stabilito un rapporto con esso e in questo caso risulta meno pericoloso dei suoi stadi precedenti.

Poiché la loro forma è abbastanza solida, i Gengar necessitano di assorbire una notevole quantità di calore per poter mantenere la loro forma fisica, questo procedimento abbassa la temperatura dell'area circostante di almeno 5°C. Siccome i Gengar sono generalmente notturni riescono a nascondersi durante il giorno con molta più facilità rispetto ai Gastly e gli Haunter, ciò per una capacità  ottenuta con l'evoluzione, ovvero la capacità di nascondersi nelle ombre, infatti destabilizzando temporaneamente la propria struttura atomica (processo usato in precedenza per passare attraverso gli oggetti) e concentrandosi in un piano relativamente bidimensionale, Gengar può diventare una vera e propria ombra, forma che può prendere per qualche minuto. Questa capacità  viene usata spesso dai Gengar per avvicinarsi furtivamente alla gente o ai Pokémon durante la notte o durante il tramonto per poterli spaventare, infatti i Gengar si nasconderanno nelle ombre della loro vittima per poi attendere quando essa ha ottenuto una certa sicurezza mentale (si crede che loro possano capirlo captando l'attività  elettrica del cervello della vittima) per poi scivolare rapidamente nel terreno davanti alla vittima facendole credere che la propria ombra abbia preso vita per poi sbucare fuori dal terreno, nell'istante in cui la vittima è paralizzata dalla paura, Gengar ne approfitta per assorbire una piccola quantità d'energia vitale per poi sparire nuovamente nell'ombra, tuttavia se la vittima dovesse svenire dallo spavento Gengar può assorbire una quantità  di energia maggiore sfruttando la mossa Mangiasogni. Raramente un Gengar selvatico combatte, a meno che non sia strettamente necessario, tuttavia può risultare facile contrastare le sue sinistre buffonate passando subito all'offensiva, anche se la cosa può risultare difficile sopratutto di notte, a causa della loro capacità  di nascondersi fra le ombre. Per questi motivi è rischioso avventurarsi in luoghi bui di notte dove potrebbero vivere dei Gengar, specialmente quando non si conosce la zona o si è persi.

Si è scoperto che Gengar è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Gengarite esso si può MegaEvolvere, ma questo procedimento non lo cambia molto, la loro massa fisica complessiva viene leggermente dissipata e in termini di costituzione fisica le loro dimensioni si riducono un po', tuttavia la mutazione della loro forma spirituale è tutta un'altra cosa. La MegaEvoluzione riorganizza la forza energetica e l'energia spirituale di un Gengar per poterla concentrare in una forma molto più forte, ciò causa una deformazione nel corpo fisico della creatura ancorando alcune parti del suo corpo alla dimensione spirituale, la quale è velata agli occhi umani e può essere usata per nascondersi in qualsiasi momento, così facendo il corpo assume una forma più astratta sorretta principalmente da tre membra consentendogli di passare più facilmente attraverso gli oggetti proprio come i Gastly e gli Haunter. Sia queste tre membra che un nuovo occhio centrale ora fanno parte dell'anatomia del Gengar, inoltre concentra le perdite di energia spirituale in volumi di massa creando uno scudo d'energia tossica che può danneggiare qualsiasi Pokémon Spettro o Psico si avvicini ad essa. Il procedimento risveglia un senso di aggressività che li induce ad attaccare aggressivamente la vittima senza considerare danni causati a loro o alle persone circostanti, ciò li rende una vera e propria minaccia per quasi ogni specie di Pokémon e pericolosi perfino per gli umani coinvolti nella battaglia, ciò è dovuto al fatto che i propri sensi sono alterati, tanto da percepire qualsiasi forma di vita come fossero prede. In termini di statistiche questa deformazione primordiale (che li riporta nella loro effettiva forma spirituale) aumenta moderatamente resistenza, difesa speciale e velocità, ma l'incremento all'attacco speciale è spaventoso, ciò rende MegaGengar il Pokémon Spettro più veloce e con attacco speciale più alto e complessivamente è lo Spettro e il Pokémon Veleno non leggendario più potente in assoluto. La perdita di energia spirituale pura dovuta all'occhio e alle membra non consente più al Gengar di usare l'abilità Funestocorpo fino alla fine della mutazione, tuttavia questa energia che perde e che crea lo scudo tossico attorno impedisce a qualsiasi creatura di allontanarsi da Gengar, concedendogli un'abilità nota come Pedinombra, ciò serve anche per aiutare la limitata mobilità di Gengar che non deve essere confusa con agilità e velocità nei movimenti, perché esso è lo Spettro più veloce esistente.

Nonostante la mancanza di forza fisica e l'incapacità  di sopportare molti danni, i Gengar sono creature molto pericolose che possono facilmente infondere la paura nei cuori della gente ed i più deboli non riescono nemmeno a sopravvivere per scoprire quali siano le loro vere capacità. Escludendo le MegaEvoluzioni, i Gengar sono noti per essere comunque gli Spettri più veloci assieme ai Froslass e quelli con attacco speciale più alto tra i Pokémon Veleno. Vincere una battaglia contro un Gengar ben allenato è estremamente difficile per quanto si tenti. Se sei un tipo che adora camminare di notte, fate un favore a voi stessi ed evitare i luoghi poco trafficati se non potete proteggervi, altrimenti potreste scoprire che la vostra ombra non sta sempre accanto a voi!

Onix

Artwork095.png

Spoiler

Onix (noto come Pokémon Serpesasso) è un Pokémon relativamente comune di tipo Roccia/Terra che vive nelle grotte scure delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn ed Alola. Grossi come titani e difficili da scalfire, gli Onix sono enormi mostri capaci di schiacciare moltissimi avversari grazie alla loro grande resistenza fisica. Riuscire a sconfiggere questi serpenti senza attacchi speciali potrà rivelarsi un'impresa più ardua del previsto. Non avvicinatevi improvvisamente ad uno di loro, oppure verrete stritolati con più violenza di quanto potreste immaginare!
Gli Onix sono composti da roccia e non hanno quasi nessun componente organico, il quale è presente solo nella testa, tanto che l'età influisce molto sul loro aspetto. Il loro corpo è formato da piccole pietre ed enormi massi collegati fra loro tramite elettromagnetismo in un modo così saldo che è assolutamente impossibile staccarli; le pietre più grandi formano la parte superiore del corpo e sono ben visibili, i sassi invece oltre a formare l'estremità inferiore, sono presenti anche fra i grandi massi per poterli lubrificare, permettendo quindi che questi consentano il movimento. Mentre la maggior parte di essi si fondono automaticamente a loro mentre scavano, altre sono attaccate manualmente. Con il tempo, la forma delle rocce inizierà a diventare sempre più liscia diventando delle sfere quasi perfette con l'avanzare dell'età e a quel punto i sassi non saranno più necessari per permettere il movimento; quando ciò accade, intorno ai 100 anni d'età, scaveranno enormi gallerie dove rimarranno per anni in modo da sottoporsi ad enormi pressioni e temperature per temprarsi fino ad evolversi naturalmente in Steelix.
Nonostante le enormi dimensioni, gli Onix riescono a scavare attraverso la roccia e i detriti ad una velocità di 80 km/h mediante una torsione del corpo e dimenandosi, però ciò crea vibrazioni così intense da generare un rumore assordante e in rari casi addirittura terremoti quando scavano vicino alla superficie. Le enormi gallerie da loro create sono adoperate da altre specie come i Diglett e i Dugtrio, nelle quali formano intere colonie (il che ha senso, visto che prediligono vivere vicino alle stesse rocce dove scavano gli Onix). Mentre scavano, sono soliti divorare il terreno e le pietre che incontrano sul loro cammino, in questo modo riescono a rigenerare eventuali danni e a permettere una crescita lenta e costante del proprio corpo; inoltre non devono neppure preoccuparsi di perdersi, visto che il loro cervello possiede una zona che funge da bussola, così che non scavino troppo in profondità o si allontanino troppo dal proprio habitat, senza contare che così riescono anche ad evitare avversari che non possono sconfiggere, visto che la loro composizione rocciosa garantisce solo un'alta resistenza fisica, ma non possono sopportare danni dovuti da attacchi speciali. A causa del modo in cui i vari massi sono collegati fra loro, gli Onix sono incapaci di attaccare con molta potenza e in natura apprendono quasi solo mosse Roccia, Terra e Normale, in compenso però il loro attacco Legatutto è il più potente in assoluto (escludendo Steelix); è interessante notare però che gli Onix (e la loro evoluzione Steelix) possono apprendere, la mossa Dragospiro, ma la ragione non è del tutto compresa.
Tra le creature più grosse esistenti e impossibili da danneggiare con efficacia con attacchi fisici, gli Onix sono indubbiamente creature potentissime in grado non solo di scavare fra le zone più solide, ma possono addirittura sopportare gli attacchi più violenti. Nonostante non siano in grado di sopportare attacchi speciali o di attaccare con grande forza, in compenso però hanno una resistenza fisica superiore a quella di molti Pokémon completamente evoluti. Se mai doveste voler possedere uno di questi serpenti, non pensate neanche per un istante di usarli per scavare e stare con loro mentre lo fanno: difficilmente dei timpani umani possono reggere un frastuono così forte!

Drowzee

200px-Artwork096.png

Spoiler

Drowzee (noto come Pokémon Ipnosi) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Psico che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kanto, JohtoAlola e nel Bosco Baccoso del Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn, Sinnoh ed Unima. Anche se non molto veloci, i Drowzee sono Pokémon fedeli che sono specializzati ad usare tattiche per far addormentare il nemico e divorarne i sogni, per questo sono dei veri e propri incubi viventi in lotta. Se non avete un sogno ricorrente che vorrete scacciare per sempre dalla vostra mente, state alla larga da queste bestie durante la notte, altrimenti se avrete un bel sogno rischiate di non averne il ben che minimo ricordo!

Secondo alcune leggende i Drowzee sono discendenti del Baku (una creatura mitologica che si nutre di sogni), questo mito è nato dal fatto che loro possono nutrirsi dei sogni. I Drowzee di solito fanno addormentare la preda con l'Ipnosi per poi cibarsi dei loro sogni (infatti questi Pokémon sono famosi per la combinazione delle mosse Ipnosi e Mangiasogni), ma hanno sempre preferito i sogni dei bambini perché più saporiti rispetto a quelli degli adulti. Loro riescono a scovare umani e Pokémon dormienti sfruttando organi sensoriali psichici posizionati nel loro petto; usando il grosso naso per annusare l'aria circostante possono non solo percepire la gente che dorme, ma anche capire cosa stanno sognando. A differenza della famiglia di Munna, i Drowzee e la loro evoluzione Hypno possono mangiare anche gli incubi e devono stare molto attenti a ciò che mangiano perché non solo ciò può ammalarli, ma quell'incubo rimarrà  nella loro mente per sempre. I Drowzee hanno una memoria impressionante, tanto da potersi ricordare qualsiasi sogno abbiano divorato, il che è molto utile per distinguere i sogni dagli incubi. Se avete un Drowzee e ci dormite vicino vi è la possibilità  che esso condividerà  alcuni dei sogni che ha divorato con voi, ma è un evento molto raro, solo i Drowzee che hanno più fiducia dei loro allenatori mostreranno questo comportamento, secondo alcuni per aumentare il loro rapporto di fiducia.

Sebbene mettano molte persone a disagio, in realtà  normalmente loro non causano alcun danno alle persone. La mossa Mangiasogni che usano serve per mantenere un contatto psichico temporaneo tra Drowzee e la vittima grazie al loro organo extrasensoriale: il naso, curiosamente questo legame può causare un prurito al naso della vittima una volta svegli, inoltre è quasi impossibile che questa si ricordi del sogno in quanto rubato dal Drowzee, cosa che risulta ancora più difficile se si è addormentati con Ipnosi. Se la vittima dovesse svegliarsi all'improvviso per aggredire Drowzee, esso può difendersi con Bottintesta o Velenogas.

Sebbene non sono comunemente usati in lotta, i Drowzee sono molto usati dai Sensitivi più giovani in modo da poter sfruttare le loro tattiche offensive e difensive; ovviamente non sono così popolari come gli Abra o i Kadabra a causa dei loro poteri limitati, ma i Drowzee rimangono comunque Pokémon interessanti che possono essere ottime aggiunte a qualsiasi team Psico, siccome possono apprendere mosse varie per sconfiggere l'opposizione. Naturalmente è consigliabile che solo i Sensitivi li usino per combattere, ma se avete problemi di insonnia possono comunque tornare molto utili!

Hypno

200px-Artwork097.png

Spoiler

Hypno (noto come Pokémon Ipnosi) è un Pokémon non molto comune di tipo Psico che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kanto, JohtoAlola e nel Bosco Baccoso del Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn, Sinnoh ed Unima. Sebbene non abbiano le stesse abilità  degli Alakazam o dei Gardevoir, gli Hypno sono Pokémon fedeli e potenti in grado di prendere il controllo di gran parte degli avversari con i loro poteri psichici per poi sottometterli con i loro forti attacchi speciali. Se volete far addormentare gli avversari in un modo molto doloroso, allora difficilmente riuscirete a trovare qualcuno meglio di Hypno, ma state attenti solo a non fare qualcosa di così sciocco da offenderne uno!

Come i Drowzee, anche gli Hypno possono mangiare i sogni altrui, ma curiosamente lo fanno solo quando patiscono la fame, infatti in natura si nutrono di frutta ed erbe medicinali con cui si sostengono; il motivo di questo cambiamento non è ben chiaro, ma molti sospettano che ora necessitino di nutrimento fisico in quanto i sogni non bastano, oppure può essere dovuto al fatto che loro usano queste tecniche solo per combattere e preferiscono non disturbare altre forme di vita. Spesso gli Hypno passano molto tempo nascosti a meditare per potenziare le loro capacità  psichiche e sulla manipolazione mentale, ciò influenza molto le loro capacità  combattive potendo infatti apprendere le mosse Rapidscambio ed Incubo, motivo per cui sono molto più tattici e pericolosi di quando erano dei Drowzee.

Gli Hypno sono molto famosi per il pendolo che si portano sempre dietro che è molto importante per eseguire le loro tecniche ipnotiche, ma come lo costruiscono è un mistero ed è stato impossibile studiarlo, siccome non lo lasciano mai durante la vita e quando sono in punto di morte lo ingoiano permettendo agli acidi gastrici di consumarlo rapidamente. Molti scienziati sostengono che questi pendoli siano manifestazioni fisiche dei sogni mangiati quando erano dei Drowzee, in pratica sono molto simili ai cucchiai creati dagli Alakazam; questi pendoli sono tutti uguali fra loro e possono causare sonnolenza a quasi qualsiasi essere oscillandolo per circa 3 secondi, anche se un Hypno non si concentra, questi vengono usati nello stesso identico modo in cui sono usati i pendoli di manifattura umana, ovvero facendoli oscillare avanti e indietro, inoltre la loro superficie lucida sembra essere importante e in grado di ipnotizzare anche altre vittime nei dintorni insieme ad un impulso psichico emanato su di esso. Una volta che la vittima è ipnotizzata, gli Hypno possono dar loro qualsiasi ordine rendendoli loro schiavi, cosa che risulterebbe impossibile senza il pendolo; è interessante notare inoltre che essi passano molto tempo della giornata a lucidarli in modo che siano sempre pronti alla battaglia. La durata dell'Ipnosi di una vittima può variare a seconda della forza mentale di essa o da quanto tempo hanno osservato il pendolo, questo è anche molto importante per lanciare attacchi Psico in combinazione con Ipnosi, come Confusione o Psichico rendendo questi attacchi molto più devastanti, è interessante notare che nessun'altra creatura può ipnotizzare e attaccare allo stesso tempo, rendendolo un tratto distintivo di questa specie.

Anche se non hanno l'agilità  di altri Pokémon Psico, gli Hypno sono comunque tattici impressionanti, potendo manipolare tramite l'ipnosi gli avversari e usare tecniche offensive e manipolatrici mai viste prima. Si può avere molte difficoltà  ad affrontare questi Pokémon, considerando anche che qualsiasi Pokémon che non sia Buio può credere di essere un pollo starnazzante, il che può essere un problema. Offendere un Hypno è la cosa più immatura che si possa fare, infatti non si fanno problemi a controllare il proprio allenatore per umiliarlo in pubblico al fine di vendicarsi!

Krabby

098 Krabby

Spoiler

Krabby (noto come Pokémon Granchio) è un Pokémon comune di tipo Acqua che vive nei corpi d'acqua dolce e salata di tutto il mondo. Sebbene spesso siano ignorati in favore di Pokémon Acqua più minacciosi, i Krabby restano comunque Pokémon potenti grazie alla loro resistenza fisica e alle grandi capacità  offensive, tuttavia non sono adatti per resistere agli attacchi speciali, ciononostante sono ottimi per gli allenatori alle prime armi; non avvicinatevi troppo a loro però, altrimenti rischiate che vi pizzichino il naso!

I Krabby vivono sia lungo le spiagge che sulle rive dei fiumi fangosi in tane sotterranee costruite da loro, di solito a profondità  tali da essere umide. Sono esseri molto semplici, si nutrono di piccoli insetti e microrganismi che trovano nell'acqua, inoltre è raro che abbandonino volontariamente il loro habitat, eccetto che per accoppiarsi. Questa specie predilige rimanere lontana dagli umani, ma sembra che tale comportamento sia per un loro carattere timido, infatti attaccheranno ferocemente chiunque si avvicini alla loro tana. Quando il cibo scarseggia, i Krabby iniziano a combattere fra di loro per accaparrarsi il cibo per sopravvivere e quelli che vengono sconfitti tendono a mangiare bocconi di sabbia per assorbirne le sostanze nutritive.

I Krabby sono famosi per le loro potenti chele in grado di tagliare la carne con poca difficoltà , anche se non si avvicinano minimamente alla potenza delle chele dei Kingler, ma non devono essere sottovalutati, visto che se abbastanza vicini non esiteranno ad attaccare qualsiasi cosa con Tenaglia. Per fortuna queste chele non sono molto robuste, così come le loro giunzioni, quindi se attaccati è facile staccare la chela del Krabby aggressore, senza che occorra preoccuparsi per la sua salute, visto che una nuova chela ricresce nel giro di 24 ore, tuttavia la perdita di una di esse può comunque essere mortale a causa dei problemi di mobilità . Essendo dei granchi, sia i Krabby che i Kingler usano le loro zampe in modo più efficiente per muoversi di lato anziché in avanti, ma per fare ciò è necessario mantenersi in equilibrio, di conseguenza le chele hanno sia la funzione di arma offensiva che di pesi per bilanciare la loro camminata laterale e, se mancassero entrambe le chele, camminare risulta impossibile senza cadere, quindi se dovessero perderle entrambe queste creature rimarrebbero indifese; i Kingler sono abbastanza resistenti da poter resistere ai danni dei predatori fino alla ricrescita di quelle nuove, ma un Krabby come unica arma di difesa ha della schiuma che producono dalla bocca, la quale ha la funzione di farli apparire più minacciosi e spaventare eventuali predatori.

