Vai al commento

GuardianJohnITA

Utente
  • Messaggi

    155
  • Punti Fedeltà

  • Iscrizione

  • Ultima visita

  • Feedback

    0%
  • PokéPoints

    PP 40.83

4 seguaci

Informazioni su GuardianJohnITA

  • Compleanno 09/07/1996

Informazioni di Contatto

  • Discord
    GuardianJohnITA#5212
  • Facebook
    https://www.facebook.com/giovanni.bo.31
  • deviantART
    http://guardianjohnita.deviantart.com/

Informazioni del Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Città
    Fabriano (Ancona), Italia
  • Interessi e passioni
    La possibilità di usare i veicoli su Pokemon, miglioramenti nella serie e più Pokemon.
  • Pokémon Preferito
    Swampert

Codici Amico

  • Codice Amico Nintendo Switch
    SW-5440-4987-0019

Visitatori recenti del profilo

1.645 visite profilo

Obiettivi di GuardianJohnITA

  1. Infatti questa forma regionale di Zoroark sembra avere tratti più femminili, adatti per l'ispirazione alle kitsune, oltre che giustificare il loro potere spettrale: il video ha chiaramente mostrato quanto questa forma regionale sia molto più potente della controparte originale, ma anche un indole molto più protettiva, dato che il Zoroark è la madre dello Zorua (un altro riferimento al loro film)
  2. Il Zorua è veramente adorabile mentre Zoroark sembra veramente uno Yokai; tuttavia la cosa veramente da chiedersi è: che ci fanno quei due nell'antica Sinnoh? Non possono essere arrivati lì come ha fatto Braviary e se erano veramente originari di Sinnoh, perché sono scomparsi e rimasti ad Unima?
  3. Tutto ciò mi fa venire in mente quando abbiamo conosciuto per la prima volta Zorua e Zoroark: eravamo ancora a Sinnoh e nella Gen 4 quando li abbiamo visti nel film dedicato a quei due, diventando i primi Pokémon ufficiali della Gen 5. Tuttavia, qualcosa non quadra: Zorua e Zoroark sono Pokémon ingannevoli e molto schivi, in grado di trasformarsi in persone umane (in particolare Zorua) e Pokémon a loro piacimento; mi sembra alquanto strano che lascino che uno sconosciuto si avvicini così tanto ad uno di loro. Non escludo anch'io che la persona sia uno straniero, almeno consapevole di alcune delle capacità dell'Arceusphone: parla chiaramente di "riprendere" i suoi passi, qualcosa che qualsiasi persona dell'epoca non saprebbe cosa significhi, inoltre non escludo il fatto dell'amnesia siccome non abbia neanche la minima idea di dove si trovi, indicando che non è del luogo.
  4. Ti riferisci al teaser con stile simile all'horror? Francamente, la cosa mi ha colto di sorpresa dato che non me lo sarei mai aspettato da TPC, dandolo inizialmente come scherzo da parte di un fan. E' chiaro che il mistero dell'Arceusphone si infittisce sempre di più, ma allo stesso tempo molti si stanno chiedendo di quale Pokémon si tratti nel nuovo teaser? Alcuni dei miei colleghi stranieri pensano che possa trattarsi di Arcanine in una forma regionale
  5. Forse lo sapremo presto. Mancano quasi due mesi all'uscita e di certo altri annunci saranno presenti in questo lasso di tempo
  6. La cosa dipende fortemente dalla grandezza e dell'ambizione del progetto; molti all'inizio pensavano ad esempio che Genshin Impact fosse semplicemente un clone di Breath of the Wild ma si sono fatti ricredere quando il gioco si è mostrato essere un open world in costante evoluzione ed ambizione; Monster Hunter Stories 2 offre un esperienza open map ma ogni singola mappa offre un mondo pieno di vita e con molteplici attività. Il mio punto è che Pokémon dovrebbe mantenere le distanze a trarre inspirazione dalla saga di mostri di Capcom e cercare di creare qualcosa di unico, ma considerando ciò che abbiamo visto e sappiamo finora, le mie aspettative sono molto basse: non un completo disastro, ma neanche un grande successo. In parte, sono grato dal fatto che l'hype già comincia a scemare, in modo da evitare un contraccolpo più grosso se il gioco si rivela un fallimento Ne dubito fortemente, specie sulla difficoltà nel completarlo, dato che ultimamente Game Freak ha reso i suoi giochi Pokémon sempre più facili da completare, togliendo in me quel senso di sfida e in un franchise come Pokémon questo è un male. E' per questo che ultimamente vedo i fangames con sempre maggiore interesse dato che alcuni offrono esperienze difficili ma appaganti con le loro storie incredibili come Pokémon Reborn e Pokémon Rejuvenation (e come un tempo Pokémon Uranium), aprono le porte a serie dimenticate come Star Fox Event Horizon e raccontano storie che non ti saresti mai aspettato nel franchise originale come Hyrule Conquest Hai detto bene: inutile, come la sua figura; ciò che ha fatto lo ha fatto solo per il bene di Galar ma farà solo una cosa stupida risvegliando per sbaglio Eternatus; non è a capo di un team malvagio e non ha delle rotelle fuori posto...per me è semplicemente un uomo che ha giocato con il fuoco in modo abbastanza banale, ben al di sotto di altre persone dei precedenti giochi
