Vai al commento
Bambole di maggio

Zarxiel

Analisi sui Pokémon Spettro

Recommended Posts

Inviato (modificato)

Spettro

Pokémon GO - Geist-Icon.png

Introduzione

Spoiler

Il tipo Spettro è senza dubbio il tipo più frainteso fra tutti, sia in termini di esistenza che in termini scientifici e non. Questo è il secondo tipo che contiene il minor numero di Pokémon catalogati, inoltre ha una capacità limitata di affrontare i danni in battaglia, tuttavia questo difetto è bilanciato dalla loro capacità di portare panico e confusione in battaglia contro coloro che osano affrontare a testa alta questo tipo, senza considerarne i pericoli. Per coloro che credono nei fantasmi, il tipo Spettro è un vero miracolo dell'esistenza, ma per gli altri è un tipo pericoloso e spesso ignoto per le sue caratteristiche e i poteri insoliti. Coloro che lasciano da parte le proprie paure scopriranno che questo tipo può portare dolore e sofferenza alla maggioranza degli avversari, indipendentemente dalla loro potenza.

Poteri e Attributi

Spoiler

Riuscire a definire cosa sia in realtà il tipo Spettro è stato per molto tempo soggetto di varie discussioni e dibattiti da quando è stato scoperto dalla razza umana, ancora oggi sono estremamente pochi gli scienziati che hanno risposte concrete, questo perché parecchi di loro vanno contro le ordinarie leggi della fisica che noi siamo abituati a seguire. Tra le poche cose che si sanno è che gli Spettri sono una forma di vita auto-sostenuta dal flusso dimensionale, questo significa che una parte di queste creature esistono nel nostro mondo, mentre spesso un'altra parte vive in bilico con un'altra dimensione, per questo motivo noi possiamo definire la loro massa e vederle. Questi principi spesso sono usati per poter definire la materia oscura nell'universo senza le quali le galassie si disintegrano in masse informi anziché avere un modulo costante. Si crede che molti Spettri siano, come suggerisce la loro classificazione, entità spirituali formate da anime perdute o sofferenti dei morti. Anche se l'esistenza di fantasmi effettivi è un vero campo minato per gli studiosi, è difficile dire se questa è una prova effettiva, tuttavia nel caso della famiglia di Yamask ci sono abbastanza dati psicologici e comportamentali per poter dedurre che probabilmente in passato erano esseri umani e che sono diventati Pokémon solo dopo la morte, ma non è del tutto certa questa teoria. Ci sono quattro elementi fondamentali per poter classificare un Pokémon come tipo Spettro. In primo luogo tutti gli Spettri sanno usare una forma di energia anomala denominata "energia spirituale", le caratteristiche di questa energia sono tutt'ora un mistero, tuttavia sembra essere un'energia debilitante per i tipo Psico e sugli stessi Spettri, forse perché questa energia è corrosiva e/o dannosa per entità spirituali, ma nonostante ciò riescono a manipolarla in modo efficiente. Il secondo elemento è che sono parzialmente collegati nella nostra dimensione, ma riescono comunque a interagire con essa. Sembra che gli Spettri vivono in un'altra dimensione a cui loro rimangono legati per poter esistere, quindi ottengono solo una forma fisica parziale nel nostro mondo, i loro corpi inoltre non sono collegati alla nostra dimensione, ecco perché i danni elementali riescono a colpirli, ma quelli fisici classificati come attacchi Normale e Lotta non possono colpirli. Il terzo elemento è simile al secondo, infatti non esiste alcun tipo di abilità, oggetto o attacco che possa bloccare fisicamente uno Spettro, mentre l'ultimo elemento, gli Spettri tendono ad avere un carattere e un atteggiamento cupo e spaventoso, questo è causato al fatto che si nutrono di emozioni e di energia vitale di altre creature per poter mantenere la loro esistenza in questa dimensione. Per questo motivo poter allenare uno Spettro è molto difficile, sopratutto per gli allenatori più giovani e potrebbero anche risultare vere minacce sia per gli avversari che per l'allenatore stesso.

Categorie di Classificazione

Spoiler

Ci sono in tutto ben 48 specie di Spettri conosciute, 11 di esse sono classificate come Spettri puri, mentre i restanti 37 sono di doppio tipo, 19 di essi sono Spettri primari e 18 sono Spettri secondari.

 

Entità Mono-Spiritiche Offensive/Tattiche: Misdreavus, Shuppet, Banette (incluso MegaBanette) e Mismagius

Queste creature si distinguono dagli altri Spettri perché tendono ad usare quasi esclusivamente attacchi di tipo Spettro offensivi e/o tattici e sono formati da un'unica entità. Di solito queste creature sono attratte da sentimenti di paura o altre emozioni negative e hanno imparato ad usarle come vere e proprie armi per infliggere devastanti problemi di stato o per attaccare brutalmente in battaglia. Riuscire a stringere un legame con loro è molto difficile se catturati ad una certa età, ma se invece vengono catturati dopo poco tempo dalla nascita diventano molto fedeli ed affettuosi, nonostante la loro dieta anomala di emozioni come paura e altro.

 

Entità Mono-Spiritiche Difensive: Duskull, Dusclops, Dusknoir, Yamask e Cofagrigus

Queste creature si distinguono dagli altri Spettri perché tendono ad usare quasi esclusivamente mosse di tipo Spettro in maniera difensiva e sono formati da un'unica entità. Queste creature risultano essere molto resistenti agli attacchi durante la lotta o per l'utilizzo di oggetti fisici per protezione (come la famiglia di Yamask) o per avere corpi estremamente densi che gli consentono di resistere a molti colpi prima di essere esausti (come la famiglia di Duskull). Anche se in tenera età necessitano di nutrirsi di paura per sostentarsi, dopo almeno una sola evoluzione non hanno più bisogno di cibo per poter rimanere nel nostro mondo, ma riuscire a controllarli risulta un po' più difficile.

 

Materialistici/Automi: Drifloon, Drifblim, Froslass, Golett, Golurk, Honedge, Doublade, Aegislash, Sandygast e Palossand

Questi Spettri si distinguono dagli altri per il modo con cui si sono manifestati nel nostro mondo, ovvero l'uso di veri e propri oggetti. La famiglia evolutiva dei Drifloon tende ad utilizzare la membrana gommosa dei palloncini per poi intrappolare all'interno del corpo dei gas leggeri per volare e l'uso delle cordicelle serve da contrappeso in modo da evitare di volare troppo in alto. I Froslass sono composti completamente da ghiaccio, ma come si siano originati dopo l'evoluzione è tutt'ora un mistero, anche se l'accesso che hanno ai poteri del tipo Spettro può essere considerata una minaccia considerevole. La famiglia evolutiva dei Golett sembra che si sia formata in antichità grazie agli esseri umani, tuttavia la fonte che li mantiene in vita resta ancora un mistero (questo è causato dal fatto che dopo la morte del Golett/Golurk essa svanisce), anche se è noto che questa fonte di energia è auto-rinnovabile e hanno tutte le caratteristiche degli Spettri considerando che il loro corpo è quasi completamente materialistico. La famiglia degli Honedge invece è composta da spettri che si sono impossessati di antiche spade, anche se tendono a non mostrare segni di personalità, l'utilizzo del loro ospite è cosi sorprendente che nessuno spadaccino umano è mai risultato più abile di uno di questi Pokémon. I membri della famiglia evolutiva di Sandygast sono mucchi di sabbia posseduti che sono divenuti senzienti grazie all'aggregazione del rancore e del senso di abbandono lasciato dai loro creatori, ciò li rende in grado di usare principalmente mosse di tipo Spettro e Terra, oltre che a mosse basate sull'assorbimento con l'obiettivo di drenare l'energia vitale dei loro avversari.

 

Cambiapelle: Shedinja

I Shedinja risultano diversi dalla cateogoria Materialistici in quanto il loro corpo non è artificiale, ma è la pelle di un Nincada posseduta da uno spirito per rimanere in questo mondo, purtroppo i Shedinja non sono molto potenti ed hanno una resistenza minima a causa della natura fragile della pelle. Questo fatto limita enormemente i Shedinja in quanto un solo colpo li manderebbe KO, tuttavia l'accesso alle capacità Spettro e la devastante abilità Magidifesa possono trasformarli da creature inutili in veri mostri se sfruttati contro gli avversari giusti.

 

Plasma Vivente: Rotom

I Rotom sono creature enigmatiche siccome sono semplicemente delle palle di plasma possedute da uno spirito, questo rende Rotom l'unico Spettro ad essere classificato anche come Elettro che grazie alla sua natura lo protegge dagli attacchi di tipo Terra con la Levitazione, così da doversi preoccupare solo con attacchi Buio e Spettro. I Rotom inoltre possono anche prendere l'energia di altri apparecchi elettronici, quando ciò accade loro perdono ogni caratteristica del tipo Spettro per guadagnarne di nuove in relazione all'elemento del dispositivo originario ed una nuova mossa altrimenti non apprendibile in altro modo grazie alla natura dell'energia assorbita.

 

Pyrocinetici: Litwick, Lampent e Chandelure

Anche se questi Pokémon sono formati da un'unica entità, sono diversi dagli altri Spettri perché formati da una fonte elementale. La famiglia di Litwick per potersi manifestare utilizza fonti pyrocinetiche per poi mutare la fiamma in una fiamma spirituale che usano anche in lotta. Le fiamme spirituali sono formate grazie all'unione dell'energia spirituale con una fiamma reale, queste fiamme si muovono in modo differente in base alle creature che stanno nelle loro vicinanze, ma come le fiamme reali necessitano una certa temperatura per sopravvivere. La cosa negativa dunque di questa forma di manifestazione è che questi Pokémon si affidano completamente al fuoco e quindi devono consumare energia vitale per mantenerlo e nei casi peggiori l'energia assorbita può causare la morte della vittima (questo solo nel caso dei Chandelure).

 

Semi-Organici: Sableye (incluso MegaSableye), Phantump, Pumpkaboo e Mimikyu

Sableye, Phantump e Pumpkaboo si manifestano in modo più concreto rispetto agli altri Spettri e quindi risultano più collegati alla nostra dimensione. La cosa è evidente soprattutto per Sableye a causa della loro dieta, infatti divorano le gemme così voracemente che queste si manifestano nel loro corpo come se fosse solido, specialmente nella schiena e negli occhi, che sono parzialmente o addirittura completamente mutati in gemme. Nel caso dei Phantump e dei Pumpkaboo, invece, essi sono spiriti disperati che si sono manifestati usando rispettivamente un ceppo ed una zucca, anche se tale manifestazione risulta instabile, tale problema non si manifesta quando loro tornano completamente in vita tramite l'evoluzione. Per quanto riguarda i Mimikyu, tecnicamente non si è certi se siano veramente composti da qualche materiale organico, ma gli studi compiuti su di loro sembrano suggerire che sotto il manto non siano semplici spiriti o fantasmi, ma bensì una sorta di via di mezzo. Altra cosa che li rende ancora più complessi sono gli anormali poteri legati al tipo Folletto.

 

Organici: Marowak (Forma di Alola)/(Dominante), Frillish, Jellicent, Trevenant, Gourgeist, Decidueye, Oricorio (Stile Buyō) e Dhelmise 

I membri della famiglia di Frillish, così come i Trevenant e i Gourgeist sono gli unici Pokémon classificati come Spettri nonostante sono di natura completamente organica. Questi Pokémon sono comunque classificati come Spettri per dei motivi specifici, nel caso della famiglia di Frillish perché come gli altri Spettri, loro si nutrono direttamente con l'energia vitale altrui (una forma di energia esoterica che rimane un mistero, ma necessaria per la loro sopravvivenza) e anche per il fatto che loro risultano immuni agli attacchi classificati Normale e Lotta. Queste intelligenti creature sono difficili da vedere, tranne che nelle profondità marine dove tuttavia risultano estremamente pericolose. I Trevenant e i Gourgeist invece sono spiriti tornati in vita grazie alla possessione di un oggetto organico, processo avvenuto con l'evoluzione, in questo modo possono manifestarsi nel nostro mondo in modo stabile. Anche se ora hanno caratteristiche di ogni essere vivente, possiedono ancora tutte le caratteristiche di uno Spettro, quindi sono classificati come tali. I Marowak di Alola possiedono il potere di usare l'energia spirituale come arma grazie all'essenza spirituale contenuta nell'osso della madre che usano in battaglia. L'esatto motivo dell'adattamento dei Decidueye al tipo Spettro è ancora un mistero relativo, ma sembra essere legato alla loro innata abilità di usare l'essenza stessa della foresta in cui vivono. Gli Oricorio assumono le caratteristiche elementali del tipo Spettro solo nelle varianti dello Stile Buyō, anche se non ne possano fare gran uso, eccetto che con l'uso della mossa Mutadanza. I Dhelmise invece, sebbene sembrino un’ancora ed un timone di una nave posseduti, in realtà sono forme di vita completamente organiche, infatti le alghe che li tengono insieme è il vero corpo dei Dhelmise; questo strano tipo di alghe ha ottenuto una certa sensibilità ed il potere di esercitare l'energia spirituale in battaglia, ed usano i pezzi delle navi naufragate per creare un corpo fittizio da usare sia per attaccare che per difendersi, specialmente sfruttando l'ancora per agganciarsi agli umani che si avvicinano troppo all'acqua per trascinarli a loro per assorbirne l'energia vitale mentre la loro vittima affoga lentamente.

 

Gas Tossici: Gastly, Haunter e Gengar (incluso MegaGengar)

Anche questi Pokémon sono formati da un unico spirito, tuttavia si sono manifestati utilizzando gas tossico per poter apparire nella nostra dimensione. Nel caso dei Gastly e degli Haunter, questo gas è molto malleabile e quindi può essere modificato e manipolato con facilità; Gengar invece è formato da particelle di gas tossico estremamente compatte, ma questa forma gli conferisce una grande potenza speciale e la capacità di appiattirsi come un'ombra per poter assorbire l'energia delle vittime.

 

Legioni: Spiritomb

La storia riguardo le origini degli Spiritomb è tutt'ora un mistero, tuttavia c'è da prendere in considerazione le storie di Sinnoh secondo cui gli Spiritomb sono formati da 108 spiriti maligni che tendono a portare caos nei modi più maliziosi e tramite tecniche di manipolazione. Secondo le storie, questi Pokémon sono legati ad una roccia nota come Roccianima per aver causato caos nel mondo, tuttavia non si è certi che la roccia sia stata usata anche prima della punizione. A causa di queste rocce hanno capacità motorie estremamente limitate e la mancanza di un corpo non conferisce loro fisicità (questo non significa che i loro attacchi fisici siano deboli). Tuttavia gli Spiritomb sono eccezionalmente rari, ma sono Pokémon dal carattere psicotico e spesso pericolosi per qualsiasi umano.

 

Genio Etereo: Hoopa (Hoopa Vincolato)

Hoopa è una creatura bizzarra che sta nel mezzo della linea che divide ciò che è reale da ciò che non lo è, la sua stessa natura riesce a eludere la comprensione della scienza moderna. Possiede l'incredibile capacità  di usare i suoi anelli per creare portali warp per poter trasportare oggetti anche da distanze immense, ma nonostante ciò, il corpo di questa creatura sembra essere solido e reale; ogni tentativo di scansionare il Pokémon è però risultato inutile, come se Hoopa non si trovasse lì durante la scansione. Questa creatura unica è considerata ormai da molti come una manifestazione eterea di un potente potere psichico la cui forma è data grazie ai suoi poteri mentali, ma in realtà  non ha assolutamente nulla di biologico o materiale; tuttavia è assolutamente impossibile trarre qualsiasi prova con una creatura simile, nonostante i numerosi esami. Si ritiene che la forma da noi conosciuta non sia la sua vera forma, ma una manifestazione dovuta ad una sua prigionia in un piano etereo. Anche se la sua natura di Pokémon Psico rimane inalterata, sembra che una volta liberati i suoi poteri non possa più essere considerato uno Spettro, ma un Pokémon Buio vista la separazione dal piano etereo. Nonostante ciò è pur sempre una creatura potentissima anche nella forma di Hoopa Vincolato, potendo attaccare i nemici alle spalle con i portali warp, capacità del tutto unica tra gli Spettri.

 

Multi-Dimensionale: Giratina

Giratina non è una creatura spirituale, anzi il suo corpo è organico, tuttavia è diverso da ogni altro Pokémon per essere l'unico a risiedere nel Mondo Distorto, una dimensione dove le leggi della gravità non valgono e dove il tempo e lo spazio non esistono. Si crede che questo mondo sembra che serva per equilibrare gli altri, tuttavia gli scontri tra Dialga e Palkia possono compromettere quello di Giratina con del gas tossico per poi distruggerlo, e i danni del Mondo Distorto vengono poi riflessi nel nostro, come catastrofi naturali quali terremoti, crolli di ghiacciai e materiale tossico. Anche se qualsiasi Pokémon e umano può stare nel Mondo Distorto, solo Giratina può accedervi e andarsene liberamente aprendo dei portali tra le due dimensioni senza troppa fatica. Quando Giratina si manifesta nel nostro mondo il suo corpo matura e diventa più denso per adattarsi alla nostra gravità, mentre nella sua Forma Originale, ovvero quella con cui è nato ha una forma serpentina che gli concede di levitare e risulta più offensiva. I poteri di queste due forme e di viaggiare tra le dimensioni si possono notare nel suo attacco più potente: Oscurotuffo, il quale pone il corpo di Giratina in un flusso dimensionale temporaneo per poi colpire l'avversario.

 

Emissario della Luna: Lunala
Lunala è un’Ultracreatura leggendaria che un tempo era vista come un eroe ed era una creatura adorata dal popolo antico della regione di Alola. Nei tempi antichi, la regione di Alola fu attaccata da invasori provenienti da mondi ignoti, questi esseri erano chiamati Ultracreature. Gli abitanti delle isole non avevano alcuna protezione verso gli attacchi di queste creature, rimanendo indifesi, quindi i Numi Locali, ovvero i guardiani delle quattro isole principali della regione, tentarono di contrastare l'assedio delle Ultracreature per un po’, ma non erano abbastanza forti da fermarle. In preda alla disperazione, il popolo guardò il cielo iniziando a pregare, a quel punto apparvero due creature leggendarie, una delle quali era Lunala. Combattendo contro questi mostri durante l'oscurità della notte, la bestia leggendaria riuscì a rispedire le Ultracreature da dove provenivano, salvando la popolazione della regione. Con il passare del tempo, il popolo di Alola forgiò il Flauto Lunare, nella speranza che potesse rievocare la bestia in caso di bisogno; nel corso dei millenni il flauto fu perduto, per essere ritrovato solo durante gli eventi dell'Ultracrisi. Essendo visto come l'Emissario della Luna, il potere di Lunala deriva dalla luce della luna piena, e la sua mossa peculiare, Raggio d'Ombra, è la rappresentazione perfetta della potenza oscura che può impiegare verso chiunque osi opporsi a lei. Sebbene nelle leggende venga descritto come un essere femminile, in realtà la tecnologia moderna non riesce ad identificare il suo sesso. La sua capacità di aprire gli Ultravarchi gli permette di viaggiare in universi paralleli, un potere incredibile perfino per un Pokémon leggendario.

 

Araldo di Ho-Oh: Marshadow

Si sa pochissimo su questa creatura, a parte alcuni suoi poteri, abilità e tecniche basiche che conosce, tutte informazioni ottenute frammentate col passare dei secoli secondo i racconti provenienti da tutto il mondo. Questa entità spettrale si nasconde nell'oscurità e nelle ombre degli altri in modo da non essere mai vista, ciò è dovuto alla sua natura così vigilante, preferendo osservare gli altri anziché intervenire personalmente. Esso è specializzato nel copiare i movimenti degli esseri viventi e nel nascondersi allo scopo di migliorare le sue capacità combattive, riuscendo addirittura a superare coloro che imita. Per quanto riguarda il suo scopo, si ritiene che esso sia l'araldo del Pokémon leggendario Ho-Oh, nonché guardiano dell'Ala d'Iride, oggetto che il Pokémon dona agli allenatori che un giorno desidererà testare le proprie capacità. Anche se questa piccola creatura può essere facilmente corrotta dal male, in realtà non è assolutamente maligna, ma agisce al solo scopo di salvaguardare Ho-Oh, rendendolo di fatto l'unico guardiano del leggendario uccello e agirà per proteggere il suo padrone, anche se ciò dovesse significare attaccare e uccidere chiunque osi minacciare la sua vita.

 

Ultracreature: Blacephalon

I Blacephalon sono incredibilmente unici perfino tra le Ultracreature dato che il loro corpo è composto da un materiale etereo simile all'energia spirituale in termini di stato energetico complessivo, ma perlopiù condensato e solido, il che va a spiegare il suo peso corporeo incredibilmente basso, nonostante le loro grandi dimensioni e per questo riescono a muoversi con un'agilità impressionante, ed è anche il motivo principale della loro grande potenza offensiva. Essi sono molto noti per le loro capacità di tipo Fuoco, dato che possono incendiare gas infiammabili prodotti dal collo per generare spettacolari attacchi di tipo Fuoco; inoltre la loro testa produce un naturale strato di nitroglicerina in polvere che esplode violentemente non appena entra in contatto con qualcosa, permettendo l'esecuzione della loro mossa peculiare Sbalorditesta. Le loro straordinarie abilità le rendono creature formidabili, nonostante siano abbastanza fragili, ma riescono comunque a sfruttare delle sorprese inaspettate in combattimento, specie per avvicinarsi alla preda per assorbirne l'energia vitale.

 

Super-Divinità Ripristinata della Luce: Necrozma (Ali dell'Aurora)

Sebbene sia classificato di tipo Psico puro nella sua normale forma, Necrozma può cambiare tipo quando ripristina almeno parte del suo potere originario. Essendo attratto da grandi fonti energetiche e luminose, questa creatura ha la capacità di fondersi e controllare altri esseri che possiedono una luce simile a quella che una volta era emanata dal suo corpo; nel caso di questa forma, esso ottiene caratteristiche di tipo dovute ad una fusione che garantisce il controllo su Lunala, facendogli assumere la forma Ali dell'Aurora. In questo stato è classificato come un Pokémon di tipo Psico/Spettro e ha accesso alla mossa Raggio d'Ombra (nonché alla Mossa Z corrispettiva Deflagrazione Lunare) e statisticamente viene potenziato al punto da assomigliare alla creatura di cui si è impossessato. L'ospite, ovvero Lunala, è incapace di rimuovere quest'influenza ameno che Necrozma non sia gravemente danneggiato o non venga espulso a forza tramite il dispositivo noto come Necrolunix. 

 

Multigeni: Silvally (Tipo Spettro)
Queste creature sono forme di vita sintetiche basate su una combinazione di componenti robotici e tessuto cellulare basato su ogni singolo tipo Pokémon. Essi sono stati creati per dare la caccia alle Ultracreature e dovevano essere dotati di un Sistema Primevo sperimentale che avrebbe permesso loro di sfruttare la potenza di qualsiasi tipo esistente, in modo da avere un vantaggio contro qualsiasi nemico che avrebbero potuto incontrare. Tuttavia tutte e tre le creature prototipo hanno respinto il Sistema Primevo una volta installato e si sono ribellate, di conseguenza fu prodotto qualcosa per limitare la loro potenza e sigillare parte del loro potere per renderli nuovamente docili e controllabili. Dopo ciò il loro nome originale fu cambiato da Omnitipo a Tipo Zero per riflettere questo loro fallimento; tuttavia in seguito si scoprì il modo per far emergere il loro vero potere, ovvero stringere un legame d'amicizia con loro. Solo dopo aver stabilito un rapporto di fiducia queste bestie sarebbero state in grado di rimuovere i loro inibitori di potenza e avere il pieno controllo sulle loro abilità, causandone l'evoluzione in Silvally e potendo anche sfruttare la potenza e la versatilità del Sistema Primevo.

 

Super-Entità: Arceus (Tipo Spettro)

Arceus è il Pokémon che si pone al di sopra di qualsiasi altro Pokémon esistente, visto come il creatore dell'universo e un organismo simile ad una divinità, infatti gli avvistamenti di Arceus sono stati estremamente pochi durante tutta la storia dell'umanità, rendendo le informazioni riguardo i suoi poteri limitate. Sappiamo che nonostante sia normalmente di tipo Normale può apprendere quasi qualsiasi attacco e ha la capacità di mutare la propria biologia e quindi può ottenere le caratteristiche di qualsiasi tipo classificato fino ad ora, grazie a questa capacità assieme all'attacco Giudizio può essere riconosciuto tra gli esseri più potenti conosciuti.

Tipi avvantaggiati/svantaggiati (offensivo)

Spoiler

Vantaggi contro il tipo Spettro: Sfortunatamente gli Spettri sono deboli contro i loro stessi poteri (cosa che accade anche con il tipo Drago), si ritiene infatti che l'energia spirituale risulti corrosiva in questo mondo, ma inoffensiva nel loro, ciò rende qualsiasi creatura semi-fisica debole a questo tipo di energia, anche se una risposta del tutto certa non esiste.

 

Vantaggi contro il tipo Psico: A differenza del tipo Buio, che annulla completamente i poteri psichici, il tipo Spettro rende i poteri Psichici limitati, infatti l'utilizzo dell'energia spirituale che va oltre ogni legge della fisica sembra poter aprire una sorta di canale tra la nostra dimensione e quella degli Spettri (probabilmente l'aldilà), quindi creando questo canale essi risultano dannosi verso coloro che usano poteri psichici in quanto incapaci di comprenderli.

 

Svantaggio contro il tipo Buio: Il tipo Buio ha un notevole vantaggio contro il tipo Spettro, questo perché i Pokémon Buio riescono a indurre un po' di paura negli Spettri contrastando quindi la paura vitale che gli Spettri hanno assorbito impedendo loro quindi di usare gli attacchi con la loro normale potenza, questo è causato anche dal fatto che non riescono a controllare bene la loro manifestazione fisica a causa della paura che loro stessi provano.

 

Immunità contro il tipo Normale: Ironicamente anche se gli attacchi Normali sono inutili contro gli Spettri, anche gli attacchi Spettri sono inutili contro i Pokémon Normali. Sembra che ciò sia causato dal fatto che gli Spettri non riescono a focalizzare adeguatamente l'energia spirituale contro avversari senza una relazione elementale oppure avendola ma limitata a causa della loro natura semi-fisica. Quindi loro riescono ad attaccare bersagli con relazioni elementali, ma non quelli con relazioni limitate o sprovviste.

Tipo avvantaggiati/svantaggiati (difensivo)

Spoiler

Resistente al tipo Coleottero: I Coleotteri non sono abituati a combattere nemici semi-fisici, quindi i loro attacchi risulteranno più deboli perché gli Spettri manifestano solo il corpo nel nostro mondo, senza che i Coleotteri se ne accorgano a causa della loro scarsa intelligenza.

 

Resistente al tipo Veleno: Siccome gli Spettri non sono esseri viventi, gli agenti più pericolosi degli attacchi Veleno risultano inutili, tuttavia essendo in parte manifestati nel nostro mondo loro possono comunque essere avvelenati o subire effetti simile, ma questi non potranno mai ucciderli.

 

Debolezza al tipo Spettro: Sfortunatamente gli Spettri sono deboli contro i loro stessi poteri (cosa che accade anche con il tipo Drago), si ritiene infatti che l'energia spirituale risulti corrosiva in questo mondo, ma inoffensiva nel loro, ciò rende qualsiasi creatura semi-fisica debole a questo tipo di energia, anche se una risposta del tutto certa non esiste.

 

Debolezza al tipo Buio: Siccome il corpo degli Spettri non è completamente fisico, essi esistono sia nella nostra dimensione che nella loro, tuttavia possono essere danneggiati in entrambe le dimensioni utilizzando l'energia negativa degli attacchi di tipo Buio, infatti anche il Morso di un piccolo Pokémon può infliggere grave dolore ad uno Spettro.

 

Immunità al tipo Normale: Siccome gli Spettri sono creature non completamente materiali, gli attacchi di natura quasi prettamente fisica come quelli Normali risultano totalmente inefficaci contro gli Spettri in quanto non colpiscono la loro forma spirituale.

 

Immunità al tipo Lotta: Proprio come per il tipo Normale, gli attacchi Lotta sono di natura fisica e quindi non riescono ad intaccare il corpo spirituale dello Spettro senza una qualche assistenza.

Difficoltà ad usarli/Requisiti per allenamenti specializzati

Spoiler

Il tipo Spettro è senza dubbio il più difficile da allenare a causa della sua rarità  e per il fatto che i Pokémon di questo tipo tendono ad essere pericolosi, sopratutto se non allenati bene. Anche se la loro intelligenza varia da specie a specie, essi sono generalmente attratti da coloro che provano paura, in quanto la paura è per loro una forma di sostenimento. Molti Spettri risultano essere abbastanza tranquilli poco dopo la nascita, ma non tutti, come ad esempio Gastly che risulterà  una grande minaccia, molto più di quanto si possa credere. Gli Spettri sono ottimi da usare sopratutto nel piano tattico a causa delle loro mosse devastanti come Destinobbligato, Maledizione e Stordiraggio, tuttavia possono imparare comunque una vasta gamma di attacchi offensivi se necessario. Tuttavia gli Spettri risultano limitati contro altri Spettri, Buio o in rari casi anche contro i Pokémon Psico, fortunatamente possono apprendere una vasta gamma di MT specialmente quelle con attacchi speciali che possono risultare utili contro le loro debolezze. Dato che gli spettri si manifestano nel nostro mondo sfruttando vari metodi è difficile prepararsi contro di loro, anche se di norma gli attacchi Spettro e Buio risultano quasi sempre efficaci, inoltre risultano anche immuni ad attacchi di natura fisica come Normale e Lotta, quindi conviene usare anche attacchi di natura elementale. Gli allenatori specializzati nel tipo Spettro tendono a manipolare le capacità manipolative del proprio Pokémon, tali abilità infatti consentono loro di infondere paura nell'avversario, ma per poter usare questi Pokémon bisogna saper resistere agli spaventi, altrimenti si può rischiare di venire sopraffatti dai propri Pokémon. Se si vuole usare questo tipo bisogna assolutamente superare le proprie paure a testa alta, riuscire a controllare i Pokémon Spettro può risultare molto gratificante in battaglia (eccetto contro avversari Normale) e se si è fortunati, li si può usare senza bisogno di trattamenti psichiatrici.

Gastly

200px-Artwork092.png

Spoiler

Gastly (noto come Pokémon Gas) è un comune Pokémon di tipo Spettro/Veleno che vive nei palazzi abbandonati, nelle foreste e nei cimiteri delle regioni di KantoJohtoSinnohKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Essi sono spesso temuti dagli allenatori più giovani a causa del loro volto spaventoso e dalle potenti tossine, sono avversari ingannevoli e spesso si rivelano avversari più difficili da sconfiggere di quel che sembrano. Anche se non possono ferire agli altri fisicamente o fare del male in altro modo è consigliabile tenere una certa distanza da loro, infatti si consiglia di affrontarli ad una certa distanza per evitare di respirare il fumo prodotto da questi spiriti!

Anche se la maggior parte degli Spettri riesce a creare una forma fisica per manifestarsi nel nostro mondo, i Gastly e gli Haunter mantengono questa forma fisica al minimo per poter usare al massimo i loro poteri spirituali, infatti il corpo di un Gastly o di un Haunter è formato dal 95% di gas quasi invisibile e dall'odore dolciastro mentre il restante 5% è composto dalle anime degli individui che sono morti avvelenati dallo stesso gas e da elementi metallici pesanti che sono stati magnetizzati per facilitare la levitazione, ecco perché la famiglia evolutiva di Gastly ha la capacità di levitare. Siccome non devono sostenere una grande forma fisica i Gastly e gli Haunter possono facilmente passare attraverso gli oggetti forzando i loro atomi attraverso l'oggetto da attraversare, anche se spesso lo smontaggio molecolare risulta un processo difficile e spesso quasi impossibile per i Gastly è un processo semplice facilitato anche dalla loro energia spirituale. A causa di questa fisicità ridotta i Gastly e gli Haunter hanno una resistenza e una forza fisica estremamente bassa, ma in compenso sono molto veloci ed hanno un attacco speciale molto elevato per Pokémon come loro. Essi tendono ad essere estremamente deboli, questo è dovuto al fatto che la sua forma fisica è estremamente debole e anche un lieve vento riesce a smontare le molecole di un Gastly che rimane in questo stato per circa cinque secondi. Per questo motivo non è difficile vederli dentro abitazioni o addirittura in grossi gruppi per rendere la loro forma fisica più stabile sotto i cornicioni durante le tempeste.

Siccome questi Spettri non possono arrecare molto danno fisicamente hanno sviluppato grandi poteri spirituali e psichici per poter manipolare brutalmente l'avversario. La famiglia evolutiva di Gastly è molto famosa in quanto è la specie di Pokémon che impara in tenera età la mossa Mangiasogni (solo gli Spiritomb la apprendono in un età ancora più precoce) e quindi sono Pokémon che sfruttano questo attacco benissimo, questo non c'è da stupirsi considerando che la famiglia evolutiva dei Gastly si nutre di sogni e paura, ma è comunque strabiliante considerando che questa devastante mossa viene appresa da loro anche se non sono di tipo Psico. I Gastly sono noti anche per la loro capacità  di creare illusioni per poter confondere i loro avversari, queste illusioni possono variare ad illusioni pacifiche che servono per calmare il nemico o in veri e propri incubi che possono letteralmente portare il nemico alla morte, tuttavia questa capacità  di solito la possiedono solo i Gastly di una certa età quindi gli allenatori non devono preoccuparsi più di tanto. La cosa che rende tuttavia questo tipo di Pokémon molto pericoloso è il loro stesso corpo il cui 95% è formato da gas, questo gas è intriso di energia spirituale allo stato puro ed essendo un materiale i cui esseri viventi non sono abituati a respirare i risultati sono estremamente tossici, quando un Gastly avvolge la preda con il suo corpo il gas tossico e spirituale del suo corpo penetra nella pelle del nemico e va ad intaccare il sistema nervoso che gli provoca uno shock tossico, perfino Pokémon massicci come un Donphan adulto dopo due secondi sviene a causa del gas e quindi i Pokémon più piccoli rischiano seriamente la morte con esso, quindi grazie ad esso un Gastly può finire rapidamente uno scontro se il suo obiettivo è quello di uccidere il nemico. Loro si rivelano avversari temibili e mortali per qualunque Pokémon non si protetto da un'armatura naturale (come i Pokémon Acciaio).

Anche se i Gastly possono sembrare solo un ammasso di aria calda (che in un certo senso è cosi) essi sono creature feroci se provocate e possono sopraffare facilmente gli allenatori più giovani e inesperti non abituati ai loro attacchi speciali e alle loro abilità ingannevoli. Se sei un Medium e quindi in contatto con l'oltretomba o anche un normale allenatore che vuole potenti Pokémon offensivi allora non devi perdere l'occasione di catturare questa creatura spettrale. Si consiglia di non essere troppo emotivi con questo Pokémon, se voi vorreste un abbraccio da lui, ma è altamente improbabile che vi sentirete meglio dopo averglielo dato...o forse non sentirete proprio nulla!

Haunter

200px-Artwork093.png

Spoiler

Haunter (noto come Pokémon Gas) è un Pokémon non molto comune di tipo Spettro/Veleno che vive nei palazzi abbandonati, nelle foreste e nei cimiteri delle regioni di KantoJohtoSinnohKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Esso è temuto da molti a causa dei suoi trucchi subdoli e della sua lingua paralizzante, gli Haunter sono spiriti oscuri con un elevato attacco speciale, anche se non è in grado di resistere ad assalti diretti, tuttavia ci vuole un gran coraggio per avvicinarsi ad uno di questi Pokémon, nel caso tu lo abbia saprai cosa significa farsi leccare letteralmente l'anima!

Anche se la maggior parte degli Spettri riesce a creare una forma fisica per manifestarsi nel nostro mondo, i Gastly e gli Haunter mantengono questa forma fisica al minimo per poter usare al massimo i loro poteri spirituali, infatti il corpo di un Gastly o di un Haunter è formato dal formato dal 95% di gas quasi invisibile e dall'odore dolciastro mentre il restante 5% è composto dalle anime degli individui che sono morti avvelenati dallo stesso gas e da elementi metallici pesanti che sono stati magnetizzati per facilitare la levitazione, ecco perché la famiglia evolutiva di Gastly ha la capacità di levitare. Siccome non devono sostenere una grande forma fisica i Gastly e gli Haunter possono facilmente passare attraverso gli oggetti forzando i loro atomi attraverso l'oggetto da attraversare, anche se spesso lo smontaggio molecolare risulta un processo difficile e spesso quasi impossibile per i Gastly è un processo semplice facilitato anche dalla loro energia spirituale. A causa di questa fisicità ridotta i Gastly e gli Haunter hanno una resistenza e una forza fisica estremamente bassa, ma in compenso sono molto veloci ed hanno un attacco speciale molto elevato per Pokémon come loro. Gli Haunter hanno un leggero vantaggio rispetto ai Gastly, infatti loro hanno una struttura atomica più stabile senza compromettere la loro intangibilità , ciò conferisce loro forza fisica, resistenza e mobilità maggiori, inoltre essendo più stabili possono usare molti più attacchi fisici rispetto ai Gastly (come ad esempio Pugnodombra) rendendoli più versatili in battaglia.

Gli Haunter hanno anche la capacità di usare la mossa Mangiasogni che gli consente di nutrirsi con energia spirituale, anche se hanno perso la capacità  di manipolare il loro corpo come una nuvola di gas, questo corpo più stabile consente loro di assorbire l'energia molto più in fretta, infatti usando la loro lingua per l'attacco Leccata che riesce a far filtrare l'energia spirituale direttamente dalla vittima. La lingua di un Haunter ha la stessa composizione del gas tossico di un Gastly, ma siccome ormai la sua forma è semi-fisica l'attacco risulta più letale, anche se loro a volte leccano anche come segno di amicizia sperando che tale gesto aumenti l'affinità. Se la vittima è a portata di mano, un Haunter la leccherà  all'istante con la lingua gassosa iniziando dal torso fino alla faccia in modo da garantire che le tossine si spargano per tutto il corpo per massimizzarne l'effetto della leccata, permettendo cosi all'Haunter di assorbire una maggiore quantità di energia spirituale garantita anche dalle tossine che intaccano il sistema nervoso paralizzando la vittima dai brividi che potrebbe causare anche la morte. Fortunatamente gli Haunter non sono bravi a nascondere le loro intenzioni quando sono malvagie, quindi se si ha un minimo di buon senso bisogna stare alla larga da loro per evitare un destino a dir poco macabro, tuttavia bisogna stare attenti perché un semplice tocco di un Haunter può riprodurre gli stessi effetti anche se in scala molto ridotta, ma può risultare comunque pericoloso, specialmente dalla loro natura burlona che tende a spaventare la gente toccando una spalla di una persona da dietro. Se si vuole evitare di incontrare un Haunter bisogna stare alla larga da luoghi bui di giorno e non andare in giro di notte siccome loro sono notturni e odiano la luce del sole.

Anche se non sono tra i migliori Pokémon per resistere ai danni o per durare per lotte lunghe, gli Haunter potrebbero risultare feroci e quindi gli allenatori devono stare attenti ad evitarli, specialmente quelli selvatici. Se si subisce una Leccata si andrà  incontro a forti brividi e pessimi malori che potrebbero essere davvero pericolosi da affrontare per alcuni allenatori, di certo questi demoni spettrali non sono adatti ai deboli di cuore. Se volete uno di questi mostri gassosi per colpire duro e rapidamente allora fatevi avanti, tuttavia è meglio non catturarne uno molto affettuoso o la vostra amicizia potrebbe durare meno del previsto!

Gengar

200px-Artwork094.png220px-094MGengar.png

Spoiler

Gengar (noto come Pokémon Ombra) è un raro Pokémon di tipo Spettro/Veleno che vive nei palazzi abbandonati, nelle foreste e nei cimiteri delle regioni di KantoJohtoSinnohKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Spaventoso a vedersi e malvagio in ogni modo immaginabile, i Gengar sono spiriti voraci che amano nascondersi nelle ombre altrui per rubarne l'energia spirituale e nel contempo spaventarne il proprietario. Anche se non è affatto resistente per le battaglie, risulta essere molto furtivo e quindi puoi star certo che se lo incontri non smetterai di sognartelo la notte cosi presto!

