Vai al commento
Pawndemonio

Zarxiel

Analisi sui Pokémon Ghiaccio

Recommended Posts

Inviato (modificato)

Ghiaccio

Pokémon GO - Eis-Icon.png

Introduzione

Spoiler

Il tipo Ghiaccio solitamente è tra quelli meno presi in considerazione dagli allenatori più giovani, visto che le zone abitate nei pressi degli habitat di questi Pokémon sono pochissime, essi infatti necessitano di vivere in ambienti con un clima terribilmente freddo. Difensivamente non sono un granché e non hanno un potere offensivo considerevole, ma è comunque molto popolare per la capacità di congelare gli avversari, uno stato che solitamente solo mosse o Pokémon Ghiaccio sono in grado di sfruttare. Qualsiasi allenatore voglia usare questi Pokémon deve tenere a mente che hanno molte debolezze e abilità  limitate, tuttavia la loro capacità  di schiacciare con facilità  alcuni Pokémon, come i Draghi, lo rendono davvero affidabile e temuto da parte dei Domadraghi, nonostante i loro limiti.

Poteri e Attributi

Spoiler

I Pokémon Ghiaccio, risultano essere i Pokémon più rari, questo è dovuto al fatto che sono pochissimi gli organismi in grado di sopportare le temperature molto basse e per loro risulta molto facile indebolirsi a causa di temperature calde, ma è poi difficile tornare in piena forma subito, tutto ciò è dovuto ad un processo fisico legato alle particelle che hanno movimenti più energici e rapidi quando la temperatura è alta, mentre sono lente quando è fredda; la struttura anatomica di un Pokémon Ghiaccio solitamente non riesce a sostenere un'attività  elevata delle proprie particelle, ecco perché si sono adattati ad ambienti glaciali, a dire il vero, tuttavia quasi tutti i Pokémon riescono a sopravvivere a temperature fredde e solo alcuni tipi possono avere problemi gravi, alcuni ad esempio soffrono a causa del congelamento delle proprie riserve d'acqua interne (come i Pokémon Terra), altri invece sono proprio sensibili alle variazioni di temperatura estrema (come i Pokémon Erba). I Pokémon Ghiaccio sono noti per la capacità  di abbassare la temperatura del corpo e quella circostante al punto da generare ghiaccio e neve per poi usarli come armi di battaglia, a lungo andare queste temperature possono causare gravi danni anche all'uomo; alcune specie riescono ad abbassare la temperatura al punto che nessun apparecchio scientifico riesce a calcolarla. Di solito gli attacchi Ghiaccio causano danni moderati (sebbene ci siano alcune eccezioni come Bora e Purogelo), tuttavia eccetto 3 mosse, tutte le altre risultano essere attacchi speciali o fisici, ma la caratteristica che ha reso famosi i Pokémon Ghiaccio è senza dubbio la possibilità  di congelare il nemico (oltre al fatto che sono gli unici Pokémon immuni a questa condizione di stato per natura), nonostante ciò è possibile scongelare con estrema rapidità  un Pokémon tramite l'uso di attacchi Fuoco (ma esistono anche oggetti in grado di farlo). Va notato che il congelamento prolungato può essere pericoloso, in quanto danneggia la vittima a livello cellulare fino a causarle addirittura emorragie interne, qualsiasi allenatore deve quindi tenere conto di questo grave problema. C'è da considerare che i Pokémon Ghiaccio non solo non sono versatili, tuttavia in battaglia risultano essere abbastanza limitati, ma è comunque uno dei tre tipi in grado di contrastare facilmente i Draghi; normalmente inoltre solo Geloraggio, Bora e Alitogelido sono attacchi abbastanza accessibili ad altri Pokémon (sebbene tramite l'uso di MT).

Categorie di Classificazione

Spoiler

Ci sono in tutto ben 42 specie di Pokémon Ghiaccio conosciute, 16 di esse sono classificate come Pokémon Ghiaccio puri, mentre i restanti 26 sono di doppio tipo, 14 di essi sono Pokémon Ghiaccio primari e gli altri 12 sono Pokémon Ghiaccio secondari.

 

Mammiferi: Sandshrew (Forma di Alola), Sandslash (Forma di Alola), Vulpix (Forma di Alola), Ninetales (Forma di Alola), Dewgong, Jynx, Lapras, Sneasel, Swinub, Piloswine, Smoochum, Spheal, Sealeo, Walrein, Weavile, Glaceon, Mamoswine, Cubchoo e Beartic

Questi Pokémon sono tutti mammiferi, ma sono ben diversi da altri esseri a sangue caldo, in quanto vivono in ambienti freddi nei quali riescono a prosperare grazie a riserve di grasso o ad una pelle isolante che impedisce loro di morire congelati. Molti di essi combattono in modo differente dagli altri Pokémon Ghiaccio poiché specializzati soprattutto nel combattimento fisico anziché quello a distanza, mentre i Lapras e i Glaceon sono adatti in entrambi i tipi di lotta. C'è da notare che quattro specie in particolare sono classificate di tipo Ghiaccio in quanto ne esistono delle varianti ad Alola, ovvero Sandshrew, Sandslash, Vulpix e Ninetales a causa di un adattamento a lungo termine per gli ambienti glaciali delle isole di Alola.

 

Uccelli: Articuno e Delibird

I Delibird e Articuno sono gli unici uccelli in grado di sfruttare il ghiaccio per combattere; il motivo per cui sono molto rari gli uccelli in questo tipo è perché i Pokémon Volanti sono molto sensibili al freddo e perdono la capacità  di volo quando le ali iniziano a congelarsi. I Delibird si sono adattati agli ambienti freddi, sebbene ormai abbiano perso la capacità  del volo prolungato e per questo si spostano quasi esclusivamente via terra (ma mantengono ancora ogni caratteristica fisica dei tipici Pokémon Volante), di conseguenza Articuno risulta invece essere l'unica vera eccezione tra gli uccelli, riuscendo a volare tranquillamente anche se le ali sono perennemente coperte da un sottile strato di ghiaccio, il quale anziché ostacolare il volo rende questa creatura più aerodinamica, superando nelle abilità  di volo moltissimi uccelli.

 

Piante: Snover e Abomasnow (incluso MegaAbomasnow)

La famiglia degli Snover comprende gli unici Pokémon di base vegetale conosciuti che riescono a sopravvivere in ambienti gelidi, questo ha senso considerando che anatomicamente hanno molte caratteristiche in comune con i pini. Questa specie non solo riesce a sopportare il freddo, ma tende a vivere nelle zone più ostili come la cima delle montagne gelide, ciò fa si che siano molto temuti da parte di altri Pokémon Erba, questo è dovuto principalmente alla loro abilità  Scendineve, con cui abbassano la temperatura al punto da causare grandinate senza nemmeno volerlo.

 

Molluschi: Cloyster

Abituandosi a vivere nelle gelide profondità  marine, il guscio dei Cloyster è coperto da del ghiaccio pressurizzato nella parte esterna, per questo motivo riescono ad usare attacchi Ghiaccio molto superiori a quando erano degli Shellder, i quali tendono a vivere in acque meno profonde e più calde; c'è anche da notare che gli Shellder possono apprendere più mosse Ghiaccio rispetto ai Cloyster e assieme alla famiglia di Vanillite sono gli unici Pokémon in grado di apprendere Gelolancia naturalmente. 

 

Crostacei: Crabominable
I Crabominable sono gli unici crostacei conosciuti ad essere classificati di tipo Ghiaccio, e sono anche gli unici ad essersi adattati a vivere sulla terraferma e lontani dall'acqua, ma anche a vivere ad altitudini molto alte e con temperature incredibilmente fredde, specialmente sulla cima del Monte Lanakila. Per potersi adattare al freddo, queste creature hanno sviluppato una folta pelliccia per coprire le parti più sensibili del loro corpo e per ridurre al minimo la perdita di calore, mentre le loro chele hanno sviluppato una forma tale da rendere la superficie più adatta per frantumare rocce e ghiaccio quando vanno alla ricerca di cibo. Altra caratteristica di cui fanno buon uso sono i pochi attacchi Ghiaccio che possono apprendere naturalmente, tra le quali la più caratteristica è la loro mossa peculiare Martelgelo.

 

Pokémon Fossili: Amaura e Aurorus

Questi Pokémon dinosauri si distinguono dagli altri Pokémon Ghiaccio in quanto si sono estinti in natura. Questa specie è famosa per raffreddare l'aria a livelli spaventosi fino a formare delle armature di ghiaccio attorno al corpo, ciò li rende ancora più potenti di quanto non sembrino. Fra tutti i Pokémon Fossili gli Amaura e gli Aurorus sono i più amichevoli, sebbene proprio come i Tyrunt e i Tyrantrum siano originari della stessa regione.

 

Costrutti Materialistici: Snorunt, Glalie (incluso MegaGlalie), Regice, Froslass, Vanillite, Vanillish, Vanilluxe, Cryogonal, Bergmite e Avalugg

Questi Pokémon non hanno quasi o nessun componente organico e sono quindi impossibilitati ad essere classificati in un'altra categoria al di fuori di questa. Sebbene in alcuni di essi, come Regice, è nota la presenza di un'energia che li mantiene in vita, alcuni sembrano essere oggetti che vivono per un'attività  elettrica interna o per altre ragioni a noi ignote; l'unica vera eccezione sono i Crygonal che sono veri e propri pezzi di ghiaccio controllati da una colonia di microrganismi che vivono nella neve. Non avendo il pericolo di danneggiare alcun organo, siccome non ne hanno di veri, possono imparare mosse come Geloraggio, Bora o Purogelo in tenera età , rendendoli molto pericolosi nonostante alcuni siano statisticamente mediocri.

 

Artificiali: Castform (Forma Nuvola di Neve)

Normalmente i Castform sono classificati come Pokémon Normale puro, ma quando sono esposti a temperature molto basse, le molecole del loro corpo iniziano ad avvicinarsi tra loro formando una struttura solida, ciò li rende di tipo Ghiaccio finché non si alza la temperatura o non smette di grandinare.

 

Spirituali: Rotom (Rotom Gelo)

Di norma i Rotom non possono utilizzare abilità  dei Pokémon Ghiaccio, ma dopo aver preso possesso dell'energia elettrica di un frigorifero, ottengono caratteristiche tipiche dei Pokémon Ghiaccio, oltre al fatto di apprendere istantaneamente la mossa Bora.

 

Extraterrestre: Kyurem

Kyurem è uno dei due Pokémon che gli scienziati classificano come Extraterrestre, l'altro è Deoxys, ma a differenza di quest'ultimo, Kyurem non mutò in un Pokémon quando si schiantò sulla terra, ma aveva già  una forma che era racchiusa nel meteorite di ghiaccio. Sebbene si sia diviso dando origine a Reshiram e Zekrom è comunque noto come il Pokémon Ghiaccio di forma naturale più potente, è anche l'unico Drago che riesce a controllare l'elemento che i suoi simili tanto temono: infatti il suo corpo produce costantemente ghiaccio, rendendolo di una temperatura che raggiunge quasi lo zero assoluto; nessun macchinario umano è mai riuscito a raggiungere una temperatura nemmeno vicino a quella di Kyurem, cosa che quest'ultimo riesce a fare con estrema facilità , permettendogli di creare venti estremamente freddi e a congelare tutto ciò che vi è attorno con Gelamondo, inoltre sembra che sia in grado di usare le mosse Elettrogelo e Vampagelida dopo aver subito l'Endofusione. Kyurem sembra essere una creatura estremamente intelligente e antichissima: come molti Draghi, si è stimato che lui avrà  all'incirca 1000 anni se non forse anche di più.

 

Multigeni: Silvally (Tipo Ghiaccio)
Queste creature sono forme di vita sintetiche basate su una combinazione di componenti robotici e tessuto cellulare basato su ogni singolo tipo Pokémon. Essi sono stati creati per dare la caccia alle Ultracreature e dovevano essere dotati di un Sistema Primevo sperimentale che avrebbe permesso loro di sfruttare la potenza di qualsiasi tipo esistente, in modo da avere un vantaggio contro qualsiasi nemico che avrebbero potuto incontrare. Tuttavia tutte e tre le creature prototipo hanno respinto il Sistema Primevo una volta installato e si sono ribellate, di conseguenza fu prodotto qualcosa per limitare la loro potenza e sigillare parte del loro potere per renderli nuovamente docili e controllabili. Dopo ciò il loro nome originale fu cambiato da Omnitipo a Tipo Zero per riflettere questo loro fallimento; tuttavia in seguito si scoprì il modo per far emergere il loro vero potere, ovvero stringere un legame d'amicizia con loro. Solo dopo aver stabilito un rapporto di fiducia queste bestie sarebbero state in grado di rimuovere i loro inibitori di potenza e avere il pieno controllo sulle loro abilità, causandone l'evoluzione in Silvally e potendo anche sfruttare la potenza e la versatilità del Sistema Primevo.

 

Super-Entità : Arceus (Tipo Ghiaccio)

Arceus è il Pokémon che si pone al di sopra di qualsiasi altro Pokémon esistente, visto come il creatore dell'universo e un organismo simile ad una divinità, infatti gli avvistamenti di Arceus sono stati estremamente pochi durante tutta la storia dell'umanità, rendendo le informazioni riguardo i suoi poteri limitate. Sappiamo che nonostante sia normalmente di tipo Normale può apprendere quasi qualsiasi attacco e ha la capacità di mutare la propria biologia e quindi può ottenere le caratteristiche di qualsiasi tipo classificato fino ad ora, grazie a questa capacità assieme all'attacco Giudizio può essere riconosciuto tra gli esseri più potenti conosciuti.

Tipi avvantaggiati/svantaggiati (offensivo)

Spoiler

Vantaggi contro il tipo Terra: I Pokémon Terra sono noti per essere deboli all'Acqua, siccome grandi quantità  di essa possono riempire le riserve d'acqua nei globuli rossi fino a farli scoppiare; con il Ghiaccio abbiamo invece il problema opposto, visto che il freddo intacca l'ipotalamo, il quale serve per regolare la loro temperatura corporea e adattarsi ad ambienti aridi, quindi non riescono a regolarsi in ambienti freddi facendoli dei facili bersagli.

 

Vantaggi contro il tipo Erba: Generalmente i Pokémon Erba non reagiscono bene ai cambiamenti di temperatura estremi, per questo sono molto deboli sia agli attacchi Fuoco che a quelli Ghiaccio.

 

Vantaggi contro il tipo Volante: I Pokémon Volanti necessitano di avere meno peso possibile per volare o usare attacchi aerodinamici, ma ciò li rende facili prede del freddo, tanto che un'aria gelida di -18° C o meno (quindi un solo Geloraggio o una Bora), può causare seri danni.

 

Vantaggi contro il tipo Drago: Il motivo principale per cui il tipo Ghiaccio è molto usato è perché assieme ai tipi Folletto e Drago sono gli unici tipi che causano danno superefficace sui Draghi. Normalmente essi sono rettili o simili e quindi sono a sangue freddo, sebbene ci siano specie che sono a sangue caldo, ma tutti loro hanno un problema all'ipotalamo che impedisce di mantenere una temperatura corporea ottimale: se colpiti da attacchi Ghiaccio, la loro temperatura scende vertiginosamente, rendendoli facili prede.

 

Svantaggi contro il tipo Acciaio: Ovviamente, se i Pokémon Acciaio hanno il problema che la loro armatura rischia di fondersi con gli attacchi Fuoco, allora riescono a resistere al freddo inclusi gli attacchi Ghiaccio senza subire danni considerevoli.

 

Svantaggio contro il tipo Fuoco: Anche se i Pokémon Ghiaccio non si fanno intimorire dai Pokémon Fuoco, la temperatura corporea dei primi è così bassa che quando attaccano un Pokémon Fuoco, la loro temperatura più alta della media riesce a proteggerli da questi tipi di attacchi.

 

Svantaggio contro il tipo Acqua: Solitamente i Pokémon Acqua hanno una resistenza naturale al freddo e al ghiaccio dovuto al loro stile di vita acquatico, riuscendo quindi a resistere benissimo ai danni dovuti agli attacchi a bassa temperatura.

 

Svantaggio contro il tipo Ghiaccio: A forza di usare mosse Ghiaccio e a vivere in zone con temperature estremamente basse, i Pokémon Ghiaccio sviluppano una resistenza naturale agli attacchi del loro stesso tipo.

Tipi avvantaggiati/svantaggiati (difensivo)

Spoiler

Resistente al tipo Ghiaccio: A forza di usare mosse Ghiaccio e a vivere in zone con temperature estremamente basse, i Pokémon Ghiaccio sviluppano una resistenza naturale agli attacchi del loro stesso tipo.

 

Debole al tipo Fuoco: Siccome i Pokémon Ghiaccio vivono naturalmente in zone estremamente fredde, molti di essi hanno sviluppato uno strato di grasso o una pelle isolante dal freddo che li protegge da queste rigide temperature, di conseguenza sono soggetti al surriscaldamento nel caso vengano colpiti da attacchi Fuoco. Nel caso dei Pokémon materialistici che sono composti quasi o totalmente da ghiaccio, i danni possono essere più seri.

 

Debole al tipo Roccia: Similmente ai Coleotteri, anche i Pokémon Ghiaccio hanno una corazza naturale fatta di ghiaccio che serve per proteggerli dalle temperature del loro habitat, tuttavia queste corazze naturali si possono danneggiare facilmente se soggette a grandi pressioni, cosa che può accadere quando colpiti da mosse brutali come gli attacchi Roccia.

 

Debole al tipo Lotta: Gli stessi vantaggi che i Pokémon Lotta possiedono quando combattono contro avversari dotati di un'armatura naturale come i Pokémon Roccia o Acciaio, si applicano anche ai Pokémon Ghiaccio; ciò viene messo in pratica soprattutto per i Pokémon costituiti principalmente da ghiaccio, mentre quelli dotati di grasso sono sensibili ai colpi a forte impatto.

 

Debole al tipo Acciaio: Le armature in acciaio sono note per essere ottimi conduttori di calore e freddo, ma risulta essere efficace solo in quest'ultimo caso siccome non causa la fusione del metallo. Gli attacchi Acciaio sono ovviamente molto forti e riescono a incrinare facilmente le armature in ghiaccio o superare le difese dovute al grasso corporeo (che è più comune tra i Pokémon Ghiaccio mammiferi), ciò causa in loro grandi danni.

Difficoltà ad usarli/Requisiti per allenamenti specializzati

Spoiler

E' molto difficile che un allenatore alle prime armi incontri un Pokémon Ghiaccio, ma riescano piuttosto ad incontrarli quando già  hanno ottenuto una certa esperienza, questo è un bene considerando che raramente i Pokémon Ghiaccio risultano essere versatili, ciò è dovuto anche al fatto che i Pokémon Ghiaccio risultano essere molto pochi ed è difficile che un allenatore impari a specializzarsi su di essi senza un mentore. Ciò non significa che siano inutili, ma anzi, sono tra i migliori Pokémon tattici esistenti, questo perché riescono a congelare il nemico permettendo non solo a quelli più offensivi di finire in fretta il nemico, ma anche a quelli più difensivi. Generalmente questi Pokémon hanno un carattere molto tranquillo e in tenera età  sono molto socievoli, ma come molti altri Pokémon, alcuni possono diventare scontrosi o addirittura pericolosi con l'evoluzione, come ad esempio i Glalie, che riescono a manipolare il ghiaccio come meglio preferiscono per attaccare. La loro intelligenza risulta essere moderata, tuttavia l'allenamento difficilmente va ad aiutare la loro personalità . C'è da notare che nonostante il grande potere offensivo, questi Pokémon difensivi hanno molti punti deboli e riescono a resistere solamente agli attacchi del loro stesso tipo. Usarli in tattiche offensive può risultare difficile siccome apprendono solitamente solo mosse del loro stesso tipo, per questo è difficile usarli anche nei tornei, ma va considerato che sono molto utili per sconfiggere i Draghi, che risultano essere tra i Pokémon più usati dagli allenatori più esperti; sconfiggere un Drago è molto difficile senza un Pokémon Ghiaccio, Drago (sebbene poi il combattimento sarebbe rischioso per entrambi) e/o Folletto. Essendo rari quanto gli Spettri sono difficili da vedere, ma vista la popolarità  delle mosse Geloraggio e Bora tramite MT, non è difficile che gli allenatori apprendano a specializzarsi in questo tipo, dovendo tuttavia sopportare temperature rigidissime.

Sandshrew

20940b_5ef1c234c3264d0091d94c3cf5fccd06~mv2.png

Spoiler

Sandshrew (noto come Pokémon Topo) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Terra  (Ghiaccio/Acciaio nella regione di Alola) che vive nelle pianure erbose, in zone desertiche e nelle cime delle montagne ghiacciate delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Unima, Kalos, AlolaAuros e altre regioni nel Nord e Sud America, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Tenaci e resistenti per natura, i Sandshrew sono simpatici cugini alla lontana di alcuni dei roditori più conosciuti, che però si sono adattati a vivere in ambienti aridi alla perfezione. Anche se non sembrano molto pericolosi, state certi che possono risultare molto resistenti una volta che si sono appallottolati, e senza attacchi Acqua o Erba, sconfiggerli poi può essere complicato!
La pelle dei Sandshrew è progettata per trattenere l'acqua con la massima efficienza, permettendo loro di vivere alla perfezione negli ambienti più aridi, senza dover bere quasi per niente, ciò però li rende vulnerabili all'idratazione e quindi agli attacchi Acqua o anche alla normalissima acqua, motivo per cui sono classificati come Pokémon Terra. Per questo motivo si costruiscono tane profonde e lontane da qualsiasi fonte d'acqua, e fatte in modo da evitare facilmente le inondazioni, motivo per cui i deserti sono habitat molto attraenti per questa specie, visto che la sabbia è utile non solo per accecare i nemici, ma anche per assorbire grandi quantità d'acqua in modo rapido ed efficace, portandoli addirittura a cospargere il loro corpo con essa per resistere all'umidità, per questo durante le notti fredde non è difficile vedere delle gocce di rugiada che scendono dal loro corpo, l'unico problema è che così non possono proteggersi dal calore, a differenza della loro evoluzione Sandslash, per questo escono solo per cacciare, preferendo tuttavia rimanere nelle vicinanze della tana e sbucando solo quando una preda è abbastanza vicina da essere catturata.
Visto che la pelle dei Sandshrew è molto spessa e resistente essendo loro dei pangolini, hanno una resistenza fisica davvero elevata considerando le loro ridotte dimensioni, inoltre questa loro pelle è molto flessibile, il che la rende perfetta per assorbire gli urti più violenti, per questo quando vogliono difendersi si appallottolano in sfere quasi perfette, potendolo fare ad una velocità incredibile a causa di un riflesso nervoso, riuscendo addirittura ad incassare i più forti attacchi fisici. Dal momento che la loro pelle è molto elastica e può ammortizzare gli urti, possono addirittura cadere da grandi altezze e rimbalzare come fossero delle palle di gomma, anche se questo meccanismo di difesa è stato sviluppato per meglio sopravvivere nei deserti, risultando efficaci anche nelle zone montane. Questa loro tecnica difensiva è anche pericolosa in battaglia, visto che avversari bipedi potrebbero afferrarli ed usarli come fossero palloni da basket; il rischio più grande però non sono i danni, ma il fatto che potrebbero ritrovarsi disorientati, cosa che gli allenatori devono tenere bene a mente, visti i limiti fisici che hanno questi Pokémon.

E' noto che i Sandshrew sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Ghiaccio/Acciaio e possiedono l'abilità Mantelneve anziché Sabbiavelo o in casi rarissimi Spalaneve anziché Remasabbia, inoltre possono apprendere le mosse Pazienza, Polneve, Palla Gelo, Ferrartigli, Ferroscudo, Metaltestata, Grandine e Bora al posto di Turbosabbia, Velenospina, Rotolamento, Magnitudo, Sabbiotomba, Fossa, Terrempesta e Terremoto; la loro resistenza complessiva è anche leggermente minore, mentre l'attacco speciale è leggermente maggiore. Anche se in passato i Sandshrew di Alola abitavano nei deserti come nelle altre regioni, le comuni eruzioni vulcaniche li hanno portati a migrare dal deserto fino alle vette delle montagne di Alola, costringendoli ad adattarsi al clima freddo e pungente di questo nuovo habitat. Per poter sopravvivere alle basse temperature di montagna, queste creature hanno sviluppato una pelle spessa e dura come l'acciaio ed un guscio di ghiaccio per isolarsi dal freddo e per mantenere la temperatura corporea stabile, motivo per cui sono stati riclassificati di tipo Ghiaccio/Acciaio. Questo guscio non solo li protegge dal freddo, ma anche dagli attacchi dei nemici e permette loro di nascondersi, tuttavia il maggiore peso rende più difficoltoso per loro appallottolarsi come la loro variante normale; questo peso aggiuntivo rende anche più complicato il solo camminare, cosa che però è compensata dai loro artigli, anch'essi cambiati per poter camminare e scavare nel ghiaccio senza scivolare. Quando si sentono in pericolo, come ultima risorsa scivolano sul ghiaccio sulla pancia come fossero dischi da hockey, tanto che esiste una tradizione ad Alola dove durante le feste si fanno scivolare i Sandshrew lungo una lunga lastra di ghiaccio per vedere chi arriva più lontano. Sebbene non siano versatili come la loro controparte normale, queste creature sono parecchio resistenti e possono facilmente vivere senza problemi, peccato che siano tra i cibi preferiti degli Weavile in natura. L'unico vero problema per gli allenatori è che con questo nuovo stile di vita non si evolvono più in condizioni normali, i Sandshrew di Alola infatti si evolvono solo tramite le radiazioni di una Pietragelo, una pietra evolutiva che si trova solo nella regione di Alola, anche se l'aumento di potenza che ricevono compensa la fatica nel trovare uno di questi minerali.
Anche se non sono molto veloci e non possono infliggere molti danni, i Sandshrew restano creature molto interessanti che possono rivelarsi compagni perfetti per i giovani allenatori. Con una pelle molto resistente e una tenacia che li porta ad attaccare i loro nemici con i piccoli artigli, state certi che questi abitanti del deserto possono combattere decentemente se ben allenati. Se conoscete qualcuno che ama il deserto, potreste considerare l'idea di regalargli uno di questi Pokémon, a patto che non sia un patito del basket, in quel caso potranno rivelarsi dei compagni perfetti!

Sandslash

20940b_57b0addce4084723add25b008cae5316~mv2.png

Spoiler

Sandslash (noto come Pokémon Topo) è un Pokémon non molto comune di tipo Terra (Ghiaccio/Acciaio nella regione di Alola) che vive nelle pianure erbose, nelle zone desertiche e nelle cime delle montagne ghiacciate delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, Unima, Kalos, AlolaAuros e altre regioni  nel Nord e Sud America, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Resistenti ed astuti oltre ogni immaginazione, i Sandslash sono creature subdole che abbattono gli avversari tramite il loro dorso spinato per poi farli a pezzi con gli affilati artigli. Se volete affrontare questi Pokémon spinosi, assicuratevi di averne uno con una resistente corazza, altrimenti vi ritroverete il vostro Pokémon ridotto ad un puntaspilli!
Quando i Sandshrew si evolvono, la loro pelle s'indurisce e si spezza, creando una serie di aculei affilati simili a delle squame che ricoprono il dorso di questi pangolini. Anche se questi aculei sono duri come la pietra, sono comunque organici e tendono a cadere una volta all'anno per poi ricrescere. Nonostante il cambiamento, possono ancora appallottolarsi per difendersi, ma la presenza degli aculei li aiuta a prevenire eventuali danni interni dovuti al rimbalzo e li rende pericolosi anche solo toccandoli; questi aculei, oltre ad offrire una protezione fisica, servono anche per proteggerli dalle alte temperature, impedendo ai Sandslash di avere colpi di caldo durante le giornate più roventi. Possiedono addirittura un maggiore controllo del proprio sistema muscolare interno, ciò permette loro di muoversi liberamente anche quando appallottolati, potendo addirittura colpire i loro nemici anche in questa posizione, oltre a garantire una maggiore velocità di movimento; proprio a causa dei loro rapidi movimenti, possono lasciare detriti e sabbia dietro di loro, creando addirittura minuscole tempeste di sabbia con cui accecano e danneggiano i loro avversari, riuscendo a scoraggiare anche i nemici più ostici.
Oltre agli aculei sul dorso, i Sandslash sviluppano anche lunghi artigli, rendendoli avversari ancora più temibili, in battaglia infatti sono soliti usarli per colpire i nemici più violentemente una volta che essi sono stati storditi con gli aculei dorsali. Grazie alla forma ricurva di questi, sono in grado di lacerare facilmente la carne ed infliggere gravi danni a qualsiasi avversario non corazzato, motivo per cui apprendono Tritartigli non appena evoluti. Come se non bastasse, la loro forma li rende perfetti per permettere a questi Pokémon di arrampicarsi sugli alberi, rendendoli ancora più pericolosi in zone boschive, infatti grazie alla copertura garantita dalle foglie, possono attaccare furtivamente buttandosi contro il nemico da un ramo conficcando i loro aculei nella carne dell'avversario. In pratica però gli artigli sono stati sviluppati principalmente per scavare grosse tane, visto che con questa forma spostano facilmente la sabbia, sfortunatamente sono molto rigidi e se applicata molta forza possono spezzarsi, per questo quando scavano stanno attenti se incontrano rocce o oggetti molto duri che potrebbero ostruire la loro strada; inoltre i loro artigli, se spezzati, possono ricrescere dopo circa 24 ore.

E' noto che i Sandslash sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Ghiaccio/Acciaio e possiedono l'abilità Mantelneve anziché Sabbiavelo o in casi rarissimi Spalaneve anziché Remasabbia, inoltre possono apprendere le mosse Gelolancia (che apprendono appena evoluti), Metalscoppio e Scagliagelo; la loro resistenza complessiva è anche leggermente minore, mentre l'attacco speciale è moderatamente maggiore. Dopo aver esposto un Sandshrew di Alola alle radiazioni di una Pietragelo, il guscio placcato di ghiaccio arrotondato che ricopre la pelle di queste creature cresce fino a diventare una serie di massicci aculei di ghiaccio tagliente sulle loro spalle, che servono sia per mimetizzarsi che come mortale arma offensiva, dal momento che gli aculei possono facilmente penetrare la carne causando ferite gravissime e profonde che spesso richiedono serie attenzioni mediche per essere curate. Questi Pokémon solitamente sono abbastanza pacifici e in genere prediligono nascondersi dagli attacchi dei predatori, sotterrandosi nella neve lasciando solo gli aculei visibili così da difendersi nel caso in cui il camuffamento fallisse. Proprio come la loro pre-evoluzione, la corazza e le spine di ghiaccio rendono difficile spostarsi tramite le zampe e anche appallottolarsi, in compenso però hanno enormi artigli con cui riescono a farsi strada tra la neve ed il ghiaccio del loro habitat naturale. E' curioso notare che i polveroni di neve che causano durante gli scavi sono spesso considerati magnifici dagli abitanti di Alola, tanto che è popolare fotografarli, purtroppo però, visto che i Sandslash vivono sulle cime delle montagne di Alola, dove è facile perdersi e sono dunque considerati luoghi pericolosi, è spesso vietato ai civili andare in queste zone senza dei permessi ufficiali. Come con i normali Sandslash, anche quelli di Alola per gli accoppiamenti sono soliti combattersi fra loro per dimostrarsi più forti, è dunque consigliato evitarli durante queste battaglie, visto che i loro aculei possono anche causare dei lievi congelamenti ed è saggio tenersi alla larga da essi.
Di sicuro non gradiscono vivere vicino all'acqua, ma di certo i Sandslash sono avversari tosti in grado di fare a pezzi qualsiasi nemico senza corazza come nulla fosse. Anche se hanno limitate mosse Terra, possono comunque farsi strada tra i loro avversari, lacerandoli con poca difficoltà. Se mai ne voleste catturare uno, non fatelo durante la stagione degli amori: poche cose sono peggiori nel farsi attaccare da un branco di palle spinate senzienti!

