Vai al commento




NatuShiny

[Raccolta] Il libro delle teorie

Recommended Posts

Essendo un amante del mondo Pokémon in generale, anche quando varca i confini del videogioco, mi sono sempre interessato alle varie teorie che circondano questo brand. Così ho pensato potesse essere interessante aprire una discussione in cui raccogliere le più famose o intricate teorie, che siano improbabili o con un fondo di verità. 

 

Così inizierò pian piano ad aggiungere le teorie che circolano sulla rete, comparandole e riassumendo i concetti chiave di ciò che raccontano. 

 

Essendo idee elaborate dai fan, non vanno prese come fatti ed opinioni reali, o ufficiali. Ma come racconti che possano spiegare in maniera più o meno fantasiosa, fatti del mondo Pokémon di cui ancora non abbiamo risposte chiare. 

 

1 - Unown, Arceus e la vera introforza

nfXrWhoJIhBNnWJ-800x450-noPad.jpg?150953

 

 

 

Unown, come lascia intendere il nome, è senza dubbio uno dei Pokémon più criptici che siano mai apparsi nel mondo delle creature targate Game Freak. Fin dalla loro prima apparizione nei giochi di seconda generazione, la loro figura è rimasta avvolta da un alone di mistero.

 

Cosa sono? Qual è la loro funzione?
Sono queste le domande che negli anni i fan si sono posti, fino al punto di spingerli ad elaborare teorie, che possano finalmente provare a darne una possibile risposta.

 

La teoria in questione lega fortemente la specie Unown, conl'immagine divina di Arceus e la conseguente mitologia di Sinnoh. Tutto parte dalla loro descrizione del Pokédex.

 

Un solo esemplare non produce alcun effetto, ma se ce ne sono due o più, emerge uno strano potere.

 

Leggendola apprendiamo che gli Unown, presi singolarmente, non presentano alcuna particolarità in termini di potere. Cosa diversa però accade quando si trovano in un contesto opposto: se essi si dovessero riunire, o semplicemente formassero un gruppo, riuscirebbero infatti a risvegliare una strana e misteriosa forza.

 

È scontato dire che ogni Unown ricordi molto da vicino una lettera dell'alfabeto latino. E difatti numerosi utenti si sono chiesti se questi Pokémon avessero assunto la loro particolare forma in modo da comunicare con l'uomo, o se quest'ultimo si fosse ispirato agli Unown per basare la sua primitiva forma di scrittura.

 

Considerando quanto detto in precedenza, una singola lettera dell'alfabeto Unown sembra non avere alcun significato in particolare, poiché soltanto insieme alle altre, riuscirebbe a formare parole di senso concreto. Perciò il discorso sarebbe valido sia vedendo il Pokémon come essere vivente, che come semplice simbolo. 

 

Un indizio molto pesante sull'attendibilità di questa ipotesi, la ritroviamo all'interno delle Rovine di Solaceon.

 

Amicizia. Tutte le vite toccano altre vite per creare qualcosa di nuovo e vivo.

 

Questa antica scritta potrebbe quindi indicarci il vero potere nascosto degli Unown. Attraverso il legame di amicizia e di unione, potrebbero essere in grado di creare qualcosa di inesistente fino a qualche momento prima, o addirittura donare la vita. Questa potrebbe essere la loro reale introforza, di gran lunga più potente della semplice mossa, e che si manifesterebbe soltanto durante le apparizioni di gruppo.

 

Introforza difatti è l'unica mossa che gli Unown siano in grado di apprendere, e come sappiamo, il tipo e la potenza dell'attacco può variare a seconda della specie del Pokémon che ne usufruisce.

 

Esiste un altro Pokémon in grado di cambiare tipologia, potendo assumere quella più congeniale in base alle lastre a lui assegnate. Ed ipoteticamente parlando, questo stesso Pokémon sarebbe in grado di generare la vita, come narrato dalle leggende popolari. Questo Pokémon è Arceus, la divinità creatrice di Sinnoh e probabilmente dell'intero mondo Pokémon.

