Vai al commento


Alemat

Premium Member
  • Messaggi

    5.231
  • Punti Fedeltà

    275 
  • Iscrizione

  • Vittorie

    40
  • Feedback

    100%
  • PokéPoints

    PP 389.69

Alemat ha vinto l'ultima volta il 6 settembre

Alemat quel giorno ha ottenuto più mi piace di tutti gli altri!

Informazioni su Alemat

  • Compleanno 20 febbraio

Titolo Utente

  • Panzarotti Sandshrew

Informazioni di Contatto

  • Instagram
    Non so se si può dire...
  • Discord
    Non c'è bisogno che te lo dica
  • Telegram
    C’è l’ho XD

Informazioni del Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Città
    Repubblica Gialla
  • Pokémon Preferito
    Riolu
  • Tipo Preferito
    Acqua

Codici Amico

  • Codice Amico Nintendo Switch
    SW-4642-6756-2698
  • Codice Amico Pokémon Master
    1760-9677-3575-1364
  • Codice Amico 3DS
    5026 4465 2416
  • Codice Amico Pokémon Home
    VMCVRNBYBAEL

Visitatori recenti del profilo

60.565 visite profilo
  1. Che bello ritornare nei propri panni!

     

     

    Ma tu hai sopportato questa tortura psicologica per tutto questo tempo? Mi hanno contattato anche in MP per dirmi di tornare al vecchio nick... :crazy:

    1. Giove0

      Giove0

      Bravo

    2. Alemat

      Alemat

      @Giove0 grazie... come sono state queste ore senza di me sul forum? :look:

    3. Giove0

      Giove0

      Con troppi codici presi da mortali

  2. Sei tornato! Non riuscivo piú a taggarti con quel nome XD 

    Però d'ora in poi noi tutti ci ricorderemo del tuo alter ego, Mago Almet :asduj1:

    1. Alemat

      Alemat

      Eppure doveva essere più facile trovare il mio tag con il vecchio nick :look:

      Ma comunque non piaceva nemmeno a me XD

    2. Celes

      Celes

      @Alemat si ma io continuavo a scrivere "Alemat" e non ti trovavo e dovevo cancellare il nome xD 

