Vai al commento


ZarRomanov

Utente
  • Messaggi

    1.133
  • Punti Fedeltà

  • Iscrizione

  • Ultima visita

  • Vittorie

    9
  • Feedback

    0%
  • PokéPoints

    PP 42.93

Attività reputazione

  1. Mi Piace
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Warmachine in PlatinumGames promette aggiornamenti su Bayonetta 3 nel 2021   
    img.dvwpipblinker-forumpost-img { height: 310px; width: 100%; object-fit: cover; } Leggi la notizia
  2. Mi Piace
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Pokéscout in Nintendo Switch è la console del Natale 2020   
    img.dvwpipblinker-forumpost-img { height: 310px; width: 100%; object-fit: cover; } Leggi la notizia
  3. Mi Piace
    ZarRomanov ha assegnato una reazione a MatBig in [Candidature] Mister Pokémon Millennium   
    Nick: leggi a sinistra MatBig 
    Secondo te perché dovrebbero votarti? Mi pesa scrivere Sono su Pokémon Millennium da quasi 4 anni. Ho visto tante cose, tante persone, tanti cambiamenti. Il forum mi ha fatto invecchiare fatto crescere. Mi candido perché ho bisogno di PP perché mi piace divertirmi e non so cos’altro scrivere aiuto mi ammazzo e perché è un gioco piuttosto tresch  
    Allegato: allego un alligatore che annega aleggiando ad Oleggio il mio topic sulle poesie che spero vi piacciano  
  4. Mi Piace
    ZarRomanov ha assegnato una reazione a RedHawk in [Candidature] Mister Pokémon Millennium   
    Nick: RedHawk
    Secondo te perché dovrebbero votarti?:
    Perché sono un amministratore simpatico, bello, divertente ma soprattutto modesto. Perché lo scorso anno sono arrivato in finale, e quindi questa volta desidero vincere. Perché ho organizzato il PokéDoll Summer Festival, dando la possibilità a tutti voi di prendere tante bambole belle anche per errore (  @Darki200 con il suo Darkrai ancora mi ringrazia) Cerco di distribuire i PokéPoints in maniera equa, in modo da evitare una bambola a 50 PP Perché evito l'anarchia all'interno del forum Perché presto vedrete tante novità in arrivo su PM Sto lavorando a progetti top secret che vedrete solo se il destino vorrà Perché ho aiutato a riportare i PokéPoints sul forum dopo l'addio alla vecchia versione Allegato: 
    Sfortunatamente, quello che vorrei farvi vedere non è ancora pronto, quindi mi dovrete votare sulla fiducia <3 
  5. Mi Piace
    ZarRomanov ha assegnato una reazione a MarcinGreed in [Candidature] Mister Pokémon Millennium   
    Nick: MarcinGreed...
    Secondo te perché dovrebbero votarti?: Arriverò primo...
    Allegato:
  6. Love
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Tabunne in Svelato l'illustratore delle schermate di caricamento di Pokémon GO   
    In una newsletter, Niantic ha rivelato che le schermate di caricamento di Pokémon GO sono state realizzate dall'illustratrice Mieke Hutchins! Leggi la notizia
  7. Grr
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Roman in Mew per Pokémon Let's Go sarà ottenibile in esclusiva acquistando Poké Ball Plus   
    Il Pokémon Misterioso Mew sarà disponibile per tutti i giocatori di Pokémon Let's Go, Pikachu! e Pokémon Let's Go, Eevee! che acquisteranno la Poké Ball Plus! Leggi la notizia
  8. Mi Piace
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Chinotto in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Credo tu stia facendo confusione tra il referendum costituzionale del 4 dicembre e la proposta di legge elettorale fatta precedentemente, volgarmente nota come Italicum e già dichiarata incostituzionale, motivo per cui la tua obiezione non ha alcun senso. Poi ripeto, a me quella riforma costituzionale non piaceva nel suo complesso (ma qui pare che se si va contro idee pentastellate o leghiste bisogna per forza essere elettori del PD, quando si può semplicemente avere delle proprie personali opinioni su tutto senza mai associarsi o sentirsi particolarmente vicini ad alcun partito), ma solo in alcuni punti fondamentali. L'errore è prendersela con l'attuale legge elettorale, il Rosatellum (che ha poco a che vedere con l'Italicum) che è stata approvata e dichiarata pienamente costituzionale e che, quasi certamente, con altri parametri non sarebbe stata in armonia con gli attuali articoli della Costituzione. Tutto il resto di ciò che hai detto sono slogan (persino scollegati dall'argomento affrontato), e per deformazione professionale preferisco rispondere alle idee e ai fatti concreti. Gli slogan lasciamoli alle agenzie pubblicitarie.
  9. Mi Piace
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Chinotto in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Ma davvero riuscite a giustificare gli inciuci, quindi le "colpe" di due partiti, addossandole agli altri? M5S e Lega potevano benissimo scegliere di non allearsi, come dichiarato durante l'intera campagna elettorale, o farlo, di fatti tradendo la fiducia degli elettori. È stata scelta la seconda strada, scelta legittima, per carità. Tuttavia addossare le colpe agli altri è da immaturi, è un voler (o saper) affrontare i propri problemi.
    Ci tengo inoltre a ricordare che una legge con un premio di maggioranza più cospicuo o fissato a una percentuale più bassa, sarebbe stato dichiarato incostituzionale dalla Corte, come già accaduto in passato. L'eventuale scelta di non permettere coalizioni non sarebbe invece stata di nessun aiuto, visto che sarebbe bastato fare una lista unica tra tutti i partiti. Che reali colpe ha questa legge elettorale oltre che quella di rispettare la Costituzione? Lungi da me difendere Renzi, con cui ho poche idee da condividere, ma forse ha ragione quando dice che se davvero si voleva un cambiamento costituzionale, con conseguente possibilità di cambiare anche la legge elettorale, l'occasione è stata persa al famoso referendum del 4 dicembre. Purtroppo le tante forze politiche mancano di coerenza, ma potendo marciare su slogan ad hoc per gente poco informata, possono permettersi questo lusso. 