Quando un Haunter è esposto a determinati campi energetici, come quelli emessi nei dispositivi per lo scambio, il corpo gassoso si ricompone in una forma che sia molecolarmente stabile e abbastanza fisica, in modo da poter alterare le proprietà fisiche e le abilità in battaglia. Questa stabilizzazione rende Gengar una creatura di terra priva della precedente capacità di galleggiare in aria, tuttavia avendo il corpo composto dagli stessi elementi, può ancora levitare per un periodo di tempo limitato. Il cambiamento impedisce a Gengar di poter infondere nel nemico le proprie tossine nella carne della vittima, tuttavia in cambio ha ottenuto grandi capacità offensive e difensive oltre al fatto di essere diventato molto più veloce del suo stadio precedente. Ma per il resto le sue capacità e attacchi rimangono invariati. Siccome ormai non è più possibile attaccare o assorbire energia manipolando il proprio corpo, i Gengar sfruttano sopratutto la mossa Mangiasogni per poter nutrirsi di energia, ma possono usare anche la paura per poter assorbire energia o nei casi più disperati lanciare una Maledizione (il che risulta anche parecchio doloroso anche per Gengar stesso, ma ne trae un grande vantaggio se la maledizione dura a lungo). Le persone vedono i Gengar in due modi differenti nella nostra società moderna, alcuni li vedono solo come mostri e niente di più, ma certi allenatori vedono i Gengar come Pokémon amichevoli una volta stabilito un rapporto con esso e in questo caso risulta meno pericoloso dei suoi stadi precedenti.

Poiché la loro forma è abbastanza solida, i Gengar necessitano di assorbire una notevole quantità di calore per poter mantenere la loro forma fisica, questo procedimento abbassa la temperatura dell'area circostante di almeno 5°C. Siccome i Gengar sono generalmente notturni riescono a nascondersi durante il giorno con molta più facilità rispetto ai Gastly e gli Haunter, ciò per una capacità  ottenuta con l'evoluzione, ovvero la capacità di nascondersi nelle ombre, infatti destabilizzando temporaneamente la propria struttura atomica (processo usato in precedenza per passare attraverso gli oggetti) e concentrandosi in un piano relativamente bidimensionale, Gengar può diventare una vera e propria ombra, forma che può prendere per qualche minuto. Questa capacità  viene usata spesso dai Gengar per avvicinarsi furtivamente alla gente o ai Pokémon durante la notte o durante il tramonto per poterli spaventare, infatti i Gengar si nasconderanno nelle ombre della loro vittima per poi attendere quando essa ha ottenuto una certa sicurezza mentale (si crede che loro possano capirlo captando l'attività  elettrica del cervello della vittima) per poi scivolare rapidamente nel terreno davanti alla vittima facendole credere che la propria ombra abbia preso vita per poi sbucare fuori dal terreno, nell'istante in cui la vittima è paralizzata dalla paura, Gengar ne approfitta per assorbire una piccola quantità d'energia vitale per poi sparire nuovamente nell'ombra, tuttavia se la vittima dovesse svenire dallo spavento Gengar può assorbire una quantità  di energia maggiore sfruttando la mossa Mangiasogni. Raramente un Gengar selvatico combatte, a meno che non sia strettamente necessario, tuttavia può risultare facile contrastare le sue sinistre buffonate passando subito all'offensiva, anche se la cosa può risultare difficile sopratutto di notte, a causa della loro capacità  di nascondersi fra le ombre. Per questi motivi è rischioso avventurarsi in luoghi bui di notte dove potrebbero vivere dei Gengar, specialmente quando non si conosce la zona o si è persi.

Si è scoperto che Gengar è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Gengarite esso si può MegaEvolvere, ma questo procedimento non lo cambia molto, la loro massa fisica complessiva viene leggermente dissipata e in termini di costituzione fisica le loro dimensioni si riducono un po', tuttavia la mutazione della loro forma spirituale è tutta un'altra cosa. La MegaEvoluzione riorganizza la forza energetica e l'energia spirituale di un Gengar per poterla concentrare in una forma molto più forte, ciò causa una deformazione nel corpo fisico della creatura ancorando alcune parti del suo corpo alla dimensione spirituale, la quale è velata agli occhi umani e può essere usata per nascondersi in qualsiasi momento, così facendo il corpo assume una forma più astratta sorretta principalmente da tre membra consentendogli di passare più facilmente attraverso gli oggetti proprio come i Gastly e gli Haunter. Sia queste tre membra che un nuovo occhio centrale ora fanno parte dell'anatomia del Gengar, inoltre concentra le perdite di energia spirituale in volumi di massa creando uno scudo d'energia tossica che può danneggiare qualsiasi Pokémon Spettro o Psico si avvicini ad essa. Il procedimento risveglia un senso di aggressività che li induce ad attaccare aggressivamente la vittima senza considerare danni causati a loro o alle persone circostanti, ciò li rende una vera e propria minaccia per quasi ogni specie di Pokémon e pericolosi perfino per gli umani coinvolti nella battaglia, ciò è dovuto al fatto che i propri sensi sono alterati, tanto da percepire qualsiasi forma di vita come fossero prede. In termini di statistiche questa deformazione primordiale (che li riporta nella loro effettiva forma spirituale) aumenta moderatamente resistenza, difesa speciale e velocità, ma l'incremento all'attacco speciale è spaventoso, ciò rende MegaGengar il Pokémon Spettro più veloce e con attacco speciale più alto e complessivamente è lo Spettro e il Pokémon Veleno non leggendario più potente in assoluto. La perdita di energia spirituale pura dovuta all'occhio e alle membra non consente più al Gengar di usare l'abilità Funestocorpo fino alla fine della mutazione, tuttavia questa energia che perde e che crea lo scudo tossico attorno impedisce a qualsiasi creatura di allontanarsi da Gengar, concedendogli un'abilità nota come Pedinombra, ciò serve anche per aiutare la limitata mobilità di Gengar che non deve essere confusa con agilità e velocità nei movimenti, perché esso è lo Spettro più veloce esistente.

Nonostante la mancanza di forza fisica e l'incapacità  di sopportare molti danni, i Gengar sono creature molto pericolose che possono facilmente infondere la paura nei cuori della gente ed i più deboli non riescono nemmeno a sopravvivere per scoprire quali siano le loro vere capacità. Escludendo le MegaEvoluzioni, i Gengar sono noti per essere comunque gli Spettri più veloci assieme ai Froslass e quelli con attacco speciale più alto tra i Pokémon Veleno. Vincere una battaglia contro un Gengar ben allenato è estremamente difficile per quanto si tenti. Se sei un tipo che adora camminare di notte, fate un favore a voi stessi ed evitare i luoghi poco trafficati se non potete proteggervi, altrimenti potreste scoprire che la vostra ombra non sta sempre accanto a voi!

Marowak

20940b_9c34e15515e0433eb3631533796019b5~mv2.pngArtwork105-Alola.png

Spoiler

Marowak (noto come Pokémon Guardaossi) è un Pokémon relativamente raro di tipo Terra (Fuoco/Spettro nella regione di Alola) che vive nelle zone montane, nelle caverne e nei cimiteri delle regioni di Kanto, Unima, Kalos, Alola e nel Canyon Seption del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Estremamente pericolosi sia in scontri corpo a corpo che in quelli a distanza e ingannevolmente resistenti, i Marowak sono potenti combattenti in grado di spezzare le ossa dei loro avversari usando il grosso femore che usano come arma. Potrebbero non apparire pericolosi, ma se non portate rispetto per i morti, a quel punto c'è ben poco che vi salverà da queste creature!
Si ritiene che in antichità i Marowak fossero creature deboli, con poche speranze di sopravvivere ai predatori, dal momento che la loro pelle non è molto resistente e che non hanno una grande forza fisica. Tuttavia, non appena l'indossare e l'usare le ossa della madre o di altri parenti morti da parte dei Cubone è diventata una pratica estremamente comune, il comportamento della specie è cambiato radicalmente. Lo stato tormentato emotivamente di questi Pokémon li ha portati ad indurire sia il loro fisico che la loro mente, tanto da superare gli allenamenti dei Pokémon Lotta o di rendere quasi inutili i poteri dei Pokémon Psico; inoltre il fatto che usino le ossa come armi già dalla tenera età ha permesso loro di diventare combattenti pericolosi, tanto da iniziare a cambiare l'osso che usano con uno sempre più denso e resistente, scegliendo un'arma sempre più forte, cosa che i Cubone invece non fanno, ma la cosa più importante, è che il teschio che indossano per ricordarsi della madre defunta sin da quando erano dei Cubone, si fonde definitivamente con la pelle della loro testa, fondendo il tessuto osseo con quello cutaneo, quindi i Marowak hanno letteralmente due teschi, aumentando notevolmente la loro resistenza fisica, tanto da poter resistere facilmente a colpi che normalmente dovrebbero portare a morte certa; dunque, nonostante le piccole dimensioni, sottovalutarli è spesso uno dei peggiori errori che si possa commettere.
In battaglia i Marowak sono combattenti a dir poco devastanti, in grado di colpire i loro avversari a distanza tramite Ossomerang o Ossoraffica, riuscendo anche a recuperare l'arma. I Marowak sono molto intelligenti, tanto da accorgersi quando un osso è troppo vecchio e si sta per rompere, andando quindi a cercarne uno migliore, ciò li ha portati a sviluppare un olfatto tale da individuare con facilità la presenza di cadaveri in decomposizione anche a grandi distanze e stanno molto attenti nello scegliere o un femore o un omero a seconda delle caratteristiche fisiche del Pokémon a cui apparteneva; anche se questo comportamento è molto comune tra i Marowak, sono davvero pochi gli allenatori in grado di sopportare uno spettacolo così raccapricciante. Altra cosa interessante è che usano le loro ossa per comunicare con i propri simili a grande distanza, sbattendoli su delle rocce per inviare messaggi simili ad un codice Morse. Anche se ancora soffrono per i loro problemi emotivi, i Marowak tendono ad avere un carattere più compassionevole, tanto da aiutare i loro simili se in difficoltà, e quando trovano un cadavere di un Marowak sono soliti trasportarlo in una zona di sepoltura dove ci sono solo scheletri di Marowak. E' attualmente ignoto quali tipi di credenze post-morte questa specie possa avere, ma è ovvio che per loro i morti meritano un grande rispetto; nessun'altra specie eccezion fatta per gli umani e per gli Spettri, nutre un rispetto così grande nei confronti dei defunti.

E' noto che i Marowak sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Fuoco/Spettro e hanno l'abilità Corpofunesto, mentre Testadura è posseduta da pochissimi esemplari e hanno perso del tutto l'abilità Lottascudo; inoltre possono apprendere le mosse Ruotafuoco, Sciagura, Fuocofatuo, Ossotetro (mossa peculiare del tutto singolare) e Fuococarica, al posto di Bottintesta, Focalenergia, Ira, Falsofinale e Sdoppiatore. Nella regione di Alola, Pokémon come i Marowak una volta erano vulnerabili agli attacchi di molti e potenti Pokémon predatori di tipo Erba, i quali spopolano in tale regione ed in origine non avevano alcun modo per difendersi dai loro predatori naturali. Come ultima risorsa, queste creature hanno iniziato a raschiare l'osso contro il teschio per accenderlo sfruttando i composti organici estremamente volatili contenuti nel cranio che indossano sulla testa, così hanno iniziato ad usare l'osso come delle torce che facevano roteare per spaventare i nemici. Alcuni popoli antichi vedendo questo comportamento iniziarono a pensare che fossero sciamani, tanto da cominciare ad essere temuti fra le gente, solo in seguito si è capito che questa credenza era falsa ed i popolani strinsero un grande rapporto con i Marowak, i quali svilupparono un sesto senso per comunicare con gli spiriti dei morti, motivo per cui questi temuti Pokémon isolani sono stati riclassificati di tipo Fuoco/Spettro (perciò i Cubone di Alola ora sono in grado di evolversi solo di notte). Usano l'osso appartenente alla loro defunta madre come armi, quindi per sferrare attacchi Fuoco o per creare palle di Fuocofatuo che inseguono i loro nemici anche se dovessero scappare. Questi esseri possono anche usare una mossa peculiare nota come Ossotetro, che essenzialmente è una versione modificata della mossa Ossoclava che usa energia spirituale; si dice che questa tecnica sia possibile perché lo spirito della loro madre li protegge dai nemici. Proprio come gli esseri umani, questi Pokémon eseguono rituali funebri per familiari e amici morti, le tombe dei Marowak di Alola sono visibili come cumuli di sabbia ai lati della strada, dove secondo loro il mietitore ha preso le loro anime. Nonostante il radicale cambiamento che i Cubone subiscono con l'evoluzione, i Marowak di Alola restano combattenti feroci in grado di usare mosse del tutto uniche per avere la meglio in battaglia, riuscendo a dimostrare che le anime dei loro cari li accompagneranno e li sosterranno, non importa cosa accada. Considerando le loro abilità, non c'è da sorprendersi se un Marowak di Alola è uno dei due Pokémon Dominanti del Parco Vulcano Wela dell'isola di Akala nella regione di Alola, che attende in cima al vulcano in attesa di allenatori intenti a sfidare la prova di tipo Fuoco.
Nonostante non abbiano un aspetto imponente, i Marowak restano bestie pericolose da affrontare se sprovvisti di un qualche tipo di corazza. Anche se non apprendono una grande varietà di mosse, quando si tratta di combattere, non si tirano mai indietro, siano gli avversari terrestri o aerei. Se cercate un Pokémon Terra con un forte spirito combattivo che può combattere anche nelle situazioni più disperate, allora Marowak fa al caso vostro. Non provate neanche per scherzo a prenderli in giro o mancare di rispetto verso i loro cari, altrimenti neppure volendo sarà possible indossare il vostro teschio dopo la vostra morte!

Misdreavus

200px-Artwork200.png

Spoiler

Misdreavus (noto come Pokémon Strido) è un Pokémon relativamente raro di tipo Spettro che vive nelle grotte buie, nelle zone infestate e nei cimiteri delle regioni di JohtoSinnohUnimaAlola e nella Grotta Sperduta del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Di aspetto elegante, ma fastidioso se te lo trovi attorno, i Misdreavus sono piccole creature subdole che adorano spaventare la gente per poi assorbire la loro paura. Anche se non sono tra gli esseri più forti, quando si tratta di compiere degli scherzi con la testa dell'avversario, poche creature riescono a tenere a bada a questi piccoli e affascinanti spiriti!

La fonte di cibo primaria per i Misdreavus è la paura, essa viene raccolta dalla collana cristallina che hanno intorno al collo, essa infatti converte l'emozione in nutrimento fisico, dunque i Misdreavus faranno di tutto pur di spaventare qualsiasi essere vivente gli si pari davanti, riescono ad apparire dal nulla senza alcun preavviso per poter spaventare con facilità . I Misdreavus usano tattiche molto più dirette degli altri Spettri per poter spaventare, come per esempio quella di mordere i capelli della gente per poi tirarli all'indietro in modo da causare dolore e paura nello stesso tempo, altre volte invece emettono un gemito stridulo simile ad un pianto che riesce ad innervosire e spaventare anche le persone più coraggiose. In entrambi i casi loro prediligono manifestarsi, rendendoli quindi vulnerabili, per poter vedere le espressioni delle vittime, ormai è diventata una vera abitudine. Per controbilanciarsi, i Misdreavus possiedono abilità psichiche naturali: queste vengono usate per difendersi nel caso in cui la vittima si riprenda subito dopo un'attacco, in modo da poter trarsi in salvo. Il miglior modo per poter evitare i Misdreavus è quello di stare alla larga dalle grotte buie e, se si viaggia da soli, di entrare nel loro habitat solo di giorno, infatti come la maggior parte degli Spettri, i Misdreavus dormono durante il giorno in luoghi bui.

Anche se statisticamente i Misdreavus sono mediocri e non molto forti, essi hanno abilità rarissime che possiedono solo i Pokémon più disparati le quali garantiscono loro un notevole vantaggio in battaglia. Siccome i Misdreavus si nutrono di paura e necessitano di protezione contro i Pokémon più forti, conoscono delle tecniche che influenzano la stabilità mentale dell'avversario e la loro potenza in lotta, fra i loro attacchi infatti ci sono DispettoStordiraggioRancore e Ultimocanto. Inoltre Misdreavus è stata la prima specie di Pokémon scoperta con la mossa Malcomune e ancora oggi sono conosciuti pochissimi Pokémon in grado di apprenderla naturalmente, questa capacità  consente ai Misdreavus di sincronizzare la loro mente con quella dell'avversario, durante questo processo le due menti diventano un'unica mente per poi dividersi subito dopo assieme al danno fisico che entrambi hanno subito in lotta (siccome gli effetti dipendono dalla salute del Pokémon, quello che è più debole ne trae naturalmente vantaggio a discapito dell'altro). Oltre a questo i Misdreavus possono apprendere molte mosse tramite le MT ed alcuni esemplari possono usare anche il Destinobbligato, tutto ciò rende i Misdreavus creature molto pericolose in battaglia che nonostante la loro debolezza possono ribaltare lo stato attuale della lotta con i loro trucchi.

Nonostante la loro mancanza di forza fisica, i Misdreavus rimangono comunque potenti spiriti che possono rendere l'avversario incapace di lottare senza troppa fatica. Solo altri Spettri o Pokémon Buio risultano essere delle vere minacce per questi Pokémon durante le lotte visto che non possono sopportare molti danni, comunque è abbastanza facile vederli usati durante i tornei minori di tutto il mondo, ma usarlo in un torneo importante può risultare molto rischioso visto che l'inganno non è sufficiente per tenere testa a potenti bestie che si trovano in questi tornei, tuttavia se si possiede una Neropietra non è difficile trasformare il vostro caro amico spaventoso in una vera minaccia!

Shedinja

200px-Artwork292.png

Spoiler

Shedinja (noto come Pokémon Cambiapelle) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Coleottero/Spettro che vive nelle foreste delle regioni di Hoenn e Kalos, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Johto e Sinnoh. Sebbene tutt'altro che resistenti durante le lotte, gli Shedinja sono creature sorprendentemente pericolose che hanno portato gli studi sul tipo Spettro al limite e oltre ogni comprensione. Nonostante non esistano risposte che possano spiegare che cosa siano in realtà, essi non sono poi così male come cavalli di battaglia, considerando che sono l'unica specie conosciuta ad avere ben 13 immunità naturali ai tipi!

Quando un Nincada si evolve in Ninjask, esso lascia dietro di sé il proprio esoscheletro originale, che ormai è solo un guscio vuoto. Nella grande maggioranza dei casi, questo esoscheletro si sbriciola poco dopo l'evoluzione diventando nutrimento per il terreno. Tuttavia, se un allenatore ha almeno uno spazio libero in squadra e almeno una Poké Ball inutilizzata in cui conservare l'esoscheletro, succederà qualcosa di bizzarro: infatti quell'esoscheletro diventerà un Shedinja; tale processo, in natura, risulta essere molto più raro. Perfino paragonandolo ad altri SpettriShedinja risulterà molto bizzarro: non respira, non mangia, non può spostare nessuna parte del corpo eccetto il corpo stesso nella sua interezza. Secondo alcuni studi sembra che gli Shedinja siano spiriti perduti che si siano impossessati dell'esoscheletro, quindi è possibile che il tentativo di muovere il fragile corpo potrebbe distruggerlo e costringere lo spirito a trovare faticosamente un'altro esoscheletro. Nonostante le limitazioni fisiche, lo spirito può usare l'energia spirituale per creare degli arti spettrali per attaccare fisicamente e uno scudo spirituale per proteggere il corpo dai danni nemici. Cosa davvero interessante è che, in fatto di forza fisica, gli Shedinja sono più forti del loro gemello Ninjask e hanno la stessa forza difensiva della loro pre-evoluzione (sono infatti costituiti dall'esoscheletro di Nincada), ma essendo molto fragili basta un solo colpo per mandarli KO. Nonostante tutto, gli Shedinja possono apprendere una buona quantità  di mosse Spettro e Psico, tra le quali DispettoStordiraggioFurtivombraRancoreSpettrotuffoAnticura e Palla Ombra, ma in generale le loro abilità  in battaglia sono limitate, e quindi nella maggior parte dei casi risultano inutili.

Shedinja tuttavia ha un'arma segreta che, tra i Pokémon conosciuti, non possiede nessun altro: l'abilità Magidifesa. Siccome lo spirito utilizza l'esoscheletro per manifestarsi con questo corpo fisico, può tranquillamente usare tutte le sue capacità sovrannaturali senza danneggiare il proprio involucro. Attorno a Shedinja, infatti, ci sarà  una barriera spirituale protettiva che devierà qualsiasi attacco diretto ad eccezione di quelli superefficaci. Siccome il corpo è formato dall'esoscheletro di un insetto e da uno spirito, esso potrà  essere danneggiato solo dagli attacchi FuocoRocciaVolante, Spettro e Buio, garantendogli dunque l'immunità ai 13 tipi restanti; questo significa che la stragrande maggioranza dei Pokémon non può nemmeno scalfire un Shedinja a meno che non conosca una mossa di uno di quei cinque tipi superefficaci tramite MT, ma, nonostante ciò, continuano ad esserci Pokémon che non potranno mai sconfiggere un simile avversario. Questo rende Shedinja un Pokémon estremamente pericoloso per coloro che non conoscono la sua abilità , quindi un vero flagello per gli sprovveduti. Tuttavia essi possono essere sconfitti in altri modi, come quando sono attive certe condizioni meteorologiche, tramite l'uso di spine, la mossa Scontro, alcune condizioni di stato, colpendo fisicamente un Pokémon con Spineferrate o Pelleruvida, affrontando avversari con le abilità  MummiaPiroturbina e Teravolt (che possono annullare la sua abilità) o se si usano le mosse Baratto e Giododiruolo. Oltre a queste debolezze, un'altra è il foro sulla schiena da cui è uscito Ninjask, il quale è privo di protezione ed è il luogo dove lo spirito risiede; se qualcuno dovesse scrutare in questo foro, lo spirito, per difendersi, sottrarrà  l'anima dell'osservatore!

Dalla maggior parte degli allenatori gli Shedinja non sono nemmeno presi in considerazione, ma in realtà  sono creature devastanti che potrebbero rivelarsi veri incubi contro coloro che non hanno mosse superefficaci a disposizione. Per gli allenatori più esperti questi esoscheletri posseduti non sono un problema, ma per gli allenatori medi affrontarne uno è senza dubbio tra i loro peggiori incubi. Se credete di poter usare queste bizzarre creature allora catturate un Nincada e fatelo evolvere conservandone l'esoscheletro, ma si consiglia di non osservare il processo di possessione del Shedinja, altrimenti potrebbe essere l'ultima cosa che vedrete!

Sableye

200px-Artwork302.png200px-302MSableye.png

Spoiler

Sableye (noto come Pokémon Oscurità) è un Pokémon relativamente comune di tipo Buio/Spettro che vive nelle grotte buie delle regioni di Hoenn, Unima, Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Kanto e Sinnoh. Sono molto maliziosi ed inquietanti, i Sableye sono famosi per essere piccole creature subdole che amano spaventare la gente tra allenatori e viandanti solo per il gusto di farlo. Non sono molto forti e non hanno molto potenziale per le lotte professionali, ma se gli allenatori sono alla ricerca di divertimento, allora questi spaventosi mangiatori di gemme fanno al caso loro!

La dieta della maggior parte delle creature varia a seconda della propria anatomia, ma i Sableye sono noti per la loro dieta anormale: le gemme. Diversamente dalla maggior parte degli esseri viventi (anche se definirlo vivente sarebbe sbagliato, nonostante abbia gli organi è un essere spirituale), i Sableye possono distruggere la costituzione delle gemme per poter assorbire il nutrimento che necessitano per sopravvivere, tuttavia non tengono conto della qualità o delle dimensioni delle gemme di cui si nutrono, ma a loro importa solo il colore in quanto riflette il tipo di nutrimento della gemma. Questa strana dieta ha delle ripercussioni sui Sableye, ad esempio lo smaltimento dei materiali di scarto: non essendo veri organismi viventi, la loro struttura è differente, infatti non hanno un intestino, quindi gli elementi non necessari vengono espulsi attraverso la superficie della pelle. Col tempo queste gemme appaiono in varie parti del corpo, inclusi gli occhi; tuttavia ciò non danneggia gli occhi, ma al contrario visto che le gemme crescono solo sul tessuto organico rivelandosi utili per i Sableye; grazie alle gemme esse esaltano la luce emanata dagli occhi, rendendo loro più facile vedere al buio, ciò significa che se loro si espongono per oltre due minuti alla luce solare rischiano di diventare ciechi, per questo vivono nelle grotte buie, dove la luce è minima e dove non ci sono rischi di essere accecati.

Anche se i Sableye hanno una cattiva reputazione perché spaventano i viaggiatori al buio, secondo alcuni recenti studi, sembra che questo comportamento sia involontario, infatti i Sableye sono di natura giocherellona e gentile, ma sembra che l'influenza del tipo Buio, in un certo senso li porti a credere che spaventare sia il modo migliore per fare amicizie. Questo non risulta essere un problema per i Sableye, siccome le grotte sono piene di Pokémon e molti viandanti viaggiano in questi luoghi, possono cercare di fare amicizia molto spesso. Nella regione di Hoenn circola la leggenda che guardare un Sableye negli occhi li indurrà  a rubare l'anima dell'osservatore, tuttavia questa leggenda è totalmente falsa. Andare in giro in una grotta buia con una torcia è parecchio stupido, in quanto si rischia di traumatizzare un povero Sableye, ma se l'esemplare è stupido e continuerà  ad osservare la torcia rischia pure di venire accecato.

Si è scoperto che Sableye è una della 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Sableyeite esso si può MegaEvolvere; anche se la mutazione non lo cambia molto, l'anatomia insolita consente loro di poter subire ingenti danni senza troppe conseguenze. Questo processo fa concentrare tutte le energie di Sableye nelle loro gemme nel corpo, infatti quelle degli occhi otterranno un colorito rosso, mentre quella sulla pancia e altre non emerse si fonderanno assieme formando un'enorme gemma rossa che estraggono dal corpo a forza; questa gemma perfettamente simmetrica e brillante è in grado di riflettere la luce in maniera davvero sorprendente, anche se i MegaSableye la usano con estrema rarità per questo utilizzo, infatti essa, che è quasi più grande di loro, viene usata come efficace scudo di battaglia e siccome è praticamente perfetta, riuscirà  a sopportare anche gli attacchi più potenti senza subire neppure un graffio, di conseguenza, i MegaSableye rimarranno dietro questa gemma studiando e analizzando l'avversario cercando un punto debole prima di attaccare, punto che spesso scoprono mentre l'avversario tenta di colpire. Anche se i potenziamenti non sono sufficienti per considerarli delle vere minacce, con questo enorme gioiello possono assorbire una grande quantità di attacchi subendo pochissimi danni, rendendoli avversari ostici contro coloro che non sanno come superare certe barriere. Sebbene questa gemma rallenti moltissimo i movimenti dei MegaSableye, essa viene usata non solo come scudo, ma anche come arma, siccome può essere usata per focalizzare gli attacchi speciali, di conseguenza questa gemma causa una notevole riduzione della velocità, un leggero aumento dalla forza fisica, un moderato miglioramento nell'attacco speciale e un incredibile aumento nella resistenza in generale. Altra caratteristica interessante della gemma sono le capacità riflettenti che consentono loro di rispedire al mittente mosse di stato, motivo per cui sono classificati con l'abilità Magispecchio, ecco perché sono così odiati, visto che sono resistentissimi ad attacchi diretti ed immuni a quelli indiretti.

Per molti allenatori questi Pokémon non sono considerati una minaccia, ma se si dovesse affrontare qualcuno che sa usare correttamente un Sableye può essere problematico, in quanto esistono pochissimi Pokémon così versatili e imprevedibili. Avendo una vasta gamma di attacchi ed un'unica debolezza naturale, i Sableye potrebbero risultare un problema per gli allenatori medi. C'è da ricordarsi tuttavia che non possono combattere a lungo quando c'è il sole, in quanto potrebbe rendere la battaglia ostica per la creatura, ciò nonostante finché si fa attenzione a quando c'è questa condizione meteorologica, non dovrebbe esserci alcun problema nell'usare un Sableye. Un consiglio spassionato: non indossate gioielli quando avete un Sableye in squadra, altrimenti saranno loro ad indossarli, e non nel modo più tradizionale!

Shuppet

200px-Artwork353.png

Spoiler

Shuppet (noto come Pokémon Pupazzo) è un Pokémon relativamente comune di tipo Spettro che vive nelle città, nei vecchi edifici e nei cimiteri delle regioni di Hoenn, UnimaKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Anche se possono sembrare carini ed innocui, gli Shuppet sono piccoli spiriti malvagi che si nutrono delle emozioni negative di umani e Pokémon nel cuore della notte. Andare a dormire di cattivo umore non è una buona cosa per la vostra saluta psicologica, specialmente quando ci sono questi Pokémon in giro, inoltre potreste svegliarvi ritrovandovi davanti alla faccia un Pokémon Spettro!

Nonostante gli Shuppet abbiano un corpo abbastanza fisico, tendono a seguire gli stessi principi dei Gastly e degli Haunter, ovvero mantenere la loro fisicità al minimo per poter così sfruttare la loro energia spirituale al massimo delle loro capacità. Nonostante tutto, gli Shuppet hanno poteri differenti dalla maggior parte degli Spettri, infatti le loro abilità  sono focalizzate prevalentemente per amplificare la loro forza fisica e tecniche, perciò gli Shuppet hanno una forza fisica maggiore della maggior parte degli Spettri nello stadio infantile, ma ciò è contrastato dalla loro bassa vitalità, resistenza fisica, ed il movimento limitato. Gli Shuppet, purtroppo, iniziano ad imparare mosse offensive fisiche potenti solo durante la seconda metà di questo stadio vitale, ciò li rende Pokémon poco usati dagli allenatori, tuttavia per i più giovani possono apprendere mosse interessanti come Stridio, che può aiutare nelle lotte durature.

Mentre gran parte degli Spettri necessita di nutrirsi di energia spirituale o emozioni come la paura per poter sopravvivere, gli Shuppet possono essere considerati unici perché si nutrono di qualsiasi emozione negativa tramite il corno sulla loro testa che tende ad assorbire l'energia circostante. Sembra tuttavia che gli Shuppet siano particolarmente attratti da invidia, malizia e vendetta, probabilmente perché sono le emozioni più facili da assorbire. Durante la notte, gli Shuppet tendono a lasciare il loro territorio per cercare grandi quantità di emozioni negative: siccome non sono affatto territoriali, ma anzi, prediligono lavorare in gruppo, non è raro vedere interi sciami di Shuppet dirigersi nelle grandi metropoli, dove il numero di persone è impressionante. Appena trovata la vittima, gli Shuppet attendono sotto i cornicioni dell'abitazione per evitare di venire visti e attaccati, quando possono entrano nell'abitazione per assorbire le emozioni presenti nella vittima, più è vicino alla fonte e più rapidamente può assorbire l'emozione. Essi tendono a fermarsi in pochi luoghi, così da far accumulare le emozioni negative in futuro, ma se una persona in particolare prova emozioni molto forti, allora gli Shuppet possono andare e tornare in continuazione nella città per assorbire l'emozione di tale persona. La presenza di uno Shuppet non causa alcun dolore fisico siccome assorbono solo emozioni già provate dalla persona, tuttavia la loro presenza è comunque snervante.

Anche se possono arrecare ben poco danno, gli Shuppet sono creature affascinanti e che dopo un certo livello possono diventare anche utili, ciò significa che ci vorrà del tempo prima di poter apprendere mosse offensive decenti, ma se nel frattempo si è imparato ad usarli, allora non vi è alcun problema. Vi consiglio tuttavia di non essere troppo felici quando avete uno Shuppet, può sembrare stupido, ma correte il serio rischio di farlo morire di fame!

Banette

200px-Artwork354.png230px-Artwork354-Mega.png

Spoiler

Banette (noto come Pokémon Marionetta) è un Pokémon non molto comune di tipo Spettro che vive nelle città, nei vecchi edifici e nei cimiteri delle regioni di Hoenn, UnimaKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Anche se non sono tra gli Spettri più potenti, i Banette sono creature malvagie che adorano perseguitare i bambini per pura vendetta a causa del dolore che essi hanno causato loro. Ignari del pericolo, le loro vittime vengono colpite da maledizioni e tecniche manipolative, se mai dovessi essere una vittima di queste bambole di peluche infernali, in quel momento non avrai altro pensiero se non il terribile rimpianto di aver abbandonato i tuoi giocattoli da bambino!

Similmente ai Shedinja, nei miti di Hoenn si dice che i Banette siano degli spiriti (Shuppet) che occupano determinati oggetti, ovvero le bambole di pezza. Questi spiriti ad un certo punto della loro "vita" devono ancorarsi ad un oggetto fisico per poter continuare a vivere nel nostro mondo, a causa del loro corpo non completamente fisico; tuttavia l'oggetto usato non deve essere un oggetto qualunque, esso deve essere infuso con una certa quantità di energia spirituale o negatività per poter stabilire una possessione stabile. Come dicono appunto i miti di Hoenn, questi spiriti si uniscono alle bambole che sono state incautamente o volontariamente perdute dai loro proprietari per un qualsiasi motivo, anche se l'oggetto non ha mai avuto un rapporto negativo con il proprietario, abbandonandolo a lungo andare, esso raccoglie comunque energia negativa (il motivo è tutt'ora sconosciuto). Queste bambole "energizzate" vengono poi possedute da questi spiriti, quando ciò accade la forma della bambola viene deformata per permettere una possessione ottimale dello spirito, diventando così un Banette. Anche se non è vitale che lo facciano, i Banette tendono a cercare il loro vecchio proprietario, girando per le discariche o vagando per le case altrui per cercare degli indizi che li portano al loro proprietario (questo perché gli Shuppet con la possessione non ereditano le memorie della bambola, ma trovare il vecchio padrone è un desiderio che nasce spesso dopo l'evoluzione). Nella stragrande maggioranza dei casi, il Banette non troverà mai il vecchio padrone, ma i rari casi in cui questo è successo, i Banette sono stati implacabili nel compiere la loro vendetta: la vittima veniva ritrovata gravemente ferita o in alcuni casi addirittura morta, ma quello che potrebbe accadere varia da esemplare ad esemplare.

Nonostante i Banette abbiano un'elevata forza fisica, sono specializzati sopratutto ad usare le maledizioni sugli altri. Una grande quantità di Spettri può usare la tecnica Maledizione, ma quelle dei Banette sono insuperabili, questo perché non danneggeranno solo il loro corpo fisico per lanciarle, ma anche quello spirituale in modo da infliggere un dolore maggiore nella vittima: questo processo avviene utilizzando spilli impregnati di energia negativa che si conficcano nel corpo (anche se usandoli come arma non sono pericolosi), tuttavia l'energia spirituale sprigionata è così forte che può causare la morte di piccoli roditori in soli pochi minuti, per un umano invece la maledizione può ucciderlo solo se va avanti per settimane, ma essendo molto dolorose anche per i Banette esse vengono usate solo in situazioni disperate, infatti i Banette prediligono usare mosse che causano molto danno come Finta o Sbigoattacco. E' diffusa tra le persone la credenza secondo la quale quando un Banette apre la bocca, lo spirito se ne vada, questa credenza è falsa: un Banette può aprire la bocca senza alcun rischio, tuttavia ciò può causare un'instabilità della possessione, quindi può aprire la bocca per pochi minuti.

Si è scoperto che Banette è uno delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Banettite esso si può MegaEvolvere, ciò conferisce loro una fonte d'energia interna unica nel suo genere che consente loro di liberarla senza alcun rischio. Mentre un normale Banette può aprire la bocca per pochi minuti per evitare di compromettere la stabilità  della possessione, questo limite ha sempre impedito loro di usare i loro poteri alla potenza massima possibile. Con la MegaEvoluzione, il corpo spirituale e quello posseduto diventano una cosa sola, facendo apparire cerniere su tutto il corpo: le cerniere che stanno alla base del torso e sulle mani vengono aperte rivelando delle appendici viola e luminose, esse sono formate da intensa energia spirituale alla stato puro, e solo in questo stato i Banette possono usare i loro poteri al massimo della loro capacità senza alcun tipo di restrizione. Con la MegaEvoluzione la resistenza fisica, l'attacco speciale e la velocità  sono incrementate leggermente, la resistenza speciale invece è aumentata abbastanza, mentre la forza fisica della creatura è migliorata enormemente, ciò li rende senza dubbio gli Spettri con la forza fisica più alta fino ad ora scoperti. Come se non bastasse in questo stato i Banette tendono ad avere un comportamento più psicotico e sinistro e hanno la capacità  di manipolare il proprio avversario tramite energia spirituale, come se fossero dei burattinai, infatti tendono ad usare molte più maledizioni e altre mosse di stato, per questo sono classificati ad avere la capacità  Burla. Purtroppo i MegaBanette sono parecchio limitati a causa delle mosse apprese nel loro stato normale, ma la potenza acquisita dall'enorme energia sprigionata rendono questo limite insignificante, tuttavia molti umani e Pokémon sono felici che esista e può in un certo senso limitare anche la loro ira.

Nonostante non possano apprendere attacchi veramente pericolosi e le statistiche siano scarse nella loro forma comune, ad eccezione della loro forza fisica, i Banette sono comunque creature versatili in grado di poter sconfiggere i loro nemici senza nemmeno doversi sporcare le mani. Con le loro Maledizioni in grado di mettere in ginocchio gli avversari facilmente e un'enorme quantità di tecniche in grado di confondere e infondere il panico, anche le squadre più esperte si ritroveranno in difficoltà con questa creatura come avversario, specialmente verso coloro che hanno buone strategie difensive vengono messi alla prova da questi spiriti folli. Comunque bambini, ricordatevi che non bisogna mai abbandonare i propri giocattoli, forse a voi non mancherà quel giocattolo, ma questo non significa che la perdita non vi farà soffrire in futuro!

Duskull

200px-Artwork355.png

Spoiler

Duskull (noto come Pokémon Requiem) è un Pokémon non molto comune di tipo Spettro che vive nei cimiteri, negli edifici abbandonati e nelle foreste delle regioni di Hoenn e Sinnoh. Anche se non vengono presi molto in considerazione a favore di altri Pokémon più offensivi, i Duskull sono spiriti spaventosi che utilizzano la paura dell'avversario per sottometterlo con poca difficoltà. Anche se non sono in grado di infliggere gravi danni durante una battaglia, dovreste avere un bel coraggio per affrontarne uno, prima di farlo però assicuratevi che i vostri Pokémon riescano a reggere uno scontro con un simile Spettro, altrimenti la battaglia rischia di diventare molto più spaventosa del previsto!

Come quasi ogni Spettro, i Duskull sono creature notturne che odiano la luce solare, per questo si nascondono sempre nelle tenebre. Similmente agli Shuppet, che si nutrono di emozioni negative, così i Duskull si nutrono di energia spirituale derivante da una determinata emozione per sopravvivere, ovvero, la paura. Quando un Duskull avvista un viandante smarrito o una qualsiasi altra creatura apparentemente facile da spaventare, esso si posizionerà esattamente dietro la preda, in attesa che essa si volti, quando la vittima si accorge del Duskull, essa inizierà a correre spaventata e Duskull la inseguirà assorbendo la propria paura fino all'alba. Nonostante il Pokémon sia piccolo, risulta essere molto spaventoso, tuttavia la paura delle sue prede viene raccolta da un nodulo d'energia posto nella parte anteriore del corpo. Sia le persone che i Pokémon scambiano questo brillante nodulo energetico rosso per un occhio, questo errore è dato dal fatto che siccome i Duskull non hanno occhi, loro lasciano rotolare questo nodulo per entrambe le orbite, che effettivamente trae molto in inganno. I Duskull in realtà  sono ciechi, ma riescono a percepire l'ambiente circostante attraverso altri organi di senso avanzati, che consentono loro di percepire anche il calore, esso è percepito da una placca d'osso che sembra un volto. Anche se il suo aspetto serve molto al suo scopo, l'aspetto globale di un Duskull è noto anche per aver letteralmente paralizzato dal terrore perfino gli adulti dopo che hanno visto il loro "occhio", rendendo quindi la nutrizione di un Duskull molto semplice (è interessante notare che le maschere di Duskull sono estremamente popolari nelle regioni di Hoenn e Sinnoh ad Halloween).