Potrebbero apparire inutili confrontati ad altri Pokémon Acqua, ma i Krabby in realtà  sono combattenti fisici decenti in grado di causare abbastanza danni con le loro taglienti chele. Avendo a disposizione uno dei più potenti attacchi Tenaglia in assoluto e potendo vivere ovunque ci sia dell'acqua, non c'è da sorprendersi del perché siano così popolari tra Pescatori e Marinai. State attenti quando usate questi granchi in battaglia, specialmente contro altri Pokémon Acqua; inoltre, seppure siano resistenti, non crediate che possano sopportare continui attacchi speciali, anche da avversari più deboli!

Kingler

20940b_52bb6a46ad4c40f2952752e276e191c6~mv2.png

Spoiler

Kingler (noto come Pokémon Chela) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Acqua che vive nei corpi d'acqua dolce e salata di tutto il mondo. Dall'aspetto minaccioso e terribilmente pericolosi nei combattimenti fisici, i Kingler sono creature potenti in grado di abbattere qualsiasi Pokémon Acqua, se si parla di combattimento fisico. Non sono certamente i combattenti più versatili, ma qualsiasi avversario abbastanza intelligente non si avvicinerà  mai a loro per non rischiare di venir colpiti dalla loro potente Martellata!

Proprio come i Krabby, i Kingler hanno uno stile di vita semplice: costruiscono tane sotterranee sotto ai fiumi o alle spiagge e si nutrono solo di piccoli insetti e di microrganismi nell'acqua. Ciò che li differenzia dalla loro pre-evoluzione è il fatto di possedere una chela di dimensioni normali ed una enorme, la quale viene usata come mezzo di comunicazione fra la specie, infatti con l'evoluzione i Kingler diventano facilmente irritabili (specialmente quando si trovano in luoghi molto affollati) e per evitare eventuali scoppi d'ira e conflitti. L'enorme dimensione della chela permette a questi Pokémon di creare un suono sbattendola, udibile anche a grande distanza, ma il peso è tale che sollevarla è difficile, quindi spesso i Kingler tendono a riposare durante le conversazioni tra i loro simili. Alcune di queste conversazioni sono state registrate ed esaminate: ne sono state riscontrate alcune che durano addirittura 5 ore, ma in genere, escludendo i tempi di riposo, una conversazione dura all'incirca 20 minuti.

Oltre al suo scopo originario, questa enorme chela viene usata anche per altri usi, per esempio per eseguire la mossa Bodyguard e usare varie mosse offensive. Vista l'enorme difficoltà  nell'usare la chela più grande, i Kingler la usano solo per le battaglie più difficili ed intense, ma devono comunque stare attenti, visto che un movimento improvviso potrebbe far perdere loro l'equilibrio e farli cascare, ma la loro forza è tale che sono davvero pochi i materiali in grado di resistere. La composizione di questa chela può essere paragonata all'acciaio, sia in termini di potenza che di resistenza, infatti un colpo con essa può arrivare anche ai 10.000 cavalli, riuscendo a frantumare corazze ed ossa con estrema facilità , un colpo alla massima potenza potrebbe addirittura compromettere la corazza di un Cloyster. Si è stimato che a causa della loro enorme chela, l'attacco Martellata dei Kingler è il più potente in assoluto, ma la cosa non è proprio sorprendente, considerando che solo la loro famiglia evolutiva e quella dei Corphish e dei Clauncher possono apprendere questa mossa, tuttavia avendo un'alta probabilità  di causare un colpo critico, rimane tra le mosse Acqua più potenti. Nel caso in cui non ci siano avversari in grado di combattere a distanza, sconfiggere un Kingler in un combattimento fisico è quasi impossibile, visto che attaccano brutalmente qualsiasi cosa stia loro troppo vicino.

Anche se non sono in grado di sopportare molto gli attacchi speciali, solo degli stolti possono sottovalutare questi titanici crostacei. Avendo a disposizione un attacco Martellata a dir poco devastante, state certi che nessuno vorrebbe affrontare un Kingler in uno scontro corpo a corpo, anche se siete avvantaggiati in fatto di tipo. Per qualsiasi allenatore che vorrebbe catturarne uno, state molto attenti: è difficile vederli a terra, ma se dovesse accadere non avvicinatevi troppo o con una Martellata potrebbero spezzarvi come un ramoscello!

Voltorb

200px-Artwork100.png

Spoiler

Voltorb (noto come Pokémon Ball) è un Pokémon comune di tipo Elettro che vive nelle centrali elettriche e centri urbani di tutto il mondo. Purtroppo i Voltorb sono famosi per la loro tendenza ad autodistruggersi e per i loro comportamenti aggressivi. Sono creature misteriose che dimostrano che spesso l'apparenza inganna, infatti molti allenatori sono vittime del loro losco inganno, ma la colpa non deve essere data ai Voltorb, ma alle sadiche aziende che producono queste Poké Ball giganti!

Le origini dei Voltorb e degli Electrode sono state avvolte nel mistero per moltissimo tempo, ma la loro somiglianza con le Poké Ball non è una coincidenza. Come possiamo notare, essi sono costituiti da materiali artificiali, la maggioranza dei quali è presente anche nei conosciuti dispositivi di cattura, infatti sembra che la loro creazione sia in qualche modo legata al funzionamento delle Poké Ball, questa teoria è rafforzata dai comuni avvistamenti di Voltorb ed Electrode nei pressi di compagnie che fabbricano Poké Ball, tuttavia le cose continuano ad essere poco chiare; dati o prove del motivo della creazione di questi Pokémon non sono mai stati trovati e non esistono testimonianze circa le loro origini, ecco perché molti credono che la loro creazione sia dovuta ad esposizioni ad energia casuali, ma questa è solo una teoria, visto che non ci sono prove o altro che sembrino provare che la loro creazione sia stata intenzionale da parte di fabbriche di Poké Ball. Anche se la teoria più probabile è che siano stati creati per pura casualità , molti sostengono che la loro creazione fu per screditare fabbriche rivali con delle false Poké Ball e considerando il gran numero di esemplari presenti in tutto il mondo, questo potrebbe essere una teoria veritiera, ma il come furono creati è ancora un mistero, visto la nostra attuale tecnologia.

Ovviamente questi macchinari sono estremamente pericolosi, questo perché i Voltorb sono sfere meccanizzate e imbevute di energia elettrica, quindi il semplice contatto può causare folgorazione, ma visto che si nutrono di questa energia, tale fatto non è così sconvolgente (motivo per cui sono attratti da centrali elettriche ed altre fonti d'energia simili, ecco perché spesso si trovano anche nelle grandi città ). Di solito i Voltorb assorbono energia fino allo stremo e spesso anche oltre le loro stesse capacità  di contenimento, questo fatto sembra sia dovuto alla natura paranoica dei Voltorb che tendono ad assorbire più energia del dovuto nel caso di eventuali pericoli o minacce, ma ciò può causare un corto circuito all'interno dei Voltorb e degli Electrode, ecco perché spesso usano le mosse Autodistruzione Esplosione spontaneamente. Di solito basta un semplice urto per causare un corto circuito, per questo motivo i combattimenti ravvicinati sono estremamente pericolosi con entrambe le specie di Pokémon, specialmente nei Voltorb che ancora non controllano alla perfezione il loro corpo e basta anche solo spostarsi rotolando per esplodere, motivo per cui rappresentano un serio pericolo per tutti i Pokémon, eccetto gli Spettri.

Pericolosi da usare in battaglia, qualsiasi sia la situazione, i Voltorb sono creature ingannevoli che possono far durare pochissimo le battaglie, anche se a scapito loro. Avendo una velocità  davvero notevole e una potenza che va oltre alle loro vere capacità , non esiteranno ad usarla tutta in una volta. Si consiglia di prestare la massima attenzione quando ci si avventura nei pressi di centrali elettriche: quello che potrebbe apparire una normale Poké Ball, potrebbe rivelarsi essere una pericolosa bomba ad orologeria!

Electrode

200px-Artwork101.png

Spoiler

Electrode (noto come Pokémon Ball) è un Pokémon relativamente raro di tipo Elettro che vive nelle centrali elettriche e centri urbani di tutto il mondo. Temuti da ogni allenatore per la loro mossa Esplosione e per le loro capacità  elettriche, gli Electrode sono pericolose macchine che spesso si rivelano delle minacce sia per i Pokémon che per gli allenatori in qualsiasi battaglia. Si consiglia di prestare la massima attenzione con questi esseri e cercare di rimanere sempre ad una distanza di sicurezza: una loro esplosione nel migliore dei casi potrebbe scaraventarvi non lontano da una città  vicino!

Le origini dei Voltorb e degli Electrode sono state avvolte nel mistero per moltissimo tempo, ma la loro somiglianza con le Poké Ball non è una coincidenza. Come possiamo notare, essi sono costituiti da materiali artificiali, la maggioranza dei quali è presente anche nei conosciuti dispositivi di cattura, infatti sembra che la loro creazione sia in qualche modo legata al funzionamento delle Poké Ball, questa teoria è rafforzata dai comuni avvistamenti di Voltorb ed Electrode nei pressi di compagnie che fabbricano Poké Ball, tuttavia le cose continuano ad essere poco chiare; dati o prove del motivo della creazione di questi Pokémon non sono mai stati trovati e non esistono testimonianze circa le loro origini, ecco perché molti credono che la loro creazione sia dovuta ad esposizioni ad energia casuali, ma questa è solo una teoria, visto che non ci sono prove o altro che sembrino provare che la loro creazione sia stata intenzionale da parte di fabbriche di Poké Ball. Anche se la teoria più probabile è che siano stati creati per pura casualità , molti sostengono che la loro creazione fu per screditare fabbriche rivali con delle false Poké Ball e considerando il gran numero di esemplari presenti in tutto il mondo, questo potrebbe essere una teoria veritiera, ma il come furono creati è ancora un mistero, visto la nostra attuale tecnologia.

Proprio come i Voltorb, anche gli Electrode sono imbevuti di energia elettrica, molta di più di quanto il loro corpo potrebbe contenere, motivo per cui una minima provocazione potrebbe creare loro un cortocircuito. Gli Electrode sono molto più pericolosi dei comuni Voltorb, anche se hanno un maggiore controllo sui loro circuiti e macchinari interni, essi non faranno assolutamente nulla per evitare di esplodere, inoltre la loro fame di energia elettrica è notevolmente superiore rispetto alla loro pre-evoluzione, quindi essi andranno alla ricerca di fonti di elettricità  senza badare da dove provenga; dunque potrebbero assorbirla direttamente dai pali dell'elettricità , cercando di farsi colpire da fulmini durante le tempeste o direttamente dalle centrali elettriche, ma se sono in molti non è difficile che arrestino completamente l'attività  di queste fabbriche. E' interessante notare che gli Electrode immagazzinano una quantità  eccessiva di elettricità  dentro il corpo e che essa viene sottoposta a grandi pressioni interne (anche se queste pressioni non vanno ad intaccare i circuiti), ciò porta l'elettricità  a livelli di tensione estremamente alti, basta un nulla per far rilasciare loro gran parte di questa energia, danneggiando tutto ciò che hanno attorno. Quando un Electrode ha superato di gran lunga la propria capacità  di contenimento d'energia, esso semplicemente cercherà  un luogo dove esplodere evitando di danneggiare la fonte da cui si sono nutriti, spesso inoltre è stato riportato che quando un Electrode è particolarmente annoiato esplode ripetutamente, quasi come fosse una forma di svago, tuttavia questo eccesso di energia che loro assorbono serve per incrementare la loro velocità  di movimento e per usare mosse legate all'elettromagnetismo (capacità  che i Voltorb non possiedono naturalmente), comunque non vale la pena usarli se non si è capaci di tenerli sotto controllo.

Dall'aspetto potrebbero non sembrare minacciosi, ma gli Electrode sono macchine estremamente pericolose con un potere impressionante, essendo infatti i Pokémon Elettro non leggendari più veloci ed essendo anche i Pokémon più pericolosi in grado di usare le devastanti mosse Autodistruzione ed Esplosione, vedere queste creature rotolare in battaglia crea un terrore nei cuori di chiunque, solo gli Spettri possono tener testa a questi mostri. Considerando il grande rischio di usare un Electrode, è consigliabile che siano usati solo dagli allenatori più esperti, anche perché il soprannome di "Ball Bomba" che si sono guadagnati è meritatissimo!

Exeggcute

200px-Artwork102.png

Spoiler

Exeggcute (noto come Pokémon Uovo) è un Pokémon non molto comune di tipo Erba/Psico che vive nelle foreste e nelle spiagge sabbiose delle regioni di KantoJohtoKalos, Alola e nel Bosco Baccoso del Settipelago, anche se raramente è stato visto ad Unima. Anche se a prima vista possono sembrare inutili, gli Exeggcute sono esseri affascinanti che rappresentano il significato di lavoro di squadra tra le piante. Conviene non sottovalutare mai questi esseri, perché nonostante le loro debolezze possono soggiogare qualsiasi avversario tramite l'Ipnosi!

Sebbene gli Exeggcute sembrino delle uova, in realtà  sono degli enormi semi di pianta, ma all'interno del loro guscio vi è una sostanza simile al tuorlo che funge da sistema nervoso e digestivo, in quanto da qui canalizzano l'acqua e la luce solare assorbita, in modo simile alle altre piante. Gli Exeggcute sono molto deboli singolarmente, motivo per cui se dovessero vivere ciascuno per sé oggi sarebbero estinti, fortunatamente però sono abituati a vivere in gruppi di sei (in modo da massimizzare capacità  combattive e di spostamento), per questo motivo ancora oggi questa specie prospera. Nonostante possano sembrare fragili, in realtà  gli Exeggcute sono molto resistenti, potendo sopportare addirittura attacchi di grossi uccelli come Pidgeot o Fearow, inoltre se uno di loro viene spaccato, la struttura interna non potrà  uscire facilmente in quanto collegata al corpo, rendendo la separazione difficoltosa. Il guscio di tutti e sei i membri si spacca volontariamente solo quando la parte interna diventa troppo grande durante l'evoluzione.

Anche se gli Exeggcute usano molti attacchi oltre a quelli Erba, come ad esempio l'Attacco Pioggia (mossa peculiare di Exeggcute e della loro evoluzione Exeggutor), la loro vera specialità  sta nell'uso di capacità  psichiche. Già  in tenera età  gli Exeggcute imparano l'Ipnosi che non solo viene usata per mettere a dormire l'avversario, ma anche per manipolarne la mente, una capacità  che usano sia per loro stessi che per il loro allenatore. L'uso principale delle loro capacità  psichiche serve per mantenere il gruppo unito: non appena un Exeggcute entra a far parte del gruppo, un legame psichico lo connette agli altri, il che permette loro di comunicarsi telepaticamente e di localizzare un membro nel caso si perda, indipendentemente dalla distanza; questo legame non solo è diverso per ogni gruppo di Exeggcute, ma è anche impossibile da individuare da parte di altri Pokémon Psico, per giunta quando il gruppo ritrova un membro perduto iniziano a festeggiare rotolando attorno ad esso. Sebbene possano sembrare tranquilli, in realtà  sono esseri molto feroci: se ci si avvicina troppo al gruppo, essi non esisteranno ad attaccare, magari richiamando altri gruppi di Exeggcute, per questo è così difficile catturarne un gruppo al di fuori delle Zone Safari, specialmente nelle foreste dove essi prosperano.

Gli Exeggcute non sono certamente tra i combattenti più forti o resistenti, ma quando si parla di manipolazione mentale, sono pochi i Pokémon in grado di usare questa capacità . Potendo usare mosse sia Psico che Erba con una buona potenza come Extrasenso o Solarraggio, sottovalutare questi semi è un autentico errore. Se riuscite a trovare una Pietrafoglia, non esitate ad usarla, non solo per l'aumento di potenza, ma anche perché è più facile gestire sei Pokémon uniti piuttosto che sei divisi!

Exeggutor

200px-Artwork103.png20940b_359967f121754b6283ba05caa62b08d9~mv2.png

Spoiler

Exeggutor (noto come Pokémon Nocecocco) è un Pokémon relativamente raro di tipo Erba/Psico (Erba/Drago nella regione di Alola) che vive nelle foreste e nelle spiagge sabbiose delle regioni di KantoJohtoKalos, Alola e nel Bosco Baccoso del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Anche se a prima vista possono sembrare sciocchi, gli Exeggutor sono potenti creature in grado di schiacciare gli avversari con il loro imponente corpo e le loro abilità . Sicuramente è difficile annoiarsi con un Exeggutor, in quanto si può fare conversazione con tre o più individui diversi!

Quando un gruppo di Exeggcute diventa maturo (processo che avviene quando esposti alle radiazioni di una Pietrafoglia), la parte interna del corpo cresce fino a distruggere il guscio esterno e fondersi in un'unica grossa entità : Exeggutor. In questo stadio si può capire meglio la natura vegetale di questa specie, inoltre la loro somiglianza con le palme da cocco sembra suggerire che originariamente questa specie vivesse solo nelle regioni tropicali per poi adattarsi ad altre zone (per motivi ignoti). Questo cambiamento così radicale permette molti vantaggi e alcuni svantaggi per la specie. Con l'evoluzione gli Exeggutor non possono più apprendere in nessun modo le mosse di Exeggcute naturalmente, ad eccezione di IpnosiAttacco Pioggia (in quanto mossa peculiare di questa famiglia) e Confusione, ma nonostante molte mosse di stato che potevano apprendere ora siano inaccessibili, sono in grado di eseguire nuovi attacchi molto più potenti, spesso sfruttando le grosse foglie che hanno sopra le teste che non solo permettono un assorbimento della luce solare più semplice, ma anche di eseguire il potente attacco Verdebufera, il robusto corpo di legno consente di eseguire l'attacco Mazzuolegno, mentre le radici che si sono sviluppate per fungere da piedi, possono compiere l'attacco Pestone. Oltre a questi cambiamenti fisici hanno anche un potere psichico maggiore che non solo permette un Ipnosi migliore, ma anche di utilizzare attacchi più forti come Psicoshock; ultima caratteristica combattiva che ottengono è quella di far crescere enormi semi simili a uova a comando con cui usano gli attacchi Semebomba e Uovobomba. Quindi gli Exeggutor sono senza dubbio migliori in battaglia rispetto agli Exeggcute e non solo, in quanto sono molto più resistenti e possono muoversi adeguatamente.