  10. Mi Piace
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Ackerman in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Credo tu stia facendo confusione tra il referendum costituzionale del 4 dicembre e la proposta di legge elettorale fatta precedentemente, volgarmente nota come Italicum e già dichiarata incostituzionale, motivo per cui la tua obiezione non ha alcun senso. Poi ripeto, a me quella riforma costituzionale non piaceva nel suo complesso (ma qui pare che se si va contro idee pentastellate o leghiste bisogna per forza essere elettori del PD, quando si può semplicemente avere delle proprie personali opinioni su tutto senza mai associarsi o sentirsi particolarmente vicini ad alcun partito), ma solo in alcuni punti fondamentali. L'errore è prendersela con l'attuale legge elettorale, il Rosatellum (che ha poco a che vedere con l'Italicum) che è stata approvata e dichiarata pienamente costituzionale e che, quasi certamente, con altri parametri non sarebbe stata in armonia con gli attuali articoli della Costituzione. Tutto il resto di ciò che hai detto sono slogan (persino scollegati dall'argomento affrontato), e per deformazione professionale preferisco rispondere alle idee e ai fatti concreti. Gli slogan lasciamoli alle agenzie pubblicitarie.
  11. Mi Piace
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Ackerman in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Ma davvero riuscite a giustificare gli inciuci, quindi le "colpe" di due partiti, addossandole agli altri? M5S e Lega potevano benissimo scegliere di non allearsi, come dichiarato durante l'intera campagna elettorale, o farlo, di fatti tradendo la fiducia degli elettori. È stata scelta la seconda strada, scelta legittima, per carità. Tuttavia addossare le colpe agli altri è da immaturi, è un voler (o saper) affrontare i propri problemi.
    Ci tengo inoltre a ricordare che una legge con un premio di maggioranza più cospicuo o fissato a una percentuale più bassa, sarebbe stato dichiarato incostituzionale dalla Corte, come già accaduto in passato. L'eventuale scelta di non permettere coalizioni non sarebbe invece stata di nessun aiuto, visto che sarebbe bastato fare una lista unica tra tutti i partiti. Che reali colpe ha questa legge elettorale oltre che quella di rispettare la Costituzione? Lungi da me difendere Renzi, con cui ho poche idee da condividere, ma forse ha ragione quando dice che se davvero si voleva un cambiamento costituzionale, con conseguente possibilità di cambiare anche la legge elettorale, l'occasione è stata persa al famoso referendum del 4 dicembre. Purtroppo le tante forze politiche mancano di coerenza, ma potendo marciare su slogan ad hoc per gente poco informata, possono permettersi questo lusso. 
  12. Mi Piace
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Kio_ in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Credo tu stia facendo confusione tra il referendum costituzionale del 4 dicembre e la proposta di legge elettorale fatta precedentemente, volgarmente nota come Italicum e già dichiarata incostituzionale, motivo per cui la tua obiezione non ha alcun senso. Poi ripeto, a me quella riforma costituzionale non piaceva nel suo complesso (ma qui pare che se si va contro idee pentastellate o leghiste bisogna per forza essere elettori del PD, quando si può semplicemente avere delle proprie personali opinioni su tutto senza mai associarsi o sentirsi particolarmente vicini ad alcun partito), ma solo in alcuni punti fondamentali. L'errore è prendersela con l'attuale legge elettorale, il Rosatellum (che ha poco a che vedere con l'Italicum) che è stata approvata e dichiarata pienamente costituzionale e che, quasi certamente, con altri parametri non sarebbe stata in armonia con gli attuali articoli della Costituzione. Tutto il resto di ciò che hai detto sono slogan (persino scollegati dall'argomento affrontato), e per deformazione professionale preferisco rispondere alle idee e ai fatti concreti. Gli slogan lasciamoli alle agenzie pubblicitarie.
  13. Love
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Kio_ in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Ma davvero riuscite a giustificare gli inciuci, quindi le "colpe" di due partiti, addossandole agli altri? M5S e Lega potevano benissimo scegliere di non allearsi, come dichiarato durante l'intera campagna elettorale, o farlo, di fatti tradendo la fiducia degli elettori. È stata scelta la seconda strada, scelta legittima, per carità. Tuttavia addossare le colpe agli altri è da immaturi, è un voler (o saper) affrontare i propri problemi.
    Ci tengo inoltre a ricordare che una legge con un premio di maggioranza più cospicuo o fissato a una percentuale più bassa, sarebbe stato dichiarato incostituzionale dalla Corte, come già accaduto in passato. L'eventuale scelta di non permettere coalizioni non sarebbe invece stata di nessun aiuto, visto che sarebbe bastato fare una lista unica tra tutti i partiti. Che reali colpe ha questa legge elettorale oltre che quella di rispettare la Costituzione? Lungi da me difendere Renzi, con cui ho poche idee da condividere, ma forse ha ragione quando dice che se davvero si voleva un cambiamento costituzionale, con conseguente possibilità di cambiare anche la legge elettorale, l'occasione è stata persa al famoso referendum del 4 dicembre. Purtroppo le tante forze politiche mancano di coerenza, ma potendo marciare su slogan ad hoc per gente poco informata, possono permettersi questo lusso. 
  14. Ahah
    ZarRomanov ha assegnato una reazione a Kio_ in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Che dire di questo nuovo governo: Flat tax, reddito di cittadinanza, no-vax, euroscetticismo, razzismo e omofobia...
     

