Vai al commento
Pawndemonio

Zarxiel

Analisi sui Pokémon Fuoco

Recommended Posts

Fuoco

Pokémon GO - Feuer-Icon.png

Introduzione

Spoiler

Il tipo Fuoco fondamentalmente è tra i tipi più comuni usati per far iniziare la carriera di un allenatore, questo tipo è molto rispettato per l'alto potenziale offensivo. Il tipo Fuoco non è il miglior tipo da poter usare in modo difensivo o strategico per la gran parte degli allenatori, ma se consideriamo che circa la metà  delle mosse Fuoco sono molto potenti, allora lo rende un ottimo tipo per sconfiggere i Pokémon difensivi più deboli; questo tipo però è meglio sceglierlo se si vuole usare una tattica aggressiva, in caso contrario il tipo Acqua risulta essere molto più difensivo, mentre quello Erba è più strategico. E' quasi impossibile che gli allenatori più giovani sappiano usare questo tipo in modo ottimale, ma se volete usarlo per bruciare il vostro avversario e distruggere le loro difese allora questo è il tipo che fa per voi.

Poteri e Attributi

Spoiler

Anche se le abilità  speciali e le mosse dei Pokémon Fuoco tendono a variare da specie a specie, c'è una sola cosa che accomuna tutti i Pokémon Fuoco: la capacità  di creare una propria combustione. Il fuoco che noi umani siamo abituati a vedere che necessita d'ossigeno o altri gas (come il metano) per poter rimanere attivo, non solo è visto in natura, ma anche in questi Pokémon che possono usare fonti di calore interne o esterne per creare delle vere e proprie raffiche di fuoco. I cuccioli di questo tipo tendono ad avere organi non completamente formati che consentono loro di usare attacchi Fuoco non molto potenti come ad esempio Braciere, ma la loro potenza può arrivare ad essere molto pericolosa una volta evoluti e raggiunta l'età  adulta. Gran parte dei Pokémon Fuoco ha una sorta di camera interna nel loro corpo che funziona come una camera di combustione vivente: qui vengono mescolati dei gas prodotti dal Pokémon per poi essere accesi da una scintilla per infine sputare fuoco, inoltre i Pokémon Fuoco tendono ad essere rinforzati sia all'interno che all'esterno del loro corpo permettendo loro di superare facilmente anche le temperature più elevate e resistere alle ustioni, rendendoli dunque ottimi Pokémon d'attacco. Alcuni Pokémon utilizzano un metodo di combustione differente dai gas: prendiamo ad esempio Torkoal, riescono ad usare attacchi Fuoco bruciando il carbone che conservano all'interno del loro guscio, oppure Heatran che non necessita di un vero organo di combustione siccome il corpo sprigiona un calore tale che può sopravvivere perfino al magma. Indipendentemente dal modo con cui viene creato il fuoco, questi Pokémon sono senza dubbio brutali e non apprendono una grande quantità  di mosse naturalmente, tale problema non è preoccupante se si possiedono le MT. Nonostante i Pokémon Fuoco risultino tra i migliori per poter iniziare, essi non sono molto comuni in quanto tendono a vivere in vulcani attivi, rendendoli dunque in minor numero rispetto ai tipi Acqua ed Erba, ma la loro potenza offensiva compensa questo fatto, rendendoli ottimi membri per qualsiasi squadra.

Categorie di Classificazione

Spoiler

Ci sono in tutto ben 70 specie di Pokémon Fuoco conosciute, 34 di esse sono classificate come Fuoco puri, mentre i restanti 36 (37 se contiamo anche Darmanitan in Stato Zen) sono di doppio tipo, 24 (25 con Darmanitan in Stato Zen) sono Pokémon Fuoco primari e 12 sono Pokémon Fuoco secondari.

 

Mammiferi: Vulpix, Ninetales, Growlithe, Arcanine, Ponyta, Rapidash, Marowak (Forma di Alola)/(Dominante), Flareon, Cyndaquil, Quilava, Typhlosion, Houndour, Houndoom (incluso MegaHoundoom), Entei, Numel, Camerupt (incluso MegaCamerupt), Chimchar, Monferno, Infernape, Victini, Tepig, Pignite, Emboar, Pansear, Simisear, Darumaka, Darmanitan, Heatmor, Fennekin, Braixen, Delphox, Litleo, Pyroar, Volcanion, Litten, Torracat e Incineroar

Queste creature possiedono tutti i tratti biologici tipici dei mammiferi e tutti loro usano una forma di combustione interna che consente loro di usare attacchi di tipo Fuoco, gran parte di loro sfrutta dei gas prodotti all'interno per alimentare questo fuoco, le uniche eccezioni sono la famiglia evolutiva di Numel e Heatmor. Le caratteristiche di lotta di queste creature variano ampiamente, ma si basano più o meno tutte sull'agilità  e le loro capacità  offensive, i Vulpix e i Ninetales, però, possiedono capacità  extrasensoriali avanzate che consentono loro di avere una capacità  tattica superiore in battaglia. Circa la metà  di questi Pokémon vive in zone erbose, risultando dunque facili da catturare per gran parte degli allenatori, altri invece si trovano in luoghi più isolati.

 

Rettili/Simil-Rettili: Charmander, Charmeleon, Charizard (incluso MegaCharizard X e MegaCharizard Y), Magmar, Magby, Torkoal, Magmortar, Salandit, Salazzle e Turtonator

Queste creature sono tutti rettili o hanno delle somiglianze con essi (come la catena evolutiva di Magby). Mentre la catena evolutiva di Charmander utilizza una forma di combustione sia interna che esterna per combattere sfruttando l'accensione di gas, la famiglia evolutiva di Magby utilizza una forma di combustione interna, ma la grande temperatura corporea di questi Pokémon consente loro di attaccare senza venire ustionati nonostante l'altissima temperatura delle loro fiamme; i Torkoal invece sono totalmente unici siccome necessitano di carbone per sfruttare le loro abilità . Anche se in battaglia sono molto simili ai Mammiferi, possono apprendere più mosse che permettono loro di potenziare le loro capacità  offensive.

 

Uccelli: Moltres, Ho-Oh, Torchic, Combusken, Blaziken (incluso MegaBlaziken), Fletchinder, Talonflame e Oricorio (Stile Flamenco)

Questi Pokémon sono classificati come uccelli e quasi tutti hanno la capacità  di volare; la famiglia evolutiva di Torchic è l'unica eccezione, rendendo quindi questa specie adattata alla terra per sfruttare la forza fisica invece che usare attacchi Fuoco a distanza, un esempio è la mossa Calcioardente di Blaziken che è molto temuta. Ho-Oh invece è più specializzato con l'attacco fisico in quanto è uno dei pochissimi Pokémon ad apprendere Magifuoco, lasciando quindi solo Moltres come Pokémon Fuoco che sfrutta tecniche più tradizionali con l'attacco speciale (il che è un vantaggio siccome può apprendere la mossa Solarraggio). Fletchinder e Talonflame sono gli unici Pokémon Fuoco il cui comportamento è uguale a quello dei normali uccelli e non dispongono di molta specializzazione, questo è spiegato dai loro poteri Fuoco limitati in battaglia rispetto ad altri Pokémon di questo tipo.

 

Colonie Batteriche: Slugma e Magcargo

La catena evolutiva di Slugma è diversa dagli altri Pokémon Fuoco, in quanto ha caratteristiche di enormi colonie di batteri che si sono adattati ad habitat ad alte temperature che normalmente dovrebbe ucciderli a causa della loro sensibilità . Queste creature non hanno la stessa intelligenza degli altri Pokémon di tipo Fuoco, ma possono carbonizzare tutto ciò che viene a contatto con il loro corpo simile al magma.

 

Artificiali: Castform (Forma Sole)

Normalmente i Castform sono classificati come Pokémon Normale puro, ma quando vengono esposti a una grande quantità  di energia solare, grazie alla loro abilità  Previsione, il loro corpo muta ottenendo uno stato più gassoso e rendendoli di tipo Fuoco puro rendendo quindi i loro attacchi di Fuoco più efficaci in battaglia. Ciò può risultare molto utile con il loro attacco Palla Clima, ma questa forma rimane solo finché c'è una grande attività  solare.

 

Spirituali: Rotom (Rotom Calore), Litwick, Lampent e Chandelure

Queste creature in normali circorstanze sono tutte classificate come Spettri, tuttavia in un modo o nell'altro hanno la capacità  di manipolare il Fuoco. Nel caso di Rotom, esso viene classificato di tipo Fuoco solo assumendo una forma dopo la possessione di un tipo di forno, ma naturalmente ciò dura finché mantiene questa forma. Sotto questa forma il Pokémon risulta essere un ottimo attaccante sfruttando la mossa che ottiene, ovvero Vampata. La catena evolutiva di Litwick, invece, è composta dagli unici Spettri che riescono a usare la pyrocinesi naturalmente sia come arma che per ottenere una vasta gamma di potenti attacchi, ciò li rende una considerevole minaccia in battaglia.

 

Insetti: Larvesta e Volcarona

La catena evolutiva di Larvesta è composta dagli unici insetti classificati di tipo Fuoco, inoltre le loro capacità  li rendono più efficaci come Pokémon Fuoco che come Coleotteri. Il loro corpo è coperto da un composto organico che riesce ad assorbire il calore generato dal Fuoco, ciò li rende estremamente resistenti anche al calore più estremo, ma la cosa più interessante è che possono usare il fuoco come arma; mentre i Larvesta sfruttano un liquido oleoso organico per generare il fuoco, quello di Volcarona è più efficace e può prendere fuoco non appena entra in contatto con l'ossigeno non appena questa sostanza viene rilasciata, rendendo questi Pokémon resistenti ad una delle maggiori debolezze degli insetti, ma al tempo stesso deboli all'umidità .

 

Super-Termofile: Heatran

Heatran è molto diverso rispetto agli altri Pokémon Fuoco in quanto la camera di combustione in realtà  è l'intero corpo. A differenza di potenti Pokémon Fuoco come Charizard o Arcanine, il corpo di Heatran ha una temperatura così elevata da vaporizzare i suoi stessi organi e riscaldare la sua armatura di metallo al punto che in certe parti è addirittura liquefatta, ciò rende alcune parti del corpo della creatura coperte di un liquido caldo come il magma che può carbonizzare qualsiasi cosa entri in contatto con essa. Questa creatura ha solo un piccolo problema, cioè il suo stato biologico è estremo, tuttavia può scaricare la temperatura del suo corpo usando potenti attacchi di Fuoco, come la sua mossa peculiare Magmaclisma.

 

ArcheoEntità: ArcheoGroudon

Anche se normalmente Groudon è classificato di tipo Terra puro, quando subisce il processo di ArcheoRisveglio, le sue proprietà  fisiche cambiano radicalmente, quindi il suo tipo viene riclassificato per adattarsi a questa mutazione ottenendo il tipo Fuoco come secondario. Questo processo riporta il corpo di Groudon al suo stato primordiale in cui la temperatura corporea ha un calore inimmaginabile, motivo per cui tra i tessuti corporei e le ossa fluisce un fluido estremamente rovente simile al magma, visibile anche tra le fessure della corazza. Con l'aggiunta del tipo Fuoco questa bestia ora può scatenare attacchi ancora più potenti come Lavasbuffo ed Eruzione, infatti nessun altro Pokémon può usare queste mosse con la stessa devastazione di ArcheoGroudon, ecco perché è la rappresentazione vivente della terra e del cuore incandescente del nostro pianeta. Anche se tecnicamente dovrebbe essere ancora più debole all'Acqua e ottenere una debole verso la Terra, questo non è affatto un problema: l'abilità  Terra Estrema permette l'evaporazione immediata dell'acqua, impedendo a ogni Pokémon nelle vicinanze di usare mosse di questo tipo e siccome può usare la mossa Solarraggio con una potenza incredibile, raramente i Pokémon Terra rimangono in battaglia a lungo.

 

Leggendario Drago della Verità: Reshiram

Reshiram è un Pokémon Fuoco eccezionale, i suoi poteri sono derivati da quando si è diviso da Kyurem, riuscendo ad impossessarsi di una gran parte del potere naturale della creatura durante la separazione. Si può dire che il fuoco che arde dentro Reshiram simboleggia la passione ardente che tiene in vita la verità  e che brucia per secoli, ma la sua fonte d'energia è tutt'ora ignota. Reshiram grazie a questa fiamma riesce a generare potentissime fiammate sia dalla sua bocca che dalla sua coda simile ad un motore ed è in grado di usare il fuoco in modo più distruttivo dei normali Pokémon Fuoco, questo grazie alle sue mosse Incrofiamma e Fuocoblu (quest'ultima infusa anche di energia draconica).

 

Ultracreature: Blacephalon

I Blacephalon sono incredibilmente unici perfino tra le Ultracreature dato che il loro corpo è composto da un materiale etereo simile all'energia spirituale in termini di stato energetico complessivo, ma perlopiù condensato e solido, il che va a spiegare il suo peso corporeo incredibilmente basso, nonostante le loro grandi dimensioni e per questo riescono a muoversi con un'agilità impressionante, ed è anche il motivo principale della loro grande potenza offensiva. Essi sono molto noti per le loro capacità di tipo Fuoco, dato che possono incendiare gas infiammabili prodotti dal collo per generare spettacolari attacchi di tipo Fuoco; inoltre la loro testa produce un naturale strato di nitroglicerina in polvere che esplode violentemente non appena entra in contatto con qualcosa, permettendo l'esecuzione della loro mossa peculiare Sbalorditesta. Le loro straordinarie abilità le rendono creature formidabili, nonostante siano abbastanza fragili, ma riescono comunque a sfruttare delle sorprese inaspettate in combattimento, specie per avvicinarsi alla preda per assorbirne l'energia vitale.

 

Multigeni: Silvally (Tipo Fuoco)
Queste creature sono forme di vita sintetiche basate su una combinazione di componenti robotici e tessuto cellulare basato su ogni singolo tipo Pokémon. Essi sono stati creati per dare la caccia alle Ultracreature e dovevano essere dotati di un Sistema Primevo sperimentale che avrebbe permesso loro di sfruttare la potenza di qualsiasi tipo esistente, in modo da avere un vantaggio contro qualsiasi nemico che avrebbero potuto incontrare. Tuttavia tutte e tre le creature prototipo hanno respinto il Sistema Primevo una volta installato e si sono ribellate, di conseguenza fu prodotto qualcosa per limitare la loro potenza e sigillare parte del loro potere per renderli nuovamente docili e controllabili. Dopo ciò il loro nome originale fu cambiato da Omnitipo a Tipo Zero per riflettere questo loro fallimento; tuttavia in seguito si scoprì il modo per far emergere il loro vero potere, ovvero stringere un legame d'amicizia con loro. Solo dopo aver stabilito un rapporto di fiducia queste bestie sarebbero state in grado di rimuovere i loro inibitori di potenza e avere il pieno controllo sulle loro abilità, causandone l'evoluzione in Silvally e potendo anche sfruttare la potenza e la versatilità del Sistema Primevo.

 

Super-Entità: Arceus (Tipo Fuoco)

Arceus è il Pokémon che si pone al di sopra di qualsiasi altro Pokémon esistente, visto come il creatore dell'universo e un organismo simile ad una divinità, infatti gli avvistamenti di Arceus sono stati estremamente pochi durante tutta la storia dell'umanità, rendendo le informazioni riguardo i suoi poteri limitate. Sappiamo che nonostante sia normalmente di tipo Normale può apprendere quasi qualsiasi attacco e ha la capacità di mutare la propria biologia e quindi può ottenere le caratteristiche di qualsiasi tipo classificato fino ad ora, grazie a questa capacità assieme all'attacco Giudizio può essere riconosciuto tra gli esseri più potenti conosciuti.

Tipi avvantaggiati/svantaggiati (offensivo)

Spoiler

Vantaggi contro il tipo Erba: Le piante tendono ad essere infiammabili e meno resistenti al calore intenso rispetto agli animali e molto raramente hanno strutture interne che gli impediscano di soccombere al calore, quindi la loro debolezza al Fuoco è dovuta ad una questione naturale.

 

Vantaggi contro il tipo Coleottero: Nonostante l'esoscheletro dei Coleotteri risulta essere molto robusto da proteggerli e impedire che vengano uccisi con facilità , essi sono composti da materiali che non sopportano temperature elevate, rendendo quindi i Coleotteri deboli al calore estremo.

Vantaggi contro il tipo Ghiaccio: Anche se i Pokémon Ghiaccio possono resistere a molti tipi di Pokémon, il tipo Fuoco non è tra questi (in quanto non sopportano grandi temperature), rendendo questi tipi di Pokémon sensibili alle temperature alte.

 

Vantaggi contro il tipo Acciaio: Anche se i Pokémon Acciaio possono essere sconfitti dagli attacchi Terra che danneggiano la loro armatura naturale, il Fuoco è l'unico vero tipo che ha un vantaggio energetico contro le loro apparentemente impenetrabili difese. Questo perché il tipo di materiale con cui sono formate le loro armature è fatto di metallo o materiali simili che tendono a fondersi con temperature alte, cosa che non avviene con armature di base rocciosa, ciò potrebbe, nei peggiori dei casi, danneggiare queste armature naturali in modi irreparabili.

 

Svantaggi contro il tipo Fuoco: Siccome i Pokémon Fuoco sono nati per poter usare il fuoco stesso come arma, il loro corpo è fatto in modo che non ne risentano, dunque sono resistenti al calore dovuto ai loro attacchi e quelli dei loro nemici.

 

Svantaggi contro il tipo Acqua: I Pokémon Fuoco tendono a stare alla larga dall'acqua, questo perché il loro corpo deve mantenere una certa temperatura corporea per poter sopravvivere o usare le loro tecniche di Fuoco. Se colpiti dall'Acqua, il loro corpo si raffredda rendendo i loro attacchi meno potenti, nei peggiori dei casi questo danno è irreparabile impedendo loro di produrre fuoco. Per questo motivo i Pokémon Fuoco tendono ad avere una paura naturale contro i Pokémon Acqua e usano i loro poteri al minimo per non subire danni permanenti.

 

Svantaggi contro il tipo Roccia: A differenza delle armature metalliche o simili, quelle rocciose sono progettate per sopportare grandi temperature senza trasmettere gran parte del calore nel corpo, per questo per un Pokémon Fuoco è difficile aggirare le armature a base rocciosa. Questo è l'unico vero vantaggio difensivo che le armature rocciose hanno rispetto a quelle metalliche, ma usare molti Pokémon Fuoco in una squadra potrebbe comunque avere la meglio anche su queste armature.

 

Svantaggi contro il tipo Drago: I Draghi sono diversi dalla maggior parte dei Pokémon, questo perché il loro corpo ha delle proprietà  che deviano l'energia proteggendoli da una buona parte di attacchi di base energetica, riducendo dunque i danni degli attacchi di Fuoco.

Tipi avvantaggiati/svantaggiati (difensivo)

Spoiler

Resistente a Coleottero: Siccome l'esoscheletro dei Coleotteri tende ad essere moto sensibile al calore a causa della loro composizione chimica, significa che essi tenderanno ad usare gli attacchi in maniera da non danneggiare loro stessi, ma ciò causa una riduzione della forza dell'attacco.

 

Resistente al tipo Erba: Similmente ai Coleotteri, i Pokémon d'Erba psicologicamente non riescono ad avere un approccio diretto contro i Pokémon Fuoco, quindi attaccheranno con minor forza pur di non rischiare di venire bruciati.

 

Resistente al tipo Ghiaccio: Anche se i Pokémon Ghiaccio non si fanno intimorire a differenza dei Coleotteri e dei Pokémon d'Erba, la temperatura corporea dei Pokémon Ghiaccio è così bassa che quando attaccano un Pokémon Fuoco, la loro temperatura più alta della media riesce a proteggerli da questi tipi di attacchi.

 

Resistente al tipo Acciaio: Proprio come i Pokémon Ghiaccio, i Pokémon Acciaio non si fanno intimorire dai Pokémon Fuoco, ma durante un attacco la grande temperatura tenderà  a fondere leggermente il corpo, deviando così parte dell'energia dell'attacco.

 

Resistente al tipo Fuoco: Siccome i Pokémon Fuoco sono nati per poter usare il fuoco stesso come arma, il loro corpo è fatto in modo che non ne risentano, dunque sono resistenti al calore dovuto ai loro attacchi e quelli dei loro nemici.

 

Resistente al tipo Folletto: Il perché siano resistenti al tipo Folletto è in parte ancora un mistero, ma sembra che la forza fatata tenda a diminuire di potenza quando esposta ad un'elevata temperatura, di conseguenza, un attacco basato sull'energia fatata tenderà  a perdere il suo potere, risultando più debole di quanto in realtà  dovrebbe essere.

 

Debole al tipo Acqua: La debolezza all'Acqua è dovuta principalmente alla loro temperatura corporea, la maggior parte dei Pokémon Fuoco necessita una temperatura corporea più alta del normale pur di mantenere la loro capacità  di usare attacchi di Fuoco e proteggersi da essi; se colpiti dall'Acqua, non solo la loro temperatura corporea si abbassa, ma la potenza dei loro attacchi Fuoco è anche ridotta.

 

Debole al tipo Terra: Siccome molti Pokémon Fuoco usano gas instabile o altre fonti simili per poter usare il fuoco per attaccare, l'attività  sismica o forti movimenti dovuti alla terra possono innescare una reazione prima del previsto causando quindi anche danni interni.

 

Debole al tipo Roccia: Siccome le armature rocciose riescono ad assorbire il calore senza trasmettere troppi danni al corpo, sembra logico che i Pokémon di Fuoco non possono difendersi adeguatamente contro attacchi dovuti a Pokémon simili. Similmente agi attacchi Terra, quelli Roccia possono creare frane o fenomeni simili che innescheranno una reazione dei loro gas interni prima del dovuto causando gravi danni.

Difficoltà ad usarli/Requisiti per allenamenti specializzati

Spoiler

Il tipo Fuoco è un tipo accessibile tranquillamente per gli allenatori più giovani, infatti non è un caso che uno dei tre starter sia proprio di questo tipo in tutto il mondo, anche perché hanno un punto debole e uno di forza che li armonizza con gli altri due starter di tipo Erba e Acqua. I Pokémon Fuoco non sono adatti a combattimenti difensivi o tattici, devono agire rapidamente senza lasciare che le loro emozioni li fermino, è così che funziona il tipo Fuoco nella più grande maggioranza dei casi. I Pokémon Fuoco non sono pericolosi né per gli umani e né per i Pokémon quando sono ancora dei cuccioli, ma questo è dovuto al fatto che i loro organi non sono completamente sviluppati; i Pokémon Fuoco adulti d'altro canto sono estremamente pericolosi sia per gli umani che per i Pokémon, infatti le loro fiamme sono così potenti che una singola scintilla può bruciare un'intera foresta o una città . Di solito i Pokémon Fuoco hanno un'intelligenza media e possono apprendere anche strategie abbastanza complesse, ma non al livello di altri tipi; inoltre i Pokémon Fuoco tendono ad essere testardi e facilmente irritabili, specialmente quelli completamente evoluti. Anche se non sono tra i Pokémon più comuni, possono apprendere una buona quantità  di mosse naturalmente e con l'uso di MT, grazie a queste ultime, molti Pokémon Fuoco possono apprendere Solarraggio riuscendo così a contrastare ben tre delle loro debolezze naturali. Tutte queste caratteristiche e la loro agilità , li rendono ottimi Pokémon per qualsiasi squadra, specialmente quando si hanno davanti i difensivi Pokémon Acciaio. Per coloro che vogliono specializzarsi a questo tipo di Pokémon è altamente raccomandato l'uso di tute ignifughe, anche quando si è raggiunto una grande fiducia con questi Pokémon, non è da escludere un possibile incidente che causa una fine che poche persone desiderano. Considerando l'alto potenziale offensivo e la loro agilità , i Pokémon Fuoco possono tener testa a molti Pokémon offensivi. Senza dubbio è un tipo molto interessante da usare, ma è consigliabile verso quelli che hanno una certa resistenza alle alte temperature.

Charmander

200px-Artwork004.png

Spoiler

Charmander (noto come Pokémon Lucertola) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive nei pressi dei vulcani e nelle montagne scoscese della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Carini in aspetto, ma pericolosi in battaglia, i Charmander sono Pokémon esuberanti, che possono però insegnare molto ai giovani allenatori riguardo alle capacità  del tipo Fuoco. Anche se non sono esseri crudeli, si consiglia di stare attenti quando se ne affronta uno, altrimenti potrebbe sfoderare la sua Ira di Drago!

La parte iconica dei Charmander (e delle sue evoluzioni) è la coda che brucia vivacemente per tutta la durata della loro vita. Questa fiamma serve per il funzionamento degli organi di combustione dei Charmander che risultano complessi; all'interno questi esseri hanno delle complesse camere di combustione in cui va a finire tutto il cibo mangiato attraverso la bocca, luogo dove vengono rilasciati i principali attacchi Fuoco; purtroppo però queste camere servono principalmente a mantenere caldo il corpo dei Charmander e della sua linea evolutiva e nel caso in cui la fiamma nella coda dovesse spegnersi completamente, le camere si raffredderebbero causando la morte per la temperatura troppo bassa del corpo; per questo motivo la fiamma nella coda serve come principale misuratore di salute di questi Pokémon: più è calda e luminosa e più il Pokémon è in salute. La fiamma non solo indica lo stato di salute, ma anche di potenza ed emozioni di questi Pokémon: quando arde molto allora il Pokémon è infuriato, ma la cosa più importante per un allenatore è non lasciare che la fiamma si indebolisca troppo, se essa viene colpita da dell'acqua, essa inizierà  a rilasciare del fumo, quando ciò accade è pericoloso avventurarsi in luoghi umidi per i Charmander, ecco perché vivono nei pressi di vulcani molto caldi e montagne dal clima più secco.

A differenza delle sue evoluzioni, i Charmander sono molto docili e giocherelloni, di solito sono obbedienti ed eseguono senza problemi gli ordini del proprio allenatore, anche se il loro allenatore fosse crudele o stupido, per questo sono usati come Pokémon iniziali nella regione di Kanto e sono diventati molto popolari tra gli allenatori in cerca di vere sfide. Nonostante possano usare potenti tecniche di tipo Fuoco, non sono molto adatti a combattere contro Pokémon d'Acqua o di Roccia, rendendo le prime palestre per accedere alla Lega Pokémon di Kanto davvero molto ardue, ma la loro potenza può facilmente superare anche i più grandi ostacoli. Anche se i Charmander sono molto amichevoli con umani e Pokémon, le loro evoluzioni non hanno questo carattere, come tale è consigliabile che gli allenatori si assicurino che i loro Charmander li rispettino sia come amici che come allenatori prima che essi si evolvano, altrimenti si rischia di avere grossi problemi in futuro.

Nonostante il loro aspetto docile e la loro natura giocosa, i Charmander sono potenti creature che devono essere affrontate con cautela in qualsiasi situazione. Con grandi capacità  offensive e potenti abilità  che crescono con la sua ira, sconfiggere questi starter di Fuoco può risultare difficile se non si ha un Pokémon di tipo avvantaggiato. Se mai doveste perdervi in una bufera di neve, non esitate a chiamare il vostro Charmander: stare in una grotta con lui e ascoltando il crepitio della sua coda è una sensazione meravigliosa!

Charmeleon

200px-Artwork005.png

Spoiler

Charmeleon (noto come Pokémon Fiamma) è un Pokémon eccezionalmente raro che vive nei pressi dei vulcani e nelle montagne scoscese della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Senza dubbio brutali e pericolosi per i loro nemici, i Charmeleon sfruttano i loro artigli e la loro possente coda per attaccare. Essi sono ben diversi dalla loro pre-evoluzione, quindi non bisogna mai sottovalutarli. Se non si riesce a sopportare il calore della loro coda, è consigliabile allontanarsi, specialmente se siete il loro allenatore!

Proprio come i Charmander, i Charmeleon hanno nel corpo delle camere di combustione dipendenti della loro coda, oltre a questo, la coda ha altre tre funzioni: misurare la loro potenza, la loro salute e il loro stato d'animo, ma a differenza dei Charmander, i Charmeleon possono sfruttare le loro camere di combustione in modo più conveniente, rendendoli quindi in grado di usare abilità  di Fuoco superiori; per questo motivo le loro fiamme sono più calde e brillanti di quelle dei Charmander (non è raro infatti che nella notte vengano confuse per stelle in ambienti montani). Volendo un Charmeleon può sfruttare la fiamma per aumentare le temperatura della zona circostante rendendola insopportabile per la maggior parte delle forme di vita, per assicurarsi inoltre che i nemici non si avvicinino, tendono ad oscillare la coda in modo che essi siano titubanti ad usare attacchi fisici (ciò conferisce un altro vantaggio nei Charmeleon che invece tendono ad usare attacchi a lunga distanza), tuttavia i Charmeleon possono sfruttare anche la loro forza fisica per attaccare i nemici con i loro affilati artigli, oppure sfruttare la loro coda, ma raramente ciò viene fatto, in quanto essa possiede la fiamma che li mantiene in vita, lasciandola quindi troppo scoperta.

La differenza principale che hanno con la loro pre-evoluzione giocosa, è che i Charmeleon sono combattenti brutali che vogliono solo vincere, infatti useranno qualsiasi tattica possibile pur di ottenere la vittoria, anche se questo signifisse disobbedire al proprio allenatore; questo problema si verifica spesso tra gli allenatori che hanno un Charmeleon, questo perché non si sono legati adeguatamente prima dell'evoluzione. Siccome si esaltano per le loro vittorie, accade anche che dopo una battaglia si mettano a cercare Pokémon selvatici con cui poter fare una breve battaglia, ma fortunatamente non uccidono gli avversari. Quando vengono sconfitti, si infuriano a tal punto che la fiamma della loro coda ottiene una colorazione bluastra, ciò può causare la perdita di controllo delle camere di combustione, causando continui sputi di fuoco incontrollati e potrebbe risultare estremamente pericoloso, specialmente durante le lotte multiple in cui potrebbero ferire perfino i suoi compagni, quindi è meglio non usarli in questi tipi di battaglie se non estremamente necessario.

Violenti e difficili da controllare, i Charmeleon sono senza dubbio bestie minacciose che risultano la più grande sfida per gli allenatori più giovani. Per gli allenatori esperti controllarli, come il resto della loro squadra, non è affatto un problema, ma il loro comportamento da infuriati può risultare comunque imprevedibile. Nei peggiori dei casi in cui controllarli risulta impossibile, l'unica soluzione è lo scambio: se non si riesce a stabilire un legame, dopo la loro ultima evoluzione, potranno risultare un tremendo pericolo, sia per l'allenatore che per i suoi Pokémon!

Charizard

006 Charizard006 Charizard Mega X006 Charizard Mega Y

Spoiler

Charizard (noto come Pokémon Fiamma) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco/Volante che vive nei pressi dei vulcani e nelle montagne scoscese della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Possedendo una grande quantità di attacchi e la sorprendente capacità di volare nei cieli (paragonabile solo a Pokémon Fuoco leggendari come Moltres e Ho-Oh), i Charizard sono giustamente noti come tra i Pokémon Fuoco più potenti attualmente conosciuti. Anche se non hanno la forza fisica o l'attacco speciale come altri Pokémon, non si può negare che il loro fuoco sia potente come pochi altri elementi!

Proprio come le sue pre-evoluzioni, la coda dei Charizard (che serve per alimentare gli organi noti come camere di combustione) può essere usata come misuratore per la loro potenza, la loro salute e il loro stato emotivo. Come per l'evoluzione da Charmander a Charmeleon, anche l'evoluzione da Charmeleon a Charizard ha potenziato le camere di combustione, rendendo la fiamma della loro coda ancora più calda e luminosa: la grandezza della fiamma aumenterà  con il passare degli anni. Come i Charmeleon, anche i Charizard hanno la peculiarità  di avere la coda tendente al bluastro quando sono infuriati; ma a differenza dei Charmeleon, essi hanno un controllo maggiore sui loro poteri, di conseguenza non sputeranno fiamme incontrollate. Le fiamme di un Charizard possono raggiungere una temperatura tale da incenerire gran parte dei Pokémon più piccoli e giovani, incluse le sue pre-evoluzioni; naturalmente i Charizard sono protetti da queste fiammate estremamente calde, perché la parte interna del loro corpo è ignifugo: le fiammate potrebbero anche fondere la roccia, per questo possono essere pericolosi addirittura per i Pokémon d'Acqua più deboli. Fortunatamente in natura non risultano problematici, in quanto tendono ad affrontare solamente i loro simili nelle montagne scoscese, ma può capitare che viaggino per boschi e foreste in cerca di cibo, quando esso scarseggia, quindi a causa della loro potenza di tipo Fuoco, non è raro che possano creare accidentalmente degli incendi con una singola fiammata. Nonostante tutti questi rischi, gli allenatori possono stare tranquilli: i Charizard non affrontano mai avversari più deboli di loro, altrimenti c'è il serio rischio che un Chairzard bruci un'intera città  solo per una lotta contro un Rattata.

Ciò che rende veramente incredibili i Chairzard, tuttavia, è la loro capacità  di volare superiore a qualsiasi altro Pokémon Fuoco comune (infatti possono raggiungere fino ai 1400 metri d'altezza volando), ciò non solo consente loro ad usare mosse di tipo Volante, ma anche un grande vantaggio per trovare luoghi dove poter nidificare; visto che i loro cuccioli sono estremamente sensibili ad ambienti umidi, questo metodo risulta molto efficace qualora il clima dovesse mutare. Grazie alla loro capacità  di volare, i Charizard ottengono grandi vantaggi (tra cui l'immunità  alla Terra, che prima era una loro grande debolezza) e possono incenerire gli avversari dall'alto senza problemi, possono anche evitare attacchi nemici rimanendo ad un'altezza troppo elevata per poi attaccare e infliggere brutti colpi al nemico. Non si è certi come i Charizard sviluppino le ali così rapidamente con l'evoluzione, ma sembra che sia dovuto ad un risveglio di geni draconici nel loro DNA, ciò spiegherebbe perché possono apprendere mosse come Dragartigli naturalmente, inoltre lo sviluppo degli artigli può consentire loro di apprendere altri attacchi come Ombrartigli, tale mossa in combinazione con la loro capacità  di volare può risultare estremamente devastante e molte mosse che non potrebbero apprendere prima dell'evoluzione, quali: Attacco d'Ala (che apprendono appena evoluti), OndacaldaEterelama e Fuococarica.

Si è scoperto che i Charizard sono tra i 46 Pokémon in grado di subire una MegaEvoluzione, ma a differenza di tutti questi altri Pokémon (eccetto Mewtwo), i Charizard possiedono ben due distinte MegaEvoluzioni. Il perché di questo curioso fenomeno è tutt'ora sotto studio, ma sembra che questo sia dovuto al loro versatile ruolo, sia come attaccanti fisici che come attaccanti speciali in battaglia. Se un Charizard è in possesso di una Charizardite X, allora si MegaEvolverà  in MegaCharizard X. In questa forma, la creatura subirà  una notevole mutazione nel colore della pigmentazione delle ali e della pelle, mentre la fiamma della coda otterrà  un colore blu così come quelle nella bocca. In questo stato la muscolatura di Charizard risulta molto più sviluppata e gli artigli sono duri come la pietra, permettendogli di lacerare gran parte dei materiali senza fatica, ma può risultare un problema per un Charizard adattarsi a questi cambiamenti. In termini di statistiche, l'attacco speciale è incrementato, la resistenza è senza dubbio superiore, ma la forza fisica è sviluppata in maniera drastica, rendendo MegaCharizard X assieme alla sua controparte MegaCharizard Y, i Pokémon Fuoco non leggendari più potenti conosciuti fino ad ora. Considerando la muscolatura potenziata, gli artigli induriti e le statistiche incrementate, MegaCharizard X è molto più potente dei Charizard comuni; inoltre vengono classificati con l'abilità  Unghiedure, ma non è tutto: curiosamente tale mutazione risveglia completamente i geni draconici di queste creature, ciò causa una riduzione della capacità  di volo, ma in compenso può ora sfruttare l'energia draconica in battaglia, venendo classificato quindi anziché Fuoco/Volante come Fuoco/Drago. S'ipotizza che tale MegaEvoluzione sia innaturale e forzata (infatti si crede che le Charizardite X siano in realtà  artificiali), ma nonostante ciò rimane un terribile avversario sia in combattimento ravvicinato che in quello a distanza.

Se invece un Charizard dispone della Charizardite Y, esso potrà  MegaEvolversi in MegaCharizard Y. In questa forma i poteri naturali della specie sono enormemente incrementati, consentendo a questa bestia draconica di volare così velocemente da risultare impareggiabile perfino per molti Pokémon Volanti. Con questa mutazione, MegaCharizard Y è uno dei Pokémon Fuoco più potenti in assoluto, inoltre date le ridotte mutazioni, controllarlo non sarà  più difficile di un comune Charizard. Statisticamente MegaCharizard Y risulta essere fisicamente più forte, la resistenza speciale è ben maggiore e l'attacco speciale è drasticamente superiore e, come già  detto, assieme a MegaCharizard X, è il Pokémon Fuoco non leggendario più potente conosciuto e anche il Pokémon Volante non leggendario più potente conosciuto, ma non è finita in quanto è noto per essere il Pokémon Fuoco non leggendario con la difesa speciale più alta e il Pokémon Volante con l'attacco speciale più alto (escludendo i leggendari MegaEvoluti). La MegaEvoluzione consente a MegaCharizard Y di generare una grande quantità  di radiazioni termiche che colpiscono tutto il campo di battaglia riscaldandolo, tale calore è paragonabile ad una calda giornata soleggiata, per questo è classificato con l'abilità  Siccità . Si ritiene che questa sia la vera MegaEvoluzione naturale dei Charizard dato che le mutazioni fisiche sono ben minori, ma ciò li rende comunque potenti rettili che solo gli avversari più resistenti possono sopravvivere contro di lui.

Incredibilmente veloci e potenti, i Charizard sono creature magnifiche che possono facilmente sconfiggere i loro avversari con intense vampate di fuoco da cui difficilmente potranno fuggire. Anche se risultano essere i Pokémon iniziali di Kanto più difficili da controllare, hanno un potere immenso paragonabile a ben pochi; se volete una buona motivazione per avere un Pokémon Fuoco simile, basta pensare che gli specialisti ColeotteroErbaGhiaccio ed Acciaio non avranno speranze di fronte ad una simile bestia, bisogna trovare il coraggio per poter affrontare queste bestie conosciutissime di nome Charizard!

Vulpix

200px-Artwork037.png

Spoiler

Vulpix (noto come Pokémon Volpe) è un Pokémon relativamente comune di tipo Fuoco (Ghiaccio nella regione di Alola) che vive in campi erbosi, monti e nella cima dei monti ghiacciati delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, SinnohUnima ed Alola. Sia la loro bellezza che i loro poteri unici sono molto apprezzati, i Vulpix tuttavia sfidano le leggi naturali a causa dei loro poteri spettrali e delle loro capacità  pyrocinetiche avanzate. Se mai foste interessati a un Pokémon Fuoco con capacità  occulte per confondere l'avversario, allora queste volpi fanno al caso vostro; anche se non molto potenti, l'avversario ci penserà  due volte prima di attaccare una volta sotto l'effetto della mossa Rancore.

Appena nati i Vulpix hanno una sola coda coperta da finissimo pelo bianco come le neve. Con il passare del tempo e delle esperienze fatte tra compagni e familiari, la coda si divide in sei e il pelo cambia di colore diventando di un bellissimo arancione brillante con la punta arricciata; queste code simboleggiano bellezza regale e servono anche per tener lontani i predatori. I Vulpix sono creature ingannevoli che usano la loro bellezza per attrarre o distrarre i nemici o le prede, usando prima un atteggiamento cortese e poi attivando i loro organi di combustione per finirli. I Vulpix sono creature molto intelligenti e abbastanza facili da allenare, perciò sono ottimi per coloro che vogliono specializzarsi nel tipo Fuoco, ma riuscire a catturarne uno non è facile; quando un Vulpix sa di non poter vincere contro un certo avversario si finge ferito per poi scappare, grazie a questa tattica, i Vulpix hanno ben pochi predatori naturali.

Essendo di tipo Fuoco, loro hanno un organo di combustione interno (anche se sono carini e coccolosi devono ogni tanto sputare delle fiammate per impedire che il corpo si riscaldi troppo durante le giornate calde), ma non solo: i Vulpix e i Ninetales possono generare del fuoco sfruttando la pyrocinesi, questa capacità  consente loro di generare fonti di fuoco tramite poteri psichici, capacità  che normalmente hanno solo i Pokémon Psico e Spettro e che funziona sfruttando il proprio controllo mentale sull'ambiente circostante, ciò suggerisce che il cervello dei Vulpix e dei Ninetales sia molto più sviluppato di quanto possa sembrare. Oltre ad apprendere Fuocofatuo e Rancore per indebolire il nemico (rendendoli quindi gli unici non Spettri a poter apprendere queste due mosse insieme), i Vulpix e i Ninetales possono apprendere anche parecchie mosse Psico tra cui Esclusiva ed Extrasenso, capacità  che normalmente i Pokémon Fuoco non hanno. Questi poteri non risultano essere una scoperta recente e si crede che le leggende delle kitsune siano nate proprio grazie ai Vulpix e ai Ninetales, specialmente questi ultimi molto noti per la lunga vita e per la capacità  di infliggere maledizioni.

E' noto che i Vulpix sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Ghiaccio e possiedono l'abilità Mantelneve anziché Fuocardore o in casi rarissimi Scendineve anziché Siccità; inoltre possono apprendere le mosse Geloscheggia, Ventogelato, Nebbia, Raggiaurora, Geloraggio, Bora e Purogelo al posto di Braciere, Attacco Rapido, Ruotafuoco, Fuocofatuo, Pirolancio, Lanciafiamme, Fuocobomba e Marchiatura. Queste creature furono importate dai turisti ad Alola molto tempo fa, ma temendo di danneggiare o sovrappopolare habitat di altre specie Pokémon, i Vulpix sono migrati sulla cima delle montagne innevate della regione. Nel corso del tempo la loro anatomia è mutata per potersi adattare a questo nuovo ambiente e sono stati riclassificati di tipo Ghiaccio puro, sebbene in potenza siano rimasti uguali, le loro abilità e capacità combattive sono state totalmente stravolte, ma la loro natura e comportamento sono rimasti pressoché identici. Essi vivono in zone innevate in gruppi dai due ai cinque membri, il loro alito è anche in grado di congelare oggetti fisici dal momento che ha una temperatura di circa -50°C (anche se ciò non scoraggia i loro predatori, i Weavile). A causa di questi cambiamenti, ora questi Pokémon non sopportano più gli ambienti caldi e se sentono caldo creeranno frammenti di ghiaccio con le code per raffreddare l'aria circostante. Queste creature sono anche molto apprezzate dagli anziani di Alola per la loro morbida e limpida pelliccia, motivo per cui vengono chiamati "Ke'oke'o", proprio in riferimento al loro manto senza alcuna macchia, tanto simile alla neve. I Vulpix di Alola fortunatamente sono facili da allenare e apprendono molte mosse, ma se gli allenatori vogliono sfruttare al meglio il loro potenziale, dovranno cercare una Pietragelo nelle vette della regione, dal momento che solo questi minerali possono scaturirne l'evoluzione.

Popolari tra i coordinatori e gli allenatori, i Vulpix sono Pokémon Fuoco duri da battere se nelle mani di un allenatore esperto. I loro poteri unici, normalmente in possesso solo a creature molto più avanzate ed intelligenti, senza dubbio li rendono Pokémon Fuoco fuori dal comune. Basta stare attenti a come li si tratta: adorano che gli si accarezzi il pelo, ma non tirategli mai la coda, altrimenti dopo l'evoluzione si vendicheranno in modo terribile, neanche uno sciamano poi potrà  curarvi dai loro sortilegi!

Ninetales

200px-Artwork038.png

Spoiler

Ninetales (noto come Pokémon Volpe) è un raro Pokémon di tipo Fuoco (Ghiaccio/Folletto nella regione di Alola) che vive in campi erbosi, monti e nella cima dei monti ghiacciati delle regioni di Kanto, Johto, Hoenn, SinnohUnima ed Alola. Eccezionalmente intelligenti e con misteriosi poteri, i Ninetales sono creature magnifiche che nonostante vivano nel mondo reale sono collegate a quello spirituale, l'uso di poteri metafisici di questo genere è una capacità  che hanno pochissime creature biologiche. Se avete intenzione di allenare una di queste bellezze fiammeggianti, allora state attenti alle loro code, se venite colpiti da una di esse, il vostro sangue verrà  maledetto colpendo anche i vostri discendenti per generazioni!

Quando esposti alle radiazioni di una Pietrafocaia, le code dei Vulpix crescono rapidamente, diventando lunghissime e nove in totale. Avvolti da una pelliccia di una bellezza con pochissimi rivali, i Ninetales conservano molti più segreti di quanto non sembri. Nonostante siano esseri viventi e biologici, i Ninetales hanno poteri mistici paragonabili agli Spettri, come lanciare potenti maledizioni. I Ninetales sono creature tranquille e non amano combattere (anche se curiosamente possono apprendere Congiura a differenza dei Vulpix), ma non si fanno troppi problemi nel lanciare le maledizioni contro chi sia così stupido da afferrare o tirargli una delle code. Molti scienziati sono scettici riguardo a questi poteri, ma nonostante ciò sono stati registrati numerosi casi di maledizioni da parte dei Ninetales in tutto il mondo; sembra che queste maledizioni inoltre durino finché un Ninetales è in vita e secondo dei miti vivrebbero fino a 1000 anni; pare che sia per questo che le maledizioni vengono trasmesse da padre a figlio per generazioni, ma la cosa peggiore è che queste maledizioni variano a seconda del malcapitato, rendendo estremamente difficile determinarne le origini. Secondo i miti, le code di Ninetales sono la reincarnazione di nove potenti maghi che si sono uniti per crearle, ciò sembra dare a ciascuna coda un potere unico ed arcano, questo spiegherebbe perché le maledizioni tendono a variare. Le spiegazioni riguardo a queste maledizioni probabilmente non verranno mai alla luce siccome i Ninetales hanno molto in comune con gli Spettri.

