Vai al commento


Hydrangea

Utente
  • Messaggi

    1.846
  • Punti Fedeltà

  • Iscrizione

  • Feedback

    100%
  • PokéPoints

    PP 27.43

Informazioni su Hydrangea

  • Grado
          
  • Compleanno 01/02/1999

Informazioni del Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Pokémon Preferito
    Grovyle

Codici Amico

  • Codice Amico 3DS
    2895 6807 2483

Visitatori recenti del profilo

21.501 visite profilo
  1. Ma stiamo parlando di Pokémon, il franchise che fa più soldi al mondo. Ed il gioco costa 60€, che è prezzo pieno per un gioco Switch e 20€ in più di S&M. Non si può accettare che il franchise più lucrativo al mondo sbarchi sulla generazione corrente con un titolo a prezzo pieno del quale grafica e musica (che secondo me in realtà non è un problema di SwSh) possono essere messi in discussione. Ti rigiro l'affermazione: se c'è un gioco che si può criticare perché non sfrutta il suo nuovo hardware esso è proprio quello prodotto da un'azienza così grande, importante e che ha usato le sue ambizioni (in fatto di grafica) per giustificare la riduzione delle creature di più del 50%, in un franchise del quale motto si traduce in "acchiappali tutti!". Ed il prezzo del gioco è, ricordo, più alto del 50% rispetto agli ultimi titoli. Il gioco digitale può cancellare i file nella scheda SD, i modelli distanti appaiono dal terreno nella maniera più anti-estetica possibile, e nei titoli di coda appare letteralmente un cursore: questi giochi sono circondati da un'aura di incompetenza che è assolutamente inaccettabile. E, con tutto ciò premesso, voglio una giustificazione per spendere 60€, il prezzo più alto che un singolo gioco Pokémon sia mai costato, per acquistare l'unico gioco Pokémon nel quale non posso nemmeno ottenere il mio pokémon preferito. E passi il paragone con Octopath Traveler, se si desidera, ma Undertale è un gioco che compri a 15€ (col prezzo di Sword/Shield compri quattro copie di Undertale) - indie, tra l'altro. Concesso che il gioco piaccia e doni emozioni così come è concesso che si mangi, perdonami il paragone, da McDonald's per godersi il cibo. Ma io, di mio, come posso disprezzare la qualità di quest'ultimo, criticherò fino allo sfinimento Sword/Shield alla luce di ciò che questi giochi Pokémon sarebbero potuti essere. In una generazione che ha portato Zelda ad avere Breath of the Wild (che ha rivoluzionato la serie), Fire Emblem ad avere Three Houses (che ha rivoluzionato la serie), Super Mario ad avere Odyssey (che ha rivoluzionato la serie)... io personalmente mi rifiuto di star zitto passivamente di fronte a questa mediocrità.
  2. Stai fondamentalmente dicendo che non si possa giudicare un gioco senza giocarlo, argomentando però che giocarlo comunque nonostante la critica sia una dimostrazione di ipocrisia. In primo luogo trovo i leak totalmente legittimi per giudicare il gioco, perché il cosiddetto dexit sommato alla menzogna di Gamefreak è una ragione di condanna che definisco estremamente valida alla luce delle lacune del gioco che sono palesi e ben visibili; in secondo luogo penso proprio che l'opinione generale non migliorerà rispetto a SwSh. Io, comunque, non acquisterò questi giochi, neanche usati. Rubando una frase già detta mille volte, giudicherò in futuro se comprare o meno pokémon spada lunga e scudo pesante che avranno dentro tutti i pokémon perché Gamefreak "ha ascoltato le richieste dei fan #thankyougamefreak". Preach. Non per essere aggressivi, ma la frase "non è neanche il peggiore" mi sembra relativamente fuori luogo se si mette in prospettiva come sono "invecchiati" gli altri titoli. I primi R/B/G/Y saranno pure giochi vecchi, ormai, ma sono invecchiati guadagnandosi in pieno il titolo di videogiochi che hanno rivoluzionato il videogioco sotto molteplici aspetti: ogni gioco pokémon ha avuto un impatto travolgente, e questi nuovi titoli rappresentano, secondo me, il primissimo gioco pokémon che sembra realmente "nato vecchio", perché quasi non si direbbe un gioco per Nintendo Switch in alcuni punti (per carità, le città sono rese bene), e se non conoscessi la serie e qualcuno mi dicesse che let's go è uscito DOPO questi titoli, probabilmente ci crederei.
  3. chissà sei sei ancora attivo 

    1. Mostra commenti precedenti  6 altro
    2. Hydrangea

      Hydrangea

      Ooooh mi ricordo il forum! ;; Rivoglio il tempo libero.

