Vai al commento

Kio_

Moderatore
  • Messaggi

    1978
  • Iscrizione

  • Ultima visita

  • Vittorie

    19
  • Feedback

    100%
  • PokéPoints

    PP 45.68

Kio_ ha vinto l'ultima volta il 14 settembre

Kio_ quel giorno ha ottenuto più mi piace di tutti gli altri!

Informazioni su Kio_

  • Grado
    Padellara ( ͡° ͜ʖ ͡°)
  • Compleanno 13/08/1994

Informazioni di Contatto

  • Instagram
    https://www.instagram.com/mart.kio_
  • Tumblr
    http://stellina-13.tumblr.com/

Informazioni del Profilo

  • Genere
    Femmina
  • Locazione
    Roma
  • Pokémon Preferito
    Squirtle

Codici Amico

  • Codice Amico 3DS
    1349 8811 5149
  • Nickname in gioco (Sole e Luna)
    Aina

Visitatori recenti del profilo

22356 visite profilo
  1. Kio_

    [Kio_] Kio's Gallery

  2. Kio_

    [Kio_] Kio's Gallery

    Fare icon con la sola mano sinistra potrebbe essere classificato come sport estremo ma tant'è... T Killer x NK: Icon per @Ackerman
  3. ·Comunicazione di servizio·

    A seguito di un incidente domestico ho lesionato un nervo della mano destra, motivo per cui ho difficoltà e dolore a chattare. Continuerò regolarmente le mie attività di moderatore e come tale sono comunque reperibile. Tuttavia, con coloro i quali mi sento privatamente per fare due chiacchiere tornerò a parlare regolarmente non appena la situazione migliorerà. ^^

    1. Mostra commenti precedenti  8 altro
    2. NicoRobin

      NicoRobin

      la nabbosaggine di combo è contagiosa, state all'érta

    3. Kio_

      Kio_

      Buona fortuna, @Mana, vedrai che andrà tutto bene! ^^

    4. Combo

      Combo

      @NicoRobin noob, sono due cose diverse, noob

  4. Kio_

    [Kio_] Kio's Gallery

    Cells at work! Granulocytes & Lymphocytes PS. Tra i granulociti manca il povero Basofilo ma non c'era il suo chibi PPS, Non c'era neppure quello di NK, ma ho preso quello del manga e l'ho colorato PPS. Mi ero dimenticata di postare questo lavoro
  5. Kio_

    Cosa state ascoltando?

