Vai al commento






RedHawk

Amministratore
  • Messaggi

    3.686
  • Punti Fedeltà

  • Iscrizione

  • Ultima visita

  • Vittorie

    8
  • Feedback

    0%
  • PokéPoints

    PP 540.75

RedHawk ha vinto l'ultima volta il 14 luglio 2019

RedHawk quel giorno ha ottenuto più mi piace di tutti gli altri!

Informazioni su RedHawk

  • Grado
    CHIUSO PER FERIE
  • Compleanno 06/05/1997

Informazioni di Contatto

  • Facebook
    Dario Calloni
  • deviantART
    http://redhawk006.deviantart.com

Informazioni del Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Città
    Desio
  • Interessi e passioni
    Informatica
    Videogiochi
    Pokémon
    Ammirare DeederVel
    Pregare DeederVel
  • Pokémon Preferito
    Garchomp

Informazioni di Gioco

  • Nickname Pokémon Spada e Scudo
    RedHawk

Codici Amico

  • Codice Amico 3DS
    2982 1263 7709
  • Nickname GCC Online
    RedHawk006

Visitatori recenti del profilo

30.030 visite profilo
  1. No, e ti spiego subito il motivo: Game Freak ha detto che rilascerà gratuitamente, anche per chi non comprerà il pass, un aggiornamento per permettergli di poter ottenere anche solamente tramite scambio i vari Pokémon. Ora, vero che magari non tutti hanno quell'amico disponibile che compra i DLC, ma ti basta andare in un qualsiasi forum per scambiare (anche il nostro), per poter ottenere tutti i Pokémon. Se io ti voglio costringere a comprare un DLC, non ha senso che io ti permetta di aver comunque un suo contenuto gratis. Il paragone con Call of Duty non sta né in cielo né in terra. Call of Duty è vero che esce ogni anno, ma è anche vero che il gioco, ogni anno, viene sviluppato da una software house diversa, non è sempre la stessa. Quelli che pubblicano lo stesso gioco sono quelli che creano la serie, esempio Black Ops, ma da Black Ops 1, al 2, al 3 non è passato un anno di differenza, ma molti di più, dando il tempo di fare uno sviluppo concreto.
  2. Contentissimo per il ritorno di questa serie che mancava da tanto tempo. Un poco meno per il fatto che siano dei remake, ma sempre meglio di niente. Speriamo che siano ben fatti, anche se dalle immagini non sembra per niente male
  3. Contento per il direct e quello che hanno mostrato, ma questa volta non ho più l'hype, dopo l'esperienza con i due nuovi titoli. Ottimo per i DLC, ma 30€ per dei contenuti che sarebbero dovuti essere sin dal primo momento nel gioco, è troppo, non prendiamoci in giro. Certo, meglio dei DLC piuttosto che dei titoli a parte, ma resta il fatto che sempre 30€ deve spendere per continuare ad avere altri contenuti che dovevano già esserci di default. Il contenuto del pass sembrerebbe essere bello corposo, il problema è che anche Spada e Scudo sembravano avere delle cose molto belle, e sappiamo tutti com'è andata a finire. Quindi, questa volta, finché non vedo altri trailer e non rilasciano altre informazioni sui DLC, ci penso due volte prima di acquistarli.
  4. Odio quando sono quasi lì per completare qualcosa che sto portando avanti da tempo, il mio cervello di colpo inizia pensare a tutte le cose negative che possono succedere, facendomi fermare dal riuscire finalmente a finire...
  5. Certo che diventi ogni giorno sempre più raccomandato!!1!!1!! SONO INDIGNIATO!!1!11!!!