Vulpix

20940b_f36d0e9621024d8aae5dc86e5d0292b7~mv2.png

Spoiler

Vulpix (noto come Pokémon Volpe) è un Pokémon relativamente comune di tipo Fuoco (Ghiaccio nella regione di Alola) che vive in campi erbosi, monti e nella cima dei monti ghiacciati delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, SinnohUnima ed Alola. Sia la loro bellezza che i loro poteri unici sono molto apprezzati, i Vulpix tuttavia sfidano le leggi naturali a causa dei loro poteri spettrali e delle loro capacità  pyrocinetiche avanzate. Se mai foste interessati a un Pokémon Fuoco con capacità  occulte per confondere l'avversario, allora queste volpi fanno al caso vostro; anche se non molto potenti, l'avversario ci penserà  due volte prima di attaccare una volta sotto l'effetto della mossa Rancore.

Appena nati i Vulpix hanno una sola coda coperta da finissimo pelo bianco come le neve. Con il passare del tempo e delle esperienze fatte tra compagni e familiari, la coda si divide in sei e il pelo cambia di colore diventando di un bellissimo arancione brillante con la punta arricciata; queste code simboleggiano bellezza regale e servono anche per tener lontani i predatori. I Vulpix sono creature ingannevoli che usano la loro bellezza per attrarre o distrarre i nemici o le prede, usando prima un atteggiamento cortese e poi attivando i loro organi di combustione per finirli. I Vulpix sono creature molto intelligenti e abbastanza facili da allenare, perciò sono ottimi per coloro che vogliono specializzarsi nel tipo Fuoco, ma riuscire a catturarne uno non è facile; quando un Vulpix sa di non poter vincere contro un certo avversario si finge ferito per poi scappare, grazie a questa tattica, i Vulpix hanno ben pochi predatori naturali.

Essendo di tipo Fuoco, loro hanno un organo di combustione interno (anche se sono carini e coccolosi devono ogni tanto sputare delle fiammate per impedire che il corpo si riscaldi troppo durante le giornate calde), ma non solo: i Vulpix e i Ninetales possono generare del fuoco sfruttando la pyrocinesi, questa capacità  consente loro di generare fonti di fuoco tramite poteri psichici, capacità  che normalmente hanno solo i Pokémon Psico e Spettro e che funziona sfruttando il proprio controllo mentale sull'ambiente circostante, ciò suggerisce che il cervello dei Vulpix e dei Ninetales sia molto più sviluppato di quanto possa sembrare. Oltre ad apprendere Fuocofatuo e Rancore per indebolire il nemico (rendendoli quindi gli unici non Spettri a poter apprendere queste due mosse insieme), i Vulpix e i Ninetales possono apprendere anche parecchie mosse Psico tra cui Esclusiva ed Extrasenso, capacità  che normalmente i Pokémon Fuoco non hanno. Questi poteri non risultano essere una scoperta recente e si crede che le leggende delle kitsune siano nate proprio grazie ai Vulpix e ai Ninetales, specialmente questi ultimi molto noti per la lunga vita e per la capacità  di infliggere maledizioni.

E' noto che i Vulpix sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Ghiaccio e possiedono l'abilità Mantelneve anziché Fuocardore o in casi rarissimi Scendineve anziché Siccità; inoltre possono apprendere le mosse Geloscheggia, Ventogelato, Nebbia, Raggiaurora, Geloraggio, Bora e Purogelo al posto di Braciere, Attacco Rapido, Ruotafuoco, Fuocofatuo, Pirolancio, Lanciafiamme, Fuocobomba e Marchiatura. Queste creature furono importate dai turisti ad Alola molto tempo fa, ma temendo di danneggiare o sovrappopolare habitat di altre specie Pokémon, i Vulpix sono migrati sulla cima delle montagne innevate della regione. Nel corso del tempo la loro anatomia è mutata per potersi adattare a questo nuovo ambiente e sono stati riclassificati di tipo Ghiaccio puro, sebbene in potenza siano rimasti uguali, le loro abilità e capacità combattive sono state totalmente stravolte, ma la loro natura e comportamento sono rimasti pressoché identici. Essi vivono in zone innevate in gruppi dai due ai cinque membri, il loro alito è anche in grado di congelare oggetti fisici dal momento che ha una temperatura di circa -50°C (anche se ciò non scoraggia i loro predatori, i Weavile). A causa di questi cambiamenti, ora questi Pokémon non sopportano più gli ambienti caldi e se sentono caldo creeranno frammenti di ghiaccio con le code per raffreddare l'aria circostante. Queste creature sono anche molto apprezzate dagli anziani di Alola per la loro morbida e limpida pelliccia, motivo per cui vengono chiamati "Ke'oke'o", proprio in riferimento al loro manto senza alcuna macchia, tanto simile alla neve. I Vulpix di Alola fortunatamente sono facili da allenare e apprendono molte mosse, ma se gli allenatori vogliono sfruttare al meglio il loro potenziale, dovranno cercare una Pietragelo nelle vette della regione, dal momento che solo questi minerali possono scaturirne l'evoluzione.

Popolari tra i coordinatori e gli allenatori, i Vulpix sono Pokémon Fuoco duri da battere se nelle mani di un allenatore esperto. I loro poteri unici, normalmente in possesso solo a creature molto più avanzate ed intelligenti, senza dubbio li rendono Pokémon Fuoco fuori dal comune. Basta stare attenti a come li si tratta: adorano che gli si accarezzi il pelo, ma non tirategli mai la coda, altrimenti dopo l'evoluzione si vendicheranno in modo terribile, neanche uno sciamano poi potrà  curarvi dai loro sortilegi!

Ninetales

20940b_cb028f4cc58548109ee566b3ccde6288~mv2.png

Spoiler

Ninetales (noto come Pokémon Volpe) è un raro Pokémon di tipo Fuoco (Ghiaccio/Folletto nella regione di Alola) che vive in campi erbosi, monti e nella cima dei monti ghiacciati delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, SinnohUnima ed Alola. Eccezionalmente intelligenti e con misteriosi poteri, i Ninetales sono creature magnifiche che nonostante vivano nel mondo reale sono collegate a quello spirituale, l'uso di poteri metafisici di questo genere è una capacità  che hanno pochissime creature biologiche. Se avete intenzione di allenare una di queste bellezze fiammeggianti, allora state attenti alle loro code, se venite colpiti da una di esse, il vostro sangue verrà  maledetto colpendo anche i vostri discendenti per generazioni!

Quando esposti alle radiazioni di una Pietrafocaia, le code dei Vulpix crescono rapidamente, diventando lunghissime e nove in totale. Avvolti da una pelliccia di una bellezza con pochissimi rivali, i Ninetales conservano molti più segreti di quanto non sembri. Nonostante siano esseri viventi e biologici, i Ninetales hanno poteri mistici paragonabili agli Spettri, come lanciare potenti maledizioni. I Ninetales sono creature tranquille e non amano combattere (anche se curiosamente possono apprendere Congiura a differenza dei Vulpix), ma non si fanno troppi problemi nel lanciare le maledizioni contro chi sia così stupido da afferrare o tirargli una delle code. Molti scienziati sono scettici riguardo a questi poteri, ma nonostante ciò sono stati registrati numerosi casi di maledizioni da parte dei Ninetales in tutto il mondo; sembra che queste maledizioni inoltre durino finché un Ninetales è in vita e secondo dei miti vivrebbero fino a 1000 anni; pare che sia per questo che le maledizioni vengono trasmesse da padre a figlio per generazioni, ma la cosa peggiore è che queste maledizioni variano a seconda del malcapitato, rendendo estremamente difficile determinarne le origini. Secondo i miti, le code di Ninetales sono la reincarnazione di nove potenti maghi che si sono uniti per crearle, ciò sembra dare a ciascuna coda un potere unico ed arcano, questo spiegherebbe perché le maledizioni tendono a variare. Le spiegazioni riguardo a queste maledizioni probabilmente non verranno mai alla luce siccome i Ninetales hanno molto in comune con gli Spettri.

Essendo di tipo Fuoco, loro hanno un organo di combustione interno (anche se sono carini e coccolosi devono ogni tanto sputare delle fiammate per impedire che il corpo si riscaldi troppo durante le giornate calde), ma non solo: i Vulpix e i Ninetales possono generare del fuoco sfruttando la pyrocinesi, questa capacità  consente loro di generare fonti di fuoco tramite poteri psichici, capacità  che normalmente hanno solo i Pokémon Psico e Spettro e che funziona sfruttando il proprio controllo mentale sull'ambiente circostante, ciò suggerisce che il cervello dei Vulpix e dei Ninetales sia molto più sviluppato di quanto possa sembrare. Oltre ad apprendere Fuocofatuo e Rancore per indebolire il nemico (rendendoli quindi gli unici non Spettri a poter apprendere queste due mosse insieme), i Vulpix e i Ninetales possono apprendere anche parecchie mosse Psico tra cui Esclusiva ed Extrasenso, capacità  che normalmente i Pokémon Fuoco non hanno. Questi poteri non risultano essere una scoperta recente e si crede che le leggende delle kitsune siano nate proprio grazie ai Vulpix e ai Ninetales, specialmente questi ultimi molto noti per la lunga vita e per la capacità  di infliggere maledizioni.

E' noto che i Ninetales sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Ghiaccio/Folletto e possiedono l'abilità Mantelneve anziché Fuocardore o in casi rarissimi Scendineve anziché Siccità, purtroppo però non apprendono nessuna nuova mossa naturalmente, eccezion fatta di Magibrillio (che apprendono appena evoluti), inoltre hanno una velocità leggermente inferiore, ma una forza fisica un pochino maggiore. Mentre i Vulpix di Alola si trovano facilmente in qualsiasi montagna innevata di Alola, i Ninetales di Alola vivono solo in cima ad un monte specifico, il quale è considerato un luogo sacro dai nativi della regione. Differentemente dalla loro controparte normale, i Ninetales di Alola sono incredibilmente calmi e gentili, e sono sempre disponibili ad aiutare i viandanti che si perdono o rischiano di morire nei luoghi ghiacciati dove vivono questi Pokémon, tanto che in tempi antichi erano considerati le incarnazioni di una potente divinità, prima che venisse alla luce che fossero solo una variante regionale di una specie presente in quasi tutto il globo. Ciò è dovuto alle loro abilità anche se, differentemente dalle loro varianti normali, i poteri psicocinetici di queste bestie sono così elevati da manifestarsi sottoforma di forza fatata, motivo per cui queste magnifiche creature sono classificate con il tipo Folletto secondario non appena evoluti. Anche se sono gentili verso la stragrande maggioranza dei viaggiatori, attaccano con grande aggressività chiunque osi minacciare il loro habitat, usando le loro abilità per creare cristalli di ghiaccio dalla pelliccia delle loro code per bloccare le aggressioni avversarie, congelando i nemici istantaneamente, oppure creando pietre di ghiaccio che sparano come proiettili con una forza tale da danneggiare una roccia. Sebbene non abbiano un tipo molto convenzionale, i Ninetales di Alola restano potenti bestie che dovrete temere nel caso in cui osiate minacciare il loro dominio.

Potrebbero risultare un problema per gli allenatori più bramosi quelle code splendide, tuttavia i Ninetales sono potenti avversari che possono sfruttare i loro attacchi e le loro abilità  uniche. Molto usato dagli specialisti Fuoco anche per i loro poteri Psico e la loro resistenza, queste bizzarre volpi possono risultare un degno avversario e se la cavano anche abbastanza nel combattimento ravvicinato. Raramente risultano un problema per gli allenatori se li si tratta bene; state attenti però se non trattate questa bellezza come merita, potreste ritrovarvi con un figlio con un naso a banana (o peggio)!

Dewgong

200px-Artwork087.png

Spoiler

Dewgong (noto come Pokémon Otaria) è un Pokémon relativamente raro di tipo Acqua/Ghiaccio che vive nei corpi d'acqua fredda delle regioni di KantoJohtoSinnohUnima, Alola, nella Grotta Gelata del Settipelago e nei mari artici, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Amati dagli specialisti Acqua e Ghiaccio per il loro aspetto elegante e il controllo sul freddo, i Dewgong sono potenti combattenti in grado di congelare l'avversario con poca fatica. Sebbene siano estremamente limitati fuori dall'acqua, come moltissimi pesci, non è un problema, visto che possono attaccare a distanza anche con attacchi come Purogelo!

Molti Pokémon marini vivono in ambienti freddi perché il loro corpo si è adattato a temperature rigide, ma i Seel e i Dewgong sono tra i pochi di essi che realmente amano il freddo; il motivo preciso non è del tutto chiaro, ma sembra che si siano adattati ad acque talmente fredde che nessun altro mammifero potrebbe sopravvivere, una caratteristica che condividono solamente con la famiglia evolutiva degli Spheal, ecco perché sia i Seel che i Dewgong sono più attivi quando la temperatura scende. Sembra che riescano a resistere alle temperature più rigide grazie al loro grasso compatto, alla pelle spessa e alla leggera pelliccia che ricopre il loro corpo (la quale è bianca celestina nei Seel e bianca immacolata nei Dewgong), tutte queste caratteristiche riescono ad isolare e proteggere gli organi interni di questi Pokémon, permettendo loro di sopportare senza problemi temperature attorno ai -40° C; come se non bastasse il loro corpo è in grado di assorbire una grande quantità  di energia termica con cui riescono a resistere nelle acque più gelide per due giorni prima di uscirne (anche se solitamente rimangono sopra i ghiacciai o gli iceberg senza difficoltà). Sebbene loro si spostino molto di rado dal loro ambiente, sono nuotatori eccezionali grazie alle potenti code che sfruttano per darsi la spinta: i Seel risultano essere più lenti siccome la coda causa della resistenza che hanno nell'acqua, anche se in compenso hanno più manovrabilità, d'altro canto i Dewgong sono molto più snelli e quindi nuotano molto più rapidamente, potendo raggiungere i 15 km/h.

Sia i Seel che i Dewgong sono predatori eccezionali che si nutrono di pesce senza distinzione, quindi qualsiasi pesce che trovano nel territorio loro lo cacciano; seppure questa specie sia in grado di chiudere le narici durante le immersioni per evitare perdite d'aria inutili, sono comunque costretti a ritornare in superficie abbastanza frequentemente, ma tendono a cercare zone con molti pesci e se per caso del ghiaccio ostruisce la via, lo spaccano con il corno senza problemi, permettendo loro di riemergere anche dove la superficie è bloccata da grosse lastre di gelo. Quando non sono a caccia, queste creature marine tendono a riposarsi in acque poco profonde dove sono abbastanza protetti (nel caso dei Seel) o nei ghiacciai (nel caso di entrambi); quando lo fanno non è raro che a causa della foschia o durante le tempeste vengano scambiati da marinai e pescatori per delle sirene, tuttavia si può notare subito che si tratta solo di un'illusione ottica non appena il clima o la nebbia tornano alla normalità. Nonostante i Seel e i Dewgong siano molto simili, ci sono cose che li distinguono, per esempio i Dewgong sono predatori molto più efficienti dei Seel, specialmente nelle acque più gelide, inoltre i Seel tendono ad apprendere molte più mosse Acqua, incluso Zampillo che apprendono in tenera età, quando invece i Dewgong riescono a sviluppare molte più mosse Ghiaccio ed altre, come ad esempio Segnoraggio (cosa dovuta allo sviluppo cerebrale), per questo motivo i Dewgong sono classificati in parte come Pokémon Ghiaccio, a differenza dei Seel che sono Pokémon Acqua puri; questo cambiamento è dovuto ovviamente al fatto che vivono in acque molto fredde, ciò purtroppo causa più debolezze nei Dewgong rispetto ai Seel, ma nonostante ciò sono esseri molto forti in grado di sfruttare potenti mosse Ghiaccio, tra cui la temibile mossa Purogelo non appena evoluti. Oltre ad essere temuti predatori, i Dewgong sono anche perfetti per eludere a loro volta predatori più grandi, in quanto la pelliccia bianca garantisce loro di mimetizzarsi tra la neve e il ghiaccio.

Ovviamente non sono tra i Pokémon Acqua o Ghiaccio più potenti, ma i Dewgong sono combattenti davvero formidabili che apprendono Purogelo prima di qualsiasi altra specie conosciuta. Anche se riescono a sopportare il calore abbastanza facilmente, sono comunque molto limitati nelle battaglia sulla terraferma, ma finché riescono a tenere d'occhio il loro avversario, non avranno alcun problema in lotta. Sebbene siano molto amichevoli e giocosi, è bene non giocare con loro nel loro ambiente naturale o potreste morire prima di quanto non crediate!

Cloyster

200px-Artwork091.png

Spoiler

Cloyster (noto come Pokémon Bivalve) è un Pokémon raro di tipo Acqua/Ghiaccio che vive tra le coste e nelle profondità  oceaniche di tutto il mondo. Corazzato come pochi e praticamente invincibili senza l'uso di attacchi speciali, i Cloyster sono creature resistentissime che non vengono scalfite né da un proiettile né dall'impatto di un potente colpo fisico. Certamente non sono tra le creature più aperte quando si tratta di socializzare, ma finché avrete uno di questi molluschi dalla vostra parte, state certi che potrete infliggere danni ingenti contro chiunque osi mettersi contro di voi. E' consigliabile non sbirciare troppo al loro interno o potrebbero innervosirsi e usare Tenaglia!

L'evoluzione in Cloyster può essere accelerata in maniera incredibile tramite le radiazioni di una Pietraidrica, ma normalmente gli Shellder riescono ad evolversi dopo molti anni che vivono nelle profondità  marine, infatti le bassissime temperature e la grande pressione esercitata dall'acqua riesce a temprare e rafforzare le loro conchiglie, ciò causa una crescita di questa corazza naturale che a sua volta permette la crescita dell'organismo interno, dando origine a Cloyster. Come risultato di questa mutazione, le conchiglie di Cloyster sono eccezionalmente resistenti e normalmente è impossibile romperle o incrinarle, inoltre il loro habitat in ambienti freddi li porta a sviluppare una corazza di acqua marina congelata attorno alla parte esterna delle conchiglie, per questo motivo sono classificati in parte come Pokémon Ghiaccio. A differenza degli Shellder, i Cloyster non necessitano di cacciare prede, in quanto riescono a filtrare l'acqua e a nutrirsi di plancton, inoltre riescono a sopravvivere alla perfezione anche al di fuori dell'acqua salata. Va considerato che sebbene dispongano di conchiglie dure come il diamante e di una perla nera resistentissima, le parti interne e molli del loro corpo sono estremamente vulnerabili, per questo in battaglia tendono a tenere le conchiglie chiuse tranne quando attaccano con Tenaglia, questo può risultare un problema per l'avversario, visto che il sistema muscolare che permette il movimento delle due conchiglie è talmente forte da impedire perfino ad un Machamp di aprirle, a causa di questo (e del fatto che una volta morti i muscoli si irrigidiscono e chiudono le conchiglie definitivamente) è tutt'ora sconosciuto come sia fatta la parte più interna dei Cloyster ed è difficile riuscire a scoprirla anche negli esemplari viventi, visto che riescono a spostarsi anche quando sono chiusi, è quindi probabile che non scopriremo mai come è fatta l'anatomia completa di questa specie.

Oltre ad avere una resistenza fisica impressionante, i Cloyster dispongono anche di una discreta forza bruta e possono addirittura combattere a distanza, in quanto riescono ad usare frammenti del loro guscio come fossero proiettili letali. In natura, solitamente i Cloyster si stazionano in zone con forti correnti marittime in modo da massimizzare la quantità  di plancton di cui si nutrono, questo comportamento porta a sviluppare il loro guscio in modo da avere spuntoni affilati da cui crescono diramazioni semi-permanenti e anziché spostarsi usando le conchiglie per nuotare, loro semplicemente espellono acqua da una fessura nell'attaccatura della parte posteriore delle conchiglie, se però concentrano quest'acqua nelle punte riescono a spezzare le diramazioni e ad usarle come fossero proiettili in grado di perforare la carne con poca fatica; a differenza della credenza popolare, i Cloyster non usano questi frammenti solo a scopo difensivo (come l'uso delle mosse Punte o Fielepunte), ma anche a scopo offensivo per usare attacchi come Sparalance, va inoltre considerato che i Cloyster sono i Pokémon che riescono a sfruttare l'attacco Sparalance più potente in assoluto, non solo per via della potenza esercitata, ma anche perché alcuni esemplari riescono a sparare vari proiettili simultaneamente e sono quindi classificati con l'abilità  Abillegame, ciò può rendere i Cloyster delle armi devastanti in grado di sconfiggere l'avversario a distanza prima ancora che esso abbia la possibilità  di avvicinarsi. Se ottengono una spinta abbastanza potente, questi molluschi potrebbero anche compiere dei balzi fuori dall'acqua che sfruttano per usare l'attacco Scagliagelo e considerando che per eseguire questa mossa sfruttano le punte del guscio indistruttibili, non è difficile capire perché arrechino molti danni e farli diventare una minaccia considerevole. Pokémon che usano potenti attacchi speciali, d'altro canto, potrebbero riuscire facilmente a sconfiggere i Cloyster, ma è difficile che riescano a colpire prima che loro possano sparare frammenti del loro guscio.

I Cloyster non saranno tra i Pokémon più veloci o potenti, ma sono dei veri e propri incubi difensivi che possono annientare nemici da lontano o da vicino con temibili combinazioni di Punte, Fielepunte, Sparalance e Scagliagelo; ovviamente non sono adatti a tattiche puramente offensive, ma essendo i Pokémon Acqua con la più alta resistenza fisica in assoluto (assieme ai MegaSlowbro), state certi che queste bestie corazzate possono ridurre molti avversari in polvere. Se siete specialisti Acqua alla ricerca di ottimi combattenti difensivi, difficilmente troverete qualcosa di meglio di questi molluschi. Non provate a nascondere oggetti di valore al loro interno pensando che saranno al sicuro, perché non li riprenderete più, neanche dopo una battaglia movimentata!

Jynx

124 Jynx

Spoiler

Jynx (noto come Pokémon Umanoide) è un Pokémon non molto comune di tipo Ghiaccio/Psico che vive nelle grotte ghiacciate e nelle zone innevate delle regioni di KantoJohtoSinnohUnimaKalos ed Alola. Con un aspetto del tutto unico e abilità molto bizzarre, i Jynx sono creature interessanti a causa delle loro peculiarità, visto che esseri che camminano, comunicano e pensano in modo incredibilmente simile all'uomo, possono causare parecchie perplessità!

Jynx sono conosciute come Pokémon Umanoide a causa della sorprendente somiglianza anatomica con le donne umane, ciò rende facile lo studio su questa specie, ma è difficile capire da cosa derivino le loro capacità  visto che in questo caso si distaccano dall'uomo. Quando un Jynx cammina, muove i suoi fianchi in modo quasi da voler sedurre, molti trovano la cosa disturbante, altri invece si sentono attratti a muoversi in quel modo compiendo una strana danza, in realtà  non fanno questo per divertirsi, ma per sopravvivere, infatti a differenza di altri Pokémon Ghiaccio, il loro corpo non è completamente protetto dal freddo e devono fare questa danza per riscaldare gli organi interni e permettere un corretto funzionamento del cuore, quindi agitano i fianchi solo per poter sopravvivere. I Jynx sono anche conosciute per la loro mossa peculiare Demonbacio, una tecnica che permette di far addormentare la maggior parte degli avversari semplicemente baciandoli, risultando una delle mosse più efficaci per indurre il sonno, questo è dovuto ad una neurotossina rilasciata dalle labbra a scopo difensivo. Anche se i Jynx sono resistenti, il loro scheletro è debole risultando vulnerabili ad attacchi fisici; molti scienziati credono che la mossa Demonbacio sia stata sviluppata proprio per potersi proteggere dai predatori più aggressivi, ciò permette loro anche di attaccare l'avversario con molta tranquillità  e senza alcun rischio.

Un'altra caratteristica che rende i Jynx così sorprendenti è il loro modo di comunicazione molto simile agli umani: mentre quasi tutti i Pokémon comunicano con dei versi incomprensibili a noi, i Jynx possono produrre suoni molto più complessi con cui possono creare delle vere e proprie frasi, questo sembra essere dovuto al fatto che il loro lobo frontale è molto più sviluppato rispetto ad altri Pokémon, risultando più simile a quello umano. Come esistono delle lingue nel mondo, così esiste una lingua sviluppata solo dai Jynx, ma purtroppo nessuno è mai riuscito ad interpretare ciò che dicono; per moltissimi anni scienziati di tutto il mondo hanno tentato di decifrare il linguaggio dei Jynx o almeno di insegnare loro a parlare una delle nostre lingue, senza successo, tuttavia questi Pokémon sembrano comprendere la nostra lingua, ma fino ad oggi non è mai stato possibile scoprire la loro; moltissime ricerche in merito sono tutt'ora in sviluppo sperando in qualche risvolto positivo.

Sebbene in natura non possano apprendere molti attacchi speciali, risultano essere molto più utili in mano di un allenatore, potendo diventare combattenti molto versatili tramite l'uso di MT o allenamenti specializzati fin da quando sono degli Smoochum. Ovviamente per usarli in modo decente è necessario un grande allenamento prima. I Jynx riescono a dimostrare quanto valgono in qualsiasi lotta sfruttando la mossa Demonbacio oppure i loro movimenti seduttori per indurre l'avversario alla danza, senza contare il terribile attacco Bora che possono usare!

Lapras

200px-Artwork131.png

Spoiler

Lapras (noto come Pokémon Trasporto) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Acqua/Ghiaccio che vive negli oceani di tutto il mondo. Adorati per il loro carattere amichevole e per la grande potenza, i Lapras sono creature molto altruiste che solitamente attaccano altri esseri solamente quando minacciati, ma bisogna trattarli sempre con rispetto, visto che la loro natura gentile li ha quasi portati all'estinzione... questo non significa che non possano attaccare brutalmente quando necessario!

A differenza di moltissimi Pokémon Ghiaccio, i Lapras sono molto gentili ed altruisti, ma tendono ad aver paura e ad evitare Pokémon violenti e minacciosi, tuttavia non si fanno problemi ad avvicinarsi agli uomini o ad altri Pokémon; sono talmente altruisti che se qualcuno a cui tengono è in pericolo, non esiteranno a proteggerlo mettendo a rischio la propria vita, una caratteristica unica tra i Pokémon Ghiaccio. Altra caratteristica per cui sono famosi è la loro melodiosa voce, quando cantano infatti sembrano creature mistiche in grado di far provare gioia e tristezza allo stesso tempo agli ascoltatori. I Lapras sono esseri molto intelligenti che possono comprendere con estrema facilità  il linguaggio umano e non solo, esistono esemplari molto rari che sono in grado di comunicare telepaticamente (anche se questo è dovuto ad uno sviluppo anormale della loro corteccia cerebrale). Nonostante il loro carattere gentile, i Lapras sono combattenti eccezionali con un'immensa vitalità , grandi capacità  di nuoto e con un'alta forza fisica e elevato attacco speciale. Essi possono apprendere una grande quantità  di mosse tramite l'uso di MT ed MN (tra cui mosse che in natura non potrebbero apprendere, come Fulmine o Tuono); tutte queste caratteristiche li rendono tra i Pokémon Acqua e/o Ghiaccio più potenti in circolazione.

Purtroppo il loro carattere si è rivelato essere la rovina stessa della specie: sebbene siano sia gentili che potenti, in tempi antichi erano molto ricercati per via del loro grasso corporeo, ottimo per la combustione ad olio, anche il loro guscio e la loro saporita carne erano molto ricercati, di conseguenza furono cacciati fino allo stremo e moltissimi esemplari furono uccisi proprio a causa della loro natura gentile che non ha permesso loro di accorgersi del pericolo; 20 anni fa fu fatta una legge che proibisce assolutamente la caccia ai Lapras, in quanto la specie rischia seriamente l'estinzione. Al giorno d'oggi si stima che il numero di Lapras in tutto il mondo sia di circa 600 esemplari, ma fortunatamente è in costante crescita da quando la caccia a questa splendida specie è cessata. A causa del basso numero di esemplari, alcuni passano l'intera vita in solitudine senza trovare un compagno o una compagna cantando tristemente, nella speranza che un loro simile li ascolti, fino a morire in mare aperto. Il problema dello scarso numero di Lapras non intacca solo l'ecosistema, ma anche l'economia, visto che questi Pokémon spesso traghettano gli umani e piccoli Pokémon senza alcun problema. Siccome gli esemplari sono molto pochi, nessuno scienziato se la sente di condurre esperimenti e studi approfonditi circa la loro anatomia, visto che potrebbe portare alcuni rischi sul soggetto; la nota compagnia Silph S.p.A. che ha ancora a cuore questa nobile specie, ha catturato 30 esemplari di Lapras che hanno poi distribuito ad allenatori che secondo loro avrebbero trattato questi Pokémon come meritavano, purtroppo questa pratica cessò dopo un attacco da parte del Team Rocket, ma sembra che negli ultimi anni stiano cercando di rimetterla in atto.

Anche se solo gli allenatori più ricchi e fortunati possono riuscire ad averne uno, i Lapras restano creature meravigliose che meritano tutto il nostro rispetto, anche per le loro abilità  e capacità  uniche. Essendo anche i Pokémon Ghiaccio con maggior vitalità  in assoluto e considerando anche che possono apprendere un'enorme varietà di mosse con cui affrontare avversari di vario tipo, non c'è da stupirsi se sono così apprezzati dagli allenatori nonostante il loro scarso numero. Trovarne uno selvaticamente può essere davvero difficile, ma con l'impegno e con la pazienza è probabile che potreste trovarne uno, dopotutto, non sono molti i Pokémon che si fanno cavalcare senza problemi anche quando dormono!

Articuno

200px-Artwork144.png

Spoiler

Articuno (noto come il Pokémon Gelo) è un Pokémon Leggendario di tipo Ghiaccio/Volante che è stato visto nelle vette ghiacciate e nelle grotte di tutto il mondo. Venerato per il suo magnifico aspetto e per i poteri di manipolare il ghiaccio, Articuno è una creatura meravigliosa che può facilmente congelare chiunque non sia pronto a combattere contro un Pokémon del genere. Consideratevi fortunati se mai riusciste a vedere questa bellezza volante durante il vostro viaggio; anche se dovesse succedere, secondo alcuni miti significa che non vi trovate in una bella situazione!

Articuno è assolutamente unico tra gli uccelli, in quanto è in grado di abbassare la temperatura circostante semplicemente sbattendo le ali, ora come ora come ci riesca è un mistero, ma sembra che quando voli riesca a bloccare il vapore acqueo causando di conseguenza delle nevicate, ciò permette anche la crescita di un sottile strato di ghiaccio attorno alle sue piume dando l'impressione che le sue ali siano fatte di ghiaccio, tuttavia questo strato è così sottile da non compromettere assolutamente le sue capacità  di volo. L'abilità  di causare nevicate durante i voli prolungati, può conferire ad Articuno un notevole vantaggio tattico contro gli umani che cercano di catturarlo, infatti i bracconieri più ostinati che continuano a dargli la caccia si ritroveranno perduti in una bufera da cui non potranno uscire vivi, ma ciò è solo a scopo difensivo (è interessante notare che questo può essere causato dal fatto che Articuno sia l'unico Pokémon esistente in grado di apprendere una mossa OHKO per natura assieme ad una che permette che i suoi attacchi vadano a segno naturalmente, ovvero Leggimente). A differenza di ciò che si può credere, tra gli Uccelli Leggendari, Articuno risulta essere quello meno aggressivo, infatti tra gli avvistamenti segnalati i suoi sono quelli più numerosi rispetto a quelli di Zapdos e Moltres, ma risulta comunque essere molto aggressivo se sente il suo territorio minacciato; alcuni studiosi sostengono che questo comportamento più pacifico sia dovuto al fatto che le sue abilità  siano inferiori a quelle degli altri due uccelli, ma non ci sono prove che sostengano tale teoria. Fatto curioso è che Articuno è un Pokémon molto adorato dagli escursionisti, questo perché molti di essi persi sulle vette ghiacciate si sono salvati grazie all'intervento di Articuno: senza di lui, molte persone sarebbero morte assiderate, quando infatti Articuno ne trova uno gli permette di salirgli in groppa e lo porta lontano dalla montagna; mentre prima si credeva che questo comportamento fosse dovuto per semplice altruismo, molti studi hanno riportato che in realtà  lo fa semplicemente per proteggere se stesso e il suo territorio: se essi dovessero trovare la strada da soli e ricordarsela potrebbero portare altra gente per cercare di catturarlo, ciò spingerebbe Articuno ad abbandonare quel nido che già  stanno diminuendo a causa del riscaldamento globale, per questo i suoi avvistamenti si fanno sempre più rari.