Molti credono che gli Exeggutor abbiano un unica personalità , in realtà  è come se fossero vari Pokémon che condividono un unico corpo, ogni testa infatti ha una propria personalità  e pensa in modo indipendente e ogni azione che compie una testa è individuale ad eccezione dello spostamento, quindi gli Exeggutor sono semplicemente degli Exeggcute cresciuti, nulla di più. Spesso fanno un frastuono infernale perché una testa vuole comunicare con l'altra e un'altra con un'altra ancora e così via, tuttavia in lotta riescono a combattere con una sincronizzazione impressionante tramite l'uso della telepatia (a differenza di Pokémon come Dodrio o Zweilous). Le testa non sono mai permanenti: proprio come le palme da cocco normali infatti, quando una testa diventa troppo grande e pesante essa cadrà  e al suo posto nascerà  una nuova testa, mentre quella vecchia schiantandosi a terra si romperà , dando vita ad un Exeggcute che andrà  subito in cerca di un gruppo in cui vivere; di conseguenza è molto facile vedere degli Exeggutor che abbiano più tre teste, potendo arrivare ad averne un massimo di sei, il numero tuttavia varia a seconda della luce solare assorbita. Si è stimato che un Exeggutor produce all'incirca 20 teste all'anno (escludendo le noci che producono per eseguire attacchi come l'Attacco Pioggia), fortunatamente però non sarà  necessario addestrare daccapo il proprio Exeggutor quando otterrà  nuove teste, in quanto quelle nuove possiedono gli stessi ricordi e personalità  delle vecchie. Gli Exeggutor sono Pokémon molto amichevoli ed è molto difficile che combattano contro altri Pokémon in natura, questo è dovuto anche al fatto che i loro branchi sono formati da circa due dozzine di Exeggutor, ma possono comunque scatenare involontariamente dei danni durante gli spostamenti, siccome poi diventa difficile distinguerli dagli alberi normali, di conseguenza si sono guadagnati il titolo di "Foresta con le gambe" o "Giungla in moto".

E' noto che gli Exeggutor sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Erba/Drago e hanno l'abilità Indagine anziché Clorofilla, purtroppo però non apprendono nessuna nuova mossa naturalmente, eccezion fatta per Marteldrago (che apprendono appena evoluti) anziché Pestone; inoltre sono leggermente più lenti ed hanno una forza fisica leggermente maggiore. Nella regione di Alola, le lunghe ore di sole presenti tutto l'anno e la natura tropicale delle isole hanno avuto uno strano effetto sugli Exeggcute nativi della regione, al punto tale che sono cresciuti molto più del normale quando esposti alle radiazioni di una Pietrafoglia; anziché avere una forma bassa e tozza tipica della variante normale, gli Exeggutor di Alola misurano quasi 11 metri di altezza, sviluppando un tronco che somiglia più al collo di certi dinosauri, piuttosto che quello delle piante. In questa forma queste creature sono così alte da aver smesso di fare affidamento sui propri poteri psichici per difendersi, e per motivi non del tutto chiari, hanno sviluppato un nuovo sistema biologico interno che permette loro di usare liberamente l'energia draconica, quindi invece di essere classificati in parte come tipo Psico sono classificati in parte con il tipo Drago, inoltre anziché apprendere Pestone come la variante normale, per via delle zampe tozze e per i grossi piedi, queste creature possono usare la peculiare mossa Marteldrago, che consiste nello sbattere le loro teste e collo contro l'avversario mentre convogliano l'energia draconica. Grazie al loro collo è molto facile per gli Exeggutor di Alola individuare i nemici, indipendentemente dalla loro posizione, specie contro avversari aerei, contro cui preferiscono far oscillare il loro collo come fosse una frusta per colpirli, anche se potrebbe rivelarsi problematico nel caso in cui si dovessero impigliare da qualche parte. Oltre a tutto ciò, gli Exeggutor di Alola hanno sviluppato una quarta testa oltre alle tre presenti in cima al collo, questa è attaccata ad una struttura del corpo simile ad una coda, e può pensare ed agire di propria iniziativa indipendentemente dalle altre teste, potendo anche colpire gli avversari che stanno dietro o quelli più problematici per le teste in alto, le quali non potrebbero raggiungerli facilmente. Gli abitanti di Alola sono fermamente convinti che questa forma in realtà sia la forma originale degli Exeggutor, ma con i dati attuali è difficile dire se sia vero o meno, ma di certo nonostante l'enorme potere offensivo di queste palme che camminano, possono fare ben poco contro Pokémon di tipo Ghiaccio, dal momento che sono estremamente vulnerabili alle basse temperature.

Nonostante l'aspetto bizzarro, gli Exeggutor sono esseri molto potenti che possono tener testa a moltissimi avversari in qualsiasi battaglia, non c'è da stupirsi infatti se assieme a Roserade sono i Pokémon Erba con l'attacco speciale più alto (escludendo le MegaEvoluzioni), oltre al fatto che nessun altro Pokémon può eguagliare la potenza del loro Uovobomba; tutti ottimi punti a favore nonostante abbiano molte debolezze naturali. Non dovete preoccuparvi dove state, foreste, spiagge o zone vicino all'acqua vanno benissimo per loro, ma state attenti: potrebbero non rendersi conto dove camminano quando parlano tra loro, finendo per usare Pestone su qualcuno involontariamente!

Cubone

Artwork104.png

Spoiler

Cubone (noto come Pokémon Solitario) è un Pokémon non molto comune di tipo Terra che vive nelle zone montane, nelle caverne e nei cimiteri delle regioni di Kanto, Unima, Kalos, Alola e nel Canyon Seption del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Sebbene deboli e difficili da allenare adeguatamente, i Cubone restano forti combattenti in grado di danneggiare gravemente gli avversari più deboli con feroci attacchi sfruttando le ossa che usano per difendersi. Non fatevi ingannare dal loro aspetto: anche se sembrano insensibili, basta solo che ricordiate loro la madre per farli piangere!
Anche se la causa esatta non è del tutto nota, la famiglia evolutiva di Cubone rappresenta la più sfortunata per quanto riguarda la procreazione. Per prima cosa i Marowak maschi abbandonano la femmina dopo l'accoppiamento e non si accoppieranno mai più con lo stesso esemplare, probabilmente ciò serve a limitare la loro emotività verso il partner e per il fatto che quasi ogni femmina può avere un solo figlio; nel 70% dei casi, infatti, essa morirà poco dopo la nascita di quest'ultimo, per i danni subiti nell'aver partorito l'involucro protettivo dove si sviluppa il Pokémon. Dal momento che i Cubone non hanno una grande forza fisica o capacità combattive particolari, difficilmente riescono a sopravvivere in natura in circostanze normali, curiosamente però sviluppano una reazione emotiva molto intensa già appena nati, quando vedono la madre morire e spesso non si allontano dal suo corpo per giorni senza mai mangiare, sperando che il padre o qualcun altro arrivi in suo soccorso; proprio in questo periodo, la maggior parte dei Cubone muore, ma gli esemplari che riescono a sopravvivere fino alla completa decomposizione del corpo del genitore (processo estremamente più rapido del normale a causa dei batteri che vivono nello stomaco della specie), per ricordare la madre defunta, i Cubone ne prendono il teschio e lo indossano come elmo per protezione, mentre usano un femore come ricordo. Il teschio è estremamente utile per permettere la sopravvivenza della specie, in quanto fornisce una resistenza fisica superiore a quella di molti Pokémon nello stadio infantile (senza contare che li aiuta a sopravvivere, anche perché durante le prime settimane dopo la nascita il cranio dei Cubone è molto morbido). Questa tecnica è così efficace che perfino gli esemplari la cui madre è sopravvissuta al parto, usano le ossa per proteggersi, senza contare che pian piano imparano ad usare il femore come una vera e propria arma, la quale è molto potente e permette loro di apprendere le mosse Ossoclava, Ossomerang (mosse esclusive di loro e dei Marowak) ed Ossoraffica. Esistono delle ossa di Marowak particolarmente più dense del normale, note come Ossospesso, con le quali si possono raddoppiare la potenza degli attacchi fisici dei Cubone e dei Marowak, ma sono molto più rare rispetto alle normali ossa di Marowak.
Per padroneggiare le proprie emozioni, i Cubone si condannano ad una vita nella più completa solitudine in natura, sembra che però questo auto-isolamento non sia dovuto solo alla morte della madre, ma per via di un'avversione verso la propria specie ed altre forme di vita, portandoli a rimanere isolati da ogni cosa. Di conseguenza i Cubone non sono molto adatti a vivere in società e sono generalmente difficili da allenare, ma non è raro che si facciano sopraffare dal proprio dolore emotivo, infatti basta che pensino o sentano nominare la madre per portarli a piangere disperatamente; le loro urla formano un lugubre suono a causa dell'eco all'interno del teschio. Sembra che la sola visione della luna piena li porti a piangere, visto che pare che alcuni contorni dei crateri lunari abbiano una forma che ricordi vagamente un Marowak. Questi pianti però non sono sempre relazionati alla madre, potrebbero anche piangere anche quando abbandonati dal proprio allenatore o quando perdono una battaglia. Qualsiasi allenatore che voglia avere un Cubone deve stare estremamente attento a come il Pokémon viene trattato, visto che potrebbero accidentalmente portarli a piangere in momenti poco opportuni (come in battaglia o in un luogo pubblico).
Non sono certamente tra le creature più forti, ma i Cubone restano combattenti feroci che non si fanno problemi a colpire i nemici nel modo più violento possibile se mai dovessero sospettare che ciò li porti ad essere amati dal proprio allenatore. Probabilmente la loro emotività è troppa per essere gestita dalla maggior parte degli allenatori, ma per i più premurosi, gestirli non è affatto un problema. Tenete bene a mente che per loro i ricordi sono importanti, quindi non rimuovete mai e poi mai il teschio della madre, né tanto meno danneggiatelo o andranno in una depressione irreversibile!

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Marowak

Artwork105.png20940b_9c34e15515e0433eb3631533796019b5~mv2.pngArtwork105-Alola.png

Spoiler

Marowak (noto come Pokémon Guardaossi) è un Pokémon relativamente raro di tipo Terra (Fuoco/Spettro nella regione di Alola) che vive nelle zone montane, nelle caverne e nei cimiteri delle regioni di Kanto, Unima, Kalos, Alola e nel Canyon Seption del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Estremamente pericolosi sia in scontri corpo a corpo che in quelli a distanza e ingannevolmente resistenti, i Marowak sono potenti combattenti in grado di spezzare le ossa dei loro avversari usando il grosso femore che usano come arma. Potrebbero non apparire pericolosi, ma se non portate rispetto per i morti, a quel punto c'è ben poco che vi salverà da queste creature!
Si ritiene che in antichità i Marowak fossero creature deboli, con poche speranze di sopravvivere ai predatori, dal momento che la loro pelle non è molto resistente e che non hanno una grande forza fisica. Tuttavia, non appena l'indossare e l'usare le ossa della madre o di altri parenti morti da parte dei Cubone è diventata una pratica estremamente comune, il comportamento della specie è cambiato radicalmente. Lo stato tormentato emotivamente di questi Pokémon li ha portati ad indurire sia il loro fisico che la loro mente, tanto da superare gli allenamenti dei Pokémon Lotta o di rendere quasi inutili i poteri dei Pokémon Psico; inoltre il fatto che usino le ossa come armi già dalla tenera età ha permesso loro di diventare combattenti pericolosi, tanto da iniziare a cambiare l'osso che usano con uno sempre più denso e resistente, scegliendo un'arma sempre più forte, cosa che i Cubone invece non fanno, ma la cosa più importante, è che il teschio che indossano per ricordarsi della madre defunta sin da quando erano dei Cubone, si fonde definitivamente con la pelle della loro testa, fondendo il tessuto osseo con quello cutaneo, quindi i Marowak hanno letteralmente due teschi, aumentando notevolmente la loro resistenza fisica, tanto da poter resistere facilmente a colpi che normalmente dovrebbero portare a morte certa; dunque, nonostante le piccole dimensioni, sottovalutarli è spesso uno dei peggiori errori che si possa commettere.
In battaglia i Marowak sono combattenti a dir poco devastanti, in grado di colpire i loro avversari a distanza tramite Ossomerang o Ossoraffica, riuscendo anche a recuperare l'arma. I Marowak sono molto intelligenti, tanto da accorgersi quando un osso è troppo vecchio e si sta per rompere, andando quindi a cercarne uno migliore, ciò li ha portati a sviluppare un olfatto tale da individuare con facilità la presenza di cadaveri in decomposizione anche a grandi distanze e stanno molto attenti nello scegliere o un femore o un omero a seconda delle caratteristiche fisiche del Pokémon a cui apparteneva; anche se questo comportamento è molto comune tra i Marowak, sono davvero pochi gli allenatori in grado di sopportare uno spettacolo così raccapricciante. Altra cosa interessante è che usano le loro ossa per comunicare con i propri simili a grande distanza, sbattendoli su delle rocce per inviare messaggi simili ad un codice Morse. Anche se ancora soffrono per i loro problemi emotivi, i Marowak tendono ad avere un carattere più compassionevole, tanto da aiutare i loro simili se in difficoltà, e quando trovano un cadavere di un Marowak sono soliti trasportarlo in una zona di sepoltura dove ci sono solo scheletri di Marowak. E' attualmente ignoto quali tipi di credenze post-morte questa specie possa avere, ma è ovvio che per loro i morti meritano un grande rispetto; nessun'altra specie eccezion fatta per gli umani e per gli Spettri, nutre un rispetto così grande nei confronti dei defunti.

E' noto che i Marowak sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Fuoco/Spettro e hanno l'abilità Corpofunesto, mentre Testadura è posseduta da pochissimi esemplari e hanno perso del tutto l'abilità Lottascudo; inoltre possono apprendere le mosse Ruotafuoco, Sciagura, Fuocofatuo, Ossotetro (mossa peculiare del tutto singolare) e Fuococarica, al posto di Bottintesta, Focalenergia, Ira, Falsofinale e Sdoppiatore. Nella regione di Alola, Pokémon come i Marowak una volta erano vulnerabili agli attacchi di molti e potenti Pokémon predatori di tipo Erba, i quali spopolano in tale regione ed in origine non avevano alcun modo per difendersi dai loro predatori naturali. Come ultima risorsa, queste creature hanno iniziato a raschiare l'osso contro il teschio per accenderlo sfruttando i composti organici estremamente volatili contenuti nel cranio che indossano sulla testa, così hanno iniziato ad usare l'osso come delle torce che facevano roteare per spaventare i nemici. Alcuni popoli antichi vedendo questo comportamento iniziarono a pensare che fossero sciamani, tanto da cominciare ad essere temuti fra le gente, solo in seguito si è capito che questa credenza era falsa ed i popolani strinsero un grande rapporto con i Marowak, i quali svilupparono un sesto senso per comunicare con gli spiriti dei morti, motivo per cui questi temuti Pokémon isolani sono stati riclassificati di tipo Fuoco/Spettro (perciò i Cubone di Alola ora sono in grado di evolversi solo di notte). Usano l'osso appartenente alla loro defunta madre come armi, quindi per sferrare attacchi Fuoco o per creare palle di Fuocofatuo che inseguono i loro nemici anche se dovessero scappare. Questi esseri possono anche usare una mossa peculiare nota come Ossotetro, che essenzialmente è una versione modificata della mossa Ossoclava che usa energia spirituale; si dice che questa tecnica sia possibile perché lo spirito della loro madre li protegge dai nemici. Proprio come gli esseri umani, questi Pokémon eseguono rituali funebri per familiari e amici morti, le tombe dei Marowak di Alola sono visibili come cumuli di sabbia ai lati della strada, dove secondo loro il mietitore ha preso le loro anime. Nonostante il radicale cambiamento che i Cubone subiscono con l'evoluzione, i Marowak di Alola restano combattenti feroci in grado di usare mosse del tutto uniche per avere la meglio in battaglia, riuscendo a dimostrare che le anime dei loro cari li accompagneranno e li sosterranno, non importa cosa accada. Considerando le loro abilità, non c'è da sorprendersi se un Marowak di Alola è uno dei due Pokémon Dominanti del Parco Vulcano Wela dell'isola di Akala nella regione di Alola, che attende in cima al vulcano in attesa di allenatori intenti a sfidare la prova di tipo Fuoco.
Nonostante non abbiano un aspetto imponente, i Marowak restano bestie pericolose da affrontare se sprovvisti di un qualche tipo di corazza. Anche se non apprendono una grande varietà di mosse, quando si tratta di combattere, non si tirano mai indietro, siano gli avversari terrestri o aerei. Se cercate un Pokémon Terra con un forte spirito combattivo che può combattere anche nelle situazioni più disperate, allora Marowak fa al caso vostro. Non provate neanche per scherzo a prenderli in giro o mancare di rispetto verso i loro cari, altrimenti neppure volendo sarà possible indossare il vostro teschio dopo la vostra morte!