 

arceus.jpg

 

Sono indizi che legano in maniera curiosa gli Unown al Dio Pokémon, Arceus. Ma questi non sono ovviamente gli unici che possiamo notare: in Heart Gold e Soul Silver, gli Unown circondano il giocatore in possesso di un Arceus evento, teletrasportandolo direttamente alle Rovine Sinjoh, e facendoci intendere che i due Pokémon siano capaci di comunicare ed agire in simbiosi tra loro.

 

Se vogliamo parlare direttamente di Arceus, possiamo leggere dalle leggende di Sinnoh, delle sue mille braccia, utilizzate per portare a termine il lavoro di creazione della regione.

C'è chi attribuisce a queste mille braccia la forma di raggi di luce, che si espandono, irradiando ogni luogo, con forti fasci di energia.

Alcuni le accostano agli esistenti miti religiosi induisti, ed è probabile che l'ispirazione derivi proprio da quello. Ma se queste ipotetiche mille braccia fossero in realtà degli Unown?

 

Singole lettere che da sole non hanno significato, ma che unite creano vita... potrebbero essere loro gli strumenti divini utilizzati dal Creatore per dare compimento alla sua opera? Essi si unirebbero e formerebbero parole, e fungendo da mattoncini della realtà, tramuterebbero queste ipotetiche frasi scritte in oggetti, frasi e storie reali. Scriverebbero materialmente la storia del mondo Pokémon.

 

Dal terzo film Pokémon possiamo capire che gli Unown siano in grado di generare ogni sorta di illusione, distorgendo lo spazio-tempo. Mentre durante lo scontro tra Dialga e Palkia ne "L'ascesa di Darkrai", questi compaiono ad ogni attacco tra i due contendenti, come a sottointendere una distorsione del tessuto della realtà.

 

In generale si può dire che gli Unown appaiano in caso di problemi nella struttura dimensionale, assumendo un ruolo di correzione della trama che essi stessi stanno tessendo da dietro alle quinte. Spingendoci oltre con la fantasia, potremmo azzardare che il loro unico occhio sia un simbolo di omniscenza, e che Arceus possa vedere attraverso di loro, l'andamento del mondo da lui generato.

 

Chissà che con un universo in continua espansione, anche gli Unown catalogati come Ultra Creature, vaghino ancora tra gli Ultravarchi, dando scena a nuovi mondi e nuovi eventi da raccontare. 



 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme


2 - N è uno Zoroark? 

61a1a7f608e1f702df4300639f806b2adc49a267

 

 

Dopo aver sconfitto la Lega Pokémon ed essere diventato il Campione di Unima, il giocatore si trova davanti ad un immenso castello, l'imponente abitazione di N. Nei dintorni di quella costruzione si trova uno Zoroark, in attesa del protagonista, pronto ad attirare la sua attenzione e guidarlo all'interno dell'edificio. Una volta oltrepassate le scale che portano all''ingresso, il Pokémon illusione scompare nel nulla, ed al suo posto, come a sostituirlo, fa il suo ingresso in scena N.

 

È da questo scorcio di gioco che probabilmente è nata la leggenda di cui si fa riferimento, e mettendo insieme alcuni indizi sparsi qua e là tra i prodotti di quinta generazione, si è ampliata fino a diventare popolarissima tra gli utenti del web.

 

Se si vogliono capire i motivi per cui dietro alla figura di N possa nascondersi uno Zoroark, bisogna fare però un passo indietro, e rifarsi al passato del capo del Team Plasma, andando ad analizzare brevemente l'aspetto del suo personaggio.

 

Il suo nome è Natural Harmonia Gropius, celato sotto il misterioso abbreviativo N. Egli, trovatosi orfano alla nascita, è stato abbandonato nella foresta in tenera età ed è cresciuto in solitudine, allevato dai Pokémon, trascorrendo assieme a loro la prima parte della sua infanzia.

 

All'improvviso però, la sua vita ebbe una svolta radicale, quando per la prima volta incontro Ghechis. L'uomo decise di prenderlo sotto la sua custodia e gli mostrò quanto l'uomo potesse essere dannoso per i Pokémon. Il suo intento era di inculcare nella mente del ragazzo la visione di un mondo ideale, in cui umani e Pokémon sarebbero stati completamente divisi, cosicché gli amici con cui era cresciuto, avrebbero finalmente smesso di soffrire.