ArticunoZapdos Moltres furono coinvolti in vari incidenti ed eventi, ma il più famoso e disastroso pare essere indubbiamente l'"Incidente delle Isole Orange" (il più recente). Lawrence III, un ricco lord che si considerava un collezionista Pokémon, scoprì un'antica leggenda dell'Isola di Shamouti (nella quale viene narrato che se l'equilibrio tra ghiaccio, fulmine e fuoco viene interrotto, verrà  spezzato l'equilibrio del mondo portandolo alla rovina senza l'intervento del Prescelto). Egli male interpretò la leggenda credendo che la "Bestia Marina" della leggenda fosse Lugia; quindi Lawrence iniziò ad intrappolare gli Uccelli Leggendari (che in quel momento si trovavano nelle Isole Orange) usando una fortezza volante dalle dimensioni di una piccola città , tramite la quale usò delle gabbie elettrificate e dolorose per catturarli. Purtroppo Lawrence ancora non capì che la "Bestia Merina" non era Lugia, ma una corrente marittima proveniente dall'Isola di Shamouti: questo fenomeno avrebbe portato a drastici cambiamenti climatici in tutto il mondo. Fortunatamente un gruppo di ragazzi riuscì a fermare Lawrence prima che riuscisse a catturare Lugia che, in punto di morte, inflisse un potentissimo attacco alla fortezza-nave di Lawrence con Aerocolpo, distruggendo tutta la collezione di Lawrence eccetto un'antica carta di Mew. Alla fine uno dei ragazzi si è rivelato essere il Prescelto che è riuscito ad attivare delle antiche reliquie di Shamouti che riuscirono a restaurare le energie a Lugia, che calmò gli Uccelli Leggendari fermando così la distruttiva corrente.

Adorato per le splendide piume, la magnifica coda e i poteri che ha sul ghiaccio, Articuno è una potente creatura che ogni allenatore medio deve temere. A prima vista potrebbe sembrare fragile e inadatto al combattimento, ma cambierete idea non appena questo uccello metterà  fuori combattimento i vostri Pokémon con un unico Purogelo ben assestato. Specialisti Ghiaccio e cercatori di leggende cercano da anni di catturare questo essere, senza riuscirci. Non crediate che un vantaggio di tipo possa darvi una vittoria certa: l'alta resistenza ad attacchi speciali di questo Pokémon e la sua capacità  di scatenare inverni lo rendono un osso duro in ogni situazione!

Sneasel

200px-Artwork215.png

Spoiler

Sneasel (noto come Pokémon Lamartigli) è un Pokémon non molto comune di tipo Buio/Ghiaccio che vive in ambienti gelidi e foreste delle regioni di JohtoSinnohUnima, Kalos, Alola e nella Grotta Sperduta del Settipelago. Temuti per gli attacchi feroci e le tattiche maligne, questi piccoli demoni si specializzano nell'inganno per cogliere di sorpresa i più incauti in lotta pur di prevalere. Anche se le loro capacità  da Pokémon Ghiaccio non sono un granché, di certo non è un problema!

Sebbene gli Sneasel sono classificati come Pokémon Ghiaccio, gli attacchi che loro usano di questo tipo sono molto limitati e patetici paragonati ad altri attacchi. Il tipo Ghiaccio degli Sneasel fu molto discusso dalla comunità  scientifica, ciò è dovuto al fatto che essi vivono anche in ambienti caldi come le foreste, ma molti sostengono che sia un adattamento recente e che in passato vivessero solo in zone fredde, ciò di conseguenza li ha portati ad imparare poche mosse Ghiaccio oggi giorno, ovvero Ventogelato e Geloscheggia, anche perché gli Sneasel si basano quasi esclusivamente sugli artigli per attaccare, un'arma che usano con estrema efficacia. Grazie al sistema muscolare delle zampe che risulta essere anche molto elastico, hanno gli artigli retrattili: essi possono essere ritirati o esposti con una velocità  sorprendente, ciò non solo serve per spaventare i nemici, ma anche per sventrare la preda prima ancora che essa possa reagire; considerando il gran numero di attacchi che usano tramite gli artigli, l'elevata forza fisica e la grande rapidità , possono risultare avversari tosti.

Gli Sneasel sono molto famosi per la loro malvagità  demoniaca e la mancanza di pietà  verso gli altri, l'unica cosa che importa loro è la propria sopravvivenza. Sebbene siano conosciuti come predatori di piccoli Pokémon, il loro cibo preferito sono le uova di uccelli, in particolari di Pidgey; di solito loro si nascondono vicino ad un albero attendendo che i genitori volino via per poi arrampicarsi con gli artigli per rubare le uova incustodite; se si tratta di grossi uccelli, più Sneasel lavoreranno insieme, ma a differenza di quello che si può pensare non si tradiscono, bensì saranno leali verso i propri simili, lavorando come dei veri e propri ladri, questo perché potrebbero essere consapevoli della loro scarsa resistenza, tuttavia in gruppo possono tenere testa anche negli avversari più grandi.

Nonostante il loro comportamento crudele e spietato, è possibile allenare gli Sneasel e farli diventare più mansueti in battaglia. Anche se come potenzialità  Ghiaccio lasciano a desiderare, sono comunque perfetti assalitori Buio, ma per un allenatore giovane, gestirne uno può essere molto difficile. E' consigliabile soddisfarli nel loro bisogno di uova prima che evolvano, altrimenti potrebbero far irritare molti Fearow e Staraptor!

Swinub

200px-Artwork220.png

Spoiler

Swinub (noto come Pokémon Suino) è un Pokémon relativamente comune di tipo Ghiaccio/Terra che vive nelle zone fredde delle regioni di Johto, Sinnoh, Unima, Kalos e nella Grotta Gelata del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Sebbene non siano tra gli esseri più potenti, gli Swinub sono Pokémon resistenti che vivono intrepidamente nelle zone più fredde del globo, mangiando qualunque cosa trovino scavando col muso, come piante o funghi. Non hanno molta potenza offensiva, ma se siete alla ricerca di qualche tartufo, queste creature possono darvi una mano, ma attenti che potrebbero mangiare il vostro prezioso bottino!

Gli Swinub possiedono dei nasi molto sensibili in grado di percepire gli odori di piante e funghi a grandi distanze, anche se questi sono sepolti da parecchi centimetri di ghiaccio e neve. Siccome vivono in ambienti gelidi, gli Swinub per sopravvivere hanno appreso a fare affidamento sull'olfatto e infatti riescono a sentire l'odore di cibo con molta facilità , ciò non solo permette loro di non perdersi durante le bufere di neve, ma ha anche reso i loro occhi totalmente inutili, sebbene siano completamente funzionali; una volta giunto al punto d'origine del profumo, gli Swinub inizieranno a scavare con il naso, che è molto resistente a causa della forte cartilagine di cui è composto (tanto che è duro quasi quanto un osso). Spesso riescono a scovare alcuni tipi d'erba e frutta sepolti nella neve, ma amano particolarmente i funghi che crescono sotto l'erba morta e in decomposizione, ma purtroppo per loro, questi funghi sono visti come delle prelibatezze anche per gli abitanti di Johto, per questo la gente cattura questi piccoli suini per farsi aiutare nel cercare queste rare leccornie. Ogni tanto, può capitare che gli Swinub riescano a trovare delle sorgenti d'acqua termale, siccome il loro naso riesce a percepire addirittura i deboli odori chimici prodotti dall'acqua di sorgente e delle rocce circostanti, ciò può risultare molto utile per gli allenatori che si sono perduti.

Da soli gli Swinub sono molto deboli e hanno una scarsa forza fisica, quindi vivere isolati può significare la morte per loro, per questo viaggiano sempre in grossi branchi composti soprattutto da Swinub e Piloswine; quasi sempre i Piloswine sono i genitori degli Swinub che proteggono i piccoli da potenziali pericoli, ciò intimorisce molto i predatori che prediligono stare alla larga dagli Swinub a meno che non siano soli, visto che i Piloswine sono molto pericolosi e aggressivi se provocati. Siccome questa specie ha sempre viaggiato in branchi, si sono anche adattati a vivere nei luoghi più freddi del pianeta, nonostante non abbiano una particolare resistenza al freddo, motivo per cui non sono resistenti agli attacchi Ghiaccio, ma fortunatamente riescono a sopportare qualsiasi problema climatico, si tratti grandine o di tempeste di sabbia.

Nonostante la loro scarsa potenza combattiva, gli Swinub restano creature interessanti che possono risultare ottimi compagni per gli allenatori più giovani. Potrebbero non fare molto in battaglia (se non si sta combattendo tra la neve), ma state certi che questi piccoli Pokémon faranno di tutto per cercare di vincere. Se avete un amico che vive vicino alla neve, regalategli uno Swinub: anche se non sono tra i Pokémon più simpatici, chi mai rifiuterebbe un dono che permette di procurarsi i materiali per prepararsi una zuppa di funghi nel bel mezzo di una landa desolata?!

Piloswine

200px-Artwork221.png

Spoiler

Piloswine (noto come Pokémon Suino) è un Pokémon non molto comune di tipo Ghiaccio/Terra che vive nelle zone fredde delle regioni di Johto, Sinnoh, Unima, Kalos e nella Grotta Gelata del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Possiedono una grande resistenza sia fisica che speciale, oltre al fatto che i Piloswine si basano principalmente sul loro udito molto fine e sull'olfatto per orientarsi nel loro habitat ghiacciato. Se volete avere una di queste bestie, catturarle può risultare davvero difficile: quando iniziano a caricare, nulla può fermarli!

Per proteggere il corpo dalle rigide temperature dei luoghi in cui vivono, i Piloswine sviluppano una folta pelliccia con l'evoluzione, questa inoltre risulta essere un'ottima difesa contro gli attacchi speciali, sebbene impedisca loro di vedere qualsiasi cosa, in compenso però, oltre al naso sviluppatissimo, i Piloswine maturano anche un udito sensibilissimo, con il quale riescono a fare una mappa mentale dell'ambiente circostante senza neppure vederlo realmente; gli ostacoli difficili da prevedere, come il ghiaccio, non sono un problema visto che i resistenti zoccoli dei Piloswine e le loro corte zampe li rende stabili in qualsiasi terreno, anche quelli più scivolosi, l'unico vero problema è il loro temperamento: se irritati infatti caricheranno il malcapitato ostinatamente, quindi gli allenatori devono fare molta attenzione quando affrontano questi suini, poiché se i peli iniziano a rizzarsi, allora c'è da preoccuparsi. Caratteristica unica dei Piloswine sono le loro zanne, che sembrano essere composte da ghiaccio organico che cresce con il tempo, anche se le dimensioni dipendono dal sesso del Pokémon, ma possono diventare più grosse e resistenti o meno a seconda della temperatura; come si sviluppino queste zanne è ancora un mistero, tuttavia sono essenziali per la loro alimentazione, infatti a differenza degli Swinub, non possono più scavare tra la neve e il ghiaccio solamente con il muso, ma devono farsi aiutare dalle zanne per scovare funghi o altro cibo, di conseguenza è uno sviluppo che ottengono per sopravvivere, però risultano essere ottime anche in battaglia siccome grazie ad esse possono usare molte nuove mosse come: Beccata, Gelodenti, Furia e Colpo; in realtà  questo è solo un fortuito effetto collaterale, tuttavia ora non possono più apprendere le mosse Azione, Flagello e Geloscheggia. Sembra che in certe regioni i Piloswine abbiano mantenuto parecchie caratteristiche dei loro antenati, potendo apprendere la mossa Forzantica ed è per questo che possono evolversi ulteriormente, diventando molto simili ad essi.

Da soli gli Swinub sono molto deboli e hanno una scarsa forza fisica, quindi vivere isolati può significare la morte per loro, per questo viaggiano sempre in grossi branchi composti soprattutto da Swinub e Piloswine; quasi sempre i Piloswine sono i genitori degli Swinub che proteggono i piccoli da potenziali pericoli, ciò intimorisce molto i predatori che prediligono stare alla larga dagli Swinub a meno che non siano soli, visto che i Piloswine sono molto pericolosi e aggressivi se provocati. Siccome questa specie ha sempre viaggiato in branchi, si sono anche adattati a vivere nei luoghi più freddi del pianeta, nonostante non abbiano una particolare resistenza al freddo, motivo per cui non sono resistenti agli attacchi Ghiaccio, ma fortunatamente riescono a sopportare qualsiasi problema climatico, si tratti grandine o di tempeste di sabbia.

Sebbene non siano in grado di vedere molto, i Piloswine rimangono creature pericolose che possono facilmente abbattere l'opposizione con possenti cariche, per questo è molto difficile catturare un Piloswine già  completamente evoluto in natura ed è quindi consigliabile evitarli. In un primo momento possono non sembrare nulla di che, ma se siete perduti in un deserto ghiacciato, state certi che non c'è nulla di peggio di essere caricati da una mandria di Piloswine impazziti!

Delibird

200px-Artwork225.png

Spoiler

Delibird (noto come Pokémon Consegna) è un Pokémon relativamente raro di tipo Ghiaccio/Volante che vive ai margini dei monti e nelle zone ghiacciate delle regioni di JohtoUnimaKalos, Alola e nella Grotta Gelata del Settipelago, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn e Sinnoh. Spesso ignorati dalla maggior parte degli allenatori per le loro scarse abilità  e i danni limitati che infliggono, ma i Delibird sono esseri interessanti che amano aiutare chi si è perso fornendogli del cibo. Non sono molto intelligenti e non sono tanto facili da vedere, ma trovare uno di questi uccelli è sempre una benedizione, dopotutto come si può dire di no ad un buffet, quando si è persi nel nulla?!

Il motivo per cui Delibird è associato a Babbo Natale non è così strano, infatti è possibile che il loro aspetto e abilità  abbiano contribuito alla creazione del mito. Le grosse code dei Delibird sono formate da piume simili a peli incredibilmente compatte che fungono come eccezionali sacche, infatti con questa forma i Delibird hanno trovato il modo migliore per usarle, ovvero il trasporto di cibo; sebbene queste code possano sembrare ridicole, in realtà  sono molto efficienti siccome riescono a mantenere qualsiasi contenuto come fossero dei sacchetti di plastica, questo è dovuto ad altre piume presenti all'interno che riescono anche a mantenere frutta e verdura fresche, nonostante il clima rigido a cui sono abituati a vivere. Si crede che lo sviluppo di queste code sia dovuto alla scarsa quantità  di cibo presente nelle zone ghiacciate, non potendo trasportare o mantenere il cibo, i Delibird con i secoli hanno sviluppato questa coda. Spesso  questa specie nidifica nei margini di montagne con rocce appuntite, in modo da proteggere i piccoli dai predatori. I Delibird hanno un carattere molto amichevole e non si fanno problemi ad offrire del cibo a chi ne ha bisogno, anche perché loro non viaggiano mai senza averne un po' in più nella coda. Ci sono varie storie che raccontano di escursionisti salvati dai Delibird, alcuni sostengono di aver raggiunto la cima di alcune delle montagne più alte del mondo grazie all'aiuto dei Delibird locali, questa caratteristica ha scoraggiato moltissimi cacciatori nel dar loro la caccia, tuttavia la specie è comunque in diminuzione a causa del riscaldamento globale.

Nonostante la loro natura socievole, i Delibird in battaglia sono poco più che carne da macello, visto che possono apprendere solamente una mossa in natura,  che deriva dalla loro stessa coda: Regalino. Per difendersi, essi lanciano un oggetto a caso che conservano nella coda, il più delle volte può causare danni, che possono variare dall'oggetto lanciato, ma può capitare che lancino per sbaglio del cibo che, anziché ferire l'avversario, lo aiuta a ristabilirsi mangiandolo. Senza l'uso di MT e/o MN quindi un Delibird può fare pochissimo, tuttavia siccome questa mossa può aiutare o arrecare danno al nemico, è possibile che sia stata un elemento essenziale per la leggenda di Babbo Natale, visto che anch'esso porta doni positivi o negativi a seconda del comportamento del bambino.

Sebbene siano molto limitati in battaglia, i Delibird sono comunque creature divertenti non solo durante le feste, ma anche in qualsiasi giorno dell'anno. Abituati a conservare cibo in quantità  e con la capacità  di sorprendere gli avversari, questi stranissimi uccelli possono certamente lasciare il segno in battaglia, ma potrebbe non essere ciò che ti aspettavi. Se adorate le vacanze e vi sembrano troppo corte, allora procuratevi uno di questi pennuti, così da potervi meravigliare ogni giorno!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Smoochum

200px-Artwork238.png

Spoiler

Smoochum (noto come Pokémon Bacio) è un Pokémon non molto comune di tipo Ghiaccio/Psico che vive nelle grotte ghiacciate e nelle zone nevose delle regioni di JohtoSinnohUnimaKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Kanto. Molto carini e apprezzati dalle ragazze di tutto il mondo, gli Smoochum sono creature molto affettuose che possono diventare tra le vostre migliori amiche se date loro un po' di attenzione. Se non amate essere baciati o essere sporcati di rossetto allora lasciate perdere queste piccole creature, perché il bacio è l'unico modo che hanno per interagire con gli altri!

Appena nati gli Smoochum hanno ogni parte del corpo non ancora pienamente sviluppata eccezion fatta per le labbra che hanno sin da subito una complessa gamma di sensori neurologici, di conseguenza questi piccoli esseri iniziano a baciare qualsiasi cosa pur di raccogliere informazioni sugli oggetti circostanti, visto che gli arti non possono svolgere tale funzione; sebbene questa caratteristica sia nata solo ed esclusivamente per una necessità , le donne di tutto il mondo ne volevano uno proprio per questo, trovandoli adorabili, ciò li ha resi famosi per essere usati quasi esclusivamente da allenatrici (caratteristica che condivide anche la famiglia di Skitty), fortunatamente gli Smoochum non hanno ancora sviluppato la capacità  di rilasciare tossine come i Jynx (motivo per cui non possono usare la mossa Demonbacio), ma possono comunque utilizzare Dolcebacio, per questo motivo sono considerati tra i Pokémon più inoffensivi esistenti, nonostante abbiano interessanti capacità  naturali e statisticamente parlando non sono messi così male, risultando quindi essere abbastanza pericolosi per gli allenatori più giovani ed inesperti.

Gli Smoochum sono tra i pochissimi Pokémon che nonostante siano ancora nello stadio infantile, possono apprendere mosse molto differenti del loro stadio adulto; molti studiosi credono sia dovuto ad un alterazione della chimica del cervello che li porta ad apprendere soprattutto tecniche mentali anziché offensive (che sono veramente poche), elencandole gli Smoochum apprendono: DolcebacioConfusioneCantoFortuncantoPsichico e Copione, i Jynx d'altro canto apprendono: AssorbibacioDemonbacioDoppiasberlaGelopugnoSvegliopaccaCorposcontro e Strizzata. Tuttavia le mosse che può apprendere uno Smoochum possono risultare più utili se mantenute una volta evoluti, quindi se allenati sin da piccoli, i Jynx possono dimostrarsi estremamente più forti di un qualsiasi Jynx selvatico. Sebbene ci siano tutte queste differenze, il loro comportamento e mentalità  sono pressoché identici, infatti mentre i Jynx si muovono imitando una sorta di danza, gli Smoochum fanno avanti ed indietro con la testa, ma entrambi questi movimenti servono per un corretto battito cardiaco, l'unica cosa che veramente li differenzia è che gli Smoochum hanno una fobia per lo sporco e sono molto vanitosi, quindi se cadono a terra, appena alzati correranno subito a cercare dell'acqua per specchiarsi e pulirsi.

Nonostante apprendano pochissime mosse offensive, gli Smoochum possono risultare estremamente potenti una volta evoluti se allenati correttamente, purtroppo però fino ad allora non possono apprendere Demonbacio o altre mosse simili, ma probabilmente sono tra i Pokémon allo stadio infantile più forti conosciuti. Se volete avere un potente Jynx al vostro fianco o semplicemente un affettuoso compagno, allora queste adorabili creature fanno per voi, ma attenti quando state con gli amici: è possibile che non gradiscano essere baciati senza preavviso!

Castform

File:351Castform-Snowy.png

Spoiler

Castform (noto come Pokémon Meteo) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Normale (ma che può diventare anche di tipo FuocoAcqua o Ghiaccio a seconda della forma) che vive in campi erbosi e laboratori di ricerca delle regioni di HoennUnima ed Alola, anche se raramente lo si vede anche nella regione di Sinnoh. Non saranno tra i combattenti più forti, ma i Castform sono sorprendenti creazioni scientifiche moderne ed è uno spettacolo vederli in battaglia dove il clima non sarà  mai costante. Non possono resistere a molti colpi, ma sarebbe saggio non sottovalutare questi esseri. Se non hai almeno un esemplare di questa specie allora non puoi ritenerti un vero meteorologo!

Castform sono stati creati negli ultimi anni nell'Istituto Meteo di Hoenn per manipolare il meteo e prevederlo a breve distanza nonostante le loro dimensioni ridotte. Siccome non sono stati progettati per la lotta è facile capire perché non siano così forti, ma possiedono comunque abilità  disponibili solo per le creature più disparate, nonostante ciò il loro corpo relativamente semplice è costituito similmente al nostro: molecolarmente la loro percentuale d'acqua è identica alla nostra in modo che possano accorgersi più facilmente dei cambiamenti climatici, ecco perché sono gli unici Pokémon ad avere l'abilità  Previsioni, abilità  che non potrà  funzionare in nessun altro Pokémon al di fuori di Castform, anche se un Pokémon dovesse acquisirla con la mossa Baratto. Quando la temperatura aumenta all'improvviso quando per esempio durante una giornata particolarmente soleggiata, la loro struttura corporea risponde con uno stato gassoso assumendo la Forma Sole: con tale forma il tipo dei Castform cambia da Normale a Fuoco finché questa condizione meteo dura o finché non si allontanano. Essi risponderanno in modo simile anche quando piove o nevica/grandina assumendo la Forma Pioggia nel primo caso o la Forma Nuvola di Neve nel secondo: la prima sarà  di tipo Acqua e la seconda di tipo Ghiaccio. Sembra che le tre forme possano assumere i tre stati dell'acqua sul pianeta: gassoso, liquido e solido in questo modo i climatologi riescono a capire anche eventuali fattori di pericolo dovuti al meteo. Per ora i Castform riescono ancora a prevedere con largo anticipo il meteo, ma è solo una questione di tempo prima che possano essere migliorati e che quindi migliorino le ricerche riguardanti questo campo.

Essendo stati creati a scopi scientifici non sono buoni lottatori e in tutti i campi combattivi sono ugualmente scarsi. Tra le loro mosse offensive che apprendono subito hanno Bottintesta, ma non c'è comunque da sottovalutarli in quanto possono imparare combinazioni uniche riuscendo ad apprendere BracierePistolacqua e Polneve contemporaneamente, più avanti possono apprendere anche GiornodisolePioggiadanza e Grandine e ancora più avanti le devastanti mosse FuocobombaIdropompa e Bora. Nessun altro Pokémon comune può apprendere tutte queste mosse, rendendoli quindi combattenti forti ed inaspettati in molti casi, riuscendo addirittura a sconfiggere avversari molto più grossi di loro, ma la cosa più sorprendente è la loro mossa Palla Clima, mossa che è stata scoperta proprio con questo Pokémon: questa mossa, proprio come Castfrom in sé, è influenzata dalle condizioni meteo facendole ottenere caratteristiche di tipo differente quando è nuvoloso, soleggiato, piovoso o nevoso e siccome anche il tipo di Castform muta, in qualsiasi situazione la mossa arrecherà  più danni del normale, tranne durante una tempesta di sabbia dove solo Palla Clima è influenzata e non Castform a causa della grande quantità  d'acqua nel corpo. I Castform restano creature versatili che possono risultare dure da battere se riescono a manipolare il clima prima di essere sconfitte, tecnica non difficile da usare per gli allenatori più esperti.

Essendo Pokémon estremamente rari e con uno stile di combattimento del tutto unico, i Castform sono creature degne di nota che possono causare parecchi problemi contro i Pokémon non abituati a sfruttare il clima a loro vantaggio. Sicuramente riuscire a trovarne e catturarne uno è un impresa, ma ogni allenatore che adora manipolare il clima di certo farà  di tutto per ottenerne uno, ma non crediate di essere protetti grazie ai vostri Castform: leggete sempre il giornale o guardate il televisore per vedere il meteo... il vostro Castform potrebbe non riuscire ad avvertirvi in tempo!

Snorunt

200px-Artwork361.png

Spoiler

Snorunt (noto come Pokémon Cappelneve) è un Pokémon non molto comune di tipo Ghiaccio che vive in grotte ghiacciate e in ambienti particolarmente freddi delle regioni di HoennSinnoh, Alola, "Antartide" e "Groenlandia". Anche se spesso sono ignorati dagli allenatori a causa delle loro capacità limitate e del loro habitat, gli Snorunt sono creature adorabili che possono diventare grandi amici e alleati molto velocemente. Difficilmente si può trovare un Pokémon più socievole di essi nel loro habitat, anche se non porta calore, si dice che trovarne uno porti fortuna!

Gli Snorunt sono creature uniche che necessitano di nutrirsi di neve e ghiaccio per sopravvivere, il che sembra logico visto che il loro corpo è composto quasi interamente da ghiaccio e roccia (ciò consente loro di resistere fino a -100° C). Abituati a vivere negli ambienti freddi, non hanno problemi a sopravvivere anche ai climi più rigidi, tuttavia non riescono a vivere in zone con altri climi, per questo la loro popolazione è così isolata. Quando arrivano la primavera e l'estate, gli Snorunt scompaiono quasi del tutto, perché si rifugiano nelle grotte ghiacciate, dove la temperatura è abbastanza bassa. Gli Snorunt tendono a spostarsi quando ci sono determinati spostamenti d'aria, più specificatamente quando ci sono delle bufere di neve, probabilmente questa immigrazione è data per cercare cibo più fresco. A causa di ciò molte persone credono che siano gli Snorunt stessi a creare queste bufere, ciò risulta impossibile a causa dei poteri limitati del Pokémon (anche se gli esemplari più anziani possono comunque apprendere Bora).

Anche se non si sa di preciso il motivo, gli Snorunt in natura vivono in gruppi da cinque circa. La loro vita non è molto complicata, tendono a mangiare, giocare e dormire sotto foglie di grandi alberi, non si sa se usano queste foglie anche quando riposano sottoterra, ma è probabile. Il comportamento degli Snorunt è identico in ogni parte del mondo, indipendentemente da quanto essi siano isolati, quindi sembra logico supporre che il loro comportamento sia dettato dal loro codice genetico, ma la motivazione di ciò resta ancora un mistero. Questo significa che gli Snorunt sono creature ottimiste e felici nonostante la loro natura timida, inoltre sono considerati dei portafortuna per gli abitanti delle zone fredde. Secondo alcune storie antiche, quando uno Snorunt entra in una casa e gli abitanti lo trattano con cura e affetto, essi saranno colpiti da una grandissima fortuna che durerà  per generazioni. Queste storie potrebbero essere nate a causa della natura pacifica degli Snorunt, quindi si crede che se trattati bene, loro trasmettano questa allegria anche nelle persone.

Anche se essi non sono buoni combattenti come altri Pokémon Ghiaccio, gli Snorunt sono comunque creature interessanti anche in battaglia, visto che possono usare insolite combinazioni di mosse Ghiaccio e Buio. Adorabili d'aspetto e ottimisti di carattere in qualsiasi situazione, gli Snorunt possono fornire un supporto morale che nessun altro Pokémon Ghiaccio può dare. Se ne si vuole uno e si è costretti a viaggiare lontano per ottenerlo, ne varrà  sicuramente la pena, visto che in seguito potrà  diventare un potente Pokémon, anche se nello stato attuale non è molto forte, sarete fieri di lui una volta evoluto di un distruttivo Glalie o in una elegante Froslass!

Glalie

200px-Artwork362.png200px-Artwork362-Mega.png

Spoiler

Glalie (noto come Pokémon Tuttomuso) è un Pokémon relativamente raro di tipo Ghiaccio che vive in ambienti particolarmente freddi delle regioni di Hoenn, Sinnoh, Alola, "Antartide" e"Groenlandia". Minaccioso d'aspetto e violento come pochi, i Glalie sono creature pericolose in grado di congelare qualsiasi oggetto solido abbiano davanti, rendendoli pericolosi addirittura per i Pokémon Fuoco. Anche se non si direbbe, sono pochi i Pokémon in grado di sfruttare il ghiaccio così bene come queste teste rocciose; assicuratevi di non farli irritare in battaglia, altrimenti potreste essere il suo prossimo pasto congelato!

Il corpo dei Glalie è composto quasi esclusivamente da roccia, il che può far pensare che siano molto resistenti, in realtà  a causa della loro temperatura estremamente bassa, sono relativamente fragili e potrebbero anche frantumarsi se colpiti. Per risolvere questo problema, non appena si evolvono formano un'armatura in ghiaccio che sembrerebbe fragile, ma in realtà  è molto resistente e l'unico modo per scioglierla è immergerla nel magma bollente; tuttavia non sono resistenti come i Pokémon Roccia completamente evoluti, ma riescono a resistere agli attacchi speciali in maniera più efficiente rispetto alla maggior parte di essi. Le proprietà  del ghiaccio cristallino che compone il loro corpo, creano un campo elettromagnetico che li respinge dal terreno, quindi possono spostarsi levitando, sebbene il peso del corpo impedisca loro di allontanarsi molto dal terreno (per questo non sono classificati con l'abilità  Levitazione).

Anche se statisticamente non sembra, i Glalie possono manipolare il freddo in maniera quasi del tutto unica, questo è dovuto al fatto che possono manipolare le particelle circostanti fino a farle quasi fermare del tutto, riuscendo a generare del ghiaccio anche in ambienti molto caldi, ciò permette loro di usare le mosse Alitogelido (che solo i Glalie e gli Snorunt possono apprendere naturalmente), Liofilizzazione (mossa preclusa agli Snorunt) e Purogelo, motivo per cui questi esseri sono delle minacce pure per i Pokémon Fuoco. Ciò che differenzia Glalie dagli altri Pokémon Ghiaccio (che è una caratteristica che hanno pure i Glaceon) è che essi possono generare ostacoli di ghiaccio dal nulla, come trappole, spuntoni ed altro, spesso loro usano questa abilità  contro gli escursionisti, bloccando i loro piedi o le loro mani col ghiaccio, questa capacità  viene usata anche per cacciare le prede, le quali vengono completamente congelate per poi essere mangiate senza problemi.

