Vai al commento
Lotteria di Natale
 I piccoli aiutanti di Babbo Birdale

Recommended Posts

Inviato (modificato)

Premetto che tutti i leak e rumor presi in considerazione per dire ciò che segue sono già stati analizzati da @Cydonia

 

Siamo, teoricamente, alle porte di un annuncio dei nuovi giochi Pokémon e io come molti di voi, ho seguito con attenzione tutte le indiscrezioni trapelate, quelle false e anche quelle più credibili.
Tutte (o quasi) queste informazioni sono state analizzate dal canale Pokémon Millenium su YouTube da Cydonia e Chiara.

 

Tra gli elementi che ormai sembrano essere sicuramente presenti nei nuovi titoli abbiamo:
- Contrapposizione tra vecchio e nuovo
- Reboot del franchise
- Importante influenza di Kanto e di tutto ciò che riguarda la prima generazione
Inoltre, seppur non confermato da tutti i leaker, si è parlato di Ultracreature, che addirittura sarebbero state originariamente pensate proprio per i giochi su Switch, ed è proprio questo il punto che voglio approfondire.

 

Le ultracreature presenti in S/L e US/UL sono poche e poco approfondite all'interno dei giochi, tanto che molte cose riguardo ad esse sono state scoperte studiandole da noi giocatori talvolta aiutati da guide ufficiali e descrizioni del Pokédex.
Non so se saremo tutti d'accordo ma secondo me è chiaro che le UC in settima generazione sono state un ''esperimento'' da parte degli sviluppatori per vedere la reazione della community riguardo la loro entrata in scena, e talvolta capire come gestirle successivamente.
Se ricordate il periodo ''hype'' che ha preceduto Sole e Luna, un dettaglio è stato notato da tutti e forse troppo presto dimenticato: tutte le UC che hanno almeno un piccolo momento di celebrità nella storia dei giochi sono riconducibili a personaggi protagonisti dei giochi stessi.
Ricordiamo la somiglianza estetica di UC01 Parasitus (Nihilego) con Lylia, per esempio, o quella di UC02 Elegantia (Pheromosa) con sua madre Samina.
Questo dettaglio è tanto, troppo rilevante, per non avere un peso sulla story line, il motivo è uno solo, così come lo strano ninnolo fu l'indizio in ORAS per aiutarci a capire il futuro del videogioco questo dettaglio, secondo me, è l'indizio da analizzare per Pokémon su Switch.

 

Si è parlato di reboot del franchise, di contrapposizione tra vecchio e nuovo... un leaker afferma di aver visto gli starter nuovi e che essi non sembrino quasi dei pokémon e inoltre circola una demo aziendale in cui si vedono chiaramente i pokémon di Kanto, è ora di venire al dunque...
Immaginate un gioco in cui ci sono i personaggi di Kanto, un gioco la cui storia è in qualche modo riconducibile a quella giocata ormai 20 anni fa, una regione in cui i pokémon esistono, almeno quelli di Kanto, MA IN CUI I POKÉMON NON SONO PIÙ PROTAGONISTI.

 

Forse vi sto chiedendo tanto ma fate uno sforzo, le UC potrebbero essere protagoniste del nuovo gioco, così come l'indizio su S/L ci ha fatto capire facendole somigliare a personaggi protagonisti, andandosi ad affiancare agli ormai vecchi mostriciattoli carini a cui siamo abituati.

 

Recentemente un utente Twitter chiamato @NintenDaan, reporter olandese che lavora per diverse realtà di tutto rispetto tra cui GAMEXPLAIN, si è sbilanciato con dichiarazioni che farebbero pensare che abbia già informazioni sui nuovi titoli, tra cui l'affermazione che i nuovi  giochi non siano una vera e propria Ottava Generazione e che non si allontanino molto come esperienza a quella dei primi titoli Pokémon di 20 anni fa.

Come potrebbe essere considerata Ottava Generazione quella che è a tutti gli effetti la Prima Generazione di UC?

 

Immaginate Una regione in cui pokémon e umani vivono in simbiosi, una regione in cui nessun pokémon è al centro delle attenzioni poiché ormai conosciuti e registrati nei Pokédex dagli studiosi del luogo, un luogo in cui nessun pokémon è nel mirino del team malvagio perché ormai deboli rispetto la nuova concorrenza, vi ricordo di avere già affrontato i boss di tutti i team e la presenza del leggendario Mewtwo del team di Giovanni.

Le UC sarebbero il centro dell'attenzione nei nuovi titoli, ecco la contrapposizione tra vecchio e nuovo, ecco il reboot del franchise.
La differenza tra ultracreature e pokémon non sta solo nel nome e nella loro provenienza, le UC sono disegnate in modo completamente diverso, sono in un certo senso meno infantili, sono più aggressive nei confronti degli umani e la missione del protagonista di ricercarle, sconfiggerle o catturarle e registrarle nel database del Pokédex avrebbe più senso che continuare a registrare gli ormai vecchi pokémon attribuendo al bimbo che funge da protagonista della storia compiti che sembrano ormai banali e privi di logica.
Tuttavia questo non esclude la possibilità di catturare e allenare pokémon e magari l'introduzione di nuove creature.

 

Nuovi protagonisti, nuovo combat system, nuova nascita e forse... nuovo titolo?... perchè ad oggi ancora nessuna informazione sui nuovi titoli, nessun nome in codice?... che ''Pokémon'' d'ora in avanti sia solo il sottotitolo della nuova saga?
Forse sono solo fantasie e deliri dovuti all'hype ma se così non fosse cosa ne pensate?

Se la teoria vi sembra interessante parlatene, mi interessano molto le vostre considerazioni e magari anche la tua @Cydonia
 

- Tethu.

Modificato da Tethu

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme


è molto bella come teoria. praticamente le uc diventerebbero i nuovi pokè e quelli "vecchi" solo animali da compagnia. sarebbe interessante come cosa, soprattutto per vedere come GF si comporta coi primi 800 e qualcosa 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
2 ore fa, xavierluca ha scritto:

è molto bella come teoria. praticamente le uc diventerebbero i nuovi pokè e quelli "vecchi" solo animali da compagnia. sarebbe interessante come cosa, soprattutto per vedere come GF si comporta coi primi 800 e qualcosa 

 

Potrebbero tenere una generazione di "animali da compagnia" per gioco... mantenendo solo i pokémon di Kanto in questi nuovi giochi.

Sarebbe un modo per provare a resettare il mondo Pokémon.

Negli ultimi due anni sono stati regalati tramite eventi mensili tantissimi pokémon rari e leggendari, io la interpreto un po' come un "prendete, sfruttateli e divertitevi con questi Arceus e Darkray lvl100 per questi due anni perché poi si riinizia da zero e se volete il nuovo mostriciattolo misterioso dovrete provare a usare Forza sul camioncino di turno (pochi la capiranno)"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
1 minuto fa, Tethu ha scritto:

 

Potrebbero tenere una generazione di "animali da compagnia" per gioco... mantenendo solo i pokémon di Kanto in questi nuovi giochi.

Sarebbe un modo per provare a resettare il mondo Pokémon.