  6. Sono d'accordo sulla prima parte. Sulla seconda solo in parte, per vari motivi. 1) Sicuramente non tutti gli immigrati sono uguali. Tuttavia molti (per non dire quasi tutti) di quelli che delinquono non sono giunti in Italia sui barconi ma si sono mossi con regolari voli di linea. A quel punto, se si vuole mettere un freno anche a quel tipo di migrazioni occorrerebbe una legge simil-australiana ma, appunto, non ha nulla a che vedere col trattenere o meno disgraziati sulle navi. Io per dire, dove vivo (periferie di Roma), soffro molto di più la delinquenza dei Rom che degli Africani. 2) Salvini gonfia la questione dei flussi migratori, generalizzando. Per lui vengono tutti dai barconi (quando non è così, appunto vedi al punto 1) e sono sempre in aumento (altra cosa falsa). Per dirti, le migrazioni dall'est europa che abbiamo subito sono state molto più corpose. 3) Legittimo pretendere di più dall'Europa, peccato che poi nel concreto non lo si faccia. Appunto, negli ultimi accordi siglati da questo governo, invece di battere i pugni sul tavolo come si fa con i disgraziati sulle navi, abbiamo anche concesso un accordo su base volontaria che va a nostro pieno svantaggio Fonte (ho preso la prima fonte attendibile che capitava, se Il Sole 24 ore non ti garba ne trovo un altro). Quindi a me sembra che Salvini faccia il bullo con quei poveracci ma poi in Europa non si concluda nulla. 4) Difendere i confini sarebbe in un certo qual modo accettabile quando sei uno stato singolo ed isolato, non in una comunità. In una comunità tutti devono partecipare allo stesso modo (vedi punto 3) 5) Salvini dice di voler istituire questi centri e anche di voler evitare che i bambini finiscano a mare, però contemporaneamente sui social non fa che dire "eh ma questi sono risorse, eh" / "a casaa" / "la pacchia è finita" / "scimmie" e quant'altro e ritorniamo a questo punto: Poi, che l'Europa abbia gestito male la situazione delle migrazioni è un dato di fatto, così come è un dato di fatto che anche i precedenti governi l'abbiano fatto, chi più chi meno. Così com'è un dato di fatto che è per noi impossibile accoglierli tutti. Tuttavia, c'è una demonizzazione dell'Africano che io trovo strategica e funzionale al consenso. Salvini raramente demonizza gli slavi (che sono in numero maggiore nel nostro paese e pure delinquono) e dopo la sparata sul censimento pare essersi dimenticato anche dei Rom, semplicemente perché, per via del colore della pelle diverso gli africani sono i migliori da demonizzare, facendo leva sull'inconscia paura del diverso e sugli stereotipi (scimmia ecc). Eppure, ripeto, le periferie di Roma sono diventate invivibili prevalentemente a causa dei Rom eppure nessuno (di nessun partito) fa un bel niente. E Salvini a mio avviso attua questa demonizzazione per tre motivi: 1) consenso 2) spingere la gente all'idea che l'UE sia cattiva (anche se, accordi alla mano, siamo stati noi a legittimarli ad agire in un certo modo), così da far crescere il malcontento e spingere verso l'uscita dalla stessa 3) distrarre la popolazione. Perché, parliamoci chiaro, per quanto possa essere un'emergenza quella dei migranti (e sicuramente lo è) non è minimamente paragonabile all'emergenza economica in cui siamo. E aggiungerei anche quella sociale in genere, che di certo non è causata solo dalla delinquenza dei migranti.
  7. Purtroppo che il quadro politico generale sia disastroso è un dato di fatto e io stessa pur avendo ben salde determinate ideologie allo stato attuale avrei difficoltà a scegliere a chi affidare il mio voto. Tuttavia di questo governo (a differenza dei precedenti) mi preoccupa una cosa sola, come ho detto in più riprese: il consenso popolare cieco. Mai, prima dei gialloverdi si aveva avuto una fede così cieca in un leader politico, una fede che rasenta quasi la religione. Anche Berlusconi ebbe la sua dose di popolarità, a suo tempo, con il "meno male che Silvio c'è" e stupidate varie, però quando poi Berlusconi sbagliava i suoi elettori (chi più chi meno) lo riconoscevano. Ora siamo in una situazione di enfatuazione tale che se Di Maio si sveglia una mattina e dice "l'asino vola" tutti gli credono ciecamente senza farsi domande. E questa cosa è a dir poco preoccupante. Capisco stimare una figura politica, capisco essere delusi e nauseati dai precedenti esecutivi, capisco tutto ma non bisognerebbe mai perdere il proprio senso critico. Perché i leader politici sono appunto dei politici, non delle