Si è scoperto che Glalie è una della 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Glalite esso si può MegaEvolvere, aumentando la loro potenza in modo spaventoso. A differenza di altri Pokémon che possiedono un minimo di materia organica o spirituale da poter mutare, i Glalie non hanno nulla del genere, provocando una deformazione del loro corpo: la parte rocciosa quindi cambia forma, dando origine ad un corno sulla fronte e alcune zone vengono coperte da ghiaccio, mentre la loro bocca, incapace di contenere l'energia gelida che sprigiona, finisce per spaccare la parte inferiore dell'armatura, che serve anche per tenere unita la mascella inferiore a quella superiore, ciò rivela le enormi fauci rocciose del Pokémon; fino a che la MegaEvoluzione non viene disattivata, i MegaGlalie saranno incapaci di chiudere la bocca e creeranno dei venti gelidi attorno a loro, che possono creare problemi addirittura ad altri Pokémon Ghiaccio. Solitamente i MegaGlalie sono frustrati dall'incapacità  di controllare completamente i loro poteri e risultano essere molto più aggressivi al punto da mettersi ad attaccare e a congelare qualsiasi cosa gli capiti a tiro, ciò deve essere preso in considerazione da qualsiasi allenatore. Statisticamente parlando, grazie alla spaccatura della parte inferiore dell'armatura i Glalie diventano moderatamente più veloci, mentre l'energia sprigionata aumenta criticamente la forza fisica e l'attacco speciale. L'aria congelante che questi Pokémon rilasciano riesce addirittura a congelare certi loro attacchi, dando proprietà  di Ghiaccio agli attacchi Normale, rendendoli anche più forti, motivo per cui sono classificati con l'abilità  Pellegelo; questo rende tali esseri ancora più pericolosi, siccome possono tramutare il terreno in un campo di ghiaccio.

Con un aspetto spaventoso e abilità  terrificanti, sicuramente i Glalie sono creature che meritano di essere temute, essendo in grado di congelare qualsiasi battaglia. Sebbene siano molto giocosi con i propri simili e fedeli al loro allenatore, non esiteranno a trasformare i loro nemici in sculture di ghiaccio. Se doveste affrontare questi esseri, usate i Pokémon Roccia, Lotta, Acciaio o Fuoco più potenti che avete contro queste teste demoniache, altrimenti vi ritroverete in una delle peggiore tempeste di ghiaccio della vostra vita!

Spheal

200px-Artwork363.png

Spoiler

Spheal (noto come Pokémon Rotolante) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Ghiaccio/Acqua che vive nell'acqua gelida e in zone ghiacciate delle regioni di HoennSinnohUnima e in parti del "Mar Glaciale Artico", anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Dall'aspetto e dai comportamenti teneri, gli Spheal sono divertenti creature che possono diventare ottimi combattenti grazie alle numerose mosse Ghiaccio e Normale. Potrebbero non sembrare pericolosi in un primo momento, ma non appena si saranno rinforzati con Ricciolscudo, preparatevi a ricevere un potente Palla Gelo!

Assieme alla famiglia evolutiva dei Seel, quella degli Spheal è l'unica famiglia di mammiferi che si è adattata a vivere in ambienti ghiacciati ed è quasi impossibile trovarli in natura al di fuori di essi, tuttavia a differenza dei Seel, gli Spheal non amano molto il freddo, visto che iniziano a sviluppare una quantità  considerevole di grasso corporeo solo dopo l'evoluzione e quindi tendono a rimanere fuori dall'acqua gelida; per ora come forma di protezione, oltre al poco grasso che hanno, usano la folta e morbida pelliccia che li protegge anche dalle più devastanti bufere di neve. Sebbene alcuni si possano trovare nel "Mar Glaciale Artico", gli Spheal non sono adatti al nuoto, questo perché il loro corpo tondeggiante impedisce loro di nuotare efficientemente e preferiscono rimanere sopra il ghiaccio, su cui si spostano rotolando, purtroppo però non riescono a controllare i loro movimenti, finendo per allontanarsi troppo, questo è un problema considerando che la mancanza di grasso li rende a loro volta poco resistenti e quindi facili prede. Con l'evoluzione perdono immediatamente la forma tonda, ma mantengono alcune caratteristiche che consentono loro di usare le mosse Ricciolscudo, che rende più temibile il loro Palla Gelo e Rotolamento (che possono apprendere solo in tenera età ), ciò li rende pericolosi; è attualmente ignoto il motivo per cui solo la famiglia evolutiva degli Spheal e dei Bergmite siano in grado di apprendere Palla Gelo naturalmente, questo attacco consiste nella creazione di una sfera di ghiaccio attorno al Pokémon utilizzatore che diventa più spessa col tempo, ciò sembra dovuto al fatto che questa sfera sciolga il ghiaccio sottostante per poi inglobarlo e ricongelarlo nella sfera; quando il ghiaccio nel terreno non è presente, le meccaniche sono più complesse, sebbene gli effetti siano gli stessi dell'attacco Rotolamento, questa mossa è in realtà  più forte visto che l'uso di Ricciolscudo ne raddoppia la forza. Alcune persone ritengono che questa mossa sia un proiettile perché non l'ha mai vista all'opera, in realtà  questo non è vero.

Gli Spheal risultano essere molto rumorosi quando mangiano visto che hanno l'abitudine di applaudire poco prima di mangiare, questo perché siccome non sono adatti al nuoto come le loro evoluzioni e si immergono raramente, quando riescono a trovare del cibo da soli si sorprendono di loro stessi e quando escono dall'acqua con la preda catturata inizieranno a battere le pinne in segno di orgoglio, se altri Spheal sentono questi applausi si riuniranno attorno e inizieranno ad applaudire anche loro. Visto che gli Spheal tendono a vivere in grossi branchi formati anche dalle loro evoluzioni, un applauso di un singolo Spheal può creare un effetto a catena davvero fastidioso che di notte può addirittura essere seccante (ma visto che le zone in cui vivono solitamente non solo popolate, questo non è un problema), sfortunatamente (o fortunatamente, dipende dai punti di vista), questo tratto svanisce con l'evoluzione a causa di una maturazione mentale del Pokémon.

Non sono potenti o versatili come altri Pokémon, ma gli Spheal sono creature molto divertenti che talvolta possono risultare buoni combattenti, siccome hanno una tecnica unica che sfrutta un potente attacco Ghiaccio; di certo queste piccole palle pelose riescono a sorprendere chiunque, se il terreno è favorevole. Quando è ora di mangiare e se avete le orecchie sensibili, procuratevi dei tappi per le orecchie: solo perché sono carini, non significa che non vi porteranno ad un esaurimento nervoso, solamente perché sono orgogliosi di loro stessi!

Sealeo

200px-Artwork364.png

Spoiler

Sealeo (noto come Pokémon Rotapalla) è un Pokémon non molto comune di tipo Ghiaccio/Acqua che vive nell'acqua gelida e in zone ghiacciate delle regioni di HoennSinnohUnima e in parti del "Mar Glaciale Artico", anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Sebbene non siano potenti o veloci come altri esseri, i Sealeo sono comunque buoni combattenti in grado di sottomettere l'avversario con Corposcontro o Palla Gelo, tuttavia non possono apprendere mosse molto avanzate finché non si evolvono in Walrein, ma ciò non significa che siano deboli, dopotutto è raro vedere un Pokémon Ghiaccio in grado di bilanciare qualsiasi cosa sul proprio naso!

Quando uno Spheal si evolve in Sealeo, sviluppa una grande quantità  di massa corporea e perdono la loro caratteristica forma tondeggiante, permettendo loro di nuotare in modo efficiente, cosa che è anche aiutata dall'aumento del grasso corporeo che li protegge dalle fredde acque del loro habitat. Sebbene i Sealeo vivano in grosse colonie formate anche da Spheal e Walrein, solitamente prediligono agire per conto proprio, preferendo sorvegliare la zona in caso di attacco da parte di qualche predatore, inoltre finalmente iniziano a sviluppare le zanne: anche se non sono ancora molto robuste e lunghe, sono comunque ottime per cacciare i pesci, oltre al fatto che vengono usate come potenti armi da battaglia, se irritati non ci mettono nulla a infliggere profonde ferite ai nemici non corazzati. Caratteristica interessante della specie è che apprendono la mossa Bullo non appena si evolvono dagli Spheal, ma il motivo non è del tutto chiaro, anche se molti suppongono sia dovuto alla maturazione mentale del Pokémon. Proprio come i Walrein, i Sealeo sono predatori attivi che devono consumare almeno cinque pasti al giorno per rimanere in buona salute e, similmente alla famiglia evolutiva dei Seel, tendono a cacciare sotto gli strati ghiacciati dove altri predatori preferiscono non andare; se necessitano di uscire dall'acqua sfrutteranno le possenti pinne posteriori per sfondare il ghiaccio, con l'evoluzione questo diventa più facile con l'aiuto delle zanne.

Abilità  davvero sorprendente dei Sealeo è quella di mantenere in equilibrio qualsiasi oggetto sul proprio naso, sembra che ciò sia dovuto al fatto che si tratta del loro organo sensoriale più sviluppato, quando infatti devono sentire l'odore o la consistenza di un oggetto, lo raccolgono e lo fanno ruotare sopra il naso, talvolta lo fanno anche solo per giocare. Quest'abitudine può risultare fastidiosa per alcuni allenatori, ma in certe circostanze può risultare davvero spassosa, come negli spettacoli di circo o allo zoo. Se mai vi sentiste annoiati, fare uscire il vostro Sealeo così da farvi divertire, infatti non esiterà  a giocare con la prima cosa che gli capiti, anche se dovesse trovare uno Spheal; è importante ricordare che togliere al Sealeo l'oggetto con cui sta giocando potrebbe portarlo ad avere comportamenti aggressivi, quindi gli allenatori devono stare molto attenti a non farsi prendere il proprio Pokédex, oggetti di valore, medicinali o altro.

Non sono potenti come ci si potrebbe aspettare, ma i Sealeo sono ottimi Pokémon di passaggio se si vuole cominciare ad usare Pokémon veramente forti. In un primo momento potrebbe essere difficile controllarli a causa del loro comportamento giocoso, un tratto che solitamente svanisce una volta evoluti, ma fino ad allora conviene sfruttare questa loro abilità , magari per organizzare piccoli spettacoli: rimarrete sorpresi nel vedere quanti soldi potrebbe fruttarvi la gente che vuole vedere un tricheco che mantiene in equilibrio una sedia sul proprio naso!

Walrein

200px-Artwork365.png

Spoiler

Walrein (noto come Pokémon Spaccagelo) è un Pokémon raro di tipo Ghiaccio/Acqua che vive nell'acqua gelida e in zone ghiacciate delle regioni di HoennSinnohUnima e in parti del "Mar Glaciale Artico", anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Temuti per la grande forza e le possenti zanne, i Walrein sono mammiferi mostruosi che possono combattere brutalmente a lungo senza troppe difficoltà . Non sono tra i Pokémon più veloci, ma possedendo zanne in grado di spaccare anche le lastre di ghiaccio più spesse, di certo non avranno problemi in nessuna lotta!

Proprio come i Sealeo, anche i Walrein sono predatori attivi e necessitano di nutrirsi molto al giorno per mantenere la loro grossa mole; mentre un Sealeo mangia circa cinque pasti al giorno, un Walrein deve mangiarne minimo dodici. Nonostante non siano in grado di muoversi velocemente a terra o in acqua, i Walrein rimangono nuotatori degni di rispetto, siccome possono muovere la loro grossa mole con agilità . Ciò che li rende davvero temibili in battaglia è la grande quantità  di grasso corporeo che è così compatto da agire come fosse uno scudo elastico, riuscendo a resistere al freddo e a respingere gli attacchi nemici assorbendo l'energia cinetica come fosse una sorta di trampolino, rendendoli ancora più tosti di quanto non sembrino, quindi sono necessari molti attacchi potenti per abbatterlo.

Oltre ad avere una protezione naturale eccezionale, i Walrein sono famosi anche per le robuste zanne: anche se potrebbero sembrare molto simili a quelle dei Sealeo, in realtà  esse sono altamente rinforzate dall'interno e saldate alla mascella superiore, ma anziché usarle come delle lame, le usano come dei picconi, riuscendo a spaccare facilmente blocchi di ghiaccio che pesano diversi quintali. Solitamente i Walrein sfruttano le zanne solamente per spaccare il ghiaccio che ricopre l'acqua durante la caccia, in modo che così possano riemergere per respirare, ma se provocati, non esiteranno ad usarle in lotte corpo a corpo. I Walrein sono più adatti al combattimento a distanza, tuttavia risultano essere molto forti anche nelle lotte ravvicinate, infatti possono fendere la carne del nemico con estrema semplicità , inoltre apprendono la mossa Gelodenti non appena evoluti. I branchi di SphealSealeo e Walrein, solitamente sono capeggiati da un unico Walrein che sarebbe il maschio alfa, ma solitamente si considera superiore agli altri solamente quando il branco è minacciato, in questo caso lui combatte ferocemente. Può capitare che una zanna si spacchi durante il combattimento, ma non è un grosso problema siccome essa ha pochissimi vasi sanguigni, causando sanguinamenti molto lievi, il problema principale è che la zanna richiede diverse settimane per ricrescere e se il branco viene attaccato prima che abbia l'opportunità  di riprendersi del tutto, allora rischia di ritrovarsi in pericolo.

In un primo momento potrebbero non sembrare molto pericolosi, ma i Walrein sono combattenti feroci in grado di sconfiggere avversari di ogni tipo e dimensione grazie all'uso delle possenti zanne. Oltre ad avere a disposizione mosse come Bora e Purogelo, i Walrein hanno anche una vitalità  invidiabile da svariati Pokémon Ghiaccio, ecco perché sono temuti perfino dagli avversari più corazzati. Se avete molto denaro da procurare a questi Pokémon il cibo sufficiente e non soffrite il freddo, allora non avrete alcun problema ad allenare questi massicci mammiferi; state solo attenti a non irritarli, o vi ritroverete ad essere uno spiedino surgelato!

Regice

200px-Artwork378.png

Spoiler

Regice (noto come Pokémon Iceberg) è un Pokémon Leggendario di tipo Ghiaccio avvistato tra le antiche rovine e luoghi sacri di tutto il mondo. Sebbene non sia tra i Pokémon più offensivi, Regice è una vera e propria fortezza inespugnabile che non può essere abbattuta con attacchi a distanza. Solo perché non mostra alcuna personalità, non crediate nemmeno per un istante che non sia pericoloso, visto che se provocato potreste essere trasformati in un ghiacciolo da del ghiaccio vivente!

Le origini dei quattro Regi (RegirockRegiceRegisteel e Regigigas) sono state discusse per anni da studiosi di tutto il mondo, ma nessuno ha mai scoperto la verità , quindi nessuno sa dire perché esistano, però ci sono alcune teorie; la loro forma vagamente umanoide suggerisce che abbiano una qualche relazione con l'uomo. Secondo alcuni, poco prima dell'inizio dell'era glaciale, alcuni popoli riuscirono a scoprire una forma di scienza che va al di là  della nostra comprensione; con questa tecnologia, sono riusciti a creare un enorme automa dalla forza impressionante, noto come Regigigas, un essere che non può essere replicato da nessuna macchina moderna, il motivo per cui fu creato è un mistero, alcuni dicono per protezione, altri per altri scopi a noi ignoti, tuttavia sembra che ne esista un unico esemplare che vive ancora oggi. Ciò che differenzia Regigigas dagli automi moderni è che esso è in grado di pensare autonomamente, rendendo questa forma di intelligenza artificiale la più vicina ad avere un libero arbitrio. Ad un certo punto, Regigigas creò tre Pokémon a sua immagine e somiglianza usando resistenti materiali che riuscì a ricavare (roccia, ghiaccio e metallo derivato dal magma) e diede vita a RegirockRegice e Registeel. Cosa accadde dopo è un mistero, siccome ogni testimonianza di quell'epoca fu spazzata via, eccezion fatta per pochissimi indizi, che furono trovati in vari continenti come l'Europa, l'Asia e le Americhe, suggerendo che questi titani si siano spostati con il tempo senza alcun problema. All'improvviso questi Pokémon scomparvero senza lasciare traccia, solo di recente si è scoperto che questi Pokémon furono sigillati dopo il declino di questo antico popolo, il primo ad essere rinchiuso fu Regigigas (che attualmente è attivo grazie all'uso di energie sconosciute).

Regice è composto interamente da ghiaccio e al suo interno non vi è altro, quindi come riesca a muoversi è un vero mistero. Gli arti sono collegati al corpo tramite delle sfere di ghiaccio che ne consentono il movimento, mentre gli spuntoni nella parte inferiore sono collegati ad un anello in grado di ruotare; purtroppo queste articolazioni di ghiaccio non sono permanenti e devono essere rigenerate abbastanza frequentemente, in modo da permettere un movimento fluido. E' interessante notare che Regice è diverso da qualsiasi altro Pokémon Ghiaccio, in quanto il suo corpo genera una carica positiva in continuazione che genera una corrente elettrica al suo interno, riuscendo a rimanere sospeso a mezz'aria; come riesca a mantenere questa carica è del tutto ignoto. Molti sostengono che la carica interna sia il motivo per cui è in vita, essa inoltre permette l'uso di mosse come Raggioscossa e Falcecannone, mosse totalmente precluse ai Pokémon Ghiaccio simili a lui. Sembra che il ghiaccio di cui è composto Regice provenga dalle regioni antartiche oppure dall'era glaciale, visto che è il periodo in cui il ghiaccio abbondava, tuttavia a causa della corrente elettrica generato dal Pokémon, il ghiaccio ha ottenuto una mutazione a livello molecolare, rendendo il suo corpo di una consistenza più simile al metallo, ma molto più freddo, quindi non è possibile scioglierlo, nemmeno immergendolo nel magma, visto che riesce a rigenerare eventuali danni congelando il vapore acqueo circostante con una rapidità  incredibile. Sebbene in lotta sia più in grado di usare attacchi speciali, la sua specialità  è la resistenza ad essi, anche se preclude la sua resistenza fisica. Avvicinarsi a Regice senza protezioni è molto pericoloso, visto che la temperatura attorno a lui è di circa -200°C, di conseguenza può congelare istantaneamente quasi ogni cosa gli si avvicini troppo. Per poterlo sconfiggere conviene adottare strategie mordi e fuggi e cercare di evitare i suoi attacchi a proiettile.

Nonostante non abbia capacità offensive come altri leggendari, Regice rimane un combattente formidabile, in grado di fare a pezzi ogni avversario da lontano, oltre al fatto che è il Pokémon Ghiaccio con la difesa speciale più alta in assoluto e ha la possibilità  di sfruttare potenti attacchi come Geloraggio e Falcecannone, quindi se non si dispone di un combattente fisico decente, è difficile contrastare questo iceberg vivente. Fatevi un favore e lasciatelo riposare in pace: se mai dovesse risvegliarsi, anche il suo immenso potere verrebbe alla luce!

Snover

200px-Sugimori_459.png

Spoiler

Snover (noto come Pokémon Albergelo) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Erba/Ghiaccio che vive nelle cime ghiacciate delle regioni di Sinnoh ed Unima. Assolutamente unici tra i Pokémon Erba, gli Snover sono creature adorabili che si impegnano al massimo quando combattono, nonostante le dimensioni ridotte. Probabilmente sarà  difficile vederli in natura, ma se dovesse capitare, di sicuro ne vedrete più di uno: in un primo momento potrebbero sembrare carini, ma inizierete a trovarli inquietanti quando cinque o sei di essi iniziano ad osservarvi in una zona dove non c'è praticamente nulla!

Gli Snover e gli Abomasnow sono unici tra i Pokémon Erba, in quanto si sono adattati alla perfezione al freddo e amano vivere in ambienti gelidi, i quali sono normalmente odiati dai Pokémon Erba. Sembra che questa specie derivi da un antico tipo di pino, ma in natura vivono solo ed esclusivamente nella regione di Sinnoh, sebbene siano stati importati di recente anche a Kalos. Negli ultimi decenni furono soggetti a varie ricerche: sembra che gli Snover riescano a sopravvivere in ambienti freddi sfruttando la peluria che ricopre le loro radici (che usano come fossero piedi), e che riesce a sciogliere il ghiaccio per assorbirne i liquidi e assimilarne le sostanze nutritive, per questo vivono così bene negli ambienti freddi e non solo, sembra che non abbiano bisogno di usare la fotosintesi per ricavare energia, ma hanno sviluppato una forma di produzione più avanzata, ovvero, convertire le impurità  dell'acqua che bevono in energia. Il loro corpo riesce a raffreddare l'aria circostante fino a cristallizzare il vapore acqueo, ciò permette di causare lievi grandinate anche durante le giornate più calde: questa abilità  esclusiva della famiglia di Snover (sebbene esistano esemplari estremamente rari della famiglia di Amaura che possiede tale abilità ) è nota come Scendineve; generalmente viene usata solo quando questi Pokémon abbandonano gli ambienti freddi, ma comunque odiano ambienti caldi ed e per questo è complicato allenarli al di fuori del loro habitat naturale. In natura solitamente gli Snover tendono ad andare in più zone durante l'inverno, per poi tornare sulle cime ghiacciate quando sta arrivando la primavera, in modo da restare sempre in ambienti con temperature da loro gradite, tuttavia, la primavera scaturisce comunque un effetto interessante in questa specie, siccome iniziano a produrre della frutta sul corpo, ma tende a congelarsi molto rapidamente; fortunatamente i semi sono molto resistenti e il più delle volte sopravvivono, per questo la specie non ha mai avuto problemi nel riprodursi. Queste bacche da loro prodotte, sebbene siano congelate, risultano avere un sapore molto dolce, se invece sono riscaldate diventano appiccicose e amare; quando degli Snover vedono degli escursionisti in difficoltà , non si fanno problemi ad offrire loro alcune delle loro bacche per aiutarli.

Visto che fino a pochi anni fa la famiglia evolutiva degli Snover viveva solo nelle montagne più alte di Sinnoh, per anni questa specie rimase sconosciuta, ma quando i primi esploratori la scoprirono rimasero sbalorditi. Gli Abomasnow, che temevano che gli umani fossero una minaccia, preferirono rimanere nascosti, mentre gli Snover, interessati agli ospiti, iniziarono ad osservarli incuriositi; ancora oggi il loro comportamento non è molto diverso, può addirittura capitare che gli Snover inizino a seguire le impronte di un uomo fino a trovarlo, alcuni possono perfino seguire le orme per ore o giorni anche se non riescono a trovare nessuno, ma una volta trovato un uomo, per loro è una gioia, infatti non hanno nulla contro gli uomini e non si sono mai registrati comportamenti ostili da parte loro fino ad oggi.

Riescono a sopravvivere in zone dove chiunque altro verrebbe congelato, gli Snover sono quindi piante molto resistenti e dal carattere molto socievole. Certo non saranno tra i combattenti migliori, ma con dell'allenamento possono diventare avversari degni di nota. Se mai vi ritrovaste sperduti in una montagna di Sinnoh e temete di morire assiderati, sappiate che loro non permetteranno che succeda... almeno non in solitudine!

Abomasnow

200px-Artwork460.png200px-Artwork460-Mega.png

Spoiler

Abomasnow (noto come il Pokémon Albergelo) è un Pokémon raro di tipo Erba/Ghiaccio che vive nelle cime ghiacciate delle regioni di Sinnoh e Kalos. Aggressivi e implacabili, gli Abomasnow sono creature mostruose che distruggono chiunque osi disturbarli con terribili bufere di neve o temperature insopportabili. In un primo momento potrebbero solo sembrare dei folti alberi, ma in realtà  sono in pochi ad avere il coraggio di avvicinarsi a questi esseri, anche perché nessuno vuole scoprire di cosa sono capaci gli abominevoli uomini delle nevi!

Ovviamente, proprio come gli Snover, molti sostengono che gli Abomasnow siano i discendenti di un antico tipo di pino che si sarebbe sviluppato nelle zone più fredde di Sinnoh, dando origine a questa specie del tutto unica. Sebbene non siano veri e propri predatori, visto che non si nutrono di carne per sopravvivere, gli Abomasnow sono comunque classificati tra i Pokémon più pericolosi conosciuti a causa della loro natura brutale, che spesso li porta ad uccidere altre forme di vita. Anche se sono delle piante, gli Abomasnow possiedono dentro al proprio tronco un alto concentrato di proteine, ciò li ha portati a diventare anatomicamente più simili ai Pokémon più bestiali, tanto che ora non necessitano di fare la fotosintesi; purtroppo sono molto ricercati dai branchi di predatori quando scarseggia il cibo, come ad esempio gli Weavile, fortunatamente però gli Abomasnow sanno difendersi molto bene usando la mossa Gelopugno (che normalmente in natura è preclusa agli Snover). Un'abilità  molto utile degli Abomasnow è quella di abbassare la temperatura circostante fino a congelare il vapore acqueo provocando delle grandinate (quest'abilità  è denominata Scendineve), tale capacità  naturale, assieme all'attacco Bora, rende queste creature dei veri ossi duri in battaglia, questo è anche il motivo principale per cui sono anche conosciuti con il nome di "Mostro dei Ghiacci". Solitamente però è difficile vedere gli Abomasnow in natura, visto che vivono in zone dove solo altri Pokémon Ghiaccio possono sopravvivere a lungo, nemmeno uno specialista Ghiaccio si spingerebbe in zone così gelide; l'unico momento in cui li si può vedere fuori da queste zone è durante la primavera, quando si avvicinano agli alberi in fiore per l'impollinazione e la procreazione, oltre al fatto che è solo in questo periodo che loro producono i frutti (anche se solo uno all'anno a causa del grande cambiamento che hanno subito con l'evoluzione, risultando per gli Abomasnow più difficile procreare rispetto agli Snover). Quando i fiori primaverili muoiono, tornano nel loro habitat e si fanno rivedere solo l'anno successivo.

Nonostante per anni ci siano state speculazioni e leggende varie sull'abominevole uomo delle nevi a Sinnoh, si è scoperto solo qualche anno fa che questa mitologica creatura non si trattava altro che degli Abomasnow, prima di allora erano denominati "Yeti" e cacciati per provare la loro esistenza, alcuni sostenevano dell'esistenza di una sua controparte che viveva nelle foreste, nota come "Sasquatch", ma non ci furono mai prove della sua esistenza. Sembra che il motivo per cui la gente abbia per anni scambiato gli Abomasnow per dei primati glaciali, sia dovuto alle bufere di neve da loro provocate, che hanno tratto in inganno la gente. Molti fanatici continuano a sostenere dell'esistenza dello Yeti e del Sasquatch, ma dopo attente analisi sulle foto e i video, si può dire con certezza che ogni avvistamento di Yeti si tratta solo ed esclusivamente di alcuni esemplari di Abomasnow che si nascondevano con le bufere di neve. Si può quindi affermare che oltre ad Abomasnow non esistono altri grossi Pokémon che vivono nelle zone glaciali di Sinnoh.

Si è scoperto che Abomasnow è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Abomasnowite esso si può MegaEvolvere, con questo processo il corpo degli Abomasnow si fa più grosso e massiccio (oltre a permettere la crescita di grossi spuntoni di ghiaccio sulla schiena), diventano talmente grossi da non potersi più reggersi su due zampe e sono costretti a camminare sfruttando anche gli arti superiori, ma eccetto questo, anatomicamente sono uguali ai normali Abomasnow, tanto da mantenere l'abilità  Scendineve. Caratterialmente parlando, i MegaAbomasnow risultano essere più aggressivi e tendono ad attaccare ogni cosa si avvicini troppo a loro; statisticamente parlando invece, a causa del grande aumento di peso, la loro velocità  risulta essere notevolmente inferiore, tuttavia ciò è compensato da un aumento moderato della loro difesa speciale, una resistenza fisica notevolmente migliore e un incremento critico della loro forza fisica e attacco speciale, ciò li rende i Pokémon Ghiaccio più potenti in assoluto (eccezion fatta per i leggendari), oltre al fatto che sono anche i Pokémon Ghiaccio con il maggior potenziale offensivo (escludendo i leggendari), di conseguenza diventano dei veri e propri carri armati in grado di seminare distruzione in ogni battaglia.

Non sono tra i Pokémon Erba o Ghiaccio più facili da allenare, ma gli Abomasnow sono esseri fatali per qualsiasi Pokémon Erba o Volante; avendo a disposizione capacità  offensive che si adattano a combattimenti ravvicinati e a distanza, con tanto di un attacco Bora assolutamente distruttivo, di certo non verrete delusi da queste gelide piante. Se ci tenete alle persone attorno a voi, è meglio tenere questi Pokémon lontani da posti caldi: ciò non causa alcun problema negli Abomasnow, ma potrebbe dar fastidio alla gente l'arrivo di una grandinata improvvisa!

Weavile

200px-Artwork461.png

Spoiler

Weavile (noto come Pokémon Lamartigli) è un Pokémon relativamente raro di tipo Buio/Ghiaccio che vive in zone fredde delle regioni di SinnohUnimaKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Johto e del Settipelago. Letali e allo stesso tempo crudeli in qualsiasi lotta, gli Weavile sono possenti creature che possono facilmente lacerare la carne dei loro avversari più deboli con gli enormi artigli e la loro incredibile agilità . Fortunatamente, in natura sono molto difficili da vedere, se così non fosse, andare sulle montagne innevate ed essere aggrediti da una o più di queste creature sarebbe fatale!

Normalmente in natura uno Sneasel non può evolversi rimanendo in quello stadio per tutta la vita, ma in determinate condizioni possono riuscire ad evolversi. Gli Weavile sono famosi e rinomati per i loro artigli perfetti, la cui caratteristica di essere affilati rimane per anni, anche dopo la loro morte. L'oggetto Affilartigli viene creato sfruttando proprio gli artigli degli Weavile stessi grazie alle loro proprietà  uniche: essi servono per aumentare la possibilità  di sferrare un colpo critico al nemico, ma la cosa più sorprendente di questo oggetto avviene se tenuto da uno Sneasel durante la notte, permettendogli di evolversi in Weavile. Si ritiene che gli Sneasel abbiano perso la capacità  di evolversi in natura, sebbene il codice genetico di tale evoluzione rimase intatto, ciò è causato dal loro allontanamento dagli ambienti freddi; quando hanno un Affilartigli e non sono disturbati dalla luce solare, il loro codice genetico si riattiva causando una mutazione cellulare abbastanza rapida trasformandoli in Weavile, ciò incrementa le loro capacità  offensive e difensive e ovviamente anche la loro velocità , ma la cosa più sorprendente sono le mosse che possono apprendere in questo stadio, sebbene ora non possono apprendere naturalmente Agilità Lacerazione, Picchiaduro Geloscheggia, possono imparare CongiuraNottesferzaLancioNeropulsarDivietoVendetta e Garanzia, tutte mosse ottime per le loro tattiche.

Gli Weavile selvatici esistono ancora soprattutto sulle montagne innevate di Sinnoh, sebbene molto rari. Essi sono esseri molto intelligenti ed è difficilissimo che vadano in giro da soli, preferendo invece formare branchi da quattro o cinque membri in modo da poter sopraffare le prede con facilità , indipendentemente dalle loro dimensioni o potenza. Gli Weavile sono maestri nelle tattiche di gruppo e si possono coordinare alla perfezione con il branco, considerando anche la loro velocità  di movimento, ciò li rende ancora più pericolosi, sembra addirittura che anni passati da soli li abbiano portati a sviluppare una propria scrittura in certe tane di Sinnoh, disegnando alcuni simboli graffiando la corteccia degli alberi, forse per mandare dei messaggi ad altri Weavile. Studiosi esperti hanno scoperto che c'è una complessa cultura dietro questa specie, che essi suppongono si sia sviluppata negli ultimi 600 anni, uno sviluppo davvero interessante dovuto al loro isolamento dal resto dei Pokémon, per questo motivo la caccia e la cattura degli Weavile è severamente vietata a Sinnoh. Siccome gli scienziati sperano di fare ulteriori scoperte su questa civiltà  indigena, forse un giorno potremmo capirne di più e forse scoprire anche una sorta di politica di questi Pokémon; alcuni ritengono addirittura che la loro intelligenza sia paragonabile a quella dell'uomo.

Crudeli e spietati anche verso i membri della loro stessa specie che ritengono indegni di far parte del branco, gli Weavile sono piccole bestie distruttive che possono strappare le carni degli avversari non corazzati, sfruttando i loro artigli e la loro agilità . Sono i Pokémon Ghiaccio e Buio più veloci (assieme a Darkrai in quest'ultimo tipo) e gli attacchi che possono apprendere risultano essere distruttivi specialmente contro i Pokémon Psico e Spettro, ma controllarli è un problema perfino per gli allenatori più esperti. Purtroppo possono imparare pochi attacchi speciali, ma raramente questo è un problema visto che attaccano con ira qualsiasi cosa fino a farla a pezzi!