Negli ultimi due anni sono stati regalati tramite eventi mensili tantissimi pokémon rari e leggendari, io la interpreto un po' come un "prendete, sfruttateli e divertitevi con questi Arceus e Darkray lvl100 per questi due anni perché poi si riinizia da zero e se volete il nuovo mostriciattolo misterioso dovrete provare a usare Forza sul camioncino di turno (pochi la capiranno)"

 

secondo me resettare 20 anni di mostriciattoli sarebbe uno spreco enorme, moltissimi smetterebbero di giocare dato che c'è gente che c'è nata e cresciuta coi pokè (io compreso). io sono 97 e sinceramente ho iniziato a giocare quando è uscito il primo gioco pokè e mi sono sempre passato di gen in gen i mostriciattoli che ho catturato e allenato personalmente , arrivando a collezionarne 250 circa di normali e altri 150 di leggendari. vedermi cancellare così tutta la mia vita pokè sarebbe troppo un duro colpo. 

per la questione degli eventi hai pienamente ragione, d'altronde ora te li regalano e li ritiri dal postino in un centro pokè, ma io vorrei tanto tornare a fare quei labirinti o doverli andare a prendere con strumenti evento (come penso quasi tutti)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
34 minuti fa, xavierluca ha scritto:

 

secondo me resettare 20 anni di mostriciattoli sarebbe uno spreco enorme, moltissimi smetterebbero di giocare dato che c'è gente che c'è nata e cresciuta coi pokè (io compreso). io sono 97 e sinceramente ho iniziato a giocare quando è uscito il primo gioco pokè e mi sono sempre passato di gen in gen i mostriciattoli che ho catturato e allenato personalmente , arrivando a collezionarne 250 circa di normali e altri 150 di leggendari. vedermi cancellare così tutta la mia vita pokè sarebbe troppo un duro colpo. 

per la questione degli eventi hai pienamente ragione, d'altronde ora te li regalano e li ritiri dal postino in un centro pokè, ma io vorrei tanto tornare a fare quei labirinti o doverli andare a prendere con strumenti evento (come penso quasi tutti)

 

Anche io gioco a Pokémon da sempre, anche io mi porto dietro centinaia di pokémon da anni e anche io ci sono affezionato, ma ammetto che a volte mi ritrovo a giocare i giochi nuovi solo per inerzia e per affetto al brand, senza quella curiosità e quella passione che mi spingeva un tempo.

Potrebbe significare che sono cresciuto io, oppure, secondo me più probabile, che sia cresciuto troppo poco il gioco.

I meccanismi, seppure vengano introdotte sempre delle novità sono gli stessi anno dopo anno: si prende uno dei tre starter, si sa che ha tre evoluzioni e che evolve più o meno al 18 e poi più o meno al 34, si sa che ci saranno delle quest da completare in modo routinario per poi accedere alla lega, si sa che la storia gira intorno al leggendario di copertina.... insomma il gioco bene o male è sempre quello.

Il successo di Breath of the Wild sta nella buona riuscita degli sviluppatori nell'avere reinventato il brand e penso sia proprio ciò di cui ha bisogno Pokémon, per mantenere in vita un franchise ormai così vecchio bisogna saperlo reinventare mantenendo alcuni parametri che hanno incantato i giocatori per 20 anni ma aggiornandolo secondo gli standard dei videogame attuali per essere accattivanti al pubblico che gli si avvicina adesso.

Inoltre Pokémon ha bisogno di fare questo cambiamento in modo più drastico e frequente confronto a giochi come Super Mario perchè vengono pubblicati titoli a cadenza quasi annuale e perchè i giochi sono lunghi e decisamente più complessi rispetto un platform in cui conta solo la abilità del giocatore.

Per quanto riguarda i pokémon che ci portiamo dietro da anni, immagina di essere un ragazzino che si avvicina al gioco ora, io sarei scoraggiato ad avvicinarmi a un gioco in cui tutti i giocatori si portano dietro i proprio progressi da anni... tuttavia se diventassero ''animali da compagnia'' con una importanza inferiore rispetto a quella che hanno avuto fin ora, passerebbero in secondo piano, non darebbero fastidio ai nuovi e renderebbe felice noi poterli portare al nostro fianco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
2 minuti fa, Tethu ha scritto:

 

Anche io gioco a Pokémon da sempre, anche io mi porto dietro centinaia di pokémon da anni e anche io ci sono affezionato, ma ammetto che a volte mi ritrovo a giocare i giochi nuovi solo per inerzia e per affetto al brand, senza quella curiosità e quella passione che mi spingeva un tempo.

Potrebbe significare che sono cresciuto io, oppure, secondo me più probabile, che sia cresciuto troppo poco il gioco.

I meccanismi, seppure vengano introdotte sempre delle novità sono gli stessi anno dopo anno: si prende uno dei tre starter, si sa che ha tre evoluzioni e che evolve più o meno al 18 e poi più o meno al 34, si sa che ci saranno delle quest da completare in modo routinario per poi accedere alla lega, si sa che la storia gira intorno al leggendario di copertina.... insomma il gioco bene o male è sempre quello.

Il successo di Breath of the Wild sta nella buona riuscita degli sviluppatori nell'avere reinventato il brand e penso sia proprio ciò di cui ha bisogno Pokémon, per mantenere in vita un franchise ormai così vecchio bisogna saperlo reinventare mantenendo alcuni parametri che hanno incantato i giocatori per 20 anni ma aggiornandolo secondo gli standard dei videogame attuali per essere accattivanti al pubblico che gli si avvicina adesso.

Inoltre Pokémon ha bisogno di fare questo cambiamento in modo più drastico e frequente confronto a giochi come Super Mario perchè vengono pubblicati titoli a cadenza quasi annuale e perchè i giochi sono lunghi e decisamente più complessi rispetto un platform in cui conta solo la abilità del giocatore.

Per quanto riguarda i pokémon che ci portiamo dietro da anni, immagina di essere un ragazzino che si avvicina al gioco ora, io sarei scoraggiato ad avvicinarmi a un gioco in cui tutti i giocatori si portano dietro i proprio progressi da anni... tuttavia se diventassero ''animali da compagnia'' con una importanza inferiore rispetto a quella che hanno avuto fin ora, passerebbero in secondo piano, non darebbero fastidio ai nuovi e renderebbe felice noi poterli portare al nostro fianco.

 

se renderanno i vecchi pokè come animali da compagnia (tutti, non solo la prima gen) e passabili dalla banca da ultrasole/ultraluna a i giochi su switch, non c'è problema. i giocatori di vecchia data avranno comunque 20 anni di pokèmon appresso e i nuovi giocatori potranno giocare ad un gioco pokè senza sclerare nel trovare 800 e passa pokè per il dex. 

io sinceramente prendo i giochi pokè perchè sono gli unici videogame a cui gioco, quindi anche mantenessero lo stesso format per altri 20-30 anni continuerei a prenderli.

più che semplici i giochi, sono tutte le info in giro. cioè sono diventati più semplici nelle ultime generazioni, ma sono tutte le info in giro che lo semplificano. mi ricordo nelle prime generazioni dove per superare un labirinto,  provare a catturare mew, volare sulla luna al 1000° razzo dovevi continuare a provare, chiedere ad amici e cose del genere. ora invece non riesci a superare un deserto e ti basta scrivere "deserto haina" su internet e trovi milioni di guide, video e cose del genere che te lo fanno superare. a mio parere, se si provasse a dare ad un bambino un gioco della prima generazione ed uno della settima (tralasciano l'odioso rotomdex) e gli dici che lo deve superare senza internet, deve impegnarsi (in modo minore nel secondo caso, ma comunque deve impegnarsi) . 

non lo considero tanto ripetitivo il gioco, in quanto è nelle sue caratteristiche avere tre starter acqua-fuoco-erba che si evolvono al 16-17-18 e poi al 36, il pokè volante nei primi percorsi, il coleo dei primi percorsi, le 8 palestre e poi la lega. il gioco si basa su queste caratteristiche. ovvio che devono inserire delle novità (vedi mega e mosse z), però la base è quella per forza. a me sinceramente piacerebbe che riprendessero certe cose "passate", tipo l'evo di pokèmon vecchi, i baby, le nuove evo, le stesse mega introdotte in 6° e dimenticante in 7°.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
6 ore fa, xavierluca ha scritto:

 

se renderanno i vecchi pokè come animali da compagnia (tutti, non solo la prima gen) e passabili dalla banca da ultrasole/ultraluna a i giochi su switch, non c'è problema. i giocatori di vecchia data avranno comunque 20 anni di pokèmon appresso e i nuovi giocatori potranno giocare ad un gioco pokè senza sclerare nel trovare 800 e passa pokè per il dex. 

io sinceramente prendo i giochi pokè perchè sono gli unici videogame a cui gioco, quindi anche mantenessero lo stesso format per altri 20-30 anni continuerei a prenderli.

