Vai al commento




Vangel

Utente
  • Messaggi

    313
  • Punti Fedeltà

    120 
  • Iscrizione

  • Ultima visita

  • Feedback

    N/A
  • PokéPoints

    PP 109.19

Informazioni su Vangel

  • Grado
    Teropode assennato

Informazioni del Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Città
    Torino
  • Pokémon Preferito
    Arbok

Visitatori recenti del profilo

3.280 visite profilo
  1. Guardate questa artwork incredibile di Snom! Ditemi che non è la cosa più coccolosa che abbiate mai visto!
  2. Io dico solo "ehm ehm."

    Niente altro.

    Solo "ehm ehm."

    Tipo quando uno schiarisce la voce.

    ...

    Ehm ehm.

    1. Woolookyu

      Woolookyu

      Intendevi questo? J6JOhJA.png

      Scusa l'enorme ritardo xD Non sono molto soddisfatto del risultato, perchè i capelli erano complicati e meglio di così non sono riuscito a fare(forse troppo biondi). Spero ti piaccia lo stesso :)

    2. Vangel

      Vangel

      E' fighissimaaaa!

      In firma per direttissima.

      :love:

      Grazie!

    3. Woolookyu

      Woolookyu

      Sono contento che ti piaccia :)

  3. Non so se conoscete Nicolò Zuliani. E' l'unico giornalista che io segua con assiduità, nonché l'unico col quale mi trovo il 99% delle volte d'accordo. Oltre a scrivere di Storia e attualità, commenta anche la situazione politica, e fa tutto questo con un umorismo sottile che adoro. Vi linko un suo articolo in merito al rapporto del censis che è uscito (sì, quello dove si dice la terribile notizia che "il 51,8% degli italiani vorrebbe un uomo forte al governo"). Perché penso che spieghi alla perfezione la situazione attuale e come vada letta realmente, nonché il peso che il giornalismo nostrano ha sul creare spauracchi. https://www.termometropolitico.it/1471293_il-rapporto-del-censis-dice-solo-che-siamo-un-popolo-invincibile.html
  4. Vangel