Glaceon

Glaceon

Spoiler

Glaceon (noto come Pokémon Nevefresca) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Ghiaccio che vive nelle zone ghiacciate e negli ambienti freddi delle regioni di Sinnoh, Unima, Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Il risultato della mutazione di un Eevee quando esposto a temperature molto fredde, i Glaceon sono potenti creature in grado di sconfiggere e mettere in difficoltà  i nemici creando delle grandinate dure come il diamante, il che li rende ottimi per qualsiasi specialista Ghiaccio che voglia mostrare di cosa sono realmente capaci i suoi Pokémon. Probabilmente nessuno vuole incontrarne uno quando è sperduto in una bufera di neve, visto che i poteri glaciali di queste bestie rischiano di peggiorare il tutto!

Con questa evoluzione, gli Eevee si sono adattati alla perfezione agli ambienti gelidi siccome sono stati esposti a temperature molto basse, fino ad apprendere ad usare il freddo stesso come arma. Questa evoluzione è unica visto che non esiste alcun Pokémon che si possa adattare con l'evoluzione (o con l'allevamento) ad abituarsi a temperature fredde in tempi molto brevi, eccezion fatta per i Glaceon, questo dimostra quanto sia realmente instabile il DNA degli Eevee. Purtroppo le temperature necessarie per permettere agli Eevee di evolversi non sono così facili da trovare, ma esistono delle formazioni di ghiaccio che abbassano la temperatura circostante, raggiungendo quella necessaria per l'evoluzione degli Eevee, ma di queste formazioni ne esistono davvero poche in tutto il mondo; caratteristica interessante è che queste assorbono il calore circostante in un raggio davvero cortissimo, di conseguenza non modifica la temperatura di tutta la zona, ma solo quella attorno, inoltre esse sono le uniche fonti sicure che permettono agli Eevee di evolversi in Glaceon senza alcun problema e allenatori di tutto il mondo viaggiano in certe regioni nelle zone più fredde per trovarle.

Sebbene i Glaceon non dispongano di una grande forza fisica, potrebbero comunque risultare pericolosi durante i periodi più freddi. Questa specie ha la capacità  di abbassare la temperatura corporea a livelli davvero enormi e di congelare i loro peli trasformando la pelliccia in un'armatura di aghi ghiacciati; abbassare la temperatura ulteriormente li porta a congelare il vapore acqueo, creando delle grandinate dure come il diamante e vista la natura abrasiva di queste, può risultare pericoloso per qualsiasi Pokémon non corazzato pesantemente. I Glaceon riescono ad usare anche molte mosse difensive interessanti come Barriera e Specchiovelo, formando barriere congelando l'aria circostante, quasi a formare uno scudo di polvere ghiacciata, ma la durata di queste mosse dipende dalla temperature dell'ambiente; queste difese tuttavia non solo si dimostrano utili contro gli attaccanti fisici, ma anche contro gli attacchi Fuoco, il quale è una delle principali debolezze dei Glaceon, tuttavia se non si sta attenti, chiunque può ritrovarsi congelato a causa delle abilità  di questi Pokémon.

A prima vista potrebbero apparire innocui, ma i Glaceon sono esseri subdoli in grado di devastare l'opposizione con temperature rigidissime o con scudi resistentissimi. Essi sono anche i Pokémon Ghiaccio con il più alto attacco speciale (escludendo solo i leggendari e le MegaEvoluzioni), oltre al fatto che hanno abilità  in grado di fare a pezzi qualsiasi Pokémon Drago, Erba, Terra o Volante, per questo qualsiasi specialista Ghiaccio vorrebbe avere con sé un Glaceon. Se non sopportate il freddo, ma desiderate avere questi Pokémon, vi conviene indossare abiti molto pesanti per farlo, altrimenti potreste diventare un ghiacciolo nel tentativo di far evolvere il vostro Eevee!

Mamoswine

200px-Artwork473.png

Spoiler

Mamoswine (noto come Pokémon Duezanne) è un Pokémon raro di tipo Ghiaccio/Terra che vive nelle zone più fredde delle regioni di SinnohUnima e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Johto, Alola e del Settipelago. Incredibilmente potenti e altrettanto pericolosi, i Mamoswine sono bestie glaciali che risultano essere rari al giorno d'oggi a causa del riscaldamento globale, un vero peccato, considerando anche la loro incommensurabile forza, anche se in un certo senso è una cosa positiva, visto che escluso i leggendari, nessun altro Pokémon Ghiaccio può causare distruzione quanto i Mamoswine!

Durante l'era glaciale i Mamoswine erano molto comuni sul nostro pianeta, ma con il riscaldamento globale che andò ad aumentare nel tempo, iniziarono a sparire andando ad estinguersi. Alcuni anni fa tuttavia dei ricercatori riuscirono a ritrovare dei fossili di questa specie e un esemplare congelato e mantenuto alla perfezione nella regione di Unima, secondo gli esperti esso risale addirittura a 10000 anni fa (sono riusciti a capirlo studiando l'ambiente circostante dove fu ritrovato l'esemplare), a causa dell'inattenzione del team di ricerca, l'esemplare fu accidentalmente scongelato, ma il Mamoswine era ancora vivo e al suo risveglio causò una distruzione terribile in tutto il centro di ricerca, in quanto spaventato dall'ambiente totalmente differente. In seguito all'incidente l'esemplare fu catturato e studiato con molta attenzione, dopo svariati studi si è scoperto che la specie non si è estinta, ma si è sviluppata in modo diverso e che i suoi discendenti sono i Piloswine, che possono tornare al loro aspetto originario sotto determinate circostanze. Quando un Piloswine apprende la mossa Forzantica, il suo codice genetico muta rapidamente, diventando incredibilmente simile a quello dei suoi antenati, ciò li porta ad evolversi (o devolversi per essere più precisi) in Mamoswine. Il perché avvenga questo processo de-evolutivo ancora non è del tutto chiaro, ma anche i Tangela e gli Yanma possono effettuare questa devoluzione tramite la mossa Forzantica, diventando rispettivamente Tangrowth e Yanmega.

Oltre ai miglioramenti statistici, i Mamoswine differiscono dai Piloswine in altre maniere: sebbene i Mamoswine mantengano la folta pelliccia, i grandi occhi sono completamente funzionali e non sono coperti dal pelo, ma sono protetti da un liquido speciale che li protegge dal ghiaccio e dalla neve. I Mamoswine risultano avere zampe più robuste e lunghe dei Piloswine, ampliando moltissimo le potenzialità  della mossa Terremoto. Le zanne ghiacciate dei Mamoswine sono inoltre molto più grosse e robuste di quelle dei Piloswine, ciò ha sia i suoi vantaggi che i suoi svantaggi, esse infatti sono troppo grandi per consentire l'apprendimento degli attacchi Furia e Ventogelato (non possono più apprendere nemmeno Amnesia, ma questo è dovuto ad un fattore genetico), in compenso però possono imparare DoppiosmashGrandine e Visotruce, che risultano più utili considerando la resistenza e la forza fisica maggiore.

Sebbene non sopportino il calore, i Mamoswine sono bestie molto pericolose in grado di sconfiggere ogni avversario con le enormi zanne in ghiaccio e con Terremoto. Essendo tra i Pokémon Ghiaccio più irritabili e distruttivi, non è difficile capire perché qualsiasi Pokémon FuocoErbaAcciaio e Acqua corre un serio rischio ad affrontare questi colossi in battaglie ravvicinate. Quando iniziano a caricare, nemmeno Pokémon avvantaggiati con il tipo possono fermare queste bestie glaciali!

Froslass

200px-Artwork478.png

Spoiler

Froslass (noto come Pokémon Suolnevoso) è un Pokémon relativamente raro di tipo Ghiaccio/Spettro che vive in grotte ghiacciate e in ambienti particolarmente freddi delle regioni di Sinnoh, Alola, "Antartide" e "Groenlandia", anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Molto apprezzati dagli allenatori Spettro per la loro forma elegante e le loro tattiche dal cuore gelido, i Froslass sono creature pericolose che tendono a congelare i loro nemici e usarli come cruenti trofei di guerra. Non usate mai Pokémon Lotta quando questi spiriti congelanti entrano sul campo di battaglia, altrimenti potreste apprendere le conseguenze dalla tua scelta nella maniera più raccapricciante possibile!

Le origini di Froslass per lungo tempo rimasero un mistero, questo perché solo gli Snorunt femmina possono evolversi in questo Pokémon dopo aver subito le radiazioni di una Pietralbore: si crede che tale reazione avvenga a causa dell'assenza di cromosomi Y, ma non ci sono prove a sostenere questa tesi. Alcuni miti di Sinnoh potrebbero dare alcune risposte riguardo a questo Pokémon, esistono leggende secondo cui una donna perduta nelle montagna stava per morire assiderata, la bufera di neve le impediva di vedere l'ambiente circostante, all'improvviso apparve uno Snorunt che aiutò la donna in difficoltà a scappare dalla bufera di neve, purtroppo era troppo tardi e dopo poco tempo essa morì, davanti allo Snorunt. Lo Snorunt sentendosi angosciato, cercò di rianimare la donna con ogni mezzo possibile, senza riuscirci. Il mito non finisce qui, si dice che lo spirito della donna per ringraziare lo Snorunt per la sua assistenza lo trasformò nel primo Froslass e in seguito tutti gli esemplari del mondo potevano evolversi in questa creatura. Anche se questo mito non è assolutamente preso in considerazione dalla comunità scientifica, c'è da considerare che a causa dello strano comportamento degli Spettri, questa teoria non dovrebbe essere scartata.

In battaglia, i Froslass sono tanto forti quanto i Glalie, anche se la loro capacità  di manipolare il ghiaccio è molto più ridotta. I Froslass non hanno la forza fisica o la resistenza delle loro controparti, ma in compenso sono molto più veloci nei movimenti (dovuto al fatto che i loro corpi sono vuoti) e conosce molte mosse Spettro (anziché apprendere naturalmente Morso, Bottintesta, Protezione, Gelodenti e Sgranocchio, apprendono Sgomento, Stordiraggio, Funestovento, Incanto e Destinobbligato), inoltre imparano anche Svegliaopacca, che potrebbe rimandare al loro mito di Sinnoh. I Froslass sfruttano la loro velocità per avvicinarsi in silenzio alla preda e congelarla con un alito di -50° C, temperatura sufficiente per congelare il solido, per poi mangiare la preda, mentre i Glalie tendono a divorare direttamente la preda. Di solito i Froslass tengono le loro vittime congelate come trofei in una zona segreta della loro tana, il motivo di tale comportamento è tutt'ora un mistero, siccome gli esemplari in natura sono abbastanza rari e tendono vivere isolati, studiarli nel loro habitat risulta difficile. Nonostante la loro rarità c'è stato un avvistamento di un particolare Froslass nella città di Nevepoli, della regione di Sinnoh, ciò ha fatto nascere la voce secondo cui vicino alla città ci sia un'enorme grotta gelata piena delle vittime congelate del Froslass. Molti esperti si chiedono se quel Froslass sia lo stesso dei miti di Sinnoh, se ciò risultasse vero, queste creature sarebbero più misteriose del previsto.

I Froslass sono tanto graziosi quanto mortali, possono cogliere di sorpresa gli avversari con facilità. Esclusi i leggendari e le MegaEvoluzioni, Froslass risulta lo Spettro più veloce (assieme a Gengar) attualmente conosciuto, avvicinarsi ad uno mentre levita rapidamente può causare il congelamento; di certo non è una buona idea cercare uno di questi esemplari durante le notti gelide. Molti sostengono che l'Inferno è terribile come la furia di una donna disprezzata, anche se molti trovano il paragone inadatto, ma se si parla di un Froslass, allora potrete stare certi che otterrete un biglietto di sola andata per il nono cerchio infernale!

Rotom

200px-Artwork479-Gelo.png

Spoiler

Rotom (noto come Pokémon Plasma) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Elettro/Spettro, Elettro/Fuoco, Elettro/Acqua, Elettro/Ghiaccio, Elettro/Volante o Elettro/Erba (a seconda della forma assunta) che vive in edifici abbandonati delle regioni di Sinnoh e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Molto poco si sa riguardo queste creature bizzarre, i Rotom, il cui metodo di possessione fisico e spirituale è di una stranezza unica, sono comunque affascinanti. Già vedere del plasma vivente levitare attorno alla vostra camera è inquietante, ma sarà peggio se inizia a impossessarsi della lavatrice o del forno a microonde!

A causa del loro stile di vita eccezionalmente esclusivo e della scoperta di questa specie relativamente recente, le informazioni sui Rotom scarseggiano. Anche se rompono molte leggi della fisica, i Rotom sono letteralmente delle palle di plasma possedute da un qualche tipo di spirito, ma il processo di possessione è purtroppo invisibile agli occhi umani. La cosa impressionante è che il plasma di cui è composto non è il normale plasma con cui siamo abituati a pensare, come quello che c'è nel nostro sole, ma questo plasma è infinitamente più freddo e crea un flusso elettromagnetico controllato dallo spirito che se ne è impossessato. Anziché nutrirsi di energia spirituale o negatività, i Rotom si nutrono di elettroni liberi nell'aria o di una qualunque forma di energia che possano trovare per sopravvivere, questa energia viene convertita in energia elettromagnetica per sostentare il loro corpo. I Rotom sono in grado inoltre di incanalare la loro energia in apparecchi elettronici: l'incanalatura è così forte che diventano quasi interamente parte dell'oggetto mutando la loro classificazione di tipo Elettro/Spettro. Questo comportamento sembra non avere uno scopo preciso se non quello di dare fastidio agli altri e spaventarli, ma non si tratta di malvagità, bensì di una semplice natura scherzosa e innocente.

Questa specie è stata scoperta dallo scienziato Plutinio, un ex membro del Team Galassia, nell'abitazione dove viveva quando era piccolo (attualmente nota come Antico Chateau). Plutinio ha raccontato di aver scoperto un esemplare di questo Pokémon che si era impossessato di uno dei suoi robot giocattoli quando era piccolo e in poco tempo divennero amici, anche se da bambino spesso veniva spaventato a tal punto che scappò via e si nascose dietro i bidoni della spazzatura per aspettare che le acque si calmassero. Gran parte delle ricerche sui Rotom, infatti, sono state fatte da Plutinio, tuttavia molti dei suoi diari sono stati persi nell'Antico Chateau e altri nei rifugi del Team Galassia, molti di essi risultano ad oggi illeggibili. Attualmente Plutinio è stato arrestato e si trova nel penitenziario di Sinnoh a scontare una pena abbastanza grave, visto che è l'unico funzionario del Team Galassia arrestato con l'accusa di essere coinvolto all'"Incidente Galassia". Purtroppo si è rifiutato di rivelare pubblicamente altre informazioni riguardo i Rotom, sopratutto perché molte cose ormai non se le ricorda più, ciò secondo gli esperti non è dato dalla sua vecchiaia, ma da una memoria traumatica che lo porta a dimenticare. Secondo molti, questi "ricordi dimenticati" avrebbero a che fare con la misteriosa morte della sorella minore, ma i dati riguardo l'evento e il coinvolgimento del suo Rotom sono scarsi (di recente è stato riunito con il suo amico perduto, sperando che diventi più cooperativo).

Plutinio ha riconosciuto le capacità  di Rotom nell'impossessarsi degli oggetti, quindi ha trascorso molti anni nella creazioni di elettrodomestici speciali che non solo potevano svolgere le normali funzioni, ma potevano essere posseduti dai Rotom con facilità. Oggi come oggi solo cinque di essi sono rimasti integri, consentendo alla Silph S.p.A. di iniziare la produzione di massa, non appena furono scoperti 10 anni fa. Quando un Rotom si impossessa dell'oggetto, tende ad assumere una forma simile a questo e risulta essere molto più potente del normale, ottenendo un incremento della propria forza offensiva e difensiva, tutto ciò lo rende solamente più lento nei movimenti. Caratteristica più interessante è la perdita delle capacità spirituali dopo la possessione, ottenendo invece una relazione elementale legata all'oggetto impossessato e l'apprendimento di una mossa impossibile da apprendere per un Rotom comune. Le forme conosciute di Rotom attualmente sono: Rotom Calore (forma che ottiene dopo la possessione di un forno a microonde) diventa di tipo Elettro/Fuoco e apprende la mossa Vampata; Rotom Lavaggio (forma che ottiene dopo la possessione di una lavatrice) diventa di tipo Elettro/Acqua e apprende la mossa Idropompa; Rotom Gelo (forma che ottiene dopo la possessione di un frigorifero) diventa di tipo Elettro/Ghiaccio e apprende la mossa Bora; Rotom Vortice (forma che ottiene dopo la possessione di un ventilatore) diventa Elettro/Volante e apprende la mossa Eterelama: e Rotom Taglio (forma che ottiene dopo la possessione di un tosaerba) diventa Elettro/Erba e apprende la mossa Verdebufera. Non si è certi se Rotom potrebbe essere in grado di impossessarsi di ulteriori oggetti mutando le proprie caratteristiche, tuttavia la facilità  con cui cambia da una forma all'altra, lascia la comunità scientifica speranzosa.

Nonostante le informazioni limitate, i Rotom sono sicuramente creature versatili, con una buona quantità di forme ed essendo il Pokémon Elettro non leggendario e non MegaEvoluto con la difesa speciale più alta in assoluto nelle sue forme alternative. Il loro temperamento scherzoso e l'aspetto carino, rendono questi strani spiriti ottimi compagni per qualsiasi allenatore che abbia la fortuna di trovarne uno. Purtroppo non può giocare a classiche attività e non è consigliabile per un abbraccio, se avete una grande quantità di giocattoli in metallo, allora vi troverete benissimo con uno di loro, ma non contate che il gioco finisca come voi speravate!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Arceus

20940b_a86efa77c61e4625b747619515eec897~mv2.png

Spoiler

Arceus (noto come Pokémon Primevo) è un Pokémon Leggendario di tipo Normale (ma che può assumere un tipo qualsiasi a seconda della forma) che vive in una dimensione sconosciuta, chiamata Spazio Origine dagli esperti. Anche se si conosce pochissimo riguardo questa magnifica bestia, Arceus è la creatura più potente che abbia mai messo piede sul nostro mondo e forse anche dell'intero universo, sebbene a prima vista non sembri nulla di speciale. Gli umani ancora non sono certi riguardo le sue origini e i suoi pensieri, ma merita di essere rispettato e temuto da qualsiasi essere vivente, Pokémon e non, esistente; dopo tutto, se Arceus non fosse esistito, ora non ci troveremmo qui a parlarne!

Secondo le leggende di SinnohArceus è nato in un grande uovo cosmico prima ancora che l'Universo vedesse la luce; poco dopo la sua nascita creò Dialga e Palkia per governare, rispettivamente, tempo e spazio, nonché Giratina, affinché regnasse sulla materia e, in particolare, sulla materia oscura dell'Universo (senza la materia oscura, infatti, le galassie non potrebbero mantenere la loro forma e sarebbero destinate all'oblio, impedendo dunque la nascita di qualsiasi essere vivente: come Arceus ne fosse a conoscenza rimane tuttora un mistero). Infine Arceus si recò nel nostro mondo e decise di portare la vita su di esso creando UxieMesprit e Azelf, grazie ai quali essa iniziò a fiorire sul pianeta, che prima di allora era sterile e privo di vita. Compiuto ciò, Arceus si riposò per lunghissimo tempo. Questo mito racconta fatti davvero interessanti che sconcertano la Storia, ma che possono risultare rivelatori sotto molti punti di vista. Se è vero che Arceus creò Dialga e Palkia prima della creazione dell'Universo, questo vuol dire che egli, volendo, può ignorare qualsiasi legge della natura, mentre alcuni ritengono si tratti di un organismo di un'altra dimensione avente la capacità  di creare da zero gli elementi necessari per dare inizio alla creazione di altri universi (spazio, tempo e materia oscura). Se ciò risultasse vero, allora Arceus sarebbe un alieno nel senso più stretto del termine. Il fatto che abbia impiegato miliardi di anni per raggiungere il nostro pianeta non è un'informazione sorprendente, considerando che l'Universo è immenso, ma la teoria la quale quest'ultimo sarebbe in continua espansione non sembra possibile, dal momento che ciò implicherebbe che Arceus possa muoversi ad una velocità molto superiore a quella della luce, cosa assolutamente impensabile. Invece gli studiosi teorizzano che possa creare portali warp stabili nel tessuto spazio-temporale, permettendogli di viaggiare da un punto all'altro dell'Universo in tempi veramente molto brevi; ma questa teoria non è confermata, sebbene sembri l'unica spiegazione possibile.

Ciò che è certo è che Arceus è una creatura sorprendentemente potente, specialmente grazie alle reliquie sacre che possiede, note come Lastre della Vita. Dai pochi dati disponibili riguardo questi oggetti, sappiamo che esistono ben 17 Lastre della Vita che fungono da barriera vitale per Arceus, e che gli consentono di mutare il proprio tipo a piacimento (per questo motivo è l'unico Pokémon attualmente noto registrato con l'abilità  Multitipo). Queste Lastre furono studiate attentamene dalle civiltà antiche che interagirono con Arceus: ciò li portò a creare delle copie delle Lastre della Vita, naturalmente più deboli delle originali (anche se quelle create dagli umani, tuttavia, furono impregnate di un'identica energia), le quali sono giunte fino a noi e possono oggi essere trovate nel sottosuolo e in tutto il mondo. Anche queste copie, volendo, consentono ad Arceus di cambiare forma e potenziare, di conseguenza, le mosse appartenenti a quello stesso tipo (un effetto naturale che hanno tutti i Pokémon); le Lastre della Vita originali hanno una forma differente, ma funzionano allo stesso modo, con l'importante differenza, però, che senza di esse morirebbe. Le Lastre della Vita (incluse le copie) fungono anche da fonte d'energia primaria per la mossa peculiare di ArceusGiudizio: tale mossa raccoglie l'energia luminosa in tutto il corpo di Arceus per poi essere rilasciata contemporaneamente attraverso un unico devastate colpo, permettendogli di creare una pioggia di palle di luce abbastanza potente da danneggiare la struttura molecolare dell'avversario, causandogli quindi danni immensi. Anche se dal punto di vista della potenza pura non è un granché, la mossa è collegata in modo incredibile ad Arceus: infatti, se ha la forma di Tipo Drago, anche Giudizio avrà  le caratteristiche di una mossa di tipo Drago, rendendola ancora più potente del normale; quindi essa risulta essere la più versatile fra tutte le mosse Pokémon ad oggi conosciute.

Anche se le interazioni degli umani con Arceus sono state estremamente limitate, l'uomo ha riconosciuto comunque il suo enorme potere e la sua grande importanza, infatti viene rappresentato come una divinità nelle principali religioni Pokémon influenzate dal mondo antico: inoltre sono presenti numerosi templi a lui dedicati in tutto il mondo, il più conosciuto dei quali è rappresentato senza dubbio dalle Rovine Sinjoh, situate nelle profondità di una frontiera ghiacciata che divide le regioni di Johto e Sinnoh. Si ritiene che questa terra un tempo fosse un bosco lussureggiante pieno di vita, che comprendeva gli stessi umani, ma divenne inospitale molti millenni or sono, quando il clima della regione di Sinnoh iniziò a irrigidirsi lungo i suoi confini. Nonostante gli effetti dannosi della neve e del ghiaccio, il tempio ha resistito alla perfezione, risultando ad oggi la struttura conosciuta dedicata ad Arceus meglio conservata. Circa un decennio fa, degli archeologi scoprirono dei flauti dalla forma bizzarra in un recipiente di pietra vicino alla parte posteriore del tempio. Secondo le iscrizioni presenti nella parte interna del recipiente, questi strani oggetti, che furono chiamati Flauti Cielo dai loro scopritori, sarebbero in grado di evocare Arceus grazie a una melodia impercettibile dall'orecchio umano; infatti il suono generato da questi strumenti è completamente diverso da quello prodotto da un qualsiasi altro oggetto conosciuto nel pianeta. Poiché il suono, in natura, non può percorrere distanze troppo elevate, esso avrà  effetto solo se suonato in zone dotate di un'acustica adeguata; le Rovine di Sinjoh non possiedono l'acustica necessaria per consentire l'evocazione di Arceus, tuttavia pare che possano concentrare sufficiente energia per evocare gli elementi del tempo, dello spazio o della materia oscura... o almeno così viene detto nelle iscrizioni del tempio. Il significato e le implicazioni di tale scritture sono tuttora sconosciuti.

Sebbene Arceus non sia stato visto per un lungo periodo di tempo, ci sono testimonianze di una sua spaventosa apparizione in tempi moderni, durante il cosiddetto "Incidente di Michina Town". Migliaia di anni fa, Michina Town era uno sterile deserto che causava agonia a tutti i suoi abitanti. Secondo le leggende, la città  fu salvata da Arceus, il quale fermò una pioggia di meteoriti, anche se tale azione costò al Pokémon la perdita delle sue 17 Lastre della Vita. A causa di tale incidente, la vita di Arceus fu in grave pericolo, tuttavia un abitante dell'antica Michina Town di nome Damos lo salvò da morte certa riportandogli le Lastre della Vita. Per ringraziarlo, Arceus decise di usare cinque delle sue Lastre per creare il Gioiello della Vita, grazie al quale la terra tornò più ricca che mai. Michina Town ormai prosperava, finché Arceus un giorno fece ritorno per chiedere la restituzione del Gioiello della Vita: in tale occasione venne però ingannato da Damos, che lo attaccò senza ritegno tradendo così l'antico patto di fiducia che univa gli esseri umani al Pokémon Primevo, il quale, in seguito all'evento, si ritirò in un sonno profondo. L'imminente risveglio di Arceus aveva generato delle onde d'urto che colpirono le dimensioni dello spazio e del tempo (causando l'arrivo accidentale di Dialga nella dimensione dello spazio e, di conseguenza, dando origine all'"Incidente di Alamos Town" e, in seguito, all'"Incidente Zero"). Al suo risveglio, Arceus iniziò a distruggere tutto ciò che gli capitava a tiro per mezzo della sua implacabile mossa Giudizio. Il Trio Drago (DialgaPalkia e Giratina) smise di combattere, tutto grazie ai poteri telepatici di una giovane donna che riuscì a calmare i tre colossi, i quali iniziarono quindi ad attaccare Arceus per difendere il mondo. Tuttavia i loro sforzi furono inutili, anche il tentativo della donna (che per coincidenza si trattava di una discendente di Damos) di cercare di restituire il Gioiello della Vita si rivelò del tutto vano: Arceus calpestò il Gioiello della Vita riducendolo in mille pezzi, rivelando quindi che quella che avevano cercato di restituirgli era una volgare imitazione. Allora Dialga, come ultima speranza per cercare di modificare la storia, portò indietro nel tempo la ragazza e un gruppo di giovani che l'avevano appena conosciuta. Essi scoprirono che Damos non aveva ingannato Arceus intenzionalmente, ma era stato ipnotizzato da un Bronzong appartenente al capo villaggio di Michina Town, un crudele uomo di nome Marcus. Ma grazie ai ragazzi, Marcus fu fermato e il Gioiello della Vita fu restituito ad Arceus prima che potessero fare ritorno nel presente. Nonostante ciò, a causa della perdita di sensi di Dialga, gli eventi del presente non erano mutati, ma lo erano quelli del passato, quindi il ragazzo che era stato spedito indietro nel tempo ricordò ad Arceus quello che era successo, riuscendo a placarne l'ira e a persuaderlo a fare ritorno nella propria dimensione, lo Spazio Origine (così come gli altri tre Pokémon, che fecero ritorno nelle rispettive dimensioni di appartenenza).

Arceus è tanto misterioso quanto le origini della vita e il nostro scopo nell'Universo, ma si può affermare senza dubbio che si tratta di una creatura dai poteri straordinari, grazie ai quali ha dato origine al nostro mondo e, forse, all'intero l'Universo. Arceus può vantare di un gran numero di record personali, in quanto: risulta il Pokémon Normale con maggiore resistenza fisica, il Pokémon Lotta con maggiore resistenza speciale, il Pokémon Veleno con maggior vitalità, il Pokémon Terra attacco speciale, difesa speciale (quest'ultima condivisa con Claydol) e velocità (a pari merito con Dugtrio), il Pokémon Roccia con maggiore attacco speciale (escludendo i leggendari MegaEvoluti), il tipo Coleottero con maggior vitalità, il Pokémon Acciaio con maggior velocità, il Pokémon Fuoco con maggior vitalità, il Pokémon Elettro con maggior resistenza (assieme a Zekrom) e difesa speciale; infine, statisticamente parlando, il Pokémon più potente in assoluto (esclusi i leggendari MegaEvoluti e ArcheoRisvegliati). Sfidare Arceus in battaglia implica una sconfitta praticamente certa, senza contare che riuscire ad affrontarlo è quasi impossibile. Nonostante la sua esistenza e la sua importanza religiosa siano messe in dubbio da alcuni, non si può certo negare che abbia avuto una grandissima importanza per il nostro insignificante pianeta... e se siete convinti che lui non esista, sperate che non vi senta, o potrebbe lanciare il suo Giudizio su di voi!

Vanillite

200px-Artwork582.png

Spoiler

Vanillite (noto come Pokémon Nevefresca) è un Pokémon relativamente comune di tipo Ghiaccio che vive nei pressi degli oceani artici e nelle zone estremamente fredde delle regioni di Unima, Kalos ed Alola, specialmente durante i mesi invernali. Anche se sono molto carini e timidi, i Vanillite sono esseri interessanti che possono offrire un grande aiuto agli allenatori più giovani che vogliono un Pokémon Ghiaccio, specie quando ci sono altre poche opzioni. Ricordate di tenerli sempre alla larga da posti caldi, visto che questi esseri li odiano perché scioglie la neve che ricopre la loro testa!

Similmente ai Roggenrola, la famiglia evolutiva dei Vanillite è composta da costrutti materialistici, il che vuol dire che non hanno nulla di organico nel proprio corpo, ancora oggi come facciano ad esistere è un mistero, ma sembra che si siano originati quando un tipo di ghiaccio unico è entrato in contatto con radiazioni solari, ma a differenza di moltissimi altri costrutti, i membri della famiglia dei Vanillite hanno una personalità  e riescono ad interagire e simpatizzare con gli umani ed altri Pokèmon senza problemi, ma continuano ad agire per la propria salvaguardia, rimanendo in posti in cui il loro corpo evita di sciogliersi; solitamente tendono a generare vapori estremamente freddi per rimanere nascosti o per mantenere la temperatura circostante molto bassa. Cosa davvero sorprendente con questa specie di Pokémon sono le loro teste, che non sono come sembrano, infatti esse sono tonde e composte da ghiaccio, la parte bianca in realtà  è solo neve che usano per coprirsi la testa e mantenerla nascosta, il motivo per cui perdano tempo per coprirsi la testa/le teste deve essere ancora capito, ma detestano quando il proprio volto viene rivelato. L'esposizione al calore ovviamente causa lo scioglimento della neve, la reazione a questo può cambiare a seconda dello stadio (ma è consigliabile non provare mai a toglierla, nemmeno per scherzo). E' interessante notare che la famiglia dei Vanillite è composta dagli unici Pokémon non Acciaio in grado di apprendere naturalmente la mossa Cristalcolpo (questo probabilmente è dovuto al fatto che sono composti unicamente da ghiaccio e acqua), il che li rende molto pericolosi contro Pokémon Roccia o altri Pokémon Ghiaccio.