Hitmonlee

Artwork106.png

Spoiler

Hitmonlee (noto come Pokémon Tiracalci) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Lotta; essi esistono quasi esclusivamente posseduti da allenatori e gli esemplari allo stato brado quasi non esistono a livello mondiale. Con muscoli delle gambe estremamente elastici ed un acuto senso dell'equilibrio, gli Hitmonlee sono senza dubbio combattenti pericolosi in grado di usare i loro piedi per sferrare attacchi devastanti contro chiunque osi sfidarli. E' saggio tenere d'occhio sia la terra che il cielo quando si affrontano questi combattenti dalle lunghe gambe; potrebbero non sembrare pericolosi, ma scoprirete quanto possano essere dolorosi i loro calci, in grado di mettere fuori combattimento anche il lottatore umano più forte!
Gli Hitmonlee hanno muscoli delle gambe eccezionalmente elastici, con cui possono estendere la loro lunghezza di quasi il doppio, oltre a renderle molto flessibili, e spesso le persone non si fanno impressionare da loro finché non li vedono in azione, infatti sfruttano questa capacità non solo per colpire i nemici in lontananza, ma anche per spostarsi rapidamente o attaccare in rapida successione, visto che possono immagazzinare energia elastica per poi slanciarsi e colpire con una forza più grande del normale. La pianta del loro piede può essere indurita un momento prima dell'impatto grazie ad un sistema nervoso che irrigidisce la muscolatura per renderla dura come la pietra nell'istante in cui colpisce il nemico, permettendo ai calci degli Hitmonlee di spezzare le ossa, oltre a spaccare le corazze nemiche. Tutte le loro abilità combattive sono migliorate dal grande senso di equilibrio che sfruttano per sferrare attacchi anche in posizioni scomode per poi atterrare sempre in piedi (anche quando sembra che cadano di testa); è però importante ricordare che sforzare per lungo tempo i loro muscoli porta alla stanchezza o addirittura a danni muscolari permanenti, motivo per cui tendono a sgranchirsi o a stirarsi le gambe è proprio per far riposare i muscoli, particolare che gli allenatori devono tenere bene a mente durante i lunghi allenamenti.
Gli Hitmonlee rappresentano l'evoluzione più devastante della famiglia evolutiva di Tyrogue, visto che è il membro con la maggiore forza fisica e velocità e la potenza dei loro calci era riconosciuta anche dai popoli antichi (inclusi i tempi dell'antica "Grecia"), tanto che hanno addomesticato queste semplici creature erbivore per essere trasformate in combattenti devastanti. Grazie agli allenamenti dell'uomo, la specie ha presto appreso ad usare qualsiasi tipo di calcio, indipendentemente dalla sua complessità, tanto che questi insegnamenti si sono radicati nel loro codice genetico, rendendoli tra i Pokémon Lotta più agili e devastanti che un allenatore possa desiderare. Tra le mosse che possono imparare ovviamente prevalgono quelle basate sui calci, come Megacalcio (che solo loro possono apprendere naturalmente), e non c'è da stupirsi se ancora oggi sono denominati come i "Maestri dei calci" dimostrando cosa si può fare in un combattimento corpo a corpo. Purtroppo l'allenamento forzato di questa specie con il passare dei secoli ha portato le femmine ad estinguersi completamente al giorno d'oggi, in quanto incapaci di reggere questi allenamenti, per questo la specie in generale è molto rara e anche vederli in azione nei tornei è davvero difficile.
Con la possibilità di sferrare calci ad una potenza straordinaria anche contro avversari corazzati, gli Hitmonlee sono senza dubbio combattenti pericolosi in grado di mettere fuori combattimento l'avversario con una raffica di calci senza che esso possa reagire. Anche se non sono agili come gli Hitmonchan e non hanno le competenze tecniche degli Hitmontop, questi combattenti dalle possenti gambe rappresentano comunque la potenza pura. Se avete un amico che ama il kick-boxing o che comunque predilige combattere senza usare la parte superiore del corpo, potrebbero apprezzare l'idea di avere uno di questi combattenti dalle gambe elastiche. E' consigliato non sfidarli a braccio di ferro, potrebbero fraintendere la sfida e darvi un calcio in faccia!

Hitmonchan

Artwork107.png

Spoiler

Hitmonchan (noto come Pokémon Tirapugni) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Lotta; essi esistono quasi esclusivamente posseduti da allenatori e gli esemplari allo stato brado quasi non esistono a livello mondiale. Con un'agilità incredibile e talmente veloci a scagliare pugni da essere quasi impossibili da vedere, gli Hitmonchan sono pugili di alto livello in grado di mettere fuori combattimento qualsiasi avversario senza sudare. Se li affrontate in uno scontro uno ad uno, assicuratevi che il vostro Pokémon non abbassi mai la guardia: appena trovano un punto debole non ci mettono nulla a metterlo knock out!
Gli Hitmonchan possiedono braccia estremamente resistenti e mani talmente muscolose da muoversi con una rapidità assurda senza subire strappi o danni, senza contare che i tessuti muscolari e le ossa delle braccia e delle mani sono così resistenti da sopportare il peso di una macchina. Tutto ciò permette a questi Pokémon di scagliare pugni devastanti in una frazione di secondo, tanto che ad occhio nudo sembra che le loro braccia diventino delle sfumature; inoltre basta solo che vi sfiori per causarvi una lieve ustione a causa della velocità. Quando colpiscono ruotano il pugno in modo da aumentarne la potenza, questo, unito alla velocità ustionante, rende i loro attacchi così forti da abbattere un muro di cemento. Tutto ciò, assieme allo spirito combattivo, fa di loro avversari temibili che non gettano la spugna nemmeno in situazioni disperate (anche se ciò li può mettere in pericolo se sforzano troppo il proprio fisico). Anche per un pugile professionista affrontare uno di questi Pokémon è pericoloso sia per la loro potenza che mentalità. Nonostante tutto gli Hitmonchan devono assolutamente riposarsi minimo tre minuti dopo ogni battaglia, altrimenti il loro fisico non reggerebbe uno sforzo continuo e devono riprendere fiato. Mentre riposano sono totalmente vulnerabili agli attacchi, ma per gli scontri meno impegnativi possono riprendere a lottare dopo solo 30 secondi.
Gli Hitmonchan rappresentano l'evoluzione più agile della famiglia evolutiva di Tyrogue, infatti è indiscutibilmente il migliore fra i membri a usare i pugni (in tutti sensi) e le loro capacità combattive erano riconosciute anche dai popoli antichi (inclusi i tempi dell'antica "Grecia") tanto che hanno addomesticato queste semplici creature erbivore per essere trasformate in combattenti devastanti. Grazie agli allenamenti dell'uomo, la specie ha presto appreso ad usare qualsiasi tipo di pugno, indipendentemente dalla sua complessità, tanto che questi insegnamenti si sono radicati nel loro codice genetico, rendendoli tra i Pokémon Lotta più agili e devastanti che un allenatore possa desiderare. Sebbene i loro attacchi non siano poi così esclusivi come quelli degli Hitmonlee (nonostante possono apprendere ben nove mosse diverse basate sui pugni), il loro stile di combattimento è molto più versatile e può causare effetti secondari. Mentre gli Hitmonlee si specializzano solo ed esclusivamente sulla forza bruta, gli Hitmonchan sfruttano sia quella che gli effetti secondari causati dai loro attacchi, usando pugni di una rapidità fuori dal comune o i tre pugni elementali (Tuonopugno, Fuocopugno e Gelopugno), i quali possono infliggere alterazioni di stato. Gli Hitmonchan inoltre sono gli unici Pokémon (assieme agli Scyther e ai Kartana) in grado di apprendere Vuotonda naturalmente; sebbene ciò possa apparire inutile visto che si tratta di un attacco speciale, in realtà il fatto che questo attacco colpisca il nemico quasi istantaneamente può renderla utile. Purtroppo l'allenamento forzato di questa specie con il passare dei secoli ha portato le femmine ad estinguersi completamente al giorno d'oggi, in quanto incapaci di reggere questi allenamenti, per questo la specie in generale è molto rara e anche vederli in azione nei tornei è davvero difficile.
Anche se non sono i combattenti più forti fisicamente, gli Hitmonchan sono comunque compensati dai loro attacchi rapidi come fulmini in grado di mettere in difficoltà anche i nemici più forti. Potendo sfruttare molti rapidi attacchi fisici e avendo una forza fisica seconda solo al loro spirito combattivo, di sicuro qualsiasi allenatore che voglia sfruttare le loro abilità offensive e difensive sarà ampiamente soddisfatto. Se mai il vostro avversario dovesse affrontare questi pugili senza usare Pokémon corazzati, assicuratevi di trovarvi nei pressi di un Centro Pokémon, perché senza protezioni gli attacchi inflitti potrebbero causar loro danni più gravi del previsto!

Lickitung

Artwork108.png

Spoiler

Lickitung (noto come Pokémon Linguaccia) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Normale che vive nei campi erbosi e nelle grotte delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, UnimaKalos ed Alola. Bizzarri sia in aspetto che in comportamento, i Lickitungrestano comunque esseri affascinanti che dimostrano cosa accade quando una specie si basa troppo su un loro senso naturale. Probabilmente non sarà un grande combattente per gli scontri convenzionali, ma se volete cogliere il nemico alla sprovvista, allora questo Pokémon fa al caso vostro, dal momento che con una singola Leccata può facilmente paralizzare anche gli avversari più rapidi!
I Lickitung e i Lickilicky sono esempi lampanti di ciò che accade ad un organismo che si basa troppo su un unico senso, fino a portare all'atrofizzazione degli altri, infatti entrambi questi Pokémon hanno una vista e un udito mediocre, un olfatto molto debole e il tatto è quasi totalmente inesistente (ciò è dovuto ai loro nervi sensoriali presenti sulla pelle che sono molto deboli); d'altra parte la loro lingua è costituita da estese reti di nervi sensoriali, tanto da poter svolgere compiti addirittura con più precisione di una mano umana, potendo nel contempo usarla per procurarsi cibo e per combattere (motivo per cui la famiglia evolutiva dei Lickitung è l'unica a non essere composta da Pokémon Erba in grado di apprendere Vigorcolpo, assieme a Goodra). Il loro cervello inoltre è progettato per memorizzare gli oggetti in base al loro sapore e consistenza, motivo per cui usano la lingua per farlo, anche perché fanno fatica a ricordarsi delle cose solo per il loro aspetto o il loro suono e quindi per gli allenatori che preferiscono rimanere asciutti questi Pokémon sono davvero fastidiosi, questo perché la lingua dei Lickitung e i Lickilicky, per prevenire che sia infettata da organismi batterici, viene umidificata con una saliva anti-batterica particolare, i cui effetti sono nettamente superiori all'alcol o ai disinfettanti e può anche curare eventuali ferite, il che permette loro di afferrare qualsiasi cosa senza alcun rischio. Purtroppo questa saliva delle volte può anche causare paralisi temporanea a chiunque venga leccato da loro, cosa che avviene con più probabilità con i Lickilicky; questo effetto è particolarmente dannoso su avversari che hanno una forte sensibilità al tatto, quindi Pokémon come Slowpoke e Psyduck sono quasi totalmente immuni ai suoi effetti. Attualmente non si è certi dove questi Pokémon vivessero in passato ed entrambi gli habitat in cui tendono a risiedere sono parecchio contrastanti, mettendo in seria difficoltà addirittura i migliori ricercatori del mondo.
La lingua dei Lickitung ha una lunghezza media di quasi due metri e mezzo, superando di gran lunga l'altezza di questi Pokémon. Sebbene non amino il combattimento, riescono facilmente a scoraggiare qualsiasi nemico grazie alle proprietà paralizzanti della loro saliva, senza contare che la loro carne è tossica e di conseguenza non sono cacciati da alcun predatore. Non sapendo molto del proprio corpo a causa del tatto quasi inesistente, capita spesso che con il tempo la loro pelle accumuli sporcizia, ma durante la stagione degli amori sono soliti pulirsi usando la lingua. E' stato inoltre scoperto che i Lickitung disprezzano il cibo dal sapore aspro, caratteristica non condivisa con i Lickilicky, probabilmente perché la lingua dei Lickitung è più sensibile e non può sopportare certi sapori. Caratteristica anatomica davvero bizzarra è che seppure la loro lingua sia tenuta fuori dalla bocca nella maggior parte delle volte, essa può essere ritirata completamente in quanto ancorata all'interno della coda, questo perché mentre nella maggior parte degli organismi la lingua viene ancorata alla gola, quella dei Lickitung è troppo lunga, ecco il motivo per cui quando la ritirano o la espongono la coda tende a muoversi.
Sebbene in battaglia raramente si possano dimostrare davvero utili, i Lickitung restano bestie interessanti in grado di causare parecchi problemi negli scontri, nonostante la scarsa potenza fisica. Se volete solo infastidire il nemico o se semplicemente desiderate un Pokémon bizzarro, allora un Lickitung fa al caso vostro, almeno finché non troverete qualcosa di meglio per il vostro team. Fatevi un favore però: non lasciatelo libero in luoghi affollati, gli zaini e le borse per loro non sono altro che oggetti da leccare!

Koffing

Artwork109.png

Spoiler

Koffing (noto come Pokémon Velenuvola) è un Pokémon relativamente comune di tipo Veleno che vive nei pressi di fabbriche, negli edifici abbandonati, vicino ai cumuli d'immondizia, nelle grotte e in ogni altro luogo che sia caldo e abbia odori forti delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh ed Unima. Temuti da molti per i loro gas tossici e il nauseabondo odore, nonostante i Koffing non abbiano molte capacità offensive, hanno una grande resistenza e possono rilasciare gas nocivi che solo i Pokémon Acciaio possono sopportare. Sebbene non si basino sulla forza bruta, imparerete a temerli dopo che avranno avvelenato il vostro Pokémon anche ad una distanza di 12 metri!
Non è certo se i Koffing siano organismi naturali o meno, dal momento che le loro origini non sono del tutto chiare (voci di corridoio affermano che siano armi biologiche sviluppate in una fabbrica di armi nascosta nelle foreste di Kanto), ma sembrano attratti dal calore e dai forti odori. Considerando che sono apparsi solo di recente in natura è possibile che, come per i Grimer, la loro creazione sia dovuta alla manipolazione dell'ambiente naturale da parte dell'uomo. All'interno dei Koffing sono presenti numerosi gas nocivi che possono diventare letali quando mescolati assieme, normalmente non sono tossici, ma solo puzzolenti. Anche se le sostanze presenti al loro interno differiscono ad ogni esemplare, gli idrocarburi infiammabili sembrano essere la sostanza più comune nei loro gas nocivi, il che suggerisce che le loro origini siano correlate all'uomo. Molti dei loro gas sono addirittura più leggeri dell'aria, motivo per cui possono levitare e sono gli unici Pokémon Veleno puri (assieme all'evoluzione Weezing) ad essere classificati con l'abilità Levitazione, ciò li rende deboli solamente agli attacchi Psico. Il gas da loro espulso, anche se non mescolato può provocare comunque lacrimazione, tosse e raffreddore a chiunque lo respira, mentre piccoli roditori ed insetti possono addirittura morire. Questi Pokémon inoltre non necessitano di molta energia per sopravvivere e possono prosperare anche in zone inquinate o maleodoranti (in particolare dove c'è molta spazzatura), luoghi dove loro usano i gas dovuti alla decomposizione e le tossine nell'aria come combustibile per vivere.
Nonostante la loro pelle sia molto densa, garantendo loro una notevole resistenza fisica, allo stesso tempo è molto sottile e flessibile tanto che controluce è possibile vedere il loro interno, riuscendo a notare che il loro corpo agisce come una pentola a pressione ed un mixer, infatti con l'espansione e la contrazione del corpo, i Koffing riescono a mescolare i gas tossici in maniera quasi illimitata, al punto che possono usare una quantità enorme di mosse basate sul gas come Smog, Pulifumo, Velenogas, Muro di Fumo e Nube. La tossicità dei loro fumi dipende molto dalla temperatura circostante visto che essa agisce come catalizzatore per le reazioni chimiche all'interno del loro corpo, permettendo addirittura di produrre tossine letali a velocità maggiori; come se non bastasse possono addirittura esplodere nonostante la densità della loro pelle, agendo come vere e proprie pentole a pressione viventi a causa della grande quantità di gas al loro interno e lo spazio ridotto, basta pensare che un unico Koffing contiene una quantità di gas tale da inghiottire una casa intera. Questa specie può anche divorare spazzatura per indurre a forti reazioni chimiche, decomponendo i rifiuti ingeriti per produrre nuovi gas che mescolano con quelli che possiedono già, creando fumi talmente nocivi che solo quelli della loro evoluzione Weezing possono essere più letali. Fortunatamente è facile capire quando attaccano visto che tendono a gonfiarsi prima di comprimersi per rilasciare i gas dai fori che hanno su tutta la pelle; questi gas spesso sono anche altamente infiammabili e tramite alcune reazioni con l'aria i Koffing possono sfruttare questa particolarità per usare Autodistruzione e mentre i Koffing possono facilmente rigenerare le ferite dovute a questa mossa, i nemici non sono così fortunati e possono addirittura morire sia per l'esplosione che per i gas rilasciati.
Nonostante non siano tra i combattenti più convenzionali tra i Pokémon Veleno, i Koffing restano potenti mostri in grado di far rabbrividire molti nemici dalla paura. Con la possibilità di esplodere e la possibilità di rilasciare nauseanti gas tossici, non c'è da stupirsi se i Ninja Boy li usano per le loro fughe strategiche. Se avete un amico incapace di sentire odori e che odia la presenza di altre persone, un Koffing è un regalo perfetto visto che nessuno oserà avvicinarsi a lui di 12 metri circa!