    I nostri Pokémon Shiny

    Oh, torno dopo un po' di silenzio per riportare addirittura 2 cromatici nell'ultima settimana: - Onix (che avevo già ma doppio serviva per l'evoluzione) - Pinsir! (troppo bello di sto lilla fashion) So che sembra una stupidofesseria, ma quando sto per cliccare un pokemon che si rivela shiny è come se lo sentissi. Cioè, è una sensazione stranissima, dura mezzo secondo, epperò sai che quello che stai per cliccare sarà shiny. Sicuro. Non ho bevuto. Non ho bevuto vi dico!
  5. Intendevo un'altra cosa, in effetti, cioè che ovviamente esistono italiani che ottengono vantaggi illeciti aggirando le regole, e sono anche tanti, tantissimi, perché la mentalità nostra è un po' questa. Il punto è che se aggiungi illeciti a un Paese già pieno di illeciti, capisci che si va solo in peggio. Quello del bar era solo una goccia nel mare, assolutamente, ma è una goccia simbolica, e di situazioni così è pieno, non solo a vantaggio degli stranieri, ci mancherebbe, anche a vantaggio di tutta una serie di altri soggetti nostrani. Il punto però rimane quello: se già hai dei problemi e te ne aggiungi altri, non va affatto bene. Non posso certo imputare agli stranieri le colpe dei disservizi delle nostre amministrazioni, ma posso considerare che, se non fosse permesso agli stranieri di entrare, non ci sarebbe il problema di cui sopra. Sì, certo, esistono zone in varie parti d'Italia che sono quasi precluse alle forze dell'ordine, ma perché crearne di ulteriori? Specifico che io non sono per missilare nessuno, e non negherei a nessuno il soccorso nel momento del bisogno. A nessuno. Manco a un anarchico. Però un conto è salvare delle persone che stanno naufragando e un conto è farsi carico delle loro esistenze. La prima mi sta bene, la seconda proprio no. Stai dando per scontato che le cariche esplosive ci fossero state veramente e che la CIA davvero sapesse... Non lo sappiamo! Sono voci, discorsi, illazioni, accuse, non ci sono prove, non ci sono verità scritte e concrete. C'è un evento ricco di zone d'ombra e c'è internet che ci sguazza. Per dirti: qualche anno fa m'era capitato, durante una visita ai cantieri da grandi opere che abbiamo qui in Piemonte, di parlare con un ingegnere di quelli importanti, uno di quelli che progettano costruzioni di grande portata, e capitò di parlare proprio dell'11 settembre e del crollo delle Torri. Lui disse che è assolutamente plausibile che le Torri siano crollate per la fusione del loro nucleo duro e che gli scoppi che si vedono nei filmati sono reazioni chimiche dovute a questa fusione, o una roba del genere, non ricordo i dettagli. Se invece leggi su internet quelle sono bombe messe dalla Cia ed è impossibile che un aereo faccia crollare le Torri. Ora, io non mi fido mai di nessuno, ma tra un ingegnere che costruisce grandi opere e Michael Moore onestamente, parlando di grandi edifici, preferisco fidarmi più del primo. Poi magari era anche lui della CIA, non escludiamo niente. Io non sono una persona normale, io sono l'alter ego modesto di CR7. Ma si spiega molto facilmente: l'uomo non è un animale pacifico, soffre di avidità e sete di potere, e ha un bisogno innato di distruggere suoi simili etichettati come "il nemico". Dimenticare o ignorare questa cosa porta a obbrobbri come certe teorie basate sul "aboliamo ogni forma di potere". Ecco. Ma in realtà evoluzione non è per forza sinonimo di miglioramento, solo di naturale corso delle cose. Forse ho usato il termine sbagliato. Quello che intendevo dire è che, come in natura ci sono animali che si estinguono o proliferano, così la storia umana vede nazioni e popoli primeggiare o scomparire. E' del tutto normale, e questa è l'essenza della Storia. Ehi, non mi riferivo a te nello specifico in merito al filosofeggiare o al fare moralismi, ma c'è tanta gente, sopratutto giovani, che non hanno ben chiaro quanto importante sia capire la Storia per liberarsi da certi concetti di parte, come appunto la responsabilità storica di certi fatti o eventi. Io quando scrivo di questi temi, che mi piacciono molto, faccio dei mischioni assurdi tra i post cui rispondo e gli altri 145 che ho letto in giro e che mi hanno fatto saltare la mosca al naso. Sorry.
  6. Wei pika. No, non sei l'unico. Come dissi alcuni post fa, il clima non è cambiato granché rispetto a 3-4 anni fa, si fa solo molto più rumore, più attenzione mediatica, e dunque si enfatizzano gli episodi e le circostanze.
