Vai al commento
Contest di Fotografia

Iniziative autunnali

Zarxiel

Analisi sui Pokémon Drago

Recommended Posts

Drago

Pokémon GO - Drache-Icon.png

Introduzione

Spoiler

Il tipo Drago, fra tutti i tipi conosciuti fino ad ora è il più rispettato di tutti, questo è dovuto alla grande potenza e le caratteristiche inusuali di combattimento di questi Pokémon, spesso difficile da descrivere a parole. Geneticamente parlando, questo tipo è diverso da qualsiasi altro tipo, i Draghi infatti sono spesso creature leggendarie con resistenza elementale e una potenza devastante, raramente vista da altre creature nel mondo. Anche se i Draghi sono deboli contro i loro simili, a climi freddi e ai poteri dei Folletti, i Draghi restano comunque tra le forme di vita più potenti, anche nell'antichità ...alcuni esistevano anche prima della creazione dell'universo. Pochissimi allenatori saranno in grado di controllare questo tipo di Pokémon, e molti di meno saranno in grado addirittura di catturarne uno. Queste bestie riescono facilmente a sconfiggere i Pokémon delle squadre dei migliori allenatori in circolazione, naturalmente se ben allenati. Nonostante ciò loro sono molto orgogliosi e difficilmente potranno accettare una sconfitta.

Poteri e Attributi

Spoiler

La vera natura fisica dei Draghi ha avuto molte polemiche con il passare degli anni, ma a differenza del tipo Spettro, si hanno risposte certe sull'origine di questo tipo, anche se alcuni non credono molto a questa teoria: si crede che in passato il tipo Drago fosse una sottospecie di rettili che hanno sviluppato una grande resistenza agli elementi e alla forza della natura inclusi i tipi Erba, Fuoco, Acqua ed Elettro, probabilmente loro erano i sovrani dell'antichità . Negli ultimi anni gli scienziati sono riusciti ad analizzare il codice genetico di questi tipi di Pokémon: si è scoperto che la forza offensiva e difensiva dei Draghi è dovuta ad un unico gene presente nella loro struttura genetica, il quale è sufficiente per classificare un Pokémon con il tipo Drago. Anche se molti Draghi si sono adattati con il passare dei millenni (come ad esempio la capacità  di poter sopravvivere al freddo sviluppando un corpo simile a quello degli animali a sangue caldo), molte specie tuttavia sono rimaste immutate per altrettanto tempo a causa del fatto che non hanno mai avuto bisogno di adattarsi. Molti di questi draghi immutati sono classificati come leggendari, risultando quindi quasi impossibile da studiare. Fortunatamente però, esiste una specie di questi che è facilmente reperibile nella regione di Unima (Druddigon) e questa specie è stata usata come base per studiare la genetica dei draghi antichi. Per quanto riguarda i poteri dei Draghi, è difficile da spiegare, ma loro creano un'energia nota come "energia draconica". Particolari su questo tipo di energia sono tutt'ora sconosciuti, ma si è scoperto che è grazie a questa energia che i Pokémon riescono a usare attacchi classificati come tipo Drago. Questa energia riesce a danneggiare quasi qualsiasi tipo di creatura anche quelle con una corazza dura come la roccia, non importa la resistenza dell'avversario. Curiosamente i Draghi hanno sviluppato una bizzarra debolezza contro loro stessi, questa comprende una delle loro tre debolezze naturali (le altre sono la loro incapacità  di sopportare il freddo e l'energia dei Folletti che annulla l'energia draconica). Molti scienziati hanno notato che molte creature non rettiliane hanno sviluppato un codice genetico quasi identico a quello dei Draghi, risultando poi un problema per gli allenatori meno informati, infatti ora anche degli insetti e uccelli hanno questo gene tanto simile, nonostante le grandi differenze anatomiche, tuttavia rimane comunque un tipo difficilmente controllabile in battaglia, specialmente quando si confronta contro un Folletto (contro cui gli attacchi Drago sono inutili).

Categorie di Classificazione

Spoiler

Ci sono in tutto ben 52 specie di Draghi conosciute, 14 di esse sono classificate come Draghi puri, mentre i restanti 38 sono di doppio tipo, 15 di essi sono Draghi primari e 23 sono Draghi secondari.

 

Veri Draghi Moderni: Dratini, Dragonair, Dragonite, Bagon, Shelgon, Salamence (incluso MegaSalamence), Latias (incluso MegaLatias), Latios (incluso MegaLatios), Rayquaza (incluso MegaRayquaza), Axew, Fraxure, Haxorus, Gible, Gabite, Garchomp (incluso MegaGarchomp), Deino, Zweilous, Hydreigon, Drampa, Jangmo-o, Hakamo-o e Kommo-o
Gran parte di queste creature ha sviluppato un secondo tipo e un certo controllo elementale, ma sono classificati tutti come Veri Draghi Moderni a causa della grande somiglianza anatomica che hanno fra di loro. Sono in grado di sfruttare l'energia draconica e sono anche deboli ad essa, probabilmente questo serve per impedire un sovrappopolamento di questi esseri; inoltre sono tutti Pokémon semi a sangue caldo, questo significa che a differenza delle creature a sangue freddo, il loro cervello è più sviluppato, tuttavia solo alcuni di essi possono volare come i draghi della mitologia, altri sono invece costretti a spostarsi via terra e facendo affidamento solo sulla propria forza fisica.

 

Draghi Antichi: Druddigon
I Druddigon sono creature uniche, questo perché sono rimasti identici ai loro antichi antenati e la loro anatomia è più simile a quelle dei normali rettili rispetto ai Pokémon classificati come Veri Draghi Moderni. I Druddigon infatti sono Pokémon a sangue freddo e necessitano di luoghi caldi per sopravvivere in natura, inoltre assorbono l'energia solare usando le placche dermiche simili ad ali che hanno sulla schiena, ma i Druddigon hanno sviluppato comunque un'ottima capacità per sopravvivere al freddo, rimanendo in uno stato di stasi in modo da mantenere gli organi e il sangue inalterati, in caso contrario le temperature fredde ucciderebbero questi Pokémon. Un Druddigon mentre è in stato di stasi non può muoversi ed è molto più resistente del normale, similmente ai gargoyle della mitologia, ma non sono mai stati visti Druddigon in natura in questo stato, in quanto tendono a nascondersi nel buio delle grotte durante i periodi freddi per giorni o in certi casi anche per anni. Si crede che i Druddigon siano gli unici Draghi Antichi per ora conosciuti sopravvissuti all'era glaciale, grazie proprio a questo meccanismo di sopravvivenza.

 

Uccelli: Altaria (incluso MegaAltaria)
Altaria fa parte di uno dei cinque mini-gruppi di organismi che ha sviluppato un DNA molto simile ai Draghi per poter essere classificato come tale e che gli consente di usare i loro poteri, infatti gli Altaria potranno usare attacchi come Dragopulsar senza problemi, ma essendo un uccello in realtà , la potenza sarà  minore rispetto agli altri Draghi, per questo risulterà  svantaggiato contro i Pokémon di tale tipo, anche a causa della loro natura benevola.

 

Insetti: Vibrava e Flygon
I Trapinch, i Vibrava e i Flygon, nonostante siano degli insetti, non hanno alcuna capacità  relazionata ai loro simili, tuttavia i Vibrava e i Flygon ne hanno ottenuto un grande vantaggio in quanto il loro codice genetico si è sviluppato in modo da essere considerati come Draghi. Sembra che lo sviluppo di questo codice sia dovuto alle loro capacità  di difendersi contro i predatori, infatti possono usare attacchi Drago naturalmente. Le debolezze dovute a questo codice genetico sono compensate dalla loro capacità  di sfruttare le tempeste di sabbia in battaglia senza subirne effetti negativi.

 

Pokémon Fossili: Tyrunt e Tyrantrum
Queste antiche bestie sono la chiave che hanno risolto i misteri dell'origine del tipo Drago. Prima che la tecnologia si fosse sviluppata abbastanza per consentire la resurrezione di questi fossili, le origini e i dati documentati sul tipo Drago erano un mistero. Questi fossili, essendo datati a circa 100 milioni di anni fa, suggeriscono che le origini del tipo sia nato intorno a quell'epoca. Nonostante siano Pokémon antichi, non hanno trovato problemi ad adattarsi ai nostri tempi moderni, tuttavia gli esemplari resi selvatici, hanno mostrato interesse negli habitat di Pokémon antichi pericolosi per loro (in termini di tipi) come gli Amaura.

 

Pipistrelli: Noibat e Noivern
Queste creature sono gli unici mammiferi classificati come Draghi, essi infatti rappresentano un ramo evolutivo davvero unico. Questa specie si è sviluppata di recente e ha ottenuto codici genetici che gli consentissero di usare capacità  dei Draghi tramite mutazioni casuali, tuttavia vedere dei mammiferi di questo tipo con tali capacità  è comunque molto strano. Grazie al loro codice genetico, possono apprendere molte mosse Drago, ma alcune (come Dragopulsar) la apprendono in uno stadio molto avanzato della loro vita. Altro fatto interessante è che i Noibat e i Noivern sono gli unici Pokémon conosciuti di doppio tipo classificati come Volanti primari e Noivern risulta essere una delle pochissime specie ad apprendere Ondaboato naturalmente.

 

Gastropodi: Goomy, Sliggoo e Goodra
Questi Pokémon forse rappresentano la famiglia di Draghi più strani in assoluto, in quanto hanno avuto una devoluzione che hanno dato loro i poteri dei tipo Drago. Proprio come i Magikarp, si sospetta che i Goomy in antichità  fossero creature molto più potenti che avevano anche il controllo dell'ecosistema di Kalos, ma i cambiamenti climatici avvenuti con il passare dei millenni li hanno costretti a trasferirsi in zone paludose per mantenere il loro corpo umido. Questo li ha portati ad una devoluzione per poter sopravvivere nel loro nuovo habitat, infatti in questa fase giovanile Goomy rappresenta il Pokémon Drago più debole conosciuto. Le capacità  dei Goomy risultano molto limitate e trascorrono il proprio stadio infantile come deboli lumache, ma quando lo stadio adolescenziale (Sliggoo) dopo una certa età  è sottoposto a grandi quantità  di poggia naturale, i loro geni subiscono una mutazione radicale, riuscendo ad evolversi in Goodra con cui riottengono gran parte dei poteri che avevano in antichità  legati al tipo Drago.

 

Organismi Acquatici: Kingdra e Dragalge
Kingdra e Dragalge fanno parte dell'ultimo gruppo di Pokémon che hanno sviluppato un codice genetico simile a quello dei Draghi, e quindi sono classificati come tale. Recentemente si è scoperto che anche gli Horsea, Seadra e Skrelp hanno lo stesso codice genetico, ma il gene relativo al tipo Drago non li influenza e per questo non sono classificati come tali e non possono usare molti dei poteri di questo tipo. La famiglia evolutiva degli Horsea può risvegliare questo gene nella loro fase adolescenziale come Seadra, quando esposti a radiazioni prodotte da una macchina per lo scambio e hanno con loro una squama di un Drago, nota come Squama di Drago. Nel caso di Skrelp invece questo gene lo influenza naturalmente con il passare degli anni, causando anche uno sviluppo delle tossine prodotte dal Pokémon.

 

Rettili: Turtonator

Nonostante non possano apprendere molti attacchi di tipo Drago naturalmente, i Turtonator restano delle bestie robuste capaci d’impiegare bene l'attacco Dragopulsar, sebbene l’apprendono più in là nella vita, ma eccetto questo restano possenti Pokémon Fuoco in grado di apprendere attacchi fisici devastanti come Gusciotrappola, per spazzare via chiunque sia così sciocco da avvicinarsi troppo a loro. Non si sa per certo come mai i Turtonator siano così diversi dai draghi antichi, motivo per cui non riescono più a sfruttare tanto bene le loro abilità di tipo Drago in battaglia, alcuni ritengono che ad un certo punto si sono evoluti in modo tale che i loro poteri draconici si siano affievoliti o semplicemente non hanno mai avuto particolari poteri legati al tipo Drago.

 

Piante: Exeggutor (Forma di Alola)

Normalmente gli Exeggutor sono classificati di tipo Erba/Psico, ma la crescita accelerata dovuta al clima tropicale della regione di Alola li ha fatti crescere al punto tale da non essere più necessarie le loro abilità psichiche, in compenso però hanno sviluppato un interessante potere dentro di loro con cui riescono ad impiegare liberamente l'energia draconica, motivo per cui sono classificati in parte di tipo Drago. Il motivo di questo sviluppo non è del tutto compreso, ma garantisce l'apprendimento della loro mossa peculiare Marteldrago e di altre abilità altrimenti inaccessibili ai Pokémon Erba.


MegaEvoluzioni: MegaCharizard X, MegaAmpharos e MegaSceptile
Questi Pokémon vengono considerati tipo Drago solo sotto gli effetti di una determinata MegaPietra. La mutazione dovuta ad essa sviluppa in loro le stesse capacità  degli altri Draghi, venendo classificati in parte come tali; tuttavia una volta che gli effetti della MegaPietra svaniscono, anche i loro poteri da Drago non saranno più presenti.

 

Draghi Leggendari del Tempo, Spazio e Materia Esoterica: Dialga, Palkia e Giratina
Queste tre creature leggendarie sono note per essere stati i primi esseri nati, subito dopo Arceus; questo secondo le leggende di Sinnoh, si narra che essi siano i creatori dell'universo. La loro classificazione come Draghi è dovuta alle testimonianze dei loro poteri, in quanto non è stato mai possibile esaminare il loro codice genetico. Palkia è noto per manipolare lo spazio, tanto che può usare la mossa Fendispazio: essa può letteralmente strappare lo spazio attorno al nemico per infliggergli danni devastanti, mentre lo spazio si distorce. Dialga invece riesce a manipolare il tempo e a viaggiare nel futuro e nel passato, ciò lo dimostra anche la sua mossa Fragortempo, un attacco così potente da distorcere lo scorrere del tempo, effetto dovuto al congelamento temporaneo degli atomi. Giratina infine è la rappresentazione fisica dell'anormale materia esoterica, le cui proprietà antigravitazionali sarebbero inadatte per permettere ad essa di esistere assieme alla materia normale, motivo per cui è relegata ad un altra dimensione, sebbene è necessaria per mantenere l'equilibrio della materia normale nella dimensione abitata dagli umani. Giratina inoltre è noto per vivere nel Mondo Distorto, una dimensione parallela alla nostra ed è in grado di usare Oscurotuffo, un attacco fisico così potente da poter annientare chiunque osi opporsi a lui.

 

Draghi Leggendari della Verità e degli Ideali: Reshiram e Zekrom
Anche in questo caso, la loro classificazione come Draghi non è data dal loro codice genetico, ma dalle leggende e i pochi avvistamenti avvenuti. Secondo le leggende di Unima, questi due Pokémon nacquero con la divisione di un potente drago dopo la morte del re della regione e quando i suoi figli iniziarono un conflitto in quanto contrastati dalla verità  di uno e dagli ideali dell'altro. Il conflitto fu così grande che perfino i due Pokémon nati, noti come Reshiram e Zekrom, presero parte alla battaglia, mentre il corpo e la mente del drago originale formarono il Pokémon Kyurem. La battaglia fu così ardua che i due draghi rischiarono la morte e si tramutarono in due pietre, con ciò i due nuovi re smisero il conflitto e le pietre divennero un simbolo della regione. Molti sperano di risolvere molti misteri su questi Pokémon in futuro.

 

Extraterrestre: Kyurem
Kyurem è uno dei due Pokémon che gli scienziati classificano come Extraterrestre, l'altro è Deoxys, ma a differenza di quest'ultimo, Kyurem non mutò in un Pokémon quando si schiantò sulla terra, ma aveva già  una forma che era racchiusa nel meteorite di ghiaccio. Oltre ad essere noto come il Pokémon Ghiaccio di forma naturale più potente, è anche l'unico Drago che riesce a controllare l'elemento che i suoi simili tanto temono: infatti il suo corpo produce costantemente ghiaccio, rendendolo di una temperatura che raggiunge quasi lo zero assoluto; nessun macchinario umano è mai riuscito a raggiungere una temperatura nemmeno vicino a quella di Kyurem, cosa che quest'ultimo riesce a fare con estrema facilità , permettendogli di creare venti estremamente freddi e a congelare tutto ciò che vi è attorno con Gelamondo, inoltre sembra che sia in grado di usare le mosse Elettrogelo e Vampagelida dopo aver subito l'Endofusione. Kyurem sembra essere una creatura estremamente intelligente e antichissima: come molti Draghi, si è stimato che lui avrà  all'incirca 1000 anni se non forse anche di più.

 

Signore dell'Ordine: Zygarde

Zygarde è il Signore dell'Ordine e dell'equilibrio del pianeta e può essere evocato nel caso qualcuno avesse bisogno di aiuto in qualunque momento, anche se il suo vero potere è qualcosa di cui pochissimi sono stati testimoni. Zygarde è un essere unico in quanto in realtà è composto da centinaia di creaturine note come Cellule di Zygarde e Nuclei di Zygarde. Sebbene i Nuclei abbiano un proprio intelletto e sensibilità, sono incapaci di apprendere mosse o di fare qualsiasi cosa da soli, motivo per cui non sono classificati come Pokémon in questo stato. Tuttavia possono riunirsi per creare Zygarde, le cui statistiche e la cui forma dipendono dal numero di unità da cui è composto, anche se le mosse che apprendono siano le medesime. Con l'aumento di numero di unità, Zygarde può passare dalla Forma 10% alla Forma 50%, quest'ultima è la forma con cui Zygarde ha maggiore familiarità, tuttavia, se dovesse scoppiare una grave crisi che potrebbe mettere a rischio il pianeta e/o innumerevoli vite innocenti, allora è possibile che tutte le 95 Cellule e i 5 Nuclei si riuniscano per creare la Forma Perfetta di Zygarde, in cui ha accesso a tutta la sua potenza. Secondo le leggende, lui usò questi poteri in tempi antichi per controllare le energie di Xerneas ed Yveltal nella regione di Kalos, in modo da poter stabilire l'equilibrio fra la vita e la morte delle persone, e fra la creazione e la distruzione, in modo che il mondo non soffra nel caso in cui uno di questi poteri prevalga sull'altro.

 

Ultracreature: Guzzlord e Naganadel

L'associazione dei Guzzlord e dei Naganadel con questo tipo è un esempio unico fra tutte le Ultracreature note, che non solo riflette i loro tratti fisici dominanti. Sembra che questi esseri siano una forte fonte d'energia draconica, nonostante non possa essere emanata da ogni parte del corpo in maniera attiva, ma il solo fatto che riescono ad incanalare quest'energia testimonia che possono sfruttare le proprietà di questo tipo in combattimento. Nel caso dei Guzzlord, ciò non fa molto dal punto di vista difensivo, ma gli permette di usare gli attacchi Ira di Drago, Codadrago e Dragofuria, cosa dovuta alle loro peculiari capacità e al loro corpo massiccio e resistente. Nel caso dei Naganadel, l'energia è utile in entrambi i punti di vista, permettendo loro di usare alla massima potenza Dragopulsar, e proprio questa mutazione è il motivo principale che porta all'evoluzione i Poipole.

 

UltraDivinità della Luce: Necrozma (UltraNecrozma)

Sebbene sia classificato di tipo Psico puro nella sua normale forma, Necrozma può cambiare tipo in base alla fusione eseguita, ma è solo nella sua forma originale e completa che ottiene una morfologia ricollegabile al tipo Drago, permettendogli di usare l'energia draconica assieme all'energia psichica per generare una luce brillante capace di donare energia e vitalità a chiunque ne venga esposto. Nonostante questa forma non abbia la resistenza delle forme Criniera del Vespro ed Ali dell'Aurora, UltraNecrozma rimane estremamente veloce e con una potenza offensiva che va oltre quella della maggior parte dei Pokémon, e vederlo è più che sufficiente per suscitare terrore in chiunque non si sottometta a lui. Potendo eseguire Fotodistruzione Apocalittica, esso regna su tutte le creature che abitano i vari Ultramondi ed è indubbiamente tra i Pokémon più potenti ad oggi conosciuti, venendo superato solamente da Arceus. Anche se è difficile che Necrozma riesca a riottenere questa forma visto il suo stato devastato, per quei brevi periodi in cui riesce ad assumerla è più che sufficiente da renderlo tra gli esseri più potenti, perfino tra quelli considerati delle divinità, o almeno quelle note nel nostro universo, riuscendo ad illuminare con la propria luce perfino i vari Ultramondi.

 

Multigeni: Silvally (Tipo Drago)
Queste creature sono forme di vita sintetiche basate su una combinazione di componenti robotici e tessuto cellulare basato su ogni singolo tipo Pokémon. Essi sono stati creati per dare la caccia alle Ultracreature e dovevano essere dotati di un Sistema Primevo sperimentale che avrebbe permesso loro di sfruttare la potenza di qualsiasi tipo esistente, in modo da avere un vantaggio contro qualsiasi nemico che avrebbero potuto incontrare. Tuttavia tutte e tre le creature prototipo hanno respinto il Sistema Primevo una volta installato e si sono ribellate, di conseguenza fu prodotto qualcosa per limitare la loro potenza e sigillare parte del loro potere per renderli nuovamente docili e controllabili. Dopo ciò il loro nome originale fu cambiato da Omnitipo a Tipo Zero per riflettere questo loro fallimento; tuttavia in seguito si scoprì il modo per far emergere il loro vero potere, ovvero stringere un legame d'amicizia con loro. Solo dopo aver stabilito un rapporto di fiducia queste bestie sarebbero state in grado di rimuovere i loro inibitori di potenza e avere il pieno controllo sulle loro abilità, causandone l'evoluzione in Silvally e potendo anche sfruttare la potenza e la versatilità del Sistema Primevo.

 

Super-Entità: Arceus (Tipo Drago)

Arceus è il Pokémon che si pone al di sopra di qualsiasi altro Pokémon esistente, visto come il creatore dell'universo e un organismo simile ad una divinità, infatti gli avvistamenti di Arceus sono stati estremamente pochi durante tutta la storia dell'umanità, rendendo le informazioni riguardo i suoi poteri limitate. Sappiamo che nonostante sia normalmente di tipo Normale può apprendere quasi qualsiasi attacco e ha la capacità di mutare la propria biologia e quindi può ottenere le caratteristiche di qualsiasi tipo classificato fino ad ora, grazie a questa capacità assieme all'attacco Giudizio può essere riconosciuto tra gli esseri più potenti conosciuti.

Tipi avvantaggiati/svantaggiati (offensivo)

Spoiler

Vantaggi contro il tipo Drago: I Draghi sono diversi da qualsiasi altro tipo, in quanto, proprio come gli Spettri, sono deboli al loro stesso tipo. Non si è ancora certi del motivo di questa debolezza dei draghi in generale, ma sembra che sia uno sviluppo naturale per impedire un sovrappopolamento di draghi e mantenerli quindi di un basso numero di esemplari; infatti possiamo notare che i Draghi sono la forma di vita più dominante in natura, sin da quando apparvero per la prima volta, dando un senso a questa debolezza. A causa dell'esistenza dell'energia draconica, tuttavia questa reazione è ancora sconosciuta, ma se si riesce a comprenderne appieno il funzionamento, allora si potrà  comprendere appieno anche questa debolezza.

Svantaggi contro il tipo Acciaio: Nonostante l'energia draconica sia in grado di penetrare e distruggere quasi tutti i tipi di armature, materiali o meno, le proprietà  energetiche-riflettenti provenienti dalle armature in metallo riescono ad avere la meglio su questa energia, rendendo in genere gli attacchi Drago non molto efficienti contro il tipo Acciaio.

Immunità  contro il tipo Folletto: La forza fatata è nota per le proprietà  equalizzanti in battaglia, infatti tra le capacità  note di questa forza è quella di annullare e dissipare completamente l'energia draconica, rendendo anche i più potenti e temuti attacchi Drago completamente inutili. Ciò rende i Folletti l'unica vera minaccia e modo per poter contrastare i Draghi, capacità  davvero molto rara.

Tipi avvantaggiati/svantaggiati (difensivo)

Spoiler

Resistente ai tipi Fuoco, Acqua, Erba ed Elettro: I corpi solitamente squamosi dei Draghi contengono un composto chimico potente che serve per indurire le loro squame o pelle, ciò garantisce loro una grande resistenza a quattro elementi naturali; anche se questa protezione non influenza la loro resistenza naturale, consente di riflettere gran parte dell'energia usata dagli attacchi di questi tipi, capacità  che supera addirittura le capacità  riflettenti del tipo Acciaio.

 

Debole al tipo Folletto: Insieme ai tipi Ghiaccio e al tipo Drago stesso, comprende una delle debolezze dei Draghi, tuttavia il tipo Folletto è quello che ha un maggiore vantaggio contro i Draghi per la bizzarra capacità  di dissipare l'energia draconica, lasciando i Draghi completamente esposti agli attacchi Folletto senza poter fare nulla.

Debole al tipo Drago: Vantaggio contro il tipo Drago: I Draghi sono diversi da qualsiasi altro tipo, in quanto, proprio come gli Spettri, sono deboli al loro stesso tipo. Non si è ancora certi del motivo di questa debolezza dei draghi in generale, ma sembra che sia uno sviluppo naturale per impedire un sovrappopolamento di draghi e mantenerli quindi di un basso numero di esemplari; infatti possiamo notare che i Draghi sono la forma di vita più dominante in natura, sin da quando apparvero per la prima volta, dando un senso a questa debolezza. A causa dell'esistenza dell'energia draconica, tuttavia questa reazione è ancora sconosciuta, ma se si riesce a comprenderne appieno il funzionamento, allora si potrà  comprendere appieno anche questa debolezza.

Debole al tipo Ghiaccio: La debolezza al freddo è molto comune tra i Draghi, anche se alcuni l'hanno superata iniziando a sviluppare caratteristiche di esseri a sangue caldo, già  una temperatura a 0° C risulta mortale per i rettili più piccoli. Le proprietà  sviluppate simili agli organismi di sangue caldo consentono ai Draghi di sopravvivere alle temperature fredde, risultando comunque dannose.

Difficoltà ad usarli/Requisiti per allenamenti specializzati

Spoiler

Il tipo Drago è senza dubbio uno dei più difficili da padroneggiare per qualsiasi allenatore, ciò è dovuto a molte caratteristiche di questi esseri. Prima di tutto loro sono rari in natura e quindi già  trovarli può risultare difficoltoso, quindi le possibilità  che un neo-allenatore ne trovi uno prima ancora di diventare almeno un allenatore intermedio, sono praticamente nulle. I Draghi tendono a vivere per moltissimo tempo, anche per secoli a volte, ciò influenza anche la loro maturazione, risultando il tipo più lento nel maturare conosciuto, dovendo quindi attendere molto tempo o allenarli moltissimo prima che essi si evolvano. Offensivamente sono difficili da usare, nonostante abbiano tutte le carte in regola per essere ottimi Pokémon offensivi, questo perché gli attacchi Drago sono superefficaci solo ed esclusivamente contro i Draghi stessi, risultando dunque un combattimento alla pari. Tuttavia il problema maggiore sta nel controllarli, è molto difficile che un allenatore riesca a mantenere sotto controllo il suo Drago, specialmente quelli più giovani, portandoli dunque alla frustrazione di non poteri catturare o di avere un Pokémon potentissimo che si rifiuta di obbedire. Tutti questi problemi sono comunque compensati dal grande vantaggio che loro hanno in battaglia, infatti molti tra i Pokémon più potenti completamente evoluti conosciuti sono Draghi e quindi possono risultare una grande minaccia per l'avversario; inoltre questo tipo ha una caratteristica in comune con il tipo Normale, in quanto i Draghi possono appendere una grande quantità  di mosse tramite MT e MN, rendendoli anche versatili contro qualsiasi avversario. Fra gli specializzati in questo tipo ci sono solo i Domadraghi, anche se i più giovani di questa classe tendono ad usare Pokémon che diventano Draghi solo in seguito, ma nessun Drago risulta veramente pericoloso da allenare (escluso Hydreigon), quindi se si vuole iniziare ad usare questo tipo si consiglia di usare Pokémon che diventano Draghi solo in seguito. Anche se non è tra i tipi più convenzionali, molte poche persone hanno il coraggio di usarli, ma se si apprende a controllarli, risulteranno Pokémon leali e distruttivi contro i propri avversari, specialmente quelli che non si aspettavano simili rivali.

Charizard

006 Charizard Mega X

Spoiler

Charizard (noto come Pokémon Fiamma) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Fuoco/Volante che vive nei pressi dei vulcani e nelle montagne scoscese della regione di Kanto, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Possedendo una grande quantità di attacchi e la sorprendente capacità di volare nei cieli (paragonabile solo a Pokémon Fuoco leggendari come Moltres e Ho-Oh), i Charizard sono giustamente noti come tra i Pokémon Fuoco più potenti attualmente conosciuti. Anche se non hanno la forza fisica o l'attacco speciale come altri Pokémon, non si può negare che il loro fuoco sia potente come pochi altri elementi!

Proprio come le sue pre-evoluzioni, la coda dei Charizard (che serve per alimentare gli organi noti come camere di combustione) può essere usata come misuratore per la loro potenza, la loro salute e il loro stato emotivo. Come per l'evoluzione da Charmander a Charmeleon, anche l'evoluzione da Charmeleon a Charizard ha potenziato le camere di combustione, rendendo la fiamma della loro coda ancora più calda e luminosa: la grandezza della fiamma aumenterà  con il passare degli anni. Come i Charmeleon, anche i Charizard hanno la peculiarità  di avere la coda tendente al bluastro quando sono infuriati; ma a differenza dei Charmeleon, essi hanno un controllo maggiore sui loro poteri, di conseguenza non sputeranno fiamme incontrollate. Le fiamme di un Charizard possono raggiungere una temperatura tale da incenerire gran parte dei Pokémon più piccoli e giovani, incluse le sue pre-evoluzioni; naturalmente i Charizard sono protetti da queste fiammate estremamente calde, perché la parte interna del loro corpo è ignifugo: le fiammate potrebbero anche fondere la roccia, per questo possono essere pericolosi addirittura per i Pokémon d'Acqua più deboli. Fortunatamente in natura non risultano problematici, in quanto tendono ad affrontare solamente i loro simili nelle montagne scoscese, ma può capitare che viaggino per boschi e foreste in cerca di cibo, quando esso scarseggia, quindi a causa della loro potenza di tipo Fuoco, non è raro che possano creare accidentalmente degli incendi con una singola fiammata. Nonostante tutti questi rischi, gli allenatori possono stare tranquilli: i Charizard non affrontano mai avversari più deboli di loro, altrimenti c'è il serio rischio che un Chairzard bruci un'intera città  solo per una lotta contro un Rattata.

Ciò che rende veramente incredibili i Chairzard, tuttavia, è la loro capacità  di volare superiore a qualsiasi altro Pokémon Fuoco comune (infatti possono raggiungere fino ai 1400 metri d'altezza volando), ciò non solo consente loro ad usare mosse di tipo Volante, ma anche un grande vantaggio per trovare luoghi dove poter nidificare; visto che i loro cuccioli sono estremamente sensibili ad ambienti umidi, questo metodo risulta molto efficace qualora il clima dovesse mutare. Grazie alla loro capacità  di volare, i Charizard ottengono grandi vantaggi (tra cui l'immunità  alla Terra, che prima era una loro grande debolezza) e possono incenerire gli avversari dall'alto senza problemi, possono anche evitare attacchi nemici rimanendo ad un'altezza troppo elevata per poi attaccare e infliggere brutti colpi al nemico. Non si è certi come i Charizard sviluppino le ali così rapidamente con l'evoluzione, ma sembra che sia dovuto ad un risveglio di geni draconici nel loro DNA, ciò spiegherebbe perché possono apprendere mosse come Dragartigli naturalmente, inoltre lo sviluppo degli artigli può consentire loro di apprendere altri attacchi come Ombrartigli, tale mossa in combinazione con la loro capacità  di volare può risultare estremamente devastante e molte mosse che non potrebbero apprendere prima dell'evoluzione, quali: Attacco d'Ala (che apprendono appena evoluti), OndacaldaEterelama e Fuococarica.

Si è scoperto che i Charizard sono tra i 46 Pokémon in grado di subire una MegaEvoluzione, ma a differenza di tutti questi altri Pokémon (eccetto Mewtwo), i Charizard possiedono ben due distinte MegaEvoluzioni. Il perché di questo curioso fenomeno è tutt'ora sotto studio, ma sembra che questo sia dovuto al loro versatile ruolo, sia come attaccanti fisici che come attaccanti speciali in battaglia. Se un Charizard è in possesso di una Charizardite X, allora si MegaEvolverà  in MegaCharizard X. In questa forma, la creatura subirà  una notevole mutazione nel colore della pigmentazione delle ali e della pelle, mentre la fiamma della coda otterrà  un colore blu così come quelle nella bocca. In questo stato la muscolatura di Charizard risulta molto più sviluppata e gli artigli sono duri come la pietra, permettendogli di lacerare gran parte dei materiali senza fatica, ma può risultare un problema per un Charizard adattarsi a questi cambiamenti. In termini di statistiche, l'attacco speciale è incrementato, la resistenza è senza dubbio superiore, ma la forza fisica è sviluppata in maniera drastica, rendendo MegaCharizard X assieme alla sua controparte MegaCharizard Y, i Pokémon Fuoco non leggendari più potenti conosciuti fino ad ora. Considerando la muscolatura potenziata, gli artigli induriti e le statistiche incrementate, MegaCharizard X è molto più potente dei Charizard comuni; inoltre vengono classificati con l'abilità  Unghiedure, ma non è tutto: curiosamente tale mutazione risveglia completamente i geni draconici di queste creature, ciò causa una riduzione della capacità  di volo, ma in compenso può ora sfruttare l'energia draconica in battaglia, venendo classificato quindi anziché Fuoco/Volante come Fuoco/Drago. S'ipotizza che tale MegaEvoluzione sia innaturale e forzata (infatti si crede che le Charizardite X siano in realtà  artificiali), ma nonostante ciò rimane un terribile avversario sia in combattimento ravvicinato che in quello a distanza.

Se invece un Charizard dispone della Charizardite Y, esso potrà  MegaEvolversi in MegaCharizard Y. In questa forma i poteri naturali della specie sono enormemente incrementati, consentendo a questa bestia draconica di volare così velocemente da risultare impareggiabile perfino per molti Pokémon Volanti. Con questa mutazione, MegaCharizard Y è uno dei Pokémon Fuoco più potenti in assoluto, inoltre date le ridotte mutazioni, controllarlo non sarà  più difficile di un comune Charizard. Statisticamente MegaCharizard Y risulta essere fisicamente più forte, la resistenza speciale è ben maggiore e l'attacco speciale è drasticamente superiore e, come già  detto, assieme a MegaCharizard X, è il Pokémon Fuoco non leggendario più potente conosciuto e anche il Pokémon Volante non leggendario più potente conosciuto, ma non è finita in quanto è noto per essere il Pokémon Fuoco non leggendario con la difesa speciale più alta e il Pokémon Volante con l'attacco speciale più alto (escludendo i leggendari MegaEvoluti). La MegaEvoluzione consente a MegaCharizard Y di generare una grande quantità  di radiazioni termiche che colpiscono tutto il campo di battaglia riscaldandolo, tale calore è paragonabile ad una calda giornata soleggiata, per questo è classificato con l'abilità  Siccità . Si ritiene che questa sia la vera MegaEvoluzione naturale dei Charizard dato che le mutazioni fisiche sono ben minori, ma ciò li rende comunque potenti rettili che solo gli avversari più resistenti possono sopravvivere contro di lui.

Incredibilmente veloci e potenti, i Charizard sono creature magnifiche che possono facilmente sconfiggere i loro avversari con intense vampate di fuoco da cui difficilmente potranno fuggire. Anche se risultano essere i Pokémon iniziali di Kanto più difficili da controllare, hanno un potere immenso paragonabile a ben pochi; se volete una buona motivazione per avere un Pokémon Fuoco simile, basta pensare che gli specialisti ColeotteroErbaGhiaccio ed Acciaio non avranno speranze di fronte ad una simile bestia, bisogna trovare il coraggio per poter affrontare queste bestie conosciutissime di nome Charizard!

Exeggutor

20940b_359967f121754b6283ba05caa62b08d9~mv2.png

Spoiler

Exeggutor (noto come Pokémon Nocecocco) è un Pokémon relativamente raro di tipo Erba/Psico (Erba/Drago nella regione di Alola) che vive nelle foreste e nelle spiagge sabbiose delle regioni di KantoJohtoKalos, Alola e nel Bosco Baccoso del Settipelago, anche se raramente è stato visto nella regione di Unima. Anche se a prima vista possono sembrare sciocchi, gli Exeggutor sono potenti creature in grado di schiacciare gli avversari con il loro imponente corpo e le loro abilità . Sicuramente è difficile annoiarsi con un Exeggutor, in quanto si può fare conversazione con tre o più individui diversi!

Quando un gruppo di Exeggcute diventa maturo (processo che avviene quando esposti alle radiazioni di una Pietrafoglia), la parte interna del corpo cresce fino a distruggere il guscio esterno e fondersi in un'unica grossa entità : Exeggutor. In questo stadio si può capire meglio la natura vegetale di questa specie, inoltre la loro somiglianza con le palme da cocco sembra suggerire che originariamente questa specie vivesse solo nelle regioni tropicali per poi adattarsi ad altre zone (per motivi ignoti). Questo cambiamento così radicale permette molti vantaggi e alcuni svantaggi per la specie. Con l'evoluzione gli Exeggutor non possono più apprendere in nessun modo le mosse di Exeggcute naturalmente, ad eccezione di IpnosiAttacco Pioggia (in quanto mossa peculiare di questa famiglia) e Confusione, ma nonostante molte mosse di stato che potevano apprendere ora siano inaccessibili, sono in grado di eseguire nuovi attacchi molto più potenti, spesso sfruttando le grosse foglie che hanno sopra le teste che non solo permettono un assorbimento della luce solare più semplice, ma anche di eseguire il potente attacco Verdebufera, il robusto corpo di legno consente di eseguire l'attacco Mazzuolegno, mentre le radici che si sono sviluppate per fungere da piedi, possono compiere l'attacco Pestone. Oltre a questi cambiamenti fisici hanno anche un potere psichico maggiore che non solo permette un Ipnosi migliore, ma anche di utilizzare attacchi più forti come Psicoshock; ultima caratteristica combattiva che ottengono è quella di far crescere enormi semi simili a uova a comando con cui usano gli attacchi Semebomba e Uovobomba. Quindi gli Exeggutor sono senza dubbio migliori in battaglia rispetto agli Exeggcute e non solo, in quanto sono molto più resistenti e possono muoversi adeguatamente.

Molti credono che gli Exeggutor abbiano un unica personalità , in realtà  è come se fossero vari Pokémon che condividono un unico corpo, ogni testa infatti ha una propria personalità  e pensa in modo indipendente e ogni azione che compie una testa è individuale ad eccezione dello spostamento, quindi gli Exeggutor sono semplicemente degli Exeggcute cresciuti, nulla di più. Spesso fanno un frastuono infernale perché una testa vuole comunicare con l'altra e un'altra con un'altra ancora e così via, tuttavia in lotta riescono a combattere con una sincronizzazione impressionante tramite l'uso della telepatia (a differenza di Pokémon come Dodrio o Zweilous). Le testa non sono mai permanenti: proprio come le palme da cocco normali infatti, quando una testa diventa troppo grande e pesante essa cadrà  e al suo posto nascerà  una nuova testa, mentre quella vecchia schiantandosi a terra si romperà , dando vita ad un Exeggcute che andrà  subito in cerca di un gruppo in cui vivere; di conseguenza è molto facile vedere degli Exeggutor che abbiano più tre teste, potendo arrivare ad averne un massimo di sei, il numero tuttavia varia a seconda della luce solare assorbita. Si è stimato che un Exeggutor produce all'incirca 20 teste all'anno (escludendo le noci che producono per eseguire attacchi come l'Attacco Pioggia), fortunatamente però non sarà  necessario addestrare daccapo il proprio Exeggutor quando otterrà  nuove teste, in quanto quelle nuove possiedono gli stessi ricordi e personalità  delle vecchie. Gli Exeggutor sono Pokémon molto amichevoli ed è molto difficile che combattano contro altri Pokémon in natura, questo è dovuto anche al fatto che i loro branchi sono formati da circa due dozzine di Exeggutor, ma possono comunque scatenare involontariamente dei danni durante gli spostamenti, siccome poi diventa difficile distinguerli dagli alberi normali, di conseguenza si sono guadagnati il titolo di "Foresta con le gambe" o "Giungla in moto".

E' noto che gli Exeggutor sono una delle poche specie di Pokémon che possiedono una variante unica della regione di Alola. In questa regione queste creature sono classificate di tipo Erba/Drago e hanno l'abilità Indagine anziché Clorofilla, purtroppo però non apprendono nessuna nuova mossa naturalmente, eccezion fatta per Marteldrago (che apprendono appena evoluti) anziché Pestone; inoltre sono leggermente più lenti ed hanno una forza fisica leggermente maggiore. Nella regione di Alola, le lunghe ore di sole presenti tutto l'anno e la natura tropicale delle isole hanno avuto uno strano effetto sugli Exeggcute nativi della regione, al punto tale che sono cresciuti molto più del normale quando esposti alle radiazioni di una Pietrafoglia; anziché avere una forma bassa e tozza tipica della variante normale, gli Exeggutor di Alola misurano quasi 11 metri di altezza, sviluppando un tronco che somiglia più al collo di certi dinosauri, piuttosto che quello delle piante. In questa forma queste creature sono così alte da aver smesso di fare affidamento sui propri poteri psichici per difendersi, e per motivi non del tutto chiari, hanno sviluppato un nuovo sistema biologico interno che permette loro di usare liberamente l'energia draconica, quindi invece di essere classificati in parte come tipo Psico sono classificati in parte con il tipo Drago, inoltre anziché apprendere Pestone come la variante normale, per via delle zampe tozze e per i grossi piedi, queste creature possono usare la peculiare mossa Marteldrago, che consiste nello sbattere le loro teste e collo contro l'avversario mentre convogliano l'energia draconica. Grazie al loro collo è molto facile per gli Exeggutor di Alola individuare i nemici, indipendentemente dalla loro posizione, specie contro avversari aerei, contro cui preferiscono far oscillare il loro collo come fosse una frusta per colpirli, anche se potrebbe rivelarsi problematico nel caso in cui si dovessero impigliare da qualche parte. Oltre a tutto ciò, gli Exeggutor di Alola hanno sviluppato una quarta testa oltre alle tre presenti in cima al collo, questa è attaccata ad una struttura del corpo simile ad una coda, e può pensare ed agire di propria iniziativa indipendentemente dalle altre teste, potendo anche colpire gli avversari che stanno dietro o quelli più problematici per le teste in alto, le quali non potrebbero raggiungerli facilmente. Gli abitanti di Alola sono fermamente convinti che questa forma in realtà sia la forma originale degli Exeggutor, ma con i dati attuali è difficile dire se sia vero o meno, ma di certo nonostante l'enorme potere offensivo di queste palme che camminano, possono fare ben poco contro Pokémon di tipo Ghiaccio, dal momento che sono estremamente vulnerabili alle basse temperature.

Nonostante l'aspetto bizzarro, gli Exeggutor sono esseri molto potenti che possono tener testa a moltissimi avversari in qualsiasi battaglia, non c'è da stupirsi infatti se assieme a Roserade sono i Pokémon Erba con l'attacco speciale più alto (escludendo le MegaEvoluzioni), oltre al fatto che nessun altro Pokémon può eguagliare la potenza del loro Uovobomba; tutti ottimi punti a favore nonostante abbiano molte debolezze naturali. Non dovete preoccuparvi dove state, foreste, spiagge o zone vicino all'acqua vanno benissimo per loro, ma state attenti: potrebbero non rendersi conto dove camminano quando parlano tra loro, finendo per usare Pestone su qualcuno involontariamente!

Dratini

200px-Artwork147.png

Spoiler

Dratini (noto come Pokémon Drago) è un Pokémon raro di tipo Drago che vive in fonti d'acqua dolce in prossimità  di cascate nelle regioni di KantoJohtoSinnohUnimaKalos ed Alola. E' molto ricercato sia dai collezionisti che dagli allenatori per la loro natura docile e per la loro rarità . Certamente sono creature interessanti che possono rivelarsi degni combattenti se allenati decentemente, ma la cosa più difficile è riuscire a trovare uno di questi cuccioli, anche se trovare la loro pelle è abbastanza facile, trovarne uno in carne ed ossa risulta essere molto più difficile!

Per moltissimo tempo sia Dratini che le sue evoluzioni furono considerate nulla più che creature mitologiche, in quanto nessuno riuscì mai a mostrare una prova concreta della loro esistenza in natura, curiosamente però è proprio con Dratini che è nata la classificazione del tipo Drago, il motivo di questo nome è dovuto all'elusività  di questi Pokémon, un nome ispirato alle lucertole giganti della mitologia (anche se dal punto di vista scientifico non è un nome proprio azzeccatissimo). Il mito dei Dratini finì qualche decennio fa, quando fu ritrovato un nido di Dratini nella Tana di Drago nella regione di Johto. Il motivo per cui questi Pokémon non furono mai stati visti è perché li si è sempre cercati nella zona sbagliata: vicino alle cascate. Con questa scoperta si venne inoltre a sapere che i Dratini in realtà  sono anfibi in quanto possono vivere sia sott'acqua che sulla terra ferma, ma prediligono vivere in acqua in quanto la loro pelle è ancora troppo molle e vulnerabile ai danni; il motivo per cui nidificano nei pressi delle cascate è per rendere difficile vederne i movimenti e per sfuggire ai predatori, in modo che essi riescano a seminarli attraversando le tempestose cascate. Con la conferma dell'esistenza dei Dratini, scienziati di tutto il globo iniziarono a fare ricerche e rimasero tutti sorpresi nello scoprire che in realtà  loro sono molto più comuni di quanto si pensasse, risultando addirittura tra i Draghi più comuni conosciuti. Con la scoperta di Dratini il tipo Drago divenne un tipo ufficiale, diventando così un totale di 15 tipi (i tipi BuioAcciaio e Folletto furono scoperti in seguito).

A differenza della maggior parte degli altri Draghi, i Dratini raggiungono dimensioni considerevoli nonostante siano solo dei cuccioli, infatti possono raggiungere fino a 3 metri e mezzo poco prima di evolversi in Dragonair, i Dratini tendono a crescere così tanto e così rapidamente tramite la muta della pelle, cosa che accade comunemente tra i rettili mensilmente; di solito i Dratini rimangono sotto le cascate finché la nuova pelle non s'indurisce tramite l'acqua fredda. E' interessante notare che ad ogni muta un Dratini cresce pochissimo, essa ha lo scopo principale di sfogare l'eccessiva energia draconica che hanno dentro, specialmente durante le lotte: dopo una muta, la pelle viene imbevuta con parte di questa energia in eccesso, mentre la crescita del corpo è solamente un effetto secondario, motivo per cui la pelle dei Dratini impiega molto tempo prima di decomporsi; il motivo per cui l'energia draconica ritardi la decomposizione è attualmente sconosciuto, ma tali pelli divennero molto comuni nel Giappone, in quanto l'energia draconica di cui sono impregnate ne consentono l'uso per creare potenti medicine, ecco perché le famiglie più ricche tendono ad allevare i Dratini per ottenerne le pelli; per poter creare un simile allevamento è necessario un'enorme quantità  di denaro per creare il giusto ambiente per permettere la sopravvivenza di questi Pokémon.

Di certo non saranno potenti come molti altri Draghi, ma i Dratini restano sempre creature molto versatili contro piccoli avversari, sono in grado di indurre problemi di stato nell'avversario con mosse come Tuononda e arrecare danno con attacchi come Avvolgibotta o Schianto. Senza dubbio ci vorrà  molto tempo prima che possano evolversi, ma quando il vostro piccolo Dratini lo farà  non ve ne pentirete nonostante il tempo speso, basta che non abbiate fretta. Anche se non sono tra i Draghi più rari, di certo le loro pelli le potrete vendere a caro prezzo!