Weezing

Artwork110.png

Spoiler

Weezing (noto come Pokémon Velenuvola) è un Pokémon non molto comune di tipo Veleno che vive nei pressi di fabbriche, negli edifici abbandonati, vicino ai cumuli d'immondizia, nelle grotte in ogni altro luogo che sia caldo e abbia odori forti delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Sinnoh ed Unima. Temuti particolarmente dagli specialisti Erba per i loro gas estremamente nocivi e tossici, i Weezing sono creature non molto intelligenti che volendo potrebbero invadere un'intera città con il loro gas senza alcun rimorso. Anche se possono fare ben poco contro i Pokémon Acciaio, tutti dovrebbero temere queste creature, specie se non potete superarli in velocità, senza contare che possono avvelenarvi anche a 30 metri di distanza, quindi spesso nemmeno la velocità può salvarvi!
I Weezing si trattano di uno di quei casi di autoclonazione o fusione tra più forme di vita: anch'essi sfruttano o una o l'altra per evolversi. In circostanze normali, quando un Koffing raggiunge una certa età o diventa particolarmente forte, inizierà a produrre molti più gas e siccome il corpo non può contenerli svilupperà una sorta di clone incompleto di se stesso evolvendosi in Weezing. Entrambe le teste contengono gas e sostanze tossiche differenti tra loro e ogni esemplare ne possiede di diverse, fatto sta che loro tendono a separare le tossine infiammabili da quelle più stabili, il motivo però non è del tutto chiaro. Anatomicamente parlando, i Weezing sono identici ai Koffing, eccezion fatta per le loro capacità combattive superiori e l'incapacità di apprendere Vortexpalla naturalmente in favore di Doppiosmash. E' interessante notare che tra le due teste vi è una terza unità collegata formando una sorta di strano triangolo, ma essa non contiene gas o altre sostanze e sembra che funga solo da contrappeso per mantenere l'equilibrio. Altre volte l'evoluzione è scaturita dall'unione di ben due Koffing che possiedono gas diversi (entrambi devono però avere una certa età o essere abbastanza forti), questo processo richiede più tempo e dopo pochi giorni le due creature si saranno fuse assieme potendo mescolare i propri gas. Ci sono stati avvistamenti di Weezing a tre teste, tuttavia questi esemplari sono estremamente rari.
Mentre i Koffing semplicemente apprezzano i forti odori della spazzatura, i Weezing ne sono ossessionati, per questo vivono dove possono divorare spazzatura particolarmente puzzolente, anche in luoghi abitati. Nelle grandi città i Weezing tendono ad essere notturni, visto che di notte possono intrufolarsi negli appartamenti e nelle case in modo da avere accesso alla spazzatura della cucina (che amano particolarmente per la presenza di spazzatura organica in decomposizione). Dal momento che la presenza umana a loro non importa minimamente, non fanno distinzione tra edifici abbandonati o abitati, ma a causa dei loro forti odori è quasi impossibile che possano nascondersi dagli occupanti, visto che sono molto più puzzolenti dei Koffing e possono addirittura svegliare una persona in sonno profondo che si trova parecchi piani sopra. Differentemente dai Koffing, i Weezing mescolano costantemente i loro gas per crearne di più letali, per questo le teste si gonfiano e si contraggono, in modo che la miscela sia omogenea; quando li espellono poi possono occupare un'area di 30 metri e forse anche di più, soffocando chiunque si trovi nel loro raggio d'azione. Quando vogliono possono addirittura gonfiarsi al punto tale da consentire all'aria di entrare e scatenare una reazione con i gas infiammabili per eseguire il tremendo attacco Esplosione, quando ciò accade i gas rilasciati a causa di essa si propagano di una portata maggiore del 50% del normale. Altro particolare interessante è che la tossicità dei loro gas è fortemente influenzata dalla temperatura ambientale (più fa caldo e più sono tossici) però differentemente dai Koffing, quando fa molto caldo i loro gas tendono ad avere un profumo gradevole, ma sono estremamente velenosi, tuttavia essi possono essere lavorati con l'acqua per rimuovere le sostanze nocivi e creare fragranti profumi, i quali sono molto apprezzati dall'alta società.
Nonostante l'aspetto disgustoso e le capacità tossiche, i Weezing sono esseri fedeli che possono sopraffare i nemici sfruttando i loro gas velenosi e sopportare i danni grazie alla loro alta resistenza. Inoltre sono i Pokémon in grado di usare le più letali mosse Muro di Fumo, Velenogas, Smog e Polifumo fra tutte le specie esistenti, non a caso infatti la gente teme per i propri polmoni quando ne vede uno. Se non avete un Pokémon Acciaio, non affrontate questi mostri, altrimenti a causa loro il campo di battaglia odorerà peggio di qualsiasi discarica!

Rhyhorn

Artwork111.png

Spoiler

Rhyhorn (noto come Pokémon Punzoni) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Terra/Roccia che vive nelle grotte, in zone montane e nelle savane delle regioni di Kanto, Sinnoh e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Unima ed Alola. Anche se non sono così spensierati come gli Slowpoke nonostante le capacità intellettive simili, i Rhyhorn sono comunque bestie distruttive in grado non solo di abbattere avversari più grandi, ma anche muri in cemento con un unico attacco Incornata o Abbattimento, tuttavia non possiamo fare molto con questi loro comportamenti, visto che sono troppo stupidi per capire cosa stanno facendo!
Il corpo dei Rhyhorn è estremamente robusto e possiedono ossa 1000 volte più resistenti di quelle umane, infatti devono subire stress fisici molto intensi per sentire dolore, senza contare che questi rinoceronti dispongono di una pelle talmente resistente e spessa che hanno una resistenza fisica invidiabile, peccato però che hanno le normali debolezze dei Pokémon Terra e Roccia, motivo per cui sono classificati come tali. Nonostante la loro stazza, i Rhyhorn possono caricare molto velocemente, tanto che basta un colpo per spazzare via un auto, come fosse solo un oggetto da nulla. Altra cosa interessante è che hanno un metabolismo estremamente lento, quindi per sopravvivere mangiano pochissimo, il che è ottimo per gli allenatori incapaci di investire molto e che prediligono strategie offensive.
Queste bestie purtroppo hanno diversi punti deboli, ciò li rende difficili da controllare e da usare adeguatamente in combattimento. Per prima cosa, a causa delle ridotte dimensioni delle zampe, sono incapaci di cambiare direzione una volta che hanno iniziato a caricare, il che è problematico specialmente quando si combatte in spazi ristretti, poi hanno cervelli molto piccoli, quindi hanno capacità mentali estremamente limitate, tanto che hanno una memoria a breve termine e possono ricordarsi solo una cosa per volta, però anche questa non se la ricorderanno per molto tempo, basti infatti pensare che quando iniziano a caricare si dimenticano totalmente perché l'hanno fatto e solo nel 43% dei casi il Pokémon si ricorda il motivo, ma solo dopo che si è già schiantato. Pochissime cose possono essere convertite in ricordi a lungo termine per loro e differentemente da altre creature necessitano molto tempo per farlo, rendendoli generalmente ottusi ed inutili per qualsiasi lavoro manuale (come ad esempio lavori edili), inoltre, come per gli Slowpoke, anche loro hanno una risposta ritardata per il dolore, ma è molto più grave, tanto che i tempi in cui lo sentono possono variare dai 10 minuti fino alle 24 ore, quindi curarli da eventuali ferite non visibili risulta quasi impossibile. Di conseguenza sono pessimi per qualsiasi cosa, eccezion fatta per arrecare danni fisici, sebbene incapaci di affrontare nemici troppo veloci o agili, dunque non sono in grado di combattere decentemente fino all'evoluzione.
Nonostante tutti i difetti che possiedono, i Rhyhorn sono comunque creature che vanno rispettate e temute a causa della loro grande forza fisica, senza contare che la specie è protetta a causa dei vari bracconieri (dal momento che le loro pelli sono vendute a caro prezzo nel mercato nero). Sarà difficile per gli allenatori farli combattere bene, visto che di solito si limitano ad incornare qualsiasi cosa a caso, ma con la pazienza e il duro lavoro, vedrete che questi Pokémon non molto svegli potranno essere trasformati in combattenti degni di nota. Non fateli assolutamente arrabbiare: è già un miracolo se si ricordano il motivo per cui caricano, quindi non sperate neanche per un istante che si ricordino che siete il loro allenatore!

Rhydon

  112 Rhydon

Spoiler

Rhydon (noto come Pokémon Trapano) è un Pokémon non molto comune di tipo Terra/Roccia che vive nelle grotte, in zone montane, nelle savane e nelle zone vulcaniche delle regioni di Kanto, Sinnoh e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Unima ed Alola. Sebbene non siano tra i combattenti più intelligenti, i Rhydon restano bestie feroci vulnerabili solamente agli attacchi speciali. Questi Pokémon hanno un vantaggio in più contro i Pokémon Elettro rispetto agli altri Pokémon Terra, quindi se ben usati, difficilmente possono essere sconfitti, visto che la maggior parte degli attacchi spesso nemmeno scalfisce la loro corazza naturale!
Come per i Rhyhorn, i Rhydon hanno ossa molto resistenti e con l'evoluzione sviluppano una corazza naturale, sebbene mantengano le stesse debolezze dei Pokémon Terra e Roccia. Questa loro corazza, non solo resiste benissimo ai danni fisici (i quali non li scalfiscono neanche), ma possono addirittura sopportare il contatto diretto con il magma, tanto da sopportare temperature fino a 2000° C, il che li rende molto più resistenti ai Pokémon Fuoco, per questo motivo alcuni esemplari possono vivere addirittura nei pressi di vulcani attivi senza alcun problema, senza contare che la maggior parte dei Pokémon che vivono in tali habitat sono svantaggiati contro questi rinoceronti. Nonostante tutti questi vantaggi, i Rhydon sono anche più sensibili al dolore rispetto ai Rhyhorn e dal punto di vista medico è difficile curarli in caso di danni gravi, fortunatamente però hanno una resistenza superiore, oltre ad avere capacità offensive maggiori grazie allo sviluppo della coda (la quale è così robusta da spaccare una parete) e una forza fisica incrementata, inoltre apprendono Martelpugnonon appena si evolvono. Altro cambiamento importante che avviene grazie all'evoluzione riguarda il corno frontale, il quale ora ottiene la capacità di ruotare su se stesso grazie allo sviluppo di una complessa serie di muscoli che sfruttano l'aria compressa, funzionando come un trapano elettrico, solo più potente. Questa loro capacità viene usata in natura per creare enormi fori nei massi di qualsiasi dimensione, riuscendo addirittura a danneggiare il diamante grezzo, la maggior parte degli esemplari ha addirittura sviluppato un vantaggio in più contro i Pokémon Elettro grazie ad esso, visto che il movimento rotatorio attrae l'elettricità rendendoli dei veri e propri parafulmini viventi; sulla base di questo corno inoltre è presente una serie di nervi che scarica l'energia su tutto il corpo, amplificando la potenza degli attacchi speciali, sebbene i Rhydon non siano in grado di usarli con molta efficacia.
Il cambiamento più importante che avviene quando un Rhyhorn diventa un Rhydon è che camminano sulle zampe posteriori, ciò stimola la crescita del cervello rendendoli abbastanza intelligenti da combattere in modo decente; questo inoltre sembra rafforzare la teoria secondo cui il cervello dell'uomo abbia iniziato a svilupparsi solo quando la specie ha iniziato ad avere una postura eretta. I Rhydon ora sono perfettamente in grado di seguire strategie semplici ed obbediscono molto più facilmente rispetto alla loro pre-evoluzione, il che li rende non solo adatti a svolgere lavori manuali, ma anche a combattere seriamente e per essere allenati in modo più sicuro; come se non bastasse sono tra i pochi Pokémon Terra e Roccia abbastanza svegli da apprendere Surf (sfruttando la robusta coda per creare onde marittime), potendo addirittura nuotare visto che la corazza li protegge dall'acqua. Purtroppo hanno ancora una memoria a breve termine e possono iniziare ad attaccare senza neanche ricordarsi perché.
Nonostante non siano di molto aiuto contro avversari in grado di usare potenti attacchi speciali, i Rhydon restano Pokémon dall'immensa resistenza e forza fisica, in grado di mettere in enorme difficoltà chiunque in uno scontro corpo a corpo. Con una coda così forte che con un colpo possono abbattere un muro e con una forza fisica in grado di schiacciare qualsiasi avversario con scarse resistenze fisiche, di sicuro sottovalutare un Rhydon è tra gli errori più gravi che qualcuno possa compiere. Se volete sconfiggerne uno, usate un attaccante speciale forte, evitando però Pokémon Elettro, in caso contrario... vedrete i vostri Pokémon sbattuti e scaraventati via come fossero sassolini!

Chansey

Artwork113.png

Spoiler

Chansey (noto come Pokémon Uovo) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Normale che vive nei campi erbosi delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh ed Alola , anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn ed Unima. Rinomati per la loro grande rarità e per la grande importanza medica presso le regioni Asiatiche, in quanto spesso usati per investire il ruolo di infermiere, senza dubbio i Chansey sono creature particolari ed affascinanti il cui stile di combattimento si distingue da quello di qualsiasi altra specie. Potrebbero non essere in grado di arrecare molti danni, ma se c'è una cosa che queste bizzarre creature possono fare al meglio è curare!
I Chansey sono dei monotremi in grado di "autoclonarsi" senza che tale processo possa in qualche modo modificare o danneggiare il loro codice genetico, infatti i Chansey che esistono oggi sono praticamente identici in tutto e per tutto a quelli che vivevano migliaia di anni fa. Sebbene i Chansey depongano un uovo fertile solo una volta ogni due mesi, di solito depongono una quantità esorbitante di uova tutto il giorno e ne tengono sempre una sul marsupio, infatti questi Pokémon sono visti come l'incarnazione stessa di una madre, visto le cure che offre ad ogni essere vivente e anche a tutte le sue uova, siano esse fertili o meno, quindi si spostano con molta attenzione per non danneggiarle, ma anche così riescono a scappare dai predatori con una velocità impressionante, anche se hanno davanti un allenatore. Quando trovano una creatura ferita o malconcia generalmente decidono di usare l'uovo sterile che hanno sul marsupio per curarlo, questo è dovuto al fatto che le loro uova sterili possiedono moltissime sostanze nutritive e oltre ad avere capacità curative, hanno anche un sapore delizioso, oltre a poter infondere il buon umore tipico dei Chansey a chi lo mangia; più un uovo è stato trattato con amore e più sembra che i suoi effetti siano superiori. Sia come sia, ci sono moltissimi allenatori che cercano e sperano di trovare uno di questi Pokémon, anche se le speranze sono praticamente nulle, specialmente dopo la chiusura della Zona Safari di Kanto, fortunatamente però quella di Johto possiede alcuni esemplari in cattività. Esistono inoltre due oggetti legati non solo ai Chansey, ma proprio a tutta la loro famiglia evolutiva: Fortunuovo e Fortunpugno. Il Fortunuovo è un particolare uovo deposto dai Chansey che sembra permettere ai Pokémon di apprendere a combattere e ottenere esperienza durante le lotte più rapidamente del normale, il motivo di ciò è tutt'ora un mistero. Il Fortunpugno invece è un oggetto che funziona solo sui Chansey e per qualche strana ragione permette con più probabilità che i Chansey sferrino attacchi critici, tuttavia la loro scarsa forza fisica rende l'oggetto praticamente inutile.
Nonostante la loro rarità, nelle regioni Asiatiche i Chansey hanno un'importanza fondamentale nei Centri Pokémon, visto che la loro natura gentile ha portato all'impiego di alcuni esemplari come veri e propri infermieri, in modo che possano prendersi cura dei Pokémon feriti portati in quei posti, il che li ha resi molto importanti in queste regioni negli ultimi decenni. Nonostante in battaglia non siano molto veloci e possano fare ben poco in termini di danni, i Chansey restano creature amorevoli e pazienti con le altre creature e possono aiutarne per ore prima di aver bisogno di una pausa. Mossa interessante di questa specie è Covauova (mossa esclusiva di Chansey e della loro evoluzione Blissey), con cui depongono un uovo con molte più sostanze nutritive di quelle normali, grazie alle quali possono curare istantaneamente chiunque, sebbene farlo per curare gli altri possa costare loro un uso eccessivo d'energia, ma considerando la grande vitalità della specie, questo non è un problema. Grazie alla loro grande intelligenza e a questa capacità, sono noti anche per dare aiuti importantissimi durante gli interventi chirurgici svolti anche dai chirurghi più esperti, a causa però della mancanza di dita e quindi di poter svolgere compiti delicati possono solo aiutare come infermiere e nulla di più. Senza dubbio i Chansey si sono dimostrati di un'utilità immensa nella comunità medica Asiatica e si può solo sperare che il loro utilizzo venga sfruttato al meglio con il passare degli anni.
Nonostante la mancanza di capacità combattive decenti, i Chansey restano creature d'inestimabile valore presso i Centri Pokémon Asiatici; con il passare degli anni infatti sono diventati particolarmente amorevoli verso gli allenatori, visto lo stretto contatto che hanno con loro. Vederne uno in battaglia o allo stato brado è estremamente difficile, ma se mai vi capitasse, consideratevi fortunati. Trattateli sempre bene e con il rispetto che meritano, in caso contrario, le uova che vi mangerete avranno un sapore disgustoso!

Tangela

200px-Artwork114.png

Spoiler

Tangela (noto come Pokémon Liana) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Erba che vive nelle foreste, nei campi erbosi e giungle delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, "Sud America" e nella Riva del Tesoro del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Bizzarri d'aspetto e ancor di più anatomicamente, i Tangela sono creature molto interessanti composte prevalentemente da liane e possiedono una resistenza fisica superiore a quella della maggioranza dei Pokémon Erba. Queste creature potrebbero non resistere molto agli attacchi speciali, ma possono eccellere nel combattimento contro avversari fisici, visto che possono scagliare potenti attacchi speciali ed è raro che un avversario fisico sia resistente ad attacchi a distanza!

Tutt'oggi è ancora sconosciuto come sia fatto il vero aspetto dei Tangela e dei Tangrowth, ciò è dovuto sia al rifiuto che questa specie ha a farsi rilevare e al fatto che si decompongono con estrema rapidità  dopo la morte. Gli esperti teorizzano che siano delle grosse radici da cui spuntano liane e dove è presente tutto il loro sistema nervoso, probabilmente lì c'è qualcosa che permette loro di produrre le spore; alla fine di questa grande radice si separano due parti più grandi che danno loro la possibilità  di muoversi (la gente denomina queste parti come "piedi"); il sistema nervoso centrale di questi esseri è molto avanzato per delle piante, tanto che hanno una vista eccezionale e pieno controllo su tutte le loro membra (ovvero le liane). Per nutrirsi, sia i Tangela che i Tangrowth sono uguali a quasi tutte le piante visto che producono energia tramite le fotosintesi oppure assorbono le sostanze nutritive radicandosi al terreno.

Le liane che coprono il corpo dei Tangela non sono altro che estensioni del proprio corpo formate da cellule fotosintetiche e tessuti sensibili ai segnali elettrici, quindi il loro corpo ha pochissime variazioni in fatto di tessuti e organi, ma riescono comunque a vivere e muoversi. Esse sono in continuo movimento grazie all'attività  elettrica circostante, permettendo a queste piante di individuare con facilità  i predatori, ma nonostante la grande manipolazione che hanno sulle liane, non possono essere usate per combattere a grandi distanze e sono quindi costretti a stare vicini al nemico per usare gli attacchi più forti (come Gigassorbimento o Sonnifero). La sensibilità  delle liane non è data solo dall'attività  elettrica, ma anche da minuscoli peli che le ricoprono con i quali possono addirittura percepire qualsiasi variazione climatica o nell'aria; questi non solo permettono di individuare in modo ancora più efficiente i predatori, ma anche di causare solletico e irritazioni a contatto con la pelle nemica, il che risulta molto utile per sfuggire ai nemici più piccoli i quali si arrendono ai Tangela, tuttavia nel caso in cui l'avversario dovesse liberarsi strappando le liane, non c'è nulla di cui preoccuparsi visto che non solo sono prive di recettori di dolore, ma ricrescono molto rapidamente e basta solo un giorno perché tornino in perfetta forma. Nonostante tutte queste difese, non possiedono una grande vitalità  e i danni più diretti possono metterli facilmente al tappeto; il motivo di questa debolezza non è del tutto chiaro ed è tutt'ora sotto analisi.