  7. Frena. Il problema non è che gli stranieri ottengono vantaggi leciti, il problema è che gli stranieri ottengono vantaggi illeciti, il "due pesi due misure", ovvero le autorità non perseguono allo stesso modo gli abusi degli stranieri rispetto a quelli de noialtri perché ne hanno timore. Succede uguale con le mafie o comunque con la criminalità organizzata, anche dove i comportamenti in oggetto (come il cibo per terra) non sono atti "gravi" pur andando comunque in deroga alle regole. Io non critico assolutamente la tendenza degli stranieri a vivere gli uni vicino agli altri, anche io vorrei probabilmente stare con altri italiani se vivessi all'estero, e fare gruppo con essi e ricreare un pezzo d'Italia lì, ancor più se gli autoctoni mi guardano male per via della mia provenienza. La colpa è appunto delle amministrazioni che lo permettono (ma non permetterlo sarebbe una violazione delle libertà democratiche!) Epperò tutto questo è l'esatto opposto della sbandierata integrazione. Di nuovo, è un problema complessissimo al quale non vedo possibile soluzione democratica, solo un eventuale atto autoritario. Ci sono fior fiore di complottismi sull'11 settembre, e la verità penso non la si saprà mai. Io credo che, se veramente fu tutto pilotato, vince il premio per l'intrigo peggio organizzato del mondo. Cosa che mi fa giungere alla personale conclusione che non ci fu quasi niente di pilotato ma solo una serie di gravi atti di negligenza, sottovalutazione e forse anche un po' di "lasciamoli fare che ci viene comodo." Tutto può essere. Rimane il dato di fatto, tuttavia, che l'Islam produce terrorismo. Se anche solo l'1% di islamici fosse estremista vuol dire che se accetti l'Islam nel tuo territorio accetti di pagare il prezzo in sangue che quel 1% ti obbligherà a pagare. E' un'equazione matematica. Puoi provare a prevenire o a curare, resta il fatto che ti metti in casa i semi del conflitto, per quanto piccolo, per quanto esiguo possa essere il tributo di sangue che richiederà. Io non ti sto dicendo che la mia ricetta è giusta, solo che bisogna ragionare su questi dati di fatto e fare delle scelte morali. E risponderne, magari. Per me il discorso del conflitto culturale è tutto giocato su questo punto. Lieto di potermi confrontare, anche io ho stima di ciò che esprimi e sono sicuro che hai una mentalità più tollerante della mia. La questione non è univoca. Dipende molto da "chi" migra (che cultura porta, che religione, che censo) e "perché" (per necessità, per volontà, ecc.). A prescindere, non ho la pretesa di dirti cosa dovrebbe fare o non fare ciascuno, non esiste il giusto o lo sbagliato. Quello che voglio far passare, il messaggio di fondo, è che ognuno è libero di tentare di spostarsi altrove così come chi sta dall'altra parte deve essere libero di accordare o negare questa possibilità, in base alle proprie esigenze o a ciò che ritiene meglio. Se io italiano voglio andare a vivere in Australia va bene, ma se l'Australia non mi volesse perché entrano solo tot persone o perché gli Italiani sono malvisti, pace, la libertà altrui è anche questo. Cioè io non condivido affatto quella logica no border per cui il pianeta è di tutti e ciascuno deve poter andare dove gli pare, perché significa prendere 10.000 anni di Storia e buttarli nel cestino nell'umido. Da storico, non lo posso accettare. Il male, non assoluto ovviamente, è la contaminazione delle culture. Che non vedremo adesso o tra cent'anni, forse molto di più, ma vedremo sicuramente se si continua così. Ribadisco: non c'è nulla di male in senso assoluto se un giorno la popolazione svedese dovesse ridursi a quello che sono oggi gli indiani d'America, sarebbe nel naturale corso delle cose. Ma permettete che la faccenda possa anche non andar bene a qualcuno? Proprio perché non parliamo di bene o di male, di giusto o di sbagliato, ma di opinioni, di visioni (meglio) sul futuro, permettete che si possano mettere in discussione queste logiche lassiste o (ahia) anarchiche? Per me è doveroso, ma capisco che non sia un pensiero largamente condiviso. Olretutto, Fen, non posso accettare la logica dell'Occidente predone e colonizzatore, perché non regge alla prova della Storia. La Storia è fluida, è evoluzione, è corso delle cose. Non si può prenderla come una lezione morale o filosofica, non si può dire "eh, l'Occidente ha tartassato l'Africa e adesso è giusto che si prenda i poveracci," perché sennò valgono anche molti altre conclusioni (il)logiche di segno opposto.
  8. Mizzega, sono stato 30 minuti lì, in auto sotto la pioggia, ad attaccare a ripetizione e contare, dicendo "ma sì, ora la smette. ora finisce. adesso ha raggiunto il limite. adesso... adesso...." E' stata l'esperienza ludica più folle che abbia mai vissuto.