Nonostante tutto, i Duskull hanno un carattere molto scherzoso e quando non devono nutrirsi giocano tranquillamente anche con altre specie di Pokémon, ciò rende Duskull un ottimo Pokémon iniziale per gli specialisti Spettro, in quanto facilmente addomesticabile e un ottimo Pokémon difensivo. E' stato osservato nei Duskull un certo odio nella disobbedienza e quindi è noto che appaiano minacciosamente di fronte a individui sleali e disobbedienti, nei miti di Hoenn infatti si racconta ai bambini che se sono disobbedienti i Duskull sarebbero arrivati per portali via, anche se sembra impossibile, in realtà i Duskull non solo possono entrare nelle abitazioni altrui passando attraverso i muri, ma ci sono stati una decina di casi registrati nei secoli, in cui tutte le vittime hanno in comune il fatto di aver avvistato un Duskull mentre erano terribilmente spaventate. E' vero che loro si nutrono di paura, ma i casi in cui hanno addirittura ucciso per nutrirsi sono appunto estremamente pochi. Sembra che i Duskull abbiano un senso di giustizia simile a quello delle loro evoluzioni, è un'ipotesi accreditata infatti che i genitori insegnino alla loro prole questi ideali di giustizia, ciò dunque avrebbe un ruolo chiave nel loro comportamento.

Anche se i Duskull danno l'impressione di essere terribilmente spaventosi e quasi impossibile da affrontare, sono comunque spiriti benigni come scoprono gli allenatori di questo Pokémon, infatti con un po' di pratica diventano facilmente controllabili. Naturalmente se non ti dispiace prenderti qualche spavento ogni tanto, i Duskull sono ottimi Pokémon difensivi, oltre al fatto che possono apprendere mosse offensive come Ombra Notturna e Furtivombra per infliggere rapidi danni in battaglia. Si ricorda tuttavia che è meglio non lasciarlo fuori dalla Poké Ball nel caso in cui il figlio di un tuo vicino dovesse fare i capricci, anche se i Duskull sono fantasmi obbedienti, non significa che potranno ignorare una preda del genere, specialmente quando l'ostacolo che li divide è un muro!

Dusclops

20940b_1aec45f9e0e24bd790649378efde0714~mv2.png

Spoiler

Dusclops (noto come Pokémon Ipnosguardo) è un Pokémon relativamente raro di tipo Spettro che vive nei cimiteri, negli edifici abbandonati e nelle foreste delle regioni di Hoenn e Sinnoh. Temuti per le loro capacità difensive impressionanti e la grande quantità di attacchi a disposizione, i Dusclops sono creature spaventose che possono sopportare grandi quantità di attacchi per poi sopraffare il nemico con maligne combinazioni di tattiche intimidatorie e ipnotismo. Potrebbero non essere i Pokémon migliori, ma se ci tenete alla vostra vita, è consigliabile non guardarli mentre si è troppo vicini... se non volete scomparire per sempre!

Anche se gli Spettri sono spesso dei veri misteri sia per gli allenatori che per gli scienziati, i Dusclops sono tra i più misteriosi fra tutti. Quando un Duskull si evolve, perde la capacità di levitare, in cambio della capacità di terrorizzare l'avversario solamente guardandolo (capacità  nota come Pressione), conseguenza della paura di cui si nutriva prima dell'evoluzione. I Dusclops sono combattenti difensivi molto potenti, questo grazie allo sviluppo di mani e corpo; infatti ora possono apprendere Pugnodombra, Fuocopugno, Gelopugno, Tuonopugno e Legatutto. Tuttavia la loro potenza fisica lascia a desiderare cosi come la mobilità, che limitano maggiormente le loro capacità  fisiche, tuttavia i Dusclops per indurre l'avversario ad avvicinarsi a lui, compiono un bizzarro rituale muovendo le mani in modo macabro, che attira l'attenzione del nemico, poi esso guarderà  il suo unico occhio, formatosi dallo sviluppo del nodulo energetico di quanto erano Duskull, ma non necessitando più di nutrirsi, esso è diventato un punto di fuoco per concentrare le loro capacità psichiche. L'occhio non solo quindi consente ai Dusclops di vedere e distinguere gli oggetti, ma anche di collegare la loro mente con quella dell'avversario per renderlo suo schiavo, infatti quando l'avversario guarda l'occhio del Dusclops durante il rituale, esso ne diventerà un burattino, rendendo la lotta per i Dusclops semplice da vincere.

La cosa che rende i Dusclops davvero bizzarri è il loro corpo completamente vuoto, rendendoli quindi come dei buchi neri, infatti tutto quello che entra in un Dusclops, non uscirà  mai più. Anche se i Dusclops all'esterno producono pochissima energia psichica, all'interno essa è caotica e a livelli altissimi, infatti perfino le sonde più sofisticate dentro il corpo di un Dusclops durano pochissimi istanti. I Dusclops non assorbono gli oggetti volontariamente, ma qualunque cosa si trovi troppo vicina a loro rischia di essere assorbita, inclusi i jet, ciò li rende creature temute perfino tra gli specialisti di tipo Spettro; solo di recente si è data una spiegazione a questo fenomeno: secondo alcuni studi i Dusclops sono dei veri e propri buchi neri in un certo senso. Secondo i miti di Hoenn, invece, si diceva che all'interno dei Dusclops ci fosse solo una palla di fuoco spettrale, è molto probabile che questo mito sia vero e che questa palla di fuoco sia in realtà il cuore del Dusclops, posizionato dentro un enorme foro gravitazionale. Sembra che il nutrimento tratto dalla paura del loro stadio precedente, combinato con la loro bizzarra anatomia, generi una distorsione spazio-temporale concentrata all'interno del corpo dei Dusclops e dalla loro evoluzione, Dusknoir (questo spiega perché possono usare la mossa Gravità ), tuttavia non ci sono prove certe in quanto non esiste alcuna sonda capace di rimanere integra per più di una frazione di secondo all'interno del loro corpo, ma questa teoria è avvalorata dal fatto che possano usare appunta Gravità. Si è osservato un curioso comportamento nei Dusclops, spesso infatti li si può vedere assorbire fuochi fatui in giro, il motivo di ciò è sconosciuto, ma si crede che sia una sorta di preparazione per il loro compito una volta evoluti in Dusknoir.

Anche se offensivamente non sono forti, i Dusclops sono spiriti estremamente resistenti che possono resistere ad una quantità considerevole di danni prima di non poter più lottare. Con una buona quantità di attacchi e la possibilità di manipolare il nemico per attaccarli, senza dubbio i Dusclops sono Pokémon molto utili e degni di essere usati, specialmente se si cerca qualcosa di differente. E' consigliabile tuttavia non lasciarlo andare in giro per un aeroporto: anche se può sembrare stupido, ma la perdita di un jet Boeing 767 causando a molta gente la perdita del proprio volo, non è molto gradita come cosa!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Drifloon

200px-Artwork425.png

Spoiler

Drifloon (noto come Pokémon Pallone) è un Pokémon relativamente raro di tipo Spettro/Volante che vive galleggiando nei cieli di ogni parte del mondo. Spesso vengono ignorati a favore di altri Spettri a causa della loro scarsa resistenza e le limitate capacità combattive, tuttavia i Drifloon sono creature affascinanti, anche in lotta a causa della combinazione insolita di tipi, anche se durano poco contro avversari offensivi. Se intendi usare uno di questi bizzarri palloncini per volare in zone lontane e vedere luoghi mai visti, assicuratevi solo che esso non vi porti in luoghi troppo lontani o rischierete di non vedere mai più la vostra casa o la vostra famiglia!

Proprio come gli Yamask, si sospetta che i Drifloon e i Drifblim fossero in origine anime di creature defunte; tuttavia il loro comportamento non è molto diverso da altre forme di vita, anzi questo varia da esemplare a esemplare, questo può spiegare perché i Drifloon e i Drifblim assomiglino a palloncini e mongolfiere: se dopo la morte non fanno alcuna distinzione tra la vita precedente e quella nuova, sembra essere sensato che per manifestarsi usino un oggetto artificiale facilmente reperibile e che gli consenta di muoversi con molta facilità, infatti possono volare tranquillamente anche per grandi periodi di tempo. Grazie alla possessione di un palloncino, non solo riescono a soddisfare tutte le loro necessità, ma inoltre non vengono identificati come prede (come in realtà dovrebbero essere visto le loro poche capacità difensive). Ci sono purtroppo due grandi svantaggi ad aver usato questo oggetto per manifestarsi: il primo è la pochissima resistenza, il secondo è la scarsa capacità di poter controllare i propri movimenti. Siccome la pelle dei Drifloon e Drifblim è molto sottile per garantire il volo, essi possono essere danneggiati tranquillamente da quasi ogni tipo di attacco, anche se questo difetto è compensato dalla loro grande vitalità che consente loro di assorbire molti danni. Mentre il problema del movimento poco o non controllabile è dato dal fatto che sia i Drifloon che per i Drifblim per volare sfruttano il vento, se il volo dura a lungo loro sono costretti ad andare nella direzione del vento stesso senza poter far quasi nulla, anche se non è un problema grave visto che si nutrono di gas leggeri presenti nell'aria. Il lato positivo dell'oggetto posseduto è che i Drifloon e Drifblim sono gli unici Spettri assieme a Gourgeist a poter apprendere Esplosione naturalmente, nonostante non risulti molto utile per questa specie.

Drifloon sono creature semplici che spendono il loro tempo solo a galleggiare e nutrirsi dei gas leggeri in aria per sostentare il loro corpo, anche se i Drifloon non sono bravi a scambiare il proprio gas interno con quello esterno, creando problemi quando l'aria umida cambia con quella calda o viceversa (ciò potrebbe rendere i loro gas più pesanti e quindi impedir loro di galleggiare), per questo motivo cercano di galleggiare in luoghi dove l'aria non sia molta calda o umida. Anche se i Drifblim hanno una limitata capacità di controllare il volo, i Drifloon sono totalmente dipendenti dal vento, anche contro la loro volontà, ecco perché la gente spesso li definisce "guida degli spiriti erranti" a causa dell'incapacità  di controllare i movimenti. Curiosamente i Drifloon tendono ad essere più maliziosi dei Drifblim, infatti si avvicineranno ai bambini fingendo di essere palloncini con le loro sottili zampe simili a fili, quando esso li afferra, li porteranno via in un luogo sconosciuto (secondo molti nell'Oltretomba), anche se quasi sempre a causa della loro scarsa forza fisica, un adulto si è sempre accorto prima che fosse tardi che il bambino aveva tra le mani in realtà uno Spettro.

Anche se è incredibilmente interessante guardarli, molti giovani allenatori amano giocare con loro per simulare possibili lotte anche se strane. Nonostante ci siano altri Spettri in natura, è consigliabile comunque catturare uno di questi esseri galleggianti appena possibile e imparare ad amarli, inoltre avere un'immunità di ben tre tipi naturalmente, non è cosa da poco, solo è meglio stare attenti contro avversari avvantaggiati e cambiarlo, o si corre il rischio di avere un Drifloon scoppiato!

Drifblim

200px-Artwork426.png

Spoiler

Drifblim (noto come Pokémon Dirigibile) è un raro Pokémon di tipo Spettro/Volante che vive galleggiando nei cieli di ogni parte del mondo. Nonostante siano abbastanza decenti offensivamente, risultano molto scarsi tuttavia difensivamente, nonostante ciò i Drifblim hanno molto vitalità, ciò consente loro di sopportare molti danni, inoltre possono apprendere mosse interessanti quali Funestovento ed Esplosione. Anche se non lo si vuole usare, conviene almeno prendere in considerazione la possibilità di averne uno per poter viaggiare, conviene però stare attenti, perché difficilmente riuscirete ad atterrare nel luogo desiderato e a volte il viaggio avrà una ristrutturazione obbligata.

Proprio come gli Yamask, si sospetta che i Drifloon e i Drifblim fossero in origine anime di creature defunte; tuttavia il loro comportamento non è molto diverso da altre forme di vita, anzi questo varia da esemplare a esemplare, questo può spiegare perché i Drifloon e i Drifblim assomiglino a palloncini e mongolfiere: se dopo la morte non fanno alcuna distinzione tra la vita precedente e quella nuova, sembra essere sensato che per manifestarsi usino un oggetto artificiale facilmente reperibile e che gli consenta di muoversi con molta facilità, infatti possono volare tranquillamente anche per grandi periodi di tempo. Grazie alla possessione di un palloncino, non solo riescono a soddisfare tutte le loro necessità, ma inoltre non vengono identificati come prede (come in realtà dovrebbero essere visto le loro poche capacità difensive). Ci sono purtroppo due grandi svantaggi ad aver usato questo oggetto per manifestarsi: il primo è la pochissima resistenza, il secondo è la scarsa capacità di poter controllare i propri movimenti. Siccome la pelle dei Drifloon e Drifblim è molto sottile per garantire il volo, essi possono essere danneggiati tranquillamente da quasi ogni tipo di attacco, anche se questo difetto è compensato dalla loro grande vitalità che consente loro di assorbire molti danni. Mentre il problema del movimento poco o non controllabile è dato dal fatto che sia i Drifloon che per i Drifblim per volare sfruttano il vento, se il volo dura a lungo loro sono costretti ad andare nella direzione del vento stesso senza poter far quasi nulla, anche se non è un problema grave visto che si nutrono di gas leggeri presenti nell'aria. Il lato positivo dell'oggetto posseduto è che i Drifloon e Drifblim sono gli unici Spettri assieme a Gourgeist a poter apprendere Esplosione naturalmente, nonostante non risulti molto utile per questa specie.

Nonostante i Drifblim siano dipendenti del vento per potersi muovere, hanno dei vantaggi rispetto alla loro pre-evoluzione: infatti possono controllare l'altitudine rilasciando gas dall'apertura inferiore che hanno in fondo al corpo e fisicamente risultano più forti dei Drifloon (infatti possono usare anche Spettrotuffo) e può sostenere il peso di un umano senza problemi durante il volo, anche se quando lo si fa, conviene non andare molto in alto. Inoltre la membrana dei Drifblim risulta essere più spessa e temprata rispetto a quella dei Drifloon, ciò evita loro possibili effetti negativi dovuti alle temperature calde o umide e quindi possono volare in qualsiasi ambiente. E' interessante notare come i Drifblim tendano a conservare le energie, risultando dunque sonnolenti durante il giorno, ma attivi dopo il crepuscolo. Raramente è possibile vedere un grande gruppo di Drifblim volare verso una destinazione ignota, tuttavia ogni volta che li si guarda durante questi fenomeni, scompaiono, probabilmente perché non vogliono far scoprire questa misteriosa destinazione. Cosa eccezionale dei Drifblim è che sono gli unici Spettri che tendono a guidare e accudire gruppi di Drifloon, infatti è facile vedere un Drifblim assieme a molti piccoli Drifloon, questo comportamento non è stato osservato in nessun'altra specie di Spettro ad oggi conosciuta, è probabile che questo comportamento serva per proteggere i piccoli e quindi per mantenere la loro discendenza, proteggendoli dunque da eventuali estranei. Questo comportamento sembra essere una prova del fatto che loro conservino i loro ricordi di quando erano in vita, incluso il loro comportamento e istinto, infatti avvicinarsi ad un Drifblim assieme ad un gruppo di Drifloon in natura può risultare estremamente pericoloso.

Nonostante la pochissima resistenza che porta agli allenatori a non usarli in battaglia, i Drifblim sono comunque spiriti potenti, questo perché possono dare grande supporto e possono essere comunque essere dei discreti difensori che potrebbero quindi ribaltare una battaglia altrimenti breve e brutale. Drifblim è il Pokémon Volante e (assieme a Giratina) lo Spettro con la maggiore vitalità, inoltre possiede capacità in grado di supportare le proprie statistiche, se allenati adeguatamente i Drifblim riescono a superare i loro difetti. Se si desidera questo Pokémon, è consigliabile catturarlo da Drifloon, anche se catturare direttamente un Drifblim pure non è una grande sfida, ma non è consigliabile, visto che conviene catturarlo sin da cucciolo, altrimenti potrebbe non adattarsi alla squadra e all'allenatore!

Mismagius

200px-Artwork429.png

Spoiler

Mismagius (noto come Pokémon Stregone) è un Pokémon raro di tipo Spettro che vive nelle grotte buie, nelle zone infestate e nei cimiteri delle regioni di Sinnoh, Unima ed Alola, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Johto, Hoenn e del Settipelago. Temuti da umani e Pokémon a causa della loro natura subdola dei loro poteri magici che usano per tormentare e contorcere le menti avversarie finché essi non implorano pietà. I Mismagius non hanno resistenza per poter affrontare la gran parte degli avversari fisici, ma visto che loro la maggior parte delle volte risulteranno terrorizzati da queste creature, non è un problema!

L'esposizione alle radiazioni di una Neropietra altererà radicalmente un Misdreavus, facendolo evolvere in un Mismagius, con l'evoluzione ne amplifica i poteri psichici. I Mismagius non confidano unicamente nelle proprie energie spirituali per attaccare, ma usano anche un'energia associata all'energia psichica e spirituale. Questa strana energia ha infatti caratteristiche di entrambi i tipi di energia (ed è utilizzabile da pochissime specie di Pokémon) e viene denominata energia psico-spirituale o magica, ma nonostante ciò i Mismagius sono classificati come Spettri puri, questo perché il loro potenziale psichico non è comparabile a quello dei Pokémon Psico, nonostante le capacità dei Mismagius vadano oltre a quelle dei comuni Spettri. I Mismagius tuttavia hanno uno svantaggio: se certi attacchi psichici non li apprendono quando erano Misdreavus, allora non li potranno apprendere mai più, ma in compenso possono apprendere mosse come Fortunacanto, Fogliamagica, Spettrotuffo e molti altri attacchi tramite l'uso di MT. L'evoluzione conferisce ai Mismagius maggiore velocità nei movimenti, resistenza ad attacchi speciali e potenza negli attacchi speciali, ma vitalità, forza fisica e resistenza fisica rimangono immutati anche dopo l'evoluzione.

I Mismagius tendono ad assorbire la paura tramite i cristalli che hanno attorno al collo (che si sono uniti al corpo dopo l'evoluzione) e convertono questa paura in nutrimento; nonostante ciò hanno metodi meno diretti dei Misdreavus per terrorizzare, infatti prediligono manipolare le menti per sottomettere le loro prede, già solo le urla dei Mismagius sono impregnate di potere magico, solo udirle causa fortissimi mal di testa e nei peggiori dei casi anche allucinazioni a tutti coloro che li ascoltano, ciò scaturisce in qualsiasi preda uno stato d'angoscia e in seguito paura così forte da poter nutrire un Mismagius per moltissimo tempo. Nonostante ciò, i Mismagius volendo possono anche far scaturire effetti positivi agli ascoltatori, questo perché siccome usano energia spirituale e psichica per i loro poteri, riescono a filtrare sia energia negativa che quella positiva. Tuttavia i Mismagius sono senza dubbio creature pericolose, sono stati registrati dei casi in cui sia umani che Pokémon sono morti letteralmente di paura a causa dei loro incantesimi. I Mismagius tuttavia non sono molto esigenti, possono apparire dal nulla e contorcere le menti altrui per indurle a non lottare; è consigliabile verso tutti coloro con menti fragili o deboli di stare assolutamente alla larga dai luoghi abitati dai Mismagius per poter evitare possibili danni cerebrali permanenti o nei peggiori dei casi la morte.

Nonostante l'apparente debolezza, i Mismagius sono potenti creature che usano potenti tecniche Psico e Spettro, contro cui bisogna essere molti cauti. Le loro capacità  di usare incantesimi, contorcere menti e altri poteri magici misteriosi, li rendono Pokémon adattissimi per coloro che amano giocare con le menti degli avversari, invece che combattere fisicamente. Se conoscete una Streghetta o qualcuno che vuole apparire tale, consigliate loro queste creature bizzarre, se siete fortunati, queste creature potrebbero anche ringraziarvi...questo se non hanno fame!

Spiritomb

Artwork442.png

Spoiler

Spiritomb (noto come Pokémon Proibito) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Spettro/Buio che vive nelle antiche rovine della regione di Sinnoh. La loro malvagità e malizia vanno oltre ogni comprensione, gli Spiritomb sono creature affascinanti che possono infliggere enormi danni, nonostante non abbiano una vera forma fisica, i loro danni tuttavia sono limitati a causa del loro movimento limitato, ma resistere ad offensive fisiche, beh...esistono poche creature in grado di resistere a molti danni come questi mostri. Affrontarne uno equivale ad affrontare contemporaneamente più di cento avversari in un solo scontro, quindi la battaglia contro di essi non è mai leale!

Tutti gli Spettri conosciuti fino ad ora sono composti da un unico spirito o al massimo due uniti insieme, tuttavia secondo i miti storici di Sinnoh riguardante gli Spiritomb, scopriremo che una sola di queste creature è formata dall'unione di ben 108 spiriti differenti, rendendolo un Pokémon eccezionale; gli esperti infatti sostengono che per un unione simile necessita di una quantità eccezionale di energia, che va oltre i limiti di ogni Pokémon comune conosciuto. Come questi spiriti si uniscano è tutt'ora sconosciuto, tuttavia si ipotizza che l'unione avvenga poco dopo la morte tra spiriti quasi identici, ciò spiegherebbe perché questa specie di Pokémon sia così incredibilmente rara in natura. Purtroppo in genere questi spiriti non sono affatto benevoli, ma al contrario sono molto maliziosi e crudeli sotto ogni punto di vista; formati dalle anime delle persone più disonorevoli (tra cui ladri e assassini), l'energia negativa di quelle anime potrebbe inoltre spiegare perché sono classificati anche come Pokémon Buio, rendendoli quindi una delle pochissime specie senza alcuna debolezza naturale (escluso il tipo Folletto). Indipendentemente dalla loro vita passata, questo ammasso di spiriti può apprendere una grande quantità di mosse Spettro e Buio (anche se l'autonomia che hanno è molto limitata) ed è la specie di Pokémon che apprende Mangiasogni prima di qualsiasi altra specie di Pokémon conosciuta fino ad ora. Anche se gli Spiritomb hanno una discreta forza fisica, misurando la loro resistenza fisica e speciale, curiosamente entrambe avranno il valore medio di 108, è quasi impossibile che questo valore sia accidentale in quanto è lo stesso numero di spiriti di cui è formato il Pokémon secondo i miti di Sinnoh.

Secondo la mitologia di Sinnoh, questi spiriti hanno iniziato a fondersi tra di loro 500 anni fa circa, gettando la regione nel caos e nella disperazione. Non si hanno abbastanza dettagli, ma sembra che gli Spiritomb siano stati immobilizzati o inibiti grazie ad alcuni "mistici" per riportare la pace nella regione. Gli Spiritomb furono imprigionati in delle rocce intrise di energia negativa che potevano contenere i loro poteri, dopo questo evento, nella regione è tornata la pace, o almeno così viene raccontato. Anche se per la maggior parte delle persone questo mito non è altro che una fiaba, possiamo dire con certezza che gli Spiritomb sono veramente limitati in termini di movenza a causa di una roccia legata a loro. Queste rocce sono note come Roccianima: sono impregnate di un'enorme quantità di energia negativa, virtualmente impossibile da manipolare perfino per gli Spiritomb, questa energia sembra essere stata realizzata per agire solamente sugli Spiritomb, quindi la quantità  di energia potrebbe variare da esemplare ad esemplare. Si crede che gli antichi mistici di Sinnoh abbiano imprigionato ogni singolo Spiritomb ad una Roccianima ciascuno, infatti non è mai stato visto alcun esemplare senza tale oggetto. Anche se oggi giorno le Roccianime sembrano rappresentare l'essenza vitale stessa degli Spiritomb, in quanto la rimozione di tale oggetto può risultare fatale per il Pokémon, questo perché è l'unico oggetto che dà loro una minima fisicità , anche se ciò li limita nei movimenti, gli Spiritomb possono comunque saltellare durante la lotta se necessario, ma visto che tendono ad usare attacchi a distanza, non sembra un problema molto grave.

Gli Spiritomb ovviamente non sembrano avere una personalità stabile, queste bestie subdole se non riescono a spaventare il proprio avversario, di certo gli faranno molto male. Poter controllare un simile Pokémon è un'impresa, solo i migliori allenatori ci riescono, infatti molti di essi hanno il terrore solo di catturare questi esseri. Se mai doveste trovare una Roccianima in giro, tenetela per voi e non scambiatela, anche se improbabile. Nel caso in cui lo Spiritomb al suo interno dovesse risvegliarsi, non vi pentirete di avere ben 108 spiriti dalla vostra parte, anche se risulta strano usare così tanti esseri in una volta, quando si è abituati ad usarne solo uno!

Dusknoir

Sugimori 477.png

Spoiler

Dusknoir (noto come Pokémon Pinza) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Spettro che vive nei cimiteri, negli edifici abbandonati e nelle foreste della regione di Sinnoh, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Rinomato e temuto dagli allenatori di ogni tipo per la loro incredibile resistenza e per i loro poteri misteriosi, i Dusknoir sono gli Spettri più misteriosi di qualsiasi altro organismo conosciuto. Si conosce molto poco riguardo l'importanza del loro ruolo nel mondo metafisico, tuttavia se mai dovessi affrontare una di queste creature, sarebbe saggio combattere con estrema attenzione; una mossa falsa, e il vostro Pokémon rimarrà intrappolato nel loro stomaco nero come la pece...ma probabilmente non sarà solo!

Le informazioni tangibili sono molto scarse sui Dusknoir, ciò è dovuto al fatto che in natura sono estremamente rari, questo perché un Dusclops per evolversi necessita di essere sottoposto ad una quantità spaventosa di energia spirituale, ciò può avvenire solo durante uno scambio mentre il Dusclops porta con sé un Terrorpanno. Sia i Dusclops che i Dusknoir hanno un unico occhio, esso funziona come punto focale per i loro poteri psichici consentendo inoltre di vedere oggetti fisici e forme di vita con altra energia psichica. Anche se le mosse apprese dai Dusknoir sono quasi le stesse dei Dusclops, i Dusknoir risultano comunque leggermente più veloci e molto più forti (sopratutto fisicamente) e hanno una maggiore resistenza. I Dusknoir sono Pokémon estremamente intelligenti, distinguendosi tra i Pokémon non Psico più intelligente, ma nonostante ciò spesso il loro intelletto supera addirittura quello degli Slowking e degli Alakazam. La caratteristica più interessante dei Dusknoir è il buco nero che hanno all'interno del corpo: tutto quello che viene risucchiato, non uscirà mai più. Tuttavia a differenza dei Dusclops, i Dusknoir possono aprire il loro corpo e il loro stomaco per poter designare con precisione l'oggetto o la creatura da assorbire, senza rischio (attualmente è sconosciuto come i Dusknoir riescano a manipolare la forza del buco nero al loro interno, che altrimenti assorbirebbe qualsiasi cosa ad una minima apertura). I Dusknoir possono inoltre aprire il loro stomaco per poter utilizzare degli attacchi a distanza contro il nemico, come la mossa Sciagura, anche se raramente viene usato, solo nei casi più disperati.

Non ci sono dati concreti sul comportamento dei Dusknoir, tuttavia tra i metafisici è accreditata la teoria secondo cui essi siano guardiani del mondo dei vivi e dell'Oltretomba, infatti sembra che la loro antenna non sia progettata per inviare segnali radio, ma per riceverli; questi segnali sono così deboli che la loro origine e il loro significato è attualmente impossibile da determinare con la tecnologia attuale, tuttavia i metafisici concordano nel pensare che questi segnali provengano dall'Oltretomba per ordinare ai Dusknoir di riportare nel loro mondo gli spiriti perduti. Secondo le poche testimonianze oculari, i Dusknoir intrappolano gli spiriti perduti o scappati dall'Oltretomba all'interno del loro stomaco, quindi i Dusknoir potrebbero fungere come archivi delle vite passate e degli spiriti riportati nell'Oltretomba. Se questa teoria risulta vera, allora i Dusknoir sono i Pokémon Spettro legittimi più importanti del nostro pianeta, secondi solo a Giratina. Nessuno di questi dati tuttavia ha prove scientifiche, quindi si tratta solo ed unicamente di speculazioni, ma si tratta anche delle uniche spiegazioni plausibili riguardanti il Pokémon. Tuttavia le teorie sembrano spiegare molti comportamenti anomali dei Dusknoir, come la tendenza di sparire per lunghi periodi di tempo senza lasciare alcun tipo di traccia. Se veramente i Dusknoir hanno il dovere di riportare gli spiriti nell'Oltretomba, questo significa che tutti i misteri legati a quel mondo possono essere scoperti grazie a questo Pokémon e il loro compito; tuttavia ora come ora, trovare dati certi sembra impossibile.

Anche se con gli strumenti scientifici di oggi sembra assolutamente impensabile dare un senso ai loro comportamenti e poteri, non si può negare assolutamente che i Dusknoir siano esseri spaventosi che possono manipolare la battaglia con pochissima fatica. I Dusknoir possono usare devastanti tecniche combattive, infatti una qualsiasi battaglia contro questi spiriti titanici risulterà duratura e difficile se non hai a disposizione mosse Buio o Spettro. Riuscire a trovare un Terrorpanno sarà sicuramente un'impresa, ma se volete usare appieno i poteri del vostro Dusclops, allora la fatica verrà ricompensata, anche se imparare a usarli in battaglia inizialmente può risultare difficile, col tempo ci si fa l'abitudine vedendo i vostri avversari letteralmente divorati, senza lasciare una minima traccia. Capirete presto che questa creatura è importante per proteggervi la vita...o la morte, dipende dalla fortuna!

Froslass

200px-Artwork478.png

Spoiler

Froslass (noto come Pokémon Suolnevoso) è un Pokémon relativamente raro di tipo Ghiaccio/Spettro che vive in grotte ghiacciate e in ambienti particolarmente freddi delle regioni di Sinnoh, Alola, "Antartide" e "Groenlandia", anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Molto apprezzati dagli allenatori Spettro per la loro forma elegante e le loro tattiche dal cuore gelido, i Froslass sono creature pericolose che tendono a congelare i loro nemici e usarli come cruenti trofei di guerra. Non usate mai Pokémon Lotta quando questi spiriti congelanti entrano sul campo di battaglia, altrimenti potreste apprendere le conseguenze dalla tua scelta nella maniera più raccapricciante possibile!

Le origini di Froslass per lungo tempo rimasero un mistero, questo perché solo gli Snorunt femmina possono evolversi in questo Pokémon dopo aver subito le radiazioni di una Pietralbore: si crede che tale reazione avvenga a causa dell'assenza di cromosomi Y, ma non ci sono prove a sostenere questa tesi. Alcuni miti di Sinnoh potrebbero dare alcune risposte riguardo a questo Pokémon, esistono leggende secondo cui una donna perduta nelle montagna stava per morire assiderata, la bufera di neve le impediva di vedere l'ambiente circostante, all'improvviso apparve uno Snorunt che aiutò la donna in difficoltà a scappare dalla bufera di neve, purtroppo era troppo tardi e dopo poco tempo essa morì, davanti allo Snorunt. Lo Snorunt sentendosi angosciato, cercò di rianimare la donna con ogni mezzo possibile, senza riuscirci. Il mito non finisce qui, si dice che lo spirito della donna per ringraziare lo Snorunt per la sua assistenza lo trasformò nel primo Froslass e in seguito tutti gli esemplari del mondo potevano evolversi in questa creatura. Anche se questo mito non è assolutamente preso in considerazione dalla comunità scientifica, c'è da considerare che a causa dello strano comportamento degli Spettri, questa teoria non dovrebbe essere scartata.

In battaglia, i Froslass sono tanto forti quanto i Glalie, anche se la loro capacità  di manipolare il ghiaccio è molto più ridotta. I Froslass non hanno la forza fisica o la resistenza delle loro controparti, ma in compenso sono molto più veloci nei movimenti (dovuto al fatto che i loro corpi sono vuoti) e conosce molte mosse Spettro (anziché apprendere naturalmente Morso, Bottintesta, Protezione, Gelodenti e Sgranocchio, apprendono Sgomento, Stordiraggio, Funestovento, Incanto e Destinobbligato), inoltre imparano anche Svegliaopacca, che potrebbe rimandare al loro mito di Sinnoh. I Froslass sfruttano la loro velocità per avvicinarsi in silenzio alla preda e congelarla con un alito di -50° C, temperatura sufficiente per congelare il solido, per poi mangiare la preda, mentre i Glalie tendono a divorare direttamente la preda. Di solito i Froslass tengono le loro vittime congelate come trofei in una zona segreta della loro tana, il motivo di tale comportamento è tutt'ora un mistero, siccome gli esemplari in natura sono abbastanza rari e tendono vivere isolati, studiarli nel loro habitat risulta difficile. Nonostante la loro rarità c'è stato un avvistamento di un particolare Froslass nella città di Nevepoli, della regione di Sinnoh, ciò ha fatto nascere la voce secondo cui vicino alla città ci sia un'enorme grotta gelata piena delle vittime congelate del Froslass. Molti esperti si chiedono se quel Froslass sia lo stesso dei miti di Sinnoh, se ciò risultasse vero, queste creature sarebbero più misteriose del previsto.

I Froslass sono tanto graziosi quanto mortali, possono cogliere di sorpresa gli avversari con facilità. Esclusi i leggendari e le MegaEvoluzioni, Froslass risulta lo Spettro più veloce (assieme a Gengar) attualmente conosciuto, avvicinarsi ad uno mentre levita rapidamente può causare il congelamento; di certo non è una buona idea cercare uno di questi esemplari durante le notti gelide. Molti sostengono che l'Inferno è terribile come la furia di una donna disprezzata, anche se molti trovano il paragone inadatto, ma se si parla di un Froslass, allora potrete stare certi che otterrete un biglietto di sola andata per il nono cerchio infernale!

Rotom

200px-Artwork479.png

Spoiler

Rotom (noto come Pokémon Plasma) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Elettro/Spettro, Elettro/FuocoElettro/Acqua, Elettro/Ghiaccio, Elettro/Volante o Elettro/Erba (a seconda della forma assunta) che vive in edifici abbandonati delle regioni di Sinnoh e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Molto poco si sa riguardo queste creature bizzarre, i Rotom, il cui metodo di possessione fisico e spirituale è di una stranezza unica, sono comunque affascinanti. Già vedere del plasma vivente levitare attorno alla vostra camera è inquietante, ma sarà peggio se inizia a impossessarsi della lavatrice o del forno a microonde!

A causa del loro stile di vita eccezionalmente esclusivo e della scoperta di questa specie relativamente recente, le informazioni sui Rotom scarseggiano. Anche se rompono molte leggi della fisica, i Rotom sono letteralmente delle palle di plasma possedute da un qualche tipo di spirito, ma il processo di possessione è purtroppo invisibile agli occhi umani. La cosa impressionante è che il plasma di cui è composto non è il normale plasma con cui siamo abituati a pensare, come quello che c'è nel nostro sole, ma questo plasma è infinitamente più freddo e crea un flusso elettromagnetico controllato dallo spirito che se ne è impossessato. Anziché nutrirsi di energia spirituale o negatività, i Rotom si nutrono di elettroni liberi nell'aria o di una qualunque forma di energia che possano trovare per sopravvivere, questa energia viene convertita in energia elettromagnetica per sostentare il loro corpo. I Rotom sono in grado inoltre di incanalare la loro energia in apparecchi elettronici: l'incanalatura è così forte che diventano quasi interamente parte dell'oggetto mutando la loro classificazione di tipo Elettro/Spettro. Questo comportamento sembra non avere uno scopo preciso se non quello di dare fastidio agli altri e spaventarli, ma non si tratta di malvagità, bensì di una semplice natura scherzosa e innocente.

Questa specie è stata scoperta dallo scienziato Plutinio, un ex membro del Team Galassia, nell'abitazione dove viveva quando era piccolo (attualmente nota come Antico Chateau). Plutinio ha raccontato di aver scoperto un esemplare di questo Pokémon che si era impossessato di uno dei suoi robot giocattoli quando era piccolo e in poco tempo divennero amici, anche se da bambino spesso veniva spaventato a tal punto che scappò via e si nascose dietro i bidoni della spazzatura per aspettare che le acque si calmassero. Gran parte delle ricerche sui Rotom, infatti, sono state fatte da Plutinio, tuttavia molti dei suoi diari sono stati persi nell'Antico Chateau e altri nei rifugi del Team Galassia, molti di essi risultano ad oggi illeggibili. Attualmente Plutinio è stato arrestato e si trova nel penitenziario di Sinnoh a scontare una pena abbastanza grave, visto che è l'unico funzionario del Team Galassia arrestato con l'accusa di essere coinvolto all'"Incidente Galassia". Purtroppo si è rifiutato di rivelare pubblicamente altre informazioni riguardo i Rotom, sopratutto perché molte cose ormai non se le ricorda più, ciò secondo gli esperti non è dato dalla sua vecchiaia, ma da una memoria traumatica che lo porta a dimenticare. Secondo molti, questi "ricordi dimenticati" avrebbero a che fare con la misteriosa morte della sorella minore, ma i dati riguardo l'evento e il coinvolgimento del suo Rotom sono scarsi (di recente è stato riunito con il suo amico perduto, sperando che diventi più cooperativo).

Plutinio ha riconosciuto le capacità  di Rotom nell'impossessarsi degli oggetti, quindi ha trascorso molti anni nella creazioni di elettrodomestici speciali che non solo potevano svolgere le normali funzioni, ma potevano essere posseduti dai Rotom con facilità. Oggi come oggi solo cinque di essi sono rimasti integri, consentendo alla Silph S.p.A. di iniziare la produzione di massa, non appena furono scoperti 10 anni fa. Quando un Rotom si impossessa dell'oggetto, tende ad assumere una forma simile a questo e risulta essere molto più potente del normale, ottenendo un incremento della propria forza offensiva e difensiva, tutto ciò lo rende solamente più lento nei movimenti. Caratteristica più interessante è la perdita delle capacità spirituali dopo la possessione, ottenendo invece una relazione elementale legata all'oggetto impossessato e l'apprendimento di una mossa impossibile da apprendere per un Rotom comune. Le forme conosciute di Rotom attualmente sono: Rotom Calore (forma che ottiene dopo la possessione di un forno a microonde) diventa di tipo Elettro/Fuoco e apprende la mossa Vampata; Rotom Lavaggio (forma che ottiene dopo la possessione di una lavatrice) diventa di tipo Elettro/Acqua e apprende la mossa Idropompa; Rotom Gelo (forma che ottiene dopo la possessione di un frigorifero) diventa di tipo Elettro/Ghiaccio e apprende la mossa Bora; Rotom Vortice (forma che ottiene dopo la possessione di un ventilatore) diventa Elettro/Volante e apprende la mossa Eterelama: e Rotom Taglio (forma che ottiene dopo la possessione di un tosaerba) diventa Elettro/Erba e apprende la mossa Verdebufera. Non si è certi se Rotom potrebbe essere in grado di impossessarsi di ulteriori oggetti mutando le proprie caratteristiche, tuttavia la facilità  con cui cambia da una forma all'altra, lascia la comunità scientifica speranzosa.

Nonostante le informazioni limitate, i Rotom sono sicuramente creature versatili, con una buona quantità di forme ed essendo il Pokémon Elettro non leggendario e non MegaEvoluto con la difesa speciale più alta in assoluto nelle sue forme alternative. Il loro temperamento scherzoso e l'aspetto carino, rendono questi strani spiriti ottimi compagni per qualsiasi allenatore che abbia la fortuna di trovarne uno. Purtroppo non può giocare a classiche attività e non è consigliabile per un abbraccio, se avete una grande quantità di giocattoli in metallo, allora vi troverete benissimo con uno di loro, ma non contate che il gioco finisca come voi speravate!

Giratina

Giratina Alterated20940b_497370edcb5c4377bbca9dc00e9f75ea~mv2.png

Spoiler

Giratina (noto come Pokémon Ribelle) è un Pokémon Leggendario di tipo Spettro/Drago che vive nei confini del Mondo Distorto, la dimensione in cui abita. Ciò che lo riguarda risulta estremamente difficile da comprendere in quanto non è un abitante del nostro mondo, Giratina è una bestia straordinariamente potente che durante i pochi avvistamenti ha dato ragioni per essere temuto e rispettato. La sua forma, poteri e abilità mutano a seconda di dove si trova, ma una cosa è certa: se si combatte contro Giratina, qualcuno sarà ferito gravemente dall'Oscurotuffo di questa bestia!