 

Le parole di Ghechis spinsero N ad accettare l'ideologia di questo mondo diviso, e per tale motivo ebbe l'idea di fondare un team malvagio che potesse portare a termine i loro obiettivi. N ne sarebbe stato il capo, ma senza accorgersi che in realtà sarebbe funto solo da burattino nelle crudeli mani del suo padre adottivo.

 

Ma detto tutto ciò, in fin dei conti, perché N dovrebbe trattarsi di uno Zoroark nei panni di un essere umano?

 

Oltre al fatto già citato in precedenza, i fan Pokémon hanno fatto notare diverse coincidenze che legano queste due figure misteriose.

 

Sappiamo che Zoroark ha la peculiare capacità di creare illusioni e di poter assumere sembianze diverse dalle proprie, al fine di ingannare il prossimo. Secondo questa teoria, Zoroark avrebbe mantenuto alcuni tratti somiglianti con la sua forma originale: visti i capelli arruffati e gli occhi azzurri di N che non differiscono molto dalle caratteristiche principali del Pokémon.

Una caratteristica molto particolare di N è invece quella di saper parlare ed interagire con i mostriciattoli tascabili. Si racconta che l'abilità sia dovuta al fatto che, vivendo perennemente a contatto con loro, abbia stretto un legeme talmente forte da riuscire a superare la barriera del linguaggio.

 

Resta senza dubbio un fatto piuttosto strano, mai visto prima. Ciò ha motivato l'ipotesi che in realtà le capacità comunicative di N, siano dovute alla sua appartenenza ad una specie Pokémon e che sia addirittura uno di loro sotto mentite spoglie.

La sua parlantina frettolosa e rapida, diversa da quella di qualsiasi altro essere umano, può nascondere l'incapacità di un Pokémon nell'adattarsi perfettamente alla lingua umana, o al tentativo inconscio di accelerare le frasi in maniera tale da non farsi scoprire.

 

Durante il periodo passato al castello sotto la tutela di Ghechis, N vive gran parte della giornata rinchiuso in un triste stanzino per i giochi. E tra quelle mura sono ben visibili i segni di artigli di qualche Pokémon, motivo in piu che fa credere ad un ritorno di N/Zoroark al suo stato originale, almeno per una parte della giornata. Inoltre sappiamo che gli Zoroark sono creature molto propense alla difesa del gruppo, e vengono spesso raffigurati accanto a degli Zorua o a gruppi di due esemplari.

È un caso che anche N sia spesso associato al suo Zoroark, quasi fossero due elementi inseparabili? E per quale motivo durante il gioco non viene da lui mai mandato in campo nessuno Zoroark, pur sapendo che risulta essere un suo Pokémon iconico?

 

E non è tutto...

 

Troviamo anche due indizi che ci arrivano direttamente dall'anime: nella serie Black and White, uno Zoroark mostra tramite flashback delle scene provenienti dal passato di N, ed è un evento curioso, considerando che il Pokémon non sembra apparire all'interno di esso.

 

In una scena del film Zoroark il re delle Illusioni invece, viene spiegato chiaramente come la mossa Pallaombra può essere estremamente dannosa, se indirizzata verso un bersaglio umano, ma quando essa colpisce N (che vi si è gettato contro di sua spontanea volontà), non ha su di lui degli effetti rilevanti. Esattamente come se fosse stata scagliata su un Pokémon di tipo buio.

 

A questo punto viene da chiedersi quale possa essere il motivo per cui uno Zoroark abbia accettato di seguire i piani di Ghechis e perché egli abbia preso con sé un Pokémon, conoscendone la vera identità.

È possibile che Ghechis abbia voluto portare con sé Zoroark nel tentativo guadagnarsi subdolamente il favore del mondo Pokémon, in modo da ottenere un maggior potere. Tanto da potersi permettere anche l'appoggio di Reshiram e Zekrom al fine di conquistare Unima e tutte le sue creature. VIceversa Zoroark avrebbe creduto all'inganno dell'uomo, seguendo la promessa di un mondo in cui Pokémon sarebbero stati liberi dal giogo degli umani.