Essendo di tipo Fuoco, loro hanno un organo di combustione interno (anche se sono carini e coccolosi devono ogni tanto sputare delle fiammate per impedire che il corpo si riscaldi troppo durante le giornate calde), ma non solo: i Vulpix e i Ninetales possono generare del fuoco sfruttando la pyrocinesi, questa capacità  consente loro di generare fonti di fuoco tramite poteri psichici, capacità  che normalmente hanno solo i Pokémon Psico e Spettro e che funziona sfruttando il proprio controllo mentale sull'ambiente circostante, ciò suggerisce che il cervello dei Vulpix e dei Ninetales sia molto più sviluppato di quanto possa sembrare. Oltre ad apprendere Fuocofatuo e Rancore per indebolire il nemico (rendendoli quindi gli unici non Spettri a poter apprendere queste due mosse insieme), i Vulpix e i Ninetales possono apprendere anche parecchie mosse Psico tra cui Esclusiva ed Extrasenso, capacità  che normalmente i Pokémon Fuoco non hanno. Questi poteri non risultano essere una scoperta recente e si crede che le leggende delle kitsune siano nate proprio grazie ai Vulpix e ai Ninetales, specialmente questi ultimi molto noti per la lunga vita e per la capacità  di infliggere maledizioni.

E' noto che i Ninetales sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Ghiaccio/Folletto e possiedono l'abilità Mantelneve anziché Fuocardore o in casi rarissimi Scendineve anziché Siccità, purtroppo però non apprendono nessuna nuova mossa naturalmente, eccezion fatta di Magibrillio (che apprendono appena evoluti), inoltre hanno una velocità leggermente inferiore, ma una forza fisica un pochino maggiore. Mentre i Vulpix di Alola si trovano facilmente in qualsiasi montagna innevata di Alola, i Ninetales di Alola vivono solo in cima ad un monte specifico, il quale è considerato un luogo sacro dai nativi della regione. Differentemente dalla loro controparte normale, i Ninetales di Alola sono incredibilmente calmi e gentili, e sono sempre disponibili ad aiutare i viandanti che si perdono o rischiano di morire nei luoghi ghiacciati dove vivono questi Pokémon, tanto che in tempi antichi erano considerati le incarnazioni di una potente divinità, prima che venisse alla luce che fossero solo una variante regionale di una specie presente in quasi tutto il globo. Ciò è dovuto alle loro abilità anche se, differentemente dalle loro varianti normali, i poteri psicocinetici di queste bestie sono così elevati da manifestarsi sottoforma di forza fatata, motivo per cui queste magnifiche creature sono classificate con il tipo Folletto secondario non appena evoluti. Anche se sono gentili verso la stragrande maggioranza dei viaggiatori, attaccano con grande aggressività chiunque osi minacciare il loro habitat, usando le loro abilità per creare cristalli di ghiaccio dalla pelliccia delle loro code per bloccare le aggressioni avversarie, congelando i nemici istantaneamente, oppure creando pietre di ghiaccio che sparano come proiettili con una forza tale da danneggiare una roccia. Sebbene non abbiano un tipo molto convenzionale, i Ninetales di Alola restano potenti bestie che dovrete temere nel caso in cui osiate minacciare il loro dominio.

Potrebbero risultare un problema per gli allenatori più bramosi quelle code splendide, tuttavia i Ninetales sono potenti avversari che possono sfruttare i loro attacchi e le loro abilità  uniche. Molto usato dagli specialisti Fuoco anche per i loro poteri Psico e la loro resistenza, queste bizzarre volpi possono risultare un degno avversario e se la cavano anche abbastanza nel combattimento ravvicinato. Raramente risultano un problema per gli allenatori se li si tratta bene; state attenti però se non trattate questa bellezza come merita, potreste ritrovarvi con un figlio con un naso a banana (o peggio)!

Growlithe

200px-Artwork058.png

Spoiler

Growlithe (noto come Pokémon Cagnolino) è un Pokémon relativamente comune di tipo Fuoco che vive nelle pianure erbose delle regioni di Kanto, Johto, UnimaAlola e "Cina", anche se raramente è stato visto nelle regioni di HoennSinnoh. Conosciuti per essere obbedienti combattenti e fedeli compagni, i Growlithe sono comuni tra i giovani allenatori, non solo perché sono facili da catturare, ma anche per le loro doti combattive. E' saggio non sottovalutare mai questi Pokémon; anche se può non sembrare, questi cuccioli durante una lotta possono prendere letteralmente a morsi il nemico!

Quando si parla di fedeltà , nessun Pokémon può battere questi cuccioli in tale virtù; anche se da selvatici ovviamente sono aggressivi e territoriali verso potenziali minacce, diventano estremamente docili dopo la cattura. Il motivo di questo cambio di comportamento è stato molto discusso, ma sembra che sia dovuto a semplici istinti naturali: loro infatti non solo saranno docili, ma anche molto protettivi verso i loro allenatori e amici dell'allenatore contro sconosciuti e nemici, quando infatti vede una possibile minaccia per il suo allenatore inizia ad abbaiare, se ciò non funziona morde il nemico. Essendo estremamente obbedienti, i Growlithe possono anche non reagire verso gli sconosciuti se l'allenatore gli ordina di stare fermo, inoltre tale fedeltà  li rende molto facili da allenare (altro motivo della loro popolarità ), hanno poi un coraggio incredibile e affronteranno qualsiasi battaglia senza alcun timore per quanto grosso o forte possa essere il nemico; questo, unito al fatto che Growlithe è di tipo Fuoco, lo rende tra i migliori Pokémon Fuoco di tutto il mondo.

Per tutte le loro qualità , i Growlithe sono anche addestrati nell'unità  di polizia K-9, infatti l'80% dei Growlithe importati sono addestrati in questa unità  poliziesca. Anche se più costosi rispetto ad altri Pokémon come cani poliziotto, nel K-9 non è raro che vengano addestrati altre specie come sostituti tra cui Houndour, Spinarak e Stunky, ma quello che rende i Growlithe così efficienti è il loro grandioso senso dell'olfatto: quando un Growlithe odora qualcosa non dimenticherà  mai quell'odore e la sua origine, rendendoli ottimi per monitorare i criminali, trovare droghe nascoste, scoprire cadaveri e molto altro. L'olfatto dei Growlithe è così sviluppato che riescono a notare anche le piccole variazioni dell'odore naturale del nemico riuscendo addirittura a capire il loro stato d'animo, rendendoli di conseguenza anche ottimi elementi per interrogatori, infatti nelle stazioni di polizia ogni giorno ci sarà  un Growlithe ad assistere agli interrogatori.

Affidabili, fedeli ed obbedienti... quando si tratta di trovare un vero compagno per tutta la vita, farete fatica a trovarne uno migliore di Growlithe. Con un morso portentoso, i Growlithe risultano essere ottimi combattenti e che possono bruciare i loro nemici prima che essi abbiano la possibilità  di attaccare. Se volete questo Pokémon Fuoco per avere un amico fedele o solo per la vostra collezione, esso sarà  con voi fino alla fine. Quando c'è un intruso assicuratevi di avere abiti ignifughi prima che esso possa attaccare!

Arcanine

200px-Artwork059.png

Spoiler

Arcanine (noto come Pokémon Leggenda) è un Pokémon raro di tipo Fuoco che vive nelle pianure erbose delle regioni di Kanto, Johto, UnimaAlola e "Cina", anche se raramente è stato visto nelle regioni di Hoenn e Sinnoh. Ammirati per il loro aspetto regale e magnifico, gli Arcanine sono combattenti eccellenti che devastano i loro nemici con attacchi di Fuoco e la loro rapidità , come testimonia la loro mossa Extrarapido. Sarà  necessario una rara Pietrafocaia per averne uno, ma se desiderate una bestia fedele al vostro fianco, allora questo Pokémon fa al caso vostro!

Nell'antica "Cina", gli Arcanine erano considerati Pokémon leggendari per la loro grande rarità  in natura e per il fatto che le Pietrefocaie quasi non esistevano in "Cina", solo nei tempi moderni queste pietre divennero diffuse e così scoprirono che gli Arcanine si evolvono dai Growlithe una volta esposti alle radiazioni di una Pietrafocaia. Grazie al loro aspetto e la maestosa criniera, vengono rispettati da tutti, perfino i loro latrati sono così magnifici che la gente non può fare a meno di ascoltarli e rilassarsi. Nonostante tutto, non si sa per certo come si comportino in natura, vista la loro rarità , quindi non si è certi se gli Arcanine vivano con i Growlithe o meno; come se non bastasse il governo "cinese" ha proibito l'entrata di qualunque umano negli habitat naturali degli Arcanine, risultando dunque ancora più difficile studiarli nel loro ambiente naturale; in altre parti del mondo invece tendono ad abituarsi ad altri habitat e ciò complica maggiormente il compito di studiare i loro comportamenti nella loro dimora naturale.

La cosa più impressionante degli Arcanine è la loro incredibile velocità : anche se statisticamente la loro velocità  in battaglia non è nulla di impressionante, sfruttando la mossa Extrarapido possono correre molto più velocemente del normale. Corrono così velocemente che sembra quasi che riescano a volare, infatti usando Extrarapido per 24 ore è stato stimato che possono percorrere ben 6200 miglia, questa caratteristica è sempre stata la più importante per la civiltà  "cinese", ecco perché sono sempre raffigurati mentre corrono e vederne uno è segno di buona sorte; anche oggi molte persone considerano l'avvistamento di un Arcanine come un evento che porta buona fortuna, ma naturalmente le persone più razionali non credono a questi tipi di superstizioni. Questo mito è dovuto al fatto che gli Arcanine tendono ad essere molto cauti e quindi raramente si fanno vedere in giro, questo perché sono anche cacciati per le loro criniere. Riescono ad apprendere molte mosse fisiche potenti per sopraffare i loro avversari (come ad esempio Fulmindenti, mossa devastante che nemmeno i Growlithe possono apprendere) e varie mosse di Fuoco, rendendolo un avversario temutissimo da coloro che non sono protetti dal calore naturalmente.

Gli Arcanine sono creature maestose, magnifiche e regali, di certo non sono da meno in battaglia. Sono in grado di apprendere numerose mosse di Fuoco e la mossa Extrarapido per finire rapidamente il nemico, di certo qualsiasi avversario ci penserà  più di una volta prima di affrontare questo Pokémon a testa alta. Se siete allenatori che amano i Pokémon Fuoco o semplicemente Pokémon forti, si consiglia di avere sempre con voi un Growlithe ben allenato, non si può mai sapere quando potreste incontrare una Pietrafocaia per far evolvere il vostro cagnolino in una maestosa bestia!

Ponyta

200px-Artwork077.png

Spoiler

Ponyta (noto come Pokémon Cavalfuoco) è un Pokémon relativamente comune di tipo Fuoco che vive nei campi erbosi e nelle zone vulcaniche delle regioni di Kanto, Johto e Sinnoh, nel Monte Brace e nella Via Vulcanica del Settipelago, anche se raramente lo si è visto nella regione di Unima. Incredibilmente veloci e molto forti in battaglia, i Ponyta sono impressionanti bestie da soma che superano in velocità , potenza e adattabilità  la gran parte dei Pokémon Fuoco; anche se dovessero affrontare un avversario più forte in termini di tipo, non c'è da preoccuparsi: Ponyta può rimontare alla grande e, se l'avversario è così stupido da avvicinarsi al vostro Ponyta, potrebbe imparare cosa significa essere calpestato da zoccoli duri come il diamante nel modo più doloroso possibile!

Essendo cavalli, sono molto deboli appena nati e non riescono a camminare o stare in piedi per lunghi periodi di tempo, tuttavia in poco tempo impareranno a correre e a stare dietro ai loro genitori. Circa un'ora dopo la nascita, la criniera e la coda spuntano magnificamente, esse sono formate da vapori chimici che vengono emanati da delle chiazze sulla pelle le quali si infiammano al contatto con l'aria. Nonostante le dimensioni e la loro tenera età , i Ponyta possono correre molto velocemente, rendendoli Pokémon ottimi per gli specialisti di Fuoco più giovani e temerari. Grazie al loro corpo snello, i Ponyta possono compiere grandi balzi mentre galoppano riuscendo a saltare sopra intere abitazioni in certi casi; si dice che tali balzi consentano loro di superare anche monumenti come la Torre Prisma di Luminopoli, ma si trattano solo di esagerazioni. I Ponyta imparano a saltare in natura, infatti tendono a saltare grandi fasci d'erba e fanno ciò ogni giorno per migliorarsi; questo comportamento non è presente nella maggioranza dei Ponyta in cattività , ma possono essere abituati a fare questi esercizi facilmente. Mentre in circostanze normali un grosso salto potrebbe rompere le ossa delle loro zampe, i Ponyta sono protetti da questi inconvenienti dai loro zoccoli che sono circa 10 volte più duri del diamante e agiscono come potenti ammortizzatori. Non è mai una buona idea spaventare un Ponyta, in quanto per lo spavento potrebbero sferrare un potente calcio o calpestarvi e quindi uccidervi.

Non è difficile capire per quale motivo i Ponyta e i Rapidash vengano usati in tutto il mondo per fare gare di cavalli; nel mondo inoltre esistono moltissimi addestratori di cavalli che appunto addestrano Ponyta e Rapidash in quanto molto veloci, tale addestramento è per prepararli a queste gare; tuttavia raramente questi addestratori di cavalli sono anche veri allenatori Pokémon, poiché risulta già  difficile prendersi cura di tutti i loro Ponyta e Rapidash. Queste creature da corsa d'élite risultano essere molto difficilei da cavalcare, più di quanto possa sembrare, specialmente per via della loro natura di Pokémon Fuoco. Per prima cosa la persona che deve cavalcare il Pokémon deve avere la sua fiducia in modo che abbassi i propri vapori chimici per non bruciare lui o la sella, ma in modo da sembrare sempre maestosi, in caso contrario le fiamme potrebbero infliggere una grave ustione al fantino. Altra caratteristica fondamentale è che i fantini devono riuscire a tenere calmi i loro Ponyta o Rapidash in qualsiasi situazione anche quando arrabbiati o spaventati, altrimenti rischiano di ustionare il loro fantino. Questi fattori assieme ad altri troppo numerosi da elencare, rendono i fantini di questi Pokémon persone degne di tutto il nostro rispetto. Negli ultimi tempi il numero di fantini è diminuito in tutto il mondo rendendo questo sport meno praticato.

Potrebbero non sembrare pericolosi in battaglia, ma di certo non si può negare che i Ponyta siano potenti Pokémon capaci di arrecare molti danni agli avversari meno preparati. I Ponyta risultano essere i Pokémon non evoluti più potenti in assoluto e possiedono una grande quantità  di mosse di Fuoco; difficilmente riuscirete a trovare un Pokémon così giovane e al contempo così forte che con l'evoluzione lo diventerà  ancora di più. Se vi ritenete degni di cavalcare questo Pokémon allora provateci, ma non lamentatevi se quello che otterrete sarà  un'ustione!

Rapidash

200px-Artwork078.png

Spoiler

Rapidash (noto come Pokémon Cavalfuoco) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco che vive nei campi erbosi e nelle zone vulcaniche delle regioni di Kanto, Johto e Sinnoh, nel Monte Brace e nella Via Vulcanica del Settipelago, anche se raramente lo si è visto nella regione di Unima. Dall'aspetto meraviglioso, ma devastanti in battaglia, i Rapidash sono combattenti eccezionali, una combinazione perfetta di muscoli e bellezza oltre al fatto che si adattano a qualsiasi campo di battaglia. Anche se l'avversario è avvantaggiato in fatto di tipo, questo non è molto rassicurante, dopo tutto a che serve la forza fisica o una difesa di ferro quando il nemico non può nemmeno raggiungerti!?

Anche se i Rapidash hanno un carattere calmo e spendono quasi tutto il tempo a galoppare nel loro habitat naturale, sono molto competitivi e continueranno a galoppare se vedono qualcosa di più veloce di loro, avendo complessi di superiorità ; se non riescono a superare quello che scoprono essere più veloci di loro, continueranno ad allenarsi, ma si tratta comunque di Pokémon molto veloci, basti pensare che possono raggiungere i 150 km/h riuscendo dunque a superare gran parte dei loro avversari. Quando corrono si può vedere la loro coda e la loro criniera aumentare di volume a causa della grande quantità  d'aria, ciò li rende ancora più belli, ma al contempo anche più pericolosi, in quanto rischiano di incendiare oggetti vicini. Quando corrono al massimo delle loro capacità , gli zoccoli a malapena toccano il terreno a causa dello slancio, di certo questo fatto è molto interessante, ciò può risultare molto pericoloso nel caso abbiano una zampa ferita o dovessero inciampare, in quanto rischiano di ferirsi gravemente (questo spiega anche il motivo per cui a differenza della loro pre-evoluzione non usino Azione, bensì Attacco Rapido, che risulta essere molto più sicuro per loro), fortunatamente tali incidenti sono rari e sono ancora più rari quelli che causano danni permanenti. Una delle cose più interessanti dei Rapidash è che hanno un'accelerazione superiore a quella di qualsiasi altra creatura conosciuta, riuscendo a raggiungere la velocità  massima a soli 10 passi, ciò è usata anche come efficace tattica difensiva, siccome un avversario per quanto potente sia non può far nulla se non riesce a colpire il bersaglio. Altra cosa degna di nota è il corno dei Rapidash presente sulla loro fronte: questo corno non è presente nella loro pre-evoluzione già  da subito risulta essere una pericolosa arma già  dal momento in cui viene appresa la mossa Furia, inoltre a differenza di tutti gli altri Pokémon Fuoco, i Rapidash possono apprendere Velenpuntura e Megacorno; si crede che siano proprio i Rapidash a causa del loro corno che sia nata la mitologia dell'unicorno.

Non è difficile capire per quale motivo i Ponyta e i Rapidash vengano usati in tutto il mondo per fare gare di cavalli; nel mondo inoltre esistono moltissimi addestratori di cavalli che appunto addestrano Ponyta e Rapidash in quanto molto veloci, tale addestramento è per prepararli a queste gare; tuttavia raramente questi addestratori di cavalli sono anche veri allenatori Pokémon, poiché risulta già  difficile prendersi cura di tutti i loro Ponyta Rapidash. Queste creature da corsa d'élite risultano essere molto difficilei da cavalcare, più di quanto possa sembrare, specialmente per via della loro natura di Pokémon Fuoco. Per prima cosa la persona che deve cavalcare il Pokémon deve avere la sua fiducia in modo che abbassi i propri vapori chimici per non bruciare lui o la sella, ma in modo da sembrare sempre maestosi, in caso contrario le fiamme potrebbero infliggere una grave ustione al fantino. Altra caratteristica fondamentale è che i fantini devono riuscire a tenere calmi i loro Ponyta o Rapidash in qualsiasi situazione anche quando arrabbiati o spaventati, altrimenti rischiano di ustionare il loro fantino. Questi fattori assieme ad altri troppo numerosi da elencare, rendono i fantini di questi Pokémon persone degne di tutto il nostro rispetto. Negli ultimi tempi il numero di fantini è diminuito in tutto il mondo rendendo questo sport meno praticato.

Che li apprezziate per il loro aspetto, agilità  o i potenti attacchi, i Rapidash sono Pokémon ammirevoli che ogni specialista Fuoco vorrebbe; già  con la loro velocità  naturale, se potenziata da Fuococarica, di sicuro possono distruggere qualsiasi difesa e potete scommettere la vostra stessa fattoria che possono fare a pezzi qualsiasi Pokémon Erba, Coleottero, Ghiaccio o Acciaio. Se vi sentite davvero coraggiosi e volete essere ammirati dai vostri amici, allora tentate di cavalcarne uno, ma assicuratevi di stare ben saldi o la vostra vita potrebbe essere più breve del previsto!

Marowak

20940b_9c34e15515e0433eb3631533796019b5~mv2.pngArtwork105-Alola.png

Spoiler

Marowak (noto come Pokémon Guardaossi) è un Pokémon relativamente raro di tipo Terra (Fuoco/Spettro nella regione di Alola) che vive nelle zone montane, nelle caverne e nei cimiteri delle regioni di Kanto, Unima, Kalos, Alola e nel Canyon Seption del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Estremamente pericolosi sia in scontri corpo a corpo che in quelli a distanza e ingannevolmente resistenti, i Marowak sono potenti combattenti in grado di spezzare le ossa dei loro avversari usando il grosso femore che usano come arma. Potrebbero non apparire pericolosi, ma se non portate rispetto per i morti, a quel punto c'è ben poco che vi salverà da queste creature!
Si ritiene che in antichità i Marowak fossero creature deboli, con poche speranze di sopravvivere ai predatori, dal momento che la loro pelle non è molto resistente e che non hanno una grande forza fisica. Tuttavia, non appena l'indossare e l'usare le ossa della madre o di altri parenti morti da parte dei Cubone è diventata una pratica estremamente comune, il comportamento della specie è cambiato radicalmente. Lo stato tormentato emotivamente di questi Pokémon li ha portati ad indurire sia il loro fisico che la loro mente, tanto da superare gli allenamenti dei Pokémon Lotta o di rendere quasi inutili i poteri dei Pokémon Psico; inoltre il fatto che usino le ossa come armi già dalla tenera età ha permesso loro di diventare combattenti pericolosi, tanto da iniziare a cambiare l'osso che usano con uno sempre più denso e resistente, scegliendo un'arma sempre più forte, cosa che i Cubone invece non fanno, ma la cosa più importante, è che il teschio che indossano per ricordarsi della madre defunta sin da quando erano dei Cubone, si fonde definitivamente con la pelle della loro testa, fondendo il tessuto osseo con quello cutaneo, quindi i Marowak hanno letteralmente due teschi, aumentando notevolmente la loro resistenza fisica, tanto da poter resistere facilmente a colpi che normalmente dovrebbero portare a morte certa; dunque, nonostante le piccole dimensioni, sottovalutarli è spesso uno dei peggiori errori che si possa commettere.
In battaglia i Marowak sono combattenti a dir poco devastanti, in grado di colpire i loro avversari a distanza tramite Ossomerang o Ossoraffica, riuscendo anche a recuperare l'arma. I Marowak sono molto intelligenti, tanto da accorgersi quando un osso è troppo vecchio e si sta per rompere, andando quindi a cercarne uno migliore, ciò li ha portati a sviluppare un olfatto tale da individuare con facilità la presenza di cadaveri in decomposizione anche a grandi distanze e stanno molto attenti nello scegliere o un femore o un omero a seconda delle caratteristiche fisiche del Pokémon a cui apparteneva; anche se questo comportamento è molto comune tra i Marowak, sono davvero pochi gli allenatori in grado di sopportare uno spettacolo così raccapricciante. Altra cosa interessante è che usano le loro ossa per comunicare con i propri simili a grande distanza, sbattendoli su delle rocce per inviare messaggi simili ad un codice Morse. Anche se ancora soffrono per i loro problemi emotivi, i Marowak tendono ad avere un carattere più compassionevole, tanto da aiutare i loro simili se in difficoltà, e quando trovano un cadavere di un Marowak sono soliti trasportarlo in una zona di sepoltura dove ci sono solo scheletri di Marowak. E' attualmente ignoto quali tipi di credenze post-morte questa specie possa avere, ma è ovvio che per loro i morti meritano un grande rispetto; nessun'altra specie eccezion fatta per gli umani e per gli Spettri, nutre un rispetto così grande nei confronti dei defunti.

E' noto che i Marowak sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Fuoco/Spettro e hanno l'abilità Corpofunesto, mentre Testadura è posseduta da pochissimi esemplari e hanno perso del tutto l'abilità Lottascudo; inoltre possono apprendere le mosse Ruotafuoco, Sciagura, Fuocofatuo, Ossotetro (mossa peculiare del tutto singolare) e Fuococarica, al posto di Bottintesta, Focalenergia, Ira, Falsofinale e Sdoppiatore. Nella regione di Alola, Pokémon come i Marowak una volta erano vulnerabili agli attacchi di molti e potenti Pokémon predatori di tipo Erba, i quali spopolano in tale regione ed in origine non avevano alcun modo per difendersi dai loro predatori naturali. Come ultima risorsa, queste creature hanno iniziato a raschiare l'osso contro il teschio per accenderlo sfruttando i composti organici estremamente volatili contenuti nel cranio che indossano sulla testa, così hanno iniziato ad usare l'osso come delle torce che facevano roteare per spaventare i nemici. Alcuni popoli antichi vedendo questo comportamento iniziarono a pensare che fossero sciamani, tanto da cominciare ad essere temuti fra le gente, solo in seguito si è capito che questa credenza era falsa ed i popolani strinsero un grande rapporto con i Marowak, i quali svilupparono un sesto senso per comunicare con gli spiriti dei morti, motivo per cui questi temuti Pokémon isolani sono stati riclassificati di tipo Fuoco/Spettro (perciò i Cubone di Alola ora sono in grado di evolversi solo di notte). Usano l'osso appartenente alla loro defunta madre come armi, quindi per sferrare attacchi Fuoco o per creare palle di Fuocofatuo che inseguono i loro nemici anche se dovessero scappare. Questi esseri possono anche usare una mossa peculiare nota come Ossotetro, che essenzialmente è una versione modificata della mossa Ossoclava che usa energia spirituale; si dice che questa tecnica sia possibile perché lo spirito della loro madre li protegge dai nemici. Proprio come gli esseri umani, questi Pokémon eseguono rituali funebri per familiari e amici morti, le tombe dei Marowak di Alola sono visibili come cumuli di sabbia ai lati della strada, dove secondo loro il mietitore ha preso le loro anime. Nonostante il radicale cambiamento che i Cubone subiscono con l'evoluzione, i Marowak di Alola restano combattenti feroci in grado di usare mosse del tutto uniche per avere la meglio in battaglia, riuscendo a dimostrare che le anime dei loro cari li accompagneranno e li sosterranno, non importa cosa accada. Considerando le loro abilità, non c'è da sorprendersi se un Marowak di Alola è uno dei due Pokémon Dominanti del Parco Vulcano Wela dell'isola di Akala nella regione di Alola, che attende in cima al vulcano in attesa di allenatori intenti a sfidare la prova di tipo Fuoco.
Nonostante non abbiano un aspetto imponente, i Marowak restano bestie pericolose da affrontare se sprovvisti di un qualche tipo di corazza. Anche se non apprendono una grande varietà di mosse, quando si tratta di combattere, non si tirano mai indietro, siano gli avversari terrestri o aerei. Se cercate un Pokémon Terra con un forte spirito combattivo che può combattere anche nelle situazioni più disperate, allora Marowak fa al caso vostro. Non provate neanche per scherzo a prenderli in giro o mancare di rispetto verso i loro cari, altrimenti neppure volendo sarà possible indossare il vostro teschio dopo la vostra morte!

Magmar

Magmar

Spoiler

Magmar (noto come Pokémon Sputafuoco) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco che vive dentro e attorno a zone vulcaniche di tutto il mondo. Conosciuti per i loro corpi estremamente caldi e per le loro impressionanti abilità, i Magmar sono creature pericolose che adattano l'ambiente in modo da renderlo ottimale per loro, anche se spesso quindi tenderanno a bruciare qualsiasi luogo in cui si trovano. Questi Pokémon Fuoco non devono mai essere prelevati dal loro habitat al di fuori delle battaglie... o almeno non portarli in zone forestali!

Quando un Magby si evolve la temperatura corporea raddoppia raggiungendo circa 1200°C, temperatura dovuta anche al loro metabolismo superiore. L'interno dei Magmar è così caldo da consentire loro delle reazioni di combustione addirittura con l'aria all'esterno, per questo motivo i Magmar sono continuamente avvolti da una guaina fiammeggiante arancione, e visto che il loro corpo è immune al fuoco, essa non è dannosa per loro. I Magmar utilizzano questa guaina per mimetizzarsi quando ci sono delle fiamme nelle vicinanze; basta che i Magmar si avvicinino al fuoco e diventeranno invisibili per ogni creatura che ha occhi con visione con la luce o termica. Questa guaina è usata anche come arma psicologica, similmente al sole infatti, ha un effetto che può distrarre i nemici e causa confusione quando gli avversari guardano Magmar per troppo tempo; se il bagliore di questa guaina viene intensificato (basta semplicemente che i Magmar respirino pesantemente) essi possono sfruttarla per usare una forma modificata della mossa Stordiraggio per impedire ai nemici di combattere adeguatamente.

Nonostante i Magmar abbiano il pieno controllo sulle loro abilità , i Magmar sono molto più pericolosi dei Magby, questo perché siccome hanno un'alta temperatura corporea sono costretti a modificare l'ambiente circostante per renderlo ottimale per loro: se l'ambiente è troppo freddo, i Magmar inizieranno a sputare fiammate dalla bocca nell'area circostante in modo da aumentare la temperatura (motivo per cui sono conosciuti come Pokémon Sputafuoco), questo comportamento è stato osservato anche quando i Magmar tentano di spaventare o intimidire i nemici, ma i danni del secondo caso possono essere maggiori. Quando la temperatura dell'ambiente si abbassa, la guaina aumenta di volume ed intensità , rendendola più calda e creando massicce ondate di calore che incendino piante e oggetti vicini con estrema facilità , tuttavia tale capacità  non può essere utilizzate per usare la mossa Ondacalda per via della sua natura. I Magmar hanno anche la curiosa abilità  di curare le proprie ferite immergendole nel magma o nella lava: sembra infatti che il calore prodotto da questi elementi sia abbastanza elevato da consentire la cauterizzazione della pelle dei Magmar altrimenti a prova di fuoco, ma questo non spiega come ciò possa rigenerare le cellule quasi istantaneamente, è possibile quindi che l'alta temperatura dovuta al magma o alla lava causi un incremento straordinario della rigenerazione cellulare.

Spaventosi sia di aspetto che per le capacità , i Magmar sono potenti bestie che possono usare poderosi attacchi basati sul calore che causano danno fisico e psicologico e che possono colpire gli avversari sia da vicino che da lontano. Che li affrontiate con Pokémon d'Acqua, Terra o Roccia, è consigliabile prepararsi al peggio: quando un Magmar alza la temperatura, sopportare tale calore è quasi impossibile, a meno che non siate abituati a combattere presso i vulcani, ma conviene finire la battaglia in fretta prima che questi esseri di fuoco vi riducano in cenere!

Flareon

200px-Artwork136.png

Spoiler

Flareon (noto come Pokémon Fiamma) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive in campi erbosi e in zone montane delle regioni di Kanto, Johto, SinnohKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Questa evoluzione è dovuta all'esposizione di un Eevee alle radiazioni di una Pietrafocaia, i Flareon sono creature sputafuoco che possono immagazzinare grandi quantità  di aria calda nel corpo prima di espellerle sotto forma di fiammate. Anche se sembrano essere completamente diverse da ogni altro membro della loro famiglia evolutiva, si ipotizza che i Flareon siano l'unica evoluzione naturale degli Eevee!

Grazie alle radiazioni della Pietrafocaia, gli Eevee ottengono la capacità  di produrre fuoco, tuttavia non hanno un vero organo di combustione, ma assorbono l'aria circostante e la immagazzinano in una sacca dove viene riscaldata e sputata, la temperatura può addirittura superare i 1600°C e aumentare la loro temperatura corporea fino a quasi 900°C; quando quest'aria calda viene espulsa all'esterno, essa diventa una vera e propria fiamma tramite una reazione chimica dovuta a delle sostanze presenti nell'aria. I Flareon per mantenere stabile la loro temperatura corporea hanno un folto pelo attorno al collo che ha lo scopo di conduttore di energia termica in modo da impedire loro di raggiungere temperature troppo elevate. I loro attacchi speciali non sono potenti come le loro mosse fisiche e vengono usati in lotta solo per indebolire o mettere a disagio il nemico prima di colpirlo duramente con attacchi fisici.

Le abilità  combattive dei Flareon non sono poi così uniche comparandole con le sue controparti, ma i Flareon hanno una caratteristica unica: infatti essi sembrano essere i Pokémon che più si avvicinano ad un'evoluzione naturale degli Eevee, tant'è vero che sia geneticamente che anatomicamente sono molto simili agli Eevee e, fra tutte le evoluzioni, sono quelli con maggior forza fisica e possono apprendere molti attacchi speciali, ma i migliori attacchi a loro disposizione sono apprendibili solo prima dell'evoluzione, questo rende l'unico punto che contraddice la teoria dell'evoluzione naturale di Eevee, tuttavia possiamo analizzare meglio la situazione: per anni gli scienziati hanno discusso sulla possibilità  di un'evoluzione naturale di Eevee, ma non hanno mai trovato alcuna prova di ciò nel codice genetico caotico degli Eevee e dunque non hanno mai ottenuto una prova conclusiva di questa teoria, ma vista la rarità  degli Eevee in natura, è possibile che questa evoluzione naturale non sia mai stata vista o documentata da alcun umano fino ad ora. Se ciò fosse vero, allora Flareon è l'evoluzione che più si avvicina a questa possibile evoluzione estinta, in quanto la loro anatomia, abilità  e DNA è quello che meno differisce da quello degli Eevee e da una possibile evoluzione naturale. Se Flareon contiene la chiave per poter scoprire qualcosa riguardo a questa evoluzione originale, allora forse un giorno potremmo scoprirlo esaminando il suo codice genetico.

Anche se hanno molto poco a che fare con le altre evoluzioni di Eevee, i Flareon rimangono comunque potenti creature che possono bruciare i loro avversari usando aria surriscaldata per creare lucenti fiammate. Se siete degli specialisti Fuoco in cerca di novità , allora vi interesserà  usare questo Pokémon dal grande potenziale fisico e dall'enorme resistenza speciale (risultando inoltre il Pokémon Fuoco non leggendario e non MegaEvoluto con maggior difesa speciale registrato finora), ma conviene andare cautamente contro avversari d'Acqua. E' consigliabile non avvicinarsi a loro quando stanno mangiando, non credo vogliate essere salvati da una secchiata d'acqua!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Moltres

146 Moltres

Spoiler

Moltres (noto come Pokémon Fiamma) è un Pokémon Leggendario di tipo Fuoco/Volante che vive presso i vulcani attivi e in isole vulcaniche di tutto il mondo. Adorato e glorificato per il suo splendido aspetto, Moltres è un potentissimo uccello in grado di sconfiggere i suoi avversari con una devastante pioggia di fuoco prima che gli avversari possano reagire. Questa potente creatura può sembrare facile da catturare, ma se non si possiede uno spirito ardente come questo Pokémon, allora non si ha alcuna speranza. Non deve essere mai sottovalutato, altrimenti sarete colpiti dal suo Aeroattacco, che di certo non dimenticherete molto facilmente!

Moltres è un uccello unico nel suo genere (se si esclude il mistico Ho-Oh) in quanto il suo calore corporeo è tale da incendiare l'aria attorno semplicemente sbattendo le ali creando così uno spettacolo mozzafiato di scintille. A differenza degli altri Uccelli Leggendari, i poteri di Moltres sono influenzati dalla temperatura dell'area e, come la maggior parte degli uccelli, non sopporta il freddo; per questo motivo quando si avvicina l'inverno Moltres migrerà  a sud verso un altro suo nido, dove è già  primavera; la precisione con cui Moltres migra lo ha reso molto noto anche alle popolazioni meno sviluppate facendo credere loro che Moltres porti la primavera, anche quando Moltres migra in anticipo loro credono che la primavera giungerà  prima. Si crede che la mitologia della fenice si sia originata grazie a Moltres, infatti non solo si assomigliano fisicamente, ma anche Moltres ha capacità  curative, se ferito infatti cercherà  e si immergerà  senza esitazione in fonti di lava in modo che l'intenso calore cauterizzi immediatamente le ferite e permetta a Moltres di ripristinare le sue energie per poi volare in un luogo sicuro. Oltre a queste capacità  curative, Moltres è bramato da molti allenatori perché il suo Aeroattacco è il più potente conosciuto, anche se molti Pokémon devono caricarsi per eseguire l'attacco, Moltres può farlo in pochi secondi, ad una velocità  sorprendente; senza dubbio il Pokémon colpito da questa mossa subirà  gravissimi danni. Anche se i territori di Moltres non sembrano troppo ostici o semplici per gli allenatori, Moltres è più aggressivo degli altri Uccelli Leggendari ed è conosciuto per essere molto territoriale, quindi non esiterà  a bruciare chiunque osi mettere piede nei suoi territori.

Articuno, Zapdos e Moltres furono coinvolti in vari incidenti ed eventi, ma il più famoso e disastroso pare essere indubbiamente l'"Incidente delle Isole Orange" (il più recente). Lawrence III, un ricco lord che si considerava un collezionista Pokémon, scoprì un'antica leggenda dell'Isola di Shamouti (nella quale viene narrato che se l'equilibrio tra ghiaccio, fulmine e fuoco viene interrotto, verrà  spezzato l'equilibrio del mondo portandolo alla rovina senza l'intervento del Prescelto). Egli male interpretò la leggenda credendo che la "Bestia Marina" della leggenda fosse Lugia; quindi Lawrence iniziò ad intrappolare gli Uccelli Leggendari (che in quel momento si trovavano nelle Isole Orange) usando una fortezza volante dalle dimensioni di una piccola città , tramite la quale usò delle gabbie elettrificate e dolorose per catturarli. Purtroppo Lawrence ancora non capì che la "Bestia Merina" non era Lugia, ma una corrente marittima proveniente dall'Isola di Shamouti: questo fenomeno avrebbe portato a drastici cambiamenti climatici in tutto il mondo. Fortunatamente un gruppo di ragazzi riuscì a fermare Lawrence prima che riuscisse a catturare Lugia che, in punto di morte, inflisse un potentissimo attacco alla fortezza-nave di Lawrence con Aerocolpo, distruggendo tutta la collezione di Lawrence eccetto un'antica carta di Mew. Alla fine uno dei ragazzi si è rivelato essere il Prescelto che è riuscito ad attivare delle antiche reliquie di Shamouti che riuscirono a restaurare le energie a Lugia, che calmò gli Uccelli Leggendari fermando così la distruttiva corrente.

Magnificamente bello e dall'aspetto maestoso, Moltres è una creatura spettacolare che può anche diventare il vostro peggior incubo se non sopportate il calore dei suoi attacchi. Esso è l'unico Pokémon Fuoco che può apprendere Solarraggio naturalmente e che può usare un Aeroattacco così potente da perforare anche la più solida delle difese, per questo sottovalutare tale uccello è un errore fatale; nemmeno normali Pokémon d'Acqua o Roccia possono tenergli testa. Se già  non sopportate il calore della vostra cucina, allora con una bestia del genere, non avete scampo!

Cyndaquil

200px-Artwork155.png

Spoiler

Cyndaquil (noto come Pokémon Topofuoco) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive in foreste e zone vulcaniche della ragione di Johto e parti del Sud America. Possono essere timidi e riluttanti nella lotta, ma tutto sommato ciò i Cyndaquil sono potenti combattenti che nonostante la loro natura sono molto veloci e hanno ottime capacità  offensive. Probabilmente ci vorrà  del tempo per consentire loro di padroneggiare le loro abilità  di fuoco, ma una volta che ci hanno preso la mano, non rimarrete di certo delusi da questi piccoli starter di Fuoco!

Cyndaquil sono tra i Pokémon Fuoco più interessanti in quanto hanno più di un organo di combustione, infatti ne hanno uno nella gola che è collegato ai tessuti del dorso; siccome i Cyndaquil hanno una pelliccia a prova di fuoco, hanno ben quattro macchie rosse nel dorso su cui non cresce il pelo: è in queste macchie che avviene il processo di combustione con un processo sotto cutaneo. I Cyndaquil prediligono non usare i loro organi di combustione per attaccare, piuttosto contano sopratutto su mosse fisiche per difendersi in battaglia, ma se arrabbiati o sorpresi i loro organi si attivano all'istante, consentendo loro di usare l'attacco Braciere; la cosa più interessante di questo è che l'organo di combustione attivato invia un impulso nervoso che causa l'accensione della schiena, mostrando un poderoso spettacolo di fiamme. Le fiamme dei Cyndaquil risultano essere la loro difesa primaria in quanto difficilmente si può entrare in contatto con loro senza farsi del male a causa delle fiamme, inoltre queste aumentano la potenza dei loro attacchi fisici. Purtroppo quando un Cyndaquil è stanco, indebolito o malato il corpo non riuscirà  a sostenere la reazione di combustione, quindi non solo sputeranno solo del fumo nero, ma potranno sputare solo questo tipo di fumo (risultato di una combustione incompleta).

Nonostante il loro straordinario potere, i Cyndaquil sono estremamente timidi e molto raramente combattono, a meno che non sia necessario. In natura i Cyndaquil, se minacciati, si appallottolano e accendono il fuoco sul dorso per spaventare o se necessario danneggiare il nemico, ciò rende difficile per gli allenatore più giovani riuscire a catturare questi Pokémon per la loto natura timida, cosa che cambierà  subito dopo l'evoluzione. I Cyndaquil presentano anche una natura giocherellona e amichevole, infatti adorano giocare con qualsiasi tipo di Pokémon (anche quelli d'Acqua), ciò si dimostra essere molto utile, poiché li aiuta a svilupparsi per battaglie in multiplo.

Di certo non possono essere definiti cattivi o aggressivi, ma ciò è compensato da capacità  offensive e le straordinarie capacità  di Fuoco dei Cyndaquil, tuttavia i Cyndaquil impiegano del tempo (rispetto agli altri starter Fuoco) ad apprendere ad usare la loro prima mossa di Fuoco, ma una volta appresa, significa che non manca molto per la loro evoluzione e diventare dunque ancora più forti. Si raccomanda di non spaventare i Cyndaquil selvatici nella foreste, in quanto ciò non solo renderà  la cattura più difficile, ma a causa del loro corpo in parte infuocato per lo spavento, potrebbe causare un incendio nella foresta!

Quilava

200px-Artwork156.png

Spoiler

Quilava (noto come Pokémon Vulcano) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive in foreste e zone vulcaniche della regione di Johto e parti del Sud America. Anche se per le dimensioni possono sembrare deboli, i Quilava sono molto feroci, non si faranno molti problemi a bruciare l'avversario senza alcuna pietà , forse senza un buon allenamento le sua abilità  non saranno potenti come dovrebbero, ma di certo un Pokémon infuocato del genere, non deve essere sottovalutato nemmeno dai più valorosi, nel peggiore dei casi potreste scoprire che le fiamme del dorso non sono solo per far spettacolo!

Proprio come i Cyndaquil, i Quilava sfruttano i loro organi di combustione per poter incendiare la schiena che viene usata poi come arma principale, ma queste fiamme non hanno solo lo scopo di intimidire il nemico o potenziare i loro attacchi, anche se il loro attacco Comete non è molto forte; i Quilava possono comunque apprendere mosse potenti come Ruotafuoco e Fuococarica sfruttando il dorso, nonostante ciò queste mosse sono fisiche (dunque non sfruttano il vero potenziale speciale dei Quilava). Anche se sono molto veloci e combattono bene pure negli spazi più stretti, i Quilava prediligono affrontare i nemici a distanza e attaccarli con Braciere. Volendo possono appallottolarsi e attaccare il nemico rotolando accendendo il dorso rendendoli delle vere palle di fuoco mobili, inoltre i danni del loro fuoco sono inesistenti in quanto la loro pelliccia è ignifuga. I danni dovuti a queste mosse fisiche non sono a causa della forza dei Quilava, ma delle loro fiamme, ecco perché sono migliori nell'utilizzo degli attacchi speciali. Con l'evoluzione i Quilava ottengono la capacità  di aumentare la temperatura delle fiamme riuscendo anche ad incendiare l'aria, ciò dà  loro un aspetto più minaccioso.

A differenza della loro timida pre-evoluzione, i Quilava sono molto feroci ed audaci, affrontano qualsiasi avversario, indipendentemente se si ritrovano in una posizione di vantaggio o svantaggio: quando inizia una battaglia incendiano la schiena e la mostrano al nemico per intimidirlo; durante questa fase iniziale i Quilava risultano essere più aggressivi del normale, infatti inizieranno dar fuoco ad oggetti e piante che si trovano nelle vicinanze con aria incendiata. E' quasi impossibile che un Quilava spenga le fiamme durante una lotta, ma se ciò dovesse accadere allora significa che il Pokémon è malato, tuttavia questi Pokémon non si lasciano prendere dalla malattia o la debolezza e continueranno a combattere. I Quilava sono senza dubbio avversari duri da battere e astuti, infatti si è potuto notare che quando intimidiscono il nemico in quel momento di distrazione lo attaccano a tradimento.

Quasi sicuramente non saranno in grado di sfruttare appieno le loro abilità  di Fuoco, ma i Quilava sono comunque Pokémon che possono ferire e bruciare l'avversario con molta facilità . Siccome apprendono sopratutto mosse fisiche, potrebbe risultare difficile gestirli, ma se lascerete che la battaglia scorra senza preoccuparvi di quest problemi, imparerete a sfruttare le loro capacità  in modo ottimale. E' consigliabile non avere la malsana idea di usarli come palle da bowling, forse può sembrare divertente, ma il Pokémon potrebbe bruciare la pista e voi stessi se fate una simile azione!

Typhlosion

200px-Artwork157.png

Spoiler

Typhlosion (noto come Pokémon Vulcano) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive in foreste e zone vulcaniche della regione di Johto e parti del Sud America. Affrontarli è sempre un pericolo e non solo creano elevate temperature, ma possiedono pure un terribile temperamento, i Typhlosion sono potenti bestie in grado di incenerire i loro nemici più deboli in meno di un secondo; anche se in certe occasioni possono sembrare affettuosi, non bisogna sottovalutarli: se arrabbiati, l'ultima cosa che sentirete è l'esplosione delle loro fiamme che vi carbonizzano!