  7. E forse Intelligent Systems dovrebbe smettere per un attimo quella saga e dare una seconda chance ad altre finora ignorate, come Advance Wars (grazie infinite WayForward per Reboot Camp, è una vera manna dal cielo) le varie route è una delle cose a cui sono sempre stato contrario per Fire Emblem sin dai tempi del discusso Fates, preferendo molto l'approccio più di Awakening (guarda caso, lo stesso che mi ha introdotto alla saga e di certo quello che ha portato il franchise alla sua attuale notorietà) Non risvegliare, semplicemente usare la sua energia del suo potere e disposto a mosse disperate se la gente non fa come vuole lui, esattamente come un normale uomo d'affari. E rubare la scena ad uno come Dandel non mi pare così difficile per il fatto che si tratta per me di uno dei Campioni di cui ho avuto meno fatica a battere Un tipo Drago/Veleno...non di certo la scelta migliore, con lui e Zacian entrambi nel mio box, inutilizzati siccome non mi sono stati necessari per vincere la Lega; una forma vortice disponibile solo tramite Gigantomax; di gran lunga un leggendario non tanto memorabile in confronto ad un oscuro Giratina, un Kyurem in grado di fondersi con un altro leggendario, un Yveltal che rappresenta la distruzione, uno Zygarde con una forma con una tra le più alte statistiche o vari di leggendari in grado di megaevolversi. Scusa, sono un fan più delle megaevoluzioni che del Dynamax e il passato ha offerto molte cose più memorabili di Spada e Scudo.
  8. Un megalomane? Più che altro un uomo d'affari e che rivela solo alla fine il prezzo della prosperità; di gran lunga inferiore a veri e propri team malvagi (escludo Team Skull e Team Yell, in quanto rispettivamente un gruppo di teppisti e uno di fan sfegatati) che puntano a nefasti piani e legati da leader carismatici, manipolatori o estremamente potenti. In Smeraldo entrambi i mostri vengono risvegliati causando una violenta tempesta e l'inizio di una cruenta battaglia che solo il terzo ha placato mentre in Platino il capo malvagio subisce la rabbia di uno dei Pokémon più oscuri mai creati, trascinandolo in un mondo al di fuori del comune. Ne hanno invece di complessità invece, siccome molte delle vicende le scopri solo avanzando nella storia ma a volte bisognava anche riesplorare anche posti che avevi già visitato Ero già a consapevole del cosiddetto "Dexit" (in risposta al taglio netto del Pokédex); non ne diedi molto conto siccome ritenevo la cosa necessaria per il salto di qualità di Pokémon e che non ha visto un gioco su una console fissa da parecchio tempo; ero disposto a dare una chance a Spada/Scudo nonostante l'hating, ma alla fine sono rimasto deluso su vari aspetti: seppur amavo i nuovi arrivati e le forme regionali, il gioco non offriva molto in termini di storia, divertimento nelle zone aperte e soprattutto il senso di sfida delle lotte Pokémon, portando a concludere il gioco principale in pochissimo tempo. Francamente, ho avuto più emozioni in Nexomon che in Spada/Scudo. Molti tendono a fare paragoni con le altre saghe di Nintendo e Pokémon è di certo quella che scema di più nel comparto tecnico, con ovviamente delle eccezioni (New Pokémon Snap e Detective Pikachu per esempio).
  9. La trama non era per niente emozionante, di gran lunga inferiore a capolavori come Smeraldo e Platino; la lore era quello che si poteva aspettare da una regione ispirata alla Gran Bretagna, ricca di storia, niente più e niente meno. Uno degli aspetti che aveva emozionato più i giocatori erano le zone aperte ma quando si è scoperto che non potevi far molto se non accamparti o catturare Pokémon ha infuriato non pochi, diventando subito noiose; inoltre, il fatto che non potevi essere seguito dal tuo Pokémon preferito ha ulteriormente le cose e sono stati necessari i DLC per risolvere il tutto e dare maggiori attività nelle zone aperte (come la caccia ai Leggendari). Un'altra cosa che non posso fare a meno di notare è il fatto che Game Freak sta rendendo ogni recente gioco Pokémon e forse direi anche troppo, togliendo quel senso di sfida ma anche necessaria strategia che offrivano i primi capitoli. Un'attenta scrittura? Ciò conta poco se rischia di portare a ciò che è stato Spada/Scudo agli occhi di certe persone: una storia semplice e ampiamente bocciata e un comparto tecnico deludente, ben al di sotto della potenza della Nintendo Switch, mentre Diamante/Perla continua a mantenere il primato tra i giochi di successo della saga (e giustamente grazie ad una emozionante storia, un team malvagio degno di fama e un adeguata sfida sia per veterani e giovani aspiranti). Game Freak dovrebbe sfruttare la piena potenzialità della console e non essere parsimoniosa a ciò che può offrire Leggende Pokémon Arceus e imparare dai propri errori, ma conoscendo la compagnia e di quanto sia stato deluso da esperienze come Sole/Luna e Spada/Scudo, le mie speranze sono poche