 

images?q=tbn:ANd9GcSif7y31JXyh9cngMwC83m

 

 

Resta sicuramente una teoria affascinante, ma fin troppo complicata e piena di controversie per essere considerata potenzialmente veritiera. Le scritte ritrovate nelle Rovine degli Abissi ci tramandano infatti una cosa diversa. La storia di un umano realmente capace di dialogare con i Pokémon, un antico re vissuto 3000 anni prima degli eventi di Bianco e Nero. Ed N sarebbe il suo naturale erede.

 

La parlantina veloce del principe può essere spiegata dalla sua genialità ed intuito matematico, citato più volte all'interno dei giochi. I graffi trovati nella stanza dove risiedeva da bambino, possono essere tranquillamente state lasciate da altri Pokémon con cui trascorreva il suo tempo libero.

La realtà più credibile è che Ghechis facesse parte dell'antica famiglia monarchica degli Harmonia, ma non aveva le capacità né le caratteristiche per poter essere incoronato re.

Venuto a conoscenza delle incisioni sulle Rovine degli Abissi, si mise alla ricerca della persona in grado di comunicare con i Pokémon, e che sarebbe stato l'unico destinato a sedersi sul trono di Unima. Lo trovò disperso in una foresta, seguendo le voci che parlavano di questo bambino abbandonato e selvaggio. Lo prese con sé, con il solo scopo di manipolarlo e gestire il potere da dietro le quinte.

 

Questa sarebbe la vera storia di Natural Harmonia Gropius.

 

Ed infondo ad una storia ricca di crudeltà, smarrimento, ideali corrotti e rivincita personale, importa davvero se la liberazione di Unima da questi personaggi senz'anima, avvenisse per mano del legittimo principe della regione, o per mezzi dell'illusione di un Pokémon che combatte per difendere i suoi compagni?



 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
10 minuti fa, NatuShiny ha scritto:

2 - N è uno Zoroark? 

61a1a7f608e1f702df4300639f806b2adc49a267

 

 

Dopo aver sconfitto la Lega Pokémon ed essere diventato il Campione di Unima, il giocatore si trova davanti ad un immenso castello, l'imponente abitazione di N. Nei dintorni di quella costruzione si trova uno Zoroark, in attesa del protagonista, pronto ad attirare la sua attenzione e guidarlo all'interno dell'edificio. Una volta oltrepassate le scale che portano all''ingresso, il Pokémon illusione scompare nel nulla, ed al suo posto, come a sostituirlo, fa il suo ingresso in scena N.

 

È da questo scorcio di gioco che probabilmente è nata la leggenda di cui si fa riferimento, e mettendo insieme alcuni indizi sparsi qua e là tra i prodotti di quinta generazione, si è ampliata fino a diventare popolarissima tra gli utenti del web.

 

Se si vogliono capire i motivi per cui dietro alla figura di N possa nascondersi uno Zoroark, bisogna fare però un passo indietro, e rifarsi al passato del capo del Team Plasma, andando ad analizzare brevemente l'aspetto del suo personaggio.

 

Il suo nome è Natural Harmonia Gropius, celato sotto il misterioso abbreviativo N. Egli, trovatosi orfano alla nascita, è stato abbandonato nella foresta in tenera età ed è cresciuto in solitudine, allevato dai Pokémon, trascorrendo assieme a loro la prima parte della sua infanzia.

 

All'improvviso però, la sua vita ebbe una svolta radicale, quando per la prima volta incontro Ghechis. L'uomo decise di prenderlo sotto la sua custodia e gli mostrò quanto l'uomo potesse essere dannoso per i Pokémon. Il suo intento era di inculcare nella mente del ragazzo la visione di un mondo ideale, in cui umani e Pokémon sarebbero stati completamente divisi, cosicché gli amici con cui era cresciuto, avrebbero finalmente smesso di soffrire.