Rispetto alle loro evoluzioni, i Vanillite tendono ad approcciarsi meglio con gli allenatori di qualsiasi tipo, a patto che rimangano in temperature basse. A causa delle loro dimensioni e le abilità  limitate, tendono a nascondersi dalla gente, ma è comunque consigliabile non affrontare un Vanillite senza protezione, visto che i suoi vapori possono arrivare ad una temperatura di -50°C; se la neve della loro testa si scioglie, scappano immediatamente e si nascondono nella neve per rimpiazzare la copertura, ma con l'evoluzione tale comportamento tende a diventare più violento. Se volete trovare un esemplare di questi Pokémon, allora è consigliabile svegliarsi presto la mattina e scavare tra la neve, dove essi riposano prima che il sole si alzi.

Sebbene non sembrino pericolosi, i Vanillite sono Pokémon abbastanza forti che hanno a disposizione vari attacchi Ghiaccio sin dalla tenera età . Questi piccoli esseri ghiacciati simili a delle coppette di gelato, possono dare una grande esperienza agli allenatori che vogliono iniziare a combattere nel freddo e durante l'inverno. Si ricorda che è più sicuro allenare questi Pokémon sin da piccoli, visto che con l'evoluzione possono avere atteggiamenti aggressivi e attaccare con Bora o Gelolancia!

Vanillish

200px-Artwork583.png

Spoiler

Vanillish (noto come Pokémon Geloneve) è un Pokémon non molto comune di tipo Ghiaccio che vive nei pressi degli oceani glaciali e in zone estremamente fredde delle regioni di UnimaKalos ed Alola, specialmente nei mesi invernali. Sebbene abbiano un aspetto buffo e sembrano innocui, i Vanillish sono creature potenti in grado di esercitare molte mosse Ghiaccio con cui abbattono l'opposizione. Anche se questo è solo l'inizio dello sviluppo delle loro vere abilità , non trattateli male o in modo irrispettoso, altrimenti possono aggredirvi in modo crudele e inaspettato con una Gelolancia!

Similmente ai Roggenrola, la famiglia evolutiva dei Vanillite è composta da costrutti materialistici, il che vuol dire che non hanno nulla di organico nel proprio corpo, ancora oggi come facciano ad esistere è un mistero, ma sembra che si siano originati quando un tipo di ghiaccio unico è entrato in contatto con radiazioni solari, ma a differenza di moltissimi altri costrutti, i membri della famiglia dei Vanillite hanno una personalità  e riescono ad interagire e simpatizzare con gli umani ed altri Pokèmon senza problemi, ma continuano ad agire per la propria salvaguardia, rimanendo in posti in cui il loro corpo evita di sciogliersi; solitamente tendono a generare vapori estremamente freddi per rimanere nascosti o per mantenere la temperatura circostante molto bassa. Cosa davvero sorprendente con questa specie di Pokémon sono le loro teste, che non sono come sembrano, infatti esse sono tonde e composte da ghiaccio, la parte bianca in realtà  è solo neve che usano per coprirsi la testa e mantenerla nascosta, il motivo per cui perdano tempo per coprirsi la testa/le teste deve essere ancora capito, ma detestano quando il proprio volto viene rivelato. L'esposizione al calore ovviamente causa lo scioglimento della neve, la reazione a questo può cambiare a seconda dello stadio (ma è consigliabile non provare mai a toglierla, nemmeno per scherzo). E' interessante notare che la famiglia dei Vanillite è composta dagli unici Pokémon non Acciaio in grado di apprendere naturalmente la mossa Cristalcolpo (questo probabilmente è dovuto al fatto che sono composti unicamente da ghiaccio e acqua), il che li rende molto pericolosi contro Pokémon Roccia o altri Pokémon Ghiaccio.

Studiando la loro composizione fisica, sembra che il ghiaccio che forma il corpo di questa specie provenga dalle regioni nel polo a nord e che solo durante l'ultima era glaciale gran parte di questi Pokémon sia migrata ad Unima; molti ritengono che siano stati propri i Vanillish a dare inizio a questa migrazione, visto che anatomicamente sono estremamente simili agli esemplari rinvenuti nelle zone più a nord del pianeta. I Vanillish solitamente stanno lontani dagli umani (tuttavia non hanno mai mostrato segni di paura verso la nostra razza) e nidificano soprattutto nelle cime delle montagne innevate, dove la temperatura è bassissima e ci sono pochissime altre forme di vita. I Vanillish sono molto più aggressivi rispetto ai Vanillite e non esitano ad attaccare se minacciati, sfruttando la punta della parte inferiore del corpo per eseguire dei dolorosi Gelolancia, oppure usando potenti attacchi speciali. Cercare di catturarli in natura può essere molto pericoloso, specie se sono assieme ad altri Vanillish, la cosa diventa ancora più pericolosa se sono vicini all'evoluzione in Vanilluxe, è meglio dunque stare alla larga da loro.

Questi Pokémon, sono perfetti per chiunque voglia iniziare ad usare Pokémon Ghiaccio davvero potenti, tuttavia i Vanillish sono comunque esseri potenti e interessanti in ogni battaglia. Con il giusto allenamento vedrete che diverranno delle minacce considerevoli e ottimi componenti per qualsiasi squadra, specie se trattati con cura. E' meglio stringere un buon rapporto con il proprio Vanillish prima dell'evoluzione, perché quando accade e si dovesse infuriare, nulla può salvarvi da una Bora potenzialmente fatale!

Vanilluxe

200px-Artwork584.png

Spoiler

Vanilluxe (noto come Pokémon Bufera) è un Pokémon raro di tipo Ghiaccio che vive nei pressi degli oceani glaciali e in zone estremamente fredde delle regioni di Unima, Kalos ed Alola, specialmente nei mesi invernali. Temuti per la loro temperatura bassissima e per le impressionanti abilità, i Vanilluxe sono creature davvero potenti in grado di mettere chiunque in difficoltà  con il devastane attacco Bora. Potrebbero sembrare stupidi in un primo momento, ma sottovalutare questo duetto ghiacciato in lotta, può essere un gravissimo errore e scoprirete che due teste ghiacciate sono meglio di una!

Similmente ai Roggenrola, la famiglia evolutiva dei Vanillite è composta da costrutti materialistici, il che vuol dire che non hanno nulla di organico nel proprio corpo, ancora oggi come facciano ad esistere è un mistero, ma sembra che si siano originati quando un tipo di ghiaccio unico è entrato in contatto con radiazioni solari, ma a differenza di moltissimi altri costrutti, i membri della famiglia dei Vanillite hanno una personalità  e riescono ad interagire e simpatizzare con gli umani ed altri Pokèmon senza problemi, ma continuano ad agire per la propria salvaguardia, rimanendo in posti in cui il loro corpo evita di sciogliersi; solitamente tendono a generare vapori estremamente freddi per rimanere nascosti o per mantenere la temperatura circostante molto bassa. Cosa davvero sorprendente con questa specie di Pokémon sono le loro teste, che non sono come sembrano, infatti esse sono tonde e composte da ghiaccio, la parte bianca in realtà  è solo neve che usano per coprirsi la testa e mantenerla nascosta, il motivo per cui perdano tempo per coprirsi la testa/le teste deve essere ancora capito, ma detestano quando il proprio volto viene rivelato. L'esposizione al calore ovviamente causa lo scioglimento della neve, la reazione a questo può cambiare a seconda dello stadio (ma è consigliabile non provare mai a toglierla, nemmeno per scherzo). E' interessante notare che la famiglia dei Vanillite è composta dagli unici Pokémon non Acciaio in grado di apprendere naturalmente la mossa Cristalcolpo (questo probabilmente è dovuto al fatto che sono composti unicamente da ghiaccio e acqua), il che li rende molto pericolosi contro Pokémon Roccia o altri Pokémon Ghiaccio.

I Vanilluxe si formano a causa di un'anomalia nei corpi dei Vanillish che causa pesanti mutazioni dopo che raggiungono una certa età  o esperienza di lotta; ciò causa la creazione di un secondo Vanillish che non è altro che la replica esatta del primo con cui si fonde, diventando così Vanilluxe. A differenza delle sue pre-evoluzioni, il corpo dei Vanilluxe è per lo più vuoto, questa novità  permette al Pokémon di ingerire grandi quantità  d'acqua per generare vapori freddissimi al suo interno anziché all'esterno, per questo possono stare in posti caldissimi senza che si sciolgano minimamente (ciò permette anche l'uso della mossa Palla Clima); altro utilizzo di questa struttura anomala è che possono generare molte più nubi di vapore ghiacciato concentrati in uno spazio più piccolo che crea dei cristalli di ghiaccio, ciò è possibile anche grazie al tubo che sporge sopra la testa sinistra con il quale possono eseguire la mossa Bora in modo più violento e devastante, tale mossa può anche durare intere ore, oppure viene usata per eseguire la mossa Liofilizzazione, una mossa Ghiaccio che pochissimi Pokémon possono apprendere naturalmente. Essendo creature inorganiche, l'aggiunta di una seconda testa in realtà  non aumenta molto la loro intelligenza, visto che non si aggiunge un secondo cervello (anche se in realtà  non possiedono proprio un cervello), ma in compenso raddoppia la potenza di qualsiasi mossa come Geloraggio, oltre al fatto che si arrabbiano con molta più facilità; finché solo una delle testa è furiosa, non c'è problema, ma se entrambe si arrabbiano allo stesso tempo, il Pokémon inizierà  ad usare Bora in continuazione fino a seppellire l'ambiente circostante sotto parecchi centimetri di neve.

Nonostante siano facilmente irritabili, i Vanilluxe sono combattenti eccezionali in grado di sconfiggere con facilità  qualsiasi Pokémon Erba, Volante, Terra o Drago che osino affrontarli. Oltre ad avere un attacco Bora in grado di seppellire piccoli villaggi sotto la neve, non c'è da stupirsi quindi se sono così popolari tra gli specialisti Ghiaccio. E' importante ricordarsi di mantenere questi Pokémon fuori dalla portata dei bambini, che potrebbero scambiarli per enormi sundae, ma la loro reazione sarà  tutt'altro che amichevole verso qualsiasi stolto provi a mangiarli!

Cubchoo

190px-Artwork613.png

Spoiler

Cubchoo (noto come Pokémon Freddo) è un Pokémon non molto comune di tipo Ghiaccio che vive in zone ghiacciate e altri ambienti molto freddi delle regioni di UnimaKalos e nei "Poli artici", anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Anche se a prima vista sembrano troppo piccoli per combattere, i Cubchoo in realtà  sono potenti creature in grado di sopraffare gli avversari più piccoli con i loro forti attacchi fisici. Sebbene apprendano pochissime mosse Ghiaccio finché non si evolvono, possono comunque fare molto in lotta, a patto che il loro muco rimanga denso e appiccicoso!

Cubchoo sono assolutamente unici rispetto a qualsiasi altro Pokémon conosciuto, perché hanno un naso che cola perennemente: indipendentemente dal clima o dalla temperatura del posto, il loro naso avrà  sempre una grossa goccia di moccio appesa al naso, anche se la cosa è disgustosa, è molto importante per il Pokémon, in quanto è la loro fonte per le mosse Ghiaccio. Siccome il loro corpo non possiede molto grasso, essi producono moltissimo calore in modo da proteggerli dal freddo, in quanto non riescono a sopportare temperature troppo rigide, ma con l'evoluzione riescono a stare più a proprio agio con il loro habitat naturale; dopo molte ricerche scientifiche sembra che sia proprio la loro difficoltà  a vivere nel freddo a impedire loro di usare molte mosse Ghiaccio, tuttavia il loro moccio è composto da delle sostanze organiche che ne impediscono il congelamento, questo vuol dire che rimane liquido anche con temperature estremamente basse; facendo rientrare il moccio nel naso, questi Pokémon abbassano per breve tempo la loro temperatura corporea permettendo l'uso di mosse Ghiaccio, ma non è un'abilità  molto utile visto che prima dell'evoluzione gli unici attacchi Ghiaccio che apprendono naturalmente sono Polneve e Ventogelato, che tuttavia apprendono in tenera età . Quando un Cubchoo è ammalato, il loro muco diventa molto più acquoso e perde le proprietà  anti-congelanti, ciò può rendere davvero difficoltoso l'uso di attacchi Ghiaccio.

Nonostante i Cubchoo non possano apprendere naturalmente molte mosse Ghiaccio, riescono comunque a lottare grazie al fatto che imparano svariate mosse Normale, oltre al fatto che hanno una forza fisica molto elevata per essere dei Pokémon dalle dimensioni davvero ridotte. Proprio come la loro evoluzione, i Cubchoo sono predatori attivi e caccino principalmente pesci di acqua salata, quando essi però scarseggiano si nutrono anche di piccoli roditori. I Cubchoo, nonostante cacciano solo andando in acque poco profonde, si dimostrano essere predatori e combattenti acquatici davvero eccezionali, per questo motivo assieme ai Beartic sono gli unici Pokémon Ghiaccio puro ad apprendere l'attacco Acquadisale. Generalmente in lotta i Cubchoo sono molto timidi e prediligono attendere che sia l'avversario a colpire per primo per poi contrattaccare con Pazienza o proteggendosi con Resistenza, ciò viene fatto per conoscere meglio l'avversario e capire quale strategia sia meglio adottare, purtroppo tale comportamento può risultare fastidioso per gli allenatori che preferiscono usare strategie aggressive, ma è un problema che si risolve con l'evoluzione.

Sebbene non combattano come molti altri Pokémon Ghiaccio, i Cubchoo rimangono creature adorabili e molto combattive, anche se in battaglia bisogna essere pazienti con loro. Nonostante impieghino molto ad evolversi, vedrete che ne sarete completamente soddisfatti quando matureranno tutte le loro abilità . Se avete un amico che vive in un posto freddo e si ammala facilmente, regalategli un Cubchoo, in questo modo vedendo il loro naso che cola in continuazione potrà  sollevarsi!

Beartic

200px-Artwork614.png

Spoiler

Beartic (noto come Pokémon Glaciale) è un Pokémon relativamente raro di tipo Ghiaccio che vive in zone ghiacciate e in ambienti molto freddi delle regioni di UnimaKalos e nei "Poli artici", anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Spaventosamente grossi e altrettanto distruttivi, i Beartic sono creature feroci in grado di decimare gli avversari con i grossi artigli e i potenti attacchi fisici. Potrebbero non sembrare nulla di speciale visto che non hanno abilità  particolari, ma potrebbero trasformare il vostro Pokémon in un formaggio bucherellato grazie all'attacco Scagliagelo!

A differenza della loro pre-evoluzione, i Beartic hanno una temperatura corporea bassa e anatomicamente riescono a vivere in ambienti freddissimi senza il minimo problema, ma mantengono ancora una grande somiglianza con i Cubchoo, ovvero l'affidamento al loro sistema respiratorio per l'uso di mosse Ghiaccio, motivo per cui tali mosse diventano più deboli quando sono vecchi o ammalati. Raramente i Beartic usano attacchi a distanza (sebbene possano apprendere naturalmente Bora e Purogelo), infatti si basano quasi esclusivamente sugli attacchi fisici per combattere, ma la cosa che li rende interessanti è il fatto che sono gli unici esseri in grado di controllare la temperatura del loro respiro, potendo quindi congelare oggetti con facilità ; questa capacità  viene usata per potenziare i loro attacchi congelando gli artigli o le zanne, causando quindi non solo gravi danni, ma anche un enorme senso di freddo nell'avversario (questo è il motivo per cui i peli sotto la bocca sono perennemente congelati formando una sorta di barba). Spesso usano questa loro capacità  per congelare parti degli oceani formando ponti, in modo che non perdano i loro cuccioli nell'acqua. Va considerato che i Beartic sono combattenti esperti in grado di affrontare ogni avversario, questo è dovuto anche al fatto che sono gli unici Pokémon (assieme ai Cloyster) in grado di apprendere la mossa Scagliagelo naturalmente, che è uno degli attacchi Ghiaccio più potenti. Alterando respiri caldi da quelli freddi, i Beartic riescono a creare delle stalattiti simili a quelle che si formano sotto le grondaie durante l'inverno, ma molto più resistenti, esse sono inoltre molto appuntite grazie alla condensazione dell'aria circostante e vengono lanciate contro l'avversario potendo perforare anche le armature, ma è molto difficile che possa risultare fatale visto che non penetra mai affondo nella carne, tuttavia è stato stimato che circa il 30% dei Pokémon colpiti tendono a tentennare.

I Beartic sono nuotatori esperti (motivo per cui riescono ad apprendere Acquagetto) e riescono ad immergersi a profondità  sorprendenti per cercare del pesce anche nei mari più freddi del mondo, anche quelli dei "Poli artici", i Beartic che vivono in questa zona infatti cacciano solo in mare, mentre quelli che vivono in zone lontane dall'acqua, come gli esemplari che vivono ad Unima, si nutrono principalmente di Deerling e Sawsbuck, ma ci sono stati casi eccezionali in cui hanno aggredito persone per nutrirsi della loro carne. Questi Pokémon combattono in modo completamente differente dai Cubchoo, infatti non sono per niente timidi, ma attaccano come delle furie senza dar tregua al nemico finché esso non crolla, sferrando continue artigliate, a meno che non combattano contro avversari molto resistenti fisicamente. Questo loro comportamento può risultare fastidioso per gli allenatori più tattici, ma chi ha una certa esperienza con loro tende a lasciarli agire liberamente per schiacciare qualsiasi avversario, specie se hanno a disposizione le mosse Troppoforte e Bullo, che sono l'esatto opposto della mossa Fascino dei Cubchoo.

Nonostante non abbiano una grande varietà  di mosse e agiscano d'istinto, i Beartic sono bestie feroci che possono sterminare anche una squadra di Pokémon intera con attacchi brutali ed incessanti. Offensivamente e difensivamente potrebbero non essere tra i Pokémon migliori, ma non si può negare che questi mammiferi glaciali non siano adatti alla lotta. Quando combattono è meglio stare a debita distanza e non innervosirli, ricordatevi che questi enormi Pokémon sono molto feroci. Se doveste trovarne un esemplare selvatico, evitatelo e sperate che non usi Bullo, che apprendono al posto di Fascino dei Cubchoo, altrimenti siete fregati!

Cryogonal

200px-Artwork615.png

Spoiler

Cryogonal (noto come Pokémon Cristallo) è un Pokémon raro di tipo Ghiaccio che vive nelle montagne ghiacciate e in luoghi estremamente freddi delle regioni di Unima e Kalos. Misteriosi e pericolosi in qualsiasi battaglia, i Cryogonal sono esseri spietati che godono nel seppellire gli avversari nel ghiaccio per poi farli a pezzi. Queste creature potrebbero non sopportare molto i danni fisici, ma avendo la capacità  di rigenerarsi, questo raramente è un problema, ma assicuratevi di non farli uscire durante le giornate calde, oppure non li rivedrete mai più!

Anatomicamente parlando, i Cryogonal sono formati solo ed esclusivamente da ghiaccio e la loro esistenza sfida qualsiasi legge della natura, ma recenti ricerche hanno mostrato che la loro esistenza è dovuta alla composizione di piccole colonie batteriche che vivono in ambienti freddi, più specificatamente nei vapori di condensazione che entrano in contatto con le tempeste magnetiche ad alta quota; durante questa rara interazione, la carica magnetica induce la polarizzazione dei cristalli di ghiaccio presenti nella zona, inducendo alle colonie batteriche a stabilirsi su di essi e dopo moltissimo tempo vanno a formare queste creature una volta che la colonia raggiunge le dimensioni massime. Questa scoperta ha chiarito il motivo per cui possono apprendere la mossa Attrazione, nonostante vengano considerati esseri asessuati e come riescano ad esercitare la Levitazione (visto che il corpo è formato da un forte campo magnetico); dopo la nascita di un Cryogonal esso cade a terra a causa del grande peso e inizierà  subito a cercare una preda. Questi Pokémon hanno la capacità  di creare catene di ghiaccio di circa -100° C, le quali vengono usate per intrappolare la preda, in queste condizioni essa non può usare facilmente attacchi fisici che possono danneggiare il fragile corpo dei Cryogonal; quando la preda è immobilizzata, i Cryogonal usano il proprio corpo come una lama e iniziano a ruotare velocemente per tagliare la vittima facilmente, questo però non viene fatto per nutrirsi della carne, ma per rubare i fluidi del nemico per rimpiazzare parti sciolte o danneggiate, congelando i liquidi rubati.

A causa della loro composizione unica, i Cryogonal possono apprendere moltissime mosse, in questo modo possono sfruttare delle combinazioni precluse a qualsiasi altra specie, questo perché ci sono diversi fatti che caratterizzano i Cryogonal: il primo di essi è che i Cryogonal sono gli unici Pokémon Ghiaccio in grado di apprendere naturalmente Legatutto. Secondo, è grazie al loro corpo formato solo da ghiaccio, sono gli unici Pokémon Ghiaccio (assieme alla famiglia dei Bergmite) ad apprendere Affilatore e Rapigiro. Terzo fatto è che i Cryogonal possono facilmente rigenerare il proprio corpo ed è per questo che sono gli unici Pokémon Ghiaccio che possono apprendere Ripresa (assieme ad Arceus e la famiglia di Bergmite). Quarta caratteristica è che sono in grado di sfruttare l'energia solare a proprio favore per attaccare, quindi sono gli unici Pokémon Ghiaccio che possono apprendere Solarraggio naturalmente. Quinto, i Cryogonal sono tra i pochissimi Pokémon in grado di apprendere Liofilizzazione (gli altri sono: Articuno, Glalie, Vanilluxe e Auroros). Ultimo fatto è che il corpo dei Cryogonal, per circostanze fortuite, riesce a riflettere gli attacchi speciali, per questo essi sono quasi totalmente inutili su di loro, ma ciò ha un prezzo, infatti questa specie non può assolutamente trovarsi in posti la cui temperatura è superiore a 0°C, se ciò dovesse accadere inizieranno a sciogliersi lentamente fino a scomparire, ma se portati in un posto con temperature accettabili, potranno rigenerare i danni subiti senza problemi.

Anche se in un primo momento potrebbero non sembrare delle minacce, è saggio portarsi sempre un attaccante fisico per proteggersi da questi ghiaccioli viventi. Essendo loro i Pokémon Ghiaccio con la difesa speciale più alta in assoluto (escludendo i leggendari) e con abilità  del tutto uniche che possono renderli avversari terribili, non c'è da stupirsi quindi se sono Pokémon comuni tra i partecipanti dei tornei ufficiali (che fortunatamente dispongono di aria condizionata). Se desiderate che i vostri figli vedano l'inverno come una stagione magica, non fate loro conoscere questi fiocchi di neve da incubo, altrimenti potrebbero rimanere traumatizzati e aver paura della neve!

Kyurem

20940b_8405459791b94cc0919405851fdddd30~mv2.png646 Kyurem White646 Kyurem Black

Spoiler

Kyurem (noto come Pokémon Confine) è un Pokémon Leggendario di tipo Drago/Ghiaccio che vive nella Fossa Gigante della regione di Unima. Estremamente freddo, brutale ed indifferente in fatto di personalità , Kyurem è un vero mistero secondo i miti di Unima, non solo a causa delle sue abilità , quanto sopratutto per il suo significato secondo le leggende locali ed è quasi impossibile che qualcuno riesca a vederlo durante la vita; se credete però di essere abbastanza audaci da combatterlo, ripensateci: esso può letteralmente congelare all'istante tutto ciò che ha attorno e in certe circostanze può manipolare le fiamme e l'elettricità . Senza dubbio Kyurem non solo è il Drago più feroce di tutti, ma anche quello più temuto fra tutti i suoi simili!

Per secoli ci furono molte speculazioni sulle sue origini, ma grazie agli attuali mezzi scientifici possiamo dire con assoluta certezza che le origini di Kyurem sono simili a quelle di Deoxys, infatti anche Kyurem è una forma di vita extraterrestre, ma mentre Deoxys era un virus poco prima di entrare nella nostra atmosfera, Kyurem era già  completamente formato prima ancora di giungere sul nostro mondo; tuttavia, l'attuale Kyurem è diverso da quello che giunse qui molto tempo fa. Secondo le leggende Kyurem giunse sul nostro pianeta all'interno di un'enorme roccia ghiacciata, forse un frammento di meteorite o un bozzolo che ha creato lui stesso (l'ipotesi che questa roccia sia una sorta di astronave naturale per giungere qui tuttavia è ritenuta impossibile); nonostante l'impatto, esso sopravvisse come testimoniano la sua grande forza e la sua determinazione, sappiamo inoltre che è atterrato in una zona di Unima tutt'ora nota giustamente come Fossa Gigante (zona creata dall'impatto della roccia che distrusse la foresta circostante). Il grande re di Unima tuttavia era nelle vicinanze e riuscì a vedere questo evento, non ci volle molto che si recò sul posto assieme al suo esercito, ma alla visione della maestosa bestia, tutti i soldati fuggirono; anche se l'essere sembrava stordito e confuso, dimostrò di avere una grande intelligenza riuscendo a comunicare telepaticamente con il re, capacità  che quasi nessun Drago possiede. Mentre tutti i servitori fuggirono, il sovrano non si fece intimidire e decise di avvicinarsi all'essere, e comunicando tramite il pensiero, i due raggiunsero una sorta di accordo (ma cosa si dissero non fu mai rivelato); in quel giorno il re trovò il più grande protettore della regione di Unima. Grazie a questa creatura, il re riuscì a conquistare nuove zone con cui poi stabili la pace nella grande e possente regione. Con il passare del tempo, il re fu aiutato da una seconda creatura leggendaria, che era più un Pokémon da compagnia e dal carattere giocoso, noto come Victini, ma nonostante ciò fu Kyurem a permettere l'unione di Unima.

Purtroppo la pace non fu destinata a durare a lungo: nonostante la regione divenne potente e in armonia grazie al potente Drago, pochi anni dopo il re diede alla luce due figli; usando i frammenti della roccia con cui Kyurem giunse qui, generò due artefatti per festeggiare la nascita dei figli: la Chiarolite e la Scurolite, che furono custoditi dalle sue guardie. Con il passare degli anni i principi crebbero, ma il modo in cui volevano governare era contrastante e ciò avrebbe portato ad un conflitto nella regione; cosa successe esattamente non è ben chiaro siccome esistono varie versione di questa parte della leggenda, che è comunque importante per quanto riguarda il mito di Kyurem. Quando il regno necessitò di un successore, i due fratelli combatterono ferocemente tra loro per decidere chi avrebbe governato. Il fratello maggiore, vestito di bianco, sosteneva che la verità  fosse necessaria per poter governare, sviluppando la loro tecnologia indipendentemente dagli effetti negativi. Il fratello minore, vestito di nero, invece credeva che il regno doveva essere governato con gli antichi ideali, preservando le tradizioni e onorarle in modo da consentire che il regno continuasse a prosperare per moltissimo tempo. Non si conosce il motivo per cui Kyurem si era tanto affezionato ai due principi, ma il grande conflitto che vi era tra verità  e ideali scaturirono un enorme effetto su di lui: confuso e disorientato su quale parte schierarsi, il possente Drago impazzì e iniziò a distruggere tutto ciò che aveva attorno fino a dividersi in tre creature distinte, incapace ormai di mantenere una stabilità  fisica o mentale, esse erano: Reshiram, la rappresentazione fisica del calore della verità  che avrebbe portato ad uno sviluppo della tecnologia e della cultura, Zekrom, la rappresentazione fisica dell'elettricità  e degli ideali che hanno la stessa potenza di tale energia e Kyurem stesso, o per meglio dire, ciò che rimase della sua mente e del suo corpo ormai terribilmente indeboliti. Il Popolo del Velo, ovvero il popolo che fu tenuto insieme per così tanto tempo, fu portato alla distruzione per via del conflitto tra i due fratelli e con il tempo perfino i due Draghi, ormai stanchi della lotta, caddero in un sonno profondo rinchiusi all'interno della Chiarolite e Scurolite. Solo in quel momento i due principi compresero il disastro che avevano compiuto e durante lo scontro il re era deceduto, mentre il regno rimase in rovina; i principi afflitti decisero di andarsene in quanto non meritavano quel dominio. Kyurem sembra essere tornato nel luogo dove lui atterrò, la Fossa Gigante, con più precisione in una grotta al centro della foresta distrutta. Fu in quel luogo dove rimase divorato dalla furia, attaccando qualsiasi essere vivente che osasse entrare nel suo territorio, non era nemmeno raro che attaccasse abitanti delle città  vicine durante la notte, motivo per cui una di esse costruì un enorme muro per proteggersi e stabilirono una legge per impedire a tutti di abbandonare la città  di notte. Dopo ciò Kyurem smise di nutrirsi di carne umana e rimase nella sua dimora, ma tutt'oggi la gente ancora ha paura di uscire dalla città , nonostante molti credono che la creatura sia solo un mito.

Gli studi che furono fatti sull'anatomia di Kyurem hanno portato molte più domande che risposte, ma da quello che si è scoperto, possiamo vedere come la biologia di esseri alieni sia molto diversa da quella del nostro pianeta. A differenza di qualsiasi mammifero o altro essere, Kyurem possiede un totale di quattro lobi che formano il suo cervello, tuttavia due di essi formano la parte principale del cervello le quali controllano le funzioni cognitive, corporee, il pensiero e i sensi per percepire ciò che lo circonda. Gli altri due lobi sono scollegati dal resto e sono completamente diversi, ma le loro funzioni sono davvero insolite. Attualmente i due lobi sembra siano atrofizzati, ma tramite varie ricerche si è scoperto che uno consentiva la regolazione della temperatura (spiegando come sia sopravvissuto alle temperature dello spazio): la temperatura corporea poteva essere manipolata in modo tale da consentire l'uso di mosse Fuoco con un'incredibile efficacia. L'altro lobo invece è un regolatore bioelettrico, esso è di una efficacia tale da poter usare tutta l'elettricità  del corpo per generare esplosioni elettrificate per danneggiare qualsiasi cosa abbia attorno. Entrambi questi lobi sono collegati alla parte che dovrebbe controllare lo stato emotivo primario. Ciò ha portato a molte ipotesi, la più accreditata è quella secondo cui i due lobi atrofizzati sono in tale stato a causa della separazione con Reshiram e Zekrom, questo ha generato un evento unico noto come "separazione psicocinetica cerebrale". In pratica, per evitare che il suo stesso cervello potesse friggerlo, i suoi poteri elementali furono divisi psicocineticamente, quindi ogni creatura controlla uno dei tre poteri elementali di Kyurem; questo evento è così raro che può essere contato con un'unica mano. Purtroppo siccome questo processo è avvenuto solo una volta nel nostro pianeta, non possiamo assolutamente trovare spiegazioni scientifiche per capire come ciò avvenga con precisione, già  sarebbe difficile comprenderlo in una forma di vita del nostro pianeta, figuriamoci in un alieno dalla fisionomia completamente diversa da qualsiasi essere, ma sembra avere un senso considerando i poteri di Reshiram e Zekrom. Il motivo della ferocia di Kyurem non è dato dagli eventi che lo hanno ridotto così riducendo tutti i suoi poteri, ma dal radicale cambiamento che ha subìto, infatti perdendo ogni tipo di potere sul fuoco e sull'elettricità , gli resta solo il controllo sul freddo, che in realtà  è assenza di energia. Anatomicamente parlando è impossibile dire come fosse Kyurem in origine, anche perché è andato nell'ombra confrontato con i suoi due "figli" ben più famosi.