Dragonair

200px-Artwork148.png

Spoiler

Dragonair (noto come Pokémon Drago) è un Pokémon raro di tipo Drago che vive in laghi e presso le spiagge delle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, Kalos ed Alola. Sono molto amati tra gli allenatori e collezionisti per il loro magnifico aspetto e le loro formidabili abilità, i Dragonair sono creature magnifiche che non dispongono di una grande forza fisica, ma in compenso possono apprendere mosse potentissime. E' molto raro riuscire a vedere una di queste creature in natura, ma riconoscerlo non è difficile in quanto esistono pochissimi Pokémon in grado di mutare il clima senza usare nessuna mossa.

Dopo l'evoluzione dei Dratini, essi lasciano il loro nido sotto le cascate per vivere in ambienti più grandi come laghi limpidi o mari rilassanti; siccome i Dragonair similmente alla loro pre-evoluzione si nutrono solo di piccoli crostacei e roditori di terra, non hanno bisogno di spostarsi tanto dal loro ambiente, inoltre si crede che diano un beneficio all'ecosistema sia per i Pokémon che per gli umani, altro motivo per cui sono così ricercati. Purtroppo le squame e i cristalli dei Dragonair vengono vendute al mercato nero a caro prezzo a causa della loro rarità , per questo motivo negli ultimi anni le persone della peggior specie sfruttano la gentilezza di questi Pokémon per trarli in inganno ed ucciderli solamente per ricavarne dei soldi, ecco perché tendono a diventare sempre più rari a differenza della loro pre-evoluzione; recentemente tuttavia è nata una legge che vieta assolutamente la caccia ai Dragonair e la vendita di un qualunque prodotto derivante da essi, tutto ciò nella speranza di riportare la prosperità  a questa specie.

I Dragonair dispongono di una grande quantità  di mosse potenti anche prima di evolversi, la caratteristica che più li distingue è la capacità  di manipolare il meteo: sembra infatti che i cristalli sul collo e sulla coda servano per rilasciare l'energia draconica in eccesso che scorre per tutto il loro corpo, processo aiutato anche dalla muta (come per i Dratini). Come funzionino esattamente questi cristalli ancora è un mistero e nessuno scienziato è mai riuscito a spiegarlo, ma sembra che i cristalli riescano a convertire anche l'energia termica ed elettromagnetica, causando così un cambiamento climatico nell'area circostante, ma non sempre ciò muta le condizioni meteo, altre volte sfruttano ciò per poter volare, anche se le loro capacità  di volo sono estremamente limitate. Sembra che il tempo dipenda dal loro stato d'animo: se i Dragonair si sentono di buon umore il tempo risulterà  soleggiato, mentre quando si sentono arrabbiati o tristi ci sarà  una pioggia o una tempesta continua. Non è ben chiaro il motivo per cui i Dragonair usino questo processo per liberarsi dell'energia in eccesso, ma si sospetta che siccome non sono più cuccioli, non necessitano così strettamente della muta, purtroppo quest'abilità  viene perduta con l'evoluzione in Dragonite, ma in compenso ottengono un'incredibile forza fisica.

Senza dubbio sono tra i Draghi più maestosi e belli, ma i Dragonair sono anche ottimi combattenti che possono usufruire di una grande varietà  di mosse e possono sfruttare le condizioni ambientali a loro vantaggio. Probabilmente per trovarne uno è necessario viaggiare molto, oppure allenare un Dratini per moltissimo tempo, ma tutta questa fatica ne vale la pena e se vi piace fare dei picnic all'aperto, portarsi uno di questi Pokémon non è una brutta idea, così non dovreste preoccuparvi di eventuali piogge!

Dragonite

Dragonite

Spoiler

Dragonite (noto come Pokémon Drago) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Drago/Volante che vive negli oceani di tutto il mondo, ma viene avvistato più comunemente nelle regioni di Kanto, Johto, Sinnoh, Unima, Kalos ed Alola. Sono Draghi rinomati per la loro impressionante forza fisica e il loro cuore gentile, i Dragonite sono creature eccezionali che possono sconfiggere i loro avversari con estrema facilità  sfruttando la loro massa e i loro potenti attacchi Drago. All'apparenza sono carini e coccoloni, ma sottovalutarli in battaglia è un grosso errori e possono ridurre in polvere i vostri Pokémon a suon di pugni!

I Dragonite, a differenza delle pre-evoluzioni, riescono a tollerare completamente la loro energia draconica anche quando essa è ai livelli più alti, ovviamente quindi non necessitano di usare qualche metodo per poterla disperdere, questo conferisce ai Dragonite caratteristiche uniche tra i Draghi completamente evoluti: per prima cosa l'intelligenza dei Dragonite spesso può superare addirittura l'intelligenza media dell'uomo a livello globale, motivo per cui risultano ottimi Pokémon da usare sfruttando strategie complesse. Seconda cosa riescono a volare tranquillamente nonostante la loro massa corporea, ciò consente loro anche di apprendere mosse Volanti come Trespolo, Attacco d'AlaTifone (motivo per cui sono classificati in parte come Pokémon Volanti) e sembra che siano in grado di percorrere l'intero pianeta in sole 16 ore. Si è ipotizzato che i Dragonite riescano a volare sfruttando anche un campo elettromagnetico repulsivo attorno al loro corpo, sembra tuttavia che la potenza di esso varia da esemplare ad esemplare. Terzo punto è la loro immensa forza fisica che consente loro di schiacciare l'opposizione sfruttando mosse come Fuocopugno o Tuonopugno, queste mosse naturalmente non sono apprendibili dalle pre-evoluzioni. Nonostante siano esseri così potenti. Sono estremamente rari in natura, non si è mai scoperto per quale motivo siano quasi inesistenti, ma si dice che i Dragonite vivano in un'isola sperduta nell'oceano; questa storia viene narrata dai marinai da secoli, ma non si sa se questa storiella sia vera, in quanto non è mai stata trovata nessun'isola con più di un Dragonite (anche se alcuni ipotizzano che i Dragonite si rechino lì raramente per riposarsi ed è per questo che è quasi impossibile trovarne molti).

Nonostante l'enorme potenza dei Dragonite, loro sono di buon cuore ed è molto facile vederli aiutare altri Pokémon o addirittura gli umani, ciò ha creato delle discussioni tra gli scienziati: alcuni dicono che questa gentilezza sia dovuta verso un rispetto per tutte le forme di vita, altri per pietà  in quanto questi Pokémon considerano gli altri forme di vita inferiori, ma sembra che la prima teoria sia esatta in quanto non è raro vedere un Dragonite che mette a repentaglio la sua vita per poter salvare una persona; si sono registrati casi in cui dei Dragonite hanno salvato dei marinai sperduti o superstiti di un incedente aereo che si sono perduti in mare, alcuni dei quali sono avvenuti nel bel mezzo di pericolosissime tempeste, come se non bastasse è stato osservato in alcuni casi i Dragonite sorvegliare il sopravvissuto una volta salvato per assicurarsi che nessun predatore acquatico lo attaccasse una volta portato a riva. I Dragonite possono tranquillamente portare un totale di quattro persone, motivo per cui i dispersi nel mare vengono salvati rapidamente a volte, purtroppo la maggior parte delle persone non ha mai avuto la possibilità  di ringraziare i loro salvatori in quanto i Dragonite tendono a volare subito via non appena queste persone si riprendono, per questi motivi i Dragonite sono ad oggi visti come sacri guardiani del mare, ma il motivo di questo comportamento resta un mistero che neppure la comunità  scientifica è riuscita a spiegare.

Con un aspetto carino che nasconde il loro potenziale distruttivo, i Dragonite sono senza dubbio i Draghi non leggendari e non MegaEvoluti più potenti conosciuti assieme a Salamence, Garchomp, Hydreigon e Goodra e allo stesso tempo i Pokémon Volanti non leggendari e non MegaEvoluti più potente assieme a Salamence. Probabilmente i Dragonite possono essere visti come tra i Pokémon più potenti in circolazione tra gli allenatori, anche se il Ghiaccio risulta molto dannoso per loro, finché non si va incontro a questi attacchi, ben poco riesce a fermare questi Pokémon draconici. Se volete fare un viaggetto di certo i Dragonite sono tra i Pokémon migliori essendo molto facili da manovrare e poi potreste vantarvi di volare in sella ad un grosso drago arancione!

Ampharos

181 Ampharos Mega

Spoiler

Ampharos (noto come Pokémon Luce) è un raro Pokémon di tipo Elettro che vive in campi erbosi e pianure delle regioni di Johto, UnimaKalos ed Alola. anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. All'apparenza non sembrano buoni combattenti, ma gli Ampharos sono creature affascinanti le cui abilità  rimarranno in mente a qualunque allenatore abbia la possibilità  di vederle, anche se possono usare i più potenti attacchi Elettro solo dopo aver raggiunto una certa età e quando sono carichi al massimo la loro coda si illumina come il naso di Rudolph, riuscendo ad illuminare anche i luoghi più oscuri!

L'evoluzione rende queste creature completamente nude, ciò induce uno sviluppo interessante della specie, anche se i Mareep e i Flaaffysono facilmente identificabili come pecore, per gli Ampharos non è così; certo la loro dieta si basa ancora su erba e bacche, ma si muovono solo ed esclusivamente a due zampe, cosa mai vista nelle pre-evoluzioni. Molti scienziati credono che questo comportamento sia dovuto all'uso più ottimale delle loro capacità  (quindi l'uso della coda), ma sembra comunque strano che tale comportamento avvenga subito con tutti gli esemplari e non solo, infatti possono apprendere anche mosse fisiche come Tuonopungo o addirittura Fuocopugno, anche se la loro forza fisica non è molto alta, di certo sono delle vere minacce in qualsiasi situazione. Gli Ampharos imparano mosse inaccessibili per le loro pre-evoluzioni come Cannonflash, Controllo Polare, Pioggiaplasma e Dragopulsar, ma il motivo per cui le pre-evoluzioni non apprendono queste mosse (eccetto l'ultima che sembra essere dovuta alla MegaEvoluzione) è attualmente sconosciuto. La pelle gommosa degli Ampharos, già  sviluppata quando erano dei Flaaffy, li rendono completamente immuni alla loro elettricità , anche quando usata per gli attacchi più potenti.

La caratteristica più interessante degli Ampharos è la loro coda: mentre per i Mareep e i Flaaffy essa ha l'unico scopo di misurare l'elettricità  che hanno, quella degli Ampharos è usata sia come strumento offensivo che difensivo, un Ampharos volendo può concentrare tutta la sua elettricità  nella punta della coda per emanare una potentissima luce in grado addirittura di rovinare le foto dei satelliti più sofisticati nello spazio, anche se in molti casi questa luce può causare cecità ; essa per molti secoli fu usata per guidare persone e Pokémon perduti, motivo per cui sono ben più comuni nei fari che come Pokémon da battaglia, già  nel 12° secolo (secondo alcuni anche prima) a Johto gli Ampharos iniziarono ad essere usati per emanare luce dai fari, per questo motivo gli Ampharos sono tanto utili quando i Mareep, specialmente a Johto, ma visto il loro utilizzo è difficile riuscire ad ottenerne uno. Per anni gli Ampharos furono usati anche per inviare messaggi a distanze sorprendenti usando un codice che ben pochi conoscono, ma fatto sta che dove ci sono i fari con Ampharos, nessuna nave si è più perduta.

Si è scoperto che gli Ampharos sono tra i 46 Pokémon in grado di subire una MegaEvoluzione, ma a differenza della gran parte delle MegaEvoluzioni le quali mantengono il loro tipo, la mutazione anatomica subita dagli Ampharos li rende ben diversi in battaglia rispetto alla loro forma normale. Se un Ampharos è in possesso di una Ampharosite, essa causa una reazione con le loro sequenze genetiche uniche che alterano il loro DNA dando loro caratteristiche di Draghi, ciò permette la crescita di una folta criniera e la mutazione di tipo da Elettro puro ad Elettro/Drago. Questo processo causa un aumento nelle loro capacità  difensive e offensive; la folta criniera spesso infastidisce i loro movimenti, ma al contempo essa dona poteri da sconcertare addirittura gli scienziati in quanto totalmente unici, tuttavia questi Pokémon avranno queste capacità  sempre sotto controllo. Statisticamente parlando, i MegaAmpharos risultano essere leggermente più lenti nei movimenti, ma in compenso ottengono un moderato aumento di forza fisica e resistenza generale, mentre il loro attacco speciale aumenta drasticamente. MegaAmpharos è il Pokémon Elettro con difesa speciale più alta in assoluto (escludendo Arceus), il Drago non leggendario con l'attacco speciale più alto e il Pokémon Elettro non leggendario più potente in assoluto. I poteri di questi Pokémon sono così sorprendenti da consentire loro di ferire i loro avversari nonostante abbiano immunità  naturali, per questo motivo vengono classificati con l'abilità  Rompiforma. Gli Ampharos normalmente non sono Pokémon molto potenti comparandoli con altro, ma i MegaAmpharos sono delle bestie con una potenza inarrestabile che possono mettere in ginocchio molti avversari.

Normalmente non avranno la potenza elettrica di altri Pokémon Elettro completamente evoluti, ma ciò è compensato dalla loro coda in grado di accecare gli avversari e le loro abilità  combattive; l'uso di MT può tornare molto utile anche appena evoluti rendendoli buoni anche offensivamente, ma spendendo il tempo ad allenarli di certo ne varrà  la pena. Si consiglia di non usare macchine fotografiche con il flash quando ci sono Ampharos nelle vicinanze, potrebbero sentirsi offesi e mostrare la loro luce, rendendo le vostre foto completamente bianche!

Kingdra

200px-Artwork230.png

Spoiler

Kingdra (noto come Pokémon Drago) è un Pokémon raro di tipo Acqua/Drago che vive in corpi d'acqua salata di tutto il mondo. Quasi mai visti dagli umani allo stato brado e per questo considerati semplici miti per le civiltà  meno sviluppate, i Kingdra sono potenti creature la cui esistenza rende difficile capire cosa i Draghi siano in grado di fare, sia dal punto di vista dello stile di vita che di abilità . Non saranno molto più potenti delle loro pre-evoluzioni in termini di offensiva, ma essendo deboli rispetto ad altre creature che in acqua sono di una rarità  estrema, queste creature draconiche marine non hanno problemi a sfoderare i loro poteri nel loro habitat naturale!

I Seadra già  possiedono i geni necessari per essere classificati come Draghi, tuttavia non essendo attivi non possono usare i poteri legati ad essi e vengono considerati poco più che semplici cavallucci marini, tuttavia esponendoli ad alcune sostanze chimiche (come quelle che rivestono alcune squame note come Squama Drago) e sottoponendoli a determinati campi energetici (come le radiazioni prodotte dalle macchine di scambio), può innescare una mutazione che attiverà  tutti i loro geni inattivi facendo evolvere i Seadra in Kingdra. I Kingdra non apprendono molte nuove mosse naturalmente (eccetto Sbadiglio) e non hanno alcun incremento nella loro resistenza fisica, attacco speciale e velocità , ma essi sono comunque combattenti eccezionali, infatti anche se sono più deboli della maggior parte dei Draghi completamente evoluti, i Kingdra (escludendo Palkia) sono gli unici Pokémon ad essere di doppio tipo Acqua/Drago rendendoli dunque deboli solo a mosse Drago e Folletto. Inoltre i Kingdra assieme ai Dragalge, sono gli unici Draghi a vivere nel mare, quindi un qualsiasi Drago che li sfida nel loro habitat naturale si ritroverà  comunque in svantaggio, ma ciò può essere anche una complicazione, infatti possono combattere solo in acqua, motivo per cui molti Domadraghi tendono a specializzarsi anche in questi combattimenti per usarli in modo efficace.

I Kingdra possiedono un'enorme quantità  d'energia nel loro corpo, infatti quando esaurita devono riposare a lungo per ripristinarla; per dormire in pace tendono a rifugiarsi nei fondali marini dove non ci sono predatori che possono risultare una minaccia per i Kingdra, in questo modo nel caso vengano disturbati possono sconfiggere facilmente gli invasori, come se non bastasse durante questi periodi si nascondono nelle grotte marine dove pochissimi Pokémon hanno il coraggio di addentrarsi, in particolare le grotte abitate da predatori feroci. Queste dormite possono durare da due giorni fino ad alcune settimane; quando i Kingdra si svegliano emettono un forte sbadiglio che fuori dall'acqua non è una minaccia, ma sott'acqua la potenza di tale azione crea onde d'urto tali da generare forti movimenti nella superficie dell'acqua spesso generando addirittura dei vortici: questo Tornado marino non è pericoloso, ma compie una forte aspirazione che può far immergere qualsiasi creatura nelle vicinanze fino ai fondali dell'oceano. Tutto ciò spiega il perché molti predatori marini tendano a vivere nelle grotte abitate dai Kingdra perché al loro risveglio ottengono un pasto gratuito, ma per lo stesso motivo sono molto temuti dai marinai che hanno il terrore che i loro sbadigli possano far affondare la loro nave, motivo per cui fra alcuni marinai questi Pokémon sono visti come delle divinità  marine. Anche se forse i loro poteri vengono descritti in modo esagerato, sono comunque Pokémon pericolosi: nonostante caccino solo piccoli pesci, i Kingdra tendono a non attaccare altre creature se non provocati, ma infuriati non esiteranno a difendersi con un potente Dragopulsar che pochissimi potranno tenere a bada.

Non sono forti e versatili come altri Draghi, ma i Kingdra restano creature marine potenti che meritano di essere temute da qualsiasi stolto che entra in acqua senza protezione, inoltre hanno a disposizione molte mosse potenti. Se siete degli specialisti Drago a cui non dispiace stare vicino all'acqua e usare Draghi non convenzionali, allora Kingdra fa al caso vostro. Fateli dormire a lungo per poi sfoderare il pieno potenziale in lotta, ma attenzione a farlo in acque poco abitate: non sarebbe giusto far del male a creature innocenti e poi potrebbe anche rendere più difficoltosa la pesca in quel luogo!

Sceptile

254 Sceptile Mega

Spoiler

Sceptile (noto come Pokémon Foresta) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Erba che vive nelle foreste e nelle giungle delle regioni di Hoenn e del Sud America, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Anche se non hanno la resistenza e l'energia per poter sopportare molti colpi in lotta, gli Sceptile sono comunque creature feroci che possono sconfiggere con grande facilità i loro nemici sfruttando la loro velocità  e agilità. Non saranno i Pokémon più potenti in battaglia, ma possono facilmente mettere in difficoltà  qualsiasi nemico, bisogna quindi stare molto attenti, specialmente se non si ha un vantaggio di tipo... i loro attacchi Fendifoglia e Verdebufera possono essere veramente letali!

I Grovyle sono alla completa mercé della pianta parassitaria che hanno sul dorso fino all'evoluzione, a quel punto i ruoli si invertono: durante l'evoluzione il loro corpo matura e riescono a controllarla completamente, in questo modo anche la pianta del corpo matura e si lega ancora di più all'ospite, di conseguenza entrambe le forme di vita si completano. Nonostante l'evoluzione, le foglie della pianta che crescono nelle braccia rimangono integre (inoltre diventano anche estremamente taglienti grazie al proprio sviluppo anatomico), tuttavia perdono le foglie della cresta e della coda, ma in compenso sviluppano un altro dito portandoli ad un numero totale di tre, ciò però può rendere la temperatura del sangue irregolare, motivo per cui devono crogiolarsi al sole per mantenerla stabile. Anche se con l'evoluzione non possono più usare Tagliofuria, potranno usare mosse più potenti come Forbice X e Nottesferza.

Con l'evoluzione avvengono altre due mutazioni: lo sviluppo di una coda e semi di bacche. Le pre-evoluzioni non sono mai riuscite a sviluppare la coda a causa delle foglie della pianta parassita, ma con il controllo su di essa finalmente Sceptile può permettere la crescita della coda, del tutto unica: la coda ha la funzione anche di tronco per permettere la crescita della pianta parassitaria, inoltre essa serve anche da contrappeso in modo da poter usare le zampe posteriori senza troppo sforzo, ecco perché sono bipedi. La schiena degli Sceptile serve come luogo di crescita dei semi di bacche della pianta parassitaria. Purtroppo la struttura anatomica del Pokémon non permette la crescita dei semi (motivo per cui sono morti), ma sono comunque ricchi di sostanze nutritive. Questi semi possono essere rotti con molta facilità  e le sostanze nutritive possono essere rapidamente assorbite grazie all'acqua, ecco perché sono anche utili per la concimazione di alberi e piante di ogni tipo; questo spiega per quale motivo i Sceptile sono molto protettivi nei confronti delle piante del loro habitat e se ne prendono cura amorevolmente, quindi i semi sulla schiena servono solo per aiutare queste piante. Nonostante le dimensioni e il peso degli Sceptile, essi sono estremamente agili anche più della loro pre-evoluzione Grovyle. Gli Sceptile possono dimostrare quello che significa il nome "giungla di guerra" siccome imbattibili quando combattono nelle foreste di Hoenn; la loro agilità  consente loro di saltare da albero ad albero, permettendo quindi di saltare sopra la preda all'improvviso, magari distraendola. Tra le mosse più pericolose di Sceptile c'è Fendifoglia, essa viene eseguita con una potenza tale da tagliare di netto gli alberi, quindi raramente le armature possono salvare i loro nemici; sconfiggerli nelle foreste è quasi impossibile.

Si è scoperto che Sceptile è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Sceptilite, esso può MegaEvolversi risvegliando la sua natura draconica e riattivando i geni dormienti presenti anche in altri rettili. Da tempo già  si sapeva che i Sceptile avessero i geni necessari per essere dei Draghi seppur inattivi, ecco perché possono apprendere la mossa Dragartigli e di conseguenza sono ora riclassificati come di tipo Erba/Drago. Oltre all'aumento di dimensione e di massa, la mutazione principale degli Sceptile riguarda la loro coda che diventa una vera e propria arma, infatti alla base della coda hanno un organo che agisce come una dinamo assorbendo l'elettricità  presente nell'aria similmente ai Pokémon Elettro, ma questa energia viene usata per convertirla in energia termica e velocizzare i movimenti del corpo e la potenza dei loro attacchi; ma la funzione principale è che questa elettricità  agisce sulle bacche disposte lungo la schiena che esplodono letteralmente, in modo che puntando la loro affilata coda ricoperta di foglie ad aculeo possano letteralmente sparare contro i loro nemici potendo addirittura perforare le barriere più resistenti. Grazie all'organo bioelettrico i MegaSceptile ottengono dei potenziamenti in statistiche, infatti la resistenza fisica è leggermente superiore, la velocità  è moderatamente migliorata, la forza fisica è molto migliorata e l'attacco speciale è aumentato notevolmente, quindi i MegaSceptile risultano essere i Pokémon Erba più veloci e con attacco speciale più alto, nonché il Pokémon Erba più potente di tutti (superato solo da Arceus), inoltre è anche il Drago più veloce di tutti. Altra cosa interessante è che siccome ora hanno un organo che assorbe l'elettricità , essi diventano completamente immuni agli attacchi Elettro e non solo, infatti possono assorbire questo tipo di energia per accelerare le loro attività  metaboliche, motivo per cui è classificato con l'abilità  Parafulmine e può risultare un ottimo alleato se si ha Pokémon deboli al tipo Elettro.

Anche se non sono i migliori Pokémon fisici, gli Sceptile sono comunque Pokémon molto pericolosi a causa della loro incredibile velocità  e le loro foglie affilatissime. Gli Sceptile sono inoltre i Pokémon Erba non leggendari e non MegaEvoluti più veloci in assoluto, possono apprendere molti attacchi potenti e letali e sono nemici molto temibili che possono fare a pezzi anche i Pokémon più robusti. Se combattete contro un Sceptile non usate Pokémon senza corazze o lenti per sferrare un colpo; se non avete protezioni e agilità  non potrete fare nulla contro di loro, in quanto sono talmente rapidi da schivare i colpi nemici e distruggerli con facilità!

Vibrava

200px-Artwork329.png

Spoiler

Vibrava (noto come Pokémon Vibrazione) è un Pokémon relativamente raro di tipo Terra/Drago che vive in zone desertiche delle regioni di Hoenn, UnimaKalos, Alola ed Auros anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Singolarmente sono deboli, i Vibrava non sono combattenti consigliati in quanto perdono gli attributi fisici che avevano da Trapinch, tuttavia ora si basano sulle onde ultrasoniche come principale arma di difesa. Rispetto alla loro pre-evoluzione, i Vibrava sono completamente diversi fisicamente e anche nelle loro abilità , ma in senso buono; tali abilità  li rendono delle vere sfide che pochi allenatori hanno il coraggio di provare!

Sono tra i pochi Pokémon che mutano in Draghi con l'evoluzione a causa di una condizione genetica molto rara. Questa mutazione richiede un grande sacrificio, infatti anche se i Vibrava sono statisticamente più forti dei Trapinch, la loro forza fisica viene ridotta del 30%, questo perché la rapida evoluzione non ha consentito il completo sviluppo rendendoli una fase larvale incompleta, problema che tuttavia viene risolto con l'evoluzione finale in Flygon. Perdendo le possenti mascelle di Trapinch, i Vibrava sono ovviamente più deboli fisicamente e quindi meno adatti per battaglie corpo a corpo, inoltre il tipo Drago è più uno svantaggio che un vantaggio perché non apprendono alcuna mossa Drago naturalmente eccetto Dragospiro (subito prima dell'evoluzione).

Il cambiamento più interessante dovuto all'evoluzione sono le ali: a prima vista questo cambiamento non è nulla di speciale visto che quasi tutti i Draghi sanno volare, però a causa del corpo incompleto i Vibrava possono volare solo per brevissime distanze, ma vengono comunque classificati con l'abilità  Levitazione e possono apprendere Volo tramite MN. I Vibrava non cacciano come i Trapinch, ma sfruttano invece le loro ali come potenti armi ad ultrasuoni: sbattendole ad altissima velocità  infatti generano onde ultrasoniche in grado di far venire il mal di testa agli umani e stordire i Pokémon più piccoli; quando la preda è stordita sfruttano un'altra arma naturale che possiedono, ovvero la loro saliva acida per indebolire il nemico in modo da renderli più molli e masticabili per le loro deboli bocche. Anche se la perdita delle mascelle impedisce ai Vibrava di apprendere molte mosse che potevano conoscere da Trapinch, ora possono apprenderne di nuove (oltre al già  citato Dragospiro), tra di esse ci sono: Sonic Boom, Supersuono e Stridio. Tali mosse consentono loro di sopravvivere ai predatori più forti.

Di certo non sono impressionanti in battaglia, ma i Vibrava sono Pokémon interessanti a causa della loro evoluzione insolita. Potrebbero risultare ridicoli se confrontati con altri Draghi, ma i Vibrava possono essere comunque compagni fedeli se viene data loro l'occasione, anche se la loro mancanza di forza fisica li rende difficili da usare in lotta. Guardate il lato positivo dei Vibrava: presto si evolveranno in Flygon e se siete Domadraghi che adorano usare Pokémon insoliti, allora tutto questo ne vale la pena!

Flygon

330 Flygon

Spoiler

Flygon (noto come Pokémon Magico) è un Pokémon raro di tipo Terra/Drago che vive in zone desertiche delle regioni di Hoenn, UnimaKalos, Alola ed Auros anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Fra tutti i Draghi, essi sono molto apprezzati per la loro eleganza e bellezza, i Flygon sono comunque creature pericolose che possono creare potenti tempeste di sabbia quando sono nei deserti o in luoghi polverosi, ciò li rende delle minacce abrasive e acustiche in qualsiasi battaglia. State ben attenti quando li affrontate e non sottovalutateli; anche se la loro forza fisica è pari a quella della loro pre-evoluzione Trapinch, le loro altre abilità  possono renderli pericolosi!

I Flygon sono la forma completamente sviluppata dello stadio "larvale" Vibrava, essi hanno una forza fisica migliore e possono apprendere molti più attacchi. Avendo ali completamente sviluppate, possono volare a grandi distanze e combattere durante il volo dando loro un grande vantaggio sia contro nemici aerei che terrestri. Avendo raggiunto lo stadio adulto, ora può apprendere naturalmente tre nuove mosse Drago: Dragartigli (non appena evoluto), Codadrago e Dragofuria (queste ultime due in sostituzione a Ronzio ed Ondaboato), queste mosse risultano molto utili contro altri Draghi, inoltre possono apprendere anche la potente mossa Terremoto. Purtroppo alcuni attacchi i Flygon possono apprenderli solo da Trapinch o Vibrava, inoltre non possono apprendere molte mosse da soli, ma se aiutati con MT e MN diventano delle vere bestie di distruzione in grado di radere al suolo tutto nei terreni più asciutti.

Vedere dei Flygon in natura è difficile, ma non sono estremamente rari, ciò è causato anche dalla potenza delle ali che sbattendo alzano un grande polverone generando così tempeste di sabbia quando si trovano in luoghi con la sabbia o luoghi terrosi, questo sembra essere una conseguenza involontaria della vita nel deserto, tuttavia si sono adattati a questo per trarne vantaggio. Mentre generano le tempeste di sabbia, i nemici ne vengono infastiditi e quindi possono sfruttare questa loro debolezza per colpirli, ecco perché sono così temuti durante queste condizioni atmosferiche. I Flygon non sono infastiditi dalla sabbia perché hanno sviluppato una membrana che copre gli occhi, il cui l'unico difetto è che impedisce loro di distinguere i colori. E' interessante notare che l'esoscheletro delle loro ali quando sbattono ad alta velocità  genera un suono squillante che a contatto con i granelli di sabbia ne genera uno simile al canto di una giovane donna e a causa delle loro tempeste di sabbia è difficile vederli, motivo per cui sono chiamati in tutto il mondo come "Gli Spiriti Primordiali del Deserto". Anche se questo suono potrebbe attirare i predatori con l'udito più fine, difficilmente riusciranno a trovare i Flygon in quanto nascosti dalla sabbia.

Flygon saranno pure più deboli di altri Draghi, ma non si può negare che rimangano creature pericolose e che bisogna avvicinarsi con cautela, specialmente nel loro habitat naturale. Insegnando loro alcune mosse MT/MN e con un allenamento adeguato, possono diventare Pokémon in grado di infliggere gravi danni a qualsiasi Pokémon di qualsiasi allenatore. Se volete un Pokémon in grado di portare con sé il deserto, allora considerate la possibilità  di prendere una di queste creature, ma assicuratevi di portarvi sempre un paio di occhialoni, altrimenti non potrete seguire la lotta!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme


Altaria

200px-Artwork334.png230px-Artwork334-Mega.png

Spoiler

Altaria (noto come Pokémon Canterino) è un Pokémon raro di tipo Drago/Volante che vive nei terreni montuosi delle regioni di Hoenn, Sinnoh, Unima e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Johto. Adorati e apprezzati per la loro eleganza e splendida voce, gli Altaria sono uccelli meravigliosi come Draghi, ma pacifici come altri Pokémon uccello. Anche se non sono tra i Draghi più potenti, basta ascoltare la loro soave voce per sgombrare la vostra mente, tanto che non riuscireste a sentire nemmeno le persone vicino a voi!

Come i Swablu, anche gli Altaria hanno le ali rivestite da sottili piume aghiformi raggruppate insieme per formare un rivestimento protettivo e tossico per i predatori; esse migliorano le loro capacità  di volo tenendo intrappolati grandi volumi d'aria. Nonostante ciò gli Altaria sono notevolmente differenti: essi infatti non sono più classificati come Pokémon Normali, bensì come Draghi, infatti apprendono la mossa Dragospiro appena evoluti, e altre ancora come Dragodanza e Dragopulsar (quest'ultima può essere appresa anche da Swablu), Spennata e Aeroattacco. Tuttavia il motivo dovuto della mutazione genetica di Altaria è un mistero, ma essi diventano comunque potenti sia come Draghi che come uccelli (cosa interessante è che i Draghi e i Pokémon uccello hanno un antenato in comune). Anche se con l'evoluzione non possono più usare Speculmossa e il cambiamento tipologico, gli Altaria non cambiano il loro comportamento, infatti sono Pokémon molto calmi risultando quindi i Draghi completamente evoluti più facili da addomesticare finora conosciuti. Anche se non hanno una natura aggressiva, che potrebbe compromettere le strategie offensive, apprendono mosse interessanti come Cotonscudo e Ultimocanto rendendoli ottimi Pokémon difensivi.

La cosa più interessante degli Altaria è la loro meravigliosa e soave voce che li ha resi molto famosi. Anche se questa voce non ha effetti particolari normalmente, essi possono manipolare le loro corde vocali per cambiarne il tono e quindi creare melodie dal suono cristallino ed armonioso, il modo in cui cantano è davvero singolare (probabilmente perché ha un significato particolare per la loro specie), infatti a differenza degli altri uccelli che cantano con una voce squillante, gli Altaria cantano con un suono morbido e calmo, tanto che crea un effetto rilassante in umani e Pokémon che la ascoltano, non è raro che gli ascoltatori si addormentino con tale melodia, riuscendo anche a curare persone affette da insonnia (però i Pokémon insonni per natura ne sono immuni). Ciò ha reso gli Altaria come Pokémon domestici per le famiglie d'élite, ma averne uno richiede una grandissima responsabilità , infatti essi non cantano se non si sentono a loro agio con il loro padrone o allenatore. Quando stringono un forte legame con una persona essi saranno lieti di cantare mentre avvolgono il proprio allenatore/padrone con le soffici ali per farli rilassare, motivo per cui sono così ricercati nonostante non siano così forti in battaglia.

Si è scoperto che Altaria è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di un Altarite, esso può MegaEvolversi trasformando queste pacifiche creature in tenaci combattenti che possono rivelarsi un vero incubo per altri Draghi. Curiosamente la mutazione altera i loro geni in modo radicale, causando un aumento improponibile di piume, ciò permette a questi uccelli di meglio gestire le loro abilità , infatti queste piume producono una lucentezza meravigliosa e servono per diminuire l'energia cinetica degli attacchi nemici, ma questa è solo la punta dell'iceberg, perché la lucentezza di queste piume è causata dal fatto che sono impregnate di forza fatata che i MegaAltaria possono sfruttare in questa forma. Anche se l'aumento eccessivo di piume rende difficoltoso il volo, essi vengono riclassificati diventando di tipo Drago/Folletto, un tipo assolutamente unico rispetto a qualsiasi altra specie e che li rende delle vere minacce per altri Draghi. La MegaEvoluzione scaturisce in loro anche una natura ancora più amichevole del normale e non avranno più timore di avvicinarsi agli esseri umani come la loro pre-evoluzione Swablu, come se non bastasse la loro voce è ancora più bella dei normali Altaria, ecco perché questi Pokémon sono così bramati dagli allenatori. Potendo ora sfruttare la forza fatata, i MegaAltaria hanno un incremento delle statistiche, avendo la resistenza fisica moderatamente superiore e l'attacco in generale criticamente superiore al normale. Ultima caratteristica di questi Pokémon è il fatto che impregnano i loro attacchi Normali (come ad esempio Coro) di energia fatata, quindi questi attacchi avranno caratteristiche del tipo Folletto e vengono classificati con l'abilità  Pellefolletto, potendo quindi schiacciare qualsiasi Drago pensi di poter sconfiggere questi Pokémon solo con la forza bruta.

Dall'aspetto elegante e dalla natura tranquilla, gli Altaria sono creature meravigliose che donano felicità  e conforto a chiunque, rendendoli ottimi per gli allenatori che vogliono iniziare ad usare i Draghi. Avendo una grande resistenza ad attacchi speciali e potendo apprendere molte mosse interessanti, possono dimostrarsi indispensabili anche per le lotte più dure. Questi uccelli sono spesso i primi Pokémon usati dagli allenatori più esperti di Draghi. Se li portate a fare una passeggiata in luoghi molto abitati state bene attenti: anche se la gente potrebbe non rendersene conto, un loro canto la tranquillizzerebbe al punto da far dimenticare cosa stesse facendo (rendendo ciò molto pericoloso specialmente per i lavoratori edili)!

Bagon

200px-Artwork371.png

Spoiler

Bagon (noto come Pokémon Rocciotesta) è un Pokémon raro di tipo Drago che vive in terreni rocciosi e dirupi delle regioni di Hoenn, UnimaKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Dalla testa estremamente dura e implacabili in combattimenti corpo a corpo, i Bagon sono creature feroci che colpiscono i nemici a suon di Bottintesta indipendentemente da chi affrontano. Anche se questi piccoli rettili sono estremamente testardi e feroci, è impossibile non provare pena per loro che tentano di volare, nel timore di non poterci mai riuscire!

Per i Bagon l'unica cosa importante è il volo; per loro non hanno importanza i danni causati da ciò o altre conseguenze, essi sono ossessionati dal desiderio di volare e ciò viene a spiegare l'origine dalla loro strana testa; il motivo per cui vogliano volare è un mistero, ma è anche un fattore dominante per la vita dei Bagon. Alcuni scienziati hanno ipotizzato che questo loro desiderio sia dovuto alla loro consapevolezza dell'esistenza dei Trapinch (un altro Pokémon che vive in ambienti aridi, ma in questo caso si tratta di deserti), con l'evoluzione (diventando dei Vibrava) essi sviluppano ali per volare, mentre i Bagon per migliaia di anni non sono mai stati in grado di farlo, a differenza di queste creature inizialmente non-Drago che possono invece imparare a volare da sempre grazie al loro codice genetico. I Bagon passano tutta la giornata facendo una sola cosa: buttarsi dai dirupi sperando di poter volare, tuttavia essi cadranno sempre sulla testa. Nonostante i continui fallimenti, i Bagon continueranno a buttarsi indipendentemente dalle loro condizioni fisiche o sociali, anche se catturati da un allenatore, nella speranza di modificare il loro codice genetico.

Come conseguenza del loro comportamento molto rischioso, i Bagon hanno sviluppato un corpo estremamente resistente composto sopratutto da massa muscolare. Prima che un Bagon tocchi il terreno con la caduta, i muscoli del corpo si irrigidiscono riducendo i danni al minimo per poi rilassare la muscolatura non appena subiscono l'impatto impedendo così anche eventuali strappi. La mutazione più interessante durante questi ultimi millenni è stato il curioso rigonfiamento di massa muscolare che hanno dalla cima del cranio fino alla base della parte posteriore del collo: anche se i muscoli del corpo sono comunque vulnerabili, questa massa è così fitta di fibre muscolari che non sente alcun dolore in quella parte, neanche se dovesse cadere da un'altezza di 100 metri rendendo questi muscoli più duri dell'acciaio temprato. Questa massa muscolare è molto utile per attacchi con un impatto violento (che spesso causa danni alla maggior parte dei Pokémon), ma ai Bagon impedisce eventuali colpi di frusta, grazie anche alla parte dei muscoli che hanno dietro al collo. Purtroppo i Bagon sono molto limitati in fatto di mosse in quanto naturalmente non possono apprendere mosse Drago prima dell'evoluzione, tuttavia possono apprendere Braciere qualche tempo prima di essa. Nonostante tutto hanno le stesse debolezze e resistenze dei Draghi, motivo per cui sono classificati come tali.

Anche se hanno attacchi limitati, i Bagon rimangono creature potenti che possono infliggere gravi danni ai nemici del loro calibro nonostante le ridotte dimensioni. Avendo una testa in grado di spaccare con facilità  la difesa dei Pokémon Roccia e una volontà  di ferro dovuta al loro desiderio di volare, questi Pokémon possono essere letali contro i vostri nemici se addestrati bene. Si consiglia di non tenere il proprio Bagon in casa, specialmente durante la notte, è consigliabile infatti mantenerli dentro dei recinti, ma attenzione: anche se potrebbe essere divertente vederli buttarsi dal tetto, i vostri vicini non saranno contenti di essere svegliati alle tre del mattino a causa della forte caduta del vostro Pokémon!

Shelgon

Artwork372.png

Spoiler

Shelgon (noto come Pokémon Resistenza) è un Pokémon raro di tipo Drago che vive nei terreni rocciosi e nelle caverne delle regioni di HoennUnimaKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Anche se non sono molto veloci, gli Shelgon sono creature molto resistenti che possono tener testa a qualsiasi combattente fisico con i loro gusci impenetrabili e possono perfino resistere ai colpi più brutali. Probabilmente ci vorrà  del tempo per potersi adattare a queste creature, ma una volta fatta l'abitudine vi affezionerete a queste palle con occhi e zampe!

Sembra che migliaia di anni fa i Bagon abbiano iniziato ad evolversi, cambiandoli in modo davvero inaspettato: similmente ai Pupitar, gli Shelgon non sono altro che dei contenitori con lo scopo di sviluppare un corpo del tutto nuovo, ma è ben diversa da qualsiasi altra mutazione in natura, infatti non avviene a causa della loro biologia, bensì per una mutazione forzata. Spesso gli Shelgon non conoscono il perché della loro forma fino alla schiusa del guscio. Essi tendono a non socializzare con nessuno (inclusi i membri della loro stessa specie), questo è dovuto sia al loro aspetto fisico che alla grande energia che utilizzano per qualsiasi azione che li stanca rapidamente. Questa stanchezza immediata serve per conservare la loro vera energia per alimentare la mutazione, in modo che essa avvenga il più rapidamente possibile e raggiungano il loro ultimo stadio evolutivo. Quando la mutazione è completa, il guscio esterno si rompe quasi del tutto, rivelando il nuovo corpo e divenendo conosciuti come Salamence.

Anche se a prima vista il loro guscio può sembrare soffice, in realtà  esso li rende i Draghi più resistenti in assoluto, tanto che le creature più piccole che lo colpiscono rischiano di perdere temporaneamente la mobilità  dell'arto con cui hanno attaccato; con questi gusci, che sono addirittura più duri dell'acciaio temprato, quasi ogni sorta di attacco viene respinto, ma anche se essi non causano loro quasi alcun danno, li innervosiscono. Anche se fisicamente gli Shelgon sono più forti dei Bagon, il peso e le dimensioni del guscio impedisce loro di muoversi adeguatamente, motivo per cui sono più lenti della loro pre-evoluzione, rendendo ciò un ulteriore motivo di frustrazione. Forse per la vergogna del loro aspetto o per la stessa determinazione che avevano da piccoli, tendono a nascondersi nelle caverne mangiando molto poco in modo da rinforzare mente e corpo per sopportare maggiormente l'ingombrante forma. Queste creature sono molto utili in battaglia, potendo apprendere Protezione e Cozzata Zen riescono con facilità  a eludere i colpi nemici e studiare l'avversario, specialmente quando esso è sconosciuto, sfruttando il loro possente guscio. E' interessante notare che nel rarissimo caso in cui il guscio venisse danneggiato, in pochissimi giorni un nuovo strato crescerà  in modo da rigenerare la parte danneggiata.

Anche se le loro limitazioni fisiche non li rendono tra i migliori Draghi, gli Shelgon sono combattenti che possono durare molto a lungo in battaglia potendo sopportare moltissimi attacchi fisici di qualsiasi natura e da qualsiasi direzione. Avendo una resistenza fisica sorprendente e un carattere davvero determinato, non c'è da stupirsi se questi Pokémon sono così usati nei tornei minori di tutto il mondo. Si consiglia di essere già  abituati ad allenare Pokémon possenti prima di crescere uno Shelgon; certo allenare una sorta di palla corazzata è un conto, ma quando raggiunge lo stadio adulto e vi attacca con un Dragospiro, c'è davvero poco da fare!

Salamence

200px-Artwork373.pngMega Salamence

Spoiler

Salemence (noto come Pokémon Drago) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Drago/Volante che vive in terreni rocciosi delle regioni di Hoenn, UnimaKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Sinnoh. Anche se relativamente hanno un buon cuore se comparati con la loro pre-evoluzione, i Salamence sono comunque creature brutali che possono distruggere senza fatica tutto ciò che hanno intorno se irritati. Non sono resistenti come quando erano degli Shelgon, ma non è un problema visto che la loro forza può fare a pezzi i nemici come un bambino fa a pezzi la carta che copre i regali di Natale appena svegli!

Proprio come gli Shelgon, i Salamence sono il risultato di una mutazione forzata della catena evolutiva di Bagon che si è sviluppata negli ultimi mille anni, quando i Bagon hanno iniziato a mutare per diventare dei Salemence (un caso davvero eccezionale che ha modificato il loro codice genetico). Per i Bagon l'evoluzione in Salamence è il più grande dono che potessero avere dopo i vari ostacoli e prove che hanno affrontato per moltissimo tempo. Non è difficile capire il perché i Salamence appena evoluti inizino a volare pieni di gioia sputando Dragospiro e Lanciafiamme per ogni dove per la loro emozione e non è un caso che aree boschive abitate dagli Shelgon presto svaniscano del tutto. Molti allenatori apprezzano molto i Salamence anche perché sono i migliori Pokémon con cui usare la MN Volo, che è tra le più popolari MN prodotte dalla Silph S.p.a. E' interessate infatti notare che i Salamence (escludendo Rayquaza) sono gli unici Pokémon in grado di apprendere Volo naturalmente (cosa ritenuta leggermente fastidiosa per la Silph S.p.a.). E' ironico pensare che l'unico Pokémon comune in grado di apprendere naturalmente una delle MN più popolari è stato in grado di farlo per una mutazione forzata, che ha anche permesso alla specie di prosperare maggiormente rispetto ai loro antenati.

Lo sviluppo delle ali non è l'unico grande cambiamento che ottengono queste creature con l'evoluzione: essi infatti perdono quasi completamente il guscio rendendoli più vulnerabili agli attacchi fisici, ma in compenso ogni altra loro caratteristica è incrementata, specialmente la velocità  e la forza fisica, motivo per cui possono apprendere mosse prima inaccessibili per le pre-evoluzioni come: FulmindentiRogodentiVolo e Codadrago, ma purtroppo i Salamence sono facilmente irritabili e difficilmente li si può controllare in questo stato. I Salamence normalmente sono Pokémon benigni che raramente si mettono a caccia di altri Pokémon (eccetto i pesci che sono la loro principale fonte di cibo), tuttavia le loro ghiandole surrenali sono iper-reattive quando infuriati, ecco perché vanno fuori controllo, l'unico modo di trattenerli e sottoporli ad una bassissima temperatura. In lotta non perdono tempo e colpiscono i nemici con mosse potenti come Dragospiro o Lanciafiamme, una volta indebolito il nemico, i Salamence lo attaccano in picchiata con Volo oppure usando Dragartigli. E' quasi impossibile che un allenatore riesca a tenere sotto controllo il proprio Salamence infuriato, ma i più esperti riescono a farlo sfruttando al meglio le loro abilità  senza causare danni indesiderati, specialmente quando già  hanno la vittoria in pugno. Per via della loro pericolosità  tuttavia in alcuni tornei i Salamence sono stati vietati, indipendentemente dall'abilità  del proprio allenatore, ma viste le avanzate tecniche di allenamento, i regolamenti dei tornei di tutto il mondo ora sono molto più permissivi nei confronti dei Salamence.

Si è scoperto che Salamence è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Salamencite, esso può MegaEvolversi rendendolo il sogno incarnato di ogni Bagon. Anche se la capacità  di volo è ciò che più caratterizza i normali Salamence a causa della loro radicale evoluzione, i MegaSalamence sviluppano questa loro capacità  viene sviluppa fino allo stremo. Quando si MegaEvolvono le ali dei Salamence si uniscono per diventare un'immensa ala che consente loro di poter interagire ancora meglio con l'ambiente circostante. Oltre al fatto che questa enorme ala formata appunto da due ali consente il volo, il corpo dei MegaSalamence genera anche un campo elettromagnetico che li respinge dal suolo rendendoli ancora più stabili mentre sono in aria; a dire il vero non toccano mai terra visto che tengono costantemente le zampe ritirate nella loro corazza organica. Quest'ala può agire anche come un'efficace lama e siccome volano ad alta velocità  senza ostacoli, fermarli è praticamente impossibile, neppure attaccando considerando che l'armatura organica li protegge o possono facilmente schivare i colpi nemici. Nonostante la mutazione influisca quasi esclusivamente per unire le ali, l'aumento di statistiche è considerevole, infatti la forza fisica, l'attacco speciale e la resistenza speciale sono leggermente superiori, la velocità  è moderatamente maggiore e la resistenza fisica è astronomicamente maggiore, quindi sono i Pokémon Volanti più potenti in assoluto escludendo i leggendari MegaEvoluti e Arceus. Siccome i MegaSalamence non devono più toccare terra sfruttando meglio l'aerodinamicità, i loro attacchi Normali hanno le stesse caratteristiche degli attacchi Volanti, ecco perché sono classificati con l'abilità  Pellecielo, risultando ancora più pericolosi per i nemici terrestri.