Non sono certamente tra i Pokémon Erba più convenzionali, ma i Tangela risultano combattenti davvero formidabili contro gli avversari più ignari sulle loro abilità , visto che possono inibirli con il solletico, con l'uso di spore o semplicemente attaccarli con Frustata e di sicuro possono mostrare ai vostri avversari che i Pokémon Erba sono molto più pericolosi di quel che sembrano. Anche se non lo usate come combattente, averne uno è comunque interessante visto che sono creature molto giocose e divertenti che amano fare il solletico!

Kangaskhan

Artwork115.png  Artwork115-Mega.png

Spoiler

Kangaskhan (noto come Pokémon Genitore) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Normale che vive in certe parti delle regioni di Kanto, Unima, Kalos, Alola ed "Australia". Molto protettivi verso i loro piccoli, i Kangaskhan sono creature spietate che non si faranno problemi a sacrificarsi per proteggere il "figlio", anche se ciò li porta spesso a lasciare quest'ultimo da solo. Per quanto possano essere carini, non avvicinatevi mai ad un loro "cucciolo" se in presenza della madre, altrimenti verrete colpiti da uno Stordipugno senz'alcuna pietà!
La riproduzione sessuale dei Kangaskhan è sempre stata uno dei più grandi misteri, già il fatto che i membri adulti sono solo ed esclusivamente femmine ha messo in difficoltà moltissimi biologi, tuttavia alcuni teorizzano che la riproduzione sia possibile tramite un processo simile all'"auto-clonazione", ma la cosa più incredibile è che sembra che già appena nati abbiano un figlio, sebbene ciò sembri impossibile, in realtà recenti teorie dicono che questo sia in realtà l'esemplare maschio che non può crescere ulteriormente a causa di deformazioni fisiche. Recenti ricerche infatti hanno dimostrato che durante lo sviluppo ci sono ben due organismi, ma solo uno dei due ottiene abbastanza nutrimento per svilupparsi completamente, mentre l'altro non completerà mai il proprio sviluppo. L'esemplare totalmente sviluppato viene poi definito "adulto" e quello più piccolo viene accudito e considerato come proprio figlio finché non raggiunge la maturità fisica, ovvero a tre anni. Gli esemplari che non hanno un piccolo nel marsupio sono soliti accudire cuccioli di altre specie finché non trovano un altro piccolo della propria specie.
I Kangaskhan sono molto protettivi nei confronti del loro "figlio" e faranno di tutto pur di garantire la sua sopravvivenza. Se mai esso dovesse trovarsi in pericolo, l'"adulto" farà qualsiasi cosa pur di proteggerlo, il che spesso li porta a subire danni mortali. Sia come sia, attaccare un Kangaskhan per rapirne il "piccolo" è molto rischioso dal momento che la specie ha accesso a molte mosse pericolose come Oltraggio, Cometapugno e Stordipugno. Dal momento che il "figlio" risiede nel marsupio stanno molto attenti nelle lotte corpo a corpo, limitando tantissimo la loro potenza per non danneggiarlo, inoltre dormono sempre in piedi e lasciano che il "piccolo" esca dal marsupio solo quando sono certi che l'area sia sicura. Qualsiasi allenatore deve stare molto attento: se mai dovesse vedere un "figlio" di Kangaskhan che vaga da solo, è meglio lasciare immediatamente l'area, perché il "genitore" non è lontano e potrebbe aggredirvi senza preavviso.
Si è scoperto che Kangaskhan è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Kangaskhanite esso si può MegaEvolvere, ma a differenza delle altre questa non influisce sul Pokémon principale in alcun modo, ma solamente nel "figlio-fratello",: la mutazione permette ad esso di crescere e maturare temporaneamente tanto da poter combattere e subire danni senza alcun problema, non si sa per certo il motivo di questa mutazione assolutamente unica, ma alcuni ricercatori sospettano che sia dovuto al bizzarro modo di come nascono i Kangaskhan. La mentalità tuttavia rimane invariata (anche se tendono ad essere capricciosi ed odiano perdere), quindi non sono assolutamente indipendenti e si limitano semplicemente ad imitare il modo con cui combatte il loro "genitore". Statisticamente parlando ci sono anche delle migliorie: non dovendo più portare il "figlio" nel marsupio ora il duo può muoversi leggermente più velocemente, la resistenza fisica, speciale e l'attacco speciale sono inoltre moderatamente superiori, mentre non dovendo più limitarsi nel combattimento fisico, la forza fisica è nettamente maggiore. La loro abilità viene ora classificata come Amorefiliale, in pratica ogni attacco che esegue il "genitore" viene imitato anche dal "figlio" (inclusi gli attacchi a colpi multipli come Cometapugno), avendo anche gli stessi effetti secondari, ma essendo meno sviluppato, il "piccolo" infliggerà circa la metà dei danni dell'"adulto". Questa capacità unica permette a questi Pokémon di sfruttare strategie mai viste, potendo addirittura abusare di attacchi con interessanti effetti secondari, rendendoli particolarmente pericolosi se non si dispone di Pokémon con una grande resistenza fisica.
Sebbene in circostanze normali si limitino molto in lotta a causa del "piccolo", i Kangaskhan restano marsupiali feroci, in grado di sferrare possenti pugni a chiunque sia così ingenuo da avvicinarsi a loro senza preavviso. Consideratevi fortunati nel vederli in natura al di fuori delle Zone Safari, ma catturarne uno è davvero difficile. Vi conviene sfruttare i vostri migliori Pokémon, altrimenti vedrete cosa può fare l'amore di una "madre" quando vuole proteggere il "piccolo"!

Horsea

200px-Artwork116.png

Spoiler

Horsea (noto come Pokémon Drago) è un Pokémon relativamente comune di tipo Acqua che vive nei corpi d'acqua salata di tutto il mondo. Anche se abbastanza innocui e incapaci di causare gravi danni, gli Horsea sono creature interessanti capaci di resistere a molti attacchi fisici e arrecare non pochi danni tramite l'uso di attacchi speciali prima di essere sconfitti. Non hanno la stessa probabilità  di sopravvivenza fino all'evoluzione come il loro cugino velenoso, ma possono comunque creare dei problemi se non si sta attenti, visto che potrebbero anche irritarvi gli occhi spruzzandovi dell'inchiostro!

Sebbene non possano resistere a molti attacchi speciali e sono quasi totalmente incapaci di apprendere attacchi fisici, la potenzialità  nell'offensiva speciale e la loro resistenza fisica permette loro di cavarsela abbastanza bene contro moltissimi predatori oceanici; tuttavia il motivo principale per cui riescono a sopravvivere abbastanza bene sono le grandi pinne dorsali (più grandi del dovuto) e la coda, con cui possono nuotare rapidamente in qualsiasi direzione (anche all'indietro), ciò conferisce loro una grande abilità  di fuga se attaccati da qualche predatore. La coda arricciata a dire il vero non ha una grande utilità  in fatto di mobilità , ma viene usata come contrappeso in modo da potersi bilanciare quando attaccano, riuscendo a colpire facilmente i nemici; può pure essere usata per ancorarsi a delle rocce, in questo modo gli Horsea non possono essere spazzati via dalle forti correnti oceaniche, inoltre, vista la loro fragilità  in queste condizioni, costruiscono i nidi alla base di grossi coralli, così facendo, non solo hanno vari punti d'ancoraggio, ma conferisce anche una protezione per le uova. Quando si sentono al sicuro, gli Horsea si divertono a srotolare la loro coda e ad arrotolarla a quella di altri Horsea per scherzare.

Nonostante gli Horsea si nutrano principalmente del muschio che cresce sulle rocce, il loro cibo preferito sono i piccoli insetti: quando a loro capita di vederne uno vicino all'acqua lo colpiscono con precisi colpi d'inchiostro per abbatterli e farli cadere in acqua in modo che, se possibile, possano ingoiarli con la loro bocca a tubo. Essi potrebbero spruzzare anche dell'acqua, ma l'inchiostro dà  maggiori vantaggi sia per la caccia che per la difesa, questo è dovuto al fatto che la sua viscosità  aumenta con la pressione, quindi più si trovano in profondità  e più è difficile per i predatori rimuoverlo. Altra caratteristica è che l'inchiostro può vaporizzarsi quando fa caldo, riuscendo a creare un fumo in grado di depistare i predatori sulla superficie e visto che sono molto cauti è facilissimo spaventarli e di conseguenza farli difendere in questo modo e fuggire, motivo per cui questa specie è così prolifica, dato che gli unici veri predatori che risultano una minaccia sono quelli più furtivi che riescono a coglierli di sorpresa.

Anche se piccoli, gli Horsea sono molto astuti e sono in grado di evitare facilmente molti predatori... ma ciò non significa che siano così utili in lotta. Sebbene possiedano un paio di trucchi interessanti, non fatevi prendere alla sprovvista: fino all'evoluzione non sperate molto nelle loro abilità  combattive, ma quando ciò accadrà  nessuno oserà  avvicinarsi al vostro Pokémon per non correre il rischio di venire avvelenati!

Seadra

200px-Artwork117.png

Spoiler

Seadra (noto come Pokémon Drago) è un Pokémon non molto comune di tipo Acqua che vive nei corpi d'acqua salata di tutto il mondo. A prima vista potrebbero non apparire pericolosi, ma i Seadra sono Pokémon facilmente irritabili che non si fanno problemi a colpire i nemici con i loro aculei velenosi. Solo perché ora non sono dei veri Draghi, non pensiate che non appartengano a tale famiglia, anche perché possono usare parecchie mosse tipiche di questo tipo, tanto da poter usare l'attacco Dragopulsar!

Similmente agli Horsea, le grosse pinne dei Seadra vengono usate per nuotare in qualsiasi direzione, mentre la coda può essere srotolata per ancorarsi e impedire alle correnti di portarli via, cosa che ora viene usata anche durante il sonno, ma i Seadra hanno parecchie differenze rispetto agli Horsea: prima di tutto nel loro codice genetico sono presenti alcuni geni tipici dei Draghi; sebbene sia i Seadra che gli Horsea possano apprendere mosse Drago come Tornado, Dragodanza e Dragopulsar, grazie ai geni queste mosse sono leggermente più forti quando usate dai Seadra, però vengono classificati come Pokémon Acqua puri perché questi geni sono dormienti, quindi vengono considerati semplicemente come dei pesci, ma con la scoperta di questi geni un decennio fa, la comunità  scientifica ha dimostrato un enorme interesse, in quanto i Seadra rappresentano gli unici Pokémon ad avere dei geni draconici senza però essere dei Draghi. Ulteriori ricerche hanno poi dimostrato che certi Pokémon hanno caratteristiche simili ai Draghi nel proprio DNA che consentono loro l'uso di mosse Drago, pur non essendo classificati come tali, come per esempio Gyarados o Sceptile (sebbene quest'ultimo sia classificato come Drago grazie alla MegaEvoluzione). Si ritiene che in passato tutti i membri della famiglia evolutiva degli Horsea fossero Draghi, teoria rafforzata dal fatto che questi geni dei Seadra vengono riattivati se esposti a radiazioni particolari e possiedono un oggetto con geni draconici attivi, vale a dire la Squama Drago. Gli esemplari moderni di Horsea oggi non hanno la benché minima traccia di geni draconici, portando molti a pensare che questa mutazione sia avvenuta molto tempo fa.

I Seadra in battaglia si distinguono dagli Horsea in quanto possono facilmente difendersi nelle lotte corpo a corpo con i loro aculei velenosi sulle loro pinne. Potendo nuotare rapidamente in ogni direzione e manovrare con estrema abilità  i loro spostamenti, i Seadra riescono facilmente ad individuare un punto debole nemico e, una volta trovato, andranno contro di lui per iniettargli il veleno perforando la carne con gli aculei. Il veleno spesso viene facilmente diluito in acqua ed è molto pericoloso visto che contiene una potente neurotossina, quindi mentre pochi millilitri possono causare intorpidimento, una puntura normale può anche causare svenimento istantaneo, seguito dalla morte se la vittima non viene curata con un Antidoto alla svelta. Trattandosi degli unici Pokémon non Veleno a possedere l'abilità  Velenopunto, senza dubbio questa specie risulta estremamente pericolosa per i subacquei che si avvicinano ai coralli che potrebbero essere dei nidi di Seadra, queste situazioni potrebbero causare addirittura la morte di essi. E' interessante notare che il veleno di questi Pokémon può creare un potente antidolorifico se diluito e miscelato con altri composti (i quali sono presenti nelle ossa e nelle membrane delle loro stesse pinne), quindi le pinne e il veleno di Seadra sono ingredienti comuni nelle farmacie delle città  costiere. Altra abilità  interessante è quella di usare Tornado anche sott'acqua, agitando le pinne possono infatti creare una versione personalizzata di Mulinello con cui intrappolare la preda per qualche istante e pungerla con gli aculei, tuttavia la potenza non è sufficiente a intrappolare per lungo tempo i nemici come la normale mossa Mulinello.

Nonostante siano incapaci di subire una grande quantità  di attacchi speciali, i Seadra restano pesci pericolosi che devono essere affrontati con cautela. Usare Pokémon Elettro o Erba è un'ottima strategia per tenerli a bada, ma solo se si mantiene una distanza di sicurezza, anche sfruttando il fatto che loro non possono uscire dall'acqua, a quel punto la vostra vittoria è quasi assicurata. E' importante ricordarsi di non affezionarsi molto al proprio Seadra: abbracciarlo è un grosso errore che se commesso chiunque si ricorderà  di non rifarlo più... se si sopravvive, s'intende!

Goldeen

200px-Sugimori_118.png

Spoiler

Goldeen (noto come Pokémon Pescerosso) è un Pokémon comune di tipo Acqua che vive nei corpi d'acqua dolce e salata di tutto il mondo. Ammirati per il loro aspetto grazioso e l'eleganza con cui nuotano, i I Goldeen sono Pokémon popolari tra gli allenatori, in particolare fra gli specialisti Acqua. Non sottovalutateli in battaglia solo perché sembrano fragili, una loro Incornata è molto dolorosa!

Goldeen sono pesci molto semplici che si nutrono di alghe e se possibile insetti che incontrano nel loro habitat. Durante la stagione degli amori, questi Pokémon percorrono distanze incredibili per accoppiarsi, arrivando addirittura ad andare oltre le cascate (motivo per cui, assieme alla loro evoluzione, sono gli unici Pokémon in grado di apprendere Cascata naturalmente), in questo modo possono trovare il partner ideale per procreare. Nonostante le loro piccole dimensioni, i Goldeen hanno potenti muscoli nelle loro pinne dorsali, laterali e caudali, per questo motivo riescono a nuotare tranquillamente anche con forti correnti marittime, ma nonostante ciò esse si muovono in un modo così aggraziato da ricordare degli abiti da ballo, per questo sono così desiderati come Pokémon domestici e hanno ottenuto i soprannomi di "Danzatore d'acqua" o "Regina d'acqua". Oggi esistono molti abiti da ballo ispirati alle pinne dei Goldeen; questi indumenti risultano ben popolari fra le specialiste Acqua.

Fortunatamente per gli allenatori, nonostante l'aspetto aggraziato, i Goldeen sono ben più aggressivi in battaglia rispetto ad altri pesci, infatti questi dispongono di un corno osseo sulla fronte con cui possono incornare la carne nemica o perforare le armature più deboli; questo corno, assieme alla mossa Idropulsar, è la loro unica arma difensiva; tuttavia i Goldeen sono comunque molto abili nell'usare la mossa Perforcorno, specialmente in acqua per difendersi dai predatori, quindi con un po' di allenamento possono diventare avversari temibili contro gli allenatori più giovani, ma ciò ha scoraggiato parecchia gente a prenderseli come Pokémon domestici, questo perché i Goldeen amano nuotare a lungo e liberamente, dunque si sentono imprigionati se limitati in un contenitore di vetro, ed è anche possibile che con un'unica Incornata possano spaccare gli acquari più spessi, e nel caso non ci siano dei corpi d'acqua nelle vicinanze, possono addirittura morire soffocati.

Con un'eleganza nel nuoto e la forza per attaccare ferocemente i nemici con il corno, sicuramente sottovalutare un Goldeen è un grave errore. Anche se non sono capaci combattere fuori dall'acqua, possono comunque dare il massimo quando si trovano nel giusto ambiente. Non fateli combattere contro avversari Erba o Elettro: solo perché possono causare abbastanza danni con Beccata contro gli avversari Erba, non significa che possano avere la meglio contro queste forze della natura!

Seaking

200px-Artwork119.png

Spoiler

Seaking (noto come Pokémon Pescerosso) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Acqua che vive nei corpi d'acqua dolce e salata di tutto il mondo. Spesso ignorati in favore di Pokémon Acqua più forti, i Seaking sono comunque creature tenaci in grado di combattere ferocemente se ben allenati. Ricordatevi di stare sempre alla larga dal loro corno e che una corazza o stare sulla terra ferma non salva il vostro Pokémon da un loro attacco Perforcorno!

I Seaking possiedono le stesse abilità  e caratteristiche che rendono i Goldeen così apprezzati dalla gente, come il movimento elegante delle loro pinne quando nuotano, ma risultano essere molto più pericolosi ed aggressivi rispetto alla loro pre-evoluzione. Mentre i Goldeen sono più spensierati, i Seaking sono territoriali e non si fanno problemi ad attaccare chiunque vedano nel proprio territorio usando il corno, senza contare che hanno una forza sufficiente per balzare fuori dall'acqua e colpire con precisione anche avversari terrestri, il che può permettere a questi pesci di vincere rapidamente, anche perché oltre ad essere precisi possono apprendere pure le mosse Velenpuntura (inaccessibile per i Goldeen) e Megacorno, tuttavia non possono sopravvivere a lungo fuori dall'acqua, quindi se bloccati o sbagliano la mira potrebbero ritrovarsi in serio pericolo.