I Quilava sono Pokémon molto audaci e feroci contro i loro avversari, ma i Typhlosion sono delle vere bestie che non si curano nemmeno dei poteri o del tipo dei loro avversari: tutto ciò che vogliono è vederli bruciare. Potendo apprendere un'enorme quantità  di mosse fisiche, i Typhlosion possono schiacciare i nemici più piccoli con Vortexpalla (mossa non apprendibile dalle sue pre-evoluzioni), Rotoalmento o Sdoppiatore, ma hanno la preferenza di attaccare gli avversari da lontano e bruciarli con le mosse Lanciafiamme o Eruzione, mostrando a chiunque stia attorno un incredibile spettacolo di forza e potere. Mentre da Cyndaquil e Quilava gli organi di combustione influenzavano la schiena, nei Typhlosion invece influenzano una parte molto minore, ovvero la parte esterna posteriore del collo, ma non per questo è più debole: le fiamme prodotte da questa limitata parte del corpo sono così forti ed intense che generano una nube di calore da consentire ai Typhlosion di nascondersi agli occhi nemici; questo intenso calore non viene usato solo per intimidire i nemici, ma anche per prepararsi all'attacco (dopo essersi preparati infatti attaccano senza alcuna esitazione). Mentre le fiamme delle pre-evoluzioni hanno un'intensità  pari al loro stato di salute, quelle dei Typhlosion sono completamente indipendenti, ma tendono a diventare più intense quando si arrabbiano, quando sono estremamente arrabbiati, il calore delle fiamme è tale da poter incendiare qualsiasi cosa tocchi.

Nonostante la potenza delle fiamme dei Typhlosion, esse non sono la caratteristica più pericolosa di questi Pokémon, ma è la loro pelliccia, essa infatti non si limita ad essere ignifuga (come per Cyndaquil e Quilava), ma può generare delle esplosioni, i peli dei Typhlosion sono rivestiti da due sostanze chimiche differenti: il composto più interno è una miscela organica di pericolosi composti altamente esplosivi, per quanto riguarda quello esterno invece si tratta dello stesso composto chimico che rende ignifuga la pelliccia dei Quilava; anche se questo composto più esterno è molto resistente e non evapora nemmeno con il calore del magma rovente, le alte temperature rendono questo composto più fragile e basta strofinare il pelo per rimuoverlo e creare così delle esplosioni grazie al secondo composto, che viene esposto. E' difficile che queste esplosioni riescano a ferire lo stesso Typhlosion, tali esplosioni hanno un raggio di 9 metri e riescono a bruciare tutto ciò che gli sta intorno, raramente un avversario ne rimane illeso, solo altri Pokémon Fuoco, Roccia o Acqua possono sopportare queste esplosioni, anche se verrebbero comunque danneggiati. Anche se usare quest'abilità  è pericolosa, risulta comunque molto efficace per poter rimontare in una situazione apparentemente impossibile.

Con il loro temperamento focoso e capacità  in grado di fare piazza pulita sul terreno, i Typhlosion sono delle bestie di cui qualsiasi allenatore deve aver paura di affrontare, sia per la loro forza fisica, sia per il calore da loro prodotti che per la loro pelliccia esplosiva, di certo qualsiasi specialista Fuoco vorrebbe avere questi possenti Pokémon dalla loro parte. Anche se sopportate temperature alte, si consiglia di stare lontani dai propri Typhlosion durante una lotta, altrimenti c'è il rischio di venire derisi per i propri vestiti bruciati, sia che vinciate o meno!

Slugma

200px-Artwork218.png

Spoiler

Slugma (noto come Pokémon Lava) è un Pokémon non molto comune di tipo Fuoco che vive in zone vulcaniche delle regioni di Johto, HoennSinnoh e nel Monte Brace del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Kanto. Anche se sono i Pokémon Fuoco più lenti conosciuti, gli Slugma sono molto fedeli e sono amati dagli specialisti Fuoco per i loro poteri disparati e le loro abilità  che sfruttano in lotta. Fate un favore a voi stessi: non toccate mai questi Pokémon senza alcun tipo di protezione, c'è un motivo se sono conosciuti come Pokémon Lava!

Gli Slugma sono creature bizzarre la cui anatomia e origine furono oggetto di ricerca nelle comunità  scientifiche per decenni...si è scoperto che la vera natura degli Slugma non può essere vista ad occhio nudo, il corpo è composto dal 99,99% di lava riolitica che viene mantenuta calda da movimento e dalla lontananze di luoghi freddi; ma ciò che causa il movimento di questa lava, ovvero il vero Slugma, è una moltitudine di batteri termofili che hanno la straordinaria capacità  di organizzarsi in modo tale da essere considerati un unico organismo, nonostante in un singolo Slugma ce ne siano milioni, forse addirittura miliardi di questi batteri. Sembra che se anche uno di questi batteri viene separato dagli altri, sembrano poter trattenere gli impulsi elettrici all'interno della loro membrana cellulare; quando si avvicinano ai loro simili, rilasciano questo impulso per connettersi a loro e ristabilire un contatto che rende la loro coscienza unica. Il fatto che questi batteri riescano a vivere nella lava, li rende ancora più impressionanti, in quanto nessun'altra normale creatura è nota per poter vivere in temperature così alte. I batteri degli Slugma sembrano non risentirne minimamente della lava e non solo, infatti sanno usare molto bene i loro poteri di Fuoco rendendoli molto forti in battaglia (l'unica pecca è la loro velocità ), ma risulta comunque un Pokémon difficile da gestire per molti allenatori.

La cosa che rende più difficile il controllo di uno Slugma è il loro corpo molto sensibile alle basse temperature; infatti per poter mantenere il loro corpo caldo devono muoversi costantemente senza mai riposare per evitare che la lava si raffreddi e si indurisca; tuttavia, grazie alla lava che scorre come sangue, ciò risulta più difficile del normale, ma se dovesse succedere, il corpo si seccherebbe e potrebbe essere spezzato. Se si vuole far riposare il proprio Slugma, è meglio assicurarsi che vicino ci sia una fonte di magma o lava, in modo che l'alta temperatura ne impedisca il raffreddamento. E' strano tuttavia pensare che uno Slugma può dormire in quanto in realtà  si tratta solo di una colonia batterica, di solito queste creature non presentano emozioni e quindi normalmente non potrebbero dormire tutte all'unisono, però si è teorizzato che questo tipo di batterio si sia evoluto in modo da sentire un tipo di emozione (similmente a come è accaduto a Porygon2). Riuscire a mantenere uno Slugma è senza dubbio più difficile rispetto a qualsiasi altro Pokémon Fuoco, almeno finché essi non raggiungano la maturità , in cui anche le loro capacità  combattive sono migliorate. Siccome possono apprendere più mosse della maggior parte dei Pokémon Fuoco, si dimostrano molto utili in battaglia.

Anche se sono usati quasi esclusivamente da allenatori specializzati, gli Slugma sono comunque Pokémon molto interessanti anche per qualsiasi altro allenatore che ha preso confidenza con i Pokémon più strani in circolazione. Possono apprendere molte mosse anche prima dell'evoluzione e se li si vuole portare a spasso, beh, non è una cattiva idea dopo tutto, quando vi ricapita di avere un organismo bizzarro come questo? Tuttavia bisogna stare attenti a non farli indurire!

Magcargo

200px-Artwork219.png

Spoiler

Magcargo (noto come Pokémon Lava) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco/Roccia che vive in zone vulcaniche delle regioni di Johto, Hoenn, SinnohKalos e nel Monte Brace del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Kanto. Di certo non sono campioni di velocità , ma i Magcargo sono creature affascinanti che possono rendere la vita difficile ad altri Pokémon Fuoco semplicemente usando Frana o Geoforza. Potrebbero non essere tra i migliori Pokémon da usare o a resistere dagli attacchi speciali, ma sono comunque interessanti, nonostante non siano molto diversi dalla loro pre-evoluzione!

Slugma e Magcargo rappresentano senza dubbio le evoluzioni naturali più interessanti, infatti entrambi i Pokémon simboleggiano due fasi di vita distinte, ma generalmente si tratta della stessa specie. I batteri che compongono gli Slugma trascorrono gran parte della loro vita in pace, ad un certo punto della loro vita, la colonia diventa troppo numerosa per essere contenuta e necessitano di un ampliamento, ciò dunque forza lo Slugma a raggiungere una sorta di stato di riposo in cui i batteri riorganizzano la loro colonia per avere maggior spazio. Durante questa fase il dorso viene fatto ampliare e indurire creando un guscio denso ma fragile, mentre la testa viene modificata, ciò trasforma lo Slugma in un Magcargo. Anche se anatomicamente cambia molto poco dagli Slugma, questa modifica rende più facile il controllo della colonia (ciò rende il Pokémon anche più forte in battaglia); il guscio dei Magcargo li rende più resistenti e ottengono caratteristiche dei Pokémon Roccia, questo è il motivo principale per cui in questa fase gli Slugma vengono conosciuti come Magcargo. Fu un dibattito per decenni nella comunità  scientifica la possibilità  di classificare Magcargo come un altro Pokémon, in quanto le differenze con la sua pre-evoluzione non sono molte, ma alla fine è stata considerata ufficialmente un'evoluzione.

Anche se il guscio rende i Magcargo molto più resistenti fisicamente, purtroppo esso non è resistente ad attacchi speciali e rischia di rompersi, in quel caso per ripristinare le parti danneggiate del guscio è necessario immergersi in pozze di lava, tuttavia questo può risultare un bene, infatti subito dopo l'evoluzione apprendono Gettaguscio, rendendoli molto più pericolosi del normale. Altra cosa interessante è che la temperatura emanata dai batteri è superiore a prima (ciò sembra spiegare perché i Magcargo siano molto più veloci che gli Slugma), infatti ora raggiungono una temperatura di circa 10000°C, questo consente loro di carbonizzare facilmente qualsiasi cosa organica entri in contatto con il corpo di magma senza alcuna protezione (curiosamente gli effetti di questo calore è minore del dovuto, ma il motivo di ciò è attualmente ignoto). Grazie all'elevata temperatura corporea i Magcargo possono riposarsi senza il rischio che il corpo possa indurirsi, inoltre possono andare sotto tempeste e pioggia senza problemi, mentre per la maggior parte dei Pokémon Fuoco tali condizioni atmosferiche potrebbero risultare pericolose, ma la temperatura causa l'evaporazione dell'acqua creando un fitto velo di vapore attorno al corpo dei Magcargo durante la pioggia, ciò può risultare un'ottima tecnica difensiva contro avversari che si affidano a Pioggiadanza per potenziare gli attacchi d'Acqua, rendendoli resistenti a questo tipo nonostante essa sia una quadrupla debolezza.

Anche se non sono comparabili con altri Pokémon Fuoco o Roccia offensivamente, i Magcargo sono creature affascinanti che possono davvero mettere in difficoltà  gli avversari; avendo a disposizione mosse come Frana, Geoforza e Gettaguscio per ottenere un vantaggio in lotta, i Magcargo possono risultare avversari temibili. Non usateli tuttavia per arrostire o fare un barbecue, altrimenti rischiate che il vostro cibo diventi cenere!

Houndour

200px-Artwork228.png

Spoiler

Houndour (noto come Pokémon Buio) è un Pokémon relativamente raro di tipo Buio/Fuoco che vive nelle foreste delle regioni di JohtoSinnohKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Kanto ed Unima. Nonostante non siano molto grandi, gli Houndour sono bestiole feroci che riescono a sottomettere facilmente anche gli avversari più grandi con il lavoro di squadra e tattiche precise. Singolarmente non sono forti, ma in gruppo state pur certi che vi ridurranno in cenere!

Sebbene gli Houndour sono meglio noti per le loro capacità  Buio, possono usare queste capacità con l'avanzare dell'età; nei primi anni di vita contano soprattutto sui loro organi di combustione non molto sviluppati, ma nonostante ciò riescono ad usare benissimo attacchi come Braciere contro i loro nemici in battaglia; altra caratteristica che li rende pericolosi è il loro morso, che in alcuni casi può risultare addirittura velenoso. Siccome il loro organo di combustione non è ancora pienamente sviluppato, possono creare fumo e gas tossici oltre che usare la mossa Braciere; prima di rilasciare il fumo, lo tengono in bocca in modo da mescolarlo con le sostanze velenose e tossiche che hanno nelle zanne, solo allora esso viene rilasciato in modo da causare più danni al nemico.

Gli Houndour sono astuti predatori: da selvatici è raro vederne un gruppo composto da meno di 8 membri; nonostante siano solo dei cuccioli, sanno coordinarsi perfettamente e sono molto astuti in modo da poter catturare qualsiasi preda, sia essa piccola o grande, per questo, escludendo la loro evoluzione, gli Houndour risultano essere i predatori più pericolosi del loro habitat, grazie al loro lavoro di squadra. Le tattiche di questa cooperazione sono aiutate dai loro ululati e latrati insoliti, le cui frequenze possono essere comprese solamente dagli Houndour o dagli Houndoom, ciò consente ad un Houndour di richiamare il branco non appena ha visto una preda e sa che da solo non potrà  abbatterla, in questo modo, richiamando i compagni, la preda non avrà  scampo. Nonostante siano temuti predatori, gli Houndour in realtà  non conoscono molte mosse potenti, quindi si basano sopratutto su attacchi a sorpresa o assalti diretti, vederli in natura è difficile siccome sono bestie ingannevoli che si nascondono. Fra i Pokémon cane che esistono, gli Houndour sono i più diffusi tra i cacciatori, proprio per la loro natura predatoria.

Anche se non sono ancora molto sviluppati, gli Houndour sono feroci bestiole che possono tenere testa a molti avversari in battaglia se viene data loro l'occasione. Potrebbe volerci del tempo e dell'allenamento per insegnare loro mosse davvero potenti; quando ciò accade, vuol dire che sono prossimi all'evoluzione. E' consigliabile non avere addosso abiti infiammabili: questi cuccioli non sono disubbidienti verso il proprio allenatore, ma non si sa mai che conseguenze potrebbe avere una battaglia!

Houndoom

200px-Artwork229.pngMega Houndoom

Spoiler

Houndoom (noto come Pokémon Buio) è un Pokémon raro di tipo Buio/Fuoco che vive nelle foreste delle regioni di JohtoSinnohKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Kanto ed Unima. E' pericoloso stare vicino a loro, anche quando sono calmi, gli Houndoom sono bestie feroci che bruciano e divorano qualsiasi folle che osi avvicinarsi a loro. Non si limitano solo a far del male, per questo si consiglia di camminare di soppiatto con abiti ignifughi quando queste creature sono nei dintorni, non pensiate nemmeno che del cibo o altro possano distrarli: nel migliore dei casi vi ritroverete con cicatrici permanenti!

Appena evoluti, gli Houndoom possono usare alla perfezione le loro capacità  di Fuoco e Buio (e anche attacchi come Fulmindenti in determinate circostanze), per questo risultano essere avversari devastanti in battaglia. Anche se possono usare mosse potenti come Sgranocchio o Ripicca, gli Houndoom sono più conosciuti per i loro attacchi di Fuoco, ma in particolare per il loro "fuoco tossico". Proprio come la loro pre-evoluzione Houndour, gli Houndoom possono usare il fumo per attaccare: questo fumo, nato a causa delle combustioni all'interno del corpo, viene trattenuto dentro la bocca per poi mescolarlo con le tossine che secernono le loro zanne, ma questo fumo risulta essere molto più pericoloso di quello degli Houndour, in quanto il loro era una conseguenza di un organo non completamente sviluppato, nel caso degli Houndoom, invece, è dovuto al fumo delle combustioni interne; la cosa è peggio quando sono arrabbiati: la combustione interna è maggiore, creando molto più fumo e fiamme allo stesso tempo, ciò consente loro di sputare fuoco velenoso, rendendoli gli unici Pokémon conosciuti a poter fare una cosa del genere. Se si è difesi anche da una semplice protezione, queste tossine non sono pericolose, ma se questo fuoco colpisce la carne nuda, allora le tossine penetreranno nella pelle bruciata e si sparpaglieranno per tutto il corpo causando dolori atroci per tutta la vita; l'unica speranza per prevenire questo è la rimozione immediata della carne bruciata prima che le tossine si diffondano.

Proprio come gli Houndour, gli Houndoom sono predatori eccezionali: sanno coordinarsi alla perfezione, questo perché comunicano con latrati o ululati insoliti che solo quelli della loro famiglia evolutiva possono comprendere. Udire un ululato di un Houndoom è un ovvio segno di pericolo, perché significa che il branco è a caccia e qualsiasi essere vivente vedranno è una loro preda, ecco il motivo per cui nei miti popolari le loro urla sono un richiamo del Mietitore d'Anime; essendo inoltre adulti, non avranno più il problema delle loro capacità  non sviluppate, spesso poi gli Houndoom combattono violentemente tra di loro per potersi accoppiare, ma il tipo di lotta più agguerrita tra gli Houndoom è senza dubbio per decidere il capobranco: un Houndoom sacrificherà  qualsiasi cosa e userà  qualsiasi mezzo pur di avere questo titolo; il capobranco infatti ha il diritto di tenersi più cibo rispetto agli altri e non avrà  mai rivali nelle stagioni degli amori. Nel vedere un branco di Hondoom in natura è facile capire quale sia il capobranco, in quanto esso risulterà  avere corna più curvate degli altri (cambiamento dovuto ad un ormone che dopo la vittoria causa una crescita delle corna; tale ormone ancora deve essere accuratamente studiato); alla morte o alla cattura del capobranco, gli altri membri si combatteranno per deciderne uno nuovo. Senza dubbio sono creature pericolosissime allo stato brado, solo gli allenatori più esperti possono affrontare un branco senza ripercussioni.

Si è scoperto che gli Houndoom sono tra i 46 Pokémon in grado di subire una MegaEvoluzione. Se un Houndoom è in possesso di una Houndoomite, allora può MegaEvolversi; questo processo causa un aumento della massa, tra cui la crescita delle escrescenze ossee che hanno sul petto e lungo la spina dorsale, mentre le loro corna si rizzeranno verso l'alto. Queste escrescenze ossee più spesse ora permettono agli Houndoom di resistere maggiormente agli attacchi nemici e di muoversi comunque agilmente, ma potenzia anche attacchi fisici. Nonostante il peso extra, i MegaHoundoom hanno una muscolatura più sviluppata che consente loro di resistere con estrema facilità  a questo peso; anche il loro organo di combustione risulta essere più sviluppato e il loro comportamento è più aggressivo. Statisticamente parlando la loro difesa speciale è leggermente migliorata, la loro velocità  è maggiore, l'attacco speciale è molto più alto e la resistenza è estremamente ampliata rendendoli i Pokémon Buio non leggendari con il maggior attacco speciale. Cosa interessante è che le escrescenze ossee sono diverse dal resto dello scheletro, infatti possono assorbire l'energia termica dovuta al sole, rendendoli ancora più pericolosi del normale, specialmente nelle giornate ben soleggiate.

Nonostante non siano resistenti ad attacchi fisici, gli Houndoom sono feroci cani che affonderanno le zanne su qualsiasi nemico si presenti; con un'incredibile intelligenza e una fiamma velenosa pericolosa per qualsiasi nemico non corazzato, gli Houndoom sono senza dubbio i peggiori avversari che possano capitarvi se non avete un vantaggio di tipo. E' consigliabile somministrare al vostro Houndoom un cocktail di sostanze chimiche che possa neutralizzare le loro tossine, altrimenti rischiate di mandare al'ospedale l'allenatore avversario, se non è ben protetto!

Magby

200px-Artwork240.png

Spoiler

Magby (noto come Pokémon Carbonvivo) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco che vive dentro e attorno a zone vulcaniche di tutto il mondo. Anche se piccoli e poco resistenti, i Magby sono comunque creature pericolose che possono incenerire i nemici con fiamme calde e concentrate. Sembrano carini, ma questi esseri non devono essere sottovalutati, poiché non sanno ancora controllare le loro capacità , quindi possono causare incendi involontariamente!

Il sangue che scorre nei Magby ha una temperatura molto simile a quella del magma, per questo motivo la loro temperatura corporea è di quasi 600°C. Il loro sistema immunitario è molto debole e non riesce dunque a contrastare parassiti o virus, quindi la loro unica difesa è mantenere il loro corpo estremamente caldo per impedire che tali organismi sopravvivano, motivo per cui vivono nei pressi dei vulcani o in zone vulcaniche; non è raro vederne in gruppi vicino a fiumi di lava o terreni estremamente caldi, quando ci sono molti Magby in una zona significa che un'eruzione è imminente, dunque bisogna stare molto attenti.

I Magby imparano ad usare attacchi di Fuoco già  ad un'età  molto precoce in quanto il loro organo di combustione è completamente sviluppato, motivo per cui si possono vedere scintille nel loro becco quando respirano. Quando sono stanchi o malati i Magby tendono invece a sputare fumo nero dalla bocca, questo è l'unico modo per capire la salute di un Magby, infatti quando sani tendono a sputare fiamme gialle, questo perché la loro alta temperatura corporea rende impossibile qualsiasi tipo di diagnosi medica. Similmente alle loro evoluzioni, i Magby riescono a creare una guaina brillante infuocata attorno al corpo che tende a brillare al contatto con l'aria (questa guaina è la responsabile dell'uso della mossa Stordiraggio sia per Magby che per le sue evoluzioni), non riuscendo a controllare le loro capacità  non riescono nemmeno ad utilizzare bene questa mossa finché non si evolvono, tranne in certe situazioni di emergenza.

I Magby sono creature carine, ma risultano comunque combattenti pericolosi in grado di bruciare i loro avversari con mosse Fuoco in pochi istanti. Siccome non riescono a controllare le loro abilità , i Magby sono spesso dei veri e propri mal di testa per gli allenatori più giovani, specialmente quando devono affrontare avversari di tipo Acqua, Roccia o Terra. Approfittate ora della tenerezza del vostro Magby, dopo l'evoluzione; non sarà  più così giocoso, ma brucerà  qualsiasi cosa gli capiti a tiro, senza ripensamenti!

Entei

200px-Artwork244.png

Spoiler

Entei (noto come Pokémon Vulcano) è un Pokémon Leggendario di tipo Fuoco che vive vagando tra i vulcani e le zone montuose di tutto il mondo. Rinomato per la sua impressionante capacità  di manipolare il fuoco, Entei è una potente bestia che può bruciare e ridurre in cenere tutto ciò che ha sul suo cammino, perfino l'acciaio solido, ma è difficilissimo vedere tale creatura. Si spera per voi che non viviate in un'isola vulcanica, altrimenti quando Entei ruggisce potreste perdere la vostra casa o addirittura la propria vita!

Si ritiene che esso incarni la passione e il violento calore del magma, Entei è una creatura sorprendente che può resistere ad una quantità  impressionante di calore senza subire il minimo danno. Entei è una creatura del tutto unica tra i mammiferi, infatti può emanare raffiche d'aria così calde da poter incendiare l'aria e arrivare ad una temperatura che supera perfino il magma; la mancanza di dati anatomici rende impossibile capire il motivo per cui riesce a creare fiammate così calde senza danneggiare la propria carne e ossa, ecco il motivo per cui Entei volendo può incenerire qualsiasi cosa voglia, riuscendo addirittura a trasformare un'intera foresta ad una sterile landa desolata; questo fuoco può anche essere usato per la mossa Magifuoco, mossa inizialmente considerata esclusiva di Ho-Oh; questa mossa è utilizzabile usando una sorta di cristallo organico che si sviluppa attorno alla pelliccia che serve per proteggerlo da questo intenso calore. Si è ipotizzato che il corpo di Entei sia così caldo che lo costringe a correre per il mondo in modo da impedire che si surriscaldi. Dalle culture meno sviluppate Entei viene rappresentato come incarnazione dei vulcani, in alcune popoli è visto come simbolo di prosperità , in altri di distruzione, anche se le leggende variano da regione a regione, ce ne sono due principali: la prima vuole che un Entei nasce quando viene creato un nuovo vulcano, credenza nata per l'amore del Pokémon verso luoghi molto caldi, ma tale leggenda risulta falsa; la seconda leggenda vuole che il verso di Entei riesca a innescare un'eruzione vulcanica, ma anche questa leggenda risulta inverosimile, Entei emette dei ruggiti profondi in modo innaturale, ma sembra che possa creare delle massicce onde sonore impercettibili dall'orecchio umano, quindi vicino ad un vulcano può creare (esternamente o internamente) delle eruzioni vulcaniche, ma questo sembra essere un effetto involontario dal Pokémon oppure una semplice coincidenza.

RaikouEntei e Suicune sono molto famosi per le leggende che si raccontano in tutto il mondo, ma la più conosciuta riguarda la Torre d'Ottone e la Torre Campana di Amarantopoli, città  della regione di Johto. 700 anni fa furono costruite due torri ad Amarantopoli per favorire l'amicizia tra umani e Pokémon: la torre orientale, nota all'epoca come Torre di Latta (oggi nota come Torre Campana), è stata creata per simboleggiare il risveglio e la nascita dei Pokémon, infatti in cima a questa torre si recò il leggendario Ho-Oh dove creò il suo nido. La torre occidentale nota all'epoca come Torre d'Ottone (oggi invece tristemente nota come Torre Bruciata) fu progettata per simboleggiare il riposo beato dei Pokémon, ma non si sa con certezza cosa s'intenda per "riposo beato", in questo luogo invece ci nidificò Lugia. Per generazioni la città  di Amarantopoli visse in pace e prosperità  grazie a queste due torri, ma 150 anni fa accadde una tragedia: una potente tempesta colpì la città , enormi fulmini colpirono edifici e li portarono alle fiamme; tra di essi vi era la Torre d'Ottone, anche se tutti i Pokémon e umani riuscirono ad evacuare, tre Pokémon non identificati rimasero intrappolati nei sotterranei della torre, l'incendio durò per tre giorni, finché un potente acquazzone non spense il fuoco, ma i tre Pokémon morirono bruciati e ridotti in cenere. Ho-Oh, sentendo una grande compassione per quei tre Pokémon, usò i suoi poteri per ridare loro la vita e reincarnarli negli elementi di quella tragedia: il fulmine che fece scoppiare l'incendio (Raikou), il fuoco stesso (Entei) e la pioggia che mise fine alle fiamme (Suicune). Considerando che questi Pokémon furono avvistati in tutto il mondo, la veridicità  di questa leggenda è messa in dubbio, ma attualmente la leggenda di Amarantopoli è l'unica spiegazione per la loro nascita. Secondo alcuni, Ho-Oh ha ridato vita a questi tre Pokémon basandosi su tre Pokémon uguali, per poi volare via e tornare nella Torre Campana solo in rarissime occasioni, anche Lugia volò via, ma dove andò rimase un mistero, alcuni testimoni affermano di averlo visto nelle profondità  delle Isole Vorticose.

Le Bestie Leggendarie furono coinvolte in alcuni incidenti avvenuti in varie parti del globo, tra quelli più importanti vi è l'"Incidente di Coronopoli". Secondo i rapporti, un uomo d'affari della città  noto come Grings Kodai riuscì a rapire uno Zoroark e il suo cucciolo Zorua, esso ricattò la madre per attaccare la città  creando illusioni delle Bestie Leggendarie (RaikouEntei e Suicune), ciò attirò l'attenzione di un secondo trio di Bestie Leggendarie, note per essere i guardiani della città . Sembra che vent'anni fa Grings Kodai riuscì a vedere il futuro sfruttando i poteri di Celebi, ma ciò causò la devastazione della vita delle piante della città , con il passare del tempo questa sua capacità  di vedere il futuro iniziò a svanire e quindi cercò di ripristinarli, di recente infatti Celebi riapparve e Kodai, usando le illusioni di Zoroark per distruggere la città , la fece evacuare in modo da poter cercare indisturbato il Pokémon Leggendario. Lo Zorua riuscì tuttavia a fuggire ed incontrò un gruppo di allenatori che, capendo la situazione, decisero di aiutare il Pokémon a ritrovare sua madre; siccome la città  fu evacuata e non c'era quasi nessuno, i dati secondo ciò che accadde sono molto scarsi. Grings Kodai tuttavia fu arrestato per i crimini commessi vent'anni fa quando ciò che fece fu finalmente rivelato pubblicamente. Si ritiene che gli allenatori con l'aiuto di ZoruaZoroark e dei veri guardiani di Coronopoli, ovvero le Bestie Leggendarie Cromatiche, riuscirono a sventare il piano di Kodai sfruttando le illusioni di Zoroark, traendolo in inganno in un paesaggio illusorio. Mentre Celebi scomparve dopo aver riacquistato i suoi poteri, Zorua Zoroark se ne andarono, probabilmente tornarono nella loro terra natia.

Entei fu coinvolto in un altro incidente (anche se in questo caso quell'Entei era solo un'illusione), tale incidente è noto come "Incidente di Greenfield". Un ricercatore locale conosciuto come Spencer Hale iniziò a ricercare i misteriosi Unown quando all'improvviso fu poi trascinato accidentalmente nella dimensione di questi Pokémon, lasciando solo una scatola con delle lastre segnanti vari Unown. La figlia Molly, dopo aver saputo della scomparsa del padre e aver preso la scatola con le lastre di Unown, evocò involontariamente alcuni di essi nel nostro mondo; gli Unown iniziarono a dare vita a tutte le immaginazioni della bambina, trasformando la casa e parte della città  in un enorme palazzo di cristallo e creando un falso Entei, siccome la piccola relazionava il padre a tale Pokémon. Purtroppo gli Unown ottennero troppo potere e divennero incontrollabili anche per loro stessi, diventando una vera e propria macchina di distruzione vivente. Con l'intervento di alcuni giovani allenatori e del falso Entei, che giurò di proteggere Molly, gli Unown vennero fermati per poi tornare nella loro dimensione facendo tornare il professor Hale, il quale si riunì con la figlia.

Con una potenza di fuoco letale come il magma e una passione sfrenata per la lotta, si può dire che Entei sia una creatura distruttiva capace di incenerire qualsiasi cosa abbia davanti in pochi secondi. Entei è il Pokémon Fuoco con maggior vitalità  conosciuto (escludendo Arceus) e possiede un temperamento che solo un esperto specialista Fuoco saprebbe controllare. Di certo questa magnifica bestia è una creatura davvero formidabile, che può portare tanta distruzione quanto può dare meraviglia per il suo aspetto. Sareste fortunati di vederne uno, ma se siete vicino a un'isola vulcanica, prendete una barca e andatevene lontani, anche se le possibilità  sono comunque basse che il vulcano possa eruttare, la precauzione per un simile evento non è mai troppa!

Ho-Oh

250 Ho-Oh

Spoiler

Ho-Oh (noto come Pokémon Arcobaleno) è un Pokémon Leggendario di tipo Fuoco/Volante avvistato nei cieli di tutto il mondo, ma tende ad apparire abbastanza frequentemente in certi luoghi sacri ed importanti. Rinomato per il suo bellissimo aspetto e per le sue abilità  di Fuoco, Ho-Oh è una creatura sacra le cui informazioni a riguardo sono prese più dalle leggende che da ricerche scientifiche. Ci sono vari misteri senza risposta riguardo Ho-Oh, come ad esempio il fatto che abbiamo prove riguardo la sua esistenza già  nel 14° secolo, ma non abbiamo prove se sia più antico o come e quando sia nato, o come faccia a creare arcobaleni quando vola!

Si conosce molto poco riguardo Ho-Oh a causa dei pochissimi avvistamenti di questo Pokémon da parte degli umani nel corso dei millenni, ma tali avvistamenti furono sufficienti per capire la grande meraviglia di questo essere. Anche se il piumaggio di Ho-Oh ha una brillantezza naturale, sembra che esso sia ricoperto da minuscoli cristalli che agiscono come dei prismi perfetti che generano una luce di sette colori diversi (i quali dipendono dall'angolazione in cui la luce colpisce le piume), si è ipotizzato che questi cristalli dopo una pioggia permettano a Ho-Oh di creare degli arcobaleni mentre vola; a causa di questa capacità , Ho-Oh viene considerato da molti come il Guardiano dei Cieli, ma la funzione di questi cristalli in natura è attualmente ignota. Questi cristalli possono essere macinati per creare una polvere che agisce come un potente rimedio, riuscendo a guarire problemi di stato e ferite e ristorare anche Pokémon ormai esausti, risultando un oggetto molto desiderato tra gli allenatori; questa polvere è nota come Ceneremagica, tuttavia tale oggetto è molto raro, per poterne ottenere è quasi necessario riuscire a trovare Ho-Oh. Altra capacità  conosciuta di Ho-Oh è la sua devastante pyrocinesi, potere che usa con i suoi limitati poteri psichici per poter creare il fuoco, motivo per cui è classificato in parte come tipo FuocoHo-Oh può creare potentissime fiammate creando fuoco dal nulla e potenziandolo sfruttando i suoi cristalli nelle piume, rendendo questo fuoco di un colorito biancastro (spesso mescolato con i colori viola ed indaco), questa fiammata è molto più brillante e calda del normale fuoco; questo attacco unico (che può essere appreso solo da lui ed Entei) è noto come Magifuoco, non è potente come il tradizionale Fuocobomba, ma ci va vicino, la cosa che però lo rende più pericoloso è che ha una probabilità  del 50% di ustionare l'avversario ed è un attacco fisico, rendendola dunque la mossa Fuoco più pericolosa, superata solo dall'imprecisa mossa Incendio. Dunque Ho-Oh senza nemmeno sforzarsi potrebbe arrecare danni immensi all'avversario, fortunatamente Ho-Oh è una creatura tranquilla che attacca molto difficilmente altri esseri viventi fuori da una lotta. Alcuni ipotizzano che Ho-Oh e la sua controparte Lugia, possano fare figli, tale teoria sembra essere assolutamente incorretta in quanto non ci sono possibilità  che ciò accada.

Ho-Oh è molto famoso per le leggende che si raccontano in tutto il mondo, ma la più conosciuta riguarda la Torre d'Ottone e la Torre Campana di Amarantopoli, città  della regione di Johto. 700 anni fa furono costruite due torri ad Amarantopoli per favorire l'amicizia tra umani e Pokémon: la torre orientale, nota all'epoca come Torre di Latta (oggi nota come Torre Campana), è stata creata per simboleggiare il risveglio e la nascita dei Pokémon, infatti in cima a questa torre si recò il leggendario Ho-Oh dove creò il suo nido. La torre occidentale nota all'epoca come Torre d'Ottone (oggi invece tristemente nota come Torre Bruciata) fu progettata per simboleggiare il riposo beato dei Pokémon, ma non si sa con certezza cosa s'intenda per "riposo beato", in questo luogo invece ci nidificò Lugia. Per generazioni la città  di Amarantopoli visse in pace e prosperità  grazie a queste due torri, ma 150 anni fa accadde una tragedia: una potente tempesta colpì la città , enormi fulmini colpirono edifici e li portarono alle fiamme; tra di essi vi era la Torre d'Ottone, anche se tutti i Pokémon e umani riuscirono ad evacuare, tre Pokémon non identificati rimasero intrappolati nei sotterranei della torre, l'incendio durò per tre giorni, finché un potente acquazzone non spense il fuoco, ma i tre Pokémon morirono bruciati e ridotti in cenere. Ho-Oh, sentendo una grande compassione per quei tre Pokémon, usò i suoi poteri per ridare loro la vita e reincarnarli negli elementi di quella tragedia: il fulmine che fece scoppiare l'incendio (Raikou), il fuoco stesso (Entei) e la pioggia che mise fine alle fiamme (Suicune). Considerando che questi Pokémon furono avvistati in tutto il mondo, la veridicità  di questa leggenda è messa in dubbio, ma attualmente la leggenda di Amarantopoli è l'unica spiegazione per la loro nascita. Secondo alcuni, Ho-Oh ha ridato vita a questi tre Pokémon basandosi su tre Pokémon uguali, per poi volare via e tornare nella Torre Campana solo in rarissime occasioni, anche Lugia volò via, ma dove andò rimase un mistero, alcuni testimoni affermano di averlo visto nelle profondità  delle Isole Vorticose.

Abbiamo pochissime informazioni riguardo l'anatomia e il comportamento di Ho-Oh, ma questo mistico uccello merita tutta l'ammirazione che possiede. E' il Pokémon Fuoco e Volante (assieme a Lugia in quest'ultimo tipo) con la difesa speciale più alta ed assieme a Reshiram il Pokémon Fuoco più potente in assoluto (escludendo Arceus ed ArcheoGroudon), come narrano le leggende infatti sembra che sia in grado di sopportare ingenti danni in battaglia. Riuscire a vederlo è un buon presagio in quanto sembra che appaia solo alle persone dal cuore puro, ecco perché è visto di così buon occhio!

Torchic

255.png

Spoiler

Torchic (noto come Pokémon Pulcino) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive in campi erbosi e zone vulcaniche della regione di Hoenn, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Carini di aspetto, ma in grado di bruciare i nemici, i Torchic sono piccoli uccelli che si sono adattati alla vita sulla terra nonostante la loro scarsa forza fisica, ciò non significa che questi pulcini debbano essere sottovalutati; anche se finché non crescono non possono arrecare molti danni fisici, possono comunque usare il fuoco per danneggiare i vostri nemici e a volte anche rovinarvi i vestiti!

I Torchic hanno un organo di combustione come la maggior parte dei Pokémon Fuoco, ma con una differenza: l'organo crea direttamente una fiamma che si conserva in una sorta di sacca collegata direttamente con il sistema respiratorio, quando si sentono stanchi e il loro respiro aumenta causando un aumento dell'ossigeno nel corpo, la fiamma cresce causando un intensificazione dei loro attacchi Fuoco. Grazie a questo organo, i Torchic possono sputare raffiche di fiamme e palle di fuoco dalla bocca le quali si avvicinano ad una temperatura di 1000°C, ma non riescono a sputare un flusso continuo, risultando quasi impossibile che possano apprendere l'attacco Lanciafiamme (l'unico modo è interrompere in qualche modo la loro crescita temporaneamente); nonostante ciò non solo è un buon Pokémon d'attacco, ma anche un perfetto Pokémon principale per una squadra. Siccome hanno una fiamma sempre accesa nel corpo, il corpo risulterà  sempre caldo, come una borsa d'acqua calda, motivo per cui sono ottimi quando si ha freddo o li si vuole semplicemente abbracciare, ciò li rende anche resistenti da attacchi di Fuoco provenienti da nemici con dimensioni simili riuscendo così a sopportare fino a 1400°C circa.

Nonostante tutto, si è scoperto tramite i geni dei Torchic che si sono adattati alla vita terrestre solo di recente, motivo per cui riescono ad apprendere Beccata poco prima dell'evoluzione e se essa viene ritardata in qualche modo possono anche apprendere Speculmossa (questa cosa vale anche per Combusken), ma siccome i Torchic e le sue evoluzioni non sanno volare, i piccoli di questa specie sono spesso presi di mira da parte dei predatori terrestri e come se non bastasse hanno una scarsa visione notturna non consentendo loro di vedere quasi nulla al buio, ciò li costringe ad usare mosse di Fuoco per illuminare la zona (cosa pericolosa se si trovano in un campo erboso). I Torchic tendono ad essere molto insicuri, paurosi e quando sorpresi sparano palle di fuoco a tutto ciò che sta loro attorno, questo è il problema principale nell'averne uno. Prima dell'evoluzione i Torchic sono molto vulnerabili agli attacchi di nemici più grandi di loro, in quanto non riescono a difendersi adeguatamente, motivo per cui loro prediligono fuggire dalla paura, ecco perché agli inizi è un po' difficile allenarli, ma sono comunque Pokémon molto carini che si legano con qualsiasi allenatore molto rapidamente.

Nonostante i loro difetti i Torchic sono Pokémon molto utili che danno una buona potenza di fuoco nella squadra degli allenatori più giovani, potrebbero essere spaventati e messi fuori gioco dagli avversari più grandi, ma se si riesce a mantenerli calmi e a superare le loro paure risulteranno ottimi Pokémon anche prima dell'evoluzione. Si consiglia di portarsi sempre un Torchic durante un'escursione in una montagna innevata o un altro luogo freddo, forse il vostro Torchic non si sentirà  a suo agio, ma almeno potrete riscaldarvi!

Combusken

200px-Artwork256.png

Spoiler

Combusken (noto come Pokémon Rampollo) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco/Lotta che vive in campi erbosi e zone vulcaniche della regione di Hoenn, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Quasi incapaci di apprendere mosse speciali e con una resistenza mediocre, ma non per questo sono Pokémon deboli, i Combusken possono sconfiggere i loro nemici con potenti calci mentre gridano furiosamente. Di certo combattono in modo molto diverso dai normali Pokémon Fuoco, ma avendo la possibilità  di schiacciare gli avversari Roccia, lo rende già  molto vantaggioso!

Anche se la famiglia evolutiva di Torchic si è adattata alla vita terrestre solo di recente, hanno appreso in fretta come difendersi ottenendo capacità  simili a quelle di certi mammiferi usando dunque attacchi diretti, in particolare Combusken. Mentre i Torchic conservano le capacità  dei loro antenati come ad esempio sputare palle di fuoco, i Combusken perdono quasi completamente questa capacità  in favore di altre più vantaggiose per la sopravvivenza sulla terra, ovvero il combattimento fisico; di certo le loro capacità  non possono essere relazionate ancora a nessun'arte marziale finché non sviluppano le loro capacità  evolvendosi, dopo accesi dibattiti tra la comunità  scientifica si è deciso di classificarlo in parte come tipo Lotta, proprio come l'evoluzione Blaziken; questa decisione non fu presa solo per le loro capacità  combattive e il fatto che apprendono molte mosse Lotta (come Granfisico e Doppiocalcio che apprendono poco dopo l'evoluzione e Stramontante se l'evoluzione in Blaziken viene ritardata), ma anche dall'anomalo fatto che sono deboli agli attacchi Volante, il motivo di ciò è tutt'ora sotto studio. Visto che i Combusken sono più adattati alla lotta fisica, non apprendono quasi nessuna mossa speciale se non l'avevano già  appresa quando erano dei Torchic, come Turbofuoco o Lanciafiamme nel caso in cui l'evoluzione viene ritardata (che andrà  a compensare la mossa Fuocarica che può apprendere una volta evoluto in Blaziken), in questo modo sarà  possibile insegnare al proprio Combusken tali mosse; siccome la loro forza fisica base è uguale alla loro potenza speciale di base, bisognerebbe solo allenarli adeguatamente e senza la necessità  di usare MT.

I Combusken tendono a combattere usando le gambe le quali vengono rigorosamente allenate sia che vivano nei campi erbosi sia in territori vulcanici, ma nonostante la loro muscolatura non sia molto sviluppata, hanno una velocità  che consente loro di sferrare circa 10 calci al secondo (i quali sono difficili da vedere ad occhio nudo). I Combusken di solito tendono ad usare Braciere per distrarre il nemico mentre loro lo analizzano per trovare un punto debole, più i Combusken combattono e più le loro fiamme sono ardenti, questo è dovuto al fatto che il loro organo di combustione è influenzato dall'adrenalina che circola nel loro corpo (la temperatura aumenta anche quando si stancano pure senza l'adrenalina), nel caso in cui il nemico riesca a sopportare anche queste strategie, i Combusken avranno un'ultima arma da usare: un urlo estremamente acuto in grado di distrarre l'avversario, nel caso non sia sordo e possieda le orecchie, in modo da poterlo colpire con un potente Doppiocalcio.

I Combusken sono ottimi Pokémon che possono usare attacchi forti come Doppiocalcio, rendendoli tra i migliori Pokémon Lotta che possono far apprendere agli allenatori strategie di lotte sia a distanza che ravvicinate. Probabilmente risulteranno più potenti una volta evoluti, ma anche ora sono molto potenti sfruttando Braciere e la loro fedele mosse Doppiocalcio. Per tenere in forma il vostro Combusken basta solo fare un po di jogging la mattina con lui, cercate solo di tenere il passo!

Blaziken

257 Blaziken257 Blaziken Mega

Spoiler

Blaziken (noto come Pokémon Vampe) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco/Lotta che vive in campi erbosi e zone vulcaniche della regione di Hoenn, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Estremamente potenti e impareggiabili quando si parla di arti marziali e fuoco, i Blaziken sono imponenti uccelli che possono facilmente devastare i loro avversari indipendentemente dalle loro abilità  e tipo. Questi Pokémon sono molto desiderati sia dagli specialisti Fuoco che da quelli Lotta, volendo essi possono ridurre i loro nemici ad un cumulo di carne cotta, ossa bruciate e cenere!

Mentre molti altri Pokémon Fuoco con l'evoluzione tendono a mostrare sempre di più le loro fiamme, i Blaziken conservano il tratto delle loro pre-evoluzioni visto che le loro fiamme rimangono quasi esclusivamente nella loro camera di combustione interna, ma la cosa più interessante è che il fuoco dei Blaziken non tende a uscire dalla bocca, ma dai polsi e dalle caviglie, infatti nonostante il loro aspetto, i Blaziken sono combattenti di arti marziali esperti che sfruttano alla perfezione armi e piedi per combattere: quando accendono le fiamme sui polsi, vi è una sostanza oleosa nelle mani che gli consente di incendiare anche le nocche, in questo modo possono usare la mossa Fuocopugno con una potenza tale da permettere di causare ustioni e fondere le armature avversarie. L'intensità  del fuoco dei Blaziken dipende dalla quantità  di adrenalina nel corpo, ma in maniera un po' diversa: maggiore è l'adrenalina e più il sangue viene pompato rendendo le fiamme molto più roventi, ciò risulta particolarmente utile contro gli avversari più forti. I Blaziken hanno un carattere estremamente vigoroso e combattono coraggiosamente in qualsiasi situazione anche quando sanno di non poter vincere, oltre a Fuocopugno poi i Blaziken possono apprendere Stramontante che risulta particolarmente utile contro i nemici Volanti in combattimenti ravvicinati.