     
    Ecco, questo mi consola. Poteva andare anche peggio effettivamente. 
  15. Grr
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Absol99 in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Comunque, detto sinceramente, a mio modesto parere l'unico a uscire realmente vincitore da tutte le vicende degli ultimi giorni è il solo Matteo Salvini. Non credo nei complotti, nei piani strategici, nei "poteri forti" (che poi insomma, Mattarella non è secondo a nessuno in quanto a potere, basta mettere un attimino in moto il cervello), ma pare tuttavia innegabile che una situazione del genere era auspicabile solo per il leader della Lega che, non potendo governare con i propri alleati, si è visto fare la corte dal M5S, attirando le simpatie di gran parte del loro elettorato (situazione rafforzata dopo il così detto "contratto di Governo") e, con la scelta di non sostituire Savona (che, vista obiettivamente, dimostra un non reale interesse ad andare al governo, visto che l'uscita dal sistema monetario unico europeo non è stato protagonista né della campagna elettorale, né del "contratto di Governo"), è riuscito a destabilizzare le istituzioni e farsi forte delle simpatie non solo degli alleati, ma anche dei pentastellati; pronto quindi, a uscire rafforzato dalle ormai assai probabili prossime elezioni. 
    Per quanto riguarda il discorso di ieri, sinceramente non posso che essere fiero di avere Sergio Mattarella, illustre costituzionalista, come Presidente della Repubblica capace di interpretare ed attuare al meglio (per il popolo italiano intero) la nostra splendida Costituzione, con un discorso solenne che è stato una vera e propria lezione di costituzionale e che ha richiamato molti dei principi fondamentali della nostra Repubblica, di cui il PdR è la figura più importante ed autorevole (nonostante i diversi tentativi di rafforzare il ruolo del Presidente del Consiglio a suo discapito). 
    Non riesco invece a capacitarmi di come gli elettori del M5S riescano a giustificare i continui cambi di rotta dei propri rappresentanti, Di Maio in primis, che tra quelli che una volta definivano "inciuci", ora eppure tentati, e dichiarazioni poco coerenti (es. "Non c'è nessuna discussione sui Ministri. Decide il presidente Mattarella" - 24/05/2018; salvo poi ritrattare tra ieri e oggi. Idem opinioni riguardo l'incaricato Premier Cottarelli, figura a cui più volte il leader pentastellato si era dimostrato vicino in quanto a idee), hanno dimostrato di tenere ben poco al voto dei propri elettori, al contrario di quanto ora affermato.
    Anche in quest'ottica, il più coerente agli occhi dei meno informati, apparirà proprio lo stesso Salvini che, come accennato nell'iniziale premessa, pare essere l'unico vero "vincitore" di questi ultimi giorni, dove a uscirne sconfitta, purtroppo, è la stabilità della nostra Repubblica, fortunatamente, ad oggi, tenuta salda dal solo Sergio Mattarella.
     