    3. JustCocco

      JustCocco

      in caso ti aspettiamo con ansia per qualche partita <3

    4. Hydrangea

      Hydrangea

  4. Onestamente non mi piace. Non è possibile uscire dalle piste e di conseguenza il gioco è un po' claustrofobico. Mi sembra il fattore strategico che caratterizza Mario Kart sia sacrificato per il sistema "gacha" che, tra l'altro, è combinato alla possibilità di spesa mensile per ottenere agevolazioni ed il 200cc. Come gioco mi sembra davvero di bassa qualità a livello contenutistico.
  5. Hydrangea

    Università.

    Sottoscrivo, le tasse possono essere relativamente poco rilevanti, io frequento lettere e pago veramente ma veramente poco di tasse, il che è fantastico. Il problema, che è invece comune per tutti borse di studio escluse, è il costo dei libri. Sto studiando per un esame, e se vedo il costo dei libri che ho sulla scrivania insieme fanno €61. Non tutti gli esami hanno libri così costosi (e, ribadisco, parlo di lettere, immagino altre facoltà non abbiano molteplici libri per un esame da 6 CFU), ma possono essere effettivamente soverchianti, specialmente se (come credo bisognerebbe fare, o almeno io faccio così) li compri tutti quando cominciano le lezioni e sai quali corsi frequenti. Per il primo anno ho avuto la fortuna di avere un paio di mesi rimanenti al bonus cultura, quello che ti danno quando fai 18 anni. Se si considera l'università, raccomanderei di usare i soldi per i libri universitari perché io personalmente mi sono risparmiato alcune centinaia di euro così. edit: ma poi, riguardo al costo dei libri, io li ho comprati tutti, ma le università hanno le biblioteche di ateneo - sono abbastanza confidente che i libri si possano anche chiedere in prestito lì e gratuitamente! Comunque, anche se non è più in-topic, volevo aggiornare rispetto a quanto ho scritto sopra dicendo che alla fine sono riuscito a passare il maledettissimo esame di lingua e letteratura latina e sono felice come una pasqua. Da luglio a settembre sui libri rinunciando alle vacanze estive per un 20/30. Però sono lieto che sia andata.
  6. Hydrangea

    Fire Emblem

    Non so se hai ottenuto dei supporti di Sylvain, ma è anche un personaggio molto bello a livello di scrittura. Superficialmente sembra un Don Giovanni qualsiasi.
  7. Hydrangea

    Fire Emblem

    Oddio è vero. Che mood.
  8. Hydrangea

    Fire Emblem

    Oh sì, il supporto C diminuisce i requisiti per reclutarli. Ne sono abbastanza certo perché senza supporti ci ho messo una vita a reclutare Marianne, mentre Caspar è stato docile docile. (informazione generale: Caspar e Ferdinand hanno il supporto B bloccato prima del timeskip; Hilda in BE si può reclutare solo durante un mese specifico) Oddio, a pensarci Dorothea ha i capelli simili anche ai miei il che è inquietante.
  9. Hydrangea

    Fire Emblem

    Per avere la certezza di reclutare un personaggio a prescindere dalle tue statistiche puoi semplicemente, non so se lo sai già Edelgard noooo :c Comunque, Dorothea e Linhardt non ricordo come sono statisticamente (la mia Dorothea era migliore del mio Linhardt ma ha avuto il favoritismo della mia ignoranza: lei era gremory, lui è praticamente rimasto warlock per tutto il gioco...), ma Dorothea ha una spell list che mi piace di più perché impara (early game) Ed anche (più late) Mentre Linhardt da quel che ricordo
  10. Hydrangea