La mossa più temuta dei Blaziken è senza ombra di dubbio Calciardente e nonostante anche gli Hitmonlee possano apprenderlo naturalmente, solo i Blaziken possono usarla nel modo migliore e rappresenta il simbolo del loro potere distruttivo; incendiando le caviglie possono sfruttare la stessa sostanza oleosa presente nelle mani per infiammare anche i piedi e usare la mossa. Non solo essa ha un'alta probabilità  di infliggere un colpo critico, ma ha anche il 10% di possibilità  di ustionare il nemico e tutto questo con pochi e semplici movimenti; di certo ha una precisione minore della mossa Calcinvolo, ma non ha effetti negativi a differenza di quest'ultima consentendone l'uso ripetuto, tale mossa viene potenziata grazie alle zampe sviluppate dei Blaziken. I Blaziken sono inoltre in grado di saltare edifici di 30 piani grazie alle articolazioni estremamente elastiche delle ossa delle loro gambe e possono apprendere naturalmente Calcinvolo, Fuococarica e Baldeali sfruttando la potenza dei loro salti (alcuni possono conoscere anche la mossa Speculmossa se è stata appresa quando erano dei Torchic). A differenza di quello che si pensa, i Blaziken non sono completamente immuni alle loro fiamme, in quanto esse possono bruciare le loro piume che tuttavia ricrescono dopo poche ore, ma la loro pelle risulta essere ignifuga.

Si è scoperto che i Blaziken sono tra i 46 Pokémon in grado di subire una MegaEvoluzione. Se un Blaziken è in possesso di una Blazikenite (tra le MegaPietre più rare ad oggi scoperte) può MegaEvolversi: la mutazione non influisce sull'altezza o sulla massa corporea, bensì sulla loro forma corporea che resa più snella e adatta ai combattimenti ravvicinati. Questo cambiamento estetico consente un flusso migliorato di energia termica dal busto fino agli arti rendendo i loro attacchi ancora più potenti, ciò crea un continuo flusso di lingue di fuoco nei loro polsi, pericolosi anche solo stando vicino ad essi; la loro muscolatura ha movimenti più fluidi consentendo loro di usare attacchi più veloci del normale, anche se ciò non influisce molto sulla potenza delle mosse. Statisticamente parlando con la MegaEvoluzione, la resistenza fisica e speciale aumenta leggermente, mentre l'attacco speciale e la velocità  risultano moderatamente più elevati, ma la forza fisica è drasticamente migliorata; con questi potenziamenti i MegaBlaziken risultano essere i Pokémon Fuoco con maggiore forza fisica in assoluto e i Pokémon Lotta non leggendari più potenti conosciuti. Grazie al corpo più snello possono muoversi sempre più velocemente in battaglia e sferrare quindi attacchi sempre più veloci, motivo per cui sono classificati con l'abilità  Acceleratore. Di sicuro questa MegaEvoluzione è difficile da vedere vista la rarità  della loro MegaPietra, ma di certo questi sono tra i più potenti uccelli esistenti e con la loro velocità  possono ridurre i loro avversari in cenere.

Anche se non sembrano potenti come molti altri Pokémon completamente evoluti, i Blaziken sono senza dubbio creature formidabile e senza alcun rivale nell'usare le arti marziali e il fuoco combinate. Un loro calcio è in grado di danneggiare il guscio di un Blastoise o di fondere la corazza di un Aggron, per questo i Blaziken sono considerati tra i più potenti Pokémon Fuoco comuni. Se mai doveste affrontare questi Pokémon, usate assolutamente l'acqua e usate attacchi a distanza, più lontani siete da loro e meglio è!

Numel

200px-Artwork322.png

Spoiler

Numel (noto come Pokémon Torpore) è un Pokémon comune di tipo Fuoco/Terra che vive in ambienti vulcanici delle regioni di Hoenn, Sinnoh ed Unima, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Kanto e Johto. Nonostante siano testardi e difficili da usare, i Numel sono interessanti mammiferi che si sono adattati al deserto e a luoghi estremamente caldi. Di certo non sono tra i Pokémon più usati in battaglia, ma non si può negare che i Numel abbiano un ruolo fondamentale per la sopravvivenza umana in ambienti vulcanici; quindi perché usare un'altra bestia da soma quando si ha l'occasione di usare un Pokémon che mangia un terzo ci ciò che gli altri si nutrono e che può trasportare quasi la stessa quantità  di carico!?

A differenza di tutti gli altri mammiferi, i Numel (e ovviamente la loro evoluzione Camerupt), non riescono ad avere una fonte di calore naturale, quindi necessitano di una fonte esterna, fortunatamente possiedono delle camere magmatiche al loro interno. Sembra che appena nati già  abbiano del magma nella camera magmatica posta all'interno della loro gobba, grazie ad essa la temperatura corporea dei Numel è sempre calda anche negli ambienti più freddi; ma la cosa più importante è che il loro magma (che può raggiungere una temperatura di circa 1200°C) è il principale responsabile per il loro metabolismo e può servire anche come fonte di nutrimento quando il cibo scarseggia (un ruolo molto importante in quanto i Numel non devono mai patire la fame). E' molto raro che i Numel facciano eruttare la loro gobba siccome il loro magma si rigenera lentamente e si può raffreddare facilmente quando esposto all'aria esterna, per questo i loro attacchi Fuoco sono deboli e difficili da gestire in battaglia (meno magma hanno e più la gobba diminuisce di volume fino a scomparire del tutto). Il loro magma inoltre è molto suscettibile all'acqua, perfino durante una pioggia il magma si indurisce rendendo i Numel molto più lenti e deboli, se ciò dovesse accadere bisogna farli avvicinare pericolosamente a fonti di lava o camere magmatiche (o anche ad uno dei loro simili).

Numel e i Camerupt hanno un ruolo fondamentale per la comunità  umana siccome sono ottime bestie da soma in ambienti vulcanici, che risulterebbero letali per molti altri Pokémon. Curiosamente i nervi e il cervello stesso non sono resistenti al calore, perfino il loro magma li danneggia, motivo per cui tendono ad essere testardi, ma anche resistenti al dolore, certo ciò li rende difficili da usare in battaglia se non allenati adeguatamente, ma li rendono molto utili per i trasporti visto che nonostante le dimensioni possono trasportare carichi pensati: un Numel può trasportare circa 220 chili, mentre un Camerupt può trasportare quasi il quadruplo del peso, questo è il motivo per cui questi Pokémon sono spesso portati in regioni vulcaniche per esplorazioni o studi in questi luoghi normalmente ostici e pericolosi; se non fosse per loro, molte zone vulcaniche del mondo sarebbero ad oggi inesplorate. Negli ultimi anni l'uso di questi Pokémon in attività  turistiche è aumentato, visto che si tende sempre più ad andare in zone vulcaniche, senza di essi la gente si sentirebbe perduta in tali zone, ma va notato che i Numel sono ben più pratici dei Camerupt visto che tendono ad eruttare molto più raramente, solo nei casi in cui vengono irritati moltissimo. Usare un Camerupt per questi lavori è rischioso per questo è meglio addestrarli rigorosamente per non correre alcun rischio.

Non sono certo i combattenti più efficienti ed intelligenti, ma i Numel sono creature adorabili che possono essere i Pokémon ideali per i giovani specialisti Fuoco o Terra, anche se il loro utilizzo, al di fuori del trasporto, non è molto prima dell'evoluzione, ma proprio come loro nemmeno voi dovreste avere fretta. E' consigliabile portarne almeno uno con voi se mai doveste fare un'escursione in un luogo ghiacciato, in questo modo potreste sempre rimanere al caldo!

Camerupt

200px-Artwork323.png250px-323MCamerupt.png

Spoiler

Camerupt (noto come Pokémon Eruzione) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco/Terra che vive in ambienti vulcanici delle regioni di Hoenn, Sinnoh ed Unima, anche se raramente è stato visto nelle regioni di Kanto e Johto. Estremamente testardi e pericolosi, queste cocciute creature non molto intelligenti possiedono al loro interno del magma in grado di fondere qualsiasi cosa ne venga in contatto. E' consigliabile tenerli sempre tranquilli e di non far mai loro lavorare troppo di cervello: queste bestie non mostreranno alcuna pietà  quando la rabbia raggiungerà  il punto di ebollizione!

A differenza dei Numel che usano la loro gobba quasi esclusivamente per restare caldi e mantenere il loro metabolismo, i Camerupt utilizzano il magma al loro interno come arma d'aggressione. Con l'evoluzione dei Numel, la loro struttura ossea cambia radicalmente formando così due gobbe simili a vulcani, che possono aumentare la pressione dentro le loro camere magmatiche solo attraverso la contrazione di alcuni muscoli interni. Queste strutture ossee simili a vulcani possono essere usate come i vulcani veri per eruttare magma che può arrivare a circa 10000°C, per ripristinare il magma usato loro semplicemente ingeriranno delle rocce che verranno poi fuse all'interno del loro corpo; questo processo non ha alcun effetto negativo sui Camerupt visto che i loro stomaci sono direttamente collegati con le camere magmatiche. Essendo lenti nei movimenti, per difendersi dai predatori loro li intimidiscono facendo eruttare magma, il quale non avrà  nessun effetto negativo nella loro pelliccia ignifuga. Anche se i Camerupt eruttano solo quando estremamente adirati o per difendersi, è stato osservato che devono eruttare almeno una volta ogni 10 anni circa, il motivo di questa necessità  è attualmente sconosciuto, ma si ipotizza che serva per espellere possibili sostanze tossiche accumulate nel loro sistema digestivo, rendendo i Camerupt l'unico essere vivente conosciuto ad espellere le sostanze di rifiuto tramite processi geologici; si è inoltre notato che queste loro capacità  permettono ai Camerupt di usare mosse totalmente sconosciute ai Numel come Frana, Eruzione ed Abisso (vista la loro dipendenza al magma, questo spiega perché a differenza dei Numel non apprendono mosse come Lanciafiamme o Pietrataglio).

Numel e i Camerupt hanno un ruolo fondamentale per la comunità  umana siccome sono ottime bestie da soma in ambienti vulcanici, che risulterebbero letali per molti altri Pokémon. Curiosamente i nervi e il cervello stesso non sono resistenti al calore, perfino il loro magma li danneggia, motivo per cui tendono ad essere testardi, ma anche resistenti al dolore, certo ciò li rende difficili da usare in battaglia se non allenati adeguatamente, ma li rendono molto utili per i trasporti visto che nonostante le dimensioni possono trasportare carichi pensati: un Numel può trasportare circa 220 chili, mentre un Camerupt può trasportare quasi il quadruplo del peso, questo è il motivo per cui questi Pokémon sono spesso portati in regioni vulcaniche per esplorazioni o studi in questi luoghi normalmente ostici e pericolosi; se non fosse per loro, molte zone vulcaniche del mondo sarebbero ad oggi inesplorate. Negli ultimi anni l'uso di questi Pokémon in attività  turistiche è aumentato, visto che si tende sempre più ad andare in zone vulcaniche, senza di essi la gente si sentirebbe perduta in tali zone, ma va notato che i Numel sono ben più pratici dei Camerupt visto che tendono ad eruttare molto più raramente, solo nei casi in cui vengono irritati moltissimo. Usare un Camerupt per questi lavori è rischioso per questo è meglio addestrarli rigorosamente per non correre alcun rischio.

Si è scoperto che i Camerupt sono tra i 46 Pokémon in grado di subire una MegaEvoluzione. Se un Camerupt è in possesso di un Cameruptite può MegaEvolversi. Questa mutazione li rende delle bestie rabbiose che non si calmeranno finché tutti i loro avversari non saranno ridotti in cenere. Il principale cambiamento di questa trasformazione è l'unione delle due gobbe che vengono trasformate in un'unica enorme gobba contente magma bollente che cola continuamente e che può eruttare al comando del Pokémon; il motivo di questa mutazione non è ben chiaro, ma grazie anche all'enorme aumento di volume delle camere magmatiche, il magma può essere espulso con grande efficienza; ciò può dar loro più problemi nello stare in ambienti freddi, siccome non possiedono più una camera magmatica di scorta, corrono il serio rischio di venire intasati in tali luoghi, di conseguenza hanno un odio ancora maggiore per l'umidità  e il freddo, quindi se vedono dell'acqua o del ghiaccio erutteranno all'impazzata facendo correre un grave pericolo a qualsiasi persona o Pokémon nelle vicinanze. L'immenso calore che ora produce la camera magmatica sembra influire sull'attività  cerebrale, questo sembra spiegare perché i MegaCamerupt siano spesso soggetti a scoppi di rabbia improvvisi senza nessun motivo apparente; l'unica cosa che permette di tenere sotto controllo queste bestie è la loro mobilità  ridotta a causa dell'enorme mole della gobba, quindi impiegano parecchio tempo a muoversi da un'attacco e l'altro. Statisticamente, la velocità  è moderatamente minore, ma in compenso hanno un moderato aumento dalla forza fisica, un notevole miglioramento nella propria resistenza complessiva e un incremento incredibile nel loro attacco speciale, motivo per cui sono i Pokémon Terra non leggendari con l'attacco speciale più alto. Siccome i MegaCamerupt attaccano senza pensare a causa dell'attività  cerebrale compromessa, non concentrano bene gli attacchi, ma la loro potenza è superiore alla norma, ecco perché sono classificati con l'abilità  Forzabruta, che li rende ancora più pericolosi di quel che sono.

Di certo non avranno la velocità  necessaria per raggiungere gran parte dei loro avversari, ma i Camerupt rimangono combattenti eccezionali che possono sconfiggere con estrema facilità  avversari Erba, Ghiaccio, Coleottero, Acciaio, Veleno, Elettro, Roccia e anche altri Pokémon Fuoco senza troppi problemi. Sicuramente esistono Pokémon Fuoco più potenti di loro, ma i loro attacchi violenti sono temuti anche dai Pokémon Fuoco, esistono davvero pochi Pokémon in grado di infliggere danni come i Camerupt che inoltre sono i Pokémon Terra non leggendari e non MegaEvoluti con l'attacco speciale più alto. Se siete specialisti Fuoco o Terra, di certo questo Pokémon vi tornerà  molto utile, non guardatelo però solo come una potente bestia da soma; si raccomanda di stare estremamente attenti e di allenare bene questi Pokémon, in caso contrario si corre il rischio di perdere un arto o due se dovessero irritarsi e scatenare la loro furia eruttiva!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Torkoal

200px-Artwork324.png

Spoiler

Torkoal (noto come Pokémon Carbone) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco che vive presso i vulcani di tutto il mondo e nelle miniere di carbone delle regioni di Hoenn, Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Raramente sono usati in battaglia a causa della loro scarsa velocità  di movimento, ma i Torkoal sono creature resistenti che possono tranquillamente sopportare i danni della maggior parte dei combattenti fisici, inoltre possono usare alcune potenti mosse Fuoco e il loro guscio può risultare la loro migliore arma difensiva: quando credete di poter vincere infatti non è raro che queste creature mandino il vostro piano letteralmente in fumo!

Anche se i Torkoal mangiano quasi ogni tipo di cibo (eccetto la carne) per sostentarsi, le loro abilità  di Fuoco sono dipendenti dal loro consumo di carbone; quando un Torkoal ingerisce del carbone esso va a finire in delle camere vuote all'interno del guscio dove viene bruciato per produrre del fumo bianco, questo fumo può avvolgere i Torkoal in una sottile nebbia bianca in battaglia in modo da impedire agli avversari di indebolirli statisticamente; serve anche per nascondersi dai predatori. Quest'abilità  è nota come Fumochiaro ed è un'esclusiva dei Torkoal, ma quando sono in pericolo possono accelerare la combustione del carbone in modo da poter creare fumo nero anziché il normale fumo bianco: questo fumo nero serve per distrarre il nemico in modo che Torkoal possa mettersi in salvo, questo fumo è inoltre in grado di accecare il nemico temporaneamente; altra tecnica difensiva è il suono che producono espellendo fumo dalle narici che crea un suono simile al fischio di un treno, ciò serve per spaventare il nemico (il suono è prodotto grazie alla velocità  con cui il fumo esce dai canali nasali).

Nonostante la loro dipendenza dal carbone, i Torkoal possono usare potentissime mosse Fuoco come Ondacalda e Marchiatura, ma usarli è rischioso, nel caso si ritrovino privi di carbone le loro capacità  saranno notevolmente ridotte e non potranno utilizzare molte mosse speciali. Quando sono stanchi i Torkoal sputano fumo nero per poter ripulire il guscio in modo da riuscire a bruciare il carbone più facilmente. Spesso si mettono a scavare in zone per poter cercare del carbone, infatti è facile vederli in miniere di carbone abbandonate da anni, fortunatamente hanno un istinto naturale che consente loro di trovare con molta facilità  il carbone, motivo per cui sono usati da anni per trovare nuovi giacimenti di carbone.

Anche se sono tra i Pokémon Fuoco più lenti, i Torkoal sono creature robuste che possono infliggere gravi danni al nemico se ne hanno l'occasione. Essi sono i Pokémon Fuoco con maggior resistenza fisica (escludendo i leggendari ArcheoRisvegliati) e possono usare molti metodi per arrostire il nemico, motivo per cui possono risultare ottimi cavalli da battaglia nei tornei. Non hanno molta forza offensiva, ma questi Pokémon possono tranquillamente indebolire gli avversari senza alcuna fretta!

Castform

File:351Castform-Sunny.png

Spoiler

Castform (noto come Pokémon Meteo) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Normale (ma che può diventare anche di tipo FuocoAcqua o Ghiaccio a seconda della forma) che vive in campi erbosi e laboratori di ricerca delle regioni di HoennUnima ed Alola, anche se raramente lo si vede anche nella regione di Sinnoh. Non saranno tra i combattenti più forti, ma i Castform sono sorprendenti creazioni scientifiche moderne ed è uno spettacolo vederli in battaglia dove il clima non sarà  mai costante. Non possono resistere a molti colpi, ma sarebbe saggio non sottovalutare questi esseri. Se non hai almeno un esemplare di questa specie allora non puoi ritenerti un vero meteorologo!

Castform sono stati creati negli ultimi anni nell'Istituto Meteo di Hoenn per manipolare il meteo e prevederlo a breve distanza nonostante le loro dimensioni ridotte. Siccome non sono stati progettati per la lotta è facile capire perché non siano così forti, ma possiedono comunque abilità  disponibili solo per le creature più disparate, nonostante ciò il loro corpo relativamente semplice è costituito similmente al nostro: molecolarmente la loro percentuale d'acqua è identica alla nostra in modo che possano accorgersi più facilmente dei cambiamenti climatici, ecco perché sono gli unici Pokémon ad avere l'abilità  Previsioni, abilità  che non potrà  funzionare in nessun altro Pokémon al di fuori di Castform, anche se un Pokémon dovesse acquisirla con la mossa Baratto. Quando la temperatura aumenta all'improvviso quando per esempio durante una giornata particolarmente soleggiata, la loro struttura corporea risponde con uno stato gassoso assumendo la Forma Sole: con tale forma il tipo dei Castform cambia da Normale a Fuoco finché questa condizione meteo dura o finché non si allontanano. Essi risponderanno in modo simile anche quando piove o nevica/grandina assumendo la Forma Pioggia nel primo caso o la Forma Nuvola di Neve nel secondo: la prima sarà  di tipo Acqua e la seconda di tipo Ghiaccio. Sembra che le tre forme possano assumere i tre stati dell'acqua sul pianeta: gassoso, liquido e solido in questo modo i climatologi riescono a capire anche eventuali fattori di pericolo dovuti al meteo. Per ora i Castform riescono ancora a prevedere con largo anticipo il meteo, ma è solo una questione di tempo prima che possano essere migliorati e che quindi migliorino le ricerche riguardanti questo campo.

Essendo stati creati a scopi scientifici non sono buoni lottatori e in tutti i campi combattivi sono ugualmente scarsi. Tra le loro mosse offensive che apprendono subito hanno Bottintesta, ma non c'è comunque da sottovalutarli in quanto possono imparare combinazioni uniche riuscendo ad apprendere BracierePistolacqua e Polneve contemporaneamente, più avanti possono apprendere anche GiornodisolePioggiadanza e Grandine e ancora più avanti le devastanti mosse FuocobombaIdropompa e Bora. Nessun altro Pokémon comune può apprendere tutte queste mosse, rendendoli quindi combattenti forti ed inaspettati in molti casi, riuscendo addirittura a sconfiggere avversari molto più grossi di loro, ma la cosa più sorprendente è la loro mossa Palla Clima, mossa che è stata scoperta proprio con questo Pokémon: questa mossa, proprio come Castfrom in sé, è influenzata dalle condizioni meteo facendole ottenere caratteristiche di tipo differente quando è nuvoloso, soleggiato, piovoso o nevoso e siccome anche il tipo di Castform muta, in qualsiasi situazione la mossa arrecherà  più danni del normale, tranne durante una tempesta di sabbia dove solo Palla Clima è influenzata e non Castform a causa della grande quantità  d'acqua nel corpo. I Castform restano creature versatili che possono risultare dure da battere se riescono a manipolare il clima prima di essere sconfitte, tecnica non difficile da usare per gli allenatori più esperti.
Essendo Pokémon estremamente rari e con uno stile di combattimento del tutto unico, i Castform sono creature degne di nota che possono causare parecchi problemi contro i Pokémon non abituati a sfruttare il clima a loro vantaggio. Sicuramente riuscire a trovarne e catturarne uno è un impresa, ma ogni allenatore che adora manipolare il clima di certo farà  di tutto per ottenerne uno, ma non crediate di essere protetti grazie ai vostri Castform: leggete sempre il giornale o guardate il televisore per vedere il meteo... il vostro Castform potrebbe non riuscire ad avvertirvi in tempo!
Groudon

Primal Groudon

Spoiler

Groudon (noto come Pokémon Contienente) è un Pokémon Leggendario di tipo Terra che nelle profondità  del pianeta, ma l'ubicazione esatta non è nota. Venerato nelle leggende per essere l'incarnazione stessa della terra, oltre ad essere la bestia omega del mondo naturale, Groudon è una creatura mitologica dai poteri devastanti in grado addirittura di prosciugare il pianeta con un calore infernale. Nel caso v'imbattiate in questo colosso, non usate Pokémon Acqua: se dovesse riacquistare tutti i suoi poteri, ci sarà  ben poco da fare contro il disastro climatico che ne seguirà!

Agli albori dei tempi quando la terra e l'oceano si erano appena formati, il mondo traboccava di energia naturale e queste energie erano rappresentate da due creature divine, i primi umani che erano nati all'epoca chiamarono tali creature ArcheoKyogre, l'essere degli oceani ed ArcheoGroudon, l'essere della terra. Queste creature si scontravano spesso causando devastazioni: tra intere civiltà  annegate e interi popoli inceneriti dal calore, la situazione peggiorava sempre di più e la vita dell'intero pianeta rischiava addirittura di venire annientata dalla loro ira. Tale lotta continuò per secoli e l'umanità  rischiava l'estinzione, mentre nella regione di Hoenn una pioggia di meteore incombeva minacciosa. Il popolo disperato iniziò a pregare per porre fine a questa devastazione, allora un enorme drago noto come Rayquaza scese dal cielo per salvare l'umanità  dall'imminente catastrofe, costringendo le due bestie ad andare in letargo. Per anni la pace regnò, finché un immenso meteorite non cadde dal cielo formando un enorme cratere dove oggi vi è la nota città  di Ceneride; questo evento risvegliò nuovamente ArcheoKyogre ed ArcheoGroudon che per 20 giorni e 20 notti combatterono instancabilmente rompendo l'equilibrio naturale che nuovamente aveva messo a serio rischio l'umanità  e tutte le altre forme di vita. I discendenti di coloro che evocarono Rayquaza per la prima volta, si riunirono ancora una volta attorno alla roccia che era caduta e che splendeva dei colori dell'arcobaleno. Il leggendario Rayquaza intervenne, attratto dall'oggetto (che oggi è conosciuto come PietraChiave) che lo avvolse in una luce verde e quando si dissolse apparve un essere diverso, noto come MegaRayquaza. Con i suoi filamenti dorati, MegaRayquaza assorbì tutti i poteri primordiali di Kyogre e Groudon e li restituì alla natura; i due titani caddero nuovamente in un sonno profondo e Rayquaza, tornato nella sua normale forma, sparì fra le nuvole. Il popolo in segno di ringraziamento costruì la Torre dei Cieli dove venne incorporata l'enorme PietraChiave, sperando che un giorno potesse essere utile per il loro salvatore. Migliaia di anni passarono, i poteri di Kyogre e Groudon furono rinchiusi all'interno della Gemma Blu e della Gemma Rossa (venne creata anche la Sfera Verde, un oggetto del tutto simbolico che rappresenta Rayquaza), quindi il Popolo delle Meteore per tramandare la loro storia nelle generazioni a venire dipinse dei murali nellaTorre dei Cieli, mentre alcuni membri di questo popolo costruirono la Torre Occulta a Johto, per rappresentare le tre divinità , ma lo scopo di tale luogo è tutt'ora ignoto.

Nonostante oggi Groudon non possieda più i poteri che aveva agli albori dei tempi: esso tutt'ora possiede abilità  devastanti legati alla terra e al magma. Questo Pokémon ha la capacità  di manipolare le forze della natura e di scatenare un calore paragonabile ad una calda giornata estiva, già  ovunque si trovi provoca un calore da prosciugare qualsiasi fonte idrica, tale capacità  è nota come Siccità , ma nonostante la sua potenza, non è così difficile annullarla da un Pokémon in grado di vanificare gli effetti climatici, senza contare che conosce molte potenti mosse come Solarraggio e Terremoto; tuttavia l'attacco più devastante ed esclusivo di questo Pokémon consiste nel manipolare la terra attorno per creare degli spuntoni duri come diamanti per impalare i nemici, tale mossa è nota come Spade Telluriche: sebbene non sia una mossa molto precisa rimane l'attacco Terra più potente conosciuto. Nonostante tutto questo potere, a differenza di Kyogre, Groudon è molto aggressivo e non si fa problemi ad attaccare qualsiasi essere vivente gli capiti a tiro, specie il suo rivale, fortunatamente vive nelle profondità  del pianeta, dove può vivere da solo ed indisturbato.

Anche se di per sé Groudon è già  una creatura estremamente potente, secondo le leggende, in antichità , quando il pianeta era pieno di energia naturale primordiale, era molto più potente di oggi e aveva una forma differente, la cui potenza sprigionata è ben al di là  della nostra comprensione. In questa forma è conosciuto come ArcheoGroudon, la forma posseduta migliaia di anni fa, tuttavia Groudon non è più in grado di assumere questa forma di sua spontanea volontà , grazie all'intervento di MegaRayquaza. Ironicamente, la Gemma Rossa, oggetto creato per placare Kyogre, è anche la chiave per risvegliare i veri poteri di Groudon, infatti questa pietra, similmente a quella che consente a Rayquaza di MegaEvolversi (infatti nessuna delle due necessita realmente l'intervento della PietraChiave) conserva al suo interno una quantità  incredibile di energia primordiale, tanto che la stessa energia che serve per placare i poteri di Kyogre agisce nel modo inverso su Groudon, permettendogli di subire l'ArcheoRisveglio con cui torna alla sua vera forma. Questo processo è estremamente simile alla MegaEvoluzione, ma per poter funzionare ha bisogno del potere naturale e non dell'uomo e finché Groudon possiede la Gemma Rossa è in grado di ArcheoRisvegliarsi senza alcun limite, ottenendo una potenza mostruosa. Tra le mutazioni dovute all'ArcheoRisveglio vi è l'enorme aumento della temperatura corporea che causa la liquefazione di alcuni tessuti cutanei e muscolari diventando una sostanza simile al magma, ciò rende più potenti le mosse Fuoco, motivo per cui viene riclassificato come tipo Terra/Fuoco, inoltre statisticamente parlando, questo processo aumenta moderatamente la resistenza fisica, notevolmente la forza fisica e astronomicamente l'attacco speciale, ciò rende ArcheoGroudon il Pokémon Terra con attacco speciale e forza fisica più alte in assoluto e anche il Pokémon Terra più potente in assoluto, mentre come Pokémon Fuoco è quello con forza fisica, resistenza fisica e attacco speciale (quest'ultimo assieme a Reshiram) più alto in assoluto, inoltre è anche il Pokémon Fuoco più potente di tutti. In questa forma anche l'abilità Siccità viene potenziata ed è conosciuta come Terra Estrema, cui effetti sono molto simili a quelli della normale luce solare, ma il calore è più elevato causando l'evaporazione immediata di ogni forma d'acqua, rendendo quindi le mosse Acqua totalmente inutili, inoltre finché ArcheoGroudon è sul campo, è assolutamente impossibile modificare questa condizione normalmente. Fortunatamente è molto improbabile che Groudon torni nuovamente in questa forma, ma se dovesse accadere, potremmo correre il serio rischio di conoscere l'apocalisse.

Anche se non è stato possibile osservare molto Groudon in natura, esso fu protagonista di alcuni incidenti, tra cui l'"Incidente IdroMagma". Il Team Magma era un gruppo di ambientalisti che voleva modificare il pianeta per far prosperare l'umanità  e i Pokémon terrestri. Il loro leader Max voleva risvegliare i poteri di ArcheoGroduon, tuttavia non aveva considerato che le conseguenze sarebbero state ben superiori rispetto quelle previste da qualsiasi macchina creata dall'uomo. Dopo essere riuscito a risvegliare ArcheoGroudon grazie alla Gemma Rossa, il mondo rischiò nuovamente l'apocalisse (a causa anche dal risveglio di ArcheoKyogre per mano del Team Idro), causando un ciclo distruttivo e continuo di eventi atmosferici. Fortunatamente un giovane allenatore riusci a fermare i piani di entrambe le organizzazioni, facendo tornare normali i leggendari e mandandoli in letargo. A causa del suo stile di vita, Groudon non è stato mai più avvistato dopo l'"Incidente IdroMagma", ma è stato avvistato un clone fallito di Groudon alcuni anni fa, nell'"Incidente della Cometa Millenaria": questo clone fu creato da uno scienziato dipendente del Team Magma usando un campione fossilizzato di Groudon e i poteri del Pokémon Leggendario Jirachi. L'esperimento fu un completo fallimento: anziché creare una copia identica di Groudon fu creata una sua parodia demoniaca che tentò di assorbire qualsiasi forma di vita senza alcuno scrupolo. Proprio quando sembrava impossibile fermare tale abominio, con l'aiuto di un giovane allenatore Jirachi fu liberato e fu così in grado di usare Obbliderio per distruggere il falso Pokémon.

E' improbabile che Groudon possa distruggere il pianeta, almeno finché Rayquaza è in circolazione, il che è un bene per qualsiasi forma di vita terrestre come noi. Con il potere di prosciugare l'intero pianeta non c'è dunque da sorprendersi se è considerato quasi una divinità  ed è l'abitante più potente di tutto l'oceano. Nessuno sa con certezza se questo Pokémon avrà  un altro ruolo chiave per l'ecosistema, ma se lo fosse state certi che una semplice delle riserve d'acqua non saranno sufficienti a salvarvi!

Chimchar

390.png

Spoiler

Chimchar (noto come Pokémon Scimpanzé) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive sulle montagne scoscese delle regioni di Sinnoh e dell'Africa, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Sono molto gentili e giocosi, motivo per cui i Chimchar risltano essere Pokémon perfetti per gli allenatori più giovani e possiedono una velocità  e un'agilità che consentono loro di superare gran parte degli avversari con facilità . Di certo non sono molto resistenti, ma queste piccole scimmie possono arrecare gravi danni con la mossa Ruotafuoco!

Anziché avere un organo di combustione, i Chimchar creano dei gas infiammabili nei loro stomaci che vengono poi accesi da una reazione chimica dentro il loro corpo, ciò crea anche una piccola fiammella sul sedere di questi Pokémon: quando sono in buona salute la fiamma ha colori vivaci, ma quando sono malati la fiamma diventa più piccola. La parte interna del corpo dei Chimchar è protetta da una sostanza che difende il corpo dai danni quando vengono rilasciate fiamme sia dalla bocca che dal sedere. Anche se può sembrare inutile e disgustoso il fatto che rilascino fiamme dal sedere, in realtà  è molto utile per loro in quanto con la combustione dei loro gas di scarico riescono a eliminare in maniera migliore ogni sostanza di rifiuto. Quando si trovano sotto la pioggia tendono a smettere di produrre gas dal loro corpo facendo sparire completamente la fiammella, ciò perché può risultare altrimenti dannoso per loro; questo procedimento avviene anche quando dormono in modo da evitare potenziali incendi.

Nonostante le dimensioni, i Chimchar sono molto agili e possono sconfiggere i nemici più grandi con facilità, ciò è molto importante in quanto la loro scarsa resistenza li rende delle prede facili, motivo per cui tendono a vivere da soli o in piccoli gruppi sulle montagne scoscese, luoghi facilmente raggiungibili grazie alle loro innate abilità  di scalatori, ma rimangono comunque facili prede per i predatori volanti; questo habitat serve anche per mantenerli lontani dall'acqua o dai Pokémon Acqua, in quanto rappresentano la loro principale debolezza, anche se tali territori ospitano molti Pokémon Roccia o Terra, che possono risultare comunque molto pericolosi, ma non sono problematici a lungo, infatti dopo l'evoluzione, avendo anche il tipo Lotta dalla loro parte, riescono a tenere facilmente testa a questi avversari.

Nonostante il loro aspetto carino e innocuo, i Chimchar sono combattenti energici che daranno sempre il meglio di sé per combattere al meglio. Con grande agilità , spiriti ardenti come la loro fiamma e un mix interessante di mosse, non c'è da sorprendersi del perché questi Pokémon spesso siano gli Starter di molti specialisti Fuoco. Se cercate combattenti veloci e vigorosi, questi Pokémon fanno al caso vostro, forse inizialmente non ne sarete sorpresi, ma una volta evoluti sarete meravigliati dai loro pugni!

Monferno

200px-Artwork391.png

Spoiler

Monferno (noto come Pokémon Briccone) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco/Lotta che vive sulle montagne scoscese delle regioni Sinnoh e dell'Africa, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Molto affettuosi, ma pericolosi in battaglia, i Monferno sono divertenti creature che possono sbalordire con le loro capacità combattive. Anche se possono apprendere pochi attacchi Lotta e quasi nessuna mossa speciale a differenza della loro pre-evoluzione, possono dimostrare di essere ben più che simpatiche scimmie dalla coda fiammeggiante!

Chimchar imparano presto a combattere corpo a corpo per difendersi dai Pokémon Terra e specialmente quelli Roccia che vivono nel loro habitat, motivo per cui si evolvono rapidamente in Monferno. Quando ciò accade significa che sono abbastanza esperti da poter essere classificati come Pokémon Lotta e già  appena evoluti apprendono la mossa Pugnorapido e non solo: anziché usare i gas infiammabili provenienti dallo stomaco, sviluppano una coda che ha la stessa funzione, ma sempre usufruendo dei gas dello stomaco in modo da manipolare la fiamma sulla punta della coda per combattere i nemici. I Monferno tendono ad abbandonare l'habitat solo quando sono in cerca di frutta e viaggiano in gruppi medi guidati da un capobranco, esso lo si può distinguere dai segni blu del volto più marcati e della fiamma più grande in quanto di solito è quello con maggior'età  ed esperienza combattiva ad essere il leader; la fiamma della coda infatti tende ad aumentare di volume con gli anni fino all'evoluzione, ma proprio come i Chimchar, la fiamma si indebolisce se ammalati.

Monferno e gli Infernape non sono molto diversi in battaglia e nessuno dei due possiede una grande varietà  di mosse a causa del loro stile di combattimento unico e dell'uso della sola forza bruta, infatti le uniche mosse Lotta che apprendono naturalmente sono Pugnorapido (non appena Chimchar si evolve) e Zuffa (poco prima dell'evoluzione di Monferno o subito dopo), le mosse speciali invece possono essere apprese quasi esclusivamente da Chimchar se l'evoluzione viene ritardata, ciò permette l'apprendimento della mossa Lanciafiamme (questo problema accade anche con la catena evolutiva dei Torchic). Mentre i Monferno possono apprendere Fintoattacco, i Chimchar invece possono apprendere Congiura e ciò può risultare un problema per gli allenatori che non possiedono la MT con l'attacco citato in quanto forti sia in termini di forza fisica che in attacco speciale, ma questo è compensato dalla capacità  dei Monferno e degli Infernape di apprendere la potente mossa Fuococarica.

Di certo sono più scherzosi che pericolosi per natura, ma i Monferno sono interessanti creature che possono offrire agli allenatori interessanti esperienze nel combattimento ravvicinato. Sicuramente saranno necessarie le MT per sfruttare il loro attacco speciale, ma in velocità  e attacco fisico queste creature sono autosufficienti. Sono molto desiderati specialmente dagli specialisti Fuoco, viste le capacità  di queste scimmie che miglioreranno ulteriormente con l'evoluzione!

Infernape

200px-Artwork392.png

Spoiler

Infernape (noto come Pokémon Fiamma) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco/Lotta che vive sulle montagne scoscese delle regioni di Sinnoh e dell'Africa, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Agili ed esperti maestri nel combattimento, gli Infernape sono incredibili combattenti che possono tener testa a quasi ogni avversario con il loro stile di battaglia unico e la mossa Fuococarica. Queste scimmie sono tra le creature più competitive conosciute, motivo per cui non devono essere sottovalutate...anche se la loro resistenza non è nulla di impressionante, riuscire a colpirli potrebbe risultare un impresa!

Quando un Monferno si evolve in Infernape, il corpo subisce un'ulteriore mutazione fisica per poter migliorare le loro capacità  combattive fisiche; la più grande modifica è lo spostamento del punto di accensione che passa dalla coda alla testa: in un primo momento sembra un cambiamento privo di alcun senso in quanto la coda poteva essere usata anche come arma, ma in realtà  questa fiamma sul capo simile ad una corona serve per utilizzare meglio attacchi Fuoco (come Ruotafuoco o Fuococarica), in questo modo sfruttano tutta la loro forza sulla testa. Le proprietà  di questa fiamma restano immutate da quelle dei Chimchar e dei Monferno (infatti anch'essa viene usata per determinare la loro salute), ma il fuoco ha anche effetti sul loro cervello, a prova di questo c'è il fatto che gli Infernape, a differenza dei Chimchar e dei Monferno, non possano apprendere la mossa Pigro, questo è dovuto al fatto che il calore incrementa le capacità  cerebrali e fisiche del Pokémon andando ad intaccare gli impulsi elettrici dell'encefalo, motivo per cui imparano Calmamente, altra prova è il fatto che le pre-evoluzioni apprendono Punizione, gli Infernape invece apprendono Attaccalite.

Lo stile di combattimento degli Infernape è assolutamente unico tra i Pokémon Lotta, ma anche poco ortodosso, questo perché non hanno una vera e propria tecnica, ma combattono in modo libero sfruttando le debolezze dell'avversario che scoprono durante la lotta, ecco perché è difficile trovare una contromisura ai loro attacchi, in quanto non c'è un modo per capire che cosa faranno; come se non bastasse sono estremamente veloci (molto più veloci della maggior parte dei Pokémon Lotta) e riescono ad usare tutti i loro arti (coda inclusa) per poter attaccare il nemico, anche le corazze più resistenti non riescono a sopportare i loro colpi in modo duraturo. Gli Infernape possono essere paragonati ai ninja a causa della loro velocità , elusività  e dei loro attacchi apparentemente casuali, ma sono pronti ad attendere gli ordini del loro allenatore per combattere valorosamente e riusciranno facilmente ad infliggere il primo colpo prima che l'allenatore avversario se ne renda conto. Purtroppo quando indeboliti e sfruttano la loro abilità  Fuocaiuto, tendono ad andare fuori controllo risultando molto più pericolosi del normale e difficilmente anche il loro stesso allenatore riesce a tenerli a bada; in questi casi conviene tenersi alla larga aspettando che si calmi.

Potrebbero non sembrare molto pericolosi o minacciosi, ma gli Infernape sono combattenti incredibili che possono sottomettere e sconfiggere i loro avversari prima ancora che possano avere l'occasione di reagire, ecco perché è meglio non affrontarli se non si ha un vantaggio di tipo. E' meglio non sottovalutare queste scimmie iperattive in nessun momento, inoltre se siete specializzati in Pokémon Fuoco o Lotta, è altamente consigliato trovare un esemplare di questi Pokémon. Sia in un campo aperto che in un campo chiuso, conviene tenere gli occhi bene aperti contro questi avversari, altrimenti si rischia di essere colpiti e braccati dalla loro potente Fuococarica!

Magmortar

Magmortar

Spoiler

Magmortar (noto come Pokémon Esplosivo) è un raro Pokémon di tipo Fuoco; essi esistono quasi esclusivamente posseduti da allenatori, i pochi esemplari selvatici vivono dentro e attorno a zone vulcaniche di tutto il mondo, ma sono molto rari. Sono pericolosi in ogni circostanza, anche solo avvicinandosi ad essi è rischioso, i Magmortar sono creature feroci che adorano incenerire qualsiasi cosa capiti loro a tiro, sia esso amico o nemico. Anche i Pokémon d'AcquaRoccia e Terra devono prepararsi al peggio contro queste terribili bestie di Fuoco in quanto in fatto di calore sono quasi imbattibili!

Magmar sono considerati lo stadio adulto della loro catena evolutiva in quanto è lo stadio più avanzato che possono raggiungere allo stato brado (motivo per cui possono apprendere le mosse Iper Raggio e Gigaimpatto tramite MT), tuttavia se i Magmar vengono esposti ad un determinato tipo di radiazioni in temperature elevate, essi si evolvono in Magmortar. Per poter facilitare l'evoluzione dei Magmar, fu prodotto un oggetto di intenso calore noto come Magmatore: se un Magmar tiene tale oggetto durante uno scambio lui si evolverà. L'evoluzione indurisce la parte interna ed esterna del corpo dei Magmar per poter contenere il calore interno trasformandoli in veri e propri forni viventi, questa evoluzione causa un aumento della vitalità , resistenza fisica e speciale e attacco speciale, ma la loro velocità  è ridotta a causa del peso aggiuntivo. La temperatura corporea dei Magmortar può raggiungere picchi di oltre 2000°C circa, per non parlare della temperatura interna che è così elevata che i loro respiri o starnuti diventano delle vere e proprie ondate di calore, ecco perché è pericoloso solo avvicinarsi a loro per chiunque non sopporti il caldo.

La mutazione radicale trasforma le braccia e le mani dei Magmortar in due cannoni biologici; mentre i Magmar tendono a sputare fiamme dalla bocca, il corpo dei Magmortar è costituito per favorire l'uso del fuoco in qualsiasi parte del corpo, specialmente i loro cannoni (motivo per cui questa specie è nota come Pokémon Esplosivo). I cannoni possono lanciare palle di fuoco che raggiungono quasi la loro temperatura corporea naturale, quando stanno per lanciare il corpo tende ad assumere un'illuminazione biancastra, quando ciò accade non solo scatenano il terrore, ma anche confusione per qualsiasi stolto li guardi direttamente. Altro vantaggio che conferiscono loro i cannoni è il fatto che sono gli unici Pokémon conosciuti a poter apprendere Iper Raggio naturalmente (ma possono comunque utilizzare mosse come Tuonopugno) e possono essere ulteriormente potenziati grazie alle MT con le quali possono apprendere mosse come FulmineSolarraggio e Frana, mosse che i Magmar non possono apprendere in nessun modo; questo vantaggio è molto importante in quanto può conferire ai Magmortar un vantaggio strategico contro avversari di tipo AcquaRoccia o Terra rispetto alle sue pre-evoluzioni. Nonostante fisicamente cambino molto dai Magmar, il loro comportamento e capacità  naturali rimangono quasi invariate, come la guaina infuocata che ricopre il corpo e la loro tendenza a bruciare l'ambiente circostante quando la temperatura è troppo fredda per loro, ma rimangono comunque Pokémon molto difficili da gestire, anche più dei Magby e dei Magmar stessi.

Anche se in un primo momento non sembrano molto pericolosi, è consigliabile evitare una lotta contro i Magmortar ad ogni costo in quanto possono ridurre in cenere qualsiasi cosa e possono apprendere mosse in grado di mettere in ginocchio Pokémon d'AcquaTerra, Roccia e perfino altri Pokémon di Fuoco, solo pochissimi allenatori sono in grado di gestire e sopportare questi titani di fuoco. Se mai voleste avere uno di questi Pokémon è consigliabile indossare pesanti indumenti ignifughi, essi vi consentiranno di essere l'unica cosa a non essere ridotta in cenere!

Rotom

200px-Artwork479-Calore.png

Spoiler

Rotom (noto come Pokémon Plasma) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Elettro/Spettro, Elettro/Fuoco, Elettro/Acqua, Elettro/Ghiaccio, Elettro/Volante o Elettro/Erba (a seconda della forma assunta) che vive in edifici abbandonati delle regioni di Sinnoh e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Molto poco si sa riguardo queste creature bizzarre, i Rotom, il cui metodo di possessione fisico e spirituale è di una stranezza unica, sono comunque affascinanti. Già vedere del plasma vivente levitare attorno alla vostra camera è inquietante, ma sarà peggio se inizia a impossessarsi della lavatrice o del forno a microonde!