Proprio come per i Goldeen, anche i Seaking percorrono fiumi e risalgono le cascate per trovare un partner durante la stagione degli amori; spesso a causa della loro colorazione fanno sembrare i fiumi di colore rosso brillante, cosa interessante però è che la stagione degli amori di questa specie è in autunno e non in primavera. Durante questo periodo i maschi di Seaking tendono ad essere più grassi per avere un colore più brillante e attrarre le femmine, oltre a rendere più eleganti le loro danze di corteggiamento, che effettuano per attirare un partner. Una volta accoppiati, il Seaking maschio usa Perforcorno su una roccia sottomarina in modo da creare un luogo sicuro dove la femmina può deporre le uova, visto che tale locazione risulta difficilmente violabile e una volta che il maschio ha fecondato le uova, attendono pazientemente la loro schiusa che normalmente avviene dopo un mese, fino ad allora i due Seaking pattuglieranno la zona combattendo ferocemente contro qualsiasi predatore si avvicini per mangiare le uova, ma siccome sono ben nascoste è davvero difficile che qualcuno si accorga della loro presenza e quindi i predatori prediligono divorare i ben più carnosi Seaking adulti, tuttavia anche in questo caso i predatori devono stare attenti, visto che i Seaking maschi più grassi tendono ad avere un sapore sgradevole ed una consistenza oleosa e devono quindi attendere che perdano peso, che accade più o meno dopo la nascita della prole.

Anche se è meglio farli combattere in battaglie amichevoli anziché in competizioni ufficiali, i Seaking restano comunque avversari di tutto rispetto in grado di causare gravi danni con Perforcorno. Come molti altri pesci, sono limitati ad ambienti acquatici, ma ciò non significa che non possano compiere rapidi attacchi contro gli avversari terrestri. Se volete dare in dono alla vostra ragazza un Goldeen, pensateci due volte: nonostante il bell'aspetto, già  un Goldeen è difficile da gestire, con l'evoluzione poi potrebbe essere pericoloso, visti i loro bestiali attacchi!

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Staryu

200px-Artwork120.png

Spoiler

Staryu (noto come Pokémon Stella) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Acqua che vive sulle coste e sulle spiagge di tutto il mondo. Anatomicamente enigmatici e poco comprensibili in generale, gli Staryu sono creature interessanti capaci dare nuove strategie che pochi altri Pokémon Acqua possono permettersi. Se non volete usarli per combattere, vederli in una notte stellata è uno spettacolo meraviglioso, ma non disturbateli mentre comunicano con i loro simili o vi attaccheranno con Rapigiro!

Anche se considerati esseri organici, in realtà  i membri della famiglia evolutiva degli Staryu sono esseri considerati asessuati con comportamenti più simili ad organismi meccanici piuttosto che quelli organici, motivo per cui sono classificati come esseri biomeccanici, probabilmente perché sono esseri con un organismo molto primitivo (anche se molte persone credono che siano alieni). Anche se hanno una struttura anatomica di una stella marina, sono costituiti da un corpo principale e un nucleo, nulla di più. Il loro corpo è formato da alcune appendici rigide che agiscono come delle pompe d'acqua che non solo rilasciano appunto l'acqua, ma anche il vapore acquro, il loro corpo infatti immagazzina l'acqua per permettere la sopravvivenza prolungata sulla terraferma. Questo corpo è composto principalmente da delle spesse scaglie formate dal carbonato che filtrano dall'acqua andando a collegarsi e a creare delle piastre elastiche che formano la parte organica di queste creature; la progettazione di queste piastre è fatta in modo che se danneggiate o perse, esse ricrescono riuscendo addirittura a sostituire un'intera appendice nel giro di un giorno o due. L'organo centrale di questi esseri spesso chiamato "nucleo", agisce sia da cuore che da cervello per questi esseri e contiene alcuni neuroni all'interno di un reticolo cristallino; sebbene i neuroni di questo organo siano molto deboli, gli impulsi elettrici rilasciati sono essenziali per permettere al corpo di funzionare, quindi senza di essi sarebbe impossibile il filtraggio dell'acqua o l'assorbimento di sostanze nutritive, anche se è interessante notare che non si nutrono veramente, ma assorbono ioni dall'acqua filtrata, ciò permette che il loro corpo cresca con una simmetria assolutamente perfetta anche in ambienti inquinati. Altra cosa degna di nota è che il corpo può camuffarsi per sfuggire ai predatori (motivo per cui possono usare le mosse Camuffamento Riflettipo). Molti studiosi hanno teorizzato che in futuro questi esseri potrebbero evolversi in organismi completamente meccanici; ciò è puramente speculativo, ma vista la loro singolare forma anatomica, tutto è possibile.

Nonostante gli Staryu non siano in grado di sopportare o infliggere molti danni, risultano essere comunque molto agili rispetto ad altri Pokémon Acqua, oltre al fatto di saper usare mosse che pochi Pokémon possono usare (come ad esempio Psiconda, Stordiraggio e Psichico, le quali possono essere apprese prima ancora di evolversi). Oltre ad avere un comportamento complesso, vari studi hanno dimostrato che non hanno mai avuto segni di frustrazione o infelicità , portando molti ricercatori a pensare che questa specie in realtà  non provi alcuna emozione. Il nucleo che hanno nel corpo, solitamente rimane spento di giorno, ma durante le notti limpide si accende, queste stelle marine infatti strisceranno fuori dall'acqua per poi farlo lampeggiare in modo molto simile ad un battito cardiaco, rilasciando nel contempo onde radio. Dopo vari studi su questo comportamento anomalo, si è scoperto che ogni Staryu si identifica su una determinata stella e lampeggia imitando lo stesso tipo di illuminazione prodotta da essa, anche se a noi risulta impercettibile, per questo ormai è diffusa la teoria secondo cui gli Staryu provengano da un altro pianeta; fino ad oggi non c'è nulla che smentisca o confermi tale ipotesi, ma effettivamente sembra che vogliano comunicare qualcosa al di fuori del nostro pianeta, dunque è probabile che questa loro abitudine resti un mistero per sempre.

Sappiamo molto poco su di loro e ciò ha suscitato la curiosità  di molti, senza dubbio gli Staryu sono esseri interessanti in grado addirittura di svolgere un ottimo ruolo strategico in lotta grazie alle mosse che possono apprendere. Legare con questi Pokémon può essere davvero difficile, anche perché il più delle volte sembra che a loro non importi molto di voi, ma con pazienza e allenamento possono diventare combattenti di tutto rispetto. Anche se è necessaria una Pietraidrica per sfruttare il loro pieno potenziale, state certi che ne varrà  la pena, certo cambieranno molto, ma poter sfruttare un Pokémon sia Acqua che Psico è un vantaggio enorme in battaglia!

Starmie

200px-Artwork121.png

Spoiler

Starmie (noto come Pokémon Misterioso) è un Pokémon raro di tipo Acqua/Psico che vive nelle coste e nelle spiagge di tutto il mondo. Sebbene siano più strani e difficili da usare senza esperienza rispetto agli Staryu, gli Starmie sono comunque esseri devastanti che possono infliggere gravi danni in poco tempo al nemico. Se riuscite a trovare una rara Pietraidrica e avete MT contenenti forti attacchi Psico, allora potrete usare queste stelle marine psichiche in modo davvero distruttivo!

Anche se considerati esseri organici, in realtà  i membri della famiglia evolutiva degli Staryu sono esseri considerati asessuati con comportamenti più simili ad organismi meccanici piuttosto che quelli organici, motivo per cui sono classificati come esseri biomeccanici, probabilmente perché sono esseri con un organismo molto primitivo (anche se molte persone credono che siano alieni). Anche se hanno una struttura anatomica di una stella marina, sono costituiti da un corpo principale e un nucleo, nulla di più. Il loro corpo è formato da alcune appendici rigide che agiscono come delle pompe d'acqua che non solo rilasciano appunto l'acqua, ma anche il vapore acquro, il loro corpo infatti immagazzina l'acqua per permettere la sopravvivenza prolungata sulla terraferma. Questo corpo è composto principalmente da delle spesse scaglie formate dal carbonato che filtrano dall'acqua andando a collegarsi e a creare delle piastre elastiche che formano la parte organica di queste creature; la progettazione di queste piastre è fatta in modo che se danneggiate o perse, esse ricrescono riuscendo addirittura a sostituire un'intera appendice nel giro di un giorno o due. L'organo centrale di questi esseri spesso chiamato "nucleo", agisce sia da cuore che da cervello per questi esseri e contiene alcuni neuroni all'interno di un reticolo cristallino; sebbene i neuroni di questo organo siano molto deboli, gli impulsi elettrici rilasciati sono essenziali per permettere al corpo di funzionare, quindi senza di essi sarebbe impossibile il filtraggio dell'acqua o l'assorbimento di sostanze nutritive, anche se è interessante notare che non si nutrono veramente, ma assorbono ioni dall'acqua filtrata, ciò permette che il loro corpo cresca con una simmetria assolutamente perfetta anche in ambienti inquinati. Altra cosa degna di nota è che il corpo può camuffarsi per sfuggire ai predatori (motivo per cui possono usare le mosse Camuffamento Riflettipo). Molti studiosi hanno teorizzato che in futuro questi esseri potrebbero evolversi in organismi completamente meccanici; ciò è puramente speculativo, ma vista la loro singolare forma anatomica, tutto è possibile.

Gli Starmie sono leggermente più complessi rispetto agli Staryu, ciò rende davvero difficile capire come agisce il loro corpo, motivo per cui la specie è nota anche come Pokémon Misterioso. Essi sono costituiti da ben due corpi più una terza componente che sarebbe il nucleo ormai maturato grazie alle radiazioni della Pietraidrica; con questa mutazione ora possono ruotare le due sezioni del corpo in modo distinto per usare attacchi come Rapigiro. E' interessante notare che il nucleo più complesso ora permette agli Starmie di usare poteri psicocinetici per difendersi, tali poteri sono sufficienti per permettere l'uso della mossa Stordiraggio. La grande quantità  di energia psichica ha fatto sì che questi Pokémon fossero classificati in parte di tipo Psico, inoltre possono anche diventare potenti combattenti con gli attacchi Psichico e Psicoshock (che apprendono tramite MT). E' stato osservato che nonostante il nucleo abbia un colore principale, esso può rilasciare impulsi di ben sette colori diversi che hanno portato alla teoria secondo cui ciascun colore rappresenti un'emozione diversa, sconvolgendo scienziati di tutto il mondo visto che da semplici stelle marine si evolvono in organismi intelligenti e più complessi; questi impulsi inoltre sembrano emanare diverse onde radio che possono interferire con apparecchi elettronici, una capacità  del tutto unica tra gli organismi di questo genere, mentre molti credono che questi segnali vengano inviati nel cielo notturno per uno scopo ignoto, sembra che in realtà  serva per analizzare la zona circostante tramite queste onde elettromagnetiche. Molti studiosi tutt'oggi studiano i ben più semplici Staryu per capire l'anatomia delle loro evoluzioni, ma ora è ben chiaro il motivo per cui questi "Gioielli del mare" in antichità  fossero visti come l'incarnazione delle stelle.

Anche se può risultare difficile capire cosa stiano provando, gli Starmie restano esseri affascinanti che hanno mostrato cosa può veramente fare l'evoluzione. Avendo una velocità  ingannevole capace di sottomettere anche avversari più grossi, di certo questi esseri si distinguono moltissimo da qualsiasi altro Pokémon Acqua. Sebbene può essere difficile allenare queste stelle marine, una volta che potrete usare le loro abilità  al meglio non ve ne pentirete. Regalare uno di questi Pokémon ad una ragazza è un simbolo di profondo amore, ma conviene stare attenti al colore del gioiello perché se irritati potrebbero attaccare!

Mr. Mime

200px-Artwork122.png

Spoiler

Mr. Mime (noto come Pokémon Barriera) è un Pokémon raro di tipo Psico/Folletto che vive nei campi erbosi delle regioni di KantoSinnohKalos ed Alola. anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. All'apparenza inermi ed inutili in battaglia, in realtà i Mr. Mime sono forti combattenti che possono sfuggire agli avversari più potenti con impareggiabili e sbalorditive abilità  difensive. Nel caso non amiate i mimi, sappiate comunque che i trucchi dei Mr. Mime sono molto efficaci, potendo trasformare semplici mosse in una potente arma difensiva!

Sebbene i Mr. Mime abbiano sorprendenti poteri psichici, avendo una natura calma, difficilmente li usano per scopi offensivi, ma li sfruttano per una cosa che nessun altro Pokémon è in grado di fare: generare muri d'aria. Rilasciando onde a concussione di energia psichica dalle loro dita, essi creano delle "zone morte" in cui tutte le particelle di tale zona cessano di muoversi quasi del tutto, tuttavia ciò non abbassa la temperatura dell'aria, in quanto questo processo applica solo un'energia cinetica opposta al movimento delle particelle, quindi loro mantengono questa energia, ma rimangono quasi del tutto ferme; con questa tecnica usano la mossa Barriera creando dei veri e propri muri d'aria che li proteggono dai danni fisici, ma queste pareti si dissiperanno non appena il Mr. Mime responsabile della creazione si allontana, facendo quindi disperdere l'energia psichica in zona. Appena evoluti, i Mr. Mime già  apprendono ad usare questa abilità  e con l'avanzare dell'età  questi muri diventano più resistenti e reggeranno più a lungo se il Mr. Mime dovesse allontanarsi. Siccome queste barriere sono formate solo da aria sono completamente invisibili ed è possibile individuarle solo toccandole, ciò è molto utile per ingannare i nemici che non sanno dove stiano. Allenato bene Mr. Mime può creare barriere diversificate e con scopi diversi, potendo quindi usare le mosse SchermoluceRiflessoAnticipo e Bodyguard. Altra capacità  che sviluppano è quella di usare l'energia psichica per scambiare le sue capacità  offensive o difensive con i nemici, potendo quindi usare le mosse Barattoscudo e Barattoforza, ma possono apprendere anche altre mosse come FogliamagicaCampo Nebbioso Sostituto naturalmente (quest'ultima mossa infatti possono apprenderla solo le famiglie evolutive di Mime Jr.KecleonRotom e Froakie).

Non è un caso che i Mr. Mime utilizzino la pantomima come principale modo di comunicarsi somigliando in maniera incredibile ai mimi e risultano essere del tutto unici proprio per questo, infatti mentre noi abbiamo appreso molto cose dai Pokémon, i Mr. Mime hanno appreso la pantomima osservando i primissimi mimi della storia; infatti sembra che molti anni fa i Mr. Mime fossero sull'orlo dell'estinzione perché troppo buoni per usare i loro poteri psichici contro i predatori e visto che possono produrre solo un flebile verso non potevano nemmeno difendersi chiamando aiuto, siccome la parte cerebrale che controlla ciò è danneggiata da un difetto genetico. A quei tempi i primi mimi, volendo salvare la specie, hanno voluto portare con loro gli esemplari che trovavano e loro imparavano il loro stile di vita. Ai tempi loro non avevano nemmeno un nome ufficiale, ma con la rapidità  con cui imparano ci sono volute solo tre generazioni di Mr. Mime per trasformare l'intera specie da creature indifese a potenti esseri psichici in grado di usare i loro poteri per difendersi (ciò ha influenzato anche i Mime Jr. che cercavano di imitare i loro avversari per salvarsi, quando apprendono a farlo si evolvono in Mr. Mime). Con il passare del tempo, questi Pokémon simili in apparenza e in comportamento ai mimi divennero conosciuti come "Mr. Mime", sebbene la specie abbia sia esemplari maschi che femmine; questo nome fu così popolare che alla fine la comunità  scientifica lo rese ufficiale. Ancora oggi i Mr. Mime usano la pantomima per difendersi, attaccare e comunicare. Essendo molto orgogliosi degli insegnamenti che i loro antenati hanno avuto dai mimi, se interrotti non esiteranno a usare la mossa Doppiasberla con il responsabile, fermandosi solo non appena il diretto interessato non si scusa.

Sebbene i Mr. Mime non siano ottimi combattenti offensivi, possono comunque rivelarsi ottimi Pokémon difensivi in grado di generare barriere che li difenda da qualunque attacco avversario. Essendo abbastanza veloci da creare nuove barriere ed essendo i Pokémon Psico non leggendari e non MegaEvoluti con la maggior difesa speciale (assieme ai Claydol), sono fra i migliori Pokémon difensivi esistenti e per questo meritano rispetto. E' consigliabile affrontare queste creature con altri Pokémon Psico: anche se non si ha un vantaggio di tipo effettivo, almeno si potrà  capire dove si trovano le barriere!

Scyther

200px-Artwork123.png

Spoiler

Scyther (noto come Pokémon Mantide) è un Pokémon raro di tipo Coleottero/Volante che vive nei campi erbosi e nelle pianure delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Kalos ed Alola. Terribilmente veloci e pericolosamente armati, gli Scyther sono creature feroci in grado di tagliare la preda come fosse burro. Sebbene non siano molto resistenti, questo non è un problema, visto che sono così veloci da risultare difficili da vedere ad occhio nudo!

Gli Scyther sono molto famosi per la loro velocità  incredibile e l'agilità  impareggiabile, capacità  che sembrerebbero irraggiungibili per creature delle loro dimensioni, essi infatti possono muoversi così rapidamente da sembrare una macchia sfocata mentre corrono e sono necessari apparecchi appositi per individuarli in modo ottimale. Questa loro agilità  innata è dovuta ai loro muscoli estremamente elastici e connessi tra di loro rendendoli una sottospecie di molla gigante; quando un muscolo viene usato, quelli vicini vengono messi in tensione in modo da poter sfruttare il massimo potenziale una volta usati, ciò permette agli Scyther di muoversi in modo estremamente rapido per lunghi periodi di tempo senza doversi riposare, non per nulla infatti sono spesso relazionati ai ninja, risultando talvolta anche più efficaci delle tecniche fumogene tipiche dei Pokémon Veleno. Questa loro incredibile agilità  viene sfruttata sia in natura che in battaglia, in natura però è più importante, visto che possono non solo attaccare il nemico senza che lui capisca chi sia stato, ma sfruttando il loro colorito verde possono anche mimetizzarsi nell'erba, quindi riuscirebbero anche a sconfiggere degli avversari senza che loro capiscano chi sia stato.