Le informazioni riguardo la sua anatomia sono scarse, questo perché Giratina è una forma di vita unica, il cui corpo è formato sia da normale materia che da materia esoterica (tipicamente associata all'anti-materia a causa dell'imcomprensione sulle sue proprietà fisiche), anche se è difficile stabilire la materia esoterica che compone il corpo di Giratina, tuttavia si può stabilire che il suo corpo è composto da circa la metà da materia normale, riuscendo quindi a capire logicamente che il resto è non-materia. La composizione del suo corpo, concede a Giratina molti poteri anomali, come quelli degli Spettri, anche perché è classificato come tale, tuttavia gli altri Spettri non sono composti da materia esoterica, ma da materia normale che compone gran parte della loro massa. E' interessante notare come questa caratteristica fisica rispecchi quella della dimensione originale di questa bestia, il noto Mondo Distorto. Grazie ai dati ottenuti dal noto scienziato Newton Graceland, molte delle leggi della fisica del Mondo Distorto ci sono chiare e anche il suo funzionamento rispetto al nostro mondo, la sua struttura rimane ancora un grande mistero, tuttavia sembra che il Mondo Distorto sia un mondo parallelo al nostro, diviso da una parete dimensionale spessa quanto un atomo, sembra che ciò consenta alla materia esoterica del Mondo Distorto di interagire con la materia del nostro mondo (questa teoria è tutt'ora in fase di studio). Normalmente una dimensione del genere non dovrebbe interagire con la nostra, ma sembra che la presenza di Giratina (e quindi anche di materia comune) colleghi i due mondi. Secondo le leggende di SinnohGiratina è stato esiliato nel Mondo Distorto da Arceus, millenni fa, questo perché era estremamente violento nei confronti di Dialga e Palkia, tuttavia Giratina sembra godere di tale decisione e anche della sua stessa prigionia, inoltre è l'unica creatura esistente che vive naturalmente nel Mondo Distorto. A causa della connessione fra i due mondi, i danni diretti ad uno dei due mondi connessi causeranno loro danni semi-permanenti (che possono variare da danni di costrutti fisici all'interno del Mondo Distorto a distorsioni del tessuto spazio-temporale del nostro mondo), quindi Giratina è diventato il protettore di entrambe le dimensioni, perciò sarà  lieto di mettere in pericolo la propria vita per proteggere il Mondo Distorto o per vendicarsi di tutti coloro che osano danneggiare il tessuto spazio-temporale del nostro mondo.

A causa dell'instabilità della sua struttura molecolare del corpo e il modo in cui la materia e la non-materia interagiscono, la forma, i poteri e le abilità di Giratina dipendono principalmente dalla gravità di dove si trova. Nel nostro mondo dove la gravità ha una forma facilmente comprensibile per gli umani, Giratina è molecolarmente stabile e mantiene una forma fisica abbastanza solida; questa forma (nota come Forma Alterata siccome la ottiene nel nostro mondo, di cui lui non è originario) ha meno forza, ma più resistenza, il suo peso aumenta a causa della fisicità della forma e la sua abilità diventa Pressione. Nel Mondo Distorto invece, la gravità è instabile causando anche la possibilità  di camminare in pareti e soffitti ai visitatori, quindi nella sua dimensione, Giratina diventa molecolarmente instabile ottenendo la Forma Originale, dunque anche se la sua forza aumenta, la sua resistenza ne risente, il suo peso naturalmente è inferiore e il corpo è in grado di esercitare la Levitazione. Volendo Giratina è in grado di mantenere la sua Forma Originale tramite un artefatto da poco scoperto (noto come Grigiosfera), che si dice sia stato costruito dagli antichi abitanti di Sinnoh; esso è intriso di uno strano campo elettromagnetico che consente a Giratina di assumere la sua Forma Originale anche nel mondo normale (anche se questa è solo una teoria). Ovunque si trovi o qualunque forma abbia, comunque, Giratina è in grado di sfruttare la propria struttura molecolare per poter sferrare un attacco la cui potenza non è comparata a nessun'altra mossa nota di tipo Spettro: l'attacco Oscurotuffo. Usando questo attacco, Giratina destabilizza temporaneamente la propria struttura molecolare per entrare in un flusso dimensionale tra il nostro mondo e il Mondo Distorto, scomparendo per un breve periodo di tempo, quando il corpo ha raccolto abbastanza energie, Giratina trancerà  il nemico con il proprio corpo ancora instabile per poter poi ritornare rapidamente alla normale stabilità molecolare. Oscurotuffo non solo è la mossa comune di tipo Spettro più potente ad oggi conosciuta, ma riesce anche a colpire il nemico quando si protegge con ProtezioneIndividua o mosse simili, distruggendo le loro difese e lasciandoli al contempo vulnerabili all'attacco.

Giratina era considerato una leggenda dimenticata, e i suoi avvistamenti da parte degli umani, sono estremamente scarsi, ma nei recenti eventi, Giratina ha avuto un ruolo fondamentale in cui ha mostrato la propria forza distruttiva. L'incidente ormai noto come "Incidente Galassia", ha riportato Giratina ad essere ricordato anche nella cultura moderna oltre che nella leggenda. Il leader del Team Galassia, un brillante uomo di nome Cyrus, ha sempre disprezzato il nostro mondo, in quanto incompleto; per poter modificare ciò, desiderava creare un nuovo mondo dove avrebbe governato senza il dolore che affliggeva la sua mente sin da bambino. Pensava dunque che si dovesse ricominciare da zero, quindi voleva usare Dialga e Palkia per creare un nuovo mondo libero dallo spirito e catturare i tre Guardiani dei Laghi; così Cyrus riuscì a creare un potente oggetto noto come Rossocatena: questo oggetto artificiale serviva per collegare le dimensioni, esso fu intriso del potere di UxieMesprit e Azelf, inoltre grazie a tale potere riuscì a creare dei portali per portare nel nostro mondo Dialga e Palkia; per poter fare ciò era necessario andare in un luogo specifico della regione di Sinnoh: la cima del Monte Corona, nota come Vetta Lancia. Mentre il Team Galassia tentava di fermare un giovane allenatore, la Rossocatena riuscì ad evocare Dialga e Palkia; con queste due creature in suo potere, Cyrus sembrava ormai invincibile, neppure i Guardiani dei Laghi riuscirono a fermarlo, la Rossocatena era troppo forte. Tuttavia Cyrus non aveva considerato un'altra leggenda a lungo dimenticata...l'unica creatura che era in grado di fermarlo: Giratina. Sentendo un disturbo nel nostro mondo che presto avrebbe creato una catastrofe anche nel Mondo DistortoGiratina apparve dinanzi a Cyrus e lo trascinò via. Questo atto riuscì a distruggere la Rossocatena, permettendo a Dialga Palkia di tornare nelle loro dimensioni. Alla fine Cyrus fu fermato dal giovane allenatore che sin dall'inizio voleva contrastare i suoi piani. Ormai Giratina si era calmato perché l'equilibrio tra i due mondi era stato ristabilito. Nessun altro umano da quel momento osò controllare Dialga e Palkia con un simile mezzo, mentre Cyrus rimane tutt'ora disperso e imprigionato nel Mondo Distorto.

Un secondo evento recente ha fatto ricordare alla società  che Giratina non è solamente un mostro, ma un componente essenziale per il nostro mondo, tale evento è noto come: "Incidente Zero". In seguito agli eventi dell'"Incidente di Alamos Town", un fumo nero (probabilmente generato a causa del disturbo spazio-temporale creato dall'interazione tra Dialga e Palkia) iniziò ad apparire nel Mondo Distorto, la dimensione abitata dal leggendario Giratina. Infuriato, Giratina tentò di trascinare Dialga (colui che aveva iniziato lo scontro) nel Mondo Distorto per ucciderlo; tale atto non fu possibile a causa di Shaymin, un altro leggendario che fu trascinato per sbaglio in quel Mondo e che per lo spavento usò la mossa Infuriaseme, perché temeva che Giratina volesse mangiarlo. Grazie alle bizzarre leggi della fisica del Mondo Distorto, si creò un portale dal quale Dialga riuscì a fuggire, ma non Giratina, che fu intrappolato in un loop temporale fino alla chiusura di un qualsiasi portale creato da lui. Shaymin fu in seguito trovato da un gruppo di ragazzi che decise di portarlo nel luogo della sua migrazione, dove Shaymin voleva andare inizialmente. In seguito però i ragazzi si ritrovarono trascinati nel Mondo Distorto, dove si confrontarono faccia a faccia con Giratina; lì conobbero lo scienziato Newton Graceland, che stava studiando Giratina da diversi anni. Dopo la fuga dal Mondo Distorto assieme a Shaymin, i ragazzi continuarono il loro cammino verso il luogo della migrazione di Shaymin, ma si ritrovarono assaliti da un giovane di nome ZeroEgli si rivelò essere l'ex-assistente di Newton Graceland, che lo lasciò non appena lo scienziato abbandonò l'idea di copiare e usare i poteri di Giratina; tale decisione fu presa perché Newton comprese che i due mondi si equilibravano e se danneggiato uno, anche l'altro ne avrebbe risentito. Zero, tuttavia, non comprese ciò e decise di governare il Mondo Distorto come il suo piccolo angolo di paradiso, ignorando completamente il nostro mondo. Dopo aver catturato e utilizzato la paura di Shaymin nell'idea che Giratina potesse mangiarlo, Shaymin si difese con Infuriaseme, quindi Zero utilizzò il prototipo di un dispositivo presente nella sua nave, creato dal suo ex-mentore, per poter lentamente assorbire i poteri di Giratina e destabilizzare la sua struttura cellulare. Tuttavia, prima che Giratina fosse completamente vaporizzato dall'assorbimento di energia, Newton riuscì a disattivare la nave, mentre Shaymin, una volta compreso che Giratina non aveva intenzione di mangiarlo, usò la mossa Aromaterapia per ristabilirgli la vita. Tuttavia Zero non si diede per vinto: utilizzando una "scialuppa di salvataggio" riuscì ad andare nel Mondo Distorto, dove iniziò a distruggere dei pilastri di ghiaccio in un angolo isolato, atto che si ripercosse nel mondo reale causando lo spostamento di un immenso ghiacciaio, mettendo dunque a rischio molte forme di vita; ciò però risvegliò anche il leggendario Regigigas, che riposava nel tempio nelle vicinanze. Esso tentò con le sue forze di riportare il ghiaccio al suo posto assieme all'aiuto di alcuni Mamoswine. Fu allora che Giratina intervenne distruggendo la navicella di Zero e ripristinando i pilastri distrutti per arrestare l'avanzata del ghiacciaio. Shaymin riuscì a migrare, volando via verso una destinazione ignota, Giratina tornò nel Mondo Distorto e Zero fu arrestato dalla polizia locale.

C'è un ultimo evento di grande importanza che coinvolse Giratina, esso invece è noto come "Incidente di Michina Town". Migliaia di anni fa, Michina Town era uno sterile deserto che causava agonia a tutti i suoi abitanti. Secondo le leggende, la città  fu salvata da Arceus, il quale fermò una pioggia di meteoriti, anche se tale azione costò al Pokémon la perdita delle sue 17 Lastre della Vita. A causa di tale incidente, la vita di Arceus fu in grave pericolo, tuttavia un abitante dell'antica Michina Town di nome Damos lo salvò da morte certa riportandogli le Lastre della Vita. Per ringraziarlo, Arceus decise di usare cinque delle sue Lastre per creare il Gioiello della Vita, grazie al quale la terra tornò più ricca che mai. Michina Town ormai prosperava, finché Arceus un giorno fece ritorno per chiedere la restituzione del Gioiello della Vita: in tale occasione venne però ingannato da Damos, che lo attaccò senza ritegno tradendo così l'antico patto di fiducia che univa gli esseri umani al Pokémon Primevo, il quale, in seguito all'evento, si ritirò in un sonno profondo. L'imminente risveglio di Arceus aveva generato delle onde d'urto che colpirono le dimensioni dello spazio e del tempo (causando l'arrivo accidentale di Dialga nella dimensione dello spazio e, di conseguenza, dando origine all'"Incidente di Alamos Town" e, in seguito, all'"Incidente Zero"). Al suo risveglio, Arceus iniziò a distruggere tutto ciò che gli capitava a tiro per mezzo della sua implacabile mossa Giudizio. Il Trio Drago (DialgaPalkia e Giratina) smise di combattere, tutto grazie ai poteri telepatici di una giovane donna che riuscì a calmare i tre colossi, i quali iniziarono quindi ad attaccare Arceus per difendere il mondo. Tuttavia i loro sforzi furono inutili, anche il tentativo della donna (che per coincidenza si trattava di una discendente di Damos) di cercare di restituire il Gioiello della Vita si rivelò del tutto vano: Arceus calpestò il Gioiello della Vita riducendolo in mille pezzi, rivelando quindi che quella che avevano cercato di restituirgli era una volgare imitazione. Allora Dialga, come ultima speranza per cercare di modificare la storia, portò indietro nel tempo la ragazza e un gruppo di giovani che l'avevano appena conosciuta. Essi scoprirono che Damos non aveva ingannato Arceus intenzionalmente, ma era stato ipnotizzato da un Bronzong appartenente al capo villaggio di Michina Town, un crudele uomo di nome Marcus. Ma grazie ai ragazzi, Marcus fu fermato e il Gioiello della Vita fu restituito ad Arceus prima che potessero fare ritorno nel presente. Nonostante ciò, a causa della perdita di sensi di Dialga, gli eventi del presente non erano mutati, ma lo erano quelli del passato, quindi il ragazzo che era stato spedito indietro nel tempo ricordò ad Arceus quello che era successo, riuscendo a placarne l'ira e a persuaderlo a fare ritorno nella propria dimensione, lo Spazio Origine (così come gli altri tre Pokémon, che fecero ritorno nelle rispettive dimensioni di appartenenza).

Anche se i pensieri e la personalità  di Giratina sono tutt'ora ignoti, non si può assolutamente negare che esso sia un Pokémon leggendario da temere e da rispettare da tutti. Giratina è (assieme a Drifblim) lo Spettro con maggior vitalità, inoltre (escludendo Arceus) è anche lo Spettro più potente in assoluto insieme a Lunala e Necrozma Ali dell'Aurora, avente anche un tremendo set di mosse in grado di decimare i suoi nemici e distruggere le loro difese: tra tutti i leggendari, questo è quello che gran parte delle persone non vorrebbero mai incontrare. Difficilmente le persone riuscirebbero a rivedere Giratina, a meno che non si provi a trovare un portale per il Mondo Distorto (come ad esempio nella Grotta Ritorno della regione di Sinnoh, ma bisogna essere dei folli per andare in un simile luogo), ma mai riuscirete ad entrarvi. Non crediate di essere soli, se mai doveste toccare qualcosa che non dovrebbe essere toccato, vi ritroverete con un incombente e mostruosa ombra che pende proprio sopra di voi!

Arceus

Arceus Spooky

Spoiler

Arceus (noto come Pokémon Primevo) è un Pokémon Leggendario di tipo Normale (ma che può assumere un tipo qualsiasi a seconda della forma) che vive in una dimensione sconosciuta, chiamata Spazio Origine dagli esperti. Anche se si conosce pochissimo riguardo questa magnifica bestia, Arceus è la creatura più potente che abbia mai messo piede sul nostro mondo e forse anche dell'intero universo, sebbene a prima vista non sembri nulla di speciale. Gli umani ancora non sono certi riguardo le sue origini e i suoi pensieri, ma merita di essere rispettato e temuto da qualsiasi essere vivente, Pokémon e non, esistente; dopo tutto, se Arceus non fosse esistito, ora non ci troveremmo qui a parlarne!

Secondo le leggende di SinnohArceus è nato in un grande uovo cosmico prima ancora che l'Universo vedesse la luce; poco dopo la sua nascita creò Dialga e Palkia per governare, rispettivamente, tempo e spazio, nonché Giratina, affinché regnasse sulla materia e, in particolare, sulla materia oscura dell'Universo (senza la materia oscura, infatti, le galassie non potrebbero mantenere la loro forma e sarebbero destinate all'oblio, impedendo dunque la nascita di qualsiasi essere vivente: come Arceus ne fosse a conoscenza rimane tuttora un mistero). Infine Arceus si recò nel nostro mondo e decise di portare la vita su di esso creando UxieMesprit e Azelf, grazie ai quali essa iniziò a fiorire sul pianeta, che prima di allora era sterile e privo di vita. Compiuto ciò, Arceus si riposò per lunghissimo tempo. Questo mito racconta fatti davvero interessanti che sconcertano la Storia, ma che possono risultare rivelatori sotto molti punti di vista. Se è vero che Arceus creò Dialga e Palkia prima della creazione dell'Universo, questo vuol dire che egli, volendo, può ignorare qualsiasi legge della natura, mentre alcuni ritengono si tratti di un organismo di un'altra dimensione avente la capacità  di creare da zero gli elementi necessari per dare inizio alla creazione di altri universi (spazio, tempo e materia oscura). Se ciò risultasse vero, allora Arceus sarebbe un alieno nel senso più stretto del termine. Il fatto che abbia impiegato miliardi di anni per raggiungere il nostro pianeta non è un'informazione sorprendente, considerando che l'Universo è immenso, ma la teoria la quale quest'ultimo sarebbe in continua espansione non sembra possibile, dal momento che ciò implicherebbe che Arceus possa muoversi ad una velocità molto superiore a quella della luce, cosa assolutamente impensabile. Invece gli studiosi teorizzano che possa creare portali warp stabili nel tessuto spazio-temporale, permettendogli di viaggiare da un punto all'altro dell'Universo in tempi veramente molto brevi; ma questa teoria non è confermata, sebbene sembri l'unica spiegazione possibile.

Ciò che è certo è che Arceus è una creatura sorprendentemente potente, specialmente grazie alle reliquie sacre che possiede, note come Lastre della Vita. Dai pochi dati disponibili riguardo questi oggetti, sappiamo che esistono ben 17 Lastre della Vita che fungono da barriera vitale per Arceus, e che gli consentono di mutare il proprio tipo a piacimento (per questo motivo è l'unico Pokémon attualmente noto registrato con l'abilità  Multitipo). Queste Lastre furono studiate attentamene dalle civiltà antiche che interagirono con Arceus: ciò li portò a creare delle copie delle Lastre della Vita, naturalmente più deboli delle originali (anche se quelle create dagli umani, tuttavia, furono impregnate di un'identica energia), le quali sono giunte fino a noi e possono oggi essere trovate nel sottosuolo e in tutto il mondo. Anche queste copie, volendo, consentono ad Arceus di cambiare forma e potenziare, di conseguenza, le mosse appartenenti a quello stesso tipo (un effetto naturale che hanno tutti i Pokémon); le Lastre della Vita originali hanno una forma differente, ma funzionano allo stesso modo, con l'importante differenza, però, che senza di esse morirebbe. Le Lastre della Vita (incluse le copie) fungono anche da fonte d'energia primaria per la mossa peculiare di ArceusGiudizio: tale mossa raccoglie l'energia luminosa in tutto il corpo di Arceus per poi essere rilasciata contemporaneamente attraverso un unico devastate colpo, permettendogli di creare una pioggia di palle di luce abbastanza potente da danneggiare la struttura molecolare dell'avversario, causandogli quindi danni immensi. Anche se dal punto di vista della potenza pura non è un granché, la mossa è collegata in modo incredibile ad Arceus: infatti, se ha la forma di Tipo Drago, anche Giudizio avrà  le caratteristiche di una mossa di tipo Drago, rendendola ancora più potente del normale; quindi essa risulta essere la più versatile fra tutte le mosse Pokémon ad oggi conosciute.

Anche se le interazioni degli umani con Arceus sono state estremamente limitate, l'uomo ha riconosciuto comunque il suo enorme potere e la sua grande importanza, infatti viene rappresentato come una divinità nelle principali religioni Pokémon influenzate dal mondo antico: inoltre sono presenti numerosi templi a lui dedicati in tutto il mondo, il più conosciuto dei quali è rappresentato senza dubbio dalle Rovine Sinjoh, situate nelle profondità di una frontiera ghiacciata che divide le regioni di Johto e Sinnoh. Si ritiene che questa terra un tempo fosse un bosco lussureggiante pieno di vita, che comprendeva gli stessi umani, ma divenne inospitale molti millenni or sono, quando il clima della regione di Sinnoh iniziò a irrigidirsi lungo i suoi confini. Nonostante gli effetti dannosi della neve e del ghiaccio, il tempio ha resistito alla perfezione, risultando ad oggi la struttura conosciuta dedicata ad Arceus meglio conservata. Circa un decennio fa, degli archeologi scoprirono dei flauti dalla forma bizzarra in un recipiente di pietra vicino alla parte posteriore del tempio. Secondo le iscrizioni presenti nella parte interna del recipiente, questi strani oggetti, che furono chiamati Flauti Cielo dai loro scopritori, sarebbero in grado di evocare Arceus grazie a una melodia impercettibile dall'orecchio umano; infatti il suono generato da questi strumenti è completamente diverso da quello prodotto da un qualsiasi altro oggetto conosciuto nel pianeta. Poiché il suono, in natura, non può percorrere distanze troppo elevate, esso avrà  effetto solo se suonato in zone dotate di un'acustica adeguata; le Rovine di Sinjoh non possiedono l'acustica necessaria per consentire l'evocazione di Arceus, tuttavia pare che possano concentrare sufficiente energia per evocare gli elementi del tempo, dello spazio o della materia oscura... o almeno così viene detto nelle iscrizioni del tempio. Il significato e le implicazioni di tale scritture sono tuttora sconosciuti.

Sebbene Arceus non sia stato visto per un lungo periodo di tempo, ci sono testimonianze di una sua spaventosa apparizione in tempi moderni, durante il cosiddetto "Incidente di Michina Town". Migliaia di anni fa, Michina Town era uno sterile deserto che causava agonia a tutti i suoi abitanti. Secondo le leggende, la città  fu salvata da Arceus, il quale fermò una pioggia di meteoriti, anche se tale azione costò al Pokémon la perdita delle sue 17 Lastre della Vita. A causa di tale incidente, la vita di Arceus fu in grave pericolo, tuttavia un abitante dell'antica Michina Town di nome Damos lo salvò da morte certa riportandogli le Lastre della Vita. Per ringraziarlo, Arceus decise di usare cinque delle sue Lastre per creare il Gioiello della Vita, grazie al quale la terra tornò più ricca che mai. Michina Town ormai prosperava, finché Arceus un giorno fece ritorno per chiedere la restituzione del Gioiello della Vita: in tale occasione venne però ingannato da Damos, che lo attaccò senza ritegno tradendo così l'antico patto di fiducia che univa gli esseri umani al Pokémon Primevo, il quale, in seguito all'evento, si ritirò in un sonno profondo. L'imminente risveglio di Arceus aveva generato delle onde d'urto che colpirono le dimensioni dello spazio e del tempo (causando l'arrivo accidentale di Dialga nella dimensione dello spazio e, di conseguenza, dando origine all'"Incidente di Alamos Town" e, in seguito, all'"Incidente Zero"). Al suo risveglio, Arceus iniziò a distruggere tutto ciò che gli capitava a tiro per mezzo della sua implacabile mossa Giudizio. Il Trio Drago (DialgaPalkia e Giratina) smise di combattere, tutto grazie ai poteri telepatici di una giovane donna che riuscì a calmare i tre colossi, i quali iniziarono quindi ad attaccare Arceus per difendere il mondo. Tuttavia i loro sforzi furono inutili, anche il tentativo della donna (che per coincidenza si trattava di una discendente di Damos) di cercare di restituire il Gioiello della Vita si rivelò del tutto vano: Arceus calpestò il Gioiello della Vita riducendolo in mille pezzi, rivelando quindi che quella che avevano cercato di restituirgli era una volgare imitazione. Allora Dialga, come ultima speranza per cercare di modificare la storia, portò indietro nel tempo la ragazza e un gruppo di giovani che l'avevano appena conosciuta. Essi scoprirono che Damos non aveva ingannato Arceus intenzionalmente, ma era stato ipnotizzato da un Bronzong appartenente al capo villaggio di Michina Town, un crudele uomo di nome Marcus. Ma grazie ai ragazzi, Marcus fu fermato e il Gioiello della Vita fu restituito ad Arceus prima che potessero fare ritorno nel presente. Nonostante ciò, a causa della perdita di sensi di Dialga, gli eventi del presente non erano mutati, ma lo erano quelli del passato, quindi il ragazzo che era stato spedito indietro nel tempo ricordò ad Arceus quello che era successo, riuscendo a placarne l'ira e a persuaderlo a fare ritorno nella propria dimensione, lo Spazio Origine (così come gli altri tre Pokémon, che fecero ritorno nelle rispettive dimensioni di appartenenza).

Arceus è tanto misterioso quanto le origini della vita e il nostro scopo nell'Universo, ma si può affermare senza dubbio che si tratta di una creatura dai poteri straordinari, grazie ai quali ha dato origine al nostro mondo e, forse, all'intero l'Universo. Arceus può vantare di un gran numero di record personali, in quanto: risulta il Pokémon Normale con maggiore resistenza fisica, il Pokémon Lotta con maggiore resistenza speciale, il Pokémon Veleno con maggior vitalità, il Pokémon Terra attacco speciale, difesa speciale (quest'ultima condivisa con Claydol) e velocità (a pari merito con Dugtrio), il Pokémon Roccia con maggiore attacco speciale (escludendo i leggendari MegaEvoluti), il tipo Coleottero con maggior vitalità, il Pokémon Acciaio con maggior velocità, il Pokémon Fuoco con maggior vitalità, il Pokémon Elettro con maggior resistenza (assieme a Zekrom) e difesa speciale; infine, statisticamente parlando, il Pokémon più potente in assoluto (esclusi i leggendari MegaEvoluti e ArcheoRisvegliati). Sfidare Arceus in battaglia implica una sconfitta praticamente certa, senza contare che riuscire ad affrontarlo è quasi impossibile. Nonostante la sua esistenza e la sua importanza religiosa siano messe in dubbio da alcuni, non si può certo negare che abbia avuto una grandissima importanza per il nostro insignificante pianeta... e se siete convinti che lui non esista, sperate che non vi senta, o potrebbe lanciare il suo Giudizio su di voi!

Yamask

200px-Artwork562.png

Spoiler

Yamask (noto come Pokémon Fatuanima) è un Pokémon non molto comune di tipo Spettro che vive in cripte antiche della regione di Unima e dell'"Egitto". Sono Spettri unici a causa del loro collegamento con l'umanità, gli Yamask sono creature relativamente docili che trascorrono gran parte del loro tempo a pensare alle loro vite passate. Non si sa quali gioie e dolori abbiano passato in vita, ma sembra che molte siano felici di aver lasciato la loro precedente vita, ma altre di queste creature le si vedono spesso piangere quando si ricordano del loro passato!

Anche se per alcuni questo risulta estremamente scioccante, è quasi certo che gli Yamask siano spiriti di umani defunti; le prove di ciò sono i loro habitat, il loro comportamento e la loro intelligenza, tali fatti sembrano troppo schiaccianti per essere delle semplici coincidenze. Rimane tuttavia un mistero del perché la maggior parte degli umani diventano spiriti che mantengono la loro forma, mentre altri diventano degli Yamask; non esiste una risposta a questa domanda, lasciando comunque un velo di mistero, anche perché in genere i fantasmi non vengono compresi. Tuttavia la mutazione da uno spirito ad un Pokémon Spettro non è un evento raro e ciò può spiegare l'esistenza di questo tipo di Pokémon. A quanto pare (secondo le prove raccolte) gli Yamask mantengono la propria mente e quindi i loro ricordi di quando erano umani, dunque la loro personalità  e il loro comportamento sono gli stessi di quando erano umani.

Ironicamente per anni si è creduto che la maschera portata dagli Yamask fosse una reliquia magica o un oggetto che amplificasse i loro poteri, ma secondo alcuni esami, queste sono solamente comunissime maschere scolpite in oro. Non è raro che gli Yamask, osservando la loro maschera, inizino a piangere (anche violentemente), ma se questi oggetti sono cosi importanti per gli Yamask, allora perché li fa soffrire tanto? La teoria più accreditata è che queste maschere furono scolpite nei volti dei loro vecchi corpi umani, quindi osservarle li riporta in mente i loro ricordi, sia positivi che negativi, causando loro un senso di tornare alla loro vecchia vita. Nonostante il dolore provocato da queste maschere, se uno Yamask dovesse perdere la propria maschera o le venisse rubata, si dispereranno oppure si infurieranno al punto di tentare ad ogni modo di riottenerla; questo comportamento non è strano, anche un normale umano avrebbe simili reazioni se dovesse perdere l'unico ricordo del suo passato. La distruzione o la deformazione pesante della maschera causerà la scomparsa dello Yamask (rendendolo l'unico essere spettrale mortale ad oggi conosciuto).

E' interessante notare tuttavia che Yamask e la sua evoluzione Cofagrigus, possiedono un'abilità molto pericolosa e temuta da molti: Mummia. Di per sé quest'abilità non fa nulla e non ha alcun effetto speciale, ma il motivo che la rende così temuta è che quando si ha un contatto fisico con uno Yamask o un Cofagrigus, il nemico verrà coperto da delle strane bende e l'abilità diventerà a sua volta Mummia e così per il prossimo Pokémon che avrà un contatto fisico con esso, rendendo questa abilità infettiva, devastante perché il nemico dovrà contare solo ed esclusivamente sulle proprie statistiche e mosse per poter vincere. Considerando che gli Yamask e i Cofagrigus sono molto resistenti fisicamente, quest'abilità risulta essere perfetta per poter mettere in ginocchio l'opposizione senza dover muovere un dito.

Anche se le origini di questo Pokémon risultano chiare e misteriose al tempo stesso, gli Yamask sono sempre creature affascinanti che possono essere di grande aiuto per gli allenatori più giovani, forse più di qualsiasi altro Spettro ad oggi conosciuto. Anche se la loro velocità lascia a desiderare, la resistenza di questi spiriti-ombra sarà  una vera minaccia per l'opposizione. Sarebbe molto carino chiedere allo Yamask di raccontare la sua vita passata, sicuramente non capirete una parola di quello che dirà , ma almeno lo renderà estremamente felice di poter condividere la sua esperienza con un umano dopo tanti secoli!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Cofagrigus

 Tutankafer-NB.png

Spoiler

Cofagrigus (noto come Pokémon Bara) è un Pokémon relativamente raro di tipo Spettro che vive in cripte antiche della regione di Unima e dell'"Egitto". Temuto da allenatori e saccheggiatori di tombe, questo perché i Cofagrigus sono creature malvagie che amano punire i saccheggiatori tanto quanto amano l'oro. Se mai dovreste affrontare uno di questi spiriti maligni, dovete cercare di usare strategie offensive, perché se andrete con la difensiva, questo Pokémon resisterà  finché non vi sottometterete!

Si presume che i Cofagrigus mantengano i ricordi delle loro vite passate, proprio come gli Yamask, ciò che li differenzia tuttavia da essi, è che i Cofagrigus usano approcci molto più diretti per farsi notare. Gli Yamask di solito cercano di confortarsi pensando alle loro vite passate, mentre i Cofagrigus risultano estremamente vendicativi verso tutti coloro che profanano il sacro mondo della morte, infatti provano un profondo odio verso i saccheggiatori di tombe o altri profanatori di luoghi di sepoltura. I Cofagrigus passano molto del loro tempo a sorvegliare tesori di tombe false (tattica usata dai costruttori di tombe per evitare la loro profanazione) attendendo l'arrivo dei profanatori. Riuscendo a nascondere le braccia all'interno della bara e sovrapponendo alcune lastre d'oro sopra la faccia, i Cofagrigus risulteranno identici a dei sarcofagi importanti, quindi quando un saccheggiatore tenterà di aprirlo per saccheggiare, invece verrà  sigillato all'interno del corpo dei Cofagrigus che si vendicherà ironicamente trasformandoli in mummie; questo comportamento lo avrà solo con i saccheggiatori, gli esploratori invece li spaventerà solamente usando Visotruce, mossa che apprende appena evoluto.

Non sembra causale che il corpo dei Cofagrigus sia ricoperto di oro; sembra che tale materiale sia stato scelto di proposito, in quanto i ladri sono spesso attratti da questo tipo di materiale, tuttavia è interessante notare che questo oro è instabile e non può rimanere attaccato al corpo per sempre, come noi per la pelle, anche l'oro dei Cofagrigus in un certo senso invecchia, questo è dovuto all'energia elettromagnetica prodotta del Pokémon che destabilizza i legami tra le particelle dell'oro. Per evitare questo problema, i Cofagrigus si nutrono di oro per poter sostituire le parti più vecchie; tuttavia siccome la destabilizzazione è molto lenta, necessitano di nutrirsi molto raramente, anche se prediligono divorarne anche se non necessario per evitare possibili emergenze. Questo amore per l'oro è secondo solo al loro odio per i saccheggiatori, la quale cattura è la loro priorità numero uno. Nonostante ciò può risultare facile individuare un Cofagrigus e un vero sarcofago, infatti a causa della loro dieta, i Cofagrigus avranno il corpo di un oro splendente, cosa che non hanno i normali sarcofagi a causa della loro antichità, inoltre avranno sulla fronte sempre la maschera che usavano quando erano Yamask, cosa che non sarà presente invece nei normali sarcofagi.

E' interessante notare tuttavia che Yamask e la sua evoluzione Cofagrigus, possiedono un'abilità molto pericolosa e temuta da molti: Mummia. Di per sé quest'abilità non fa nulla e non ha alcun effetto speciale, ma il motivo che la rende così temuta è che quando si ha un contatto fisico con uno Yamask o un Cofagrigus, il nemico verrà coperto da delle strane bende e l'abilità diventerà a sua volta Mummia e così per il prossimo Pokémon che avrà un contatto fisico con esso, rendendo questa abilità infettiva, devastante perché il nemico dovrà contare solo ed esclusivamente sulle proprie statistiche e mosse per poter vincere. Considerando che gli Yamask e i Cofagrigus sono molto resistenti fisicamente, quest'abilità risulta essere perfetta per poter mettere in ginocchio l'opposizione senza dover muovere un dito.

Sia per l'aspetto spaventoso che per le loro abilità in battaglia, i Cofagrigus sono spiriti pericolosi che è meglio lasciare da soli. E' noto per le terribili mosse che apprende, le quali possono costringere il nemico ad arrendersi senza dover fare realmente nulla, rendendo lunga qualsiasi battaglia contro un Cofagrigus ben'allenato. Se mai doveste andare alla ricerca di tesori, assicuratevi che quello che toccate sia autentico, se non volete subire una morte inimmaginabile a causa di un non-morto!

Frillish

200px-Artwork592.pngArtwork592-Femmina.png

Spoiler

Frillish (noto come Pokémon Fluttuante) è un Pokémon relativamente comune di tipo Acqua/Spettro che vive in alcune coste delle regioni di Unima, Alolae nelle profondità dell'"Oceano Atlantico", anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. I Frillish apparentemente sono creature benigne e innocue, ma in realtà sono creature pericolosissime, che paralizzano gli avversari con i tentacoli per poi trascinarli nelle profondità marine per poterli annegare. Anche se le femmine di questa specie sembrano adorabili, non dovete mai abbassare la guardia, se uno dei suoi tentacoli si avvinghia una potente scarica elettrica vi colpirà  per succhiare la vostra energia vitale!

Frillish e i Jellicent sono gli unici Spettri i cui generi hanno delle differenze chiaramente visibili per chiunque abbia occhi funzionali. La spiegazione più logica che abbiamo riguardo queste differenza è che serve per fare in modo che questi Pokémon riescano a riconoscere facilmente il sesso della loro specie anche nelle profondità  marine; possiamo notare che anatomicamente gli occhi dei Frillish e dei Jellicent non sono adattati per poter vedere nel buio delle profondità marine, ma è possibile che riescano a vedere grazie alla loro natura da Spettri. Essi hanno delle somiglianze con i Tentacool e i Tentacruel in quanto anche loro sono creature tentacolari che usano il veleno per catturare le prede, ma questi ultimi non possono assorbire l'energia vitale in modo così devastante dalle loro prede, una caratteristica che è più relazionata agli Spettri, infatti è per questo che sono classificati come tali e non come Veleno. Nonostante ciò, questi poteri sono di solito posseduti da creature che non possiedono una vera forma fisica, rendendo quasi impossibile studiarli; questo non è il caso di Frillish e Jellicent, essendo tra i pochi Spettri con forme fisiche decenti, sembra che i loro poteri "spirituali" servano per manifestare i loro stati emotivi interni all'esterno e fisicamente: ciò li rende facilmente identificabili come maschi e femmine, questo perché i due generi provano una combinazione di emozioni intrinseche differenti. Le femmine hanno un carattere più ottimista e generoso, mentre i maschi sono più freddi e apatici, i colori rosa e blu (assieme alle parti bianche del loro corpo) rappresentano perfettamente questi sentimenti. L'esatto meccanismo di questo processo deve essere studiato più attentamente, in quanto gran parte dei poteri degli Spettri sono ancora incompresi.

A differenza dei Tentacool e dei Tentacruel, che preferiscono vivere nelle acque calde dell'oceano, i Frillish e i Jellicent prediligono le acque estremamente fredde, non c'è quindi da stupirsi che loro vivano nelle zone più profonde dell'oceano, venendo in superficie solo per cacciare le loro prede. I Frillish non cacciano molto, ma di solito attaccano prede più piccole che avvolgono con i loro tentacoli, una volta che la preda è bloccata, rilasciano una tossina paralizzante ad azione rapida che intorpidisce la preda che non sentirà più nulla, nemmeno il dolore (questa tossina risulta più efficace su alcuni esemplari di Frillish e Jellicent, classificati con l'abilità Funestocorpo, infatti queste tossine possono danneggiare temporaneamente alcuni nervi del nemico, impedendogli di usare l'ultima mossa usata). Si cerca di mantenere le prede coscienti il più a lungo possibile, mentre esse vengono trascinate nella tana del loro predatore a cinque miglia di profondità o anche di più; sembra che i Frillish mantengono la preda cosciente per poter assorbire una quantità maggiore di energia vitale, ma il funzionamento di questa capacità  deve essere ancora pienamente compreso. L'energia vitale è un concetto difficile da spiegare, ma quando una creatura ne è totalmente priva, essa muore, si crede che tale energia in realtà sia formata da particelle sub atomiche difficilmente identificabili, ma essenziale per la stabilità molecolare e atomica, indipendentemente da ciò, questa energia è l'unica cosa che mantiene in vita i Frillish, ciò li ha resi estremamente temuti tra i Pescatori e i Marinai.

Anche se sembrano eleganti e fragili, i Frillish sono creature subdole che possono terminare una battaglia prima ancora che essa inizi avvolgendo il nemico tra i suoi tentacoli. Anche se la loro forza fisica è estremamente bassa, nel campo degli attacchi speciali, questi possono risultare terribili ostacoli. Se volete sconfiggerli, non abbiate paura di usare Pokémon potenti, sono relativamente rari gli esemplari con l'abilità Funestocorpo, ma nel caso la abbiano, state attenti o potreste ritrovare il vostro Pokémon senza attacchi per contrastare Frillish!

Jellicent

200px-Artwork593.pngArtwork593-Femmina.png

Spoiler

Jellicent (noto come Pokémon Fluttuante) è un Pokémon relativamente raro di tipo Acqua/Spettro che vive in alcune coste delle regioni di Unima, Alola e nelle profondità  dell'"Oceano Atlantico", anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. I Jellicent sono temuti dai Marinai di tutto il mondo per la loro natura crudele e spietata, sono apparentemente placidi, ma non appena provocati diventano mostri. Queste creature abissali prendono la loro caccia e i loro nidi in modo molto serio, quindi sarebbe saggio non disturbarli; nessuna nave è mai sopravvissuta alle grinfie di questi mostri marini, quindi non crediate avrete più fortuna voi, specialmente se siete da soli!

Frillish e i Jellicent sono gli unici Spettri i cui generi hanno delle differenze chiaramente visibili per chiunque abbia occhi funzionali. La spiegazione più logica che abbiamo riguardo queste differenza è che serve per fare in modo che questi Pokémon riescano a riconoscere facilmente il sesso della loro specie anche nelle profondità  marine; possiamo notare che anatomicamente gli occhi dei Frillish e dei Jellicent non sono adattati per poter vedere nel buio delle profondità marine, ma è possibile che riescano a vedere grazie alla loro natura da Spettri. Essi hanno delle somiglianze con i Tentacool e i Tentacruel in quanto anche loro sono creature tentacolari che usano il veleno per catturare le prede, ma questi ultimi non possono assorbire l'energia vitale in modo così devastante dalle loro prede, una caratteristica che è più relazionata agli Spettri, infatti è per questo che sono classificati come tali e non come Veleno. Nonostante ciò, questi poteri sono di solito posseduti da creature che non possiedono una vera forma fisica, rendendo quasi impossibile studiarli; questo non è il caso di Frillish e Jellicent, essendo tra i pochi Spettri con forme fisiche decenti, sembra che i loro poteri "spirituali" servano per manifestare i loro stati emotivi interni all'esterno e fisicamente: ciò li rende facilmente identificabili come maschi e femmine, questo perché i due generi provano una combinazione di emozioni intrinseche differenti. Le femmine hanno un carattere più ottimista e generoso, mentre i maschi sono più freddi e apatici, i colori rosa e blu (assieme alle parti bianche del loro corpo) rappresentano perfettamente questi sentimenti. L'esatto meccanismo di questo processo deve essere studiato più attentamente, in quanto gran parte dei poteri degli Spettri sono ancora incompresi.