divinità infallibili e incorruttibili. Anche il più capace può sbagliare e anche il più onesto può dire castronerie. Quindi siamo in una situazione che se l'Italia finisce in bancarotta per colpa delle manovre errate del governo, basta dire che è stata colpa del PD e tutti ci credono. Come a Roma, dove la giunta Raggi si sta dimostrando non solo inadeguada ma vergognosa eppure è colpa del PD, addirittura mi viene detto che l'immondizia per le strade non esiste, che è solo propaganda del PD. Inoltre come dicevo prima, non mi piace che il governo assecondi qualsivoglia richiesta dei cittadini. Abbiamo vissuto anni di grande pressione fiscale e di gestione dei flussi migratori inadeguata ed è sacrosanto iniziare a dare respiro alla gente su entrambi i fronti. Tuttavia: 1) Non mi piace come questo sta avvenendo. Non entro nel merito della questione economica, visto che ancora di fatto non si è attuato nulla, se non il decreto dignità. Ma posso parlare dei migranti. Inutile dare contro all'Europa sequestrando dei disgraziati su una nave e poi firmare accordi che addirittura revocano (!) l'obbligo dell'Europa nei nostri confronti. E nemmeno strizzando l'occhio ad Orban che tutela solo i suoi di confini. Come fa l'Europa ad avere un'equa spartizione di migranti se ognuno difende i propri confini? Mi sembra ovvio che poi i più penalizzati, se questo accadesse saremmo noi, visto che siamo comunque i più esposti. All'Ungheria cosa importa? Allora poi cosa facciamo, lasciamo morire tutti in mare? Li accogliamo tutti? Entrambe le cose sono impossibili e disumane. Però possiamo fare accordi che obblighino tutti i paesi a darci una mano. Cosa che a me sembra Salvini non sia affatto intenzionato a fare, sul piano pratico. 2) Okay questi due temi, ma siamo in una posizione in cui se domani i cittadini si svegliano e decidono di rendere legale l'omicidio, il governo pur di accalappiare consenso accetta. E questo non va bene, come dicevo il governo deve saper ascoltare ma deve anche saper dire di no, quando il popolo chiede cose sbagliate, perché spesso il popolo non sa cosa vuole. Ricordiamo anche che in Italia c'è un'evasione fiscale galoppante e anche questa è stata causa del tracollo. Perché sono sempre i "cretini" a pagare le tasse e devono pagare per due. Le loro e quelle degli evasori. Se ci fosse più controllo sull'evasione fiscale e in generale più rispetto ed onestà probabilmente non saremmo finiti così. Ma purtroppo siamo il paese di quelli "senza ricevuta è meglio".
  8. Non la penso così. Credo viceversa che se il paese viaggiava positivamente è stato per via delle ristrettezze che abbiamo vissuto. Per il resto, non credere che perché non apprezzi i gialloverdi (ti spiegherò successivamente perché) sia una grande fan dei politici da te citati. L'unico di questi di cui ho una discreta stima è Gentiloni. Per il resto: Renzi è un buffonde, Letta è inconsistente, Monti è un grande economista ma come politico è pessimo. E a loro aggiungo anche Berlusconi, un altro individuo che non gode della mia stima. Purtroppo durante i governi di destra e sinistra che si sono susseguiti prima della crisi finanziaria che ha investito l'intero globo, l'Italia ha accumulato una precarietà fiscale estremamente elevata (per via appunto di sprechi, scandali e magna magna) e ciò l'ha resa estremamente vulnerabile allo scoppio della crisi. Per questa ragione gli Italiani si sono trovati a pagare tutto in una volta il risultato di vent'anni di malgoverno. E per quanto detesti Renzi (e Monti ecc), quelle politiche e quelle tasse erano le uniche cose che ci avrebbero tenuto a galla. E' toccato a loro attuarle perché c'erano loro, ma il colore che vestivano era irrilevante, era semplicemente la cosa giusta da fare. Per il resto, anche quei governi hanno accumulato la propria dose di incoerenze e cialtroneria. E sono d'accordo quando si parla di voler cambiare, volersi rivoluzionare. Semplicemente non vedo nei 5stelle e nella lega l'alternativa. Io nel 2013 ho votato 5stelle, perché speravo nel cambiamento, poi nel corso degli anni si sono rivelati dei cialtroni senza eguali, ergo il mio voto non lo avranno più. E la lega è quanto di più lontano possa esistere dai miei ideali. Per tornare alla domanda, perché non mi piacciono i gialloverdi. Innanzitutto perché sono incoerenti (se Renzi/Berlusconi fanno X sono dei mafiosi, se loro fanno X lo fanno per il bene del paese), poi sono per lo più degli incompetenti che giustificano