    Alla luce di tutto questo, oggi come ieri, non posso che condividere l'hashtag che sta spopolando sui social: #iostoconMattarella
  16. Mi Piace
    ZarRomanov ha assegnato una reazione a Shark in [Ufficiale] Discussione Politica   
    In verità la Repubblica è uno dei pochi giornali che non racconta fake news. Dovrebbero invece mettere un freno a giornali di parte *coff* il fatto quotidiano *coff* che fanno sembrare il proprio partito privo di errori ecc, spalando schifo su altri partiti e fissandosi su quella determinata ideologia
  17. Mi Piace
    ZarRomanov ha assegnato una reazione a Kio_ in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Il rialzo si è avuto perché, oltre l'instabilità politica abbiamo dimostrato di avere dei conflitti interni sulla base di futili motivi, apparendo a tutti come un paese estremamente inaffidabile.
    Le due maggiori forze politiche del paese si sono scagliate contro il Presidente della Repubblica perché, nel rispetto delle sue funzioni, ha rifiutato loro un nome. E per questa cosa, non solo hanno richiesto lo stato d'accusa ma si sono espressi in ogni modo malevolo possibile e immaginabile sui media (senza contare i vari militanti che sono arrivati addirittura a minacciare di morte il Presidente).
    E questo fatto è senza precedenti perché
    1) In passato il Presidente della Repubblica, se è stato messo in stato d'accusa è sempre stato per presunti legami con la corruzione ecc, non per aver compiuto un gesto che è nelle sue piene funzioni. Visto e considerato che nessun governo, mai, è stato così irresponsabile da mandare all'aria un intero programma per un nome facilmente rimpiazzabile.
    2) quando pure il Presidente veniva posto in stato d'accusa, gli accusatori non si sono mai rivolti a lui nei termini in uso questi giorni. Si è arrivato addirittura a parlare di marcia su Roma...
     