A differenza dei Tentacool e dei Tentacruel, che preferiscono vivere nelle acque calde dell'oceano, i Frillish e i Jellicent prediligono le acque estremamente fredde, non c'è quindi da stupirsi che loro vivano nelle zone più profonde dell'oceano, venendo in superficie solo per cacciare le loro prede. Jellicent non fanno distinzione fra le loro prede, cacciano creature di qualsiasi dimensione e forma, infatti le tossine da loro prodotte sono così forti da poter paralizzare addirittura un Wailord. Proprio come i Frillish, anche i Jellicent usano delle tossine paralizzanti per intorpidire la preda e lasciarla cosciente il più a lungo possibile, mentre essa viene trascinata nelle profondità  dell'oceano, a cinque miglia di profondità o più, dove si trova la tana di Jellicent (questa tossina risulta più efficace su alcuni esemplari di Frillish e Jellicent, classificati con l'abilità Funestocorpo, infatti queste tossine possono danneggiare temporaneamente alcuni nervi del nemico, impedendogli di usare l'ultima mossa usata). I Jellicent amano assorbire l'energia vitale delle prede più di qualsiasi altra cosa, ma a differenza dei Frillish, a volte si nutrono anche di plancton; tuttavia è da notare che l'energia vitale assorbita dai Jellicent è pericolosamente superiore a quella di qualsiasi altro Spettro registrato fino ad ora, infatti possono trasformare un umano perfettamente in salute in un guscio vuoto senza vita in pochi istanti. Anche se i Frillish e i Jellicent si muovono immagazzinando acqua nel corpo ed espellendola, i Jellicent sono perfettamente in grado di sfruttare i loro poteri per immagazzinare abbastanza acqua ed usare la mossa Zampillo, con una potenza tale da spezzare a metà una nave da guerra; questo comportamento dei Jellicent non è dato solo per cercare cibo, ma anche per trovare grandi materiali solidi per poter creare enormi nidi simili a castelli con i resti delle navi distrutte; come se non bastasse, sono estremamente territoriali e uccidono chiunque si avvicini troppo al loro nido, per questo motivo alcune zone dell'"Oceano Atlantico" è tutt'ora inesplorato, a causa della presenza di queste creature che non hanno mai fatto tornare molte navi. Al giorno d'oggi fortunatamente, queste aree sono accuratamente segnate sulle mappe in modo che i navigatori le aggirino per evitare eventuali catastrofi.

Nonostante il loro aspetto buffo, i Jellicent sono creature estremamente violente, possono trasformare i nemici più sani e in salute in un ammasso di cellule morte semplicemente toccandoli. Sia nel mare aperto, sia che nelle battaglie, queste bizzarre meduse possono dimostrare il motivo per cui sono così tanto temute offensivamente; possono lasciare il nemico con pochissimi attacchi da poter usare per creare strategie offensive decenti, tuttavia se si vuole vincere con strategie offensive, allora conviene usare una tattica mordi e fuggi, altrimenti il vostro Pokémon si ritroverà  avvinghiato tra i tentacoli del nemico, e non si potrà liberare tanto presto!

Litwick

200px-Artwork607.png

Spoiler

Litwick (noto come Pokémon Candela) è un Pokémon relativamente comune di tipo Spettro/Fuoco che vive in edifici decrepiti, in case e in cimiteri delle regioni di Unima e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Anche se a prima vista sembrano carini e innocui, i Litwick sono creature subdole che amano assorbire l'energia vitale di tutto ciò che sta loro attorno. Non è raro che quando qualcuno si perde nella notte un Litwick usi la sua luce per mostrargli la strada, ma credetemi, aspettare qualche ora all'alba piuttosto che seguire il Litwick e perdere mesi o addirittura anni della vostra vita, è molto meglio!

Anche se la maggior parte degli Spettri può manipolare una forma di pyrocinesi per attaccare in battaglia (specialmente con l'uso della mossa Fuocofatuo), la famiglia evolutiva di Litwick risulta ad oggi essere composta dagli unici Spettri la cui energia usata per manifestarsi, così come i loro attacchi, deriva quasi esclusivamente dalla pyrocinesi. Invece che assorbire l'energia spirituale all'interno del corpo, la bruciano letteralmente, ciò consente loro di assorbire l'energia di cui hanno realmente bisogno, anche se normalmente bruciare l'energia spirituale può risultare nocivo e tossico. Questa manipolazione del fuoco è usata dalla catena evolutiva dei Litwick, per questo sono classificati anche come Pokémon Fuoco, ciò dà  loro un mix di vantaggi e svantaggi differenti rispetto agli altri Spettri. Purtroppo l'uso della pyrocinesi in questo modo non è molto convenzionale, quindi queste creature tendono a muoversi lentamente per risparmiare energia, ma in cambio, possono auto generare un grande quantità di energia spirituale che aumenta con il passare dell'età, rendendoli distruttivi una volta raggiunta l'età adulta. Questa capacità di elaborazione dell'energia può causare un deterioramento nell'allenatore, per questo sono pochi gli allenatori che riescono a gestire questi Pokémon senza effetti negativi, anche perché è pericoloso solo stare vicino a queste creature, per questo motivo loro sono molto popolari tra gli allenatori esperti nel tipo Spettro, specialmente quelli di Unima, che non hanno alcun problema nel gestirli e usarli in battaglia.

Litwick, non riuscendo ad elaborare molta energia spirituale, risultano limitati sia dal punto di vista offensivo che di movimento, per questo per molti allenatori non sono Pokémon presi molto in considerazione inizialmente, tuttavia almeno sono i membri meno pericolosi della loro catena evolutiva. Anche se non riescono ad elaborare abbastanza energia spirituale, possono comunque assorbire l'energia vitale degli esseri viventi per sostenersi, per questo motivo hanno un aspetto grazioso (in caso contrario avrebbero solo spaventato le vittime causando l'estinzione della specie) e possono facilmente essere scambiati per candele e attendere l'arrivo di qualcuno la notte per assorbire l'energia vitale. Quando un Litwick sente la presenza di un essere vivente che si avvicina nel loro habitat oscuro e buio, accendono la fiamma sulla testa (che normalmente è spenta) per fare in modo che siano l'unica fonte di luce da essere usata in quel luogo e iniziare ad assorbire l'energia vitale nell'aria. Questo stratagemma risulta essere molto intelligente, ciò consente loro di assorbire l'energia vitale direttamente dalle loro prede appena si avvicinano, anche se l'energia assorbita è molto poca, in tempi prolungati potrebbe avere terribili effetti quali: mal di testa, malessere e grandi riduzioni del proprio tempo vitale nel peggiore dei casi. E' consigliabile quindi stare alla larga da questi esseri, dato che non possono muoversi molto, ciò non sarà  un problema.

L'aspetto carino dei Litwick trae in inganno e nasconde la loro natura subdola, a loro non importa del danno che causano agli altri, l'importante è mantenere la loro esistenza in questo mondo. Anche se ora come ora non sono in grado di infliggere molti danni in battaglia, basta avere un po' di pazienza, l'allenamento di uno di questi esseri alla fine può risultare molto redditizio. Cercate solo di non affezionarvi troppo a queste creature mentre cercate di farle evolvere, altrimenti potreste avere una vita molto dolorosa e più breve del previsto!

Lampent

200px-Artwork608.png

Spoiler

Lampent (noto come Pokémon Lanterna) è un Pokémon non molto comune di tipo Spettro/Fuoco che vive in città delle regioni di Unima e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Anche se a prima vista possono sembrare innocui, i Lampent sono creature malvagie che assorbono l'energia spirituale dalle anime appena morte, a prescindere da chi essi siano. Potrebbero non risultare una minaccia verso gli esseri viventi in buona salute, ma loro cercano morbosamente anime da divorare. Se non vi spiace puzzare di cadavere o di partecipare ad un lutto comunque, si consiglia di non stare molto vicino a questi esseri!

Anche se la maggior parte degli Spettri può manipolare una forma di pyrocinesi per attaccare in battaglia (specialmente con l'uso della mossa Fuocofatuo), la famiglia evolutiva di Litwick risulta ad oggi essere composta dagli unici Spettri la cui energia usata per manifestarsi, così come i loro attacchi, deriva quasi esclusivamente dalla pyrocinesi. Invece che assorbire l'energia spirituale all'interno del corpo, la bruciano letteralmente, ciò consente loro di assorbire l'energia di cui hanno realmente bisogno, anche se normalmente bruciare l'energia spirituale può risultare nocivo e tossico. Questa manipolazione del fuoco è usata dalla catena evolutiva dei Litwick, per questo sono classificati anche come Pokémon Fuoco, ciò dà  loro un mix di vantaggi e svantaggi differenti rispetto agli altri Spettri. Purtroppo l'uso della pyrocinesi in questo modo non è molto convenzionale, quindi queste creature tendono a muoversi lentamente per risparmiare energia, ma in cambio, possono auto generare un grande quantità di energia spirituale che aumenta con il passare dell'età, rendendoli distruttivi una volta raggiunta l'età adulta. Questa capacità di elaborazione dell'energia può causare un deterioramento nell'allenatore, per questo sono pochi gli allenatori che riescono a gestire questi Pokémon senza effetti negativi, anche perché è pericoloso solo stare vicino a queste creature, per questo motivo loro sono molto popolari tra gli allenatori esperti nel tipo Spettro, specialmente quelli di Unima, che non hanno alcun problema nel gestirli e usarli in battaglia.

I Lampent riescono ad elaborare una quantità ben maggiore di energia spirituale rispetto ai Litwick, quindi le loro capacità  offensive e di movimento sono molto superiori a questi ultimi, tuttavia per poter sostentarsi necessitano di più energia spirituale di quanta ne producono; ecco perché cercano di nutrirsi di continuo. Per poter mantenere l'energia spirituale il più a lungo possibile, i Lampent hanno una soluzione molto semplice: catturano un'anima appena morta e la bruciano per creare energia spirituale. E' noto infatti che ogni forma di vita dopo la morte lascia un'anima, ovvero tutta la concentrazione di energia spirituale dell'essere quand'era in vita; la possibilità che l'anima sia composta da altri componenti tuttavia è ancora in discussione tra gli scienziati. Quando un Lampent nota che un corpo sta perdendo la capacità di mantenere l'energia spirituale (quindi è in punto di morte), si avvicina alla persona che sta morendo per poter raccogliere l'energia spirituale appena viene rilasciata, il che risulta molto più semplice invece che strapparla via dal corpo e non ne viene sprecata alcuna parte per questo motivo non è raro vedere i Lampent aggirarsi per le città in attesa che qualcuno muoia.

Anche se le prede dei Lampent potrebbero renderli Pokémon difficili da gestire, essi sono comunque Pokémon potenti in grado di infliggere gravi danni se allenati come si deve. Anche se non sono resistenti come altri Spettri, un allenamento adeguato per loro li renderà creature adatte per qualsiasi tipo di battaglia. Se siete abbastanza fortunati da trovare una Neropietra da qualche parte, non esitate ad usarla; dopo l'evoluzione potrebbe non apprendere altre mosse, ma se non volete correre rischi con il passare della vostra vita, allora è un prezzo più che adeguato!

Chandelure

200px-Artwork609.png

Spoiler

Chandelure (noto come Pokémon Attiranime) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Spettro/Fuoco che vive in città delle regioni di Unima e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Molto conosciuto per le loro potenti capacità speciali e la natura malvagia, i Chandelure sono spiriti che devono essere temuti da qualsiasi essere vivente, specialmente perché non sono schizzinosi nella scelta delle loro prede. Anche se non sono resistenti e non hanno una grande forza fisica, se verrete colpiti dalle fiamme di uno di questi spiriti, preferireste bruciare nell'Inferno invece che soffrire a causa di queste subdole fiamme!

Anche se la maggior parte degli Spettri può manipolare una forma di pyrocinesi per attaccare in battaglia (specialmente con l'uso della mossa Fuocofatuo), la famiglia evolutiva di Litwick risulta ad oggi essere composta dagli unici Spettri la cui energia usata per manifestarsi, così come i loro attacchi, deriva quasi esclusivamente dalla pyrocinesi. Invece che assorbire l'energia spirituale all'interno del corpo, la bruciano letteralmente, ciò consente loro di assorbire l'energia di cui hanno realmente bisogno, anche se normalmente bruciare l'energia spirituale può risultare nocivo e tossico. Questa manipolazione del fuoco è usata dalla catena evolutiva dei Litwick, per questo sono classificati anche come Pokémon Fuoco, ciò dà  loro un mix di vantaggi e svantaggi differenti rispetto agli altri Spettri. Purtroppo l'uso della pyrocinesi in questo modo non è molto convenzionale, quindi queste creature tendono a muoversi lentamente per risparmiare energia, ma in cambio, possono auto generare un grande quantità di energia spirituale che aumenta con il passare dell'età, rendendoli distruttivi una volta raggiunta l'età adulta. Questa capacità di elaborazione dell'energia può causare un deterioramento nell'allenatore, per questo sono pochi gli allenatori che riescono a gestire questi Pokémon senza effetti negativi, anche perché è pericoloso solo stare vicino a queste creature, per questo motivo loro sono molto popolari tra gli allenatori esperti nel tipo Spettro, specialmente quelli di Unima, che non hanno alcun problema nel gestirli e usarli in battaglia.

Quando un Lampent viene esposto alle radiazioni di una Neropietra, la loro struttura corporea si modifica così come la loro mobilità, resistenza e capacità evolvendosi rapidamente in Chandelure. Proprio come le sue pre-evoluzioni, i Chandelure non possono sostenersi a lungo senza energia, per questo è estremamente dipendente dall'energia spirituale, che loro possono produrre tranquillamente; il modo con cui la elaborano è davvero sorprendente. A differenza dei Lampent, i Chandelure non attendono che la vittima muoia prima di bruciare la loro energia spirituale, ma lo fanno quando essa è ancora in vita: inizialmente i Chandelure tenteranno di ipnotizzare la vittima muovendo gli "arti" e le fiamme, che di solito funziona, altrimenti utilizzano la mossa Stordiraggio contro la vittima. Quando la vittima è sotto il loro controllo, useranno le loro fiamme per bruciare l'energia spirituale direttamente nel corpo della vittima finché essa non viene completamente prosciugata: in questo modo un Chandelure ottiene abbastanza energia spirituale per sostenersi per mesi o addirittura anni (dipende dalla grandezza e dalla vitalità  della vittima) senza doversi nutrire per moltissimo tempo; ciò rende la vittima un guscio vuoto, senza emozioni, destinata a vagare nel mondo fino alla fine dei suoi giorni. Si è scoperto che questo metodo che usano i Chandelure distrugge completamente il sistema libico della vittima, comunque risulta interessante come l'energia spirituale raccolta dai Chandelure non sia attualmente studiabile dalla scienza, tuttavia gli effetti di questo processo sono addirittura peggiori della morte, per questo un qualsiasi incontro con un Chandelure selvatico non finirà sicuramente bene. Un allenatore deve stare molto attento con il proprio Chandelure: anche se esso non lo assalirà il proprio allenatore, vi è il rischio che possa farlo con i suoi amici o la sua famiglia per potersi nutrire.

Con un aspetto raccapricciante secondo solamente alle loro capacità, i Chandelure sono mostri pericolosi che possono ridurre in cenere quello che vogliono senza effettivamente bruciarlo. I Chandelure sono tra i Pokémon in grado di usare gli attacchi speciali più potenti, riuscendo letteralmente incenerire ciò che vogliono e se ben allenati possono risultare una vera minaccia per i nemici. Per poter allenare uno di questi spiriti bisogna essere consapevoli della possibile angoscia e dolore emotivo che questi esseri senza cuore possono portare, divorando e bruciando le anime e l'energia spirituale non è raro sentire provenire dalle loro fiamme le urla strazianti e i lamenti delle loro vittime!

Golett

200px-Artwork622.png

Spoiler

Golett (noto come Pokémon Statuanima) è un Pokémon non molto comune di tipo Terra/Spettro che vive in antichi edifici nelle regioni di UnimaKalos ed Alola. Anche se in realtà non sono Pokémon moderni, assieme a Golurk sfidano la linea che divide gli esseri viventi e abitanti del mondo degli spiriti. Possono essere dei duri avversari se non preparati e potrete scoprire presto quanto può far male un Megapugno dato con un pugno d'argilla!

Sembra che in origine i Golett furono creati artificialmente da un'antica civiltà di Unima. Proprio come i Baltoy, anche i Golett furono costruiti con materiale terroso, rendendoli di tipo Terra, ma il modo con cui hanno ottenuto la vita è ben diverso, sembra che questa civiltà volesse creare degli esseri a rappresentare l'uomo a differenza dei Baltoy, rendendoli quindi simili agli automi moderni. E' interessante notare che l'idea di dar vita ad un Golett fu progettata subito, come testimoniano le articolazioni identiche a quelle dell'uomo presenti in tutto il corpo, incluse le dita; sembra inoltre che i Golett furono creati con uno scopo ben preciso a differenza dei Baltoy e dei Claydol. Si è teorizzato che queste creature rappresentino i primi e primitivi tentativi di creazione sfruttando la luce, un metodo simile a quello usato oggi per le macchine moderne; questo non solo spiega perché i Golett esistono tutt'ora, ma anche perché sono così intelligenti e hanno eccellenti capacità di comunicazione.

La parte più complicata dei Golett è senza dubbio la loro fonte d'energia, una fonte tanto incredibile quanto ignota: mentre i Baltoy sono alimentati da energia psichica, quella usata dai Golett è molto più complessa e difficile da capire, l'unica cosa nota è che questa energia riesce a trasformare un corpo totalmente materiale in uno vivente, capacità che possiedono anche molti Spettri, creando le loro bizzarre combinazioni di tipo. Sembra che questa energia possa rigenerarsi con il tempo, quindi alcuni esemplari di Golurk sono antichi addirittura millenni. Analizzando i loro corpi fisici, l'energia usata sembra essere un qualche tipo di energia spirituale, ma vista la fragilità di questa energia nessun macchinario moderno riesce ad usarla per alcuno scopo, figuriamoci per animare gli oggetti: grazie a questo quindi sappiamo che le antiche civiltà di Unima avevano una tecnologia ormai perduta che permetteva di manipolare l'energia spirituale. Si sono fatti moltissimi studi sui Golett per capire come venga infusa l'energia nei loro corpi, ma i progressi riguardo a tale ricerca sono estremamente pochi, per questo motivo la comunità scientifica si avvicina sempre di più a studi metafisici ogni giorno che passa, sperando che un giorno venga scoperto questo mistero.

Anche se si conosce molto poco sui Golett, essi sono comunque creature affascinanti, inoltre rimangono tra le pochissime testimonianze delle antiche civiltà di Unima. Di certo non sono molto grandi, ma possono infliggere gravi danni sfruttando la loro energia per potenziare i loro pugni. Se siete lavoratori edili in cerca di operai a basso costo, allora questi piccoli esseri umanoidi fanno al caso vostro; forse non saranno veloci nei lavori, ma almeno si potrà risparmiare non pochi soldi a causa del cibo!

Golurk

200px-Artwork623.png

Spoiler

Golurk (noto come Pokémon Statuanima) è un raro Pokémon di tipo Terra/Spettro che vive in antichi edifici delle regioni di Unima, Kalos ed Alola. Estremamente potenti e con un potere distruttivo impressionante, i Golurk sono antiche macchine progettate da un'antica civilità di Unima come guardiani dell'umanità contro potenziali catastrofi future, o almeno così credonogli esperti; molti dubitano che questa interpretazione sia esatta, ma sono sicuramente affidabili in battaglia e in grado perfettamente di schiacciare gli avversari con la loro potenza!

Proprio come i Golett, sembra che anche i Golurk siano stati creati artificialmente da un'antica civiltà di Unima, proprio per il fatto che abbiano corpi completamente autonomi e con articolazioni ottimali, si ritiene che siano stati creati e animati per uno scopo ben preciso. A differenza dei Golett, i Golurk hanno un ruolo molto più importante e sacro piuttosto che essere semplici operai. Dietro il sigillo del loro petto (il quale solo 3 esperti sono riusciti ad analizzare) vi è un'incisione in un'antica lingua di Unima che dice "Protettore dei Secoli", si pensa che questa scritte debba essere presa alla lettera; quindi i Golurk sembrano essere stati progettati per essere guardiani e protettori di altre forme di vita (come dimostra il loro stesso comportamento nei confronti di umani e Pokémon), ma ovviamente viene da chiedersi perché gli antichi usarono risorse e tempo per poter dare alla luce queste immense creature. L'ipotesi più accreditata è che questi Pokémon furono creati quando Unima era sull'orlo di una guerra e questi Pokémon servivano come ulteriore difesa, tuttavia non esistono documenti storici che confermano una possibile invasione o conquista. Un'altra spiegazione potrebbe essere che questo popolo antico era ben più sviluppato di quel che sembrasse e hanno creato questi Pokémon per salvaguardare gli abitanti di Unima da minacce che potrebbero comparire nei secoli a venire, ciò spiegherebbe perché i Golurk sono infatti così resistenti al tempo, probabilmente svolgeranno il loro compito anche negli anni a seguire.

L'energia che alimenta i Golurk, anche se è la stessa di quando erano dei Golett, sembra essere molto più concreta. Indipendentemente dalla sua vera composizione, quest'energia è potente quasi quanto un reattore nucleare di medie dimensioni e fornisce ai Golruk alcune abilità fondamentali come il volo. Le caviglie e i polsi dei Golurk, non solo servono come supporti stabili per mani e piedi, ma anche come camere di combustione; ritirando mani e gambe infatti possono iniziare una potente reazione di combustione dentro il corpo dando loro una spinta tale da consentire di volare nel cielo; la potenza del loro volo è paragonabile a quattro motori (questi reattori vengono sfruttati anche per svolgere gli attacchi Pesobomba e Spettrotuffo). Anche se per poter dare una potenza di tale combustione è necessaria una grande quantità di carburante; sembra che l'energia dei Golurk si rigeneri ad una rapidità tale che faccia in modo che non necessitino di carburante. Tuttavia ci sono stati parecchi scienziati folli e pericolosi che hanno catturato questi Pokémon cercando di utilizzare la loro fonte d'energia rinnovabile rimuovendo il sigillo nel loro petto (la cui rimozione sembra servire per disattivare un Golurk manualmente), sembra però che il sigillo sia un metodo di sicurezza per disattivare i Golurk impazziti, ma se si prova a rimuovere il sigillo ad un Golurk normale, esso si proteggerà , nel caso in cui venga rimosso con successo il Golurk andrà su tutte le furie ed inizierà a distruggere tutto ciò che vi è attorno prima di disattivarsi permanentemente. Le poche persone che hanno osato fare simili esperimenti non sono sopravvissute alla furia di tali Pokémon, ecco perché oggi gli scienziati preferiscono studiare i Golett, molto più sicuri.

Golurk sono indubbiamente creature potenti e minacciose in battaglie, possono facilmente schiacciare gli avversari usando Pesobomba o Megapugno. Con una grande quantità di attacchi fisici e la capacità di spazzare via avversari sia terrestri che volanti, potete stare certi che questi immensi titani possono infliggere gravi danni al nemico senza problemi. Se non vi piace combattere, potreste sempre usarlo per viaggiare, quante occasioni avrete per cavalcare un'enorme statua volante (con cui far morire letteralmente d'invidia gli allenatori a terra che vi vedranno)!

Honedge

200px-Artwork679.png

Spoiler

Honedge (noto come Pokémon Armabianca) è un Pokémon relativamente raro di tipo Acciaio/Spettro che vive nei campi, caverne e centri/strutture spirituali nella regione di Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Queste creature hanno mostrato che la possessione può trasformare gli spiriti in vere minacce, infatti gli Honedge sono abilissimi esseri nel combattimento ravvicinato. Tenetevi a distanza di sicurezza quando queste creature combattono per evitare potenziali tagli, ma sopratutto, non branditeli mai, o vi ritrovare il corpo prosciugato!

La catena evolutiva degli Honedge ha assunto una forma di possessione unica, essi infatti sono in realtà  spiriti perduti che si sono manifestati impossessandosi permanentemente di vecchie spade, ciò li rende delle vere e proprie armi viventi, ma non solo: riescono pure ad alterare il loro stato fisico per aumentare il loro calore ed affilarsi per diventare più forti, comportandosi come dei fabbri. Per ragioni sconosciute, questi Pokémon hanno una sorprendente abilità  con la spada che supera indubbiamente qualsiasi spadaccino umano nel mondo, ma la cosa incredibile è che hanno appreso tutto semplicemente impossessandosi della spada, non hanno bisogno di un allenamento o una formazione per essere in grado di usare il loro nuovo corpo così abilmente, infatti si teorizza che la catena evolutiva di Honedge sia in realtà  posseduta dalle anime di guerrieri morti in battaglia, ma non ci sono prove concrete a confermare questa teoria; tutto ciò dà  a queste creature un mix di tecniche di battaglia e capacità  sovrannaturali degne della loro forma davvero singolare, inoltre sono tra i pochi Pokémon in grado di apprendere la potente mossa Spadasolenne, una mossa che oltre a loro possono apprendere solo i leggendari Solenni Spadaccini di Unima e i Kartana. Anche se molte delle tecniche usate da questi Pokémon sono più adatte per spezzare la difesa nemica, se ben allenati possono diventare i più potenti Spettri e Pokémon Acciaio conosciuti, soprattutto se si pensa che gli Honedge e i Doublade hanno la rara abilità  nota come Nullodifesa, mentre gli Aegislash sono Pokémon assolutamente unici che non devono essere sottovalutati in battaglia. Gli allenatori devono assicurarsi di preparare strategie adeguate quando si affrontano questi Pokémon, perché hanno già  sperimentato la morte e si rifiutano di perdere nuovamente.

Ovviamente gli Honedge sono i membri più deboli della loro catena evolutiva, ma rimangono comunque potenti Pokémon fisici in grado di infliggere ingenti danni. Anche se normalmente gli Spettri apprendono molti attacchi speciali, gli Honedge e la sua catena evolutiva apprendono veramente pochissime mosse speciali, questo è dovuto al forte legame che hanno con il loro nuovo corpo per manifestarsi nel mondo dei vivi. Proprio come molti altri Spettri, gli Honedge hanno bisogno di energia vitale per sopravvivere e usano un modo subdolo per potersi nutrire: essi tendono a rimanere immobili a terra con il loro occhio chiuso, un passante vedendone uno lo scambierà  in un primo momento per una vecchia spada dimenticata, quando la vittima si appresta ad afferrare la spada, l'Honedge aprirà  l'occhio posto nella guardia, quindi lasciano il loro involucro protettivo e avvolgono il drappo di stoffa attorno alla preda per assorbirgli l'energia vitale che gli consentirà  di sopravvivere per circa altre due settimane, per poi fuggire. Questo loro metodo non solo li rende difficili da trovare, ma anche da affrontare e catturare, in quanto prediligono evitare battaglie inutili; naturalmente questa tattica è inutile in battaglia, ma non è un problema visto che sono comunque spadaccini esperti ed escluso la sua catena evolutiva, nessun altro Pokémon possiede abilità  nell'usare armi da taglio simili, ad eccezione dei Gallade. L'unica pecca degli Honedge è che la loro velocità  non è delle migliori, così come la loro difesa speciale, ma sono problemi trascurabili in una battaglia fisica.

Senza dubbio gli Honedge non sono tra gli Spettri più convenzionali, ma possono offrire un'ottimo attacco e un'ottima difesa in una squadra, tuttavia necessita del tempo prima che possano evolversi in qualcosa di molto più temibile, ma anche così possono affrontare molti avversari senza troppi problemi. Se siete preoccupati per le vostre vite nel cercare di catturare questi Pokémon, sappiate che risultano pericolosi solo per gli allenatori più giovani, ma se ne possedete uno, con il tempo l'avversario non dovrà  temere di affrontare un unico avversario, ma ben due!

Doublade

Sugimori 680.png

Spoiler

Doublade (noto come Pokémon Armabianca) è un Pokémon raro di tipo Acciaio/Spettro che vive nei campi, nelle caverne e nei centri/strutture spirituali della regione di Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Ora potenza e danni sono raddoppiati, i Doublade sono bestie ingannevoli che sanno usare complesse tecniche di scherma come anche la Stoccata e Fuga risultando delle vere minacce per chiunque sia disarmato. Possono sconfiggere facilmente più di un Pokémon alla volta e state pur certi, quando si parla di lavoro di coppia, queste creature non hanno rivali!

La catena evolutiva degli Honedge ha assunto una forma di possessione unica, essi infatti sono in realtà  spiriti perduti che si sono manifestati impossessandosi permanentemente di vecchie spade, ciò li rende delle vere e proprie armi viventi, ma non solo: riescono pure ad alterare il loro stato fisico per aumentare il loro calore ed affilarsi per diventare più forti, comportandosi come dei fabbri. Per ragioni sconosciute, questi Pokémon hanno una sorprendente abilità  con la spada che supera indubbiamente qualsiasi spadaccino umano nel mondo, ma la cosa incredibile è che hanno appreso tutto semplicemente impossessandosi della spada, non hanno bisogno di un allenamento o una formazione per essere in grado di usare il loro nuovo corpo così abilmente, infatti si teorizza che la catena evolutiva di Honedge sia in realtà  posseduta dalle anime di guerrieri morti in battaglia, ma non ci sono prove concrete a confermare questa teoria; tutto ciò dà  a queste creature un mix di tecniche di battaglia e capacità  sovrannaturali degne della loro forma davvero singolare, inoltre sono tra i pochi Pokémon in grado di apprendere la potente mossa Spadasolenne, una mossa che oltre a loro possono apprendere solo i leggendari Solenni Spadaccini di Unima e i Kartana. Anche se molte delle tecniche usate da questi Pokémon sono più adatte per spezzare la difesa nemica, se ben allenati possono diventare i più potenti Spettri e Pokémon Acciaio conosciuti, soprattutto se si pensa che gli Honedge e i Doublade hanno la rara abilità  nota come Nullodifesa, mentre gli Aegislash sono Pokémon assolutamente unici che non devono essere sottovalutati in battaglia. Gli allenatori devono assicurarsi di preparare strategie adeguate quando si affrontano questi Pokémon, perché hanno già  sperimentato la morte e si rifiutano di perdere nuovamente.

Gli Honedge ad un certo punto arrivano in uno stadio della loro vita in cui diventano estremamente forti e quindi si evolvono come la maggior parte di qualsiasi Pokémon; ma quello che la gente non sa è che gli Honedge non cambiano veramente durante l'evoluzione, ma si scindono in due parti formando il temuto duo noto come Doublade. Anche se in un primo momento la gente crede che la loro massa sia inalterata, in realtà  appena evoluti assorbono ioni metallizzati tramite l'energia spirituale che filtrano, in questo modo riescono a potenziare e completare le due spade, quindi avranno il doppio della massa di prima e avranno due menti per pensare. Nonostante le due spade abbiano una mente ciascuna, sono tranquillamente in grado di agire indipendentemente, questo perché le due menti sono collegate da un forte legame psichico, ecco perché ogni loro attacco è perfettamente coordinato e in grado di fare a pezzi gli avversari con facilità . Esattamente come gli Honedge, i Doublade sono spadaccini esperti che attaccano all'unisono riuscendo a distruggere le difese di qualsiasi avversario, sia esso umano o Pokémon. L'unico svantaggio dovuto all'evoluzione è che i Doublade necessitano del doppio dell'energia spirituale che avevano bisogno prima dell'evoluzione per poter sopravvivere, ma questo è un problema minore in quanto non hanno bisogno di ricorrere a trucchi subdoli per ottenerla come facevano prima. Gli allenatori, se vogliono sfruttare queste creature al meglio, devono sapere che nel caso in cui i loro attacchi vengano bloccati o essi vengano confusi, i Doublade si ritroveranno per un breve periodo di tempo indifesi, tuttavia è difficile che ciò accada visto che loro sono in grado di tagliare anche un'armatura leggera senza difficoltà  e ridurre letteralmente il nemico a fettine.

Con il doppio del divertimento nel combattere, anche la forza è raddoppiata, per questo i Doublade sono dei veri mostri in lotta che si rivelano sempre delle minacce da affrontare in ogni situazione; inoltre sono gli Spettri più resistenti fisicamente (assieme alla loro evoluzione Aegislash in Forma Scudo) in assoluto, ma vista la loro scarsa velocità  e difesa speciale, sono molto vulnerabili ad attacchi basati sull'energia, tuttavia eccetto questo difetto, i Doublade possono sconfiggere con facilità  i loro avversari usando avanzate tecniche di scherma. Se mai aveste la fortuna di trovare una Neropietra, non pensateci due volte prima di usarla: certo non avrete più due "esseri" in battaglia, ma un unico corpo con due cervelli è molto più pericoloso!

Aegislash

20940b_cd75091cb8664a41bd9c6a720359ab46~mv2.png20940b_08a3ff1bf5df4217b5813db749cb55ae~mv2.png

Spoiler

Aegislash (noto come Pokémon Spadareale) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Acciaio/Spettro che vive nei campi, nelle caverne e nei centri/strutture spirituali nella regione di Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Sempre armati e pronti per la lotta, gli Aegislash sono spiriti devastanti che possono fare a pezzi i loro avversari e resistere ai colpi più duri. Anche se ci vuole del tempo per abituarsi alle loro capacità  del tutto uniche, qualsiasi allenatore che sappia sfruttare bene questa spada e scudo degni di un re, allora non dovrà  temere alcun avversario!

La catena evolutiva degli Honedge ha assunto una forma di possessione unica, essi infatti sono in realtà  spiriti perduti che si sono manifestati impossessandosi permanentemente di vecchie spade, ciò li rende delle vere e proprie armi viventi, ma non solo: riescono pure ad alterare il loro stato fisico per aumentare il loro calore ed affilarsi per diventare più forti, comportandosi come dei fabbri. Per ragioni sconosciute, questi Pokémon hanno una sorprendente abilità  con la spada che supera indubbiamente qualsiasi spadaccino umano nel mondo, ma la cosa incredibile è che hanno appreso tutto semplicemente impossessandosi della spada, non hanno bisogno di un allenamento o una formazione per essere in grado di usare il loro nuovo corpo così abilmente, infatti si teorizza che la catena evolutiva di Honedge sia in realtà  posseduta dalle anime di guerrieri morti in battaglia, ma non ci sono prove concrete a confermare questa teoria; tutto ciò dà  a queste creature un mix di tecniche di battaglia e capacità  sovrannaturali degne della loro forma davvero singolare, inoltre sono tra i pochi Pokémon in grado di apprendere la potente mossa Spadasolenne, una mossa che oltre a loro possono apprendere solo i leggendari Solenni Spadaccini di Unima e i Kartana. Anche se molte delle tecniche usate da questi Pokémon sono più adatte per spezzare la difesa nemica, se ben allenati possono diventare i più potenti Spettri e Pokémon Acciaio conosciuti, soprattutto se si pensa che gli Honedge e i Doublade hanno la rara abilità  nota come Nullodifesa, mentre gli Aegislash sono Pokémon assolutamente unici che non devono essere sottovalutati in battaglia. Gli allenatori devono assicurarsi di preparare strategie adeguate quando si affrontano questi Pokémon, perché hanno già  sperimentato la morte e si rifiutano di perdere nuovamente.

Anche se tecnicamente i Doublade allo stato brado sono considerati lo stadio adulto degli Honedge, se esposti alle radiazioni di una Neropietra, la loro energia spirituale viene notevolmente potenziata, quindi i due corpi si uniranno nuovamente per formarne uno, dando origine alla devastante arma nota come Aegislash. Sebbene possiedano un unico corpo, gli Aegislash mantengono i due cervelli anche dopo l'evoluzione, ma sono comunque molto più intelligenti di prima, inoltre le abilità  di lotta sono notevolmente migliorate sia in termini offensivi che difensivi. Siccome gli Aegislash sono formati dalla stessa massa delle due spade di quando erano dei Doublade (mantenendo comunque i due cervelli), la spada risulterà  essere molto più resistente e combatterà  con l'esperienza di due esperti spadaccini, ciò consente loro di apprendere mosse ancora più potenti come Aeroassalto Zuccata (anche se non potranno più usare la mossa Ferrostridio). Altro vantaggio difensivo che garantisce l'evoluzione è la fusione dei grossi foderi dando origine ad un enorme e resistentissimo scudo che protegge quasi tutto il loro corpo principale (ovvero la lama); questo scudo non solo permette l'uso della loro mossa peculiare Scudo Reale, ma anche la possibilità  di usare la loro abilità  peculiare Accendilotta, con la quale queste creature decidono se usare tecniche offensive o difensive cambiando forma: nella loro Forma Scudo hanno capacità  offensive molto scarse, ma hanno una resistenza incredibile, mentre nella loro Forma Spada hanno altissime capacità  offensive, ma scarsissime capacità  difensive, per questo possono schiacciare con estrema facilità  i loro avversari. Quando vorranno attaccare infatti rimuoveranno lo scudo dal corpo, lasciandosi esposti, tuttavia ciò dà  loro la possibilità  di attaccare con grande efficacia anche i nemici più forti. Gli Aegislash possono rimanere per tempo indeterminato nella loro Forma Spada in lotta, per poter tornare nella Forma Scudo invece dovranno usare la mossa Scudo Reale o un'altra tecnica difensiva; la loro mossa peculiare funziona proprio come Protezione, ma riduce anche la forza fisica del nemico che attacca subito dopo l'impatto, questo perché il loro scudo è intriso di energia spirituale, ecco perché è così difficile colpirli e difficilmente qualsiasi allenatore riuscirà  a trovare uno Spettro migliore di questo in termini difensivi. A Kalos si dice che queste creature rimangano solo con persone coraggiose e capaci di comandare come fossero dei re, per questo erano così importanti in passato per i vecchi sovrani, anche in battaglia, siccome potevano usare i loro poteri spettrali per influenzare le menti degli avversari e dei nemici del re. Riuscire a vederne uno selvatico è quasi impossibile, ma se dovesse accadere allora state attenti, potrebbero avere addirittura secoli di esperienza.

Anche se sono rari e difficili da trovare, gli Aegislash sono esseri devastanti che possono decimare i loro nemici con facilità. Essendo i Pokémon Spettro più resistenti in generale nella Forma Scudo (in difesa fisica tale primato lo condivide con Doublade con entrambi i tipi e con Probopass con i Pokémon Acciaio) naturalmente escludendo i leggendari, ma di certo queste spade demoniache sono il peggior incubo di qualsiasi allenatore, specie se hanno strategie limitate. Se mai doveste affrontarne uno, iniziate a pregare... solo gli allenatori più esperti possono sconfiggere queste armi possedute senza subire danni fatali!

Phantump

200px-Artwork708.png

Spoiler

Phantump (noto come Pokémon Ceppo) è un Pokémon relativamente raro di tipo Spettro/Erba che vive nei prati erbosi e nelle foreste delle regioni di Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Non saranno tra i più imponenti Spettri, ma i Phantump restano creature interessanti che possono portare gioia o dolore nei luoghi dove vivono; anche se vedere questi piccoli germogli spesso causa tristezza, beh sappiate che la loro vita non è durata a lungo!

Phantump, così come i Pumpkaboo, sono creature davvero bizzarre e sono uniche in quanto hanno usato delle piante per poter manifestarsi almeno in parte in questo mondo. Nessuno conosce il motivo della loro scelta di ospite, ma alcuni sostengono che sia dovuto al modo in cui sono morti, infatti a Kalos si dice che i Phantump siano gli spiriti dei bambini sperduti nelle foreste (in particolare quella del Percorso 20) e che siano morti prima di poter trovare la strada di casa, quindi essi decidono di manifestarsi con gli oggetti nel luogo in cui sono morti, ovvero dei vecchi ceppi marci, che spesso sono solo degli ospiti di fortuna. Questo spiega perché a differenza degli altri Spettri, non amino spaventare, ma prediligono vivere in solitudine o assieme ad altri spiriti perduti nelle foreste, lontani da umani o Pokémon. Siccome vivono in solitudine, per continuare a manifestarsi devono nutrirsi in modo differente dagli altri Spettri (che si nutrono con energia emotiva o spirituale), possono infatti assorbire energia spirituale grezza nell'aria, ma sfruttano sopratutto la fotosintesi dei tessuti viventi rimasti nel ceppo. Purtroppo il ceppo consente loro di usare pochissime mosse di tipo Erba per difendersi, una delle quali è Parassiseme, ma con l'evoluzione potranno apprendere molte mosse potenti.