Con un temperamento brutale difficilmente controllabile e paragonabile addirittura ai Gyarados ed essendo i Draghi non leggendari e non MegaEvoluti più potenti in assoluto (assieme a Dragonite, Garchomp, Hydreigon e Goodra), sono anche (assieme ai Dragonite) i Pokémon Volanti non MegaEvoluti e non leggendari più potenti. I Salamence sono bestie davvero spaventose che possono sfruttare al meglio sia le mosse fisiche che quelle speciali in maniera davvero distruttiva. Di certo non è l'animale domestico più desiderato tra le famiglie (tranne quelle abituate a creature simili), ma se adorate battaglie dure e volete un possente attaccante, difficilmente potrete trovare bestie veloci e potenti come questi rettili, oppure se sognate di viaggiare per il mondo ma non avete denaro o se siete dei Domadraghi temerari, anche per voi queste bestie sono ben consigliate. Sperate solo che degli uccelli non provochino queste belve, altrimenti il vostro viaggio potrebbe avere un contrattempo non desiderato!

Latias

200px-Artwork380.png200px-Artwork380-Mega.png

Spoiler

Latias (noto come Pokémon Eone) è un Pokémon Leggendario di tipo Drago/Psico che è stato avvistato in tutto il mondo, anche se raramente. Tende a volare assieme a piccoli stormi di altri Pokémon per nascondersi agli umani, Latias è una bellissima creatura sempre pronta ad aiutare i Pokémon in difficoltà , anche se ciò significasse mettere a rischio la sua vita. Sono pochissimi gli allenatori abbastanza fortunati da vedere Latias, ma se avete un cuore puro e un animo gentile state tranquilli perché prima o poi si farà  viva!

Latias possiede un piumaggio speciale che è in grado di rifrangere la luce, riuscendo quindi a rimanere completamente nascosta alla vista delle persone, tuttavia i suoi movimenti possono essere comunque rivelati da alcuni radar, ma visto che si avvicina raramente agli umani e certi Pokémon, è difficile che ciò accada. Purtroppo riuscire a studiare il suo comportamento sociale è difficile o addirittura impossibile. Ha il pieno controllo sulle capacità speciali delle sue piume, inoltre può sfruttare le sue capacità psichiche per modificare il suo aspetto agli occhi umani e della maggior parte dei Pokémon (solo quelli i cui occhi riescono a vedere tramite la luce). In battaglia Latias può usare i suo poteri psichici naturali per creare una sfera d'aria intensificata per danneggiare il nemico e limitarne i loro poteri speciali (questa mossa esclusiva di Latias è nota come Foschisfera). Grazie alle sue capacità, Latias può vivere tra gli umani senza essere riconosciuta per moltissimo tempo, ma l'unico neo di questa sua capacità  è che non è in grado di parlare il linguaggio umano, in quanto tende a comunicare telepaticamente, infatti nonostante questo suo piccolissimo difetto, è estremamente intelligente e riesce a comprendere alla perfezione il nostro linguaggio e, come gli esseri umani, è molto sensibile alle proprie emozioni: se percepisce dei sentimenti negativi, Latias arrufferà  le piume e piangerà  emettendo grida stridule che spesso intimoriscono i nemici, ecco perché tende ad evitare persone crudeli e meschine, mentre si avvicina solo a persone buone e gentili, che in caso dovessero scoprire la sua vera identità  potranno mantenere il segreto.

Latias condivide una connessione interessante con il fratello Latios: sebbene i due Pokémon rimangano nascosti per moltissimo tempo in stormi di Pokémon differenti, in un determinato periodo dell'anno i due fratelli si riuniscono, ma a differenza di ciò che si crede, non hanno un coito, il che rende la nascita di Latias e Latios un vero mistero; nonostante Latias sia femmina e Latios sia maschio, non possono procreare; ciò ha creato sconcerto tra gli scienziati di tutto il mondo. Tuttavia recenti studi in "Svezia" sembrano aver scoperto la verità  (anche se forse un po' grottesca): analizzando il genoma di Latios e Latias è stato rivelato che mentre Latios è sterile per natura, Latias invece no e sarebbe in grado di deporre uova, ma non con altri Pokémon... ciò sembra indicare che il genoma di Latias sia stato sottoposto ad anomalie genetiche causate dal risveglio di alcuni geni naturali che altera i cromosomi sessuali, questo sembra dare anche un senso al perché Latias e Latios viaggino in stormi differenti; la scoperta più sconvolgente però è che Latias è un organismo che può potenzialmente riprodursi con un'altra specie senza alcun problema, ovvero gli umani. Anche se sembra impossibile, in realtà  ciò spiega perché Latias prediliga vivere tra gli umani e abbia la capacità di sentire le emozioni di altre creature; non ci sono prove concrete che confermino questa ipotesi, ma potrebbe spiegare come i due si riproducano.

Esiste un oggetto interessante collegato a Latias e Latios: la Cuorugiada. Questi cristalli estremamente rari sembrano essere i resti cristallizzati dei Latios trapassati, ma non ci sono prove scientifiche che ciò sia vero; le Cuorugiade sono oggetti incredibilmente misteriosi e tutt'ora sotto studio. Questi oggetti sono intrisi di un potere mistico e sono conservati da alcuni guardiani in tutto il mondo, questo per evitare che cada nelle mani sbagliate, infatti abbiamo testimonianze storiche che questi oggetti furono usati per distruggere immensi templi dedicati ad essi. Anche se si conosce molto poco sulle Cuorugiade, esse hanno un incredibile effetto su Latias e Latios, infatti il loro attacco speciale e difesa speciali naturali vengono incrementati del 50% quando sono a contatto con tali oggetti; quindi anche se non ci sono prove certe sulla loro origine, possiamo dire con certezza che sono veramente collegati a questi due Pokémon.

Si è scoperto che Latias è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Latiasite, essa può MegaEvolversi. Anche se questo processo fisicamente non la cambia molto, diventa estremamente potente cambiando la sua colorazione dal rosso al viola, aumentando le proprie dimensioni, mentre le ali diventano più grandi, ciò tuttavia non influisce sulla sua abilità  di volo, ma garantisce maggior stabilità  permettendole di poter volare ancora più in alto del normale, dove l'aria tende ad essere turbolenta e tempestosa. I motivi di questi cambiamenti non sono del tutto chiari, ma la colorazione violacea sembra indicare una correlazione genetica con la MegaEvoluzione di Latios, considerando che il viola si forma con l'unione dei colori di questi due Pokémon. Esiste un oggetto noto come Flauto Eone che può richiamare Latias e se possibile consentirgli la MegaEvoluzione anche fuori dalla lotta; tale oggetto può essere usato per farsi dare un passaggio dal Pokémon in cielo ad altezze che la maggior parte dei Pokémon Volanti preferisce evitare a causa di turbolenze, tuttavia per richiamarla sembra necessario che essa conosca e si fidi dell'allenatore in possesso dell'oggetto. Statisticamente parlando MegaLatias ottiene dei potenziamenti: la forza fisica e la difesa speciale sono moderatamente superiori, la resistenza fisica e l'attacco speciale aumentano considerevolmente diventando di conseguenza il Drago con maggiore difesa speciale (assieme ai Goodra). Senza dubbio anche se Latias di per sé non è tra i leggendari più forti, con questa MegaEvoluzione può diventare davvero sorprendente e capace di mostrare i suoi veri poteri in battaglia.

Sebbene Latios e Latias siano stati sempre lontani dai media, c'è stato un particolare evento che ha coinvolto entrambi e che è degno di essere menzionato: l'"Incidente di Alto Mare". La città  portuale di Alto Mare è una splendida località  turistica, molto apprezzata dai visitatori anche per i suoi intricati canali, ma ciò che anche molti abitanti della città  non sanno è che in antichità  essa fu quasi distrutta da un enorme tsunami e da un improvviso attacco da parte dei preistorici Kabutops e Aerodactyl. La città  tuttavia fu salvata dall'intervento del Latios dell'epoca, che si sacrificò per distruggere un grosso meccanismo della città . Con questo atto il suo corpo fu distrutto mentre l'anima fu cristallizzata, divenendo una Cuorugiada. In seguito a tale evento gli abitanti crearono un enorme macchinario per difendere la città  (noto come Sistema Difensivo di Alto Mare o semplicemente DMA), in questo modo la città  non sarebbe mai più stata colpita da crisi simili; tale macchina usava come fonte d'energia la Cuorugiada, e sia la macchina che l'oggetto furono custoditi per moltissimo tempo. Pochi anni fa, poco dopo un torneo di nuoto organizzato per rendere omaggio al Latios che salvò la città , due spie dell'ormai dissolta organizzazione nota come Team Rocket (le spie erano chiamate Annie e Oakley), presero possesso della DMA per catturare i discendenti del Latios salvatore (che sono appunto Latias e Latios); le due ci riuscirono impossessandosi anche della Cuorugiada (sotto la custodia di un marinaio locale e di sua figlia) che fu usata per riattivare l'antica macchina. La situazione andò fuori controllo quando la macchina fu alimentata per troppo tempo, causando la distruzione della Cuorugiada e scatenando anche uno tsunami che stava andando contro la città . Grazie all'intervento di alcuni allenatori che si trovavano lì, tuttavia, Latias e Latios furono liberati e quest'ultimo fece ciò che il suo antenato aveva fatto, sacrificandosi per proteggere la città  e disattivare il DMA, ma tale atto lo uccise lasciando solo una Cuorugiada al suo posto. Le informazioni di tale evento furono tenute nascoste dagli abitanti della città  e non furono mai divulgate pubblicamente, in modo da impedire che si sapesse dell'esistenza della DMA.

Anche se non sappiamo quasi nulla del suo comportamento sociale e dello stile di vita, non si può negare che Latias sia una creatura magnifica. Può apprendere una grande quantità  di mosse uniche e ha una natura gentile che farebbe sentire chiunque a proprio agio. Latias non esiterà  a combattere, specialmente se deve proteggere qualcuno. Se l'avversario dovesse sottovalutare questo Pokémon per il suo aspetto apparentemente fragile, ben presto scoprirà  i suoi veri poteri!

Latios

381 Latios381 Latios Mega2

Spoiler

Latios (noto come Pokémon Eone) è un Pokémon Leggendario di tipo Drago/Psico che è stato avvistato in tutto il mondo, anche se raramente. Tende a volare assieme a piccoli stormi di altri Pokémon per nascondersi agli umani, Latios è un Pokémon dalla forte volontà , ma non ama combattere, tuttavia se deve proteggere qualcuno che gli sta a cuore non si tirerà  indietro per difenderlo. Chiunque riesca a vedere Latios si deve considerare onorato, specialmente se esso consente la lettura della propria mente, questo evento infatti potrebbe cambiare la vita di una persona in meglio per sempre!

Anche se non possiede le stesse abilità  speciali di Latias che le consentono di mutare forma agli occhi degli altri, Latios ha altre abilità : per prima cosa può volare con una velocità  sorprendente ritirando i propri arti; può arrivare a velocità  tali da raggiungere qualsiasi motore a reazione creato dall'uomo, un'impresa davvero notevole se si considera anche la sua forza fisica. Altra capacità  di Latios è quella di consentire alla gente di vedere immagini e ricordi che ha nella mente, ma è molto difficile che ciò accada, egli infatti usa questo potere solo con le persone che ne sono realmente degne, tale capacità  può avere anche l'effetto inverso, facendo vedere all'avversario un'intensa luce che può danneggiarlo e ridurre le loro abilità  speciali (tale mossa è nota come Abbagliante ed è esclusiva di Latios). Proprio come Latias, anche Latios è estremamente intelligente e può comprendere alla perfezione il nostro linguaggio, anche se non è in grado di comunicare con noi senza usare la telepatia, capacità  che sfrutta per vedere i pensieri e le emozioni della gente senza che esse lo sappiano. Latios è un Pokémon molto docile che odia combattere, ma è pronto a sacrificare la sua vita per chiunque sia importante per lui, tuttavia non si fida degli umani, motivo per cui si avvicina ancora più raramente ad essi rispetto a Latias e predilige stare assieme ad altri Pokémon. Il suo carattere estremamente protettivo lo induce a sacrificare la propria vita senza batter ciglio pur di salvare altri esseri viventi.

Latios condivide una connessione interessante con la sorella Latias; sebbene i due Pokémon rimangano nascosti per moltissimo tempo in stormi di Pokémon differenti, in un determinato periodo dell'anno i due fratelli si riuniscono, ma a differenza di ciò che si crede, non hanno un coito, il che rende la nascita di Latias e Latios un vero mistero; nonostante Latias sia femmina e Latios sia maschio, non possono procreare; ciò ha creato sconcerto tra gli scienziati di tutto il mondo. Tuttavia recenti studi in "Svezia" sembrano aver scoperto la verità  (anche se forse un po' grottesca): analizzando il genoma di Latios e Latias è stato rivelato che mentre Latios è sterile per natura, Latias invece no e sarebbe in grado di deporre uova, ma non con altri Pokémon...ciò sembra indicare che il genoma di Latias sia stato sottoposto ad anomalie genetiche causate dal risveglio di alcuni geni naturali che altera i cromosomi sessuali, questo sembra dare anche un senso al perché Latias e Latios viaggino in stormi differenti; la scoperta più sconvolgente però è che Latias è un organismo che può potenzialmente riprodursi con un'altra specie senza alcun problema, ovvero gli umani. Anche se sembra impossibile, in realtà  ciò spiega perché Latias prediliga vivere tra gli umani e abbia la capacità  di sentire le emozioni di altre creature; non ci sono prove concrete che confermino questa ipotesi, ma potrebbe spiegare come i due si riproducano.

Esiste un oggetto interessante collegato a Latias e Latios: la Cuorugiada. Questi cristalli estremamente rari sembrano essere i resti cristallizzati dei Latios trapassati, ma non ci sono prove scientifiche che ciò sia vero; le Cuorugiade sono oggetti incredibilmente misteriosi e tutt'ora sotto studio. Questi oggetti sono intrisi di un potere mistico e sono conservati da alcuni guardiani in tutto il mondo, questo per evitare che cada nelle mani sbagliate, infatti abbiamo testimonianze storiche che questi oggetti furono usati per distruggere immensi templi dedicati ad essi. Anche se si conosce molto poco sulle Cuorugiade, esse hanno un incredibile effetto su Latias e Latios, infatti il loro attacco speciale e difesa speciali naturali vengono incrementati del 50% quando sono a contatto con tali oggetti; quindi anche se non ci sono prove certe sulla loro origine, possiamo dire con certezza che sono veramente collegati a questi due Pokémon.

Si è scoperto che Latios è una delle 46 specie di Pokémon note in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Latiosite, esso può MegaEvolversi. Anche se questo processo fisicamente non lo cambia molto, diventa estremamente potente cambiando la sua colorazione dal blu al viola, aumentando le proprie dimensioni, mentre le ali diventano più grandi, ciò tuttavia non influisce sulla sua abilità  di volo, ma garantisce maggior stabilità  permettendogli di poter volare ancora più in alto del normale, dove l'aria tende ad essere turbolenta e tempestosa. I motivi di questi cambiamenti non sono del tutto chiari, ma la colorazione violacea sembra indicare una correlazione genetica con la MegaEvoluzione di Latias, considerando che il viola si forma con l'unione dei colori di questi due Pokémon. Esiste un oggetto noto come Flauto Eone che può richiamare Latios e se possibile consentirgli la MegaEvoluzione anche fuori dalla lotta; tale oggetto può essere usato per farsi dare un passaggio dal Pokémon in cielo ad altezze che la maggior parte dei Pokémon Volanti preferisce evitare a causa di turbolenze, tuttavia per richiamarlo sembra necessario che esso conosca e si fidi dell'allenatore in possesso dell'oggetto. Statisticamente parlando MegaLatios ottiene dei potenziamenti: la difesa speciale è leggermente migliore, la resistenza fisica invece è moderatamente superiore, l'attacco speciale è molto superiore, mentre la forza fisica è enormemente migliorata. Senza dubbio anche se Latios di per sé non è tra i leggendari più forti, con questa MegaEvoluzione può diventare davvero sorprendente e capace di mostrare i suoi veri poteri in battaglia.

Sebbene Latios e Latias siano stati sempre lontani dai media, c'è stato un particolare evento che ha coinvolto entrambi e che è degno di essere menzionato: l'"Incidente di Alto Mare". La città  portuale di Alto Mare è una splendida località  turistica, molto apprezzata dai visitatori anche per i suoi intricati canali, ma ciò che anche molti abitanti della città  non sanno è che in antichità  essa fu quasi distrutta da un enorme tsunami e da un improvviso attacco da parte dei preistorici Kabutops e Aerodactyl. La città  tuttavia fu salvata dall'intervento del Latios dell'epoca, che si sacrificò per distruggere un grosso meccanismo della città . Con questo atto il suo corpo fu distrutto mentre l'anima fu cristallizzata, divenendo una Cuorugiada. In seguito a tale evento gli abitanti crearono un enorme macchinario per difendere la città  (noto come Sistema Difensivo di Alto Mare o semplicemente DMA), in questo modo la città  non sarebbe mai più stata colpita da crisi simili; tale macchina usava come fonte d'energia la Cuorugiada, e sia la macchina che l'oggetto furono custoditi per moltissimo tempo. Pochi anni fa, poco dopo un torneo di nuoto organizzato per rendere omaggio al Latios che salvò la città , due spie dell'ormai dissolta organizzazione nota come Team Rocket (le spie erano chiamate Annie e Oakley), presero possesso della DMA per catturare i discendenti del Latios salvatore (che sono appunto Latias e Latios); le due ci riuscirono impossessandosi anche della Cuorugiada (sotto la custodia di un marinaio locale e di sua figlia) che fu usata per riattivare l'antica macchina. La situazione andò fuori controllo quando la macchina fu alimentata per troppo tempo, causando la distruzione della Cuorugiada e scatenando anche uno tsunami che stava andando contro la città . Grazie all'intervento di alcuni allenatori che si trovavano lì, tuttavia, Latias e Latios furono liberati e quest'ultimo fece ciò che il suo antenato aveva fatto, sacrificandosi per proteggere la città  e disattivare il DMA, ma tale atto lo uccise lasciando solo una Cuorugiada al suo posto. Le informazioni di tale evento furono tenute nascoste dagli abitanti della città  e non furono mai divulgate pubblicamente, in modo da impedire che si sapesse dell'esistenza della DMA.

Anche se ha meno fiducia nei confronti degli umani rispetto a Latias, Latios rimane sempre una creatura magnifica che lascia un senso di magnificenza e stupore verso chiunque lo veda. Avendo mosse e abilità  davvero uniche e una determinazione superata solo dal suo senso di protezione che ha verso gli esseri a lui cari, Latios è un combattente eccezionale in grado di sconfiggere qualsiasi avversario in qualsiasi circostanza. Se mai doveste avere la fortuna di vederlo in battaglia, mantenete le distanze: potrebbe sentirsi minacciato e attaccarvi all'improvviso, specialmente se la battaglia è critica!

Rayquaza

20940b_f6320120d35f43a284e84ae0436035f1~mv2.pngRayquaza Mega

Spoiler

Rayquaza (noto come Pokémon Stratosfera) è un Pokémon Leggendario di tipo Drago/Volante che vive nello strato di ozono. E' una creatura potentissima i cui avvistamenti da parte dell'uomo sono estremamente pochi; si crede che sia grazie a lui se il mondo non è stato distrutto da Kyogre e Groudon all'alba dei tempi. Anche se biologicamente sappiamo molto poco, possiamo dire con certezza che questo Pokémon Stratosfera è senza dubbio uno tra i Draghi più potenti in assoluto!

Agli albori dei tempi quando la terra e l'oceano si erano appena formati, il mondo traboccava di energia naturale e queste energie erano rappresentate da due creature divine, i primi umani che erano nati all'epoca chiamarono tali creature ArcheoKyogre, l'essere degli oceani ed ArcheoGroudon, l'essere della terra. Queste creature si scontravano spesso causando devastazioni: tra intere civiltà  annegate e interi popoli inceneriti dal calore, la situazione peggiorava sempre di più e la vita dell'intero pianeta rischiava addirittura di venire annientata dalla loro ira. Tale lotta continuò per secoli e l'umanità  rischiava l'estinzione, mentre nella regione di Hoenn una pioggia di meteore incombeva minacciosa. Il popolo disperato iniziò a pregare per porre fine a questa devastazione, allora un enorme drago noto come Rayquaza scese dal cielo per salvare l'umanità  dall'imminente catastrofe, costringendo le due bestie ad andare in letargo. Per anni la pace regnò, finché un immenso meteorite non cadde dal cielo formando un enorme cratere dove oggi vi è la nota città  di Ceneride; questo evento risvegliò nuovamente ArcheoKyogre ed ArcheoGroudon che per 20 giorni e 20 notti combatterono instancabilmente rompendo l'equilibrio naturale che nuovamente aveva messo a serio rischio l'umanità  e tutte le altre forme di vita. I discendenti di coloro che evocarono Rayquaza per la prima volta, si riunirono ancora una volta attorno alla roccia che era caduta e che splendeva dei colori dell'arcobaleno. Il leggendario Rayquaza intervenne, attratto dall'oggetto (che oggi è conosciuto come PietraChiave) che lo avvolse in una luce verde e quando si dissolse apparve un essere diverso, noto come MegaRayquaza. Con i suoi filamenti dorati, MegaRayquaza assorbì tutti i poteri primordiali di Kyogre e Groudon e li restituì alla natura; i due titani caddero nuovamente in un sonno profondo e Rayquaza, tornato nella sua normale forma, sparì fra le nuvole. Il popolo in segno di ringraziamento costruì la Torre dei Cieli dove venne incorporata l'enormePietraChiave, sperando che un giorno potesse essere utile per il loro salvatore. Migliaia di anni passarono, i poteri di Kyogre e Groudonfurono rinchiusi all'interno della Gemma Blu e della Gemma Rossa (venne creata anche la Sfera Verde, un oggetto del tutto simbolico che rappresenta Rayquaza), quindi il Popolo delle Meteore per tramandare la loro storia nelle generazioni a venire dipinse dei murali nellaTorre dei Cieli, mentre alcuni membri di questo popolo costruirono la Torre Occulta a Johto, per rappresentare le tre divinità , ma lo scopo di tale luogo è tutt'ora ignoto.

Proprio come con Kyogre e Groudon, anche di Rayquaza sappiamo molto poco sulla sua anatomia e proprio come gli altri due, come si sia generato è un mistero. Mentre Kyogre e Groudon si dice si siano originati spontaneamente dall'acqua e dalla terra, di Rayquaza non si sa assolutamente nulla neppure un mito simbolico sulla sua origine. Si sospetta, visto il ruolo che ha con gli altri due Pokémon, che sia molto più antico, infatti secondo gli esperti la sua nascita risale addirittura a prima dell'epoca Paleozoica, ma le radiazioni emanate dalle sue squame recuperate fanno intuire che sia ancora più antico di quel che si crede. Rayquaza è senza dubbio una creatura sfuggente che appare all'improvviso nel cielo come fosse un meteorite, siccome esso vive nello strato dell'ozono dove nessun altro essere vivente può vivere e si nutre solo di particelle d'acqua e detriti di meteoriti che vengono poi convertiti in energia, ma il processo con cui viene svolto è ignoto, tale energia tuttavia lo rende una vera e propria dinamo che gli permette di sopravvivere per interi millenni, ecco perché secondo gli studiosi è l'essere più antico che vive sul nostro pianeta. A differenza di Kyogre e Groudon, Rayquaza è assolutamente perfetto per il combattimento, potendo usare attacchi fisici e speciali con una potenza devastante. Proprio come gli altri due titani possono manipolare le condizioni atmosferiche, così può fare anche Rayquaza, potendo infatti usare la telecinesi per manipolare il vento può far cessare qualsiasi tipo di evento meteo, tale abilità  nota come Riparo e gli dà  un grande vantaggio contro Kyogre e Groudon.

Ciò che rende Rayquaza una bestia dai poteri sorprendenti che hanno meravigliato anche la comunità  scientifica è il fatto che faccia parte delle 46 specie di Pokémon in grado di MegaEvolversi, non grazie ad una MegaPietra come molti potrebbero pensare, ma similmente a Kyogre e Groudon quando riottengono i loro poteri primordiali, il cui processo è leggermente diverso dalla MegaEvoluzione, in quanto vengono usati gli elementi della natura. Secondo le leggende del Popolo delle Meteore di Hoenn, Rayquaza riuscì a MegaEvolversi solo dopo la seconda volta che fu evocato dalle persone che credevano in lui per salvare il pianeta, ciò accadde quando un meteorite gigante formò il cratere dove oggi vi è la città  di Ceneride; questo meteorite era composto dalla stessa pietra che viene usata per creare le PietreChiave, un oggetto che le persone usano per trasmettere energia emotiva permettendo ai loro Pokémon di MegaEvolversi nel caso in cui il Pokémon abbia la giusta MegaPietra. Un forte sentimento di amicizia o anche una sincera preghiera può dare al Pokémon l'energia necessaria per potersi trasformare dando temporaneamente l'energia conservata in queste pietre. Rayquaza tuttavia subisce una MegaEvoluzione diversa dalle altre: mentre per consentire ad un Pokémon di MegaEvolversi è necessario che esso ottenga l'energia di Xerneas e/o Yveltal contenuta nella pietra a causa dell'Arma Suprema della città  di Cromleburgo di Kalos, Rayquaza siccome si nutre di meteoriti ha un'energia simile al suo interno, quindi l'energia usata da Rayquaza per MegaEvolversi ha un'origine completamente diversa rispetto alle altre, ma viene considerata una MegaEvoluzione perché fu attivata la prima volta dal Popolo delle Meteore grazie ad un'enorme PietraChiave aliena. Di conseguenza Rayquaza non necessita realmente di una fonte emotiva per subire questa trasformazione, ma la userà  solo con persone che trova affidabili.

Il modo in cui si trasforma viene tramandato dalle leggende dipinte nei murali della Torre dei Cieli: quando si trasformò per la prima volta, esso apprese una mossa del tutto nuova ed unica nota come Ascesa del Drago, un attacco così potente da imbrigliare l'intero corpo di Rayquaza con l'energia per la MegaEvoluzione causando danni immani ai suoi nemici (anche se ciò causa una riduzione temporanea della resistenza generale di Rayquaza dopo il suo utilizzo); usando questa mossa in compagnia di una persona di cui si fida, Rayquaza è in grado di MegaEvolversi. Durante questo processo l'aspetto cambia radicalmente: la pelle ora ottiene una lucentezza brillante che lo fa apparire come se fosse fatto di metallo (anche se questo effetto è causato dai meteoriti ingeriti) e sviluppa anche delle lunghe appendici dorate che brillano anche al buio, secondo la leggenda queste furono usate per drenare il potere elementale di Kyogre e Groudon e restituirlo al pianeta, impedendo ai due leggendari di ArcheoRisvegliarsi a volontà . Come ogni altra MegaEvoluzione, anche MegaRayquaza viene potenziato statisticamente, infatti la sua resistenza in generale è leggermente superiore, la velocità  è moderatamente aumentata, mentre la sua forza offensiva in generale è incrementata enormemente diventando non solo il Pokémon Volante e Drago più potente di sempre, ma anche quello con maggior forza fisica e attacco speciale in assoluto, anche se a dire il vero sarebbe il Pokémon più potente di tutti (assieme a MegaMewtwo X e MegaMewtwo Y). Oltre a tutti questi potenziamenti, pure l'abilità  Riparo di Rayquaza ottiene un potenziamento incredibile, diventando Flusso Delta. Questa capacità  non solo impedisce l'uso di mosse o abilità  legate agli eventi atmosferici, ma crea anche intense raffiche di vento che proteggono qualsiasi Pokémon Volante dalle loro debolezze naturali, quindi il ruolo di MegaRayquaza come salvatore è più che meritato.

Un evento simile a quello accaduto con il Popolo delle Meteore secoli fa accedde in tempi moderni, un evento che avrebbe potuto risultare anche più catastrofico dell'Arma Suprema di AZ creata 3000 anni fa e che fu impedito grazie all'intervento di MegaRayquaza; tale evento è noto come "Incidente Delta": tutto iniziò quando un meteorite di sei miglia di diametro fu scoperto dagli scienziati del Centro Spaziale di Verdeazzupoli, i quali notarono che si stava avvicinando pericolosamente verso il nostro pianeta cambiando improvvisamente direzione. Tale evento avrebbe causato l'estinzione dell'umanità  e di quasi tutti i Pokémon del pianeta, similmente a come accadde con i Pokémon fossili milioni di anni fa. Gli scienziati del Centro Spaziale di Verdeazzupoli e della Devon Corporation decisero di collaborare per creare un razzo alimentato ad Energia Infinita (lo stesso tipo di energia usato secoli fa da AZ per alimentare l'Arma Suprema a Cromleburgo) in modo da creare un enorme portale warp che avrebbe riposizionato il meteorite in un'altra zona dell'universo... tuttavia essi furono criticati da Lyris, l'ultima Custode del Segreto del Popolo delle Meteore. Lei sapeva che l'unica speranza era quella di rievocare ancora una volta Rayquaza e per fare ciò rubò varie PietreChiave, tra cui quelle dei leader del Team Idro e del Team Magma, Ivan e Max e ha distrutto il dispositivo per rendere funzionale il razzo. Coinvolto in questa confusione, un giovane allenatore seguì Lyris fino alla Torre dei Cieli dove aveva intenzione di evocare Rayquaza, ma scoprì che il potere che esso aveva si era consumato con il passare del tempo. Tutto sembrava perduto, ma il meteorite che l'allenatore tempo fa aveva preso dal Team Magma attirò Rayquaza che divorò l'oggetto all'istante, fornendogli abbastanza potere per MegaEvolversi. Dopo aver affrontato l'allenatore per vedere se fosse degno, gli permise di salire in groppa, MegaEvolversi e volare nello spazio per distruggere il meteorite con Ascesa del Drago. L'allenatore capì il motivo del cambio di direzione del meteorite quando dalle sue macerie emerse un essere alieno che li attaccò: Deoxys! L'essere, infuriato perché sembra volesse vivere sul nostro pianeta, fu tuttavia sconfitto e apparentemente distrutto. L'allenatore tornò sulla superficie del pianeta, mentre Rayquaza tornò nello strato dell'ozono.

Cosa davvero interessante è che quello non fu l'ultimo scontro tra Rayquaza e la misteriosa creatura, infatti Deoxys non era altro che un virus mutato all'interno del meteorite e visto che l'episodio accaduto durante l'"Incidente Delta" aveva convinto Rayquaza che quel Pokémon fosse una minaccia, ma con il passare del tempo, la creatura si rigenerò e andò alla ricerca di un frammento del meteorite con cui era venuto (il quale conteneva un secondo virus immutato), ciò diede inizio all'"Incidente di LaRousse City". Rayquaza appena notò che Deoxys era sopravvissuto, si diresse verso l'atmosfera per finire ciò che aveva iniziato, ma quando arrivò, Deoxys aveva già  tramutato l'avanzata città  in un caos meccanizzato a causa delle sue onde elettromagnetiche. Alcuni ragazzi che non furono in grado di evacuare, riuscirono a risvegliare il virus nel cristallo e grazie anche alle onde elettromagnetiche, esso mutò in un secondo Deoxys, seppure per breve tempo. Anche se i due insieme riuscirono a sconfiggere e calmare Rayquaza, la città  era ormai nel caos ed era diventata la vera minaccia, i suoi androidi iniziarono ad attaccare ogni cosa, incluso Rayquaza stesso. Ma grazie alle azioni di un coraggioso ragazzo, tutto fu risolto e Rayquaza fu salvato da un destino orribile. Capendo che Deoxys e il virus non erano una minaccia per il pianeta, Rayquaza tornò nella stratosfera, mentre Deoxys e il virus se ne andarono in un luogo ignoto.

Con molta probabilità , non conosceremo mai il vero potenziale di questo mostro, ma forse per tutte le forme di vita del pianeta è un lato positivo. Escludendo MegaEvoluzioni di leggendari, è il Pokémon Volante con il più alto attacco speciale e assieme a Lugia, Ho-Oh e Yveltal, il Pokémon Volante più potente in assoluto (escludendo solo leggendari MegaEvoluti ed Arceus). Con i suoi poteri può mettere in ginocchio anche i Pokémon degli strateghi più esperti di tutto il mondo, infatti può essere paragonato ad una divinità  senza rivali in terra, in cielo o in mare. Non sappiamo se un giorno ci ricapiterà  di rivedere questo titano, ma se succederà , sarà  quasi impossibile placare l'ira di questa creatura draconica!

Gible

200px-Artwork443.png

Spoiler

Gible (noto come Pokémon Squaloterra) è un Pokémon relativamente raro di tipo Drago/Terra che vive nelle caverne geotermiche e nei deserti delle regioni di Sinnoh, Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Apparentemente carini, ma molto goffi, i Gible sono interessanti creature che possono rivelarsi divertenti compagni. Anche se non possono apprendere naturalmente nessuna mossa Drago decente prima dell'evoluzione, ciò non significa che siano deboli in lotta. Assicuratevi che durante le battaglie essi mordano e non mastichino!

Sebbene i Gible e le loro evoluzioni furono scoperte a Sinnoh e fu ritenuto che fossero originari di tale regione, oggi si sospetta che invece potrebbero essere originari di una regione più vicina ai tropici. Sembra infatti che 74 mila anni fa, quando ci fu una potente eruzione vulcanica, essi si siano spostati verso nord arrivando a Sinnoh, dove l'ambiente era più caldo. Nonostante siano passati millenni, questi Pokémon dimostrano ancora un'enorme sensibilità  al freddo (motivo per cui sono il doppio più deboli alle mosse Ghiaccio rispetto alla maggioranza dei Draghi), inoltre sono rari da vedere a Sinnoh. I Gible sono senza dubbio i più sensibili al freddo, motivo per cui la maggioranza vive in grotte riscaldate da energie geotermiche naturali. A causa del loro cranio sproporzionato, non riescono a cacciare creature più grandi o più piccole di loro, motivo per cui attaccano solo in orizzontale, ma siccome vivono in fessure orizzontali, per loro non è un problema, infatti basta solo attendere che la preda si avvicini e possono attaccarla con un potente morso, nel peggiore dei casi il tunnel consente loro anche una facile fuga.

Nonostante le dimensioni, i Gible sono creature potenti che possono infliggere gravi danni sfruttando le loro possenti mascelle contro qualsiasi nemico. Siccome la mascella occupa un'enorme spazio nel loro sproporzionato cranio, non è difficile capire perché un loro morso può lasciare il segno perfino in durissime lastre di metallo. Forse a causa dalla loro fisionomia in lotta è difficile attaccare decentemente, ma se ci riescono i danni saranno enormi. I Gible usano molto raramente i loro morsi in battaglia (preferendo invece usare mosse come Riduttore), questo perché i loro morsi possono essere letali per loro stessi, infatti se l'avversario è resistente e Gible inizia a scuotersi violentemente per penetrare più a fondo, ciò può causargli la morte; questo perché la mascella va ben oltre dove inizia il loro cervello, quindi un qualsiasi movimento rotatorio della testa rischia di colpire anche il cervello con la torsione delle vertebre, questo causerebbe una gravissima emorragia interna; nonostante ciò i Gible sono creature combattive che non vedono l'ora di mettersi alla prova contro avversari più grandi. Essi sono inoltre i Draghi più facili da accudire per i giovani allenatori, l'unico problema è riuscire ad alimentarli.

Fra tutti i cuccioli Drago, i Gible forse sono tra i meno pericolosi, ma sono creature combattive sempre pronte per la battaglia. Avendo mascelle in grado di danneggiare qualsiasi materiale e un carattere docile, i Gible sono ottimi Pokémon con cui stringere un legame, specialmente se li si cresce a dovere. State attenti, perché si evolvono molto più rapidamente di molti altri Draghi e potreste rimanere colpiti dal loro improvviso cambio di carattere!

Gabite

200px-Artwork444.png

Spoiler

Gabite (noto come Pokémon Grotta) è un Pokémon raro di tipo Drago/Terra che vive nelle grotte e nei deserti delle regioni di Sinnoh, Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Come già  suggerisce il loro aspetto, i Gabite sono creature feroci che non ci pensano su due volte prima di strapparti la carne dalle ossa per dimostrare sempre le loro capacità  e strategie in lotta. Anche se non hanno una grande quantità  di mosse, potete star certi che saranno avversari duri da battere se non avete Pokémon Ghiaccio con voi, essi infatti possono usare le potenti mosse Doppiocolpo e Dragartigli per distruggervi!

A differenza della loro pre-evoluzione, i Gabite sono creature spietate che non temono nessun tipo di avversario e sfruttano al meglio la loro forza e il loro cervello. Essi tendono a vivere in caverne montane scavate con i loro stessi artigli isolati da tutto e tutti, eccetto dalle loro prede, inoltre tendono a scavare caverne molto più grandi di quel che hanno bisogno, il perché è tutt'ora un mistero, ma alcuni sostengono che serva per combattere in modo da poter usare al meglio la mossa Doppiocolpo (che apprendono appena evoluti) e proteggersi così da invasori. I Gabite possono essere trovati in zone più sparse di Sinnoh, in quanto hanno una resistenza maggiore dal freddo rispetto ai Gible, dovuto allo sviluppo delle loro squame; anche se a prima vista esse potrebbero sembrare identiche a quelle dei Gible, in realtà  sono rivestite con una sostanza organica che si indurisce al contatto con l'aria permettendo loro di resistere al freddo; questa sostanza inoltre se mescolata con alcune erbe può creare potenti medicine, ecco perché le squame di Gabite sono così ricercate dagli erboristi, anche se per ottenerle devono andare in mercati illegali.

Nonostante il comportamento brutale, i Gabite hanno dimostrato un'alterazione di esso quando in prossimità  di oggetti specifici: le gemme. Sinnoh è una regione ben nota per le varie gallerie sotterranee ricche di gemme preziose: questi labirinti sotterranei che presentano oggetti di varia natura, sembrano essersi originati per un cataclisma che fortunatamente ha creato tale struttura. I Gabite spesso si imbattono in questi tunnel durante la costruzione delle loro tane e tengono molto alle pietre preziose fino all'evoluzione, mettendosi ad ammassarle senza nemmeno pensare alle conseguenze, ma la motivazione di questo anomalo comportamento è ignoto. Si sospetta che loro siano semplicemente attratti da oggetti lucidi e nulla di più e che questa loro ossessione passi raggiunto lo stadio adulto, altri credono che sia un modo per attirare la femmina e dimostrarsi superiori ad altri Gabite, ma è quasi impossibile visto che non interagiscono nemmeno con i loro simili, quindi l'ipotesi più accreditata è che sia un semplice capriccio; poiché questo vizio è totalmente differente da qualsiasi altra caratteristica del loro comportamento, gli scienziati si rifiutano di credere che non abbia un suo vero scopo. Luoghi dove sono presenti moltissime gemme ammassate sono sicuramente vecchie tane di Gabite, ma negli ultimi decenni molti saccheggiatori hanno imparato a riconoscere tane di Gabite disabitate, tuttavia nel caso in cui non dovessero esserlo, questi ladri non saranno molto fortunati.

Anche se hanno attacchi limitati, nei combattimenti ravvicinati possono essere molto distruttivi, i Gabite infatti possono tener testa a gran parte degli avversari e diventare delle vere sfide. Usando mosse potenti come Doppiocolpo e Dragartigli e sfruttando il loro caratteraccio per diventare ancora più feroci, si dimostreranno compagni perfetti per qualsiasi Domadrago riesca a controllare queste bestie. Non è mai una buona idea indossare gioielli quando si ha un Gabite: è facile perderli grazie a loro, ma riottenerli è una vera impresa!

Garchomp

200px-Artwork445.png445 Garchomp Mega

Spoiler

Garchomp (noto come Pokémon Mach) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Drago/Terra che vive nelle grotte, terreni rocciosi e deserti delle regioni di SinnohKalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Dall'aspetto bestiale e dall'indole aggressiva, i Garchomp considerano le lotte solo dei modi per diventare più forti e migliorare le loro capacità  di volo usando devastanti e brutali attacchi. Se non avete potenti Pokémon Ghiaccio e vi ritrovate contro queste bestie, iniziate a pregare, se siete fortunati il vostro Pokémon riuscirà  a cavarsela con solo qualche frattura!

Quando i Gabite si evolvono, perdono la loro ossessione per le gemme, maturando di carattere e diventando più aggressivi della maggior parte dei Pokémon; inoltre i Garchomp tendono a vivere isolati e quindi riuscire a determinare la loro popolazione è quasi impossibile a causa di questa loro natura elusiva, caratteristica aiutata anche della loro capacità  di volare, inesistente nella loro pre-evoluzione. Il modo in cui i Garchomp volano è tutt'ora sotto studio, ma sembra che le pinne vengano usate per bilanciare la loro aerodinamicità , rendendoli gli esseri più aerodinamici conosciuti (motivo per cui da anni molte compagnie aeree stanno cercando di creare velivoli ispirati ai Garchomp, ma a causa della loro complessa fisionomia finora sembra un'impresa impossibile). In realtà  i Garchomp non sanno realmente volare: essendo molto veloci a terra possono darsi una possente spinta per saltare ed estendendo le pinne possono compiere balzi così impressionanti da far sembrare che volino. Durante questi possenti balzi, i Garchomp sono molto più veloci rispetto a quando camminano a terra, questo perché non devono preoccuparsi di mantenere l'equilibrio con le loro zampe e possono addirittura raggiungere la velocità  del suono. Ciò li rende ottimi in battaglia anche per strategie mordi e fuggi, ma tale abilità  viene usata principalmente per cacciare prede. Anche se non possono realmente volare, dobbiamo ringraziare i Garchomp per questa loro capacità  in quanto gran parte dei jet più moderni sono ispirati alla loro fisionomia, rendendo queste macchine le più veloci create dall'uomo.

In battaglia i Garchomp sono creature implacabili che tengono poco conto della loro salute preferendo invece fare a pezzi i nemici con le possenti mosse RogodentiSgranocchio e Dragofuria. Tuttavia i Garchomp sono molto più che semplici bestie brutali, in realtà  sono molto intelligenti e possono ideare complesse tattiche da combattimento riuscendo facilmente a colpire i nemici nei punti deboli e poi farsi beffa di loro. Odiano lasciare un'opera a metà , quindi inseguiranno il loro nemico in qualsiasi circostanza fino a finirlo, ecco perché è tra i predatori di terra più pericolosi esistenti. La forma delle loro pinne riesce a tagliare l'aria, inoltre possono essere usate per generare potenti raffiche taglienti in battaglia, anche se ciò tuttavia può rallentarli, ma la potenza di queste raffiche è tale da poter tagliere gli alberi con poca fatica, ciò mette a rischio la vita di ogni essere vivente che si trovi davanti a loro. Nonostante le abilità  distruttive, i Garchomp sono creature obbedienti e addirittura sono tra i Draghi completamente evoluti più facili da allenare, quindi anche i Domadraghi meno esperti possono usare queste potenti bestie.

Si è scoperto che i Garchomp sono tra i 46 Pokémon in grado di subire una MegaEvoluzione. Se si è in possesso di una Garchompite esso si può MegaEvolvere mutando l'energia che fluisce nei Garchomp, ciò sviluppa la muscolatura e muta i loro arti anteriori, cambiando la forma delle pinne ad ala fino a diventare delle resistenti falci. Questa trasformazione nella loro energia non influisce sulla loro massa corporea, ma li rende più aggressivi ed influisce anche sul cervello, rendendo loro creature psicotiche che fremono dalla voglia di usare le loro lame in battaglia. Questo cambiamento nel cervello dei MegaGarchomp li rende più rigidi e ottimi sia come attaccanti fisici che speciali; inoltre il loro sistema nervoso è meno sviluppato, consentendo loro di sopportare maggiormente il dolore e in certi punti del corpo sono totalmente insensibili. La mutazione della loro fisionomia non li rende aerodinamici come nei normali Garchomp, ma molto più potenti offensivamente. Statisticamente parlando la mutazione della loro energia li rende più lenti del normale, tuttavia questo è compensato da molti potenziamenti, ovvero: la loro difesa speciale è leggermente migliorata, mentre la resistenza fisica è moderatamente maggiore, tuttavia la loro forza fisica e l'attacco speciale sono pericolosamente aumentati, rendendoli i Pokémon Terra con maggiore forza fisica in assoluto, primato che mantiene anche tra i Draghi (assieme a Kyurem Nero ed escludendo i leggendari MegaEvoluti), risultano essere i Pokémon Terra più potenti in assoluto escludendo i leggendari. Altra mutazione che è dovuta alla MegaEvoluzione è lo sfruttamento delle tempeste di sabbia: mentre i normali Garchomp sfruttano queste condizioni per mimetizzarsi, i MegaGarchomp invece la sfruttano per combattere ancora più aggressivamente e potenziare alcuni loro attacchi, ecco perché sono classificati con l'abilità Silicoforza. In sostanza la mentalità  e le strategie di battaglia dei MegaGarchomp sono completamene differenti da quelle dei normali Garchomp, motivo per cui qualsiasi allenatore, anche il più esperto, deve temere queste bestie.

Non sarà  il Pokémon in grado di apprendere le mosse più versatili, ma se si parla di combattenti offensivi e rapidi, pochi altri Pokémon possono essere migliori di Garchomp da questo punto di vista. Intelligenti, brutali e leali, sono i Draghi non leggendari e non MegaEvoluti più potenti in assoluto (assieme a DragoniteSalamenceHydreigonGoodra e Kommo-o), primato che mantiene anche come Pokémon Terra (sempre escludendo leggendari e MegaEvoluzioni). I Garchomp sono bestie voraci che non ci pensano due volte prima di lacerare i loro nemici facendo finire gran parte delle lotte in pochissimo tempo. Si consiglia di portare sempre in squadra un forte Pokémon Ghiaccio per poter contrastare questi Draghi, altrimenti questi squali di terra non vi daranno alcuna tregua!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Dialga

20940b_598d7d38d9cd4ceeae54d35f53de9dd6~mv2.png

Spoiler

Dialga (noto come Pokémon Tempo) è un Pokémon Leggendario di tipo Acciaio/Drago visto molto di rado nel nostro mondo, in quanto vive in una dimensione collegata allo spazio-tempo. Un tempo considerato una semplicissima leggenda, Dialga è in realtà  una bestia temibile che può manipolare a suo piacimento lo scorrere del tempo ed è l'essenza stessa di quest'ultimo. E' quasi impossibile riuscire a vedere questa creatura leggendaria, ma se mai dovesse capitarvi di incontrarlo è meglio stare attenti a non provocarlo e a mostrargli il rispetto che merita, vista la sua importanza per il nostro mondo e senza Dialga rimarremmo congelati in eterno!