 

Le parole di Ghechis spinsero N ad accettare l'ideologia di questo mondo diviso, e per tale motivo ebbe l'idea di fondare un team malvagio che potesse portare a termine i loro obiettivi. N ne sarebbe stato il capo, ma senza accorgersi che in realtà sarebbe funto solo da burattino nelle crudeli mani del suo padre adottivo.

 

Ma detto tutto ciò, in fin dei conti, perché N dovrebbe trattarsi di uno Zoroark nei panni di un essere umano?

 

Oltre al fatto già citato in precedenza, i fan Pokémon hanno fatto notare diverse coincidenze che legano queste due figure misteriose.

 

Sappiamo che Zoroark ha la peculiare capacità di creare illusioni e di poter assumere sembianze diverse dalle proprie, al fine di ingannare il prossimo. Secondo questa teoria, Zoroark avrebbe mantenuto alcuni tratti somiglianti con la sua forma originale: visti i capelli arruffati e gli occhi azzurri di N che non differiscono molto dalle caratteristiche principali del Pokémon.

Una caratteristica molto particolare di N è invece quella di saper parlare ed interagire con i mostriciattoli tascabili. Si racconta che l'abilità sia dovuta al fatto che, vivendo perennemente a contatto con loro, abbia stretto un legeme talmente forte da riuscire a superare la barriera del linguaggio.

 

Resta senza dubbio un fatto piuttosto strano, mai visto prima. Ciò ha motivato l'ipotesi che in realtà le capacità comunicative di N, siano dovute alla sua appartenenza ad una specie Pokémon e che sia addirittura uno di loro sotto mentite spoglie.

La sua parlantina frettolosa e rapida, diversa da quella di qualsiasi altro essere umano, può nascondere l'incapacità di un Pokémon nell'adattarsi perfettamente alla lingua umana, o al tentativo inconscio di accelerare le frasi in maniera tale da non farsi scoprire.

 

Durante il periodo passato al castello sotto la tutela di Ghechis, N vive gran parte della giornata rinchiuso in un triste stanzino per i giochi. E tra quelle mura sono ben visibili i segni di artigli di qualche Pokémon, motivo in piu che fa credere ad un ritorno di N/Zoroark al suo stato originale, almeno per una parte della giornata. Inoltre sappiamo che gli Zoroark sono creature molto propense alla difesa del gruppo, e vengono spesso raffigurati accanto a degli Zorua o a gruppi di due esemplari.

È un caso che anche N sia spesso associato al suo Zoroark, quasi fossero due elementi inseparabili? E per quale motivo durante il gioco non viene da lui mai mandato in campo nessuno Zoroark, pur sapendo che risulta essere un suo Pokémon iconico?

 

E non è tutto...

 

Troviamo anche due indizi che ci arrivano direttamente dall'anime: nella serie Black and White, uno Zoroark mostra tramite flashback delle scene provenienti dal passato di N, ed è un evento curioso, considerando che il Pokémon non sembra apparire all'interno di esso.

 

In una scena del film Zoroark il re delle Illusioni invece, viene spiegato chiaramente come la mossa Pallaombra può essere estremamente dannosa, se indirizzata verso un bersaglio umano, ma quando essa colpisce N (che vi si è gettato contro di sua spontanea volontà), non ha su di lui degli effetti rilevanti. Esattamente come se fosse stata scagliata su un Pokémon di tipo buio.

 

A questo punto viene da chiedersi quale possa essere il motivo per cui uno Zoroark abbia accettato di seguire i piani di Ghechis e perché egli abbia preso con sé un Pokémon, conoscendone la vera identità.

È possibile che Ghechis abbia voluto portare con sé Zoroark nel tentativo guadagnarsi subdolamente il favore del mondo Pokémon, in modo da ottenere un maggior potere. Tanto da potersi permettere anche l'appoggio di Reshiram e Zekrom al fine di conquistare Unima e tutte le sue creature. VIceversa Zoroark avrebbe creduto all'inganno dell'uomo, seguendo la promessa di un mondo in cui Pokémon sarebbero stati liberi dal giogo degli umani.