  3. Non sono un appassionato di esport e mi è capitato raramente di assistere a qualche torneo ufficiale in streaming sulle diverse piattaforme disponibili. Tuttavia, in quelle sporadiche occasioni, ho potuto constatare il fatto che tali eventi abbiano acquisito una popolarità impressionante, con una mole di pubblico sia in sala che online decisamente superiore a quella che potevo immaginare. E a condire il tutto ho quasi sempre trovato dei commentatori davvero appassionati e coinvolti emotivamente nelle sfide che si giocavano al punto tale da suscitare interesse in me anche quando il gioco era lontano dai miei gusti videoludici. Ed è stato proprio il modo in cui questi eventi venivano commentati ed organizzati a farmi capire che, dal punto di vista del puro intrattenimento del pubblico, un esport poteva trasmettere sensazioni assolutamente paragonabili a quelle di uno sport tradizionale. Ho potuto comprendere come esistessero persone che esultavano per una combo inattesa e perfettamente riuscita in un match di Smash Bros. allo stesso modo di come io potevo emozionarmi dopo aver assistito ad una prodezza balistica di un fuoriclasse durante una partita di Champions League. Da amante dei videogiochi, uno scenario in cui gli eventi dedicati agli esport assumono una rilevanza nazionale ed internazionale allo stesso livello delle principali competizioni sportive sicuramente lo accoglierei con favore e lo troverei vantaggioso sotto molteplici punti di vista, con un impatto economico non indifferente che darebbe impulso all'intera industria videoludica. Tuttavia, sebbene il modo in cui gli esport vengono vissuti dagli appassionati è molto simile al modo in cui viene seguito uno sport vero e proprio, l'accostamento dei primi alle Olimpiadi estive mi fa storcere il naso. Non metto in dubbio il fatto che un videogiocatore professionista debba prepararsi per affrontare le proprie sfide in maniera paragonabile a come fa un atleta tradizionale, studiando i propri avversari, lavorando sulla gestione psicologica dello stress e della pressione e allenandosi molte ore al giorno al fine di migliorare le proprie prestazioni. Diventare professionisti in entrambi i casi è un processo che richiede sacrifici, ma ci sono tempistiche completamente diverse e che fanno la differenza. Oltre che stili di vita decisamente dissimili. Un atleta che vuole competere ai massimi livelli deve allenarsi duramente sin dalla tenera età, mentre un videogiocatore, se particolarmente abile in un certo gioco, non impiegherà lo stesso tempo. Per non parlare dello sforzo fisico quasi completamente assente nel caso degli esport e che secondo me è una componente fondamentale in uno sport vero e proprio. C'è un enorme differenza da questo punto di vista tra un videogiocatore ed uno sportivo professionista e trovo spesso forzata l'associazione tra le due figure. Stando a quanto dichiarato dall'articolo allegato al testo della traccia, al momento i videogiochi ammessi alla OVS appartengono solo al genere delle simulazioni sportive e automobilistiche escludendo, almeno momentaneamente, altri generi videoludici come i popolarissimi MOBA. Ovviamente la scelta dei titoli coinvolti nella OVS è stata effettuata in modo da permettere la visione dell'evento anche ad un pubblico di non videogiocatori che avrebbe potuto trovare difficile se non impossibile interessarsi e comprendere una partita di League of Legends ad esempio. Risulta quindi evidente che il motivo principale che ha spinto il CIO ad abbracciare il fenomeno degli esport sia stato decisamente di natura economica. Il che non è necessariamente un male e se un'organizzazione così grande si espone in primo piano per creare una grossa manifestazione dedicata ai videogiocatori la cosa non può che essere di giovamento per tutti. Non è quindi la palese ragione economica dietro l'interesse del CIO a farmi opporre all'associazione Videogiochi-Olimpiadi. La questione per la quale non considererei gli sport virtuali degli sport a tutti gli effetti è soprattutto ideologica e non posso fare a meno di pensare ad alcuni controsensi che il connubio esport=sport comporterebbe. Stando al CIO, un videogioco come Gran Turismo è degno di far parte dell'OVS. Fin qui nessun problema, ma se poi si dovesse arrivare all'inclusione nei classici Giochi Olimpici ci sarebbe una contraddizione non da poco: perché un pilota virtuale dovrebbe essere considerato più atleta di un pilota di Formula 1, disciplina attualmente non considerata olimpica? La motivazione ufficiale sta nel fatto che i piloti hanno necessariamente bisogno di un mezzo per poter eseguire la propria prestazione sportiva e che è determinante anche nel risultato finale di una corsa. Ma i piloti sono sottoposti ad uno sforzo psicofisico differente, considerando il fatto che guidano una vettura reale e che mettono a rischio la propria vita e quelle degli altri per inseguire i propri obiettivi. Dal mio punto di vista sono sicuramente questi più meritevoli di essere inclusi nelle Olimpiadi piuttosto che quelli virtuali. Inoltre moltissimi dei giochi più apprezzati nella scena competitiva presentano un grado di violenza più o meno forte. Questi giochi non potrebbero essere ammessi ai giochi Olimpici poiché verrebbero meno a quello che è lo spirito di rispetto e di non violenza delle Olimpiadi. Ed anche qui si giungerebbe ad un altro paradosso, in cui nel principale evento mondiale molti dei giochi più popolari non verrebbero ammessi per ragioni ideologiche, quando sempre dal punto di vista ideologico è chiaro che un atleta sia una figura diversa dal gamer professionista, distinzione che però in questo caso pare passare in secondo piano. Creare invece un evento distinto dalle Olimpiadi ed unicamente dedicato agli esport è sicuramente la scelta più logica che permetterebbe di includere tutti i videogame più popolari e di dare comunque dignità al fenomeno. Se la creazione di questo evento spetterà al CIO o a qualsiasi altra organizzazione internazionale è per me indifferente, l'importante è non associare nello stesso evento sport ed esport. La cosa, oltre che non corretta per i motivi che ho espresso finora, la trovo anche sbagliata da un punto di vista comunicativo, visto che si rischia di trasmettere ai più giovani il messaggio che vincere una medaglia d'oro in un certo videogioco alle Olimpiadi sia equivalente al vincere la finale dei 100 metri piani in atletica. Per me le due cose non hanno lo stesso valore. Da un punto di vista sociale, per eccellere in uno sport è imprescindibile il contatto umano con colleghi, allenatori ed avversari. Non è possibile dire lo stesso per gli esport dove la fase di allenamento per i giochi non di squadra comporta prevalentemente l'isolamento totale del giocatore, mentre quelli di squadra comunque presentano un contatto limitato con i propri compagni, rappresentato da una più sterile chat vocale e spesso senza neanche poter guardare negli occhi gli altri componenti della squadra. Non viene promosso esattamente lo stesso stile di vita di un atleta olimpico ed è indubbio quale dei due rappresenti un modello maggiormente positivo per il pubblico dei giovanissimi sia in termini sociali che in termini di salute della persona. L'associazione del videogioco alle Olimpiadi la vedo solo come un modo per conferire una maggiore visibilità al crescente movimento videoludico competitivo, ma ribadisco come a mio parere i due mondi siano distinti tra loro. Dare agli esport la dignità che hanno dimostrato di meritare sia in termini di pubblico che in termini economici è assolutamente una cosa giusta e sensata da fare. E proprio in virtù di tale dignità credo che gli esport abbiano bisogno di un palcoscenico personale sul quale esprimere i propri valori.
  4. Benvenuto sul forum di PM, divertiti e parla di lotad con altri appassionati del tuo papero preferito