    Non la scelta di Mattarella, ma l'attacco alle istituzioni e il modo in cui ciò è avvenuto ha causato l'aumento dello Spread. Se già un giorno siamo Euro si, e l'altro Euro no, ora diamo a vedere anche di voler instaurare una dittatura populista marciando su Roma, ovvio che nessuno vuole investire nel nostro paese.
  18. Love
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Ackerman in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Comunque, detto sinceramente, a mio modesto parere l'unico a uscire realmente vincitore da tutte le vicende degli ultimi giorni è il solo Matteo Salvini. Non credo nei complotti, nei piani strategici, nei "poteri forti" (che poi insomma, Mattarella non è secondo a nessuno in quanto a potere, basta mettere un attimino in moto il cervello), ma pare tuttavia innegabile che una situazione del genere era auspicabile solo per il leader della Lega che, non potendo governare con i propri alleati, si è visto fare la corte dal M5S, attirando le simpatie di gran parte del loro elettorato (situazione rafforzata dopo il così detto "contratto di Governo") e, con la scelta di non sostituire Savona (che, vista obiettivamente, dimostra un non reale interesse ad andare al governo, visto che l'uscita dal sistema monetario unico europeo non è stato protagonista né della campagna elettorale, né del "contratto di Governo"), è riuscito a destabilizzare le istituzioni e farsi forte delle simpatie non solo degli alleati, ma anche dei pentastellati; pronto quindi, a uscire rafforzato dalle ormai assai probabili prossime elezioni. 
    Per quanto riguarda il discorso di ieri, sinceramente non posso che essere fiero di avere Sergio Mattarella, illustre costituzionalista, come Presidente della Repubblica capace di interpretare ed attuare al meglio (per il popolo italiano intero) la nostra splendida Costituzione, con un discorso solenne che è stato una vera e propria lezione di costituzionale e che ha richiamato molti dei principi fondamentali della nostra Repubblica, di cui il PdR è la figura più importante ed autorevole (nonostante i diversi tentativi di rafforzare il ruolo del Presidente del Consiglio a suo discapito). 
    Non riesco invece a capacitarmi di come gli elettori del M5S riescano a giustificare i continui cambi di rotta dei propri rappresentanti, Di Maio in primis, che tra quelli che una volta definivano "inciuci", ora eppure tentati, e dichiarazioni poco coerenti (es. "Non c'è nessuna discussione sui Ministri. Decide il presidente Mattarella" - 24/05/2018; salvo poi ritrattare tra ieri e oggi. Idem opinioni riguardo l'incaricato Premier Cottarelli, figura a cui più volte il leader pentastellato si era dimostrato vicino in quanto a idee), hanno dimostrato di tenere ben poco al voto dei propri elettori, al contrario di quanto ora affermato.
    Anche in quest'ottica, il più coerente agli occhi dei meno informati, apparirà proprio lo stesso Salvini che, come accennato nell'iniziale premessa, pare essere l'unico vero "vincitore" di questi ultimi giorni, dove a uscirne sconfitta, purtroppo, è la stabilità della nostra Repubblica, fortunatamente, ad oggi, tenuta salda dal solo Sergio Mattarella.
     
    Alla luce di tutto questo, oggi come ieri, non posso che condividere l'hashtag che sta spopolando sui social: #iostoconMattarella
  19. Love
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Frabyte in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Comunque, detto sinceramente, a mio modesto parere l'unico a uscire realmente vincitore da tutte le vicende degli ultimi giorni è il solo Matteo Salvini. Non credo nei complotti, nei piani strategici, nei "poteri forti" (che poi insomma, Mattarella non è secondo a nessuno in quanto a potere, basta mettere un attimino in moto il cervello), ma pare tuttavia innegabile che una situazione del genere era auspicabile solo per il leader della Lega che, non potendo governare con i propri alleati, si è visto fare la corte dal M5S, attirando le simpatie di gran parte del loro elettorato (situazione rafforzata dopo il così detto "contratto di Governo") e, con la scelta di non sostituire Savona (che, vista obiettivamente, dimostra un non reale interesse ad andare al governo, visto che l'uscita dal sistema monetario unico europeo non è stato protagonista né della campagna elettorale, né del "contratto di Governo"), è riuscito a destabilizzare le istituzioni e farsi forte delle simpatie non solo degli alleati, ma anche dei pentastellati; pronto quindi, a uscire rafforzato dalle ormai assai probabili prossime elezioni. 
    Per quanto riguarda il discorso di ieri, sinceramente non posso che essere fiero di avere Sergio Mattarella, illustre costituzionalista, come Presidente della Repubblica capace di interpretare ed attuare al meglio (per il popolo italiano intero) la nostra splendida Costituzione, con un discorso solenne che è stato una vera e propria lezione di costituzionale e che ha richiamato molti dei principi fondamentali della nostra Repubblica, di cui il PdR è la figura più importante ed autorevole (nonostante i diversi tentativi di rafforzare il ruolo del Presidente del Consiglio a suo discapito). 
    Non riesco invece a capacitarmi di come gli elettori del M5S riescano a giustificare i continui cambi di rotta dei propri rappresentanti, Di Maio in primis, che tra quelli che una volta definivano "inciuci", ora eppure tentati, e dichiarazioni poco coerenti (es. "Non c'è nessuna discussione sui Ministri. Decide il presidente Mattarella" - 24/05/2018; salvo poi ritrattare tra ieri e oggi. Idem opinioni riguardo l'incaricato Premier Cottarelli, figura a cui più volte il leader pentastellato si era dimostrato vicino in quanto a idee), hanno dimostrato di tenere ben poco al voto dei propri elettori, al contrario di quanto ora affermato.
    Anche in quest'ottica, il più coerente agli occhi dei meno informati, apparirà proprio lo stesso Salvini che, come accennato nell'iniziale premessa, pare essere l'unico vero "vincitore" di questi ultimi giorni, dove a uscirne sconfitta, purtroppo, è la stabilità della nostra Repubblica, fortunatamente, ad oggi, tenuta salda dal solo Sergio Mattarella.
     