  10. Sembrava lo stesso con Spada e Scudo eppure guarda cosa è successo: un gioco che ha avuto bisogno di DLC per salvarsi la faccia anche se parte del danno è stato già fatto. I dialoghi servono a ben poco se servono a sviare la verità sulla possibile trama di Leggende Pokémon Arceus; in questo capitolo le cose che saltano all'occhio sono immagini, dettagli di ciò che ci circonda. Le nostre imprese ed avventure non sono mai state definite dalle parole ma dalle nostre azioni all'interno di una storia.
  11. impressioni, si ma anche una vaga idea di cosa aspettarci ora che mancano quasi due mesi all'uscita alcune cose possono diventare certezze. L'unica cosa su cui si può speculare ormai è soltanto la storia, di cui abbiamo e sappiamo pressoché niente, ma considerando il passato di Game Freak, le mie aspettative non sono tanto alte dato che le varie teorie che si sono formulate nel corso degli anni della saga erano molto lontani dalla verità.
  12. La community varrà ben poco, specie in un gioco che punta ad una pura esperienza singleplayer e senza alcun contenuto multiplayer; io non ho mai puntato alle lotte o competizioni online, ma semplicemente ai giochi Pokémon che potessero garantirmi un'esperienza eccitante ma ho solo visto ultimamente solo un franchise che scema sempre di più; non mi sono mai interessate le esperienze multiplayer di Pokémon e preferivo sempre godermi le mie stesse catture anche se ciò significava mai completare il Pokédex nella maggior parte dei casi. Xenoblade è una saga di successo perché è diretta da Monolith Soft, una tra i più grandi maestri dei giochi open e mondi vastissimi in grado di regalarci anche grandi storie. ..o fare un fiasco ancor più grande; errori in un open world sono giustificabili ma errori in un open map sono imperdonabili, cosa che è successa con Spada e Scudo e le famigerate analisi delle zone aperte Game Freak ha una storia per essere un'azienda non tanto aperta alle innovazioni o ascoltare la community, tantomeno il fatto di imparare dai propri errori; l'annuncio di Leggende Pokémon Arceus aveva fatto ricredere alcune persone ma gran parte dello scetticismo persiste ancora. Inoltre, anche se non sono una minaccia vera e propria per Pokémon, esistono molti "rivali" del franchise (sia presenti che futuri) che possono comodamente eclissarlo su diversi aspetti come Nexomon, Temtem, DokeV e Palworld
  13. Non ho mai detto che se non è open world allora fa schifo ma limita il suo potenziale, specie quando si tratta di libertà d'esplorazione, un elemento essenziale specialmente per coloro che amano esplorare da cima a fondo senza limiti; i cambiamenti, per quanto rivoluzionari, contano ben poco se la storia non è allo stesso livello delle meccaniche, specie nei giochi che offrono una esperienza singleplayer; Breath of the Wild è un capolavoro per essere il perfetto equilibrio tra meccaniche rivoluzionarie ed una storia strappalacrime e straordinaria, piena di attività secondarie e un mondo pieno di vita seppur in rovina. Ancora rimpiango l'epicità della storia di Bianco/Nero e l'epico scontro finale contro N nel suo castello, tra il mio Ideale e la sua Verità; il mio è il timore che la storia avrà un ruolo sempre meno fondamentale e meno emozionante nei giochi Pokémon e questo per me è un grosso errore da parte di Game Freak.
  14. Che era di gran lunga più dettagliato di Leggende, sia in grafica che in comparto tecnico. Se l'open map era l'obiettivo di Game Freak, potevano puntare ad un livello simile a New Pokémon Snap, ma come al solito pochi cambiamenti e poche innovazioni. Lo sciocco sono stato io nel credere che GF potesse fare un grosso balzo di qualità con questo nuovo capitolo. Un'altra ragione in più per me a guardare più i fangames come Reborn e Insurgence
  15. Ha di certo suggerito però che sarebbe stato molto più grande della nostra esperienza in Spada/Scudo, ma ora c'è il forte rischio che possa ripetere gli stessi errori di quest'ultimo e diventare anch'esso un gioco con vaste zone ma senza vita, con Pokémon che appaiono come per magia e poche attività da fare e costretti a ritornare all'hub world in modo da raggiungere le altre aree del mondo
×
×
  • Crea...