A causa del loro stile di vita eccezionalmente esclusivo e della scoperta di questa specie relativamente recente, le informazioni sui Rotom scarseggiano. Anche se rompono molte leggi della fisica, i Rotom sono letteralmente delle palle di plasma possedute da un qualche tipo di spirito, ma il processo di possessione è purtroppo invisibile agli occhi umani. La cosa impressionante è che il plasma di cui è composto non è il normale plasma con cui siamo abituati a pensare, come quello che c'è nel nostro sole, ma questo plasma è infinitamente più freddo e crea un flusso elettromagnetico controllato dallo spirito che se ne è impossessato. Anziché nutrirsi di energia spirituale o negatività, i Rotom si nutrono di elettroni liberi nell'aria o di una qualunque forma di energia che possano trovare per sopravvivere, questa energia viene convertita in energia elettromagnetica per sostentare il loro corpo. I Rotom sono in grado inoltre di incanalare la loro energia in apparecchi elettronici: l'incanalatura è così forte che diventano quasi interamente parte dell'oggetto mutando la loro classificazione di tipo Elettro/Spettro. Questo comportamento sembra non avere uno scopo preciso se non quello di dare fastidio agli altri e spaventarli, ma non si tratta di malvagità, bensì di una semplice natura scherzosa e innocente.

Questa specie è stata scoperta dallo scienziato Plutinio, un ex membro del Team Galassia, nell'abitazione dove viveva quando era piccolo (attualmente nota come Antico Chateau). Plutinio ha raccontato di aver scoperto un esemplare di questo Pokémon che si era impossessato di uno dei suoi robot giocattoli quando era piccolo e in poco tempo divennero amici, anche se da bambino spesso veniva spaventato a tal punto che scappò via e si nascose dietro i bidoni della spazzatura per aspettare che le acque si calmassero. Gran parte delle ricerche sui Rotom, infatti, sono state fatte da Plutinio, tuttavia molti dei suoi diari sono stati persi nell'Antico Chateau e altri nei rifugi del Team Galassia, molti di essi risultano ad oggi illeggibili. Attualmente Plutinio è stato arrestato e si trova nel penitenziario di Sinnoh a scontare una pena abbastanza grave, visto che è l'unico funzionario del Team Galassia arrestato con l'accusa di essere coinvolto all'"Incidente Galassia". Purtroppo si è rifiutato di rivelare pubblicamente altre informazioni riguardo i Rotom, sopratutto perché molte cose ormai non se le ricorda più, ciò secondo gli esperti non è dato dalla sua vecchiaia, ma da una memoria traumatica che lo porta a dimenticare. Secondo molti, questi "ricordi dimenticati" avrebbero a che fare con la misteriosa morte della sorella minore, ma i dati riguardo l'evento e il coinvolgimento del suo Rotom sono scarsi (di recente è stato riunito con il suo amico perduto, sperando che diventi più cooperativo).

Plutinio ha riconosciuto le capacità  di Rotom nell'impossessarsi degli oggetti, quindi ha trascorso molti anni nella creazioni di elettrodomestici speciali che non solo potevano svolgere le normali funzioni, ma potevano essere posseduti dai Rotom con facilità. Oggi come oggi solo cinque di essi sono rimasti integri, consentendo alla Silph S.p.A. di iniziare la produzione di massa, non appena furono scoperti 10 anni fa. Quando un Rotom si impossessa dell'oggetto, tende ad assumere una forma simile a questo e risulta essere molto più potente del normale, ottenendo un incremento della propria forza offensiva e difensiva, tutto ciò lo rende solamente più lento nei movimenti. Caratteristica più interessante è la perdita delle capacità spirituali dopo la possessione, ottenendo invece una relazione elementale legata all'oggetto impossessato e l'apprendimento di una mossa impossibile da apprendere per un Rotom comune. Le forme conosciute di Rotom attualmente sono: Rotom Calore (forma che ottiene dopo la possessione di un forno a microonde) diventa di tipo Elettro/Fuoco e apprende la mossa Vampata; Rotom Lavaggio (forma che ottiene dopo la possessione di una lavatrice) diventa di tipo Elettro/Acqua e apprende la mossa Idropompa; Rotom Gelo (forma che ottiene dopo la possessione di un frigorifero) diventa di tipo Elettro/Ghiaccio e apprende la mossa Bora; Rotom Vortice (forma che ottiene dopo la possessione di un ventilatore) diventa Elettro/Volante e apprende la mossa Eterelama: e Rotom Taglio (forma che ottiene dopo la possessione di un tosaerba) diventa Elettro/Erba e apprende la mossa Verdebufera. Non si è certi se Rotom potrebbe essere in grado di impossessarsi di ulteriori oggetti mutando le proprie caratteristiche, tuttavia la facilità  con cui cambia da una forma all'altra, lascia la comunità scientifica speranzosa.

Nonostante le informazioni limitate, i Rotom sono sicuramente creature versatili, con una buona quantità di forme ed essendo il Pokémon Elettro non leggendario e non MegaEvoluto con la difesa speciale più alta in assoluto nelle sue forme alternative. Il loro temperamento scherzoso e l'aspetto carino, rendono questi strani spiriti ottimi compagni per qualsiasi allenatore che abbia la fortuna di trovarne uno. Purtroppo non può giocare a classiche attività e non è consigliabile per un abbraccio, se avete una grande quantità di giocattoli in metallo, allora vi troverete benissimo con uno di loro, ma non contate che il gioco finisca come voi speravate!

Heatran

20940b_48885e4d9dd5424b9e71def7fe0767e9~mv2.png

Spoiler

Heatran (noto come Pokémon Cratere) è un Pokémon Leggendario di tipo Fuoco/Acciaio che vive nelle aree vulcaniche di tutto il mondo. Aggressivo all'estremo e pericolosissimo solo avvicinandosi ad esso anche quando si è protetti dal calore, Heatran è una possente bestia che può incenerire tutto e tutti che abbiano la stoltezza di entrare nei suoi territori. Non è una minaccia standogli lontano, ma se non si fa attenzione vi ritroverete l'intera squadra ridotta in cenere dal suo Magmaclisma!

Anche se molti Pokémon Fuoco hanno difficoltà  a stare dentro i vulcani, Heatran non ha assolutamente questo problema (infatti ci vive addirittura dentro) risultando essere tra i pochi Pokémon ad essere totalmente immuni al magma, questo sembra dovuto al fatto che il sangue di Heatran contiene moltissime sostanze nutritive e minerali liquefatti e può risultare un problema dunque stare in luoghi con la temperatura sotto i 15°C, in quanto causa la solidificazione di queste sostanze, ecco perché lui non si allontana mai dalle camere magmatiche dei vulcani. Stando in zone con temperature estremamente alte permette al sangue di bollire e quindi consentire la fluidificazione delle rocce ingerite causando un ulteriore aumento della temperatura corporea e degli organi, temperature talmente elevate che in altri Pokémon causerebbe la liquefazione. Il guscio d'acciaio che copre il corpo di Heatran riesce ad impedire la fuoriuscita del calore trasformandolo in una vera e propria pentola a pressione ambulante, in questo modo può spostarsi e agire naturalmente senza uccidere le creature vicine per il calore; tuttavia nemmeno il guscio riesce a resistere tanto al calore di Heatran in quanto in certe parti è fuso, causando la perdita di materiale magmatico nel processo, ecco perché qualsiasi cosa esso tocchi è soggetto a sciogliersi, Heatran tuttavia è protetto dal suo magma grazie ad un sottile strato di magma raffreddato: anche se sembra che ciò sia una protezione minima, in realtà  è molto utile per proteggere gli organi. Le zampe a forma di croce di Heatran gli consente di camminare sulla superficie di pareti e soffitti senza cadere. Raramente è stato possibile definire il sesso di un leggendario, tuttavia per Heatran la cosa è diversa; dal momento che Heatran non è un Pokémon eterno, ma che prima della sua morte depone un uovo da cui nasce il suo discendente, ciò lo rende l'unico leggendario il cui genere varia.

In battaglia Heatran è una creatura impressionante che può usare un'enorme quantità  di attacchi sia a distanza che ravvicinati tra cui mosse di tipo Roccia e Terra, devastanti contro altri Pokémon di Fuoco, inoltre un combattimento ravvicinato con Heatran può essere fatale a causa del magma nel suo corpo. Fra tutti gli attacchi e abilità  di Heatran ne esiste una che è molto temuta in battaglia: Magmaclisma; siccome il sangue è in ebollizione, Heatran può incanalare il suo stesso calore interno per creare un flusso di fuoco devastante che viene poi potenziato dall'aria surriscaldata dei polmoni, ciò permette ad Heatran di inghiottire il nemico da un vortice di fuoco che non solo causa danni catastrofici, ma il nemico rimarrà  comunque imprigionato in questo vortice che arreca ulteriori danni con il tempo, risultando essere l'attacco intrappolante più potente conosciuto; di certo la precisione di questo attacco non è delle migliori, ma con una potenza del genere può riuscire a mettere in ginocchio qualsiasi avversario con questa potenza devastante, specialmente i più imprudenti.

Senza dubbio è tra i Pokémon Fuoco e Acciaio più potenti conosciuti, Heatran è una bestia pericolosa che non solo ha una temperatura insopportabile, ma possiede molte potenti mosse speciali e fisiche. Riuscire a trovarlo di certo è quasi impossibile, ma se mai doveste incontrarlo, preparatevi per una delle battaglie più pericolose della vostra vita e usate ogni Pokémon Terra ed Acqua che avete a disposizione contro questa bestia, altrimenti potreste rimpiangere delle ceneri che fino a poco tempo fa erano i vostri Pokémon!

Arceus

20940b_f30648ed58cf443098e57f624c95ca22~mv2.png

Spoiler

Arceus (noto come Pokémon Primevo) è un Pokémon Leggendario di tipo Normale (ma che può assumere un tipo qualsiasi a seconda della forma) che vive in una dimensione sconosciuta, chiamata Spazio Origine dagli esperti. Anche se si conosce pochissimo riguardo questa magnifica bestia, Arceus è la creatura più potente che abbia mai messo piede sul nostro mondo e forse anche dell'intero universo, sebbene a prima vista non sembri nulla di speciale. Gli umani ancora non sono certi riguardo le sue origini e i suoi pensieri, ma merita di essere rispettato e temuto da qualsiasi essere vivente, Pokémon e non, esistente; dopo tutto, se Arceus non fosse esistito, ora non ci troveremmo qui a parlarne!

Secondo le leggende di SinnohArceus è nato in un grande uovo cosmico prima ancora che l'Universo vedesse la luce; poco dopo la sua nascita creò Dialga e Palkia per governare, rispettivamente, tempo e spazio, nonché Giratina, affinché regnasse sulla materia e, in particolare, sulla materia oscura dell'Universo (senza la materia oscura, infatti, le galassie non potrebbero mantenere la loro forma e sarebbero destinate all'oblio, impedendo dunque la nascita di qualsiasi essere vivente: come Arceus ne fosse a conoscenza rimane tuttora un mistero). Infine Arceus si recò nel nostro mondo e decise di portare la vita su di esso creando UxieMesprit e Azelf, grazie ai quali essa iniziò a fiorire sul pianeta, che prima di allora era sterile e privo di vita. Compiuto ciò, Arceus si riposò per lunghissimo tempo. Questo mito racconta fatti davvero interessanti che sconcertano la Storia, ma che possono risultare rivelatori sotto molti punti di vista. Se è vero che Arceus creò Dialga e Palkia prima della creazione dell'Universo, questo vuol dire che egli, volendo, può ignorare qualsiasi legge della natura, mentre alcuni ritengono si tratti di un organismo di un'altra dimensione avente la capacità  di creare da zero gli elementi necessari per dare inizio alla creazione di altri universi (spazio, tempo e materia oscura). Se ciò risultasse vero, allora Arceus sarebbe un alieno nel senso più stretto del termine. Il fatto che abbia impiegato miliardi di anni per raggiungere il nostro pianeta non è un'informazione sorprendente, considerando che l'Universo è immenso, ma la teoria la quale quest'ultimo sarebbe in continua espansione non sembra possibile, dal momento che ciò implicherebbe che Arceus possa muoversi ad una velocità molto superiore a quella della luce, cosa assolutamente impensabile. Invece gli studiosi teorizzano che possa creare portali warp stabili nel tessuto spazio-temporale, permettendogli di viaggiare da un punto all'altro dell'Universo in tempi veramente molto brevi; ma questa teoria non è confermata, sebbene sembri l'unica spiegazione possibile.

Ciò che è certo è che Arceus è una creatura sorprendentemente potente, specialmente grazie alle reliquie sacre che possiede, note come Lastre della Vita. Dai pochi dati disponibili riguardo questi oggetti, sappiamo che esistono ben 17 Lastre della Vita che fungono da barriera vitale per Arceus, e che gli consentono di mutare il proprio tipo a piacimento (per questo motivo è l'unico Pokémon attualmente noto registrato con l'abilità  Multitipo). Queste Lastre furono studiate attentamene dalle civiltà antiche che interagirono con Arceus: ciò li portò a creare delle copie delle Lastre della Vita, naturalmente più deboli delle originali (anche se quelle create dagli umani, tuttavia, furono impregnate di un'identica energia), le quali sono giunte fino a noi e possono oggi essere trovate nel sottosuolo e in tutto il mondo. Anche queste copie, volendo, consentono ad Arceus di cambiare forma e potenziare, di conseguenza, le mosse appartenenti a quello stesso tipo (un effetto naturale che hanno tutti i Pokémon); le Lastre della Vita originali hanno una forma differente, ma funzionano allo stesso modo, con l'importante differenza, però, che senza di esse morirebbe. Le Lastre della Vita (incluse le copie) fungono anche da fonte d'energia primaria per la mossa peculiare di ArceusGiudizio: tale mossa raccoglie l'energia luminosa in tutto il corpo di Arceus per poi essere rilasciata contemporaneamente attraverso un unico devastate colpo, permettendogli di creare una pioggia di palle di luce abbastanza potente da danneggiare la struttura molecolare dell'avversario, causandogli quindi danni immensi. Anche se dal punto di vista della potenza pura non è un granché, la mossa è collegata in modo incredibile ad Arceus: infatti, se ha la forma di Tipo Drago, anche Giudizio avrà  le caratteristiche di una mossa di tipo Drago, rendendola ancora più potente del normale; quindi essa risulta essere la più versatile fra tutte le mosse Pokémon ad oggi conosciute.

Anche se le interazioni degli umani con Arceus sono state estremamente limitate, l'uomo ha riconosciuto comunque il suo enorme potere e la sua grande importanza, infatti viene rappresentato come una divinità nelle principali religioni Pokémon influenzate dal mondo antico: inoltre sono presenti numerosi templi a lui dedicati in tutto il mondo, il più conosciuto dei quali è rappresentato senza dubbio dalle Rovine Sinjoh, situate nelle profondità di una frontiera ghiacciata che divide le regioni di Johto e Sinnoh. Si ritiene che questa terra un tempo fosse un bosco lussureggiante pieno di vita, che comprendeva gli stessi umani, ma divenne inospitale molti millenni or sono, quando il clima della regione di Sinnoh iniziò a irrigidirsi lungo i suoi confini. Nonostante gli effetti dannosi della neve e del ghiaccio, il tempio ha resistito alla perfezione, risultando ad oggi la struttura conosciuta dedicata ad Arceus meglio conservata. Circa un decennio fa, degli archeologi scoprirono dei flauti dalla forma bizzarra in un recipiente di pietra vicino alla parte posteriore del tempio. Secondo le iscrizioni presenti nella parte interna del recipiente, questi strani oggetti, che furono chiamati Flauti Cielo dai loro scopritori, sarebbero in grado di evocare Arceus grazie a una melodia impercettibile dall'orecchio umano; infatti il suono generato da questi strumenti è completamente diverso da quello prodotto da un qualsiasi altro oggetto conosciuto nel pianeta. Poiché il suono, in natura, non può percorrere distanze troppo elevate, esso avrà  effetto solo se suonato in zone dotate di un'acustica adeguata; le Rovine di Sinjoh non possiedono l'acustica necessaria per consentire l'evocazione di Arceus, tuttavia pare che possano concentrare sufficiente energia per evocare gli elementi del tempo, dello spazio o della materia oscura... o almeno così viene detto nelle iscrizioni del tempio. Il significato e le implicazioni di tale scritture sono tuttora sconosciuti.

Sebbene Arceus non sia stato visto per un lungo periodo di tempo, ci sono testimonianze di una sua spaventosa apparizione in tempi moderni, durante il cosiddetto "Incidente di Michina Town". Migliaia di anni fa, Michina Town era uno sterile deserto che causava agonia a tutti i suoi abitanti. Secondo le leggende, la città  fu salvata da Arceus, il quale fermò una pioggia di meteoriti, anche se tale azione costò al Pokémon la perdita delle sue 17 Lastre della Vita. A causa di tale incidente, la vita di Arceus fu in grave pericolo, tuttavia un abitante dell'antica Michina Town di nome Damos lo salvò da morte certa riportandogli le Lastre della Vita. Per ringraziarlo, Arceus decise di usare cinque delle sue Lastre per creare il Gioiello della Vita, grazie al quale la terra tornò più ricca che mai. Michina Town ormai prosperava, finché Arceus un giorno fece ritorno per chiedere la restituzione del Gioiello della Vita: in tale occasione venne però ingannato da Damos, che lo attaccò senza ritegno tradendo così l'antico patto di fiducia che univa gli esseri umani al Pokémon Primevo, il quale, in seguito all'evento, si ritirò in un sonno profondo. L'imminente risveglio di Arceus aveva generato delle onde d'urto che colpirono le dimensioni dello spazio e del tempo (causando l'arrivo accidentale di Dialga nella dimensione dello spazio e, di conseguenza, dando origine all'"Incidente di Alamos Town" e, in seguito, all'"Incidente Zero"). Al suo risveglio, Arceus iniziò a distruggere tutto ciò che gli capitava a tiro per mezzo della sua implacabile mossa Giudizio. Il Trio Drago (DialgaPalkia e Giratina) smise di combattere, tutto grazie ai poteri telepatici di una giovane donna che riuscì a calmare i tre colossi, i quali iniziarono quindi ad attaccare Arceus per difendere il mondo. Tuttavia i loro sforzi furono inutili, anche il tentativo della donna (che per coincidenza si trattava di una discendente di Damos) di cercare di restituire il Gioiello della Vita si rivelò del tutto vano: Arceus calpestò il Gioiello della Vita riducendolo in mille pezzi, rivelando quindi che quella che avevano cercato di restituirgli era una volgare imitazione. Allora Dialga, come ultima speranza per cercare di modificare la storia, portò indietro nel tempo la ragazza e un gruppo di giovani che l'avevano appena conosciuta. Essi scoprirono che Damos non aveva ingannato Arceus intenzionalmente, ma era stato ipnotizzato da un Bronzong appartenente al capo villaggio di Michina Town, un crudele uomo di nome Marcus. Ma grazie ai ragazzi, Marcus fu fermato e il Gioiello della Vita fu restituito ad Arceus prima che potessero fare ritorno nel presente. Nonostante ciò, a causa della perdita di sensi di Dialga, gli eventi del presente non erano mutati, ma lo erano quelli del passato, quindi il ragazzo che era stato spedito indietro nel tempo ricordò ad Arceus quello che era successo, riuscendo a placarne l'ira e a persuaderlo a fare ritorno nella propria dimensione, lo Spazio Origine (così come gli altri tre Pokémon, che fecero ritorno nelle rispettive dimensioni di appartenenza).

Arceus è tanto misterioso quanto le origini della vita e il nostro scopo nell'Universo, ma si può affermare senza dubbio che si tratta di una creatura dai poteri straordinari, grazie ai quali ha dato origine al nostro mondo e, forse, all'intero l'Universo. Arceus può vantare di un gran numero di record personali, in quanto: risulta il Pokémon Normale con maggiore resistenza fisica, il Pokémon Lotta con maggiore resistenza speciale, il Pokémon Veleno con maggior vitalità, il Pokémon Terra attacco speciale, difesa speciale (quest'ultima condivisa con Claydol) e velocità (a pari merito con Dugtrio), il Pokémon Roccia con maggiore attacco speciale (escludendo i leggendari MegaEvoluti), il tipo Coleottero con maggior vitalità, il Pokémon Acciaio con maggior velocità, il Pokémon Fuoco con maggior vitalità, il Pokémon Elettro con maggior resistenza (assieme a Zekrom) e difesa speciale; infine, statisticamente parlando, il Pokémon più potente in assoluto (esclusi i leggendari MegaEvoluti e ArcheoRisvegliati). Sfidare Arceus in battaglia implica una sconfitta praticamente certa, senza contare che riuscire ad affrontarlo è quasi impossibile. Nonostante la sua esistenza e la sua importanza religiosa siano messe in dubbio da alcuni, non si può certo negare che abbia avuto una grandissima importanza per il nostro insignificante pianeta... e se siete convinti che lui non esista, sperate che non vi senta, o potrebbe lanciare il suo Giudizio su di voi!

Victini

200px-Artwork494.png

Spoiler

Victini (noto come Pokémon Vittoria) è un Pokémon Leggendario di tipo Psico/Fuoco che vive all'interno di vecchi ruderi e isole sperdute della regione di Unima. Anche se è stato visto molto di rado dagli esseri umani, Victini è una creatura affascinante sempre pronta ad aiutare gli altri Pokémon in battaglia. Se siete allenatori con molti soldi e pronti per l'avventura allora cercare questa creatura non è una brutta idea: secondo le leggende chiunque possieda questo Pokémon potrà vincere qualsiasi battaglia!

Si conosce pochissimo riguardo Victini, ma tra le poche cose conosciute sembra che sia una fonte d'energia illimitata che riesce a metabolizzare facilmente, sfruttando i suoi poteri psichici riesce a condividere questa energia con altri Pokémon. Siccome la sua energia psichica viene metabolizzata rapidamente, può manifestarla sotto varie forme di pyrocinesi che varia di potenza ed intensità  a seconda dello stato mentale del Pokémon (ecco perché la maggior parte dei suoi attacchi sono di tipo Fuoco nonostante sia un Pokémon Psico primario). Avere Victini nelle vicinanze sembra che basti per poter potenziare un intera squadra di Pokémon, infatti l'energia prodotta da Victini viene trasmessa in modo da eccitare tutti i suoi alleati e quindi aumentare la loro precisione del 10% (tale potere influisce anche su Victini stesso), tale abilità, esclusiva di Victini, è nota come Vittorstella; questa energia viene trasmessa solamente grazie ai suoi poteri psichici quindi non necessita nemmeno di toccare altri Pokémon, ecco perché si dice che colui che riesce ad avere la benedizione di Victini diventa praticamente invincibile. Victini, nonostante l'aspetto, è un Pokémon estremamente potente che può essere sconfitto solo da Pokémon al suo stesso livello (quindi altri leggendari che abbiano vantaggi di tipo). Siccome Victini riesce a metabolizzare e ad usare la sua energia psichica allo stesso tempo, può usare senza difficoltà  mosse potentissime, ma ci sono due mosse che sono le più famose di Victini, entrambe affascinanti e devastanti: la prima mossa genera un'esplosione di fuoco che avvolge il corpo del Pokémon nelle fiamme sparando fiammate color scarlatto da ogni lato; questa mossa, nota come Sparafuoco, è classificata come attacco speciale, questa mossa; non è di certo l'attacco Fuoco più potente, ma ha una precisione del 100% e una possibilità  del 30% di ustionare il nemico, rendendola davvero devastante; inoltre essa può essere appresa solo da Victini; la seconda mossa invece non è esclusiva di Victini, ma è stata scoperta perché viene usata da quest'ultimo, infatti fu nominata Generatore V, in quanto tale mossa viene eseguita da Victini sfruttando l'enorme quantità  d'energia creata da esso, ma a parte questo la mossa viene eseguita come una normale Fuococarica, tuttavia la potenza delle fiamme che avvolgono il Pokémon durante la mossa indebolisce anche lui e lo stanca, rendendolo quindi più lento e meno resistente ad ogni tipo di attacco; la potenza di tale mossa, però, è tale da riuscire a ridurre in cenere l'opposizione con una facilità  estrema.

Anche se Victini è stato visto molto di rado, c'è un evento recente che ha suscitato interesse negli ultimi tempi, tale evento ha coinvolto anche i Pokémon leggendari Reshiram Zekrom ed è noto come l'"Incidente della Spada della Valle". Secondo le leggende di Unima, 1000 anni fa esisteva una civiltà  nota come il Popolo della Valle che viveva in armonia nonostante gli sterili terreni della Città  della Valle, tale città  era situata ad Unima. Nonostante la terra fosse sterile, il popolo usava un macchinario noto come Spada della Valle per risolvere questo problema: usando la "Dragoenergia" loro riuscirono rapidamente a far diventare quello sterile deserto in un rigoglioso giardino, per questo motivo il popolo visse per molto tempo in prosperità . L'energia usata per la Spada della Valle proveniva dai Pokémon Victini e Kyurem quando ancora era completo; quando il re era in punto di morte, i suoi due figli iniziarono una disputa su come portare avanti il regno: il fratello maggiore (noto come Eroe della Verità  secondo le leggende) voleva portare avanti il regno e se necessario facendo sacrifici in modo da poter continuare per tantissimo tempo, indipendentemente da come il padre governava. Il fratello minore (noto come Eroe degli Ideali secondo le leggende) d'altro canto voleva che il regno fosse governato con cautela e mantenesse le proprie tradizioni e gli ideali dei loro antenati. Ben presto la disputa divenne enorme creando due fazioni e Kyurem, che prima era il Pokémon del re, vedendo questa guerra fra le due fazioni si divise in tre esseri differenti per poter partecipare alla lotta: Reshiram (schierato dalla parte dell'Eroe della Verità), Zekrom (schierato dalla parte dell'Eroe degli Ideali) e il Kyurem indebolito che conosciamo tutt'oggi, ma questa separazione influenzò anche la Dragoenergia che trasformò la Spada della Valle da uno strumento di fertilità  in un'arma di distruzione. Dopo quell'evento il vecchio re assieme a Victini, raggiunse le "Colonne della Protezione" dove era custodita la Dragoenergia e riuscì a fermare la struttura che ormai aveva raggiunto Eidoak Town; in quell'istante il re morì lasciando Victini intrappolato nella barriera generata dalle Colonne della Protezione. Cosa accadde a Reshiram e Zekrom è un mistero, ma sembra che stanchi della guerra riposarono all'interno di due sfere forgiate tempo addietro su ordine del re per annunciare la nascita dei suoi figli, tali sfere furono custodite nei sotterranei della Spada della Valle dai principi stessi. Per secoli il popolo di Eidoak Town ha vissuto in prosperità  e nessuno ha mai avuto la malsana idea di riattivare la Spada della Valle, ma alcuni anni fa un uomo di nome Damon decise di riattivare la Spada della Valle e riuscì a risvegliare uno dei due Draghi (non ci sono certezze su quali dei due siano stati risvegliati, in quanto le fonti si contraddicono), il suo scopo era quello di catturare Victini e di usarlo per riattivare la Dragoenergia e la Spada della Valle; perfino i familiari cercarono di fermare Damon, ma senza riuscirci: per lui la cosa più importante era riportare la Città della Valle al suo antico splendore. Un gruppo di giovani allenatori che si trovava dentro la Spada della Valle, tentò di fermare Damon, ma senza riuscirci, loro stessi sapevano che spostare la struttura avrebbe risvegliato i poteri distruttivi provenienti da Reshiram Zekrom; fortunatamente finché uno dei due avrebbe riposato, la Dragoenergia non avrebbe avuto il suo pieno potenziale. Scoprendo tuttavia la posizione della seconda sfera, uno dei ragazzi riuscì a risvegliare il secondo Drago con il quale ha combattuto con l'altro. Solo in seguito quando Reshiram e Zekrom compresero il loro errore cercarono di fermare la Spada della Verità  e distruggere le Colonne della Protezione, ma prima che ciò fosse possibile, la Spada della Valle raggiunse l'atmosfera, purtroppo solo uno degli allenatori rimase, nella speranza di proteggere Victini, ancora imprigionato nella struttura. A causa del freddo, il ragazzo rischiò la vita, ma Victini usando Generatore V riuscì a salvarlo e a distruggere le Colonne della Protezione riuscendo così a tornare sulla superficie sani e salvi. Sembra che Damon abbia compreso il suo errore e che tutt'ora stia cercando di ricostruire la Città  della Valle con metodi più tradizionali, il lavoro è ancora in corso, ma sembra che ci siano notevoli progressi.

Anche se Victini è tra i leggendari più misteriosi, si può dire con certezza che la sua energia va ben oltre a qualsiasi costruzione umana, con poteri pyrocinetici superiori a qualsiasi alto Pokémon, ma avendo pur sempre un carattere gentile e generoso, ecco perché chiunque abbia mai incontrato Victini di certo non lo dimenticherà  mai. Se mai riusciste a catturare questo Pokémon, sarebbe bello vedere il proprio Togepi sconfiggere un Samurott, di certo la voglia di vantarsi dopo tale gesto è tanta, ma cercate di non essere troppo arroganti, neanche dopo una rivincita, anche se il risultato non potrà  essere molto diverso!

Tepig

498.png

Spoiler

Tepig (noto come Pokémon Suinfuoco) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive in campi erbosi e ambienti vulcanici della regione di Unima, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Senza dubbio i più teneri e giocosi fra tutti gli starter di Fuoco, i Tepig sono creature fedeli che possono essere i migliori Pokémon con cui iniziare per molti allenatori, di certo non sono molto veloci, ma quando questi porcellini apprendono Nitrocarica, non sarà  più un problema riuscendo a schivare facilmente molti colpi nemici!

Tepig sono Pokémon Fuoco davvero unici in quanto per poter usare mosse di Fuoco sfruttano il loro sistema respiratorio, infatti qualsiasi attacco speciale dei Tepig viene lanciato dalle narici, tuttavia il loro muco è ignifugo per proteggerli dal loro stesso fuoco, ma nonostante ciò i Tepig sfruttano maggiormente attacchi fisici anziché quelli speciali, ciò probabilmente è perché non riescono a respirare quando lanciano fuoco dalle narici impedendo loro dunque di usare attacchi speciali di Fuoco duraturi. Poco prima dell'evoluzione, i Tepig apprendono la mossa Nitrocarica con cui si incendiano il corpo (senza subire danni grazie alla pelliccia ignifuga) per poi caricare l'avversario, anche se la mossa è più debole della ben più comune Ruotafuoco, ma a differenza di quest'ultima, Nitrocarica stimola i muscoli del Pokémon in modo da rendere il Pokémon più veloce durante la lotta i Tepig inoltre essendo Pokémon lenti e questa mossa di solito si apprende in uno stadio più avanzato, rende i Tepig creature molto più temibili del previsto. Bisogna stare attenti che il proprio Tepig non abbia un raffreddore, altrimenti l'eccessiva quantità  di muco impedirà  l'uso del fuoco dalle narici, ma provocherà  solo il rilascio di fumo nero (cosa che tuttavia possono fare anche in condizioni normali dopo l'evoluzione con la mossa Smog).

Nonostante i loro movimenti goffi, i Tepig sono creature abbastanza agili che possono schivare gli attacchi dei loro avversari più lenti per poi contrattaccare con Braciere; di solito non sono aggressivi, ma eseguono fedelmente gli ordini del loro allenatore. Similmente ai suoi parenti suini, i Tepig possono adattarsi a qualsiasi ambiente, a patto che ci siano bacche con cui nutrirsi, il tipo di bacca non è importante, visto che tendono ad arrostirle in modo da annullare eventuali tossine o sapori amari (non è raro tuttavia che per l'eccitazione esagerino e carbonizzino la bacca). Essendo fedeli per natura, i Tepig sono Pokémon accessibili a qualsiasi allenatore, indipendentemente dall'età , personalità  o stile di allenamento (anche se le loro vere potenzialità  le sviluppano solo in seguito all'evoluzione).

Non avranno i mezzi per sopportare battaglie contro gli avversari più forti, ma i Tepig sono comunque Pokémon molto utili che possono bruciare gli avversari con facilità  se allenati adeguatamente. Non saranno tra i migliori combattenti, ma usarli in battaglia per colpire avversari che tendono ad attaccare a distanza è un'ottima tattica. Cercate di non fare battute sulla pancetta quando avete vicino uno di questi Pokémon: solo perché sono amichevoli, non significa che tollerino battute simili e potrebbero rispondervi con una Nitrocarica!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Pignite

200px-Artwork499.png

Spoiler

Pignite (noto come Pokémon Suinfuoco) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco/Lotta che vive in campi erbosi e ambienti vulcanici della regione di Unima, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Anche se piccoli di statura e apparentemente deboli, i Pignite possono comunque sconfiggere l'opposizione sfruttando la loro muscolatura sviluppata e l'attacco Sberletese. Da lontano non sono molto pericolosi, ma bisogna fare molta attenzione alla sua mossa Marchiafuoco, specialmente se avete Pokémon leggeri!

Similmente ai Simisear, i Pignite bruciano il cibo per poter usare le mosse Fuoco in lotta, ma a differenza dei Simisear che bruciano solo gli zuccheri, i Pignite possono bruciare molti tipi di sostanze e, come per Blaziken, i loro poteri di Fuoco si potenziano con l'adrenalina che scorre nel loro corpo, infatti più hanno mangiato e sono arrabbiati e più le loro fiamme sono calde e distruttive; anche i loro muscoli sono influenzati dalle loro fiamme, rendendo questi Pokémon più veloci e potenti di quanto non possa sembrare; ciò rende i Pignite avversari difficili da battere, specialmente quando il loro corpo inizia a produrre dei vapori perché questo significa che la loro forza e velocità  aumentano continuamente fino a raggiungere il loro limite fisico (anche se ciò impiega molto tempo). Come succedeva quando erano dei Tepig, anche da Pignite devono sfruttare il loro sistema respiratorio per usare attacchi Fuoco speciali come Braciere, ma sono leggermente più versatili dei Tepig e possono usare più facilmente gli attacchi senza rimanere a corto d'aria. Quando i Pignite sono in pericolo o si sentono minacciati, rilasceranno del fumo nero dalle narici per nascondersi o intimidire l'avversario; usando questo fumo può usare anche la mossa Smog per avvelenare l'avversario.

Purtroppo i Pignite possono apprendere un'unica mossa Lotta naturalmente (ovvero Sberletese non appena si sono evoluti), tuttavia sono i migliori Pokémon per usare tale mossa (superati solo dall'evoluzione Emboar e la famiglia evolutiva di Makuhita) e sfruttando la loro potenza fisica possono facilmente farsi notare in battaglia. Le dimensioni ridotte e il corpo tozzo in realtà  sono dei vantaggi in quanto in questo modo i Pignite possono sfruttare Sberletese senza doversi slanciare molto per eseguire tale mossa (quindi possono eseguire la mossa da fermi); altra cosa interessante è che la costituzione fisica dei Pignite, così come per gli Emboar, e il fatto che siano bipedi, permette loro di apprendere la mossa Marchiafuoco, tale mossa funziona proprio come Pesobomba in quanto il danno dipende dalla differenza di peso del Pokémon che la utilizza e il Pokémon che la subisce, quindi la mossa può risultare quasi inutile contro gli avversari più grossi, ma estremamente distruttiva contro quelli più minuti, inoltre eseguirla è molto semplice per i Pignite e gli Emboar in quanto devono solo trattenere dentro il corpo una grande quantità  di calore, ma per evitare di infliggere danni fatali o irreversibili, tendono a non sfruttarla al massimo.

A prima vista non sembrano nulla di speciale, ma non bisogna mai sottovalutare i Pignite, altrimenti ci si ritrova schiacciati e bruciati allo stesso tempo. Potendo apprendere le mosse Sberletese e Marchiafuoco e avendo una grande forza fisica, non è difficile capire perché è il Pokémon Fuoco più consigliato per gli allenatori intermedi. Nonostante tutti i loro vantaggi, non sono molto resistenti, quindi state attenti quando vi ritroverete avversari di tipo AcquaTerraVolante o Psico, oppure ve ne pentirete!

Emboar

200px-Artwork500.png

Spoiler

Emboar (noto come Pokémon Suincendio) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco/Lotta che vive in campi erbosi e ambienti vulcanici della regione di Unima, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Estremamente potenti e tra tutti i Pokémon starter insuperabili in fatto di forza bruta e vitalità, gli Emboar sono mostruosi cinghiali che incutono il terrore negli specialisti ErbaGhiaccio e Coleottero. Forse non apprendono molti attacchi, ma una volta che vedi queste bestie spaccare una montagna con Martelpugno o Fuococarica, di certo rispetterete questi Pokémon Suincendi!

Proprio come gli altri starter di Fuoco completamente evoluti, anche gli Emboar imparano a sfruttare completamente le loro abilità , inoltre la loro fonte di combustione cambia diventando esterna e sfruttando l'ossigeno presente nell'aria, motivo per cui hanno una barba di fuoco: nonostante essa venga usata per eseguire attacchi come Nitrocarica e Fuococarica, la barba di fuoco sembra avere la funzione principale di intimidire i nemici, probabilmente per compensare la loro resistenza che non è tra le migliori, ma essa tende realmente a rendere gli avversari titubanti nel colpirli sia davanti che alle spalle in quanto l'unica parte vulnerabile del loro corpo sarebbe la pancia. Il pericolo più grande che si può correre con un Emboar è quello di subire un attacco Marchiafuoco, altro motivo per cui gli avversari hanno spesso il terrore di avvicinarsi a loro, il che è un bene per gli Emboar visto che la maggior parte dei loro attacchi sono a distanza ravvicinata, inoltre possono usare la loro barba di fuoco per incendiare i loro pugni ed usarli per attaccare, ma ironicamente non possono apprendere Fuocopugno, tuttavia possono sfruttare mosse come Martelpugno che usata da questi Pokémon infligge danni incredibili; come se non bastasse sono gli unici Pokémon Fuoco in grado di apprendere mosse d'Acqua tramite MT, in questo caso Idrovampata e (assieme alla pre-evoluzione) Riduttore naturalmente, rendendoli ancora più pericolosi. Purtroppo gli Emboar nonostante siano Pokémon Lotta possono apprendere naturalmente solo due mosse di questo tipo, ovvero Sberletese e Martelpugno, tuttavia le sfruttano con varie combinazioni che cambiano a seconda dell'avversario rendendoli dunque lottatori paragonabili ai Machamp e forse anche più pericolosi, motivo per cui non devono mai essere sottovalutati.

Nonostante abbiano un aspetto possente e minaccioso, gli Emboar sono forse tra gli starter più amichevoli e fedeli che esistano, infatti il loro comportamento e personalità  rimangono quasi totalmente inalterati nonostante le evoluzioni e sono pienamente consapevoli delle loro capacità , motivo per cui tendono a non usare mai la loro forza appieno per evitare di arrecare danni irreversibili al nemico, a meno che non sia assolutamente necessario sfruttare tutta la loro potenzialità , ecco perché risultano essere poco gestibili per gli allenatori più cruenti. Gli Emboar tengono molto al loro allenatore o altri individui che considerano importanti e non esiteranno a mettere a rischio la loro stessa vita pur di proteggerli, per questo motivo nell'antichità  di Unima gli Emboar erano guardie del corpo delle classi d'élite della società , ma ciò non significa che venivano trattati come schiavi, al contrario, venivano rispettati; tutt'oggi non è difficile vedere degli Emboar che agiscono come guardie del corpo personali di personaggi illustri, famiglie ricche o anche allenatori esperti.

Di certo non sono in grado di resistere a molti danni, ma gli Emboar sono possenti bestie che riescono a mettere in ginocchio qualsiasi avversario in pochissimo tempo, avendo un'incredibile vitalità  e forza fisica, gli Emboar sono noti per essere addirittura i Pokémon Fuoco non leggendari con maggior vitalità  in assoluto, come se non bastasse possono apprendere mosse davvero devastanti che possono adattarsi a qualsiasi avversario. Non si può certo negare che questi cinghiali siano molto temuti dalla maggior parte degli allenatori, specie se vengono usati dai più esperti. Se siete nuovi ad Unima allora questo Pokémon è caldamente consigliato per voi, in quanto può letteralmente ridurre in macerie i Pokémon Roccia ed esistono pochissimi Pokémon che possono affrontare a testa alta queste bestie anche in lotte corpo a corpo!

Pansear

200px-Artwork513.png

Spoiler

Pansear (noto come Pokémon Testacalda) è un Pokémon raro di tipo Fuoco che vive in vulcani e praterie delle regioni di Unima, Kalos e dell'Africa. Queste scimmie, uniche per la loro capacità  di manipolare il fuoco, sono creature bizzarre che possono diventare ottimi Pokémon per qualsiasi allenatore riesca a catturarne un esemplare. Il più grande problema ad avere un Pansear è riuscire ad apprendere il linguaggio dei segni siccome quando calmi non riusciranno a sentire una sola parola!

In origine importati dall'Africa, i Pansear sono creature semplici che vivono le loro giornate in santa pace, anche se non sono una specie molto invasiva; nonostante siano consapevoli delle proprie capacità , tendono a voler aiutare esseri umani e Pokémon anche se possono creare danni involontariamente. Anche se i Pansear tendono a vivere in grotte vulcaniche, è più facile trovarli in praterie, forse perché con la loro colorazione è facile avvistarli. Non si differenziano molto dagli altri primati, l'unica cosa che li distingue sono le loro abilità  di Fuoco, che vanno parecchio in contrasto con altre mosse che apprendono (come MorsoSgranocchioAcrobazia, mosse comuni tra i primati). Quando i Pansear sono irritati il ciuffo sulla loro testa può raggiungere una temperatura oltre 300°C, spesso ciò potrebbe incendiare anche il ciuffo, ma senza danneggiarlo, questa abilità  risulta essere più utile per nutrirsi di bacche, infatti tendono ad arrostire quelle più appiccicose e molli per renderli più appetibili e digeribili.

E' interessante notare come i Pansear abbiano una somiglianza con le tre sagge scimmie mitologiche, in particolare con Kikazaru: i Pansear hanno l'abitudine di entrare in uno stato meditativo quando sono calmi, ciò impedisce loro di sentire qualsiasi tipo di suono; il motivo di ciò è tutt'ora un mistero, ma si è ipotizzato che durante questo stato una parte del loro cervello venga inibita temporaneamente; apparentemente ciò serve per prolungare il più a lungo possibile questa meditazione. E' incredibile come un Pokémon del genere senza alcun potere psichico naturale debba necessariamente meditare, si crede che ciò dipenda dal fatto che tengono molto allo stato fisico e mentale.

Anche se offensivamente non sono grandi combattenti, i Pansear possono apprendere rapidamente molte mosse dando loro un vantaggio maggiore rispetto ad altri avversari. Averne uno come compagno di gioco non è una brutta idea, vista la loro natura e possono sempre dimostrarsi ottimi componenti di una squadra; state attenti tuttavia quando li si accarezza, non credo vogliate ustionarvi la mano mentre gli accarezzate il ciuffo!

Simisear

200px-Artwork514.png

Spoiler

Simisear (noto come Pokémon Sfavillante) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive in vulcani e praterie delle regioni di UnimaKalos e dell'Africa. Di certo non sono forti come altri Pokémon Fuoco, ma rimangono esseri pericolosi che possono bruciare i loro avversari con il potente attacco Pirolancio. Se volete fare felici queste scimmie basta che le carichiate di dolci, ma tenetele alla larga dalle caramelle e altri alimenti simili che avete in mente di mangiare, perché questi Pokémon non ci penseranno due volte prima di arrostire e mangiarli, forse anche per dispetto!

A differenza di altri Pokémon Fuoco che usano gli attacchi di tale tipo sfruttando organi di combustione, magma conservato all'interno del corpo o processi simili, i Simisear (nonostante siano Pokémon evoluti da Pansear sfruttando le radiazioni della Pietrafocaia) generano le loro fiamme attraverso processi metabolici, il loro corpo infatti consumando gli zuccheri riesce a generare un intenso calore all'interno del corpo generando dunque una fiamma interna, ma siccome questo processo metabolico avviene tramite gli zuccheri, i Simisear sono alla continua ricerca di questi alimenti di cui vanno ghiotti anche per immagazzinare zuccheri nel corpo, ecco perché sono così attratti da alimenti altamente zuccherati come caramelle o dolci in generale. Se si desidera catturare un Simisear, conviene sfruttare dei dolci come esche, ma non esagerate: i Simisear sono intelligenti e possono scoprire facilmente una trappola, ma vale la pena tentare vista la rarità  delle Pietrefocaie oggi giorno.

A differenza della loro pre-evoluzione, i Simisear sono paurosi ed è facile spaventarli anche senza volerlo e in battaglia cercheranno di farla finita velocemente per paura generando intenso calore sfruttando le braccia, la testa e la loro coda; è interessante notare come il loro attacco Braciere e Pirolancio siano tra i più potenti registrati, come se non bastasse hanno una velocità  e un'agilità  superiore a gran parte degli altri Pokémon Fuoco, motivo per cui riescono facilmente ad aggirare e ad ingannare il nemico, ma la loro debolezza è senza dubbio la resistenza che è inferiore alla media, infatti non è difficile mandare al tappeto un Simisear con un unico attacco, gli allenatori devono tenere bene a mente questo e sfruttare al massimo la loro velocità .

Di aspetto sono carini e apparentemente innocui, ma i Simisear possono essere temibili avversari in grado di rendere una lotta interessante sfruttando la loro agilità  e le loro interessanti mosse, anche se riuscire ad averne uno è difficile visto che è necessaria una Pietrafocaia per l'evoluzione, ma state sempre attenti per trovarne una. Se non avete molti soldi per poter comprare i dolci, allora non conviene averne uno: se non li accontentate quando vogliono, essi possono bruciarvi peggio di una rana nel marciapiede durante una calda giornata di metà luglio!

Darumaka

200px-Artwork554.png

Spoiler

Darumaka (noto come Pokémon Daruma) è un Pokémon comune di tipo Fuoco che vive nei campi erbosi e nei deserti della regione di Unima. Di aspetto carini e con un carattere molto amichevole, i Darumaka sono interessanti creature che per i più inesperti sono semplici creature deboli. Se si parla di un piccoletto con una grande forza, allora c'entrano di sicuro i Darumaka che nonostante la loro statura possono infliggere un forte Fuocopugno!