    1. Darki

      Darki

      Non so di cosa tu stia parlando :look:

    2. adelredmaster

      adelredmaster

      @Darki bravo fai il finto tonto cosi ogni giorno ti alzerai   piu in alto nell organizacione surclasandolo

  6. Oggi, parleremo di un gioco, anche se sarebbe più corretto dire una serie di giochi, a tema calcistico. Tra pochi minuti, verranno rilasciati i TOTY, ovvero la Squadra dell'anno 2019. Il gioco dove verranno rilasciati questi calciatori è Fifa 20. Fifa è un titolo prodotto da Electronic Arts, e grazie alle numerose license di cui dispone (Premier League, UEFA, FIFA, ecc...) è attualmente il gioco calcistico più giocato al mondo. Il gioco è da anni, al centro di critiche da parte di tutti i giocatori, ma prima di iniziare a parlarne nel dettaglio, vi spiego tre dei termini che andremo a utilizzare nel corso di questa discussione. Bug: nei videogiochi col termine bug ci si riferisce a un errore che porta al malfunzionamento del gioco. Glitch: nei videogiochi col termine glitch ci si riferisce a un comportamento anomalo del software, che permette all'utente di ottenere dei vantaggi non previsti. Scripting: nei videogiochi col termine scripting ci si riferisce a una parte del videgioco (che possa essere una lotta o un incontro), già decisi dal codice. Per farvi un esempio: quando ci troviamo a lottare contro un personaggio più forte del nostro pg, si perde e ci si risveglia in un'altra zona per andare avanti nel gioco, in quel caso si parla di "lotta scriptata", ovvero una lotta che era già decisa dall'inizio. Bene, dette queste spiegazioni, direi che è il caso di incominciare a parlare della programmazione di Fifa 20. La programmazione di questo gioco è una delle più sbagliate e snervanti che ci siano. So benissimo che programmare l'intelligenza artificiale di giocatori, arbitri e guardalinee sia complicato, e ci mancherebbe anche. Il problema sta nel fatto che ogni anno, il gioco sorprende tutto e, invece di migliorare, sembra andare indietro. È da''inizio dell'anno che la gente parla di bug per fatti come il fuorigioco o per falli inesistenti, che l'arbitro puntualmente fischia e qualche volta estrae un cartellino, facendo cambiare l'inerzia della partita. Senza contare le volte che alcune giocatori non riescono a toccare il pallone perché il gioco decide, in base al sistema, quale sia la scelta migliore, obbligando l'utente a dover scegliere più opzioni per non rischiare troppo. Esiste anche un altro problema, chiamato kick of glicht, ovvero il glitch da calcio d'inizio. Problema presente da alcuni anni, è un glitch che permette all'utente che sta battendo il calcio d'inizo (sia dopo aver subito gol, sia all'inizio dei tempi di gioco) di aver l'attacco leggermente più forte rispetto alla difesa dell'avversario. Di questo problema, la EA ne è al corrente, ma ha più volte dichiarato che non è un problema semplice da correggere. Infatti, essendo esso un glitch e non un bug, è molto più difficile correggere il problema. Come dichiarato, potrebbe essere una soluzione alzare la "potenza" dei difensori avversari, ma facendo cioè, il pallone verrebbe sempre recuperato dalla difesa, impedendo di creare azioni dal primo tocco dopo il calcio di inizio. Questo è per cui, uno dei pochi (se non l'unico) problema che su Fifa è difficile da correggere. Ovviamente però, questi non sono i problemi principali. Una delle cose che più ci si lamenta dei giochi di Fifa, è lo scripting. Come detto, per scripting si intendono delle parti di gioco in cui, il gioco stesso decide se tu puoi vincere oppure no. Ebbene, succede molto spesso che durante delle partite, gli utenti avvertano i loro giocatori più pesanti e lenti, sbagliando persino dei passaggi e stop molto semplici, mentre quelli degli avversari sono molto più veloci, e ci sono invece alcune partite dove le situazioni sono invertite. Ma questo script, esiste veramente? Se si prova a cercare su Google "Fifa 20 