più che semplici i giochi, sono tutte le info in giro. cioè sono diventati più semplici nelle ultime generazioni, ma sono tutte le info in giro che lo semplificano. mi ricordo nelle prime generazioni dove per superare un labirinto,  provare a catturare mew, volare sulla luna al 1000° razzo dovevi continuare a provare, chiedere ad amici e cose del genere. ora invece non riesci a superare un deserto e ti basta scrivere "deserto haina" su internet e trovi milioni di guide, video e cose del genere che te lo fanno superare. a mio parere, se si provasse a dare ad un bambino un gioco della prima generazione ed uno della settima (tralasciano l'odioso rotomdex) e gli dici che lo deve superare senza internet, deve impegnarsi (in modo minore nel secondo caso, ma comunque deve impegnarsi) . 

non lo considero tanto ripetitivo il gioco, in quanto è nelle sue caratteristiche avere tre starter acqua-fuoco-erba che si evolvono al 16-17-18 e poi al 36, il pokè volante nei primi percorsi, il coleo dei primi percorsi, le 8 palestre e poi la lega. il gioco si basa su queste caratteristiche. ovvio che devono inserire delle novità (vedi mega e mosse z), però la base è quella per forza. a me sinceramente piacerebbe che riprendessero certe cose "passate", tipo l'evo di pokèmon vecchi, i baby, le nuove evo, le stesse mega introdotte in 6° e dimenticante in 7°.

Quoto tutto e aggiungo che già non ne posso più delle Uc... ritrovarmele in un nuovo gioco vorrebbe dire per me allontanarmi dal brand. Le trovo così orride 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
8 ore fa, sealheart ha scritto:

Quoto tutto e aggiungo che già non ne posso più delle Uc... ritrovarmele in un nuovo gioco vorrebbe dire per me allontanarmi dal brand. Le trovo così orride 

 

che tolgano le uc ora non penso proprio, se davvero erano state progettate per switch e inserito poi anche nei giochi di 7°. se saranno i nuovi pokè, vorrei fossero più compatte, non con altezze spropositate o pesi eccessivi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
4 ore fa, xavierluca ha scritto:

 

che tolgano le uc ora non penso proprio, se davvero erano state progettate per switch e inserito poi anche nei giochi di 7°. se saranno i nuovi pokè, vorrei fossero più compatte, non con altezze spropositate o pesi eccessivi.

 

Se le facessero piccoline e carine alla fine sarebbero solo dei pokémon come gli altri... secondo me dovremo aspettarcele brutte e minacciose come Guzzlord, dopotutto rappresentano degli invasori di altri mondi che minacciano l'esistenza di umani e pokémon

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Per me le UC saranno parte fondamentale della trama, anche se non credo in modo così marcato come descritto da te. Il mistero della fisionomia delle UltraCreature é qualcosa che mi affascina dal giorno in cui hanno rivelato Phero. che è palesemente ad immagine e somiglianza di Samina. Spero che in questo nuovo gioco si approfondisca questo e molti altri segreti celati dalle UC.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
3 ore fa, TheDarkCharizard ha scritto:

Per me le UC saranno parte fondamentale della trama, anche se non credo in modo così marcato come descritto da te. Il mistero della fisionomia delle UltraCreature é qualcosa che mi affascina dal giorno in cui hanno rivelato Phero. che è palesemente ad immagine e somiglianza di Samina. Spero che in questo nuovo gioco si approfondisca questo e molti altri segreti celati dalle UC.

 

Speriamo non finiscano come AZ insomma ahah

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Molto interessante la tua teoria e sono d'accordissimo sul fatto che le UC su sole e luna sono state un esperimento da parte di GF.

Per il resto non sono molto d'accordo o meglio, non mi piacerebbe un gioco dove le UC fanno da padrone. :dead: 

Secondo me ci sarà una Kanto nuova, con Pokémon nuovi e come per sole e luna le UC che minacciano l'ecosistema. Mi spiego meglio: mi immagino una Kanto diversa ma con piccoli riferimenti al passato (quindi alla fine si avrà una regione nuova ma con piccole sfumature vecchie), dei Pokémon nuovi e, alla fine, invece dei leggendari ci saranno le UC (infatti mi immagino che nella copertina del gioco ci sarà una UC).

In fondo il gioco non cambierà di molto, ma ci sarà questo nuovo inizio, magari condito con un battle system diverso, nuovi e vecchi personaggi insieme, il ritorno delle palestre (quanto ci spero :XD:) e magari un gioco più complesso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)
On 4/5/2018 at 17:08, Tethu ha scritto:


Inoltre, seppur non confermato da tutti i leaker, si è parlato di Ultracreature, che addirittura sarebbero state originariamente pensate proprio per i giochi su Switch, ed è proprio questo il punto che voglio approfondire.

 

Le ultracreature presenti in S/L e US/UL sono poche e poco approfondite all'interno dei giochi, tanto che molte cose riguardo ad esse sono state scoperte studiandole da noi giocatori talvolta aiutati da guide ufficiali e descrizioni del Pokédex.
Non so se saremo tutti d'accordo ma secondo me è chiaro che le UC in settima generazione sono state un ''esperimento'' da parte degli sviluppatori per vedere la reazione della community riguardo la loro entrata in scena, e talvolta capire come gestirle successivamente.

Sinceramente io non credo molto a questo fatto che le UC erano state pensate per Switch. È una supposizione di Cydonia, ma non ci sono prove concrete. Sono molto ben inserite nel gioco e nella sua storia e trovo difficile pensare che abbiano stravolto l'idea di SM per metterci dentro dei pokemon alieni. È più probabile che abbiano realizzato SM con le UC per abituare i giocatori all'idea di Pokémon diversi dal solito, in visto di qualche progetto futuro particolare (Switch).

 

Rispondi

Se ricordate il periodo ''hype'' che ha preceduto Sole e Luna, un dettaglio è stato notato da tutti e forse troppo presto dimenticato: tutte le UC che hanno almeno un piccolo momento di celebrità nella storia dei giochi sono riconducibili a personaggi protagonisti dei giochi stessi.
Ricordiamo la somiglianza estetica di UC01 Parasitus (Nihilego) con Lylia, per esempio, o quella di UC02 Elegantia (Pheromosa) con sua madre Samina.
Questo dettaglio è tanto, troppo rilevante, per non avere un peso sulla story line, il motivo è uno solo, così come lo strano ninnolo fu l'indizio in ORAS per aiutarci a capire il futuro del videogioco questo dettaglio, secondo me, è l'indizio da analizzare per Pokémon su Switch.

Non capisco in che modo la somiglianza tra UC e Lilia/Samina possa essere un indizio di un gioco futuro come lo strano ninnolo lo è stato in XY per SM. Quest'ultimo è un oggetto, che in teoria dovrebbe rappresentare i Tapu di Alola portato da un viaggiatore a Kalos, rivelando così la presenza del progetto niji già al tempo di XY. La somiglianza tra Nihilego e Lilya, entrambi personaggi di SM, cosa dovrebbero rappresentare? Che nel gioco di Switch i pokemon saranno simili agli umani? Che il protagonista è Lylia con un pokemon che le somiglia? Cioè non capisco il nesso logico, capisco cosa vuoi dire, ma non credo abbia alcun senso. La somiglianza tra loro non rivela nulla.

 

Rispondi

Si è parlato di reboot del franchise, di contrapposizione tra vecchio e nuovo... un leaker afferma di aver visto gli starter nuovi e che essi non sembrino quasi dei Pokémon e inoltre circola una demo aziendale in cui si vedono chiaramente i Pokémon di Kanto, è ora di venire al dunque...
Immaginate un gioco in cui ci sono i personaggi di Kanto, un gioco la cui storia è in qualche modo riconducibile a quella giocata ormai 20 anni fa, una regione in cui i pokemon esistono, almeno quelli di Kanto, MA IN CUI I POKÉMON NON SONO PIÙ PROTAGONISTI.