    Alla luce di tutto questo, oggi come ieri, non posso che condividere l'hashtag che sta spopolando sui social: #iostoconMattarella
  20. Mi Piace
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Kio_ in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Comunque, detto sinceramente, a mio modesto parere l'unico a uscire realmente vincitore da tutte le vicende degli ultimi giorni è il solo Matteo Salvini. Non credo nei complotti, nei piani strategici, nei "poteri forti" (che poi insomma, Mattarella non è secondo a nessuno in quanto a potere, basta mettere un attimino in moto il cervello), ma pare tuttavia innegabile che una situazione del genere era auspicabile solo per il leader della Lega che, non potendo governare con i propri alleati, si è visto fare la corte dal M5S, attirando le simpatie di gran parte del loro elettorato (situazione rafforzata dopo il così detto "contratto di Governo") e, con la scelta di non sostituire Savona (che, vista obiettivamente, dimostra un non reale interesse ad andare al governo, visto che l'uscita dal sistema monetario unico europeo non è stato protagonista né della campagna elettorale, né del "contratto di Governo"), è riuscito a destabilizzare le istituzioni e farsi forte delle simpatie non solo degli alleati, ma anche dei pentastellati; pronto quindi, a uscire rafforzato dalle ormai assai probabili prossime elezioni. 
    Per quanto riguarda il discorso di ieri, sinceramente non posso che essere fiero di avere Sergio Mattarella, illustre costituzionalista, come Presidente della Repubblica capace di interpretare ed attuare al meglio (per il popolo italiano intero) la nostra splendida Costituzione, con un discorso solenne che è stato una vera e propria lezione di costituzionale e che ha richiamato molti dei principi fondamentali della nostra Repubblica, di cui il PdR è la figura più importante ed autorevole (nonostante i diversi tentativi di rafforzare il ruolo del Presidente del Consiglio a suo discapito). 
    Non riesco invece a capacitarmi di come gli elettori del M5S riescano a giustificare i continui cambi di rotta dei propri rappresentanti, Di Maio in primis, che tra quelli che una volta definivano "inciuci", ora eppure tentati, e dichiarazioni poco coerenti (es. "Non c'è nessuna discussione sui Ministri. Decide il presidente Mattarella" - 24/05/2018; salvo poi ritrattare tra ieri e oggi. Idem opinioni riguardo l'incaricato Premier Cottarelli, figura a cui più volte il leader pentastellato si era dimostrato vicino in quanto a idee), hanno dimostrato di tenere ben poco al voto dei propri elettori, al contrario di quanto ora affermato.
    Anche in quest'ottica, il più coerente agli occhi dei meno informati, apparirà proprio lo stesso Salvini che, come accennato nell'iniziale premessa, pare essere l'unico vero "vincitore" di questi ultimi giorni, dove a uscirne sconfitta, purtroppo, è la stabilità della nostra Repubblica, fortunatamente, ad oggi, tenuta salda dal solo Sergio Mattarella.
     