 

images?q=tbn:ANd9GcSif7y31JXyh9cngMwC83m

 

 

Resta sicuramente una teoria affascinante, ma fin troppo complicata e piena di controversie per essere considerata potenzialmente veritiera. Le scritte ritrovate nelle Rovine degli Abissi ci tramandano infatti una cosa diversa. La storia di un umano realmente capace di dialogare con i Pokémon, un antico re vissuto 3000 anni prima degli eventi di Bianco e Nero. Ed N sarebbe il suo naturale erede.

 

La parlantina veloce del principe può essere spiegata dalla sua genialità ed intuito matematico, citato più volte all'interno dei giochi. I graffi trovati nella stanza dove risiedeva da bambino, possono essere tranquillamente state lasciate da altri Pokémon con cui trascorreva il suo tempo libero.

La realtà più credibile è che Ghechis facesse parte dell'antica famiglia monarchica degli Harmonia, ma non aveva le capacità né le caratteristiche per poter essere incoronato re.

Venuto a conoscenza delle incisioni sulle Rovine degli Abissi, si mise alla ricerca della persona in grado di comunicare con i Pokémon, e che sarebbe stato l'unico destinato a sedersi sul trono di Unima. Lo trovò disperso in una foresta, seguendo le voci che parlavano di questo bambino abbandonato e selvaggio. Lo prese con sé, con il solo scopo di manipolarlo e gestire il potere da dietro le quinte.

 

Questa sarebbe la vera storia di Natural Harmonia Gropius.

 

Ed infondo ad una storia ricca di crudeltà, smarrimento, ideali corrotti e rivincita personale, importa davvero se la liberazione di Unima da questi personaggi senz'anima, avvenisse per mano del legittimo principe della regione, o per mezzi dell'illusione di un Pokémon che combatte per difendere i suoi compagni?



 

no nel senso che si e vero che N e stato trovato in una foresta ma credo piu di tutto che sia N ad esersi mimitizato in zoroark  esendo che i primi passi ed ochi li ah aperto circondato da i pokemon ed non viceversa ed perche dico e semplice zoroark per creare un ilusione deve aver conoscito il sogeto da vigino ma se lui ed N fosero la stesa persona mi spiegate come zoroark si sia trasformato in N piu di tutto e solo N che esendo aver aperto i ochi in una foresta come detto e entrato tropo in harmonia con l ambiente tanto che si e sentito piu legato a i pokemon che ad altri ed la mia teoria non e senca fata velo poso dimostrare se volete

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
7 minuti fa, adelredmaster ha scritto:

no nel senso che si e vero che N e stato trovato in una foresta ma credo piu di tutto che sia N ad esersi mimitizato in zoroark  esendo che i primi passi ed ochi li ah aperto circondato da i pokemon ed non viceversa ed perche dico e semplice zoroark per creare un ilusione deve aver conoscito il sogeto da vigino ma se lui ed N fosero la stesa persona mi spiegate come zoroark si sia trasformato in N piu di tutto e solo N che esendo aver aperto i ochi in una foresta come detto e entrato tropo in harmonia con l ambiente tanto che si e sentito piu legato a i pokemon che ad altri ed la mia teoria non e senca fata velo poso dimostrare se volete

Sia chiaro che io non credo a quello che c'è scritto. Come dico nel primo post, prendo solo le teorie dei fan, le confronto, le unisco e le riporto. 

 

Secondo me quella di N e Zoroark è una teoria interessante, ma le considero  solo congetture, ed anche un po' forzate. 

 

Comunque dalla prossima volta creerò un documento in cui inserire tutte le teorie e lo aggiungerò al primo post, così da averle tutte in un unico spazio ordinato e poter commentare liberamente. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Mi ero persa la discussione...bellissima adoro le teorie di ogni tipo

Quella di N zoroark mi sembra interessante ma un po tanto forzata...tipo un punto si basa su capelli e occhi similiXD