Darumaka hanno dentro il loro corpo una fiamma che ha la funzione di bruciare gli alimenti in modo da convertire il cibo per usarlo nelle reazioni metaboliche e fonti di combustione in lotta. Essi non possiedono grandi abilità  speciali, ma in compenso hanno una forza fisica impressionante nonostante la stazza, forse perché la loro fiamma interna incrementa la potenza dei muscoli, motivo per cui sono più adatti nell'usare attacchi fisici invece che quelli speciali. Finché la loro fiamma rimane accesa è difficilissimo che dormano, infatti sfrutteranno il tempo a loro disposizione facendo ogni sorta di attività  possibile; quando la fiamma si indebolisce invece inizieranno a perdere le forze fino ad addormentarsi in modo da rigenerare la fiamma. E' interessante notare che quando dormono gli arti vengono nascosti sotto il pelo e i loro muscoli si irrigidiscono diventando solidi come la pietra, motivo per cui spesso vengono scambiati per bambole daruma e qualsiasi cosa si cerchi di fare non sentiranno nulla grazie ai muscoli irrigiditi, per questo motivo e per le leggende che circolano all'estero si crede che in origine i Darumaka fossero nativi del "Giappone" e che furono importati ad Unima solo in seguito, dove hanno prosperato. All'estero sono considerati dei portafortuna, ma il popolo di Unima non dà  molta attenzione a questi tipi di superstizioni.

Stranamente gli escrementi dei Darumaka sono molto caldi e cosa ancora più strana completamente puliti, questo è dovuto alla fiamma dentro il loro corpo che brucia le tossine e materiale batterico mentre questa sostanza passa attraverso l'intestino e ciò li rende molto duri (comparabili a delle conchiglie o a delle noci di castagne). Anche se loro "vanno in bagno" molto raramente, queste sostanze di scarto sono compatte e pulite da ogni forma batterica o nociva, quindi è possibile afferrare i loro escrementi e portarli in giro senza alcun pericolo, ecco il perché secoli prima gli abitanti di Unima tendevano a conservare tali oggetti in tasche vicino al petto in modo da rimanere al caldo anche nelle notti più gelide. Con l'attenzione alla sporcizia e alla contaminazione, questa pratica si è quasi estinta, solo alcuni anziani conservatori del Deserto della Quiete fa ancora uso di queste pratiche avendo a cuore le tradizioni antiche, anche perché non si spostano molto dal Deserto della Quiete.

Anche se i Darumaka non sono tra i Pokémon Fuoco più convenzionali, possono tornare comunque utili visto che un loro Fuocopugno può far veramente male nonostante le dimensioni. Se ne volete uno per il loro aspetto o per le voci che dicono che portino fortuna, di certo saranno Pokémon molto utili per qualsiasi squadra e, se avete degli esemplari particolari, con l'evoluzione potreste ritrovarvi delle bestie con enorme forza fisica e poteri psichici davvero unici in grado di mettere in difficoltà  con estrema facilità  i vostri nemici!

Darmanitan

200px-Artwork555.pngBW Darmanitan Stato Zen.png

Spoiler

Darmanitan (noto come Pokémon Altefiamme) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco o Fuoco/Psico (a seconda della forma assunta) che vive nei campi erbosi e nei deserti della regione di Unima. Estremamente potenti e impossibile da fermare in battaglia, i Darmanitan sono potenti scimmie che portano distruzione fisica ad un livello ben superiore a quello possibile per la maggior parte dei Pokémon Fuoco. Se si è così fortunati da trovare un esemplare con l'abilità Stato Zen, potreste vedere come cambiano da combattenti fisici a speciali in una maniera impareggiabile!

Proprio come i Darumaka, i Darmanitan hanno una fiamma all'interno del corpo la quale ha una temperatura di quasi 1400°C, essa serve per smaltire i rifiuti dell'organismo e come fonte d'energia per il metabolismo corporeo e per la combustione; in pratica la fiamma ha la stessa funzione di quando erano dei Darumaka, infatti essa serve per ampliare la potenza muscolare dando loro una forza fisica superiore alla norma, basti pensare che un loro Martelpugno può distruggere un autocarro con poca fatica. Questa possenza fisica è quasi sconosciuta ai normali Pokémon Fuoco e gli esemplari comuni hanno una forza incrementata del 30%, negando tuttavia eventuali effetti secondari positivi. Di natura i Darmanitan sono molto energici e movimentati e difficilmente stanno fermi anche quando la loro fiamma si indebolisce, ma vanno a dormire quando essa è quasi spenta, però non dormono mai più di due ore, risultando Pokémon difficili da gestire fuori dalla lotta (ecco perché apprendono Bullo al posto di Baraonda come la loro pre-evoluzione Darumaka).

Esistono alcuni esemplari di Darmanitan con capacità  davvero uniche, rendendoli così avversari ancora più temibili: l'abilità Stato Zen. Quest'abilità  modifica lo stato fisico e mentale dei Darmanitan quando hanno subito abbastanza danni (si crede che tale abilità  sia stata sviluppata come tattica di sopravvivenza avanzata), la mutazione che subiscono fisicamente e statisticamente è enorme: in questa forma, anch'essa nota come Stato Zen, i Darmanitan sembrano quasi delle statue di pietra e non si muovono quasi per niente, tuttavia il loro corpo viene intriso di energia psichica, motivo per cui sono classificati come Fuoco/Psico in questa forma; la loro velocità  di movimento è dimezzata, il che rende difficile loro difficile reagire prima dell'avversario se sono vicini alla sconfitta, tuttavia la loro resistenza sia fisica che speciale e il loro attacco speciale aumentano in maniera incredibile, causando però una grossa riduzione della loro forza fisica, ma complessivamente i Darmanitan nel loro Stato Zen sono più potenti dei Darmanitan nella loro Forma Normalità e se un Darmanitan viene curato quando è in Stato Zen, ritornerà  nella sua Forma Normalità . Purtroppo i Darmanitan apprendono solo Bruciatutto e Vampata di attacchi speciali naturalmente, rendendo quindi lo Stato Zen più uno svantaggio che un vantaggio, tuttavia se  apprendono Psichico tramite MT allora potrebbero diventare tra i Pokémon più potenti in entrambe le forme.

Anche gli specialisti Fuoco hanno problemi a gestire queste potenti scimmie, ma non si può negare che siano dei veri e propri incubi per ogni Pokémon non leggendario di tipo ErbaGhiaccioColeottero e (se in Stato ZenAcciaio. Nella loro Forma Normalità  sono i Pokémon Fuoco con la maggiore forza fisica e nello Stato Zen i Pokémon Psico non leggendari e non MegaEvoluti con il maggiore attacco speciale. I Darmanitan risultano essere creature molto versatili, ottime sia offensivamente che difensivamente se usati a dovere. Se cercate un potente Pokémon in grado di fare a pezzi i vostri nemici, allora non esitate di usare una ad queste scimmie e se siete fortunati potreste trovare anche un potente Pokémon difensivo!

Litwick

200px-Artwork607.png

Spoiler

Litwick (noto come Pokémon Candela) è un Pokémon relativamente comune di tipo Spettro/Fuoco che vive in edifici decrepiti, in case e in cimiteri delle regioni di Unima e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Anche se a prima vista sembrano carini e innocui, i Litwick sono creature subdole che amano assorbire l'energia vitale di tutto ciò che sta loro attorno. Non è raro che quando qualcuno si perde nella notte un Litwick usi la sua luce per mostrargli la strada, ma credetemi, aspettare qualche ora all'alba piuttosto che seguire il Litwick e perdere mesi o addirittura anni della vostra vita, è molto meglio!

Anche se la maggior parte degli Spettri può manipolare una forma di pyrocinesi per attaccare in battaglia (specialmente con l'uso della mossa Fuocofatuo), la famiglia evolutiva di Litwick risulta ad oggi essere composta dagli unici Spettri la cui energia usata per manifestarsi, così come i loro attacchi, deriva quasi esclusivamente dalla pyrocinesi. Invece che assorbire l'energia spirituale all'interno del corpo, la bruciano letteralmente, ciò consente loro di assorbire l'energia di cui hanno realmente bisogno, anche se normalmente bruciare l'energia spirituale può risultare nocivo e tossico. Questa manipolazione del fuoco è usata dalla catena evolutiva dei Litwick, per questo sono classificati anche come Pokémon Fuoco, ciò dà  loro un mix di vantaggi e svantaggi differenti rispetto agli altri Spettri. Purtroppo l'uso della pyrocinesi in questo modo non è molto convenzionale, quindi queste creature tendono a muoversi lentamente per risparmiare energia, ma in cambio, possono auto generare un grande quantità di energia spirituale che aumenta con il passare dell'età, rendendoli distruttivi una volta raggiunta l'età adulta. Questa capacità di elaborazione dell'energia può causare un deterioramento nell'allenatore, per questo sono pochi gli allenatori che riescono a gestire questi Pokémon senza effetti negativi, anche perché è pericoloso solo stare vicino a queste creature, per questo motivo loro sono molto popolari tra gli allenatori esperti nel tipo Spettro, specialmente quelli di Unima, che non hanno alcun problema nel gestirli e usarli in battaglia.

Litwick, non riuscendo ad elaborare molta energia spirituale, risultano limitati sia dal punto di vista offensivo che di movimento, per questo per molti allenatori non sono Pokémon presi molto in considerazione inizialmente, tuttavia almeno sono i membri meno pericolosi della loro catena evolutiva. Anche se non riescono ad elaborare abbastanza energia spirituale, possono comunque assorbire l'energia vitale degli esseri viventi per sostenersi, per questo motivo hanno un aspetto grazioso (in caso contrario avrebbero solo spaventato le vittime causando l'estinzione della specie) e possono facilmente essere scambiati per candele e attendere l'arrivo di qualcuno la notte per assorbire l'energia vitale. Quando un Litwick sente la presenza di un essere vivente che si avvicina nel loro habitat oscuro e buio, accendono la fiamma sulla testa (che normalmente è spenta) per fare in modo che siano l'unica fonte di luce da essere usata in quel luogo e iniziare ad assorbire l'energia vitale nell'aria. Questo stratagemma risulta essere molto intelligente, ciò consente loro di assorbire l'energia vitale direttamente dalle loro prede appena si avvicinano, anche se l'energia assorbita è molto poca, in tempi prolungati potrebbe avere terribili effetti quali: mal di testa, malessere e grandi riduzioni del proprio tempo vitale nel peggiore dei casi. E' consigliabile quindi stare alla larga da questi esseri, dato che non possono muoversi molto, ciò non sarà  un problema.

L'aspetto carino dei Litwick trae in inganno e nasconde la loro natura subdola, a loro non importa del danno che causano agli altri, l'importante è mantenere la loro esistenza in questo mondo. Anche se ora come ora non sono in grado di infliggere molti danni in battaglia, basta avere un po' di pazienza, l'allenamento di uno di questi esseri alla fine può risultare molto redditizio. Cercate solo di non affezionarvi troppo a queste creature mentre cercate di farle evolvere, altrimenti potreste avere una vita molto dolorosa e più breve del previsto!

Lampent

200px-Artwork608.png

Spoiler

Lampent (noto come Pokémon Lanterna) è un Pokémon non molto comune di tipo Spettro/Fuoco che vive in città delle regioni di Unima e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Anche se a prima vista possono sembrare innocui, i Lampent sono creature malvagie che assorbono l'energia spirituale dalle anime appena morte, a prescindere da chi essi siano. Potrebbero non risultare una minaccia verso gli esseri viventi in buona salute, ma loro cercano morbosamente anime da divorare. Se non vi spiace puzzare di cadavere o di partecipare ad un lutto comunque, si consiglia di non stare molto vicino a questi esseri!

Anche se la maggior parte degli Spettri può manipolare una forma di pyrocinesi per attaccare in battaglia (specialmente con l'uso della mossa Fuocofatuo), la famiglia evolutiva di Litwick risulta ad oggi essere composta dagli unici Spettri la cui energia usata per manifestarsi, così come i loro attacchi, deriva quasi esclusivamente dalla pyrocinesi. Invece che assorbire l'energia spirituale all'interno del corpo, la bruciano letteralmente, ciò consente loro di assorbire l'energia di cui hanno realmente bisogno, anche se normalmente bruciare l'energia spirituale può risultare nocivo e tossico. Questa manipolazione del fuoco è usata dalla catena evolutiva dei Litwick, per questo sono classificati anche come Pokémon Fuoco, ciò dà  loro un mix di vantaggi e svantaggi differenti rispetto agli altri Spettri. Purtroppo l'uso della pyrocinesi in questo modo non è molto convenzionale, quindi queste creature tendono a muoversi lentamente per risparmiare energia, ma in cambio, possono auto generare un grande quantità di energia spirituale che aumenta con il passare dell'età, rendendoli distruttivi una volta raggiunta l'età adulta. Questa capacità di elaborazione dell'energia può causare un deterioramento nell'allenatore, per questo sono pochi gli allenatori che riescono a gestire questi Pokémon senza effetti negativi, anche perché è pericoloso solo stare vicino a queste creature, per questo motivo loro sono molto popolari tra gli allenatori esperti nel tipo Spettro, specialmente quelli di Unima, che non hanno alcun problema nel gestirli e usarli in battaglia.

I Lampent riescono ad elaborare una quantità ben maggiore di energia spirituale rispetto ai Litwick, quindi le loro capacità  offensive e di movimento sono molto superiori a questi ultimi, tuttavia per poter sostentarsi necessitano di più energia spirituale di quanta ne producono; ecco perché cercano di nutrirsi di continuo. Per poter mantenere l'energia spirituale il più a lungo possibile, i Lampent hanno una soluzione molto semplice: catturano un'anima appena morta e la bruciano per creare energia spirituale. E' noto infatti che ogni forma di vita dopo la morte lascia un'anima, ovvero tutta la concentrazione di energia spirituale dell'essere quand'era in vita; la possibilità che l'anima sia composta da altri componenti tuttavia è ancora in discussione tra gli scienziati. Quando un Lampent nota che un corpo sta perdendo la capacità di mantenere l'energia spirituale (quindi è in punto di morte), si avvicina alla persona che sta morendo per poter raccogliere l'energia spirituale appena viene rilasciata, il che risulta molto più semplice invece che strapparla via dal corpo e non ne viene sprecata alcuna parte per questo motivo non è raro vedere i Lampent aggirarsi per le città in attesa che qualcuno muoia.

Anche se le prede dei Lampent potrebbero renderli Pokémon difficili da gestire, essi sono comunque Pokémon potenti in grado di infliggere gravi danni se allenati come si deve. Anche se non sono resistenti come altri Spettri, un allenamento adeguato per loro li renderà creature adatte per qualsiasi tipo di battaglia. Se siete abbastanza fortunati da trovare una Neropietra da qualche parte, non esitate ad usarla; dopo l'evoluzione potrebbe non apprendere altre mosse, ma se non volete correre rischi con il passare della vostra vita, allora è un prezzo più che adeguato!

Chandelure

200px-Artwork609.png

Spoiler

Chandelure (noto come Pokémon Attiranime) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Spettro/Fuoco che vive in città delle regioni di Unima e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Molto conosciuto per le loro potenti capacità speciali e la natura malvagia, i Chandelure sono spiriti che devono essere temuti da qualsiasi essere vivente, specialmente perché non sono schizzinosi nella scelta delle loro prede. Anche se non sono resistenti e non hanno una grande forza fisica, se verrete colpiti dalle fiamme di uno di questi spiriti, preferireste bruciare nell'Inferno invece che soffrire a causa di queste subdole fiamme!

Anche se la maggior parte degli Spettri può manipolare una forma di pyrocinesi per attaccare in battaglia (specialmente con l'uso della mossa Fuocofatuo), la famiglia evolutiva di Litwick risulta ad oggi essere composta dagli unici Spettri la cui energia usata per manifestarsi, così come i loro attacchi, deriva quasi esclusivamente dalla pyrocinesi. Invece che assorbire l'energia spirituale all'interno del corpo, la bruciano letteralmente, ciò consente loro di assorbire l'energia di cui hanno realmente bisogno, anche se normalmente bruciare l'energia spirituale può risultare nocivo e tossico. Questa manipolazione del fuoco è usata dalla catena evolutiva dei Litwick, per questo sono classificati anche come Pokémon Fuoco, ciò dà  loro un mix di vantaggi e svantaggi differenti rispetto agli altri Spettri. Purtroppo l'uso della pyrocinesi in questo modo non è molto convenzionale, quindi queste creature tendono a muoversi lentamente per risparmiare energia, ma in cambio, possono auto generare un grande quantità di energia spirituale che aumenta con il passare dell'età, rendendoli distruttivi una volta raggiunta l'età adulta. Questa capacità di elaborazione dell'energia può causare un deterioramento nell'allenatore, per questo sono pochi gli allenatori che riescono a gestire questi Pokémon senza effetti negativi, anche perché è pericoloso solo stare vicino a queste creature, per questo motivo loro sono molto popolari tra gli allenatori esperti nel tipo Spettro, specialmente quelli di Unima, che non hanno alcun problema nel gestirli e usarli in battaglia.

Quando un Lampent viene esposto alle radiazioni di una Neropietra, la loro struttura corporea si modifica così come la loro mobilità, resistenza e capacità evolvendosi rapidamente in Chandelure. Proprio come le sue pre-evoluzioni, i Chandelure non possono sostenersi a lungo senza energia, per questo è estremamente dipendente dall'energia spirituale, che loro possono produrre tranquillamente; il modo con cui la elaborano è davvero sorprendente. A differenza dei Lampent, i Chandelure non attendono che la vittima muoia prima di bruciare la loro energia spirituale, ma lo fanno quando essa è ancora in vita: inizialmente i Chandelure tenteranno di ipnotizzare la vittima muovendo gli "arti" e le fiamme, che di solito funziona, altrimenti utilizzano la mossa Stordiraggio contro la vittima. Quando la vittima è sotto il loro controllo, useranno le loro fiamme per bruciare l'energia spirituale direttamente nel corpo della vittima finché essa non viene completamente prosciugata: in questo modo un Chandelure ottiene abbastanza energia spirituale per sostenersi per mesi o addirittura anni (dipende dalla grandezza e dalla vitalità  della vittima) senza doversi nutrire per moltissimo tempo; ciò rende la vittima un guscio vuoto, senza emozioni, destinata a vagare nel mondo fino alla fine dei suoi giorni. Si è scoperto che questo metodo che usano i Chandelure distrugge completamente il sistema libico della vittima, comunque risulta interessante come l'energia spirituale raccolta dai Chandelure non sia attualmente studiabile dalla scienza, tuttavia gli effetti di questo processo sono addirittura peggiori della morte, per questo un qualsiasi incontro con un Chandelure selvatico non finirà sicuramente bene. Un allenatore deve stare molto attento con il proprio Chandelure: anche se esso non lo assalirà il proprio allenatore, vi è il rischio che possa farlo con i suoi amici o la sua famiglia per potersi nutrire.

Con un aspetto raccapricciante secondo solamente alle loro capacità, i Chandelure sono mostri pericolosi che possono ridurre in cenere quello che vogliono senza effettivamente bruciarlo. I Chandelure sono tra i Pokémon in grado di usare gli attacchi speciali più potenti, riuscendo letteralmente incenerire ciò che vogliono e se ben allenati possono risultare una vera minaccia per i nemici. Per poter allenare uno di questi spiriti bisogna essere consapevoli della possibile angoscia e dolore emotivo che questi esseri senza cuore possono portare, divorando e bruciando le anime e l'energia spirituale non è raro sentire provenire dalle loro fiamme le urla strazianti e i lamenti delle loro vittime!

Heatmor

200px-Artwork631.png

Spoiler

Heatmor (noto come Pokémon Formichere) è un Pokémon raro di tipo Fuoco che vive nelle caverne montuose delle regioni di Unima e Kalos. In un primo momento potrebbero apparire docili, ma sono creature molto pericolose che usano la loro lingua infuocata per sciogliere l'armatura nemica e colpirli dall'interno, non è raro che essi poi ne divorino i fluidi interni; tuttavia non c'è da preoccuparsi finché li si tiene al guinzaglio, ma non vanno mai allenati con troppa gentilezza!

Le abilità  di Fuoco degli Heatmor sono alimentate da una fiamma interna posizionato dentro il loro stomaco e in un tratto intestinale, la quale serve per incenerire e smaltire il cibo molto rapidamente, per poter mantenere viva questa fiamma gli Heatmor inalano moltissima aria in modo che l'ossigeno la alimenti, per compensare l'ossigeno bruciato, queste creature hanno un secondo sistema respiratorio posizionato nella loro coda: contraendo ed espandendo rapidamente i muscoli della coda si viene a creare un vuoto temporaneo che assorbe l'aria, in modo da ottenere ossigeno sia per la fiamma che per i loro polmoni. La fiamma che hanno nel corpo è importante anche per un'altra caratteristica peculiare degli Heatmor, ovvero la loro lingua infuocata; anche se essa è abbastanza robusta ed elastica per attaccare e resistere ad eventuali danni, non può rompere la corazza delle loro prede principali: i Durant, per rimediare a questo problema gli Heatmor incendiano letteralmente la loro lingua prima di usarla per attaccare la preda ignara; questo processo è molto semplice visto che la saliva degli Heatmor fortunatamente è molto infiammabile: basta il minimo calore proveniente dal loro stomaco per accenderla e trasformare la loro lingua in vere e proprie fruste di fuoco in grado di fondere le corazze più resistenti, ciò rende gli Heatmor pericolosi sia a distanza che da vicini e permettono dunque agli allenatori di sbizzarrirsi con le strategie, stando però attenti naturalmente alla loro lingua.

Gli Heatmor e i Durant sono famosi per essere rivali naturali da moltissimo tempo, come si può intuire dalle loro abilità  contrastanti, le quali sembrano essere progettate appositamente per combattersi a vicenda; la cosa non è così sorprendente, dato che i Durant sono formiche e gli Heatmor dei formichieri, con questi ultimi che, di conseguenza, vedono i primi come semplici prede. Si crede che nell'antichità  questi Pokémon fossero diversi e che i Durant, per proteggersi dai loro predatori Heatmor, abbiano sviluppato una corazza di metallo organica, mentre gli Heatmor, come contromisura, avrebbero invece sviluppato un organo per incendiare la propria lingua e usarla per fondere le armature dei Durant, assumendo le caratteristiche finali che noi tutti oggi conosciamo. Nonostante la lingua infuocata possa effettivamente fondere le armature, essa non è perfetta e può lasciare in vita i Durant, che in questo modo hanno il tempo di fuggire (essi compensano infatti la scarsa difesa speciale sfruttando una ben più elevata velocità ), ecco perché questi ultimi sono più veloci degli Heatmor in quasi ogni circostanza; come se non bastasse, i Durant possono apprendere Fossa in modo da arrecare gravi danni agli Heatmor, che malgrado l'alta capacità  offensiva non dispongono di una resistenza particolarmente apprezzabile, quindi i Durant potrebbero rivelarsi pericolosi per loro. Ulteriore vantaggio che contraddistingue i Durant rispetto alla loro controparte Heatmor risiede in una maggiore intelligenza, infatti quando uno di questi formichieri si avvicina ad un loro nido, viene attaccato da numerosi battaglioni fino ad essere costretto alla ritirata; quindi, anche se in un primo momento i Durant possono sembrare svantaggiati, in realtà  lottano quasi ad armi pari con i propri predatori.

Di certo non saranno tra i Pokémon più convenzionali, ma gli Heatmor sono comunque creature interessanti che possono usare mosse inaspettate come Leccata Coleomorso. Purtroppo apprendono mosse potenti solo in età  avanzata, ma averli dalla vostra parte quando si combatte contro dei Coleotteri, può risultare molto utile. Assicuratevi di portarvi delle coperte ignifughe se andate ai picnic con questi Pokémon, così nel caso si presentassero dei Durant attratti dal vostro cibo, non disturberete i vigili del fuoco!

Larvesta

200px-Artwork636.png

Spoiler

Larvesta (noto come Pokémon Torcia) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Coleottero/Fuoco che vive alle pendici dei vulcani di tutto il mondo, ma è più comune nelle isole vulcaniche presenti nell'"Oceano Pacifico". Sono Coleotteri unici nel loro genere in quanto in grado di generare Fuoco e sorprendere i nemici senza nemmeno troppa fatica; che voi siate specialisti Fuoco Coleottero, di certo vorrete avere una di queste piccole canaglie nel vostro team. L'unico problema che si ha con loro è l'enorme tempo che impiegano per evolversi.

Nell'antichità  si credeva che i Larvesta fossero creature nate dal sole; considerando la loro combinazione di tipi davvero bizzarra, non c'è da stupirsi di questa credenza antica. Poiché i Coleotteri possiedono un esoscheletro che mal sopporta le alte temperature, normalmente essi non potrebbero avere organi di combustione senza il rischio che questi danneggino i loro stessi corpi, ma i Larvesta e la loro evoluzione Volcarona rappresentano l'eccezione alla regola; infatti il carapace di questi Pokémon è rivestito da una sostanza chimica che li protegge dalle fiamme ad altissima temperatura da loro stessi prodotte (ma di conseguenza ciò comporta il sorgere di una naturale debolezza al tipo Acqua), tuttavia entrambi possono usare attacchi di Fuoco pur non possedendo dei veri e propri organi di combustione: nel caso dei Larvesta viene prodotta una sostanza chimica estremamente infiammabile in corrispondenza dei cinque ciuffi di pelo che hanno attorno al corpo, la quale reagisce con l'ossigeno presente nell'aria creando una fiammata. E' interessante notare che, a differenza degli altri Coleotteri, le uova di Larvesta si schiudono solo in presenza di temperature molto elevate, senza che queste danneggino l'uovo; infatti i Volcarona tendono a deporre le uova alla base dei vulcani attivi, e anche dopo la schiusa i Larvesta non si allontanano mai troppo dal proprio nido, nutrendosi di piante, piccoli insetti e frutti di bosco che trovano nei paraggi.

La cosa sconcertante dei Larvesta è il loro sviluppo estremamente lento: la maggior parte dei Coleotteri tende ad evolversi piuttosto rapidamente, sacrificando tuttavia in parte la propria forza fisica, altri invece impiegano più tempo così da poter sviluppare una forma corporea più complessa (come i Pineco), altri ancora nascono già  completamente sviluppati (come i Pinsir), mentre i Larvesta sono tra i Pokémon che impiegano più tempo per giungere allo stadio adulto, ma questo è dovuto alla loro composizione biologica unica; infatti possiedono una buona forza fisica già  a questo stadio (cosa mai vista tra i Coleotteri non sviluppati completamente), quindi la loro crescita cellulare è estremamente lenta, senza contare che per l'evoluzione sono costretti a cambiare radicalmente. I Coleotteri che si evolvono rapidamente, di solito, trascorrono uno stadio di transizione rinchiusi all'interno di un bozzolo (come i Wurmple o i Weedle), ma i Larvesta, a causa delle loro abilità  legate al tipo Fuoco, non possono assolutamente attraversare tale fase evolutiva. Nel caso dei Larvesta, infatti, i nuovi organi si sviluppano direttamente all'interno del loro corpo, rischiando quasi di rimanere schiacciati a causa del poco spazio a disposizione; quando arriva il momento dell'evoluzione, una potente vampata avvolge il vecchio corpo, incenerendolo e permettendo a quello nuovo di prendere il suo posto, il quale è caratterizzato da maggiori dimensioni e può contare su organi completamente sviluppati, facendo così raggiungere ai Larvesta il proprio stadio finale, conosciuto con il nome di Volcarona.

Non saranno tra i migliori combattenti al mondo, tuttavia rimangono Pokémon interessanti che possono comunque infliggere gravi danni ai nemici. Potendo contare su una buona combinazione di mosse Fuoco e Coleottero e grazie alla capacità  di resistere al calore (a differenza della maggior parte dei Coleotteri), di certo queste piccole canaglie si riveleranno elementi preziosi per qualsiasi squadra. Di certo usarli in battaglia non è molto convenzionale, ma conviene farlo anche se per numerosi incontri a venire, ne varrà  sicuramente la pena: l'evoluzione in Volcarona è uno spettacolo a cui ogni allenatore deve assistere almeno una volta nella vita!

Volcarona

200px-Artwork637.png

Spoiler

Volcarona (noto come Pokémon Sole) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Coleottero/Fuoco che vive in vari habitat del mondo tra giungle, montagne, vulcani e perfino deserti. Estremamente potenti e pericolosi, i Volcarona sono creature magnifiche che possono bruciare ciò che hanno intorno con le loro fiamme e capacità  uniche. Se volete sconfiggere questi insetti titanici l'unico modo è un assalto fisico sfruttando le loro debolezze, ma anche così rischiate comunque di far ustionare i vostri Pokémon!

Nell'antichità  si credeva che i Larvesta fossero creature nate dal sole; considerando la loro combinazione di tipi davvero bizzarra, non c'è da stupirsi di questa credenza antica. Poiché i Coleotteri possiedono un esoscheletro che mal sopporta le alte temperature, normalmente essi non potrebbero avere organi di combustione senza il rischio che questi danneggino i loro stessi corpi, ma i Larvesta e la loro evoluzione Volcarona rappresentano l'eccezione alla regola; infatti il carapace di questi Pokémon è rivestito da una sostanza chimica che li protegge dalle fiamme ad altissima temperatura da loro stessi prodotte (ma di conseguenza ciò comporta il sorgere di una naturale debolezza al tipo Acqua), tuttavia entrambi possono usare attacchi di Fuoco pur non possedendo dei veri e propri organi di combustione: nel caso dei Larvesta viene prodotta una sostanza chimica estremamente infiammabile in corrispondenza dei cinque ciuffi di pelo che hanno attorno al corpo, la quale reagisce con l'ossigeno presente nell'aria creando una fiammata. Con l'evoluzione in Volcarona perdono questa capacità , parte della loro forza fisica e la possibilità  di apprendere naturalmente le mosse RiduttoreNitrocaricaColeomorsoSdoppiatoreRuotafuocoAmnesiaColpo e Fuococarica a causa dell'enorme mutazione che ha subito il corpo, in compenso ottengono qualcosa di più esclusivo e micidiale: scaglie ustionanti. Come suggerisce il nome, questi frammenti organici sono coperti da una complessa sostanza chimica che si infiamma non appena entra in contatto con l'ossigeno presente nell'aria, permettendo loro di creare enormi colonne di fuoco semplicemente sbattendo le ali quando sono in battaglia (tali ali permettono loro di usare nuovi attacchi come RafficaTurbofuoco, TurbineVentargenteoEledanzaOndacaldaPolverabbia e Tifone); queste abilità  consentono loro di trasformare il campo di battaglia in un vero e proprio inferno di fuoco, condannando qualsiasi avversario che non sia provvisto di particolari corazze o resistenze al calore ad essere divorato dalle fiamme; ciò basta a rendere la sola presenza dei Volcarona già  di per sé sufficientemente pericolosa. Altra capacità  dei Volcarona è quella di creare esplosioni pirotecniche sbattendo rapidamente le ali: tale mossa è nota come Eledanza e viene impiegata per incrementare l'attacco speciale, oltre a rappresentare il principale motivo per cui questi Pokémon sono così temuti dagli allenatori; inoltre possono apprendere svariate e potenti mosse come Tifone o Ronzio, che contribuiscono a renderli degli avversari veramente letali.

Si ritiene che i Volcarona ebbero una grande importanza nell'antichità , specialmente durante le eruzioni vulcaniche, durante le quali viene rilasciata una grande quantità  di cenere vulcanica, che può rimanere in sospensione nell'atmosfera raffreddando così la zona circostante; ciò avviene specialmente in occasione di quelle più grandi, le quali generano una quantità  immane di cenere vulcanica, infatti 2 milioni di anni si verificarono eruzioni tali da produrre 600 chilometri cubici di cenere, una quantità  sufficiente a coprire metà  degli "Stati Uniti". Il problema principale causato da tali eventi naturali è costituito dall'offuscamento della luce solare, essenziale per la sopravvivenza dei popoli antichi, i quali ricavavano dal proprio raccolto la fonte primaria di sostentamento. Alcune di queste civiltà  furono salvate da un Volcarona, infatti le sue scaglie producono un calore tale da potere sostituire la luce solare; ovviamente essa non poteva avere la stessa intensità  di quella originale e non aiutava più di tanto il raccolto, ma almeno contribuì a ridare speranza a quei popoli che furono costretti a proseguire la propria esistenza anche in simili tempi bui, quantomeno fino a quando le ceneri non si fossero dissipate, ecco perché in tempi antichi i Volcarona erano adorati come delle divinità . In tutto il mondo è possibile trovare templi dedicati a questi magnifici Pokémon, purtroppo però, ormai, della maggior parte di essi non restano altro che rovine dimenticate; tuttavia non è difficile trovare un Volcarona all'interno di queste antiche vestigia: è ovvio che non si tratta dei Volcarona dell'epoca ma di loro discendenti, infatti tali templi sono stati progettati in modo tale da risultare perfetti per permettere la nidificazione di queste creature. La loro presenza in questi templi indica non solo la grande intelligenza e memoria di questi Pokémon, ma anche un grande rispetto e gratitudine verso quei popoli che tanto li adorarono e che costruirono queste strutture, ecco perché sono considerati i Coleotteri comuni più intelligenti finora scoperti, dotati di un intelligenza che si ritiene possa essere persino superiore a quella umana. Ancora oggi i Volcarona sono visti come dei salvatori, sebbene non siano venerati come all'epoca; esistono infatti resoconti che riportano di persone salvate da rigidi inverni, specialmente ad Unima.

Dall'aspetto magnifico e terribilmente letali in battaglia, i Volcarona sono creature infuocate in grado di affrontare l'elemento che lo contraddistingue e, allo stesso tempo, padroneggiarlo a proprio piacimento meglio di qualsiasi altro Pokémon Fuoco comune conosciuto. Sono tra i Pokémon Fuoco e Coleottero più potenti, ecco perché una qualsiasi battaglia contro di loro sarà  una vera guerra. Gli specialisti Fuoco sono sia interessati che terrorizzati da questi Pokémon, poiché per loro rappresentano i Coleotteri più difficili da abbattere. I Volcarona non saranno i migliori Pokémon in termini di resistenza e forza fisica, tuttavia non troverete con tanta facilità  altre creature in grado di incenerire qualsiasi nemico e che possono vantare un aspetto tanto magnifico!

Reshiram

643 Reshiram

Spoiler

Reshiram (noto come Pokémon Bianco Verità) è un Pokémon Leggendario di tipo Drago/Fuoco venerato come guardiano della verità  secondo le leggende della regione di Unima. Dall'aspetto maestoso e dai poteri devastanti, Reshiram è stato avvistato molto raramente, tutti gli avvistamenti sono comunque noti per essere segni di prosperità .  Nessuno sa per certo quali siano i suoi veri poteri, che pur essendo devastanti sono totalmente sotto controllo, ma volendo può creare un vero pandemonio unendo quelli di Drago e Fuoco per creare devastazione pura!

A differenza della gran parte dei Pokémon leggendari, Reshiram e Zekrom non esistevano nell'antichità . Secondo le leggende di Unima1000 anni fa esisteva una civiltà  nota come il Popolo della Valle che viveva in armonia nonostante gli sterili terreni della Città  della Valle, tale città  era situata ad Unima. Nonostante la terra fosse sterile, il popolo usava un macchinario noto come Spada della Valle per risolvere questo problema: usando la "Dragoenergia" loro riuscirono rapidamente a far diventare quello sterile deserto in un rigoglioso giardino, per questo motivo il popolo visse per molto tempo in prosperità . L'energia usata per la Spada della Valle proveniva dai Pokémon Victini e Kyurem quando ancora era completo; quando il re era in punto di morte, i suoi due figli iniziarono una disputa su come portare avanti il regno: il fratello maggiore (noto come Eroe della Verità  secondo le leggende) voleva portare avanti il regno e se necessario facendo sacrifici in modo da poter continuare per tantissimo tempo, indipendentemente da come il padre governava. Il fratello minore (noto come Eroe degli Ideali secondo le leggende) d'altro canto voleva che il regno fosse governato con cautela e mantenesse le proprie tradizioni e gli ideali dei loro antenati. Ben presto la disputa divenne enorme creando due fazioni e Kyurem, che prima era il Pokémon del re, vedendo questa guerra fra le due fazioni si divise in tre esseri differenti per poter partecipare alla lotta: Reshiram (schierato dalla parte dell'Eroe della Verità), Zekrom (schierato dalla parte dell'Eroe degli Ideali) e il Kyurem indebolito che conosciamo tutt'oggi, ma questa separazione influenzò anche la Dragoenergia che trasformò la Spada della Valle da uno strumento di fertilità  in un'arma di distruzione. Dopo quell'evento il vecchio re assieme a Victini, raggiunse le "Colonne della Protezione" dove era custodita la Dragoenergia e riuscì a fermare la struttura che ormai aveva raggiunto Eidoak Town; in quell'istante il re morì lasciando Victini intrappolato nella barriera generata dalle Colonne della Protezione. Cosa accadde a Reshiram e Zekrom è un mistero, ma sembra che stanchi della guerra riposarono all'interno di due sfere forgiate tempo addietro su ordine del re per annunciare la nascita dei suoi figli, tali sfere furono custodite nei sotterranei della Spada della Valle dai principi stessi. Queste sfere sono note come Chiarolite (quella legata al principe più grande) e Scurolite (quella legata al principe più giovane), questi due artefatti furono nascosti con il tempo nella regione di Unima e viene detto che furono addirittura distrutti per evitare che cadano nelle mani sbagliate.

Recentemente furono ben due incidenti che videro come protagonisti Reshiram e Zekrom: il primo è noto come l'"Incidente della Spada della Valle". Per secoli il popolo di Eidoak Town ha vissuto in prosperità  e nessuno ha mai avuto la malsana idea di riattivare la Spada della Valle, ma alcuni anni fa un uomo di nome Damon decise di riattivare la Spada della Valle e riuscì a risvegliare uno dei due Draghi (non ci sono certezze su quali dei due siano stati risvegliati, in quanto le fonti si contraddicono), il suo scopo era quello di catturare Victini e di usarlo per riattivare la Dragoenergia e la Spada della Valle; perfino i familiari cercarono di fermare Damon, ma senza riuscirci: per lui la cosa più importante era riportare la Città  della Valle al suo antico splendore. Un gruppo di giovani allenatori che si trovava dentro la Spada della Valle, tentò di fermare Damon, ma senza riuscirci, loro stessi sapevano che spostare la struttura avrebbe risvegliato i poteri distruttivi provenienti da Reshiram Zekrom; fortunatamente finché uno dei due avrebbe riposato, la Dragoenergia non avrebbe avuto il suo pieno potenziale. Scoprendo tuttavia la posizione della seconda sfera, uno dei ragazzi riuscì a risvegliare il secondo Drago con il quale ha combattuto con l'altro. Solo in seguito quando Reshiram e Zekrom compresero il loro errore cercarono di fermare la Spada della Verità  e distruggere le Colonne della Protezione, ma prima che ciò fosse possibile, la Spada della Valle raggiunse l'atmosfera, purtroppo solo uno degli allenatori rimase, nella speranza di proteggere Victini, ancora imprigionato nella struttura. A causa del freddo, il ragazzo rischiò la vita, ma Victini usando Generatore V riuscì a salvarlo e a distruggere le Colonne della Protezione riuscendo così a tornare sulla superficie sani e salvi. Sembra che Damon abbia compreso il suo errore e che tutt'ora stia cercando di ricostruire la Città  della Valle con metodi più tradizionali, il lavoro è ancora in corso, ma sembra che ci siano notevoli progressi.

Il secondo e più recente incidente, che risulta anche essere quello che ha causato più danni, riguarda una grande organizzazione criminale che è anche l'unica degna di nota ad oggi registrata ad essere riuscita nel loro intento; questo incidente è noto come "Crisi Plasma". A differenza di altre organizzazione criminali, il Team Plasma aveva ben sette importanti amministratori, meglio noti come "Saggi" e tutti loro erano sotto il comando di un ragazzo di nome NGhecis, il padre adottivo di N e il più importante dei Saggi, ha cresciuto il ragazzo assieme a Pokémon che furono feriti da esseri umani, insegnando al bambino che gli allenatori erano persone malvagie che opprimevano i Pokémon e che meritavano di essere punite. Crescendo, N ha iniziato a stringere un legame con molti Pokémon selvatici senza catturarli; egli cercò di trasmettere il messaggio pacificamente tra la gente e i Pokémon che catturarli era sbagliato e dannoso (i suoi intenti non erano affatto malvagi). Al fine di dimostrare la sua buona fede, N si mise alla ricerca di una delle Pietre del Drago per risvegliare il leggendario Drago dormiente (a causa della manipolazione del Team Plasma sui media durante tali eventi è impossibile dire con certezza quale dei due fu risvegliato). Dopo il risveglio del Pokémon, il Team Plasma rivelò che il loro quartier generale segreto era costruito nelle fondamenta della Lega Pokémon con grande sorpresa del mondo, dei Superquattro e addirittura del Campione di UnimaNardo. Nonostante tutto un giovane allenatore che riuscì a trovare l'altra Pietra del Drago e risvegliare l'altro Pokémon leggendario, affrontò in una tremenda battaglia, ma alla fine di essa Ghecis rivelò che era lui il vero leader del Team Plasma e che aveva manipolato N, facendogli credere che gli allenatori fossero malvagi con il solo scopo di farlo re di Unima per impedire ad altre persone di usare i Pokémon, ma dopo un'altra feroce battaglia il ragazzo sconfisse anche Ghecis riuscendo a fermare i piani del Team Plasma; tuttavia le guardie personali di Ghecis, il Trio Oscuro, riuscì a portare Ghecis fuori dalla regione di Unima, riuscendo dunque a scappare dal suo arresto e per molto tempo la sua ubicazione rimase ignota. Dopo un po' di tempo gli altri sei saggi furono localizzati e arrestati, ma a causa della manipolazione di Ghecis la loro pena fu ridotta, nonostante in realtà  doveva essere più pesante. N non fu trovato in seguito a questi eventi, tuttavia ha avuto un grande ruolo anche nella "Seconda Crisi Plasma" che avvenne due anni più tardi; la polizia non ha mai aperto una ricerca su di lui in quanto considerato una vittima come chiunque altro. Le sue azioni durante il primo incidente furono tuttavia molto incisive, in quanto tutt'oggi esistono ancora persone ad Unima che credono fermamente che allenare Pokémon sia malvagio e che i Pokémon siano tenuti prigionieri dagli allenatori (sia fisicamente che metaforicamente).

Anche se la meccanica dei poteri di Reshiram è tutt'ora un mistero, la sua potenza supera quella di qualsiasi Pokémon comune, ma dal punto di vista mitologico questo fuoco rappresenta la passione che si ha durante la vita seguendo la verità  che ci porta avanti negli anni attraverso l'ignoto, sembra però che in realtà  questo potere abbia un fondamento biologico legato a Kyurem: la creatura da cui si generò Reshiram. A differenza di qualsiasi altro Pokémon Fuoco, l'organo di combustione di Reshiram è posizionato nella coda e da qui attraversa tutto il corpo, consentendogli di sputare fiammate da entrambe le estremità ; quando eccitato la coda funziona come un motore a reazione che gli permette di volare a grande altitudine, ma non può volare naturalmente, inoltre la temperatura prodotta da ciò causa un riscaldamento dell'aria che può provocare anche una mutazione nel clima dove passa. In battaglia Reshiram può utilizzare i suoi poteri Drago e Fuoco per creare sensazionali attacchi che fanno un effetto da caleidoscopio (inoltre può apprendere anche attacchi di tipo NormaleRocciaBuio e Psico), ma un tratto distintivo di Reshiram assieme a Kyurem Bianco (cosa che succede in modo simile anche con Zekrom), è che può utilizzare un attacco unico noto come Incrofiamma, un potentissimo attacco Fuoco che genera un'enorme palla infuocata che si scontra a terra ed esplode, un attacco molto simile a Incrotuono usato da Zekrom e Kyurem Nero. Nel caso in cui Reshiram (o Kyurem Bianco) venga attaccato da Incrotuono, entrerà  in una sorta di stato di rabbia temporaneo che incrementa la potenza e il calore dell'attacco, risultando il doppio più distruttivo del normale; la natura di questa mossa è assolutamente unica siccome sembra confermare le leggende che raccontano del conflitto tra i due Pokémon. Esiste un secondo attacco esclusivo di Reshiram che viene generato mescolando le sue fiamme con l'energia draconica, l'esplosione di tale attacco genera una vampata di fiammate blu, ecco perché questa mossa è nota semplicemente come Fuocoblu: non è una mossa molto precisa, ma ha la possibilità  del 20% di ustionare il nemico colpito. Altra capacità  unica di Reshiram (anche se viene condivisa pure con Kyurem Bianco) è la sua abilità  conosciuta come Piroturbina che annulla qualsiasi abilità  che protegga il nemico da eventuali attacchi di Reshiram, dunque qualsiasi Pokémon che affronti questo leggendario, nonostante le sue capacità  e abilità , non sarà  protetto da nessun attacco di Reshiram.

Anche se la natura di Reshiram non è del tutto certa, non si può negare che abbia un potere degno di nota e che deve essere temuto in qualsiasi battaglia, infatti è assieme ad ArcheoGroudon il Pokémon Fuoco con maggiore attacco speciale e, assieme a Ho-Oh, il Pokémon Fuoco più potente in assoluto (escludendo solo Arceus ed ArcheoGroudon). Non si può dire con certezza se l'Eroe della Verità  fosse a conoscenza del ritorno di Reshiram nel mondo moderno, ma finché esso esisterà , la verità  continuerà  a prevalere negli umani che lottano per le loro tradizioni. Se Reshiram sarà  più rivisto è un mistero, ma nel caso in cui doveste notare un cambiamento climatico improvviso e una grande creatura bianca tra le nuvole, allora consideratevi fortunati, perché avrete appena visto il Drago più caldo che sia mai apparso sul nostro pianeta!

