Vai al commento

In caso di problemi con il login cancellate la cache dei vostri browser!


Iniziative invernali 2019

Bambole marzo 2019

Mykeje

Utente
  • Messaggi

    114
  • Iscrizione

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A
  • PokéPoints

    PP 26.58

1 seguace

Informazioni su Mykeje

  • Grado
    Sfidante dell'Albero Lotta
  • Compleanno 21 maggio

Informazioni del Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Pokémon Preferito
    Clefable

Codici Amico

  • Codice Amico Nintendo Switch
    SW-5602-3657-5601
  • Nickname in gioco (Sole e Luna)
    Medoro#
  • Nickname in gioco (Ultrasole e Ultraluna)
    Dome

Visitatori recenti del profilo

La visualizzazione dei visitatori recenti è stata bloccata e non verrà mostrata agli utenti.

  1. Mykeje

    L'ultimo utente vince

    Ripeto la domanda: cosa ci guadagnavi?
  2. Mykeje

    [Incontri & Tornei]

    Si potrebbe fare anche un settore SM? Io ho USUM, però tutta la mia squadra è su SM -- compreso un pokèmon con Return.
  3. Mykeje

    Lotteria PokéPoints - Quarta Estrazione Invernale

    Se non erro, dovrei essere in tempo...
  4. Città scelta Motivazione Il paese della palestra dedicata al tipo erba, forse la prima del gioco! Il nome che ho scelto viene dall'unione del termine greco φύλλα, cioè fogliame, e il termine inglese lad, ovvero giovane. Mi è sembrato un nome adatto per un paese visitabile durante le prima fasi dell'avventura, nonché immerso nella natura. Città scelta Motivazione Una città all'avanguardia, probabile sede della Lega Pokèmon. Il nome viene dall'unione di due termini greci, σίδερο -- oltre a voler dire ferro, il suo tema è usato in italiano per riferirsi alle stelle e ho immaginato che le luci di questa città, viste da lontano, potessero sembrare stelle -- e δόξα, cioè gloria: ho pensato che, vista la possibile presenza della Lega Pokèmon in essa, questa città potrebbe contenere nel suo nome un riferimento alla gloria citata negli annunci ufficiali del gioco. A differenza del nome precedente, per creare questo ho giocato un po' con le lettere delle parole di ispirazione: sidero + doxa -> sideroxa -> siredoxa -> Siredox City. Città scelta Motivazione Un semplice porticciolo simile a Porto Selcepoli. Questo nome, invece, è preso dal latino: margarita, infatti, significa perla, mentre cove è un termine inglese che vuol dire baia. Non c'era molto da fantasticare su un paesino del genere, ma mi interessava e, nell'indecisione, l'ho scelto per la terza città da battezzare. Nota finale Penso che abbiate intuito la mia natura classicista; in ogni modo il greco e, in minor parte, il latino, sono ottime fonti di ispirazione per dare i nomi a personaggi e città. Ricordo anche che i nomi che ho ideato sono pensati per la versione inglese del gioco.
  5. Mykeje

    Annunciata ufficialmente l'espansione Sole e Luna - Legami Inossidabili

    Dopo Alleati, ecco Legami Inossidabili... nel pieno della campagna marketing di una nuova generazione, tutto ciò mi puzza... anche considerando che finora è stata rivelata una scarsa quantità di informazioni, un annuncio tramite il GCC non mi sorprenderebbe. Poi c'è quell'aggettivo, Inossidabili, che contemporaneo a Pokèmon Spada e Scudo è davvero sospetto: con tutte le parole dello scibile umano, perché fare proprio un paragone con i metalli? Questo attributo non è scelto a caso; certo, questo termine è usato solo nella versione italiana dell'espansione, però la cosa continua a sembrarmi un indizio volutamente fornito.
  6. Allora, innanzitutto se lo vuoi allenare l'ideale è trovare un esemplare che abbia un alto potenziale in tutte le statistiche, non solo in quelle che vuoi potenziare. Poi così a memoria credo che, escludendo gli effetti speciali delle mosse Z, Tsareena non possa imparare altre mosse curative oltre a Sintesi. Comunque, se vuoi allenare un pokèmon, l'ideale è farlo nascere da un uovo; per trasferire la natura del genitore ai nascituri devi assegnargli una Pietrastante, mentre per trasferire gli IV ti basta assegnare Destincomune a uno dei due genitori e il piccolo le erediterà da entrambi. Come forse già saprai, un pokèmon con l'abilità Corpodifuoco -- come Magby -- in squadra facilita la schiusura delle uova. Inoltre, se vuoi massimizzare gli IV di un pokèmon, devi livellarlo fino al 100 e usare un tappo d'argento nei grandi magazzini di mele mele, al negozio dell'allenamento pro, mentre purtroppo non si può cambiare la natura.
  7. Mykeje