  9. Il discorso delle mafie esterne sommate a quelle nostrane, come del terrorismo, si riassume con un semplice esempio medico: se hai già l'influenza, non è il caso di farsi pure l'otite. Ritengo. Per il resto, ti spiego in breve la mia personale avversione verso queste genti che stanno pian piano affluendo in Europa. Io non giudico le persone dal loro sangue o dai loro tratti somatici, le giudico dalla cultura che portano e dalle loro idee. Puoi essere bianco, nero, rosso, blu, se hai una cultura di stampo anarchico, non avrai mai il mio rispetto a livello intellettuale. Perchè sono anti-anarchico e combatterò sempre quelle che reputo le peggiori idee mai generate da mente umana. Come voi sarete anti-fascisti o anti- quel che volete. No, non ho mai avuto alcun problema con nessuno straniero né sono stato rapinato da stranieri né altro. Niente. Mai. Ho un buon amico albanese e uno senegalese, entrambi musulmani. Conosco svariati Romeni e li trovo tutti ottime persone. In azienda abbiamo da poco un lavorante nigeriano: è un bravo ragazzo. Sono stupidaggini, ma è per dirti che non vivo in una bolla di vetro né sono uno di quei leoni da tastiera che non escono mai di casa. Una vaga idea della cosa ce l'ho. E però vedo cosa sta diventando la mia città, pian piano. Ci sono quartieri che ormai appartengono a loro, parlo di africani e mediorientali. Vedo che un amico, proprietario di bar, ha preso una multa salatissima perché teneva 3 yogurt scaduti nel frigo, peraltro erano suoi, non per la vendita. Violazione delle norme di igiene. Poi vai nei mercati dei quartieri che dicevo, e ci sono questi che vendono il pane messo per terra. Per terra. La violazione delle norme di igiene? La polizia manco ci entra più in quelle zone, e quando lo fa, fa finta di niente. Se toccano qualcuno gli si rivolta contro un quartiere. Come nei film americani, il Bronx, no?, quelle scene lì. Io posso accettare tutto questo? Lo devo accettare? Perché lo devo accettare? E siamo ancora agli inizi, che gli stranieri sono 1 su 100.000, non c'è nessuna invasione, l'immigrazione non è un problema, e via dicendo. Pensa tra qualche anno. Sono laureato in Storia, mi è sempre piaciuto studiare, scoprire, andare a conoscere questo o quello non solo in ambiente storico, ma anche culturale, religioso, sociale. Io sono affascinato da matti dagli usi e costumi delle altre nazioni. Ho dato due esami di antropologia, all'università, che ho incentrato sulle culture dell'Africa. Le trovo fantastiche. Ho scritto un romanzetto sull'Africa, proprio perché ne sono affascinato. Ma l'Africa mi affascina finché rimane in Africa. Nel momento in cui devo trovarmi questi usi e queste culture sotto casa, in cui sono obbligato a conviverci, questo non mi sta più bene. Dopo l'11 settembre ci hanno bombardato di messaggi per sminuire il confronto tra Occidente e Islam. Ci hanno fatto una testa così sul fatto che il terrorismo è alimentato dalla povertà, dalla disperazione, dal colonialismo, dall'Occidente, bla bla bla. Cosa abbiamo visto negli ultimi anni? Che gli attentatori gira e rigira sono: - persone senza problemi economici; - immigrati di seconda o più generazione; - gente annoiata che non sa cosa fare della sua vita. Io non ci sto. Non ci sto a pagare un prezzo in sangue e benessere per permettere a queste culture di stabilirsi qui. Non ci sto a farne venire solo alcuni, quelli che si fanno il viaggio in mare, e lasciare milioni di altri a morire di fame. Perché non è comunque giusto. Non ci sto a gettare le basi per una futura, probabilmente lontana, "americanizzazione" dell'Europa, intesa come miscuglio di culture senza identità. Io sono fermamente contro questa immigrazione e sia chiaro, non solo in Italia ma in tutta Europa. Sono comunque discorsi complessi che è difficile restringere in poche battute. Ma io sono ben contento di potermi confrontare con idee diverse, ben sapendo comunque che cambiare le convinzioni, proprie o degli altri, è quasi impossibile se hanno solide basi.
  10. L'immigrazione è un problema per svariati motivi, alcuni pratici altri teorici. E questo prescinde dalla mia opinione sul tema. 1) Stiamo già vedendo da anni, soprattutto fuori dall'Italia, che l'immissione anche regolata di genti con cultura diversa e soprattutto religione diversa crea tensioni, ghettizzazione, nuove mafie, degrado, e non ultimo attentati terroristici. Che non mi sembrano belle cose. 2) Il ragionamento sul lavoro è parzialmente vero, senza immigrati che svolgano lavori umili l'Italia sarebbe andata dal deretano già da un po'. Il problema è che questo non dovrebbe succedere, cioè, abbiamo bisogno di gente che faccia lavori umili e sottopagati perché il mondo del lavoro, gira e rigira, è fondamentalmente marcio e imperniato su mentalità e attività criminali. Quindi sì, gli immigrati tengono su l'economia (in realtà non lo so se è vero, ma facciamo finta di sì) e sì, l'immigrazione dà da mangiare, e molto bene, alla criminalità. Quindi se accettiamo il fatto che abbiamo bisogno di immigrati per tenere su l'economia, stiamo accettando e incoraggiando il fatto che la nostra economia sia basata sul lavoro nero e la criminalità organizzata. Non mi sembra esattamente una bella cosa. 3) Discorso lavori che "gli Italiani non vogliono più fare". Vero in parte. Abbiamo un livello di informazione e consapevolezza mille volte