 

 
Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Fennekin

200px-Artwork653.png

Spoiler

Fennekin (noto come Pokémon Volpe) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive nei campi e nelle foreste della regione di Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Anche se dall'aspetto sembrano carini, possono rivelarsi pericolosi: i Fennekin sono creature astute che possono facilmente bruciare i loro nemici in battaglia. Non avranno una grande quantità  di mosse, in quanto molto giovani, ma possono comunque mettere in difficoltà  l'avversario. Si consiglia di mantenersi a distanza dalle loro orecchie, specialmente quando infuriati, altrimenti si rischia di ritrovarsi all'ospedale a trattare le ustioni!

Fennekin risultano essere gli starter Fuoco più lussuosi e amati tra le ragazze per la loro soffice pelliccia e l'aspetto adorabile, infatti essi sono parenti stretti dei Vulpix e anche le loro pelliccia è simile (anche se è un paragone leggermente controverso da fare). Similmente ad altri Pokémon Fuoco, i Fennekin possiedono una sorta di sacca interna che viene utilizzata per sputare fiamme come ad esempio l'attacco Braciere, ma possono anche incendiare l'intero corpo per usare attacchi come Nitrocarica, vista però la forza fisica dei Fennekin non è consigliabile far usare loro tali mosse. Molti cuccioli di Pokémon Fuoco riescono a controllare la loro temperatura espellendo aria calda o vapore dal loro corpo, i Fennekin tuttavia non usano il loro sistema respiratorio per fare ciò, ma le orecchie: a causa dell'insolita posizione delle sacche posizionate proprio sotto di esse, quindi l'aria respirata e riscaldata dai Fennekin viene poi espulsa dalle orecchie; per impedire che l'alta temperatura bruci la loro pelliccia, possiedono una grande quantità  di pelo nelle orecchie che serve ad assorbire gran parte dell'energia termica, infatti l'aria da loro espulsa può arrivare quasi a 200°C, ciò può risultare problematico per gli allenatori più incauti, specialmente quando rilasciano nuvole di aria calda per intimidire i nemici.

Oltre alle abilità tipiche dei Pokémon Fuoco, la catena evolutiva di Fennekin è unica in quanto le loro abilità  sono supportate da alcuni poteri psichici, ma i Fennekin non hanno accesso a tali capacità  prima dell'evoluzione, ciò causa in loro un'insolita dieta di ramoscelli di pioppo o salici. Con l'evoluzione queste volpi apprenderanno a concentrare i loro poteri psichici in questi tipi di ramoscelli e renderli temibili armi da combattimento, ma ora come ora questa loro dieta apparentemente sembra non servire a nulla; in realtà  questo tipo di legno quando ingerito viene rapidamente bruciato nel loro corpo per incrementare la potenza delle loro fiamme; è importante per gli allenatori tenerlo bene a mente: quando i Fennekin sono stanchi è importante dare loro questi ramoscelli per ridare fiducia in loro e vigore, ciò consentirà  loro di usare i poteri psichici al meglio una volta diventati adulti.

Non sono i migliori Pokémon nell'arrecare o sopportare danni fisici, tuttavia i Fennekin sono creature molto giocherellone che qualsiasi allenatore alle prime armi vorrebbe e con il tempo possono diventare micidiali attaccanti speciali. Cercate di non infastidire questi Pokémon, anche se dell'aria calda potrebbe non sembrare problematica, a quasi 200°C può essere davvero pericolosa quando queste creature divampano!

Braixen

200px-Artwork654.png

Spoiler

Braixen (noto come Pokémon Volpe) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che vive nei campi e nelle foreste della regione di Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Non hanno abilità  psichiche comparabile a quelle della loro evoluzione, ma i Braixen rimangono creature potenti che possono lasciare il segno in battaglia. Non sono combattenti adatti all'attacco fisico, ma sottovalutare queste bestie può risultare un errore gravissimo: anche quando si ha un vantaggio di tipo e quando meno ve lo aspettate queste volpi possono mettere i vostri Pokémon al tappeto!

Quando i Fennekin si evolvono, i geni del loro corpo iniziano a svilupparsi per consentire loro di usare finalmente alcuni poteri psichici, permettendo dunque ai Braixen di usare attacchi Psico come Psicoraggio poco dopo l'evoluzione. Come i Fennekin, anche i Braixen rilasciano aria calda dalle orecchie per regolare la loro temperatura, ma non è pericoloso come la loro pre-evoluzione visto che la temperatura è controllata anche da alcuni processi biologici, tale aria calda può comunque risultare pericolosa quando la espellono per intimidire i nemici visto che loro combattono a distanza. Con l'evoluzione non solo l'agilità , resistenza e attacco speciale aumentano, ma anche la loro intelligenza che risulta essere molto superiore a quella dei Fennekin, motivo per cui riescono ad elaborare strategie complesse con cui scovano le debolezze nemiche per sfruttarle a loro vantaggio senza troppi rischi; sembra che ciò sia aiutato da alcuni deboli poteri telecinetici, la funzione esatta di tali poteri è tutt'ora in discussione. Sia come sia i Braixen si dimostrano essere duri avversari che possono mettere in difficoltà  qualsiasi avversario, specialmente se essi non hanno un vantaggio di tipo.

Anche se i Braixen non masticano più ramoscelli di pioppo o salice, ora ne fanno un uso più pratico in battaglia, essi infatti portano sempre uno di questi ramoscelli che conservano nella loro folta coda. Il pelo della coda è diverso da quello del resto del corpo in quanto abrasivo, caratteristica usata dai Braixen per accendere con la frizione il loro ramoscello sfruttando l'attrito, in questo modo non solo possono usarlo come arma, ma in natura viene usato anche come segnalatore: per motivi ignoti, quando un Braixen trova un Pokémon ferito da un predatore lo spaventa con il ramoscello per poi richiamare i simili sempre con lo stesso oggetto, ma non solo, viene usato anche per riscaldare questi Pokémon feriti quando cala la notte, un comportamento visto quasi esclusivamente da parte dell'uomo. Nonostante i ramoscelli dei Braixen potranno essere usati in modo ottimale in battaglia solo una volta raggiunto lo stadio adulto, anche in questo stadio ne fanno un uso interessante e utilissimo per la sopravvivenza, specialmente per coloro che hanno bisogno di calore.

Anche se non possono ancora usare completamente i loro poteri psichici, i Braixen sono creature nobili che possono risultare ottimi in battaglia nonostante le loro abilità  limitate. Riuscendo ad apprendere mosse come Turbofuoco e Psicoshock, possono dimostrarsi delle vere minacce in battaglia, inoltre una volta evoluti si dimostreranno tra i pochissimi Pokémon di Kalos e del mondo che sviluppano capacità  pyrocinetiche naturalmente!

Delphox

Delphox

Spoiler

Delphox (noto come Pokémon Volpe) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco/Psico che vive nei campi e nelle foreste della regione di Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Questi Pokémon sono talmente rari che la loro esistenza in natura è considerata un mito, i Delphox sono creature potentissime che possono schiacciare l'opposizione con i loro grandi poteri psichici e la loro maestosa magia infuocata, anche se" sono pessimi in combattenti fisici, ma questo non è un problema: perché mai questi Pokémon dovrebbero interessarsi ad attaccare i nemici da vicino, quando possono bruciarli vivi con fiamme vorticose a distanza?!

Delphox rappresentano la massima espressione dei poteri psichici della catena evolutiva di Fennekin, infatti la loro maestria nei poteri psichici è tale che sono classificati in parte come Pokémon Psico. I Delphox, assieme al leggendario Victini, sono gli unici Pokémon specializzati nella pyrocinesi, ma a differenza del secondo, ma a differenza del secondo, i primi sfruttano i loro poteri psichici per usare entrambi i tipi di attacchi. I ramoscelli masticati dai Fennekin, in seguito usati come segnalatori dai Braixen, ora raggiungono l'apice del loro potenziale con i Delphox, diventano armi potentissime in cui canalizzare i loro poteri psichici in modo da sconfiggere moltissimi avversari. Proprio come i Braixen, anche i Delphox con l'evoluzione sviluppano la loro intelligenza tanto da essere paragonabili agli umani, tale somiglianza è rafforzata dal fatto che sono completamente bipedi e usano gli arti anteriori come mani visto che hanno sviluppato pollici opponibili. In questo caso il termine "magia" è ben usato per descrivere le abilità  e attacchi di Delphox, a differenza della loro pre-evoluzione. Grazie all'intelligenza superiore, i poteri psichici e il controllo sulle nuove abilità , i Delphox possono apprendere nuove tecniche come Giocodiruolo e Rapidscambio, ma tra gli attacchi possono apprendere i devastanti Palla Ombra e Divinazione, inoltre appena evoluti questi mammiferi insoliti apprendono una mossa molto rara nota come Magifiamma: questa combinazione di fiamme e poteri psichici abbassa le potenzialità  dell'avversario, facendo in modo che i loro attacchi speciali siano meno dannosi, rendendo così i Delphox ancora più pericolosi contro avversari che usano attacchi speciali. Senza dubbio sono migliori delle loro pre-evoluzioni e possono rivelarsi vere minacce per qualsiasi battaglia.

Come molti Pokémon Psico, anche i Delphox devono focalizzare i loro poteri attraverso un oggetto, in questo caso, come già  accennato precedentemente, il ramoscello di pioppo o salice; inoltre incendiandone la punta loro possono sfruttare potenti esplosioni per poter attaccare il nemico. I Delphox possiedono altre due capacità , tra cui quella di focalizzare il loro potere al limite in grado di prevedere il futuro durante la battaglia, capacità  raramente vista anche sui Braixen, con tale capacità  riescono ad avere un certo vantaggio in lotta; altra capacità  è quella di manipolare il fuoco presente nell'estremità  del ramoscello solamente con la forza della mente, sfruttando il calore e le fiammate possono creare grandi vortici di fuoco di quasi 3000°C, una temperatura tale da consentire loro di incenerire qualsiasi cosa, tale capacità  è rara da vedere sia sui Pokémon Fuoco che su quelli Psico, ma di certo queste bestie sono davvero pericolose, anche perché tendono a stare in una distanza di sicurezza.

Anche se fisicamente sono pessimi, i Delphox sono potentissimi mammiferi che possono trasformare la vita di chiunque in un inferno in battaglia, se non protetti dal fuoco. Essi sono gli starter completamente evoluti con l'attacco speciale più alto e hanno a disposizione molte mosse devastanti. Conviene usare Pokémon con alta difesa speciale e di affrontarli lontani dalle foreste, anche se inavvertitamente potreste non controllare bene il vostro Delphox, correte il serio rischio di far scoppiare un incendio!

Fletchinder

200px-Artwork662.png

Spoiler

Fletchinder (noto come Pokémon Sfavillante) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco/Volante che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kalos ed Alola. Di certo non sono tra i Pokémon Fuoco più intimidatori, ma i Fletchinder sono creature uniche che possono fare molto di più che portare calore in battaglia. Anche se le loro anomale abilità  infuocate non vengono prese molto in considerazione, conviene sempre stare attenti a questi uccelli, non esistono infatti molti Pokémon Fuoco in grado di volare e che hanno piume ignifughe a loro disposizione!

La famiglia evolutiva di Fletchling è nota per essere ben diversa da qualsiasi altro uccello mai visto, in quanto sviluppano una curiosa mutazione con l'evoluzione. I Fletchling sembrano essere normalissimi pettirossi e non sono nemmeno molto abili nella lotta, ma con l'evoluzione la loro anatomia cambia radicalmente, tanto da perdere le loro caratteristiche da tipo Normale già  nella loro prima evoluzione. Per ragioni sconosciute i Fletchling possiedono già  una sacca da sfruttare per usare attacchi Fuoco, ma è praticamente inattiva e sembra più un'appendice, con l'evoluzione però in Fletchinder essa si sviluppa rapidamente consentendo a questi Pokémon di apprendere naturalmente attacchi Fuoco, motivo per cui sono classificati in parte come Pokémon Fuoco anziché Normale. Il motivo di questa mutazione è ancora sotto studio, ma si è ipotizzato che i loro antenati già  avessero questa sacca che poi con il passare dei millenni è andata in disuso dai cuccioli, atrofizzandola; tuttavia i Fletchinder rimangono tra i pochi Pokémon esistenti in grado di sfruttare sia il volo che le loro fiammate per combattere, anche se statisticamente non sono molto forti, ma non è un problema in quanto sono predatori naturali e pur di sconfiggere gli avversari saranno disposti a creare un tripudio di gloriose fiamme pur di sconfiggere.

Appena evoluti la sacca di fiamma diventa attiva e già  da subito possono usare una versione indebolita di Braciere: questa mossa viene usata principalmente per scopi alimentari visto che tendono a bruciare l'erba attorno per scoprire insetti, permettendo loro di procurarsi cibo senza troppa fatica; le loro fiamme vengono rilasciate dalla bocca e la sacca permette anche la sopravvivenza in temperature fredde che normalmente causerebbero la morte nei normali uccelli, quindi i Fletchinder non hanno bisogno di migrare per sopravvivere. Altra funzione di questa sacca è quella di aumentare il lavoro dei muscoli, infatti più calore viene creato e più i muscoli lavorano, consentendo loro di volare più rapidamente, l'unica pecca di questa capacità  è che questo loro organo non è potente come quello degli altri Pokémon Fuoco, quindi se dovessero usarla non possono usare attacchi Fuoco per un po' di tempo. Essi sono molto territoriali e creano stormi di pochi membri, ma con un rigoroso allenamento diventeranno partner fedeli ed obbedienti e pur di farvi vincere saranno pronti a sputare fiammate per intimidire i nemici.

Di sicuro non sono i Pokémon Fuoco più potenti, ma i Fletchinder sono creature molto vigorose che per dimostrare le loro ferocia bruceranno l'avversario senza esitare. Ci vuole dell'allenamento per poter frenare le loro indoli più violente ed aggressive, ma vedrete che presto diventeranno creature estremamente fedeli, a patto che il loro temperamento sia tenuto sotto controllo. Si consiglia di avere molta esperienza prima della loro evoluzione finale: se già  avevate problemi con lo stadio attuale, allora quando saranno completamente adulti dovrete iniziare a tremare e sperare di non venire attaccati dalle loro piogge fiammeggianti!

Talonflame

Talonflame

Spoiler

Talonflame (noto come Pokémon Ardifiamma) è un Pokémon raro di tipo Fuoco/Volante che vive nei campi erbosi e nelle foreste delle regioni di Kalos ed Alola. Rinomati per la loro agilità  e le loro abilità  di Fuoco, i Talonflame sono feroci uccelli che possono facilmente sconfiggere i loro nemici e difficilmente tale sconfitta potrà  essere dimenticata. Statisticamente parlando non sono nulla di che offensivamente o difensivamente, ma volendo possono creare devastanti piogge di fiamme sfruttando la loro bizzarra struttura anatomica. Pochissimi allenatori potranno usare questi Pokémon senza correre il rischio di venire circondati dalle fiamme o venire bruciati!

La famiglia evolutiva di Fletchling è nota per essere ben diversa da qualsiasi altro uccello mai visto, in quanto sviluppano una curiosa mutazione con l'evoluzione. I Fletchling sembrano essere normalissimi pettirossi e non sono nemmeno molto abili nella lotta, ma con l'evoluzione la loro anatomia cambia radicalmente, tanto da perdere le loro caratteristiche da tipo Normale già  nella loro prima evoluzione. Per ragioni sconosciute i Fletchling possiedono già  una sacca da sfruttare per usare attacchi Fuoco, ma è praticamente inattiva e sembra più un'appendice, con l'evoluzione però in Fletchinder essa si sviluppa rapidamente consentendo a questi Pokémon di apprendere naturalmente attacchi Fuoco, motivo per cui sono classificati in parte come Pokémon Fuoco anziché Normale. Il motivo di questa mutazione è ancora sotto studio, ma si è ipotizzato che i loro antenati già  avessero questa sacca che poi con il passare dei millenni è andata in disuso dai cuccioli, atrofizzandola; tuttavia i Fletchinder rimangono tra i pochi Pokémon esistenti in grado di sfruttare sia il volo che le loro fiammate per combattere, anche se statisticamente non sono molto forti, ma non è un problema in quanto sono predatori naturali e pur di sconfiggere gli avversari saranno disposti a creare un tripudio di gloriose fiamme pur di sconfiggere.

Talonflame sono molto superiori alla loro pre-evoluzione e sono tra i Pokémon Fuoco più veloci e pericolosi esistenti. Mentre i Fletchinder si limitano a sputare fiammate dalla bocca, i Talonflame sono molto diversi, infatti essi hanno sviluppato minuscole vesciche piene di fuoco sulla pelle, alla base delle loro piume delle ali, consentendo loro di creare raffiche infuocate anche a grande distanza, ecco perché riescono a bruciare tutto e tutti quando sono in volo. Questo cambiamento anatomico si nota anche dalle loro abilità  di battaglia, infatti possono avvolgere le grandi ali nelle fiamme e usare gli attacchi Baldeali e Fuococarica, mosse che possono infliggere danni gravissimi contro qualsiasi cosa essi vadano incontro. Essi sono anche tra i pochi uccelli in grado di apprendere la potente mossa Alacciaio naturalmente (come le pre-evoluzioni), altra capacità  sorprendente è la loro capacità  di volo (che può raggiungere fino ai 500 kh/h): sfruttando questa loro capacità , riescono a stordire il nemico in modo da attaccarlo in picchiata con le possenti zampe artigliate per lacerarne la carne, tale colpo potrebbe infliggere gravi danni alla muscolatura e allo scheletro del nemico. Di solito tendono a finire la battaglia con un paio di attacchi, ecco perché sono combattenti così rapidi, ma d'altro canto sono Pokémon molto testardi e difficili da controllare, ma per gli allenatori più esperti possono rivelarsi Pokémon Volanti di tutto rispetto.

Non sono i Pokémon Fuoco più convincenti: questi feroci uccelli si rivelano davvero difficili da controllare e spesso può risultare solo uno spreco di tempo usarli, ma se controllati possono essere difficili da sconfiggere senza vantaggi di tipo. I Talonflame sono i Pokémon Fuoco più veloci conosciuti. Questi enormi uccelli possono immergere nelle fiamme i loro avversari e usarli senza preparazione è un gravissimo errore. Anche se il loro piumaggio è a prova di fuoco, è consigliabile portarsi sempre un abbigliamento ignifugo per potersi proteggere!

Litleo

200px-Artwork667.png

Spoiler

Litleo (noto come Pokémon Leoncino) è un Pokémon relativamente comune di tipo Fuoco/Normale che vive nei campi erbosi e nelle savane delle regioni di Kalos, Alola e dell'Africa. Non sono certo le bestie più imponenti in circolazione, ma i Litleo sono creature turbolente che possono rivelarsi degni avversari in lotta. I loro ruggiti non saranno minacciosi, ma questo non significa che non possano attaccare quando meno ve l'aspettate con la mossa Braciere!

I Litleo e la loro evoluzione Pyroar sono mammiferi del tutto unici e sono parenti stretti dei Luxray; la grande distinzione fra i due è che i Litleo e Pyroar hanno una grande sacca di fiamma nel corpo che consente loro di usare potenti mosse di tipo Fuoco. Questi Pokémon vivono in branchi e tendono ad essere molto territoriali, tanto che il loro habitat viene considerato di loro proprietà. I maschi di Pyroar agiscono come capibranco e fisicamente sono molto diversi dalle femmine in quanto possiedono grandi criniere colorate: il Pyroar con la criniera più folta è il Pyroar alfa, ma sono le femmine ad andare a caccia e in lotta sono anche più abili dei maschi. Mentre i maschi sono più superbi, le femmine tendono ad essere più intelligenti e feroci anche da cuccioli. Quando un Litleo raggiunge una certa età  lascia il branco per vivere indipendentemente e per potersi trovare un compagno o una compagna con cui poi entrerà  in un altro branco. I Litleo e la loro evoluzione sono predatori per natura, il loro metodo di caccia non è diverso dai loro parenti Luxray, ma a differenza di questi ultimi, loro tendono a bruciare interi campi pur di trovare le loro prede dando loro un significativo vantaggio in natura. E' interessante notare che nonostante i Litleo e i Pyroar siano Pokémon Fuoco, sono molto abili anche ad usare attacchi Normali come Echeggiavoce e Granvoce, motivo per cui sono gli unici Pokémon classificati come doppio tipo Fuoco/Normale. Capacità altrettanto curiosa di questi Pokémon è che hanno sviluppato una versione personalizzata di Boato: questa mossa non spaventa i nemici al punto da farli fuggire, ma rende i nemici meno aggressivi facendo dunque in modo che i loro attacchi siano più deboli, tale mossa è nota come Urlo. Siccome questi Pokémon possono apprendere le mosse Vampata e Granvoce, sono considerati tra i più potenti Pokémon di Kalos e forse anche i più potenti di tutta l'Africa.

Nonostante la tenera età, i Litleo sono forti combattenti e già  poco tempo dopo la nascita imparano ad usare Braciere, ma nonostante il loro aspetto carino sono Pokémon abbastanza difficili da gestire. Questi cuccioli sono sempre pronti a combattere in qualsiasi situazione e difficilmente si fanno intimorire dai nemici, ma se capiscono di essere in svantaggio fuggono. Quando combattono loro assorbono energia termica attraverso le loro minuscole criniere per usare attacchi Fuoco, più calore c'è e più potenti saranno gli attacchi; in tenera età  viene usata poco questa tecnica visto che imparano solo Braciere, ma quando iniziano a crescere già  imparano mosse come Rogodenti e iniziano a sviluppare i loro istinti primordiali; gli allenatori devono stare attenti quando ciò accade per tenere a bada i loro Pokémon, perché questo significa che non manca molto all'evoluzione, se non si è riusciti a stringere un legame forte con il Pokémon può essere pericoloso, specialmente se si tratta di un Litleo maschio. Non si sa per certo il motivo per cui i maschi siano molto più difficili da allenare rispetto alle femmine, si suppone che sia dovuto al loro grande orgoglio che sembra essere quasi un tratto genetico. Di certo questi grandi felini possono fare molto in battaglia e dimostrare la loro superiorità, ma se non si riesce a tenere a bada il loro grande orgoglio, c'è poco da fare.

Anche se il loro aspetto lascia intendere che non sono Pokémon pericolosi, i Litleo possono mostrare che sono ottimi combattenti e possono risultare un vero problema per gli allenatori che li sottovalutano. Anche se impiegano del tempo per evolversi sono Pokémon comunque forti e saranno un'ottima aggiunta per la squadra di qualsiasi specialista Fuoco. Si consiglia di insegnare loro la differenza fra giocare e combattere, altrimenti le cicatrici e le ustioni causate saranno l'ultimo dei vostri problemi dopo l'evoluzione!

Pyroar

200px-Artwork668.png200px-Artwork668-Femmina.png

Spoiler

Pyroar (noto come Pokémon Reale) è un Pokémon raro di tipo Fuoco/Normale che vive nei campi erbosi e nelle savane delle regioni di Kalos, Alola e dell'Africa. Dall'aspetto regale e dalle potenzialità  in grado di sconfiggere anche i nemici più feroci, i Pyroar sono bestie pericolose che possono rivelarsi molto più che una semplice minaccia in battaglia, anche se non hanno una grande varietà  di attacchi, ma poco importa quando il nemico è divorato dalle fiamme roventi di questi nobili felini!

Litleo e la loro evoluzione Pyroar sono mammiferi del tutto unici e sono parenti stretti dei Luxray; la grande distinzione fra i due è che i Litleo e Pyroar hanno una grande sacca di fiamma nel corpo che consente loro di usare potenti mosse di tipo Fuoco. Questi Pokémon vivono in branchi e tendono ad essere molto territoriali, tanto che il loro habitat viene considerato di loro proprietà. I maschi di Pyroar agiscono come capibranco e fisicamente sono molto diversi dalle femmine in quanto possiedono grandi criniere colorate: il Pyroar con la criniera più folta è il Pyroar alfa, ma sono le femmine ad andare a caccia e in lotta sono anche più abili dei maschi. Mentre i maschi sono più superbi, le femmine tendono ad essere più intelligenti e feroci anche da cuccioli. Quando un Litleo raggiunge una certa età  lascia il branco per vivere indipendentemente e per potersi trovare un compagno o una compagna con cui poi entrerà  in un altro branco. I Litleo e la loro evoluzione sono predatori per natura, il loro metodo di caccia non è diverso dai loro parenti Luxray, ma a differenza di questi ultimi, loro tendono a bruciare interi campi pur di trovare le loro prede dando loro un significativo vantaggio in natura. E' interessante notare che nonostante i Litleo e i Pyroar siano Pokémon Fuoco, sono molto abili anche ad usare attacchi Normali come Echeggiavoce e Granvoce, motivo per cui sono gli unici Pokémon classificati come doppio tipo Fuoco/Normale. Capacità altrettanto curiosa di questi Pokémon è che hanno sviluppato una versione personalizzata di Boato: questa mossa non spaventa i nemici al punto da farli fuggire, ma rende i nemici meno aggressivi facendo dunque in modo che i loro attacchi siano più deboli, tale mossa è nota come Urlo. Siccome questi Pokémon possono apprendere le mosse Vampata e Granvoce, sono considerati tra i più potenti Pokémon di Kalos e forse anche i più potenti di tutta l'Africa.

I Pyroar sono molto più potenti della loro pre-evoluzione e possono usare potentissime mosse Fuoco e Normale in battaglia, inoltre apprendono naturalmente Iper raggio poco dopo l'evoluzione. Queste creature sono estremamente territoriali e allenarne uno direttamente catturato come Pyroar può essere molto pericoloso e difficile, conviene invece crescere ed allenare un cucciolo di Litleo. La sacca di fiamma che hanno nel corpo è insolitamente grande nonostante le loro dimensioni corporee, ciò consente loro di sputare fiammate di oltre 5500°C, l'unica pecca è che impiegano più tempo per sputare fuoco rispetto ad altri mammiferi, ma non è un problema così grave. Anche se i Litleo possono essere facili da allenare una volta stretto un legame di amicizia con esso, per i Pyroar invece è un'altra storia: sono molto difficili da allenare, specialmente le femmine, indipendentemente dal tempo che impiegate per crescerli; ciò può essere usato in modo vantaggioso in battaglia, tuttavia essendo predatori attivi, quando incontrano una preda non seguiranno nessun ordine dell'allenatore finché non verrà  catturata, a prescindere dalla fiducia e dal rispetto che hanno verso il loro allenatore, ecco perché sono avversari così cruenti. Si consiglia di avere sempre a portata di mano Pokémon avvantaggiati contro i Pokémon Fuoco nel caso dobbiate affrontare questi felini, anche se sono intelligenti come i loro cugini Luxray, non c'è da sottovalutarli e non esiteranno a incendiare l'intero campo di battaglia.

Anche se non sono di certo i Pokémon Fuoco più potenti, i Pyroar sono bestie feroci che possono rivelarsi grandi minacce in battaglia. Avendo accesso a potenti mosse Fuoco e Normale e un'indole violenta dovuta alla loro natura predatoria, questi leoni non sono avversari con cui si può scherzare. Se mai doveste affrontare questi Pokémon, assicuratevi di farlo in una zona con oggetti non infiammabili: anche se loro non tendono a distruggere oggetti a caso, se il nemico prova a nascondersi, non esiteranno a distruggere tutto pur di farlo uscire allo scoperto!

Volcanion

Artwork721.png

Spoiler

Volcanion (noto come Pokémon Vapore) è un Pokémon Leggendario di tipo Fuoco/Acqua che vive nelle montagne più alte della regione di Kalos. La sua esistenza sfida le leggi della natura stessa, non solo per la sua biologia, ma anche per le sue capacità , Volcanion è una possente bestia che può manipolare il Fuoco e l'Acqua in modo tale da devastare qualsiasi avversario. Anche se non è il quadrupede più veloce conviene lasciarlo per i fatti suoi: un solo getto della sua acqua bollente in faccia può essere fatale!

Volcanion è una contraddizione della biologia vivente come testimonia il suo doppio tipo Fuoco/Acqua, ciò è dovuto alla sua anatomia estremamente bizzarra e complessa. Fra i pochi avvistamenti di questa creatura, sembra che sia un mammifero con la pelle corazzata che serve per proteggerlo da attacchi fisici, ma essa lo rende anche una pentola a pressione che cammina. Tra le cose più strane di Volcanion è la sua muscolatura che non funziona con impulsi elettrici come i normali esseri viventi, ma con il vapore che viene pompato con estrema velocità  per tutto il corpo, ciò gli permette di muovere la sua enorme massa con grande facilità ; inoltre possiede un avanzato sistema di termoregolazione che serve per regolare la temperatura corporea, motivo per cui il corpo rilascia spesso del vapore, tale regolazione gli consente di muoversi senza rischiare di danneggiare gli organi interni. Nella parte superiore della schiena vi è un organo che ha la funzione di conduttore termico: sfruttando le sostanze nutritive e di sostenimento presenti nell'acqua, questo impianto di carne consente intense reazioni metaboliche che riscaldano l'acqua conservata nella grossa gobba del Pokémon, consentendogli di creare vapore illimitato. E' molto discusso il modo in cui lui riesca ad assorbire l'acqua, si è ipotizzato che lui assorba l'acqua da fonti naturali d'acqua potabile ricche di sostanze nutritive e attraverso le molecole d'acqua nell'atmosfera che vengono assorbite tramite i pori della pelle. In battaglia questa bestia può sopportare intensi danni ravvicinati senza alcun problema, ma predilige combattere in lontananza sfruttando un terzo paio di arti che ha sulla schiena; questi arti di solito sono tenuti in una forma ad anello per contenere il vapore pressurizzato in circolazione, ma quando deve usare un attacco Fuoco o Acqua, stacca i due arti per sparare l'attacco ad una velocità  incredibile rendendo tali membra simili a pompe d'acqua ad alta pressione. La velocità  con cui vengono eseguiti gli attacchi è superiore a qualsiasi altro Pokémon dei suoi tipi conosciuto fino ad ora, infatti ha sviluppato una versione potenziata della mossa Idrovampata, tuttavia la ferocia e la potenza di questo attacco è tale da essere considerato una nuova mossa: Vaporscoppio, anche se il suo funzionamento e i suoi effetti rimangono immutati, la potenza è paragonata alla mossa Idropompa, ecco perché è un'arma così devastante in battaglia. Ciò, combinato alla sua grande potenza, lo rende tra i Pokémon più potenti in assoluto e di sicuro non vorreste mai vederlo infuriato.

Sembra che Volcanion tenda a stare solo per via della sua strana anatomia, motivo per cui predilige stare il più lontano possibile dagli umani. E' possibile che tale isolamento sia dovuto al fatto che ogni tanto il corpo rilasci così tanto vapore corporeo che diventa un cannone ambulante, rilasciando acqua ad una potenza tale che può distruggere perfino una montagna in un solo colpo, per questo a Kalos alcuni considerano Volcanion come una sorta di simbolo religioso, infatti il deserto di Kalos, dove sono posizionate le Centrali Elettriche, fu creato da un potentissimo Vaporscoppio di Volcanion, dando così alla gente un luogo utile per la loro sopravvivenza, quindi a causa di questo enorme potere preferisce rimanere nascosto, cosa che gli riesce bene anche usando i vapori che rilascia dal corpo per creare una fitta cortina nebbiosa che lo avvolge per depistare possibili inseguitori, nel peggiore dei casi avvolgerà  anche le persone che cercano di seguirlo con i vapori in modo da disorientarli. Volcanion fortunatamente è una creatura benigna che non vuole far male agli altri, ma se lui o la sua dimora vengono minacciati, non esiterà  a distruggere il suo nemico in maniera poco ortodossa.

Parlando di Volcanion, è importante sottolineare che esso è stato coinvolto nel recente "incidente di Azoth", la storia di Volcanion riguardo ciò è legata addirittura a 500 anni addietro, alla creazione di Magearna per mano di Nikolaus tramite la scienza arcana come dono per la principessa del Regno di Azoth. Sebbene Magearna fu progettata come una creatura pacifica e amorevole, al suo interno vi risiede la Cuoreanima, un dispositivo alimentato dall'energia vitale di altri Pokémon, che non solo ha donato una mente e delle emozioni a questo Pokémon, ma era anche la chiave per un’arma devastante costruita dalla stessa persona come sistema difensivo per il regno, con la quale sarebbe stato possibile trasformare il castello in una fortezza volante, potendo proteggere il regno da qualsiasi attacco nemico. Nikolaus presto comprese l'enorme pericolo che avrebbe potuto costituire quell'arma nelle mani sbagliate, così rapì Magearna per lasciarla vivere in pace nell'Altopiano Nebula (un luogo abitato dai Pokémon feriti dall'uomo dove potevano vivere in armonia); lì fu trovato da Volcanion, che proteggeva il luogo dai bracconieri, e strinse amicizia con questo Pokémon meccanico. Nell'era moderna, Magearna finì per essere rapito dalle forze del Regno di Azoth capeggiate da Alva, tutore e amico dell'attuale principe del Regno di Azoth; in realtà però il principe venne ingannato da Alva, che gli disse che la creatura doveva tornare al regno in quanto era la sua casa, ma in realtà Alva bramava la Cuoreanima per attivare il sistema difensivo e trasformare il castello in una fortezza volante. Volcanion e Magearna furono inseguiti per tutto il Regno di Azoth e nell'Altopiano Nebula nel tentativo di sfuggire alla cattura, assieme ad un gruppo di allenatori e alla principessa del Regno di Azoth, finendo per riuscire a legare durante il loro viaggio, alla fine però Magearna fu catturato dalle forze di Alva e la sua Cuoreanima rimossa, così Alva riuscì ad usarlo per attivare l'arma distruttiva presente all'interno del castello, sebbene l'essenza di Magearna ancora all'interno fece di tutto per impedire il funzionamento dell'arma tentando in ogni modo di impedire che essa venisse usata, specie all'Altopiano Nebula. Purtroppo Alva riuscì ad usare il suo Pokémon per neutralizzare la sua resistenza ipnotizzando la Cuoreanima, così riuscì ad usare l'arma di distruzione contro l'Altopiano Nebula, seppure continuò a resistere fino a dissipare la volontà della Cuoreanima. Nonostante riuscì a scatenare l'attacco, i Pokémon selvatici si salvarono grazie all'intervento di Zygarde nella sua Forma Perfetta, che con un Dragopulsar riuscì a deviare l'attacco, salvando la zona dalla distruzione totale; in seguito gli allenatori e la principessa che avevano aiutato Volcanion, riuscirono ad entrare nella fortezza grazie proprio a Volcanion, a quel punto Alva tentò la fuga, ma si schiantò nel peggiore dei modi, in quanto il suo "jetpack" rimase danneggiato dagli attacchi del Greninja di uno degli allenatori; il motivo per cui aveva tentato la fuga era perché gli invasori riuscirono a rimuovere la Cuoreanima dall'arma, portando la fortezza a perdere quota e a precipitare sopra l'Altopiano Nebula, Volcanion a quel punto usò il suo attacco Esplosione per distruggere completamente la fortezza, mentre tutte le persone e i Pokémon a bordo riuscirono a fuggire e mentre loro pensavano che Volcanion fosse morto nell'esplosione, esso in realtà era sopravvissuto. Sebbene Magearna sembrava aver perso tutti i suoi ricordi e la sua personalità, dal momento che la sua volontà fu dissipata dalla Cuoreanima, appena vide Volcanion ancora vivo riuscì a ripristinare la sua memoria. In seguito all'incidente, Alva, miracolosamente sopravvissuto, fu arrestato, mentre i resti della fortezza furono seppelliti sotto l'Altopiano Nebula, gli allenatori invece ripresero la loro strada ed il principe decise di partire per la sua personale avventura e vedere il mondo al di fuori del suo regno.

Per la maggior parte delle persone lui non esiste e non è altro che un mito, ma rimane comunque una bestia devastante che può sconfiggere qualsiasi avversario grazie alla sua combinazione unica di tipi e usando le sue abilità  distruttive. Grazie alla sua pelle corazzata che gli consente di assorbire grandi danni fisici e un'anatomia che sfrutta il vapore in una maniera totalmente unica al mondo, Volcanion è una bestia che deve essere temuta e rispettata da ogni allenatore indipendentemente dai Pokémon che loro possiedono. Se mai avrete la fortuna di vederlo, non avvicinatevi, ma cercate di scattargli una foto da lontano in modo che possiate gongolarvi con i vostri amici, ma se sarete imprudenti nelle migliori delle ipotesi potreste finire in ospedale con gravi ustioni a causa di violazione di domicilio!

Litten

20940b_0458c1fbdbc144e080c7ebae641533e9~mv2.png

Spoiler

Litten (noto come Pokémon Pirofelino) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che  vive nei campi e nelle aree urbane della regione di Alola. Anche se possono sembrare carini e coccolosi per alcuni, i Litten sono piccoli e potenti starter di tipo Fuoco in grado di incendiare l'avversario, se non si sta attenti. Potrebbero sembrare ottimi Pokémon domestici, ma non sono consigliabili se possedete una casa di legno: potrebbero non darle fuoco di proposito, ma la possibilità che possano ridurre la vostra abitazione in cenere per sbaglio non dev'essere ignorata!
Nonostante i Litten potrebbero non sembrare dei Pokémon Fuoco, se si esclude la colorazione della loro pelliccia, questi felini sono in grado di sputare fuoco, anche se il modo in cui lo fanno è piuttosto anomalo. Sebbene possiedano un organo di combustione attaccato al loro stomaco, non sono naturalmente in grado di espellere prodotti chimici in grado di produrre una fiammata, ma la loro pelliccia invece sì. Per poter mantenere il loro pelo pulito senza doversi pulire spesso, questi gatti producono un olio particolare per impedire che polvere e sporco si attacchino al pelo, ma a causa della sua struttura molecolare è anche incredibilmente infiammabile. Quando si leccano ingoiano alcuni peli ricoperti d'olio che si accumulano nella camera di combustione, in modo da immagazzinare col tempo materiale infiammabile. Quando questa camera di combustione è piena possono innescare una reazione chimica per incendiare le palle di pelo oleose, potendo sputare palle di fuoco per usare mosse come Braciere in maniera del tutto singolare, la cui potenza dipende dalla quantità di peli che i Litten sputano. Dopo i mesi invernali, in cui il pelo cresce più rapidamente, anziché aspettare che essi cadano col tempo,si leccano completamente e sputano delle palle di fuoco per incendiare tutto il loro corpo pieno d'olio in una gloriosa fiammata. Questo comportamento li rende Pokémon difficili da gestire, motivo per cui sono estremamente rari come Pokémon domestici, specie per le famiglie che vivono in spazi chiusi.
Anche se i Litten sono creature abbastanza potenti e senza dubbio ottimi starter per i giovani allenatori, potrebbero esserci dei problemi nel gestirli a causa del loro comportamento. Questi gatti possono anche rivelarsi molto determinati in battaglia e sono molto astuti quando devono fare la loro mossa, per questo rimangono calmi e non lasciano trapelare alcuna emozione, se non assolutamente necessario. C'è da notare però che tendono ad essere indipendenti e a stare soli, perciò fanno fatica a collaborare con altri Pokémon, altro motivo per cui è difficile legare e guadagnarsi la loro fiducia. Possono esserci anche casi in cui si rifiutano totalmente di lottare, anche se possono essere persuasi visto che odiano perdere, ma adorano avere la meglio per dimostrare di essere superiori. Gli allenatori che vogliono legare con questi gatti devono essere pazienti e guadagnarsi la loro fiducia prima di ogni altra cosa, dal momento che se si vuole scegliere questo starter bisogna essere sicuri che vi darà ascolto e non vi sputi una palla di fuoco in faccia solo per dimostrarvi quanto poco vi rispettano.
Anche se il comportamento di questi gatti li rende spesso problematici, i Litten restano comunque felini molto interessanti in grado di dare del filo da torcere ai loro avversari. Potrebbe essere necessario parecchio allenamento prima che diventino obbedienti, ma una volta che avrete speso abbastanza tempo con loro, a quel punto non ci sarà nulla che questi gatti non possano fare. Assicuratevi solo che vi siate guadagnati tutta la loro fiducia prima di farli evolvere, altrimenti questi felini potrebbero rivelarsi un problema troppo grande da poter gestire!

Torracat

Artwork726.png

Spoiler

Torracat (noto come Pokémon Pirofelino) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco che  vive nei campi e nelle aree urbane della regione di Alola. Apprezzati per la loro abilità col fuoco e per l'inaspettata forza, i Torracat sono feroci combattenti che provano piacere nell'incenerire gli avversari se ne hanno la possibilità. L'importante è saper come trattarli e prendersi cura di loro, in caso contrario si potrebbe andare incontro ad una catastrofe di fuoco!
Mentre l'organo di combustione dei Litten è collegato allo stomaco, per ragioni sconosciute, esso emerge fuori da queste creature una volta evoluti in Torracat, posizionandosi al collo sembrando una sorta di sonaglio infuocato. Questa sacca incandescente è collegata al cervello dei Torracat in modo da reagire in base al loro stato d'animo: quando sono tranquilli il "sonaglio" ha delle fiamme deboli, ma quando sono arrabbiati o sono pronti per combattere, le fiamme diventano più intense, così che possano subito usarle per combattere o per infonderle nella loro bocca per usare Rogodenti, mossa che apprendono poco dopo l'evoluzione da Litten. Quando sono eccitati invece produce un suono dovuto all'innalzamento della fiamme all'interno, ciò potrebbe accidentalmente causare degli incendi, ma sono piuttosto abili a controllare le loro fiamme, evitando di rilasciare braci a caso. Oltre alla sacca di fuoco, i Torracat con l'evoluzione differiscono dalla loro pre-evoluzione per la crescita di una folta e sensibile peluria ai lati della testa, la quale è collegata ad un organo sensoriale posizionato alla base del cervello; grazie a questi peli, i Torracat riescono a percepire gli spostamenti d'aria, potendo anche rilevare i movimenti del nemico, così che possano scovare gli avversari nel buio o nascosti. Altra cosa interessante è che le loro zampe anteriori sono incredibilmente potenti considerando la loro stazza, tanto che un loro colpo è tanto forte da poter piegare una spranga di ferro, di conseguenza possono facilmente far svenire anche un uomo adulto con un colpo, motivo per cui sono molto temuti in battaglia.
Sfortunatamente, proprio come i Litten, anche i Torracat possono rivelarsi difficili da allenare per gli allenatori alle prime armi, anche se in questo caso il problema è il loro carattere troppo vivace e non la disobbedienza. I Torracat sono feroci combattenti ed amano la battaglia, tanto che spesso attaccano il loro avversario senza controllo, al punto tale che il nemico perde ogni voglia di lottare. Anche se tale comportamento può sembrare positivo dal punto di vista della battaglia, in realtà c'è anche il rischio che continuino ad attaccare Pokémon ormai esausti con noncuranza, rischiando anche di causare lesioni gravi senza rendersene conto, ciò potrebbe rendere le lotte contro altri allenatori problematiche, visto che poi sarà difficile capire se l'avversario è ancora in grado di combattere, oppure è ormai esausto e Torracat continua ad attaccarlo comunque. Fortunatamente questo comportamento non è dovuto per cattiveria, dal momento che spesso si rivelano essere molto affettuosi verso gli allenatori con cui hanno stretto un rapporto di fiducia, ma semplicemente agiscono come dei bambini viziati, tanto che quando vedono qualcosa che vogliono non si danno pace fino ad ottenerla, per questo i loro allenatori devono tenerli costantemente sotto controllo per evitare di causare problemi solo per un loro vizio, ma un po’ di allenamento spesso risolve questo problema col tempo.
Anche se si comportano come dei bambini viziati, senza nemmeno rendersi conto di quando uno scontro è terminato, i Torracat rimangono ottimi compagni da avere al proprio fianco, specie quando si vuole avere un potente Pokémon Fuoco. Prendersi cura di loro a volte potrebbe rivelarsi pericoloso e per alcuni ciò non ne vale la pena, ma chiunque decida di rimanere al fianco di questi gatti, di sicuro non ne rimarrà deluso vedendo i risultati finali. Alcuni allenatori potrebbero pensare che tutto l'allenamento fatto sia stato sprecato una volta evoluti, ma ciò dipende anche da quanto essi vi rispettano, dunque assicurativi di avere la loro massima fiducia prima di farli evolvere, altrimenti una volta raggiunto lo stadio adulto potrebbero anche causare danni gravissimi agli avversari!