 

Forse vi sto chiedendo tanto ma fate uno sforzo, le UC potrebbero essere protagoniste del nuovo gioco, così come l'indizio su S/L ci ha fatto capire facendole somigliare a personaggi protagonisti, andandosi ad affiancare agli ormai vecchi mostriciattoli carini a cui siamo abituati.

L'idea potrebbe non essere così sbagliata, ma sarebbe un osare molto da parte della GF secondo me. Per quanto possano essere interessanti le UC (non tutte), lo stile è completamente diverso da Pokémon e anche il concept alla base. Se queste dovessero diventare il focus del brand, sarebbe un cambiamento drastico che si allontanerebbe molto da quello che è diventato Pokemon. Non dico che non è possibile, anzi...i pokemon erano inizialmente dei mostri, il loro concept era tendenzialmente mostruoso (basti pensare agli sprite di Pinsir, Golduck, Fearow, Nidoking, Golbat, Scyther), erano esseri ancora poco conosciuti, misteriosi con poteri pazzeschi, e ora come ora le UC sono ciò che più si avvicina a questo concetto, in quanto lo stile dei pokemon si è addolcito molto in questi 20 anni, in cui sono stati studiati, conosciuti e sono diventati partner, compagni, amici fidati degli allenatori. Però dovrebbero comunque inserire delle UC allo stadio base carine, come Poipole, e non lasciare solo UC stile Buzzowole o Xurkitree o lo stesso Naganadel...    - continua nel prossimo commento - :)

 

Rispondi

 

Immaginate Una regione in cui pokemon e umani vivono in simbiosi, una regione in cui nessun pokémon è al centro delle attenzioni poiché ormai conosciuti e registrati nei pokédex dagli studiosi del luogo, un luogo in cui nessun pokémon è nel mirino del team malvagio perché ormai deboli rispetto la nuova concorrenza, vi ricordo di avere già affrontato i boss di tutti i team e la presenza del leggendario Mewtwo del team di Giovanni.

Le UC sarebbero il centro dell'attenzione nei nuovi titoli, ecco la contrapposizione tra vecchio e nuovo, ecco il reboot del franchise.
La differenza tra ultracreature e pokémon non sta solo nel nome e nella loro provenienza, le UC sono disegnate in modo completamente diverso, sono in un certo senso meno infantili, sono più aggressive nei confronti degli umani e la missione del protagonista di ricercarle, sconfiggerle o catturarle e registrarle nel database del pokédex avrebbe più senso che continuare a registrare gli ormai vecchi pokémon attribuendo al bimbo che funge da protagonista della storia compiti che sembrano ormai banali e privi di logica.
Tuttavia questo non esclude la possibilità di catturare e allenare pokémon e magari l'introduzione di nuove creature.

 

L'idea come ho detto è fattibilissima, ricordo, infatti, che Sugimori (credo) in un'intervista al tempo di XY disse, parlando di nuove generazioni, che Pokemon sarebbe tornato alle origini, cosa che non è avvenuta certo in SM, ma il concept alla base di UC in effetti richiama quello alla base della prima generazione. Mi dispiacerebbe però se gli 800 Pokemon conosciuti, visti e catturati fino ad oggi fossero messi in disparte d'ora in poi, a meno che Pokemon Switch non sia un gioco stile XD sul gamecube, cioè il gioco dei pokemon parallelo ai giochi principale ma su console fissa in attesa di una nuova generazione su console interamente portatile. Mi dispiacerebbe soprattutto se lo stile dalla II alla VII dei pokemon che a me piace molto (eccezion fatta per gli stadi finali della V) fosse abbandonato.

 

 

On 5/5/2018 at 20:05, Tethu ha scritto:

 

Anche io gioco a Pokémon da sempre, anche io mi porto dietro centinaia di pokémon da anni e anche io ci sono affezionato, ma ammetto che a volte mi ritrovo a giocare i giochi nuovi solo per inerzia e per affetto al brand, senza quella curiosità e quella passione che mi spingeva un tempo.

Potrebbe significare che sono cresciuto io, oppure, secondo me più probabile, che sia cresciuto troppo poco il gioco.

I meccanismi, seppure vengano introdotte sempre delle novità sono gli stessi anno dopo anno: si prende uno dei tre starter, si sa che ha tre evoluzioni e che evolve più o meno al 18 e poi più o meno al 34, si sa che ci saranno delle quest da completare in modo routinario per poi accedere alla lega, si sa che la storia gira intorno al leggendario di copertina.... insomma il gioco bene o male è sempre quello.

Il successo di Breath of the Wild sta nella buona riuscita degli sviluppatori nell'avere reinventato il brand e penso sia proprio ciò di cui ha bisogno Pokémon, per mantenere in vita un franchise ormai così vecchio bisogna saperlo reinventare mantenendo alcuni parametri che hanno incantato i giocatori per 20 anni ma aggiornandolo secondo gli standard dei videogame attuali per essere accattivanti al pubblico che gli si avvicina adesso.

Inoltre Pokémon ha bisogno di fare questo cambiamento in modo più drastico e frequente confronto a giochi come Super Mario perchè vengono pubblicati titoli a cadenza quasi annuale e perchè i giochi sono lunghi e decisamente più complessi rispetto un platform in cui conta solo la abilità del giocatore.

Per quanto riguarda i pokémon che ci portiamo dietro da anni, immagina di essere un ragazzino che si avvicina al gioco ora, io sarei scoraggiato ad avvicinarmi a un gioco in cui tutti i giocatori si portano dietro i proprio progressi da anni... tuttavia se diventassero ''animali da compagnia'' con una importanza inferiore rispetto a quella che hanno avuto fin ora, passerebbero in secondo piano, non darebbero fastidio ai nuovi e renderebbe felice noi poterli portare al nostro fianco.

Opinione mia personale i meccanismi tipici dei pokemon che tu hai elencato (la scelta dello starter, l'inizio dell'esplorazione di una regione sconosciuta, la storia del leggendario, le palestre e la Lega) sono proprio ciò che voglio e cerco in un gioco pokemon, ciò che mi mette voglia di giocarci. Per quanto mi sia piaciuta la VII Generazione (anche se prima di questa c'era più necessità di un sequel di XY),  ho sentito la mancanza dell'esplorazione di un'unica regione (non un arcipelago) con le sue 8 palestre: sono tornato a giocare a Pokemon con XY e accanto ad una grossa innovazione come la grafica e le Mega ho trovato le cose classiche, che mi erano sempre piaciute, migliorate, quindi io personalmente non sento il bisogno di uno stravolgimento delle basi del brand. Sono per l'innovazione accanto alle cose tradizionali :) Zelda ha subito un grosso cambiamento diventando un open world con migliorie nei poteri di Link e aggiunte di meccaniche come il crafting marginale, ma è rimasto comunque lo stesso gioco, non c'è stato uno stravolgimento delle basi. È anche vero, come dici tu, che Pokémon a differenza di Zelda e Mario ha un gioco nuovo quasi ogni anno,  ma non trovo necessario lo stravolgimento solo per non far sentire indietro il nuovo giocatore. Dubito che ci si possa sentire scoraggiati dal non avere pokemon datati, primo perché si potrà sempre ottenere i pokemon delle vecchie generazioni in mille modi (tra cui comprandosi gli stessi vecchi giochi), due perché non avere pokemon di vecchia data non inficia in alcun modo l'esperienza di gioco. Poi bisogna vedere in cosa consiste l'essere "animali di compagnia", che mi sembra una cosa buttata lì senza ragionarci troppo: i pokémon vecchi diventerebbero degli animali da pascolo che si tengono dentro ad un recinto e si vanno a visitare di tanto in tanto o ci accompagneranno nell'avventura come dei cani senza partecipare però a battaglie, avendo comunque un ruolo estremamente marginale? 