scripting" i risultati sono numerosissimi: dai numerosi topic creati sui forum, dove molti utenti si lamentano del gioco, fino ad arrivare anche a messaggi sul forum ufficiale della EA, dove il Community Manager riferisce "È stato già detto numerose volte dai nostri programmatori, che non esiste nessuno scripting nel gioco. Non è perciò il gioco a far scegliere chi vince", che a me fa molto ridere che si sia andati sul forum della EA, perché ovviamente loro ti diranno che esiste una cosa del genere. Sarebbe come andare da un truffatore a dirgli "Ehi, ma tu stai truffando!", sappiamo tutti che risponderà di sì, no? Parlando personalmente e sinceramente, io penso che lo script su Fifa 20 esista. Parliamoci chiaro, dire che non esiste dopo tutti i casi che succedono su un gioco del genere, sarebbe prendersi in giro. Vero, esiste gente che su Fifa fa 30 vittorie in Weekend League (che sarebbe la modalità competitiva di Fifa), e il gioco è uguale per tutti, ma riescono a "vincere contro lo script" per una serie di motivi: vuoi che siano più bravi, vuoi che abbiano una squadra migliore, una connessione migliore, ecc... "Ah, quindi come stai dicendo te adesso, basta essere bravi per battere il gioco stesso" Be', sì e no. È vero che la gente che è forte, su Fifa si riconosce, ma è anche vero che un gioco, dal momento che viene data una modalità competitiva, deve dare le stesse possibilità a tutti. Non deve essere il gioco a decidere quale azione sia gol e quale no. Dal momento che esiste una parte competitiva, deve essere la mia bravura a "scegliere" se io posso andare avanti o meno, se io posso vincere o devo perdere, altrimenti non avrebbe senso. Tutta questa parte competitiva, viene anche sballata a causa del matchmaking. Sappiamo tutti cosa sia il matchmaking, ovvero quel processo che permette a un giocatore di incontrarne un altro con le proprio abilità. Su Fifa però, non si incontrano gli avversari in base alla propria abilità (che su Fifa sarebbe il valore della rosa), ma si trovano avversari in base alla forma partita. Quando si vince e quando si perde, ovviamente il gioco lo sa, e memorizza le ultime tue partite. In base ai tuoi ultimi avversari, il gioco ti trova un altro avversario che ha la forma partita uguale alla tua. A causa di questo, non è improbabile trovare avversari che hanno una rosa piena di giocatori fortissimi, dove il più debole ha come valore 90 (il massimo è 99), mentre nella tua squadra il più forte è un 87. Anche qui, non è propriamente corretto. Poi certo, ci sono quelli che hanno le squadre forti ma poi non le sanno usare, ma dal momento che io ho una rosa più debole di quella del mio avversario, è chiaramente avvantaggiato. Altro papiro scritto, ma di un altro gioco abbiamo parlato. Non ho propriamente detto tutto, anche perché a parlare di Fifa ci si potrebbe stare per ore, tra bug, glitch, differenze tra partite con CPU e altri giocatori, diventerebbe troppo lungo. Vedrò se fare un'altra parte simile, oppure parlerò direttamente di un altro gioco. Grazie mille per aver letto tutto, fatemi sapere con un messaggio qui cosa ne pensate
  7. Esattamente. Alla fine, il discorso si può riassumere con "Death Stranding non è per tutti". Siamo troppo abituati a giochi che devono seguire una linea che ormai è stata dettata da anni e anni, e quando qualcuno prova a cambiare un po', la gente se ne deve lamentare. Kojima ha voluto rischiare, ma lo ha fatto proprio perché lui è Kojima. Basta guardare la reazione della gente quando, durante l'E3 del 2016, salì sul palco. Ci fu tutta la sala impazzita. Disse un semplice "I'm back" e la sala impazzì di nuovo. Questo dimostra quanto la gente gli voglia bene e quanto lo si attendeva. Se vuoi osare, prima di tutto devi esserne capace. Altrimenti continua a fare quello che hai sempre fatto, perché se vai a fare il passo più lungo della gamba, non è detto che riesci a recuperare (*coff**coff Fallout 76*coff**coff*)
  8. RedHawk