Mentre molti Pokémon Ghiaccio sono in grado di far abbassare le temperature a livelli impressionanti, Kyurem è insuperabile, in questa abilità  riuscendo ad abbassarla in un modo che si pensasse fosse impossibile in termini biologici e fisici. Anatomicamente Kyurem tuttavia è molto simile a qualsiasi altro Drago esistente: ha un cuore, due polmoni, tessuti, grasso e altri organi, anche se la loro forma e costituzione sono diverse da quelle viste negli organismi del nostro pianeta. La cosa più interessante del corpo di Kyurem è che mentre i normali organismi sono costituiti principalmente da muscoli e grasso, esso è costituito invece da una serie di organi avanzati che producono gas che agiscono fondamentalmente come un refrigerante gigante: questi organi consentono l'abbassamento della temperatura corporea di Kyurem e di ciò che lo circonda e la possibilità  di eseguire potentissimi attacchi di tipo Ghiaccio. Contro ogni logica di qualsiasi essere vivente conosciuto, il gas che viene continuamente riciclato nel suo corpo è usato in maniera così efficiente che la temperatura di Kyurem talvolta potrebbe raggiungere addirittura lo zero assoluto per pochissime frazioni di secondo e come riesca a mantenere la sua struttura fisica in tale condizione è tutt'ora un mistero, ma si è ipotizzato che ciò sia possibile perché gli organi vitali sono rivestiti da uno strato di tessuto muscolare che ha la funzione di isolante in modo da proteggerli da queste temperature e impedirne il congelamento, tuttavia non ha tale protezione nella parte esterna, infatti il corpo è in parte coperto da spessi strati di gelo, tra cui le ali, la coda e la testa. La mossa peculiare di Kyurem inoltre ha sconvolto la comunità  scientifica, essa infatti è paragonata ad un Ventogelato in quanto anche questa mossa può rallentare i movimenti del nemico, ma a causa del modo in cui genera basse temperature, Kyurem può eseguire il debole Ventogelato ad una potenza molto superiore alla norma diventando molto più pericolosa; tale mossa è nota come Gelamondo e consiste nel rilasciare aria gelida dalla bocca ad una temperatura che raggiunge lo zero assoluto; quest'aria viene riscaldata all'istante quando esposta all'esterno, ma è pur sempre talmente fredda da consentire il congelamento dell'avversario. Di certo fra tutte le mosse peculiari dei leggendari questa è la più debole e non è molto più forte del comune Ventogelato, ma potendo colpire più avversari contemporaneamente è ottima per lasciare le prede indifese e consentire a Kyurem di divorarle facilmente.

Le origini e i poteri di Kyurem sono senza dubbio impressionanti, perfino considerando gli standard degli altri leggendari, ma non è tutto, infatti questa creatura ha un altro asso nella manica che lo rende ancora più affascinante e pericoloso. Attualmente è conosciuto nella sua normale forma privato dalla maggior parte dei suoi poteri con la divisione in Reshiram e Zekrom. Tuttavia con i recenti progressi sulla genetica, grazie anche al "Progetto Mewtwo", si è scoperto come far riottenere a Kyurem parte della sua potenza originale. Siccome Reshiram e Zekrom sono essenzialmente dei "figli" di Kyurem, non è stata una grande sorpresa scoprire che i tre condividono lo stesso DNA, l'unica cosa che li differenzia sono i geni attivi e inattivi, quindi Kyurem potrebbe riunirsi alle sue due controparti se sottoposto ad un'intensa mutazione genetica. Nel tentativo di ricongiungere Kyurem, un gruppo di scienziati anonimi, con l'assistenza di Aristide (il più grande esperto di Draghi della regione di Unima), sono riusciti a creare un oggetto oggi noto come Cuneo DNA. Questo oggetto fu creato sfruttando dei batteri in grado di riprodursi e nutrirsi usando solo vapore acqueo e ossigeno, questi organismi inoltre prolificano perfettamente in luoghi con temperature estremamente basse, rendendo il corpo di Kyurem un habitat perfetto per loro. Tuttavia questo tipo di organismo non è innocuo, infatti se riesce a giungere nel cranio sfruttando i vasi sanguigni di un essere vivente, possono nutrirsi dell'acqua contenuta nei tessuti cerebrali (il processo è indolore), per Kyurem però è innocuo e può riattivare uno dei due lobi atrofizzati, processo che può essere invertito rimuovendo il Cuneo DNA dalla creatura; ciò tuttavia consente a Kyurem di stabilire un legame psicocinetico con uno dei suoi due "figli" e riottenere parte dei suoi poteri. Tale esperimento si dimostrò un grande successo durante la "Seconda Crisi Plasma", quando Ghecis usò lo strumento per avviare l'Endofusione tra Kyurem e il Drago leggendario catturato da N. Quindi durante questo processo, Reshiram/Zekrom (non possiamo sapere con certezza chi avesse N) fu rinchiuso all'interno della Chiarolite/Scurolite prima che potesse essere assorbito dai condotti energetici presenti nelle ali di Kyurem; in seguito similmente ad un'evoluzione, Kyurem iniziò a mutare rapidamente e ad assumere una forma simile all'essere che aveva assorbito. Tuttavia siccome il Cuneo DNA non fu mai completato e il progetto fu cancellato a causa di queste azioni criminali (ma sopratutto la complessità  nel comprendere il sistema neurale di Kyurem), l'oggetto non consente a Kyurem di fondersi con entrambi i Pokémon contemporaneamente, in queste due forme tuttavia è noto come Kyurem Bianco e Kyurem Nero, entrambe le forme tuttavia sono sotto il controllo di Kyurem, mentre il Drago assorbito non ha alcun controllo. Kyurem mantiene i suoi valori IV, EV e di livello durante l'Endofusione, ma le sue capacità  difensive vengono incrementate leggermente e quelle offensive radicalmente, rendendolo più potente di Reshiram o Zekrom singolarmente (con l'eccezione della forza fisica nella forma di Kyurem Bianco la quale viene indebolita). Tale mutazione porta in Kyurem delle conseguenze bizzarre e devastanti: per prima cosa Kyurem erediterà  l'abilità  del Pokémon con cui si è unito, inoltre dimentica la mossa Visotruce per apprendere al suo posto Incrofiamma o Incrotuono (a seconda della forma) e infine impedisce a Kyurem di usare la mossa Gelamondo, ma in compenso apprenderà  una mossa molto più pericolosa collegando i condotti energetici alla turbina nella coda (andando quindi in modalità  overdrive) apprendendo la mossa Vampagelida o Elettrogelo (a seconda della forma); questi due attacchi sono accessibili solo ed esclusivamente a Kyurem riottenendo parte dei suoi poteri, ma secondo molti scienziati li poteva usare anche nella sua forma completa. Nonostante gli effetti delle due mosse, esse sono classificate di tipo Ghiaccio a causa della predominanza dei due lobi centrali e quindi dei suoi poteri di GhiaccioVampagelida è una versione potenziata del normale Gelamondo, esso infatti genera un turbine di aria estremamente gelida attorno al nemico che poi, sfruttando i poteri assorbiti di Reshiram, aumenterà  all'improvviso la temperatura dell'aria fino a diventare rovente e causare ustioni nel caso il nemico sia sopravvissuto. Elettrogelo invece consente a Kyurem di generare una grossa palla di gelo estremamente fredda caricata con energia elettrica, appena caricata; questa palla viene lanciata contro il nemico causando gravissimi danni fisici e nel caso in cui il nemico sia sopravvissuto, potrebbe anche causare paralisi (a causa dell'energia elettrica generata dai poteri assorbiti di Zekrom). Escludendo le MegaEvoluzioni dei leggendari e i Pokémon Archeorisvegliati, Kyurem in queste due forme è il secondo Pokémon più potente conosciuto, secondo solo al misterioso Arceus, rendendolo quindi il Pokémon Ghiaccio e Drago più potente (superato solo da MegaRayquaza). Non possiamo dire con certezza se in futuro il progetto sul Cuneo DNA continuerà , consentendoci di vedere la sua forma completa.

Kyurem ha la tendenza a rimanere da solo ed è quindi quasi impossibile vederlo, ma ci furono due casi in cui ebbe una grande importanza: il primo e più famoso è la "Seconda Crisi Plasma". Con la conclusione della "Prima Crisi Plasma", l'organizzazione nota come Team Plasma si divise in due fazioni: una pentita delle azioni compiute schierate dalla parte di N e che credono che Pokémon e umani debbano vivere insieme in armonia e l'altra parte, più numerosa, schierata dalla parte di Ghecis, tornato sotto nuove spoglie e ambizioso di conquistare Unima a qualsiasi prezzo. Nonostante l'ira e l'ambizione di conquistare la regione, Ghecis decise di frenare la sua mano e di assumere un nuovo leader per il Team Plasma, un ricercatore noto come Acromio. Di certo egli non era la persona più adatta per i piani del Team Plasma, ma le sue ricerche ed esperienza scientifica furono essenziali per studiare Pokémon poco conosciuti dall'uomo. Ghecis si assicurò che le sue guardie del corpo, il Trio Oscuro, sorvegliassero Acromio e gli dessero ogni mezzo tecnologico necessario per il loro piano. Tra le creazioni di Acromio ci fu la Fregata Plasma, un'enorme nave da guerra in grado di navigare in mare, sott'acqua e volare in cielo, armata di un cannone d'energia in grado di distruggere intere città  sfruttando l'energia congelante di Kyurem, ciò perché Acromio studiando le leggende e la tecnologia di Unima, scoprì il grande potenziale che avrebbero potuto avere con Kyurem e con il Cuneo DNA. Usando la tecnologia riuscì ad imprigionare il Drago sfruttando onde radio a bassa frequenza che risultarono anche dannose per il Pokémon, un'arma creata durante la fine della "Prima Crisi Plasma". Usando Kyurem come fonte d'energia, la Fregata Plasma riuscì a congelare oltre metà  Unima inclusa la cittadina di Boredupoli, in cui venne rubato il Cuneo DNA ad Aristide. Grazie al cielo, un giovane allenatore riuscì ad infiltrarsi nella Fregata Plasma e a sconfiggere Acromio che tuttavia riuscì a completare la sua ricerca scientifica e decise di far continuare il Team Plasma senza alcuna influenza di Ghecis, ma quest'ultimo infuriato oltre ogni aspettativa abbandonò la nave e si rifugiò nella grotta della Fossa Gigante, dove viveva Kyurem. L'allenatore riuscì a raggiungere il criminale che tuttavia usò Kyurem per cercare di congelarlo, ma l'allenatore fu salvato dall'intervento improvviso di N, il quale non poteva immaginare che fosse tutto un piano di Ghecis, che attivando il Cuneo DNA, permise a Kyurem di trasformare il Drago di N (non sappiamo quale dei due avesse) sotto la sua forma di pietra che fu poi assorbita da Kyurem facendogli prendere una nuova e potentissima forma. Nonostante la potenza della creatura, l'allenatore riuscì a sconfiggere KyuremGhecis cercò di attaccarlo ormai disperato per il suo piano andato in fumo, ma grazie al Trio Oscuro riuscì nuovamente a scappare. Kyurem rimase nelle profondità  della grotta della Fossa Gigante, mentre Acromio decise di far intraprendere al Team Plasma un percorso simile alla fazione riunitasi a N. Anche se questo evento tutt'ora è dimenticato da molti, alcuni non potranno mai scordarselo (tra cui Kyurem stesso).

Il secondo e più misterioso incidente in cui Kyurem fu protagonista è noto come l'"Incidente di Roscianopoli", i cui dettagli sono pochi siccome fu un evento isolato. Secondo i testimoni, questo incidente scaturì a causa di un'interazione tra Kyurem e Keldeo in un luogo noto come Full Court, una miniera abbandonata che Kyurem usa come luogo di rifugio. Qui Keldeo cercò di dimostrare ai suoi compagni (CobalionTerrakion e Virizion) che era degno di essere un loro pari e far parte ufficialmente dei Solenni Spadaccini e sfidò apertamente Kyurem. Anche se Keldeo disse chiaramente che non aveva alcuna paura di affrontare Kyurem, la battaglia fra i due ebbe un esito negativo sul povero Keldeo il cui corno fu spezzato. Gli altri tre leggendari cercarono di salvarlo, ma Kyurem infuriato per il loro intervento riuscì a mutare per brevissimo tempo da solo in Kyurem Bianco e usò Vampagelida per congelarli. Keldeo ferito e sapendo di non avere speranza fuggì, ma Kyurem volendo finire la battaglia ad ogni costo lo seguì verso Roscianopoli, durante ciò parte della città  fu ridotta ad un deserto di ghiaccio durante la notte. Con l'aiuto di alcuni allenatori tuttavia Keldeo si fece coraggio e tornò nel campo di battaglia deciso ad affrontare Kyurem; riuscì quindi ad assumere la Forma Risoluta e ad apprendere la mossa Spadamistica. Mentre Keldeo stava per essere sconfitto Kyurem, decise di ritirarsi riconoscendo il coraggio del Pokémon; i suoi tre compagni furono accidentalmente liberati durante la lotta e quindi Keldeo divenne ufficialmente membro dei Solenni Spadaccini. Anche se gli eventi furono isolati e non ci furono conseguenze, la Full Court divenne un enorme palazzo di gelo anche per impedirne il crollo dovuto ai danni durante la lotta tra Keldeo e Kyurem.

E' il Pokémon più potente in assoluto, secondo solo ad Arceus (escludendo MegaEvoluzioni di leggendari ed ArcheoRisvegli), esso possiede una forza tale da incutere terrore in chiunque, infatti Kyurem è un mostro da incubo che volendo può distruggere chiunque osi disturbarlo. Esso è il Pokémon Ghiaccio e Drago con maggior forza fisica (come Kyurem Nero, assieme a MegaGarchomp ed escludendo i leggendari MegaEvoluti con i Draghi) e con maggior attacco speciale (come Kyurem Bianco escludendo i leggendari MegaEvoluti con i Draghi) e durante l'Endofusione è il Pokémon Ghiaccio (superato solo da Arceus) più potente in assoluto. Senza dubbio la battaglia contro tale bestia potrà  essere la vostra ultima battaglia o la più epica della vostra vita. Anche se oggi Kyurem vive nel nostro pianeta, difficilmente potrebbe considerarlo come casa visto che proviene dallo spazio, quindi fatevi un favore e lasciate in pace questa creatura se non volete diventare un ghiacciolo per colpa della fonte di gelo più potente del pianeta!

Amaura

200px-Artwork698.png

Spoiler

Amaura (noto come Pokémon Tundra) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Roccia/Ghiaccio che viveva negli ambienti freddi e nelle regioni forestali di tutto il mondo, ma ormai in natura quasi non esiste più perché estinto. Anche se sono amichevoli ed un po' ingenui, gli Amaura sono creature potenti capaci di portare il freddo in battaglia, una capacità  preclusa a qualsiasi altro Pokémon Fossile. Se ne possedete uno, trattatelo con la massima cura e non fateli combattere arduamente: anche se resistenti, il troppo dolore potrebbe portarli a piangere!

La famiglia evolutiva degli Amaura è stata ripristinata ai giorni nostri grazie al miracolo della tecnologia moderna che permette la resurrezione dai fossili, ma fra tutti i Pokémon resuscitati fino ad oggi, nessuno ha mai avuto una natura calma come quella della famiglia degli Amaura. Questa specie è stata scoperta grazie al ritrovamento di alcuni fossili nella regione di Kalos, a seguito di questa scoperta, altri fossili loro furono ritrovati, ma Kalos rimane il posto più facile dove trovarli (sebbene i Fossilpinna risultino comunque molto rari). Nonostante siano considerati Pokémon Roccia primari a causa del processo di resurrezione, rimangono comunque unici perché sono i soli Pokémon Fossili a vivere nel freddo e ad avere la capacità  di sfruttarlo come arma da battaglia, è per questo che sono quindi considerati anche di tipo Ghiaccio; altra cosa interessante è che la resurrezione degli Amaura e degli Aurorus risulta essere la più semplice fra tutti i Pokémon fossili, questo perché nei fossili ritrovati c'è sempre traccia di DNA perfettamente conservato grazie alla liofilizzazione dovuta al loro habitat, grazie a questa particolarità  sembra che gli esemplari resuscitati siano quasi del tutto fedeli agli esemplari antichi; oggi sono in corso ulteriori miglioramenti per le macchine, in modo da resuscitare più facilmente i Pokémon fossili partendo dal loro DNA. Sebbene non siano potenti come altri Pokémon fossili, la famiglia di Amaura risulta essere la più facile da allenare in assoluto, questo sembra essere dovuto al fatto che era abbastanza isolata dalle altre specie 100 milioni di anni fa, in netto contrasto con la famiglia dei Tyrunt. Essendo dei Pokémon notturni, appena resuscitati può risultare un problema allenarli, ma con il tempo diventeranno ottimi compagni per qualsiasi squadra, specie se volete un potente Pokémon in grado di usare il freddo a proprio vantaggio. Questi Pokémon sono così a loro agio con il freddo che la loro famiglia risulta essere l'unica composta da Pokémon (assieme a MegaGlalie) che possiede l'abilità  Pellegelo, essa infatti fa ottenere agli attacchi Normale attributi tipici degli attacchi Ghiaccio, oltre ad aumentarne la potenza; questa capacità , assieme alla possibilità  di apprendere sia attacchi fisici che speciali (oltre a poter apprendere Tuononda naturalmente), fa si che questi dinosauri siano tanto apprezzati dagli allenatori quanto la loro controparte tirannica.

Gli Amaura sono molto gentili verso il prossimo già  in tenera età  e non godono molto a combattere, ma se si tratta di lottare per proteggere amici o familiari, non esiteranno a sfoderare la loro potenza. Non avendo il pieno controllo sulle loro abilità  sul freddo, tendono ad apprendere poche mosse Ghiaccio, ma quando si avvicinano all'evoluzione iniziano ad ottenere un certo controllo e ad apprendere più attacchi di questo tipo. Spesso gli Amaura si fanno facilmente intimidire dai Pokémon più grossi, specie se esso ha un aria di superiorità  o aggressiva, ciò spesso li porta a scappare o a piangere, questo tratto rimane fino a quando non ottengono una certa fiducia in loro e fino ad allora gli allenatori devono stare attenti agli avversi contro cui vengono mandati. Oltre a ciò non hanno altre capacità  interessanti (oltre alla grande varietà  di mosse che apprendono naturalmente), ma sono comunque esseri molto divertenti sia come Pokémon da compagnia che da battaglia. E' importante ricordare che questi esseri odiano il caldo a causa della pelle grassa e delle loro abilità di Ghiaccio, ma con un po' di abitudine e di attenzione, vedrete che questo è un ostacolo facile da superare.

Sebbene non possono avere accesso ad attacchi potenti prima dell'evoluzione, senza dubbio gli Amaura possono dimostrare di essere avversari degni in qualsiasi lotta, anche se è necessario aspettare del tempo prima che siano in grado di affrontare nemici spaventosi, ma una volta superata la loro paura diventano inarrestabili. Se volete solo un tenero Pokémon da compagnia, andranno benissimo, basta solo che viviate vicino ad un bosco o una foresta con temperature non molto elevate, così una volta evoluti possono procurarsi il cibo da soli!

Aurorus

200px-Artwork699.png

Spoiler

Aurorus (noto come Pokémon Tundra) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Roccia/Ghiaccio che viveva negli ambienti freddi e nelle regioni forestali di tutto il mondo, ma ormai in natura quasi non esiste più perché estinto. Dal carattere tranquillo, ma dai tremendi poteri, gli Aurorus sono bestie imponenti in grado di sconfiggere ogni avversario con l'uso del freddo. Potrebbe volerci del tempo per avere dimestichezza con questi Pokémon, tuttavia sottovalutarli è un grave errore: solo perché sembrano grandi e goffi, non significa che non possano trasformare l'intero campo di battaglia in una landa ghiacciata!

La famiglia evolutiva degli Amaura è stata ripristinata ai giorni nostri grazie al miracolo della tecnologia moderna che permette la resurrezione dai fossili, ma fra tutti i Pokémon resuscitati fino ad oggi, nessuno ha mai avuto una natura calma come quella della famiglia degli Amaura. Questa specie è stata scoperta grazie al ritrovamento di alcuni fossili nella regione di Kalos, a seguito di questa scoperta, altri fossili loro furono ritrovati, ma Kalos rimane il posto più facile dove trovarli (sebbene i Fossilpinna risultino comunque molto rari). Nonostante siano considerati Pokémon Roccia primari a causa del processo di resurrezione, rimangono comunque unici perché sono i soli Pokémon Fossili a vivere nel freddo e ad avere la capacità  di sfruttarlo come arma da battaglia, è per questo che sono quindi considerati anche di tipo Ghiaccio; altra cosa interessante è che la resurrezione degli Amaura e degli Aurorus risulta essere la più semplice fra tutti i Pokémon fossili, questo perché nei fossili ritrovati c'è sempre traccia di DNA perfettamente conservato grazie alla liofilizzazione dovuta al loro habitat, grazie a questa particolarità  sembra che gli esemplari resuscitati siano quasi del tutto fedeli agli esemplari antichi; oggi sono in corso ulteriori miglioramenti per le macchine, in modo da resuscitare più facilmente i Pokémon fossili partendo dal loro DNA. Sebbene non siano potenti come altri Pokémon fossili, la famiglia di Amaura risulta essere la più facile da allenare in assoluto, questo sembra essere dovuto al fatto che era abbastanza isolata dalle altre specie 100 milioni di anni fa, in netto contrasto con la famiglia dei Tyrunt. Essendo dei Pokémon notturni, appena resuscitati può risultare un problema allenarli, ma con il tempo diventeranno ottimi compagni per qualsiasi squadra, specie se volete un potente Pokémon in grado di usare il freddo a proprio vantaggio. Questi Pokémon sono così a loro agio con il freddo che la loro famiglia risulta essere l'unica composta da Pokémon (assieme a MegaGlalie) che possiede l'abilità  Pellegelo, essa infatti fa ottenere agli attacchi Normale attributi tipici degli attacchi Ghiaccio, oltre ad aumentarne la potenza; questa capacità , assieme alla possibilità  di apprendere sia attacchi fisici che speciali (oltre a poter apprendere Tuononda naturalmente), fa si che questi dinosauri siano tanto apprezzati dagli allenatori quanto la loro controparte tirannica.

Come qualsiasi altro Pokémon fossile (eccezion fatta per gli Aerodactyl, che tuttavia è l'unico in grado di MegaEvolversi), gli Amaura si possono evolvere grazie al loro stile di vita notturno, infatti per permettere la crescita del proprio Amaura è importante allenarlo di notte, questo processo li porta a crescere molto rapidamente diventando enormi e potentissimi, oltre al fatto che ora possiedono il pieno controllo sugli attacchi Ghiaccio e possono usarlo non solo per attaccare, ma anche per difendersi. Ai lati del corpo di questi Pokémon sono presenti delle squame a forma di diamante che si distinguono dal resto della pelle grassa: questi servono come condotti per l'aria fredda e possono arrivare ad una temperatura di circa -150° C; dal punto di vista offensivo, ciò permette loro di usare attacchi Ghiaccio non solo tramite la bocca come molti Pokémon Ghiaccio, ma attraverso tutto il corpo, riuscendo addirittura a seppellire il nemico sotto il ghiaccio o la neve, ma la cosa più interessante è che questi condotti creano aria così gelida da poter generare dei muri di ghiaccio attorno, questi sono così duri che perfino le mascelle di un Tyrantrum fanno fatica a spaccarli, senza contare che intimorisce molti Pokémon ad avvicinarsi, visto il grande freddo che emanano. Con la crescita gli Aurorus possono apprendere attacchi devastanti come Bora e Iper Raggio, ma all'apice della loro potenza imparano Liofilizzazione, un attacco Ghiaccio così potente da mettere in difficoltà  perfino i Pokémon Acqua. Considerando anche la loro grande vitalità  che permette loro di assorbire moltissimi danni, non c'è da stupirsi se, nonostante la natura docile di questi dinosauri, sono visti come dei veri titani della lotta.

Sebbene gli Aurorus non abbiano le stesse potenzialità  offensive di altri Pokémon fossili, la loro potenza e natura gentile li rende comunque esseri eccezionali. Essendo i Pokémon Roccia con la maggior vitalità  e con la capacità  di congelare qualsiasi cosa vogliano, state certi che perfino i Pokémon Acqua più forti avranno timore ad affrontarli. Se siete tipi che viaggiano molto e odiate il caldo, procuratevene uno: anche le calde giornate nel deserto vi sembreranno fresche giornate invernali!

Bergmite

200px-Artwork712.png

Spoiler

Bergmite (noto come Pokémon Ghiacciolo) è un Pokémon relativamente raro di tipo Ghiaccio che vive nelle montagne ghiacciate e nelle grotte gelate della regione di Kalos. Anche se le loro dimensioni ridotte possono farli sembrare più adorabili che pericolosi, i Bergmite sono potenti combattenti che risultano avversari ardui se non si dispone di attacchi speciali. Sebbene sia necessario attendere prima che questi piccoli esseri apprendano ad usare mosse potenti, il loro carattere molto giocoso è più che sufficiente per tenerli in squadra, basta solo che stiano lontani dal calore: anche se potreste trovare tale temperatura buona, vedrete il vostro Pokémon sciogliersi davanti ai vostri occhi!

I Bergmite e la loro evoluzione Avalugg sono unici tra tutti i Pokémon Ghiaccio, a causa della loro composizione fisica e nel modo in cui nascono. Similmente alla famiglia degli Snorunt, queste creature sono composte da materiali inorganici, anziché da tessuti viventi; le uniche parti biologiche del Pokémon sono contenute all'interno di quello che dovrebbe essere il cervello (nel caso dei Bergmite è posizionato in quasi tutto il corpo) e una serie di filamenti simili a vene che sono collegate a tutto il corpo per permettere il trasporto dell'acqua, ciò è molto importante per questa specie, visto che permette loro di rimarginare spaccature e ferite, quest'acqua, dal momento che passa per tutto il corpo, bagna anche le parti danneggiate che grazie al freddo da loro emanato viene congelata, ripristinandoli del tutto. Questi Pokémon anche in tenera età  sono molto forti, perché nascono in modo simile ai ghiacciai, ovvero tramite la conservazione e la compattezza della neve fino a ricongelarsi diventando del ghiaccio solido, ma a causa di ciò non possono allontanarsi da zone innevate, per questo vivono isolati nella parte a nord-est della regione di Kalos, anche se probabilmente vivono in altre regioni nel mondo; ciò può rendere molto complicato sia la cattura che l'allenamento di questi Pokémon, visto che l'unica zona nota in cui vivono è la Caverna Gelata (dove poi gli Avalugg sono di una rarità  estrema), questo è molto importante da sapere per chiunque voglia completare il proprio Pokédex. Nonostante la difficoltà  che si può avere con queste creature, sono comunque tra i Pokémon Ghiaccio più potenti e possono risultare ottimi compagni per qualsiasi allenatore.

I Bergmite già  per conto loro sono forti, l'unico problema è che hanno abilità  limitate e sono lenti a muoversi, il che li rende dei pasti facili per i pochi predatori che bramano i loro scarsi componenti organici; ciò porta questi esseri a viaggiare in mandrie in modo da poter sopravvivere molto più facilmente, visto che affrontarli in gran numero sono difficili da battere, soprattutto perché solitamente sono capeggiati da un Avalugg, che può essere davvero pericoloso; affrontare una mandria simile in una zona angusta della Caverna Gelata potrebbe addirittura essere fatale. In battaglia, dato che se la cavano meglio con il combattimento ravvicinato, anziché usare mosse tipiche dei Pokémon Ghiaccio prediligono usare attacchi fisici, come Riduttore e Palla Gelo. I loro corpi ghiacciati sono temprati grazie agli stessi processi naturali dei ghiacciai, inoltre è difficile distruggerli completamente o scioglierli in battaglia anche con attacchi superefficaci, questo perché il loro corpo produce in continuazione un'aria gelida di circa -100° C, che rischia anche di congelare qualsiasi stolto provi ad attaccarlo a distanza ravvicinata, questo è il motivo principale per cui questi piccoli ghiaccioli sono davvero tremendi in battaglia, tuttavia il loro corpo non riesce a sopportare attacchi ad energia, per questo gli attacchi speciali sono altamente consigliati per sconfiggerli.

Nonostante sia necessario del tempo prima che questi Pokémon ottengano accesso a mosse potenti, i Bergmite sono piccole e affascinanti creature in grado di sferrare ottimi attacchi fisici contro l'opposizione. Non potranno resistere a grandi calori o ad attacchi speciali, ma finché riuscite a tenerli in ambienti freddi, vedrete che saranno compagni potentissimi, specie dopo l'evoluzione. Per chiunque adori i Pokémon piccoli, vederli evolvere potrebbe essere una delusione, ma il loro carattere non cambierà  e combatteranno per voi fino alla fine, indipendentemente dall'avversario che hanno davanti!

Avalugg

200px-Artwork713.png

Spoiler

Avalugg (noto come Pokémon Iceberg) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Ghiaccio che vive nelle montagne ghiacciate e nelle grotte gelate della regione di Kalos. Massicci e grossi abbastanza da portare addirittura una carovana sulla schiena, gli Avalugg sono esseri mostruosi in grado di sconfiggere gli avversari senza problemi. Sebbene non riescano a muoversi rapidamente, in uno scontro ravvicinato con uno di loro, questo non è affatto un problema, dopotutto chi mai potrebbe resistere lo scontro con un mostro grosso quanto un vero e proprio iceberg?!

Bergmite e la loro evoluzione Avalugg sono unici tra tutti i Pokémon Ghiaccio, a causa della loro composizione fisica e nel modo in cui nascono. Similmente alla famiglia degli Snorunt, queste creature sono composte da materiali inorganici, anziché da tessuti viventi; le uniche parti biologiche del Pokémon sono contenute all'interno di quello che dovrebbe essere il cervello (nel caso dei Bergmite è posizionato in quasi tutto il corpo) e una serie di filamenti simili a vene che sono collegate a tutto il corpo per permettere il trasporto dell'acqua, ciò è molto importante per questa specie, visto che permette loro di rimarginare spaccature e ferite, quest'acqua, dal momento che passa per tutto il corpo, bagna anche le parti danneggiate che grazie al freddo da loro emanato viene congelata, ripristinandoli del tutto. Questi Pokémon anche in tenera età  sono molto forti, perché nascono in modo simile ai ghiacciai, ovvero tramite la conservazione e la compattezza della neve fino a ricongelarsi diventando del ghiaccio solido, ma a causa di ciò non possono allontanarsi da zone innevate, per questo vivono isolati nella parte a nord-est della regione di Kalos, anche se probabilmente vivono in altre regioni nel mondo; ciò può rendere molto complicato sia la cattura che l'allenamento di questi Pokémon, visto che l'unica zona nota in cui vivono è la Caverna Gelata (dove poi gli Avalugg sono di una rarità  estrema), questo è molto importante da sapere per chiunque voglia completare il proprio Pokédex. Nonostante la difficoltà  che si può avere con queste creature, sono comunque tra i Pokémon Ghiaccio più potenti e possono risultare ottimi compagni per qualsiasi allenatore.

A differenza della loro piccola pre-evoluzione Bergmite, gli Avalugg sono bestie titaniche che superano in grandezza quasi ogni Pokémon Ghiaccio; questi mostri di ghiaccio hanno un corpo così solido da essere paragonato quasi all'acciaio (ecco perché possono apprendere la mossa Ferroscudo), per questo motivo è quasi impossibile sconfiggerli in uno scontro corpo a corpo, anche se si usano attacchi superefficaci. E' interessante notare che loro sono più larghi che alti visto che la parte superiore del corpo è liscia e compatta con solamente delle crepe dovute al tessuto connettivo, in modo da permetterne una mobilità  migliore (mentre i Bergmite hanno problemi a muoversi perché sono composti da un unico blocco). Sebbene risultino essere tra i Pokémon Ghiaccio più massicci, sono anche tra i più lenti, ma questo non è un problema visto che possono letteralmente schiacciare l'avversario con le enormi zampe, motivo per cui sono vietati in battaglie normali, dal momento che le loro dimensioni massicce li rendono un pericolo sia per i Pokémon che per le persone. Nonostante tutto gli Avalugg sono esseri intelligenti e solitamente portano sulla loro schiena moltissimi Bergmite, dando loro l'aspetto di una portaerei. In battaglia gli Avalugg risultano essere molto potenti, non solo per la loro enorme resistenza fisica, ma anche perché ora il tessuto connettivo permette loro di muovere la bocca e il collo in modo da usare le mosse Sgranocchio e Capocciata, oltre a molte mosse Normale molto potenti, quindi sono dei veri combattenti nati, ma non sono in grado di resistere o di usare attacchi speciali potenti, un difetto che può risultare decisivo se un allenatore non prende le dovute precauzioni.