    Fire Emblem

    No, che mi risulti non ci sono trailer di giochi FE nuovi. Come serie non è mai stata particolarmente produttiva come lo è, ad esempio, Pokémon.
  11. Hydrangea

    Fire Emblem

    Cosa cerchi? Un'unità forte o un'unità gradevole, con buona personalità, buoni supporti etc.? In tutti e due i casi, ti consiglierei Dorothea. Escludendo Edelgard/Dimitri/Claude, Dorothea è il mio personaggio preferito perché è caratterizzato in maniera stupenda secondo me. Mi aspettavo una jojo reference vivente, invece sono stato molto sorpreso, in positivo, dal suo personaggio. Non entro nei dettagli. Io ho giocato prima BE e dopo BL, però nonostante abbia giocato i leoni solo in un secondo momento dirò sempre fino alla morte che è la casata migliore da scegliere la prima volta che si gioca. Il cast è coeso con la prima metà della storia in una maniera che le altre casate non possono eguagliare. Ad esempio, soft spoiler: Blue Lions è anche la casata che ti permette di scoprire l'identità del Death Knight, anche se per farlo devi reclutare un personaggio, ossia Per il resto, non ho capito la domanda.
  12. Sottoscrivo, ma secondo me sia questo sistema che quello che c'era prima semplicemente sono fallati. Quello che c'era prima incoraggiava le torre di 6 Blissey. Le bacche andrebbero ristrette di più (ma il limite è 10 perché così la gente fa più raid e spende più soldi per i biglietti), e gli spoofer andrebbero bannati tutti (ma non lo fanno perché così spendono soldi per i biglietti e le incubatrici, e probabilmente ne spendono più di un giocatore normale che col caldo che fa questi giorni col cavolo che le compro le incubatrici).
  13. Abito in una zona morta dove raramente si vedono Blissey in palestra, ma se non sbaglio un solo Machamp dovrebbe bastare contro qualsiasi Blissey schivando gli attacchi caricati, quindi i rivitalizzanti almeno non servono. Il problema a quel punto è solo la noia di continuare fino a che l'altro non finisce le bacche.
  14. Hydrangea

    Università.

    Il mio caso è, diciamo, simile. Vengo da un linguistico, ma sono passato al linguistico il terzo anno. Ho studiato un po' di latino per il test che mi han fatto fare per l'ammissione al terzo anno per il trasferimento. Però, insomma, non era un granché, considerando che al liceo non ho praticamente mai preso in mano un libro. All'inizio del corso di letteratura latina (che peraltro ho seguito, come si suol dire, "a strozzi e bocconi" perché ho passato un periodaccio durante il primo semestre proprio perché non credevo sarei riuscito a superare la prima sessione, non riuscendo a mettermi in regola con i corsi che seguivo; adesso ho superato ogni ostacolo tranne letteratura latina), però, il professore ci ha consigliato un corso di latino che facevano in università. Quindi ho seguito il suddetto corso. Che sia stato positivo o meno, non saprei dire, però: per farla corta, ho dato l'esame di questo corso di latino durante la sessione invernale, e non l'ho passato. Questo corso era diviso in due parti, una dedicata ad una preparazione basilare, richiesta nell'esame, ed una più avanzata "per chi dovrà dare l'esame di letteratura latina". Io, però, non ho seguito questa seconda parte, perché dopo aver fallato l'esame c'ero rimasto davvero troppo male e non ne volevo più sapere. Poi alla sezione successiva ci ho riprovato e l'ho passato. Ho una preparazione che va, diciamo, poco oltre le basi. Avevo iniziato lo studio per questo esame ad inizio luglio, principalmente dedicandomi alla letteratura, ma adesso a circa due settimane dall'esame ho praticamente perso la motivazione e lo studio è rallentato tantissimo. La cosa che mi dà fastidio, anche e capisco sia una lamentela infantile, è che ho dato un esame di letteratura Inglese, e non mi è stato chiesto di dire una parola in lingua inglese. Perché per letteratura latina, invece, devo tradurre il latino che è pure una lingua morta?

×
×
  • Crea...