    I bless di Ozen

    Ho bisogno di un bless gigantesco. Ho reinstallato Pokémon Master per trovare Camilla, ormai ho speso 25k e il massimo che ho trovato è stato Anita e Tepig...
  9. Ho 22 anni e vivo ancora con i miei. Diciamo che in base a come andrà quest'anno, potrò gettare le basi per il futuro e pensare di andare a vivere da solo. Per il resto, i miei genitori non mi mettono fretta. Aiuto in casa e tutte le persone che pensano "Eh, vivi ancora con i tuoi perché hai già la pappa pronta" probabilmente lo pensano perché quando loro vivevano insieme ai loro genitori non facevano assolutamente niente...
  10. Bravo Dario, proprio bravo

  11. Bravo Dario, proprio bravo

  12. RedHawk

    [Asta] CHIUDERE

    In italiano, il dire "L'asta terminerà il 2 gennaio alle 23:59!" significa che l'asta termina allo scoccare dell'ora scelta. Ergo, tutti i messaggi inviati durante e dopo tale ora, non sono validi, in quanto sono stati scritti e inviati, appunto, durante l'ora X (chiamiamola così). Il vincitore è dunque l'utente @Tails, in quanto il suo è l'ultimo messaggio inviato prima delle 23.59. Qui sotto potete vedere tutti gli screen degli orari del messaggio: Tails: Xemnas9999: Restiamo a disposizione per chiarimenti
  13. Salve cari lettori. Bentornati alla mia rubrica sulla programmazione dei videogame. Quest'oggi, parlerò di un gioco che ha fatto molto discutere, sia prima dell'uscita che dopo. Il gioco in questione è uscito quest'anno, durante il periodo di SWOSHI (all'incirca), ed è stato un candidato al GOTY. Lo avrete già capito, sto parlando di Death Stranding. Death Strading, è il gioco che più ha suscitato l'interesse della gente già dal rilascio del teaser nel 2016. Già da subito c'è stata la divisione di due gruppi: da una parte quelli che erano contenti del ritorno di Kojima e davano il gioco già per il migliore del mondo, dall'altra parte quelli che erano scontenti di Kojima perché non rivelava niente, né dal teaser né durante gli anni successivi. Il gioco è uscito ufficialmente l'8 novembre 2019 su Playstation 4, mentre dovrebbe arrivare su sistema operativo Windows durante l'estate del 2020. Prima di iniziare a parlare della programmazione del gioco in sé, inizio col fare una premessa: il gioco, sfortunatamente, non sono riuscito a giocarlo tutto. Me lo son dovuto far prestare, per poi giocare una piccola parte, per poi informarmi e vedere tutto il resto online. Quello che scriverò oggi è, perciò, frutto di quello che son riuscito a vedere del gioco e di quello che ho giocato io personalmente. Fatta questa premessa, iniziamo col la "recensione". Ovviamente, a differenza di Pokémon, il lavoro che c'è dietro, si vede. Certo, non si possono comparare giochi della Playstation 4 con giochi della Switch, ma qui parliamo di sforzi fatti nella programmazione e creare un qualcosa che soddisfi il tuo pubblico, e in questo Death Stranding ci riesce in pieno. Nonostante questo, il titolo non è però esente da difetti. Iniziamo col dire che, tutti coloro che affermano "Death Stranding è il simulatore del Bartolini" non hanno la minima idea di quel che sia il gioco, e io spero che non tocchino mai più un altro titolo videoludico in vita loro, perché vuol dire che o il gioco non l'hanno minimamente toccato, oppure che non hanno la minima idea di come sia il lavoro di corriere. Detto questo, torniamo col problema principale (e forse unico) del gioco. La programmazione delle missioni e della parte principale, è abbastanza monotona. Cosa voglio dire? La missione non cambia mai. Non importa che tu stia portando un pacco, un cadavere oppure una persona, il punto della missione sarà sempre