    Dubbi sulla Trick Room

    Salve a tutti. Sono molto inesperto nel competitivo vero e proprio; per quanto io ne conosca le meccaniche finora ho solo frequentato l'Albero Lotta. Ho notato, però, che la mia squadra -- una trick room -- funziona bene e vorrei saperne di più sull'utilizzo competitivo di questo tipo di squadra, che mi ha alquanto intrigato. Non voglio dei consigli sulla mia squadra, vorrei piuttosto chiarire alcuni dubbi che ho sull'uso delle trick room in competitivo. Prima di tutto vorrei informarmi sull'efficacia della trick room in questo vgc: se è proprio sconsigliata pazienza, mi metterò il cuore in pace. Poi vorrei sapere quali sono i setupper migliori e se convenga averne uno veloce (come Cresselia) oppure lento (come Bronzong) . Se qualcuno volesse rispondermi, gliene sarei davvero grato. Grazie in anticipo. P.S. Spero che questa discussione sia nella categoria giusta, altrimenti non mi offendo se verrà spostata, più che altro mi dispiacerebbe per il disagio causato.
  8. Mykeje

    Geoglifo nel trailer

    Infatti, mi sembrava strano...
  9. Mykeje

    [Ufficiale] Quale starter prenderai?

    Manca un'opzione nel sondaggio. "Non me ne piace nessuno".
  10. Mykeje

    Geoglifo nel trailer

    Sicuramente non è un disegno antico, visto che è creato tagliando l'erba.
  11. Mykeje

    Il gioco Nintendo con musiche più belle?

    Già Specialmente la versione di Taylor Davis
  12. Mykeje

    Lascia un commento! - I Vincitori!

    Ho provato a fare un po' di targhette a partire dall'immagine di copertina del contest. Non sono molto bravo, ma mi dispiaceva che non ci fossero targhette per questo contest...
  13. Mykeje

    Lascia un commento! - I Vincitori!

    Non ci credo... già alla seconda prova pensavo che sarei stato eliminato, invece non solo mi avete permesso di proseguire, ma ho perfino raggiunto il secondo posto! Temevo di non farcela, trovandomi contro persone molto più adulte di me... In ogni caso, quando ho visto il commento di @Flamio ho capito subito che sarebbe stato il vincitore! Era molto profondo!
  14. Mykeje