Anche se sappiamo molto poco circa l'anatomia di Dialga, possiamo dire con certezza che la sua esistenza è essenziale per ogni forma di vita del nostro pianeta; sembra che il cuore di Dialga sia la ragione dello scorrere del tempo i cui battiti ne permettono il flusso, ma come ciò accada è un mistero. Ciò gli permette di manipolare il tempo a suo piacimento, volendo potrebbe anche congelare il tempo in determinate aree. Dialga sembra essere a conoscenza dei suoi poteri, motivo per cui rimane isolato in una dimensione dove non può causare danni, ma riguardo tale luogo non sappiamo assolutamente nulla (eccetto che non è accessibile facilmente come il Mondo Distorto). Apparentemente ha un totale controllo sui suoi poteri, in quanto non sono mai stati registrati disastri irreversibili sul tempo (o almeno non noti alla gente). Il limite dei poteri di Dialga è ignoto, tuttavia sappiamo che può usare la mossa Drago più potente a noi nota: Fragortempo, tale mossa viene eseguita concentrando energia nel cristallo che ha sul petto, ciò crea un blocco temporale all'interno del suo corpo per poi rilasciare un raggio d'energia, che può strappare irreversibilmente il tessuto spazio-temporale nella zona circostante e destabilizzare il tessuto cellulare di qualsiasi forma di vita, trasformando le vittime in polvere congelata (gli unici esseri noti che possono sopravvivere a tale attacco sono PalkiaGiratina e Arceus). Questa mossa tuttavia rallenta per breve tempo il suo organismo costringendolo a ricaricarsi prima di poter nuovamente attaccare. E' interessante notare che Dialga, proprio come Palkia e Giratina, è associato ad un oggetto, ovvero l'Adamasfera, oggetto che si ritiene essere stato costruito da un'antica civiltà  di Sinnoh; anche se i poteri di tale artefatto sono un mistero, sembra che contenga un potere simile a quello che scorre in Dialga, quindi se si trovasse in prossimità  di tale oggetto potrebbe diventare ancora più forte (questa però è solo una speculazione).

Recentemente, Dialga è stato protagonista di ben quattro incidenti, il primo di essi è noto come "Incidente Galassia". Il leader del Team Galassia, un brillante uomo di nome Cyrus, ha sempre disprezzato il nostro mondo, in quanto incompleto; per poter modificare ciò, desiderava creare un nuovo mondo dove avrebbe governato senza il dolore che affliggeva la sua mente sin da bambino. Pensava dunque che si dovesse ricominciare da zero, quindi voleva usare Dialga e Palkia per creare un nuovo mondo libero dallo spirito e catturare i tre Guardiani dei Laghi; così Cyrus riuscì a creare un potente oggetto noto come Rossocatena: questo oggetto artificiale serviva per collegare le dimensioni, esso fu intriso del potere di UxieMesprit e Azelf, inoltre grazie a tale potere riuscì a creare dei portali per portare nel nostro mondo Dialga e Palkia; per poter fare ciò era necessario andare in un luogo specifico della regione di Sinnoh: la cima del Monte Corona, nota come Vetta Lancia. Mentre il Team Galassia tentava di fermare un giovane allenatore, la Rossocatena riuscì ad evocare Dialga e Palkia; con queste due creature in suo potere, Cyrus sembrava ormai invincibile, neppure i Guardiani dei Laghi riuscirono a fermarlo, la Rossocatena era troppo forte. Tuttavia Cyrus non aveva considerato un'altra leggenda a lungo dimenticata...l'unica creatura che era in grado di fermarlo: Giratina. Sentendo un disturbo nel nostro mondo che presto avrebbe creato una catastrofe anche nel Mondo DistortoGiratina apparve dinanzi a Cyrus e lo trascinò via. Questo atto riuscì a distruggere la Rossocatena, permettendo a Dialga Palkia di tornare nelle loro dimensioni. Alla fine Cyrus fu fermato dal giovane allenatore che sin dall'inizio voleva contrastare i suoi piani. Ormai Giratina si era calmato perché l'equilibrio tra i due mondi era stato ristabilito. Nessun altro umano da quel momento osò controllare Dialga e Palkia con un simile mezzo, mentre Cyrus rimane tutt'ora disperso e imprigionato nel Mondo Distorto.

Dialga ebbe un ruolo più attivo in un altro incidente, ovvero l'"Incidente di Alamos Town", dove una città  stava quasi per essere completamente distrutta. Normalmente Dialga Palkia stanno nelle loro rispettive dimensioni senza mai interagire l'uno con l'altro, ma l'"Incidente di Alamos Town" ebbe inizio perché casualmente la dimensione di Dialga si scontrò con quella di Palkia, anche se nella nostra dimensione lo spazio e il tempo seguono una direzione univoca, nella dimensione di Dialga e in quella di Palkia. Questi due elementi non si devono mai incontrare e quando ciò accadde Dialga e Palkia iniziarono un tremendo scontro; quando Palkia fu gravemente ferito fu costretto a spostarsi nella nostra dimensione per poter avere il tempo di rigenerarsi. Le ferite gli impedirono di poter controllare completamente i suoi poteri, causando la deformazione dello spazio di Alamos Town. Questi eventi furono erroneamente relazionati a Darkrai, il quale fu braccato ingiustamente dagli abitanti fino a quando non scoprirono la presenza di Palkia; in quel momento Dialga raggiunse il rivale per continuare la battaglia, tuttavia siccome il nostro mondo non fu creato per sopportare una battaglia di tale portata, il tessuto spazio-temporale fu devastato al punto da tagliare Alamos Town dal resto del nostro mondo. Fortunatamente, la città  aveva due torri erette in onore di Dialga e Palkia nelle quali vi era installato un carillon speciale in modo che tutta la città  potesse sentire la sua melodia, ma il vero scopo di tale oggetto era quello di calmare i potenti leggendari nel caso si presentasse la peggiore delle ipotesi; probabilmente i costruttori delle torri avevano ipotizzato che le due dimensioni di Dialga Palkia potessero incontrarsi e crearono tale oggetto per proteggere la città  da loro. Darkrai invece cercava di porre fine allo scontro prima che i due potessero distruggere la città  addormentandoli con la mossa Vuototetro, mentre un gruppo di giovani allenatori riuscì a raggiungere il carillon delle torri e attivarlo. Anche se purtroppo Darkrai sembrava fosse stato ucciso dalle due divinità  (in realtà  sopravvisse), la musica sembrò calmare realmente le creature che quindi tornarono nelle loro dimensioni. Nonostante i danni subiti nel tessuto spazio-temporale, al termine del conflitto la città  fu completamente ripristinata senza conseguenze e tutti si ricordavano dell'accaduto, anche del "sacrificio" di Darkrai. Tuttavia gli effetti di tale lotta non furono completamente risolti, in quanto nel Mondo Distorto si generarono nubi di gas tossico facendo quindi irritare GiratinaDialga fu protagonista minore anche dell'"Incidente Zero" che fu una conseguenza dell'"Incidente di Alamos Town", tuttavia prese parte solo agli eventi iniziali.

Ultimo evento in cui apparve Dialga che si tratta anche di quello più recente, è l'"Incidente di Machina Town". Migliaia di anni fa, Michina Town era uno sterile deserto che causava agonia a tutti i suoi abitanti. Secondo le leggende, la città  fu salvata da Arceus, il quale fermò una pioggia di meteoriti, anche se tale azione costò al Pokémon la perdita delle sue 17 Lastre della Vita. A causa di tale incidente, la vita di Arceus fu in grave pericolo, tuttavia un abitante dell'antica Michina Town di nome Damos lo salvò da morte certa riportandogli le Lastre della Vita. Per ringraziarlo, Arceus decise di usare cinque delle sue Lastre per creare il Gioiello della Vita, grazie al quale la terra tornò più ricca che mai. Michina Town ormai prosperava, finché Arceus un giorno fece ritorno per chiedere la restituzione del Gioiello della Vita: in tale occasione venne però ingannato da Damos, che lo attaccò senza ritegno tradendo così l'antico patto di fiducia che univa gli esseri umani al Pokémon Primevo, il quale, in seguito all'evento, si ritirò in un sonno profondo. L'imminente risveglio di Arceus aveva generato delle onde d'urto che colpirono le dimensioni dello spazio e del tempo (causando l'arrivo accidentale di Dialga nella dimensione dello spazio e, di conseguenza, dando origine all'"Incidente di Alamos Town" e, in seguito, all'"Incidente Zero"). Al suo risveglio, Arceus iniziò a distruggere tutto ciò che gli capitava a tiro per mezzo della sua implacabile mossa Giudizio. Il Trio Drago (DialgaPalkia e Giratina) smise di combattere, tutto grazie ai poteri telepatici di una giovane donna che riuscì a calmare i tre colossi, i quali iniziarono quindi ad attaccare Arceus per difendere il mondo. Tuttavia i loro sforzi furono inutili, anche il tentativo della donna (che per coincidenza si trattava di una discendente di Damos) di cercare di restituire il Gioiello della Vita si rivelò del tutto vano: Arceus calpestò il Gioiello della Vita riducendolo in mille pezzi, rivelando quindi che quella che avevano cercato di restituirgli era una volgare imitazione. Allora Dialga, come ultima speranza per cercare di modificare la storia, portò indietro nel tempo la ragazza e un gruppo di giovani che l'avevano appena conosciuta. Essi scoprirono che Damos non aveva ingannato Arceus intenzionalmente, ma era stato ipnotizzato da un Bronzong appartenente al capo villaggio di Michina Town, un crudele uomo di nome Marcus. Ma grazie ai ragazzi, Marcus fu fermato e il Gioiello della Vita fu restituito ad Arceus prima che potessero fare ritorno nel presente. Nonostante ciò, a causa della perdita di sensi di Dialga, gli eventi del presente non erano mutati, ma lo erano quelli del passato, quindi il ragazzo che era stato spedito indietro nel tempo ricordò ad Arceus quello che era successo, riuscendo a placarne l'ira e a persuaderlo a fare ritorno nella propria dimensione, lo Spazio Origine (così come gli altri tre Pokémon, che fecero ritorno nelle rispettive dimensioni di appartenenza).

Sappiamo veramente poco circa i suoi poteri, ma non si può negare che Dialga sia una creatura dall'immenso potere che merita di essere rispettato e temuto da ogni essere vivente. Esso è anche il Pokémon Acciaio con il più alto attacco speciale (assieme ad Aegislash in Forma Spada), come se non bastasse può usare un attacco in grado di tramutare il nemico letteralmente in polvere congelata, ecco perché è meglio non provocare tale creatura. E' difficile che potremmo rivedere ancora Dialga, ma se siete fortunati forse potreste anche avvistarlo; se dovesse accadere, cercate di non farvi vedere o provocarlo, perché se ve lo fate nemico non avrete tempo per scappare!

Palkia

200px-Artwork484.png

Spoiler

Palkia (noto come Pokémon Spazio) è un Pokémon Leggendario di tipo Acqua/Drago visto molto di rado nel nostro mondo, in quanto vive in una dimensione collegata allo spazio-tempo. Un tempo considerato una semplicissima leggenda, Palkia è in realtà  una bestia temibile che può controllare e distorcere a suo piacimento lo spazio ed è l'essenza stessa di quest'ultimo. E' quasi impossibile riuscire a vedere questa creatura leggendaria, ma se mai dovesse capitarvi di incontrarlo è meglio stare attenti a non provocarlo e a mostrargli il rispetto che merita, vista la sua importanza per il nostro mondo e senza Palkia, non esisterebbe nulla su cui potremmo vivere!

Anche se sappiamo molto poco circa l'anatomia di Palkia, possiamo dire con certezza che la sua esistenza è essenziale per ogni forma di vita del nostro pianeta; sembra che il respiro di Palkia sia la ragione dell'esistenza dello spazio, ogni suo respiro è stato essenziale per la stabilizzazione del nostro mondo, probabilmente è anche grazie a lui che tutte le dimensioni sono in equilibrio, ma ciò che accade è un mistero. Ciò gli permette di manipolare lo spazio a suo piacimento, volendo potrebbe anche distruggere determinate aree se solo volesse. Palkia sembra essere a conoscenza dei suoi poteri, motivo per cui rimane isolato in una dimensione dove non può causare danni, ma riguardo a tale luogo non sappiamo assolutamente nulla (eccetto che non è accessibile facilmente come il Mondo Distorto). Il limite dei poteri di Palkia è ignoto, tuttavia sappiamo che può usare i suoi poteri sullo spazio per usare un possente attacco in grado di strappare il tessuto della realtà , tale mossa è nota come Fendispazio. Anche se il corpo di Palkia è composto da materiale vero, i due cristalli sulle spalle possono generare piccole quantità  di anti-materia che agiscono come generatori d'energia estremamente potenti. Quando si è generata un minimo di anti-materia, attorno a Palkia si crea uno scudo d'energia e poi lancia un fendente d'energia a forma di mezzaluna, quando questo attacco colpisce un bersaglio, la sua materia va a contatto con l'antimateria che compone questa energia, ciò crea un'esplosione tale da distruggere qualsiasi cosa si trovi nelle vicinanze (le uniche creature note in grado di non subire questo effetto distruttivo sono DialgaGiratina Arceus). Anche se tale mossa non è potente come altre, la potenza di tale attacco, dovuta al tipo d'energia di cui è composto, è in grado di strappare il tessuto d'esistenza del bersaglio, motivo per cui i colpi critici non sono così rari. E' interessante notare che Palkia, proprio come Dialga e Giratina, è associato ad un oggetto, ovvero la Splendisfera, oggetto che si ritiene essere costruito da un'antica civiltà  di Sinnoh; anche se i poteri di tale artefatto sono un mistero, sembra che contenga un potere simile a quello che scorre in Palkia, quindi se si trovasse in prossimità  di tale oggetto potrebbe diventare ancora più forte (questa però è solo una speculazione).

Recentemente, Palkia è stato protagonista di ben quattro incidenti, il primo di essi è noto come "Incidente Galassia". Il leader del Team Galassia, un brillante uomo di nome Cyrus, ha sempre disprezzato il nostro mondo, in quanto incompleto; per poter modificare ciò, desiderava creare un nuovo mondo dove avrebbe governato senza il dolore che affliggeva la sua mente sin da bambino. Pensava dunque che si dovesse ricominciare da zero, quindi voleva usare Dialga e Palkia per creare un nuovo mondo libero dallo spirito e catturare i tre Guardiani dei Laghi; così Cyrus riuscì a creare un potente oggetto noto come Rossocatena: questo oggetto artificiale serviva per collegare le dimensioni, esso fu intriso del potere di UxieMesprit e Azelf, inoltre grazie a tale potere riuscì a creare dei portali per portare nel nostro mondo Dialga e Palkia; per poter fare ciò era necessario andare in un luogo specifico della regione di Sinnoh: la cima del Monte Corona, nota come Vetta Lancia. Mentre il Team Galassia tentava di fermare un giovane allenatore, la Rossocatena riuscì ad evocare Dialga e Palkia; con queste due creature in suo potere, Cyrus sembrava ormai invincibile, neppure i Guardiani dei Laghi riuscirono a fermarlo, la Rossocatena era troppo forte. Tuttavia Cyrus non aveva considerato un'altra leggenda a lungo dimenticata...l'unica creatura che era in grado di fermarlo: Giratina. Sentendo un disturbo nel nostro mondo che presto avrebbe creato una catastrofe anche nel Mondo DistortoGiratina apparve dinanzi a Cyrus e lo trascinò via. Questo atto riuscì a distruggere la Rossocatena, permettendo a Dialga Palkia di tornare nelle loro dimensioni. Alla fine Cyrus fu fermato dal giovane allenatore che sin dall'inizio voleva contrastare i suoi piani. Ormai Giratina si era calmato perché l'equilibrio tra i due mondi era stato ristabilito. Nessun altro umano da quel momento osò controllare Dialga e Palkia con un simile mezzo, mentre Cyrus rimane tutt'ora disperso e imprigionato nel Mondo Distorto.

Palkia ebbe un ruolo più attivo in un altro incidente, ovvero l'"Incidente di Alamos Town", dove una città  stava quasi per essere distrutta. Normalmente Dialga Palkia stanno nelle loro rispettive dimensioni senza mai interagire l'uno con l'altro, ma l'"Incidente di Alamos Town" ebbe inizio perché casualmente la dimensione di Dialga si scontrò con quella di Palkia, anche se nella nostra dimensione lo spazio e il tempo seguono una direzione univoca, nella dimensione di Dialga e in quella di Palkia. Questi due elementi non si devono mai incontrare e quando ciò accadde Dialga e Palkia iniziarono un tremendo scontro; quando Palkia fu gravemente ferito fu costretto a spostarsi nella nostra dimensione per poter avere il tempo di rigenerarsi. Le ferite gli impedirono di poter controllare completamente i suoi poteri, causando la deformazione dello spazio di Alamos Town. Questi eventi furono erroneamente relazionati a Darkrai, il quale fu braccato ingiustamente dagli abitanti fino a quando non scoprirono la presenza di Palkia; in quel momento Dialga raggiunse il rivale per continuare la battaglia, tuttavia siccome il nostro mondo non fu creato per sopportare una battaglia di tale portata, il tessuto spazio-temporale fu devastato al punto da tagliare Alamos Town dal resto del nostro mondo. Fortunatamente, la città  aveva due torri erette in onore di Dialga e Palkia nelle quali vi era installato un carillon speciale in modo che tutta la città  potesse sentire la sua melodia, ma il vero scopo di tale oggetto era quello di calmare i potenti leggendari nel caso si presentasse la peggiore delle ipotesi; probabilmente i costruttori delle torri avevano ipotizzato che le due dimensioni di Dialga Palkia potessero incontrarsi e crearono tale oggetto per proteggere la città  da loro. Darkrai invece cercava di porre fine allo scontro prima che i due potessero distruggere la città  addormentandoli con la mossa Vuototetro, mentre un gruppo di giovani allenatori riuscì a raggiungere il carillon delle torri e attivarlo. Anche se purtroppo Darkrai sembrava fosse stato ucciso dalle due divinità  (in realtà  sopravvisse), la musica sembrò calmare realmente le creature che quindi tornarono nelle loro dimensioni. Nonostante i danni subiti nel tessuto spazio-temporale, al termine del conflitto la città  fu completamente ripristinata senza conseguenze e tutti si ricordavano dell'accaduto, anche del "sacrificio" di DarkraiTuttavia gli effetti di tale lotta non furono completamente risolti, si generarono nubi di gas tossico facendo quindi irritare Giratina e facendo iniziare l'"Incidente Zero".

Ultimo evento in cui apparve Palkia che si tratta anche di quello più recente, è l'"incidente di Machina Town". Migliaia di anni fa, Michina Town era uno sterile deserto che causava agonia a tutti i suoi abitanti. Secondo le leggende, la città  fu salvata da Arceus, il quale fermò una pioggia di meteoriti, anche se tale azione costò al Pokémon la perdita delle sue 17 Lastre della Vita. A causa di tale incidente, la vita di Arceus fu in grave pericolo, tuttavia un abitante dell'antica Michina Town di nome Damos lo salvò da morte certa riportandogli le Lastre della Vita. Per ringraziarlo, Arceus decise di usare cinque delle sue Lastre per creare il Gioiello della Vita, grazie al quale la terra tornò più ricca che mai. Michina Town ormai prosperava, finché Arceus un giorno fece ritorno per chiedere la restituzione del Gioiello della Vita: in tale occasione venne però ingannato da Damos, che lo attaccò senza ritegno tradendo così l'antico patto di fiducia che univa gli esseri umani al Pokémon Primevo, il quale, in seguito all'evento, si ritirò in un sonno profondo. L'imminente risveglio di Arceus aveva generato delle onde d'urto che colpirono le dimensioni dello spazio e del tempo (causando l'arrivo accidentale di Dialga nella dimensione dello spazio e, di conseguenza, dando origine all'"Incidente di Alamos Town" e, in seguito, all'"Incidente Zero"). Al suo risveglio, Arceus iniziò a distruggere tutto ciò che gli capitava a tiro per mezzo della sua implacabile mossa Giudizio. Il Trio Drago (DialgaPalkia e Giratina) smise di combattere, tutto grazie ai poteri telepatici di una giovane donna che riuscì a calmare i tre colossi, i quali iniziarono quindi ad attaccare Arceus per difendere il mondo. Tuttavia i loro sforzi furono inutili, anche il tentativo della donna (che per coincidenza si trattava di una discendente di Damos) di cercare di restituire il Gioiello della Vita si rivelò del tutto vano: Arceus calpestò il Gioiello della Vita riducendolo in mille pezzi, rivelando quindi che quella che avevano cercato di restituirgli era una volgare imitazione. Allora Dialga, come ultima speranza per cercare di modificare la storia, portò indietro nel tempo la ragazza e un gruppo di giovani che l'avevano appena conosciuta. Essi scoprirono che Damos non aveva ingannato Arceus intenzionalmente, ma era stato ipnotizzato da un Bronzong appartenente al capo villaggio di Michina Town, un crudele uomo di nome Marcus. Ma grazie ai ragazzi, Marcus fu fermato e il Gioiello della Vita fu restituito ad Arceus prima che potessero fare ritorno nel presente. Nonostante ciò, a causa della perdita di sensi di Dialga, gli eventi del presente non erano mutati, ma lo erano quelli del passato, quindi il ragazzo che era stato spedito indietro nel tempo ricordò ad Arceus quello che era successo, riuscendo a placarne l'ira e a persuaderlo a fare ritorno nella propria dimensione, lo Spazio Origine (così come gli altri tre Pokémon, che fecero ritorno nelle rispettive dimensioni di appartenenza).

Sappiamo veramente poco circa i suoi poteri, ma non si può negare che Palkia sia una creatura dall'immenso potere che merita di essere rispettato e temuto da ogni essere vivente. Esso è anche il Pokémon Acqua con il più alto attacco speciale (assieme a Kyogre ed escludendo i Pokémon ArcheoRisvegliati) e il Pokémon Acqua più potente in assoluto, escludendo solo Arceus e Pokémon ArcheoRisvegliati, come se non bastasse può usare un attacco in grado di vaporizzare ciò che colpisce, ecco perché è meglio non provocare tale creatura. E' difficile che potremo rivedere ancora Palkia, ma se siete fortunati forse potreste anche avvistarlo; se dovesse accadere, cercate di non farvi vedere o provocarlo, perché se ve lo fate nemico, scoprirete il tipo di esplosione causata dall'unione di materia e anti-materia nel peggiore dei modi!

Giratina

Giratina Alterated20940b_497370edcb5c4377bbca9dc00e9f75ea~mv2.png

Spoiler

Giratina (noto come Pokémon Ribelle) è un Pokémon Leggendario di tipo Spettro/Drago che vive nei confini del Mondo Distorto, la dimensione in cui abita. Ciò che lo riguarda risulta estremamente difficile da comprendere in quanto non è un abitante del nostro mondo, Giratina è una bestia straordinariamente potente che durante i pochi avvistamenti ha dato ragioni per essere temuto e rispettato. La sua forma, poteri e abilità mutano a seconda di dove si trova, ma una cosa è certa: se si combatte contro Giratina, qualcuno sarà ferito gravemente dall'Oscurotuffo di questa bestia!

Le informazioni riguardo la sua anatomia sono scarse, questo perché Giratina è una forma di vita unica, il cui corpo è formato sia da normale materia che da materia esoterica (tipicamente associata all'anti-materia a causa dell'imcomprensione sulle sue proprietà fisiche), anche se è difficile stabilire la materia esoterica che compone il corpo di Giratina, tuttavia si può stabilire che il suo corpo è composto da circa la metà da materia normale, riuscendo quindi a capire logicamente che il resto è non-materia. La composizione del suo corpo, concede a Giratina molti poteri anomali, come quelli degli Spettri, anche perché è classificato come tale, tuttavia gli altri Spettri non sono composti da materia esoterica, ma da materia normale che compone gran parte della loro massa. E' interessante notare come questa caratteristica fisica rispecchi quella della dimensione originale di questa bestia, il noto Mondo Distorto. Grazie ai dati ottenuti dal noto scienziato Newton Graceland, molte delle leggi della fisica del Mondo Distorto ci sono chiare e anche il suo funzionamento rispetto al nostro mondo, la sua struttura rimane ancora un grande mistero, tuttavia sembra che il Mondo Distorto sia un mondo parallelo al nostro, diviso da una parete dimensionale spessa quanto un atomo, sembra che ciò consenta alla materia esoterica del Mondo Distorto di interagire con la materia del nostro mondo (questa teoria è tutt'ora in fase di studio). Normalmente una dimensione del genere non dovrebbe interagire con la nostra, ma sembra che la presenza di Giratina (e quindi anche di materia comune) colleghi i due mondi. Secondo le leggende di SinnohGiratina è stato esiliato nel Mondo Distorto da Arceus, millenni fa, questo perché era estremamente violento nei confronti di Dialga e Palkia, tuttavia Giratina sembra godere di tale decisione e anche della sua stessa prigionia, inoltre è l'unica creatura esistente che vive naturalmente nel Mondo Distorto. A causa della connessione fra i due mondi, i danni diretti ad uno dei due mondi connessi causeranno loro danni semi-permanenti (che possono variare da danni di costrutti fisici all'interno del Mondo Distorto a distorsioni del tessuto spazio-temporale del nostro mondo), quindi Giratina è diventato il protettore di entrambe le dimensioni, perciò sarà  lieto di mettere in pericolo la propria vita per proteggere il Mondo Distorto o per vendicarsi di tutti coloro che osano danneggiare il tessuto spazio-temporale del nostro mondo.

A causa dell'instabilità della sua struttura molecolare del corpo e il modo in cui la materia e la non-materia interagiscono, la forma, i poteri e le abilità di Giratina dipendono principalmente dalla gravità di dove si trova. Nel nostro mondo dove la gravità ha una forma facilmente comprensibile per gli umani, Giratina è molecolarmente stabile e mantiene una forma fisica abbastanza solida; questa forma (nota come Forma Alterata siccome la ottiene nel nostro mondo, di cui lui non è originario) ha meno forza, ma più resistenza, il suo peso aumenta a causa della fisicità della forma e la sua abilità diventa Pressione. Nel Mondo Distorto invece, la gravità è instabile causando anche la possibilità  di camminare in pareti e soffitti ai visitatori, quindi nella sua dimensione, Giratina diventa molecolarmente instabile ottenendo la Forma Originale, dunque anche se la sua forza aumenta, la sua resistenza ne risente, il suo peso naturalmente è inferiore e il corpo è in grado di esercitare la Levitazione. Volendo Giratina è in grado di mantenere la sua Forma Originale tramite un artefatto da poco scoperto (noto come Grigiosfera), che si dice sia stato costruito dagli antichi abitanti di Sinnoh; esso è intriso di uno strano campo elettromagnetico che consente a Giratina di assumere la sua Forma Originale anche nel mondo normale (anche se questa è solo una teoria). Ovunque si trovi o qualunque forma abbia, comunque, Giratina è in grado di sfruttare la propria struttura molecolare per poter sferrare un attacco la cui potenza non è comparata a nessun'altra mossa nota di tipo Spettro: l'attacco Oscurotuffo. Usando questo attacco, Giratina destabilizza temporaneamente la propria struttura molecolare per entrare in un flusso dimensionale tra il nostro mondo e il Mondo Distorto, scomparendo per un breve periodo di tempo, quando il corpo ha raccolto abbastanza energie, Giratina trancerà  il nemico con il proprio corpo ancora instabile per poter poi ritornare rapidamente alla normale stabilità molecolare. Oscurotuffo non solo è la mossa comune di tipo Spettro più potente ad oggi conosciuta, ma riesce anche a colpire il nemico quando si protegge con ProtezioneIndividua o mosse simili, distruggendo le loro difese e lasciandoli al contempo vulnerabili all'attacco.

Giratina era considerato una leggenda dimenticata, e i suoi avvistamenti da parte degli umani, sono estremamente scarsi, ma nei recenti eventi, Giratina ha avuto un ruolo fondamentale in cui ha mostrato la propria forza distruttiva. L'incidente ormai noto come "Incidente Galassia", ha riportato Giratina ad essere ricordato anche nella cultura moderna oltre che nella leggenda. Il leader del Team Galassia, un brillante uomo di nome Cyrus, ha sempre disprezzato il nostro mondo, in quanto incompleto; per poter modificare ciò, desiderava creare un nuovo mondo dove avrebbe governato senza il dolore che affliggeva la sua mente sin da bambino. Pensava dunque che si dovesse ricominciare da zero, quindi voleva usare Dialga e Palkia per creare un nuovo mondo libero dallo spirito e catturare i tre Guardiani dei Laghi; così Cyrus riuscì a creare un potente oggetto noto come Rossocatena: questo oggetto artificiale serviva per collegare le dimensioni, esso fu intriso del potere di UxieMesprit e Azelf, inoltre grazie a tale potere riuscì a creare dei portali per portare nel nostro mondo Dialga e Palkia; per poter fare ciò era necessario andare in un luogo specifico della regione di Sinnoh: la cima del Monte Corona, nota come Vetta Lancia. Mentre il Team Galassia tentava di fermare un giovane allenatore, la Rossocatena riuscì ad evocare Dialga e Palkia; con queste due creature in suo potere, Cyrus sembrava ormai invincibile, neppure i Guardiani dei Laghi riuscirono a fermarlo, la Rossocatena era troppo forte. Tuttavia Cyrus non aveva considerato un'altra leggenda a lungo dimenticata...l'unica creatura che era in grado di fermarlo: Giratina. Sentendo un disturbo nel nostro mondo che presto avrebbe creato una catastrofe anche nel Mondo DistortoGiratina apparve dinanzi a Cyrus e lo trascinò via. Questo atto riuscì a distruggere la Rossocatena, permettendo a Dialga Palkia di tornare nelle loro dimensioni. Alla fine Cyrus fu fermato dal giovane allenatore che sin dall'inizio voleva contrastare i suoi piani. Ormai Giratina si era calmato perché l'equilibrio tra i due mondi era stato ristabilito. Nessun altro umano da quel momento osò controllare Dialga e Palkia con un simile mezzo, mentre Cyrus rimane tutt'ora disperso e imprigionato nel Mondo Distorto.

Un secondo evento recente ha fatto ricordare alla società  che Giratina non è solamente un mostro, ma un componente essenziale per il nostro mondo, tale evento è noto come: "Incidente Zero". In seguito agli eventi dell'"Incidente di Alamos Town", un fumo nero (probabilmente generato a causa del disturbo spazio-temporale creato dall'interazione tra Dialga e Palkia) iniziò ad apparire nel Mondo Distorto, la dimensione abitata dal leggendario Giratina. Infuriato, Giratina tentò di trascinare Dialga (colui che aveva iniziato lo scontro) nel Mondo Distorto per ucciderlo; tale atto non fu possibile a causa di Shaymin, un altro leggendario che fu trascinato per sbaglio in quel Mondo e che per lo spavento usò la mossa Infuriaseme, perché temeva che Giratina volesse mangiarlo. Grazie alle bizzarre leggi della fisica del Mondo Distorto, si creò un portale dal quale Dialga riuscì a fuggire, ma non Giratina, che fu intrappolato in un loop temporale fino alla chiusura di un qualsiasi portale creato da lui. Shaymin fu in seguito trovato da un gruppo di ragazzi che decise di portarlo nel luogo della sua migrazione, dove Shaymin voleva andare inizialmente. In seguito però i ragazzi si ritrovarono trascinati nel Mondo Distorto, dove si confrontarono faccia a faccia con Giratina; lì conobbero lo scienziato Newton Graceland, che stava studiando Giratina da diversi anni. Dopo la fuga dal Mondo Distorto assieme a Shaymin, i ragazzi continuarono il loro cammino verso il luogo della migrazione di Shaymin, ma si ritrovarono assaliti da un giovane di nome ZeroEgli si rivelò essere l'ex-assistente di Newton Graceland, che lo lasciò non appena lo scienziato abbandonò l'idea di copiare e usare i poteri di Giratina; tale decisione fu presa perché Newton comprese che i due mondi si equilibravano e se danneggiato uno, anche l'altro ne avrebbe risentito. Zero, tuttavia, non comprese ciò e decise di governare il Mondo Distorto come il suo piccolo angolo di paradiso, ignorando completamente il nostro mondo. Dopo aver catturato e utilizzato la paura di Shaymin nell'idea che Giratina potesse mangiarlo, Shaymin si difese con Infuriaseme, quindi Zero utilizzò il prototipo di un dispositivo presente nella sua nave, creato dal suo ex-mentore, per poter lentamente assorbire i poteri di Giratina e destabilizzare la sua struttura cellulare. Tuttavia, prima che Giratina fosse completamente vaporizzato dall'assorbimento di energia, Newton riuscì a disattivare la nave, mentre Shaymin, una volta compreso che Giratina non aveva intenzione di mangiarlo, usò la mossa Aromaterapia per ristabilirgli la vita. Tuttavia Zero non si diede per vinto: utilizzando una "scialuppa di salvataggio" riuscì ad andare nel Mondo Distorto, dove iniziò a distruggere dei pilastri di ghiaccio in un angolo isolato, atto che si ripercosse nel mondo reale causando lo spostamento di un immenso ghiacciaio, mettendo dunque a rischio molte forme di vita; ciò però risvegliò anche il leggendario Regigigas, che riposava nel tempio nelle vicinanze. Esso tentò con le sue forze di riportare il ghiaccio al suo posto assieme all'aiuto di alcuni Mamoswine. Fu allora che Giratina intervenne distruggendo la navicella di Zero e ripristinando i pilastri distrutti per arrestare l'avanzata del ghiacciaio. Shaymin riuscì a migrare, volando via verso una destinazione ignota, Giratina tornò nel Mondo Distorto e Zero fu arrestato dalla polizia locale.

C'è un ultimo evento di grande importanza che coinvolse Giratina, esso invece è noto come "Incidente di Michina Town". Migliaia di anni fa, Michina Town era uno sterile deserto che causava agonia a tutti i suoi abitanti. Secondo le leggende, la città  fu salvata da Arceus, il quale fermò una pioggia di meteoriti, anche se tale azione costò al Pokémon la perdita delle sue 17 Lastre della Vita. A causa di tale incidente, la vita di Arceus fu in grave pericolo, tuttavia un abitante dell'antica Michina Town di nome Damos lo salvò da morte certa riportandogli le Lastre della Vita. Per ringraziarlo, Arceus decise di usare cinque delle sue Lastre per creare il Gioiello della Vita, grazie al quale la terra tornò più ricca che mai. Michina Town ormai prosperava, finché Arceus un giorno fece ritorno per chiedere la restituzione del Gioiello della Vita: in tale occasione venne però ingannato da Damos, che lo attaccò senza ritegno tradendo così l'antico patto di fiducia che univa gli esseri umani al Pokémon Primevo, il quale, in seguito all'evento, si ritirò in un sonno profondo. L'imminente risveglio di Arceus aveva generato delle onde d'urto che colpirono le dimensioni dello spazio e del tempo (causando l'arrivo accidentale di Dialga nella dimensione dello spazio e, di conseguenza, dando origine all'"Incidente di Alamos Town" e, in seguito, all'"Incidente Zero"). Al suo risveglio, Arceus iniziò a distruggere tutto ciò che gli capitava a tiro per mezzo della sua implacabile mossa Giudizio. Il Trio Drago (DialgaPalkia e Giratina) smise di combattere, tutto grazie ai poteri telepatici di una giovane donna che riuscì a calmare i tre colossi, i quali iniziarono quindi ad attaccare Arceus per difendere il mondo. Tuttavia i loro sforzi furono inutili, anche il tentativo della donna (che per coincidenza si trattava di una discendente di Damos) di cercare di restituire il Gioiello della Vita si rivelò del tutto vano: Arceus calpestò il Gioiello della Vita riducendolo in mille pezzi, rivelando quindi che quella che avevano cercato di restituirgli era una volgare imitazione. Allora Dialga, come ultima speranza per cercare di modificare la storia, portò indietro nel tempo la ragazza e un gruppo di giovani che l'avevano appena conosciuta. Essi scoprirono che Damos non aveva ingannato Arceus intenzionalmente, ma era stato ipnotizzato da un Bronzong appartenente al capo villaggio di Michina Town, un crudele uomo di nome Marcus. Ma grazie ai ragazzi, Marcus fu fermato e il Gioiello della Vita fu restituito ad Arceus prima che potessero fare ritorno nel presente. Nonostante ciò, a causa della perdita di sensi di Dialga, gli eventi del presente non erano mutati, ma lo erano quelli del passato, quindi il ragazzo che era stato spedito indietro nel tempo ricordò ad Arceus quello che era successo, riuscendo a placarne l'ira e a persuaderlo a fare ritorno nella propria dimensione, lo Spazio Origine (così come gli altri tre Pokémon, che fecero ritorno nelle rispettive dimensioni di appartenenza).

Anche se i pensieri e la personalità  di Giratina sono tutt'ora ignoti, non si può assolutamente negare che esso sia un Pokémon leggendario da temere e da rispettare da tutti. Giratina è (assieme a Drifblim) lo Spettro con maggior vitalità, inoltre (escludendo Arceus) è anche lo Spettro più potente in assoluto insieme a Lunala e Necrozma Ali dell'Aurora, avente anche un tremendo set di mosse in grado di decimare i suoi nemici e distruggere le loro difese: tra tutti i leggendari, questo è quello che gran parte delle persone non vorrebbero mai incontrare. Difficilmente le persone riuscirebbero a rivedere Giratina, a meno che non si provi a trovare un portale per il Mondo Distorto (come ad esempio nella Grotta Ritorno della regione di Sinnoh, ma bisogna essere dei folli per andare in un simile luogo), ma mai riuscirete ad entrarvi. Non crediate di essere soli, se mai doveste toccare qualcosa che non dovrebbe essere toccato, vi ritroverete con un incombente e mostruosa ombra che pende proprio sopra di voi!

Arceus

20940b_3e371ff109b14ee7ac76acab7b1a636e~mv2.png

Spoiler

Arceus (noto come Pokémon Primevo) è un Pokémon Leggendario di tipo Normale (ma che può assumere un tipo qualsiasi a seconda della forma) che vive in una dimensione sconosciuta, chiamata Spazio Origine dagli esperti. Anche se si conosce pochissimo riguardo questa magnifica bestia, Arceus è la creatura più potente che abbia mai messo piede sul nostro mondo e forse anche dell'intero universo, sebbene a prima vista non sembri nulla di speciale. Gli umani ancora non sono certi riguardo le sue origini e i suoi pensieri, ma merita di essere rispettato e temuto da qualsiasi essere vivente, Pokémon e non, esistente; dopo tutto, se Arceus non fosse esistito, ora non ci troveremmo qui a parlarne!

Secondo le leggende di SinnohArceus è nato in un grande uovo cosmico prima ancora che l'Universo vedesse la luce; poco dopo la sua nascita creò Dialga e Palkia per governare, rispettivamente, tempo e spazio, nonché Giratina, affinché regnasse sulla materia e, in particolare, sulla materia oscura dell'Universo (senza la materia oscura, infatti, le galassie non potrebbero mantenere la loro forma e sarebbero destinate all'oblio, impedendo dunque la nascita di qualsiasi essere vivente: come Arceus ne fosse a conoscenza rimane tuttora un mistero). Infine Arceus si recò nel nostro mondo e decise di portare la vita su di esso creando UxieMesprit e Azelf, grazie ai quali essa iniziò a fiorire sul pianeta, che prima di allora era sterile e privo di vita. Compiuto ciò, Arceus si riposò per lunghissimo tempo. Questo mito racconta fatti davvero interessanti che sconcertano la Storia, ma che possono risultare rivelatori sotto molti punti di vista. Se è vero che Arceus creò Dialga e Palkia prima della creazione dell'Universo, questo vuol dire che egli, volendo, può ignorare qualsiasi legge della natura, mentre alcuni ritengono si tratti di un organismo di un'altra dimensione avente la capacità  di creare da zero gli elementi necessari per dare inizio alla creazione di altri universi (spazio, tempo e materia oscura). Se ciò risultasse vero, allora Arceus sarebbe un alieno nel senso più stretto del termine. Il fatto che abbia impiegato miliardi di anni per raggiungere il nostro pianeta non è un'informazione sorprendente, considerando che l'Universo è immenso, ma la teoria la quale quest'ultimo sarebbe in continua espansione non sembra possibile, dal momento che ciò implicherebbe che Arceus possa muoversi ad una velocità molto superiore a quella della luce, cosa assolutamente impensabile. Invece gli studiosi teorizzano che possa creare portali warp stabili nel tessuto spazio-temporale, permettendogli di viaggiare da un punto all'altro dell'Universo in tempi veramente molto brevi; ma questa teoria non è confermata, sebbene sembri l'unica spiegazione possibile.

Ciò che è certo è che Arceus è una creatura sorprendentemente potente, specialmente grazie alle reliquie sacre che possiede, note come Lastre della Vita. Dai pochi dati disponibili riguardo questi oggetti, sappiamo che esistono ben 17 Lastre della Vita che fungono da barriera vitale per Arceus, e che gli consentono di mutare il proprio tipo a piacimento (per questo motivo è l'unico Pokémon attualmente noto registrato con l'abilità  Multitipo). Queste Lastre furono studiate attentamene dalle civiltà antiche che interagirono con Arceus: ciò li portò a creare delle copie delle Lastre della Vita, naturalmente più deboli delle originali (anche se quelle create dagli umani, tuttavia, furono impregnate di un'identica energia), le quali sono giunte fino a noi e possono oggi essere trovate nel sottosuolo e in tutto il mondo. Anche queste copie, volendo, consentono ad Arceus di cambiare forma e potenziare, di conseguenza, le mosse appartenenti a quello stesso tipo (un effetto naturale che hanno tutti i Pokémon); le Lastre della Vita originali hanno una forma differente, ma funzionano allo stesso modo, con l'importante differenza, però, che senza di esse morirebbe. Le Lastre della Vita (incluse le copie) fungono anche da fonte d'energia primaria per la mossa peculiare di ArceusGiudizio: tale mossa raccoglie l'energia luminosa in tutto il corpo di Arceus per poi essere rilasciata contemporaneamente attraverso un unico devastate colpo, permettendogli di creare una pioggia di palle di luce abbastanza potente da danneggiare la struttura molecolare dell'avversario, causandogli quindi danni immensi. Anche se dal punto di vista della potenza pura non è un granché, la mossa è collegata in modo incredibile ad Arceus: infatti, se ha la forma di Tipo Drago, anche Giudizio avrà  le caratteristiche di una mossa di tipo Drago, rendendola ancora più potente del normale; quindi essa risulta essere la più versatile fra tutte le mosse Pokémon ad oggi conosciute.

Anche se le interazioni degli umani con Arceus sono state estremamente limitate, l'uomo ha riconosciuto comunque il suo enorme potere e la sua grande importanza, infatti viene rappresentato come una divinità nelle principali religioni Pokémon influenzate dal mondo antico: inoltre sono presenti numerosi templi a lui dedicati in tutto il mondo, il più conosciuto dei quali è rappresentato senza dubbio dalle Rovine Sinjoh, situate nelle profondità di una frontiera ghiacciata che divide le regioni di Johto e Sinnoh. Si ritiene che questa terra un tempo fosse un bosco lussureggiante pieno di vita, che comprendeva gli stessi umani, ma divenne inospitale molti millenni or sono, quando il clima della regione di Sinnoh iniziò a irrigidirsi lungo i suoi confini. Nonostante gli effetti dannosi della neve e del ghiaccio, il tempio ha resistito alla perfezione, risultando ad oggi la struttura conosciuta dedicata ad Arceus meglio conservata. Circa un decennio fa, degli archeologi scoprirono dei flauti dalla forma bizzarra in un recipiente di pietra vicino alla parte posteriore del tempio. Secondo le iscrizioni presenti nella parte interna del recipiente, questi strani oggetti, che furono chiamati Flauti Cielo dai loro scopritori, sarebbero in grado di evocare Arceus grazie a una melodia impercettibile dall'orecchio umano; infatti il suono generato da questi strumenti è completamente diverso da quello prodotto da un qualsiasi altro oggetto conosciuto nel pianeta. Poiché il suono, in natura, non può percorrere distanze troppo elevate, esso avrà  effetto solo se suonato in zone dotate di un'acustica adeguata; le Rovine di Sinjoh non possiedono l'acustica necessaria per consentire l'evocazione di Arceus, tuttavia pare che possano concentrare sufficiente energia per evocare gli elementi del tempo, dello spazio o della materia oscura... o almeno così viene detto nelle iscrizioni del tempio. Il significato e le implicazioni di tale scritture sono tuttora sconosciuti.

Sebbene Arceus non sia stato visto per un lungo periodo di tempo, ci sono testimonianze di una sua spaventosa apparizione in tempi moderni, durante il cosiddetto "Incidente di Michina Town". Migliaia di anni fa, Michina Town era uno sterile deserto che causava agonia a tutti i suoi abitanti. Secondo le leggende, la città  fu salvata da Arceus, il quale fermò una pioggia di meteoriti, anche se tale azione costò al Pokémon la perdita delle sue 17 Lastre della Vita. A causa di tale incidente, la vita di Arceus fu in grave pericolo, tuttavia un abitante dell'antica Michina Town di nome Damos lo salvò da morte certa riportandogli le Lastre della Vita. Per ringraziarlo, Arceus decise di usare cinque delle sue Lastre per creare il Gioiello della Vita, grazie al quale la terra tornò più ricca che mai. Michina Town ormai prosperava, finché Arceus un giorno fece ritorno per chiedere la restituzione del Gioiello della Vita: in tale occasione venne però ingannato da Damos, che lo attaccò senza ritegno tradendo così l'antico patto di fiducia che univa gli esseri umani al Pokémon Primevo, il quale, in seguito all'evento, si ritirò in un sonno profondo. L'imminente risveglio di Arceus aveva generato delle onde d'urto che colpirono le dimensioni dello spazio e del tempo (causando l'arrivo accidentale di Dialga nella dimensione dello spazio e, di conseguenza, dando origine all'"Incidente di Alamos Town" e, in seguito, all'"Incidente Zero"). Al suo risveglio, Arceus iniziò a distruggere tutto ciò che gli capitava a tiro per mezzo della sua implacabile mossa Giudizio. Il Trio Drago (DialgaPalkia e Giratina) smise di combattere, tutto grazie ai poteri telepatici di una giovane donna che riuscì a calmare i tre colossi, i quali iniziarono quindi ad attaccare Arceus per difendere il mondo. Tuttavia i loro sforzi furono inutili, anche il tentativo della donna (che per coincidenza si trattava di una discendente di Damos) di cercare di restituire il Gioiello della Vita si rivelò del tutto vano: Arceus calpestò il Gioiello della Vita riducendolo in mille pezzi, rivelando quindi che quella che avevano cercato di restituirgli era una volgare imitazione. Allora Dialga, come ultima speranza per cercare di modificare la storia, portò indietro nel tempo la ragazza e un gruppo di giovani che l'avevano appena conosciuta. Essi scoprirono che Damos non aveva ingannato Arceus intenzionalmente, ma era stato ipnotizzato da un Bronzong appartenente al capo villaggio di Michina Town, un crudele uomo di nome Marcus. Ma grazie ai ragazzi, Marcus fu fermato e il Gioiello della Vita fu restituito ad Arceus prima che potessero fare ritorno nel presente. Nonostante ciò, a causa della perdita di sensi di Dialga, gli eventi del presente non erano mutati, ma lo erano quelli del passato, quindi il ragazzo che era stato spedito indietro nel tempo ricordò ad Arceus quello che era successo, riuscendo a placarne l'ira e a persuaderlo a fare ritorno nella propria dimensione, lo Spazio Origine (così come gli altri tre Pokémon, che fecero ritorno nelle rispettive dimensioni di appartenenza).

Arceus è tanto misterioso quanto le origini della vita e il nostro scopo nell'Universo, ma si può affermare senza dubbio che si tratta di una creatura dai poteri straordinari, grazie ai quali ha dato origine al nostro mondo e, forse, all'intero l'Universo. Arceus può vantare di un gran numero di record personali, in quanto: risulta il Pokémon Normale con maggiore resistenza fisica, il Pokémon Lotta con maggiore resistenza speciale, il Pokémon Veleno con maggior vitalità, il Pokémon Terra attacco speciale, difesa speciale (quest'ultima condivisa con Claydol) e velocità (a pari merito con Dugtrio), il Pokémon Roccia con maggiore attacco speciale (escludendo i leggendari MegaEvoluti), il tipo Coleottero con maggior vitalità, il Pokémon Acciaio con maggior velocità, il Pokémon Fuoco con maggior vitalità, il Pokémon Elettro con maggior resistenza (assieme a Zekrom) e difesa speciale; infine, statisticamente parlando, il Pokémon più potente in assoluto (esclusi i leggendari MegaEvoluti e ArcheoRisvegliati). Sfidare Arceus in battaglia implica una sconfitta praticamente certa, senza contare che riuscire ad affrontarlo è quasi impossibile. Nonostante la sua esistenza e la sua importanza religiosa siano messe in dubbio da alcuni, non si può certo negare che abbia avuto una grandissima importanza per il nostro insignificante pianeta... e se siete convinti che lui non esista, sperate che non vi senta, o potrebbe lanciare il suo Giudizio su di voi!