Le famiglie evolutive dei Phantump e dei Pumpkaboo sono completamente uniche rispetto a quelle degli altri Spettri, in quanto evolvendosi rispettivamente in Trevenant Gourgeist diventano dei veri e propri esseri viventi, risultando gli unici casi confermati di reincarnazione. Siccome per l'evoluzione necessitano di moltissima energia tramite la fotosintesi, richiedono decenni per l'evoluzione, questo perché lo spirito ha bisogno di una grande quantità  di energia per potersi fondere completamente con l'ospite, ma il loro tipo rimane invariato visto che riescono ancora ad incanalare energia spirituale. Anche se questa evoluzione richiede una quantità  immane di tempo, può essere fortemente accelerata se sottoposti alle radiazioni elettromagnetiche di una macchina per gli scambi. Grazie all'evoluzione queste creature possono usare moltissime mosse potenti che normalmente non potrebbero apprendere. Nel caso dei Trevenant, essi diventano degli alberi mostruosi, possono usare mosse come Ombrartigli e sono anche in grado di sfruttare al meglio la mossa peculiare della famiglia di Phantump, ovvero Boscomalocchio: questa mossa non è altro che una maledizione che infonde nel nemico proprietà  elementali del tipo Erba, ottenendo di conseguenza anche le loro debolezze. I Trevenant spesso si mimetizzano fingendo di essere degli alberi, ma nonostante ciò sono potenti creature e sono tra gli Spettri più comuni nella regione di Kalos, siccome vivono in branchi nelle foreste oscure.

Anche se a prima vista si può pensare che i Phantump siano quasi inutili in battaglia, in realtà  possono risultare ottimi Pokémon per gli allenatori più giovani, anche per iniziare ad imparare ad usare il tipo Spettro. In circostanze normali richiedono decenni per sfruttare le loro abilità  al meglio, ma se si ha la possibilità  di accelerare il processo, si riveleranno ottimi e duraturi alleati. Se non amate stare in una foresta abbandonata o spettrale, allora è meglio che stiate alla larga da questi esseri: anche se non sono aggressivi, non c'è da escludere che l'intera foresta inizi a muoversi a causa delle loro reincarnazioni!

Trevenant

Trevenant

Spoiler

Trevenant (noto come Pokémon Alberantico) è un Pokémon raro di tipo Spettro/Erba che vive nelle antiche foreste delle regioni di Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Spaventosi di aspetto e sempre pronti ad attaccare gli intrusi durante la notte, i Trevenant sono creature feroci che godono nel far sprofondare le vittime nelle profondità  delle foreste e sentirli urlare. Anche se non sono potenti come altri Spettri, non bisogna mai sottovalutarli: in pochi possono uscire dalle foreste labirintiche sorvegliate da questi guardiani!

Le famiglie evolutive dei Phantump e dei Pumpkaboo sono completamente uniche rispetto a quelle degli altri Spettri, in quanto evolvendosi rispettivamente in Trevenant Gourgeist diventano dei veri e propri esseri viventi, risultando gli unici casi confermati di reincarnazione. Siccome per l'evoluzione necessitano di moltissima energia tramite la fotosintesi, richiedono decenni per l'evoluzione, questo perché lo spirito ha bisogno di una grande quantità  di energia per potersi fondere completamente con l'ospite, ma il loro tipo rimane invariato visto che riescono ancora ad incanalare energia spirituale. Anche se questa evoluzione richiede una quantità  immane di tempo, può essere fortemente accelerata se sottoposti alle radiazioni elettromagnetiche di una macchina per gli scambi. Grazie all'evoluzione queste creature possono usare moltissime mosse potenti che normalmente non potrebbero apprendere. Nel caso dei Trevenant, essi diventano degli alberi mostruosi, possono usare mosse come Ombrartigli e sono anche in grado di sfruttare al meglio la mossa peculiare della famiglia di Phantump, ovvero Boscomalocchio: questa mossa non è altro che una maledizione che infonde nel nemico proprietà  elementali del tipo Erba, ottenendo di conseguenza anche le loro debolezze. I Trevenant spesso si mimetizzano fingendo di essere degli alberi, ma nonostante ciò sono potenti creature e sono tra gli Spettri più comuni nella regione di Kalos, siccome vivono in branchi nelle foreste oscure.

Nonostante i Trevenant siano esseri viventi, conservano ancora tutte le loro abilità  da Spettro, potendo quindi sfruttare terribili mosse in lotta e creare macabri scenari verso gli stolti che osano entrare nei loro territori. Essi non solo impiantano le radici al suolo per trarre nutrimento come ogni pianta, ma possono anche iniettare nel suolo una grande quantità  di energia spirituale in modo da poter controllare letteralmente intere foreste in pochi minuti, potendo ordinare agli alberi di sradicarsi e riposizionarsi in altre zone per bloccare l'accesso ai viandanti, oppure per intrappolare le vittime e assorbirne lentamente l'energia vitale; è possibile fuggire colpendo le loro radici che agiscono come un efficace sistema nervoso secondario, ma ciò potrebbe irritarli ancora di più e costringerli ad usare mosse molto più potenti e pericolose. Possono apprendere potentissime mosse per combattere, tra cui Mazzuolegno e Spettrotuffo, ma con il tempo possono anche apprendere Legnicorno. Curiosamente i Trevenant tendono ad essere estremamente violenti e crudeli nei confronti degli umani, probabilmente ciò è dovuto all'inquinamento e agli incendi forestali causati dall'uomo, infatti sono molto gentili con altri Pokémon, permettendo addirittura a quelli più piccoli di costruire dei nidi sulle loro articolazioni e sulla loro chioma, ciò li aiuta anche a mimetizzarsi con l'ambiente. Ogni allenatore deve stare molto attento prima di avvicinarsi ad uno di questi Pokémon: anche se non sono tra gli Spettri più potenti, i Trevenant tendono a vivere in grossi branchi e quindi non impiegano molto tempo prima di tramutare l'intera foresta in un'arma mortale dalla quale pochi allenatori potranno uscirne vivi.

Estremamente pericolosi verso l'uomo e chiunque li minacci, i Trevenant sono senza dubbio esseri raccapriccianti che possono risultare fatali per gli allenatori più inesperti. Anche se per un Phantump evolversi richiederebbe una quantità  di tempo immane, l'utilizzo di macchine di scambio solo per permettere loro un rapido sviluppo è più che giusto, visto che con l'evoluzione diventano dei veri e propri incubi forestali che usano il potere della natura contro i loro avversari. E' consigliabile ripulire il loro corpo almeno una volta al mese e portarli spesso all'aria aperta, ciò non solo li renderà  amichevoli verso il proprio allenatore, ma impedisce eventuali rallentamenti a causa di nidi di altri Pokémon!

Pumpkaboo

160px-Artwork710.png140px-Artwork710.png180px-Artwork710.png200px-Artwork710.png

Spoiler

Pumpkaboo (noto come Pokémon Zucca) è un Pokémon relativamente raro di tipo Spettro/Erba che vive nei prati erbosi e nelle foreste della regione di Kalos. Anche se non sono tra gli Spettri più potenti, i Pumpkaboo sono creature amichevoli che adorano spaventare i bambini. Sebbene abbiano una scarsa potenza, di certo sarà  molto divertente averne uno in una gara di intaglio alla zucca, ma bisogna sempre considerare le dimensioni, visto che gli esemplari più grandi sono molto difficili da intagliare e gestire!

Pumpkaboo, così come i Phantump, sono creature davvero bizzarre e sono uniche in quanto hanno usato delle piante per poter manifestarsi almeno in parte in questo mondo. Nessuno conosce il motivo della loro scelta di ospite, ma alcuni sospettano che questa scelta sia legata alla festività  di Halloween. Con l'arrivo dell'autunno a Kalos, centinaia di zucche vengono fatte crescere nella zona montana della regione per prepararsi ad Halloween. Questi esseri per poter mantenere la loro manifestazione fisica devono spaventare gli altri per assorbirne l'energia emotiva e convertirla in energia spirituale, per uno spirito errante però ci vuole molta energia per poter impossessarsi di una zucca matura, ma una volta fatto resta solo da staccare il gambo. Durante il giorno essi dormono e allora distinguerli dalle normali zucche è impossibile, ma durante la notte diventano irrequieti e vagano in cerca di qualche viandante da spaventare per assorbirne energia; anche se così descritti sembrano esseri maligni, in realtà  sono creature molto amichevoli e cordiali e una volta ottenuta l'energia necessaria cercheranno di consolare o far ridere la vittima, specialmente i bambini. Si racconta che molti Pumpkaboo ospitino al loro interno le anime di persone smarrite o impaurite, in modo che possano consolarle e condurle all'aldilà . Caratteristica interessante dei Pumpkaboo è che proprio come le normali zucche, anche loro variano di dimensioni e ne esistono di quattro tipi diversi, più è grande un Pumpkaboo e più lento e più vitalità  avrà , caratteristiche che verranno poi accentuate con l'evoluzione, quindi gli allenatori devono stare bene attenti prima di catturarne uno e ideare una buona strategia.

Le famiglie evolutive dei Phantump e dei Pumpkaboo sono completamente uniche rispetto a quelle degli altri Spettri, in quanto evolvendosi rispettivamente in Trevenant Gourgeist diventano dei veri e propri esseri viventi, risultando gli unici casi confermati di reincarnazione. Siccome per l'evoluzione necessitano di moltissima energia tramite la fotosintesi, richiedono decenni per l'evoluzione, questo perché lo spirito ha bisogno di una grande quantità  di energia per potersi fondere completamente con l'ospite, ma il loro tipo rimane invariato visto che riescono ancora ad incanalare energia spirituale. Anche se questa evoluzione richiede una quantità  immane di tempo, può essere fortemente accelerata se sottoposti alle radiazioni elettromagnetiche di una macchina per gli scambi. Grazie all'evoluzione queste creature possono usare moltissime mosse potenti che normalmente non potrebbero apprendere. Nel caso dei Gourgeist, l'evoluzione e l'unione con il loro ospite consente loro di usare potenti mosse fisiche, normalmente inaccessibili per la loro pre-evoluzione, tra cui Spettrotuffo (attacco ottimo in combinazione con la mossa Halloween) ed Esplosione. Similmente come sui Pumpkaboo, anche i Gourgeist sono influenzati statisticamente dalle loro dimensioni, anche se in modo maggiore, infatti più grandi sono e più forza fisica e vitalità  avranno, ma saranno più lenti, ciò permette agli esemplari più grandi di usare attacchi molto potenti, generalmente però i Trevenant tendono ad essere più distruttivi.

Anche se non sono tra gli Spettri più spaventosi, i Pumpkaboo sono comunque buffi Pokémon da avere, specialmente durante il periodo autunnale quando Halloween è alle porte. Ci vuole pazienza per poter insegnare loro mosse decenti e mezzi esterni, ma essi possono comunque rivelarsi ottimi compagni di squadra. E' consigliabile non affezionarsi molto a loro: anche se per ora non ci sono rischi, con l'evoluzione avvicinarsi molto non è una buona idea, altrimenti potreste sentire la più orecchiabile maledizione esistente!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Gourgeist

160px-Artwork711.png140px-Artwork711.png180px-Artwork711.png200px-Artwork711.png

Spoiler

Gourgeist (noto come Pokémon Zucca) è un Pokémon raro di tipo Spettro/Erba che vive nei prati erbosi e nelle foreste della regione di Kalos. Anche se fisicamente non sono affatto spaventosi, i Gourgeist sono esseri sorprendentemente potenti che possono lasciare il loro segno in qualsiasi battaglia. Sebbene abbiano delle voci meravigliose, è meglio tapparsi le orecchie, altrimenti verrete colpiti da una maledizione che difficilmente potrà  essere spezzata!

Le famiglie evolutive dei Phantump e dei Pumpkaboo sono completamente uniche rispetto a quelle degli altri Spettri, in quanto evolvendosi rispettivamente in Trevenant Gourgeist diventano dei veri e propri esseri viventi, risultando gli unici casi confermati di reincarnazione. Siccome per l'evoluzione necessitano di moltissima energia tramite la fotosintesi, richiedono decenni per l'evoluzione, questo perché lo spirito ha bisogno di una grande quantità  di energia per potersi fondere completamente con l'ospite, ma il loro tipo rimane invariato visto che riescono ancora ad incanalare energia spirituale. Anche se questa evoluzione richiede una quantità  immane di tempo, può essere fortemente accelerata se sottoposti alle radiazioni elettromagnetiche di una macchina per gli scambi. Grazie all'evoluzione queste creature possono usare moltissime mosse potenti che normalmente non potrebbero apprendere. Nel caso dei Gourgeist, l'evoluzione e l'unione con il loro ospite consente loro di usare potenti mosse fisiche, normalmente inaccessibili per la loro pre-evoluzione, tra cui Spettrotuffo (attacco ottimo in combinazione con la mossa Halloween) ed Esplosione. Similmente come sui Pumpkaboo, anche i Gourgeist sono influenzati statisticamente dalle loro dimensioni, anche se in modo maggiore, infatti più grandi sono e più forza fisica e vitalità  avranno, ma saranno più lenti, ciò permette agli esemplari più grandi di usare attacchi molto potenti, generalmente però i Trevenant tendono ad essere più distruttivi.

Anche se ora queste creature sono degli esseri viventi, fanno ancora molto affidamento sui loro poteri spirituali, motivo per cui odiano vagare di giorno quando il sole splende e si fanno vedere solo di notte. Essi vagano per le città  montane cantando melodie che secondo alcuni sono le più belle che qualsiasi persona possa mai sentire, ma non bisogna farsi ingannare: ciò che sembra una melodia bellissima, in realtà  non è altro che una terribile maledizione che lanciano a qualsiasi sventurato incontrino (specialmente durante le notti di luna piena); alcuni credono che queste maledizioni durino per anni interi drenando il tempo vitale della gente per darlo ai Gourgeist; essi possono anche intrappolare le vittime con le braccia simili a capelli, costringendoli a sentire la loro melodia mentre piano piano la loro vita viene rubata. Sembra quasi che questi Pokémon godano nel vedere le disgrazie altrui, ma il motivo di questo cambiamento così radicale è ancora ignoto. Tutto ciò rende i Gourgeist molto più pericolosi di quel che sembrano e sono tra gli Spettri che più devono essere temuti in lotta. Il loro unico problema è che sono cacciati da Pokémon erbivori e gli esemplari più grandi e lenti fanno fatica a sfuggire da questi predatori (motivo per cui gli esemplari più grandi sono più rari rispetto a quelli più piccoli), inoltre hanno una grande paura degli altri Spettri, in particolare la famiglia evolutiva dei Gastly, quindi avere uno di questi Pokémon vicini potrà  tenere alla larga questi esseri, a meno che non veniate assaliti da un intero orto di zucche (ma è molto raro che attacchino in gruppo).

A prima vista potrebbero non sembrare nulla di speciale, ma i Gourgeist sono delle vere minacce. Siccome alcuni possono usare devastanti attacchi e assorbire molti danni ed altri possono essere molto veloci e hanno a disposizione la mossa Esplosione, i Gourgeist saranno senza dubbio molto pericolosi anche nel caso abbiate degli Spettri con voi. Se doveste riuscire ad averne uno come amico, allora invitate tutte le persone che odiate ad una cena, tenendo alla larga tutte quelle che avete a cuore e fate loro sentire il canto del vostro Gourgeist: i prossimi anni della loro vita saranno senza dubbio i peggiori e forse anche gli ultimi!

Hoopa

200px-Artwork720.png 

Spoiler

Hoopa (noto come Pokémon Birba o come Pokémon Genio) è un Pokémon Leggendario di tipo Psico/Spettro o Psico/Buio (a seconda della forma) che è apparso occasionalmente nelle regioni di Hoenn e Kalos, ma la posizione della sua vera tana è ignota. Maligno fino all'estremo e ingannevole in modo inimmaginabile, Hoopa è una bestiola che può tramutare la vostra vita in un inferno se non riuscite ad eludere la sua astuzia e le sue capacità  di teletrasporto. Questo piccolo demone può non sembrare pericoloso, ma non fatevi ingannare dal suo aspetto; anche se in termini di dimensioni è piccolo, esistono pochissime creature che possono scomparire a piacimento come lui, riuscire a catturarlo è un'impresa!

Per essere più precisi, Hoopa è una creatura molto misteriosa, il cui corpo fisico è molto dibattuto tra gli scienziati, infatti quando venne analizzato ai raggi-X, non fu rivelato nulla, si è provato a scattare una foto, ma nell'immagine non vi è la minima traccia della creatura. Si è ipotizzato che l'essere viva in un limbo tra l'esistenza e la non esistenza oppure è composto da uno stato che la razza umana ancora non comprende; senza dati, su questo campo non si può dire assolutamente nulla. Si è ipotizzato che Hoopa sia una sorta di forma senziente di energia psichica con una mente e una coscienza, ma non esiste alcun componente biologico in questo mondo dandogli la combinazione unica di Psico/Spettro; tale combinazione infatti non è mai stata applicata a nessun Pokémon conosciuto fino ad ora, ma questa non è l'unica cosa sorprendente, lo stato di Hoopa gli consente di fare cose che pochissimi Pokémon riescono a fare: creare portali warp, questi portali sono creati concentrando energia psichica e spirituale negli anelli che indossa, una volta creato il portale, basta solo farci passare un oggetto ed esso arriverà  nella zona scelta dalla creatura, questi anelli possono anche allargarsi per poter addirittura trasportare intere isole, usando però la stessa quantità  di energia usata per un qualsiasi altro oggetto. Questa loro capacità  sfida ogni concetto di legge della fisica e non se ne conosce i limiti prima che l'oggetto venga distrutto, visto che normalmente i portali warp dovrebbero essere instabili; tuttavia questo essere controlla i portali warp in una maniera tale che può addirittura usarli su se stesso per teletrasportarsi dove vuole e attaccare i nemici alle spalle senza preavviso, questo attacco peculiare è noto come Forodimensionale, non è potente come Psichico, ma tale mossa può eludere le barriere del nemico senza difficoltà . L'unico vero limite di questo essere è che può teletrasportare solo un oggetto alla volta, questo indica che non può ignorare completamente le leggi della fisica.

Il suo potere non viene usato per qualche scopo di equilibrio o di bene, ma per pura e semplice malizia: Hoopa per natura ama rubare oggetti e infastidire gli altri, infatti sembra essere attratto da oggetti di inestimabile valore, non importa che cosa siano, ma li farà  teletrasportare direttamente nella sua tana, molto lontana da Kalos; non si sa la posizione esatta, sembra che sia posizionata nel deserto dell'"Eurasia", ma si tratta di una teoria dovuta alle sue leggende, visto che nessuno è mai riuscito a trovarla. Si ipotizza ovviamente che la tana di Hoopa sia ricolma di tesori e oggetti preziosi provenienti da tutto il mondo, conservati quasi come se avessero un'importanza vitale per lui. Hoopa ha usato le sue capacità  anche per spaventare un'organizzazione criminale che lo aveva catturato: iniziò a rubare i loro rifornimenti, anche se ciò non aveva alcun valore, sembra che lo abbia fatto perché si sentiva in pericolo. Si dice che Hoopa abbia un carattere molto scherzoso pronto a fare di tutto pur di ridere, anche se questo significa dover manovrare la gente o apparire dal nulla per spaventarli, ma nonostante questo suo carattere, non è una creatura violenta, si limita solo a rubare oggetti e fare scherzi, ma non farà  nulla di dannoso a meno che non si senta minacciato, per questo nel caso venga catturato, riuscire a controllarlo risulterà estremamente difficile, già  solo trovarlo è un'impresa titanica, ma riuscire a stringere un legame di amicizia con lui non sembra essere difficile.

Tutti i limiti scoperti fino ad ora su Hoopa sembrano non vincolarlo più se mai dovesse rientrare in possesso del suo vero potere. La normale e più conosciuta forma di Hoopa infatti è nota come Hoopa Vincolato in quanto non è in grado di accedere a tutto il suo potenziale, cosa che si può notare anche dal suo legame con il piano etereo, con cui normalmente nessun altro Pokémon Psico entra in contatto (motivo per cui Hoopa è l'unico Pokémon Psico/Spettro conosciuto). Secondo le leggende la vera forma di Hoopa è troppo potente per poter esistere questo mondo, quindi per vincolarlo al piano etereo fu usato un oggetto noto come Vaso del Vincolo; questo oggetto fu nascosto in una zona molto lontana per evitare che il Pokémon ne entrasse in possesso. Oggi è considerato un pezzo d'antiquariato dall'inestimabile valore, ma sono pochissime le persone che sanno che questo vaso in ceramica contiene i veri poteri di Hoopa. Se mai lui dovesse essere esposto al magico contenuto del vaso, la sua prigionia si indebolirà, consentendogli di tornare Hoopa Libero e riacquistando i suoi veri poteri per tre giorni (anche se può usare il vaso senza alcun limite). Nella sua vera forma dove è noto appunto come Hoopa Libero, le dimensioni di Hoopa aumentano drasticamente e avrà un totale di sei braccia che può staccare dal corpo, consentendogli di attaccare bersagli multipli e in diverse angolazioni. Il volto in questa forma sarà coperto da una sorta di barba e la bocca ora sarà ornata da zanne affilatissime formando un sorriso crudele; essendo ora libero dal piano etereo, inoltre, il tipo cambia da Psico/Spettro a Psico/Buio. Naturalmente anche le sue statistiche aumentano drasticamente, infatti in questa forma è leggermente più veloce, l'attacco speciale moderatamente superiore, mentre la forza fisica è enormemente migliorata, inoltre la loro singolare mossa Forodimensionale ottiene un potenziamento e verrà convertita in Urtodimensionale, una mossa Buio devastante che permette d'infiltrarsi in qualsiasi protezione e devastare la preda, anche se ciò costringe Hoopa ad abbassare a guardia. Anche se la sua abilità di creare portali warp ha pochi limiti anche come Hoopa Vincolato, come Hoopa Libero ora è in grado di creare portali multipli che possono trasportare anche interi edifici e palazzi (cosa consentita dalla mossa Urtodimensionale). Anche in questa forma Hoopa ama fare scherzi sinistri e attaccare in modo del tutto inaspettato gli avversari, sebbene ora questi "scherzi" siano molto al dì là di quelli che faceva come Hoopa Vincolato, causando gravissime ferite e spesso portando anche alla morte le vittime che gli si parano davanti. E' un bene quindi che questa creatura sia stata confinata diventando Hoopa Vincolato, perché i poteri che possiede come Hoopa Libero possono essere paragonati a quelli dei leggendari divini.

Hoopa oltre ad essere una creatura unica, è stato visto da pochissimi a causa delle sue capacità, tuttavia c'è stato un evento in cui è stato protagonista, ovvero l'"Incidente di Desertopoli". Oltre un secolo fa Hoopa apparve a Desertopoli che allora altro non era che un piccolo villaggio, iniziando a divorare il cibo, tuttavia in cambio decise di dare agli abitanti grandissime quantità di oro che possedeva permettendo al villaggio di crescere, così presto gli abitanti strinsero amicizia con tale creatura. In seguito fu costruito in onore di Hoopa un tempio e gli abitanti offrivano enormi quantità di cibo in cambio di desideri, finché non iniziarono a chiedergli di combattere contro altri Pokémon, fu così che Hoopa iniziò ad evocare dai suoi portali warp Pokémon da ogni dove sempre più forti, per far divertire gli altri e se stesso; tuttavia iniziò a farsi ossessionare dal suo stesso potere e volendo trovare avversari degni iniziò ad evocare altri Pokémon leggendari, tali battaglie fra titani tuttavia causarono la distruzione della città, mentre Hoopa era ossessionato dalla sua immensa potenza. Ormai la città era in preda alla disperazione, finché un uomo di nome Ghris non rinchiuse la maggior parte dei suoi poteri all'interno del Vaso del Vincolo (tra cui anche la capacità di attraversare i suoi stessi portali warp, per impedirgli di fuggire), di conseguenza Hoopa Vincolato fu costretto a vivere assieme a Ghris e ai suoi discendenti finché non avesse appresso a controllare le sue emozioni e poteri per impedire che succedesse nuovamente una catastrofe che avrebbe nuovamente distrutto la città. Con il tempo Hoopa stesso divenne amico d'infanzia dei pronipoti di Ghris: Barza e Mary e iniziò presto ad apprendere ad usare i suoi poteri in modo responsabile. Molti anni dopo, poco prima dell'arrivo di un gruppo di allenatori alla città, Barza riuscì a trovare il luogo dove Ghris nascose il Vaso del Vincolo poco prima della sua morte, ma fece l'errore di toccare fisicamente l'oggetto, permettendo alle forze oscure all'interno d'impossessarsi del suo corpo e, una volta tornato in città, di liberare tutti i poteri di Hoopa finché Mary non riuscì a rinchiuderli nuovamente. In seguito il vaso fu rubato da parte di un trio di criminali che lo aprirono, permettendo nuovamente ai poteri d'impossessarsi di Hoopa, ma i suoi sentimenti riuscirono ad avere la meglio, finché il vaso non venne distrutto, creando così una sua copia d'ombra grazie alla rabbia contenuta nell'oggetto, la quale iniziò ad evocare Pokémon leggendari: ArcheoKyogre, ArcheoGroudon, Dialga, Palkia, Giratina, Reshiram, Zekrom e Kyurem che seminarono il caos. Mentre un gruppo di allenatori cercava di riforgiare il vaso utilizzando i poteri di Pokémon di tipo Acqua, Fuoco e Terra, un membro del gruppo cercò di aiutare il vero Hoopa a sconfiggere la sua copia oscura evocando Lugia e in seguito Latias, Latios e Rayquaza (quest'ultimo Cromatico in quanto proveniente da un'altra dimensione) e tutti riuscirono a MegaEvolversi. Alla fine si evitò una catastrofe combattendo finché il nuovo Vaso del Vincolo non fu forgiato, permettendo di imprigionare l'ombra di Hoopa, tuttavia un allenatore fu impossessato dal potere dell'oggetto per breve tempo, ma Hoopa riuscì a riconciliarsi con esso, riuscendo a controllare la sua vera forma. Nonostante ormai tutto si fosse risolto, l'evocazione di Dialga e Palkia per mezzo dei portali warp portò ad una distorsione spazio-temporale che minacciava di distruggere parte di Desertopoli. Hoopa, grazie al controllo dei suoi pieni poteri, usò i suoi portali warp per portare i cittadini in salvo e alla fine riuscì lui stesso ad attraversare un portale e col tempo aiutò nella ricostruzione della città; finché Hoopa userà i suoi poteri per il bene comune di certo non accadranno mai più disastri come quelli che sono avvenuti.

Anche se Hoopa è una creatura davvero unica, riuscire a controllarlo può risultare duro, in quanto è troppo malizioso, ma è molto forte in lotta ed è in grado di sconfiggere qualsiasi creatura si ponga dinanzi a lui. Come Hoopa Libero è il Pokémon Buio con maggiore attacco speciale e resistenza speciale (quest'ultima assieme a MegaGyarados ed Umbreon), cosa che può essere combinata alla sua innata capacità di sbucare fuori dal nulla. Hoopa è una creatura unica che sfida ogni concetto di reale e irreale riuscendo a contestare ciò che noi pensavamo di poter conoscere della realtà  del nostro stesso universo. Se mai vorreste stringere amicizia con questo essere, cercate di essere simpatici in modo da renderlo contento, ma se doveste farlo arrabbiare, state pur certi che inizierete a perdere tutti i vostri possedimento uno per volta!

Decidueye

20940b_ce40398d94f6457eaea91250694653dc~mv2.png

Spoiler

Decidueye (noto come Pokémon Alifreccia) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Erba/Spettro che vive nelle foreste della regione di Alola. Più abili di qualsiasi arciere nel mondo tanto da poter colpire i loro nemici anche da grandi distanze, i Decidueye sono potenti uccelli in grado di colpire i loro avversari ad una distanza che nessun altro Pokémon potrebbe mai immaginare. Se mai doveste confrontarvi con uno di questi spettrali uccelli, fatevi un favore e non provate neanche a scappare, perché anche se iniziate a correre vi ritroverete bloccati sul posto alla mercé delle loro penetranti frecce!
Quando i Dartrix si evolvono in Decidueye, questi strani uccelli perdono la capacità di volare come si deve, in quanto il loro corpo diventa troppo grande e pesante per potersi sollevare con facilità, motivo per cui non vengono classificati di tipo Volante, anche perché rimangono quasi sempre a terra, limitandosi a costruire i loro nidi sugli alberi arrampicandosi grazie agli affilati artigli. Questo non li influenza negativamente, mentre la pianta parassita è cresciuta al punto tale da propagarsi in tutto il corpo formando delle foglie appuntite che coprono il loro volto come fosse un cappuccio, molto utile per coprirli dal sole durante il giorno mentre attendono il calar della notte. Quando alla fine si fa buio, queste creature iniziano a dare la caccia alle loro prede in lontananza, perseguitandole in silenzio per poi attaccarle quando esse pensano di essere al sicuro. Differentemente dai Dartrix che hanno piume affilate come lame, i Decidueye sviluppano piume molto simili a delle frecce sulle ali; esse vengono scoccate da delle liane elastiche che penzolano ai lati del collo, in modo che possano attaccare il nemico in maniera inaspettata. I Decidueye sono così veloci a prendere e a lanciare una freccia che impiegano solo una frazione di secondo nell'afferrarla, così neppure le prede che li hanno visti possono avere il tempo di scappare; la precisione e la potenza di questi attacchi non deve assolutamente essere sottovalutata, dal momento che possono colpire anche bersagli multipli in poco tempo, anche quelli piccoli come pietre e distanti 100 metri. Le loro piume a freccia inoltre possono addirittura differire potendo piegarle per eseguire delle curvature, o anche spararle in alto per poi cadere in picchiata dritte contro il nemico. L'unico loro difetto è che essendo sempre calmi e cauti, se presi alla sprovvista si agitano terribilmente rischiando anche sbagliare la mira.
Oltre ad essere arcieri incredibili, i Decidueye sono anche interessanti perché seppur perdendo le caratteristiche del tipo Volante non appena Dartrix si evolve, ottengono caratteristiche del tipo Spettro. Attualmente non si è del tutto certi del perché di questo cambiamento, ma si suppone che l'evoluzione da Dartrix a Decidueye rappresenti una sorta di viaggio spirituale e che perdano la loro abilità di volare per essere più in sintonia con il loro habitat forestale al punto da segnare la loro vita e la loro anima, in modo che possano usare energia spirituale per combattere. Anche se di per sé non apprendono molte mosse Spettro naturalmente, appena evoluti apprendono una nuova mossa classificata proprio di questo tipo: Cucitura d'Ombra. Questo attacco consiste nell'usare una sorta d’incanto della foresta su una piuma a freccia per poi spararlo contro l'avversario, quando essa colpirà il nemico causando danni di tipo Spettro, l'incantesimo si attiverà, imprigionando il nemico in un velo d'energia spirituale e finché l'incantesimo è attivo, il nemico non potrà allontanarsi di almeno 10 metri dal punto in cui si è stati colpiti, impedendo loro di fuggire dalla battaglia e lasciandoli alla mercé di ulteriori assalti con le piume a freccia. Questa mossa può anche essere alimentata conferendo ai Decidueye una Mossa Z peculiare, Dardoassalto Spettrale, con la quale causano immensi danni attaccando con innumerevoli piume a freccia incantate, il che significa che sono davvero in pochi quelli capaci di resistere agli assalti di questi silenziosi uccelli.
Freddi e calcolatori nella stragrande maggioranza degli scontri e con una precisione ineguagliabile per qualsiasi altra creatura, i Decidueye sono senza dubbio astuti uccelli in grado di abbattere anche avversari più grandi senza mai perderli di vista. Il misterioso potere che possiedono ed il loro stesso spirito non possono essere compresi da molti, ma per quelli che sono disposti a fidarsi di loro, state certi che vi ricompenseranno bene in lotta, tuttavia se non siete allenatori, almeno potrete usare questi uccelli per un cosplay di Robin Hood, l'importante è non prenderli in giro, altrimenti potreste ritrovarvi bloccati sul posto mentre il vostro uccello se ne va per insegnarvi una lezione!

Oricorio

Artwork741-Buyō.png

Spoiler

Oricorio (noto come Pokémon Danza) è un Pokémon non molto comune di tipo Elettro/Volante, Psico/Volante, Fuoco/Volante o Spettro/Volante (a seconda della forma assunta) che vive nei campi di fiori della regione di Alola. Rinomati per il loro stile di ballo e per i movimenti aggraziati del loro corpo, gli Oricorio sono uccelli affascinanti che prendono l'arte della danza e la portano a livelli tali che nessun ballerino umano potrà mai eguagliare. Se avete intenzione di affrontare uno di questi uccelli state attenti alle loro danze, visto che il modo in cui si muovono è l'unico sistema per capire la loro forza e se non prestate particolare attenzione potreste finire spazzati via assieme al vostro Pokémon!
Gli Oricorio sono un particolare tipo di Pokémon uccello che vive solo nelle isole di Alola e la loro incredibile varietà di abilità è dovuta al loro isolamento geografico su ciascuna delle quattro isole principali della regione. Si pensa che in origine esistesse un’unica variante di Oricorio quando apparve nelle isole molto tempo fa, per poi estinguersi nel resto del mondo. Col passare del tempo si sono adattate alle diverse risorse alimentari presenti nelle varie isole, in particolare il nettare dei fiori unici di ciascuna di esse; a causa delle diverse proprietà chimiche di questi alimenti, alla fine si sono sviluppate quattro varianti, ciascuna con le proprie abilità e una diversa classificazione di tipo. Questo nettare concede loro diverse proprietà elementali, garantendo loro una combinazione di tipi molto rara anche fra altri Pokémon, ciò distinguendo questi uccelli rispetto ad altre specie native delle isole. Ciò che è particolarmente interessante è che ciascuna variante ha sviluppato un diverso metodo di comunicazione fra i loro simili attraverso la danza. Gli Oricorio sono famosi ballerini di talento e sono fonte d'ispirazione per varie forme di danza tipiche delle isole di questa regione, tanto che ogni forma ha un nome legato al tipo di danza a cui si sono specializzati, per questo hanno un’abilità del tutto unica, Sincrodanza, con cui riescono ad imitare e copiare le danze dell'avversario senza dover sprecare tempo durante il combattimento. Altra capacità sviluppata è la loro mossa peculiare, Mutadanza, con cui riescono ad impiegare le loro particolari energie elementali che ciascuna variante possiede, motivo per cui il tipo dell'attacco cambia a seconda della forma del Pokémon. Nel complesso queste creature sono molto amate dagli abitanti di Alola e sono ben in grado di sfruttare le loro abilità di ballo in battaglia se ne hanno l'occasione e anche per ottenere vantaggi altrimenti preclusi, visto che sono piuttosto limitati in fatto di mosse.
Ciascuno dei quattro stili di Oricorio è indipendente dall'isola in cui vivono e soprattutto dal tipo di nettare di cui si nutrono. Sull'isola di Mele Mele assumono lo Stile Cheerdance dopo essersi nutriti del Nettare Giallo, venendo classificati di tipo Elettro/Volante: in questa forma queste creature fanno delle danze allegre e vivaci in grado di scaldare il cuore anche dei loro nemici e sono soliti avere un carattere amichevole sia con i Pokémon che con gli umani; quando danzano sono soliti sfregare insieme le piume delle ali creando elettricità statica, permettendo loro di attaccare i loro avversari ballando sfruttando le piume a forma di pon-pon presenti nella parte anteriore delle loro ali. Nell'isola di Akala assumono lo Stile Hula dopo essersi nutriti del Nettare Rosa, venendo classificati di tipo Psico/Volante: questa variante balla ondeggiando dolcemente avanti e indietro, muovendo i fianchi per far abbassare la guardia al nemico, in questo modo hanno il tempo di potenziare i loro poteri psichici prima di scatenare un attacco contro gli avversari; questa particolare variante attacca a suo ritmo, talvolta ignorando gli ordini dell'allenatore per ballare come meglio crede, secondo alcune leggende lo fanno per mostrare la propria gratitudine verso il guardiano dell'isola che protegge il loro habitat naturale. Sull'isola di Ula Ula assumono lo Stile Flamenco dopo essersi nutriti del Nettare Rosso, venendo classificati di tipo Fuoco/Volante: il loro ballo appassionato riesce a scaldare il cuore dei nemici, solo in seguito incendiano le loro piume per colpirli in picchiata dall'alto, questo perché volando e battendo le ali rapidamente riescono ad innescare una combustione per generare delle fiamme con cui colpire i nemici. Infine, sull'isola di Poni assumono lo Stile Buyō dopo essersi nutriti del Nettare Viola, venendo classificati di tipo Spettro/Volante: in questa forma usano una danza raffinata ed elegante per mandare la mente dei loro nemici in un altro mondo, si dice che riescano anche ad evocare le anime dei morti tramite la loro malinconica danza, traendo energia dal rancore degli spiriti per maledire i loro nemici; la loro natura tranquilla e riservata li ha resi particolarmente popolari fra i turisti provenienti dalla regione di Kanto, in quanto le loro abilità spirituali ricordano la ormai crollata Torre Pokémon della loro regione.
Sebbene statisticamente non siano i migliori combattenti, gli Oricorio restano uccelli meravigliosi che possono rivelarsi esseri magnifici anche in battaglia. La grande varietà delle loro abilità li rende indiscutibilmente versatili, e tra i Pokémon non hanno nessun rivale nell'arte della danza. Se volete una buona coreografia di danza, ma siete a corto di soldi, prendete uno di questi uccelli per assistervi: anche se non riuscirete mai ad eguagliarli, almeno saprete cosa fare per migliorare il vostro stile di ballo!

Sandygast

Artwork769.png

Spoiler

Sandygast (noto come Pokémon Montesabbia) è un Pokémon non molto comune di tipo Spettro/Terra che vive nelle spiagge della regione di Alola. Anche se possono sembrare dei comunissimi cumuli di sabbia, i Sandygast sono esseri pericolosi in grado di risucchiare l'energia vitale di chiunque osi giocare con loro senza precauzioni. Potreste pensare che basti dar loro un calcio per sbarazzarsene, ma guardatevi le spalle, dato che queste creature saranno liete di restituirvi il favore e mostrarvi quanto può essere realmente potente il rancore dell'abbandono!
Sandygast e la loro evoluzione, Palossand, sono bizzarre entità spettrali che sembrano essere nate dal rancore posseduto da chi originariamente li ha costruiti. Non si è sicuri veramente su come si siano originati, ma l'ipotesi più accreditata è che in origine erano semplici cumuli di sabbia poi abbandonati per essere distrutti dal tempo o da altri esseri, però senza saperlo i loro creatori hanno lasciato del rancore che serbavano in origine (oppure da quello di chi è deceduto nei dintorni) lasciando dietro di essi un senso di abbandono che attira coloro che non vogliono essere dimenticati: le anime vaganti che vengono attratte da queste costruzioni vincolano la loro esistenza ai granelli di sabbia intrisi di rancore, creando quindi una massa di sabbia spettrale posseduta. In questo stato non hanno accesso a molti attacchi o tecniche di tipo Spettro, ma invece traggono potenza dalla sabbia che compone il loro corpo e sfruttano mosse come Ipnosi e Terrempesta per impiegarle in modi terrificanti in battaglia. Essi sono anche particolarmente unici per la capacità di drenare l'energia vitale di chiunque osi toccarli, motivo per cui possono usare le mosse Assorbimento, Megassorbimento e Gigassorbimento, inoltre sono anche capaci di rigenerarsi nel caso vengano calciati o se il loro corpo venisse sparpagliato, riuscendo a colpire di sorpresa l'avversario che pensa ingenuamente di aver vinto; c’è da dire anche che la composizione unica della loro struttura corporea permette l'uso di una mossa unica nel suo genere, Sabbiaccumulo, con cui riescono a rigenerarsi assorbendo la sabbia attorno a loro, inoltre possiedono anche l'abilità Idrorinforzo, con cui diventano più resistenti agli attacchi fisici quando colpiti da attacchi di tipo Acqua. Ciò rende questi esseri parecchio singolari anche fra gli Spettri, sebbene non siano spaventosi, la loro versatilità li rende degli avversari letali se allenati come si deve.
Già dalla loro fase primordiale come Sandygast, queste creature sono molto pericolose, nonostante le piccole dimensioni; essi possono rivelarsi una vera minaccia per i bambini piccoli che non sanno quali sono le loro vere intenzioni. Questi Pokémon useranno movimenti ludici per attirare la gente e far afferrare loro la pala che hanno conficcata in testa, ma in realtà è tutto uno stratagemma e chiunque ci cascherà si ritroverà alle mercé della loro mossa Ipnosi, lasciando la vittima sotto il loro completo controllo. Una volta controllata una forma di vita, la sfrutteranno per accumulare altra sabbia in modo da diventare più grandi e più forti, diventando grandi più o meno quanto la loro vittima. La pala è estremamente importante per il loro sostentamento, dal momento che non hanno ancora le capacità per accumulare la sabbia per conto proprio, perciò malediranno chiunque osi rimuoverla; nel caso in cui la perdano, ne cercheranno disperatamente una nuova per sostituirla o anche qualcosa di simile temporaneamente, come una bandiera o un ramo, che conficcheranno nel loro corpo. Esiste una prova di coraggio fra i nativi della regione di Alola che consiste nell’infilare la mano nella bocca di un Sandygast, sebbene solo i più stolti oseranno farlo, visto che questi esseri non impiegheranno nulla ad assorbire l'energia vitale dalla mano, lasciando la vittima indebolita e con danni irreversibili, per tale motivo queste entità non devono essere prese alla leggera e possono rivelarsi delle vere minacce verso chiunque non capisca cosa hanno davanti.
Nonostante loro e la loro evoluzione non siano tra i Pokémon più convenzionali neanche tra i Pokémon Spettro, i Sandygast restano esseri interessanti in grado di maledire chiunque osi farsi beffa di loro. Potrebbero impiegare parecchio tempo per evolversi rispetto ad altri Pokémon nativi della regione di Alola, ma l'attesa ne varrà la pena, se però volete accelerarne il processo, potete tentare di plasmarli come un castello di sabbia, ma assicuratevi di farlo correttamente o vi ritroverete con un Sandygast gigante spazientito per le vostre patetiche capacità edili!