Incineroar

20940b_5320f2f24dbe41048272896bf79a79c8~mv2.png  

Spoiler

Incineroar (noto come Pokémon Colpibassi) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco/Buio che vive nei campi e nelle aree urbane della regione di Alola. Maliziosi in battaglia e sempre pronti a giocare sporco pur di vincere, gli Incineroar sono felini devastanti in grado di ridurre in poltiglia chiunque osi sfidarli. Nonostante tutto nascondono un lato tenero verso coloro che hanno guadagnato la loro fiducia, ma non aspettatevi che siano sempre gentili verso le persone a cui tengono: se non sapete prendere le redini non si faranno alcun problema nell'invertire i ruoli di chi è il padrone e chi l'animale!
L'evoluzione li rende ben più lenti, ma in compenso sia le loro capacità offensive e specialmente quelle difensive aumentano incredibilmente a causa dell'enorme sviluppo muscolare, che conferisce loro un anatomia più umanoide. Proprio come i Torracat, anche loro possiedono una sacca di fuoco posizionata all'esterno del corpo, in questo caso assomiglia molto ad una cintura ed è appunto localizzata attorno alla vita di queste bestie. Quando il loro spirito combattivo aumenta, le fiamme che normalmente rilasciano dalla sacca sotto la regione ombelicale iniziano a divampare, come segno della loro potenza, per poi rilasciare potenti mosse come Lanciafiamme e non c'è da stupirsi se questa sacca è comunemente denominata "cintura di fuoco", vista l'enorme somiglianza con le cinture dei campionati di wrestling e non è neanche strano vedere una di queste bestie combattere su un ring. Anziché limitarsi a fare affidamento sul fuoco e sugli artigli per attaccare, questi feroci gatti fanno anche uso di pugni e calci per colpire pesantemente i loro nemici, per poi finirli usando la loro cintura di fuoco e attaccarli senza un preciso schema. Le loro mosse sono state addirittura d'ispirazione per alcune mosse e tecniche di wrestling, in particolare un paio che solo loro possono apprendere, almeno in circostanze normali, mosse entrambe derivate dal loro nuovo tipo Buio, che hanno ottenuto apparentemente per il loro stile di combattimento spericolato e noncurante verso gli avversari. La prima mossa la apprendono proprio appena evoluti ed è nota come Braccioteso, questa tecnica consiste nel convogliare in tutto il corpo energia negativa prima di iniziare a girare i loro piedi tenendo entrambe le zampe anteriori tese, colpendo poi i nemici con una forza brutale che li scaraventa a terra, oltre a causare molti danni; gli Incineroar la eseguono con una brutalità tale che qualsiasi mezzo per aumentare la resistenza usato dai nemici sarà totalmente inutile. Questa mossa è anche usata come base per la Mossa Z peculiare degli Incineroar, vale a dire Iperschianto delle Tenebre, con cui infliggono ingenti danni di tipo Buio ai nemici colpiti. La seconda mossa, che però è ritenuta illegale da usare al di fuori di combattimenti ufficiali, visto l'enorme rischio nell'usarla, è Colpo Infernale: questa consiste nell'accumulare energia negativa in un unico braccio per poi colpire l'avversario alla gola, ciò non solo causa danni al nemico, ma gli impedisce anche di poter emettere qualsiasi suono, rendendo impossibile l'uso di mosse sonore per circa due minuti.
Inutile dire che gli Incineroar sono molto difficili da gestire per la maggior parte degli allenatori, come dimostra il fatto che fanno spesso uso di colpi bassi in battaglia, non a caso tale termine è diventato anche un modo di chiamare questa specie. Queste bestie hanno naturalmente un istinto violento ed egoista, e al di fuori della lotta ignorano completamente il proprio allenatore, e se provocati potrebbero anche sfidarlo. Nonostante tutto, si può notare che gli Incineroar sono molto influenzati dal pubblico che lo guarda lottare, e anche se durante la lotta potrebbero apparire disinteressati dai tifosi, in realtà ciò li renderà ancora più grintosi, al punto da spingerli a combattere con più determinazione, d'altra parte però, se il pubblico è annoiato o disinteressato, ciò potrebbe rattristarli e far loro pensare che non sono bravi nella lotta. Se altri Pokémon o anche bambini dimostrano ammirazione verso di loro, essi fingeranno disinteresse, ma dentro di loro ciò li riempie di gioia, facendo capire loro che vale la pena la loro performance di lotta. Essi perderanno inoltre totalmente interesse di combattere se l'avversario è ferito o troppo debole, ma se ciò viene usato per trarre vantaggio in uno scontro è estremamente difficile che gli Incineroar lascino correre e combatteranno contro gli avversari incuranti se sopravviveranno o meno.
Anche se potrebbero apparire tanto pericolosi da non valere neanche il rischio della propria sicurezza nell'allenarli, in realtà gli Incineroar dentro sono ancora teneri ed hanno a cuore le battaglie sia per la loro immagine che per coloro che li ammirano e li rispettano per le loro abilità combattive, nonostante i loro atteggiamenti. Gli allenatori potrebbero avere dei problemi a gestire questi gatti all'inizio, ma col duro lavoro e stabilendo un rapporto di fiducia, queste creature potranno fare miracoli nella squadra di qualsiasi allenatore. Se mai doveste andare ad un incontro di wrestling professionale, assicuratevi che rimangano dentro la loro Poké Ball, in caso contrario se non ritengono che il combattimento sia degno, potrebbero entrare sul ring e dare una lezione o due ai combattenti umani per mostrare loro come si combatte!

Oricorio

20940b_e1f37d6a414748da9899021fac8557f6~mv2.png

Spoiler

Oricorio (noto come Pokémon Danza) è un Pokémon non molto comune di tipo Elettro/Volante, Psico/Volante, Fuoco/Volante o Spettro/Volante (a seconda della forma assunta) che vive nei campi di fiori della regione di Alola. Rinomati per il loro stile di ballo e per i movimenti aggraziati del loro corpo, gli Oricorio sono uccelli affascinanti che prendono l'arte della danza e la portano a livelli tali che nessun ballerino umano potrà mai eguagliare. Se avete intenzione di affrontare uno di questi uccelli state attenti alle loro danze, visto che il modo in cui si muovono è l'unico sistema per capire la loro forza e se non prestate particolare attenzione potreste finire spazzati via assieme al vostro Pokémon!
Gli Oricorio sono un particolare tipo di Pokémon uccello che vive solo nelle isole di Alola e la loro incredibile varietà di abilità è dovuta al loro isolamento geografico su ciascuna delle quattro isole principali della regione. Si pensa che in origine esistesse un’unica variante di Oricorio quando apparve nelle isole molto tempo fa, per poi estinguersi nel resto del mondo. Col passare del tempo si sono adattate alle diverse risorse alimentari presenti nelle varie isole, in particolare il nettare dei fiori unici di ciascuna di esse; a causa delle diverse proprietà chimiche di questi alimenti, alla fine si sono sviluppate quattro varianti, ciascuna con le proprie abilità e una diversa classificazione di tipo. Questo nettare concede loro diverse proprietà elementali, garantendo loro una combinazione di tipi molto rara anche fra altri Pokémon, ciò distinguendo questi uccelli rispetto ad altre specie native delle isole. Ciò che è particolarmente interessante è che ciascuna variante ha sviluppato un diverso metodo di comunicazione fra i loro simili attraverso la danza. Gli Oricorio sono famosi ballerini di talento e sono fonte d'ispirazione per varie forme di danza tipiche delle isole di questa regione, tanto che ogni forma ha un nome legato al tipo di danza a cui si sono specializzati, per questo hanno un’abilità del tutto unica, Sincrodanza, con cui riescono ad imitare e copiare le danze dell'avversario senza dover sprecare tempo durante il combattimento. Altra capacità sviluppata è la loro mossa peculiare, Mutadanza, con cui riescono ad impiegare le loro particolari energie elementali che ciascuna variante possiede, motivo per cui il tipo dell'attacco cambia a seconda della forma del Pokémon. Nel complesso queste creature sono molto amate dagli abitanti di Alola e sono ben in grado di sfruttare le loro abilità di ballo in battaglia se ne hanno l'occasione e anche per ottenere vantaggi altrimenti preclusi, visto che sono piuttosto limitati in fatto di mosse.
Ciascuno dei quattro stili di Oricorio è indipendente dall'isola in cui vivono e soprattutto dal tipo di nettare di cui si nutrono. Sull'isola di Mele Mele assumono lo Stile Cheerdance dopo essersi nutriti del Nettare Giallo, venendo classificati di tipo Elettro/Volante: in questa forma queste creature fanno delle danze allegre e vivaci in grado di scaldare il cuore anche dei loro nemici e sono soliti avere un carattere amichevole sia con i Pokémon che con gli umani; quando danzano sono soliti sfregare insieme le piume delle ali creando elettricità statica, permettendo loro di attaccare i loro avversari ballando sfruttando le piume a forma di pon-pon presenti nella parte anteriore delle loro ali. Nell'isola di Akala assumono lo Stile Hula dopo essersi nutriti del Nettare Rosa, venendo classificati di tipo Psico/Volante: questa variante balla ondeggiando dolcemente avanti e indietro, muovendo i fianchi per far abbassare la guardia al nemico, in questo modo hanno il tempo di potenziare i loro poteri psichici prima di scatenare un attacco contro gli avversari; questa particolare variante attacca a suo ritmo, talvolta ignorando gli ordini dell'allenatore per ballare come meglio crede, secondo alcune leggende lo fanno per mostrare la propria gratitudine verso il guardiano dell'isola che protegge il loro habitat naturale. Sull'isola di Ula Ula assumono lo Stile Flamenco dopo essersi nutriti del Nettare Rosso, venendo classificati di tipo Fuoco/Volante: il loro ballo appassionato riesce a scaldare il cuore dei nemici, solo in seguito incendiano le loro piume per colpirli in picchiata dall'alto, questo perché volando e battendo le ali rapidamente riescono ad innescare una combustione per generare delle fiamme con cui colpire i nemici. Infine, sull'isola di Poni assumono lo Stile Buyō dopo essersi nutriti del Nettare Viola, venendo classificati di tipo Spettro/Volante: in questa forma usano una danza raffinata ed elegante per mandare la mente dei loro nemici in un altro mondo, si dice che riescano anche ad evocare le anime dei morti tramite la loro malinconica danza, traendo energia dal rancore degli spiriti per maledire i loro nemici; la loro natura tranquilla e riservata li ha resi particolarmente popolari fra i turisti provenienti dalla regione di Kanto, in quanto le loro abilità spirituali ricordano la ormai crollata Torre Pokémon della loro regione.
Sebbene statisticamente non siano i migliori combattenti, gli Oricorio restano uccelli meravigliosi che possono rivelarsi esseri magnifici anche in battaglia. La grande varietà delle loro abilità li rende indiscutibilmente versatili, e tra i Pokémon non hanno nessun rivale nell'arte della danza. Se volete una buona coreografia di danza, ma siete a corto di soldi, prendete uno di questi uccelli per assistervi: anche se non riuscirete mai ad eguagliarli, almeno saprete cosa fare per migliorare il vostro stile di ballo!

Salandit

Artwork757.png

Spoiler

Salandit (noto come Pokémon Lucertossina) è un Pokémon relativamente non molto comune di tipo Veleno/Fuoco che vive nei vulcani ed in terreni rocciosi e secchi della regione di Alola. Anche se non incredibilmente mortali per conto loro, i Salandit restano bestie esuberanti in grado di rendere la vita molto difficile a chiunque in battaglia con le loro abilità velenose e legate al fuoco. Ciò che questi rettili non hanno in termini di potenza lo compensano con l'inganno: avvicinatevi troppo a loro e potreste ricevere uno shock tossico tale da bruciarvi le viscere, al punto da ustionarvi anche all'esterno!
I Salandit e la loro evoluzione, Salazzle, sono gli unici Pokémon in grado di mischiare il veleno con il fuoco per creare devastanti attacchi con cui affrontare qualsiasi battaglia. Nonostante man mano che crescono non imparano molte mosse Veleno, sono comunque in grado di sfruttare le loro tossine per stordire i nemici per lasciarli scoperti a temibili contrattacchi. L'organo di combustione di questi Pokémon è posizionato sulla coda con accanto le ghiandole velenose; usando la coda come condotto, possono mescolare entrambi i prodotti per vaporizzare il veleno liquido per generare un profumato gas tossico che viene prodotto dalla punta della coda, in modo da attirare insetti e altri piccoli Pokémon, quando la preda è abbastanza vicina poi la attaccano con raffiche di fiammate dalla coda per abbrustolirla e mangiarla, e nel caso in cui qualcuno osi avvicinarsi non si faranno problemi a carbonizzarlo. Sebbene questo gas tossico sia inutile per danneggiare gli avversari, questo può comunque causare vertigini a chiunque lo respiri, impedendo alla vittima di reagire e coordinarsi adeguatamente; questo è anche essenziale per l'abilità peculiare di Salandit e Salazzle, Corrosione, con cui riescono ad avvelenare qualsiasi Pokémon tramite questi gas, inclusi Pokémon di tipo Veleno e Acciaio, altrimenti immuni a questa alterazione di stato. Questa capacità, unita alle mosse Velenoshock e Tossina, rende indubbiamente queste bestie molto più pericolose di quanto sembrano.
I Salandit vivono in piccoli gruppi con una Salazzle oppure senza un vero e proprio leader. Nonostante vivano in gruppi, difficilmente lavorano insieme, preferendo agire ognuno per conto proprio e non come una comunità organizzata, anche se potrebbero lavorare in squadra se indotti da un raro esemplare di sesso femminile. I Salandit femmina sono così rari che basta pensare che occupano solo un ottavo della popolazione di questa specie, ma ciò fa in modo che vengano viste con maggior riguardo e abbiano più potere all'interno del gruppo, questo è dovuto al fatto che oltre al gas tossico, dalla coda possono rilasciare un feromone in grado di sopraffare i sensi dei suoi simili, mandandoli in uno stato di trance in cui diventano estremamente suggestivi e completamente sotto il controllo della Salandit femmina responsabile di questa condizione. Tutto ciò va a vantaggio di queste creature, visto che così possono annullare ogni individualità dei Salandit maschi e farli cooperare e coordinarli anche per assalire prede più grandi; questa abilità può essere sfruttata in battaglia per ammaliare l'avversario impedendogli di attaccare, sebbene gli odori sgradevoli potrebbero liberare questi Pokémon dal loro controllo.
Anche se non hanno molta forza bruta per molti allenatori, i Salandit restano esseri astuti in grado di usare le loro tossine in qualsiasi combattimento. Statene alla larga se preferite non correre alcun rischio per la propria sicurezza in natura, in particolare dalle Salandit femmina, visto che tendono a non giocare pulito. Se ne avete uno, assicuratevi che sia una femmina prima di allenarlo seriamente: ad alcuni può sembrare un consiglio sessista, ma solo i Salandit femmina possono sviluppare le loro abilità ammalianti per usarle contro gli avversari, in modo da poterli avvelenare e bruciare!

Salazzle

Artwork758.pngArtwork758.png

Spoiler

Salazzle (noto come Pokémon Lucertossina) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Veleno/Fuoco che vive nei vulcani ed in terreni rocciosi e secchi della regione di Alola. Subdole come poche ed in grado di usare il loro sesso per controllare i suoi alleati, le Salazzle sono creature feroci che sfruttano il loro fascino e le loro abilità naturali per sottomettere chi vogliono alla loro volontà. Non ci si dovrà preoccupare di trovarle in natura vista la loro rarità, ma se dovesse succedere è consigliabile scappare piuttosto che combattere: anche se non sono molto resistenti, ciò non è molto rilevante, visto che una volta ammaliati è come diventare un loro animaletto!
Sebbene i Salandit siano relativamente deboli da soli e devono vivere in gruppo per poter contare sulla forza del numero, per la loro evoluzione Salazzle ciò non si rivela un problema e non devono vivere assieme ad altre Salazzle o Salandit femmine, inoltre non è mai stato osservato dalla scienza alcun esemplare maschio di Salazzle; non si sa ancora il motivo di ciò, ma sembra che sia dovuto al fatto che tutti i Salandit maschi già nascono completamente fertili ed in grado di procreare, mentre le femmine si sviluppano a ritmi molto più lenti, di conseguenza raggiungere la maturità sessuale significa anche crescere biologicamente, spiegando perché solo loro riescano ad evolversi, sebbene non si sia del tutto sicuri su questa affermazione. Ad ogni modo, queste creature possiedono le stesse abilità dei Salandit, sfruttando il loro organo di combustione e le ghiandole velenose per produrre un gas tossico dall'odore dolce che causa vertigine a chiunque lo respiri, permettendo dunque a queste lucertole di colpire con fiamme roventi per bruciare i nemici, ed è proprio questo gas a conferire loro l'abilità peculiare Corrosione, con cui riescono ad avvelenare qualsiasi avversario indipendentemente dal loro tipo. C'è anche da notare che i feromoni da loro prodotti sono molto più forti rispetto a quelli delle Salandit femmina (motivo per cui apprendono la mossa Incanto non appena evolute) e vengono rilasciati costantemente assieme al gas dal loro corpo. Questi loro feromoni, una volta distillati fino a diluirli ad un certo livello, possono essere usati per produrre un profumo d'alta qualità senza alcuna proprietà tossica; grazie ad essi è possibile sciogliere il cuore anche degli uomini più duri in un istante. Considerando le loro abilità, non c'è da sorprendersi se una Salazzle è una dei due Pokémon Dominanti del Parco Vulcano Wela dell'isola di Akala nella regione di Alola, che attende in cima al vulcano in attesa di allenatori intenti a sfidare la prova di tipo Fuoco.
Dal momento che le Salazzle sono i più potenti in battaglia all'interno delle loro comunità familiari, non c'è da stupirsi se i gruppi di Salandit maschi talvolta sono capeggiati da una Salazzle. In questi gruppi non ci sono mai altri esemplari femmina di entrambi gli stadi evolutivi, dato che la Salazzle non permetterà l'introduzione di altri membri, eccetto altri Salandit maschi, questo per assicurarsi il controllo completo ed assoluto sul gruppo a causa della trance indotta dai loro feromoni, ma cosa ancora più importante è che possono assicurarsi di accoppiarsi quando vogliono e con qualsiasi membro del gruppo desiderino, motivo per cui non esiste alcuna stagione degli amori per questi rettili. Anche se normalmente le Salazzle si accoppiano solo una volta ogni tanto, ci possono essere casi in cui vogliano avere più Salandit da controllare, in questo caso sceglieranno un Salandit maschio per svolgere tutti i rapporti che desiderano. Sembra che queste creature diano un grande valore all'atto di accoppiamento con molto fervore, tanto da premiare o punire il compagno in base a come svolge il suo compito, ciò può rendere questi Pokémon estremamente pericolosi e volubili verso gli umani, inclusi i loro stessi allenatori, ma chiunque riesca a guadagnarsi la sua fiducia potrà contare sulla forza di un intero branco di Salandit, se dovessero combattere nella zona giusta.
Maligne nel loro comportamento ed abbastanza agili da attaccare furtivamente i loro avversari, le Salazzle sono bestie subdole in grado di usare il loro fascino femminile anche per ammaliare gli avversari in battaglia. Anche se averne una potrebbe rivelarsi complicato, per chiunque voglia spendere tempo nel procurarsi un esemplare rimarrà ben soddisfatto da quanto siano versatili questi rettili in lotta. Ricordatevi però che se volete allenarne una dovrete dimostrare di avere una qualche forma di dominio su di loro: potrebbe sembrare crudele, ma se siete dei maschi è l'unico modo per impedire loro di rendervi un loro amichetto da poter manipolare!

Silvally

20940b_25d9dcc0af2745d783c75dce61c7e6ea~mv2.png

Spoiler

Silvally (noto come Pokémon Multigene) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Normale (ma che può assumere un tipo qualsiasi a seconda della forma) posseduto solo da pochissimi allenatori e ricercatori della regione di Alola. Progettati per essere l'arma finale mai creata dai ricercatori Pokémon della regione di Alola, i Silvally sono bestie feroci i cui poteri permettono loro di adattarsi a qualsiasi battaglia, rivelandosi una forza pericolosa contro cui combattere. Sebbene le loro capacità non eguaglino quelle di Arceus, questi versatili esseri sono ancora in grado di abbattere qualsiasi Pokémon e solo un pazzo oserebbe mancare di rispetto alla potenza di questi cyborg creati per uccidere le Ultracreature!

I Tipo Zero e la loro evoluzione Silvally, sono diversi da qualsiasi altra specie Pokémon in quanto non solo sono artificiali, ma sono forme di vita completamente sintetiche. I Tipo Zero furono originariamente creati in risposta alla minaccia che rappresentavano le Ultracreature e gli Ultravarchi, che permettevano a questi esseri extradimensionali di giungere alla nostra dimensione. Siccome la varietà delle Ultracreature che potevano emergere da questi portali era totalmente ignota prima dell'inizio della creazione dei Tipo Zero, si decise di creare una forma di protezione contro questi esseri che potevano rivelarsi una minaccia per gli abitanti della regione di Alola e del resto del mondo, per questo motivo gli scienziati della Fondazione Æther decisero di creare una forma di vita in grado di gestire qualsiasi minaccia che sarebbe potuta uscire da questi portali warp, quindi l'obiettivo principale di questi esseri sintetici era quello di diventare una forza di combattimento anti-UC, e fu così che il Sistema Primevo fu sviluppato. Per la creazione di questo programma, gli scienziati presero ispirazione dall'abilità di Arceus di cambiare il proprio tipo, quindi iniziarono a raccogliere tessuti cellulari proveniente da Pokémon di tutti i tipi e li integrarono insieme ad un'interfaccia robotica per creare un cyborg, noto con il nome in codice "Ultra Killer", in possesso di uno scheletro ed un apparato boccale robotici e masse di tessuto vivente accuratamente coltivate ed innestate sul telaio meccanico, dando loro un aspetto simile al mostro di Frankenstein. Questi organismi complessi furono poi chiamati Omnitipo e fu allora che s'intraprese il passo successivo del progetto: installare il Sistema Primevo. Questo sistema di scansione dati fu progettato per agire sulle cellule somatiche dell'ospite e mutarle in risposta a diversi dischi ROM contenenti informazioni codificate sulla struttura cellulare e sulle forme di vita dei Pokémon dei vari tipi, sperando di creare una connessione naturale fra la massa cellulare ed il sistema, così che potessero cambiare tipo a piacimento. Tuttavia, quando agli unici prototipi di Omnitipo fu installato il Sistema Primevo, essi dimostrarono un grave rigetto dei tessuti, andando totalmente fuori controllo e rendendoli ingestibili. Incapaci di placare il loro comportamento selvaggio, queste bestie furono dotate di una maschera di controllo per mantenerle in uno stato stabile, per poi essere bollati come dei fallimenti; in seguito il loro nome fu cambiato da Omnitipo a Tipo Zero, in modo da riflettere il fatto che siano incapaci di sfruttare il sistema di combattimento e di versatilità con cui erano stati progettati, risultando di fatto inutili. Fortunatamente per loro, sembra che due dei tre esemplari siano riusciti ad andarsene dall'Æther Paradise dove erano rinchiusi, uno fu ottenuto da Iridio, figlio dell'ex-direttrice di quest'organizzazione, Samina, mentre il secondo fu ottenuto da un allenatore sconosciuto che ha contribuito alla sconfitta di Samina e alla protezione del mondo dalle Ultracreature, o almeno quelle che non sono riuscite a trovare persone con cui convivere in armonia.

Mentre inizialmente si credeva che i Tipo Zero fossero incapaci di controllare il loro potere e di farlo funzionare con i loro tessuti viventi, fu Iridio a scoprire come questi esseri potevano controllare le loro abilità: con l'amicizia. Come Iridio stesso ha scoperto, se mentre queste creature si allenano e vengono trattate con amore e rispetto da un essere umano al punto da stabilire un legame d'affetto, riescono a distruggere la loro maschera di controllo che hanno in testa, trovando anche un vero motivo per controllarsi e permettendo alle loro abilità sopite di risvegliarsi, consentendone l'evoluzione. Rinominati come Silvally da Iridio, queste creature sviluppano una grande cresta piumata ed una pelliccia più chiara sul collo e sulla testa che li distingue dai Tipo Zero, mentre nei loro occhi è visibile un istinto selvaggio non presente nella loro pre-evoluzione. Sebbene statisticamente le loro capacità combattive rimangano invariate (eccezion fatta per la velocità, che aumenta notevolmente a causa della rimozione della pesante maschera di controllo), continuano ad avere una natura selvaggia, tuttavia obbediranno ciecamente all'allenatore che lo ha fatto evolvere. Il loro corpo si è perfettamente unito al Sistema Primevo installato, permettendo a questi esseri di cambiare il proprio tipo in base alla ROM installata all'interno del Sistema Primevo attaccato alla loro testa, in modo che le cellule somatiche del loro corpo mutino istantaneamente, cambiando anche colore del sistema a seconda della ROM inserita, inoltre possono sfruttare ciò anche per eseguire la loro mossa peculiare, Multiattacco, che apprendono con l'evoluzione. Questo attacco consiste nel convogliare nel Pokémon dell'energia elementale per poi attaccare ferocemente l'avversario con gli artigli, infliggendogli gravi danni; similmente alla mossa Giudizio di Arceus, il tipo di questo attacco dipende dalla ROM che il Pokémon possiede, di conseguenza è l'unica mossa che i Silvally potranno sfruttare con il potenziamento della STAB, aumentandone ulteriormente la potenza. E' anche interessante notare che con l'evoluzione possono apprendere la mossa Anticura molto prima rispetto ai Tipo Zero e che possono anche apprendere le mosse Rogodenti, Fulmindenti, Gelodenti, Morso, Sgranocchio e Monito. Nel complesso, questo è il potere con cui era stato inizialmente progettato il Sistema Primevo e sapendo che queste bestie hanno bisogno di amore e gentilezza per dare il massimo, come ogni altro Pokémon, si spera che eventuali futuri tentativi di crearne altri tengano conto di ciò sia per il bene della gente che di questi stessi Pokémon.
Feroci, liberi di usare le loro abilità e sicuramente capaci di sconfiggere qualsiasi nemico, i Silvally sono potenti bestie che possono mostrare cosa sia veramente in grado di fare la scienza se usata correttamente. E' improbabile che gli allenatori riescano a trovare ed impiegare questi esseri in battaglia, ma basta pensare alla loro potenza per capire quanto siano impressionanti, tanto da essere i Pokémon Veleno (assieme ai Nihilego), Coleottero (assieme ai Buzzwole e ai Pheromosa), SpettroFuoco (in questi ultimi due casi assieme ai Blacephlon), Erba (assieme ai Kartana), Elettro (assieme ai Xurkitree), Ghiaccio e Folletto (escludendo per tutti MegaEvoluzioni e leggendari) più potenti. Se mai vi capitasse di affrontare un allenatore che ne possiede uno, preparatevi a tutto: anche se statisticamente potrebbero non essere così incredibili in nessun campo, ciò non significa che non possano usare le ROM per sfruttare le debolezze dei vostri Pokémon prima ancora di capire che tipo hanno assunto!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Turtonator

Artwork776.png

Spoiler

Turtonator (noto come Pokémon Tartabomba) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco/Drago che vive nei vulcani e nei terreni vulcanici della regione di Alola. Pesantemente corazzati ed in grado di usare la potenza esplosiva del fuoco a loro vantaggio, i Turtonator sono imponenti creature capaci di giocare sulla difensiva e sull'offensiva allo stesso tempo contro qualsiasi avversario. Sebbene non siano tra i Pokémon più veloci, ciò non è un problema, specie quando il nemico colpisce il punto sbagliato del loro corpo per poi essere scaraventato via da una potente esplosione!
I Turtonator sono creature uniche che si sono completamente adattate al loro habitat, ed essendo praticamente delle tartarughe possono vivere tanto bene in acqua quanto sulla terraferma, l'unica differenza è che ormai non abitano più in acqua, ma nella lava all'interno dei vulcani, di conseguenza il loro corpo è pesantemente temprato per sopravvivere anche alle temperature più calde, risultando pure estremamente resistenti agli attacchi di tipo Fuoco. Ciò non è l'unica cosa che li rende degni di nota, infatti possono anche incanalare l'energia draconica attraverso il loro corpo per usare attacchi di tipo Drago con grande potenza, motivo per cui sono classificati con questo tipo, sebbene l'unica mossa Drago che apprendono naturalmente sia Dragopulsar e neanche tanto presto. Essi si nutrono principalmente di minerali di zolfo, non solo per sostentarsi, ma anche per scopi difensivi, infatti possono convertire il materiale roccioso dello zolfo in energia per sopravvivere, mentre i minerali servono come nutrimento, ma dal momento che non sono sufficienti per farli sopravvivere, questi Pokémon si nutrono anche di piccole prede che vivono nel loro stesso habitat. Sebbene il loro corpo riesca a digerire il materiale roccioso dello zolfo, lo zolfo in sé è qualcosa che non riescono a smaltire e devono quindi espellerlo in qualche modo e lo fanno tramite il grosso guscio che ricopre la loro schiena. Questo enorme guscio spinato è così massiccio da rendere molto difficile per loro camminare su quattro zampe, costringendoli ad assumere una postura bipede che non riescono a gestire, per questo sono così lenti, tuttavia riescono a sfruttare bene la cosa: grazie al loro guscio estremamente denso riescono ad assorbire la maggior parte degli attacchi senza neanche subire un graffio, a dire il vero attaccarli è sempre una pessima idea, visto che gli aculei del guscio sono ricoperti dallo zolfo che essi espellono, rendendoli chimicamente instabili, tanto che spesso basta solo toccarli per destabilizzarli e scatenare una potente esplosione. Essa non causa alcun danno al guscio e le riserve di zolfo contenute non si esauriscono così in fretta, permettendo a questi rettili di usarli come potente arma difensiva contro gli attacchi; questa mossa peculiare è nota come Gusciotrappola, nome dovuto al fatto che grazie allo zolfo, gli aculei diventano delle vere e proprie trappole e quando un nemico usa un attacco diretto e dovesse toccarli, scatenerà un'enorme esplosione che gli infliggerà danni mostruosi, mentre Turtonator ne rimarrà illeso.
Solitamente i Turtonator cacciano le prede fingendosi delle rocce nascondendosi in luoghi dove appaiono frequentemente piccole prede. Quando questa è abbastanza vicina, useranno la loro coda per farla inciampare e cadere sul guscio scatenando una piccola esplosione che stordirà la vittima o la ucciderà, così che i Turtonator possano divorarla più facilmente; ciò li rende delle vere minacce per qualsiasi altra creatura che viva nel loro territorio, ma non sono poi così invulnerabili. Per poter usare mosse di tipo Fuoco, eccetto Gusciotrappola, hanno bisogno di un sacco di ossigeno per accendere i gas infiammabili contenuti nel loro corpo, motivo per cui hanno un foro d'inalazione sulla pancia, con cui assorbono maggiore ossigeno nel corpo come carburante per accelerare il processo di combustione, quindi attaccarli su questo foro non solo causerà loro un immenso dolore, ma bloccherà la loro capacità di usare mosse Fuoco per un po', eccezion fatta per Gusciotrappola. Tuttavia, non sono considerati pericolosi solo per l'uso di mosse Fuoco, ma anche perché rilasciano gas velenosi dal naso dopo l'uso di una mossa Fuoco, in modo da ripulirsi dai reagenti in eccesso della combustione, inoltre, anche i loro escrementi hanno proprietà esplosive come il loro guscio e possono essere usati come alternativa alla polvere da sparo o per produrre esplosivi di vario tipo.
Nonostante siano incapaci di usare adeguatamente abilità tipiche del tipo Drago in battaglia, i Turtonator restano potenti combattenti difensivi in grado di rendere la vita un inferno a qualsiasi avversario che si basa sugli attacchi fisici e che per sbaglio colpisce il loro guscio. Oltre ad essere i Pokémon Drago con la maggior resistenza fisica in assoluto e ad avere a disposizione la terribile mossa Gusciotrappola per difendersi dagli attacchi diretti, non ci vuole molto per capire che queste enormi tartarughe possono rivelarsi avversari temibili in battaglia, se non si è capaci di sfondare la loro possente difesa. Se volete dare ai turisti uno spettacolo di fuoco e luci, non perdete tempo con fuochi d'artificio, basta un martello e una di queste bestie, l'importante è non colpirle troppo duramente o troppo da vicino, altrimenti il vostro spettacolo di fuochi d'artificio può finire in fumo!

Blacephalon

Artwork806.png

Spoiler

Blacephalon (noto come Pokémon Pirotecnico), conosciuto anche come UC Fragor, è un’Ultracreatura di tipo Fuoco/Spettro originaria di un Ultramondo ignoto. Colorati e fiammeggianti al punto che perfino i clown li trovano impressionanti, i Blacephalon sono potenti prestigiatori capaci di rendere miserabile la vita di chiunque li consideri una preda. Nonostante non sembrino minacciosi, è saggio avvicinarsi a loro con cautela, altrimenti si finisce per essere bruciati e fatti esplodere da loro non appena perdono letteralmente la testa!
Le Ultracreature sono un tipo di Pokémon da altri universi identificati come Ultramondi. Periodicamente, nella regione di Alola può capitare che si aprano dei portali warp collegati al loro mondo, e mentre nella stragrande maggioranza dei casi ciò non causa alcun problema, se qualcuno dovesse accidentalmente entrare in un Ultramondo ed uscirne, l'energia dell'Ultravarco a cui sono stati esposti potrebbe renderli un faro che attrae questi esseri. Sfruttando gli Ultravarchi per uscire da un Ultramondo, queste creature perseguitano le persone irradiate da questa energia nel disperato tentativo di poter tornare a casa, per poi scoprire, con grande rammarico, che era solo un abitante di quel mondo in cui ora sono prigionieri, questo è il destino di tutte le Ultracreature avvistate nella regione di Alola. Nonostante il loro aspetto terrificante, le Ultracreature sono comunque Pokémon e mentre le normali Poké Ball difficilmente riescono a catturarli, una nuova tecnologia è stata sviluppata dando vita alle UC Ball, in grado di catturarli efficacemente. Anche se questi esseri possiedono enormi poteri e sono completamente estranei nel nostro mondo, senza un luogo dove andare, spesso iniziano ad avere atteggiamenti violenti e attaccano tutto ciò che non conoscono, rendendoli potenziali minacce per Pokémon e soprattutto umani. Nonostante la loro forma e le loro abilità si differenzino moltissimo, tutte le normali Ultracreature condividono l'abilità Ultraboost: questa loro abilità è dovuta alle radiazioni degli Ultravarchi che hanno usato per arrivare in questo mondo; sebbene tale energia sia molto più potente prima della cattura, essi ne conservano ancora il potere per combattere, potenziando drasticamente le loro migliori caratteristiche ogni volta che sconfiggono un avversario. Sebbene siano estremamente pochi gli allenatori che avranno mai l'occasione di incontrare queste bestie - per di più ormai tutti gli esemplari noti presenti alla regione di Alola sono stati catturati - se un giorno dovessero arrivarne altre, state attenti mentre le cercate nella speranza di catturarle.

I Blacephalon sono le uniche Ultracreature comuni di tipo Spettro ad oggi note, e la loro insolita fisionomia testimonia le proprietà ultraterrene che possiedono. Anziché essere costituiti da una forma di tessuto vivente noto, il corpo dei Blacephalon è composto da energia spirituale altamente condensata e solidificata in una forma fisica mai vista sulla faccia del pianeta, il che non solo va a spiegare la loro massa incredibilmente bassa nonostante le loro dimensioni, ma anche le abilità caratteristiche degli Spettri che anche loro possiedono, spiegando il perché della loro classificazione, ma ciò che veramente distingue i Blacephalon sono le loro capacità ed abilità legate al tipo Fuoco, visto che sono pochi gli Spettri capaci di generare delle fiamme con altrettanta facilità. La maggior parte dei loro attacchi di tipo Fuoco sembra sia dovuta ad un gas infiammabile prodotto dal foro dove dovrebbe esserci il collo, che poi viene incendiato con una piccola esplosione d'energia spirituale caricata, tuttavia c'è un attacco che viene eseguito in maniera molto differente. I Blacephalon sono le uniche Ultracreature non leggendarie (assieme ai Kartana) ad avere una mossa peculiare, in questo caso Sbalorditesta, e la sua incredibile potenza la rende un'arma devastante da usare in combattimento. Differentemente dalla maggior parte degli esseri viventi, il nucleo del sistema nervoso centrale di queste creature, o qualunque cosa abbiano al suo posto, si trova all'interno del loro sottile torso, e l'unica cosa davvero importante presente nella loro testa sono gli occhi, che sono le piccole palle gialle presenti ai lati della testa. Dato che la testa è collegata al corpo semplicemente da una flebile connessione d'energia spirituale e da nulla di fisico, questi possono facilmente manipolare la sua posizione anche solo per inquietare i nemici, perciò sono perfettamente in grado di decapitarsi tagliando questo legame per poi usare la testa come fosse un proiettile; normalmente questo attacco sembrerebbe inutile dato che la testa non solo è intangibile, ma l'utilizzatore deve anche sacrificare il 50% delle sue forze combattive per farsi ricrescere una nuova testa. In realtà, questa tecnica è a dir poco mortale, visto che una volta che la testa viene lanciata essa esploderà, causando una massiccia deflagrazione di luci non appena entra in contatto con il bersaglio. Ciò è dovuto al fatto che l'esterno della testa è ricoperto da una secrezione che esplode al contatto a forma di piccole sfere colorate che ne decorano la superficie, e sebbene l'esplosivo sia sufficientemente stabile da poter essere leggermente manipolato, se viene applicata sufficiente forza va a causare una violenta reazione di decomposizione termica, che causerà l'esplosione della testa seguita da un coreografico spettacolo di luci dovuti alla presenza di alluminio, cloruro di calcio, carbonato di stronzio e cloruro di rame contenuti nelle piccole strutture a sfera, che danno l'illusione che siano solide. Di sicuro è uno degli attacchi Fuoco più potenti esistenti, specie considerando l'enorme potenza con cui riescono ad usare gli attacchi speciali; come se non bastasse, il potenziamento dell'Ultraboost avvenuto negli esemplari non appena arrivati nel nostro universo a causa dell'elevata esposizione all'Ultraenergia, ha ulteriormente incrementato la potenza dei loro attacchi speciali (che è raddoppiata rispetto alla norma).

Dato che il loro corpo è molto sottile e non sono molto resistenti, questi esseri prediligono un approccio più offensivo, sfruttando la loro agilità al massimo, perciò hanno dovuto trovare un modo subdolo per ottenere le energie di cui hanno bisogno per sopravvivere. Proprio come altri Spettri, queste creature si nutrono principalmente di energia vitale e devono farlo regolarmente, specie perché il loro corpo condensato necessita di una grande quantità d'energia per auto-rigenerarsi dai danni che i loro stessi attacchi potrebbero causare. Non appena queste creature s'imbattono in una preda adeguata per potersi nutrire, si abbasseranno a terra, scivolando silenziosamente e cercando di mantenere la testa quanto più eretta possibile per evitare di scatenare un'esplosione prima del previsto; una volta che si trovano alle spalle della vittima, essi si decapitano silenziosamente per poi lanciare la testa contro il bersaglio, l'esplosione risultante il più delle volte è sufficiente per stordire la preda, dando al Blacephalon l'occasione di avvinghiarsi su di essa per assorbirne una grande quantità d'energia vitale, per poi scivolare via altrettanto rapidamente. Danneggiarli è alquanto difficile, visto che il loro corpo sottile e la loro agilità permettono loro di muoversi e ruotare rapidamente per schivare gli attacchi, spesso dando l'impressione che stiano danzando per prendersi gioco del nemico, il che li rende Pokémon divertenti da allenare ma anche pericolosi, visto che sono soliti far esplodere la loro testa per compiere qualche scherzo abbastanza comunemente, ciò non solo li porta a sprecare inutilmente le proprie forze combattive di cui hanno bisogno, ma anche ad indebolirsi fin troppo prima che debbano usare veramente la loro mossa peculiare, rendendo i Blacephalon una potenziale minaccia tanto per il suo allenatore quanto per i suoi avversari, perciò è un comportamento che dev'essere corretto rapidamente, altrimenti potrebbe causare disastri anche abbastanza frequentemente.

Dall'aspetto spensierato ed implacabilmente devastanti nei combattimenti più offensivi, i Blacephalon sono indubbiamente mostri intriganti capaci di far pesare davvero uno scontro, nonostante il loro poco peso, spesso con risultati esplosivi. Essendo i Pokémon Fuoco e Spettro con il più alto attacco speciale (escludendo le MegaEvoluzioni) e possedendo un attacco capace di lasciare ben più che un semplice mal di testa, è consigliato per qualsiasi allenatore non farsi ingannare dal loro aspetto colorato, se vogliono mantenere i propri Pokémon al sicuro. Anche se non si dovesse avere intenzione di affrontarli, è sempre bene stare attenti anche durante i momenti di svago: portarne uno in una festa di compleanno per bambini potrebbe sembrare una buona idea, ma è meglio tener d'occhio questi clown demoniaci, altrimenti con il loro prossimo trucco potrebbero rendere quella stessa festa l'ultima per il festeggiato!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Ma quant'è bello Charmeleon? Charizard poi *^* Amo la Mega Y *A*


Ecco le correzioni per Charmeleon, meglio stare al passo, sennò le correzioni si accumulano!


 



"vive (non so se manca un pezzo o cosa, ma se cominci così la frase, allora metti la maiuscola :3) nei pressi dei vulcani e nelle montagne scoscese della regione di Kanto."

 

", (metterei un punto o punto e virgola) se non si riesce a sopportare il calore della loro coda, è consigliabile allontanarsi da loro (non è necessario, anche perché è un'ulteriore ripetizione di "loro"), specialmente se siete il loro allenatore!"

 

"loro (non serve) tendono ad oscillare la coda in modo che essi siano titubanti ad usare attacchi fisici (ciò conferisce un'[niente apostrofo] altro vantaggio nei Charmeleon che invece tendono ad usare attacchi a lunga distanza)"

 

"tuttavia i Charmeleon volendo (io lo toglierei, l'hai già  messo prima e non è necessario) possono sfruttare anche la loro forza fisica per attaccare i nemici con i loro affilati artigli"

 

"La differenza principale che hanno con i (una i di troppo) la loro pre-evoluzione giocosa"

 

"infatti loro (non serve) useranno qualsiasi tattica possibile pur di ottenere la vittoria, anche se questo significa (significasse) disobbedire al proprio allenatore"

 

"Siccome loro (non serve) godono di vincere (mmm non è bellissimo da sentire/leggere, potremmo dire: "Siccome si esaltano per le loro vittorie"), accade anche che dopo una battaglia loro (non serve) si mettano a cercare Pokémon selvatici da (con cui) poter fare una breve battaglia, ma fortunatamente loro (non serve) non uccidono gli avversari."

 

"Quando vengono sconfitti, loro (non è necessario) si infuriano a tal punto che la fiamma della loro coda ottiene una colorazione bluastra"

 

"ciò può causare la perdita di controllo delle camere di combustione, causando continui sputi di fuoco incontrollati, ciò può (è ripetuto, potresti cambiare e mettere ad esempio: e potrebbe risultare [...]") risultare estremamente pericoloso, specialmente durante le lotte multiple che (in cui/nelle quali) potrebbero ferire perfino i suoi compagni, quindi è meglio non usarli in questi tipi di battaglie se non estremamente necessario."

 

"l'unica soluzione è lo scambio, (io metterei un due punti)"


 

Ecco qua :3 Aspetto Charizard *^*

Modificato da ~Giuls92

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

 

Ma quant'è bello Charmeleon? Charizard poi *^* Amo la Mega Y *A*

Ecco le correzioni per Charmeleon, meglio stare al passo, sennò le correzioni si accumulano!

 

"vive (non so se manca un pezzo o cosa, ma se cominci così la frase, allora metti la maiuscola :3) nei pressi dei vulcani e nelle montagne scoscese della regione di Kanto."

 

", (metterei un punto o punto e virgola) se non si riesce a sopportare il calore della loro coda, è consigliabile allontanarsi da loro (non è necessario, anche perché è un'ulteriore ripetizione di "loro"), specialmente se siete il loro allenatore!"

 

"loro (non serve) tendono ad oscillare la coda in modo che essi siano titubanti ad usare attacchi fisici (ciò conferisce un'[niente apostrofo] altro vantaggio nei Charmeleon che invece tendono ad usare attacchi a lunga distanza)"

 

"tuttavia i Charmeleon volendo (io lo toglierei, l'hai già  messo prima e non è necessario) possono sfruttare anche la loro forza fisica per attaccare i nemici con i loro affilati artigli"

 

"La differenza principale che hanno con i (una i di troppo) la loro pre-evoluzione giocosa"

 

"infatti loro (non serve) useranno qualsiasi tattica possibile pur di ottenere la vittoria, anche se questo significa (significasse) disobbedire al proprio allenatore"

 

"Siccome loro (non serve) godono di vincere (mmm non è bellissimo da sentire/leggere, potremmo dire: "Siccome si esaltano per le loro vittorie"), accade anche che dopo una battaglia loro (non serve) si mettano a cercare Pokémon selvatici da (con cui) poter fare una breve battaglia, ma fortunatamente loro (non serve) non uccidono gli avversari."

 

"Quando vengono sconfitti, loro (non è necessario) si infuriano a tal punto che la fiamma della loro coda ottiene una colorazione bluastra"

 

"ciò può causare la perdita di controllo delle camere di combustione, causando continui sputi di fuoco incontrollati, ciò può (è ripetuto, potresti cambiare e mettere ad esempio: e potrebbe risultare [...]") risultare estremamente pericoloso, specialmente durante le lotte multiple che (in cui/nelle quali) potrebbero ferire perfino i suoi compagni, quindi è meglio non usarli in questi tipi di battaglie se non estremamente necessario."

 

"l'unica soluzione è lo scambio, (io metterei un due punti)"

 

Ecco qua :3 Aspetto Charizard *^*

 

CORRETTO :D

Cmq finalmente sono libero XD posso scrivere quello che voglio in modo che possiate vedere gli aggiornamenti in tempo reale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Zarxiel va bene se.faccio un lavoro del genere per i pokemon ghiaccio?

Va bene, se vuoi ti posso anche dare una mano :) magari prova a fare una cosa come la mia così facciamo una cosa con TUTTI i Pokémon esistenti :P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Grande! ^-^

 

Comunque ho letto l'analisi di Charmeleon, e si, è proprio un pokemon con la testa calda xD L'anime diciamo che la rappresentato bene ;)

Adesso sono curioso di vedere Charizard!!

Charizard parlerò pure delle 2 megaevo :P

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Se qualcuno la fa di tipo psico pensate per Mewtwo...

Mewtwo sarà  una cosa gigantesca, xke i leggendari già  di per se sono giganteschi, Mewtwo inoltre avrà  2 Megaevo, quindi credo che sarebbe l'analisi più lunga in assoluto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Crea un account o accedi per commentare

E' necessario essere iscritto a Pokémon Millennium per poter commentare

Crea adesso un account

Registra un nuovo account nella nostro forum. E' semplice!

Crea un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui!

Accedi adesso

  • Utenti nella discussione   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.