Axew

200px-Artwork610.png

Spoiler

Axew (noto come Pokémon Zanna) è un Pokémon raro di tipo Drago che vive in grotte e terreni montuosi delle regioni di Unima e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Carini ed apprezzati dai Domadraghi anche perché imparano ad usare mosse Drago ad un età molto giovane, gli Axew sono creature giocose che chiunque vorrebbe avere, ma sono anche in grado di infliggere gravi danni all'avversario. Anche se a prima vista potrebbero non sembrare una minaccia, bisogna stare attenti alle loro enormi zanne!

Come la maggior parte dei cuccioli di Drago, anche gli Axew sono abbastanza indipendenti e (a differenza dei Bagon) non hanno comportamenti strani, ciò in un certo senso rende l'allenamento più difficile. Purtroppo essi impiegano molto tempo ad evolversi e non sono potenti come molti altri Draghi che possono essere considerati tra i Pokémon non leggendari più forti. Nonostante tutto gli allenatori non si preoccupano di questo, perché gli Axew possono apprendere molte mosse Drago e se paragonato ai suoi simili di pari livello, esso ha una forza fisica superiore alla maggioranza di essi rendendolo ottimo in battaglia.

Proprio come le evoluzioni, gli Axew fanno affidamento sulle grandi zanne che spuntano ai lati della bocca per combattere; esse sono direttamente collegate alla mascella, questo perché sono fatte apposta per tagliare la preda, ecco perché hanno la forma di pugnali; essendo solo dei cuccioli tuttavia, le zanne non sono completamente sviluppate e quindi sono più delle armi contundenti che da taglio, contro le eventuali minacce, ma le usano spesso durante la loro vita, sia per sminuzzare le bacche di cui si nutrono che per marcare i loro territorio sugli alberi. Altro tratto distintivo esclusivo di Axew riguardanti le zanne è la loro caratteristica di rigenerarsi in pochi giorni nel caso in cui dovessero spezzarsi, questo è dovuto alla grande quantità  di tessuto organico presente in esse, quindi si rigenerano come qualsiasi altro osso, che appunto cresce e si rigenera se danneggiato. Crescendo, le zanne diventano sempre più forti, tuttavia ciò rallenta la loro rigenerazione, poiché è dovuto al fatto che diventano sempre più spesse e dure, quindi le cellule ossee andranno a sostituire il materiale organico fino a perdere completamente le capacità  rigenerative. Questo fatto anche se negativo è importante, perché indica che un Axew sta per evolversi in Fraxure.

Anche se amichevoli e carini, gli Axew rimangono creature potenti e potrebbero risultare problematici per gli allenatori più inesperti, specialmente se non abituati ad attaccanti fisici. Sono molto amati per la grande quantità di attacchi Drago che possono apprendere e il loro carattere che li fa combattere contro qualsiasi avversario, ecco perché sono combattenti così forti e perfetti per qualsiasi squadra. Non è facile riuscire a trovare un Drago così amichevole e facile da catturare, quindi se volete provare un Drago senza correre rischi per la vostra incolumità questi Pokémon fanno al caso vostro...almeno finché non si evolvono!

Fraxure

200px-Artwork611.png

Spoiler

Fraxure (noto come Pokémon Mascellascia) è un Pokémon raro di tipo Drago che vive in grotte e terreni montuosi delle regioni di Unima e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Di natura sono molto violenti e affrontano qualsiasi cosa gli si pari davanti, i Fraxure non sono tranquilli come la loro pre-evoluzioni, Axew, quindi bisogna avvicinarsi a loro sempre con cautela. Occorre tenere a mente che hanno una grande forza fisica e che le loro enormi zanne sono pericolose armi, ma se una dovesse spezzarsi, le loro capacità  di sopravvivenza sarebbero a rischio fino all'evoluzione!

A differenza degli Axew, che sono noti per essere amichevoli e tranquilli, i Fraxure sono molto violenti, essi attaccano e distruggono qualsiasi cosa e non è raro che perfino i loro allenatori vengano feriti; i Fraxure sono anche molto territoriali e capita spesso che si uccidano fra loro per motivi insignificanti. Il loro comportamento aggressivo è dovuto ad uno squilibrio chimico che avviene nel loro cervello, ma il motivo di ciò è tutt'ora ignoto. Si è ipotizzato che questo comportamento è dovuto all'accelerata crescita della specie; anche se questi enormi tassi di crescita normalmente non dovrebbero incidere sul comportamento, i geni draconici presenti nel DNA potrebbero aver causato delle complicazioni, infatti non abbiamo mai potuto vedere questo tasso di crescita in nessun'altra specie di Drago conosciuta.

Proprio come gli Axew, anche i Fraxure dipendono dalle loro grandi zanne per poter infliggere gravi danni ai nemici, ma a differenza di quelle di Axew, le zanne dei Fraxure sono estremamente resistenti e taglienti riuscendo a tagliare massi e deboli armature. Le zanne si sono sviluppate in questo modo perché poco prima dell'evoluzione il tessuto organico è morto e si è solidificato, pietrificando in un certo senso queste potenti armi, ma ciò impedisce ogni loro forma di rigenerazione, quindi se esse dovessero spezzarsi non ricresceranno mai più; fortunatamente queste zanne sono fatte apposta per rimbalzare su superfici molto dure, dunque se dovessero attaccare un materiale troppo duro per essere tagliato, i bordi taglienti si consumano, ma questo significa che i Fraxure devono affilare le loro zanne di continuo per evitare che si spezzino, cosa che fanno dopo ogni battaglia. Se dovessero tuttavia consumare troppo le zanne è difficile che riescano a sopravvivere, ciò spiegherebbe perché gli Haxorus sono ben più rari degli Axew e dei Fraxure in natura.

Anche se molto violenti e difficili da allenare, i Fraxure sono creature potenti che possono infliggere gravi danni contro la maggior parte degli avversari. Qualsiasi creatura che non riesca a resistere ai danni fisici non ha scampo contro di loro, ecco perché sono così temuti. Se non siete ancora sicuri di prendere uno di questi Pokémon, sappiate che dopo la prima evoluzione di Axew, non si dovrà  attendere molto prima della prossima!

Haxorus

200px-Artwork612.png

Spoiler

Haxorus (noto come Pokémon Mascellascia) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Drago che vive in grotte e terreni montuosi delle regioni di Unima e Kalos, anche se raramente è stato visto nella regione di Alola. Relativamente amichevoli, ma pericolosi anche solo ad avvicinarsi, gli Haxorus sono potenti creature in grado di distruggere anche l'armatura più resistente senza troppa fatica. Anche se non sono potenti abbastanza per essere classificati tra i Pokémon non leggendari più forti, hanno una forza fisica davvero impressionante e coraggio da vendere. Bisogna stare molto attenti a combattere contro questi esseri, nel peggiore dei casi il vostro Pokémon potrebbe essere decapitato!

Con l'evoluzione in Haxorus, lo squilibrio chimico presente nei cervelli dei Fraxure sembra scomparire, motivo per cui il loro carattere è più simile a quello degli Axew, ecco perché gli Haxorus sono noti per essere i Draghi più socievoli e amichevoli conosciuti, ma rimangono pericolosi nel caso il loro territorio venisse invaso, in quel caso attaccheranno gli invasori senza pietà , ciò li ha resi famosi tra i bracconieri e i cacciatori che hanno iniziato ad uccidere questi Pokémon per tenersi i loro corpi come trofei; fortunatamente negli ultimi anni è stata messa una legge per proteggere la specie, infatti la loro popolazione è in crescita, ma ciò ha reso difficile ottenerli per i Domadraghi di tutto il mondo, in quanto anche la loro importazione allo stato brado è vietata per legge, infatti vederli al di fuori di Unima o Kalos è estremamente raro.

La cosa che più differisce gli Haxorus dalle loro pre-evoluzioni sono le zanne curve che servono anche come pinze per poter manipolare gli oggetti, inoltre questa forma rende impossibile da romperle in qualsiasi punto, permettendo loro di colpire ogni tipo di avversario senza rischi. Nel rarissimo caso in cui una di esse dovesse spezzarsi sarebbe un enorme problema in quanto, come i Fraxure, non possiedono tessuti viventi nelle zanne che ne consentano la ricrescita. Mentre i Fraxure devono preoccuparsi di affilare di continuo le loro zanne, gli Haxorus non hanno questo problema, anche perché grazie agli ioni metallici assorbiti tramite il cibo e presenti nell'ambiente circostante, i bordi delle zanne ricrescono, quindi le zanne degli Haxorus sono più simili a delle lame di ferro e non a delle ossa come molti pensano, ciò le rende ancora più forti e resistenti, inoltre le rende sempre taglienti, di conseguenza anche se dovessero usarle contro una trave di ferro, i bordi rimarrebbero comunque intatti. Ecco perché gli Haxorus sono i Pokémon in grado di usare l'attacco Doppiocolpo più potente in assoluto e possono usare anche Ghigliottina sui Pokémon più corazzati senza troppa fatica. Altra cosa che li differenzia dalle loro pre-evoluzioni è lo sviluppo di una corazza naturale che li rende resistenti anche ai colpi dei loro simili, ecco perché difficilmente gli attaccanti fisici riescono a sconfiggerli.

Terribilmente potente e difficile da ferire senza l'uso di attacchi speciali, gli Haxorus sono creature magnifiche che possono portare devastazione in battaglia anche superiore a quella di altri Draghi. Sono i Draghi non leggendari e non MegaEvoluti con maggior forza fisica, inoltre il loro attacco Ghigliottina è di una potenza tale da poter decapitare un Aggron, quindi affrontali in un combattimento ravvicinato è estremamente pericoloso e devono essere sempre temuti. Se siete dei Domadraghi e ne volete uno, un viaggio verso Unima o Kalos è ben redditizio: vedere la faccia del vostro avversario terrorizzato contro questi rettili dalle zanne ad ascia non ha prezzo!

Druddigon

200px-Artwork621.png

Spoiler

Druddigon (noto come Pokémon Grotta) è un Pokémon relativamente raro di tipo Drago che vive all'interno di caverne strette e antichi templi delle regioni di UnimaKalos ed Alola. anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Molto aggressivi e brutali, è rischioso affrontarli da vicino, i Druddigon non ci pensano due volte a fare a pezzi chiunque invada il proprio territorio, sia esso nemico o amico. Anche se non sono potenti come altri Draghi completamente evoluti, non sono creature da sottovalutare, anche perché non necessitano di alcuno sviluppo dopo la nascita!

Anche se i Draghi ormai si sono adattati quasi tutti all'attuale epoca diventando Pokémon a sangue caldo e condividendo quindi più somiglianze con i mammiferi rispetto ai rettili, i Druddigon hanno mantenuto le caratteristiche dei loro antenati rimanendo a sangue freddo, quindi possono essere considerati quasi come dei fossili viventi. Sebbene quelle membrane simili ad ali non consentano loro di volare (altro tratto che hanno mantenuto dei loro antenati più rettiliani), esse servono per assorbire l'energia solare e distribuirla su tutto il corpo per poterlo mantenere caldo, ma queste ali sono fin troppo efficienti e se assorbono troppo calore rischiano di bruciare i loro organi interni, ecco perché i Druddigon (assieme a Kyurem) risultano essere gli unici Draghi che prediligono vivere nel freddo. Anche se i Draghi per natura odiano le basse temperature e il Ghiaccio, questo squilibrio di temperatura e i danni provocati dal sole li costringe a vivere in zone innevate o fredde delle regioni di Unima e Kalos. Nel caso in cui la temperatura dovesse abbassarsi troppo o il sole dovesse essere oscurato per più di due giorni, il sangue dei Druddigon inizierà  a coagulare e mescolarsi con sangue che ha già  iniziato ad indurirsi, causando loro la morte. Tuttavia nel caso in cui la loro vita sia a rischio possono immobilizzarsi e indurire rapidamente il sangue prima ancora che inizia a coagulare e quindi risultare dannoso per gli organi; in questo stato i Druddigon rimangono come in stasi, però anche se in questa situazione il corpo diventa duro come la pietra, possono essere comunque feriti o uccisi, ma moriranno solo una volta che torneranno normali, ovvero quando il sangue riprende a scorrere. Molti studiosi sostengono che la leggenda dei gargoyle sia nata grazie ai Druddigon e che in passato furono trasportati alcuni di loro in stato di stasi per decorare alcuni edifici.

Confrontati con altri Draghi, i Druddigon sono lenti e svantaggiati contro avversari rapidi, ciò è dovuto al loro sangue freddo e al fatto che abitino nelle grotte (interessante notare che vivono quasi esclusivamente in grotte scavate da Onix ed Excadrill, il motivo di questa preferenza è tutt'ora sotto studio). Nonostante questa mancanza di mobilità , essi sono molto brutali in battaglia e non esitano a inseguire chiunque osi invadere il suo territorio; raggiunta la preda la lacera con gli artigli duri come l'acciaio e ne divora la carne. Anche se i Druddigon sono sprovvisti di denti, la loro pelle è molto dura e dalle gengive fuoriescono degli spuntoni presenti nelle mascelle del loro cranio, nel caso in cui dovessero ingerire materiale tossico, esso verrebbe neutralizzato dai potenti acidi presenti nello stomaco. Alcuni esemplari risultano essere più brutali del normale, motivo per cui essi vengono classificati con l'abilità  Forzabruta, ma quella più comune è Cartavetro (abilità  che di norma possiedono solo loro e la famiglia evolutiva dei Carvanha), tale abilità  è dovuta alle squame incredibilmente dure e appuntite presenti nella loro testa,che non solo hanno un colorito rosso vivo, ma sono anche dure come la pietra; anche se ancora non si è capito il loro scopo, si è ipotizzato che servano per proteggere le parti più vulnerabili del corpo. Molti studiosi hanno ipotizzato che la natura solitaria dei Druddigon sia dovuta anche al fatto che in antichità  fossero le prede di un organismo ormai estinto, ma mentre i Druddigon sono rimasti quasi immutati dai loro antenati, questa difesa che hanno sviluppato pure si è mantenuta con il tempo. Essi dunque rimangono essere distruttivi con ottime capacità  offensive e difensive capaci di tener testa ad altri Draghi come Kingdra o Salamence.

Anche se sono i Draghi completamente evoluti più deboli ad oggi conosciuti, essi rimangono comunque pericolosi predatori che uccidono a vista chiunque entri nel loro territorio. Sono in grado di apprendere potenti mosse di tipo Drago, Buio, Lotta e Normale, capacità  che solo un vero Domadraghi saprebbe apprezzare e l'unica vera ragione per cui è raro che gli allenatori li usino è la loro natura violenta. Si consiglia di allenarli severamente sin dall'inizio per educarli come si deve in battaglia, altrimenti voi, i vostri Pokémon, il vostro avversario e i suoi Pokémon, rischiate di sapere cosa si prova a diventare carne da macello!

Deino

200px-Artwork633.png

Spoiler

Deino (noto come Pokémon Impeto) è un Pokémon raro di tipo Buio/Drago che vive in grotte buie delle regioni di Unima e Kalos. Facili da irritare e difficili da tranquillizzare, i Deino sono creature feroci che spesso rappresentano un problema per qualsiasi giovane allenatore a causa dello loro imprevedibilità . Se volete allenare seriamente una di queste creature, allora sappiate che dovrete sudare, specialmente per farli evolvere!

Deino sono sottoposti ad un lungo periodo di latenza prima che i loro geni siano pronti a mutare e quindi in grado di evolversi, ma contrariamente a ciò che si crede, ciò non è dovuto ad codice genetico stabile, infatti esso è molto instabile. Anche se a prima vista può sembrare contraddittorio, in realtà  le cellule dei Deino sono in continua mitosi, quindi le cellule del corpo sono completamente differenti dopo appena due generazioni, motivo per cui essi sono in un flusso genetico continuo. I lati positivi di questo sono pochi e si manifestano solo in uno stato più avanzato della loro vita e dopo un po' il loro intero codice genetico viene riorganizzato consentendo loro di evolversi in Zweilous, un evoluzione dolorosa e anche grottesca.

Ciò che rende i Deino pericolosi è anche il fatto che siano completamente ciechi, questo perché la loro specie ancora non ha sviluppato una visione al buio e siccome non hanno alcun modo per percepire ciò che hanno attorno, mordono tutto quello che incontrano, ecco perché il loro corpo è anche pieno di ferite, siano esse vecchie o nuove. Altro difetto di questa loro cecità  è che non potendo vedere ciò che hanno attorno mangiano qualsiasi cosa gli capiti in bocca, fortunatamente i potenti acidi del loro stomaco sono in grado di digerire anche carne in decomposizione e se ingeriscono del veleno probabilmente si ammaleranno; ecco perché gli allenatori devono avere una particolare attenzione con quello di cui si nutrono (oltre al fatto che non è difficile che cerchino di mangiare il loro stesso allenatore), questo perché morderanno la carne senza fermarsi quando avranno fame.

Anche se per l'evoluzione impiegano una quantità  di tempo assurda, i Deino rimangono combattenti feroci che sfrutteranno tutte le abilità  per vincere. Non saranno i migliori lottatori, ma se si vuole infliggere gravi danni, allora sono perfetti. Si consiglia di stringere un fortissimo legame con il proprio Deino prima dell'evoluzione, altrimenti i vostri problemi raddoppieranno!

Zweilous

200px-Artwork634.png

Spoiler

Zweilous (noto come Pokémon Irruenza) è un Pokémon raro di tipo Buio/Drago che vive in profonde grotte e nelle periferie delle città  delle regioni di Unima e Kalos. Estremamente pericolosi e difficili da affrontare, gli Zweilous sono creature fameliche che attaccano e divorano qualsiasi cosa capiti loro a tiro, solo per il semplice gusto di farlo. Allenare uno di questi Pokémon è estremamente pericoloso e a differenza di ciò che si crede, due teste non sono affatto meglio di una!

Quando un Deino si evolve, il suo codice genetico viene completamente riorganizzato causando una mutazione radicale, unendo e separando continuamente parti del cervello; in poche parole, la creatura viene divisa in due per poi riunirsi in un unico essere in pochissimo tempo, il mostro che ne esce è noto come Zweilous, una creatura pericolosa e ostile verso qualsiasi tipo di Pokémon: ciò è dovuto ai suoi due cervelli e non possiedono alcun legame psichico per potersi equilibrare e coordinarsi, ecco perché le due teste spesso litigano e combattono fra loro anche per i motivi più sciocchi. Siccome gli Zweilous sono ancora ciechi, devono mordere tutto ciò che hanno attorno per poter capire che cosa li circonda; anche se le due teste dovrebbero aiutare questo processo, in realtà  lo rendono più difficile perché non coordinandosi, non sanno cosa ha morso l'altra testa. Essi non possono usare nessun attacco normale doppio in realtà , ma attaccano singolarmente come un qualsiasi altro Deino, l'unica cosa che li differenza è la loro natura ancora più distruttiva. A differenza della loro pre-evoluzione, non vivono solo in grotte (dove spesso vengono scambiati per due Pokémon separati), ma li si può vedere anche nelle periferie di alcune città  in cerca di cibo (visto che come i Deino, anche gli Zweilous si nutrono praticamente di tutto), rendendo sensato questo loro spostamento.

Di natura gli Zweilous sono molto avidi e voraci, non importa l'orario della giornata, sono sempre affamati; ciò è dovuto alla mutazione anatomica subita che ha unito due stomaci in un unico grande organo e come se non bastasse le due teste competono tra di loro. Esse gareggiano su chi mangia di più fino a che non esauriscono il cibo e ne trovano dell'altro, la testa che riesce a mangiare di più diventa temporaneamente il capo; quando il cibo della zona finisce, semplicemente si spostano fino a trovarne dell'altro. Siccome la mutazione ha arrecato danni nel sistema nervoso del loro stomaco, non è raro che non riuscendo a capire che sono sazi, rischiano di avere gravi problemi gastrointestinali. Ogni allenatore che voglia usare questo Pokémon deve prestare particolare attenzione alla loro dieta, stando però attenti a non diventare loro stessi il cibo.

Anche se è quasi impossibile riuscire ad allenare uno Zweilous, essi rimarranno sempre bestie pericolosissime che creano gravi problemi al loro allenatore, anche a causa della loro pessima coordinazione, inoltre sono noti per essere i Pokémon che si evolvono nell'età  più avanzata di ogni specie conosciuta, quindi se li si vuole evolvere bisogna portare molta pazienza, ma ne varrà  completamente la pena. Se cercate una sfida, allora allenate uno di questi Pokémon: se riuscite a sopravvivere per almeno una settimana, allora avete la stoffa per diventare i migliori specialisti Buio o Drago di tutto il mondo!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Hydreigon

Artwork635.png

Spoiler

Hydreigon (noto come Pokémon Brutale) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Buio/Drago che vive nelle montagne delle regioni di Unima e Kalos. Brutalmente distruttivi e mostruosamente maligni, gli Hydreigon sono possenti bestie che rappresentano la più grande mutazione genetica conosciuta nel nostro mondo. Questa creatura è bramata da ogni allenatore di tipo Buio Drago in quanto è in grado di triplicare le paure di qualsiasi allenatore!

L'instabilità  genetica della catena evolutiva di Deino si nota sopratutto a causa delle teste specialmente quando Zweilous si evolve. Proprio come quando una farfalla emerge dal bozzolo, così questa evoluzione dà vita ad una nuova creatura: ora possiede una testa principale e potenti poteri extrasensoriali dando loro grandi poteri speciali (inclusa la possibilità di apprendere Tripletta naturalmente). Oltre ad essere incredibilmente spaventosi, ora sono in grado di vedere a differenza delle loro pre-evoluzioni, ciò li rende ancora più pericolosi, mentre il cervello delle due teste più piccole non esiste più ed è stato ricombinato nella testa principale, quindi queste due teste sono ora usate come degli arti; inoltre anche se non hanno un cervello, le due teste laterali possono ancora avere qualsiasi altra funzione e sono collegate allo stomaco, potendo quindi nutrirsi con tutte e tre le teste in modo a dir poco raccapricciante. Gli Hydreigon hanno anche sviluppato tre paia di ali, ma non consentono loro un volo prolungato, se possono restare a mezz'aria è solo grazie ai loro poteri extrasensoriali e lo sfruttamento dell'energia elettromagnetica del pianeta (ecco perché non sono classificati come Pokémon Volanti, ma sono comunque classificati con l'abilità Levitazione e possono apprendere Volo tramite MN). La mutazione ha ormai atrofizzato le loro zampe impedendo loro di difendersi a terra, almeno finché non riprendono a volare.

Purtroppo per gli allenatori, la frustrazione e l'ira dei loro Deino e Zweilous diventerà  pura malvagità  una volta evoluti in Hydreigon, ed è una condizione immutabile; essi inoltre distruggono qualsiasi cosa hanno davanti per il solo gusto di farlo. Sembra che la loro natura distruttiva sia dovuta al fatto che le loro ghiandole surrenali sono collegate direttamente ai loro recettori visivi e al rapido sviluppo dei loro organi visivi, che sono sovrastimolati e a causa dell'adrenalina essi hanno una risposta immediata a qualsiasi oggetto vedano muoversi, considerandoli nemici, ecco perché distruggono o divorano qualsiasi cosa all'istante. Spesso sono considerati poco intelligenti, ma al contrario, siccome il loro cervello è composto da due cervelli distinti, gli Hydreigon sono molto intelligenti e obbedienti nei confronti degli allenatori più abili ed esperti, ma sono comunque molto rari da vedere in battaglia, visto che prediligono attaccare altri allenatori o passanti innocenti e fra tutti i Pokémon comuni sono assolutamente i più difficili da allenare, riuscire ad averne e controllarne uno è prova di grande maestria da parte dell'allenatore.

Temuti da tutti e usati da pochi, gli Hydreigon sono possenti bestie che possono distruggere o uccidere i loro avversari senza nemmeno usare le loro vere capacità . Escludendo i Pokémon leggendari e MegaEvoluti, gli Hydreigon sono i Pokémon Buio con l'attacco speciale più alto e non solo, è il Pokémon Buio (assieme a Tyranitar) e Drago (assieme a DragoniteSalamenceGarchomp e Goodra) più potente in assoluto escludendo Pokémon leggendari e MegaEvoluti, quindi una qualsiasi battaglia contro una di queste creature è una battaglia quasi impossibile, anche se avete potenti Pokémon di tipo LottaColeotteroDragoGhiaccio o Folletto, quindi non sottovalutateli mai, sopratutto per i loro assalti brutali e possono trasformare un campo da battaglia in un campo desolato a causa della loro triplice minaccia!

Reshiram

643 Reshiram

Spoiler

Reshiram (noto come Pokémon Bianco Verità) è un Pokémon Leggendario di tipo Drago/Fuoco venerato come guardiano della verità  secondo le leggende della regione di Unima. Dall'aspetto maestoso e dai poteri devastanti, Reshiram è stato avvistato molto raramente, tutti gli avvistamenti sono comunque noti per essere segni di prosperità . Nessuno sa per certo quali siano i suoi veri poteri, che pur essendo devastanti sono totalmente sotto controllo, ma volendo può creare un vero pandemonio unendo quelli di Drago e Fuoco per creare devastazione pura!

A differenza della gran parte dei Pokémon leggendari, Reshiram e Zekrom non esistevano nell'antichità . Secondo le leggende di Unima1000 anni fa esisteva una civiltà  nota come il Popolo della Valle che viveva in armonia nonostante gli sterili terreni della Città  della Valle, tale città  era situata ad Unima. Nonostante la terra fosse sterile, il popolo usava un macchinario noto come Spada della Valle per risolvere questo problema: usando la "Dragoenergia" loro riuscirono rapidamente a far diventare quello sterile deserto in un rigoglioso giardino, per questo motivo il popolo visse per molto tempo in prosperità . L'energia usata per la Spada della Valle proveniva dai Pokémon Victini e Kyurem quando ancora era completo; quando il re era in punto di morte, i suoi due figli iniziarono una disputa su come portare avanti il regno: il fratello maggiore (noto come Eroe della Verità  secondo le leggende) voleva portare avanti il regno e se necessario facendo sacrifici in modo da poter continuare per tantissimo tempo, indipendentemente da come il padre governava. Il fratello minore (noto come Eroe degli Ideali secondo le leggende) d'altro canto voleva che il regno fosse governato con cautela e mantenesse le proprie tradizioni e gli ideali dei loro antenati. Ben presto la disputa divenne enorme creando due fazioni e Kyurem, che prima era il Pokémon del re, vedendo questa guerra fra le due fazioni si divise in tre esseri differenti per poter partecipare alla lotta: Reshiram (schierato dalla parte dell'Eroe della Verità), Zekrom (schierato dalla parte dell'Eroe degli Ideali) e il Kyurem indebolito che conosciamo tutt'oggi, ma questa separazione influenzò anche la Dragoenergia che trasformò la Spada della Valle da uno strumento di fertilità  in un'arma di distruzione. Dopo quell'evento il vecchio re assieme a Victini, raggiunse le "Colonne della Protezione" dove era custodita la Dragoenergia e riuscì a fermare la struttura che ormai aveva raggiunto Eidoak Town; in quell'istante il re morì lasciando Victini intrappolato nella barriera generata dalle Colonne della Protezione. Cosa accadde a Reshiram e Zekrom è un mistero, ma sembra che stanchi della guerra riposarono all'interno di due sfere forgiate tempo addietro su ordine del re per annunciare la nascita dei suoi figli, tali sfere furono custodite nei sotterranei della Spada della Valle dai principi stessi. Queste sfere sono note come Chiarolite (quella legata al principe più grande) e Scurolite (quella legata al principe più giovane), questi due artefatti furono nascosti con il tempo nella regione di Unima e viene detto che furono addirittura distrutti per evitare che cadano nelle mani sbagliate.

Recentemente furono ben due incidenti che videro come protagonisti Reshiram e Zekrom: il primo è noto come l'"Incidente della Spada della Valle". Per secoli il popolo di Eidoak Town ha vissuto in prosperità  e nessuno ha mai avuto la malsana idea di riattivare la Spada della Valle, ma alcuni anni fa un uomo di nome Damon decise di riattivare la Spada della Valle e riuscì a risvegliare uno dei due Draghi (non ci sono certezze su quali dei due siano stati risvegliati, in quanto le fonti si contraddicono), il suo scopo era quello di catturare Victini e di usarlo per riattivare la Dragoenergia e la Spada della Valle; perfino i familiari cercarono di fermare Damon, ma senza riuscirci: per lui la cosa più importante era riportare la Città  della Valle al suo antico splendore. Un gruppo di giovani allenatori che si trovava dentro la Spada della Valle, tentò di fermare Damon, ma senza riuscirci, loro stessi sapevano che spostare la struttura avrebbe risvegliato i poteri distruttivi provenienti da Reshiram Zekrom; fortunatamente finché uno dei due avrebbe riposato, la Dragoenergia non avrebbe avuto il suo pieno potenziale. Scoprendo tuttavia la posizione della seconda sfera, uno dei ragazzi riuscì a risvegliare il secondo Drago con il quale ha combattuto con l'altro. Solo in seguito quando Reshiram e Zekrom compresero il loro errore cercarono di fermare la Spada della Verità  e distruggere le Colonne della Protezione, ma prima che ciò fosse possibile, la Spada della Valle raggiunse l'atmosfera, purtroppo solo uno degli allenatori rimase, nella speranza di proteggere Victini, ancora imprigionato nella struttura. A causa del freddo, il ragazzo rischiò la vita, ma Victini usando Generatore V riuscì a salvarlo e a distruggere le Colonne della Protezione riuscendo così a tornare sulla superficie sani e salvi. Sembra che Damon abbia compreso il suo errore e che tutt'ora stia cercando di ricostruire la Città  della Valle con metodi più tradizionali, il lavoro è ancora in corso, ma sembra che ci siano notevoli progressi.

Il secondo e più recente incidente, che risulta anche essere quello che ha causato più danni, riguarda una grande organizzazione criminale che è anche l'unica degna di nota ad oggi registrata ad essere riuscita nel loro intento; questo incidente è noto come "Crisi Plasma". A differenza di altre organizzazione criminali, il Team Plasma aveva ben sette importanti amministratori, meglio noti come "Saggi" e tutti loro erano sotto il comando di un ragazzo di nome NGhecis, il padre adottivo di N e il più importante dei Saggi, ha cresciuto il ragazzo assieme a Pokémon che furono feriti da esseri umani, insegnando al bambino che gli allenatori erano persone malvagie che opprimevano i Pokémon e che meritavano di essere punite. Crescendo, N ha iniziato a stringere un legame con molti Pokémon selvatici senza catturarli; egli cercò di trasmettere il messaggio pacificamente tra la gente e i Pokémon che catturarli era sbagliato e dannoso (i suoi intenti non erano affatto malvagi). Al fine di dimostrare la sua buona fede, N si mise alla ricerca di una delle Pietre del Drago per risvegliare il leggendario Drago dormiente (a causa della manipolazione del Team Plasma sui media durante tali eventi è impossibile dire con certezza quale dei due fu risvegliato). Dopo il risveglio del Pokémon, il Team Plasma rivelò che il loro quartier generale segreto era costruito nelle fondamenta della Lega Pokémon con grande sorpresa del mondo, dei Superquattro e addirittura del Campione di UnimaNardo. Nonostante tutto un giovane allenatore che riuscì a trovare l'altra Pietra del Drago e risvegliare l'altro Pokémon leggendario, affrontò in una tremenda battaglia, ma alla fine di essa Ghecis rivelò che era lui il vero leader del Team Plasma e che aveva manipolato N, facendogli credere che gli allenatori fossero malvagi con il solo scopo di farlo re di Unima per impedire ad altre persone di usare i Pokémon, ma dopo un'altra feroce battaglia il ragazzo sconfisse anche Ghecis riuscendo a fermare i piani del Team Plasma; tuttavia le guardie personali di Ghecis, il Trio Oscuro, riuscì a portare Ghecis fuori dalla regione di Unima, riuscendo dunque a scappare dal suo arresto e per molto tempo la sua ubicazione rimase ignota. Dopo un po' di tempo gli altri sei saggi furono localizzati e arrestati, ma a causa della manipolazione di Ghecis la loro pena fu ridotta, nonostante in realtà  doveva essere più pesante. N non fu trovato in seguito a questi eventi, tuttavia ha avuto un grande ruolo anche nella "Seconda Crisi Plasma" che avvenne due anni più tardi; la polizia non ha mai aperto una ricerca su di lui in quanto considerato una vittima come chiunque altro. Le sue azioni durante il primo incidente furono tuttavia molto incisive, in quanto tutt'oggi esistono ancora persone ad Unima che credono fermamente che allenare Pokémon sia malvagio e che i Pokémon siano tenuti prigionieri dagli allenatori (sia fisicamente che metaforicamente).

Anche se la meccanica dei poteri di Reshiram è tutt'ora un mistero, la sua potenza supera quella di qualsiasi Pokémon comune, ma dal punto di vista mitologico questo fuoco rappresenta la passione che si ha durante la vita seguendo la verità  che ci porta avanti negli anni attraverso l'ignoto, sembra però che in realtà  questo potere abbia un fondamento biologico legato a Kyurem: la creatura da cui si generò Reshiram. A differenza di qualsiasi altro Pokémon Fuoco, l'organo di combustione di Reshiram è posizionato nella coda e da qui attraversa tutto il corpo, consentendogli di sputare fiammate da entrambe le estremità ; quando eccitato la coda funziona come un motore a reazione che gli permette di volare a grande altitudine, ma non può volare naturalmente, inoltre la temperatura prodotta da ciò causa un riscaldamento dell'aria che può provocare anche una mutazione nel clima dove passa. In battaglia Reshiram può utilizzare i suoi poteri Drago e Fuoco per creare sensazionali attacchi che fanno un effetto da caleidoscopio (inoltre può apprendere anche attacchi di tipo NormaleRocciaBuio e Psico), ma un tratto distintivo di Reshiram assieme a Kyurem Bianco (cosa che succede in modo simile anche con Zekrom), è che può utilizzare un attacco unico noto come Incrofiamma, un potentissimo attacco Fuoco che genera un'enorme palla infuocata che si scontra a terra ed esplode, un attacco molto simile a Incrotuono usato da Zekrom e Kyurem Nero. Nel caso in cui Reshiram (o Kyurem Bianco) venga attaccato da Incrotuono, entrerà  in una sorta di stato di rabbia temporaneo che incrementa la potenza e il calore dell'attacco, risultando il doppio più distruttivo del normale; la natura di questa mossa è assolutamente unica siccome sembra confermare le leggende che raccontano del conflitto tra i due Pokémon. Esiste un secondo attacco esclusivo di Reshiram che viene generato mescolando le sue fiamme con l'energia draconica, l'esplosione di tale attacco genera una vampata di fiammate blu, ecco perché questa mossa è nota semplicemente come Fuocoblu: non è una mossa molto precisa, ma ha la possibilità  del 20% di ustionare il nemico colpito. Altra capacità  unica di Reshiram (anche se viene condivisa pure con Kyurem Bianco) è la sua abilità  conosciuta come Piroturbina che annulla qualsiasi abilità  che protegga il nemico da eventuali attacchi di Reshiram, dunque qualsiasi Pokémon che affronti questo leggendario, nonostante le sue capacità  e abilità , non sarà  protetto da nessun attacco di Reshiram.

Anche se la natura di Reshiram non è del tutto certa, non si può negare che abbia un potere degno di nota e che deve essere temuto in qualsiasi battaglia, infatti è assieme ad ArcheoGroudon il Pokémon Fuoco con maggiore attacco speciale e, assieme a Ho-Oh, il Pokémon Fuoco più potente in assoluto (escludendo solo Arceus ed ArcheoGroudon). Non si può dire con certezza se l'Eroe della Verità  fosse a conoscenza del ritorno di Reshiram nel mondo moderno, ma finché esso esisterà , la verità  continuerà  a prevalere negli umani che lottano per le loro tradizioni. Se Reshiram sarà  più rivisto è un mistero, ma nel caso in cui doveste notare un cambiamento climatico improvviso e una grande creatura bianca tra le nuvole, allora consideratevi fortunati, perché avrete appena visto il Drago più caldo che sia mai apparso sul nostro pianeta!

Zekrom

644 Zekrom

Spoiler

Zekrom (noto come Pokémon Nero Ideale) è un Pokémon Leggendario di tipo Drago/Elettro venerato come guardiano degli ideali secondo le leggende della regione di Unima. Dall'aspetto minaccioso e dai poteri devastanti, Zekrom è stato avvistato molto raramente, il che per molti è un bene. Nessuno sa per certo quali siano i suoi veri poteri, che pur essendo devastanti sono totalmente sotto controllo, ma volendo può creare un vero pandemonio unendo quelli di Drago ed Elettro per creare devastazione pura!

A differenza della gran parte dei Pokémon leggendari, Reshiram e Zekrom non esistevano nell'antichità . Secondo le leggende di Unima1000 anni fa esisteva una civiltà  nota come il Popolo della Valle che viveva in armonia nonostante gli sterili terreni della Città  della Valle, tale città  era situata ad Unima. Nonostante la terra fosse sterile, il popolo usava un macchinario noto come Spada della Valle per risolvere questo problema: usando la "Dragoenergia" loro riuscirono rapidamente a far diventare quello sterile deserto in un rigoglioso giardino, per questo motivo il popolo visse per molto tempo in prosperità . L'energia usata per la Spada della Valle proveniva dai Pokémon Victini e Kyurem quando ancora era completo; quando il re era in punto di morte, i suoi due figli iniziarono una disputa su come portare avanti il regno: il fratello maggiore (noto come Eroe della Verità  secondo le leggende) voleva portare avanti il regno e se necessario facendo sacrifici in modo da poter continuare per tantissimo tempo, indipendentemente da come il padre governava. Il fratello minore (noto come Eroe degli Ideali secondo le leggende) d'altro canto voleva che il regno fosse governato con cautela e mantenesse le proprie tradizioni e gli ideali dei loro antenati. Ben presto la disputa divenne enorme creando due fazioni e Kyurem, che prima era il Pokémon del re, vedendo questa guerra fra le due fazioni si divise in tre esseri differenti per poter partecipare alla lotta: Reshiram (schierato dalla parte dell'Eroe della Verità ), Zekrom (schierato dalla parte dell'Eroe degli Ideali) e il Kyurem indebolito che conosciamo tutt'oggi, ma questa separazione influenzò anche la Dragoenergia che trasformò la Spada della Valle da uno strumento di fertilità  in un'arma di distruzione. Dopo quell'evento il vecchio re assieme a Victini, raggiunse le "Colonne della Protezione" dove era custodita la Dragoenergia e riuscì a fermare la struttura che ormai aveva raggiunto Eidoak Town; in quell'istante il re morì lasciando Victini intrappolato nella barriera generata dalle Colonne della Protezione. Cosa accadde a Reshiram e Zekrom è un mistero, ma sembra che stanchi della guerra riposarono all'interno di due sfere forgiate tempo addietro su ordine del re per annunciare la nascita dei suoi figli, tali sfere furono custodite nei sotterranei della Spada della Valle dai principi stessi. Queste sfere sono note come Chiarolite (quella legata al principe più grande) e Scurolite (quella legata al principe più giovane), questi due artefatti furono nascosti con il tempo nella regione di Unima e viene detto che furono addirittura distrutti per evitare che cadano nelle mani sbagliate.

Recentemente furono ben due incidenti che videro come protagonisti Reshiram e Zekrom: il primo è noto come l'"Incidente della Spada della Valle". Per secoli il popolo di Eidoak Town ha vissuto in prosperità  e nessuno ha mai avuto la malsana idea di riattivare la Spada della Valle, ma alcuni anni fa un uomo di nome Damon decise di riattivare la Spada della Valle e riuscì a risvegliare uno dei due Draghi (non ci sono certezze su quali dei due siano stati risvegliati, in quanto le fonti si contraddicono), il suo scopo era quello di catturare Victini e di usarlo per riattivare la Dragoenergia e la Spada della Valle; perfino i familiari cercarono di fermare Damon, ma senza riuscirci: per lui la cosa più importante era riportare la Città  della Valle al suo antico splendore. Un gruppo di giovani allenatori che si trovava dentro la Spada della Valle, tentò di fermare Damon, ma senza riuscirci, loro stessi sapevano che spostare la struttura avrebbe risvegliato i poteri distruttivi provenienti da Reshiram Zekrom; fortunatamente finché uno dei due avrebbe riposato, la Dragoenergia non avrebbe avuto il suo pieno potenziale. Scoprendo tuttavia la posizione della seconda sfera, uno dei ragazzi riuscì a risvegliare il secondo Drago con il quale ha combattuto con l'altro. Solo in seguito quando Reshiram e Zekrom compresero il loro errore cercarono di fermare la Spada della Verità  e distruggere le Colonne della Protezione, ma prima che ciò fosse possibile, la Spada della Valle raggiunse l'atmosfera, purtroppo solo uno degli allenatori rimase, nella speranza di proteggere Victini, ancora imprigionato nella struttura. A causa del freddo, il ragazzo rischiò la vita, ma Victini usando Generatore V riuscì a salvarlo e a distruggere le Colonne della Protezione riuscendo così a tornare sulla superficie sani e salvi. Sembra che Damon abbia compreso il suo errore e che tutt'ora stia cercando di ricostruire la Città  della Valle con metodi più tradizionali, il lavoro è ancora in corso, ma sembra che ci siano notevoli progressi.

Il secondo e più recente incidente, che risulta anche essere quello che ha causato più danni, riguarda una grande organizzazione criminale che è anche l'unica degna di nota ad oggi registrata ad essere riuscita nel loro intento; questo incidente è noto come "Crisi Plasma". A differenza di altre organizzazione criminali, il Team Plasma aveva ben sette importanti amministratori, meglio noti come "Saggi" e tutti loro erano sotto il comando di un ragazzo di nome NGhecis, il padre adottivo di N e il più importante dei Saggi, ha cresciuto il ragazzo assieme a Pokémon che furono feriti da esseri umani, insegnando al bambino che gli allenatori erano persone malvagie che opprimevano i Pokémon e che meritavano di essere punite. Crescendo, N ha iniziato a stringere un legame con molti Pokémon selvatici senza catturarli; egli cercò di trasmettere il messaggio pacificamente tra la gente e i Pokémon che catturarli era sbagliato e dannoso (i suoi intenti non erano affatto malvagi). Al fine di dimostrare la sua buona fede, N si mise alla ricerca di una delle Pietre del Drago per risvegliare il leggendario Drago dormiente (a causa della manipolazione del Team Plasma sui media durante tali eventi è impossibile dire con certezza quale dei due fu risvegliato). Dopo il risveglio del Pokémon, il Team Plasma rivelò che il loro quartier generale segreto era costruito nelle fondamenta della Lega Pokémon con grande sorpresa del mondo, dei Superquattro e addirittura del Campione di UnimaNardo. Nonostante tutto un giovane allenatore che riuscì a trovare l'altra Pietra del Drago e risvegliare l'altro Pokémon leggendario, affrontò in una tremenda battaglia, ma alla fine di essa Ghecis rivelò che era lui il vero leader del Team Plasma e che aveva manipolato N, facendogli credere che gli allenatori fossero malvagi con il solo scopo di farlo re di Unima per impedire ad altre persone di usare i Pokémon, ma dopo un'altra feroce battaglia il ragazzo sconfisse anche Ghecis riuscendo a fermare i piani del Team Plasma; tuttavia le guardie personali di Ghecis, il Trio Oscuro, riuscì a portare Ghecis fuori dalla regione di Unima, riuscendo dunque a scappare dal suo arresto e per molto tempo la sua ubicazione rimase ignota. Dopo un po' di tempo gli altri sei saggi furono localizzati e arrestati, ma a causa della manipolazione di Ghecis la loro pena fu ridotta, nonostante in realtà  doveva essere più pesante. N non fu trovato in seguito a questi eventi, tuttavia ha avuto un grande ruolo anche nella "Seconda Crisi Plasma" che avvenne due anni più tardi; la polizia non ha mai aperto una ricerca su di lui in quanto considerato una vittima come chiunque altro. Le sue azioni durante il primo incidente furono tuttavia molto incisive, in quanto tutt'oggi esistono ancora persone ad Unima che credono fermamente che allenare Pokémon sia malvagio e che i Pokémon siano tenuti prigionieri dagli allenatori (sia fisicamente che metaforicamente).

Anche se la meccanica dei poteri di Zekrom è tutt'ora un mistero, la sua potenza supera quella di qualsiasi Pokémon comune, ma dal punto di vista mitologico, questa elettricità  da lui manipolata può rappresentare una connessione che si ha tra la natura e gli antichi ideali che sono tramandati da generazioni e che permettono alla gente di andare avanti, anche se con il tempo la cultura cambia; sembra però che questo potere abbia un fondamento biologico legato a Kyurem: la creatura da cui si generò Zekrom. La sua coda in realtà  è una potente turbina in grado di ruotare a velocità  impensabili, ottenendo dunque un'enorme quantità  di energia cinetica che viene poi convertita in energia elettrica generata anche grazie all'attrito dovuto alle proprietà  della pelle di Zekrom, ciò rende la creatura una dinamo vivente di energia draconica ed elettrica. L'enorme quantità  di energia elettrica prodotta da Zekrom gli consente addirittura di volare sfruttando l'elettromagnetismo, ciò genera anche delle nubi temporalesche nere attorno al Pokémon, ecco perché è quasi sempre coperto da queste nubi cariche di fulmini. In battaglia Zekrom può utilizzare i suoi poteri Drago ed Elettro per creare sensazionali attacchi che fanno da effetto caleidoscopio (inoltre può apprendere anche attacchi di tipo NormaleRocciaBuio e Psico), ma un tratto distintivo di Zekrom assieme a Kyurem Nero (cosa che succede in modo simile anche con Reshiram), è che può utilizzare un attacco unico noto come Incrotuono, un potentissimo attacco Elettro, tale mossa ricopre tutto il corpo di Zekrom di elettricità  temporalesca per poi rilasciarla su tutto il campo di battaglia, un attacco molto simile a Incrofiamma usata da Reshiram e Kyurem Bianco. Nel caso in cui Zekrom (o Kyurem Nero) venga attaccato da Incrofiamma, entrerà  in una sorta di stato di rabbia che incrementa la potenza e i volt dell'attacco, risultando il doppio più distruttivo del normale; la natura di questa mossa è totalmente unica, siccome sembra confermare le leggende che raccontano del conflitto tra i due Pokémon. Esiste un secondo attacco esclusivo di Zekrom, noto come Lucesiluro, questo attacco viene eseguito caricando tutto il corpo di elettricità  per poi concentrarlo in un unico potentissimo proiettile che viene scagliato con forza contro il nemico: non è una mossa molto precisa, ma ha la possibilità  del 20% di paralizzare il nemico colpito. Altra capacità  unica (anche se viene condivisa pure con Kyurem Nero) è la sua abilità  conosciuta come Teravolt che annulla qualsiasi abilità  che protegge il nemico da eventuali attacchi di Zekrom, dunque qualunque Pokémon affronti questo leggendario, nonostante le sue capacità  e abilità , non sarà  protetto da nessuno dei suoi attacchi.

Anche se la natura di Zekrom non è del tutto certa, non si può negare che abbia un potere degno di nota e che deve essere temuto in qualsiasi battaglia, infatti è il Pokémon Elettro con maggior forza fisica e resistenza fisica (quest'ultima caratteristica condivisa con Arceus) ed è il Pokémon Elettro più potente in assoluto (escludendo solo Arceus). Non si può dire con certezza se l'Eroe degli Ideali fosse a conoscenza del ritorno di Zekrom nel mondo moderno, ma finché esso esisterà , gli ideali continueranno a prevalere negli umani che ancora li hanno a cuore e che sono in continua lotta contro coloro che cercano la verità . Se Zekrom sarà  più rivisto è un mistero, ma nel caso in cui doveste notare delle nuvole nere in cielo che appaiono all'improvviso e una figura scura al loro interno, allora consideratevi fortunati, perché avete appena visto il Drago più elettrizzante che sia mai apparso sul nostro pianeta!