 

On 5/5/2018 at 20:24, xavierluca ha scritto:

 

io sinceramente prendo i giochi pokè perchè sono gli unici videogame a cui gioco, quindi anche mantenessero lo stesso format per altri 20-30 anni continuerei a prenderli.

più che semplici i giochi, sono tutte le info in giro. cioè sono diventati più semplici nelle ultime generazioni, ma sono tutte le info in giro che lo semplificano. mi ricordo nelle prime generazioni dove per superare un labirinto,  provare a catturare mew, volare sulla luna al 1000° razzo dovevi continuare a provare, chiedere ad amici e cose del genere. ora invece non riesci a superare un deserto e ti basta scrivere "deserto haina" su internet e trovi milioni di guide, video e cose del genere che te lo fanno superare. a mio parere, se si provasse a dare ad un bambino un gioco della prima generazione ed uno della settima (tralasciano l'odioso rotomdex) e gli dici che lo deve superare senza internet, deve impegnarsi (in modo minore nel secondo caso, ma comunque deve impegnarsi) . 

non lo considero tanto ripetitivo il gioco, in quanto è nelle sue caratteristiche avere tre starter acqua-fuoco-erba che si evolvono al 16-17-18 e poi al 36, il pokè volante nei primi percorsi, il coleo dei primi percorsi, le 8 palestre e poi la lega. il gioco si basa su queste caratteristiche. ovvio che devono inserire delle novità (vedi mega e mosse z), però la base è quella per forza. a me sinceramente piacerebbe che riprendessero certe cose "passate", tipo l'evo di pokèmon vecchi, i baby, le nuove evo, le stesse mega introdotte in 6° e dimenticante in 7°.

Provo le stesse cose, a me fintanto che mi fanno scegliere nuovi starter fuoco-acqua-erba, esplorare una nuova regione per catturare nuovi pokemon, farmi visitare rovine dove trovo i leggendari e battere le palestre per arrivare alla Lega e nel frattempo dilettarmi in tante nuove feature, son contento :)

Il cambiamento della difficoltà è solo percepito ma non è effettivo. La prima generazione mi sembrava difficile perché non conoscevo le debolezze dei tipi e non stavo molto dietro ai soldi che ti permettevano di comprare strumenti utili come quelli curativi, poi certo qualcosa hanno semplificato, ma siamo anche cresciuti noi. Se non cambia la percezione della difficoltà dai 7 ai 27 anni c'è qualche problemino :) Anche vero però che non si possono vedere allenatori che fino alla lega hanno al massimo due pokemon in squadra...agghiacciante.

Modificato da DarthMizu

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

@DarthMizu ti ringrazio davvero per aver letto tutto e per aver dato la tua opinione personale.

 

5 ore fa, DarthMizu ha scritto:

Sinceramente io non credo molto a questo fatto che le UC erano state pensate per Switch. È una supposizione di Cydonia, ma non ci sono prove concrete.

- Non è un dato inventato da Cydonia e campato per aria, è un rumor proveniente da chi ritiene di avere informazioni in possesso, ma no, come dici tu non ci sono prove concrete e io ho solo provato a spiegare perchè, secondo me, sia una info credibile.

5 ore fa, DarthMizu ha scritto:

Non capisco in che modo la somiglianza tra UC e Lilia/Samina possa essere un indizio di un gioco futuro come lo strano ninnolo lo è stato in XY per SM. Quest'ultimo è un oggetto, che in teoria dovrebbe rappresentare i Tapu di Alola portato da un viaggiatore a Kalos, rivelando così la presenza del progetto niji già al tempo di XY. La somiglianza tra Nihilego e Lilya, entrambi personaggi di SM, cosa dovrebbero rappresentare? Che nel gioco di Switch i pokemon saranno simili agli umani? Che il protagonista è Lylia con un pokemon che le somiglia? Cioè non capisco il nesso logico, capisco cosa vuoi dire, ma non credo abbia alcun senso. La somiglianza tra loro non rivela nulla.

- La somiglianza tra le UC da me citate e i rispettivi personaggi è palese e la cosa non ha alcun peso sulla storia, sul gameplay... insomma non avrebbe alcun senso così come è stata presentata fino ad ora.

Secondo me GF non fa le cose a caso e questa somiglianza è un indizio che mette il relazione il concetto di UC con il concetto di Protagonista, capisco che sia strano considerare ''indizio nascosto'' un qualcosa di così palese e che tutti hanno scoperto prima della pubblicazione dei giochi, ma a volte la risposta corretta è proprio quella più semplice, stiamo pur sempre parlando di Pokémon.

 

Per quanto riguarda gli 800 pokémon attualmente esistenti a cui tutti siamo affezionati bisogna ragionare mettendo le emozioni da parte.

Pokémon è un franchise di successo che penso punti a vivere ancora per anni, il numero di personaggi presenti, però, è spropositato. Se continuassero a inserire centinaia di creature a gioco la situazione non sarebbe più sostenibile, noi li conosciamo tutti ma una persona che si avvicina oggi a questo mondo si ritrova a dover imparare troppe informazioni che appesantirebbero la sua esperienza di gioco.

GF questo lo sa e già con X/Y ha provato a limitare il problema, introducendo pochi pokémon, solo 3 o 4 leggendari e creando le Megaevoluzioni che non avrebbero aumentato il numero di creature e allo stesso tempo avrebbero dato ai giocatori quella gioia di possedere creature fino a prima inesistenti... ma questa soluzione non è stata efficace.

Negli anni seguenti è stata pubblicata una nuova generazione e forme regionali il cui scopo è il medesimo delle Megaevoluzioni, sono stati celebrati i 20 anni del brand regalando pokémon fino a prima rarissimi a tutti e sono stati pubblicati e celebrati in ogni modo i primi titoli della saga, contemporaneamente alla entrata in scena delle UC (che ipotizziamo non fossero pensate per la settima generazione, ecco perchè le forme regionali)

 

Tutto questo è a parer mio da interpretare come una celebrazione del brand Pokémon, un ringraziamento ai giocatori e talvolta prepararli per una rivoluzione del franchise.

Se le UC fossero state pensate per ciò che sono state fino ad ora sarebbe stato intelligente chiamarle ''Ultrapokémon'' non pensi? Dopotutto sono poche le caratteristiche che li distinguono da un pokémon.

Il termine ''creatura'', secondo me, è servito a separare i due concetti, a preparare il pubblico a qualcosa di nuovo, a interagire con qualcosa che non sia un pokémon...

Magari ''creatura'' non è neanche il loro nome definitivo ma solo una parola usata da noi e dai personaggi del mondo Pokémon che ad oggi ignoriamo questi nuovi ''prodotti'' di GF.

 

Buttare nel cestino 800 pokémon vuol dire però deludere gli appassionati e uccidere la storia di Pokémon, è per questo che ho ipotizzato il concetto di ''animale da compagnia'' cioè qualcosa che ti puoi portare dietro e puoi continuare ad usare normalmente ma il cui peso all'interno del nuovo gioco sarà limitato.

Un qualcosa la cui funzione attiva andrà progressivamente (negli anni) a sparire, magari tenendoli limitati agli spin-off, e il cui possesso e conseguente utilizzo in battaglia sarà limitato ai fan storici che se li portano dietro da anni come fossero un trofeo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
20 minuti fa, Tethu ha scritto:

La somiglianza tra le UC da me citate e i rispettivi personaggi è palese

È vero la somiglianza è palese. Però a mio avviso la spiegazione c'è all'interno del gioco stesso. Ci sono parecchi riferimenti al fatto che Samina costringa Lilya ed Iridio (soprattutto la prima) ad indossare abiti per assomigliare sempre di più alle UC da lei amate. Infatti come gesto di ribellione alla fine del gioco Lilya cambia completamente outfit per distaccarsi dagli ideali della madre. Non ho la verità assoluta ma penso sia principalmente per questo.

Per il resto non vedrei molto bene un gioco con le UC come protagoniste, ma solo per un gusto personale, e poi nonostante io per primo tenda a sottolineare che Pokémon non sia solo un gioco per bambini... be' però è anche per loro, e penso che non andranno molto lontano dai soliti canoni di design. 