con l'onestà ogni cosa... peccato che l'onestà non basti ad evitare i disastri. E ancora, hanno aizzato le masse creando una dicotomia "lobby" vs "popolo" e spesso queste lobby sono inesistenti (non tutte, non sempre, ma spesso). Hanno il culto dell'ignoranza come dono e della cultura come simbolo dei poteri forti. Sono complottisti, xenofobi, omofobi e chi più ne ha più ne metta (non tutti loro, la maggior parte). Si fanno forti con fake news (questo prevalentemente i 5stelle), cavalcando l'onda dell'ignoranza dei più riguardo a temi delicati, pur di accalappiare consensi sarebbero capaci di accreditare al PD anche la colpa della guerra fredda. Non mi piace questo modo di far politica, non mi piace nemmeno quello del PD o quello di Forza Italia, ma il loro meno di tutti. Non è politica, è confusione e urla a caso. Nello specifico, l'incoerenza a 5 stelle è la cosa che mi urta di più. Non mi piace la lega, perché sono una terrona e fino a ieri mi disprezzavano, perché hanno ideologie di estrema destra che non condivido (riguardo ai gay, al sovranismo ecc) ma almeno per tutto il tempo sono rimasti coerenti. E se è vero che sul fronte del populismo becero e ignorante sono alla stregua dei 5stelle, sicuramente vanno premiati in coerenza. I 5stelle gridavano onestà, onestà ogni 5 euro che rubava Marino ma i milioni "scomparsi" della Lega sono "acqua passata". Si sono alleati con la lega per il bene del paese, ma questa cosa nelle scorse legislature era "un inciucio", hanno un premier non eletto dal popolo "ma è onesto, quindi ok", Di Maio ha assunto la sua amica "perché è onesta", se l'assumeva Renzi o Berlusconi apriti cielo. E non fraintendermi, sono a favore dei premier tecnici e delle alleanze atte a governare (un po' meno a favore delle amiche assunte ma va beh), quindi non condanno che l'abbiano fatto, condanno l'ipocrisia e la doppia morale, che se sono gli altri a farlo sono dei mafiosi, se lo fanno loro sono onesti.
  9. Diciamo che Salvini ha spesso due pesi e due misure. In Tv va dicendo che vuole evitare il traffico di migranti innanzitutto per il loro bene, affinché quelle povere persone non vengano trattate come merce e messe sul mare in condizioni che mettono innanzitutto a rischio la loro vita. Però poi sui social strizza l'occhio alla parte più estremista e razzista del paese con slogan come "la pacchia è finita" e altre cose. Ma come, in Tv va dicendo che vuole evitare loro di essere mercificati come schiavi e poi sui social scrive che fanno la pacchia? Salvini vuole consenso e per questo fa occhiolini a più tipologie di persone: i moderati esasperati da una pessima gestione dei flussi migratori, gli estremisti razzisti e xenofobi e quelli che stanno in mezzo tra le due categorie. In più sui social è sempre molto celere nel tweettare notizie di stupri di africani o delinquenza di extracomunitari in genere ma quando a stuprare sono stati dei poliziotti nemmeno una parola, quando dei neofascisti hanno cercato di dar fuoco alla casa di due omosessuali neppure una parola. Eppure se fossero stati degli africani a voler dar fuoco alla casa di un leghista cosa sarebbe successo? Anche quello della sinistra è un comportamento deplorevole. Io detesto le politiche dei gialloverdi ma non per questo auguro la morte a Salvini, Di Maio, Conte e company. Certo, mi farebbe piacere se andassero via, non lo nego, ma non per questo li vorrei morti. Tuttavia, penso che per lo più tu alluda al PD (gli altri partiti di sinistra non sono pervenuti) e ti posso dire che sinceramente l'opposizione del PD è vomitevole a dir poco. Non solo perché non condannano i murales di odio verso Salvini, quello sarebbe il minimo, paradossalmente. Parlo proprio di come hanno improntato l'opposizione in sé, mi sembrano si stiano impegnando per distruggere completamente la sinistra italiana, altro che dare un'alternativa al populismo. Ogni volta che aprono bocca perdono un elettore. Anche perché hanno un talento incredibile nel farsi lotte intestine e far palesare la persona sbagliata al momento sbagliato. E invece purtroppo non è così. E' il popolo di economisti dell'Università della vita a decidere le manovre economiche da attuarsi, anche se ciò comporta la bancarotta del paese o giù di lì. Ed è sempre il popolo di immunologi che decide quanti vaccini fare e in che misura, incurante della gente immunodepressa che morirà. Ed il popolo di giuristi ad emettere sentenze in barba alla costituzione e così via.
  10. Kio_