Kyurem

20940b_8405459791b94cc0919405851fdddd30~mv2.png646 Kyurem White646 Kyurem Black

Spoiler

Kyurem (noto come Pokémon Confine) è un Pokémon Leggendario di tipo Drago/Ghiaccio che vive nella Fossa Gigante della regione di Unima. Estremamente freddo, brutale ed indifferente in fatto di personalità , Kyurem è un vero mistero secondo i miti di Unima, non solo a causa delle sue abilità , quanto sopratutto per il suo significato secondo le leggende locali ed è quasi impossibile che qualcuno riesca a vederlo durante la vita; se credete però di essere abbastanza audaci da combatterlo, ripensateci: esso può letteralmente congelare all'istante tutto ciò che ha attorno e in certe circostanze può manipolare le fiamme e l'elettricità . Senza dubbio Kyurem non solo è il Drago più feroce di tutti, ma anche quello più temuto fra tutti i suoi simili!

Per secoli ci furono molte speculazioni sulle sue origini, ma grazie agli attuali mezzi scientifici possiamo dire con assoluta certezza che le origini di Kyurem sono simili a quelle di Deoxys, infatti anche Kyurem è una forma di vita extraterrestre, ma mentre Deoxys era un virus poco prima di entrare nella nostra atmosfera, Kyurem era già  completamente formato prima ancora di giungere sul nostro mondo; tuttavia, l'attuale Kyurem è diverso da quello che giunse qui molto tempo fa. Secondo le leggende Kyurem giunse sul nostro pianeta all'interno di un'enorme roccia ghiacciata, forse un frammento di meteorite o un bozzolo che ha creato lui stesso (l'ipotesi che questa roccia sia una sorta di astronave naturale per giungere qui tuttavia è ritenuta impossibile); nonostante l'impatto, esso sopravvisse come testimoniano la sua grande forza e la sua determinazione, sappiamo inoltre che è atterrato in una zona di Unima tutt'ora nota giustamente come Fossa Gigante (zona creata dall'impatto della roccia che distrusse la foresta circostante). Il grande re di Unima tuttavia era nelle vicinanze e riuscì a vedere questo evento, non ci volle molto che si recò sul posto assieme al suo esercito, ma alla visione della maestosa bestia, tutti i soldati fuggirono; anche se l'essere sembrava stordito e confuso, dimostrò di avere una grande intelligenza riuscendo a comunicare telepaticamente con il re, capacità  che quasi nessun Drago possiede. Mentre tutti i servitori fuggirono, il sovrano non si fece intimidire e decise di avvicinarsi all'essere, e comunicando tramite il pensiero, i due raggiunsero una sorta di accordo (ma cosa si dissero non fu mai rivelato); in quel giorno il re trovò il più grande protettore della regione di Unima. Grazie a questa creatura, il re riuscì a conquistare nuove zone con cui poi stabili la pace nella grande e possente regione. Con il passare del tempo, il re fu aiutato da una seconda creatura leggendaria, che era più un Pokémon da compagnia e dal carattere giocoso, noto come Victini, ma nonostante ciò fu Kyurem a permettere l'unione di Unima.

Purtroppo la pace non fu destinata a durare a lungo: nonostante la regione divenne potente e in armonia grazie al potente Drago, pochi anni dopo il re diede alla luce due figli; usando i frammenti della roccia con cui Kyurem giunse qui, generò due artefatti per festeggiare la nascita dei figli: la Chiarolite e la Scurolite, che furono custoditi dalle sue guardie. Con il passare degli anni i principi crebbero, ma il modo in cui volevano governare era contrastante e ciò avrebbe portato ad un conflitto nella regione; cosa successe esattamente non è ben chiaro siccome esistono varie versione di questa parte della leggenda, che è comunque importante per quanto riguarda il mito di Kyurem. Quando il regno necessitò di un successore, i due fratelli combatterono ferocemente tra loro per decidere chi avrebbe governato. Il fratello maggiore, vestito di bianco, sosteneva che la verità  fosse necessaria per poter governare, sviluppando la loro tecnologia indipendentemente dagli effetti negativi. Il fratello minore, vestito di nero, invece credeva che il regno doveva essere governato con gli antichi ideali, preservando le tradizioni e onorarle in modo da consentire che il regno continuasse a prosperare per moltissimo tempo. Non si conosce il motivo per cui Kyurem si era tanto affezionato ai due principi, ma il grande conflitto che vi era tra verità  e ideali scaturirono un enorme effetto su di lui: confuso e disorientato su quale parte schierarsi, il possente Drago impazzì e iniziò a distruggere tutto ciò che aveva attorno fino a dividersi in tre creature distinte, incapace ormai di mantenere una stabilità  fisica o mentale, esse erano: Reshiram, la rappresentazione fisica del calore della verità  che avrebbe portato ad uno sviluppo della tecnologia e della cultura, Zekrom, la rappresentazione fisica dell'elettricità  e degli ideali che hanno la stessa potenza di tale energia e Kyurem stesso, o per meglio dire, ciò che rimase della sua mente e del suo corpo ormai terribilmente indeboliti. Il Popolo del Velo, ovvero il popolo che fu tenuto insieme per così tanto tempo, fu portato alla distruzione per via del conflitto tra i due fratelli e con il tempo perfino i due Draghi, ormai stanchi della lotta, caddero in un sonno profondo rinchiusi all'interno della Chiarolite e Scurolite. Solo in quel momento i due principi compresero il disastro che avevano compiuto e durante lo scontro il re era deceduto, mentre il regno rimase in rovina; i principi afflitti decisero di andarsene in quanto non meritavano quel dominio. Kyurem sembra essere tornato nel luogo dove lui atterrò, la Fossa Gigante, con più precisione in una grotta al centro della foresta distrutta. Fu in quel luogo dove rimase divorato dalla furia, attaccando qualsiasi essere vivente che osasse entrare nel suo territorio, non era nemmeno raro che attaccasse abitanti delle città  vicine durante la notte, motivo per cui una di esse costruì un enorme muro per proteggersi e stabilirono una legge per impedire a tutti di abbandonare la città  di notte. Dopo ciò Kyurem smise di nutrirsi di carne umana e rimase nella sua dimora, ma tutt'oggi la gente ancora ha paura di uscire dalla città , nonostante molti credono che la creatura sia solo un mito.

Gli studi che furono fatti sull'anatomia di Kyurem hanno portato molte più domande che risposte, ma da quello che si è scoperto, possiamo vedere come la biologia di esseri alieni sia molto diversa da quella del nostro pianeta. A differenza di qualsiasi mammifero o altro essere, Kyurem possiede un totale di quattro lobi che formano il suo cervello, tuttavia due di essi formano la parte principale del cervello le quali controllano le funzioni cognitive, corporee, il pensiero e i sensi per percepire ciò che lo circonda. Gli altri due lobi sono scollegati dal resto e sono completamente diversi, ma le loro funzioni sono davvero insolite. Attualmente i due lobi sembra siano atrofizzati, ma tramite varie ricerche si è scoperto che uno consentiva la regolazione della temperatura (spiegando come sia sopravvissuto alle temperature dello spazio): la temperatura corporea poteva essere manipolata in modo tale da consentire l'uso di mosse Fuoco con un'incredibile efficacia. L'altro lobo invece è un regolatore bioelettrico, esso è di una efficacia tale da poter usare tutta l'elettricità  del corpo per generare esplosioni elettrificate per danneggiare qualsiasi cosa abbia attorno. Entrambi questi lobi sono collegati alla parte che dovrebbe controllare lo stato emotivo primario. Ciò ha portato a molte ipotesi, la più accreditata è quella secondo cui i due lobi atrofizzati sono in tale stato a causa della separazione con Reshiram e Zekrom, questo ha generato un evento unico noto come "separazione psicocinetica cerebrale". In pratica, per evitare che il suo stesso cervello potesse friggerlo, i suoi poteri elementali furono divisi psicocineticamente, quindi ogni creatura controlla uno dei tre poteri elementali di Kyurem; questo evento è così raro che può essere contato con un'unica mano. Purtroppo siccome questo processo è avvenuto solo una volta nel nostro pianeta, non possiamo assolutamente trovare spiegazioni scientifiche per capire come ciò avvenga con precisione, già  sarebbe difficile comprenderlo in una forma di vita del nostro pianeta, figuriamoci in un alieno dalla fisionomia completamente diversa da qualsiasi essere, ma sembra avere un senso considerando i poteri di Reshiram e Zekrom. Il motivo della ferocia di Kyurem non è dato dagli eventi che lo hanno ridotto così riducendo tutti i suoi poteri, ma dal radicale cambiamento che ha subìto, infatti perdendo ogni tipo di potere sul fuoco e sull'elettricità , gli resta solo il controllo sul freddo, che in realtà  è assenza di energia. Anatomicamente parlando è impossibile dire come fosse Kyurem in origine, anche perché è andato nell'ombra confrontato con i suoi due "figli" ben più famosi.

Mentre molti Pokémon Ghiaccio sono in grado di far abbassare le temperature a livelli impressionanti, Kyurem è insuperabile, in questa abilità  riuscendo ad abbassarla in un modo che si pensasse fosse impossibile in termini biologici e fisici. Anatomicamente Kyurem tuttavia è molto simile a qualsiasi altro Drago esistente: ha un cuore, due polmoni, tessuti, grasso e altri organi, anche se la loro forma e costituzione sono diverse da quelle viste negli organismi del nostro pianeta. La cosa più interessante del corpo di Kyurem è che mentre i normali organismi sono costituiti principalmente da muscoli e grasso, esso è costituito invece da una serie di organi avanzati che producono gas che agiscono fondamentalmente come un refrigerante gigante: questi organi consentono l'abbassamento della temperatura corporea di Kyurem e di ciò che lo circonda e la possibilità  di eseguire potentissimi attacchi di tipo Ghiaccio. Contro ogni logica di qualsiasi essere vivente conosciuto, il gas che viene continuamente riciclato nel suo corpo è usato in maniera così efficiente che la temperatura di Kyurem talvolta potrebbe raggiungere addirittura lo zero assoluto per pochissime frazioni di secondo e come riesca a mantenere la sua struttura fisica in tale condizione è tutt'ora un mistero, ma si è ipotizzato che ciò sia possibile perché gli organi vitali sono rivestiti da uno strato di tessuto muscolare che ha la funzione di isolante in modo da proteggerli da queste temperature e impedirne il congelamento, tuttavia non ha tale protezione nella parte esterna, infatti il corpo è in parte coperto da spessi strati di gelo, tra cui le ali, la coda e la testa. La mossa peculiare di Kyurem inoltre ha sconvolto la comunità  scientifica, essa infatti è paragonata ad un Ventogelato in quanto anche questa mossa può rallentare i movimenti del nemico, ma a causa del modo in cui genera basse temperature, Kyurem può eseguire il debole Ventogelato ad una potenza molto superiore alla norma diventando molto più pericolosa; tale mossa è nota come Gelamondo e consiste nel rilasciare aria gelida dalla bocca ad una temperatura che raggiunge lo zero assoluto; quest'aria viene riscaldata all'istante quando esposta all'esterno, ma è pur sempre talmente fredda da consentire il congelamento dell'avversario. Di certo fra tutte le mosse peculiari dei leggendari questa è la più debole e non è molto più forte del comune Ventogelato, ma potendo colpire più avversari contemporaneamente è ottima per lasciare le prede indifese e consentire a Kyurem di divorarle facilmente.

Le origini e i poteri di Kyurem sono senza dubbio impressionanti, perfino considerando gli standard degli altri leggendari, ma non è tutto, infatti questa creatura ha un altro asso nella manica che lo rende ancora più affascinante e pericoloso. Attualmente è conosciuto nella sua normale forma privato dalla maggior parte dei suoi poteri con la divisione in Reshiram e Zekrom. Tuttavia con i recenti progressi sulla genetica, grazie anche al "Progetto Mewtwo", si è scoperto come far riottenere a Kyurem parte della sua potenza originale. Siccome Reshiram e Zekrom sono essenzialmente dei "figli" di Kyurem, non è stata una grande sorpresa scoprire che i tre condividono lo stesso DNA, l'unica cosa che li differenzia sono i geni attivi e inattivi, quindi Kyurem potrebbe riunirsi alle sue due controparti se sottoposto ad un'intensa mutazione genetica. Nel tentativo di ricongiungere Kyurem, un gruppo di scienziati anonimi, con l'assistenza di Aristide (il più grande esperto di Draghi della regione di Unima), sono riusciti a creare un oggetto oggi noto come Cuneo DNA. Questo oggetto fu creato sfruttando dei batteri in grado di riprodursi e nutrirsi usando solo vapore acqueo e ossigeno, questi organismi inoltre prolificano perfettamente in luoghi con temperature estremamente basse, rendendo il corpo di Kyurem un habitat perfetto per loro. Tuttavia questo tipo di organismo non è innocuo, infatti se riesce a giungere nel cranio sfruttando i vasi sanguigni di un essere vivente, possono nutrirsi dell'acqua contenuta nei tessuti cerebrali (il processo è indolore), per Kyurem però è innocuo e può riattivare uno dei due lobi atrofizzati, processo che può essere invertito rimuovendo il Cuneo DNA dalla creatura; ciò tuttavia consente a Kyurem di stabilire un legame psicocinetico con uno dei suoi due "figli" e riottenere parte dei suoi poteri. Tale esperimento si dimostrò un grande successo durante la "Seconda Crisi Plasma", quando Ghecis usò lo strumento per avviare l'Endofusione tra Kyurem e il Drago leggendario catturato da N. Quindi durante questo processo, Reshiram/Zekrom (non possiamo sapere con certezza chi avesse N) fu rinchiuso all'interno della Chiarolite/Scurolite prima che potesse essere assorbito dai condotti energetici presenti nelle ali di Kyurem; in seguito similmente ad un'evoluzione, Kyurem iniziò a mutare rapidamente e ad assumere una forma simile all'essere che aveva assorbito. Tuttavia siccome il Cuneo DNA non fu mai completato e il progetto fu cancellato a causa di queste azioni criminali (ma sopratutto la complessità  nel comprendere il sistema neurale di Kyurem), l'oggetto non consente a Kyurem di fondersi con entrambi i Pokémon contemporaneamente, in queste due forme tuttavia è noto come Kyurem Bianco e Kyurem Nero, entrambe le forme tuttavia sono sotto il controllo di Kyurem, mentre il Drago assorbito non ha alcun controllo. Kyurem mantiene i suoi valori IV, EV e di livello durante l'Endofusione, ma le sue capacità  difensive vengono incrementate leggermente e quelle offensive radicalmente, rendendolo più potente di Reshiram o Zekrom singolarmente (con l'eccezione della forza fisica nella forma di Kyurem Bianco la quale viene indebolita). Tale mutazione porta in Kyurem delle conseguenze bizzarre e devastanti: per prima cosa Kyurem erediterà  l'abilità  del Pokémon con cui si è unito, inoltre dimentica la mossa Visotruce per apprendere al suo posto Incrofiamma o Incrotuono (a seconda della forma) e infine impedisce a Kyurem di usare la mossa Gelamondo, ma in compenso apprenderà  una mossa molto più pericolosa collegando i condotti energetici alla turbina nella coda (andando quindi in modalità  overdrive) apprendendo la mossa Vampagelida o Elettrogelo (a seconda della forma); questi due attacchi sono accessibili solo ed esclusivamente a Kyurem riottenendo parte dei suoi poteri, ma secondo molti scienziati li poteva usare anche nella sua forma completa. Nonostante gli effetti delle due mosse, esse sono classificate di tipo Ghiaccio a causa della predominanza dei due lobi centrali e quindi dei suoi poteri di GhiaccioVampagelida è una versione potenziata del normale Gelamondo, esso infatti genera un turbine di aria estremamente gelida attorno al nemico che poi, sfruttando i poteri assorbiti di Reshiram, aumenterà  all'improvviso la temperatura dell'aria fino a diventare rovente e causare ustioni nel caso il nemico sia sopravvissuto. Elettrogelo invece consente a Kyurem di generare una grossa palla di gelo estremamente fredda caricata con energia elettrica, appena caricata; questa palla viene lanciata contro il nemico causando gravissimi danni fisici e nel caso in cui il nemico sia sopravvissuto, potrebbe anche causare paralisi (a causa dell'energia elettrica generata dai poteri assorbiti di Zekrom). Escludendo le MegaEvoluzioni dei leggendari e i Pokémon Archeorisvegliati, Kyurem in queste due forme è il secondo Pokémon più potente conosciuto, secondo solo al misterioso Arceus, rendendolo quindi il Pokémon Ghiaccio e Drago più potente (superato solo da MegaRayquaza). Non possiamo dire con certezza se in futuro il progetto sul Cuneo DNA continuerà , consentendoci di vedere la sua forma completa.

Kyurem ha la tendenza a rimanere da solo ed è quindi quasi impossibile vederlo, ma ci furono due casi in cui ebbe una grande importanza: il primo e più famoso è la "Seconda Crisi Plasma". Con la conclusione della "Prima Crisi Plasma", l'organizzazione nota come Team Plasma si divise in due fazioni: una pentita delle azioni compiute schierate dalla parte di N e che credono che Pokémon e umani debbano vivere insieme in armonia e l'altra parte, più numerosa, schierata dalla parte di Ghecis, tornato sotto nuove spoglie e ambizioso di conquistare Unima a qualsiasi prezzo. Nonostante l'ira e l'ambizione di conquistare la regione, Ghecis decise di frenare la sua mano e di assumere un nuovo leader per il Team Plasma, un ricercatore noto come Acromio. Di certo egli non era la persona più adatta per i piani del Team Plasma, ma le sue ricerche ed esperienza scientifica furono essenziali per studiare Pokémon poco conosciuti dall'uomo. Ghecis si assicurò che le sue guardie del corpo, il Trio Oscuro, sorvegliassero Acromio e gli dessero ogni mezzo tecnologico necessario per il loro piano. Tra le creazioni di Acromio ci fu la Fregata Plasma, un'enorme nave da guerra in grado di navigare in mare, sott'acqua e volare in cielo, armata di un cannone d'energia in grado di distruggere intere città  sfruttando l'energia congelante di Kyurem, ciò perché Acromio studiando le leggende e la tecnologia di Unima, scoprì il grande potenziale che avrebbero potuto avere con Kyurem e con il Cuneo DNA. Usando la tecnologia riuscì ad imprigionare il Drago sfruttando onde radio a bassa frequenza che risultarono anche dannose per il Pokémon, un'arma creata durante la fine della "Prima Crisi Plasma". Usando Kyurem come fonte d'energia, la Fregata Plasma riuscì a congelare oltre metà  Unima inclusa la cittadina di Boredupoli, in cui venne rubato il Cuneo DNA ad Aristide. Grazie al cielo, un giovane allenatore riuscì ad infiltrarsi nella Fregata Plasma e a sconfiggere Acromio che tuttavia riuscì a completare la sua ricerca scientifica e decise di far continuare il Team Plasma senza alcuna influenza di Ghecis, ma quest'ultimo infuriato oltre ogni aspettativa abbandonò la nave e si rifugiò nella grotta della Fossa Gigante, dove viveva Kyurem. L'allenatore riuscì a raggiungere il criminale che tuttavia usò Kyurem per cercare di congelarlo, ma l'allenatore fu salvato dall'intervento improvviso di N, il quale non poteva immaginare che fosse tutto un piano di Ghecis, che attivando il Cuneo DNA, permise a Kyurem di trasformare il Drago di N (non sappiamo quale dei due avesse) sotto la sua forma di pietra che fu poi assorbita da Kyurem facendogli prendere una nuova e potentissima forma. Nonostante la potenza della creatura, l'allenatore riuscì a sconfiggere KyuremGhecis cercò di attaccarlo ormai disperato per il suo piano andato in fumo, ma grazie al Trio Oscuro riuscì nuovamente a scappare. Kyurem rimase nelle profondità  della grotta della Fossa Gigante, mentre Acromio decise di far intraprendere al Team Plasma un percorso simile alla fazione riunitasi a N. Anche se questo evento tutt'ora è dimenticato da molti, alcuni non potranno mai scordarselo (tra cui Kyurem stesso).

Il secondo e più misterioso incidente in cui Kyurem fu protagonista è noto come l'"Incidente di Roscianopoli", i cui dettagli sono pochi siccome fu un evento isolato. Secondo i testimoni, questo incidente scaturì a causa di un'interazione tra Kyurem e Keldeo in un luogo noto come Full Court, una miniera abbandonata che Kyurem usa come luogo di rifugio. Qui Keldeo cercò di dimostrare ai suoi compagni (CobalionTerrakion e Virizion) che era degno di essere un loro pari e far parte ufficialmente dei Solenni Spadaccini e sfidò apertamente Kyurem. Anche se Keldeo disse chiaramente che non aveva alcuna paura di affrontare Kyurem, la battaglia fra i due ebbe un esito negativo sul povero Keldeo il cui corno fu spezzato. Gli altri tre leggendari cercarono di salvarlo, ma Kyurem infuriato per il loro intervento riuscì a mutare per brevissimo tempo da solo in Kyurem Bianco e usò Vampagelida per congelarli. Keldeo ferito e sapendo di non avere speranza fuggì, ma Kyurem volendo finire la battaglia ad ogni costo lo seguì verso Roscianopoli, durante ciò parte della città  fu ridotta ad un deserto di ghiaccio durante la notte. Con l'aiuto di alcuni allenatori tuttavia Keldeo si fece coraggio e tornò nel campo di battaglia deciso ad affrontare Kyurem; riuscì quindi ad assumere la Forma Risoluta e ad apprendere la mossa Spadamistica. Mentre Keldeo stava per essere sconfitto Kyurem, decise di ritirarsi riconoscendo il coraggio del Pokémon; i suoi tre compagni furono accidentalmente liberati durante la lotta e quindi Keldeo divenne ufficialmente membro dei Solenni Spadaccini. Anche se gli eventi furono isolati e non ci furono conseguenze, la Full Court divenne un enorme palazzo di gelo anche per impedirne il crollo dovuto ai danni durante la lotta tra Keldeo e Kyurem.

E' il Pokémon più potente in assoluto, secondo solo ad Arceus (escludendo MegaEvoluzioni di leggendari ed ArcheoRisvegli), esso possiede una forza tale da incutere terrore in chiunque, infatti Kyurem è un mostro da incubo che volendo può distruggere chiunque osi disturbarlo. Esso è il Pokémon Ghiaccio e Drago con maggior forza fisica (come Kyurem Nero, assieme a MegaGarchomp ed escludendo i leggendari MegaEvoluti con i Draghi) e con maggior attacco speciale (come Kyurem Bianco escludendo i leggendari MegaEvoluti con i Draghi) e durante l'Endofusione è il Pokémon Ghiaccio (superato solo da Arceus) più potente in assoluto. Senza dubbio la battaglia contro tale bestia potrà  essere la vostra ultima battaglia o la più epica della vostra vita. Anche se oggi Kyurem vive nel nostro pianeta, difficilmente potrebbe considerarlo come casa visto che proviene dallo spazio, quindi fatevi un favore e lasciate in pace questa creatura se non volete diventare un ghiacciolo per colpa della fonte di gelo più potente del pianeta!

Dragalge

20940b_dcb197725fc0454f9e9add886afc6714~mv2.webp

Spoiler

Dragalge (noto come Pokémon Similalga) è un Pokémon relativamente raro di tipo Veleno/Drago che vive tra le alghe nelle regioni di Kalos ed Alola, anche se raramente è stato visto nella regione di Hoenn. Tossici come pochi ed in grado di trasformare qualsiasi corpo d'acqua in una pozza nera di veleno, i Dragalge sono creature nocive che non hanno problemi a dissolvere gli avversari nei loro liquidi per puro gusto di farlo. Non sono tra i Pokémon più agili, ma se li si vuole sfruttare bene in battaglia, allora le loro sostanze dissolventi sono ottime contro i vostri avversari!

La famiglia evolutiva di Horsea è riuscita a sopravvivere per secoli grazie alla loro capacità  di riprodursi in gran numero e apprendere mosse potenti in tenera età, ma le specie più sfortunate sono costrette ad adattarsi in modo diverso per sopravvivere; questo è accaduto con la catena evolutiva degli Skrelp. A differenza dei loro cugini, essi rimangono deboli quando sono piccoli e non possono riprodursi in gran numero, quindi sono riusciti a scampare all'estinzione in un modo del tutto singolare, specialmente considerando i predatori oceanici di Kalos. Molti Pokémon di mare totalmente diversi da questi cavallucci marini hanno sviluppato un'abilità  di mimetizzazione per sfuggire ai predatori sfruttando la loro forma o rilasciando odori per apparire come cose che nessuno vuole mangiare, in questo caso dobbiamo parlare di alghe putride. Come molte altre cose in putrefazione, anche le alghe hanno un aspetto rivoltante e quasi nessun Pokémon vuole nutrirsi di questi elementi; la famiglia evolutiva degli Skrelp ha appreso a mimetizzarsi in queste piante per sopravvivere... tuttavia questa scelta ha avuto serie ripercussioni sulla loro biologia: col passare del tempo hanno iniziato a imitare il movimento e gli odori delle alghe in putrefazione; inoltre pur di non venire danneggiati dalle sostanze rilasciate da queste piante, hanno sviluppato una sacca tossica, ma ciò ha ritardato di molto la loro crescita, quindi impiegano molto più tempo a raggiungere il loro stadio adulto (Dragalge); è anche l'unico Pokémon acquatico il cui tipo primario è il Veleno, motivo per cui possono apprendere una vasta gamma di mosse davvero pericolose che potrebbero avere gravi conseguenze su qualsiasi umano e gran parte dei Pokémon colpiti. Il fatto che siano classificati come Veleno primari è dovuto anche alle loro scarse mosse d'Acqua che possono apprendere, tuttavia la loro famiglia evolutiva è anche l'unica di tipo Veleno originaria di Kalos, quindi non è difficile vederli con degli allenatori, ma ciò non significa che siano facili da catturare, anzi, alla maggior parte della gente essi appaiono come semplicissime alghe putride, il che potrebbe essere problematico se ci si nuota vicino, specialmente se ci sono dei Dragalge.

Mentre gli Skrelp sono classificati parzialmente come Pokémon Acqua perché vivono solo ed esclusivamente in acqua, lo sviluppo per mimetizzarsi tra le alghe putrefatte ha avuto altre ripercussioni sulla loro biologia, incluse nella loro evoluzione. Mentre i veleni degli Skrelp non sono molto pericolosi in tenera età , con il passare del tempo la tossicità  e concentrazione delle sostanze prodotte aumenta sempre di più, quindi queste tossine hanno un effetto mutageno in loro tramutandoli in qualcosa di innaturale. Quando sono abbastanza grandi il veleno e le tossine concentrate nel corpo causano una mutazione spontanea, quindi si evolvono e sviluppano dei geni draconici che non dovrebbero esistere nelle loro cellule, motivo per cui con l'evoluzione non sono più classificati come Pokémon Acqua, bensì come Draghi, mentre i loro veleni diventano ancora più pericolosi. La mutazione non sembra sia causata solo per via delle tossina, ma essendo imparentati con gli Horsea, potrebbe lasciar intendere che abbiano un antenato in comune, tuttavia questa combinazione di tipi unica consente loro di usare abilità  e attacchi del tutto singolari in battaglia. Sia Skrelp che Dragalge possono apprendere naturalmente la mossa Dragopulsar, ma solo i Dragalge possono apprendere mosse come Codadrago o Tornado, anche se quest'ultima è comunque molto debole nonostante la apprendano in età  avanzata. I Dragalge tuttavia possono produrre sostanze molto più pericolose della loro pre-evoluzione, infatti possono sputare acido altamente corrosivo in grado di dissolvere lo scafo delle navi, un problema davvero temuto visto che sono estremamente territoriali e sputano questo acido in qualsiasi essere o cosa invada il loro territorio. Esistono storie tra i marinai che raccontano di navi che si sono avventurate nei territori dei Dragalge e non sono più tornate, probabilmente perché la nave è stata letteralmente dissolta e i passeggeri divorati dai Dragalge. Questi racconti sono naturalmente delle esagerazioni, ma effettivamente sono molto aggressivi nei confronti dell'uomo. In battaglia hanno dimostrato di essere molto resistenti, capacità  probabilmente dovuta al loro stile di vita stazionario tra le alghe putrefatte. Ogni allenatore che intenda sconfiggere questi esseri deve sfruttare al meglio il loro svantaggio di tipo e usare Pokémon con armature di metallo, anche se le più deboli non resistono a lungo ai loro acidi.

Di certo non sono tra gli esseri marini più veloci, ma i Dragalge sono cacciatori vili e pazienti che possono dissolvere quasi ogni materiale e sono tra le creature più pericolose che vivono in mare. Grazie alla grande quantità di attacchi velenosi, corrosivi e draconici, queste creature sono molto amate dagli specialisti Drago per poter contrastare i fastidiosi Folletti, ma cercate di stare attenti in acqua: di certo possono combattere sia in acqua salata che in quella dolce, ma se non si fa attenzione... l'intera acqua diventerà  un trappola biologica mortale!

Tyrunt

200px-Artwork696.png

Spoiler

Tyrunt (noto come Pokémon Principino) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Roccia/Drago che viveva nelle foreste e nelle giungle di tutto il mondo, ma ormai in natura quasi non esiste più perché estinto. Essi sono molto piccoli e capricciosi, come dei bambini, ma i Tyrunt sono comunque potenti creature in grado di infliggere gravi danni se ne hanno la possibilità . Non resuscitate questi Pokémon se non siete pronti ad allenare una creatura simile che potrebbe solo complicarvi la vita: anche se sono tra i fossili ancora non evoluti più potenti, non significa che vi obbediranno!

La famiglia evolutiva di Tyrunt oggi è ancora in vita grazie al miracolo della tecnologia, ovvero il resuscita-fossili, ma ogni esemplare resuscitato ha mostrato le proprie capacità  distruttive naturali. Naturalmente sono imparentati con molti altri Pokémon fossili, da come possiamo notare anche dalla loro anatomia, ma sono incredibilmente più potenti degli altri; questa specie è stata scoperta pochi anni fa nella regione di Kalos (anche se si sono trovati Fossilmascella in tutto il mondo, ma Kalos conta un numero maggiore di questi fossili anche se pur sempre rari). Anche se come ogni altro Pokémon preistorico scoperto fino ad ora è classificato come Roccia, questi Pokémon presentano i geni necessari per essere classificati anche come Draghi, ciò ci potrebbe far capire come si siano sviluppati gli attuali Draghi nel corso dei millenni. Si è ipotizzato, grazie anche alla scoperta recente del tipo Folletto, che questi due tipi sono nati più o meno nello stesso periodo di tempo, ovvero nel periodo Cretaceo, ma a causa della rarità  di Pokémon Folletto è difficile dirlo con certezza. Sebbene non presentino una grande intelligenza, risultano essere predatori diurni terribili grazie alle loro possenti mascelle, questo perché l'osso della mandibola è più spesso del normale, ecco perché i loro attacchi da morso sono più potenti del 50%; la loro famiglia evolutiva era la dominatrice incontrastata della terra durante il periodo Cretaceo, perché queste creature non si facevano problemi a uccidere chiunque si paresse loro davanti. Non bisogna mai affrontare queste bestie a testa alta a causa della loro grande forza, quindi non bisogna mai sottovalutare questo Pokémon.

Nonostante siano solo dei cuccioli, i Tyrunt riescono ad infliggere danni fisici superiori a qualsiasi altro fossile non ancora pienamente sviluppato, ma purtroppo sono molto capricciosi e arroganti. Anche se quando sono di buon umore è molto facile gestirli, se irritati o non soddisfatti essi cominceranno ad attaccare tutto quello che hanno attorno finché le loro richieste non verranno soddisfatte, e il brutto è che le loro mascelle sono così potenti da poter masticare il metallo di un'auto senza troppi problemi, quindi portarli in aree frequentate è estremamente pericoloso. Per poter allenare questi Pokémon senza rischi è necessario essere molto severi e tenerli al guinzaglio, ma non è raro che gli allenatori vengano ingannati dalla loro mossa Fascino. Nonostante tutta questa loro potenza, i Tyrunt hanno lo svantaggio di avere uno scarso attacco speciale e l'unico attacco speciale che apprendono naturalmente, accade non molto prima dell'evoluzione; ma queste possenti creature se ben allenate possono diventare dei veri campioni, a patto che il loro allenatore riesca a tenerli sotto controllo, se così non fosse, l'evoluzione sarebbe estremamente pericolosa.

Anche se non sono tra i Pokémon più facili da allenare, i Tyrunt sono esseri feroci che faranno di tutto pur di vincere. Per natura sarebbero attivi solo di giorno, ma allenandoli questo non sarà  più un problema, e ricordatevi comunque di allenarli con calma e senza fretta, se mai il vostro Tyrunt dovesse evolversi prima che voi siate pronti... beh non sarebbe una bella cosa avere un Tyrantrum adulto che vi correrà  dietro con intenzioni non molto amichevoli!

Tyrantrum

Tyrantrum

Spoiler

Tyrantrum (noto come Pokémon Tiranno) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Roccia/Drago che viveva nelle foreste e giungle di tutto il mondo, ma ormai in natura quasi non esiste più perché estinto. Dall'aspetto maestoso, ma estremamente violenti, i Tyrantrum sono creature pericolosissime in grado di strappare la carne del nemico prima ancora che quest'ultimo se ne renda conto. Questi intimidatori titani sono estremamente difficili da allenare e bisogna stare molto attenti: anche se sono noti per essere i sovrani della preistoria, le loro azioni sono tutt'altro che nobili!

La famiglia evolutiva di Tyrunt oggi è ancora in vita grazie al miracolo della tecnologia, ovvero il resuscita-fossili, ma ogni esemplare resuscitato ha mostrato le proprie capacità  distruttive naturali. Naturalmente sono imparentati con molti altri Pokémon fossili, da come possiamo notare anche dalla loro anatomia, ma sono incredibilmente più potenti degli altri; questa specie è stata scoperta pochi anni fa nella regione di Kalos (anche se si sono trovati Fossilmascella in tutto il mondo, ma Kalos conta un numero maggiore di questi fossili anche se pur sempre rari). Anche se come ogni altro Pokémon preistorico scoperto fino ad ora è classificato come Roccia, questi Pokémon presentano i geni necessari per essere classificati anche come Draghi, ciò ci potrebbe far capire come si siano sviluppati gli attuali Draghi nel corso dei millenni. Si è ipotizzato, grazie anche alla scoperta recente del tipo Folletto, che questi due tipi sono nati più o meno nello stesso periodo di tempo, ovvero nel periodo Cretaceo, ma a causa della rarità  di Pokémon Folletto è difficile dirlo con certezza. Sebbene non presentino una grande intelligenza, risultano essere predatori diurni terribili grazie alle loro possenti mascelle, questo perché l'osso della mandibola è più spesso del normale, ecco perché i loro attacchi da morso sono più potenti del 50%; la loro famiglia evolutiva era la dominatrice incontrastata della terra durante il periodo Cretaceo, perché queste creature non si facevano problemi a uccidere chiunque si paresse loro davanti. Non bisogna mai affrontare queste bestie a testa alta a causa della loro grande forza, quindi non bisogna mai sottovalutare questo Pokémon.

Tyrunt, come ogni altro comune Pokémon preistorico conosciuto (ad eccezione di Relicanth e Aerodactyl, anche se quest'ultimo è in grado di MegaEvolversi), possono evolversi, ma a causa della loro natura come predatori diurni, la loro evoluzione può avvenire solo durante il giorno; questo tuttavia non è un problema in confronto al saper controllare un Tyrantrum. Osservando anche il loro comportamento, possiamo intuire che fossero i predatori incontrastati terrestri del loro tempo, tanto da considerarsi dei sovrani, motivo per cui ancora si credono tanto potenti anche nei tempi moderni, quindi è molto difficile che loro ritengano un allenatore degno di essere ascoltato; questo è un problema molto serio, anche al di fuori delle battaglie considerando i loro immensi poteri distruttivi. Con l'evoluzione le mascelle si sviluppano al punto che possono strappare il metallo come fosse semplice carta, ma sviluppano anche una muscolature più avanzata in quasi tutto il corpo, rendendoli quindi molto più potenti dei Tyrunt e inoltre imparano ad usare le mosse FranaCozzata Zen e Gigaimpatto, ma non solo, infatti possono apprendere mosse altamente distruttive come Terremoto e Perforcorno, mosse che chiunque temerebbe da un Pokémon fossile del genere; come se non bastasse non si fanno problemi a distruggere qualsiasi cosa abbiano davanti senza alcun tipo di rimorso, quindi è assolutamente necessario addestrare severamente il proprio Tyrunt prima dell'evoluzione, in modo che così crescerà  obbediente, ciò è importante perché un Tyrantrum è più pericoloso per il suo allenatore piuttosto che per quello avversario. Altra cosa di cui bisogna tenere conto è che loro odiano il freddo, quindi tale condizione non lì fermerà , ma anzi, lì renderà  ancora più aggressivi e pericolosi perfino per gli allenatori più esperti del mondo.

Facilmente irritabili e incontrastabili quando furiosi, i Tyrantrum sono bestie feroci che possono combattere in modo a dir poco violento in battaglia. La loro abilità li rende ancora più temibili, ecco perché assieme agli Aerodactyl sono i Pokémon fossili più temuti di tutti. Se mai voleste contrastare questi titani, assicuratevi di avere con voi Folletti che possono assumere un buon ruolo offensivo e difensivo e che quindi possano resistere a questi sovrani preistorici. Anche se per gli allenatori più esperti calmare un Tyrantrum è una questione di minuti, per un Tyrantrum trasformare il proprio allenatore nel proprio pranzo è una questione di secondi!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Goomy

200px-Artwork704.png

Spoiler

Goomy (noto come Pokémon Mollusco) è un Pokémon non molto comune di tipo Drago che vive nelle paludi e nelle pozze delle regioni di Kalos ed Alola. Estremamente deboli e quasi incapaci di far qualcosa in battaglia, i Goomy sono considerati tra i Draghi più deboli conosciuti. Anche se è molto facile allenarli, difficilmente potrebbero tornare utili in battaglia, considerando anche che è pericoloso per loro stare al di fuori di ambienti umidi!

La famiglia evolutiva dei Goomy rappresenta un rarissimo caso di de-evoluzione e l'unico attualmente conosciuto avvenuto con un Drago; questo cambiamento è dovuto ad una rapida mutazione climatica, infatti si ritiene che in antichità , similmente ai Magikarp, questi esseri fossero temuti dalla maggioranza dei Pokémon; purtroppo attualmente il loro numero è incredibilmente diminuito e la loro fisionomia è mutata, diventando sempre più simili a delle lumache per poter sopravvivere in ambienti umidi. Centinaia di anni fa, la regione di Kalos fu colpita da un rigidissimo inverno che risparmiò solo le aree più umide della parte montana di Kalos, ciò uccise quasi tutti i Goomy della regione, i pochi superstiti rimasti in queste zone isolate non necessitavano più l'utilizzo della maggior parte dei loro poteri da Drago. Iniziarono quindi a mutare e de-evolvere divenendo simili a delle grosse lumache, aspetto che mantengono tutt'oggi. I Goomy anche nei tempi moderni possono usare pochissimi dei loro poteri Drago e sono più paragonati ad altri Pokémon lumache piuttosto che a Pokémon del loro stesso tipo; d'altro canto, lo stadio adulto Goodra mantiene quasi tutti i suoi poteri di Drago originali, ma ciò non ha minimamente influito nelle pre-evoluzioni, tuttavia per potersi evolvere uno Sliggoo deve stare sotto una pioggia naturale dopo una determinata età  o esperienza. Anche se sono molto desiderati dagli allenatori, usarli inizialmente potrebbe essere un problema, ma vista la loro grande difesa speciale, gli sforzi verranno senza dubbio premiati.

Goomy spesso sono erroneamente creduti essere i Draghi più deboli in assoluto, anche se non è così in termini generali, ma parlando delle loro capacità  combattive e intellettuali, questo potrebbe essere vero. Anche se i Goomy già  nella tenera età  apprendono alcune mosse offensive, il loro corpo molle impedisce loro di difendersi dai predatori, quindi un colpo anche di un normale coltello potrebbe ucciderli, motivo per cui non sono molto resistenti ai danni fisici, tuttavia la loro resistenza ai danni speciali compensa questo difetto, questo perché il corpo secerne una sostanza che serve da ammortizzante e che permette il rimbalzo dei colpi nemici, ma per poter impedire che questa sostanza si secchi devono rimanere in luoghi umidi e ombreggiati, specialmente di giorno. I Goomy inoltre tendono ad apprendere mosse potenti solo in età  avanzata, impiegano molto tempo ad evolversi e a causa dei piccoli occhi non riescono a vedere molto bene, ma nonostante tutti questi difetti sono molto amati, specialmente tra gli specialisti Drago.

Anche se con l'evoluzione diventano creature molto potenti, i Goomy di per sé sono molto deboli, perfino gli specialisti Drago più esperti possono trovarsi in difficoltà  ad usarne uno. Se avete la pazienza di tenerne uno, sappiate che sarà  ben ricompensata con l'evoluzione, ma un Goomy necessita di molte cure in quanto il corpo deve essere costantemente umido. Anche se toccarli non è una bella sensazione, è un bene mostrare loro molto affetto; anche se potrebbero non riconoscervi a causa della scarsa vista, una volta evoluti questo non sarà  più un problema!

Sliggoo

200px-Artwork705.png

Spoiler

Sliggoo (noto come Pokémon Mollusco) è un Pokémon relativamente raro di tipo Drago che vive nelle paludi e nelle pozze delle regioni di Kalos ed Alola. Anche se biologicamente sono peggiori della loro pre-evoluzione, gli Sliggoo sono comunque esseri interessanti. Abbracciarli non è la cosa più intelligente del mondo, conviene stare attenti, perché la loro bava potrebbe rovinare i vostri indumenti e non solo!

La famiglia evolutiva dei Goomy rappresenta un rarissimo caso di de-evoluzione e l'unico attualmente conosciuto avvenuto con un Drago; questo cambiamento è dovuto ad una rapida mutazione climatica, infatti si ritiene che in antichità , similmente ai Magikarp, questi esseri fossero temuti dalla maggioranza dei Pokémon; purtroppo attualmente il loro numero è incredibilmente diminuito e la loro fisionomia è mutata, diventando sempre più simili a delle lumache per poter sopravvivere in ambienti umidi. Centinaia di anni fa, la regione di Kalos fu colpita da un rigidissimo inverno che risparmiò solo le aree più umide della parte montana di Kalos, ciò uccise quasi tutti i Goomy della regione, i pochi superstiti rimasti in queste zone isolate non necessitavano più l'utilizzo della maggior parte dei loro poteri da Drago. Iniziarono quindi a mutare e de-evolvere divenendo simili a delle grosse lumache, aspetto che mantengono tutt'oggi. I Goomy anche nei tempi moderni possono usare pochissimi dei loro poteri Drago e sono più paragonati ad altri Pokémon lumache piuttosto che a Pokémon del loro stesso tipo; d'altro canto, lo stadio adulto Goodra mantiene quasi tutti i suoi poteri di Drago originali, ma ciò non ha minimamente influito nelle pre-evoluzioni, tuttavia per potersi evolvere uno Sliggoo deve stare sotto una pioggia naturale dopo una determinata età  o esperienza. Anche se sono molto desiderati dagli allenatori, usarli inizialmente potrebbe essere un problema, ma vista la loro grande difesa speciale, gli sforzi verranno senza dubbio premiati.

Sicuramente gli Sliggoo in battaglia sono migliori dei Goomy e possono usare mosse Drago più decenti, ma biologicamente sono peggio dei primi, questo perché mentre la loro pre-evoluzione per quanto sia scarsa possiede degli occhi, gli Sliggoo invece perdono completamente la capacità  visiva, come se non bastasse sono pure sordi come i Goomy e per poter percepire l'ambiente circostante e le sue vibrazioni sfruttano le quattro corna appiccicose come fossero delle antenne radio, ma nonostante ciò queste corna sono estremamente efficienti, motivo per cui non necessitano di altri organi sensoriali. Anche se in battaglia sono migliori dei Goomy, i loro corpi sono ancora molto molli, quindi danni da taglio sono estremamente pericolosi per loro; fortunatamente la pelle secerne un liquido che li protegge da gran parte dei danni fisici, inoltre questo ha anche proprietà  acide che potrebbe dissolvere facilmente molti materiali. In natura non tutti gli Sliggoo si evolvono, il che è un peccato per molti allenatori, visto che sono molto deboli confrontati con altri Draghi e l'unica mossa davvero potente che hanno è Dragopulsar, la quale viene appresa appena Goomy si evolve. Qualsiasi allenatore che voglia sfruttare appieno questi esseri mutanti, devono attendere una pioggia naturale, questo è l'unico modo per farli evolvere.

Sebbene combattivamente non siano tra i migliori Pokémon, gli Sliggoo possono comunque risultare combattenti decenti per gli allenatori più pazienti, magari sfruttando anche l'elemento sorpresa per coloro che non si aspettavano di affrontare questo Pokémon. Non c'è assolutamente da preoccuparsi con l'evoluzione, perché anche se la creatura che diventerà  sarà  molto potente, non perderà  il suo carattere e aspetto affettuoso, quindi tutte le vostre fatiche ne varranno la pena. Naturalmente è un bene averseli amici, ma i vostri vestiti non ne saranno molto felici a causa dei loro affettuosi e appiccicosi abbracci!

Goodra

Goodra

Spoiler

Goodra (noto come Pokémon Drago) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Drago che vive nelle paludi e nelle pozze delle regioni di Kalos ed Alola. Anche se non ha le abilità  tradizionali dei Draghi, i Goodra sono creature molto potenti che possono causare molti problemi all'avversario; certo, non saranno in grado di infliggere danni come altri pseudo-leggendari, ma nell'assorbire attacchi speciali, sono molto poche le creature in grado di superare queste lumache giganti!

La famiglia evolutiva dei Goomy rappresenta un rarissimo caso di de-evoluzione e l'unico attualmente conosciuto avvenuto con un Drago; questo cambiamento è dovuto ad una rapida mutazione climatica, infatti si ritiene che in antichità , similmente ai Magikarp, questi esseri fossero temuti dalla maggioranza dei Pokémon; purtroppo attualmente il loro numero è incredibilmente diminuito e la loro fisionomia è mutata, diventando sempre più simili a delle lumache per poter sopravvivere in ambienti umidi. Centinaia di anni fa, la regione di Kalos fu colpita da un rigidissimo inverno che risparmiò solo le aree più umide della parte montana di Kalos, ciò uccise quasi tutti i Goomy della regione, i pochi superstiti rimasti in queste zone isolate non necessitavano più l'utilizzo della maggior parte dei loro poteri da Drago. Iniziarono quindi a mutare e de-evolvere divenendo simili a delle grosse lumache, aspetto che mantengono tutt'oggi. I Goomy anche nei tempi moderni possono usare pochissimi dei loro poteri Drago e sono più paragonati ad altri Pokémon lumache piuttosto che a Pokémon del loro stesso tipo; d'altro canto, lo stadio adulto Goodra mantiene quasi tutti i suoi poteri di Drago originali, ma ciò non ha minimamente influito nelle pre-evoluzioni, tuttavia per potersi evolvere uno Sliggoo deve stare sotto una pioggia naturale dopo una determinata età  o esperienza. Anche se sono molto desiderati dagli allenatori, usarli inizialmente potrebbe essere un problema, ma vista la loro grande difesa speciale, gli sforzi verranno senza dubbio premiati.