Per quanto riguarda un possibile reboot invece ne sarei anche felice, la vedrei come una generazione 1.2, però se lo facessero veramente dovrebbero caratterizzarlo in modo particolare in modo da impirmere una riconoscibilità totalmente differente rispetto ai primi giochi. Altrimenti sarebbe poco più che un ramake. 

I Pokémon "vecchi" come animali da compagnia non mi sembrerebbe una grandissima idea... sarebbe come svilirli, bisogna fare una scelta decisa: o si tengono o si eliminano, una via di mezzo sarebbe rimescolare sempre lo stesso brodo.

 

Pareri personali ovviamente!

È bello sentirte ogni idea.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

Sono perfettamente d'accordo che il brand per andare avanti dovrà in qualche modo rinnovarsi. Ma non penso che sconvolgere totalmente tutto quello che abbiamo imparato a conoscere fino ad ora sia il metodo da seguire. È ovvio che non si potrà continuare con 100 nuovi Pokemon ogni due anni, perchè la situazione diverrebbe presto ingestibile. Però l'idea degli "animali da compagnia" mi mette veramente tanta tristezza. Immaginatevi un fan che ha catturato un Pokemon 10 anni fa, lo ha allevato, ci ha combattuto e ci si è affezionato. Doverlo prendere e metterlo a marcire senza poterlo far lottare mai più secondo me sarebbe terribile. Andrebbe contro ai valori fondanti dei giochi Pokemon, in cui il rapporto si costruisce proprio lottando e crescendo insieme. Non mi sembra una soluzione verosimile. 

Nonstante quasi tutte le Uc non mi facciano impazzire, troverei invece molto interessante qualcosa di simile a quello che ha detto @Tethu.

Un nuovo gioco ambientato in una regione/mondo in cui i Pokemon sono già conosciuti e catalogati, dove recentemente le Uc sono arrivate dagli ultramondi. Sempre lasciando i 3 starter, le 8 palestre e la Lega. Quindi il fattore allenamento e lotte rimarrebbe invariato, ma mentre per esempio potremmo avere un Pokedex già completo in partenza, con le Uc si ripartirebbe da zero. Inizieremmo a catalogare tutte le nuove Uc sconosciute proprio come si faceva in prima gen con i Pokemon stessi, stavolta magari con un Uc-dex. E qui ecco il reboot e i riferimenti alla prima generazione

E per esempio ci potrebbe essere chi vuole cacciare le Uc dal nostro mondo, o chi vorrebbe conoscerle meglio e farsele amiche. Ed ecco che torna anche il fattore novita vs tradizione, vecchio vs nuovo.

I Pokemon e le Uc sarebbero co-protagonisti di questi nuovi giochi, senza che l'uno sostituisca l'altro. Ci sarebbero moltissime possibilità da esplorare.

Che ne pensate? A me piacerebbe molto;)

(A patto che siano un po meno "mostruose" di quelle di 7 gen)

 

Modificato da WaiLore01

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
1 ora fa, NatuShiny ha scritto:

È vero la somiglianza è palese. Però a mio avviso la spiegazione c'è all'interno del gioco stesso. Ci sono parecchi riferimenti al fatto che Samina costringa Lilya ed Iridio (soprattutto la prima) ad indossare abiti per assomigliare sempre di più alle UC da lei amate. Infatti come gesto di ribellione alla fine del gioco Lilya cambia completamente outfit per distaccarsi dagli ideali della madre. Non ho la verità assoluta ma penso sia principalmente per questo.

Ha molto senso ma non mi convince del tutto... la somiglianza tra Iridio e Necrozma è la somiglianza tra una creatura sconosciuta a Samina e un figlio ormai ribellato alla madre e scappato di casa... poi loro due fanno anche un gesto particolare con le braccia che è identico...

Anche la fusione di Samina con Nihilego secondo me è un qualcosa che verrà approfondito ed è stato inserito per ''preparare'' i giocatori.

 

Riguardo all'eliminazione completa dei pokémon vecchi lo escludo completamente, sarebbe più intelligente da parte di GF creare direttamente una IP nuova con dei riferimenti a Pokémon e farli continuare in parallelo a questo punto. L'unica soluzione per ''liberarsi'' di questi 800 personaggi nel gameplay senza eliminarli dal gioco è limitarne l'importanza e tenerli in uno stato di ''stand-by'' che magari potrebbe rivederli come protagonisti in qualche gioco futuro, principale o spin-off che sia.

 

Concordo che è bellissimo sentire le idee e le teorie delle persone in questi periodi tra un gioco e l'annuncio del seguente.

7 minuti fa, WaiLore01 ha scritto:

Sono perfettamente d'accordo che il brand per andare avanti dovrà in qualche modo rinnovarsi. Ma non penso che sconvolgere totalmente tutto quello che abbiamo imparato a conoscere fino ad ora sia il metodo da seguire. È ovvio che non si potrà continuare con 100 nuovi Pokemon ogni due anni, perchè la situazione diverrebbe presto ingestibile. Però l'idea degli "animali da compagnia" mi mette veramente tanta tristezza. Immaginatevi un fan che ha catturato un Pokemon 10 anni fa, lo ha allevato, ci ha combattuto e ci si è affezionato. Doverlo prendere e metterlo a marcire senza poterlo far lottare mai più secondo me sarebbe terribile. Andrebbe contro ai valori fondanti dei giochi Pokemon, in cui il rapporto si costruisce proprio lottando e crescendo insieme. Non mi sembra una soluzione verosimile. 

Nonstante quasi tutte le Uc non mi facciano impazzire, troverei invece molto interessante qualcosa di simile a quello che ha detto @Tethu.

Un nuovo gioco ambientato in una regione/mondo in cui i Pokemon sono già conosciuti e catalogati, dove recentemente le Uc sono arrivate dagli ultramondi. Sempre lasciando i 3 starter, le 8 palestre e la Lega. Quindi il fattore allenamento e lotte rimarrebbe invariato, ma mentre per esempio potremmo avere un Pokedex già completo in partenza, con le Uc si ripartirebbe da zero. Inizieremmo a catalogare tutte le nuove Uc sconosciute proprio come si faceva in prima gen con i Pokemon stessi, stavolta magari con un Uc-dex. E qui ecco il reboot e i riferimenti alla prima generazione

E per esempio ci potrebbe essere chi vuole cacciare le Uc dal nostro mondo, o chi vorrebbe conoscerle meglio e farsele amiche. Ed ecco che torna anche il fattore novita vs tradizione, vecchio vs nuovo.

I Pokemon e le Uc sarebbero co-protagonisti di questi nuovi giochi, senza che l'uno sostituisca l'altro. Ci sarebbero moltissime possibilità da esplorare.

Che ne pensate? A me piacerebbe molto;)

(A patto che siano un po meno "mostruose" di quelle di 7 gen)

 

Penso sia comunque fondamentale separare il concetto di UC dal concetto di pokémon perché mettendoli allo stesso livello e facendoli combattere, lottare e catturare allo stesso modo sarebbero solamente dei Pokémon con un nome diverso.

Quando dico ''animali da compagnia'' intendo che il loro ruolo sarà secondario e quasi prescindibile, potrai affrontare le nuove UC con i pokèmon ma sarebbe come affrontare Rayquaza con un Metapod... la scelta sta al giocatore ma sarebbe bello se venissero aperte delle porte per un Mondo Pokémon totalmente nuovo e quando ci sono più di 800 pokèmon esistenti penso sia obbligatorio lasciarsi qualcosa alle spalle per andare avanti e ringiovanire il brand, lasciarseli alle spalle non vuol dire però eliminarli perché eliminare i pokémon dal gioco sarebbe eliminare Pokémon.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)

No, assolutamente no.

Perfavore GF, elimina quelle schifezze di UC oppure mettile nel postgame in caverne senza avere alcuna importanza di trama.

