Vai al commento


Vaiana

Utente
  • Messaggi

    187
  • Iscrizione

  • Ultima visita

  • PokéPoints

    PP 5.82
  • Feedback

    100%

Informazioni su Vaiana

  • Grado
    Dal Vulcano Wela
  • Compleanno 9 agosto

Informazioni del Profilo

  • Genere
    Femmina
  • Locazione
    Motunui
  • Interessi
    Videogiochi, musica e Pokémon
  • Pokémon Preferito
    Feraligatr

Codici Amico

  • Codice Amico 3DS
    2294 3927 5420
  • Nickname in gioco (Sole e Luna)
    Taron
  • Nickname in gioco (Ultrasole e Ultraluna)
    Roxy

Visitatori recenti del profilo

856 visite profilo
  1. Vaiana

    Il +1

    Torno a scrivere qui perchè c'è una cosa che sta tenendo occupata la mia mente e non posso esternarla altrove che qui! Anche se scommetto che penserete che un aggiornamento di stato sarebbe stato più indicato! Almeno così facendo il numero di quelli di voi che vado a scocciare diminuirebbe! "Il nome della rosa". Il titolo del libro prende spunto da una locuzione latina secondo cui della realtà ontologica (ciò che possiamo osservare e conoscere), con il tempo, l'unica cosa che resta è soltanto il nome. E' quindi importante un nome? O è più importante quello che evoca, il suo significato? Può essere un'emozione, un ricordo, una sensazione... Dopotutto, il nome non è che un insieme di caratteri o di suoni, stabilito per convenzione... Può un nome definire quello che siamo? Oppure quello che siamo esiste a prescindere da quello che ne sarebbe il nome? Questa riflessione deriva dal fatto che stavo pensando di cambiare nickname. Sarò sempre la stessa, pur con un nome differente, eppure qualcosa potrebbe cambiare. Per esempio, potrei diventare antipatica a chi sto simpatica, e viceversa! Oppure il nuovo nick potrebbe dare un'impressione diversa di come sono fatta! O magari qualcuno potrebbe non riconoscermi, o scambiarmi per un ragazzo! E vi assicuro che questo sarebbe un dispiacere perchè credo di essere la ragazza più femminile che ci sia! Magari non ne verrò a capo e deciderò di continuare ad essere Vaiana, oppure no... Sta di fatto che per quanto possa essere relativa, l'importanza di un nome resta comunque fondamentale. 238
  2. Ringrazio infinitamente @Rockink come sempre per il tag e partecipo! In bocca al lupo a tutti!
  3. Concordo e dico anch'io MGS3 giocone ma... Mi sono affezionata a Snake guardando giocare mio papà su PSOne e il primo Metal Gear Solid rimane uno dei giochi migliori di sempre secondo me! Doppiaggio italiano e tutto!
  4. Ho un backlog enorme ma mio fratello mi ha consigliato di giocare subito The Nonary Games! Qualcuno di voi l'ha giocato? Qualche parere? Grazie in anticipo!
  5. Concordo, poi potendo sceglierne solo una alla fine ho puntato su PS4! Però probabilmente l'esistenza di Scalebound avrebbe reso la scelta più difficile...
  6. Vaiana

    Acquisto Nintendo 3ds/2ds

    Ciao e benvenuto! Io purtroppo non ho nulla da vendere (in realtà non possiedo niente direttamente ma prendo in prestito da mio fratello! ) però ti consiglio di tenere d'occhio i volantini dei grandi negozi di elettronica o Amazon per il nuovo e i siti di compravendita (o anche Facebook) per l'usato, soprattutto per quanto riguarda i giochi! Io sono riuscita a trovare Ultraluna a 15 € l'anno scorso tenuto benissimo! Era come nuovo! Se poi sei indeciso sul modello direi che a seconda del tuo budget puoi focalizzarti su 3DS vecchio modello, 2DS o i modelli XL!
  7. Scusate se scrivo dopo così tanto tempo! Volevo solo fare le mie congratulazioni ai vincitori e ringraziare lo Staff per la bellissima iniziativa! Mi sono divertita tantissimo! Alla prossima!
  8. Tornata! Vi sono mancata? Probabilmente no ma non fa niente! :xd:

    Volevo solo avvisare che ho restituito il 3DS al fratellone (gli è tornata la fissa dei Pokémon dopo aver visto Detective Pikachu) quindi nulla, non so bene come funziona ma se vedete che su 3DS non ci sono più non è successo nulla di grave! :xd:

     

    Per il momento lascio i miei dati del 3DS e dei giochi nel profilo ma presto provvederò a toglierli. Scusate! :oopsie:

    Un saluto a tutti! :smile2:

    1. Kiryu89

      Kiryu89

      Bentornata. Picchia il tuo fratellone e riappropriati del 3DS :D

    2. Rockink

      Rockink

      Ritorna Vaiana! Manchi a tutti! Nooo~! :XD:

  9. Sì sì anche per me è molto meglio il formato fisico... Anche se alcuni giochi non guasta averli in digitale per una partita al volo (vedi Mario Kart o Animal Crossing...) Contenta se c'è qualcuno a cui possa servire comunque
  10. Vaiana

    Il +1

    Oggi dovete sorbirvi il mio pensiero sulla felicità. So di essere noiosa, ma questa sera un videogioco mi ci ha fatto ripensare profondamente, ciliegina sulla torta dopo un messaggio dal mio ex, e avevo bisogno di una valvola di sfogo, tanto per alleggerire i pensieri. Scusatemi! La felicità e il mio ex, dicevo. Perché poi, a pensarci bene, le due cose sono decisamente collegate, ma non come si potrebbe pensare. Il mio ex pensava che la felicità fosse altrove. È andato a cercarsela lontano. Ha fatto le valigie (se solo sapeste quante) e se n’è andato. All’inizio sono partita con lui, poi sono tornata. L’ho lasciato lì. Se lui l’ha trovata, la sua felicità, questo non lo so. Però, se mi ha cercata, dopo tanti mesi, ci sarà un motivo. Non ha mai fatto niente senza un motivo. Loro di solito fanno così. Magari anch’io, ma il mio motivo era l’amore. Ma non divaghiamo. Io, invece, credo che la felicità si possa trovare più vicino di quanto possa sembrare. Quel videogioco, in un certo senso, mi ha confermato che potrei aver ragione, anche se in realtà non mi importa. Però diceva anche qualcos’altro che mi ha colpita. La ricerca della felicità ti porta ad essere felice, e quando pensi di averla trovata, questa ti sfugge dalle mani, quindi non bisogna mai smettere di cercarla. In un certo senso, mi sono sentita rinfrancata. Allora, mi sono detta, forse non sono sbagliata io, o sfortunata; magari è così che succede. E mi sono rimessa in testa di riprovarci, di cercarla intorno a me, circondata dalle cose e dalle persone che amo. A modo mio. Non ho più risposto al mio ex. Con lui ero felice, ma era una felicità impalpabile, sfuggente. Sarei dovuta andare lontano e ancora più lontano, una rincorsa senza fine. Troppo lontano. Di sicuro non era lì con lui. Devo ringraziare un videogioco per avermelo fatto ricordare, io avrei potuto cascarci un’altra volta e tornare da lui. 236
  11. Vaiana

    Il +1

    Molti diranno che sono strana. Perché mi piace sia pianificare le cose, sia quando mi capitano cose imprevedibili. Mi piace sia sapere in che posto, in che giorno e a che ora ritrovarmi con le amiche, sia uscire senza sapere dove andare; mi piace sia prendere le strade che conosco, verso una destinazione, sia perdermi provandone di nuove; mi piace sia rigiocare o rivedere qualcosa che conosco magari a menadito, sia provare cose nuove; vestirmi come sempre o mettere trucchi oppure orecchini nuovi. La verità è che l’imprevisto mi diverte, ma sono una tipa molto abitudinaria e la tranquillità del pianificare mi attrae molto di più. E se poi l’imprevisto ti permette di pianificare, come questi giorni in cui sono stata poco bene e ho deciso di prendermela comoda dedicandomi solo alle cose più importanti, meglio ancora! È tutta una questione di priorità, che possono cambiare di giorno in giorno, soprattutto quando non stai bene. E se un pomeriggio trascorso a casa a giocare ai videogiochi o un caffè con l’amica di sempre possono sembrare cose banali, assumono un significato diverso quando sei costretta a letto e daresti qualsiasi cosa per poter fare quelle cose piuttosto che rimanere lì inchiodata. Anche se forse, un pochino è bello, se c’è qualcuno che si prende cura di te, e ti sembra di tornare bambina, e le ansie di tutti i giorni sembrano non avere più valore, quando non stai bene. È tutta questione di priorità. 238 (mi spiace per voi, ma anche se non vi manco, ogni tanto torno! )
  12. Vaiana

    Il +1

    Sono sempre stata abituata a prendermi io la colpa delle cose negative che mi capitano, anche quando è evidente che non tutto dipendeva da me. O almeno, non soltanto da me. Dalle cose più stupide a quelle più serie, accuso sempre me stessa, di non essere stata abbastanza attenta, abbastanza sveglia, abbastanza all’erta, abbastanza premurosa. Non posso fare a meno di biasimarmi. Il fatto è che quando sei cresciuta in un contesto dove tutti ti addossavano le colpe più disparate, non può che venire naturale. Forse è per questo che mi sono sempre impegnata tanto per gli altri. Volevo che iniziassero a vedermi come una persona su cui contare, invece che una persona da incolpare. Solo che spesso sbaglio e ottengo l’effetto contrario. Quindi mi sono un po’ rassegnata. 224
  13. È stato bello finché è durato! Grazie comunque! Alla prossima!
×
×
  • Create New...

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.