    Lascia un commento! - Prova Finale

    Lascia un commento! Gran finale Il momento è giunto. Siamo arrivati all'ultima prova. È triste pensare che solo uno di noi tre potrà prevalere: non ci sono vincitori senza vinti. Ma tutti ci siamo impegnati al massimo. Tutti stanno guardando all'ottava generazione, relativamente di prossima uscita; c'è chi freme per gli annunci imminenti, c'è chi spera in un gioco definitivo, chi fa congetture e chi sbriglia la fantasia immaginando un esperienza complessa, con una trama completa e ricca di colpi di scena, personaggi intriganti e meccaniche travolgenti. Una cosa, però, accomuna molti: la voglia di vedere il miglior gioco finora mai uscito. Eppure è buffo che siamo tutti lì con il naso per aria, ammassati a prua, nell'attesa del nuovo titolo, e dopo questo saremo di nuovo in attesa di quello dopo, e via dicendo. Per trovare un gioco corrispondente alle nostre esigenze, ci basterebbe guardare indietro ed esplorare la storia della serie. Cosa importa che il gioco sia nuovo? Siamo forse dei pecoroni, che acquistano invariabilmente ogni novità senza curarsi d'altro? È per questo tipo di comportamento, vi ricordo, che molti di noi si sono lamentati di Pokèmon Let's GO. Diversi giocatori, dei quali gran parte spinti dalla campagna pubblicitaria del gioco, hanno acquistato questo gioco; e se molti l'hanno apprezzato, tanti altri si sono sentiti ingannati per essersi trovati tra le mani quello che era una versione rimasterizzata di Pokèmon Giallo con una grafica migliore e qualche chicca in più, anche se Game Freak aveva palesemente rivelato la vera essenza del gioco. Ci sono molti giochi Pokèmon che valgono la pena di essere giocati ancora oggi, e possono soddisfare anche le esigenze più particolari. Un titolo "definitivo" è stato edito molti anni fa, Pokèmon versione Oro Heartgold / Argento Soulsilver. È il remake di un bel gioco del passato, reso più giocabile della versione originale grazie a un'ottima modernizzazione. Contiene ben due regioni, una trama ben fatta, delle belle musiche (pensate ai temi di Lance e Argento) e un buon assortimento di strutture secondarie -- come ad esempio la Zona Safari, il Parco Lotta e il Pokèathlon --, che nei nuovi giochi sono state molto limate in favore dei minigiochi di azione. Inoltre, il gioco sa donare un'esperienza verisimile che neanche Let's GO è riuscito a offrire: esplorando le regioni con un pokèmon al proprio fianco, telefonando agli altri allenatori per accordarsi sulle battaglie e trovando tutti gli sfuggenti pokèmon leggendari il giocatore ha davvero l'impressione di essere un allenatore di Pokèmon in viaggio in un mondo sterminato. Inoltre, l'influsso esercitato da Pokèmon versione Rosso Fuoco / Verde Foglia rende la trama più viva: per chi ha giocato a quest'ultimo è gratificante ritrovare i personaggi tanto amati, mentre chi è nuovo nelle regioni di Kanto e Jotho ha l'impressione di trovarsi in un'ambientazione con un'identità radicata; il giocatore viene travolto da avvenimenti più grandi di lui e che trovano origine prima della sua partenza, non come negli altri giochi in cui la storia è al servizio del personaggio e lo segue nella sua avventura. Infine, la presenza dell'accessorio Pokèwalker -- che Let's GO ha tentato di emulare --, un aumento alla longevità già alta di questi due titoli, e di una confezione decisamente pregevole sono la ciliegina sulla torta di un capolavoro che simboleggia superbamente la saga della quale fa parte. Ma esistono tanti altri giochi degni di nota. Che dire di Pokèmon Colosseum, nel quale il protagonista è un ex membro dell'organizzazione malvagia, e la combatte dopo averla tradita? Giocandoci, ho avuto l'impressione di avere davanti una hack rom, non un gioco ufficiale. Il fatto che il giocatore rubi ai cattivi i pokèmon ombra, geneticamente modificati allo scopo renderli macchine da guerra, per purificarli e ridare loro fiducia nel genere umano è una tematica molto diversa da quella a cui siamo stati abituati. Inoltre il Nintendo Gamecube è un'ottima macchina, migliore anche del suo successore Wii, e ha permesso la creazione di capolavori come questo tramite un processore e delle qualità grafiche sorprendenti per la sua epoca e ottimamente valide anche ai giorni nostri. Insomma, quello che ho cercato di dire non è che i vecchi giochi siano migliori, quanto più che in un momento della storia di Pokèmon nel quale il target di Game Freak non siamo più noi è bene far sentire la nostra presenza e sperare in dei grandi giochi, ma essere anche in grado di godersi il passato -- giusto per placare la fame, tra una generazione e l'altra, e lenire la delusione. Tra l'altro così facendo, se un giorno la serie dovesse terminare -- cosa dopo tutto possibile --, non piangeremo; perché saremo coscienti del patrimonio che ci avrà saputo dare. Lascia un commento! Gran finale Io e i Pokèmon C'era una volta, in un piccolo paese vicino a una delle pianure più fertili al mondo, un bambino vivace. La sua mente aveva un continuo bisogno di