Palossand

Artwork770.png

Spoiler

Palossand (noto come Pokémon Castelsabbia) è un Pokémon raro di tipo Spettro/Terra che vive nelle spiagge della regione di Alola. Sebbene possano sembrare solo dei grossi castelli di sabbia in un primo momento, i Palossand sono in realtà entità feroci che saranno liete di prendere la vita altrui per far continuare la loro vita dopo la morte. Potrebbero sembrare tranquilli e divertenti al punto da giocarci insieme, ma è meglio ignorarli ad ogni costo: avvicinatevi troppo a loro e verrete risucchiati da un orribile vortice dal quale non potrete uscirne vivi!

Sandygast e la loro evoluzione, Palossand, sono bizzarre entità spettrali che sembrano essere nate dal rancore posseduto da chi originariamente li ha costruiti. Non si è sicuri veramente su come si siano originati, ma l'ipotesi più accreditata è che in origine erano semplici cumuli di sabbia poi abbandonati per essere distrutti dal tempo o da altri esseri, però senza saperlo i loro creatori hanno lasciato del rancore che serbavano in origine (oppure da quello di chi è deceduto nei dintorni) lasciando dietro di essi un senso di abbandono che attira coloro che non vogliono essere dimenticati: le anime vaganti che vengono attratte da queste costruzioni vincolano la loro esistenza ai granelli di sabbia intrisi di rancore, creando quindi una massa di sabbia spettrale posseduta. In questo stato non hanno accesso a molti attacchi o tecniche di tipo Spettro, ma invece traggono potenza dalla sabbia che compone il loro corpo e sfruttano mosse come Ipnosi e Terrempesta per impiegarle in modi terrificanti in battaglia. Essi sono anche particolarmente unici per la capacità di drenare l'energia vitale di chiunque osi toccarli, motivo per cui possono usare le mosse Assorbimento, Megassorbimento e Gigassorbimento, inoltre sono anche capaci di rigenerarsi nel caso vengano calciati o se il loro corpo venisse sparpagliato, riuscendo a colpire di sorpresa l'avversario che pensa ingenuamente di aver vinto; c’è da dire anche che la composizione unica della loro struttura corporea permette l'uso di una mossa unica nel suo genere, Sabbiaccumulo, con cui riescono a rigenerarsi assorbendo la sabbia attorno a loro, inoltre possiedono anche l'abilità Idrorinforzo, con cui diventano più resistenti agli attacchi fisici quando colpiti da attacchi di tipo Acqua. Ciò rende questi esseri parecchio singolari anche fra gli Spettri, sebbene non siano spaventosi, la loro versatilità li rende degli avversari letali se allenati come si deve.

I Palossand normalmente si formano quando un umano adulto abbastanza abile riplasma un Sandygast come un grande castello di sabbia, in questa nuova forma ottengono maggiore potere e diventano più aggressivi. Ora questi esseri non devono più fare tanto affidamento sugli umani per rigenerarsi, in quanto possono usare la loro forte energia spirituale per accumulare la sabbia attorno a loro, motivo per cui apprendono la mossa Sabbiaccumulo, che è estremamente rara fra i Sandygast, inoltre le maledizioni che infliggono sono più potenti, tanto che un qualunque incontro con un Palossand potrebbe finire con la vittima maledetta e totalmente prosciugata dalla sua energia vitale. A causa delle loro grandi dimensioni, hanno bisogno di molta più energia vitale per sopravvivere rispetto ai Sandygast e quindi risucchiare l'energia degli sciocchi viandanti non è sufficiente. Queste creature sono solite nascondersi fingendosi dei normali castelli di sabbia, l'unica cosa che li distingue da essi è la pala che hanno in testa che girerà in continuazione anche quando si riposano, in quanto funge come una sorta di radar spettrale per i vivi. Quando individueranno un essere vivente abbastanza vicino a loro, creeranno un enorme vortice di sabbia attorno a loro per intrappolare la vittima seppellendola lentamente sotto il terreno e assorbendone l'energia vitale fino ad ucciderla; si dice che una volta catturata la preda non c'è modo di fuggire e purtroppo questa diceria sembra essere vera, dal momento che i Palossand danneggiati spesso rivelano le ossa delle loro vittime decedute proprio nella sabbia che forma la loro base, ma cosa ancora più raccapricciante è che queste ossa presentano tracce del rancore e del rimpianto delle vittime, che portano alla creazione di un nuovo Sandygast che si formerà a partire da queste ossa, dando inizio ad un nuovo ciclo vitale di questa macabra famiglia.
Anche se possono apparire divertenti e simpatici per alcuni, i Palossand sono creature assassine che qualsiasi allenatore con un minimo di conoscenza sul tipo Spettro deve evitare assolutamente allo stato selvatico. Sicuramente saranno in grado di combattere in maniera eccelsa se ben allenati, anche se è sempre meglio mantenere le distanze da loro, visto che saranno sempre lieti di divorare energia vitale di chiunque stia nei paraggi. Se mai vi ritroverete a costruire un castello di sabbia nella loro regione d'origine, fatevi un favore e lasciatelo solo quando è ora di andare via, altrimenti i vostri sentimenti potrebbero ritorcersi contro di voi e tutti gli altri che si trovano nella spiaggia, inconsapevoli del pericolo che sta oltre il loro asciugamano!

Silvally

20940b_b53929cdc4c74197b7041a4aee4c470c~mv2.png

Spoiler

Silvally (noto come Pokémon Multigene) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Normale (ma che può assumere un tipo qualsiasi a seconda della forma) posseduto solo da pochissimi allenatori e ricercatori della regione di Alola. Progettati per essere l'arma finale mai creata dai ricercatori Pokémon della regione di Alola, i Silvally sono bestie feroci i cui poteri permettono loro di adattarsi a qualsiasi battaglia, rivelandosi una forza pericolosa contro cui combattere. Sebbene le loro capacità non eguaglino quelle di Arceus, questi versatili esseri sono ancora in grado di abbattere qualsiasi Pokémon e solo un pazzo oserebbe mancare di rispetto alla potenza di questi cyborg creati per uccidere le Ultracreature!

I Tipo Zero e la loro evoluzione Silvally, sono diversi da qualsiasi altra specie Pokémon in quanto non solo sono artificiali, ma sono forme di vita completamente sintetiche. I Tipo Zero furono originariamente creati in risposta alla minaccia che rappresentavano le Ultracreature e gli Ultravarchi, che permettevano a questi esseri extradimensionali di giungere alla nostra dimensione. Siccome la varietà delle Ultracreature che potevano emergere da questi portali era totalmente ignota prima dell'inizio della creazione dei Tipo Zero, si decise di creare una forma di protezione contro questi esseri che potevano rivelarsi una minaccia per gli abitanti della regione di Alola e del resto del mondo, per questo motivo gli scienziati della Fondazione Æther decisero di creare una forma di vita in grado di gestire qualsiasi minaccia che sarebbe potuta uscire da questi portali warp, quindi l'obiettivo principale di questi esseri sintetici era quello di diventare una forza di combattimento anti-UC, e fu così che il Sistema Primevo fu sviluppato. Per la creazione di questo programma, gli scienziati presero ispirazione dall'abilità di Arceus di cambiare il proprio tipo, quindi iniziarono a raccogliere tessuti cellulari proveniente da Pokémon di tutti i tipi e li integrarono insieme ad un'interfaccia robotica per creare un cyborg, noto con il nome in codice "Ultra Killer", in possesso di uno scheletro ed un apparato boccale robotici e masse di tessuto vivente accuratamente coltivate ed innestate sul telaio meccanico, dando loro un aspetto simile al mostro di Frankenstein. Questi organismi complessi furono poi chiamati Omnitipo e fu allora che s'intraprese il passo successivo del progetto: installare il Sistema Primevo. Questo sistema di scansione dati fu progettato per agire sulle cellule somatiche dell'ospite e mutarle in risposta a diversi dischi ROM contenenti informazioni codificate sulla struttura cellulare e sulle forme di vita dei Pokémon dei vari tipi, sperando di creare una connessione naturale fra la massa cellulare ed il sistema, così che potessero cambiare tipo a piacimento. Tuttavia, quando agli unici prototipi di Omnitipo fu installato il Sistema Primevo, essi dimostrarono un grave rigetto dei tessuti, andando totalmente fuori controllo e rendendoli ingestibili. Incapaci di placare il loro comportamento selvaggio, queste bestie furono dotate di una maschera di controllo per mantenerle in uno stato stabile, per poi essere bollati come dei fallimenti; in seguito il loro nome fu cambiato da Omnitipo a Tipo Zero, in modo da riflettere il fatto che siano incapaci di sfruttare il sistema di combattimento e di versatilità con cui erano stati progettati, risultando di fatto inutili. Fortunatamente per loro, sembra che due dei tre esemplari siano riusciti ad andarsene dall'Æther Paradise dove erano rinchiusi, uno fu ottenuto da Iridio, figlio dell'ex-direttrice di quest'organizzazione, Samina, mentre il secondo fu ottenuto da un allenatore sconosciuto che ha contribuito alla sconfitta di Samina e alla protezione del mondo dalle Ultracreature, o almeno quelle che non sono riuscite a trovare persone con cui convivere in armonia.

Mentre inizialmente si credeva che i Tipo Zero fossero incapaci di controllare il loro potere e di farlo funzionare con i loro tessuti viventi, fu Iridio a scoprire come questi esseri potevano controllare le loro abilità: con l'amicizia. Come Iridio stesso ha scoperto, se mentre queste creature si allenano e vengono trattate con amore e rispetto da un essere umano al punto da stabilire un legame d'affetto, riescono a distruggere la loro maschera di controllo che hanno in testa, trovando anche un vero motivo per controllarsi e permettendo alle loro abilità sopite di risvegliarsi, consentendone l'evoluzione. Rinominati come Silvally da Iridio, queste creature sviluppano una grande cresta piumata ed una pelliccia più chiara sul collo e sulla testa che li distingue dai Tipo Zero, mentre nei loro occhi è visibile un istinto selvaggio non presente nella loro pre-evoluzione. Sebbene statisticamente le loro capacità combattive rimangano invariate (eccezion fatta per la velocità, che aumenta notevolmente a causa della rimozione della pesante maschera di controllo), continuano ad avere una natura selvaggia, tuttavia obbediranno ciecamente all'allenatore che lo ha fatto evolvere. Il loro corpo si è perfettamente unito al Sistema Primevo installato, permettendo a questi esseri di cambiare il proprio tipo in base alla ROM installata all'interno del Sistema Primevo attaccato alla loro testa, in modo che le cellule somatiche del loro corpo mutino istantaneamente, cambiando anche colore del sistema a seconda della ROM inserita, inoltre possono sfruttare ciò anche per eseguire la loro mossa peculiare, Multiattacco, che apprendono con l'evoluzione. Questo attacco consiste nel convogliare nel Pokémon dell'energia elementale per poi attaccare ferocemente l'avversario con gli artigli, infliggendogli gravi danni; similmente alla mossa Giudizio di Arceus, il tipo di questo attacco dipende dalla ROM che il Pokémon possiede, di conseguenza è l'unica mossa che i Silvally potranno sfruttare con il potenziamento della STAB, aumentandone ulteriormente la potenza. E' anche interessante notare che con l'evoluzione possono apprendere la mossa Anticura molto prima rispetto ai Tipo Zero e che possono anche apprendere le mosse Rogodenti, Fulmindenti, Gelodenti, Morso, Sgranocchio e Monito. Nel complesso, questo è il potere con cui era stato inizialmente progettato il Sistema Primevo e sapendo che queste bestie hanno bisogno di amore e gentilezza per dare il massimo, come ogni altro Pokémon, si spera che eventuali futuri tentativi di crearne altri tengano conto di ciò sia per il bene della gente che di questi stessi Pokémon.
Feroci, liberi di usare le loro abilità e sicuramente capaci di sconfiggere qualsiasi nemico, i Silvally sono potenti bestie che possono mostrare cosa sia veramente in grado di fare la scienza se usata correttamente. E' improbabile che gli allenatori riescano a trovare ed impiegare questi esseri in battaglia, ma basta pensare alla loro potenza per capire quanto siano impressionanti, tanto da essere i Pokémon Veleno (assieme ai Nihilego), Coleottero (assieme ai Buzzwole e ai Pheromosa), SpettroFuoco (in questi ultimi due casi assieme ai Blacephlon), Erba (assieme ai Kartana), Elettro (assieme ai Xurkitree), Ghiaccio e Folletto (escludendo per tutti MegaEvoluzioni e leggendari) più potenti. Se mai vi capitasse di affrontare un allenatore che ne possiede uno, preparatevi a tutto: anche se statisticamente potrebbero non essere così incredibili in nessun campo, ciò non significa che non possano usare le ROM per sfruttare le debolezze dei vostri Pokémon prima ancora di capire che tipo hanno assunto!

Mimikyu

Artwork778.pngArtwork778-Smascherato Dream.pngArtwork778.pngArtwork778-Smascherato Dream.png

Spoiler

Mimikyu (noto come Pokémon Fantasmanto) è un Pokémon raro di tipo Spettro/Folletto che vive negli edifici abbandonati della regione di Alola. Anche se la loro vera forma è troppo terrificante per chiunque per esserne sopportata la vista, i Mimikyu restano simpatici esseri che vivono nell'ombra in grado di causare parecchi problemi in battaglia, se le loro abilità di mimica non possono essere aggirate. Se volete usare uno di questi adorabili mostri nella vostra squadra, non fateli mai combattere assieme a un Pikachu: oltre al fatto che la somiglianza può sembrare inquietante, potreste non sopportare di vedere cosa il vostro Mimikyu farebbe al vostro Pikachu a causa del loro odio più puro!
I Mimikyu sono creature bizzarre la cui vera forma non è mai stata vista da nessuno, o almeno da nessuno che sia sopravvissuto tanto a lungo da poterla descrivere. Questi esseri sembrano indeboliti gravemente dagli effetti della luce solare, quindi per proteggersi indossano un manto sopra il corpo e si nascondono in edifici abbandonati, dove la quantità di luce è minima. Sebbene i Mimikyu siano classificati come Spettri a causa delle potenza con cui usano gli attacchi di tipo Spettro in battaglia, si pensa che non siano veri fantasmi, ma un qualche tipo di entità che trascende la vita e la morte, considerando infatti le loro braccia sottili come carta, le quali sono una delle uniche parti del loro corpo ad essere state mai viste, e considerando la loro anatomia generale, essa non ha alcun senso fisico. Inoltre sono anche in grado di esercitare l'energia della forza fatata, motivo per cui sono anche classificati di tipo Folletto, rendendo questi mostriciattoli di un tipo mai visto fino ad ora. Lo straccio che indossano dispone anche di due fori per gli occhi in modo che queste creature possano vedere, ma eccetto questi e le loro braccia artigliate, nessun'altra parte del loro corpo è mai stata vista e l'unico ricercatore che è riuscito a vedere la loro vera forma è letteralmente morto di terrore e non è riuscito a dare alcun dettaglio prima che lo shock gli causasse un arresto cardiaco, lasciando la forma di queste creature un mistero irrisolto ancora oggi, e forse rimarrà così per sempre, a meno che non vogliate essere infetti da qualche terribile malattia o colpiti da qualche maledizione.
La cosa che più caratterizza i Mimikyu è il fatto che trasformano il manto che indossano in un travestimento che li fa assomigliare a dei Pikachu... o almeno, la miglior approssimazione di un Pikachu che riescono a fare. Dal momento che vivono in spazi bui e chiusi, questi esseri hanno la compagnia di altri Pokémon Spettro o di nessuno, il che li rende molto tristi e soli. Nonostante il loro semplice aspetto, questi esseri sono molto intelligenti al punto tale da essere stati scoperti esemplari in grado di parlare addirittura il linguaggio umano, quindi sono ben consapevoli che è il loro habitat a relegarli ad una vita nella completa solitudine, e nonostante non siano tra i Pokémon più sicuri, loro vogliono solo essere amati come gli altri Pokémon. Circa 20 anni fa i Pikachu hanno iniziato a diventare molto popolari fra gli abitanti della regione di Alola e guardando il merchandise dei negozi attuali, si capisce che anche tutt'ora i Pikachu sono molto apprezzati, quindi per potersi avvicinare agli umani usano il loro manto per assomigliare a dei Pikachu, in quanto sono convinti che questo sia l'unico modo per farsi amare dagli umani, il che li rende anche molto depressi; a parte ciò, questo travestimento funziona benissimo ma non perché li mimetizza, bensì perché molti sentono pietà per il metodo disperato ed adorabile con cui cercano di attirare l'attenzione. Nonostante tutto è importante per qualsiasi allenatore ricordarsi che queste creature non devono mai essere avvicinate alla loro controparte, questo perché i Mimikyu provano un immenso odio e gelosia nei confronti dei Pikachu e faranno di tutto per sminuirli in battaglia, specie se credono che la gente non li noti più. E' anche interessante notare che a causa del loro aspetto ed i loro modi unici, i Mimikyu possiedono un'abilità unica chiamata Fantasmanto, in pratica quando questi esserini vengono colpiti da un attacco che causa danni diretti, anziché subire danni useranno il loro manto per assorbirne l'energia cinetica provocando la rottura del collo del loro travestimento, lasciando Mimikyu totalmente illeso; quando però il loro costume si danneggia, si rattristano, anche perché impiegano molto lavoro per realizzarlo e di solito occorre tutta la notte per aggiustare il collo o il manto strappato, una cosa che gli allenatori devono tenere bene a mente se vogliono mantenere il loro Mimikyu felice. Altra cosa che deve essere menzionata, è che un Mimikyu funge da Pokémon Dominante al Supermarket Affaroni abbandonato sull'isola di Ula Ula della regione di Alola, rimanendo nell'edificio abbandonato in attesa di allenatori che intendano affrontare la prova di tipo Spettro.
Nonostante non siano combattenti convenzionali, i Mimikyu restano esseri interessanti che possono sfruttare rapidamente la perplessità dell'avversario che non capisce cosa siano. Con accesso a mosse inaspettate come Mazzuolegno (grazie alla loro grande coda finta di legno) e grazie al loro adorabile aspetto che li rende facili da amare, state certi che chiunque riesca a farsi amico uno di questi esseri al posto di un Pikachu, si troverà un compagno per tutta la vita. State solo attenti che quando vedono un Pikachu si irritano, indipendentemente da quanto sia carino: anche se riescono a gestire la concorrenza, se un Mimikyu pensa che il suo amore sia minacciato, nulla può fermare la loro voglia di lanciare maledizioni nei confronti di chi odiano!

Dhelmise

Artwork781.png

Spoiler

Dhelmise (noto come Pokémon Brandellalga) è un Pokémon raro di tipo Spettro/Erba che vive nei relitti abbandonati e nei porti della regione di Alola. Anche se il loro aspetto è ingannevole e difficile da capire appieno, i Dhelmise sono piante astute in grado di rendere la vita un inferno a chiunque non possa scappare da loro. Se siete alla ricerca di un Pokémon che preclude la fuga al nemico, difficilmente potrete trovare un candidato migliore di questi mostri amanti del metallo, solo non avvicinatevi troppo al bordo della vostra imbarcazione quando lo cercate in mare, altrimenti vi ritroverete trascinati dalle catene tintinnanti di questi spiriti abissali!
I Dhelmise sono Pokémon alquanto strani da essere studiati a causa del loro stato fisico e psicologico anormale, tanto che la maggior parte delle persone e di creature neanche si rende conto che essi siano Pokémon. Anche se rubano parti di navi abbandonate per formare una sorta di corpo, in realtà il loro vero corpo sono i brandelli di alghe che tengono insieme i pezzi del loro falso corpo; questo stranissimo tipo di alghe è molto comune da vedere fra i relitti in fondo al mare in cui vivono e riescono a manipolare l'energia spirituale per difendersi in natura, per di più non si è ancora del tutto certi su come questo sia possibile e neanche è chiaro come facciano a sviluppare un intelletto tale. Le leggende della regione di Alola dicono che queste creature siano formate dalle anime delle alghe che si sono staccate dalla loro base vegetale per poi morire alla deriva, mentre marcivano lentamente galleggiando fra le onde prima di reincarnarsi in questi strani esseri, ma la verità dietro questo mito è ancora un mistero. Quello che si può dire è che nonostante abbiano le caratteristiche basiche del tipo Spettro, questi esseri dimostrano di essere vivi, nonostante il modo in cui si nutrono sia molto strano: anziché produrre energia tramite la fotosintesi come processo dominante, questi Pokémon catturano altre alghe per assorbirne i nutrimenti in modo da rigenerare le parti danneggiate del loro corpo, eliminando la necessità di doversi esporre alla luce solare per alimentarsi, ciò può renderli difficili da gestire per gli allenatori, ma finché possono uscire in mare aperto per almeno un'ora o due alla settimana, si può mantenere questi mostri in buona salute, impedendo che vengano totalmente annientati dagli attacchi nemici in battaglia.
Siccome da soli i Dhelmise sono quasi incapaci di combattere, risolvono questo problema raccogliendo parti di navi affondate (e in rari casi addirittura di quelle ancora funzionali) usando il loro robusto corpo per avvolgere ed unire i pezzi presi per formare un corpo fittizio, più comunemente prendono il timone della nave, per ingannare la gente facendo loro credere sia il loro volto, ed un'ancora delle navi che usano come arma contundente. In battaglia queste entità possono sfruttare questi oggetti per sfoderare violenti attacchi contro i nemici, ma il vero scopo per cui lo fanno è a dir poco macabro: sebbene questi esseri normalmente hanno solo bisogno di nutrirsi di altre alghe per mantenersi in buona salute, in situazioni disperate possono usare le loro abilità di tipo Erba per assorbire l'energia vitale di altri esseri viventi, in particolare quando sono affamate usano la loro ancora e la loro catena per incatenare e trascinare la vittima nelle profondità marine, dove la lasciano annegare mentre i Dhelmise ne assorbono l'energia vitale, per poi lasciare il cadavere marcire alla deriva. In battaglia questo stato conferisce a questi bizzarri esseri due caratteristiche particolari che possono renderle più pericolose di quanto sembrino: per prima cosa, essendo gli unici Pokémon che fanno affidamento su un'arma metallica per sferrare i loro attacchi più brutali, sono i soli ad avere l'abilità Tempracciaio, in quanto i loro attacchi di tipo Acciaio sono del 50% più forti del normale, garantendo loro una vera e propria terza STAB. Seconda cosa, siccome l'ancora è la loro arma primaria per attaccare, possono usarla per eseguire la loro mossa peculiare, Colpo d'Ancora, che invece di colpire il nemico, lo avvolge attorno alle sue alghe a forma di catena; questo colpo non solo è talmente forte da poter mandare K.O. un Wailord, ma impedisce al nemico di fuggire dallo scontro, ed il fatto che oltre ad infliggere vari danni intrappola l'avversario in modo da colpirlo finché non viene sconfitto, rende queste entità non solo capaci d'infliggere danni brutali, ma anche di poter compiere lotte più strategiche dal momento che l'avversario non sarà più in grado di ritirare e schierare altri Pokémon.
Anche se possono essere troppo terrificanti e bizzarri per essere gestiti da certi allenatori, i Dhelmise restano Pokémon in grado di stravolgere ogni battaglia facilmente intrappolando l'avversario e limitandone i movimenti sul campo di battaglia. Sebbene non siano molto mobili (il che preclude la loro velocità), ma potendo contare su ben tre STAB allo stesso tempo e con la possibilità di bloccare completamente il nemico, di sicuro pochissimi altri Spettri possono dimostrare una tale versatilità tattica, specie nei momenti critici. Se volete rendere una di queste piante senzienti parte della vostra squadra procuratevi molte alghe nel caso si sentissero affamati, altrimenti potrebbero nutrirsi usando voi dandovi un viaggio di sola andata allo Scrigno di Davy Jones!

Lunala

Artwork792.png

Spoiler

Lunala (noto come Pokémon Lunare) è un'Ultracreatura Leggendaria di tipo Psico/Spettro originaria di un Ultramondo. Venerato come l'Emissario della Luna e con la forza delle tenebre dalla sua parte, Lunala è una potente divinità la cui tetra oscurità può anche ricoprire le giornate più luminose ed oscure, dove la luce regna sovrana. Sebbene in pochi potranno mai vedere questa bestia, se dovesse capitare, rendetele omaggio, altrimenti potreste scoprire il potere delle stelle che possiede nella maniera più violenta possibile!

I Cosmog e le loro evoluzioni sono creature incredibilmente preziose, dal momento che sono gli unici Pokémon leggendari noti ad avere una famiglia evolutiva, ciò è possibile che sia dovuto alla loro relazione con gli Ultramondi, inoltre i Cosmog e le loro evoluzioni, assieme a Necrozma, sono anche gli unici Pokémon noti originari degli Ultramondi in grado di aprire portali per altri mondi, anche se come facciano rimane ancora un mistero. I Cosmog e le loro evoluzioni sono stati venerati sin dall'antichità a causa di questo loro potere e per via della luce che hanno portato nel nostro mondo, motivo per cui i nativi di Alola chiamavano Lunala "La Bestia che Evoca la Luna". Questo essere, assieme a Solgaleo, era l'unica Ultracreatura ad essere riuscita a sconfiggere i quattro Numi Locali insieme nei tempi antichi, ma era anche l'unica che sembrava benevola dato che portò grande prosperità alla regione, al punto che il Re di Alola fece costruire l'Altare ed il Lago Solare/Lunare, quest'ultimo inoltre fu il luogo dove questo essere e Solgaleo rinacquero come Cosmog per la prima volta sulla Terra. Fra tutte le Ultracreature note che sono comparse nel nostro mondo casualmente tramite l'apertura di vari Ultravarchi aperti dal potere di Necrozma, solamente le forme completamente evolute dei due Cosmog: Solgaleo e Lunala, sono le uniche Ultracreature capaci di portare veramente prosperità alla regione, motivo per il quale furono venerati come divinità, sebbene col tempo le leggende e la verità sulla vera natura della loro pre-evoluzione fu perduta fino ai tempi moderni, quando la loro vera identità fu rivelata in seguito agli eventi dell'Ultracrisi.

Lunala è considerato l'Emissario della Luna, ed è in suo onore che gli antichi abitanti di Alola crearono il Flauto Lunare, uno strumento in grado di suonare una potente melodia, che secondo le leggende, assieme al suo gemello, il Flauto Solare, può evocare questa possente bestia extrauniversale nel momento del bisogno. Lunala assorbe costantemente luce all'interno del suo corpo per convertirla in energia, lasciando dietro di sé una scia d'oscurità, inoltre le sue ali ricordano una notte stellata e una falce di luna quando le apre completamente, motivo per cui viene associato ad essa; grazie alle sue abilità di assorbimento può oscurare anche le giornate più luminose come fosse mezzanotte, finendo anche per alterare il ciclo notturno, anche se gli effetti non sono mai permanenti. Secondo il popolo antico di Alola, quando il Cosmoem femmina si evolve in questa bestia, porta il suo nucleo centrale a comprimersi al punto in cui avviene una reazione a catena molecolare che quando compresso al massimo fa sì che si espanda, incendiando il nucleo che diventa questa bestia lucente come la Luna piena. In questo stadio è classificato di tipo Psico/Spettro a causa della sua dipendenza alle tenebre per attaccare, inoltre statisticamente diventa più forte in ogni campo, in particolare quelli speciali. Con l'evoluzione inoltre ottiene l'abilità Spettroguardia, abilità dovuta alla creazione di uno scudo d'energia spirituale che ne circonda il corpo, questo viene creato con l'assorbimento della luce circostante, di conseguenza, quando è al pieno delle forze, questo riduce del 50% la potenza dell'attacco nemico, sebbene gli effetti siano gli stessi dell'abilità Multisquame, che tuttavia funziona in modo diverso. Non appena evoluto ottiene accesso alla sua mossa peculiare Raggio d'Ombra: questa consiste nell'aprire il terzo occhio per raccogliere energia per aprire un Ultravarco. Sebbene usi questa tecnica per aprire un portale che conduce agli Ultramondi, può anche usare l'energia raccolta per irradiarla nel proprio corpo in modo che assuma la Fase Luna Piena, per poi sollevarsi in volo e colpire con un raggio d'energia negativa e spirituale mista, infliggendo danni di tipo Spettro; grazie all'energia negativa, l'attacco infligge danni ignorando completamente le abilità del nemico, permettendo a Lunala d’infliggere danni senza doversi preoccupare di eventuali capacità o caratteristiche particolari, inoltre questa stessa mossa funge da base per la sua Mossa Z peculiare (sebbene possa essere eseguita anche da Necrozma Ali dell'Aurora), vale a dire Deflagrazione Lunare, che di base ha gli stessi effetti, ma con una potenza notevolmente maggiore, capace di devastare quasi qualsiasi tipo di avversario. E' stato infine notato che sia Solgaleo che Lunala alla fine del loro ciclo vitale rinascono come Cosmog, ma come ciò sia possibile non è del tutto chiaro. Nel complesso, Lunala è una bestia meravigliosa, con la luce della Luna dalla sua parte anche nelle giornate più luminose e sarà sempre in grado di portare un velo d'oscurità per proteggere i deboli e gli innocenti dalle avversità che altri mondi possono portare.

Parlando di Lunala, è importante tener conto del ruolo che ha avuto durante i recenti eventi dell'Ultracrisi. La Fondazione Æther, un gruppo originariamente dedicato alla protezione e alla salvaguardia dei Pokémon, ha attraversato una fase pericolosa a seguito della scoperta degli Ultravarchi da parte del Professor Paver, marito di Samina, l'attuale direttrice dell'organizzazione. Durante un esperimento, Paver fu risucchiato da un Ultravarco e non fece più ritorno, Samina allora iniziò a svolgere ricerche sugli Ultravarchi nel disperato tentativo di ritrovare suo marito, scoprendo per caso l'esistenza delle Ultracreature, ciò portò allo sviluppo delle creature note come Tipo Zero, come arma di difesa in caso di un’invasione da parte delle Ultracreature. Durante le ricerche atte a far tornare suo marito, ella conobbe un gruppo di persone note come Ultrapattuglia, un gruppo di umani provenienti da un altro universo e che erano alla ricerca di aiuto per domare il Pokémon leggendario noto come Necrozma, nel timore che potesse invadere quest'universo per rubarne la luce, come fece con il loro. La donna iniziò a raccogliere risorse e assistenza nella speranza di risolvere gli errori commessi in passato, perciò Samina assunse il capo del Team Skull, Guzman, in modo che potessero rapire i Pokémon selvatici e degli allenatori per ottenere i fondi e per preservali in criostasi, mentre si preparava a salvare il suo mondo. Lei riuscì ad ottenere uno dei Cosmog di cui parla la leggenda con l'intento di usarlo per aprire un Ultravarco, studiare le Ultracreature e raggiungere l'Ultramegalopoli, universo dove risiedeva Necrozma. Vittima della sua stessa ambizione egoistica, essa iniziò ad ignorare i propri figli Lylia ed Iridio. Disgustato da ciò che era diventata la madre, Iridio rubò uno dei tre esemplari di Tipo Zero e fuggì di casa, mentre Lylia rimase, ma dopo che anch'ella venne a sapere le intenzioni della madre e della Fondazione Æther riguardo Cosmog, lo prese e tentò di fuggire; Cosmog usò Teletrasporto per portarla all'isola di Mele Mele, dove venne ritrovata dal Professor Kukui e divenne la sua assistente. Da quel momento si è sempre portata Cosmog dietro dentro una borsa, in quanto non poteva permettere che altri lo vedessero, nonostante l'insistenza della creaturina nell'andare disperatamente nei templi dei Pokémon protettori delle isole, sapendo che lì sarebbe stato al sicuro, anche se nessuno capì le sue intenzioni. Tuttavia con il tempo lei riuscì a farsi vari amici, nonostante la sua paura generale nei confronti dei Pokémon, in seguito però Lylia e Cosmog furono rapiti e portati dalla folle Samina, la quale usò il potere di Cosmog per entrare in un Ultravarco per cercare Necrozma, assieme a Guzman che l'assisteva. Ormai drenato dai suoi poteri, Cosmog sembrò ritrovarsi in uno stato dormiente, anche se in realtà si era evoluto in Cosmoem. In seguito, la ragazza ed un allenatore suo amico riuscirono ad ottenere il Flauto Solare ed il Flauto Lunare e si recarono all'Altare Solare/Lunare nel tentativo di rievocare uno dei Pokémon leggendari che un tempo scacciò le Ultracreature, ma con loro sorpresa i flauti non evocarono nessun Pokémon: Cosmoem invece ne assorbì il potere derivante dall'altare riuscendo ad evolversi in uno dei due Pokémon leggendari (quale dei due però è ignoto a causa delle scarse testimonianze oculari). Tuttavia, prima che potessero viaggiare negli Ultramondi, videro Samina e Guzman venire espulsi da un Ultravarco che si era aperto sull'altare, dal quale emerse Necrozma risvegliato. Essendo alla ricerca della luce che l'altro leggendario emanava, i due combatterono brevemente, ma alla fine Necrozma riuscì ad usare i suoi poteri per assorbirne la luce ed impossessarsi completamente dell'avversario, ottenendo una forma quasi del tutto simile ad esso, ma mantenendo la propria mente. Nonostante l'allenatore al fianco di Lylia riuscì a sconfiggere l'essere, esso prima di fuggire aprì una serie di Ultravarchi su tutta Alola, facendo sì che la regione fosse invasa dalle Ultracreature, senza che nessuno sapesse cosa fare a riguardo. Grazie all'ausilio di una particolare tuta e dell'altro leggendario che fino a quel momento aveva aiutato l'Ultrapattuglia, l'allenatore riuscì a raggiungere il loro universo d'origine, l'Ultramegalopoli, dove in cima alla Torre Megalopoli, si trovò faccia a faccia con Necrozma, ora completamente ripristinato avendo assorbito luce a sufficienza per tornare temporaneamente alla sua forma originaria, UltraNecrozma. Nonostante la sua piena potenza, il leggendario fu alla fine sconfitto e ferito al punto da perdere il controllo della luce assorbita e facendolo tornare alla sua forma precedente (perdendo dunque il controllo sul Pokémon impossessato, dato che ormai era troppo debole per mantenerlo in quello stato) e si schiantò nuovamente sulla regione di Alola, anche se come sia successo non è del tutto noto. Al termine dell'incidente, tutti i danni causati furono aggiustati, Samina tornò ad essere la direttrice della Fondazione Æther, ormai tornata mentalmente stabile, Guzman sciolse il Team Skull, mentre l'Ultrapattuglia fece ritorno al loro universo, salvo alcune occasioni per aiutare a contenere le Ultracreature in libertà per la regione a causa degli eventi dovuti alla crisi. Cosa sia successo a Necrozma è tutt'ora un mistero, ma alcuni sostengono che sia nascosto in qualche parte nel nostro mondo, in attesa del momento migliore per ripristinare nuovamente i suoi poteri.

Dotato del potere della Luna e degli elementi ad essa collegati, indubbiamente Lunala è un’imponente bestia che dispone di un potere fuori da questo mondo, con cui riesce a portare il terrore e la paura anche nei cuori dei più coraggiosi. Essendo il Pokémon Spettro più potente in assoluto (assieme a Giratina e Necrozma Ali dell'Aurora ed escludendo Arceus) e avendo una serie di attacchi impressionanti e devastanti a sua disposizione, Lunala è senza dubbio un essere che merita d'essere rispettato, nonostante prediliga la luce della Luna rispetto a quella solare. Consideratevi fortunati se mai doveste avere l'occasione di vedere questa bestia, e fate di tutto per non offenderla: anche se ha a cuore l'incolumità dell'umanità, se necessario può mostrare cosa può fare il potere del Luna e delle tenebre quando usato da un alieno leggendario!