    Pasta.

    Mi piace praticamente di ogni tipo e con qualunque condimento (fatta eccezione per le robe assurde col cioccolato e schifezze varie). Praticamente l'unico tipo di pasta che non mi piace sono le Farfalle, perché non si cuociono mai adeguatamente al centro e odio la pasta cruda/al dente.
  11. Diciamo che però non è immediato il punto del commento e può essere frainteso. Per il resto, anch'io detesto dal profondo il governo gialloverde per almeno un milione di ragioni diverse, tuttavia per quanto in linea generale concordi con te sul fatto che la violenza non è tutta uguale, credo che in questo caso differenziarsi sia importante. Contrapporre le urla ai ragionamenti logici, le fake news ai ragionamenti logici a mio avviso è l'unico modo per uscire dal baratro in cui stiamo cadendo. L'opposizione deve essere dura ma non inappropriata, altrimenti è inutile accusare di incitazione all'odio quando poi si fa lo stesso. A mio avviso salvini e company andrebbero espulsi e basta. Anche perché questo governo non fa altro che assecondare i desideri "di pancia" della popolazione, che spesso si rivelano erronei e generati da fake news. E il governo, per come lo concepisco io, deve accogliere i desideri dei cittadini ma anche saperli guidare là dove i cittadini non sono in grado di discernere il giusto dallo sbagliato. Non può essere tutto deciso dal popolo, altrimenti non è democrazia ma anarchia.
  12. Nel commento diceva che se ci fosse ancora la sedia elettrica verrebbe usata su Salvini o sbaglio? Ad ogni modo, rispondevo più che altro a NicoRobin che sottolineava come questo commento venisse da una persona di sinistra. Intendevo che (in generale, non solo in questo caso specifico) il colore politico è irrilevante, perché una idiozia può essere detta da qualunque parte. Poi che nel caso specifico questa persona non rimpiangeva la sedia elettrica, allora tanto meglio per lei. Sinceramente lo trovo comunque un commento evitabile. Perché "ma salvini e 5stelle hanno fatto dell'odio la loro arma politica" non mi sembra una gran giustificazione, anzi, non vedo perché si dovrebbero tutti abbassare a tali meschinità. Altrimenti poi quale sarebbe la differenza tra l'uno e l'altro?
  13. Chi rimpiange la sedia elettrica è un idiota, punto. Sia egli di destra, di sinistra o di centro. L'orientamento politico non c'entra nulla. Così come chi difende i delinquenti. Chi delinque non ha scusanti: stupratore italiano o stupratore ghanese non fa differenza, sono disgustosi allo stesso modo e allo stesso modo vanno puniti. L'etnia non è né una giustificazione, né un'attenuante, né un'aggravante. È irrilevante. Per quanto riguarda gli analfabeti funzionali, non penso che coloro i quali sui social credano che Rihanna sia la figlia illegittima della Boldrini che usa i soldi degli italiani per comprarsi una ferrari siano pensatori disallineati dal pensiero unico. Credo siano soltanto imbecilli che credono a qualunque cosa leggano senza la minima cognizione.
  14. Ragazzi mi raccomando di non scaldare i toni! Rispettiamo le opinioni (e gli esempi) di tutti!
  15. Da me c'è una libreria Mondadori in franchising che lavora 364 giorni l'anno dalle 9 alle 23, è chiusa solo il giorno di Ferragosto. Nonostante ciò i dipendenti hanno tutti un giorno libero alla settimana e i turni sono di 5-6 ore per ciascuno. Viceversa, altre grandi catene che hanno turni più lunghi, pur essendo aperti quasi tutto l'anno concedono ai dipendenti due giorni di riposo a settimana. Io credo che come al solito ci si attacchi a problemi che non sono realmente tali. A mio avviso il lavoro in italia ha ben altri problemi ed esistono ben altri sfruttamenti rispetto al lavoro domenicale. Nel frattempo si va verso la fiducia al Milleproroghe che, tra le varie cose, smantella nuovamente l'obbligo vaccinale e taglia i fondi alle periferie.
×

Importanti informazioni

Per usare il nostro forum è necessario accettare i nostri Termini di utilizzo, la nostra Privacy Policy, il nostro Regolamento ed essere a conoscenza che per rendere la navigazione migliore utilizziamo i cookie sul tuo dispositivo. Puoi modificare le impostazioni cookie oppure accettare per accettarle.