Poi per molti punti della teoria N potrebbe essere qualunque pokemon

Boh per come la vedo io N è solo un essere umano molto speciale e particolare ma la teoria resta comunque interessante 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Mi stavo completamente dimenticando di dover visionare questa discussione xD entrambe le teorie sono davvero stupende, soprattutto quella degli Unown. Quella di N=Zoroark l'ho sempre trovata molto forzata, ma indubbiamente affascinante, ed in questa spiegazione della teoria ho ritrovato elementi che non avevo mai visto prima nelle varie iterazioni della teoria sul web (il dettaglio di palla ombra ad esempio) Una splendida discussione comunque, non vedo l'ora che si aggiorni con altre cose:looksi:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

@evilespeon @MoonlightUmbreonconcordo con voi che la teoria su N sia abbastanza forzata, però ho visto che ne discutevano in molti e come argomento è piuttosto affascinante 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
7 minuti fa, NatuShiny ha scritto:

@evilespeon @MoonlightUmbreonconcordo con voi che la teoria su N sia abbastanza forzata, però ho visto che ne discutevano in molti e come argomento è piuttosto affascinante 

E' indubbiamente una teoria molto affascinante, aldilà della sua plausibilità. Tiene banco ancora oggi nonostante siano passati anni da BN:looksi:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
7 minuti fa, NatuShiny ha scritto:

@evilespeon @MoonlightUmbreonconcordo con voi che la teoria su N sia abbastanza forzata, però ho visto che ne discutevano in molti e come argomento è piuttosto affascinante 

Ma si per me hai fatto bene a metterla...anche se molto forzata mi ha fatto comunque notare cose a cui non avevo mai pensato e poi appunto è interessante lo stesso 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

bel topic ci voleva un topic per le teorie:puntiD:

Comunque guardando la storia di N= zoroark è molto irreale dato che se fosse stato un poke penso che Ghecis lo avrebbe catturato e quindi gli avrebbe obbedito senza fare storie, tralasciando questo è molto carina. Però la parte dopo (che è legata a quello che è effettivamente in game)mi fa venire spontanea una domanda: ma Ghecis è davvero un Harmonia? Voglio dire se il re antico sapeva parlare ai pokemon e lui no mi viene da pensare che si sia cambiato il cognome o si sia fatto spacciare per un Harmonia così da poter dire di essere un parete di N e quindi pretendere il "diritto" di adottarlo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
5 minuti fa, YukiV ha scritto:

bel topic ci voleva un topic per le teorie:puntiD:

Comunque guardando la storia di N= zoroark è molto irreale dato che se fosse stato un poke penso che Ghecis lo avrebbe catturato e quindi gli avrebbe obbedito senza fare storie, tralasciando questo è molto carina. Però la parte dopo (che è legata a quello che è effettivamente in game)mi fa venire spontanea una domanda: ma Ghecis è davvero un Harmonia? Voglio dire se il re antico sapeva parlare ai pokemon e lui no mi viene da pensare che si sia cambiato il cognome o si sia fatto spacciare per un Harmonia così da poter dire di essere un parete di N e quindi pretendere il "diritto" di adottarlo.

Oddio, sulla seconda parte non saprei proprio rispondere. Dobbiamo attenerci a quello che ci viene detto :sudore:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
5 minuti fa, Dragon10 ha scritto:

Più che altro non ho mai capito la somiglianza :xd:

Lascia un po' il tempo che trova lol

 

Giusto la coda di N può ricordare vagamente la criniera di uno Zoroark ma con molta fantasia. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
1 ora fa, NatuShiny ha scritto:

Lascia un po' il tempo che trova lol

 

Giusto la coda di N può ricordare vagamente la criniera di uno Zoroark ma con molta fantasia. 

Intendevo tra pardre e figlio :oopsie:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Unisciti alla conversazione

Puoi scrivere un messaggio adesso e registrarti più tardi. Se hai un account registrato, accedi adesso per scrivere col tuo account.

Visitatore
Rispondi a questa discussione...

×   Incollato come testo formattato.   Clicca per incollare come testo normale

  Only 75 emoji are allowed.

×   Il tuo link è stato incorporato automaticamente.   Visualizza come collegamento

×   Il contenuto precedente è stato ripristinato.   Cancella contenuto

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Utenti nella discussione   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.

×
×
  • Crea...

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.