Necrozma

20940b_d0c6766736c44b4eab05780f15245111~mv2.png

Spoiler

Necrozma (noto come Pokémon Prisma) è un'Ultracreatura Leggendaria di tipo PsicoPsico/Acciaio o Psico/Spettro (a seconda della forma assunta) che pare sia originaria dell'Ultramegalopoli, uno dei tanti Ultramondi esistenti. Feroce per natura e distruttivo ogni oltre comprensione, Necrozma è una creatura terrificante la cui forza è temuta anche da coloro che un tempo lo veneravano per la prosperità che portava. Anche se molte forme di vita hanno i loro lati positivi, di sicuro non vorrete mai cercare di stringere amicizia con questo essere: osate solo avvicinarvi a lui e non esiterà a vaporizzarvi con uno spettacolo di luci e laser; sebbene sia una scena magnifica, il prezzo è la vostra morte!
Anche se le esatte origini di Necrozma sono avvolte nel mistero perfino per chi lo considera una divinità, secondo la storia tramandata dagli abitanti dell'Ultramegalopoli è un essere paragonabile ad una divinità che fu mutilato a causa dell'avarizia dell'uomo, infatti prima aveva una forma molto più potente e divina e che oggi possiamo vedere molto di rado rispetto a quando era completo. La luce che scorreva in lui formava gran parte del proprio corpo, donando un immenso potere a chiunque ne venisse irradiato. Proprio come Solgaleo e Lunala, anch'esso è capace di usare dell'energia negativa concentrata per aprire degli Ultravarchi, capacità che gli permise di viaggiare in numerosi universi per illuminarli con la propria luce, permettendo la prosperità in essi e dando un potere inimmaginabile, da cui derivano perfino i Cerchi Z e i Pokémon Dominanti che esistono nel nostro universo. Il popolo dell'Ultramegalopoli lo adorava al punto da offrirgli dei tributi, sperando che potesse aiutare il loro mondo, proprio per questo riuscirono ad avere un avanzamento tecnologico nettamente superiore al nostro, grazie al favore di questa splendente creatura; con il passare del tempo però, gli abitanti di quello stesso universo iniziarono a diventare avidi, pretendendo sempre più potere da Necrozma, mettendolo a dura prova. Alla fine ciò lo portò a subire danni gravissimi, causando la distruzione del suo stesso corpo e facendogli assumere quello che oggi noi consideriamo la sua forma normale. Il processo provocò un dolore immane all'essere che, privato della sua stessa luce, s'infuriò al punto da assorbire la luce presente nell'universo per lasciarne solo la quantità minima per permettere alle forme di vita di sopravvivere, portando l'Ultramegalopoli a rimanere nell'oscurità totale. In seguito si diresse nel nostro universo, ad Alola, dove aprì innumerevoli Ultravarchi, ma in questo stato indebolito gli abitanti della regione, assieme ai Numi Locali e a due misteriosi leggendari di un altro universo, riuscirono a costringerlo a ritirarsi nel proprio universo, dove gli abitanti affrontarono la creatura per secoli riuscendo a sigillarla all'interno della Torre Megalopoli. La sua prigionia comunque non avrebbe contenuto il suo potere a lungo, ed in un disperato atto nel trovare un modo di sconfiggere Necrozma e placare la sua furia, gli abitanti formarono l'Ultrapattuglia per trovare qualcuno in un altro universo che avrebbe potuto sconfiggerlo o distruggerlo. Approfittando della situazione per riscattarsi dalla perdita del marito, Samina, la direttrice della Fondazione Æther, decise di aiutarli fornendo loro le UC Ball e assistenza per le loro ricerche, solamente per aggirarli e tentare di diventare la Prescelta di Necrozma (con l'aiuto di Guzman, ex leader del Team Skull) per il proprio tornaconto, il che causò gli eventi che portarono all'Ultracrisi. Samina fallì e Necrozma, ormai risvegliato, si recò nel nostro universo, assorbì il potere di Solgaleo o Lunala (l'identità esatta non è chiara, essendoci prove contraddittorie), per poi portare il nostro universo in un'oscurità temporanea; aprì anche innumerevoli Ultravarchi per causare un'invasione di Ultracreature, mentre esso fuggì verso l'Ultramegalopoli. I Kahuna delle isole insieme ai Numi Locali riuscirono a contenere le Ultracreature, mentre un allenatore, la cui identità è incerta, si recò all'Ultramegalopoli dove ritrovò l'essere che fece ricorso a tutta la sua potenza, nonostante ancora mancassero pezzi del proprio corpo (i quali altri non erano che i Cerchi Z, Supercerchi Z e i cristalli Z), per questo provò un'immensa agonia durante la trasformazione. Fortunatamente, l'allenatore riuscì a sconfiggere Necrozma anche nel pieno dei suoi poteri, e tornò nella sua forma precedente, quella danneggiata, liberando il Pokémon leggendario posseduto per fuggire nuovamente nel nostro universo, dove si schiantò sul Monte Lanakila, tuttavia quando il cratere fu scoperto pubblicamente, lui non era più là, e l'Ultracrisi terminò non appena il nostro universo recuperò la propria luce.
Necrozma è un essere incredibilmente bizzarro ed affascinante, il quale non possiede alcun tipo di tessuto vivente nel suo corpo, ma è solo un costrutto fisico ed energetico animato grazie al prisma più grande possedente una mente senziente formata da energia luminosa e psichica, diversa da qualsiasi forma di luce conosciuta, tanto da essere chiamata ultraluce. Nella sua forma normale ha i piccoli arti inferiori ed è composto da vari prismi giganteschi, il più grande dei quali forma la sua coda altrimenti vuota. Il passaggio della luce attraverso la fessura esposta dietro la coda di Necrozma crea un modello unico di luce rifratta che esce da una piccola apertura nella parte anteriore della struttura che ne forma la testa, la quale crea un display di colori che sembrano formare una sorta di volto rudimentale, ma potrebbe trattarsi di una coincidenza che queste luci formino qualcosa di simile ad una faccia. Quest'entità non sembra aver bisogno di mangiare o respirare e pare sia alimentata solo dalla luce sfruttando gli enormi cristalli prismatici che ha sul dorso delle mani, che utilizza come condotti per assorbire e rifrangere quest'energia per ottenere specifiche lunghezze d'onda della luce trasformandola in ultraluce, che viene usata per alimentarsi e per sostenere il proprio corpo; senza di essa non sarebbe capace di liberare il proprio corpo da detriti minori che potrebbero posarsi sui suoi prismi, potendo addirittura coprirlo impedendogli di assorbire altra luce, oscurando del tutto il corpo e facendolo entrare in uno stato di coma. Il fatto che questo essere possa sopravvivere pur non avendo alcun tessuto organico, facendo uso solamente dell'ultraluce che genera, è un qualcosa di mai visto nel mondo Pokémon. Ciò che rende questa bestia interessante è che la forma cristallina dei suoi prismi interni possiede una composizione chimica che sembra essere impossibile da generare sulla Terra, a testimonianza del fatto che esso sia originario di un Ultramondo. Nonostante tutto, la sua anatomia gli dà accesso a delle capacità particolari, tra cui un’abilità e mosse totalmente esclusive: dal momento che i cristalli prismatici che ne formano il corpo sono molto resistenti e sono in grado di rifrangere qualsiasi tipo di energia, questo essere è classificato con l'abilità Scudoprisma, in quanto ha la capacità di disperdere parzialmente l'energia e la forza cinetica degli attacchi superefficaci con cui viene colpito, riducendo la loro potenza del 25% circa. Per attaccare sfrutta la struttura interna unica della sua coda per generare potenti attacchi basati su proiettili o raggi laser. Uno di questi focalizza l'energia del proprio corpo verso l'esterno attraverso il suo prisma centrale, riuscendo a generare globi instabili di ultraluce per poi lanciarli come proiettili che esplodono, generando un geyser energetico di ultraluce per danneggiare i nemici; questa mossa è nota come Geyser Fotonico, ed è sufficientemente potente da essere un'arma temibile, dato che la sua potenza dipende dalla forza offensiva maggiore di Necrozma, permettendo alla creatura di sfruttare tanto la propria forza fisica quanto la sua potenza energetica quando necessario. La mossa può essere potenziata ulteriormente, diventando la sua Mossa Z peculiare quando si trova in una forma differente da quella basica, nota come Fotodistruzione Apocalittica, per generare un attacco ancora più spietato e potente con più particolarità. Quando la luce entra dalla parte posteriore del prisma che compone la coda dell'essere e viene immagazzinata, l'energia psichica contenuta nell'ultraluce del suo corpo viene energizzata e la spara riflettendola dalla parte che sembra la testa come una sorta di raggi ottici, riuscendo a rispettare i tre requisiti necessari per generare un vero e proprio raggio laser grazie alla luce che passa attraverso Necrozma; dal momento che questa passa attraverso la parte anteriore del prisma, riesce a sfruttarne le sfaccettature e le anomalie strutturali dei cristalli facendo sì che il laser venga rifratto in un arcobaleno di colori che pian piano perde d'intensità man mano che viene emesso dal prisma, creando uno spettacolo di luci e laser potenzialmente letale; questa mossa è nota come Prismalaser e visto l'enorme impiego d'energia che l'essere deve usare, ha bisogno di ricaricarsi dopo ogni utilizzo, ma è molto più potente di un normale Iper Raggio ed è perfettamente capace di eliminare qualsiasi nemico osi ostacolare il suo cammino.

Necrozma è incredibilmente potente anche nel suo stato danneggiato, nonostante ciò lo porti ad usare un'energia più limitata di quanto potesse in passato; ad ogni modo, l'essere è capace di elevare le sue capacità di assorbire la luce in maniera inimmaginabile attaccandosi a grandi fonti d'energia luminosa per assorbirle, così facendo non solo riesce a drenare la luce di interi universi, ma può addirittura impossessarsi del corpo di organismi basati sulla luce, il che gli permette di assumere tre forme distinte oltre a quella normale. Le prime due si basano sulla possessione di due specifiche Ultracreature: Solgaleo e Lunala, dato che entrambi irradiano energia luminosa e possiedono la forma energetica giusta per permettere a Necrozma di impossessarsene. Entrando in questa stato, Necrozma prende il totale controllo della vittima e divide i segmenti del proprio corpo per attaccarli ad essa, mentre un campo energetico di ultraluce li irradia per unire efficacemente i due esseri, con la mente di Necrozma che domina in maniera assoluta. Quando Necrozma s'impossessa di Solgaleo con la forza o tramite l'ausilio del dispositivo noto come Necrosolix, Necrozma assume la forma Criniera del Vespro, diventando di tipo Psico/Acciaio, ma mantenendo la propria abilità, inoltre ottiene accesso alla mossa e Mossa Z peculiari di SolgaleoAstrocarica e Supercollisione Solare; acquisisce anche un enorme aumento della propria forza fisica, un considerevole potenziamento della sua resistenza fisica, uno moderato a quella speciale, una leggera riduzione della potenza dei suoi attacchi speciali ed una lieve diminuzione della sua velocità, potenziando Necrozma dal punto di vista fisico, rendendolo un essere ancora più feroce, capace di lacerare i nemici usando i quattro arti che ha sulla schiena. Quando invece s'impossessa di Lunala, sempre tramite la forza o con l'ausilio del dispositivo noto come Necrolunix, Necrozma assume la forma Ali dell'Aurora, diventando di tipo Psico/Spettro, ma mantenendo la propria abilità, inoltre ottiene accesso alla mossa e Mossa Z peculiari di LunalaRaggio d'Ombra e Deflagrazione Lunare; acquisisce anche un enorme potenziamento della propria resistenza agli attacchi speciali, un considerevole aumento della potenza dei suoi attacchi speciali, una forza e resistenza fisica leggermente superiori ed una lieve diminuzione della sua velocità, potenziando Necrozma dal punto di vista speciale, rendendolo un vero e proprio mostro devastante da fronteggiare, dato che espelle continuamente la propria energia mentre afferra i nemici con i suoi enormi artigli per finirli brutalmente.

L'ultima e la più potente forma di Necrozma, che altro non è che la sua vera forma, è nota con il nome di UltraNecrozma, anche se assumerla non è così facile visto che è incapace di contenere così tanta energia senza provocargli un'immensa agonia; tuttavia esiste un cristallo Z particolare, l'UltraNecrozmium Z che pare essere un pezzo fondamentale del suo corpo prima che venisse mutilato parecchi secoli fa e prima di diventare l'ammasso di pezzi rotti che oggi conosciamo. Nonostante sia incapace di immagazzinare l'ultraluce efficacemente per sfruttarla appieno nella sua normale forma, quando assume una delle sue forme fuse può usare il cristallo Z per riparare temporaneamente i danni subiti dal proprio corpo, assimilando del tutto l'ospite con un processo chiamato Ultraesplosione, le cui funzionalità somigliano molto a quelle della MegaEvoluzione. Questo processo riorganizza i pezzi del suo corpo, mentre l'ultraluce si espande e li ricollega per formare una creatura massiccia e draconica: la sua vera forma. In questa forma Necrozma può usare completamente tutti i suoi poteri, facendogli assumere anche il suo tipo originale, Psico/Drago, e ottenendo l'abilità Cerebroforza a causa della connessione che lega il suo nucleo centrale con il resto del corpo, riuscendo addirittura a mantenere le capacità della forma assunta precedentemente; inoltre, rispetto alla sua forma normale ottiene un aumento catastrofico della forza fisica, una velocità incredibilmente superiore, una maggiore potenza nell'uso degli attacchi speciali, un leggero aumento della sua resistenza agli attacchi speciali ed una lieve riduzione alla sua resistenza fisica (dal momento che le parti fisiche ora sono sparse per il corpo). Ora Necrozma è capace di rilasciare proiettili e raggi laser dal corpo a piena potenza, e nonostante non sia resistente quanto le sue forme fuse dato che ora è formato quasi interamente da ultraluce, rimane tra i Pokémon più potenti conosciuti, arrivando a surclassare le forme note di Arceus. Senza alcun dubbio, esso è una forza inarrestabile a cui pochi possono tenere testa e sebbene sia improbabile che Necrozma riesca ad ottenere tale forma permanentemente, di sicuro chiunque sia sulla nostra Terra che negli Ultramondi rimarrà strabiliato dalla sua luce accecante e dalle sue capacità combattive.

Nonostante tutto il suo potere, osservando il suo comportamento è chiaro che Necrozma è un essere sofferente e che la mancanza di ultraluce stabile nel corpo lo rende addirittura feroce e facilmente irritabile. Nonostante la creatura possa sembrare tranquilla in un primo momento, è in realtà chiaro il dolore che prova, tanto che talvolta si mette a colpirsi da solo, similmente ad un neonato, dimostrando l'enorme agonia che gli provoca tale forma. Si ritiene che questo dolore sia dovuto alla mancanza di un'energia diretta al suo prisma centrale, facendo sì che l'energia psichica al suo interno cambi a livelli irregolari, causando la sua natura irascibile, motivo per il quale spesso attacca ferocemente chiunque osi soltanto avvicinarsi a lui, indipendentemente da quanto innocuo ed innocente sia. Nonostante ciò non bisogna malgiudicare questo essere, visto che ha sofferto una tortura tremenda per millenni e non ha quasi nessun modo per contenere la propria agonia. Quando assume una delle sue forme fuse, il flusso di ultraluce si stabilizza, causandogli molto meno dolore, ma rimane sempre molto feroce e difficile da tenere a bada, anche se fa uso del potere del suo ospite, anche perché non è in grado di mantenere queste forme a lungo senza l'ausilio del Necrosolix o del Necrolunix, i quali aiutano i pezzi di Necrozma ad adattarsi alla forma senza che provi alcun dolore; inoltre permettono anche di calmarlo quando assume la sua vera forma, visto che altrimenti il corpo danneggiato non sarebbe capace di contenere tutto quel potere, e solo tramite il cristallo Z ad esso associato riesce ad usufruire di tutto il suo potere senza farsi del male. Sembra che se dovesse assumere una forma riuscendo a rimanere libero dal dolore sia alquanto docile, senza che rischi di causare ulteriori danni, placando addirittura la sua sete di luce, quindi, nonostante sia l'Ultracreatura più pericolosa esistente, ha pur sempre un cuore e lo dimostrerà non appena ha modo di liberarsi della sofferenza che lo ha tormentato per così tanto tempo.
Considerato una potente divinità di luce che supera in potenza la maggior parte dei Pokémon conosciuti, Necrozma ora è un essere danneggiato e brutale, capace di assorbire la luce di un intero universo per usarla contro chiunque osi imprigionarlo o distruggerlo. Essendo il Pokémon Spettro più potente nella sua forma Ali dell'Aurora (assieme a Giratina e Lunala ed escludendo Arceus), di sicuro sono in pochi quelli capaci di fermare quest'essere tormentato dal dolore, specie se ha della luce da divorare. Se mai doveste avere la sfortuna di incontrare questo costrutto senza avere una squadra di Pokémon capace di tenergli testa, l'unica opzione sensata sarebbe fuggire, nella speranza che esso non vi insegua per spegnere la flebile luce della tua vita!

Marshadow

Artwork802.png

Spoiler

Marshadow (noto come Pokémon Vivinombra) è un Pokémon Leggendario di tipo Lotta/Spettro che sembra sia stato avvistato dove è stato visto anche Ho-Oh, in particolare in templi sacri a lui dedicati. Sebbene sia così timoroso da non farsi mai vedere dagli altri, Marshadow è un essere ingannevole che può sfruttare qualsiasi cosa l'avversario usi contro di lui, ma con maggiore potenza. Riuscire a vedere questo misterioso essere è quasi impossibile, ma forse ciò è dovuto al fatto che non state guardando con attenzione, visto che è difficile notare un Pokémon che riesce letteralmente a viaggiare nelle ombre altrui senza farsi notare!

Marshadow è un leggendario che è stato visto estremamente di rado, dato che è così esperto nel nascondersi che molti neppure sono a conoscenza della sua esistenza senza che ne vengano informati dai pochi che lo conoscono; ciò è dovuto alla sua natura, siccome questo essere è timido ed insicuro, tanto da vivere nelle ombre altrui, proprio come i Gengar, ma differentemente da questi ultimi, Marshadow non ha alcuna intenzione cattiva nei confronti di chi segue ed uscirà dall'ombra solo quando assolutamente certo di non poter essere visto da nessuno. Le ombre non sono l'unica cosa in cui questa creatura può nascondersi o possa imitare (cosa evidente dal suo stile di combattimento), questo perché differentemente da ogni altro Pokémon Marshadow è mentalmente ed emozionalmente come un foglio bianco, con l'eccezione di alcune emozioni basilari ed uno spirito combattivo che lo ha portato a migliorarsi rispetto a chiunque altro, perciò iniziò ad imitarli nascondendosi nella loro ombra e formando un legame spirituale per breve tempo, il che non solo gli permette di percepirne le emozioni, ma anche di apprendere la loro mentalità e lo stile di combattimento, cosa parecchio evidente quando i suoi occhi s'illuminano e quando si dissipa la coltre che copre il suo cappuccio quando combatte facendo uso del pugilato a vuoto. Ciò che rende Marshadow una vera minaccia e che è capace di usare delle abilità particolari con cui riesce a padroneggiare qualsiasi stile di combattimento da solo, riuscendo a superare perfino coloro che imita, permettendogli di adattarsi ad ogni situazione e di combattere con più efficienza qualsiasi nemico; ciò è un riflesso della sua mossa peculiare Ombrafurto, che usa non solo per copiare le alterazione di statistiche positive dell'avversario, ma anche per eliminarle alla vittima, permettendogli di attaccare con più potenza usando i potenziamenti rubati a proprio favore, inoltre, tramite l'uso del Marshadium Z, l'essere può sfruttare appieno le sue capacità naturali per eseguire la sua Mossa Z peculiare: Colpo Eptastellare Rubanima, con cui riesce ad infliggere danni immensi contro quasi chiunque sia così stolto da affrontare Marshadow senza una protezione adeguata. Il lato negativo di queste capacità d'imitazione avanzate è che Marshadow tende a copiare chiunque, perciò se dovesse imitare una persona malvagia anche Marshadow diventerà malvagio, al punto da portarlo a fare cose terribili, che normalmente non farebbe mai, perciò è consigliato per qualsiasi allenatore dovesse trovarsi a fronteggiarlo di stare all'erta e di non farsi assalire dalla propria negatività, se si vuole evitare il peggio.

Purtroppo non ci sono molte informazioni sul come si sia originato e che cosa sia veramente, ma è noto che possiede un legame molto speciale con Ho-Oh, tanto da essere l'araldo ufficiale del leggendario uccello. Quando Ho-Oh vede una persona interessante, dal cuore puro e che merita d'essere messo alla prova con una lotta, mentre le vola sopra farà cadere un'Ala d'Iride, in modo da scoprire se il suo cuore è malvagio o meno. Questi fortunati allenatori sono chiamati "Eroi dell'Arcobaleno", poi è compito di Marshadow seguire e vegliare sull'allenatore, intervenendo solo se strettamente ed assolutamente necessario. Questa natura imparziale è dovuta alla mente praticamente vuota di Marshadow, il che è perfetto per assumere il ruolo di giudice nei confronti del potenziale Prescelto. Se chi viene invitato ad un qualunque nido di Ho-Oh ha un cuore malvagio, l'Ala d'Iride si scurirà, perdendo i suoi splendenti colori, e se Marshadow dovesse entrare in contatto con essa lo corromperà rendendolo malvagio e portandolo ad attaccare e a tentare di uccidere chiunque osi incontrare Ho-Oh, indipendentemente se malvagio o meno. Se invece l'Eroe dell'Arcobaleno dovesse essere minacciato da qualcuno, sarà compito suo proteggerlo fino all'arrivo di Ho-Oh per sfidarlo, assicurandosi che esso ottenga il favore concessogli. E' del tutto ignoto sul come si sia formato questo legame fra Ho-Oh e Marshadow, ma è considerato sacro, per questo egli, nella sua neutralità, non si rifiuterà mai nel sorvegliare chiunque detenga un'Ala d'Iride.

Nascondendosi nell'oscurità delle ombre, ed apparendo solo per coloro che sono stati scelti, Marshadow è indubbiamente un mostro enigmatico, ma altrettanto carino, in grado di rivelarsi un avversario ostico in combattimento. Potendo sfruttare una serie di attacchi per fronteggiare qualsiasi nemico anche nei momenti più difficili, cercare quest'essere spettrale sarà un'esperienza unica per chiunque sia benedetto da un'Ala d'Iride. Se si dovesse incontrare questa creatura, è meglio avere con sé Pokémon molto resistenti fisicamente e che possano usare tattiche in grado di sopportare i suoi assalti; anche se una strategia sembra funzionare, poi potreste disperarvi più che mai se Marshadow dovesse riuscire a rovesciare la situazione per usare la vostra stessa tattica contro di voi!

Blacephalon

Artwork806.png

Spoiler

Blacephalon (noto come Pokémon Pirotecnico), conosciuto anche come UC Fragor, è un’Ultracreatura di tipo Fuoco/Spettro originaria di un Ultramondo ignoto. Colorati e fiammeggianti al punto che perfino i clown li trovano impressionanti, i Blacephalon sono potenti prestigiatori capaci di rendere miserabile la vita di chiunque li consideri una preda. Nonostante non sembrino minacciosi, è saggio avvicinarsi a loro con cautela, altrimenti si finisce per essere bruciati e fatti esplodere da loro non appena perdono letteralmente la testa!
Le Ultracreature sono un tipo di Pokémon da altri universi identificati come Ultramondi. Periodicamente, nella regione di Alola può capitare che si aprano dei portali warp collegati al loro mondo, e mentre nella stragrande maggioranza dei casi ciò non causa alcun problema, se qualcuno dovesse accidentalmente entrare in un Ultramondo ed uscirne, l'energia dell'Ultravarco a cui sono stati esposti potrebbe renderli un faro che attrae questi esseri. Sfruttando gli Ultravarchi per uscire da un Ultramondo, queste creature perseguitano le persone irradiate da questa energia nel disperato tentativo di poter tornare a casa, per poi scoprire, con grande rammarico, che era solo un abitante di quel mondo in cui ora sono prigionieri, questo è il destino di tutte le Ultracreature avvistate nella regione di Alola. Nonostante il loro aspetto terrificante, le Ultracreature sono comunque Pokémon e mentre le normali Poké Ball difficilmente riescono a catturarli, una nuova tecnologia è stata sviluppata dando vita alle UC Ball, in grado di catturarli efficacemente. Anche se questi esseri possiedono enormi poteri e sono completamente estranei nel nostro mondo, senza un luogo dove andare, spesso iniziano ad avere atteggiamenti violenti e attaccano tutto ciò che non conoscono, rendendoli potenziali minacce per Pokémon e soprattutto umani. Nonostante la loro forma e le loro abilità si differenzino moltissimo, tutte le normali Ultracreature condividono l'abilità Ultraboost: questa loro abilità è dovuta alle radiazioni degli Ultravarchi che hanno usato per arrivare in questo mondo; sebbene tale energia sia molto più potente prima della cattura, essi ne conservano ancora il potere per combattere, potenziando drasticamente le loro migliori caratteristiche ogni volta che sconfiggono un avversario. Sebbene siano estremamente pochi gli allenatori che avranno mai l'occasione di incontrare queste bestie - per di più ormai tutti gli esemplari noti presenti alla regione di Alola sono stati catturati - se un giorno dovessero arrivarne altre, state attenti mentre le cercate nella speranza di catturarle.

I Blacephalon sono le uniche Ultracreature comuni di tipo Spettro ad oggi note, e la loro insolita fisionomia testimonia le proprietà ultraterrene che possiedono. Anziché essere costituiti da una forma di tessuto vivente noto, il corpo dei Blacephalon è composto da energia spirituale altamente condensata e solidificata in una forma fisica mai vista sulla faccia del pianeta, il che non solo va a spiegare la loro massa incredibilmente bassa nonostante le loro dimensioni, ma anche le abilità caratteristiche degli Spettri che anche loro possiedono, spiegando il perché della loro classificazione, ma ciò che veramente distingue i Blacephalon sono le loro capacità ed abilità legate al tipo Fuoco, visto che sono pochi gli Spettri capaci di generare delle fiamme con altrettanta facilità. La maggior parte dei loro attacchi di tipo Fuoco sembra sia dovuta ad un gas infiammabile prodotto dal foro dove dovrebbe esserci il collo, che poi viene incendiato con una piccola esplosione d'energia spirituale caricata, tuttavia c'è un attacco che viene eseguito in maniera molto differente. I Blacephalon sono le uniche Ultracreature non leggendarie (assieme ai Kartana) ad avere una mossa peculiare, in questo caso Sbalorditesta, e la sua incredibile potenza la rende un'arma devastante da usare in combattimento. Differentemente dalla maggior parte degli esseri viventi, il nucleo del sistema nervoso centrale di queste creature, o qualunque cosa abbiano al suo posto, si trova all'interno del loro sottile torso, e l'unica cosa davvero importante presente nella loro testa sono gli occhi, che sono le piccole palle gialle presenti ai lati della testa. Dato che la testa è collegata al corpo semplicemente da una flebile connessione d'energia spirituale e da nulla di fisico, questi possono facilmente manipolare la sua posizione anche solo per inquietare i nemici, perciò sono perfettamente in grado di decapitarsi tagliando questo legame per poi usare la testa come fosse un proiettile; normalmente questo attacco sembrerebbe inutile dato che la testa non solo è intangibile, ma l'utilizzatore deve anche sacrificare il 50% delle sue forze combattive per farsi ricrescere una nuova testa. In realtà, questa tecnica è a dir poco mortale, visto che una volta che la testa viene lanciata essa esploderà, causando una massiccia deflagrazione di luci non appena entra in contatto con il bersaglio. Ciò è dovuto al fatto che l'esterno della testa è ricoperto da una secrezione che esplode al contatto a forma di piccole sfere colorate che ne decorano la superficie, e sebbene l'esplosivo sia sufficientemente stabile da poter essere leggermente manipolato, se viene applicata sufficiente forza va a causare una violenta reazione di decomposizione termica, che causerà l'esplosione della testa seguita da un coreografico spettacolo di luci dovuti alla presenza di alluminio, cloruro di calcio, carbonato di stronzio e cloruro di rame contenuti nelle piccole strutture a sfera, che danno l'illusione che siano solide. Di sicuro è uno degli attacchi Fuoco più potenti esistenti, specie considerando l'enorme potenza con cui riescono ad usare gli attacchi speciali; come se non bastasse, il potenziamento dell'Ultraboost avvenuto negli esemplari non appena arrivati nel nostro universo a causa dell'elevata esposizione all'Ultraenergia, ha ulteriormente incrementato la potenza dei loro attacchi speciali (che è raddoppiata rispetto alla norma).

Dato che il loro corpo è molto sottile e non sono molto resistenti, questi esseri prediligono un approccio più offensivo, sfruttando la loro agilità al massimo, perciò hanno dovuto trovare un modo subdolo per ottenere le energie di cui hanno bisogno per sopravvivere. Proprio come altri Spettri, queste creature si nutrono principalmente di energia vitale e devono farlo regolarmente, specie perché il loro corpo condensato necessita di una grande quantità d'energia per auto-rigenerarsi dai danni che i loro stessi attacchi potrebbero causare. Non appena queste creature s'imbattono in una preda adeguata per potersi nutrire, si abbasseranno a terra, scivolando silenziosamente e cercando di mantenere la testa quanto più eretta possibile per evitare di scatenare un'esplosione prima del previsto; una volta che si trovano alle spalle della vittima, essi si decapitano silenziosamente per poi lanciare la testa contro il bersaglio, l'esplosione risultante il più delle volte è sufficiente per stordire la preda, dando al Blacephalon l'occasione di avvinghiarsi su di essa per assorbirne una grande quantità d'energia vitale, per poi scivolare via altrettanto rapidamente. Danneggiarli è alquanto difficile, visto che il loro corpo sottile e la loro agilità permettono loro di muoversi e ruotare rapidamente per schivare gli attacchi, spesso dando l'impressione che stiano danzando per prendersi gioco del nemico, il che li rende Pokémon divertenti da allenare ma anche pericolosi, visto che sono soliti far esplodere la loro testa per compiere qualche scherzo abbastanza comunemente, ciò non solo li porta a sprecare inutilmente le proprie forze combattive di cui hanno bisogno, ma anche ad indebolirsi fin troppo prima che debbano usare veramente la loro mossa peculiare, rendendo i Blacephalon una potenziale minaccia tanto per il suo allenatore quanto per i suoi avversari, perciò è un comportamento che dev'essere corretto rapidamente, altrimenti potrebbe causare disastri anche abbastanza frequentemente.

Dall'aspetto spensierato ed implacabilmente devastanti nei combattimenti più offensivi, i Blacephalon sono indubbiamente mostri intriganti capaci di far pesare davvero uno scontro, nonostante il loro poco peso, spesso con risultati esplosivi. Essendo i Pokémon Fuoco e Spettro con il più alto attacco speciale (escludendo le MegaEvoluzioni) e possedendo un attacco capace di lasciare ben più che un semplice mal di testa, è consigliato per qualsiasi allenatore non farsi ingannare dal loro aspetto colorato, se vogliono mantenere i propri Pokémon al sicuro. Anche se non si dovesse avere intenzione di affrontarli, è sempre bene stare attenti anche durante i momenti di svago: portarne uno in una festa di compleanno per bambini potrebbe sembrare una buona idea, ma è meglio tener d'occhio questi clown demoniaci, altrimenti con il loro prossimo trucco potrebbero rendere quella stessa festa l'ultima per il festeggiato!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

sappiate che (escluso Gastly che è stato per introdurre) gli altri verranno postati puntualmente a mezzanotte in punto XD


ora sto facendo un po di ricerche per Haunter per scriverlo e a mezzanotte in punto lo pubblico ;)


Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Ottimo lavoro, veramente carino ed originale :3


Colgo l'occasione per rompere le scatole e fare la maestrina :mki: Mannò dai, lo faccio per aiutare :3


Ho notato due piccoli errorucci, ovvero: proprio all'inizio del secondo paragrafo, che comincia con "Anche se la maggior parte degli Spettri riescono a creare una forma fisica per manifestarsi nel nostro mondo [...]" Ecco, dovrebbe essere: "Anche se la maggior parte degli Spettri riesce [...]", perché il soggetto è "la maggior parte", non gli Spettri.


Poi un'altra sciocchezzuola, quando parli della mossa Mangiasogni: "questo non è da stupirsi considerando che la famiglia evolutiva dei Gastly si nutre di sogni e paura [...]", ecco, quel "non è da stupirsi" è un po' bruttino da leggere, io direi piuttosto: "non c'è da stupirsi" oppure "questo non deve stupire"


 


Per il resto nulla da dire, magari andrebbe aggiunta qualche virgola in più, che non fa mai male, ma complimenti :3


Modificato da ★Giuls92

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Ottimo lavoro, veramente carino ed originale :3

Colgo l'occasione per rompere le scatole e fare la maestrina :mki: Mannò dai, lo faccio per aiutare :3

Ho notato due piccoli errorucci, ovvero: proprio all'inizio del secondo paragrafo, che comincia con "Anche se la maggior parte degli Spettri riescono a creare una forma fisica per manifestarsi nel nostro mondo [...]" Ecco, dovrebbe essere: "Anche se la maggior parte degli Spettri riesce [...]", perché il soggetto è "la maggior parte", non gli Spettri.

Poi un'altra sciocchezzuola, quando parli della mossa Mangiasogni: "questo non è da stupirsi considerando che la famiglia evolutiva dei Gastly si nutre di sogni e paura [...]", ecco, quel "non è da stupirsi" è un po' bruttino da leggere, io direi piuttosto: "non c'è da stupirsi" oppure "questo non deve stupire"

 

Per il resto nulla da dire, magari andrebbe aggiunta qualche virgola in più, che non fa mai male, ma complimenti :3

Ti ringrazio, ho corretto le parti segnalate, naturalmente se me lo fate notare io ne sono felice perchè voglio che le descrizioni ed analisi siano più corrette possibili ;)

 

 

Se lo posti a mezzanotte e 1 secondo, hai perso!

XD va bene, cmq quella di Haunter sta venendo più macabra del previsto XD una parte ho fatto copia incolla perchè tanto parla della stessa cosa più o meno, ho modificato certe cose per incentrare il discorso più su Haunter, cmq tra poco sarà  finito Haunter ;)

Postato Haunter, domani Gengar (con tanto di descrizione anche a MegaGengar)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Rieccomi qua :mki: Allora, ho letto tutto con interesse e devo dire che mi stai facendo piacere il tipo Spettro, davvero! Haunter è così...carino xD Ho notato diversi errori, ma non sono gravi, anzi, sono errori penso dettati dalla distrazione, nulla di che :3 Te li faccio notare lo stesso! Spero tu riesca a rintracciare i pezzettini che ti cito:


 


"Anche se la maggior parte degli Spettri riesce a creare una forma fisica per manifestarsi nel nostro mondo, (aggiungi una bella virgola qui, che fa riprendere fiato) i Gastly e gli Haunter mantengono questa forma fisica al minimo per poter usare al massimo i loro poteri spirituali, infatti il corpo di un Gastly o di un Haunter è formato dal 95% di gas mentre il restante (manca solo una n!) 5% da elementi metallici pesanti che sono magnetizzati per facilitare la levitazione [...]" 


 


"A causa di questo (questa) fisicità  ridotta i Gastly e gli Haunter hanno una resistenza e una forza fisica estremamente bassa, ma in compenso sono molto veloci ed hanno un'attacco speciale (niente apostrofo :3) molto elevato per Pokémon come loro."


 


"Gli Haunter hanno un leggiero (senza la i) vantaggio rispetto ai Gastly, infatti loro hanno una struttura atomica più stabile senza compromettere la loro intangibilità , ciò conferisce a loro forza fisica (meglio dire semplicemente "conferisce loro")"


 


"Se la vittima è a portata di mano, (io ci metterei una virgola, che non fa mai male :3) un Haunter la leccherà  (mancava un'h) all'istante con la lingua gassosa iniziando dal torso fino alla faccia in modo da garantire che le tossine si spargono (spargano, per essere pignoli) per tutto il corpo per massimizzarne l'effetto della leccata [...]"


 


"Anche se non sono tra i migliori Pokémon per resistere ai danni o per durare per lotte durature [...]" Questo è un microscopico consiglio che puoi anche evitare di seguire, è un po' una ripetizione, potresti dire "per durare nelle lotte lunghe" o qualcosa di simile :3


 


Non ti far spaventare da tutta la roba in rosso! E' per farti notare meglio gli errorini ^^


Boh, per il resto mi pare vada tutto bene!


 


Comunque bravo, si vede che adori gli Spettri xD


Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Rieccomi qua :mki: Allora, ho letto tutto con interesse e devo dire che mi stai facendo piacere il tipo Spettro, davvero! Haunter è così...carino xD Ho notato diversi errori, ma non sono gravi, anzi, sono errori penso dettati dalla distrazione, nulla di che :3 Te li faccio notare lo stesso! Spero tu riesca a rintracciare i pezzettini che ti cito:

 

"Anche se la maggior parte degli Spettri riesce a creare una forma fisica per manifestarsi nel nostro mondo, (aggiungi una bella virgola qui, che fa riprendere fiato) i Gastly e gli Haunter mantengono questa forma fisica al minimo per poter usare al massimo i loro poteri spirituali, infatti il corpo di un Gastly o di un Haunter è formato dal 95% di gas mentre il restante (manca solo una n!) 5% da elementi metallici pesanti che sono magnetizzati per facilitare la levitazione [...]" 

 

"A causa di questo (questa) fisicità  ridotta i Gastly e gli Haunter hanno una resistenza e una forza fisica estremamente bassa, ma in compenso sono molto veloci ed hanno un'attacco speciale (niente apostrofo :3) molto elevato per Pokémon come loro."

 

"Gli Haunter hanno un leggiero (senza la i) vantaggio rispetto ai Gastly, infatti loro hanno una struttura atomica più stabile senza compromettere la loro intangibilità , ciò conferisce a loro forza fisica (meglio dire semplicemente "conferisce loro")"

 

"Se la vittima è a portata di mano, (io ci metterei una virgola, che non fa mai male :3) un Haunter la leccherà  (mancava un'h) all'istante con la lingua gassosa iniziando dal torso fino alla faccia in modo da garantire che le tossine si spargono (spargano, per essere pignoli) per tutto il corpo per massimizzarne l'effetto della leccata [...]"

 

"Anche se non sono tra i migliori Pokémon per resistere ai danni o per durare per lotte durature [...]" Questo è un microscopico consiglio che puoi anche evitare di seguire, è un po' una ripetizione, potresti dire "per durare nelle lotte lunghe" o qualcosa di simile :3

 

Non ti far spaventare da tutta la roba in rosso! E' per farti notare meglio gli errorini ^^

Boh, per il resto mi pare vada tutto bene!

 

Comunque bravo, si vede che adori gli Spettri xD

Ahahah ti dovresti cambiare nick in "La professoressa di Pokemon Millennium" e in firma: Offro lezioni private di grammatica. 0.20pp all'ora xD

 

Scusate l'offtopic...comunque veramente ottima idea Zarxiel :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Rieccomi qua :mki: Allora, ho letto tutto con interesse e devo dire che mi stai facendo piacere il tipo Spettro, davvero! Haunter è così...carino xD Ho notato diversi errori, ma non sono gravi, anzi, sono errori penso dettati dalla distrazione, nulla di che :3 Te li faccio notare lo stesso! Spero tu riesca a rintracciare i pezzettini che ti cito:

 

"Anche se la maggior parte degli Spettri riesce a creare una forma fisica per manifestarsi nel nostro mondo, (aggiungi una bella virgola qui, che fa riprendere fiato) i Gastly e gli Haunter mantengono questa forma fisica al minimo per poter usare al massimo i loro poteri spirituali, infatti il corpo di un Gastly o di un Haunter è formato dal 95% di gas mentre il restante (manca solo una n!) 5% da elementi metallici pesanti che sono magnetizzati per facilitare la levitazione [...]" 

 

"A causa di questo (questa) fisicità  ridotta i Gastly e gli Haunter hanno una resistenza e una forza fisica estremamente bassa, ma in compenso sono molto veloci ed hanno un'attacco speciale (niente apostrofo :3) molto elevato per Pokémon come loro."

 

"Gli Haunter hanno un leggiero (senza la i) vantaggio rispetto ai Gastly, infatti loro hanno una struttura atomica più stabile senza compromettere la loro intangibilità , ciò conferisce a loro forza fisica (meglio dire semplicemente "conferisce loro")"

 

"Se la vittima è a portata di mano, (io ci metterei una virgola, che non fa mai male :3) un Haunter la leccherà  (mancava un'h) all'istante con la lingua gassosa iniziando dal torso fino alla faccia in modo da garantire che le tossine si spargono (spargano, per essere pignoli) per tutto il corpo per massimizzarne l'effetto della leccata [...]"

 

"Anche se non sono tra i migliori Pokémon per resistere ai danni o per durare per lotte durature [...]" Questo è un microscopico consiglio che puoi anche evitare di seguire, è un po' una ripetizione, potresti dire "per durare nelle lotte lunghe" o qualcosa di simile :3

 

Non ti far spaventare da tutta la roba in rosso! E' per farti notare meglio gli errorini ^^

Boh, per il resto mi pare vada tutto bene!

 

Comunque bravo, si vede che adori gli Spettri xD

Ti ringrazio di cuore per tutte le correzioni, anche se è cose che possono sembrare da poco ci tengo che le mie analisi sugli Spettri siano corrette in ogni forma :)

 

 

Ahahah ti dovresti cambiare nick in "La professoressa di Pokemon Millennium" e in firma: Offro lezioni private di grammatica. 0.20pp all'ora xD

 

Scusate l'offtopic...comunque veramente ottima idea Zarxiel :)

Ti ringrazio di cuore ^^

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Ho finito l'analisi di Gengar, dovrei solo ricontrollarla e a mezzanotte la pubblico ;) cmq come immaginavo è uscita più lunga di Gastly e Haunter a causa della MegaEvoluzione, ma credo vi piacerà  un sacco ;)


Gengar è pronto dobbiamo solo aspettare qualche ora prima che venga pubblicato XD gli errori più grandi li ho corretti (o almeno quelli che ho notato) se qualcuno dopo la pubblicazione si accorge di altri errori e me lo fa notare, sarebbe un gesto molto apprezzato ^^

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Tra meno di un ora pubblico Gengar ;)


Dopo alcuni problemi con il sito ho finalmente pubblicato Gengar, buona lettura e ditemi che ne pensate e mi raccomando segnalatemi gli errori ;)

Il prossimo è Misdreavus

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

stabilizzazione rende Gengar una creaure di terra priva della precedente capacità  di galleggiare in aria, tuttavia avendo il corpo composto dagli.


^


 


Ho notato solo quell'errore :) Comunque grazie è stato un piacere leggere tutta l'analisi di Gengar. Non vedo l'ora di Mismagius visto che è uno dei miei pokemon preferiti!!!


Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Crea un account o accedi per commentare

E' necessario essere iscritto a Pokémon Millennium per poter commentare

Crea adesso un account

Registra un nuovo account nella nostro forum. E' semplice!

Crea un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui!

Accedi adesso

  • Utenti nella discussione   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.

×