Mentre l'evoluzione in Sliggoo avviene per mezzi naturali senza alcun forzamento, curiosamente per farli evolvere nuovamente necessitano di una specificata forma d'acqua; i Goomy e gli Sliggoo hanno bisogno di stare in luoghi umidi per poter sopravvivere, ma nel caso di Sliggoo, visto che i loro geni sono molto simili a quelli della loro evoluzione, se li si mette a contatto con ioni provenienti dall'acqua, ciò può scatenare l'evoluzione. Questo processo non è ancora stato compreso del tutto, tuttavia quando uno Sliggoo, ad un certo punto della sua vita, ottiene abbastanza esperienza in lotta durante una pioggia naturale, può riattivare quasi tutti i suoi geni draconici scatenando così l'evoluzione in Goodra. Anche se potrebbero non sembrare minacciosi, in realtà  sono molto forti, infatti essi ora non necessitano più l'uso delle corna per percepire le vibrazioni e l'ambiente circostante, siccome hanno occhi completamente sviluppati e un senso olfattivo; tuttavia le corna possono essere allungate temporaneamente per poter attaccare, proprio come la coda che hanno ottenuto con l'evoluzione, potendo quindi usare le mosse Vigorcolpo e Idrondata. Altra capacità  dei Goodra è quella di poter scagliare pugni, infatti sfruttando il loro tessuto connettivo possono allungare i loro arti per colpire gli avversai a distanza (similmente ai Breloom) riuscendo a scagliare 100 cazzotti dalla potenza di un pugile professionista, con questa abilità  riescono ad usare mosse come Finta o Oltraggio. Nonostante la loro potenza, sono creature molto amichevoli e premurose e amano mostrare i loro sentimenti agli altri con grandi abbracci, fortunatamente la loro bava non contiene più gli agenti corrosivi presenti in Sliggoo, ma bagneranno comunque il loro allenatore. Grazie alla loro grande resistenza agli attacchi speciali, essi sono tra i pochissimi Draghi che possono realmente contrastare attaccanti speciali, motivo per cui sono così adorati dai Domadraghi.

A prima vista potrebbero non sembrare pericolosi, ma questo è un errore fatale che molti fanno, essi infatti sono i Draghi con maggior difesa speciale (assieme a MegaLatias) e sono i Draghi non leggendari e non MegaEvoluti più potenti in assoluto (assieme a DragoniteSalamenceGarchomp e Hydreigon), contando inoltre il fatto che possono usare una grande varietà  di mosse e che danno il tutto e per tutto durante una lotta, i Goodra sono senza dubbio Pokémon eccezionali. Se tenete davvero al vostro Goodra, allora indossate abiti impermeabili, in questo modo in lotta non vi bagnerete e i vostri vestiti non ne risentiranno quando vogliono mostrarvi il loro affetto!

Noibat

200px-Artwork714.png

Spoiler

Noibat (noto come Pokémon Ondasonora) è un Pokémon raro di tipo Volante/Drago che vive all'interno delle grotte della regione di Kalos. Anche se sono Pokémon estremamente deboli, i Noibat restano creature adorabili che possono arrecare gravi danni al sistema uditivo nemico. Siccome sono creature fragili, ma pur sempre amichevoli, allenarli è difficile; inoltre se vengono spaventati emettono suoni tali che in confronto quelli dei Whismur non sono nulla!

Noibat e la loro evoluzione Noivern sono diversi da qualsiasi altro pipistrello, motivo per cui sono classificati come Volanti primari, ma siccome hanno alcuni geni draconici, sono classificati anche come Draghi; molti scienziati stanno studiando il motivo della presenza di questi geni in loro, ma si crede che ciò sia dovuto ad una mutazione casuale proprio come i Trapinch, ma avendoli attivi sin dalla nascita è un problema, in quanto non possono attingere a potenti mosse Drago fino all'evoluzione in Noivern. I Noibat in termini di abilità  combattive sono limitati, motivo per cui sono preferiti i loro cugini Zubat a loro, quindi è difficile per loro difendersi in tenera età , tuttavia proprio come ogni altro pipistrello, anche la famiglia evolutiva di Noibat si è specializzata in una determinata capacità  per sopravvivere: mentre gli Zubat hanno sviluppato abilità  tossiche e gli Woobat capacità  psichiche, i Noibat invece hanno appreso ad utilizzare il suono contro i nemici; questa abilità  si è sviluppata in maniera naturale, visto che i pipistrelli sfruttano l'ecolocalizzazione per percepire l'ambiente circostante, ma ciò non significa che abbiano una scarsa vista, anzi, i loro occhi sono completamente funzionali, motivo per cui è molto più facile per loro spostarsi nelle grotte, in quanto il loro cervello è sviluppato in modo da reagire coordinatamente con le informazioni ottenute dagli occhi e dal suono. Grazie alle loro abilità  sonore, possono diventare potenti armi in battaglia riuscendo a stordire nemici e predatori per poter trarsi in salvo e spesso risultare anche avversari temibili; si consiglia tuttavia di attrezzarsi per prevenire i loro attacchi, in quanto possono causare danni al sistema uditivo dell'allenatore, specie se scambiato e il nuovo proprietario non sa cosa aspettarsi.

Noibat sono i Draghi più deboli in assoluto, nonostante ciò però essi in termini di mosse sono superiori ai Goomy potendo apprendere mosse come Superzanna o Tifone, ma a causa delle loro scarse potenzialità  sono pochissimi i luoghi dove vivono, ovvero nella Grotta Climax e nella Via Vittoria di Kalos. Nonostante le loro dimensioni, se si ritrovano in serio stato di pericolo possono emettere suoni che possono arrivare a raggiungere i 200.000 Hz, riuscendo quindi a causare gravi danni ai nemici colpiti e spesso tali danni sono irreversibili; ciò ha consentito alla specie di sfuggire ai predatori storditi per trarsi in salvo. Anche se possono apprendere la mossa Sanguisuga come gli Zubat, questi Pokémon non sono predatori e prediligono nutrirsi di frutta fresca che trovano fuori dalle loro caverne. Anche se trovarne uno può significare una lunga camminata, catturarne un esemplare è abbastanza facile, ma sperate che non usino la mossa Turbine.

Anche i Noibat singolarmente possono fare ben poco in battaglia, conviene valutarlo bene e pensare a ciò che potrà  fare in futuro; certo impiegano molto tempo per evolversi, ma fino ad allora approfittate della loro natura amichevole. Una volta evoluti è difficile descrivere le bestie che diventano, ma per darvi un idea, possono ecolocalizzare un intera città  senza nemmeno entrarci!

Noivern

715 Noivern

Spoiler

Noivern (noto come Pokémon Ondasonora) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Volante/Drago che vive nelle grotte della regione di Kalos. Creature feroci e più pericolose di quel che sembrano, senza dubbio i Noivern sono tra i Pokémon comuni più potenti presenti a Kalos e sono in grado di sconfiggere i loro avversari con estrema facilità . Anche se statisticamente non eccellono in alcun campo, non bisogna farsi ingannare da questi enormi pipistrelli: il vostro udito potrebbe risentirne a causa della loro possente Ondaboato!

Noibat e la loro evoluzione Noivern sono diversi da qualsiasi altro pipistrello, motivo per cui sono classificati come Volanti primari, ma siccome hanno alcuni geni draconici, sono classificati anche come Draghi; molti scienziati stanno studiando il motivo della presenza di questi geni in loro, ma si crede che ciò sia dovuto ad una mutazione casuale proprio come i Trapinch, ma avendoli attivi sin dalla nascita è un problema, in quanto non possono attingere a potenti mosse Drago fino all'evoluzione in Noivern. I Noibat in termini di abilità  combattive sono limitati, motivo per cui sono preferiti i loro cugini Zubat a loro, quindi è difficile per loro difendersi in tenera età , tuttavia proprio come ogni altro pipistrello, anche la famiglia evolutiva di Noibat si è specializzata in una determinata capacità  per sopravvivere: mentre gli Zubat hanno sviluppato abilità  tossiche e gli Woobat capacità  psichiche, i Noibat invece hanno appreso ad utilizzare il suono contro i nemici; questa abilità  si è sviluppata in maniera naturale, visto che i pipistrelli sfruttano l'ecolocalizzazione per percepire l'ambiente circostante, ma ciò non significa che abbiano una scarsa vista, anzi, i loro occhi sono completamente funzionali, motivo per cui è molto più facile per loro spostarsi nelle grotte, in quanto il loro cervello è sviluppato in modo da reagire coordinatamente con le informazioni ottenute dagli occhi e dal suono. Grazie alle loro abilità  sonore, possono diventare potenti armi in battaglia riuscendo a stordire nemici e predatori per poter trarsi in salvo e spesso risultare anche avversari temibili; si consiglia tuttavia di attrezzarsi per prevenire i loro attacchi, in quanto possono causare danni al sistema uditivo dell'allenatore, specie se scambiato e il nuovo proprietario non sa cosa aspettarsi.

A differenza della loro pre-evoluzione, i Noivern sono delle bestie spietate in grado di sfruttare le loro abilità  in modo che nessun Noibat potrà  mai sperare di fare. Anche se continuano ad amare la frutta, sono pure temuti predatori che attaccano le loro vittime sfruttando il buio della notte (sopratutto quando la luna non è visibile), in modo che le prede facciano fatica ad individuarli; è una strategia molto efficace siccome possono usare l'ecolocalizzazione per individuare le prede e poi piombare loro addosso in silenzio attaccandole con le affilate zanne. Essi tendono a mordere i loro nemici nella giugulare in profondità , in modo da ucciderle rapidamente e poi portarle via in silenzio volando. Nonostante le loro grandi dimensioni, tendono ad attaccare solo piccoli Pokémon visto che le zanne non sono abbastanza potenti da perforare la pelle della maggior parte dei Pokémon adulti. Con l'evoluzione anche i loro poteri sonori sono aumentati: grazie alla forma delle orecchie infatti possono rilasciare onde sonore talmente potenti da trasformare un masso in schegge con un unico colpo, tale mossa è nota come Ondaboato ed è una mossa estremamente potente che possono apprendere naturalmente solo NoivernExploud e Vibrava, come se non bastasse l'evoluzione attiva tutti i loro geni draconici consentendo loro di usare mosse come Dragopulsar; altra cosa interessante è che nonostante la loro preferenza nel vivere al buio, sembrano godere anche degli effetti benefici della luce lunare potendo apprendere anche la mossa Lucelunare, ma come facciano è ancora sotto studio. Anche se i Noivern non avranno il potenziale offensivo e difensivo di altri Draghi, sono talmente veloci da poter attaccare con una violenza senza pari.

Di certo non saranno creature facili da ottenere, ma hanno il potenziale di qualsiasi altro Drago completamente evoluto. I Noivern possono risultare bestie ingannevoli in battaglia, motivo per cui non fanno fatica a schiacciare l'opposizione. Essendo il Drago più veloce (escludendo le MegaEvoluzioni) e avendo a disposizione la mossa Ondaboato con la quale può fare a pezzi la concorrenza, di certo sarà  una vera e propria minaccia per qualsiasi allenatore. Poter volare in groppa ad un Noivern al chiaro di luna è una cosa stupenda, ma state attenti: non è difficile che un'intera cittadina si spaventi per questo causando loro dei danni, se ciò dovesse accadere potreste venire incontro ad una salata multa!

Zygarde

20940b_fad61756eadc498f94e0a6d734205982~mv2.pngZygardeZygarde Complete

Spoiler

Zygarde (noto come Pokémon Equilibrio) è un Pokémon Leggendario di tipo Drago/Terra che vive nelle grotte e negli spazi aperti delle regioni di Kalos, Alola e qualsiasi altra parte del mondo dove il suo potere è necessario. Considerato da molti come un eroe ignoto della guerra per mantenere l'equilibrio tra creazione e distruzione, Zygarde è senza dubbio un essere bizzarro i cui grandi poteri possono renderlo una forza inarrestabile in battaglia. Il suo vero potere può essere nascosto per molti ed inaccessibile per altri, ma per coloro che sono riusciti a vedere la sua vera potenza, non c'è bestia al di fuori di Arceus che possa competere con la forza che questa legione quasi divina è in grado di esercitare!
Le origini di Zygarde sono ancora un grande mistero per la scienza e si è fatta molta poca ricerca su di esso dal momento che la sua esistenza non è stata riconosciuta negli archivi moderni fino a un passato recente, questo perché tende a vivere in zone isolate quando può e dove c'è costantemente luce solare accessibile. Questa creatura è basata sull'energia solare e quindi passa molto tempo sotto il sole, per questo motivo non necessita di alimentarsi ulteriormente, visto che già ottiene tutta l'energia necessaria direttamente dal sole. Questo mostro tende a stare in solitudine, preferendo non interagire con il mondo umano se non necessario e rimanendo nascosto dalla vista delle persone per non essere disturbato; tuttavia ciò non è durato a lungo: quando dei minatori iniziarono a scavare nella Grotta Climax nella regione di Kalos, scoprirono accidentalmente questa creatura, e la sua sola visione fu sufficiente per interrompere i lavori, lasciando la Grotta Climax abbandonata dall'attività umana e garantendo alla bestia la pace che desiderava o almeno per un certo periodo di tempo. In seguito agli eventi di Kalos, la creatura scomparve improvvisamente per essere poi avvistata solo anni dopo presso le regioni di Kalos ed Alola, dove il Professor Platan e i suoi assistenti riuscirono a studiare la bestia e la sua biologia in modo più accurato. Grazie a questi studi si è scoperto che Zygarde è incredibilmente antico e la sua biologia è a dir poco bizzarra ed unica, tanto da non poter essere paragonata a quella di nessun altro essere vivente; sebbene il suo vero potere venga spesso celato alla vista, quando si scatena è stato dimostrato essere tra i Pokémon più potenti esistenti.
Nonostante la sua forma possa sembrare abbastanza solida, Zygarde, seppure venga definito come un unico essere, in realtà è una colonia di centinaia di creature singole che lavorano insieme come una legione che dà vita a questo mostro leggendario. I componenti singoli di questo essere sono chiamati Cellule di Zygarde e Nuclei di Zygarde. Anche se le Cellule e i Nuclei sono molto simili, con un corpo serpentiforme verde ed una consistenza gelatinosa, sono in realtà diversi: mentre le Cellule non hanno alcuna forma di sensibilità o volontà, i Nuclei hanno il ruolo di comandare le Cellule dando loro ordine di quale forma debba assumere Zygarde con la loro unione. Fisicamente parlando, queste due entità possono essere distinte dal fatto che i Nuclei hanno un’escrescenza cristallina sul ventre, che in realtà è il loro cervello. Singolarmente, né le Cellule né i Nuclei sono classificati come Pokémon dal momento che sono assolutamente incapaci di attaccare o difendersi. Nonostante tutto, non è chiaro il perché le Cellule e i Nuclei preferiscano vivere separatamente dai loro simili, ma forse è dovuto al fatto che non riescono a mantenere una forma unita per troppo tempo, visto che quando si aggregano per dare origine ad una forma distinta usano molte energie. Altro motivo può essere che questi esseri rimangano nascosti per sorvegliare l'ecosistema globale, motivo per cui devono occupare una vasta area, in modo da garantire l'equilibrio tra la creazione e la distruzione nel migliore dei modi, o almeno questo è quello che viene detto nelle antiche leggende, e considerando gli avvistanti di questo essere quando era parzialmente formato, ciò sembra essere vero; inoltre c'è da considerare anche che i Nuclei hanno l'abilità di teletrasportare a sé le Cellule ed altri Nuclei in qualsiasi momento per poter usare le loro abilità per proteggere l'ambiente, sebbene la forma che assumono dipende dalla quantità di Cellule e Nuclei aggregati e dalla volontà dei Nuclei quando devono proteggere qualcosa o qualcuno.
Il metodo con cui le Cellule e i Nuclei di Zygarde riescono ad unirsi per creare una forma di Zygarde non è del tutto chiaro, ma sembra che sia dovuto al fatto che riescano a secernere una sorta di cemento biologico che salda il loro stesso materiale genetico, con cui riescono a creare un tessuto in cui vivere come una rete che generano rapidamente quando comandati da uno o più Nuclei, così che esternamente ottengano una forma animalesca, seppure in realtà altro non sono che un’aggregazione disomogenea di Cellule e Nuclei bloccati in punti chiave di questo corpo. Da quello che si è visto finora, sembra che esista un totale di tre forme di Zygarde, che dipendono dal numero di Cellule e Nuclei da cui è composto. La sua forma più debole è la Forma 10%, che da come suggerisce il nome è composta solo da dieci delle cento Cellule e/o Nuclei esistenti; in questa forma la creatura assume le sembianze e le caratteristiche tipiche di un cane con una lunga escrescenza che somiglia ad un collare, che in realtà è un organo extrasensoriale utilizzato per orientarsi, dato che la vista a infrarossi non è molto utile in questa forma. Sebbene non abbia molta massa, statisticamente parlando Zygarde nella Forma 10% è comunque abbastanza forte in ogni sua caratteristica, in particolare la velocità, tanto da poter correre a 100 km/h, riuscendo a rivelarsi più rapido della maggior parte dei nemici, mentre attacca fisicamente sfruttando le zanne. In questa forma ha accesso a tutte le abilità e le capacità che normalmente Zygarde possiede, ma non è molto stabile, visto che viene controllata da un unico Nucleo di Zygarde e dal momento che non può stabilire una connessione mentale con gli altri Nuclei, questa forma tende a dissolversi poco dopo la sua creazione, quindi viene usata solo quando devono usare i loro poteri in situazioni rapide d'emergenza. Se invece la metà delle Cellule e almeno due Nuclei si fondono, la creatura assumerà la Forma 50%, che è quella meglio conosciuta da scienziati e ricercatori. In questa forma la creatura ottiene una fisionomia serpentina con il corpo ricoperto da squame esagonali che ne aumentano la resistenza, rendendo questa forma più potente rispetto alla Forma 10%, anche se però è più lenta, la vitalità invece è raddoppiata, la resistenza speciale è leggermente superiore, ha un moderato aumento dei suoi attacchi speciali ed un enorme incremento della resistenza fisica. In questo caso, le scaglie esagonali bianche che formano i suoi occhi, nonostante la struttura insolita e la sua forma primitiva, conferiscono a questo essere una buona percezione della profondità, riuscendo a muoversi meglio in questo stato, pur avendo una vista a infrarossi limitata. Sia nella Forma 10% che nella Forma 50% normalmente possiede l'abilità Frangiaura, che ha la capacità d’invertire gli effetti delle abilità basate sull'aura. Queste due forme sono inoltre parecchio conosciute dagli allenatori, sebbene sia raro riuscire a vedere questa bestia. Il vero potere di Zygarde può essere usato solo una volta che tutte le 95 Cellule e i 5 Nuclei si riuniscono, seppure non si aggreghino subito per mutare la sua forma; la sua abilità cambia in Sciamefusione. Se Zygarde, sia nella Forma 10% che nella Forma 50%, subisce danni tali da ridurre le sue forze vitali al di sotto del 50% circa quando è in possesso di questa abilità, allora il Pokémon raccoglierà a sé tutte le Cellule e i Nuclei in una volta assumendo la Forma Perfetta. In questo stato, sebbene sia leggermente più lento, ottiene un lieve aumento dell'attacco speciale, mentre la sua vitalità viene raddoppiata ulteriormente curandosi nel contempo della metà dei danni ricevuti; la sua energia è così elevata che può rilasciarla dalle ali per volare come fosse un razzo. Questa forma è stata avvistata solo due volte, una delle quali fu durante la battaglia nel Regno di Azoth, durante l'"incidente di Azoth" in cui ha salvato la vita di centinaia di Pokémon innocenti, rivelando il suo potere nella sua interezza. L'aspetto umanoide della creatura e la sua enorme altezza lo rendono uno spettacolo imponente da vedere, mentre le sue quattro ali rosse e blu e la sua coda contengono ciascuna di esse un Nucleo di Zygarde che lavorano insieme in perfetta armonia, in modo che possano adoperare tutto il loro potere per annientare chiunque abbia il coraggio di minacciare l'ecosistema del pianeta.
Oltre alle sue Forme, Zygarde ha anche accesso ad attacchi e tecniche uniche, alcune delle quali può conoscere solo grazie a determinati Nuclei di Zygarde. In circostanze normali la mossa peculiare di Zygarde è Forza Tellurica, una mossa basata sull'energia che inietta nel terreno con sferzate energetiche che poi erutteranno dal suolo, causando danni fisici concussivi a tutti i nemici nelle vicinanze; sebbene sia più debole dell'attacco Terremoto, può risultare più utile in quanto non colpirà alcun alleato, ma eccetto questo la funzione è pressoché la stessa. Tuttavia, ciascun Nucleo di Zygarde contiene un potere unico che permette a Zygarde di apprendere una mossa speciale aggiuntiva, che sarebbe inaccessibile senza questo Nucleo. Due di queste mosse sono Dragodanza ed Extrarapido, che non sono esclusive di Zygarde, ma conferiscono comunque un vantaggio tattico di cui normalmente non disporrebbe, le altre tre invece sono mosse uniche di Zygarde: la prima è nota come Mille Onde, in pratica Zygarde genera onde d'urto sul terreno che hanno una forma simile a delle squame, che bombardano il nemico causandogli danni, ma ciò che rende particolare questa mossa è che seppellisce l'avversario sotto un velo energetico invisibile che limita i suoi movimenti, impedendogli la fuga o uscite strategiche, consentendo così a Zygarde di finirlo senza dover temere che fugga. La seconda si chiama Mille Frecce, questa infligge lo stesso ammontare di danni di Mille Onde e l'attacco viene eseguito con proiettili simili, con l'unica differenza che questi attacchi vengono sparati verso l'alto per poi precipitare sopra l'avversario, di conseguenza questa mossa riesce anche a colpire Pokémon di tipo Volante, inoltre questo bombardamento schiaccerà il nemico a terra, compromettendo le sue capacità di volo naturali o qualsiasi altra capacità che sfrutta per schivare le mosse di tipo Terra, costringendoli a rimanere a terra per tutto il combattimento, rendendoli dunque vulnerabili a qualsiasi attacco di tipo Terra o abilità relative al terreno come Trappoarena; per di più questa mossa riesce non solo a colpire gli avversari che si trovano ad alta quota durante l'uso di mosse come Volo, Rimbalzo o Cadutalibera, ma causerà addirittura il doppio dei danni mentre vengono scaraventati a terra. Infine c'è la mossa caratteristica della Forma Perfetta di Zygarde, il devastante attacco Nucleocastigo. Questo attacco porta Zygarde ad usare tutta la potenza delle sue Cellule e Nuclei per sparare un enorme fascio energetico che squarcia il terreno formando una Z verde sotto il nemico, prima che l'attacco erutti da terra un’enorme quantità d'energia infliggendo enormi danni all'avversario. Sebbene questa mossa non sia l'attacco di tipo Drago più forte, può comunque colpire più avversari in una volta, proprio come Mille Onde e Mille Frecce, inoltre se l'attacco avviene dopo che il nemico ha già attaccato, esso perderà ogni effetto dovuto alla sua abilità, rendendo questa mossa una devastante arma tattica che può rivelarsi una vera minaccia, se usata correttamente.
Mentre le abilità di Zygarde sono incredibili quando è a piena potenza e dunque merita di essere temuto, sembra che l'esecuzione delle sue mosse peculiari siano direttamente collegate ai Pokémon leggendari Xerneas ed Yveltal della regione di Kalos. Dalle iscrizioni antiche scoperte nei pressi della Grotta Climax, viene detto che Zygarde è il Signore dell'Ordine e che il suo scopo è quello di mantenere l'equilibrio nel mondo dei vivi tra creazione e distruzione, le due forze incarnate rispettivamente da Xerneas ed Yveltal, il che può sembrare strano considerando che Zygarde è mal disposto per combattere contro di loro, in quanto dovrebbe essere incapace di usare i suoi migliori attacchi per colpire questi due Pokémon, dal momento che ciascuno è naturalmente immune ad uno dei due tipi di Zygarde. Tuttavia normalmente Zygarde possiede l'abilità Frangiaura, che contrasta completamente le abilità di questi due Pokémon invertendone gli effetti e indebolendo le mosse di tipo Folletto e di tipo Buio che rappresentano il loro tipo principale per attaccare, inoltre le due mosse peculiari di Zygarde, Mille Onde e Mille Frecce, sembrano essere progettate per intralciare ed intrappolare questi due Pokémon, in modo tale da essere vulnerabili ai suoi più forti attacchi. Se questo è vero, allora significa che Zygarde è il loro capo trio perduto e probabilmente è stato trovato nella regione di Kalos proprio a causa della presenza di queste due creature, forse intuendo che il momento del loro risveglio si stava avvicinando, perciò aveva assunto la sua Forma 50%, in modo da poter combattere queste creature leggendarie, sebbene ciò non sia mai avvenuto a causa dei piani sventati del Team Flare. E' probabile che se i due dovessero risvegliarsi allo stesso tempo, Zygarde sarebbe costretto a fare uso della sua abilità Sciamefusione per assumere la sua Forma Perfetta, in quanto più potente sia di Xerneas che di Yveltal, dal momento che entrambi non possono competere con il vero potere di Zygarde. Il fatto che il ruolo stesso di Zygarde sia il dover preservare l'ordine del mondo naturale, spiega anche che deve combattere contro queste due creature, visto che un mondo di sola creazione sarebbe sovrappopolato, portando la gente a soffrire perché le risorse non sarebbero sufficienti per far sopravvivere tutti, mentre un mondo di sola distruzione porterebbe ad un pianeta sterile, senza vita, dove nulla può essere creato. E' dunque possibile che il ruolo di questa bestia sia superiore a quello di qualsiasi altra creatura del pianeta Terra ed è per questo che merita d'essere onorato e venerato, proprio come Xerneas ed Yveltal, i quali sono ben noti nella regione di Kalos.
Anche se è necessaria una grande crisi per far sì che usi il suo vero potere, Zygarde è indubbiamente una fonte di potere devastante ed una creatura che merita d'essere rispettata per il suo ruolo di protettore dell'equilibrio naturale. Essendo nella sua Forma Perfetta il Pokémon Terra con la più alta vitalità ed il Pokémon Drago e Terra più potente in assoluto (escludendo leggendari MegaEvoluti ed Archeorisvegliati), se mai qualcuno dovesse sfidare questa bestia e dovesse sopravvivere, nonostante le sue abilità, è solo per la sua magnanimità. Se mai nel vostro viaggio doveste trovare un Nucleo di Zygarde, fate tutto il possibile per stringerci amicizia e prendetevene cura: anche se da solo è incapace di fare qualsiasi cosa, se esso vi permetterà di usare la sua potenza, state certi che non ci sarà nulla che non possa risolvere, né tantomeno nemici che non possa sconfiggere una volta liberato il pieno potere del Signore dell'Ordine!

Silvally

20940b_d68f14393825420ea211864d76d9c1b9~mv2.png

Spoiler

Silvally (noto come Pokémon Multigene) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Normale (ma che può assumere un tipo qualsiasi a seconda della forma) posseduto solo da pochissimi allenatori e ricercatori della regione di Alola. Progettati per essere l'arma finale mai creata dai ricercatori Pokémon della regione di Alola, i Silvally sono bestie feroci i cui poteri permettono loro di adattarsi a qualsiasi battaglia, rivelandosi una forza pericolosa contro cui combattere. Sebbene le loro capacità non eguaglino quelle di Arceus, questi versatili esseri sono ancora in grado di abbattere qualsiasi Pokémon e solo un pazzo oserebbe mancare di rispetto alla potenza di questi cyborg creati per uccidere le Ultracreature!

I Tipo Zero e la loro evoluzione Silvally, sono diversi da qualsiasi altra specie Pokémon in quanto non solo sono artificiali, ma sono forme di vita completamente sintetiche. I Tipo Zero furono originariamente creati in risposta alla minaccia che rappresentavano le Ultracreature e gli Ultravarchi, che permettevano a questi esseri extradimensionali di giungere alla nostra dimensione. Siccome la varietà delle Ultracreature che potevano emergere da questi portali era totalmente ignota prima dell'inizio della creazione dei Tipo Zero, si decise di creare una forma di protezione contro questi esseri che potevano rivelarsi una minaccia per gli abitanti della regione di Alola e del resto del mondo, per questo motivo gli scienziati della Fondazione Æther decisero di creare una forma di vita in grado di gestire qualsiasi minaccia che sarebbe potuta uscire da questi portali warp, quindi l'obiettivo principale di questi esseri sintetici era quello di diventare una forza di combattimento anti-UC, e fu così che il Sistema Primevo fu sviluppato. Per la creazione di questo programma, gli scienziati presero ispirazione dall'abilità di Arceus di cambiare il proprio tipo, quindi iniziarono a raccogliere tessuti cellulari proveniente da Pokémon di tutti i tipi e li integrarono insieme ad un'interfaccia robotica per creare un cyborg, noto con il nome in codice "Ultra Killer", in possesso di uno scheletro ed un apparato boccale robotici e masse di tessuto vivente accuratamente coltivate ed innestate sul telaio meccanico, dando loro un aspetto simile al mostro di Frankenstein. Questi organismi complessi furono poi chiamati Omnitipo e fu allora che s'intraprese il passo successivo del progetto: installare il Sistema Primevo. Questo sistema di scansione dati fu progettato per agire sulle cellule somatiche dell'ospite e mutarle in risposta a diversi dischi ROM contenenti informazioni codificate sulla struttura cellulare e sulle forme di vita dei Pokémon dei vari tipi, sperando di creare una connessione naturale fra la massa cellulare ed il sistema, così che potessero cambiare tipo a piacimento. Tuttavia, quando agli unici prototipi di Omnitipo fu installato il Sistema Primevo, essi dimostrarono un grave rigetto dei tessuti, andando totalmente fuori controllo e rendendoli ingestibili. Incapaci di placare il loro comportamento selvaggio, queste bestie furono dotate di una maschera di controllo per mantenerle in uno stato stabile, per poi essere bollati come dei fallimenti; in seguito il loro nome fu cambiato da Omnitipo a Tipo Zero, in modo da riflettere il fatto che siano incapaci di sfruttare il sistema di combattimento e di versatilità con cui erano stati progettati, risultando di fatto inutili. Fortunatamente per loro, sembra che due dei tre esemplari siano riusciti ad andarsene dall'Æther Paradise dove erano rinchiusi, uno fu ottenuto da Iridio, figlio dell'ex-direttrice di quest'organizzazione, Samina, mentre il secondo fu ottenuto da un allenatore sconosciuto che ha contribuito alla sconfitta di Samina e alla protezione del mondo dalle Ultracreature, o almeno quelle che non sono riuscite a trovare persone con cui convivere in armonia.

Mentre inizialmente si credeva che i Tipo Zero fossero incapaci di controllare il loro potere e di farlo funzionare con i loro tessuti viventi, fu Iridio a scoprire come questi esseri potevano controllare le loro abilità: con l'amicizia. Come Iridio stesso ha scoperto, se mentre queste creature si allenano e vengono trattate con amore e rispetto da un essere umano al punto da stabilire un legame d'affetto, riescono a distruggere la loro maschera di controllo che hanno in testa, trovando anche un vero motivo per controllarsi e permettendo alle loro abilità sopite di risvegliarsi, consentendone l'evoluzione. Rinominati come Silvally da Iridio, queste creature sviluppano una grande cresta piumata ed una pelliccia più chiara sul collo e sulla testa che li distingue dai Tipo Zero, mentre nei loro occhi è visibile un istinto selvaggio non presente nella loro pre-evoluzione. Sebbene statisticamente le loro capacità combattive rimangano invariate (eccezion fatta per la velocità, che aumenta notevolmente a causa della rimozione della pesante maschera di controllo), continuano ad avere una natura selvaggia, tuttavia obbediranno ciecamente all'allenatore che lo ha fatto evolvere. Il loro corpo si è perfettamente unito al Sistema Primevo installato, permettendo a questi esseri di cambiare il proprio tipo in base alla ROM installata all'interno del Sistema Primevo attaccato alla loro testa, in modo che le cellule somatiche del loro corpo mutino istantaneamente, cambiando anche colore del sistema a seconda della ROM inserita, inoltre possono sfruttare ciò anche per eseguire la loro mossa peculiare, Multiattacco, che apprendono con l'evoluzione. Questo attacco consiste nel convogliare nel Pokémon dell'energia elementale per poi attaccare ferocemente l'avversario con gli artigli, infliggendogli gravi danni; similmente alla mossa Giudizio di Arceus, il tipo di questo attacco dipende dalla ROM che il Pokémon possiede, di conseguenza è l'unica mossa che i Silvally potranno sfruttare con il potenziamento della STAB, aumentandone ulteriormente la potenza. E' anche interessante notare che con l'evoluzione possono apprendere la mossa Anticura molto prima rispetto ai Tipo Zero e che possono anche apprendere le mosse Rogodenti, Fulmindenti, Gelodenti, Morso, Sgranocchio e Monito. Nel complesso, questo è il potere con cui era stato inizialmente progettato il Sistema Primevo e sapendo che queste bestie hanno bisogno di amore e gentilezza per dare il massimo, come ogni altro Pokémon, si spera che eventuali futuri tentativi di crearne altri tengano conto di ciò sia per il bene della gente che di questi stessi Pokémon.
Feroci, liberi di usare le loro abilità e sicuramente capaci di sconfiggere qualsiasi nemico, i Silvally sono potenti bestie che possono mostrare cosa sia veramente in grado di fare la scienza se usata correttamente. E' improbabile che gli allenatori riescano a trovare ed impiegare questi esseri in battaglia, ma basta pensare alla loro potenza per capire quanto siano impressionanti, tanto da essere i Pokémon Veleno (assieme ai Nihilego), Coleottero (assieme ai Buzzwole e ai Pheromosa), SpettroFuoco (in questi ultimi due casi assieme ai Blacephlon), Erba (assieme ai Kartana), Elettro (assieme ai Xurkitree), Ghiaccio e Folletto (escludendo per tutti MegaEvoluzioni e leggendari) più potenti. Se mai vi capitasse di affrontare un allenatore che ne possiede uno, preparatevi a tutto: anche se statisticamente potrebbero non essere così incredibili in nessun campo, ciò non significa che non possano usare le ROM per sfruttare le debolezze dei vostri Pokémon prima ancora di capire che tipo hanno assunto!

Turtonator

Artwork776.png

Spoiler

Turtonator (noto come Pokémon Tartabomba) è un Pokémon relativamente raro di tipo Fuoco/Drago che vive nei vulcani e nei terreni vulcanici della regione di Alola. Pesantemente corazzati ed in grado di usare la potenza esplosiva del fuoco a loro vantaggio, i Turtonator sono imponenti creature capaci di giocare sulla difensiva e sull'offensiva allo stesso tempo contro qualsiasi avversario. Sebbene non siano tra i Pokémon più veloci, ciò non è un problema, specie quando il nemico colpisce il punto sbagliato del loro corpo per poi essere scaraventato via da una potente esplosione!
I Turtonator sono creature uniche che si sono completamente adattate al loro habitat, ed essendo praticamente delle tartarughe possono vivere tanto bene in acqua quanto sulla terraferma, l'unica differenza è che ormai non abitano più in acqua, ma nella lava all'interno dei vulcani, di conseguenza il loro corpo è pesantemente temprato per sopravvivere anche alle temperature più calde, risultando pure estremamente resistenti agli attacchi di tipo Fuoco. Ciò non è l'unica cosa che li rende degni di nota, infatti possono anche incanalare l'energia draconica attraverso il loro corpo per usare attacchi di tipo Drago con grande potenza, motivo per cui sono classificati con questo tipo, sebbene l'unica mossa Drago che apprendono naturalmente sia Dragopulsar e neanche tanto presto. Essi si nutrono principalmente di minerali di zolfo, non solo per sostentarsi, ma anche per scopi difensivi, infatti possono convertire il materiale roccioso dello zolfo in energia per sopravvivere, mentre i minerali servono come nutrimento, ma dal momento che non sono sufficienti per farli sopravvivere, questi Pokémon si nutrono anche di piccole prede che vivono nel loro stesso habitat. Sebbene il loro corpo riesca a digerire il materiale roccioso dello zolfo, lo zolfo in sé è qualcosa che non riescono a smaltire e devono quindi espellerlo in qualche modo e lo fanno tramite il grosso guscio che ricopre la loro schiena. Questo enorme guscio spinato è così massiccio da rendere molto difficile per loro camminare su quattro zampe, costringendoli ad assumere una postura bipede che non riescono a gestire, per questo sono così lenti, tuttavia riescono a sfruttare bene la cosa: grazie al loro guscio estremamente denso riescono ad assorbire la maggior parte degli attacchi senza neanche subire un graffio, a dire il vero attaccarli è sempre una pessima idea, visto che gli aculei del guscio sono ricoperti dallo zolfo che essi espellono, rendendoli chimicamente instabili, tanto che spesso basta solo toccarli per destabilizzarli e scatenare una potente esplosione. Essa non causa alcun danno al guscio e le riserve di zolfo contenute non si esauriscono così in fretta, permettendo a questi rettili di usarli come potente arma difensiva contro gli attacchi; questa mossa peculiare è nota come Gusciotrappola, nome dovuto al fatto che grazie allo zolfo, gli aculei diventano delle vere e proprie trappole e quando un nemico usa un attacco diretto e dovesse toccarli, scatenerà un'enorme esplosione che gli infliggerà danni mostruosi, mentre Turtonator ne rimarrà illeso.
Solitamente i Turtonator cacciano le prede fingendosi delle rocce nascondendosi in luoghi dove appaiono frequentemente piccole prede. Quando questa è abbastanza vicina, useranno la loro coda per farla inciampare e cadere sul guscio scatenando una piccola esplosione che stordirà la vittima o la ucciderà, così che i Turtonator possano divorarla più facilmente; ciò li rende delle vere minacce per qualsiasi altra creatura che viva nel loro territorio, ma non sono poi così invulnerabili. Per poter usare mosse di tipo Fuoco, eccetto Gusciotrappola, hanno bisogno di un sacco di ossigeno per accendere i gas infiammabili contenuti nel loro corpo, motivo per cui hanno un foro d'inalazione sulla pancia, con cui assorbono maggiore ossigeno nel corpo come carburante per accelerare il processo di combustione, quindi attaccarli su questo foro non solo causerà loro un immenso dolore, ma bloccherà la loro capacità di usare mosse Fuoco per un po', eccezion fatta per Gusciotrappola. Tuttavia, non sono considerati pericolosi solo per l'uso di mosse Fuoco, ma anche perché rilasciano gas velenosi dal naso dopo l'uso di una mossa Fuoco, in modo da ripulirsi dai reagenti in eccesso della combustione, inoltre, anche i loro escrementi hanno proprietà esplosive come il loro guscio e possono essere usati come alternativa alla polvere da sparo o per produrre esplosivi di vario tipo.
Nonostante siano incapaci di usare adeguatamente abilità tipiche del tipo Drago in battaglia, i Turtonator restano potenti combattenti difensivi in grado di rendere la vita un inferno a qualsiasi avversario che si basa sugli attacchi fisici e che per sbaglio colpisce il loro guscio. Oltre ad essere i Pokémon Drago con la maggior resistenza fisica in assoluto e ad avere a disposizione la terribile mossa Gusciotrappola per difendersi dagli attacchi diretti, non ci vuole molto per capire che queste enormi tartarughe possono rivelarsi avversari temibili in battaglia, se non si è capaci di sfondare la loro possente difesa. Se volete dare ai turisti uno spettacolo di fuoco e luci, non perdete tempo con fuochi d'artificio, basta un martello e una di queste bestie, l'importante è non colpirle troppo duramente o troppo da vicino, altrimenti il vostro spettacolo di fuochi d'artificio può finire in fumo!

Drampa

Draïeul-SL.png

Spoiler

Drampa (noto come Pokémon Tuttacalma) è un Pokémon raro di tipo Normale/Drago che vive sulla cima delle montagne della regione di Alola. Nonostante non siano tra i Pokémon Normale più convenzionali, i Drampa restano potenti animali i cui attacchi speciali e l'energia draconica che esercitano sono così potenti da sconfiggere anche i Pokémon più robusti. Ricordatevi di non fare mai del male ai bambini, specie in presenza di queste bestie: anche se normalmente sono calmi e tranquilli, chiunque abbia il coraggio di maltrattare uno dei bambini che loro tanto amano, scoprirà perché questi Draghi sono così temuti per i loro attacchi speciali!
I Drampa sono Pokémon Drago rari, tanto che pochissime persone riescono a vederne uno a causa del loro habitat, visto che sono soliti abitare le cime delle catene montuose ad un'altitudine di circa 3000 metri dal livello del mare, e quindi ci sono davvero pochi Pokémon in grado di sopravvivere in questo habitat, rendendo la vita di queste creature abbastanza solitaria. Sfortunatamente per i Drampa, le bacche che tanto amano non crescono ad un altezza così elevata, per questo sono costretti a scendere dal loro territorio per procurarsi il cibo di cui hanno bisogno, ma ciò non è assolutamente un problema per loro, dal momento che sono tra i tre Pokémon in grado di apprendere la mossa Volo naturalmente, sebbene sembra che riescano a farlo sfruttando le riserve d'energia draconica che hanno nel corpo, dato che non possiedono vere e proprie ali. Tutto ciò fa sorgere la domanda del perché abbiano bisogno di vivere ad altezze così elevate, e la risposta è ancora un mistero, anche se alcuni sospettano lo facciano a causa della loro folta pelliccia, motivo per cui sono cacciati dai bracconieri, un problema davvero serio considerando quanto siano rari in natura. Nonostante tutto, i Drampa non provano alcun risentimento verso gli umani, e spesso sono anche benigni quando un estraneo entra nel loro territorio.
Mentre la stragrande maggioranza dei Pokémon di tipo Drago tendono ad essere tra le creature più pericolose una volta evoluti completamente, i Drampa sono diventati famosi per il motivo opposto. Quando ne hanno voglia, questi Pokémon scendono dalle montagne per giocare con i bambini che tanto amano, inoltre questi rettili sono molto attenti e protettivi nei confronti dei bambini e adorano un sacco giocare con loro, almeno finché non s'inizi a far loro del male, intenzionalmente o meno. Non si sa il motivo per cui queste creature siano così cordiali nei confronti dei bambini, ma sembra che questo loro comportamento abbia in parte ispirato alcuni miti su certe divinità creatrici asiatiche, tanto che alcuni addirittura venerano queste creature. Per gli allenatori spesso risulta facile affrontarli e catturarli a causa della loro natura, a patto che non vengano feriti in maniera troppo cruenta, visto che non sempre mantengono il loro carattere calmo. Dal momento che i Drampa sono così protettivi nei confronti dei bambini, faranno di tutto per tenerli al sicuro: se mai un bambino a cui tengono venisse ferito e/o trattato male, queste bestie voleranno immediatamente da lui adirate, attaccando con ferocia l'aggressore con un potente Dragospiro; sebbene questa mossa non sia molto potente, l'attacco speciale dei Drampa è così elevato che con un unico Dragospiro possono abbattere un edificio di piccole dimensioni, rendendoli delle vere minacce per tutti coloro che osano far del male ai loro amati piccini. La maggior parte di essi viene addirittura classificata con l'abilità Furore per questo motivo, essi infatti rilasciano automaticamente una scarica di ormoni che aumenta ulteriormente la potenza dei loro attacchi speciali una volta che la loro forza combattiva viene ridotta al di sotto del 50% circa, ecco perché queste creature possono rivelarsi dei babysitter perfetti in alcuni casi, specie quando vanno a scuola o a giocare nel parco; tuttavia i loro poteri sono capaci di radere al suolo tutto ciò che hanno intorno, e ciò può renderli difficili da gestire, è quindi saggio avvicinarsi a loro con cautela per dimostrare di non avere alcuna intenzione ostile verso i loro protetti.
Nonostante non siano tra i Pokémon più semplici da ottenere e da calmare una volta infuriati, i Drampa restano per natura creature pacifiche in grado di portare parecchi vantaggi sia dentro che fuori le battaglie se usati correttamente. Essendo i Pokémon Normale (assieme a MegaPidgeot e Porygon-Z) e Drago (esclusi MegaEvoluzioni e leggendari) con il più alto attacco speciale, non c'è da sorprendersi se possono spazzare via i nemici in un batter d'occhio, perciò, qualsiasi allenatore che riesca a controllare queste bestie sarà sempre un passo avanti rispetto ai suoi avversari. Assicuratevi solo di farli divertire ogni tanto: anche se sono feroci quando arrabbiati, sanno tirar fuori il loro lato più tenero quando stanno insieme ai bambini o a chiunque li tratti con amore e li facciano sentire utili e protettivi!

Jangmo-o

Artwork782.png

Spoiler

Jangmo-o (noto come Pokémon Squama) è un Pokémon raro di tipo Drago che vive nei terreni montani della regione di Alola. Nonostante non abbiano la potenza offensiva di altri Pokémon Drago, gli Jangmo-o restano interessanti bestiole in grado di subire parecchi danni e continuare comunque a combattere. Riuscire a trovare una di queste creature potrebbe non essere semplice per alcuni, ma la fatica alla fine ne varrà la pena se curati come si deve; solo non fate a gara di testate con loro, oppure potreste rimanere piuttosto scossi e doloranti dal risultato!
Gli Jangmo-o sono rari Pokémon di tipo Drago che solitamente vivono in luoghi con terreni rocciosi come monti e canyon dove pochissimi o nessun essere umano tende ad avventurarsi, preferendo questi luoghi silenziosi che usano come campi d'addestramento attaccando i loro simili. Il loro corpo è ricoperto da spesse squame che formano una sorta di corazza protettiva sulle parti vitali, tra queste un'enorme squama che ricopre la loro fronte, che gli Jangmo-o usano sia come scudo per parare i colpi che come strumento per effettuare potenti attacchi contro i nemici, come Bottintesta, con cui riescono a scaraventare via avversari delle loro stesse dimensioni. Purtroppo non apprendono una grande quantità di mosse, quindi si allenano costantemente per migliorare le tattiche difensive e offensive, in modo da poter sconfiggere anche opponenti capaci di resistere ai loro attacchi e di sfruttarli contro di loro, per questo motivo puntano sempre la testa contro il nemico, anche per evitare che esso abbia l'occasione di colpirli alle spalle, dove sono meno corazzati rispetto alla loro testa, ed è per questo motivo che mostrano sempre fieri la testa in battaglia, senza mai tirarsi indietro. Considerando che crescendo apprendono più mosse offensive, anche in questo stadio della vita, visto il loro carattere, non sono creature da essere sottovalutate.
Nonostante siano piuttosto primitivi da un punto di vista evolutivo, gli Jangmo-o sono incredibilmente intelligenti ed hanno una mentalità da combattenti che raramente viene vista fra i Pokémon del loro stesso tipo. Questi rettili riescono anche ad esprimere le proprie emozioni con i loro simili grazie al suono delle squame che ricoprono il loro corpo, le quali emettono un'eco metallica quando si scontrano fra loro a causa della loro dieta ricca di metalli; questi suoni possono anche essere uditi a grande distanza grazie all'acustica dei luoghi in cui vivono e spesso fungono da monito per chiunque voglia invadere il loro territorio. Queste piccole bestiole hanno l'orgoglio di un guerriero e saranno lieti di affrontare corpo a corpo chiunque abbia il coraggio di attaccarli, ma allo stesso tempo sono piuttosto umili riguardo la loro potenza e la usano solo se assolutamente necessario per scacciare i predatori o gli intrusi. Essi combattono costantemente fra loro per diventare più forti e non trascurano mai il loro allenamento quotidiano, in quanto sono consapevoli che serve a determinare il loro grado sociale all'interno della colonia quando raggiungono lo stadio adulto. Di conseguenza, ogni allenatore deve dar loro l'opportunità di combattere almeno un po' ogni giorno, anche perché rimangono più docili se allenati correttamente e potrebbero diventare chiassosi e disobbedienti se non riescono a praticare le loro capacità come vorrebbero.
Nonostante non abbiano le capacità offensive che molti si possono aspettare, gli Jangmo-o restano bestiole tenaci in grado di svolgere sia un ruolo offensivo che difensivo in battaglia. Anche se è necessario un bel po' di tempo prima che si evolvano, sappiate che con la forza che ottengono crescendo vale la pena aspettare, tuttavia è raccomandato farsi dare dei consigli da qualche specialista Lotta, altrimenti potreste non sapere come gestirli una volta che sviluppano le caratteristiche del tipo Lotta quando finalmente si evolvono... specie considerando il rumore che faranno!