superiore al recente passato. Parliamoci chiaro: chi ha voglia di farsi il mazzo per un lavoro mal pagato e usurante? Ma andiamo oltre, è giusto che uno per vivere debba fare lavori mal pagati e usuranti? Direi di no. Quindi again: anziché guardare al problema vero, cioè che il lavoro mal pagato e usurante non dovrebbe più esistere, guardiamo al fatto che c'è gente che, per mancanza di informazione e consapevolezza nonché per necessità, si presta a fare questi lavori. Ma quando questa gente avrà figli, che avranno studiato in scuole italiane, parleranno italiano cié *censura* oh e saranno italiani al 100%, vorranno fare i lavori dei loro nel frattempo invecchiati padri? Io dico di no. Quindi che si farà? Chiameremo altri migliaia di africani? E la generazione dopo? Capisci da te che c'è qualcosa che non va. Al di là di questo, il punto è un altro. Ammettiamo pure che ho torto e che l'immigrazione non sia affatto un problema. Resta il fatto che una maggioranza della popolazione lo percepisce come un problema. Quindi vota Lega. Se vogliamo che la gente smetta di votare Lega abbiamo due possibilità: - convincere la maggioranza della popolazione che l'immigrazione non è un problema; - eliminare il problema immigrazione. Io credo che una sola delle due strade sia percorribile. Se volete tentare l'altra, poi non stupitevi se la Lega continua a mietere voti. Verissimo, ma l'ignoranza è diversa dalla incomprensione. Un adulto, per quanto a cultura zero, avrà sempre e comunque una comprensione del mondo e dei suoi meccanismi superiore a quella di un giovane per quanto acculturato. Si chiama esperienza. In altri termini, la teoria è niente senza la pratica. Un ottimo esempio per spiegare quello che intendevo prima. Si abbaia contro l'immagine del razzista Salvini, che però espelle molta meno gente del suo predecessore Minniti. A logica, chi è dei due il vero fascista? Sembra l'esempio dello stolto che, invece della luna, guarda il dito che la indica.
  11. Avevo capito, tempo fa, che il limite di bacche che si possono dare a un pokemon in difesa di una palestra fosse 10 ogni mezzora. Vengo da un logorante tentativo di liberare una palestra nella quale il difensore ha ricevuto in sequenza 29 bacche lampone dorate. Come si spiega? I difensori erano 2, non avrebbero dovuto averne massimo 20 a disposizione? Me ne hanno scaricate 29 in faccia.
  12. Per me sono cose che lasciano il tempo che trovano, nonché costruzioni molto meno pulite di quanto possano sembrare, per una serie di motivi. 1) Il movimento è nato con fini politici, non sociali. Ostacolare la Borgonzoni nella corsa al governatorato dell'Emilia è un gesto politico, nient'altro, anche se non ti leghi ad alcun partito esistente e anche se spacci la tua iniziativa come una risposta al clima d'odio crescente. 2) "I giovani non sono ascoltati", perdonami, è un po' come dire "non ci sono più le mezze stagioni". I giovani non sono (quasi mai stati) ascoltati per un motivo semplice: non hanno gli strumenti o le conoscenze adeguate per sapere di cosa parlano. Senza offesa. 3) Qualunque cosa creata in ottica "anti-Salvini" finisce per rafforzare Salvini. E' un dato di fatto che nessuno sembra capire. 4) L'unica, e ripeto, l'unica ricetta che funziona in questo momento per indebolire Salvini è una risposta forte, decisa e definitiva contro l'immigrazione. E per forte intendo molto forte, a livello nazionale meglio ancora europeo (ma l'Europa non ha un grammo di fegato, sfortuna vuole). Anziché inventare movimenti inutili, risolvete il problema immigrazione e la Lega si scioglierà come neve al sole. Garantito.
  13. Sarà l'effetto novità, ma a me molti dei nuovi piacciono! In brevissimo: - Starter forte delusione. Bellissimi i base, gli evo davvero bruttini. - Corviknight e Wooloo li conoscevamo, li adoro, e i loro connessi sono all'altezza, per me. - Da fan dei serpenti non ho apprezzato granché Silicobra ed evoluzione. - Forme Galar in generale ben riuscite e caratteristiche, a parte qualche obbrobbrio. - Amo amo amo la volpe, il centopiedi fuoco, il polpone blu, il barracuuuda, il dragozzo con la testa triangolare, e la falena neve. Cié, la falena neve. Spettacolare. - Leggendari ok, ci stanno. - Cancellate Mr. Rime. - Nota d'onore al Corsola Galar e Cursola. Corallo fantasma. Corallo morto. Barriera corallina che va estinguendosi. Pokemon con messaggio forte dietro. Amaramente lo adoro.
  14. Ho aggiornato il primo post con diversi nuovi disegni. Ora il primo post raccoglie tutte le immagini, per semplicità. @MoonlightUmbreon @Buzzwole1991 @evilespeon @sangio se interessati.
  15. Non sono ancora a quel punto, ma a me è successo lo stesso durante una normale lotta con lo sgherro TR. Però tutto ha comunque funzionato normale e ho catturato il pokemon ombra.

×
×
  • Crea...

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.