Oltre alla loro velocità , un'altra caratteristica che ha reso gli Scyther molto famosi sono le loro falci affilatissime posizionate sugli avambracci. Anziché avere degli artigli (che sono meno efficaci e facilmente danneggiabili), gli Scyther hanno sviluppato delle lame collegate direttamente all'osso; la loro composizione sembrerebbe un mix di metalli e di tessuto osseo, per questo sono molto resistenti e taglienti allo stesso tempo. Una peculiarità  di queste lame è che si affilano da sole tagliando gli oggetti, quindi è assolutamente impossibile vedere uno Scyther con le lame smussate. Cosa davvero interessante è che questi Pokémon non possiedono un'elevata forza fisica, ma la potenza dei loro attacchi è amplificata dalla loro elevata velocità , riuscendo a fare a fette la preda con facilità, tuttavia risulta comunque poco efficace contro nemici corazzati. Se uno Scyther nota che non possono sconfiggere l'avversario, semplicemente fugge volando via (questa è l'unica occasione in cui usano le ali). Grazie alla capacità  di tagliare con facilità gli oggetti, gli Scyther sono gli unici Pokémon in grado di apprendere Vuotonda naturalmente (assieme agli Hitmonchan e ai Kartana), tuttavia tale attacco non risulta essere molto utile a causa della loro scarsa potenza negli attacchi speciali

Nonostante la loro bassa potenza fisica, gli Scyther sono esseri devastanti in grado di fare a fette i nemici prima ancora che l'occhio umano possa percepirlo. Riuscire a trovare uno di questi potenti insetti può essere difficile, ma se desiderate un Pokémon rapido nella vostra squadra, sono pochi i Pokémon in grado di svolgere questo ruolo anche da cuccioli come questi insetti. E' consigliabile iniziare a studiare il modo in cui il proprio Scyther si muove, altrimenti va a finire che non saprete neanche dove si trovi durante una battaglia!

Jynx

124 Jynx

Spoiler

Jynx (noto come Pokémon Umanoide) è un Pokémon non molto comune di tipo Ghiaccio/Psico che vive nelle grotte ghiacciate e nelle zone innevate delle regioni di KantoJohtoSinnohUnimaKalos ed Alola. Con un aspetto del tutto unico e abilità molto bizzarre, i Jynx sono creature interessanti a causa delle loro peculiarità, visto che esseri che camminano, comunicano e pensano in modo incredibilmente simile all'uomo, possono causare parecchie perplessità !

Jynx sono conosciute come Pokémon Umanoide a causa della sorprendente somiglianza anatomica con le donne umane, ciò rende facile lo studio su questa specie, ma è difficile capire da cosa derivino le loro capacità  visto che in questo caso si distaccano dall'uomo. Quando un Jynx cammina, muove i suoi fianchi in modo quasi da voler sedurre, molti trovano la cosa disturbante, altri invece si sentono attratti a muoversi in quel modo compiendo una strana danza, in realtà  non fanno questo per divertirsi, ma per sopravvivere, infatti a differenza di altri Pokémon Ghiaccio, il loro corpo non è completamente protetto dal freddo e devono fare questa danza per riscaldare gli organi interni e permettere un corretto funzionamento del cuore, quindi agitano i fianchi solo per poter sopravvivere. I Jynx sono anche conosciute per la loro mossa peculiare Demonbacio, una tecnica che permette di far addormentare la maggior parte degli avversari semplicemente baciandoli, risultando una delle mosse più efficaci per indurre il sonno, questo è dovuto ad una neurotossina rilasciata dalle labbra a scopo difensivo. Anche se i Jynx sono resistenti, il loro scheletro è debole risultando vulnerabili ad attacchi fisici; molti scienziati credono che la mossa Demonbacio sia stata sviluppata proprio per potersi proteggere dai predatori più aggressivi, ciò permette loro anche di attaccare l'avversario con molta tranquillità  e senza alcun rischio.

Un'altra caratteristica che rende i Jynx così sorprendenti è il loro modo di comunicazione molto simile agli umani: mentre quasi tutti i Pokémon comunicano con dei versi incomprensibili a noi, i Jynx possono produrre suoni molto più complessi con cui possono creare delle vere e proprie frasi, questo sembra essere dovuto al fatto che il loro lobo frontale è molto più sviluppato rispetto ad altri Pokémon, risultando più simile a quello umano. Come esistono delle lingue nel mondo, così esiste una lingua sviluppata solo dai Jynx, ma purtroppo nessuno è mai riuscito ad interpretare ciò che dicono; per moltissimi anni scienziati di tutto il mondo hanno tentato di decifrare il linguaggio dei Jynx o almeno di insegnare loro a parlare una delle nostre lingue, senza successo, tuttavia questi Pokémon sembrano comprendere la nostra lingua, ma fino ad oggi non è mai stato possibile scoprire la loro; moltissime ricerche in merito sono tutt'ora in sviluppo sperando in qualche risvolto positivo.

Sebbene in natura non possano apprendere molti attacchi speciali, risultano essere molto più utili in mano di un allenatore, potendo diventare combattenti molto versatili tramite l'uso di MT o allenamenti specializzati fin da quando sono degli Smoochum. Ovviamente per usarli in modo decente è necessario un grande allenamento prima. I Jynx riescono a dimostrare quanto valgono in qualsiasi lotta sfruttando la mossa Demonbacio oppure i loro movimenti seduttori per indurre l'avversario alla danza, senza contare il terribile attacco Bora che possono usare!

Electabuzz

125 Electabuzz

Spoiler

Electabuzz (noto come Pokémon Elettrico) è un Pokémon relativamente raro di tipo Elettro che vive nelle centrali elettriche delle regioni di KantoJohtoSinnoh, Unima ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Temuti da molti allenatori per la loro velocità  e le potenti mosse che hanno a disposizione, gli Electabuzz sono così forti che possono abbattere i loro nemici più deboli con un singolo colpo. Anche se dovessero confrontarsi contro Pokémon Terra, questi ultimi non saranno poi così avvantaggiati, un loro Tuonopugno di solito è più temuto che un Tuono!

Gli Electabuzz amano letteralmente l'energia elettrica, non importa la situazione, vorranno sempre assorbire elettricità , ecco perché vivono nelle centrali elettriche, anche se i funzionari li considerano fastidiosi e pericolosi, ma visto che qualsiasi altro apparecchio non li carica a sufficienza, le centrali elettriche sono le uniche cose che li soddisfa; non è raro che entrino senza troppe storie nelle centrali elettriche e inizino a prenderne dell'energia, oltre il 50% della loro forza infatti è dovuta grazie all'elettricità  assorbita, inoltre essi sono la causa di molti blackout nelle regioni di KantoJohto Sinnoh, motivo per cui molte persone vorrebbero che venissero eliminati come qualsiasi altro parassita; in realtà  non si può fare molto per cacciarli, visto che gli Electabuzz sono ormai in via d'estinzione (per motivi ignoti) e se sono in gran numero diventa più difficile la questione. Proprio come gli Elekid, anche gli Electabuzz amano stare all'aperto durante i temporali sperando di venire colpiti da un fulmine, non è raro infatti che più Electabuzz inizino a combattere fra loro per stabilire chi debba stare nel punto più alto (c'è una maggiore probabilità  che i fulmini colpiscano il punto più alto di una zona); alcuni allenatori di grandi città  di KantoJohto e Sinnoh, usano i loro Electabuzz come perfetti parafulmini, ciò riduce enormemente il rischio di incendio nelle città , quindi questi Pokémon sono divenuti molto popolari in tutto il mondo, specialmente nelle zone dove i temporali sono comuni. E' in sviluppo un progetto per usare gli Electabuzz come delle enormi batterie viventi, considerando l'enorme quantità  di energia elettrica che loro rilasciano di continuo, se mai questo progetto dovesse andare a buon fine, l'intera umanità  potrebbe trarne vantaggio, ma non si è ancora certi se questo progetto potrebbe nuocere agli Electabuzz, ecco perché ci sono molti studi ancora.

L'energia elettrica fluisce in tutto il loro corpo, quindi potrebbe essere pericoloso semplicemente avvicinarsi ad uno di essi: anche se possono controllare questa energia, l'enorme quantità  che possiedono nel corpo li costringe a rilasciarne una minuscola quantità  dal corpo in continuazione, questo inoltre li fa ottenere un bagliore azzurro quando sono al buio, uno spettacolo davvero sorprendente per molte persone. Un problema degli Electabuzz purtroppo è che è difficile capire cosa essi desiderino o vogliano dire, probabilmente ciò è dovuto al fatto che tendono a comunicare tra i loro simili inviando impulsi elettrici. Cosa interessante degli Electabuzz è che sfruttano la loro forza fisica a differenza della maggioranza dei Pokémon Elettro, quindi tenderanno ad attaccare in battaglia caricando i loro pugni di elettricità , ecco perché sono considerati tra i migliori Pokémon in grado di usare la mossa Tuonopugno, superati solo della loro evoluzione in termini di potenza. Per aumentare ancora la loro potenza, gli Electabuzz hanno la tendenza a far roteare i loro pugni in modo da caricarli con energia cinetica, spesso però danno all'avversario il tempo di scappare.

Avendo comportamenti strani e una fame insaziabile di energia elettrica, gli Electabuzz sono creature che possono veramente far penare gli allenatori più giovani e talvolta anche i veterani. Per poterlo contrastare è necessario un potente Pokémon Terra che possa resistere ai loro possenti Tuonopugni. Se mai stesste cercando un agile e potente Pokémon Elettro allora di sicuro adorerete queste creature, per non parlare della potenza che avranno dopo l'evoluzione!

Magmar

Magmar

Spoiler

Magmar (noto come Pokémon Sputafuoco) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco che vive dentro e attorno a zone vulcaniche di tutto il mondo. Conosciuti per i loro corpi estremamente caldi e per le loro impressionanti abilità, i Magmar sono creature pericolose che adattano l'ambiente in modo da renderlo ottimale per loro, anche se spesso quindi tenderanno a bruciare qualsiasi luogo in cui si trovano. Questi Pokémon Fuoco non devono mai essere prelevati dal loro habitat al di fuori delle battaglie... o almeno non portarli in zone forestali!

Quando un Magby si evolve la temperatura corporea raddoppia raggiungendo circa 1200°C, temperatura dovuta anche al loro metabolismo superiore. L'interno dei Magmar è così caldo da consentire loro delle reazioni di combustione addirittura con l'aria all'esterno, per questo motivo i Magmar sono continuamente avvolti da una guaina fiammeggiante arancione, e visto che il loro corpo è immune al fuoco, essa non è dannosa per loro. I Magmar utilizzano questa guaina per mimetizzarsi quando ci sono delle fiamme nelle vicinanze; basta che i Magmar si avvicinino al fuoco e diventeranno invisibili per ogni creatura che ha occhi con visione con la luce o termica. Questa guaina è usata anche come arma psicologica, similmente al sole infatti, ha un effetto che può distrarre i nemici e causa confusione quando gli avversari guardano Magmar per troppo tempo; se il bagliore di questa guaina viene intensificato (basta semplicemente che i Magmar respirino pesantemente) essi possono sfruttarla per usare una forma modificata della mossa Stordiraggio per impedire ai nemici di combattere adeguatamente.

Nonostante i Magmar abbiano il pieno controllo sulle loro abilità , i Magmar sono molto più pericolosi dei Magby, questo perché siccome hanno un'alta temperatura corporea sono costretti a modificare l'ambiente circostante per renderlo ottimale per loro: se l'ambiente è troppo freddo, i Magmar inizieranno a sputare fiammate dalla bocca nell'area circostante in modo da aumentare la temperatura (motivo per cui sono conosciuti come Pokémon Sputafuoco), questo comportamento è stato osservato anche quando i Magmar tentano di spaventare o intimidire i nemici, ma i danni del secondo caso possono essere maggiori. Quando la temperatura dell'ambiente si abbassa, la guaina aumenta di volume ed intensità , rendendola più calda e creando massicce ondate di calore che incendino piante e oggetti vicini con estrema facilità , tuttavia tale capacità  non può essere utilizzate per usare la mossa Ondacalda per via della sua natura. I Magmar hanno anche la curiosa abilità  di curare le proprie ferite immergendole nel magma o nella lava: sembra infatti che il calore prodotto da questi elementi sia abbastanza elevato da consentire la cauterizzazione della pelle dei Magmar altrimenti a prova di fuoco, ma questo non spiega come ciò possa rigenerare le cellule quasi istantaneamente, è possibile quindi che l'alta temperatura dovuta al magma o alla lava causi un incremento straordinario della rigenerazione cellulare.

Spaventosi sia di aspetto che per le capacità , i Magmar sono potenti bestie che possono usare poderosi attacchi basati sul calore che causano danno fisico e psicologico e che possono colpire gli avversari sia da vicino che da lontano. Che li affrontiate con Pokémon d'Acqua, Terra o Roccia, è consigliabile prepararsi al peggio: quando un Magmar alza la temperatura, sopportare tale calore è quasi impossibile, a meno che non siate abituati a combattere presso i vulcani, ma conviene finire la battaglia in fretta prima che questi esseri di fuoco vi riducano in cenere!

Pinsir

200px-Artwork127.png230px-Artwork127-Mega.png

Spoiler

Pinsir (noto come Pokémon Cervolante) è un Pokémon raro di tipo Coleottero che vive in zone forestali delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, Kalos ed Alola. Nonostante non siano in grado di apprendere molte mosse Coleottero, seppure siano Coleotteri puri, i Pinsir sono creature potenti in grado di sollevare e lanciare i nemici non corazzati con estrema facilità  e senza subire alcun danno. In un primo momento potrebbero non sembrare pericolosi come altri insetti tipo Scyther, ma non lasciatevi trarre in inganno: sono pochi gli insetti che hanno capacità  combattive come questi mostri!

Proprio come molti altri insetti, i Pinsir sono carnivori e passano la maggior parte del tempo a cacciare e a mangiare piccoli Pokémon per potersi sostentare, ma sono anche molto ghiotti della linfa a causa del suo sapore dolce, motivo per cui spesso si ritrovano a combattere contro gli Heracross (altri Pokémon, come i Butterfree, non possono competere contro i Pinsir). Normalmente gli insetti hanno capacità  di volare, alcuni anche limitate, i Pinsir sono tra i pochi che non hanno assolutamente questa capacità  e si limitano a spostarsi solo tramite le grosse zampe, potendo camminare eretti o a quattro zampe, ma in entrambi i modi sono ugualmente pericolosi a causa delle possenti tenaglie. Cosa molto sorprendente è che i Pinsir sono molto veloci, nonostante il loro aspetto tozzo, questo è dovuto al loro esoscheletro molto elastico, che tuttavia si irrigidisce con le temperature fredde, rendendoli lenti, per questo durante le stagioni invernali i Pinsir scavano tane alle pendici degli alberi con le tenaglie per rimanere al caldo, di notte invece semplicemente si arrampicano sugli alberi per isolarsi dal freddo. Un allenatore che cerca un Pinsir deve controllare bene le loro tane, nel caso ci sia un esemplare che dorme ancora, in modo da poterlo catturare di sorpresa con molta facilità.

Sono poco adatti agli attacchi a distanza, ma ciò è compensato dalla loro enorme forza fisica e dalle immense tenaglie che hanno sulla testa: normalmente gli insetti sviluppano le mandibole in modo da sfruttarle come tenaglie, i Pinsir invece, per mantenere il loro corpo flessibile e per muoversi più facilmente, hanno sviluppato le tenaglie sulla testa ed entrambe dispongono di aculei affilati con cui eseguono l'attacco Presa; a causa delle spine, è impossibile per la preda scappare senza causare lesioni gravissime, ma in caso contrario, la vittima finisce per essere tagliata a metà ; queste pinze risultano essere molto articolate, quindi possono adattarsi in base al nemico, potendo spezzare ossa, frantumare armature o distruggere completamente l'esoscheletro di altri insetti, per questo sono così pericolosi nei combattimenti ravvicinati, essi hanno infatti un carattere molto spietato, anche nelle lotte amichevoli, il che costringe gli allenatori ad allenarli duramente per tenerli sotto controllo. Le tenaglie di un Pinsir sono così forti da poter essere usate per eseguire moltissimi attacchi Lotta, come Movimento Sismico e Sottomissione, ciò tuttavia limita anche i loro attacchi Coleottero, per questo possono apprendere solo Forbice X in natura, rendendoli poco efficaci contro avversari Psico, ma in compenso ottimi contro i Pokémon Roccia, che rappresentano una loro grande debolezza. Fatto sta che i Pinsir sono creature mortali e forse tra gli insetti più pericolosi conosciuti.

Si è scoperto che Pinsir è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Pinsirite esso si può MegaEvolvere; molti Pokémon mantengono il proprio tipo, i Pinsir invece subiscono un cambiamento radicale, tanto da modificare anche le loro capacità  combattive, tutto ciò perché sviluppano le ali, sembra infatti che i Pinsir abbiano perso la capacità  di volare con il passare dei secoli, visto che si sono adattati troppo a muoversi via terra. Pare che le radiazioni dovute alla Pinsirite riescano a riattivare una parte del loro codice genetico atrofizzato, per questo diventano più simili ai loro antenati. Altro cambiamento che ottengono è il rinforzamento dei loro arti e l'allungamento delle spine delle tenaglie, permettendo loro di spezzare ossa, armature ed esoscheletri con una facilità  assurda. Statisticamente parlando, la trasformazione in MegaPinsir causa un leggero aumento nell'attacco speciale, la velocità  e la resistenza fisica e speciale ottengono un potenziamento moderato, mentre la loro forza fisica è notevolmente superiore, ciò li rende i Pokémon Volanti con maggiore forza fisica (escludendo i leggendari MegaEvoluti) e i Coleotteri più potenti in assoluto assieme a MegaScizor, MegaHeracross e Genesect (ciò escludendo Arceus). I MegaPinsir, oltre ad essere classificati come Coleottero/Volante, sono anche considerati con l'abilità  Pellecielo, come funzioni esattamente questa capacità  non è del tutto chiaro, ma sembra che influisca sul loro cervello per fare in modo che combattano solo volando, quindi quando eseguono attacchi Normali, non solo vengono eseguiti con una forza maggiore (diventando del 30% più forti), ma ottengono anche le caratteristiche tipiche degli attacchi Volanti. Siccome i Pinsir apprendono poche mosse Normale, usare correttamente tale abilità  può risultare complicato, ma con il giusto set di mosse, un MegaPinsir può risultare davvero pericoloso.

Non essendo creature molte versatili, sono in pochi ad usarli, anche a causa della loro scarsa resistenza ad attacchi speciali, ma i Pinsir rimangono combattenti forti e resistenti in grado di dare del filo da torcere a qualsiasi avversario fisico. Con una forza fisica spaventosa e la capacità  di apprendere mosse normalmente precluse ai Coleotteri, non c'è da stupirsi se gli specialisti deboli contro i Coleotteri temono queste creature. Se volete potete anche inscrivere il vostro Pinsir ad incontri di wrestling, ma è meglio avvertire l'avversario di indossare delle protezioni, altrimenti nel caso subisca lesioni gravi, potreste essere squalificati!

Tauros

Artwork128.png

Spoiler

Tauros (noto come Pokémon Torobrado) è un Pokémon relativamente raro di tipo Normale che vive nei campi erbosi delle regioni di