Modificato da Enrico25

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
16 ore fa, NatuShiny ha scritto:

È vero la somiglianza è palese. Però a mio avviso la spiegazione c'è all'interno del gioco stesso. Ci sono parecchi riferimenti al fatto che Samina costringa Lilya ed Iridio (soprattutto la prima) ad indossare abiti per assomigliare sempre di più alle UC da lei amate. Infatti come gesto di ribellione alla fine del gioco Lilya cambia completamente outfit per distaccarsi dagli ideali della madre. Non ho la verità assoluta ma penso sia principalmente per questo.

Per il resto non vedrei molto bene un gioco con le UC come protagoniste, ma solo per un gusto personale, e poi nonostante io per primo tenda a sottolineare che Pokémon non sia solo un gioco per bambini... be' però è anche per loro, e penso che non andranno molto lontano dai soliti canoni di design. 

Per quanto riguarda un possibile reboot invece ne sarei anche felice, la vedrei come una generazione 1.2, però se lo facessero veramente dovrebbero caratterizzarlo in modo particolare in modo da impirmere una riconoscibilità totalmente differente rispetto ai primi giochi. Altrimenti sarebbe poco più che un ramake. 

I Pokémon "vecchi" come animali da compagnia non mi sembrerebbe una grandissima idea... sarebbe come svilirli, bisogna fare una scelta decisa: o si tengono o si eliminano, una via di mezzo sarebbe rimescolare sempre lo stesso brodo.

 

Pareri personali ovviamente!

È bello sentirte ogni idea.

Io credo che la somiglianza tra Lylia e la UC sia per il motivo descritto da Natushiny. All'inizio non capivo neanche io e pensavo ci fosse qualcosa dietro, ma poi ho ritenuto questa spiegazione la più plausibile e concreta.

 

16 ore fa, Tethu ha scritto:

@DarthMizu ti ringrazio davvero per aver letto tutto e per aver dato la tua opinione personale.

 

- Non è un dato inventato da Cydonia e campato per aria, è un rumor proveniente da chi ritiene di avere informazioni in possesso, ma no, come dici tu non ci sono prove concrete e io ho solo provato a spiegare perchè, secondo me, sia una info credibile.

- La somiglianza tra le UC da me citate e i rispettivi personaggi è palese e la cosa non ha alcun peso sulla storia, sul gameplay... insomma non avrebbe alcun senso così come è stata presentata fino ad ora.

Secondo me GF non fa le cose a caso e questa somiglianza è un indizio che mette il relazione il concetto di UC con il concetto di Protagonista, capisco che sia strano considerare ''indizio nascosto'' un qualcosa di così palese e che tutti hanno scoperto prima della pubblicazione dei giochi, ma a volte la risposta corretta è proprio quella più semplice, stiamo pur sempre parlando di Pokémon.

 

Per quanto riguarda gli 800 pokémon attualmente esistenti a cui tutti siamo affezionati bisogna ragionare mettendo le emozioni da parte.

Pokémon è un franchise di successo che penso punti a vivere ancora per anni, il numero di personaggi presenti, però, è spropositato. Se continuassero a inserire centinaia di creature a gioco la situazione non sarebbe più sostenibile, noi li conosciamo tutti ma una persona che si avvicina oggi a questo mondo si ritrova a dover imparare troppe informazioni che appesantirebbero la sua esperienza di gioco.

GF questo lo sa e già con X/Y ha provato a limitare il problema, introducendo pochi pokémon, solo 3 o 4 leggendari e creando le Megaevoluzioni che non avrebbero aumentato il numero di creature e allo stesso tempo avrebbero dato ai giocatori quella gioia di possedere creature fino a prima inesistenti... ma questa soluzione non è stata efficace.

Negli anni seguenti è stata pubblicata una nuova generazione e forme regionali il cui scopo è il medesimo delle Megaevoluzioni, sono stati celebrati i 20 anni del brand regalando pokémon fino a prima rarissimi a tutti e sono stati pubblicati e celebrati in ogni modo i primi titoli della saga, contemporaneamente alla entrata in scena delle UC (che ipotizziamo non fossero pensate per la settima generazione, ecco perchè le forme regionali)

 

Tutto questo è a parer mio da interpretare come una celebrazione del brand Pokémon, un ringraziamento ai giocatori e talvolta prepararli per una rivoluzione del franchise.

Se le UC fossero state pensate per ciò che sono state fino ad ora sarebbe stato intelligente chiamarle ''Ultrapokémon'' non pensi? Dopotutto sono poche le caratteristiche che li distinguono da un pokémon.

Il termine ''creatura'', secondo me, è servito a separare i due concetti, a preparare il pubblico a qualcosa di nuovo, a interagire con qualcosa che non sia un pokémon...

Magari ''creatura'' non è neanche il loro nome definitivo ma solo una parola usata da noi e dai personaggi del mondo Pokémon che ad oggi ignoriamo questi nuovi ''prodotti'' di GF.

 

Buttare nel cestino 800 pokémon vuol dire però deludere gli appassionati e uccidere la storia di Pokémon, è per questo che ho ipotizzato il concetto di ''animale da compagnia'' cioè qualcosa che ti puoi portare dietro e puoi continuare ad usare normalmente ma il cui peso all'interno del nuovo gioco sarà limitato.

Un qualcosa la cui funzione attiva andrà progressivamente (negli anni) a sparire, magari tenendoli limitati agli spin-off, e il cui possesso e conseguente utilizzo in battaglia sarà limitato ai fan storici che se li portano dietro da anni come fossero un trofeo.

Sei il terzo o il quarto che spiega con logica e obiettività l'introduzione di pochi pokemon in VI e VII, di solito la gente si lamenta e basta e accusa la GF di pigrizia, quando non è questo il caso!

Hai azzecato il punto, nelle ultime generazione la GF ha cercato di limitare il numero dei Pokemon, per quanto possibile, introducendo forme alternative più importanti, e questo perché siamo vicini a un numero effettivamente molto grosso di creature. Da una parte comprendo la difficoltà che si possa creare in un gioco con tutti queste creature, dall'altra però come giocatore non sento questo problema (ma è anche vero che ci gioco dalla prima), quindi non saprei dire se è questo il motivo per cui è in atto, forse, una reboot che comporterebbe la messa in cantina degli 800 pokemon ora esistenti, sostituiti con le nuove (ultra)creature. Non lo escludo però.

Certo sarebbe molto triste se i pokemon fossero messi in disparte con un ruolo marginale o inesistente d'ora in poi, molto triste, e come dice Natushiny sarebbe come avvilirli, ci vorrebbe una scelta decisa: o un reboot completo con nuove creature e basta o si mantengono nello stesso ruolo.
Vedremo cosa ne sarà dei pokemon da qui a un anno. L'idea, comunque, di un reboot, cioè un nuovo inizio in una vecchia regione con geografia, storia e personaggi rivisitati completamente e mistione di nuovi e vecchi pokemon mi piace molto e secondo me è l'idea più plausibile visto che è proprio questo quello che sta succedendo a livello cinematografico. Certo, abbiamo detto mille volte, che i film non sono canonici, ma hanno sempre svelato qualcosa delle generazioni/giochi nuovi: o hanno introdotto pokemon della generazione successiva o nuove forme di pokemon. Ora come ora potrebbe rivelare la natura di reboot del nuovo gioco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
15 ore fa, WaiLore01 ha scritto:

Sono perfettamente d'accordo che il brand per andare avanti dovrà in qualche modo rinnovarsi. Ma non penso che sconvolgere totalmente tutto quello che abbiamo imparato a conoscere fino ad ora sia il metodo da seguire. È ovvio che non si potrà continuare con 100 nuovi Pokemon ogni due anni, perchè la situazione diverrebbe presto ingestibile. Però l'idea degli "animali da compagnia" mi mette veramente tanta tristezza. Immaginatevi un fan che ha catturato un Pokemon 10 anni fa, lo ha allevato, ci ha combattuto e ci si è affezionato. Doverlo prendere e metterlo a marcire senza poterlo far lottare mai più secondo me sarebbe terribile. Andrebbe contro ai valori fondanti dei giochi Pokemon, in cui il rapporto si costruisce proprio lottando e crescendo insieme. Non mi sembra una soluzione verosimile. 