    Spoiler

    Mi ricordi un utente sbadato che perdeva pp per terra :look:

     

    1. Mostra commenti precedenti  5 altro
    2. Quasar

      Quasar

      @Almet PM speedrun any %

    3. Riolu007

      Riolu007

      @Almet il nome giallo ce l’hanno gli utenti antichi perché il loro nome di è sbiadito e ora è color becco di lotad

    4. Alemat

      Alemat

      @Riolu007 capito, prima era color sasso oro? Però becco di Lotad sbiadito non è male u.u

  5. Hai perso una E?

    1. Mostra commenti precedenti  3 altro
    2. Quasar

      Quasar

      @Almet allora è un cattivo presagio!

      Ma c'è un significato dietro a questo nickname? xD

      Tra qualche mese ti chiamerai A?

    3. Alemat

      Alemat

      @Quasar forse...

      In realtà domani lo cambio, era una specie di sfida con Lyndon... purtroppo Koko nell'intervista del giornalino ha stroppiato il mio nome in Almet... :cry:

    4. Quasar

      Quasar

      Ah ok xD, cambiarlo per scherzare ci sta... Il problema è che la storpiatura potrebbe non essere una semplice svista... Forse è davvero un cattivo presagio...

  6. Bravo, mai contraddire Tapu Koko u.u

    1. Mostra commenti precedenti  21 altro
    2. evilespeon

      evilespeon

      Vice ma hai letto i botte e botte fino a domani vero?XD @Remikyu

    3. Remikyu

      Remikyu

      Ho letto b0ssa @evilespeon, tranquilla che non lo cambio (per ora) xD

    4. evilespeon

      evilespeon

      ecco ti conviene 

      Spoiler

      Allora dopo vuoi botte?XD 

      @Remikyu

  7. Alemat

    [Octillerink 2021] Celes

    È la sua fissazione. Se legge la parola giallo non pensa al colore, pensa a me direttamente XD Simpatica l'idea di disegnarlo appena nato con i cocci del guscio tutt'intorno
  8. SERIE A Spezia - Salernitana 2 Lazio - Inter 2 Milan - Hellas Verona 1 Cagliari - Sampdoria 2 Empoli - Atalanta 2 Genoa - Sassuolo X Udinese - Bologna 1 Napoli - Torino 1 Juventus - Roma 1 Venezia - Fiorentina 2 CAMPIONATI ESTERI Leicester - Manchester United 2 Friburgo - Lipsia 2 Lione - Monaco 1 Bayer Leverkusen - Bayern Monaco 2 Valencia - Barcellona 2
  9. Spoiler

     

     

    1. Mostra commenti precedenti  9 altro
    2. Alemat

      Alemat

      @ShadowBlue dicevano che il regista dell'anime quando stava scrivendo la serie, non conosceva il finale del manga, il che potrebbe voler dire che ci saranno delle differenze.

      Magari il finale sarà lo stesso, ma le situazioni che portano al finale saranno diverse... speriamo bene :)

    3. ShadowBlue

      ShadowBlue

      tanto lo so come va a finire Ale , piangeremo ugualmente per il finale XD

    4. Alemat

      Alemat

      @ShadowBlue eh vabbé :cry2:

  10. *RR mode on* Più che da eroe, sei morto da qualcos'altro di meno onorevole... Sai, la Lyndonizzazione non è poi una cosa così sbagliata, forse cambio nick in Almet
  11. Doppia identità, mi avete scoperto
  12. Esattamente in quale delle 4 domande potevo inserirti senza uscire fuori tema?
  13. Ringrazio Paolo Ninetales per i complimenti sul mio outfit Astri Jirachi best rubrica u.u
  14. Alemat

    Furfrou

    Perché fino a poco fa su pokémon home non erano trasferibili le diverse forme di Furfrou. Di recente sono state rese disponibili su Pokémon Go e da Go possono essere trasferite su Home. Solo che ogni giocatore può ottenere solo alcune delle forme disponibili in base al luogo geografico in cui sta giocando, per cui i giocatori di tutti il mondo vogliono accaparrarsi le forme mancanti per soddisfare la loro brama di collezionismo (l'ho fatto anche io ) Ovviamente alcune forme (il taglio Faraone ad esempio) sono disponibili solo in aree limitate (Egitto in questo caso) e sono quindi molto più rare delle altre
×
×
  • Crea...