stimoli, e fu così che conobbe un gioco intelligente e longevo, complesso e intelligente, pronto ad accompagnarlo a lungo lasciandosi modellare per seguirlo nella sua crescita. Non sono una di quelle ragazze o uno di quei ragazzi che hanno avuto tanti travagli con Pokèmon nella loro infanzia: infatti, ho avuto la fortuna di nascere in una famiglia nella quale la passione di Pokèmon era già presente da prima della mia nascita. La presenza di una certa cultura videoludica in casa mi permise non solo di avere le mie prime esperienze in sicurezza e senza difficoltà, ma anche qualcosa che spesso manca anche nelle famiglie di appassionati: un limite ben bilanciato al tempo di gioco giornaliero. Questo mi fece godere appieno i miei giochi preferiti e mi impedì di chiudermi in camera attaccato a uno schermo. D'altra parte, essendo cresciuto a pane e Pokèmon non ho aneddoti particolarmente imbarazzanti da raccontare -- come invece ne avranno giocatori nati prima di me, quando c'era meno conoscenza del settore ed era difficile trovare guide o informazioni attendibili. Da piccolo ero un bambino alquanto rompiscatole, ché mi annoiavo facilmente e volevo sempre qualcosa a cui dedicare i miei pensieri. Fu così che mia madre, per darmi qualcosa da fare, mi mise in mano il mio primo gioco della serie, Pokèmon versione Perla, alla tenera età di quattro anni: infatti posso dire di essere l'unico bambino ad aver imparato a leggere non con frasi come "Il cane è nella cuccia", ma "è superefficace"! Come è giusto e naturale che sia, giocavo facendo ciò che quasi tutti i bambini fanno: schivavo gli allenatori (cosa che ora non farei neppure sotto minaccia di morte!) , catturavo pochi pokèmon e la mia attenzione era attirata principalmente da quelli più carini, ai quali davo soprannomi rigorosamente in maiuscolo. Grazie alla longevità del culto di Pokèmon nella mia famiglia, ebbi l'occasione di provare giochi addirittura più vecchi di me, come Pokèmon versione Zaffiro e Pokèmon Colosseum. Ma, da questo punto di vista, molto devo anche a eBay: quanti titoli cercati su quelle pagine, quante serate passate ad accordarmi con mio padre per un acquisto -- giacché il titolare della carta di credito era lui, e io gli restituivo la spesa in contanti --, quante date di consegna (mai rispettate) segnate sul calendario, quante trepidanti attese costellate di sobbalzi per ogni persona che suonava il citofono, e poi le esplosioni di gioia quando finalmente arrivava l'ignaro portalettere assieme all'oggetto del desiderio di settimane, pronto per essere scartato con taglierino ed euforia, e alfine scoperto in tutti i suoi meandri partita dopo partita. Il mio miglior ricordo del mondo Pokèmon è un postino. Però la mia infanzia assieme a Pokèmon, benché io abbia sempre apprezzato soprattutto il comparto videoludico in quanto svago vasto e intelligente, non è fatta solo di cartucce: si poggia anche su dvd guardati e riguardati, episodi su episodi, piccoli sbuffi per la nuova puntata che non andava mai in onda. E le carte! Tutto un mondo che girava attorno a quella semplice scatola da scarpe contenente tutta la collezione di famiglia: ho speso ore creando mazzi da trenta e mazzi interi, ma anche nuove regole per rendere meno fortunoso il sistema di gioco. E che dire degli eterni esperimenti per inventare una modalità campagna del gioco di carte, estenuanti lavori al termine dei quali cadevo regolarmente esausto sulla mia scrivania? Cercavo di ribaltare la natura di un gioco, certo; ma ero un bambino, e non tenevo granché in considerazione questi dettagli. Ma il bello di Pokèmon era che, mentre crescevo, il mio stile di gioco si adattava alla mia età e alla mia personalità, donandomi un'esperienza tutta nuova per ogni fase della mia crescita. E così, complice l'ambiente in cui mi trovavo assieme a tutte le guide strategiche e le riviste dedicate, a undici anni iniziai a formulare per emulazione le mie prime squadre competitive -- solo sulla carta, senza allenarle davvero. Poi, tra la sesta e la settima generazione, mia sorella scoprì il vostro sito, Pokèmon Millennium, nel quale leggeva le ultime notizie dal mondo Pokèmon; così iniziai a visitarlo anch'io, sul computer di mia madre. Quando venne inaugurato il contest di disegno UC files decidemmo di partecipare insieme (eravamo gli autori dell'UC 08 Rotarum) e venimmo a conoscenza dell'esistenza di questo forum. Dopo alcuni mesi, iniziai a frequentarlo assiduamente e mi iscrissi. E così arriviamo qui. Adesso ho allenato la mia prima squadra competitiva, con la quale sto affrontando con successo l'Albero della Lotta, e magari un giorno mi vedrete a un torneo; ma non avrò dimenticato il tempo dedicato alla console e a questo forum. Per il momento sto scrivendo un commento per il vostro ultimo, emozionante contest.
  15. Mykeje

    Domande sulle nostre iniziative e attività

    Nella finale di Lascia un commento!, è possibile scrivere i due commenti nell'ordine che si preferisce, vero?
×

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.