Nonstante quasi tutte le Uc non mi facciano impazzire, troverei invece molto interessante qualcosa di simile a quello che ha detto @Tethu.

Un nuovo gioco ambientato in una regione/mondo in cui i Pokemon sono già conosciuti e catalogati, dove recentemente le Uc sono arrivate dagli ultramondi. Sempre lasciando i 3 starter, le 8 palestre e la Lega. Quindi il fattore allenamento e lotte rimarrebbe invariato, ma mentre per esempio potremmo avere un Pokedex già completo in partenza, con le Uc si ripartirebbe da zero. Inizieremmo a catalogare tutte le nuove Uc sconosciute proprio come si faceva in prima gen con i Pokemon stessi, stavolta magari con un Uc-dex. E qui ecco il reboot e i riferimenti alla prima generazione

E per esempio ci potrebbe essere chi vuole cacciare le Uc dal nostro mondo, o chi vorrebbe conoscerle meglio e farsele amiche. Ed ecco che torna anche il fattore novita vs tradizione, vecchio vs nuovo.

I Pokemon e le Uc sarebbero co-protagonisti di questi nuovi giochi, senza che l'uno sostituisca l'altro. Ci sarebbero moltissime possibilità da esplorare.

Che ne pensate? A me piacerebbe molto;)

(A patto che siano un po meno "mostruose" di quelle di 7 gen)

 

Questa idee mi piace molto, riprende quella di tethu ma  la sviluppa in modo poke-sostenibile. In questo modo sono presenti UC e Pokemon, i primi sostiuiranno i secondi per quanto riguarda la ricerca del pokedex e i vari studi perché sono delle creature da poco apparse e poco studiate (come era poi nella prima generazione in R/B), ma i secondi continueranno ad assistere gli umani in varie attività, e per quanto riguarda le lotte UC e Pokemon saranno utilizzabili entrambi.

1 minuto fa, Alternis ha scritto:

Lilya assomiglia a Nihilego perchè sì. In Sole e Luna si ipotizzava perchè Samina era ossessionata dalle Ultracreature, in Ultra Sole e Ultra Luna non c'è motivo, semplicemente la trama di quel gioco è stata scritta male

Beh anche in USUM Samina è ossessionata dalle UC, e in particolare con Nihilego.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
6 minuti fa, DarthMizu ha scritto:

Questa idee mi piace molto, riprende quella di tethu ma  la sviluppa in modo poke-sostenibile. In questo modo sono presenti UC e Pokemon, i primi sostiuiranno i secondi per quanto riguarda la ricerca del pokedex e i vari studi perché sono delle creature da poco apparse e poco studiate (come era poi nella prima generazione in R/B), ma i secondi continueranno ad assistere gli umani in varie attività, e per quanto riguarda le lotte UC e Pokemon saranno utilizzabili entrambi.

Beh anche in USUM Samina è ossessionata dalle UC, e in particolare con Nihilego.

In realtà no, in USUM a Samina frega solo di Necrozma e non è stata contagiata da Nihilego

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Inviato (modificato)
1 ora fa, DarthMizu ha scritto:

Questa idee mi piace molto, riprende quella di tethu ma  la sviluppa in modo poke-sostenibile. In questo modo sono presenti UC e Pokemon, i primi sostiuiranno i secondi per quanto riguarda la ricerca del pokedex e i vari studi perché sono delle creature da poco apparse e poco studiate (come era poi nella prima generazione in R/B), ma i secondi continueranno ad assistere gli umani in varie attività, e per quanto riguarda le lotte UC e Pokemon saranno utilizzabili entrambi.

Esattamente!

Era proprio questa l'idea. Penso che comunque assisteremo a qualcosa del genere che in qualche modo dia spazio alla conoscenza delle Uc. Anche perché ad oggi non si sa praticamente niente. Nella settima generazione non sono altre che strani esseri arrivati da altri mondi che attaccano a caso. Non viene assolutamente preso in considerazione se provano sentimenti e nel caso quali siano. Oppure se e come siano in grado di interagire con l'uomo. Non credo proprio che GF voglia lasciare tutto questo al caso.

15 ore fa, Enrico25 ha scritto:

No, assolutamente no.

Perfavore GF, elimina quelle schifezze di UC oppure mettile nel postgame in caverne senza avere alcuna importanza di trama.

Beh questo mi sa che sará difficile. Anche perché se davvero lo facessero (mai dire mai) sarebbe qualcosa di assurdo. Tutto sommato trovo che le Uc siano un'ottima cosa per il brand. Una ventata d'aria fresca per aggiungere qualcosa di un po piú misterioso e accattivante oltre ai leggendari.

Il design é un'altra cosa. Effettivamente fino ad ora é stato piuttosto brutto, ma magari potremmo scoprire nuove Uc più carine e altre piú belle. Un po sullo stile di Naganadel, che tra le tante non é poi cosi male. Spero che GF ci sorprenda in questo senso.;)

Modificato da WaiLore01

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
1 ora fa, Alternis ha scritto:

In realtà no, in USUM a Samina frega solo di Necrozma e non è stata contagiata da Nihilego

È vero...però con le UC in generale sì

20 minuti fa, WaiLore01 ha scritto:

Esattamente!

Era proprio questa l'idea. Penso che comunque assisteremo a qualcosa del genere che in qualche modo dia spazio alla conoscenza delle Uc. Anche perché ad oggi non si sa praticamente niente. Nella settima generazione non sono altre che strani esseri arrivati da altri mondi che attaccano a caso. Non viene assolutamente preso in considerazione se provano sentimenti e nel caso quali siano. Oppure se e come siano in grado di interagire con l'uomo. Non credo proprio che GF voglia lasciare tutto questo al caso.

Beh questo mi sa che sará difficile. Anche perché se davvero lo facessero (mai dire mai) sarebbe qualcosa di assurdo. Tutto sommato trovo che le Uc siano un'ottima cosa per il brand. Una ventata d'aria fresca per aggiungere qualcosa di un po piú misterioso e accattivante oltre ai leggendari.

Il design é un'altra cosa. Effettivamente fino ad ora é stato piuttosto brutto, ma magari potremmo scoprire nuove Uc più carine e altre piú belle. Un po sullo stile di Naganadel, che tra le tante non é poi cosi male. Spero che GF ci sorprenda in questo senso.;)

Alla fine dalla VI generazione la GF sta portando avanti l'idea dei multiuniversi, ed è la prima volta che una tematica si trova presente in più generazioni. Certo, in ORAS è accenata l'idea, ma viene ripresa sia in SM con le UC e approfondita molto in USUM con l'episodio RR. Il fatto che per la prima vola venga ripresa e portata avanti una tematica non si fermi con USUM ma sia diretto ai giochi su Switch per motivare il reboot.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Vi ricordo anche un altro dettaglio che avevo scritto e che mi sembra fondamentale.

In USUM abbiamo sconfitto i boss dei team di antagonisti più importanti e avevano pokémon leggendari in loro possesso, come lo interpretate voi?

Secondo me è la chiusura di un ciclo. Aspettarmi un antagonista in un gioco nuovo che usi pokémon comuni mi sembrerebbe banale dopo aver battuto il Rainbow Rocket, e l'utilizzo di pokemon leggendari d'ora in poi da parte dei ''cattivi'' mi sembra un po' surreale, andrebbe a togliere la unicità e l'importanza degli stessi, cose che in realtà hanno già perso visto che da anni ormai possiamo catturarli quasi tutti in ogni gioco e quelli non presenti ci vengono regalati come evento... insomma sono tutti dettagli che mi fanno pensare alla chiusura di questo ciclo durato 20 anni.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Crea un account o accedi per commentare

E' necessario essere iscritto a Pokémon Millennium per poter commentare

Crea adesso un account

Registra un nuovo account nella nostro forum. E' semplice!

Crea un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui!

Accedi adesso

  • Utenti nella discussione   0 utenti

    Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.