e solo vai dal punto A al punto B. Certo, questo è lo scopo del gioco, il problema è il fatto che il gioco non ti aiuta durante il gameplay. L'unica cosa che diversifica è il tipo di consegna che devi fare, poi sarà sempre e solo andare dal punto A, a un punto B. Il tutto è perché sta all'utente decidere come variare il proprio percorso: se usare un veicolo, se fare una strada più difficile rispetto a una facile, se fare un giro più lungo rispetto a uno corto, ecc... ma dovrai sempre e solo consegnare un qualcosa che tu porti sulle spalle da un punto A ad un punto B. Sia chiaro, quello che dico io non è di cambiare la storia del gioco, perché la storia si basa appunto sul nostro personaggio che deve consegnare "pacchi" in giro per il gioco. Quello che voglio dire è che le missioni potevano avere una tipologia diversa tra loro: per esempio, se io devo portare una persona viva, invece che caricarmela sulle spalle, falla camminare, e in base al mio percorso e alle mie scelte, quella persona mi può seguire o nascondere. Anche la cronopioggia, che dovrebbe essere comunque un' "antagonista", fa solo una cosa: darti fastidio e basta. Non c'è una vera e propria sfida, considerando anche il fatto che, una volta che tu vieni catturato, ti basta semplicemente scappare dalla creatura, per poi riprendere tranquillamente il percorso che avevi intrapreso. Il fatto che esista la possibilità di "rompere" in un certo modo il gioco, è assolutamente sbagliato. Con questo voglio dire che Death Stranding non è un capolavoro? No, per me Death Stranding è un capolavoro. Kojima ha cambiato completamente quello che è il gioco e la sua storia. Sappiamo tutti che in un qualsiasi gioco open world, ci sono tantissime tipologie di missioni, tra cui anche il vai dal punto A al punto B, ma nessuno di questi basa il proprio gameplay su queste missioni. Poi, almeno per me, il gioco ci è riuscito solo ed esclusivamente perché il creatore è Kojima. Potete dirmi quello che volete, ma sfido chiunque di voi a dirmi che se il gioco fosse stato programmato da Electronic Arts o Game Freak, che sono da un bel po' di tempo in mezzo agli insulti per i loro giochi (gameplay, bug, ecc...), allora secondo sarebbe stato lo stesso un capolavoro assoluto. Kojima ha rischiato e ha vinto. Ma ha vinto perché è Kojima, se fosse stato una persona qualunque, sono sicuro che il gioco non avrebbe avuto tutto questo successo. Bene, finiamo anche qui quello che è la mia piccola recensione per questo grande capolavoro. Vi ringrazio per averlo letto. Vi invito a rispondere a questa discussione per farmi sapere il vostro parere, se siete d'accordo con me oppure no. Noi ci risentiamo sempre qui. Arrivederci gente!
  14. Per quest'anno aspetto: Kingdom Hearts III Re:Mind: sono un grande fan della saga, quindi lo giocherò sicuramente. Il fatto però di doverlo pagare 40€, quasi come il gioco nuovo, mi dà abbastanza fastidio... Animal Crossing New Horizon: non sono un amante della serie, ma è un gioco che mi rilassa, quindi molto probabilmente, se riuscirò, lo comprerò al lancio. Cyberpunk 2077: niente da dire. Lo aspetto veramente tantissimo! Hollow Knight: Silksong: ho giocato il primo ed è stato amore a prima vista. Uno dei più bei giochi che abbia mai giocato, sia per storia che gameplay. Aspetto con ansia il seguito. Zelda BOTW 2: secondo i leak dovrebbe uscire per quest'anno, anche se spero di no, in modo che possano prendersi più tempo e completare tutto quello che serve nel miglior modo possibile. PS5: non è un gioco, ma io comunque aspetto la nuova console di casa Sony.

×
×
  • Crea...

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.