Sebbene siano pericolosamente troppo grossi, gli Avalugg sono dei veri e propri colossi tra i Pokémon Ghiaccio; nonostante la loro scarsa resistenza agli attacchi speciali, risultano essere creature intrepide e con una forza fisica mostruosa, caratteristiche rare tra i Pokémon del loro stesso tipo. Essendo loro i Pokémon Ghiaccio con la più alta resistenza fisica in assoluto ed essendo in grado di usare mosse devastanti come Slavina e Capocciata, state certi che saranno ottimi componenti per qualsiasi squadra. Se volete divertirvi, provate a cavalcarne uno nel tempo libero: potreste rischiare di prendervi un raffreddore, ma vi sentirete come dei re a cavalcare bestie in grado di lasciare crateri tali da attirare studiosi di meteore!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Crabominable

20940b_5716e7329c1e4d59801311c304858037~mv2.webp

Spoiler

Crabominable (noto come Pokémon Peligranchio) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Lotta/Ghiaccio che vive sulla cima del Monte Lanakila della regione di Alola. Incredibilmente potenti e perfettamente in grado di schiacciare l'opposizione nel loro habitat naturale, i Crabominable sono incredibilmente rari e altrettanto feroci, tanto da essere in grado di sconfiggere qualsiasi avversario, specie se impreparato. Riuscire ad avere una di queste creature può essere sorprendentemente difficile, ma sicuramente vale la pena avere questi bestioni dalla propria parte, sappiate solo che tenere le distanza non sarà sufficiente per salvarsi dai pugni congelanti di questi granchi pelosi!
In normali circostanze i Crabrawler non dovrebbero evolversi ed infatti di solito non lo fanno, non importa quanto vengano allenati, questo perché il loro metodo evolutivo è parecchio singolare e probabilmente la prima volta è successo per puro caso. L'insaziabile bisogno di raggiungere luoghi sempre più alti da parte di queste creature ancora non è stato del tutto compreso, ma è noto che quando sono in difficoltà cadono nella disperazione; in questi casi si ritiene che seguano i propri impulsi, al punto da scalare le formazioni naturali più alte che possono trovare, ciò li ha portati a scalare il Monte Lanakila. Dal momento che queste creature si sono biologicamente adattate per vivere in un clima tropicale, questo viaggio si è rivelato straziante per moltissimi di loro, tanto che molti neanche sono sopravvissuti alla scalata, anche se ciò li portava in un habitat sconosciuto e pericoloso, per questo sono stati costretti ad adattarsi per sopravvivere. Con il passare del tempo hanno sviluppato della peluria in modo da limitare il più possibile la perdita di calore nel tempo, anche la loro forma corporea è cambiata per meglio adattarsi alle difficoltà di questo nuovo ambiente, facendoli evolvere così in Crabominable. Di conseguenza l'unico modo per far evolvere un Crabrawler in un Crabominable, è allenarlo sulla cima di questa particolare montagna ghiacciata. Rispetto alla loro pre-evoluzione, i Crabominable sono moderatamente più lenti, ma in compenso migliorano sotto ogni altro punto di vista, il maggiore di questo è un grande incremento della forza fisica, tanto da superare quella di qualsiasi altro crostaceo conosciuto, inoltre imparare ad usare Gelopugno non appena evoluti e con ulteriore allenamento possono anche apprendere Slavina e la loro mossa peculiare Martelgelo, che tecnicamente è una variante di tipo Ghiaccio di Martelpugno, infatti ha una potenza a dir poco schiacciante.
Proprio come la loro pre-evoluzione, i Crabominable sono creature brutali che danno più importanza alla loro sopravvivenza prima di quella di chiunque altro e non si fanno problemi a schiacciare chiunque osi rubare le loro riserve di cibo. La folta pelliccia che ricopre gran parte del loro corpo è molto elegante e comoda, motivo per cui viene usata per fabbricare abiti di alta qualità, ma a chiunque provi solo a strappar loro del pelo, questi mostri non si faranno problemi a frantumargli le ossa con un attacco delle loro enormi chele. E' interessante notare che le chele si sono un po’ atrofizzate in quanto non vengono più usate con tanta frequenza, ottenendo una forma più piatta e simile ad una zampa per frantumare rocce e ghiaccio, in modo da poter raggiungere il cibo che cresce sotto la neve. Dal momento che ora abitano sulla cima del Monte Lanakila, anche la loro dieta è cambiata: sebbene si nutrano ancora di bacche, se mai dovessero trovarne, ora si cibano principalmente della fauna del loro nuovo habitat, per questo camminano sulla neve fino a trovare una loro preda nascosta, schiacciarla con le chele e spaccare la loro colonna vertebrale (rendendo più facile anche cibarsene). Quando combattono o si sentono minacciati si comportano più o meno come prima, scagliando pugni indistintamente contro Pokémon o umani e se si dovessero trovare in situazioni disperate possono lanciare le loro chele come dei missili, infatti per qualche ignota ragione, con l'evoluzione hanno sviluppato una sacca ad alta pressione alla base delle chele, in modo da poterle sparare via, potendo anche colpire nemici corazzati a grande distanza. Di conseguenza i Crabominable sono mostri pericolosi da affrontare solo in casi di assoluta necessità, visto che con la loro possanza fisica è sempre meglio tenersi alla larga da loro in natura.
Anche se molto difficili da trovare in natura e da ottenere tramite l'evoluzione, i Crabominable restano imponenti creature che possono rivelarsi la più pericolosa forma di vita che abita sulla cima del Monte Lanakila. Essendo i Pokémon Ghiaccio non leggendari con la più grande forza fisica (assieme a MegaAbomasnow) e avendo a disposizione la mossa Martelgelo con cui frantumare ogni cosa che hanno attorno, di sicuro dar la caccia a questi granchi per cucinarli non è una grande idea. Certo, la loro carne è molto buona, quindi conviene avere la pazienza di cercare una chela che hanno sparato per cucinarla, sperando che il loro proprietario originale non vi scopra, scatenandone un’ira tale che probabilmente non riuscirete ad uscirne vivi!

Silvally

20940b_dd50ea84097a4e66ab370a0a080cee35~mv2.png

Spoiler

Silvally (noto come Pokémon Multigene) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Normale (ma che può assumere un tipo qualsiasi a seconda della forma) posseduto solo da pochissimi allenatori e ricercatori della regione di Alola. Progettati per essere l'arma finale mai creata dai ricercatori Pokémon della regione di Alola, i Silvally sono bestie feroci i cui poteri permettono loro di adattarsi a qualsiasi battaglia, rivelandosi una forza pericolosa contro cui combattere. Sebbene le loro capacità non eguaglino quelle di Arceus, questi versatili esseri sono ancora in grado di abbattere qualsiasi Pokémon e solo un pazzo oserebbe mancare di rispetto alla potenza di questi cyborg creati per uccidere le Ultracreature!

I Tipo Zero e la loro evoluzione Silvally, sono diversi da qualsiasi altra specie Pokémon in quanto non solo sono artificiali, ma sono forme di vita completamente sintetiche. I Tipo Zero furono originariamente creati in risposta alla minaccia che rappresentavano le Ultracreature e gli Ultravarchi, che permettevano a questi esseri extradimensionali di giungere alla nostra dimensione. Siccome la varietà delle Ultracreature che potevano emergere da questi portali era totalmente ignota prima dell'inizio della creazione dei Tipo Zero, si decise di creare una forma di protezione contro questi esseri che potevano rivelarsi una minaccia per gli abitanti della regione di Alola e del resto del mondo, per questo motivo gli scienziati della Fondazione Æther decisero di creare una forma di vita in grado di gestire qualsiasi minaccia che sarebbe potuta uscire da questi portali warp, quindi l'obiettivo principale di questi esseri sintetici era quello di diventare una forza di combattimento anti-UC, e fu così che il Sistema Primevo fu sviluppato. Per la creazione di questo programma, gli scienziati presero ispirazione dall'abilità di Arceus di cambiare il proprio tipo, quindi iniziarono a raccogliere tessuti cellulari proveniente da Pokémon di tutti i tipi e li integrarono insieme ad un'interfaccia robotica per creare un cyborg, noto con il nome in codice "Ultra Killer", in possesso di uno scheletro ed un apparato boccale robotici e masse di tessuto vivente accuratamente coltivate ed innestate sul telaio meccanico, dando loro un aspetto simile al mostro di Frankenstein. Questi organismi complessi furono poi chiamati Omnitipo e fu allora che s'intraprese il passo successivo del progetto: installare il Sistema Primevo. Questo sistema di scansione dati fu progettato per agire sulle cellule somatiche dell'ospite e mutarle in risposta a diversi dischi ROM contenenti informazioni codificate sulla struttura cellulare e sulle forme di vita dei Pokémon dei vari tipi, sperando di creare una connessione naturale fra la massa cellulare ed il sistema, così che potessero cambiare tipo a piacimento. Tuttavia, quando agli unici prototipi di Omnitipo fu installato il Sistema Primevo, essi dimostrarono un grave rigetto dei tessuti, andando totalmente fuori controllo e rendendoli ingestibili. Incapaci di placare il loro comportamento selvaggio, queste bestie furono dotate di una maschera di controllo per mantenerle in uno stato stabile, per poi essere bollati come dei fallimenti; in seguito il loro nome fu cambiato da Omnitipo a Tipo Zero, in modo da riflettere il fatto che siano incapaci di sfruttare il sistema di combattimento e di versatilità con cui erano stati progettati, risultando di fatto inutili. Fortunatamente per loro, sembra che due dei tre esemplari siano riusciti ad andarsene dall'Æther Paradise dove erano rinchiusi, uno fu ottenuto da Iridio, figlio dell'ex-direttrice di quest'organizzazione, Samina, mentre il secondo fu ottenuto da un allenatore sconosciuto che ha contribuito alla sconfitta di Samina e alla protezione del mondo dalle Ultracreature, o almeno quelle che non sono riuscite a trovare persone con cui convivere in armonia.

Mentre inizialmente si credeva che i Tipo Zero fossero incapaci di controllare il loro potere e di farlo funzionare con i loro tessuti viventi, fu Iridio a scoprire come questi esseri potevano controllare le loro abilità: con l'amicizia. Come Iridio stesso ha scoperto, se mentre queste creature si allenano e vengono trattate con amore e rispetto da un essere umano al punto da stabilire un legame d'affetto, riescono a distruggere la loro maschera di controllo che hanno in testa, trovando anche un vero motivo per controllarsi e permettendo alle loro abilità sopite di risvegliarsi, consentendone l'evoluzione. Rinominati come Silvally da Iridio, queste creature sviluppano una grande cresta piumata ed una pelliccia più chiara sul collo e sulla testa che li distingue dai Tipo Zero, mentre nei loro occhi è visibile un istinto selvaggio non presente nella loro pre-evoluzione. Sebbene statisticamente le loro capacità combattive rimangano invariate (eccezion fatta per la velocità, che aumenta notevolmente a causa della rimozione della pesante maschera di controllo), continuano ad avere una natura selvaggia, tuttavia obbediranno ciecamente all'allenatore che lo ha fatto evolvere. Il loro corpo si è perfettamente unito al Sistema Primevo installato, permettendo a questi esseri di cambiare il proprio tipo in base alla ROM installata all'interno del Sistema Primevo attaccato alla loro testa, in modo che le cellule somatiche del loro corpo mutino istantaneamente, cambiando anche colore del sistema a seconda della ROM inserita, inoltre possono sfruttare ciò anche per eseguire la loro mossa peculiare, Multiattacco, che apprendono con l'evoluzione. Questo attacco consiste nel convogliare nel Pokémon dell'energia elementale per poi attaccare ferocemente l'avversario con gli artigli, infliggendogli gravi danni; similmente alla mossa Giudizio di Arceus, il tipo di questo attacco dipende dalla ROM che il Pokémon possiede, di conseguenza è l'unica mossa che i Silvally potranno sfruttare con il potenziamento della STAB, aumentandone ulteriormente la potenza. E' anche interessante notare che con l'evoluzione possono apprendere la mossa Anticura molto prima rispetto ai Tipo Zero e che possono anche apprendere le mosse Rogodenti, Fulmindenti, Gelodenti, Morso, Sgranocchio e Monito. Nel complesso, questo è il potere con cui era stato inizialmente progettato il Sistema Primevo e sapendo che queste bestie hanno bisogno di amore e gentilezza per dare il massimo, come ogni altro Pokémon, si spera che eventuali futuri tentativi di crearne altri tengano conto di ciò sia per il bene della gente che di questi stessi Pokémon.
Feroci, liberi di usare le loro abilità e sicuramente capaci di sconfiggere qualsiasi nemico, i Silvally sono potenti bestie che possono mostrare cosa sia veramente in grado di fare la scienza se usata correttamente. E' improbabile che gli allenatori riescano a trovare ed impiegare questi esseri in battaglia, ma basta pensare alla loro potenza per capire quanto siano impressionanti, tanto da essere i Pokémon Veleno (assieme ai Nihilego), Coleottero (assieme ai Buzzwole e ai Pheromosa), SpettroFuoco (in questi ultimi due casi assieme ai Blacephlon), Erba (assieme ai Kartana), Elettro (assieme ai Xurkitree), Ghiaccio e Folletto (escludendo per tutti MegaEvoluzioni e leggendari) più potenti. Se mai vi capitasse di affrontare un allenatore che ne possiede uno, preparatevi a tutto: anche se statisticamente potrebbero non essere così incredibili in nessun campo, ciò non significa che non possano usare le ROM per sfruttare le debolezze dei vostri Pokémon prima ancora di capire che tipo hanno assunto!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Mmm non mi dispiacciono i Cloyster dai, non sono male :mki: Mi ricordo ancora quando misero quella coppietta con un Onix e un Cloyster, Game Freak monella :tf:


A te! :mki:


 



Cloyster (noto come Pokémon Bivalve) è un Pokémon raro di tipo Acqua/Ghiaccio che vive tra le coste e nelle profondità  oceaniche di tutto il mondo. Corazzato come pochi e praticamente invincibili senza l'uso di attacchi speciali, i Cloyster sono creature resistentissime che non vengono scalfite né da un proiettile né dall'impatto di un potente colpo fisico. Certamente non sono tra le creature più aperte quando si tratta di socializzare, ma finché avrete uno di questi molluschi dalla vostra parte, state certi che potrete infliggere danni ingenti contro chiunque osi mettersi contro di voi. E' consigliabile non sbirciare troppo al loro interno o potrebbero innervosirsi e usare Tenaglia!

L'evoluzione in Cloyster può essere accelerata in maniera incredibile tramite le radiazioni di una Pietraidrica, ma normalmente gli Shellder riescono ad evolversi dopo molti anni che vivono nelle profondità  marine, infatti le bassissime temperature e la grande pressione esercitata dall'acqua riesce a temprare e rafforzare le loro conchiglie, ciò causa una crescita di questa corazza naturale che a sua volta permette la crescita dell'organismo interno, (qui una virgola) dando origine a Cloyster. Come risultato di questa mutazione, le conchiglie di Cloyster sono eccezionalmente resistenti e normalmente è impossibile romperle o incrinarle, inoltre il loro habitat in ambienti freddi li porta a sviluppare una corazza di acqua marina congelata attorno alla parte esterna delle conchiglie, per questo motivo sono classificati in parte come Pokémon Ghiaccio. A differenza degli Shellder, i Cloyster non necessitano di cacciare prede, (qui una virgola) in quanto riescono a filtrare l'acqua e a nutrirsi di plancton, inoltre riescono a sopravvivere alla perfezione anche al di fuori dell'acqua salata. Va considerato che sebbene dispongano di conchiglie dure come il diamante e di una perla nera resistentissima, le parti interne e molli del loro corpo sono estremamente vulnerabili, per questo in battaglia tendono a tenere le conchiglie chiuse tranne quando attaccano con Tenaglia, questo può risultare un problema per l'avversario, visto che il sistema muscolare che permette il movimento delle due conchiglie è talmente forte da impedire perfino ad un Machamp di aprirle, a causa di questo (e del fatto che una volta morti i muscoli si irrigidiscono e chiudono le conchiglie definitivamente) è tutt'ora sconosciuto com'è (come sia) fatta la parte più interna dei Cloyster ed è difficile riuscire a scoprirla anche negli esemplari viventi, visto che riescono a spostarsi anche quando sono chiusi, è quindi probabile che non scopriremo mai come è fatta l'anatomia completa di questa specie.

Oltre ad avere una resistenza fisica impressionante, i Cloyster dispongono anche di una discreta forza bruta e possono addirittura combattere a distanza, (qui una virgola) in quanto riescono ad usare frammenti del loro guscio come fossero proiettili letali. In natura, solitamente i Cloyster si stazionano in zone con forti correnti marittime in modo da massimizzare la quantità  di plancton di cui si nutrono, questo comportamento porta a sviluppare il loro guscio in modo da avere spuntoni affilati da cui crescono diramazioni semi-permanenti e anziché spostarsi usando le conchiglie per nuotare, loro semplicemente espellono acqua da una fessura nell'attaccatura della parte posteriore delle conchiglie, se però concentrano quest'acqua nelle punte riescono a spezzare le diramazioni e ad usarle come fossero proiettili in grado di perforare la carne con poca fatica; a differenza della credenza popolare, i Cloyster non usano questi frammenti solo a scopo difensivo (come l'uso delle mosse Punte o Fielepunte), ma anche a scopo offensivo per usare attacchi come Sparalance, va inoltre considerato che i Cloyster sono i Pokémon che riescono a sfruttare l'attacco Sparalance più potente in assoluto, non solo per via della potenza esercitata, ma anche perché alcuni esemplari riescono a sparare vari proiettili simultaneamente e sono quindi classificati con l'abilità  Abillegame, ciò può rendere i Cloyster delle armi devastanti in grado di sconfiggere l'avversario a distanza prima ancora che esso abbia la possibilità  di avvicinarsi. Se ottengono una spinta abbastanza potente, questi molluschi potrebbero anche compiere dei balzi fuori dall'acqua che sfruttano per usare l'attacco Scagliagelo e considerando che per eseguire questa mossa sfruttano le punte del guscio indistruttibili, non è difficile da (si può anche togliere) capire perché arrechino molti danni e farli diventare una minaccia considerevole. Pokémon che usano potenti attacchi speciali, d'altro canto, potrebbero riuscire facilmente a sconfiggere i Cloyster, ma è difficile che riescano a colpire prima che loro possano sparare frammenti del loro guscio.

I Cloyster non saranno tra i Pokémon più veloci o potenti, ma sono dei veri e propri incubi difensivi che possono annientare nemici da lontano o da vicino con temibili combinazioni di Punte, Fielepunte, Sparalance e Scagliagelo, (qui metterei un punto e virgola) ma (questo lo toglierei) ovviamente non sono adatti a tattiche puramente offensive, ma essendo i Pokémon Acqua con la più alta resistenza fisica in assoluto (assieme ai MegaSlowbro), state certi che queste bestie corazzate possono ridurre molti avversari in polvere. Se siete specialisti Acqua alla ricerca di ottimi combattenti difensivi, difficilmente troverete qualcosa di meglio di questi molluschi. Non provate a nascondere oggetti di valore al loro interno pensando che saranno al sicuro, perché non li riprenderete più, neanche dopo una battaglia movimentata!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Ma poveri Lapras :cry2: Un po' come le balene, anche loro vengono cacciate per il grasso. M'è sempre piaciuto un sacco Lapras, è davvero bello, tanto che in Pokémon Y quando viene regalato, l'ho allenato e portato alla Lega *^*


A te!


 



Lapras (noto come Pokémon Trasporto) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Acqua/Ghiaccio che vive negli oceani di tutto il mondo. Adorati per il loro carattere amichevole e per la grande potenza, i Lapras sono creature molto altruiste che solitamente attaccano altri esseri solamente quando minacciati, ma bisogna trattarli sempre con rispetto, visto che la loro natura gentile li ha quasi portati all'estinzione, (qui metterei dei puntini di sospensione) questo non significa che non possano attaccare brutalmente quando necessario!

A differenza di moltissimi Pokémon Ghiaccio, i Lapras sono molto gentili ed altruisti, ma tendono ad aver paura e ad evitare Pokémon violenti e minacciosi, tuttavia non si fanno problemi ad avvicinarsi agli uomini o ad altri Pokémon, (qui un punto e virgola) sono talmente altruisti che se qualcuno a cui tengono è in pericolo, non esiteranno a proteggerlo mettendo a rischio la propria vita, una caratteristica unica tra i Pokémon Ghiaccio. Altra caratteristica per cui sono famosi è la loro melodiosa voce, quando cantano infatti sembrano creature mistiche in grado di far provare gioia e tristezza allo stesso tempo negli (agli) ascoltatori. I Lapras sono esseri molto intelligenti che possono comprendere con estrema facilità  il linguaggio umano e non solo, esistono esemplari molto rari che sono in grado di comunicare telepaticamente (anche se questo è dovuto ad uno sviluppo anormale della loro corteccia cerebrale). Nonostante il loro carattere gentile, i Lapras sono combattenti eccezionali con un' (manca un apostrofo) immensa vitalità , grandi capacità  di nuoto e con un' (anche qui manca un apostrofo) alta forza fisica e [un alto/elevato] (mettiamo questo) attacco speciale. Essi possono apprendere una grande quantità  di mosse tramite l'uso di MT ed MN (tra cui mosse che in natura non potrebbero apprendere, (qui una virgola) come Fulmine o Tuono), (qui metterei un punto e virgola) tutte queste caratteristiche li rendono tra i Pokémon Acqua e/o Ghiaccio più potenti in circolazione.

Purtroppo il loro carattere si è rivelato essere la rovina stessa della specie, (qui metterei un due punti) sebbene siano sia gentili che potenti, in tempi antichi erano molto ricercati per via del loro grasso corporeo, (qui una virgola) ottimo per la combustione ad olio, anche il loro guscio e la loro saporita carne era molto ricercata (erano molto ricercati), di conseguenza furono cacciati fino allo stremo e moltissimi esemplari furono uccisi proprio a causa della loro natura gentile che non ha permesso loro di accorgersi del pericolo, (qui un punto e virgola) 20 anni fa fu fatta una legge che proibisce assolutamente la caccia ai Lapras, (qui una virgola) in quanto la specie rischia seriamente l'estinzione. Al giorno d'oggi si stima che il numero di Lapras in tutto il mondo sia di circa 600 esemplari, ma fortunatamente è in costante crescita da quando la caccia a questa splendida specie è cessata. A causa del basso numero di esemplari, alcuni passano l'intera vita in solitudine senza trovare un compagno o una compagna cantando tristemente, nella speranza che un loro simile li ascolti, fino a morire in mare aperto. Il problema dello scarso numero di Lapras, (qui non serve) non intacca solo l'ecosistema, ma anche l'economia, visto che questi Pokémon spesso traghettano gli umani e piccoli Pokémon senza alcun problema. Siccome gli esemplari sono molto pochi, nessuno scienziati (scienziato) se la sente di condurre esperimenti e studi approfonditi circa la loro anatomia, (qui una virgola) visto che potrebbe portare alcuni rischi sul soggetto; la nota compagnia Silph S.P.A. che ha ancora a cuore questa nobile specie, ha catturato 30 esemplari di Lapras che hanno poi distribuito ad allenatori che secondo loro avrebbero trattato questi Pokémon come meritavano, purtroppo questa pratica cessò dopo un attacco da parte del Team Rocket, ma sembra che negli ultimi anni stiano cercando di rimetterla in pratica (per cambiare potremmo mettere "in atto").

Anche se solo gli allenatori più ricchi e fortunati possono riuscire ad averne uno, i Lapras restano creature meravigliose che meritano tutto il nostro rispetto, (qui una virgola) anche per le loro abilità  e capacità  uniche. Essendo anche i Pokémon Ghiaccio con maggior vitalità  in assoluto e assieme ai Vanilluxe i Pokémon Ghiaccio più potenti (escludendo leggendari e MegaEvoluzioni), considerando anche che possono apprendere un' (manca un apostrofo) enorme varietà  di mosse con cui affrontare avversari di vario tipo, non c'è da stupirsi se sono così apprezzati dagli allenatori nonostante il loro scarso numero. Trovarne uno selvaticamente può essere davvero difficile, ma con l'impegno e con la pazienza è probabile che potreste trovarne uno, dopotutto, non sono molti i Pokémon che si fanno cavalcare senza problemi anche quando dormono!


Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

corretto, la cosa dell'estinzione volevo metterla perché in quasi nessun gioco è possibile trovarli selvatici, le uniche volte sono nei giochi di 2° (ma si può trovare un unico esemplare il venerdì) e nei giochi di 6°, ma sono di una rarità  assurda. Per altri Pokémon del genere, la loro rarità  era spiegata, esempio Rotom si nasconde negli apparecchi elettrici, quindi è normale che sono rarissimi, mentre gli Spiritomb sono imprigionati nelle roccianime e trovarli quindi è ovviamente difficilissimo e complicato, ma i Lapras invece non è mai stata spiegata questa loro rarità , quindi ho voluto spiegarla con il fatto che furono cacciati.


Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

corretto, la cosa dell'estinzione volevo metterla perché in quasi nessun gioco è possibile trovarli selvatici, le uniche volte sono nei giochi di 2° (ma si può trovare un unico esemplare il venerdì) e nei giochi di 6°, ma sono di una rarità  assurda. Per altri Pokémon del genere, la loro rarità  era spiegata, esempio Rotom si nasconde negli apparecchi elettrici, quindi è normale che sono rarissimi, mentre gli Spiritomb sono imprigionati nelle roccianime e trovarli quindi è ovviamente difficilissimo e complicato, ma i Lapras invece non è mai stata spiegata questa loro rarità , quindi ho voluto spiegarla con il fatto che furono cacciati.

Bell'idea, bravo!  :)

Che poi è un po' quello che è successo anche ai Farfetch'd, cacciati per la loro carne pregiata!  ^^

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Bellissimo Articuno, fra i tre è sempre stato il mio preferito *^* E pensare che ai tempi di Rosso lo trovai per puro caso xD

A te!

 


Articuno (noto come il Pokémon Gelo) è un Pokémon Leggendario di tipo Ghiaccio/Volante che è stato visto nelle vette ghiacciate e nelle grotte di tutto il mondo. Venerato per il suo magnifico aspetto e per i poteri di manipolare il ghiaccio, Articuno è una creatura meravigliosa che può facilmente congelare chiunque non sia pronto a combattere contro un Pokémon del genere. Consideratevi fortunati se mai riusciste a vedere questa bellezza volante durante il vostro viaggio, (qui metterei un punto e virgola) anche se dovesse succedere, (e qui una virgola) secondo alcuni miti significa che non vi troviate (trovate) in una bella situazione!

Articuno è assolutamente unico tra gli uccelli, in quanto è in grado di abbassare la temperatura circostante semplicemente sbattendo le ali, ora come ora come ci riesca è un mistero, ma sembra che quando voli riesca a bloccare il vapore acqueo causando di conseguenza delle nevicate, ciò permette anche la crescita di un sottile strato di ghiaccio attorno alle sue piume dando l'impressione che le sue ali siano fatte di ghiaccio, tuttavia questo strato è così sottile da non compromettere assolutamente le sue capacità  di volo. L'abilità  di causare nevicate durante i voli prolungati, può conferire ad Articuno un notevole vantaggio tattico contro gli umani che cercando (cercano) di catturarlo, infatti i bracconieri più ostinati che continuano a dargli la caccia si ritroveranno perduti in una bufera da cui non potranno uscirne (uscire) vivi, ma ciò è solo a scopo difensivo (è interessante notare che questo può essere causato dal fatto che Articuno sia l'unico Pokémon esistente in grado di apprendere una mossa OHKO per natura assieme ad una che permette che i suoi attacchi vadino (vadano) a segno naturalmente, ovvero Leggimente). A differenza di ciò che si può credere, tra gli Uccelli Leggendari, Articuno risulta essere quello meno aggressivo, infatti tra gli avvistamenti segnalati i suoi sono quelli più numerosi rispetto a quelli di Zapdos e Moltres, ma risulta comunque essere molto aggressivo se sente il suo territorio minacciato, (qui metterei un punto e virgola) alcuni studiosi sostengono che questo comportamento più pacifico sia dovuto al fatto che le sue abilità  siano inferiori a quelle degli altri due uccelli, ma non ci sono prove che sostengano tale teoria. Fatto curioso è che Articuno è un Pokémon molto adorato dagli escursionisti, questo perché molti di essi persi nelle (sulle) vette ghiacciate si sono salvati grazie all'intervento di Articuno, (qui un due punti) senza di lui, molte persone sarebbero morte assiderate, quando infatti Articuno ne trova uno gli permette di salirgli in groppa e lo porta lontano della montagna, (qui un punto e virgola) mentre prima si credeva che questo comportamento fosse dovuto per semplice altruismo, molti studi hanno riportato che in realtà  lo fa semplicemente per proteggere se stesso e il suo territorio, (qui un due punti) se essi dovessero trovare la strada da soli e ricordarsela potrebbero portare altra gente per cercare di catturarlo, ciò spingerebbe Articuno ad abbandonare quel nido che già  stanno diminuendo a causa del riscaldamento globale, per questo i suoi avvistamenti si fanno sempre più rari.

Articuno, Zapdos e Moltres furono coinvolti in vari incidenti ed eventi, ma il più famoso e disastroso pare essere indubbiamente l'"Incidente delle Isole Orange" (il più recente). Lawrence III, un ricco lord che si considerava un collezionista Pokémon, scoprì un'antica leggenda dell'Isola di Shamouti (nella quale viene narrato che se l'equilibrio tra ghiaccio, fulmine e fuoco viene interrotto, verrà  spezzato l'equilibrio del mondo portandolo alla rovina senza l'intervento del Prescelto). Egli male interpretò la leggenda credendo che la "Bestia Marina" della leggenda fosse Lugia; quindi Lawrence iniziò ad intrappolare gli Uccelli Leggendari (che in quel momento si trovavano nelle Isole Orange) usando una fortezza volante dalle dimensioni di una piccola città , tramite la quale usò delle gabbie elettrificate e dolorose per catturarli. Purtroppo Lawrence ancora non capì che la "Bestia Merina" non era Lugia, ma una corrente marittima proveniente dall'Isola di Shamouti: questo fenomeno avrebbe portato a drastici cambiamenti climatici in tutto il mondo. Fortunatamente un gruppo di ragazzi riuscì a fermare Lawrence prima che riuscisse a catturare Lugia che, in punto di morte, inflisse un potentissimo attacco alla fortezza-nave di Lawrence con Aerocolpo, distruggendo tutta la collezione di Lawrence eccetto un'antica carta di Mew. Alla fine uno dei ragazzi si è rivelato essere il Prescelto che è riuscito ad attivare delle antiche reliquie di Shamouti che riuscirono a restaurare le energie a Lugia, che calmò gli Uccelli Leggendari fermando così la distruttiva corrente.

Adorato per le splendide piume, la magnifica coda e i poteri che ha sul ghiaccio, Articuno è una potente creatura che ogni allenatore medio deve temere. A prima vista potrebbe sembrare fragile e inadatto al combattimento, ma cambierete idea non appena questo uccello mette (metterà ) fuori combattimento i vostri Pokémon con un unico Purogelo ben assestato. Specialisti Ghiaccio e cercatori di leggende cercano da anni di catturare questo essere, senza riuscirci. Non crediate che un vantaggio di tipo possa darvi una vittoria certa, (qui un due punti) l'alta resistenza ad attacchi speciali di questo Pokémon e la sua capacità  di scatenare inverni lo rendono un osso duro in ogni situazione!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Crea un account o accedi per commentare

E' necessario essere iscritto a Pokémon Millennium per poter commentare

Crea adesso un account

Registra un nuovo account nella nostro forum. E' semplice!

Crea un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui!

Accedi adesso

  • Utenti nella discussione   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.