Hakamo-o

Artwork783.png

Spoiler

Hakamo-o (noto come Pokémon Squama) è un Pokémon raro di tipo Drago/Lotta che vive nei terreni montani della regione di Alola. Apprezzati per le loro abilità combattive e per i potenti colpi che eseguono con gli arti superiori, gli Hakamo-o sono potenti rettili in grado di usare le loro capacità combattive per sconfiggere gli avversari più corazzati. Sebbene non apprendano naturalmente molte mosse che si adattano al loro tipo e la loro versatilità sia piuttosto carente, difficilmente potreste trovare qualcuno in grado di sconfiggere un Pokémon Acciaio corazzato che non siano questi Draghi capaci di sferrare possenti pugni!
Quando gli Jangmo-o finalmente si evolvono dopo molto tempo, il loro corpo cambia forma in modo che diventino bipedi, mentre le squame sul loro corpo crescono diventando più spesse e visibili, scontrandosi fra loro ogni volta che fanno un movimento brusco; per ragioni non del tutto chiare, il loro spirito combattivo aumenta notevolmente rispetto a quando erano degli Jangmo-o, permettendo loro di apprendere il potente attacco Stramontante non appena evoluti, inoltre il modo in cui usano questa mossa è tale da essere classificati di tipo Lotta, dando loro una combinazione di tipo esclusiva alla loro famiglia evolutiva. Nonostante sia l'unica mossa Lotta che apprendono naturalmente, possono sfruttare le squame dorate che ricoprono le zampe anteriori per colpire con possenti pugni in grado di ferire gravemente gli avversari. Siccome le loro squame sono cresciute ed inspessite molto, la resistenza degli Hakamo-o è tale che quando lottano non devono neanche preoccuparsi quando subiscono danni, preferendo dunque combattere corpo a corpo, ma a causa di questo loro stile di combattimento spericolato, spesso le loro squame vengono strappate via, cosa che non si rivela mai un problema, dal momento che ricrescono quasi subito, ma anche se non dovesse succedere, fanno la muta regolarmente (una volta al mese circa), permettendo agli Hakamo-o di sviluppare squame sempre più resistenti e mostrano con orgoglio le squame danneggiate, in quanto rappresentano il simbolo delle loro vittorie e spesso le usano anche per intimidire i nemici.
Al fine di perfezionare il loro allenamento, gli Hakamo-o lasciano la sicurezza della loro colonia non appena evoluti per isolarsi ed allenarsi da soli, aumentando ulteriormente la loro dedizione alla lotta ed il loro spirito combattivo. Gli Hakamo-o sfidano attivamente qualsiasi Pokémon incontrano per perfezionare le loro abilità nella lotta, sebbene la maggior parte dei Pokémon tenda ad aver paura di loro, questo perché eseguono una danza di guerra che farà risuonare le loro squame per poi concluderla con un forte grido di battaglia, come una sorta di rito prima di iniziare la sfida contro l'opponente; inutile dire che quasi tutti i Pokémon scapperanno via terrorizzati, eccezion fatta per i Pokémon più forti e spietati con cui praticano le loro abilità. Questo loro spirito di combattimento è ciò che rende gli Hakamo-o così pericolosi nella lotta, sebbene non siano tra i Draghi più potenti, restano comunque guerrieri orgogliosi in grado di concedere ai loro sfidanti una prova che solo i più forti possono superare.
Sebbene stiano ancora in uno stadio giovanile, gli Hakamo-o restano bestie feroci in grado di dare del filo da torcere a chiunque osi sottovalutarli. Potrebbero essere incapaci di combattere adeguatamente se le loro squame risultassero troppo danneggiate, ma considerando la loro ferocia naturale, difficilmente qualche nemico potrà resistere molto a lungo per risultare un problema serio. E' consigliabile procurarsi delle cuffie prima che raggiungano lo stadio adulto: anche se già da adesso sono forti, non sono minimamente paragonabili alla devastante potenza una volta che le squame del loro corpo saranno diventate una letale arma con una grande forza di concussione!

Kommo-o

Artwork784.pngArtwork784.png

Spoiler

Kommo-o (noto come Pokémon Squama) è un Pokémon eccezionalmente raro di tipo Drago/Lotta che vive nei terreni montani della regione di Alola. Dei veri dragoni viventi con l'essenza di un maestro combattente, i Kommo-o sono lottatori devastanti in grado d'infliggere enormi danni ai loro avversari senza la minima fatica. Anche se non sono forti quanto altri Draghi completamente evoluti, sarebbe da stupidi sottovalutare queste bestie, specie se non si dispone di protezione per le orecchie per evitare il frastuono del loro attacco Clamorsquame!
Quando gli Hakamo-o riescono a padroneggiare completamente le loro capacità combattive e ad evolversi in questi pericolosi mostri noti come Kommo-o, le loro capacità sia offensive che difensive aumentano notevolmente, così come la potenza delle tecniche che usano in battaglia. La maggior parte del corpo dei Kommo-o è ricoperta da spesse squame affilate che se ben adoperate possono anche ferire e lacerare i nemici; grazie ad esse possiedono una resistenza incredibile che perfino gli attacchi più forti fanno fatica a scalfirli, chiunque ci provi potrebbe finire male, specie considerando che possono usare un attacco Stramontante così forte da scaraventare in aria la maggior parte degli avversari, finendo per essere lacerati dal colpo stesso. La potenza di queste squame non dev'essere sottovalutata, infatti in tempi antichi erano usate per fabbricare armi ed altri oggetti, in quanto hanno proprietà simili al metallo, ma sono più leggere. In termini di nuove capacità, questi bestioni possono sfruttare una capacità del tutto nuova per eseguire la loro mossa peculiare Clamorsquame non appena evoluti: durante questo attacco, i Kommo-o esercitano l'energia draconica attraverso le loro squame per poi farle vibrare insieme con grande forza, generando un suono concussivo esplosivo infuso d'energia draconica capace d'infliggere immensi danni, sebbene eseguirla sia a discapito delle loro squame che vengono indebolite (motivo per cui diventano meno resistenti fisicamente ad ogni utilizzo di questa mossa). Pur non possedendo la forza bruta di altri Draghi pseudo-leggendari, i Kommo-o hanno una difesa incredibile dalla loro parte, con cui riescono a resistere anche alle aggressioni più violente per poi fare a pezzi i loro avversari.
Quando finalmente gli Hakamo-o si evolvono in Kommo-o dopo il loro duro allenamento, tornano alla colonia in cui sono cresciuti sin da giovani, assumendo il ruolo di maestri e tutori dei giovani Jangmo-o per insegnare loro a combattere in modo efficiente e per scacciare ogni predatore si avvicini al loro nido. Nonostante i Kommo-o siano incredibilmente potenti, essi ritengono che non valga la pena affrontare avversari indeboliti o indifesi, indipendentemente da quanto questi cerchino di sfidarli, di conseguenza quando si ritroveranno davanti questi avversari, faranno vibrare le squame sulla punta della coda come segno d'avvertimento, sia per i Pokémon che per gli umani, dando loro l'occasione di andarsene, dal momento che questo suono è il simbolo della potenza che questi dragoni guerrieri possiedono. E' interessante notare che esiste un mito che dice che i Kommo-o e le sue pre-evoluzioni hanno queste squame per scacciare l'oscurità che tenta di coprire e divorare il mondo; alcuni, prendendo alla lettera questo mito, pensano che ogni allenatore che provi a sfidare un Kommo-o voglia anch'esso dimostrarsi degno di scacciare le tenebre, sebbene questa sia solo una leggenda Aloliana, non si può negare che queste bestie siano comunque in grado di mettere in fuga gran parte dei loro avversari grazie alla loro immensa potenza, non è dunque una sorpresa se uno specifico Kommo-o è il Pokémon Dominante della zona più profonda del Canyon di Poni sull'isola di Poni della regione di Alola, attendendo in questo canyon deserto qualsiasi allenatore intenda sfidare la prova di tipo Drago.
Feroci sia d'aspetto che nelle abilità combattive e con il cuore e l'anima di un guerriero, i Kommo-o sono bestie mitiche in grado di usare le loro capacità offensive e difensive per combattere contro qualsiasi avversario che osa pensare di poter penetrare la loro pelle corazzata. Oltre ad essere i Pokémon Drago (assieme a Dragonite, Salamence, Garchomp, Hydreigon e Goodra) e Lotta non leggendari e non MegaEvoluti più potenti in assoluto, sono anche i Pokémon Lotta non leggendari con la maggior resistenza fisica, non a caso questi dragoni sono tra le specie più potenti del pianeta e che meritano d'essere temuti se non è possibile sfruttare i loro punti deboli, ma anche in queste circostanze possono rivelarsi una seria minaccia. Se avete un Pokémon di tipo Folletto in squadra, usatelo il prima possibile, per vanificare gli assalti di queste creature, in caso contrario, non aspettatevi che il vostro Pokémon possa resistere a lungo alla forza concussiva di questi mostri rettiliani corazzati!

Guzzlord

20940b_2bc8520d2dc84057b1b3c3da0ca01d36~mv2.png

Spoiler

Guzzlord (noto come Pokémon Divoratutto), conosciuto anche come UC 05 Voracitas, è un’Ultracreatura di tipo Buio/Drago originaria dell'Ultragglomerato. Golosi fino allo stremo ed impossibili da saziare, i Guzzlord sono devastanti mostri che saranno lieti di divorare qualsiasi cosa si pari loro davanti. Oltre ad essere tra le creature più irascibili, una volta che li avrete conosciuti capirete che sono molto peggio, specie dopo aver divorato tutto ciò che amate e conoscete!

Le Ultracreature sono un tipo di Pokémon da altri universi identificati come Ultramondi. Periodicamente, nella regione di Alola può capitare che si aprano dei portali warp collegati al loro mondo, e mentre nella stragrande maggioranza dei casi ciò non causa alcun problema, se qualcuno dovesse accidentalmente entrare in un Ultramondo ed uscirne, l'energia dell'Ultravarco a cui sono stati esposti potrebbe renderli un faro che attrae questi esseri. Sfruttando gli Ultravarchi per uscire da un Ultramondo, queste creature perseguitano le persone irradiate da questa energia nel disperato tentativo di poter tornare a casa, per poi scoprire, con grande rammarico, che era solo un abitante di quel mondo in cui ora sono prigionieri, questo è il destino di tutte le Ultracreature avvistate nella regione di Alola. Nonostante il loro aspetto terrificante, le Ultracreature sono comunque Pokémon e mentre le normali Poké Ball difficilmente riescono a catturarli, una nuova tecnologia è stata sviluppata dando vita alle UC Ball, in grado di catturarli efficacemente. Anche se questi esseri possiedono enormi poteri e sono completamente estranei nel nostro mondo, senza un luogo dove andare, spesso iniziano ad avere atteggiamenti violenti e attaccano tutto ciò che non conoscono, rendendoli potenziali minacce per Pokémon e soprattutto umani. Nonostante la loro forma e le loro abilità si differenzino moltissimo, tutte le normali Ultracreature condividono l'abilità Ultraboost: questa loro abilità è dovuta alle radiazioni degli Ultravarchi che hanno usato per arrivare in questo mondo; sebbene tale energia sia molto più potente prima della cattura, essi ne conservano ancora il potere per combattere, potenziando drasticamente le loro migliori caratteristiche ogni volta che sconfiggono un avversario. Sebbene siano estremamente pochi gli allenatori che avranno mai l'occasione di incontrare queste bestie - per di più ormai tutti gli esemplari noti presenti alla regione di Alola sono stati catturati - se un giorno dovessero arrivarne altre, state attenti mentre le cercate nella speranza di catturarle.

I Guzzlord sono creature molto intimidatorie e potenti che possono fare molto di più che incutere terrore e causare una massiccia distruzione a causa del loro vorace appetito. Questi mostri sono soliti girovagare afferrando qualsiasi cosa incontrino con le loro due lingue a forma di chela per trascinarlo alla bocca aperta che occupa gran parte del loro spazio corporeo, essa infatti è così grande che ogni organo interno di queste creature è quasi inesistente; inoltre sembra non possiedano alcun organo o tessuto che permetta loro di eliminare le tossine dal corpo, come il fegato per gli umani ad esempio. Considerando le loro abitudini alimentari e la loro forma corporea, questi mostri potrebbero veramente ingoiare terra, mari e monti, lasciando sul loro cammino niente, se non una landa desolata, infatti l'unico esemplare giunto in questa dimensione riuscì a divorare un grattacielo ed una montagna intera prima di venire catturato, ma non mostrò il minimo segno di essere sazio, per questo continuano a mangiare per tutto il tempo in cui sono svegli, tanto che a confronto gli Snorlax sembrano essere a dieta. Ma la cosa ancora più terrificante è che non sono mai stati rinvenuti alcun tipo di escrementi da parte loro, quindi sembra davvero che tutto ciò che ingoiano svanisce una volta raggiunta la parte posteriore della loro gola. Attualmente, come tutto ciò sia possibile è ignoto, ma l'ipotesi più accreditata è che questi esseri siano dei buchi neri viventi a tutti gli effetti, non solo perché tutto ciò che ingoiano non uscirà mai più, ma anche perché ogni singola cosa che ingurgitano viene convertita in energia pura, il che potrebbe spiegare come facciano a sopravvivere nonostante abbiano organi minuscoli e non possiedano nessun vero sistema digestivo; come se non bastasse è molto difficile far loro del male, sebbene il loro corpo carnoso e molle non offra nessuna particolare resistenza fisica o speciale, in compenso hanno un’incredibile vitalità, il che significa che possono anche subire ingenti danni rimanendo quasi del tutto illesi, perfino la loro combinazione di tipo li rende difficili da affrontare, come se non bastasse pochissimi Pokémon possono sfuggire alla vista dei loro quattro occhi che dispongono sia di vista a infrarossi che di vista basata sulla luce, e sono in pochi a potersi nascondere da questi golosi mostri. E' stato osservato che in queste creature da poco esposte agli effetti dell'abilità Ultraboost appena giunti in questo mondo, grazie all'energia a cui sono stati esposti nell'Ultravarco, aumenta notevolmente la loro forza fisica (diventando circa il doppio della norma), rendendoli capaci di distruggere qualsiasi cosa si ponga di fronte a loro.
Oltre ad essere incredibilmente golosi e pericolosi, questi mostri possiedono un temperamento irascibile e violento, come testimoniato da alcune loro mosse come Colpo, Vorticolpo e Battipiedi. Se mai dovessero solo arrabbiarsi un po’, inizieranno a colpire violentemente ogni cosa hanno attorno e a schiacciare ogni essere sotto il loro corpo, uccidendo chiunque si trovi nei dintorni finché non si calmano. Questi esseri sono però molto sensibili al tatto ed urleranno se toccati o punzecchiati in maniera poco gradevole, colpendo violentemente i colpevoli con le loro lingue. Tuttavia, quando sono tranquilli e felici hanno un carattere amorevole e amano legare con coloro che li trattano gentilmente, iniziando a comportarsi più come dei giganteschi cuccioli, anziché come dei buchi neri, sebbene ciò aiuti ben poco a controllare la loro insaziabile fame, ma almeno li rende più facili da gestire e soprattutto da allenare. Mentre colpirli o sgridarli è sempre una cattiva idea, comportamenti meno negativi che tentano di modificare i loro atteggiamenti sembrano essere molto efficaci con questi mostri, al punto tale da diventare tra i più fedeli Pokémon domestici esistenti, il che rende i Guzzlord le uniche Ultracreature comuni che possono realmente essere usate in battaglia in modo sicuro, anche se solo a livello teorico, ma almeno il massimo pericolo che possono rappresentare per persone, Pokémon o oggetti è che divorino oggetti nei dintorni, tuttavia combatteranno in maniera sicura trattando l'avversario come merita e senza mangiarlo.
Anche se possono agire come dei fedeli cani se allenati adeguatamente, i Guzzlord restano forme di vita estremamente pericolose per chiunque; se non si ha la loro fiducia, evitateli ad ogni costo se ci tenete alla vita. Avendo la maggior vitalità di qualsiasi Pokémon Buio o Drago, e possedendo potenti mosse con cui schiacciare gli avversari, sicuramente i Guzzlord sono bestie terrificanti che chiunque dovrebbe evitare ad ogni costo. Sebbene sembri una buona idea quella di avere una creatura che pulisca casa vostra da ogni rifiuto, e nessun altro può rimuovere la sporcizia e farla sparire come loro, sarebbe più sicuro non farlo se non volete che casa vostra venga accidentalmente divorata, e anche quella del vicino, e dell'intero quartiere, e dell'intera città, in un giorno!

Necrozma

20940b_eb55d6201c824c3c9b14a4b8e9ea9405~mv2.png

Spoiler

Necrozma (noto come Pokémon Prisma) è un'Ultracreatura Leggendaria di tipo PsicoPsico/Acciaio o Psico/Spettro (a seconda della forma assunta) che pare sia originaria dell'Ultramegalopoli, uno dei tanti Ultramondi esistenti. Feroce per natura e distruttivo ogni oltre comprensione, Necrozma è una creatura terrificante la cui forza è temuta anche da coloro che un tempo lo veneravano per la prosperità che portava. Anche se molte forme di vita hanno i loro lati positivi, di sicuro non vorrete mai cercare di stringere amicizia con questo essere: osate solo avvicinarvi a lui e non esiterà a vaporizzarvi con uno spettacolo di luci e laser; sebbene sia una scena magnifica, il prezzo è la vostra morte!
Anche se le esatte origini di Necrozma sono avvolte nel mistero perfino per chi lo considera una divinità, secondo la storia tramandata dagli abitanti dell'Ultramegalopoli è un essere paragonabile ad una divinità che fu mutilato a causa dell'avarizia dell'uomo, infatti prima aveva una forma molto più potente e divina e che oggi possiamo vedere molto di rado rispetto a quando era completo. La luce che scorreva in lui formava gran parte del proprio corpo, donando un immenso potere a chiunque ne venisse irradiato. Proprio come Solgaleo e Lunala, anch'esso è capace di usare dell'energia negativa concentrata per aprire degli Ultravarchi, capacità che gli permise di viaggiare in numerosi universi per illuminarli con la propria luce, permettendo la prosperità in essi e dando un potere inimmaginabile, da cui derivano perfino i Cerchi Z e i Pokémon Dominanti che esistono nel nostro universo. Il popolo dell'Ultramegalopoli lo adorava al punto da offrirgli dei tributi, sperando che potesse aiutare il loro mondo, proprio per questo riuscirono ad avere un avanzamento tecnologico nettamente superiore al nostro, grazie al favore di questa splendente creatura; con il passare del tempo però, gli abitanti di quello stesso universo iniziarono a diventare avidi, pretendendo sempre più potere da Necrozma, mettendolo a dura prova. Alla fine ciò lo portò a subire danni gravissimi, causando la distruzione del suo stesso corpo e facendogli assumere quello che oggi noi consideriamo la sua forma normale. Il processo provocò un dolore immane all'essere che, privato della sua stessa luce, s'infuriò al punto da assorbire la luce presente nell'universo per lasciarne solo la quantità minima per permettere alle forme di vita di sopravvivere, portando l'Ultramegalopoli a rimanere nell'oscurità totale. In seguito si diresse nel nostro universo, ad Alola, dove aprì innumerevoli Ultravarchi, ma in questo stato indebolito gli abitanti della regione, assieme ai Numi Locali e a due misteriosi leggendari di un altro universo, riuscirono a costringerlo a ritirarsi nel proprio universo, dove gli abitanti affrontarono la creatura per secoli riuscendo a sigillarla all'interno della Torre Megalopoli. La sua prigionia comunque non avrebbe contenuto il suo potere a lungo, ed in un disperato atto nel trovare un modo di sconfiggere Necrozma e placare la sua furia, gli abitanti formarono l'Ultrapattuglia per trovare qualcuno in un altro universo che avrebbe potuto sconfiggerlo o distruggerlo. Approfittando della situazione per riscattarsi dalla perdita del marito, Samina, la direttrice della Fondazione Æther, decise di aiutarli fornendo loro le UC Ball e assistenza per le loro ricerche, solamente per aggirarli e tentare di diventare la Prescelta di Necrozma (con l'aiuto di Guzman, ex leader del Team Skull) per il proprio tornaconto, il che causò gli eventi che portarono all'Ultracrisi. Samina fallì e Necrozma, ormai risvegliato, si recò nel nostro universo, assorbì il potere di Solgaleo o Lunala (l'identità esatta non è chiara, essendoci prove contraddittorie), per poi portare il nostro universo in un'oscurità temporanea; aprì anche innumerevoli Ultravarchi per causare un'invasione di Ultracreature, mentre esso fuggì verso l'Ultramegalopoli. I Kahuna delle isole insieme ai Numi Locali riuscirono a contenere le Ultracreature, mentre un allenatore, la cui identità è incerta, si recò all'Ultramegalopoli dove ritrovò l'essere che fece ricorso a tutta la sua potenza, nonostante ancora mancassero pezzi del proprio corpo (i quali altri non erano che i Cerchi Z, Supercerchi Z e i cristalli Z), per questo provò un'immensa agonia durante la trasformazione. Fortunatamente, l'allenatore riuscì a sconfiggere Necrozma anche nel pieno dei suoi poteri, e tornò nella sua forma precedente, quella danneggiata, liberando il Pokémon leggendario posseduto per fuggire nuovamente nel nostro universo, dove si schiantò sul Monte Lanakila, tuttavia quando il cratere fu scoperto pubblicamente, lui non era più là, e l'Ultracrisi terminò non appena il nostro universo recuperò la propria luce.
Necrozma è un essere incredibilmente bizzarro ed affascinante, il quale non possiede alcun tipo di tessuto vivente nel suo corpo, ma è solo un costrutto fisico ed energetico animato grazie al prisma più grande possedente una mente senziente formata da energia luminosa e psichica, diversa da qualsiasi forma di luce conosciuta, tanto da essere chiamata ultraluce. Nella sua forma normale ha i piccoli arti inferiori ed è composto da vari prismi giganteschi, il più grande dei quali forma la sua coda altrimenti vuota. Il passaggio della luce attraverso la fessura esposta dietro la coda di Necrozma crea un modello unico di luce rifratta che esce da una piccola apertura nella parte anteriore della struttura che ne forma la testa, la quale crea un display di colori che sembrano formare una sorta di volto rudimentale, ma potrebbe trattarsi di una coincidenza che queste luci formino qualcosa di simile ad una faccia. Quest'entità non sembra aver bisogno di mangiare o respirare e pare sia alimentata solo dalla luce sfruttando gli enormi cristalli prismatici che ha sul dorso delle mani, che utilizza come condotti per assorbire e rifrangere quest'energia per ottenere specifiche lunghezze d'onda della luce trasformandola in ultraluce, che viene usata per alimentarsi e per sostenere il proprio corpo; senza di essa non sarebbe capace di liberare il proprio corpo da detriti minori che potrebbero posarsi sui suoi prismi, potendo addirittura coprirlo impedendogli di assorbire altra luce, oscurando del tutto il corpo e facendolo entrare in uno stato di coma. Il fatto che questo essere possa sopravvivere pur non avendo alcun tessuto organico, facendo uso solamente dell'ultraluce che genera, è un qualcosa di mai visto nel mondo Pokémon. Ciò che rende questa bestia interessante è che la forma cristallina dei suoi prismi interni possiede una composizione chimica che sembra essere impossibile da generare sulla Terra, a testimonianza del fatto che esso sia originario di un Ultramondo. Nonostante tutto, la sua anatomia gli dà accesso a delle capacità particolari, tra cui un’abilità e mosse totalmente esclusive: dal momento che i cristalli prismatici che ne formano il corpo sono molto resistenti e sono in grado di rifrangere qualsiasi tipo di energia, questo essere è classificato con l'abilità Scudoprisma, in quanto ha la capacità di disperdere parzialmente l'energia e la forza cinetica degli attacchi superefficaci con cui viene colpito, riducendo la loro potenza del 25% circa. Per attaccare sfrutta la struttura interna unica della sua coda per generare potenti attacchi basati su proiettili o raggi laser. Uno di questi focalizza l'energia del proprio corpo verso l'esterno attraverso il suo prisma centrale, riuscendo a generare globi instabili di ultraluce per poi lanciarli come proiettili che esplodono, generando un geyser energetico di ultraluce per danneggiare i nemici; questa mossa è nota come Geyser Fotonico, ed è sufficientemente potente da essere un'arma temibile, dato che la sua potenza dipende dalla forza offensiva maggiore di Necrozma, permettendo alla creatura di sfruttare tanto la propria forza fisica quanto la sua potenza energetica quando necessario. La mossa può essere potenziata ulteriormente, diventando la sua Mossa Z peculiare quando si trova in una forma differente da quella basica, nota come Fotodistruzione Apocalittica, per generare un attacco ancora più spietato e potente con più particolarità. Quando la luce entra dalla parte posteriore del prisma che compone la coda dell'essere e viene immagazzinata, l'energia psichica contenuta nell'ultraluce del suo corpo viene energizzata e la spara riflettendola dalla parte che sembra la testa come una sorta di raggi ottici, riuscendo a rispettare i tre requisiti necessari per generare un vero e proprio raggio laser grazie alla luce che passa attraverso Necrozma; dal momento che questa passa attraverso la parte anteriore del prisma, riesce a sfruttarne le sfaccettature e le anomalie strutturali dei cristalli facendo sì che il laser venga rifratto in un arcobaleno di colori che pian piano perde d'intensità man mano che viene emesso dal prisma, creando uno spettacolo di luci e laser potenzialmente letale; questa mossa è nota come Prismalaser e visto l'enorme impiego d'energia che l'essere deve usare, ha bisogno di ricaricarsi dopo ogni utilizzo, ma è molto più potente di un normale Iper Raggio ed è perfettamente capace di eliminare qualsiasi nemico osi ostacolare il suo cammino.

Necrozma è incredibilmente potente anche nel suo stato danneggiato, nonostante ciò lo porti ad usare un'energia più limitata di quanto potesse in passato; ad ogni modo, l'essere è capace di elevare le sue capacità di assorbire la luce in maniera inimmaginabile attaccandosi a grandi fonti d'energia luminosa per assorbirle, così facendo non solo riesce a drenare la luce di interi universi, ma può addirittura impossessarsi del corpo di organismi basati sulla luce, il che gli permette di assumere tre forme distinte oltre a quella normale. Le prime due si basano sulla possessione di due specifiche Ultracreature: Solgaleo e Lunala, dato che entrambi irradiano energia luminosa e possiedono la forma energetica giusta per permettere a Necrozma di impossessarsene. Entrando in questa stato, Necrozma prende il totale controllo della vittima e divide i segmenti del proprio corpo per attaccarli ad essa, mentre un campo energetico di ultraluce li irradia per unire efficacemente i due esseri, con la mente di Necrozma che domina in maniera assoluta. Quando Necrozma s'impossessa di Solgaleo con la forza o tramite l'ausilio del dispositivo noto come Necrosolix, Necrozma assume la forma Criniera del Vespro, diventando di tipo Psico/Acciaio, ma mantenendo la propria abilità, inoltre ottiene accesso alla mossa e Mossa Z peculiari di SolgaleoAstrocarica e Supercollisione Solare; acquisisce anche un enorme aumento della propria forza fisica, un considerevole potenziamento della sua resistenza fisica, uno moderato a quella speciale, una leggera riduzione della potenza dei suoi attacchi speciali ed una lieve diminuzione della sua velocità, potenziando Necrozma dal punto di vista fisico, rendendolo un essere ancora più feroce, capace di lacerare i nemici usando i quattro arti che ha sulla schiena. Quando invece s'impossessa di Lunala, sempre tramite la forza o con l'ausilio del dispositivo noto come Necrolunix, Necrozma assume la forma Ali dell'Aurora, diventando di tipo Psico/Spettro, ma mantenendo la propria abilità, inoltre ottiene accesso alla mossa e Mossa Z peculiari di LunalaRaggio d'Ombra e Deflagrazione Lunare; acquisisce anche un enorme potenziamento della propria resistenza agli attacchi speciali, un considerevole aumento della potenza dei suoi attacchi speciali, una forza e resistenza fisica leggermente superiori ed una lieve diminuzione della sua velocità, potenziando Necrozma dal punto di vista speciale, rendendolo un vero e proprio mostro devastante da fronteggiare, dato che espelle continuamente la propria energia mentre afferra i nemici con i suoi enormi artigli per finirli brutalmente.

L'ultima e la più potente forma di Necrozma, che altro non è che la sua vera forma, è nota con il nome di UltraNecrozma, anche se assumerla non è così facile visto che è incapace di contenere così tanta energia senza provocargli un'immensa agonia; tuttavia esiste un cristallo Z particolare, l'UltraNecrozmium Z che pare essere un pezzo fondamentale del suo corpo prima che venisse mutilato parecchi secoli fa e prima di diventare l'ammasso di pezzi rotti che oggi conosciamo. Nonostante sia incapace di immagazzinare l'ultraluce efficacemente per sfruttarla appieno nella sua normale forma, quando assume una delle sue forme fuse può usare il cristallo Z per riparare temporaneamente i danni subiti dal proprio corpo, assimilando del tutto l'ospite con un processo chiamato Ultraesplosione, le cui funzionalità somigliano molto a quelle della MegaEvoluzione. Questo processo riorganizza i pezzi del suo corpo, mentre l'ultraluce si espande e li ricollega per formare una creatura massiccia e draconica: la sua vera forma. In questa forma Necrozma può usare completamente tutti i suoi poteri, facendogli assumere anche il suo tipo originale, Psico/Drago, e ottenendo l'abilità Cerebroforza a causa della connessione che lega il suo nucleo centrale con il resto del corpo, riuscendo addirittura a mantenere le capacità della forma assunta precedentemente; inoltre, rispetto alla sua forma normale ottiene un aumento catastrofico della forza fisica, una velocità incredibilmente superiore, una maggiore potenza nell'uso degli attacchi speciali, un leggero aumento della sua resistenza agli attacchi speciali ed una lieve riduzione alla sua resistenza fisica (dal momento che le parti fisiche ora sono sparse per il corpo). Ora Necrozma è capace di rilasciare proiettili e raggi laser dal corpo a piena potenza, e nonostante non sia resistente quanto le sue forme fuse dato che ora è formato quasi interamente da ultraluce, rimane tra i Pokémon più potenti conosciuti, arrivando a surclassare le forme note di Arceus. Senza alcun dubbio, esso è una forza inarrestabile a cui pochi possono tenere testa e sebbene sia improbabile che Necrozma riesca ad ottenere tale forma permanentemente, di sicuro chiunque sia sulla nostra Terra che negli Ultramondi rimarrà strabiliato dalla sua luce accecante e dalle sue capacità combattive.

Nonostante tutto il suo potere, osservando il suo comportamento è chiaro che Necrozma è un essere sofferente e che la mancanza di ultraluce stabile nel corpo lo rende addirittura feroce e facilmente irritabile. Nonostante la creatura possa sembrare tranquilla in un primo momento, è in realtà chiaro il dolore che prova, tanto che talvolta si mette a colpirsi da solo, similmente ad un neonato, dimostrando l'enorme agonia che gli provoca tale forma. Si ritiene che questo dolore sia dovuto alla mancanza di un'energia diretta al suo prisma centrale, facendo sì che l'energia psichica al suo interno cambi a livelli irregolari, causando la sua natura irascibile, motivo per il quale spesso attacca ferocemente chiunque osi soltanto avvicinarsi a lui, indipendentemente da quanto innocuo ed innocente sia. Nonostante ciò non bisogna malgiudicare questo essere, visto che ha sofferto una tortura tremenda per millenni e non ha quasi nessun modo per contenere la propria agonia. Quando assume una delle sue forme fuse, il flusso di ultraluce si stabilizza, causandogli molto meno dolore, ma rimane sempre molto feroce e difficile da tenere a bada, anche se fa uso del potere del suo ospite, anche perché non è in grado di mantenere queste forme a lungo senza l'ausilio del Necrosolix o del Necrolunix, i quali aiutano i pezzi di Necrozma ad adattarsi alla forma senza che provi alcun dolore; inoltre permettono anche di calmarlo quando assume la sua vera forma, visto che altrimenti il corpo danneggiato non sarebbe capace di contenere tutto quel potere, e solo tramite il cristallo Z ad esso associato riesce ad usufruire di tutto il suo potere senza farsi del male. Sembra che se dovesse assumere una forma riuscendo a rimanere libero dal dolore sia alquanto docile, senza che rischi di causare ulteriori danni, placando addirittura la sua sete di luce, quindi, nonostante sia l'Ultracreatura più pericolosa esistente, ha pur sempre un cuore e lo dimostrerà non appena ha modo di liberarsi della sofferenza che lo ha tormentato per così tanto tempo.
Considerato una potente divinità di luce che supera in potenza la maggior parte dei Pokémon conosciuti, Necrozma ora è un essere danneggiato e brutale, capace di assorbire la luce di un intero universo per usarla contro chiunque osi imprigionarlo o distruggerlo. Essendo il Pokémon Spettro più potente nella sua forma Ali dell'Aurora (assieme a Giratina e Lunala ed escludendo Arceus), di sicuro sono in pochi quelli capaci di fermare quest'essere tormentato dal dolore, specie se ha della luce da divorare. Se mai doveste avere la sfortuna di incontrare questo costrutto senza avere una squadra di Pokémon capace di tenergli testa, l'unica opzione sensata sarebbe fuggire, nella speranza che esso non vi insegua per spegnere la flebile luce della tua vita!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Naganadel

20940b_c900f6689cb14b68adee9bf45e58118e~mv2.png

Spoiler

Naganadel (noto come Pokémon Velenago), conosciuto anche come UC Aculeus, è un’Ultracreatura di tipo Veleno/Drago originaria dell'Ultramegalopoli. Incredibilmente veloci e capaci di usare micidiali attacchi speciali, tanto da poter competere contro i migliori predatori del nostro universo, i Naganadel sono indubbiamente possenti bestie capaci di appiccicare ed avvelenare all'istante quasi qualsiasi bersaglio si trovi sul loro raggio d'azione con gran ferocia e potenza. Nonostante non abbia la stessa potenza posseduta dalle altre Ultracreature, sottovalutarli sarebbe un errore fatale per qualsiasi allenatore: basta solo mettersi contro di loro per ritrovarsi incollati al suolo mentre si è lasciati morire lentamente a causa di uno shock tossico, per poi venire mangiati da questi esseri insettoidi!

Le Ultracreature sono un tipo di Pokémon da altri universi identificati come Ultramondi. Periodicamente, nella regione di Alola può capitare che si aprano dei portali warp collegati al loro mondo, e mentre nella stragrande maggioranza dei casi ciò non causa alcun problema, se qualcuno dovesse accidentalmente entrare in un Ultramondo ed uscirne, l'energia dell'Ultravarco a cui sono stati esposti potrebbe renderli un faro che attrae questi esseri. Sfruttando gli Ultravarchi per uscire da un Ultramondo, queste creature perseguitano le persone irradiate da questa energia nel disperato tentativo di poter tornare a casa, per poi scoprire, con grande rammarico, che era solo un abitante di quel mondo in cui ora sono prigionieri, questo è il destino di tutte le Ultracreature avvistate nella regione di Alola. Nonostante il loro aspetto terrificante, le Ultracreature sono comunque Pokémon e mentre le normali Poké Ball difficilmente riescono a catturarli, una nuova tecnologia è stata sviluppata dando vita alle UC Ball, in grado di catturarli efficacemente. Anche se questi esseri possiedono enormi poteri e sono completamente estranei nel nostro mondo, senza un luogo dove andare, spesso iniziano ad avere atteggiamenti violenti e attaccano tutto ciò che non conoscono, rendendoli potenziali minacce per Pokémon e soprattutto umani. Nonostante la loro forma e le loro abilità si differenzino moltissimo, tutte le normali Ultracreature condividono l'abilità Ultraboost: questa loro abilità è dovuta alle radiazioni degli Ultravarchi che hanno usato per arrivare in questo mondo; sebbene tale energia sia molto più potente prima della cattura, essi ne conservano ancora il potere per combattere, potenziando drasticamente le loro migliori caratteristiche ogni volta che sconfiggono un avversario. Sebbene siano estremamente pochi gli allenatori che avranno mai l'occasione di incontrare queste bestie - per di più ormai tutti gli esemplari noti presenti alla regione di Alola sono stati catturati - se un giorno dovessero arrivarne altre, state attenti mentre le cercate nella speranza di catturarle.

In normali circostanze, i Poipole sono incapaci di evolversi nel loro stadio adulto a causa di una selezione selettiva che ha portato a rendere inattivi i geni necessari per scaturire l'evoluzione, questo perché lo stadio adulto dei Poipole, vale a dire Naganadel, è estremamente pericoloso anche se sotto il controllo di una persona, motivo per cui sono normalmente bloccati al loro stadio larvale, nonostante vi sia un piccolo problema che renda ciò meno confortante.Sebbene i geni che scaturiscono l'evoluzione siano per lo più inattivi, sembra che tendano a mutare per divenire attivi se esposti a certe forme d'energia, ovvero quella draconica, ma ciò non è un grosso problema fino a quando un Poipole non otterrà un addestramento specializzato per apprendere la mossa Dragopulsar, e se vengono allenati abbastanza da poter maneggiare bene questo attacco ciò è sufficiente a riattivare i suoi geni per innescare l'evoluzione di queste innocue creature per trasformarle nei devastanti Naganadel, motivo per il quale è pratica comune far dimenticare loro questa mossa appena nati tramite gli stessi addestramenti che vengono usati dai Dimenticamosse nel nostro universo, ma è possibile far ricordare questo attacco tramite allenamenti specializzati, in modo da farli evolvere nel loro stadio adulto. I Naganadel usano mosse molto simili alla loro pre-evoluzione, ma si differenziano in altri modi: per prima cosa, dato che l'evoluzione è dovuta all'esposizione prolungata all'energia draconica, essi sono classificati di tipo Veleno/Drago. Seconda cosa, anziché sfruttare unicamente l'elettromagnetismo per sollevarsi da terra, essi usano le ali ottenute con l'evoluzione per volare ad alta velocità e per usare gli attacchi Aerasoio (che apprendono non appena evoluti) ed Eterelama, e sono capaci di riapprendere naturalmente Dragopulsar, caso in cui dovessero dimenticarsela per qualsiasi ragione. Terza cosa, oltre a mantenere la loro capacità di spruzzare un liquido appiccicoso e tossico dal corpo per incollare l'avversario al suolo, il veleno usato è nettamente maggiore dato che il loro addome è talmente grosso da poter contenere svariati litri di questa sostanza viscosa, riuscendo addirittura ad immergere le prede fino a soffocarle. Differentemente dai Poipole, questi esseri generano un prodotto chimico unico nel loro veleno appiccicoso che lo farà brillare se esposto all'aria che si trova all'esterno del proprio corpo, permettendo ai Naganadel di tracciare le prede nel caso in cui riescano a liberarsi ma abbiano ancora il liquido tossico sulla superficie del corpo, il che è estremamente utile nelle zone dove la luce è molto limitata ed è difficile vedere ciò che si ha nei dintorni, come nell'Ultramegalopoli; nonostante l'alta potenza con cui riescono ad eseguire gli attacchi speciali spesso è sufficiente per abbattere la maggior parte delle loro prede, ecco perché sono avversari così temibili in combattimento.

A differenza dei Poipole, che sono creature molto amichevoli e giocose nella maggior parte dei casi, i Naganadel sono temuti nel loro universo d'origine a causa del loro carattere estremamente feroce ed aggressivo, e nonostante gli allenatori più esperti possono avere queste creature con un discreto controllo su di loro, quando un Poipole ha la mossa che ne scatena l'evoluzione la cosa può rivelarsi molto pericolosa, specie per i bambini piccoli, i quali non hanno modo di controllarli se non stringendo un profondo legame prima dell'evoluzione in Naganadel, che però restano comunque molto pericolosi anche per il proprio allenatore quando agitati o estremamente affamati. Questo loro carattere li influenza molto in combattimento, infatti sono soliti volare rapidamente a cerchio intorno al nemico, cercando i punti più vulnerabili in cui colpire, e non si fermeranno finché non hanno la certezza che il nemico non possa più rialzarsi o finché non è morto, e proprio il fatto che tendano ad uccidere i loro opponenti è la ragione principale per cui i nativi del loro universo hanno usato la selezione selettiva per prevenire l'evoluzione della maggior parte dei Poipole e senza l'ausilio di Poké Ball, presenti nel nostro universo, è quasi impossibile per loro controllare tali creature, ma è sempre necessaria un'enorme pazienza e fiducia da parte dell'allenatore per poterli usare in combattimento, vista la loro natura implacabile, tanto che è difficile capire se vogliano solo sconfiggere il nemico o finirli in una maniera raccapricciante. E' consigliata la massima cautela in presenza di questi esseri, se dovessero comportarsi in maniera troppo irruenta è bene interrompere immediatamente il combattimento o usare altri Pokémon per tenerli a bada, questo è l'unico modo per assicurarsi che non pongano fine alla vita di chiunque affrontino.

Estremamente veloci in aria e mortali anche a grande distanza, i Naganadel sono potenti insettoidi capaci di trasformare la vita di chiunque in un incubo se non si possiede un'adeguata protezione contro il loro liquido tossico. Potrebbe essere complicato riuscire a procurarsene uno, anche per chi già possiede un Poipole, ma se allenati e controllati adeguatamente, queste Ultracreature possono rivelarsi un incubo vivente anche contro avversari capaci di tenere testa alle loro capacità offensive. Fatevi un favore, e non confrontateli assolutamente con gli insetti dotati di aculeo del nostro universo: anche se sembrano delle grosse api o vespe in un primo momento, basta solo assaggiare il miele che producono per pentirsene amaramente durante i propri ultimi respiri, mentre il vostro corpo diventa poco più che un glow stick!

 

Modificato da Zarxiel

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Magnifico Dragonair, sempre amato sin da quand'ero piccola *-* Dragonite mi piace un po' meno, forse perché lo vedo un po' troppo diverso da Dratini e Dragonair xD Però poveri Dragonair, non pensavo venissero uccisi per poi farci dei guadagni à§_à§


Ecco le correzioni ^^


 




", (mettiamo un punto e virgola) siccome i Dragonair similmente alla loro pre-evoluzione si nutrono solo di piccoli crostacei e roditori di terra"

 

"inoltre si crede che loro (non serve) diano un beneficio all'ecosistema sia per i Pokémon che per gli umani, altro motivo per cui sono così ricercati."

 

", (mettiamo un punto e virgola) negli ultimi anni (è ripetuto, mettiamo "recentemente tuttavia" tuttavia è nata una legge che vieta assolutamente la caccia ai Dragonair e la vendita di un qualunque prodotto derivante da essi"

 

", (mettiamo un due punti) sembra infatti che i cristalli sul collo e sulla coda servano per rilasciare l'energia draconica in eccesso che scorre per tutto il loro corpo"

 

"Come funzionano (funzionino) esattamente questi cristalli anocra è un mistero e nessuno scienziato è mai riuscito a spiegarlo"

 

"Sembra che il tempo dipenda dal loro stato d'animo, (mettiamo un due punti)"

 

", (mettiamo un punto) non è ben chiaro il motivo per cui i Dragonair usino questo processo per liberarsi dell'energia in eccesso"


 

Ecco fatto ^^

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

Dragonite è caruccio e rientra anche fra i miei Pokémon preferiti, ma mi piacciono molto di più Dragonair e Dratini xD


Ecco le correzioni ^^


 



"In (all') apparenza sono carini e coccoloni, ma sottovalutarli in battaglia è un grosso errori (errore) e possono ridurre in polvere i vostri Pokémon a suon di pugni!"

 

"Seconda cosa loro (non serve) riescono a volare tranquillamente nonostante la loro massa corporea"

 

", (io metterei un punto) sono estremamente rari in natura, non si è mai scoperto per quale motivo in natura (questo lo toglierei visto che è una ripetizione) sono (siano) quasi inesistenti, ma si dice che i Dragonite vivano in un' (manca un apostrofo) isola sperduta nell'oceano; questa storia viene narrata dai marinai per (da) secoli, ma non si sa se questa storiella è (sia) vera, (qui metterei una virgola) in quanto non è mai stata trovata nessun'isola con più di un Dragonite (anche se alcuni ipotizzano che i Dragonite si recano (rechino) li (lì) raramente per riposarsi ed è per questo che è quasi impossibile trovarne molti)."

 

"ciò ha creato delle discussioni tra gli scienziati, (qui mettiamo un due punti)"

 

"I Dragonite possono tranquillamente portare un totale di quattro persone, motivo per cui (aggiungiamo questa "i") dispersi nel mare vengono salvati rapidamente dai Dragonite (non sarebbe fondamentale, sappiamo già  da chi vengono salvati) a volte, purtroppo la maggior parte delle persone non hanno (ha) mai avuto la possibilità  di ringraziare i loro salvatori in quanto i Dragonite tendono a volare subito via non appena queste persone si riprendono, per questi motivi i Dragonite sono ad oggi visti come sacri guardiani del mare, ma il motivo di questo comportamento restano (resta) un mistero che neppure la comunità  scientifica è riuscita a spiegare."

 

"finché non si va in contro (incontro) a questi attacchi, ben poco riesce a fermare questi Pokémon draconici."


 

Ecco fatto anche Dragonite :3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme
Quando possibile, ho sempre avuto un Mareep in squadra, come in SS o in Bianco 2 *^* Sono delle pecorelle da non sottovalutare *A*

Ecco le correzioni ^^

 


"non impiegano molto tempo prima che ciò accade (accada)!"

 

"questa lana ha proprietà  elettrostatiche come la lana comune, ma il rilascio di tale energia è controllabile, (mettiamo una virgolina) permettendo ai Mareep di usare attacchi Elettro anche a grande distanza"

 

"Nonostante l'elettricità  che contiene (meglio dire "contenuta nella lana") la lana è (sia) controllata dai Mareep, (una virgola anche qui) toccarla o anche solo avvicinarsi ad essa può essere comunque pericoloso quando sono elettricamente carichi."

 

"L'elettricità  accumulata nella lana ha anche lo scopo di mantenere il loro corpo in modo da mantenerlo fresco (qui c'è un intortìo xD riscriviamo: "ha anche lo scopo di mantenere fresco il loro corpo") e creare dei cuscinetti d'aria per proteggerli dalle variazioni di temperatura."

 

"Nonostante (io piuttosto metterei "A parte", al posto di "nonostante", ma vedi tu :3) le loro caratteristiche combattive i Mareep sono usati sopratutto per la loro lana assolutamente unica, (mettiamo un due punti) questa lana ha caratteristiche sorprendenti legate all'elettricità , ciò rende questa lana (per evitare ripetizioni basta scrivere "ciò la rende") molto resistente ed elastica anche in stato di riposo, per questo motivo sono comuni [le] (aggiungiamo un articolo) aziende in cui si lavora la lana dei Mareep per produrre vari prodotti utili, (mettiamo un punto e virgola) tuttavia riuscire a lavorare la lana dei Mareep è un lavoro molto delicato (siccome l'elettricità  contenuta in questo materiale per [può] danneggiare o nei peggiori casi uccidere un' [niente apostrofo] umano), per questo motivo tutte le aziende hanno pochissimi dipendenti"

 

", (qui ci metterei un punto o un punto e virgola) fortunatamente la lana dei Mareep tende a cadere una volta l'anno durante l'estate, questo non solo la rende molto meno pericolosa, ma permette ai Mareep di cambiare la lana più vecchia, (mettiamo una virgola) in quanto essa può ricrescere completamente in una settimana, ma viene quasi sempre rimossa tutta la lana (possiamo anche toglierlo, è solo una ripetizione) per soddisfare i clienti, (qui mettiamo un punto e virgola) l'uso di cesoie elettroniche può essere pericoloso in quanto (anche questo è una ripetizione, scriviamo piuttosto "poiché") possono causare un corto circuito, ma anche quelle di metallo non sono molto raccomandate, visto che trasmettono elettricità "

 

"altrimenti rischierete di fulminarvi e sicuramente avere un maglione a quel punto è (sarà ) l'ultimo dei vostri pensieri!"


 

Ecco qua Mareep :3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme

insieme a vibrava trapinch insieme a kingdra le due preevo insieme a sceptile treecko e grovyle e insieme ad altaria swablu


comunque  Kyurem, Zekrom e Reshiram erano un unico pokèmon un tempo, ora kyurem è solo un guscio vuoto, quindi non capisco perché extraterrestre

perché in realtà  Kyurem è nato con un ,meteorite

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altre piattaforme