    Alla luce di tutto questo, oggi come ieri, non posso che condividere l'hashtag che sta spopolando sui social: #iostoconMattarella
  21. Mi Piace
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Chinotto in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Comunque, detto sinceramente, a mio modesto parere l'unico a uscire realmente vincitore da tutte le vicende degli ultimi giorni è il solo Matteo Salvini. Non credo nei complotti, nei piani strategici, nei "poteri forti" (che poi insomma, Mattarella non è secondo a nessuno in quanto a potere, basta mettere un attimino in moto il cervello), ma pare tuttavia innegabile che una situazione del genere era auspicabile solo per il leader della Lega che, non potendo governare con i propri alleati, si è visto fare la corte dal M5S, attirando le simpatie di gran parte del loro elettorato (situazione rafforzata dopo il così detto "contratto di Governo") e, con la scelta di non sostituire Savona (che, vista obiettivamente, dimostra un non reale interesse ad andare al governo, visto che l'uscita dal sistema monetario unico europeo non è stato protagonista né della campagna elettorale, né del "contratto di Governo"), è riuscito a destabilizzare le istituzioni e farsi forte delle simpatie non solo degli alleati, ma anche dei pentastellati; pronto quindi, a uscire rafforzato dalle ormai assai probabili prossime elezioni. 
    Per quanto riguarda il discorso di ieri, sinceramente non posso che essere fiero di avere Sergio Mattarella, illustre costituzionalista, come Presidente della Repubblica capace di interpretare ed attuare al meglio (per il popolo italiano intero) la nostra splendida Costituzione, con un discorso solenne che è stato una vera e propria lezione di costituzionale e che ha richiamato molti dei principi fondamentali della nostra Repubblica, di cui il PdR è la figura più importante ed autorevole (nonostante i diversi tentativi di rafforzare il ruolo del Presidente del Consiglio a suo discapito). 
    Non riesco invece a capacitarmi di come gli elettori del M5S riescano a giustificare i continui cambi di rotta dei propri rappresentanti, Di Maio in primis, che tra quelli che una volta definivano "inciuci", ora eppure tentati, e dichiarazioni poco coerenti (es. "Non c'è nessuna discussione sui Ministri. Decide il presidente Mattarella" - 24/05/2018; salvo poi ritrattare tra ieri e oggi. Idem opinioni riguardo l'incaricato Premier Cottarelli, figura a cui più volte il leader pentastellato si era dimostrato vicino in quanto a idee), hanno dimostrato di tenere ben poco al voto dei propri elettori, al contrario di quanto ora affermato.
    Anche in quest'ottica, il più coerente agli occhi dei meno informati, apparirà proprio lo stesso Salvini che, come accennato nell'iniziale premessa, pare essere l'unico vero "vincitore" di questi ultimi giorni, dove a uscirne sconfitta, purtroppo, è la stabilità della nostra Repubblica, fortunatamente, ad oggi, tenuta salda dal solo Sergio Mattarella.
     
    Alla luce di tutto questo, oggi come ieri, non posso che condividere l'hashtag che sta spopolando sui social: #iostoconMattarella
  22. Mi Piace
    ZarRomanov ha assegnato una reazione a Kio_ in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Penso che il governo tecnico sia stato posto anche per fare in modo che si discuta di una nuova legge elettorale. Perché, appunto, tornare a votare con questa legge elettorale sarebbe dannoso e inconcludente.
  23. Mi Piace
    ZarRomanov ha ricevuto una reazione da Kizura in Super Smash Bros. per Nintendo Switch è ora preordinabile in Italia   
    Nonostante le poche informazioni a riguardo e la mancanza di una data di lancio ufficiale, Amazon Italia e GameStop hanno già aperto i preordini per l'attesissimo nuovo capitolo di Super Smash Bros. per Nintendo Switch! Leggi la notizia
  24. Love
    ZarRomanov ha assegnato una reazione a Kio_ in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Aggiungo che se Renzi è tornato nonostante il No al referendum è perché così gli fu chiesto da elettori e colleghi di partito. Che poi sia comunque opinabile la sua coerenza può starci ma, ecco, non è tornato senza un motivo.
    Gentiloni non votato per antipatia è incommentabile. Bisognerebbe votare in base a competenza non a simpatia, altrimenti le elezioni si trasformano in una roba alla miss Italia.
    Di motivi per non votare i 5stelle ce ne sono eccome, primo fra tutti incoerenza e populismo. Dicono tutto e il contrario di tutto in base a come tira il vento, ma va beh, ognuno ha le sue ragioni d'altronde...
  25. Mi Piace
    ZarRomanov ha assegnato una reazione a Raizen in [Ufficiale] Discussione Politica   
    Volevo dire la mia ma sfigurerei dopo quanto scritto e ora non so cosa dire Certo in modo molto più semplice, ma ho pensato anche io che il voto a M5s sia un voto d'ignoranza, senza la sfumatura offensiva. Io non ho la preparazione che puoi avere tu o altri utenti che ho letto qui come Jerry, ma nel mio piccolo ho applicato qualche ragionamento. Il succo è più semplice di quanto sembri, è davvero emblematico il fatto che sia così difficile da afferrare per molti.
×
×
  • Crea...